BELLA SAMP. ED ORA NON DISPERDIAMO IL PATRIMONIO DEGLI ULTIMI 4 MESI

31 Mar 2014 by andrea.lazzara, 111 Commenti »

Cari amici di Samplace, bella e “rilassante” partita quella contro la Fiorentina. Con i viola, pur privi di alcuni pezzi da novanta, si è vista di nuovo un’ottima Sampdoria, incisiva, combattiva, aggressiva. E pazienza se, questa volta, non è arrivata la stoccata vincente alla quale, comunque, la squadra di Mihajlovic è andata più volte vicina. Definisco la partita rilassante perchè poter assistere a un bello spettacolo calcistico con la mente sgombra da pensieri è esercizio che in casa Samp manca da troppi anni, quattro, da quanto il pensiero era stupendo, e si chiamava zona Champions League. Bene la difesa, compreso il soldatino Berardi, mostruoso Palombo in mezzo, un pò stanchi Gabbiadini ed Eder, diesel Soriano. Questi, in sintesi i miei giudizi su una squadra che, come dicevamo giorni fa, dovrà fare comunque più punti possibili da qui alla fine della stagione per toccare obiettivi sinceramente impensabili fino a qualche mese fa(ricordarlo non fa mai male). Ma intanto via alla pianificazione del futuro: il vantaggio di essere salvi a fine marzo è proprio questo e l’anno prossimo un passo in avanti potrà essere fatto se, ad esempio, si confermerà con Mihajlovic anche l’ossatura di una squadra che lo segue quasi ciecamente. Visto che abbiamo parlato spesso in termini negativi di Da Costa, facciamo un rilievo favorevole al portiere brasiliano: so che a tutti voi i controlli di piede e i dribbling del numero 1 faranno venire i brividi ma se osservate, durante la partita, Mihajlovic, è proprio lui che insiste su questo giropalla “spinto” invitando la squadra ad affidarsi ai piedi del brasiliano che viene ripreso nè più nè meno di un giocatore di movimento quando, ad esempio, effettua il rilancio in una zona ritenuta non consona dal tecnico. Un segnale di grande fiducia da parte di Mihajlovic e anche un segno di quanto il tecnico serbo abbia inciso profondamente nella psicologia del gruppo: il patrimonio di questi quattro mesi esaltanti non andrà disperso in nessun modo. Ritornare nell’abisso delle indecisioni e degli errori, quello si sarebbe un peccato mortale.

111 Commenti

  1. robmerl ha detto:

    Grazie Sinisa per averci restituito la dignità e averci ricordato l’essenza della sampdorianità: onorare SEMPRE E COMUNQUE la nostra maglia e il gioco del calcio.Dopo quattro anni di anti-calcio ce n’eravamo quasi dimenticati

  2. Fabiosamp ha detto:

    Andrea d’accordo su tutto una bella giornata di calcio vissuta senza l’ansia del risultato,aggiungo poi per chi vive la gradinata che negli ultimi mesi il ruggito della sud ė tornato poderoso…perchė?perché basta un po’ di entusiasmo per far felice questa tifoseria che poco pretende se non il rispetto da parte di chi ha l’ONORE di presiederla.
    Su Da costa anche sono d’accordo di piede non ė male viene da pensare che avesse le mani come i piedi….:)

  3. max ha detto:

    grande commento andrea
    bella partita e direi divertente. un pari giusto ma che peccato per l’occasione iniziale di eder.
    forse alcuni sono un po stanchi e da far rifiatare come dici tu e farei giocare qualche altro tipo salomon per vedere di provarli e valutarli.
    da costa con i piedi è un ottimo portiere magari meno tra i pali ma è uno dei pochi che calcia bene la palla e la Sto arrivando! controllare e fa quello che chiede sinisa che è la pedina principale su cui organizzare il prossimo anno. lui deve restare perché oltre ad essere un ottimo tecnico ha qualità morali ed un attaccamento alla squadra che pochi hanno.
    adesso davvero divertiamoci
    forza samp!

  4. Massimo Pittaluga ha detto:

    Andrea sono d’accordo con te e credo anche che però ora non si debba credere che sia oro tutto quello che luccica come non era tutto da buttare prima. ritenevo prima di gennaio che questa squadra con tre innesti si sarebbe salvata. in realtà a quegli innesti che speravo è mancato il portiere ma ci si è salvati strabene lo stesso e quindi ne va dato atto al mr società e squadra. ripeto la mia opinione: quest’anno è andata bene sia perchè garrone ha avuto ragione a prendere sinisa (e bisogna riconoscerlo) sia perchè la squadra aveva la possibilità di salvarsi, ma hanno rischiato allestendo una rosa oggettivamente scarna e inadeguata in estate, senza un attaccante che sostitusse icardi e perdendo anche un certo poli e non prendendo un portiere. queste manchevolezze credo nle avessero ben chiare ma rischiando per rientrare delle perdite alla fine è andata bene, grazie e diciamocelo alla più scarsa serie A della storia che ricordi quantomeno dai primi anni ottanta da quando vado allo stadio. squadre come sassuolo, blogna, livorno, chievo, catania (che non scordiamoci lo scorso hanno fece un campionato eccellente ed oggi è ultima, tanto per ricordare che bastano due o tre cessioni non rimpiazzate bene e certe squadre vivono un altro campionato). credo però pensando in positivo che ci sia un ottima base di giovani e che con pochi ritocchi la squadra possa fare bene, un portiere, un sinistro e un centrocampista geometrico alla cigarini e questa squadra confermando il telaio potrà fare a mio avviso un campionato tipo parma che sarebbe già un bel vivere. io credo che garrone migliorerà la squadra anche perchè ormai il monte ingaggi è stato portato a livelli bassi rispetto a società di stessa fascia e la samp comunque avrà da incassare e bene da icardi, poli e biabiany. insomma il futuro direi che dovrebbe sorriderci sia per i giovani che crescono, sia per l’allenatore che abbiamo e credo anche per il presidente che ha la samp, che magari non sarà un trascinatore, avrà commesso tanti errori ma va anche ricordato che li ha sempre pagati a caro prezzo e di tasca. ora la fase più difficile è superata e credo che la volontà della società sia quella di crescere piano piano. una menzione ad osti serio professionista aziendalista che ha fatto un buon lavoro. certo non fa esaltare per la comunicazione ma è persona seria e competente e credo che vada apprezzato.

    • doria65 ha detto:

      Ma non capisco: “la squadra aveva la possibilità di salvarsi” oppure “una rosa oggettivamente scarna e inadeguata in estate”? Perché guarda che con rose scarne ed inadeguate non ci si salva…

      • Massimo Pittaluga ha detto:

        caro doria65 che la rosa fosse considerata scarna e inadeguata a fare un campionato migliorativo dello scorso anno era scritto, detto e ridetto dal 90% dei giornalisti, di commentatori e di noi tifosi. si giudicava per lo più la squadra come un poco sopra le più scarse (sassuolo, livorno, chievo bologna e prima di inziare anche verona) li con atalanta e catania. un po sotto cagliari genoa udinese. insomma una squadra che aveva possibilità concrete di salvezza ma che qualcosa rischiava. anche con rossi nel marasma generale si era nel calderone di queste squadre poi la samp che ha qualcosa in più di queste e credo anche del verona ne è uscita. il catania ha ceffato il campionato, le altre hanno fatto il loro tranne un po peggio il cagliari perchè ha valori e un po meglio verona e atalanta. perdonami ma io non critico a prescindere e non mi piace neppure però quando le cose vanno bene e ne sono ben contento foderarmi gli occhi e dire che a questa squadra non mancano giocatori titolari di qualità perchè è evidente che manca un portiere valido tra i pali e nelle uscite, manca un centrocampista oggi alla cigarini ieri alla volpi e un estrno sinistro di ruolo, anche se reggini sta facendo benissimo ma magari è più un centrale. ti porto poi un esempio argomentato. lo scorso anno il catania era nella parte sinistra della classifica. oggi con due cessioni e qualche infortunio è ultimo. una squadra strutturata non passa da fare un ottimo campionato ad uno scandaloso. ci sono squadre che vivono di equilibri sottili e la samp oggi è una di queste. se poi tu sei convinto che in estate con la cessione di icardi e poli ci siamo rinforzati e che da costa sia meglio di portieri da sampdoria come antonioli castellazzi storari o lo stesso mirante (non parlo di fenomeni ma di buoni portieri bene). sono contento del bel gioco di sinisa, dei giovani bravi a cui sempre ho creduto, soprattutto mustafi, regini e gabbiadini ma anche soriano (tecnicamente il migliore) pedro e kristicic, ma se appena ci si schioda da posizioni di difficoltà durate 3 anni si fanno le pulci per farsi belli, allora perdonami la vediamo proprio diversamente. ripeto il concetto che poi è vicino a quello del moderatore. questa squadra ha margini perchè giovane. se si conferma il blocco dei giovani e si fanno pochi innesti mirati, vista la qualità bassa della serie A si può far bene. sul fatto che con squadre incomplete come rose si possa fare benino ti dovrebbe risultare evidente dalle posizioni di atalanta, parma etc. queste appena mettono piede in europa ligue vengono bastonate come anche squadre da noi ritenute inarrivabili (napoli, roma etc che non fanno nulla da anni in europa a livelli alti). questo ti dice che la competizione in italia è ormai verso il basso, che il campionato solo rispetto a 10 anni fa è molto più scarso e rispetto a 20 anni fa molto molto più scarso. quindi attrezzare una squadra discreta con i giovani e qualche innesto è possibile e credo probabile e questo a me sta benissimo perchè bisogna fare i conti con la realtà. Ma la realtà ci dice che il calcio italiano a livello di club è ormai ben sotto inghilterra, spagna e germania che sino a 10 anni fa si battevano spesso ed ora si è sotto anche a club francesi e portoghesi. quindi ti ripeto la mia posizione. in estate la rosa della samp era inadeguata, a gennaio hanno messo una pezza. osti che ho spesso difeso ha fatto bene con il badget e il mandato che aveva. la società voleva rientrare dalle perdite e abbassare il monte ingaggi mantendendo la categoria. missione compiuta con i rischi che questo comporta. tutto bene e tutti felici ma le pecche di questa rosa sono evidenti come quella di tante altre squadre di serie A per carità che sarebbero prese a pallonate in europa ligue da 2/3 delle squadre partecipanti come infatti succede. il livello del ns calcio a parte la juve è basso e solo napoli e roma sono squadre minimamente competitive per l’europa ligue non per la champion oggi. considerato che ci sono 20 squadre fare dei buoni campionati e non retrocedere non è poi così una missione difficile operando con criterio. ci riesce da anni il chievo che ha meno tifosi dell’entella.

