SALVI. E PER FAVORE, BASTA PARLARE DEL NUMERO 9 DEI BIANCHI DI OGGI…

13 Apr 2014 by andrea.lazzara, 165 Commenti »

Cari amici di Samplace, la Sampdoria raggiunge la matematica salvezza con cinque giornate di anticipo. E’ un miglioramento rispetto alla scorsa stagione(allora ne mancavano due) c’è la possibilità di rimpinguare la classifica, i valori sono sicuramente superiori in confronto alla scorsa stagione. I numeri danno ragione ai blucerchiati in un giorno strano, dove per un tempo la Sampdoria fa la festa all’Inter ma non fa i conti con un Handanovic mostruoso, dove c’è molto, troppo nervosismo e dove basta un errore per essere puniti. Nella ripresa Samp sfilacciata e addio sogni di gloria. Ora Mihajlovic, per bocca di Sakic, ha annunciato che da Catania in poi toccherà a chi ha giocato meno: può essere un segnale dell’intenzione del tecnico serbo di rimanere e di tracciare una linea netta, chiara. Chi è da Samp, chi no, dove serve qualcosa e dove si è coperti. Le parole di Mazzarri unite alla classifica nerazzurra sembrerebbero tra l’altro chiudere la porta a un trasferimento di Sinisa a Milano( al quale sinceramente, come sapete, non ho mai creduto). Peraltro questa squadra mi pare un pò in debito d’ossigeno non tanto dal punto di vista fisico quanto delle energie psicologiche. La rincorsa(la Sampdoria, non lo deve dimenticare nessuno, a fine novembre, era in basso, molto in basso…)è stata faticosa e in qualche modo va pagata. L’importante è non “sbracare” perchè sarebbe un peccato mortale soprattutto agli occhi dei tifosi. Quei tifosi che sono stati spernacchiati da un signore con la maglia bianca numero 9 che non va nemmeno, a mio giudizio, citato. Che sta inanellando una serie di errori umanamente difficilmente comprensibili; ma peggio è, secondo me, chi glieli sta consentendo ovvero la sua società, tra le più prestigiose al mondo, dove l’allenatore dice di fare una cosa(“Se segni, prendi il pallone e vai a centrocampo”) e lui fa l’esatto contrario. Oddio, è successo anche alla Sampdoria con la storia del calcio di rigore con esiti nefasti perchè da li tutto si è avvitato. Ma il clima attorno a questa partita è stato qualcosa di agghiacciante. Adesso è finita. E la Sampdoria deve ripartire, fare punti, macinare gioco, corsa. Lo deve a quei tifosi che meritavano rispetto da chi, l’anno scorso, a marzo è andato con la testa in vacanza aspettando di diventare il centravanti di un’altra squadra.

165 Commenti

  1. ale ha detto:

    Caro Andrea,
    ottima disanima. Anche oggi (come con la Lazio), ottimo primo tempo. Poi, complice l’espulsione e il rigore sbagliato ci siamo squagliati.
    Male Obiang e così così Gastaldello (se in campo ci fossero stati lo zar o Benetti, col cavolo che il loro .centravanti avrebbe beccato il primo fallo al 36°!).
    Lopez non ha giocato male e ha anche reagito abbastanza bene dopo il rigore (mica facile eh!) ma un centravanti si giudica da quanti gol fa………
    L’assenza di Gabbia si fa sentire in entrambe le fasi e mi sa che quest’anno non giocherà più molto.
    Speriamo che Sinisa rompa il silenzio sul prossimo anno che inizia a essere un po’ irrispettoso.

    Dale Doria

  2. moussa dembelè ha detto:

    Ah come mi girano se penso che alla fine del primo tempo potevamo essere 4-1 per noi… Col senno di poi, sarebbe stato meglio che Eder tirasse il rigore ma tutti volevamo (io lo volevo) che fosse Maxi a buttare dentro quel pallone e alla fine abbiamc anche preso l’imbarcata… Ma che spettacolo la Sud che cantava e sventolava le sue bandiere, da dov’ero io gli ho anche fatto una bella foto. E quel minchione che poteva trasformare una giornata di calcio in una giornata di violenza tornera a twittare la sua scemenza (se non l’ha gia’ fatto tra il primo e il secondo tempo): potra’ vincere anche il pallone d’oro ma la sostanza dell’uomo (intesa come composizione chimica) gliel’ha ricordata con precisione il Ferraris oggi pomeriggio

    • peter ha detto:

      Snceramente speravo che lo tirasse eder che è il rigorista e infatti ho avuto ragione…..quando ho visto la faccia di lopez mentre si avvicinava al dischetto si è capito subito che lo sbagliava……molto male averglielo lasciato tirare…..la partita era tra Samp e Inter non tra lopez e icardi.

  3. Massimo Pittaluga ha detto:

    mi trovi d’accordo su icardi che invece nomino perchè è un ometto che ha un nome. non voglio dare consigli a nessuno ma se fossi in Garrone chiamerei Thoir e chiederei al collega di intervenire per avere le scuse ufficiali dall’omino maleducato alla tifoseria. a me non interessano i gossip ma il comportamento verso la sua ex società e tifoseria si. ricorderei al piccolo icardi (piccolo uomo) che la samp lo ha lanciato e che metà del suo cartellino è ancora qui, ma che a prescindere il rispetto è la base dei rapporti umani. meglio molto meglio che sia altrove, anche se ripeto il giocatore c’è eccome. l’uomo lasciamo stare. lo avevamo già visto da marzo quando era stato ceduto. detto questo andrea non mi trovi d’accordo sul fatto che la samp sia meglio dello scorso anno. secondo me è l’opposto come rosa. icardi poli romero (anche se distratto e capellaio però ti salvava anche delle partite) estigarribia. al massimo diciamo che siamo li. Questi rovesci spero e credo che servano per investire il ricavato delle comproprietà tra cui quelle del maleducato argentino per portare a casa 1 portiere (sinceramente quando si vedono portieri delle altre squadre si vede spesso un abisso e anche in certi non fenomeni una bella differenza). da costa si accorcia quando tirano non si allunga. detto ciò per come si era messa la stagione sono ben felice e spero che con le risorse di giocatori importanti ceduti e ancora da incassare si investa in qualche elemento di qualità. sinisa ha fatto un lavorone e la squadra ottime partite ma qualcosa di più si deve e può avere in rosa. ora spero e credo che fiorillo abbia alcune partite di fila per vedere cosa sa fare. se maturasse si potrebbe anche ripartire da lui. è ora di vederlo. vorrei vedere anche salamon perchè ho sempre negli occhi un giovane magrino di ottima tecnica e senso della posizione e spero possa farsi vedere. e poi facciamo ancora qualche punticino che male non fa al morale.

  4. gianfra ha detto:

    A quel signore con la maglia bianca n.9 , qualcuno insegnerà come si deve stare al mondo .
    A quel bambino viziato molto presto quel qualcuno darà la lezione che non siamo stati capaci di dargli noi sampdoriani.
    Per il resto siamo salvi a cinque giornate dalla fine e abbiamo evitato (per ora il sorpasso dei bicolors).
    Vediamo di concludere il campionato con onore , del resto il primo tempo, in inferiorità mumerica ce l’eravamo giocato non male

  5. peter ha detto:

    oggi ancora una volta la differenza l’ha fatta il portiere….l’ inter ha un portiere vero che ha salvato il risultato in un momento topico, noi abbiamo un citofono che prende solo quello che gli sbatte contro, il portiere + scarso della storia della Samp.
    Al primo tiro debole sul suo palo con goffaggine imbarazzante e ridicola prende gol……inaccettabile giocare in serie a con da costa.

    stiamo rivedendo un film gia’ visto la stagione scorsa sbracando alla fine…..grosso campanello d’allarme
    ….l’anno scorso credevano bastasse Delio Rossi e infatti se non cambiavamo in corsa eravamo spacciati….oggi rischiamo che la stessa storia si ripeta per la prossima stagione……sempre che come spero sinisa rimane devono rinforzare una rosa dalla cifra tecnica veramente scarsa che in un campionato di bassissimo livello si e’ salvata dando piu’ delle effettive qualita’ che ha grazie a un grande motivatore, manca qualita’, mancano almeno due giocatori di qualita’ superiori sempre si voglia ambire a qualcosa in + della salvezza.
    Obiang da vendere subito se qualcuno lo vuole, vederlo corricchiare per il campo e perdere ogni contrasto e’ pazzesco….e volevano farci credere fosse un campione…..magari se gli diamo due guantoni potrebbe fare meglio di da costa.
    deluso poi per la scarsa reazione all’offesa di icardi, mi aspettavo che un palombo o un gastaldello reagissero, niente……onore a costa…..un vierchowood gli avrebbe fatto passare la voglia, altri tempi, altri uomini, altra personalita’.

    maxi lopez aveva iniziato bene col derby…..ma dopo il derby il nulla confermando di essere un giocatore poco continuo, sulla via del tramonto, per l anno prossimo serve una punta vera.

  6. gianni ha detto:

    Quello che fa incavolare di più è che si è cercato (basta leggere le dichiarazioni deliranti di Fascetti, un altro che non ci ha mai perdonato la vicenda Cassano) di far passare la contestazione ad Icardi come dovuta alla faccenda con Maxi Lopez e non al fatto che lo scorso anno aveva già firmato un pre contratto con l’Inter prima ancora di discutere un eventuale rinnovo e aveva iniziato a tirare indietro la gamba e ad assumere atteggiamenti insopportabili verso i tifosi; purtroppo all’Inter i tanti marpioni hanno fatto da scudo al bimbetto rivoltando il nervosismo contro di noi a furia di calci.
    Ovviamente la stampa difende chi indossa la maglia “giusta” ma si è visto con Adriano, Balotelli e altri a cosa porta questo permissivismo.

  7. Paolo1966 ha detto:

    Nel 2010 a San Siro a fine primo tempo contro Pozzi, reo di aver fatto buttare fuori due dei loro, si era scatenato il Far West.

    A Catania anni prima gli addetti al campo hanno preso a pattoni i nostri.

    Lucarelli a Livorno aveva sbattuto in terra Pandev che stava esultando, peraltro mentre rientrava a meta’ campo.

    Cambiasso a San Siro aveva impedito a Cassano di arringare una curva che stava portando la squadra in finale di Coppa Italia.

    Questi forse sono eccessi.

    L’estremo opposto si e’ visto oggi in campo, bon ton, savoire faire e rose e fiori.

    Forse sara’ meglio così, forse si chiamera’ stile, forse e’ giusto non abbassarsi a simili livelli.

    Forse forse forse, sicuramente a me sono girati i coglioni

    • flex ha detto:

      anche a me

    • Davide ha detto:

      Anche a me caro Paolo, e tanto. A un derby Palombo prese per il collo palladino per aver mostrato le orecchie alla Sud. Domenica, non pervenuto. Rimpiango gente come Casagrande, gli avrebbe strappato un ginocchio a mani nude.

      • andrea.lazzara ha detto:

        Ripeto, non esageriamo. Farsi sentire bene, la violenza non è ammissibile mai. E non mi dite che faccio il moralista…

  8. Michele G. ha detto:

    Andrea, lasciamelo dire. Magari non mi pubblicherai, ma mi sgorga spontaneo dall’animo: icardi (minuscolo voluto) è veramente un omuncolo di M…a (stavolta il maiuscolo è voluto)! Abbi pazienza, ma tutto il resto che è accaduto per me passa in secondo piano, dal “rattrappimento di Da Costa proprio sul primo gol, all’errore di Maxi sul rigore, all’altro errore di Eder, caduto come un pollo nella provocazione di quel filibustiere di samuel (che era lui da espellere), che, come a noi capita puntualmente con quelli che non avrebbero dovuto neanche rimanere in campo, ci ha fatto pure gol.
    E poi Mazzarri, che ha la faccia tosta di dire: secondo tempo giocato alla grande! E grazie al c….o! Sembrava la pubblicità dell’Enalotto, quella del “ti piace vincere facile”. Però, un po’ lo capisco. Con la vittoria di oggi si sente un po’ meno traballante.
    SEMPRE FORZA DORIA!