        • flex ha detto:

          sagramola (non il primo tifoso criticone che passa) all’epoca disse che avevamo un 30% di rischio di salvarci

    • peter ha detto:

      le cose che hai detto nella prima parte sono sacrosante, riconosco la bonta della scelta di mihailovic, un po’ di buonasorte ci ha aiutati ma questo non e’ negativo anzi, sopratutto un campionato dei + poveri di sempre direi dove sarebbe bastato uno sforzo in + per essere + in alto. La samp di delio rossi era terribile e giustamente in molti a ragione la criticavano.
      sulla volonta definitiva di voltare pagina-dopo innumerevoli errori tra i quali le continue sostituzioni e scelte di dirigenti incapaci, di affrontare un progetto serio a lungo termine senza vivere alla stagione, di fare un mercato degno cn alcuni innesti di un certo tipo a partire dal portiere che mi lascia sempre perplesso, di non fare come altre volte che quando la samp dava segni di risveglio ci si affrettava a indevolir,a per paura che potesse raggiungere traguardi insperati- sono come san tommaso…..se non vedo non ci credo…..aspetto segnali spero positivi in questa direzione.

  5. daddix ha detto:

    Ciao Andrea, secondo me la chiave tecnica dell’incontro di ieri è stata la mossa azzeccatissima da parte di Vincenzino di mettere Cuadrado terzino. Come si è visto, grazie alla sua rapidità, ha limitato molto Eder. E dire che a inizio partita la ritenevo una scelta infelice. Per fortuna non faccio l’allenatore.
    Detto questo, la Samp mi è piaciuta anche ieri e direi che mostra sempre di più le sembianze di Sinisa. Mi danno fastidio i mugugni allo stadio su Da Costa che, tutto sommato, mi sembrano esagerati. Anche perchè se siamo salvi con largo anticipo è anche merito suo, non dimentichiamolo. Auspico un mercato estivo intelligente, inserendo le pedine giuste con buona sinergia tra allenatore e società. La Samp può e deve aspirare all’Europa. E’ la sua storia che lo dice!

    • bisciagoal ha detto:

      Allo stesso modo potremmo dire che Eder ha limitato Quadrado che dalle parti della nostra area si è visto davvero poco..

    • Michele G. ha detto:

      Caro Daddix, tu dici che ci siamo salvati anche per merito di Da Costa? Permettimi di non essere d’accordo, perché, se mettessimo sui due piatti di una bilancia le partite in cui abbia salvato il risultato (chissà perché mi ricordo solo di Torino granata) e quelle in cui, invece, ci sia costato dei punti, temo che la bilancia penderebbe drammaticamente dal lato dei punti persi. Questa, comunque, è una mia opinione, valida come la tua.

      • nello ha detto:

        E Livorno.

      • francesq ha detto:

        Meno male che ci sei tu, Michele…

        Perché tutte queste lodi a Da Costa sono lo zuccherino che ci fan mandare giù con la pillola.. Non mi riferisco ad Andrea o ai giornalisti, che giustamente registrano un miglioramento nelle prestazioni, una volta grottesche, del portiere. Parlo di De Silvestri che lo paragona a Julio Cesar, tanto per dire… E dietro le righe leggo “questo abbiamo, questo ci teniamo e altro non compriamo”.

        E, chissà perché, tornano alla mente cori che mi spezzavano il cuore, tipo “noi vogliamo undici Palmieri”, oppure “Bruno! Bruno!”, o anche “Oumar Dieng lallalallalà”.

        Io non dimentico il derby d’andata; il Sassuolo a Genova; la punizione di Conti a Trieste; le recenti figuracce con Livorno e Atalanta; le caterve di gol prese sul suo palo in svariate partite, perfino difficili da elencare.

        Mestamente concludo: non meritiamo di più.

    • simo ha detto:

      Bravo Daddix… diciamola tutta: qua c’è gente che in porta, non dico a livelli professionistici, semi-professionistici o dilettantistici, non ci ha giocato manco in piazzetta con gli amici! Non sanno di cosa parlano, e in più, seguendo la Samp son sempre stati abituati a signori portieri (curci a parte!), e quindi ora riempendosi pure la bocca con grotteschi commenti tecnici sul ruolo del portiere, contestano a Da Costa di aver preso dei goal che quasi sicuramente sarebbero riusciti a pararli soltanto i migliori due, tre o quattro portieri del campionato. Qua c’è gente che voleva Pegolo a febbraio… riusciamo a renderci conto??? Poi sembra addirittura che ci sia qualcuno che con Da Costa ce l’abbia proprio a livello personale, perché piuttosto che farlo passare colpevole, distorcono la realtà o addirittura la rovesciano, affermando che ad esempio il tiro che Da Costa ha deviato sul palo nel secondo goal del livorno a marassi, era un tiro lento e mollo (era una cannonata!), o che la gran parata di piede che ha fatto su Toni contro il Verona sull’uno a zero per noi l’ha fatta inconsapevolmente!!! Roba da non credere… Tanto ho la netta sensazione che anche il prossimo anno il nostro portiere sarà Junior, con buona pace dei fini conoscitori del ruolo del portiere…

      • francesq ha detto:

        Chi critica Da Costa si basa su dati empirici. Io mi baso su dati empirici.

        E’ un portiere perlomeno mediocre, me lo concederai (sto facendo uno sforzo).

        Ti voglio provocare, pescando nel mucchio: ma secondo te il gol di Bonaventura dell’Atalanta era imprendibile? Rispondi sinceramente. Così come, altrettanto sinceramente, io ti dico che Da Costa è migliorato parecchio dall’inizio dell’anno, quando la percentuale tiri avversari/reti subite rasentava il 100%

        Non ce l’ho con lui, con Da Costa intendo. Mi da solo fastidio che vogliano vendercelo a tutti i costi come un fenomeno, per il semplice fatto che non vogliono prenderne uno più forte. Mi fa imbestialire questa cosa, nemmeno avessimo l’anello al naso.

        Senza polemica e con simpatia,
        Francesco

      • Dorianodoc ha detto:

        Allora, sul portiere permettimi di dire la mia. In porta ci ho giocato per anni, mica a grandi livelli, diciamo che ho bazzicato quasi tutte le categorie del calcio dilettantistico. Forse avre potuto fare qualcosa in più, ma se perdi certi treni ( sarei dovuto andare a fare un provino dai bibini ma, chiaramente, ho rinunciato) lì ti fermi. Questa digressione personale per dire che sò un pochino dell’argomento. Da Costa è un onesto portiere da serie B. Gioca in A perchè, oltre a scelte societarie, il livello tecnico si è molto abbassato. Vent’anni fa molto probabilmente non andava neanche in panchina. Con un portiere di buon livello ti ritrovi a fine anno con quei 6/7/8 punti in più che possono fare una bella differenza sia in alto che nel fondo della classifica. Penso che ci ricordiamo tutti che nell’anno del quarto posto oltre ai gol di Cassano e Pazzini, una grossa fetta dei meriti vada a Storari. E il non riconfermarlo l’anno dopo, col plauso di una parte della stampa e di parte della tifoseria (!!??), ci è costata prima la Champions e poi tutto lo scempio seguente. Qui per Da Costa non si tratta di valutare la singola partita, qualche parata buona l’ha fatta senz’altro ( e ci mancherebbe pure!!!), come ha fatto “qualche” ca@@ata (punizioni e tiri da fuori, ad esempio) ma l’apporto globale nell’intero campionato, visto che fa il titolare. E la bilancia totale, per me, è negativa, Questo non è un portiere che ti può dare quel qualcosa in più che fa la diffrenza.

  6. gianni ha detto:

    Ottima partita contro una squadra sempre pericolosa nonostante le assenze; forse la più bella partita vista a Marassi questa stagione, a dimostrazione che quest’anno non ci saranno cali da salvezza acquisita.
    Molto bene Berardi, Palombo e Gabbiadini/Eder, tenuto conto della fase difensiva svolta egregiamente che però li ha un po’ sfiancati al momento di tirare in porta.

    • doria65 ha detto:

      Hai ragione Gianni… E pensare che invece i re del mercato che magari avessimo quel presidente stanno sbracando come al solito… Ed il Sassuolo che magari avessimo chi investe come loro sta retrocedendo… Ma non diciamolo troppo forte, che se no siamo servi dei Garrone…

  7. marco ha detto:

    Ciao Andrea e ciao a tutti,

    concordo, anche se bisogna ricordare che alla Fiorentina mancavano pezzi molto importanti,però la Samp, a prescindere, ha giocato molto bene.
    Vorrei rivedere la partita, perchè io a Soriano darei un giudizio molto più che positivo,
    soprattutto nel primo tempo, perchè ritengo che abbia fatto: girare benissimo la palla,un persistente pressing, e vari tiri in porta
    Non saprei giudicare bene, Eder e Gabbiadini, perchè non so quali compiti gli siano stati dati dall’allenatore. Entrambi hanno fatto tantissimo movimento, pressing in fase di copertura, lasciandoli con meno fiato e lucidità nella ripartenza in fase offensiva.
    Se teniamo conto della copertura del campo che hanno dovuto affrontare, che solitamente è quella che copre un giocatore sulla fascia, ma quest’ultimo deve solo effettuare un cross alla fine dell’azione, mentre loro dovrebbero eseguire passaggi filtranti,tentare l’uno contro uno, o provare a tirare, quindi si richiede maggiore lucidità, non mi è facile dargli un giudizio corretto.

    • doria65 ha detto:

      Secondo me hanno giocato bene tutti e due. Però, Eder, un’aggiustatina alla mira e saresti perfetto!!!

      • marco ha detto:

        Ciao doria65,
        probabilmente mi sono spiegato male.
        Ho scritto che non saprei giudicarli bene, perchè la mia intenzione è quella di dare “un’attenuante” a Gabbiadini ed Eder, sul giudizio (stanchi) che ha dato Andrea, ritenendo che abbiano fatto un buon lavoro nel complesso.
        Rispetto ad altre gare,come qualità in fase offensiva sono risultati, a mio avviso, inferiori per i vari errori commessi, dovuto probabilmente al compito in più che Mihajlovic ha dato a loro, e cioè di aumentare la copertura in fase difensiva.
        Ripatire immediatamente ed essere lucidi nei pressi dell’area avversaria, dopo essersi fatti precedentemente tutto il campo per difendere, non è facile, e soprattutto ci vorrebbe una preparazione diversa, per il tipo di lavoro richiesto, che solitamente viene fatto per chi gioca sulla fascia.
        La loro preparazione fisica è stata basata, probabilmente, per il ruolo che avevano in partenza, l’attacante e/o mezzapunta, e quindi ci si concentra di più su scatti, rapidità,ecc.. per le brevi distanze, ben diversa da quella di un ruolo, dove si richiede di fare lunghe distanze, e quindi è indispensabile aumentare la capacità aerobica e garantirti una lucità maggiore, per questi sforzi più prolungati.

  8. armando sarzanini ha detto:

    Grande Andrea,devo avere copiato dalla tua mente,dici tutto quello che ho pensato io,compreso il rilassamento,grazie,sempre forte.

  9. peter ha detto:

    D accordo con tutto e le ultime 2 righe da sottoscrivere.
    Bella partita ieri, divertente e con bel gioco.
    Sinisa un mago da confermare ma lui non basta: 3/4 innesti di un certo tipo sono necessari, aspetto segnali.

  10. ale ha detto:

    Caro Andrea,
    concordo in pieno con il tuo commento, ma spezzo una lancia nei confronti di Gabbia, che secondo me ha fatto un partitone. Arrivava un po’ stanco al tiro, ma vorrei vedere……era sempre sul pezzo dalla ns. area alla loro…avrà fatto la fascia 200 volte.
    Incredibile (pure lui) Berardi che aveva Cuadrado da marcarsi.

    Dale Doria

  11. Paolo1966 ha detto:

    La squadra e’ fatta.

    Con Delio Rossi, che quasi tutti, me compreso, avevamo accolto trionfalmente, eravamo in un pantano, senza una formazione tipo, senza uno schema di gioco collaudato, senza persoanlita’, giocando per non prenderle.

    Con Sinisa, accolto senza squilli di tromba, abbiamo trovato una formazione tipo,uno schema di gioco collaudato, personalita’ e gioco propositivo.
    In pochi mesi ha rivoltato squadra e ambiente facendo tornare ottimismo e sorriso.
    Il parco giocatori si e’ rivalutato e l’evoluzione positiva della squadra non rendera’ obbligatiorio fare rivoluzioni nell’organico.

    Da qui alla fine ci sara’ tempo di decidere e pianificare e si spera che finalmente l’organigramma scelto sia quello giusto.

    Ribadisco che sin d’ora si deve obbligare SInisa a non allontanarsi da Genova nemmeno per le ferie…

    La squadra tiene, anche se alcuni giocatori, in particolare Gabbiadini ed Eder, mi sembrano un po’ stanchi, e spero che qualche colpetto da qui alla fine, lo si riesca ancora a fare.

    Se ripenso a come eravamo messi a Novembre…

  12. STEL ha detto:

    Ma che partita abbiamo giocato…………… Magnificiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii TUTTI.
    Undici leoni che non mollano mai, una partita meravigliosa.
    Un pareggio, che per quanto mi riguarda vale una vittoria, perchè non dimentichiamoci che giocavamo contro una squadra sulla carta fortissima.
    Qualitativamente è stata una delle prestazioni migliori in assoluto della Samp.
    Mihajlovic un fuoriclasse, ha fatto rinascere Berardi che ha fornito un’ottima prova considerando il fatto che ha dovuto vedersela con clienti difficili, e nonostante l’ammonizione ha continuato a giocare lucido ed in maniera incisiva.
    Consapevoli dei propri mezzi, ed anche in virtù del fatto che siamo una squdra quadrata e tosta andremo a giocarcela con la Lazio senza timore. Con la mente libera, la determinazione e la grinta si possono raggiungere risultati impensabili e con il grande Sinisa nulla è impossibile. Non so se accaddrà il miracolo, lo dico piano,ma se fosse, assisteremo ad un finale di campionato incredibile.
    Domenica Sinisa non sarà in panchina per l’espulsione assurda di ieri, ma si farà sentire ugualmente.Concludo nel dire che è stato un piacere vedere il piccolo Daniele di Torino a Marassi tifare per la sua Samp.