  9. Mauro ha detto:

    E’stata la giornata delle conferme,indiscutibili.Siamo salvi ora e’matematico,salvi nonostante si giochi praticamente con in porta l’omino del subbuteo.E qusta e’la prima conferma.Abbiamo difensori ai quali nelle vene anziché sangue scorre semolino (per non dire altro).Già,perché ai tempi dello Zar e di Mannini e di Sinisa quell’omuncolo schifoso che mi rifiuto di nominare,non sarebbe sicuramente uscito dal campo con le sue gambe.Invece niente.E questa e’la seconda.Bravo Costa che,dalla panchina,ha ricordato all’omuncolo schifoso di chi e’figlio dimostrando un senso di appartenenza che non ho riscontrato negli altri in campo.E’questa e’la terza.Da Costa,e’evidente,non può giocare in A,forse nemmeno in B,forse ha sbagliato ruolo.Mio nonno a 90 anni con l’osteoporosi e’molto più reattivo.E questa e’la quarta.L’ultima conferma l’abbiamo avuta dall’omuncolo schifoso.Sapevamo tutti,tifosi e addetti ai lavori che fosse un piccolo uomo ma quanto fosse piccolo il mondo calcistico lo ha potuto constatare solo ieri.Spero che prima o poi incontri sulla sua strada uno come Matuzalem,non degli smidollati come ieri.Complimenti anche all’Inter che tollera certi comportamenti.Complimenti anche a Maxi(rigore a parte)per come ha saputo reagire.E ora vedremo finalmente Fiorillo????

    • andrea.lazzara ha detto:

      Non evochiamo, comunque, le espressioni che il ruggente Costa ha pronunciato domenica.

  10. aldo 48 ha detto:

    tanto tuonò che…non piovve…tutta la squadra con il suo compagno….tutti a difendere il suo onore….e poi il signor “no” se ne esce tranquillamente dal campo per la sostituzione con le sue gambe senza l’ombra di una parvenza di barella precauzionale….e il carattere…il sacro fuoco della rivincita…la voglia di vincere almeno una volta con …..una eventuale grande….che fine ha fatto. per fortuna la matematica ci salva…un direttore sportivo con “pitigri”….ci terrà compagnia il prossimo anno…qualcuno che se ne capisca di giocatori forse arriva e ci risparmi i barillà dell’ultimo minuto….credo che non serva poi molto per accontentare l’allenatore e consegnargli…..e consegnarci…..una squadra che ci possa dare oltre la salvezza anche qualche soddisfazione….forse in questi anni ce le siamo anche meritate….o nò?

  11. Daniele da Rapallo ha detto:

    Anche questa volta il tuo commento tocca veramente tutti gli aspetti possibili : Detto questo vorrei appunto rimarcare che la chiave della partita è stata nei piedi di Maxy Lopez dagli 11 metri…peccato che non doveva esserci. Se avesse battuto il rigore chi, meno emotivamente coinvolto, ne era incaricato dal mister forse saremmo qua a parlare di un altro risultato in quanto la squadra pareggiando avrebbe preso coraggio legittimando una migliore prestazione fino a quel momento e magari non sarebbe avvenuta l’espulsione di Eder in quanto (il film Sliding Doors docet..) la partita avrebbe preso una direzione diversa. Tutto questo in una settimana in cui il gossip ha fatto più danno che altro.
    Rimarcherei anche la questione portiere poiché riguardando le azioni del primo goal (purtroppo ero a…llo stadio nella nord) si evince la colpevolezza di un portiere altalenante che ci ha fatto più perdere che guadagnare punti. Non mi soffermo su quel ragazzino viziato e poco ricco di materia gri (seppur grande potenziale attaccante del futuro..) che è stato oltretutto graziato dalle stecche degli ex compagni.
    Il fatto che Sinisa non fosse in panchina non credo abbia incisopiù di tanto poiché come disse Mazzarri (che comunque stimo come allenatore) in una recente intervista le partite si vincono anche dalla tribuna se preparate bene in settimana. Ne ricordo proprio una contro l’inter di Balottelli e Mourigno che lui vinse dalla tribuna (credo coppa Italia).
    Certo se Mihailovich fosse stato in panchina magari era meglio anche se non so se avesse potuto forzare Eder a battere il rigore.
    Trattasi comunque di risultato bugiardo nel numero di goal ed io salverei comunque la prestazione del primo tempo..
    Sta di fatto che ,pareggio con i viola a parte, ci facciamo sempre piccionare dalle squadre a tasso tecnico più alto. Ormai è la regola. Per quanto riguarda il n. 9 bianco, so che in campo è stato chiesto dai nostri giocatori a quelli interisti di dire lui di smetterla di fare il…..ma loro hanno risposto che purtroppo è così di natura. Fonte sicura.
    Ciao Daniele

    • andrea.lazzara ha detto:

      Se fosse come dici tu da fonte sicura..il numero 9 è il Presidente ombra dell’Inter: visto che nessuno riesce a fargli fare quello che gli si dice. Società, allenatore, compagni.

      • Daniele da Rapallo ha detto:

        Ti confermo che trattasi di concetto espresso ad un mio caro amico niente di meno che dal capitano in persona incontrato in pizzeria a nervi dopo la partita, al quale ha chiesto l’autografo dopo qualche scambio di battute e domanda precisa sull’elemento in questione.
        D’altro canto Andrea la materia grigia è quella che è visto anche l’ulteriore twittata col simbolo delle corna..
        Non tutti quelli che parlano di fonte sicura lo fanno per megalomania, a volte anche noi incontriamo qualcuno dentro l’ambiente.
        Sempre con stima e simpatia sincere
        Daniele

    • Doria65 ha detto:

      Io sono contento che fosse in tribuna, se no si pigliava tre ANNI di squalifica…

  12. Daniele da Rapallo ha detto:

    Aggiungerei che, ormai è difficile, ma arrivare ottavi in vista della coppa italia ti cambia preparazione estiva e magari corso nel prossimo campionato. Bisogna sempre porsi un obiettivo in più per trovare stimoli ad andare avanti…

  13. MadMick ha detto:

    Mi spiace ma credo che l’errore più grande ieri l’abbia fatto il pubblico…e subito dopo ha sbagliato Icardi.
    Detto questo, la vita è una ruota.

  14. Maraschi ha detto:

    Vado un po’ controcorrente: premesso che Icardi, come uomo, vale molto poco e quindi non lo rimpiango, come calciatore, secondo me, vale invece molto di più di quanto ne abbiamo ricavato dalla sua cessione.
    E questo caso fa gruppo con quelli di Cassano, Pazzini e Poli.

    • dorianoforever ha detto:

      caro maraschi l’icardi visto qua lo scorso anno (soprattutto quando iniziò a tirare la gamba) valeva molto meno dei 13 milioni +2 di bonus (che in totale fanno 15 !!!!) perciò non lamentarti del superfluo. Dei 10 gol 4 (il 40 % del totale) li fece contro il pescara che era imbarazzante

  15. Dorianodoc ha detto:

    A portieri invertiti come sarebbe finita? Questo per rispondere a chi continua a sostenere che Da Costa non ci fa perdere punti…. Icardi è simpatico come una m@@@a in letto ma è uno che segna, e io non dimentico che lo scorso campionato ci siamo salvati soprattutto grazie ai suoi gol. Anche quest’anno una volta entato in squadra non è più uscito a suon di gol. Questo per rispondere a chi su questo blog e sui media sosteneva che il ragazzo era un bluff. Forse se lo scorso anno si fosse gestita meglio la situazione e coi gol che avrebbe sicuramente fatto in questo campionato sai che capitale il sig.G. si sarebbe trovato? Ma bisognava subito monetizzare…. Su Eder stendiamo un velo pietoso. Ha trovato quei gol fortunatamente nel momento giusto, ed ora è tornato a vedere la porta grossa come un francobollo, con l’aggravante di farsi buttare fuori da belinone. Per me sarebbe uno di quelli da spedire. Comunque ritorno su come ho iniziato, un ottimo primo tempo che coi portieri invertiti avremmo sicuramente chiuso con qualche gol di scarto. Peccato.

    • gianni ha detto:

      Eh infatti il procuratore di Icardi non era a Milano a trattare con Moratti quando per regolamento nemmeno poteva, no…era a Genova ad implorare il rinnovo del contratto; poi quando ricordano per filo e per segno qual è il motivo dei tuoi pregiudizi ti offendi pure…

    • Paolo1968 ha detto:

      Vedi sempre le cose a modo tuo… mi sembra che la vicenda Icardi sia andata diversamente…. ma tant’è, basta sparare un po’ ad alzo zero sulla società….

      • Dorianodoc ha detto:

        Qui non si tratta di sparare ad alzo zero. Personalmente, e ricordo di non essere stato l’unico a pensarla in questo modo, ritengo che la vendita di Icardi fosse stata fatta molto velocemente. Meglio monetizzare subito o aspettare un anno ancora e incassare di più? L’Udinese, ad esempio, col Barcellona aveva aspettato ed incassato molto di più. Quindi non si tratta di polemica ma di strategie commerciali. Quello che sostiene il sig. Gianni non ha il minimo fondamento (come al solito d’altronde). Hai il coltello dalla parte del manico, rinnovi il contratto al momento giusto e poi sei tu che gestisci la situazione. La conduci, non la subisci. Il procuratore va a Milano? E chi se ne frega. Probabilmente se c’è andato sapeva che poteva andarci, semplice.

        • gianni ha detto:

          Fantastico; un giocatore in scadenza che non rinnova perché NON VUOLE rinnovare, non ha MAI voluto e andrebbe via volentieri a parametro zero e il coltello dalla parte del manico lo ha la società…brutta cosa tifare solo per un giocatore ed essere ancora avvelenato per la sua cacciata dopo quattro anni.

          • Dorianodoc ha detto:

            Il “buon” Icardi, tra una cicciolata e l’altra a Wanda, probabilmente ha riferito a te e a Paolo 1968 che non voleva rinnivare, Siete più introdotti di tanti giornalisti. Bravi.

          • gianni ha detto:

            Sei un fenomeno: quando scrivi le tue insinuazioni su illeciti societari senza uno straccio di prova va tutto bene e ne sai più dei giornalisti, ovviamente prezzolati;, quando si parla del contratto di Icardi, dove bastava leggere le dichiarazioni del procuratore per capire che aveva già firmato un pre contratto con l’Inter no; te lo ripeto, brutta cosa tifare solo per un giocatore e volersi spacciare per tifoso del doria solo per vendicarlo.

        • Paolo1968 ha detto:

          Il contratto durava fino a giugno 2015, Icardi non voleva fare il rinnovo e voleva andare all’Inter… il resto scrivilo tu, che potresti aiutare Renzi per le finanze dello Stato Italiano…

    • Fabiosamp ha detto:

      Certo poi lui ė un ignorante ma chi l’ha tenuto a 60000 euro l’anno mentre ci salvava la ghirba voleva anche che corresse da e.g. A firmare il rinnovo a 200 quando l’Inter offriva un milione…ignorante si scemo no.
      Certi che scrivono qua vorrei averli per dipendenti…800€ al mese a vita SOLO PER LA MAGLIA….pazzesco.

      • Paolo1968 ha detto:

        Non ha mai voluto veramente trattare per il rinnovo. A prescindere da quanto gli offrivano, che comunque erano 500.000 per 5 anni.
        Vorrei avere te come datore di lavoro che a 19 anni mi porti da 50000 a 1.000.000 di euro… ma magari coi soldi di un altro….

        • Fabiosamp ha detto:

          Ma cosa ti rispondo a fare che sei l’espressione del Genovese medio…

          • Paolo1968 ha detto:

            E chi la vuole la tua risposta?
            Quindi viva i Zaza e gli Icardi e non i Poli che sono sì ambiziosi, ma si comportano diversamente….
            Poi ripeto: tutti magnanimi col portafogli di un altro…

  16. francesq ha detto:

    Minuto 12′ di Sampdoria Inter.

    Rodrigo Palacio scende sulla fascia e crossa in mezzo. L’Innominabile si avventa sul pallone. Da Costa esce? No, ma figurati, ci mancherebbe. Fa caldo, c’è il sole. E? piuttosto umido. Ha la muta da gioco nuova, e se poi si sporca? Da Costa resta fermo sulla linea di porta. L’innominabile allora che fa? Tira la bomba? No. Colpisce la palla come il Giamba Parodi (uomo qualunque) colpirebbe il supertele, con le infradito ai piedi e i bermuda color caki addosso, durante un comune pomeriggio d’estate passato in giardino a giocare con suo figlio.
    Il tiro è una ciofeca, a mezz’altezza, fiacco, e tutto sul portiere. Da Costa lo para? Ma no! S’accartoccia ad abbracciare il nulla. Nichilista. E la palla va in gol. Ma alzare la gamba, o Da Costa (vocativo), era troppo difficile? Per uno come te, che è più forte di Julio Cesar (lo dice De Silvestri), che merita il mondiale, che è un genio incompreso e che – martire – è bersagliato da critiche ingiuste; te che sei difeso da tutti come una bandiera; te che guai a toccarti, “ma siete scemi? E’ tutta colpa dei difensori!”; te che fai il titolare in serie A; te che “si, in porta magari a volte si emoziona, ma coi piedi sembra Pirlo!”. Era troppo chiederti di parare un tiro così? Avresti preso gol perfino dal Giamba Parodi col supertele, si? Probabile.