  13. alessandro ha detto:

    ciao a tutti, ciao andrea,
    nessuno se ne sarà accorto ma per un po’ non riuscivo a scrivere sul blog, casini di lavoro. Intanto sono commosso ed orgoglioso di questa samp targata sinisa, nei valori, nella grinta, nell’unione un modello. Spezzo anche io, criticone professionista, una, due, tre lance a favore di da costa, portiere limitato ma parte integrante di questo gruppo, questa cavalcata è anche sua. Onore al merito. Dissento sul giudizio di andrea verso eder, nel senso che si tu lo hai definito stanco ed è vero credo ma sinceramente ieri per me è stato uno dei migliori eder della stagione, gol sbagliato a parte. Ho visto maxi un po’ ingrugnito, non brillantissimo anche se importantissimo e davvero umile, forse non è in perfette condizioni e si vede che vorrebbe lasciare il segno ma non gli riesce, io comunque me lo tengo stretto. Non so in questo momento fare progetti per il futuro, sicuro anche io come tanti ho riacquisito fiducia nel progetto sampdoria, in sinisa ed anche nella società che diciamo ha fatto scelte sbagliate e correzioni giuste. Ho fiducia in braida che a mio parere (simpatico o meno) è un ‘eccellenza nel settore, un mini marotta. Vediamo..io non saprei a questo punto della stagione che fare con questa rosa, sono un buono e con il cuore e la testa mostrati nella cura sinisa io terrei tutti a parte qualcuno (wzloeck, bjarnesson, costa). Bè che dire..speriamo bene e soprattutto che la magia sinisa non finisca con la stagione..in termini di riconferma sicuro ma anche in termini di spirito, certe alchimie, nel calcio come fuori, sono rare a rigenerarsi, per questo il gruppo lo salverei. Si dice e lo penso anche io che questo sia un campionato comunque mediocre, dove dietro soprattutto sono talmente scarsi che i campionati sono tre o quattro in uno..uno dietro, uno in mezzo, uno per la Champions e uno per lo scudetto. Bè però tutte le squadra stanno migliorando i propri standard, stanno facendo record di punti, quindi qualcosa forse di buono c’è e non disperderei questo patrimonio. Ragazzi…sono contento di questa samp, che altro dire, un saluto a tutti.alessandro

  14. Paolo1968 ha detto:

    Su Da Costa concordo che abbia ottimi piedi e che partecipi molto positivamente al nostro gioco. Forse Sinisa stima più importante avere un libero che all’occorrenza sa parare, piuttosto che avere un gran portiere che non fa altro.
    E non sono ironico.
    In effetti le sue aperture di mano o soprattutto di piede sui laterali sono spesso micidiali.

    • Lollo ha detto:

      Osservazione interessante..una sorta di Higuita ( absit iniuria ) 🙂 ……nell’ottica di un gioco moderno potrebbe anche andare bene , considerando che grandissimi portieri in giro non se ne vedono, che comunque spesso conta segnare di più piuttosto che subire di meno e che se la punizione di Vargas fosse stata due dita piu bassa potevi avere anche Batman in porta che tanto era gol e forse perdevi; nonostante tutto io continuo a preferire i portieri ” all’antica ” ( Pagliuca e Storari su tutti )…

      • Paolo1968 ha detto:

        Pagliuca andò anche in attacco a propiziare un gol (annullato) col Torino…
        😉
        Probabilmente Sinisa ha capito quali siano i suoi punti forti e quelli deboli e ha cercato di adeguare il gioco alle sue caratteristiche. Del resto anche lui credeva di essere un’ala e qualcuno l’ha trasformato in un centrale molto atipico, senza le caratteristiche “standard” del ruolo, ma estremamente efficace

  15. Stefano_1970 ha detto:

    Bella partita. É evidente che manca qualitá in mezzo al campo (tanta corsa, ma niente regia) e sugli esterni (Gabbiadini non salta l’uomo da inizio campionato…quando riceve palla se non ha campo libero si ferma e la gioca indietro…Eder stanco…a correre dietro a Quadrado é dura). Sono due dei ritocchi a cui la Societá dovrá far fronte. Se veramente Gabbiadini ha un mercato ritendo possa essere “sacrificabile”. Se invece é un’altr avventura di mercato come Biabiany o Poli, beh…. fuori dal gioco ha omunque segnato i suoi goals….

  16. Paolo1968 ha detto:

    PS: non concordo su Gabbiadini: per me insieme a Palombo è stato il migliore in campo, si fa il mazzo come un minatore. Recupera una marea di palloni e ha il piglio di un giocatore con 10 anni di esperienza in seire A.
    Mi permetto, però di consigliargli di fermarsi 1/2 ora in più ogni allenamento per cercare di fare passaggi e tiri col destro, gli serve quasi solo per camminare….
    Ottimo Berardi, che ha giocato con la spada di Damocle dell’ammonizione (su uno dei pochissim falli che ha fatto).
    Non mi è piaciuto l’arbitro. Non ha ammonito quando doveva Cuadrado e soprattutto Ilicic (credo) che da terra ha preso il pallone con le mani, lo ha portato a sè, ha poi fatto resistenza con i due della Samp che volevano battere il fallo.
    Due ammonizioni di cui avrei voluto vedere il peso nel corso dei seguento 60/70 minuti

    • Paolo1966 ha detto:

      Gabbiadini e’ cresciuto tantissimo in fase difensiva e si fa la fascia per quasi tutta la partita. Il rovescio della medaglia e’ che quando arriva in zona tiro resta poco lucido e stanco. Concordo sul discorso del piede destro. Quando gioca a destra ormai lo sanno anche i tifosi di curling che puo’ solo rientrare sul destro… Io lo vorrei vedere qualche volta a sinistra

    • Paolo1968 ha detto:

      Dimenticavo che l’arbitro non ha fischiato un rigore su Kristcic…

  17. paradise in blue sky ha detto:

    Io francamente non capisco e non mi adeguo. Sento e leggo che la Samp ai punti avrebbe meritato la vittoria e non sono d’accordo: la Samp con un arbitro correttto e non susseguioso alla Fiorentina ( e mi domando perchè per la Fiorentina e non per la Samp ) avrebbe avuto uno &/due rigori ( fallo su Krsticic e falllo su Soriano ) per fare propria l’intera posta e ciò anche se in un ulteriore slancio di sudditanza quell’arbitro avesse ingiustamente offerto una punizione a due e comunque mai un rigore per un gioco pericoloso di Palombo. Per quanto poi riguarda i frequentatori dei blog (per fortuna la minoranza assoluta) mi piace mettere in risalto la prestazione di uno che per loro era uno scarto: Berardi contro Cuadrado and the winner is Gaetano Beardi from Canton Ticino,,,E non si dimentichi che Cuadrado ha una valutazione di 24 milioni di euro…
    Insomma cari denigratori e cultori della critica a tutto tondo avete sbagliato tutto : dall’incensamento di Rossi alla valutazione della rosa alle accuse ignominiose nei confronti del Presidente della Società e della Squadra e adesso secondo me non vi restano che due soluzioni:
    mangiare …nutella scaduta o andare a Marassi (per sempre anche quando noi finalmente giocheremo in una sede più appropriata). Alla faccia di quelli che sanno tutto e sbagliano sempre… Forza SAmp

    • Paolo1968 ha detto:

      Ma siamo arrivati alla resa dei conti di fine anno? A novembre pro-società al muro e adesso tocca ai detrattori?
      Tra bianco e nero esiste un’infinità di tonalità di colori….

    • Michele G. ha detto:

      Con quale nick scrivevi prima sul blog?

    • Luca Pavia ha detto:

      Ma allora per quale motivo la società avrebbe cambiato, nell’ordine, allenatore, giocatori ( ne sono andati via nove di cui molti presi l’estate scorsa) e dirigenti?
      Se sapevi già tutto dall’inizio, allora non ti devi nemmeno alterare con chi, a mio modo di vedere giustamente, toccava il tempo al presidente…
      Comunque sono solo opinioni divergenti, non serve autoproclamarsi vincitori di nulla, ne’ invitare gli altri ad andare a vedere questo o quello.. Anzi, sono proprio quelli come te, fautori dell’ideologia unica, che a me fanno più paura…

    • flex ha detto:

      Non conosco il tuo nick ma riconosco lo stile: o con me o contro di me.
      Non ti viene il sospetto che la stessa persona può condividere alcune scelte della società e non condividerne altre? E’ così difficile non dividere il mondo in blocchi contrapposti?
      Entro nel merito delle tue (pretestuose) critiche:
      Cuadrado è stato schierato come difensore: il duello è stato Eder/Cuadrado e non Berardi/Cuadrado. Per come l’ho vista io eder e cuadrado si sono annullati a vicenda e berardi è dovuto intervenire quasi sempre in seconda battuta. Detto questo anche io sono stato sorpreso positivamente dalla prestazione di berardi, gli riconosco il merito di essersi fatto trovare pronto. La definizione “scarto” è pessima, resta il fatto che fino a ieri non era mai stato utilizzato da mihajlovic, quindi, per usare un eufemismo, l’allenatore vedeva altri meglio di lui.
      E comunque, provocazione per provocazione, possiamo sempre chiedere a osti che proponga alla fiorentina lo scambio berardi/cuadrado.
      Tu fai di tutta l’erba un fascio: io personalmente avevo un’ottima opinione di rossi, non ritenevo di avere una rosa da serie B, ero perplesso sulla scelta di mihajlovich, non ero così contrario a maxi lopez e ignoravo l’esistenza di okaka, non ho risparmiato critiche a garrone ma l’ho sempre ritenuto il miglior presidente possibile, fino a prova contraria. ti cito un altro esempio: all’inizio dell’anno odiavo “calcisticamente” soriano, oggi lo ritengo uno dei migliori. dove sta il problema? le situazioni cambiano e di conseguenza cambiano anche le opinioni. Di solito succede così: nessuno ha un pensiero unico da applicare sempre e comunque a qualunque cosa succeda.

      salvo te e gli ottusi come te.

    • marco ha detto:

      Ciao Paradise,

      hai ragione, Berardi ha fatto una buona partita, ma cercando di essere obbiettivi,la maggior arte delle altre partite, le ha giocate,secondo me, male e/o ha commesso molti errori, anche gravi.
      Una prestazione positiva, un gol, una parata miracolosa,ecc non può cancellare tutto quello precedente. Stessa cosa vale per in negativo.
      Per la tua arringa finale, a mio avviso, ti proponi come quelli che tu stai denigrando.
      Dire avete sbagliato tutto, stai dicendo che tu avevi ragione in tutto. Quando queste persone, tempo fa, “pretendevano” di avere ragione in tutto,tu dicevi che sbagliavano tutto.
      Troppo spesso le persone, non riescono a trattenersi, e si fanno trascinare dal sentimento di rabbia o d’euforia, lasciandola parlare nel bene e nel male, mentre la ragione viene messa purtroppo in un cassetto.

      • paradise in sky ha detto:

        Rispondo a te per rispondere a quelli che cosi gentilmente mi hanno tartassato con i loro post. Sai una cosa delle critiche che fate voi non me ne pouò fregar di meno. E mica perchè sono presuntuosdo e/o prestestuoso( critica che mi sento di fare a voi in piena legittimità e assoluta onestà intelettuale) ma perchè per esempio ho letto sul sito degli Ultras cosa scrivono… E siccome sono convinto che loro con i Fedelissimi e qualche altro Gruppo sono il cuore della SAMPDORIANITA’ ecco che so di avere ragione a pieno. Per quanto riguarda Berardi magari ti sfugge che solo in questa partita ha giocato nel suo ruolo naturale dio esterno basso a quattro o magari ti è sfuggita anche un’intervista di Maresca di qualche tempo fa in cui chiedeva proprioo a Berardi di raggiungerlo a Palermo ..O tu e qualche altra lamterna del football vi sentite più addentro alle cose del calcio di chi frequenta prato e spogliatoi? Insomma per finire mi viene in mente Totò e il suo ma mi faccia il piacere…massima espressione della disistima mai così evidenziata….

        • Dorianodoc ha detto:

          Belin avevamo un fenomeno e non lo sapevamo. Meno male che ci sei tu a ricordarcelo…..

        • marco ha detto:

          Ciao Paradise
          Tu ti affidi alle parole di Maresca e di altri che ritieni affidabili, mentre io a quelle degli allenatori,presenti agli allenamenti tutti i giorni (come Maresca) i quali possono giudicare, più corretamente ed obbiettivamente di noi (la maggior parte di noi vede solo 90′ alla domenica), l’operato dei giocatori, lasciando in panchina chi secondo loro lo merita.
          Dato che parliamo di cose molto astratte, ognuno può dare una sua valutazione, che può essere condivisa o no o solo in parte.
          Anche tra le persone più esperte nel settore,quindi allenatori,scout, giocatori stessi,preparatori, molto spesso vediamo valutazioni contrastanti a volte anche opposte. Questo fa capire come nel calcio, ed in moltri altri sport, il giudizio per un giocatore,allenatore,dirigente,ecc viene condizionato da moltissimi fattori, ed è difficilissimo capire chi può essere più vicino alla ragione o al torto, e soprattutto chi si fa trascinare e condizionare dai sentimenti.
          L’unica cosa quasi certa, e che può essere usato come metro di giudizio perchè ci accomuna tutti,credo, è il nome del ruolo in un modulo, ma come poi questo debba essere applicato e/o quale giocatore è più idoneo fisicamente, psicologicamente, tecnicamente, ognuno, compresi gli allenatori, da libero sfogo alla propria “fantasia”.
          Io le critiche Contro (anche se espresse male o troppo colorite), le ritengo sempre costruttive e le considero tutte, perchè ritenendo che nessuno abbia la ragione assoluta, potrebbero trovare uno o più punti deboli nel mio ragionamento e/o errori.
          Non posso sapere se sei presuntuoso o no perchè non ti conosco, ma il tuo modo di esprimerti in alcuni casi, induce a pensarlo.

        • Paolo1968 ha detto:

          Rendi davvero difficile risponderti: so che non ti interesserà per mille motivi che nessuno ripsonda, ma di solito in un blog non si vanno a scolpire le tavole delle leggi, ma a discutere opinioni.

  18. simo ha detto:

    Andrea pensa che allo stadio, vicino a me siede un gruppo di persone che non ha ancora capito che è Sinisa che vuole questo fraseggio col portiere… uno ha addirittura detto “ma l’allenatore non gli dice niente???”.

  19. gianfra ha detto:

    Sono d’accordo con l’ottima analisi di Andrea.
    Aggiungo che non mi sarei aspettato una trasformazione così radicale della squadra, non solamente per i risultati , ma anche e soprattutto per il gioco.
    Evidentemente ci sono allenatori che ti trasformano la squadra, allenatori che sono vincenti e altri che fanno solo danni e che non si capisce perchè siano ad allenare in serie A e a volte nelle nazionali (un esempio è l’allenatore della Francia del 2006, che riuscì a perdere un mondiale con una squadra tecnicamente molto + forte della nostra).
    Sulla partita di ieri abbiamo concesso poco ai viola e le occasioni , sono venute su un punizione di Vargas, su un tiro da lontano e su una palla inattiva negli ultimi minuti e per fortuna Matri ha sbagliato.
    Infine , riconosco i meriti della proprietà , però credo che sia lecito dare pareri e auspicare, come dice anche Andrea che gli errori del passato non vengano ripetuti e che soprattutto ci sia una programmazione.
    Vediamo di finire bene questo campionato , di provare chi ha giocato meno e di toglierci qualche soddisfazione, magari con qualche bella vittoria.Quanto ai tifosi della Samp. pensate positivo che porta bene e nello sport come nella vita non bisogna mai accontenarsi per lo meno questo è il mio pensiero.

  20. Michele G. ha detto:

    Caro Andrea, come al solito non posso che condividere la tua analisi, questa volta, però, con un piccolo distinguo. Su Da Costa, pur apprezzando alcune prestazioni, non ho affatto cambiato idea. Quello del portiere sarà un ruolo in cui cercare un protagonista che ci faccia dormire sonni tranquilli. Scusatemi, ma con Da Costa in porta sono sempre in ansia. Sulla punizione di Vargas penso che nessun portiere ci sarebbe arrivato, ma osservate un po’ quanto tempo dopo di è tuffatto il buon Angelo.
    Comunque, ieri non mi sono annoiato affatto ed ho apprezzato le iniziative dei nostri. E’ stata una partita giocata con intensità ed a viso aperto. Avremmo potuto vincere (vedi erroraccio di Eder all’inizio), ma avremmo potuto anche prenderle, se quel tiro sulla traversa di Vargas fosse stata un paio di centimetri più basso, o se Matri nel finale non avesse angolato troppo quel colpo di testa su punizione di Borja Valero. A proposito di quella punizione, ho dovuto constatare che all’appuntamento con la palla c’erano praticamente solo maglie grigie. E’ stata solo una mia impressione?
    Comunque, adesso pensiamo a finire bene ed in serenità (finalmente!) questo campionato ed a programmare quello prossimo.

    • Paolo1968 ha detto:

      Scusa ma io ho visto partire Vargas e poi dopo il pallone al secondo rimbalzo… è come se avessero fatto il forward 24x… ed ero in posizione perfetta!

      • simo ha detto:

        Ma si… si è tuffato in ritardo… tanto a questo punto…

      • Michele G. ha detto:

        Hai ragione Paolo, infatti ho premesso che quella palla non l’avrebbe presa nessun portiere. Non dubito che tu fossi in posizione perfetta, ma io, che la partita posso vederla solo alla TV (non sono un pantofolaio, vivo in Africa), vedendo più e più volte le immagini, ho visto partire Da Costa con notevole ritardo. Praticamente, quella palla non l’avrebbe presa neanche se fosse stata un metro più in qua.

        • ale ha detto:

          Costarica, Africa, b–in Andrea, sei veramente International!

        • Paolo1968 ha detto:

          Mai detto che Da Costa sia un fulmine di guerra. Mi ha solo impressionato la bordata di Vargas. Impressione che hanno avuto pure i muscoli della sua gamba…

          • peter ha detto:

            Il tiro di vargas lo avrebbe preso forse benji del famoso cartone animato facendo leva sul palo…..detto questo il portiere è il primo innesto da fare per la prossima stagione….da costa nn si può propio guardare….

  21. danilo ha detto:

    se Da Costa avesse l’abilita’ che hai nei piedi anche nelle mani sarebbe al mondiale in Brasile. Peccato che è un portiere…..