    Ancora una volta il portiere della Sampdoria fa la differenza. In negativo. E quello degli avversari, invece, fa i miracoli e salva il regno. Basta Da Costa. Basta. Basta. Per favore, basta. Se avete rispetto dei tifosi della Samp, togliete dalla porta Da Costa. Metteteci il terzo, se Fiorillo è scarso. Metteteci uno dei giovanissimi fascia B, degli allievi o dei pulcini. Piantate un palo sulla linea di porta. Parcheggiate una macchina, di traverso, in area piccola. Fate come volete. Ma di Da Costa non se ne può davvero più. Caso strano, in una partita che conta, Da Costa fa cilecca. Anzi, caso per nulla strano. E’ solo la scontata, grottesca, dolorosa, normalità.

    A proposito di rispetto per i tifosi…

    Minuto 13′ di Sampdoria Inter.
    Immaginiamo un finale alternativo.
    L’Innominabile ha appena segnato, si dirige verso la curva e mostra l’orecchio tatuato alla gente della gradinata. Gente che magari va a fare traslochi, o a fissare mattoni con la calce, per pagare il biglietto dello stadio, per “farsi” SKY, per comprare i giornali… Insomma, per pagargli lo stipendio.
    E se nella Samp ci fosse stato un tipo un po’ così – che ne so? – alla Pasquale Bruno? Primo contrasto dopo il gol: la gamba dell’Innominabile salta; deve proprio portarsela via su una carriola, staccata dal resto del corpo. Te lo immagini, poi, la sera, una volta a casa? “Oye Wandita, prendes l’ago e il filo, quieres que riattaccarme el gambon segado!” direbbe l’Innominabile, spingendo la carriola con la gamba fin dentro casa (certo parlando uno spagnolo che sarebbe migliore del mio…). E Wandita: “No te preocupe, mio amor, es sufficiente seguir el disegno del tatuaggio per riattarcar correttamente el gambon. Es come fare un puzzle!”

    Chi di noi non ha immaginato un finale così per quel piccolo insolente?

    Proprio per questo il suo gesto è stato orribile. Ha scavato nel torbido di ogni coscienza. Ha stuzzicato il lato malvagio di tutti noi.

    Prima ho scherzato. Passata la sbornia, devo dire che la maturità dei nostri giocatori è stata ammirevole. Poteva finire in mattanza, ed è solo grazie al comportamento dei “nostri” che si è evitato il peggio.

    Icardi, sei un mediocre. Anche come giocatore, visto che si contano sulle dita di una mano i gol che non hai segnato a porta vuota (Da Costa vale come porta vuota). Personalità, non personalità, futuro o non futuro. Non mi interessa. Non ti auguro il male. Già ce l’hai, il male. Il mondo ti considera intelligente quanto una noce macadamia, o una palizzata. Spero che tu possa percepirlo.

    Anzi no, non ci arrivi….

  17. vincenzo ha detto:

    Primo tempo entusiasmante e alla fine ho applaudito comunque.
    Circa 10 minuti prima dell’inizio, dal settore ospiti si alzava più volte il coro “Sinisa Mihajilovic” (forse dopo questa partita per loro é più lontano…)

    Forza Samp

  18. El Cabezon ha detto:

    Caro Andrea concordo sostanzialmente con la tua analisi, non condivido però la parte nella quale dici che chi verrà impiegato in queste ultime cinque giornate verrà valutato per vedere se può far parte della Samp del futuro, credo che più che altro sia un premio che Sinisa voglia dare a chi comunque si è impegnato e ha dato il suo contributo anche solo nello spogliatoio…insomma., non credo che quest’ultimo mese spariglierà troppo le carte, penso che in linea di massima lo staff sappia già chi potrà esserci e chi no anche perchè comunque una valutazione su cinque partite che presumo non giocheremo col sangue agli occhi la trovo un pò limitativa…
    Su Icardi vado controcorrente alla stragrande maggioranza: ovvio che il gesto era evitabile ma penso che quasi chiuque al suo posto avrebbe reagito così!
    Amici miei, questo è il calcio!
    A parti invertite godremmo come ricci ( quando Montella fece l’aeroplanino sotto la Nord ci scandalizzammo?), fare gli offesi, i duri e i puri per una meteora blucerchiata ( perchè questo rappresenterà Mauro Icardi nella nostra storia ) lo trovo decisamente infantile…
    Se devo prendermela con qualcuno ieri me la prendo con Eder, imperdonabile la sua espulsione…

    • marco'59 ha detto:

      Concordo in pieno.
      Eder imperdonabile anche per aver lasciato il rigore a Maxi.
      roba da dopolavoristi.
      Saluti

    • daddix ha detto:

      concordo ma secondo me nell’occasione del rigore era Sakic che doveva intervenire e farlo battere a Eder

  19. marco ha detto:

    Ciao Andrea e ciao a tutti,
    La salvezza è arrivata anche matematicamente e l’obbiettivo della società è stato raggiunto anche con un buon anticipo, e poco importa,secondo me, come saranno i prossimi i risultati, visto che lo scopo sarà quello di far giocare “le riserve” e valutare chi tenere e chi cedere per la prossima stagione, in modo da migliorare l’organico.
    Restare a 41 punti, ma provando le riserve, oppure andare a 56 lasciando i titolari, solo per dare una soddisfazione in più, a mio avviso “inutile”, preferisco senza dubbio la prima scelta.
    Io non apprezzo i giocatori come Eder, che simulano falli per tutto l’arco dei 90′(anche Okaka purtroppo adotta troppo spesso questi trucchetti).
    Alla fine vieni marchiato “giustamente” come un grande simulatore, ed anche quando il fallo c’è, ma non è evidentissimo, è comprensibile che possa non venire fischiato.
    Quello che mi ha stupito, e sinceramente ho disprezzato, è la pretesa di Eder di voler avere ragione, su un fallo, per me evidente, che lui ha simulato.
    Obiang non può essere fuori forma già dai primi minuti, io credo che il suo problema sia causato dal tipo di gioco, più veloce nel fraseggio, che non gli si addice e/o non riesce ad applicare.
    Ora la società deve lavorare per rinforzarsi per il prossimo anno, tutto il resto non ha importanza.

  20. STEL ha detto:

    Non ho ancora sbollito la rabbia, però se avessi potuto giocare avrei fatto sentire fin dall’inizio i tacchetti sulle caviglie di quel n. 9, tanto da fargli capire chi comanda a Marassi. Solo Costa dalla panchina ha avuto le palle di farsi sentire.Poi la chicca di bellicapelli ” non facciamo moralismi” Tanto il tempo è galantuomo restituisce tutto a tutti la m@@@a che spali poi te la mangi tutta.
    Siamo matematicamente salvi, la squadra ha dato tutto ed ora è naturale che sia un pò stanca, però ieri anche in 10, nel primo tempo abbiamo preso l’inter a pallonate, poi nel secondo la stanchezza si è fatta sentire e abbiamo mollato. Se devo muovere una critica è per Eder , capisco la bontà del suo gesto, però credo che Maxi era l’ultima persona che doveva tirare il rigore, questo episodio ha cambiato il volto alla partita, se pareggiavi per come stava andando la gara, ne avremmo vista una diversa e poi, sempre Eder, cade nelle provocazioni e si fa espellere lasciando in difficoltà la squadra. La soluzione migliore forse ieri era far giocare Renan a centrocampo e Okaka al psto di Maxi, si sa col senno di poi …….
    Da Costa mi sta facendo venire l’ulcera, sul primo gol il 99% dei portieri di serie A lo avrebbe parato, direi che è arrivata l’ora di Fiorillo.
    Sabato a Catania, Mihajlovic dovrà ridisegnare la squadra, tra squalifiche ed infortuni siamo in emergenza.Chiaramente servirà anche per capire chi è da Samp e chi no, per poi con tranquillità programmare il futuro e puntellare la squadra ove occorre.
    Un grazie ai cugini che ci hanno reso la giornata meno amara!

  21. Crovo ha detto:

    Oggi ho …voglia di prendermi un po’ di insulti per cui, siccome sono abituato a ragionare con la mia testa, vado controcorrente.

    Se c’è una cosa che odio nel comportamento generale della nostra tifoseria è la reiterata mancanza di rispetto a prescindere nei confronti dei nostri ex giocatori.

    Abbiamo fischiato Vialli (non io).

    Abbiamo fischiato Vierchowod (non io).

    Abbiamo fischiato Pagliuca e gli abbiamo pure tirato addosso dei rubinetti (non io).

    Abbiamo fischiato perfino Fausto Pari (non io), e con questo dico tutto…

    Abbiamo ovviamente fischiato Cassano (non io).

    Potrei citare altri 100 esempi, purtroppo.

    Figurati se non fischiavamo pure Mauro Icardi, che in fondo qui da protagonista c’è stato solo un anno…

    Al riguardo, al di la dell’antipatia che (io per primo) possiamo avere per la persona in questione, mi chiedo: è stato fischiato a priori per la nota vicenda di gossip oppure per non aver voluto rinnovare il contratto?

    Perché, nella prima ipotesi, non credo sia né il caso né possibile entrare nel merito, visto che è una vicenda privata dove tutti danno la colpa agli altri, per cui, non conoscendo le cose dal di dentro, è impossibile definire a priori chi ha ragione e chi ha torto, e quindi schierarsi.

    Non lo hanno fatto i giocatori, figuriamoci se possiamo farlo noi tifosi..

    Se invece è stato fischiato perché non ha voluto rinnovare il contratto, beh, allora li le motivazioni sono leggermente più serie, ma non è mai bello vedere due pesi e due misure: Pazzini ad esempio poteva legittimamente andare all’Inter per migliorare la sua carriera e invece Icardi no?

    Capisco l’astio nei confronti di Zaza, che ci ha sdegnosamente snobbati, rifiutando a priori di tornare ad indossare la nostra maglia.

    Capisco l’astio nei confronti di Carparelli che non appena passato al Genoa s’è affrettato a prendere le distanze e versare quintali di merda su di noi.

    Ma il giocatore Icardi (non parlo dell’uomo) finché è stato qui è stato fondamentale e si indiscutibilmente è guadagnato fino all’ultimo centesimo di stipendio percepito, salvandoci l’anno scorso praticamente da solo.

    E questo sarebbe opportuno non dimenticarlo.

    Come, secondo me, prima di averli fischiati, sarebbe stato opportuno non dimenticare nemmeno quando volava lo zar, quando Luca Vialli segnava per noi, quando Amedeo Carboni sgroppava sulla fascia, quando Antonio Cassano ci entusiasmava con le sue giocate, ecc..

    • andrea.lazzara ha detto:

      Gol pesantissimi i suoi, l’anno scorso, per carità. Anche se per me il gol di Icardi è quello di Castellammare. Libero di non rinnovare il contratto ma non di tirare indietro la gamba e vagare per il campo con la stessa faccia scazzata e irridente che aveva domenica. Gente molto meno dotata tecnicamente dotata ha giocato fino all’ultimo anche con la maglia della SAmp come se dovesse restarci a vita. Non lo so, questo temo che se non si darà una regolata caratteriale, pur con grandissimi mezzi tecnici, non farà tutta questa strada…

      • marco'59 ha detto:

        Invece secondo me di strada ne farà tanta…inoltre ha carattere da vendere.

      • Crovo ha detto:

        Non voglio difendere l’uomo!

        Per carita’, e’ indifendibile!

        Gia’ e’ poco dotato di intelligenza di suo…

        In piu’ e’ tenuto per le ….. da una in confronto alla quale, per citare il Melandri di Amici Miei, “Taide e Messalina erano due dilettanti”…

        Ma ricordiamoci che e’ sempre un ragazzo di 20 anni e che il tanto celebrato Supermario ne ha combinate anche di peggio…

        A me ha sempre dato fastidio sentire fischiare gli ex giocatori.

        Tanto piu’, quelli che hanno lasciato un segno nella nostra storia.

        C’e chi si incazza se sente fischiare Da Costa.

        Io mi incazzavo quando sentivo fischiare Pagliuca.