    • Michele G. ha detto:

      Sono d’accordissimo con te. Magari, potrebbe essere un’idea quella di farlo giocare come rifinitore a centrocampo, con obbligo di non avvicinarsi alla nostra area! 🙂

    • marco ha detto:

      Ciao Danilo
      ma non giocherebbe neanche in una squadra che lotta per salvezza come la Samp. Sicuramente con certe doti giocherebbe in un club che ha obbiettivi opposti al nostro.
      E statisticamente i gol subiti dalla samp, rispetto alle altre squadre fino all’ottava posizione, non giocano a sfavore di Da Costa, non credo che i gol che hanno preso gli altri sono colpa soolo dei difensori, mentre quelli della samp sono solo colpa del portiere.

  22. Pier Milano ha detto:

    Ora finalmente si ritorna ad andare allo stadio con la convinzione di poter vincere le partite e di poterci giocare qualcosa.
    Bello andare al campo con la voglia di festeggiare.
    Senzazioni che mancavano da tempo.
    Poi , parere personale , Renan + Sansone e ieri si vinceva.
    Sarà per la prossima.

  23. matteo84 ha detto:

    analisi perfetta Andrea, però non vorrei che si perdesse di vista quel rigore non datoci per cintura evidentissima su Soriano o su Krsticic(non ricordo il giocatore)e li cambiava la partita…….
    comunque per me sono 2 punti persi (per colpa dell’arbitro)e vabbè, l’importante è giocare bene, di sicuro non spero nell’europa league anche se non sarebbe brutto provarci (visto che abbiamo praticamente solo scontri diretti), però è giusto provare a fare punti in tutte le partite e credo che con Sinisa problemi di questo tipo non ce ne siano, visto che è un grandissimo motivatore…….

  24. Kreek ha detto:

    Disamina che condivido parola per parola…infatti ieri un paio di amici allo stadio con me mi dicevano, per provocarmi, ovviamente, (visto che lo difendo sempre) che Da Costa sarebbe da provare a centrocampo…;)

    Scherzi a parte la mia impressione è che la difesa si fidi del portiere e non è un’impressione che ho da oggi. Per conferma si vedano dichiarazioni di De Silvestri sul portiere brasiliano della settimana scorsa: elogio umano, ma soprattutto tecnico.

    Per il resto citazione per Berardi, MaxiLopez, Fornasier e Gabbiadini (grande partita di sacrificio la sua, non così diversa, per dire, da quella giocata da Cuadrado per la Fiorentina).

    E i punti sono 41…avanti così!!!

  25. giovi ha detto:

    Bella partita ma l’appetito viene mangiando , peccato per il gol divorato da Eder , magari la partita prendeva un’altra piega, chissà ?
    La squadra c’è onore a Sinisa ma anche ai giocatori che sono stati fino ad oggi in grado di supportarlo,
    Per il futuro è evidente che qualcosa manca , un pò di qualità inmezzo al campo, sulla corsia sinistra e forse secondo il mio modesto parere in area avversaria.

  26. Fra Zena ha detto:

    Gli obiettivi stagionali credibili della Samp, a mio parere, possono essere arrivare sopra al Genoa (non facile) ed entro le prime 8 della classifica (molto difficile), in modo da non dover giocare il turno ferragostano di Coppa Italia. Per quanto riguarda il futuro, dando per scontata la conferma di Mihaijlovic, azzardo una possibile linea di mercato. Portiere: acquistare un titolare vero, tenendo Da Costa come secondo e cedendo, magari in prestito, Fiorillo, che non può più marcire in panchina ma non è forse pronto per fare il titolare fisso. Difesa: cercare di tenere De Silvestri e Mustafi, acquistare un centrale esperto che dia respiro a Gastaldello e un sostituto per Regini. mentre come sostituto di De Silvestri si può tenere Rodriguez. Centrocampo: acquistare un elemento di spessore e piedi buoni, tra le cessioni forse Obiang è il più papabile, per il resto non cambierei moltissimo. Attacco: provare a tenere tutti, anche Maxi se non costa troppo, se dovesse andare via Gabbiadini si potrebbe rimpiazzare con un elemento alla Quagliarella, anche se mi sembra molto difficile raggiungere i giocatori delle “grandi”, ormai. Sono opinioni personali, chiaramente tutto sulla carta per ora. Resta un po’ di rammarico per una stagione che, a mio parere, poteva regalare molte più soddisfazioni se fosse iniziata con la giusta guida tecnica

    • doria65 ha detto:

      Sul mercato condivido il tuo parere. Solo non vedo Rodriguez come vice De Silvestri. È l’unico giocatore che Sinisa non ha ancora provato, e una ragione deve esserci…

  27. Paolo1966 ha detto:

    Vorrei rimarcare un aspetto.
    Si dice che siamo la squadra piu’ fallosa del campionato.
    Non sono d’accordo.
    Siamo una squadra aggressiva che pressa.
    E’ ovvio che con le abitudini degli arbitri italiani di fischiare ogni contatto statisticamente risultiamo “fallosi”, ma le squadre che picchiano sono altre. Recentemente ho visto una partita di calcio inlgese (Liverpool contro Fulham mi sembra): in tutto il primo tempo l’arbitro ha fischiato tre falli, di cui due nel recupero, circostanza sottolineata pure dal telecronista.
    Domenica Russo ha fischiato dei contatti che nemmeno nel basket sarebbero stati sanzionati.
    Peraltro col gioco aggressivo fatto di recupero palla e ribaltamento del’azione senza la zavorra degli arbitri a mio modo di vedere avremmo un gioco pure piu’ fluido

    • marco ha detto:

      Ciao Paolo,
      E’ vero, siamo una squadra molto aggressiva, che fa un pressing molto alto ed asfissiante finchè il fiato lo permette, ma tutto questo comporta l’alta probabilità di provocare molti più contatti, che a causa dell’inesperienza ed intelligenza dei nostri giovani e non giovani giocatori, gli interventi sono troppo spesso scoordinati ed irruenti,inducendo inevitabilemte l’arbitro a fischiare il fallo.
      Hai ragione dell’abitudine dei nostri arbitri a fischiare falli, ma questo vale per noi, che per tutte le altre squadre di serie A, quindi alla fine statisiticamente risultiamo più fallosi, e non vedo cosa ci sia di sbagliato. E’ la verità.
      La federazione arbitrale inglese, per aumentare lo spettacolo, è più flessibile in certi falli, e quindi ne fischia meno, ma se il nostro campionato venisse arbitrato da loro, la Samp risulterebbe sempre quella più fallosa, perchè a causa del tipo di pressing, è quella che genera più contatti tra giocatori, e quindi la probabilità di innescare il fallo, è molto più elevata, rispetto ad altre squadre con tattiche diverse o meno aggressive.

      • Paolo1968 ha detto:

        Detto fra noi… abbiamo sempre detto che siamo squadra un po’ “femmina”, per una volta che diamo due legnate di più ci lamentiamo?
        L’unico problema può essere quello delle squalifiche, visto che non abbiamo dei macellai in squadra, di cui non sarei per niente contento.
        Tra l’altro credo che la media cartellini fosse uguale se non peggio nell’era letargica di Delio Rossi….

        • ale ha detto:

          Concordo, a me divertono più le squadre inglesi del Barcellona. Mi piace questa nuova samp “cazzuta”. (Scusa Andrea!)
          Saluti

  28. anbarabaciccicoco ha detto:

    Martedi 1 aprile 2014 a.d. Risolto il problema più grave determinato da un calo psicologico di un serio e bravo professionista che comunque ha lasciato una squadra in forma atletica aprezzabile eccoci finalmente pronti a poter costruire il futuro con un po di anticipo e con una base societaria rafforzata con una base tecnica formata da Braida osti e probabilmente Pecini (scuola Marotta -Paratici) e con un team tecnico che ha un vantaggio enorme su qualsiasi altro (solo Mancini Salsano potrebbe essere altrettanto valido ma con stipendi assai più salati). Partiamo dallo staff tecnico dove immagino che sarà sostituito il preparatore dei portieri forse l’unico con qualche pecca . La squadra ha già uno zoccolo duro di senatori sui trent’anni, Da costa Gastaldello Palombo Lopez sono con Renan ed Eder gli esperti della squadra De Silvestri con Ok aka e i pari età Bjarnasson e Berardi sono i maturi e poi da Krsticic , Soriano Regini (classe 90 /91 si passa ai giovani in via di esplosione Obiang Mustafi Fornasier e Gabbiadini. Insomma 18 su 25/26 ci sono e sono pronti per un campionato d’elite.
    Ci sono poi da verificare Fiorillo Salamon Wszolek che potrebbero nascondere nel loro zaino anche il -…bastone da maresciallo ( credo che questa citazione piacerebbe a Sinisa) e anche Sansone e Sestu e saremmo se il mister ci crede a 21,,, Basterebbe quindi rimpinguare i ruoli più scoperti con i recuperi finanziari delle cessioni dei giocatori in esubero o già in prestito e magari far rientrare per un anno di “college” giovani virgukti come Rizzo Piana o Monticone… Francamente un compito estremamente interessante ma mica poi cosi impossibile da portare a termine…. Si?