        E il confronto mi sembra oltremodo stridente…

    • claudio ha detto:

      Fischiati da quanti allo stadio ? 50 100 persone forse qualcuno in piu e direi meritatamente Cassano. Ieri pomeriggio due gradinate distinti e tribune all’unisono hanno fischiato e soprattutto ricordato di che pasta è fatto quell’omino.Non so tu o altri ma io non ricordo per nessuno un trattamento simile.Poi stai tranquillo che insulti non ne prendi l’abbiamo lanciati tutti ieri a marassi.

    • Doria65 ha detto:

      Ma l’hai vista almeno una (a caso) delle partite degli ultimi 3 mesi dello scorso campionato? Non credo, altrimenti non faresti domande senza senso e almeno citeresti la vera causa…

    • Lollo ha detto:

      Ciao Crovo, condivido la tua analisi tranne che in un punto: quello che a me da fastidio è che Icardi che l’anno scorso ha smesso di giocare praticamente a Marzo e mi avrebbe dato fastidio anche se poi avesse rinnovato il contratto: un esordiente in serie A che deve ancora dimostrare tutto deve sgobbare fino alla fine del campionato primo perchè è il suo lavoro ( io non smetto di lavorare 4 mesi prima delle ferie ) secondo per crescere e migliorare un bagaglio che è sicuramente notevole…ma non stiamo parlando di Maradona

  22. flachigoal ha detto:

    A me del numero 9 avversario non interessa, è un uomo piccolo piccolo….ma Eder oggi ha mancato di rispetto a noi tifosi, perchè io odio i tuffatori, in più lui si è ancora azzuffato e ci ha lasciato tutta la partita in 10!!!Siccome non è la prima volta che si tuffa e protesta anche io fossi la società lo multerei.

    • francesq ha detto:

      Mi spiace, eh? Ma sono d’accordo con te… Eder ha compiuto un’assurdità da non ripetere. Ed è giusto che la società si faccia sentire.

  23. mario84 ha detto:

    scusa andrea ma secondo me di quel signore con la n. 9 bianca bisogna parlarne, per dire quanto poco uomini siano i nostri giocatori. Sia chiaro, è giusto e comprensibile che dei professionisti non si lascino trascinare in un clima da corrida fomentato da una folla inferocita. Però non è assolutamente accettabile che i nostri giocatori permettano a un signor nessuno di prendere di in giro quei tifosi che sempre e dico sempre hanno incitato questa squadra, anche nei momenti più difficili. Sarebbero bastati un paio di interventi duri per fargli capire che aria tirava, invece come sempre quando il gioco si fa duro ci siamo intimoriti, in primis i nostri vecchi (palombo e gastaldello) mai una volta che si facciano sentire. Il fatto che non sia la prima volta (con palladino era successa la stessa cosa) rende sinceramente insopportabile la cosa.

  24. Fra Zena ha detto:

    Sul caso Icardi/Maxi direi che è stato già detto tutto. E’ inutile negarlo, ieri il clima da saloon era percepibile ovunque (spalti, campo, panchine) e alla fine è andata meglio a Mauro che a Maxi, che tra l’altro ha tirato un rigore inguardabile (si tira forte al centro, per Dio…). Amen. Facendo un ragionamento più ampio, ieri la Samp ha sì picchiato contro Handanovic e contro un arbitro troppo severo nell’espellere Eder, ma ha obiettivamente gestito la partita in modo scriteriato dal punto di vista nervoso. Non è la prima volta che succede, così come iniziano ad evidenziarsi una cronica incapacità di fare punti contro le squadre più forti (Milan, Juve, Roma, Napoli, Inter…) e una tendenza pericolosissima ad espulsioni “facili” con larghi tratti di partita ancora da giocare. Tutto questo dipende dal fatto che la rosa è tecnicamente molto povera e deve giocare sempre al massimo del fisico e dei nervi per ottenere risultati. Spero che la società ragioni su questi elementi e si comporti di conseguenza sul mercato

  25. max ha detto:

    andrea cpndivido e sono d’accordo di non nominare un povero personaggio che evidentemente non è dotato di materia gorgia. spiace che non sia intervenuta la società a cui appartiene adesso con scuse o con frais almeno di circostanza ma è evidente che se la sigra moratti dice che in fondo è solo un ragazzo tutto si spiega. quindi orgoglioso di essere sampdoriano perché comunque noi ci distinguiamo per classe e per intelligenza oltre che per comportamenti.
    io penso che se sinisa rimane chiederà un paio di innesti di qualità e cerco che la squadra sia fatta e che ci possa permettere di vivere un buon campionato. e speriamo che adesso non saltino fuori i soliti disfattisti con le solite frasi banali
    siamo salvi a 5 giornate dalla fine alla faccia di tutti quelli che cantavano il de profundis a novembre

  26. raffa ha detto:

    Direi che quello che è stato detto è giustissimo.Stendiamo un velo pietoso e voltiamo pagina..ora bisogna programmare il futuro.
    Partiamo dal portiere..ormai è chiaro che bisogna prenderne uno di valore e poi a questo aggiungerei almeno due centrocampisti di esperienza e soprattutto un attaccante da doppia cifra…con la conferma di Sinisa ovviamente…

  27. luca ha detto:

    buongiorno Andrea sono due riflessioni: secondo me la squadra è questa e basta , era troppo esaltata prima ma le qualità sono davanti a tutti , ripetiamo: ha fatto un miracolo il sig. Sinisa !!!!! seconda riflessione : io vengo dai campionati di calcio minore e allora (visto che anche tu lo frequanti) non pensi che ieri sia stata una mancanza di personalità da parte dei nostri difensori (soprattutto i più anziani !!!!) avrebbero dovuto far capire al sig. Icardi soprattutto dopo il primo goal e l’esultanza a dir poco “elegante” nei nostri confronti, che un ragazzino di anni 20 non può e non deve permettersi certi atteggiamenti , per rispetto di una Società, una maglia, un PRESIDENTE (e non inserisco nè i tifosi nè i giocatori) che lo hanno cresciuto, plasmato, educato (a questo punto direi male !) e mantenuto per 3 anni lanciandolo nl mondo dorato del pallone che conta !!!!!! cosa ne pensi ?

    • andrea.lazzara ha detto:

      Magari spiegare anche al capitano dell’Inter che forse era meglio dire due paroline al suo connazionale. Ma daltronde, oggi, visto il nuovo tweet, e la società nerazzurra non muove un dito…

      • ale ha detto:

        Sorge il dubbio -a vedere il tweet di oggi- che Icardi sia pagato dagli avvocati di Lopez per ottenere l’affidamento dei figli.
        Tra l’altro tra poco sarà lui quello sposato con quella santarellina. Occhio che è un soffio a diventar cornuti!
        Scusa Andrea ma non se ne può più. Quello che stupisce di più sinceramente è l’Inter. Ma in Indonesia vale tutto?
        Saluti

      • NYC ha detto:

        Andrea, hai perfettamente ragione alla Juve non credo che certe cose le permattano ad un tesserato.
        Purtroppo l’Inter e’ un accozzaglia di personaggi ma come fai ad avere un presidente Indonesiano ?
        povera italia

      • claudio ha detto:

        favole favole……caro Lazzara

  28. luca ha detto:

    scusa Andrea mi sono dimenticato: volevo suggerire al Sig. Icardi di non presentarsi più a Marassi nè il prossimo anno nè mai !!!!!!!!!!!! non può immaginare cosa è successo ieri in gradinata e solo il grande amore per questi colori e i valori che negli anni Presidenti come PAOLO MANTOVANI ed anche RICCARDO GARRONE hanno insegnato e preteso dalla nostra tifoseria , hanno evitato che avvenisse il peggio !!!!!!!!! siamo sicuri che se un simile gesto fosse accaduto a Roma ……………….. a voi immaginare il dopo partita per il pulmann INTER

    • Pino ha detto:

      Noi non dobbiamo mai minacciare di fare alcunchè. Perchè siamo SampDoriani. Come giustamente hai nominato Roma, ma anche Milano e Torino sono uguali… Almeno dal punto di vista della civiltà a prescindere se sportiva o meno, Genova è superiore. Almeno su questo, noi siamo sempre in testa alla classifica. Meglio di noi, solo gli scandinavi (forse).

      • Fabiosamp ha detto:

        Si certo arance,rubinetti….scontri nei derby…scontri dentro la gradinata…ma la finite con sta storia?non siamo superuomini dotati di poteri sovraumani.Visto che citi Genova come città aggiungo le pistolettate nei club dei dirimpettai o un ragazzino accoltellato perché festeggia la sua vittoria al derby….devo andare avanti?
        Mi sembrate quelli che pensano che la mamma e la sorella siano asessuate….

  29. New York ha detto:

    L unica cosa buona di ieri e’ stato il goal di Cerci.

    Sul primo goal del ragazzino celebralmente poco dotato secondo me c’e responsabilita Della difesa e del portiere Che prende praticamente un goal ogni tiro in porta.

    Dall altra parte 4 parate decisive sono quelle Che ci hanno fatto innervosire oltremodo.

  30. dorianoforever ha detto:

    Fossi in Garrone lo riscatterei solo per il gusto di tenerlo fermo fino a scadenza del contratto

    • peter ha detto:

      basterebbe andare alle buste, mettere una cifra congrua e riprendercelo per farlo soffrire un po’….. e se avessimo un po’ di orgoglio dovremmo farlo.

      due parole su mazzarri ? ha detto che icardi ha fatto male non per aver offeso il pubblico Sampdoriano ma perche’ si e’ fatto ammonire col rischio di essere espulso.
      Mazzarri ha dimostrato di valere icardi come persona.

      • gianni ha detto:

        Alle buste non si può andare; Icardi è già stato venduto, solo che per questioni di bilancio (nostro e dell’inter) formalmente è ancora in comproprietà; quindi a meno di rimettere in discussione tutto non è quella la strada; semmai eviterei di fare altri affari con l’inter dato che si lava bellamente le mani del comportamento di un suo tesserato con la scusa ridicola che i social network fanno parte della vita privata e non del campo, come se non stesse offendendo un nostro tesserato di proposito.

  31. daddix ha detto:

    Ciao Andrea, la chiave dell’incontro è stata l’episodio del calcio di rigore. Per come la vedo io doveva batterlo Eder (poteva sbagliarlo anche lui per carità) perchè è il primo rigorista. Doveva imporsi l’allenatore (in questo caso Sakic) nel decretare il brasiliano a calciare la massima punizione. Non era una sfida tra il numero 9 dell’Inter e Maxi Lopez ma una sfida tra Sampdoria e Inter, vorrei ricordarlo. Detto questo, la Samp mi è piaciuta molto nel primo tempo e se c’era una squadra che meritava di essere in vantaggio era proprio la nostra. Nel secondo tempo siamo calati e il secondo goal ci ha letteralmente tagliato le gambe.
    Speriamo solo di finire il campionato in maniera dignitosa perchè sarebbe veramente un peccato dopo la bella cavalcata dopo l’avvento di Sinisa. Infine dando uno sguardo al prossimo anno, ah come ci servono un centrocampista e una punta, dio solo lo sa!

    • peter ha detto:

      questo e’ grave, dovevano prevedere e prevenire una situazione del genere e non prestarsi a questo nauseante gossip perche’ permettere a maxi di tirare il rigore ha ridotto la partita al duello tra i due….guardate liberia oci anche di lopez che tanto in 3 mesi e mezzo ha segnato un gol e ci leviamo anche sto problema.

  32. Emanuele ha detto:

    Caro Andrea che tu sappia visto che mi risulta il cartellino del piccolo uomo Icardi è ancora al 50% in mano all’U.C.Sampdoria il presidente potrebbe chiedere più soldi per la sua cessione o in alternativa riscattarlo e portarcelo al Mugnaini così ci divertiamo un pò?

    • andrea.lazzara ha detto:

      Credo che gli accordi presi vadano rispettati per come sono

      • francesq ha detto:

        Però se tornasse a Bogliasco quest’estate…

        Sarebbe una roba da comiche.

        Tra l’altro, a freddo, ragionavo che è stato ancor più fastidioso ascoltare la dichiarazione buonista dell’Innominabile nel dopo gara, della serie “Io sono nato a Marassi come calciatore, mica me lo dimentico”. E meno male.