  29. piero ha detto:

    Sinisa squalificato per due giornate?
    Casualmente proprio contro Lazio e Inter. Che buffoni….
    Se lo avesse fatto Conte?
    Ridicoli

    • andrea.lazzara ha detto:

      Se lo avesse fatto Conte, forse una gliela avrebbero data. Ma domenica mi sono reso conto subito che era da due turni e sapete quando? Non quando inveiva contro il quarto uomo, ma quando ha “sfiorato” l’arbitro. A rigore ci può anche stare. Ma quello che non ci sta, come sempre, sono i due pesi e le due misure. L’indimenticabile squalifica di Nick Pozzi per una..invocazione poco riguardosa, a mezz’ora dalla fine della partita e con una piadina in mano a Cesena grida ancora vendetta…

      • Paolo1968 ha detto:

        Son contento di avere in panchina un uomo sanguigno, che vive la partita, ma che smorza i toni subito dopo e accetta le decisioni degli arbitri senza tanti problemi.
        Per primo ha ammesso la colpa e sa che è giusta la sua squalifica.
        Vorrei essere capace anche io di accettare le decisioni dell’arbitro, sia durante sia soprattutto dopo la partita. Mi consolo col fatto di non aver mai neppure pensato a uno di quei ridicoli dossier in cui qualcuno si affanna di stilare le classifiche senza torti arbitrali, come se fosse possibile ricondurre tutto ad un rigore dato o negato….

      • ste ha detto:

        scusate ma secondo me mihajlovic non voleva essere in panchina con lazio e inter di proposito…..troppo innamorato di quelle due squadre, soprattutto la lazio….
        ora direte di no, che è un professionista serio e non può fare queste cose.. ma questa è la mia sensazione..ciao

    • marco ha detto:

      Ciao Piero,
      concordo con te ed Andrea del problema che ogni tanto ci sono due pesi e due misure. Non so se Conte avrebbe ricevuto uno sconto,è possibile, ma ritengo che Sinisa si sia meritato le 2 giornate, e come ha fatto notare Andrea dello “sfioramento” all’arbitro, lo sconto è stato già applicato.
      Il fatto che mancherà alle 2 prossime partite è solo colpa sua, e non della federazione arbitrale. E’ lui che ha avuto un atteggiamento molto aggressivo ed intimidatorio. Se voleva poteva denunciare in conferenza stampa quanto accaduto, come poi ha fatto, però evitandosi il teatrino.
      Le settimane scorse lui ha ripreso, correttamente e duramente, giocatori che si facevano ammonire e/o espellere per inutili proteste o entrate assurde.
      Il buon esempio va dato con i fatti e non con le parole. Prima fa il cazziatone e poi si imbattte nello stesso errore? E per cosa? Per un fallo laterale. La sua credibilità purtroppo viene meno. E chi purtroppo si è reso ridicolo in questo caso è solo Sinisa.
      Io non voglio sconti per la Sampdoria, perchè non voglio che la squadra sia paragonata a certe che conosciamo, e perchè non è giusto fare torti a nessuno. Vorrei solo che le regole siano applicate in modo omogeneo, ma solo nel bene. Non voglio certo, le non regole per tutti, o far parte della cosca.

      • P.Solari ha detto:

        Ridicolo il Mister ? Il fallo laterale era nostro, punto. Ovvio che ti inc…i se chi dovrebbe segnalarlo sbaglia in pieno anche se li’ a 2 passi, poi il nostro Mister sara’ anche facile all’ incendiarsi ma dargli del ridicolo ….. lui voleva ancora provare a vincere ed era ancora in piena tensione, tutto li’. Altre sono le sceneggiate da censurare, ben piu’ gravi ma ignorate da chi di dovere. Comunque paghera’ il gesto, no ? La prossima volta forse provera’ a contenersi …. :0))

        • marco ha detto:

          Mi sono espresso male. Ridicola è stata la sua reazione, veramente troppo eccessiva, secondo me, per un fallo laterale negato, ma sarebbe stata più “plausibile” per un rigore inesistente contro, o per un gol in fuorigioco inesistente, ecc…, mi domando però cosa avrebbe fatto in quest’ultimi casi.
          Mihajlovic riprese i propri giocatori per le troppe ammonizioni dovute a proteste, considerandole stupide, inutili e dannose per la squadra,accusandoli di poca furbizia e di poco autocontrollo.
          Lui stesso, che 2 settimane prima ha fatto il sermone, disse che avrebbe preso seri provvedimenti, ma alla fine è finito per caderci lui stesso.
          Prima di andare a vedere la pagliuzza nell’occhio degl’altri, converrebbe prima vedere e levare la trave che è nel proprio occhio.
          Per farla breve, prima di predicare altrui, noi stessi dobbiamo dare il buon esempio, altrimenti la propria credibilità e reputazione va a farsi benedire.
          Speriamo che si contenga. :0)

    • Stefano_1970 ha detto:

      Forse bisognerebbe partire da un punto di analisi differente ovvero a cosa serve protestare quando l’episodio è ininfluente nella partita e nell’evento sportivo (campionato in questo caso).

  30. ale ha detto:

    Caro Andrea,
    leggo di piccola lesione muscolare x Gasta. Ahia! Quel vecchio marpione di Klose avrei preferitoci fosse anche lui a marcarlo.
    Sai già se ci sono previsioni sul recupero? I problemi muscolarinn sonomai di veloce smaltimento, a meno che nn si tratti di contratture e qui si parla di lesione…..
    Tu ne sai qualcosa di più?

    Saluti

  31. P.Solari ha detto:

    Per quanto la squalifica inflitta al Mister “squalifichi” ancora una volta chi ha emesso il verdetto ( rispetto ad altre e peggiori scenate viste in questi anni ), la cosa ci ha permesso di salutare con una ovazione a 360^ il nostro allenatore ringraziandolo per l’ immenso lavoro svolto fino ad oggi e, spero, ancora la prossima stagione.
    Partita ancora una volta giocata bene, con intensita’ e concentrazione, nota di merito a Gabbiadini ( quanto su & giu’ per il campo, ovvio che poi in zona tiro qualche volta difetti ….. ), De Lorenzi da Mondiale, Soriano stabilmente tra i migliori, Palombo idem,
    Berardi ha attinto pure lui dalla cura Sinisa, che si vuole di piu’ ?
    Chissa’ se da qui alla fine riusciremo a superare una “grande”, tra Inter e Napoli ….
    Sarebbe la ciliegina sulla torta preparata dal Mister …

  32. El Cabezon ha detto:

    Ahimè credo che la squalifica del mister ci possa stare, troppo plateale ed evidente il “tocco” a Russo, non ci fosse stato magari se la cavava con una semplice diffida…
    Pensieri sparsi:
    – Anch’io mi meraviglio del fatto che non pochi non abbiano ancora capito che il retropassaggio a Da Costa e i suoi lanci ( perlopiù precisi, o vogliamo criticarlo anche per questo?) siano una precisa scelta di Mihajlovic che vuole iniziare l’azione in questa maniera ma mi sto rendendo conto che c’è una discreta “ignoranza” su alcune questioni pallonare, sia di chi viene allo stadio o di chi guarda le partite alla TV ( quella dietro di me nei Distinti urlò una volta E’ FUORIGIOCO! su una rimessa laterale…)
    Su MIhajlovic caro Andrea ti sento molto sicuro: tu dai per certa la sua permanenza?
    Io continuo ad avere qualche timore, anche lunedì sera su Italia 1 è stato evasivo sul suo futuro, ora che siamo salvi che problema ci sarebbe a parlarne?
    Capitolo Braida: siamo sicuri che non venga a svernare?
    Non so quanta voce in capitolo abbia avuto negli ultimi anni, io il Milan a livello di mercato l’ho sempre visto rappresentato da Galliani e lui mi ha dato quasi l’impressione di essere una figura di solo contorno…

  33. piero ha detto:

    La questione è che lui ha inveito contro quarto uomo e arbitro DOPO l’espulsione.
    Invece nelle motivazioni del giudice pare che sia stato quello il motivo scatenante…
    Non mi danno fastidio le due giornate, che di per sè ci potrebbero anche stare, mi dà fastidio il falso dell’arbitro.