        Ci mancava solo che dicesse “Ma nooo, cos’avete capito? C’era mio zio in gradinata. Tentava di dirmi una cosa ma non sentivo. Allora gli ho fatto il gesto dell’orecchio. Poi gli ho fatto il gesto di alzarsi perché non lo vedevo più…”

        Ma dai su…

  33. Gipo Samp ha detto:

    La vicenda Icardi e la salvezza conquistata forniscono l’alibi per nascondere la polvere sotto il tappeto. Per il prossimo campionato se la squadra non sarà migliorata con l’innesto di un po’ di qualità, Miahjlovic ben difficilmente ripeterà il miracolo. Ammesso che rimanga e non si accontenti anche lui del malloppo come ha fatto Rossi, quando sul blog si leggeva: …se Delio rimane è perché gli daranno garanzie di rinforzare la squadra. S’è visto come.
    Abbiamo una squadra senza il portiere, la difesa che si perde sempre qualche marcatura, un centrocampo che non crea e un attacco che non segna.
    Anche ieri è bastato un SOLO tiro in porta in tutto il pt per subire un goal che molti altri portieri avrebbero parato. Poiché Miahjlovic spende sempre parole di elogio per Da Costa, temo che dovranno essere i tifosi a farsi sentire in maniera inequivocabile per ottenere il cambio del portiere, e non con qualche fischio e brusii che i giornalisti e opinionisti filo-genoani tentano di minimizzare. Non possiamo sperare in Osti che nel mercato di gennaio dichiarava con supponenza che il portiere non è una priorità. Ieri, a portieri invertiti, la Sampdoria avrebbe vinto chiudendo il pt in vantaggio di 3 reti. A forza di regredire ci siamo ridotti a festeggiare la raggiunta salvezza con cinque giornate d’anticipo, migliorando quanto fatto l’anno precedente di ben tre giornate. In questa città in decadenza e vittima dell’immobilismo per non scontentare nessuno (maniman…) ci hanno ormai abituati a raffrontarci in tutto verso il basso. Chi s’accontenta gode………Meno male che c’è il Genoa che riesce a mitigare un poco le nostre amarezze e delusioni con i suoi risultati. Forza Samp

    • Paolo ha detto:

      Osti sarà pur stato supponente come dici te, ma ha vuto ragione. Per il nostro obbiettivo, OVVERO UNA SALVEZZA TRANQUILLA, il portiere non era una priorità ed effettivamente ci siamo salvati con tranquillità a 5 giornate dalla conclusione del campionato. Che poi ora si lotti per obbiettivi più modesti rispetto ad alcuni anni fa questo è un altro discorso.

    • peter ha detto:

      Vogliamo parlare anche delle lacune di mustafi che tutti elogiano ? Dov era sul primo gol ?

    • Paolo1968 ha detto:

      Con la tua ultima frase ti allinei esattamente con tutto ciò che critichi….

    • doria65 ha detto:

      Se a portieri invertiti avremmo fatto 3 a 0 con l’Inter in un tempo, così grammi come ci dipingi forse forse non lo siamo…

      Almeno sii coerente nelle tue esternazioni…

    • Gipo Samp ha detto:

      Paolo e Doria 65, lo hanno scritto tutti i giornali e detto moltissimi commentatori nelle TV genovesi e nazionali che a portieri invertiti la Sampdoria sarebbe andata al riposo in vantaggio 3 o 4 a zero, in quanto il goal subito da Da Costa era più che parabile. Si vede che non leggi neppure i commenti del blog il quale è pieno zeppo di critiche per Da Costa che ne invocano il cambio per il prossimo campionato. Oppure volete sostenere che Da Costa è stato il valore aggiunto della squadra che ci ha permesso di salvarci con cinque giornate dal termine migliorando quando fatto l’anno scorso? Sinisa ha dichiarato che la Sampdoria è una società che deve essere più ambiziosa dell’obiettivo salvezza, cosa ben diversa da quelli che s’accontentano di salvarsi……..

  34. Gianluca ha detto:

    Se hai Okaka (questo Okaka) e fai giocare Maxi Lopez e se hai un portiere di riserva (Fiorillo o chiunque altro) e fai giocare Da Costa, DEVI – dico DEVI – perdere. Tutti i punti fatti sono stati guadagnati e rubati al destino (oppure fatti quando Maxi era in panca). Ha fatto gol nel derby (grazie di cuore) e poi il nulla. Già l’anno scorso avevamo visto un giocatore nullo e ce lo eravamo tolti dai piedi. Quest’anno siamo riusciti a riprenderlo!!! Se non avessimo trovato per caso Okaka (preso dalla società soltanto come scambio x toglierci Pozzi) ora saremmo nella stessa situazione dell’anno scorso e rischieremmo seriamente la serie B. Questa società continua a fare errori su errori (sempreché di errori si parli e non di precisa volontà, anche se non saprei quale). La cosa che mi fa morire dal ridere è pensare che ci sono ancora tifosi pro e contro l’eventuale ritorno di Cassano. Qui si dovrebbe piuttosto andare da lui a pregare in ginocchio, altro che… Non si può pensare che in un campionato intero (il prossimo) si possano continuare a colmare lacune spaventose di organico con la corsa e la rabbia agonistica. Anche perché non si commetta lo sbaglio di credere che il regime del terrore imposto da Sinisa possa avere effetto il prossimo anno per tutto il campionato…

    • Gipo Samp ha detto:

      Condivido 101% “Non si può pensare che in un campionato intero (il prossimo) si possano continuare a colmare lacune spaventose di organico con la corsa e la rabbia agonistica. Anche perché non si commetta lo sbaglio di credere che il regime del terrore imposto da Sinisa possa avere effetto il prossimo anno per tutto il campionato…”
      Condivido anche il tuo ragionamento su Cassano, l’unico top player disposto a venire alla Samp a battersi per l’obiettivo salvezza. Certamente non con un ingaggio da 1 milione.

  35. chiara 80 ha detto:

    Ciao Andrea se sto imparando a conoscere il nostro presidente non credo che la sceneggiata di ieri finirà qui, penso che nel suo perfetto stile blucerchiato ci sorprenderà con qualche intervendo ad hoc.
    Per indossare la maglia blucerchiata ci vuole stile e bisogna meritarselo, infatti a Icardi questa maglia è stata fortunatamente tolta e mai più ridata, mi dispiace solo che abbia indossato quella della squadra del mio futuro marito, avrei preferito indossasse quella dei cugini milanisti.
    Penso che la squadra abbia ancora qualcosa da dare e credo che il finale ci darà ancora buone sorprese.
    Un applauso al nostro perfetto stile blucerchiato, se la scenata di ieri fosse successa a Roma o a Milano forse Icardi oggi sarebbe a SanMartino con commozzione cerebrale perchè qualcuno della parte bassa della Sud lo avrebbe tirato giù nel burrone.
    Rivolgo una preghiera ai giornalisti genovesi di fede blucerchiata basta parlare di questo pagliaccio non fate altro che il suo gioco non fa bene a Maxi Lopez e di riflesso alla Samp.

    FORZA DORIA!

    ciao
    Chiara

  36. Paolo1966 ha detto:

    Oggi ho pensato tanto a Romei. Chi ha la mia età si ricorderà del centravanti della Sambenedettese, tal Romiti. Mi piace citare anche Totò Vullo o Charlie Champagne

    • ale ha detto:

      E perché Benetti (anche se per poco) non te lo ricordi con la ns. maglia? Gli avversari sembravano tutti educati a Eton!
      saluti

  37. Stefano_1970 ha detto:

    Per me Icardi è quel giocatore che ha vestito la maglia della Samp contribuendo in maniera estemporanea alla promozione in serie A ed in maniera pesante alla permanenza in categoria. La sua vita privata e gli intrecci con la vita privata di un tesserato della Samp sono e restano situazioni che devono gestirsi tra di loro. Aiuterà entrambi a crescere.
    Io non ho inveito contro di lui durante la partita e non lo farò nemmeno in futuro.

    Andrea se vuoi invitare a non parlare del numero 9 dei bianchi per favore trascina in questa mirabile crociata anche i tuoi colleghi di redazione che anche oggi mi sembra abbiano soffiato sul fuoco…

    Ma non facciamoci distrarre da queste amenità e torniamo al calcio giocato. Quello si che mi interessa… pago il biglietto anche nella speranza di vedere qualcosa di piacevole oltre che per trascorrere un paio di ore in compagnia. L’Inter mi è sembrata una mezza squadra, ma ad essere onesti è meglio attrezzata della Samp. Maggiori soluzioni di gioco, atleti più dinamici in mezzo al campo ed un gioco offensivo basato su un contropiede veloce e tecnico. Il portiere è stato determinante. Ieri non capivo perchè il mister avesse schierato Obiang, oggi leggendo i giornali ipotizzo che fosse la passerella finale per un giocatore non compreso che ha davanti a se un bel futuro. Un grosso in bocca al lupo. Squadra lenta, senza profondità…e quando si trovava lo spazio per servire Maxi, spalle alla porta ovviamente, il giocatore a sostegno più vicino era a 20/25 metri e si era in inferiorità numerica (a prescindere dall’espulsione di Eder. Spesso identica situazione si è ripetuta in partite precedenti).

    Ora sembrerebbe che verrò dato spazio a chi ha giocato meno. A me di vedere Fiorillo, Berardi e Costa sinceramente non importa perchè lo scarso valore dei giocatori è già stato dimostrato. Molta curiosità invece per Fornasier (quando impiegato ha fatto vedere cose interessanti) e Salomon (ancora oggetto misterioso….che non rimane se a fine stagione non gli garantiscono posto da titolare).
    Eder (per la manciata di minuti in campo) e Sansone hanno dimostrato poco a livello agonistico. Sestu non ha grandi credenziali….Wzolek non mi sembra un giocatore molto tecnico, ma piuttosto un contropiedistra con grande corsa (stile Kutuzov)… altri giocatori esterni che saltino lìiomo da provare da qui a fine campionato non ci sono… questo deve far riflettere in sede di scelte estive.

    Contento per Mattia Lombardo, come per qualsiasi giovani che si affaccia con tanto entusiasmo al professionismo e che esordendo in Serie A, con la maglia che ha reso celebre il padre, esaudisce un suo sogno. Ha tanto lavoro fisico da portare avanti, ma gli auguro che la buona stella gli permetta di raggiungere altri traguardi.

    • andrea.lazzara ha detto:

      Credo che la nostra redazione ne abbia parlato molto meno di quanto ne abbiano parlato altri. E tra l’altro sempre con lo spirito di difendere chi è stato preso in giro da quel signore con la maglia numero 9

    • Gipo Samp ha detto:

      Per Icardi ognuno è libero di dare la propria opinione. Tuttavia, ritengo, che la faccenda Icardi ha fatto dimenticare, a molti, la modesta consistenza della squadra nel suo insieme che tu ben descrivi in molti punti del tuo commento. La motivazione che verrà dato spazio per poter valutare chi ha giocato meno mi sembra una presa in giro, poiché Miahjlovic ha avuto tutto il tempo di valutare i giocatori di categoria da quelli da serie cadetta o Lega Pro. Forse, l’unico, al quale va dato modo di poter dimostrare le sue capacità è Fiorillo, ignorato volutamente finora da Miahjlovic. E questo mi fa molto pensare, perché da una parte c’è la Juve con Marotta e Paratici che acquistano la sua metà e dall’altra Sinisa che, finora, sfidando il giudizio negativo della maggioranza dei tifosi e di molti giornalisti non allineati ed esperti e non ultimo il responso del campo, lo ha giudicato peggiore di Da Costa. Chi avrà ragione? La sola cosa che mi auguro è di non vedere più Da Costa titolare per il prossimo campionato, e se rimane Sinisa il pericolo esiste; tanto più che soldi da investire non ce ne saranno e i ruoli che necessitano iniezioni di qualità sono molti a iniziare dal centrocampo e attacco.