  34. Maraschi ha detto:

    Una domanda per Andrea Lazzara: dopo aver udito voci insistenti sulla difficile situazione economica del Genoa (per inciso alcune di queste venivano da fonti molto attendibili) oggi leggo su una pagina locale de Il Giornale, in estrema sintesi i(n realtà l’artcolo è zeppo di numeri, per me di difficile interpretazione) che la Samp è messa peggio del Genoa.
    Qual’è la verità?
    Una nota di colore: l’autore dell’articolo è notoriamente un genoano sfegatatato…

    • andrea.lazzara ha detto:

      L’articolo prende spunto da un altro articolo pubblicato su un sito che, mi sembra essere dedito all’analisi economiche delle società di calcio http://www.tifosobilanciato.it . Non me ne intendo molto(avevo 4 di ragioneria a scuola…:-) ) mi riprometto di leggerlo con attenzione…

    • ale ha detto:

      Mi permetto di rispondere io. La difficile posiz. del Genoa non è relativa al bilancio ma alla solvibilità soprattutto nei confronti delle banche.
      Mi spiego meglio: se io -che sono miscia- devo 100.000 Euro alle banche sono in una posizione molto difficile per non dire nella cacca.
      Se una Società della Fam. Garrone ha un bilancio negativo non è nella bratta perché i Garrons sono moolto solvibili.
      Meglio ancora: se non hai i soldi per pagare 10.000 euro di tabelloni sei nella cacca.
      Se vuoi spendere 150 milioni per un stadio qualche citto da parte forse ce l’hai.
      E’ una cosa comprensibile?

      Saluti

      • Giorgio ha detto:

        Brava è esattamente cosi.
        I garrone i soldi li hanno, non hanno problemi a rimborsare i debiti che hanno nei confronti delle banche etc…. Certo ovviamente vogliono cercare di ridimensionare i costi perchè nn fa piacere a nessuno buttare i soldi dalla finestra.
        La situazione debitoria del genua è pari grosso modo a quella della Samp, ma il prez è molto meno solvibile. Vuol dire che se nn fa cassa con i calciatori soldi suoi non ne ha da mettercene.
        Poi da evidenziare c’è anche l’analisi è stata fatta da un bibino sfegatato che ovviamente non è imparziale nè obiettivo.
        Si vergognino!

        • ale ha detto:

          Esatto, caro Giorgio! E infatti ha già messo le mani avanti! Dal prossimo anno non possono spendere più di quanto incassano! Perché nessuna banca è più disponibile a coprire! E saranno virtuosi.
          Will see
          Saluti

      • ale ha detto:

        Aggiungo che ritengo scandaloso che nessuno -a parte il Sindaco- trovi nulla da ridire rispetto al fatto che quella società non paghi nemmeno l’affitto del tanto amato Ferraris. Soldi che vengono sottratti all’amministrazione della città, cioè a tutti noi, alle scuole, all’assistenza, alla riparazione delle strade etc.
        Ma il terrore di perdere i voti di quelli che negano l’evidenza è più forte.
        Si vede che i voti dei doriani non interessano…….
        Chissà
        Saluti

    • Claudio ha detto:

      Mi sembra che questo articolo non abbia detto nulla di nuovo di quanto già non di sapesse. L’autore dell’articolo non ha fatto altro che riportare i dati degli ultimi 4 bilanci presentati in Camera di Commercio da Samp e Genoa. Il fatto che la gestione della Samp negli ultimi 4 anni abbia prodotto elevate perdite di esercizio e che si siano resi necessari pesanti interventi della proprietà per ripianare tali perdite, non mi sembra una grande novità

  35. sampnelcuore ha detto:

    ho letto l’articolo sopra indicato ma non vedo ad es. il debito nei confronti della carige… si aprlava addirittura di incaglio…tutto finito nel dimenticatoio?

  36. STEL ha detto:

    Purtroppo i genoani se non si interessano della Samp non riescono a vivere, al contrario di noi sampdoriani che neanche li vediamo, ora anche dei nostri bilanci parlano, ma si può? Mah!
    Vorrei un’opinione, ora che siamo tranquillamente salvi perchè non provare Fiorillo?

  37. anbarabaciccicoco ha detto:

    Eh lo sapevo…non poteva che essere cosi. Io certi blogers di qui non so se chiamarli gli immarcescibili o gli incontentabili…E a me va benissimo purche` non si mischino con il tifoso vero…Anche perche`e la dimostrazione ce l`abbiamo leggendo l`articolo del giornale di oggi. Solo sapendo che abbiamo una parte di sostenitori [ io dico pseudo tifosi] sempre pronta a criticare e spesso senza costrutto, si possono scrivere notizie assolutamente tendenziose a pro`di un`altra societa`quella si probabilmente decotta o quasi… E solo il comportamento di certi bloggers poco sampdoriani permette e concede il reiterarsi di questi articoli..Compliments…….

    • Maraschi ha detto:

      Se ti riferisci a me, non capisco l’accusa. Io ho solo chiesto lumi a chi ne può sapere più di me (ci vuole poco: non capisco un tubo di bilanci) su di una situazione descritta come preoccupante e peggiore di quella del Genoa, del quale non si parlava granché bene in giro.
      Tutto qui.
      Ribadisco, se ti riferisci a me, non mi sento uno “pseudotifoso” ma un tifoso normale che tiene alla sua squadra, ovviamente anche per quanto riguarda la situazione economica.
      Saluti

      • ale ha detto:

        E così per sapere, visto che non lo dici nei tuoi post, qual è la squadra a cui tieni?

        Forza Doria anche a te!

  38. Giorgio ha detto:

    Quanto brucia stare sotto se sono costretti a vantarsi del loro bilancio, che è comunque in perdita e piena di debiti, ma quanto sono tristi quelli là.
    Certi pseudo giornalisti si dovrebbero vergognare e dimettere !!!
    Parlino del partitone di Verona e della doppietta del loro amato ex!

  39. Luca Pavia ha detto:

    Parliamo un po’ di calcio giocato, anzi, di calcio mercato.
    Rumors sull’interessamento a Rodrigo Taddei, in scadenza di contratto con la Roma, che potrebbe approdare in blucerchiato a parametro zero. In che ruolo lo vedreste? Come riserva di Gabbiadini o come jolly sulle fasce?

    • ale ha detto:

      Secondo me è una sparata del suo procuratore (come per Cossu). Giocatori vecchi e con lauti ingaggi nn ne vedremo mai (e meno male aggiungo io).
      Saluti

  40. Stefano_1970 ha detto:

    @ ambarabaciccicoco

    La definizione di “tifoso vero” quale è?

  41. peter ha detto:

    bellissime le parole di Messi sulla Samp….mi hanno fatto molto piacere…….chissa’ come ci patiscono i bibini……hihihi

    • andrea.lazzara ha detto:

      Mi risulta però che sia..una fandonia dei milioni di siti e sitini che ormai popolano il web…

      • peter ha detto:

        🙁
        peccato…ma quello che avrebbe detto e’ oggettivo 🙂

      • simo ha detto:

        La notizia è vera, il problema è che l’intervista risale ad agosto 2013…

        • andrea.lazzara ha detto:

          No Simo, non è una questione di tempi. Vai a vedere il blog che lo ha riportato la prima volta: un blog dove appaiono dieci notizie l’anno….

  42. giorgio ha detto:

    Andrea, vista l’abilità di Gabbiadini in difesa, non penseresti che potrebbe diventare un ottimo terzino, come Mihailovic era diventato un centrale con Erikson?

    • andrea.lazzara ha detto:

      Sarebbe uno spreco…ma che forse possa sfruttare altrimenti le sue prerogative non è azzardato dirlo. E’ un giocatore moderno, universale. Deve migliorare un pò con il piede che usa meno…

      • ale ha detto:

        Sono d’accordo, il ns migliore prospetto. Speriamo che la Juve ce lo lasci ancora un anno e che Sinisa (che se è un uomo-e lo è-rimane) gli inculchi quel po’ di cattiveria che gli manca. (E un briciolo di destro)

  43. Pier Milano ha detto:

    Mah io non lo sò , ma possibile che l’unico centrocampista capace di segnare e crossare pericolosamente non giochi ????
    Lo scopo del calcio è segnare . E Renana non gioca. Gioca Kristicic che in questo momento è un giocatore da recuperare.
    Eder continuo a considerarlo giocatore da serie B.
    Oggi come a Bergamo Sinisa ha le sue belle colpe.

IL DERBY SU TUTTO

Schierando la formazione bis a Marassi contro l’Atalanta, Claudio Ranieri ha lanciato un messaggio chiaro alla Sampdoria: stavolta il derby [&hellip

PAPALE PAPALE

La Sampdoria, dopo la visita a Papa Francesco, perde di misura all’Olimpico contro la Lazio al termine di una partita [&hellip

BRUTTI MA BUONI

Una Sampdoria non bella sul piano estetico ma concreta ed efficace su quello realizzativo conquista tre punti con la Fiorentina [&hellip

RIN… VIGORITI DA DAMSGAARD

La Sampdoria torna dalla trasferta di Benevento con un punto, firmato da Keita a dieci minuti dal termine della partita [&hellip

Search

Articoli recenti

Commenti recenti

Archivi

Categorie

Meta