  38. flex ha detto:

    buonasera a tutti
    cito i primi tre episodi che mi vengono in mente: palladino che ci piglia per il culo, matuzalem che spacca in due kristic, icardi che ci piglia per il culo.
    Cosa hanno in comune i tre episodi? un’intera tifoseria che ritiene (non importa se a torto o a ragione) di aver subito un torto. chi tutela la tifoseria? nessuno.

    mi viene in mente un’altra partita contro l’inter quando un altro ex sampdoriano con problemi di udito e con un discutibile senso dell’umorismo provocò più o meno allo stesso modo un’intera gradinata, un’intera tifoseria. a distanza di qualche anno la gradinata sud ritenne di farsi giustizia da sè per mezzo di arance e rubinetti. la partita non si giocò e pagliuca sotto la sud non ci è rimasto per più di 5 minuti. qualche giornata di squalifica e condanna unanime di tutti i benpensanti. ieri sullo 0-4 ero lì in gradinata mentre si cantava e si faceva la sciarpata… per carità, non incito alla violenza, proprio noi che siamo famosi in tutta italia per la focaccia e la birretta, noi che abbiamo fatto del fair play uno stile di vita, tuttavia una domanda mi sorge spontanea: ma che cazzo avevano da festeggiare?

    mi vengono in mente giocatori di epoche passate: benetti, romei, casagrande, souness, vierchowood ….. provate a chiedere a chi ha visto giocare charlie champagne come sarebbe andata a finire se un pivello di 20 anni avesse provato a fare il fenomeno … con tutto il rispetto per gastaldello, mi importa poco se poi la sera alla domenica sportiva stigmatizza il comportamento di icardi, e spero che mi perdonerà se non riesco ad apprezzare fino in fondo la sua professionalità e quella dei suoi compagni di squadra nel non aver reagito alla provocazione. in effetti se fossimo rimasti in nove avremmo rischiato di compromettere la partita, in questo modo invece siamo riusciti a portare a termine un dignitoso 0-4 …

    Sarà senz’altro giusto così: molto meglio cantare piuttosto che lanciare oggetti in campo, molto meglio provare a giocarsela piuttosto che farsi buttare fuori. E’ tutto giusto, ma mi resta la sensazione come se qualcuno ci avesse mancato di rispetto e noi siamo rimasti lì, inermi, senza reagire.
    Non è una gran bella sensazione…

    • andrea.lazzara ha detto:

      I tifosi si sono comportati benissimo secondo me. Sono convinto che, invece, una reazione più vibrante da parte dei giocatori fosse da attendersela: senza spaccare gambe, ovvio ma facendo capire(succede dai Mondiali alla terza categoria) che certe cose non si fanno. Ma la violenza, in qualsiasi forma, MAI!

      • Bulgaro ha detto:

        Beh, dai mondiali alla terza categoria non te lo fanno capire con 2 parole e una pacca sulle spalle … diciamo che sono piu vicini allo stile di un Pasquale Bruno 😛

      • gianni ha detto:

        Icardi è stato FISCHIATO, nessuno è andato a prenderlo a pietrate e nessuno ha sequestrato il pullman dell’Inter fino a notte fonda, come sarebbe accaduto altrove; solo che noi siamo la Samp, meglio difendere l’Inter sui giornali (ho letto commenti surreali ad esempio da parte del Sig. Sconcerti) evitando di citare motorini che volano o insulti razzisti a Zoro, ad esempio.

      • Crovo ha detto:

        Ma a qualcuno non e’ sfiorata l’idea che i giocatori non abbiano fatto niente perche’ magari per Icardi hanno simpatia…?

        Se ci pensate, solo Costa (in campo) ed Eder (a caldo) hanno detto qualcosa.

        Gli altri tutti muti, a cominciare dal capitano alla Domenica Sportiva.

        Non vorra’ pur dire qualcosa?

      • Paolo1968 ha detto:

        Secondo me in troppi hanno visto Charles Bronson e Chuck Norris

  39. bisciagoal ha detto:

    Il limite più grande della squadra è emerso proprio domenica: la mancanza di un vero leader in campo, di un vero capitano.

    Pensate che gente come Souness, Vierchwood ,lo stesso Sinisa..o più semplicemente un Bazzani o un Mirco Conte avrebbero permesso ad un ragazzino viziato di prendersi gioco della Sud?? che la passasse liscia??..che avrebbe avuto anche lo chance del raddoppio?…non oso pensare avessimo avuto in campo Martino Traversa…Carparelli se lo ricorda bene..

    Ci sono regole non scritte nel calcio che vanno rispettate…e a volte metodi non proprio da educande, ma molto molto educativi che si deve usare affinchè queste regole siano rispettate…peccato Gastaldello, peccato Palombo..bravi ragazzi senza palle!

    • Fabiosamp ha detto:

      Chapeu.
      Aggiungo che qualcuno ieri ė andato a bogliasco per dirglielo…e sinisa ha reagito in modo scomposto…allora caro mister coi dipendenti u.c. Sampdoria e gli avversari e gli arbitri comportati come vuoi(anzi mi fai anche sballare) ma coi tifosi lingua in C..o è tanto rispetto che non sei a Belgrado….

      • andrea.lazzara ha detto:

        Quindi anche Mihajlovic non si può permettere di dire “ne parliamo dopo l’allenamento”? Fabio, non ti pare di esagerare?

        • Fabiosamp ha detto:

          No Andrea se si ė espresso in modo maleducato non esagero…non si deve permettere e basta….che sia sinisa,boskov,mancini,cassano o chiunque…così la penso io,ovviamente mi sbaglierò…

    • ale ha detto:

      Quoto,quoto e straquoto! Ci manca quello che parla con quelli buoni degli avversari nel tunnel, che è capace di suonare senza farsi espellere (ci sono anche in squadre medie). Pazzini è più bas@@@@o di tutto il ns centrocampo e difesa messi insieme. Manca un po’ di qualità ma manca anche un po’ di manico. E queste non sono cose che si possono insegnare. O ce l’hai o non ce l’hai. Adesso in panchina il manico c’è. Ce ne vuole un po’ anche in campo. In sede di mercato si deve pensare anche a questo.
      Saluti

  40. Lidia Paola ha detto:

    L’incontro calcistico e’ iniziato prima ancora di scendere in campo. La samp si e’ trovata coinvolta in vicende personali dalla quale doveva stare necessariamente al di fuori. La stampa ha dato eccessivo risalto alla storia rocambolesca che nulla a che vedere con il calcio giocato. Il rifiuto della mano ha dato il via alle danze, la tifoseria che aspettava Icardi per dargli la giusta accoglienza, lo ha sommerso di fischi ed epiteti mentre avrebbe dovuto, secondo me, ignorarlo del tutto perche’ cio’ lo ha galvanizzato ancora di piu’ facendolo sentire al centro dell’attenzione.

    Personalmente ritengo questo ragazzo molto immaturo, superficiale, indisciplinato e non mi dilungo ma il tempo e’ sempre galantuomo ed Icardi avra’ la giusta ricompensa trovando sulla sua strada difficolta’ che lo obbligheranno a crescere ed a diventare un’uomo.
    Attorno a Maxi si e’ stretta tutta la squadra, si e’ fatta carico della sua emotivita’, mentre l’inter sorniona lasciava che si consumasse quel momento ignorando i gesti di Icardi e guardando la samp palesemente cadere in una rete tesa ad arte.

    Eludere le disposizioni, da parte di Eder, lo ritengo grave , cosi’ come guadagnarsi l’espulsione aggredendo Handanovic perche’ a quel punto il nervosismo dilagava. Non si fanno favori a nessuno a mo’ di riscatto, il rigore che avrebbe dato una svolta alla partita, lo doveva tirare lui.
    Il labiale di Costa dalla panchina e’ l’emblema di quanto sia stata ingenua la sampdoria.

    Ma a questo punto, se si voleva davvero punire l’infame, anziche’ le sceneggiate, perche’ qualcuno non e’ sceso nei panni del giustiziere mirando ai crociati cosi’ si mandava a casa Maurito su di una bella lettiga?

    Secondo me Maxi non doveva neppure giocare. La sua e’ stata una caduta in verticale e riprendersi ora e’ dura.
    Un consiglio: stia lontano dai social network perche’ dietro le stupidita’ di Icardi c’e’ un’essere che fa da regia, priva di valori morali, di dignita’, che strumentalizza i figli allo scopo , credo, di vendicarsi.

    Su Sinisa, che non ha ancora rilasciato dichiarazioni, sono sicura che con lui in panchina la samp non si sarebbe lasciata invischiare cosi’. Non l’avrebbe permesso.

    Era una partita che si poteva vincere o quantomeno pareggiare. Si e’ partiti bene poi la samp ci ha messo tanto di suo per risollevare un’inter ammalata ed un allenatore sul piede di partenza. Un film gia’ visto.

    Ora che il duello rusticano ha sancito chi e’ il perdente, voltiamo pagina e dimentichiamo questa triste vicenda. Twitter permettendo.

  41. vincenzo ha detto:

    Al di là del tifo sportivo, anche se non rientra in questo blog, come tifoso che ama il calcio mi sembra doveroso ricordare la data del 15 aprile 1989 dove durante la semifinale della Coppa Inglese tra Liverpool e Nottingham Forest per gravi carenze nell’organizzazione morirono tragicamente 96 tifosi del Liverpool; erano le 15.06 quando fu deciso di interrompere la partita che era appena iniziata.
    Che non accada mai più e da nessuna parte.

  42. matteo84 ha detto:

    dunque, che icardi è un omuncolo di m***a lo si sapeva già dall’anno scorso,quindi nulla di nuovo, purtroppo non sempre vincono i giusti specie nel calcio……..
    per quanto riguarda noi a me sembra la stessa piega dell’anno scorso, ci manca fare il mercato delle pulci e ritrovarci con un allenatore incazzato(passamela per piacere Andrea) perchè non gli hanno preso nessuno e poi la storia si ripete ANCORA……

    • gianni ha detto:

      Perché secondo te Rossi era incavolato? Ma magari lo fosse stato…Il problema, fidati,era che lo spogliatoio l’aveva completamente delegittimato e questo anche per la vicenda Icardi, quando il buon Delio non aveva preso posizione sui comportamenti del ragazzino, mentre lo spogliatoio era tutto dalla parte di Lopez.

    • Dorianodoc ha detto:

      Qualcosa mi dice che andrà a finire così………..

      • gianni ha detto:

        è lo stesso qualcosa che ti diceva che saremmo retrocessi a febbraio (“te lo dico io, tranquillo”)?

        • Dorianodoc ha detto:

          E’ lo stesso che diceva che arrivavamo davanti allo squadrone Parma del tuo amico Cassano….

          • gianni ha detto:

            Se mi trovi il messaggio dove scrivo che saremmo arrivati davanti alla tua nuova squadra del cuore e non che eravamo a due punti ti pago da bere; ormai sei alla disperazione e ricorri al tuo solito modus operandi: inventare ed insinuare.

  43. Pier Milano ha detto:

    Con RENAN FIORILLO E SANSONE , si vinceva con con atalanta lazio e inter.
    Sinisa SVEGLIA.
    Altro che balle.

  44. Mauro ha detto:

    Faccio un’ultima considerazione sull’omuncolo tatuato poi non ne parlo più:voleva l’Inter e si e’preso l’Inter,voleva la moglie dell’amico e si e’preso pure quella denotando una determinazione talmente fredda e lucida da far rabbrividire.Domanda:siamo sicuri che sia quel ragazzino immaturo e scanzonato che tutti dipingono?

    • Bulgaro ha detto:

      No … e` quel ragazzino immaturo e scanzonato che tutti dipingono con un portafoglio gonfio che ha trovato una donna gnocca piu o meno della sua statura cerebrale che gli permette di usare i figli per fare il pagliaccio su twitter.

      Che sia un calciatore forte ci sono pochi dubbi, che sia determinato anche … ma sull’essere umano, per ora, finisce li; magari in futuro maturera` …

  45. Paolo1968 ha detto:

    Io credo che su Icardi abbiamo sbagliato tutti, male imbeccati dai media (Andrea, non ti sentir preso in ballo), abbiamo cominciato a pensare che fosse la sfida all’ok Corral tra il maturo uomo tradito e il giovane impertinente (che peraltro, gesto sciocco e pericoloso a parte, ha vinto il duello, risultando molto più lucido in campo – ma del resto le due diverse situazioni avevano già scolpito nella pietra che sarebbe stato così).
    E quindi carica a mille per Lopez, che in settimana aveva dimostrato a Bogliasco di essere nervoso e di sbagliare l’impossibile, a lui il pallone che avrebbe riequilibrato il suo duello personale, non le sorti di una partita che per me aveva un valore enorme.
    L’episodio di Costa dalla panchina non mi ha incoraggiato per niente: ho capito che noi siamo arrivati con le idee confuse, nonostante poi un primo tempo da applausi.
    Meno male che i suoi compagni non hanno fatto ciò che quasi tutti si auspicavano: giocare in 9 dopo 20 minuti e avere il biasimo da parte di tutti sarebbe stato veramente sciocco e cosa avrebbe dimostrato? Che a Marasssi non puoi fare il furbo? ma và…. Non abbiamo bisogno dei riflettori contro per cose del genere: altrove si giustificano anche saluti fascisti, a Genova sarebbe cominciata una crociata.
    Il gesto di Icardi è stato brutto, irresponsabile e idiota, non più di come si è comportato lo scorso anno da marzo (ma anche lì, non è che il resto della squadra abbia fatto sfracelli… ma quando si deve cercare l’obiettivo degli strali…)… pazienza. Non credo che, come qualcuno ha scritto, avrà mai conseguenze per il suo comportamento. Non finchè sta in quel mondo. Balotelli e mille altri docent.
    Quindi archiviamo la pratica “Icardi”…

    Invece mi han fatto inc…are nell’ordine:
    – Da Costa che non para neppure una mongolfiera, se arriva un filo angolata
    – Handanovich che ha parato anche i pallini da caccia
    – i senatori dell’Inter che non hanno portato via Icardi in fretta
    – Eder che cede la palla del rigore a Lopez
    – Lopez che vuole e prende la palla (a prescindere dall’errore, quando ho visto che voleva battere lui ero furioso – me ne fotto delle sue vicende personali)
    – Eder (ancora tu?) che simula sempre troppo e tra l’altro non gliene riesce una (troppo evidente quanto si butta?)
    – Obiang e Kristcic che non stanno in piedi

    Detto questo la Samp ha giocato un grande primo tempo, la sorte gli ha detto male, diversamente dall’Inter cui è andato tutto ma veramente tutto bene: 4 tiri 4 gol, un rigore contro sbagliato, un’espulsione a favore dopo 20 minuti, il sole cocente che prende il posto delle nuvole quando l’avversario ha quasi finito la benzina.

    • andrea.lazzara ha detto:

      Sui media hai perfettamente ragione. E’ una storia di gossip che è arrivata soprattutto da fuori Genova che abbiamo doverosamente dovuto “cavalcare” anche qui(non si può parlare di qualcosa che ti riguarda e girare la testa da un’altra parte). Ora però, noi la chiudiamo mentre vedo che altrove…

      • Paolo1968 ha detto:

        Non mi metto al livello di un uomo e della sua donna col cervello di un lepidottero (ovviamente sommati) e che hanno successo solo perché siamo in un momento storico dove vanno di moda i c…on. Che peccato, io sono sempre fuori moda…

  46. Mauro ha detto:

    Faccio una semplice considerazione:la Samp di Delneri aveva un centravanti (Pazzini)che segnava a raffica,un fantasista (Cassano)che oltre a far segnare segnava pure lui,un portiere (Storari) che ogni partita toglieva dalla porta almeno 2/3 palloni.La Samp di Sinisa non ha né un centravanti da 20 gol né un fantasista alla Cassano ma ha buoni calciatori sopperendo con l’organizzazione tattica alle lacune tecniche e di uomini con le caratteristiche sopra citate.Considerazione a parte per il portiere.Da Costa ogni domenica becca gol ad ogni tiro degli avversari a meno che non gli sparino addosso.Con l’Inter noi abbiamo tirato 5 volte in porte (6 con il rigore).Morale zero gol.Perchè?Ovvio l’Inter ha un grande portiere.Gli avversari hanno tirato 4/5 volte.Morale 4 gol.Perchè?Beh,anche qua la risposta è ovvia.A mio avviso gli errori fatti in campagna acquisti non sono stati tanto l’acquistare i Petagna o i Barillà,quello ci può anche stare,ma non prendere un portiere in grado ogni tanto,non sempre certo,di salvarti il risultato.In virtù di quanto scritto rivolgo a tutti una domanda semplicissima:Come si sarebbe classificata la Samp di Delneri se in porta invece che Storari (ricordate le partite di Roma,Siena e Bergamo tanto per citarne qualcuna?)avesse avuto Da Costa?Come sarebbe in classifica la Samp oggi se avesse Storari anziché Da Costa?Prendete il Genoa,senza Perin che gli ha salvato un mare di partite sarebbe probabilmente a livello del Chievo.Quindi ritengo fondamentale l’anno prossimo partire con un PORTIERE anche se fosse l’unico investimento/acquisto che la società si potesse permettere di fare.Punto e basta.

    Saluti a tutti.

    • francesq ha detto:

      Mi sono alzato in piedi. Ti sto applaudendo.

      Tra l’altro la cosa che più mi irrita è il continuo tentativo, da parte della Società, di far passare Da Costa come un fenomeno e noi tifosi come dei fessi. Io non ce l’ho con il personaggio Angelo Da Costa. Che rimanga pure a fare il secondo (il terzo, vah!), ne sarei contentissimo, per lo spogliatoio è un ottimo elemento. Ci sono perfino affezionato, lo associo alla promozione con Iachini.

      Ma non propinatemi falsità (mi riferisco alla Società) del tipo “è forte, vale più di Romero” oppure “beh, tolti due o tre errori ha fatto una buona stagione”. Lì mi inalbero parecchio, perché non so rinunciare all’intelligenza e al senso critico. Non faccio a meno della verità.

      Vediamo se ‘sto Fiorillo vale qualcosa. Altrimenti…. Marchetti.

    • MadMick ha detto:

      …per non parlare del fatto che se mia nonna avesse le ruote sarebbe una cariola!!!

      Dai su, questi discorsi fatti a posteriori non hanno alcun fondamento, resta solo il fatto che abbiamo un portiere non all’altezza del suo delicato ruolo!

    • Michele G. ha detto:

      Concordo pienamente!

  47. Flavio ha detto:

    I giocatori della propria squadra si possono criticare,ma durante la partita non si devono sfottere,anche se si chiamano Da costa è veramente squallido non da veri Sampdoriani.
    Su Icardi,da uno che si è comportato con la Sampdoria come ha fatto lui lo sorso anno, non ci potevamo aspettare nulla di più.
    La sua vita privata é la sua e si può trombare chi vuole,ma si fa con buon senso e rispetto per le altre persone.
    Mi rammaricò che solo un giocatore gli abbia detto quello che si meritava e quelli che gli potevano dare quello che si meritava hanno fatto i lord,ma ne hanno sangue nelle vene?non mi venite a parlare di professionismo , piuttosto di un comportamento pilatesco,poco rispettoso per i tifosi e per il loro compagno di squadra.
    Saluti a tutti.

  48. fabrizio perfumo ha detto:

    Qualche osservazione sulla partita il cui epilogo numerico è ingiusto.
    Una bella Samp, meglio messa in campo rispetto all’Inter, ha il demerito di subire goal alla prima azione interista, causa un errato posizionamento difensivo. La sceneggiata di Icardi è vergognosa – la Samp lo ha preso, formato, lanciato, meritano rispetto i suoi tifosi, inspiegabile il suo gesto. Ma di gesti inspiegabili ne fa molti. L’ira di Costa è il segnale di un nervosismo a mio modo esagerato e fuori luogo : è l’Inter che si gioca molto nella partita e il nervosismo dovrebbe essere loro non nostro. Il clima da sfida passionale Icardi – Lopez è una cagata pazzesca, tanto quanto il gesto di Maurito. Coraggiosa e propositiva la samp reagisce subito e trova un giusto rigore per un’ingenuità di Ranocchia. Il rigorista è Eder ma la squadra si piega a ragioni personali che non dovrebbero mai prvalere in un contesto personale. Eder non sbaglia i rigori, dovrebbe tirare lui. Lo fa Lopez e sbaglia. La botta è forte e l’espulsione di Eder, pochi minuti dopo, nè altro segnale. Ammonito per simulazione si fa prendere da una reazione isterica e sbagliata ma, e qui il ma è grosso, non è l’unico a mettere le mani addosso ad un avversario e l’espulsione, pertanto, mi pare esagerata e proditoria da parte di Valeri. La partita finisce qui, nel senso che in dieci dal 23 esimo minuti non si può proprio giocare. Poi la Samp è ancora brava e caparbia e generosa e lucida a mettere sotto l’Inter e a costruire quattro palle goal nitide sventate da un portiere che è un campione. Si fosse andati al riposo in pareggio forse si sarebbe potuto giocare un pò al risparmio, con l’Inter alla ricerca del goal e noi chiusi e pronti a ripartire. Non andando così le cose si torna in campo per un secondo tempo in cui prevale la stanchezza anche se, su Maxi Lopez, Handanovic fa un altro grande intervento. Peccato, ha girato tutto storto ma il nervosismo dei nostri non aveva ragion d’essere e non doveva essere. E questo mi fa arrabbiare perchè un quattro a zero in casa mi brucia sempre anche se a salvezza raggiunta .

  49. Lollo ha detto:

    A salvezza acquisita mi sento di fare una breve riflessione: Mihajilovic ha ottenuto il massimo da una squadra ben preparata atleticamente ( e ne va dato atto a Rossi ), giovane, con alcuni giocatori di prospettiva ma con grosse carenze ( portiere e prima punta su tutti ) che anche domenica sono apparse ben evidenti; adesso è il momento di tracciare il futuro: spetta alla società dire se sarà un futuro a breve termine, in accordo con la necessità di far quadrare i conti ( come si detto e letto a piu riprese) oppure un futuro a piu ampio raggio con qualche investimento sostanzioso; non essendo un addetto ai lavori non so cosa bolla in pentola , mi piacerebbe aprire un ciclo con questo allenatore, con i migliori giovani della nostra rosa, un preparatore dei portieri all’altezza e due/tre innesti di valore; se ciò non è possibile mi auguro almeno di non assistere al deja vù dello scorso anno: allenatore blindato da contratto milionario, ” costretto ” ad allenare una rosa che non ha voluto e nella quale crede poco. Sulla vicenda Icardi : credo sia solo uno dei tanti aspetti di questo calcio italiano divenuto sempre piu’ sregolato e stomachevole; più che il gesto ( pessimo ) alla gradinata , mi fa rabbia il fatto che personaggi del genere facciano il bello e il cattivo tempo in società di calcio di serie A ….certamente Icardi non è il presidente ombra dell’Inter , però non so cosa il nostro capo farebbe ad ognuno di noi se sbeffeggiassimo un cliente…con il gesto dell’orecchio, corna o altro; probabilmente la mattina dopo ci ritroveremmo seduti sui gradini dell’ufficio….

  50. El Cabezon ha detto:

    Icardi è passato all’Inter la scorsa estate A TITOLO DEFINITIVO!
    Lessi anche io, sia sul sito ufficiale che su quelli a tema che la formula era quella della comproprietà ma nella realtà è una compartecipazione solo teorica, dettata da questioni “tecniche” che, da non addetto ai lavori, non conosco…
    Insomma, il “bimbominchia” è a tutti gli effetti un giocatore interamente dell’Atalanta di Milano per una cifra di circa 13 milioni, una cifra che non si potrà perciò in alcun modo rinegoziare…

    • francesq ha detto:

      Su transfermrket (o come si scrive) viene però indicata la comproprietà! Forse è attualmente a metà, ma con impegno dell’Inter di riscattarlo quest’estate.

      Come hanno fatto con Poli…. Anzi no… Ops…

      Grande, grandissima società, questa Internazionale Football Club. Signorilità. Disciplina. Educazione. Carisma.

      Fa quasi venir voglia di simpatizzare per la Juve. Oddio, ho esagerato……. Vado a lavarmi la bocca!!

  51. STEL ha detto:

    Archiviata la telenovela argentina, a Catania proverei a giocare con questa formazione:
    Fiorillo
    De Silvestri Mustafi Fornasier Regini
    Palombo Renan
    Sansone Krsticic Wszolek
    Okaka
    Bisognerà tenere alta la concentrazione perchè si batteranno nonostante la squadra sia contestata e ormai quasi retrocessa ; se si riesce a segnare per primi, credo che crolleranno psicologicamente e noi potremmo conquistare l’intero bottino. Rientra Sinisa in panchina e spero li carichi a millle.

  52. NYC ha detto:

    Ho rivisto il primo goal dell’Inter , secondo me il portiere ha le sue responsabilita’.

    Vediamo Fiorillo come si comporta a Catania che comunque sara’ una partita difficile

  53. Fabiosamp ha detto:

    A Genova nessuno deve permettersi di fare certe cose…gli undici in maglia blucerchiata sono stati pietosi…hanno lasciato il ragazzino a sfottere una gradinata per un minuto.
    A me del bon ton non me ne frega niente a quel punto dovevamo finirla in 8 la partita tanto se invece di 4 ne pigliavamo 5 poco cambiava…ma quello doveva uscire espulso(provocato) o in orizzontale contorcendosi come un verme sulla barella.
    Ma dopo tutto cosa ti vuoi aspettare da gente retrocessa senza prendere un giallo in 8partite in casa….per quanto mi riguarda non voglio più vederne uno di sti scarsoni senza sangue nelle vene.e basta con le lezioncine che a Genova siamo bravi a Roma e Milano sono cattivi…finiamola e ricordiamoci da Genovesi chi siamo e da dove veniamo…non ce l’ha mai menato nessuno per 2000 anni ora stiamo lì a farcelo menare da maurito…

  54. Paolo1966 ha detto:

    Vabbe’, chiudimola con Icardi… Se e’ vero che la ruota gira prima o poi verra’ marcato dal figlio di Roy Keane o finira’ per sbaglio in qualche Dark Room con la sorella gemella di Mariangela Fantozzi…
    (peraltro persino Mister Mango nel parlarne ha perso la sua abituale pacatezza e aplomb… a proposito, grande opinionista, si mette in tasca tutti quelli della Rai ed e’ ai livelli dei migliori di Sky, fagli i complimenti)

    A questo punto la dirigenza, tirata a lucido, dovra’ dimostrare coi fatti di avere qualche idea programmatica di medio termine in modo da convincere Sinisa e la tifoseria, che non e’ isterica, ma avendo giocato a mosca cieca sul precipizio di un burrone negli ultimi quattro anni, ha bisogno di tranquillita’ e certezze…

    A proposito, gli voglio bene, ma essersi salvati con un portiere come Da Costa e come aver incontrato Belen e chiederle “becciamo?” e lei “certo e dopo non devi coccolarmi neanche per trenta secondi…”

  55. max ha detto:

    spiace vedere sempre i soliti Gufi che criticano a prescindere e penso capiscano anche poco di calcio. ma va be di pseudo tifosi ce ne sono tanti da tutte le parti.
    chi paragona sinisa a delio rossi non ha capito proprio nulla e comunque ci sono opti che scrivono come se avessero le sicurezze di quello che dicono anche su cose che forse hanno letto solo sui giornali. delio rossi non poteva continuare e mi spiace ma l’errore e’ stato riconfermarlo. già le ultime partite dell’anno scorso sono state significative da questo punto di vista per non parlare di quest’anno. la squadra non è così scarsa come dicono alcuni così come non è da europa ma è nella sua giusta posizione. certo che per l’anno prossimo speriamo tutti che sia rinforzata e che prendano almeno 3 giocatori di livello con un buon portiere. ma criticare tutti poi…..
    capisco anche chi dice che non dobbiamo accontentarci ma che questi signori ci diano loro le soluzioni alternative a chi oggi ci ha salvato (anch’io li critico) ma dato che purtroppo non ci sono alternative valide speriamo solo che continuino e facciano il possibile per rinforzare la squadra. che i solini trovino loro il mecenate di turno che investe milioni e milioni e ne saremo tutti felici…
    grande andrea per i commenti e forza Samp!

  56. sampdorianamente ha detto:

    Andrea due domande a bruciapelo:

    secondo te Sinisa resta?

    se non resta hanno già un nome?

    • andrea.lazzara ha detto:

      Anche dopo ieri direi di si….

      • francesq ha detto:

        Ma è motivato?

        A me le tiritere firmo-non firmo stuccano e mi lasciano dubbioso… Un po’ come Delio Rossi l’anno scorso: alla fine non riuscì a ripetersi. Un po’ come Mazzarri quattro o cinque anni fa: neppure lui – guarda caso – riuscì a fare bene come il primo anno.

        Val veramente la pena convincere la gente a restare? Possibile che l’ambiente Doria sia così poco stimolante?

        • andrea.lazzara ha detto:

          Ho la sensazione che la faccenda questa volta sia molto più rapida…

        • Dorianodoc ha detto:

        • nello ha detto:

          Ma perché Delio Rossi ha fatto così bene il primo anno? Escluso due partite (forse )la squadra giocava in modo penoso e le vittorie sono state casuali ,vedi Chievo e Parma,nel derby abbiamo messo pena ,con una squadra come il Genoa che era bollita una volta fatto un gol avremmo dovuto attaccare e li avremmo spediti in B ,invece abbiamo fatto una partita ridicola, io speravo proprio che non lo confermassero ,c’è una bella differenza tra Rossi e Mihajlovic.

      • paolo ha detto:

        fiorillo ha una grande occasione per dimostrare di che pasta è fatto si sta giocando il posto da titolare per il prossimo anno e cosi tanti altri giocatori finora poco utilizzati , penso sia nel loro interesse fare bene poiche anche loro si giocano molto , sarebbero dei pazzi se gettassero vento questa occasione .

  57. flex ha detto:

    Ciao Andrea
    ancora una considerazione su icardi e poi ti prometto che la chiudo lì 🙂

    Bisognerebbe mettersi d’accordo su cosa è violenza.
    la domanda è un pò sciocca, ma se icardi non fosse stato separato, e quindi protetto, dalla recinzione della gradinata si sarebbe permesso di comportarsi in quel modo?
    fa un gesto pessimo, provoca un’intera gradinata, anzi un’intera tifoseria, e lo fa sapendo che resterà impunito perchè dall’altra parte nessuno potrà reagire alla sua provocazione. Per carità, non ha ammazzato nessuno, ma prendersela con chi non può difendersi mi sembra una forma subdola e vigliacca di violenza.
    Detto questo ribadisco che una presa per il culo non è nulla di terribile e preferisco essere “violentato” da uno sberleffo piuttosto che da un pugno in faccia, al limite posso anche considerare il gesto di icardi come una reazione ai nostri fischi.
    Non è questo il punto.
    Io non sono arrabbiato con icardi, è la mia squadra che mi deve delle spiegazioni:
    1) icardi manca di rispetto al tifoso della sampdoria
    2) il tifoso della sampdoria non può e non deve reagire alla mancanza di rispetto che ha subito
    3) dal momento che il tifoso della sampdoria deve subire senza reagire, la cosa finisce così o deve intervenire qualche altro soggetto? Attenzione, perchè chi oggi non si sente difeso, domani potrebbe pensare di farlo da solo, e non si sa in quale modo lo farà. La violenza è sempre da condannare, ma lasciare impunita un’ingiustizia è a sua volta una forma di violenza che potrebbe, a sua volta, generare ulteriore violenza.
    Presidente, allenatore, giocatori, tifosi sono tante parti che compongono una squadra di calcio: in questo caso specifico, sempre se si ritiene che una delle componenti della sampdoria abbia subito un torto, non c’è stata nessuna delle altre che l’abbia tutelata in modo adeguato.
    Magari sbagliando, ma una reazione veemente da parte dei nostri giocatori dopo il gol sarebbe stata, almeno da parte mia, apprezzata: per intenderci, preferisco l’ammonizione di costa all’espulsione di eder
    Avrei apprezzato da parte della società una presa di posizione netta ed ufficiale sull’episodio, così come, mesi fa, ancora di più l’avrei apprezzata per l’episodio dei daspo di livorno.
    Avrei apprezzato una conferenza stampa di garrone, al termine della partita, non le due parole di sakic, che comunque ha avuto il merito di dirle.
    E’ paradossale che si facciano tanti sforzi nel tentativo di fidelizzare un tifoso di calcio (per altro una delle più grandi sciocchezze mai viste: chi è più fidelizzato di un tifoso di calcio?) e poi si è assenti proprio nei momenti in cui la presenza della società sarebbe maggiormente richiesta.

    Abbiamo tutti delle responsabilità nei confronti della Sampdoria, che ognuno faccia la sua parte.

    • andrea.lazzara ha detto:

      Io invece avrei gradito non leggere le dichiarazioni, ieri di Fassone, che a domanda sul comportamento di Icardi se danneggi l’Inter ha risposto “Non credo”. Insomma, impunito era e impunito resta….

      • flex ha detto:

        Abbi pazienza, Andrea, ma quello che icardi fa all’inter non mi riguarda, sono problemi loro. A me interessa quello che ha fatto a noi. Se è vero, come è vero, che domenica con la sua provocazione e il suo comportamento ha mancato di rispetto ai tifosi della Sampdoria, e quindi alla Sampdoria, non mi rivolgo ai suoi compagni di squadra più esperti, al suo allenatore, al suo presidente, mi rivolgo alla mia squadra. Non è zanetti che deve prendere da parte icardi dopo il gol, sono palombo o gastaldello che devono (sportivamente parlando) mangiargli la faccia. Non è thoir che deve insegnargli l’educazione, ma garrone che deve pretendere ufficialmente le sue scuse.
        Siamo noi per primi che dobbiamo pretendere rispetto, senza delegare qualcun’altro.

        fight for your right

  58. bisciagoal ha detto:

    mezzo Biabiani, Mezzo Poli, un Obiang e un Mustafi….se facciamo fruttare le cessioni di questi 4 giocatori…recuperiamo quattrini sufficienti per fare una campagna acquisti mirata a qualcosa di più della salvezza

    • peter ha detto:

      e meta’ icardi.
      cederei subito obiang e mustafi, alternative uguali o migliori si trovano, uno e’ un normale mediano e per la difesa puoi anche spostare regini centrale.
      non riscatterei lopez ma cercherei una punta da doppia cifra, un portiere degno di questo nome, un terzino sinistro e un regista buono completando poi la panchina.

    • Massimo Pittaluga ha detto:

      mezzo icardi anche ma teniamoci mustafi che è serio e ha ampi margini e si può fare di più tra un anno o due. credo che con 6 circa di icardi 3 o 3,5 a testa tra poli e biabia ci siano già oltre 10 11 mln. al massimo cedendo pedro se proprio si deve si arriva a 18 19 mln. secondo me già con i primi tre e qualcuno fuori dal progetto e qualcuno fuori come cacciatore si può avere il gruzzoletto per prendere quei due o tre se servisse anche il portiere. mustafi lasciamolo dov’è per almeno ancora 1 anno

  59. luca ha detto:

    perchè Andrea cosa è successo ieri ?

  60. ale ha detto:

    Caro Andrea, cari bloggers
    domani la ns. porta sarà difesa da un sampdoriano. Speriamo che faccia bene e che finalmente si possa immaginare una sua stagione da titolare. Resto dubbiosa sull’operazione che ne ha portato mezzo cartellino alla Juve.
    Quanto ai dubbi sulle motivazioni di Sinisa secondo me sono infondati. Sinceramente i paragoni con Rossi e Mazzarri mi sembrano impropri almeno da un punto di vista dei valori. Ai posteri….
    Inzio a leggere in giro commenti sulla sacrificabilità di Gabbiadini….non vorrei si facesse lo stesso errore commesso con Poli di cui si è ampiamente sottovalutata l’importanza.
    Speriamo che Braida, Pecini e Sinisa formino un team affiatato e competente e……
    Dale Doria, matate el Catania!
    Saluti

  61. Mauro ha detto:

    Beh non c’è tanto da meravigliarsi sul comportamento della società Inter.L’ etica ed il rispetto alloggiano altrove.Chiedete a Sneijder,tanto per fare un esempio.

  62. Dorianodoc ha detto:

    Grande Sinisa nelle dichiarazioni alla stampa. Finalmente quello che vuole sentire o leggere un VERO Doriano. Basta salvezze come unico obiettivo. Un pò di sana ambizione ecchecavolo!!!! Dubito che Sinisa sia il nostro allenatore il prossimo campionato…..

  63. ale ha detto:

    Caro Andrea,
    permetti un OT (ma poi neanche tanto)…….ma cosa è successo a Marchetti? Fino a due anni fa era il miglior portiere della serie A e stava seriamente insidiando il posto in Nazionale a Buffon. Poi……una cappella dietro l’altra e è finito in panca alla Lazio. Tu ne sai qualcosa? Mi sembra un calo troppo forte per definirlo solo un momento no!
    Saluti

DI MALE IN PEGGIO

“Non mi è piaciuto quasi niente, sembravamo una squadra sparring partner, pavida, non ho visto voglia di lottare”. Parole di Claudio [&hellip

LOCKDOWN

La Sampdoria ha ricominciato la nuova stagione dall’esatto punto in cui l’aveva interrotta per il lockdown lo scorso 8 marzo: [&hellip

POCO O NIENTE DI NUOVO SOTTO LE… NUVOLE

Per prima cosa, un festoso saluto a TUTTI, per dirla come il comico di Zelig. E’ un piacere ritrovarvi e [&hellip

QUALE FUTURO

Sto per andare in ferie, l’appuntamento è verso la fine di agosto per una nuova stagione insieme. Speriamo non di [&hellip

Search

Articoli recenti

Commenti recenti

Archivi

Categorie

Meta