SAMPDORIA( E SINISA) NO LIMITS

27 Mar 2014 by andrea.lazzara, 73 Commenti »

Cari amici di Samplace, non avrei mai creduto il 26(27) marzo di scrivere che la Sampdoria era salva. E invece le vie del calcio e i miracoli di Sinisa ci hanno portato a vivere due mesi di assoluta serenità e gioia che spero tutti, anche i critici ad oltranza, vorranno da sampdoriani godere insieme agli altri compagni di fede. Contro il Sassuolo ho visto una Samp bis che ha fatto a fette una squadra che doveva salvarsi e che a gennaio ha fatto incetta di giocatori(figurine): povero Paolo Cannavaro, da capitano del Napoli europeo a baluardo di una difesa colabrodo in fondo alla classifica! Ma soprattutto mi ha fatto pensare cosa facciano le motivazioni nello sport, nel calcio: perchè lo stesso Sassuolo aveva vinto all’andata a Marassi nel modo che tutti ricorderete. E invece, a Reggio Emilia, storia ce n’è stata poca o quasi nulla. Rivitalizzato il recordman di gol veloce Sansone, di nuovo a segno Okaka, Renan presentissimo, anche Obiang in miglioramento, bene Bjarnason un pò meno Wszolek, tranquillo Da Costa. Una marcia imperiosa che ha portato la Sampdoria addirittura nella parte sinistra della classifica. Gli obiettivi li abbiamo già fissati qualche giorno fa: tra Fiorentina, Inter e Napoli almeno uno “scalpo” non sarebbe male portarlo a casa. Mi piacerebbe vedere Eder presto in doppia cifra come Gabbiadini, sono curioso di vedere Salamon ma soprattutto vorrei che, in silenzio, venisse lasciata lavorare la società che ha dimostrato di aver saputo rimediare agli errori. Il tempo c’è per fare bene e proporre a Sinisa Mihajlovic un gruppo in grado di divertirsi e divertire il prossimo anno. Senza fissarsi obiettivi, soprattutto per questo finale di stagione(appunto, no limits…). Ah..domenica mi piacerebbe vedere in gol Maxi Lopez: tra panchina per turn over e partite da assist man se lo meriterebbe.

73 Commenti

  1. Kreek ha detto:

    Commento perfetto, bravo Andrea Lazzara.

    Da Sampdoriano sono sempre HAPPY, ma questa sera sono particolarmente felice!

    Ad 8 giornate dalla fine é stata raggiunta la salvezza.

    Quindi obiettivo salvezza tranquilla dichiarato a inizio anno: RAGGIUNTO!!!

    Il mio Pensiero Unico é la Sampdoria e sono proprio contento che nel 2014-2015 possa giocare nuovamente in serie A per la cinquatottesima (58) volta su (quasi) 68 anni di storia…scusate se é poco.

    Qualche numero:

    +4 rispetto all’anno scorso (+3 sul campo)

    Noni in classifica

    +16 sulla terzultima il Livorno e in vantaggio negli scontri diretti, 2 vittorie, in caso di parità 😉

    -7 dall’Europa League (Parma e Inter, che ha una gara in meno) con ancora gli scontri diretti del ritorno da giocare, col Parma fuori e con l’Inter in casa (all’andata 2 pareggi per 1a1)

    Con Mihajlovic 31 punti in 18 partite…

    In poche parole: la squadra piú scarsa della serie A! 😉

    Io ho sempre sostenuto che questa squadra avesse dei valori, ottimi giovani, buoni giocatori e discrete riserve…conferma arrivata anche questa sera con tutte le seconde linee, o quasi, in campo (citazione per Bjarnason, ottima gara e Sansone finalmente anche lui coinvolto nel momento magico di questa squadra).

    Del portiere non parlo, ricordo solo che alcuni amici Sampdoriani, e non parlo solo del
    blog, speravano nell’arrivo di Pegolo 😉

    La Società ha corretto la rotta per tempo, il mercato di gennaio é stato esemplare, altro che storie!

    Sono felice, Grazie Sampdoria!

    Ps ma non riesco a dimenticare certi martellamenti di alcuni sampdoriani in questi mesi non solo su questo spazio…no non erano “critiche costruttive” come vi piace chiamarle DOPO, quando va bene…erano critiche, alcune, che miravano a distruggere, a destabilizzare, a denigrare TUTTO il mondo Sampdoria…sono quindi doppiamente felice: perché se fosse andata come taluni speravano, non avremmo goduto di questa bella Sampdoria piena di giovani!!!

    • Paolo ha detto:

      Pienamente d’accordo!

    • peter ha detto:

      Se il prezzo delle vittorie della Samp sara’ sempre quello di sorbirsi le tue autocelebrazioni che ti danno tanta gioia con annessa monolitica disamina dietrologica del pensiero altrui metto la firma e me le leggo volentieri 😉

    • simo ha detto:

      La squadra più scarsa della serie A??? Qualcuno diceva, e lo dice tutt’ora, che la squadra sia da media serie B… altro che squadra più scarsa della serie A! Qualcuno a novembre diceva che eravamo retrocessi, che c’era malafede, poi a gennaio che non abbiam fatto un mercato come si deve e visto che il sassuolo invece l’ha fatto e si è rinforzato di brutto, saremmo finiti ancora di più in serie B!!! Poi i primi risultati e a febbraio giù a dire che era solo l’effetto Sinisa, che prima o poi sarebbe sparito e saremmo tornati nei bassifondi… poi si è continuato coi buoni risultati, e allora qualcuno ha iniziato a dire che è andata così perché la serie A è scadente… si potrebbe andare avanti per delle ore. Di quella tifoseria che veniva considerata diversa e speciale anche dagli altri, son rimasti ben pochi elementi. Una minoranza. Ora va di moda mettersi al posto di tecnici e dirigenti, sbagliando scelte e giudizi nel 98% dei casi… e facendo finta di niente dopo.

  2. Luca Pavia ha detto:

    Buongiorno a tutti.
    Commento come al solito inappuntabile.
    Però, Andrea, per come eravamo messi non tanto tempo fa, con la depressione che ci si presentava ogni post partita, lasciaci sognare, tanto non costa nulla…
    Io farei un pensierino all’ europa league, ma così, senza impegno… 😀

  3. peter ha detto:

    Altra vittoria convincente sopratutto perche le seconde linee hanno dimostrato impegno, l allenatore riesce a tenere tutti sulla corda e a motivarli a dovere.
    Per me arrivare nella parte sinistra e essere sopra a chi sapete, quelli che credono ogni anno di vincere lo scudetto, e’ gia’ una soddisfazione insperata ma enorme.
    Ora possono programmare il futuro: in un campionato di basso livello tecnico come questo basta poco, pochi innesti di qualita’ uno in ogni reparto + il portiere, sopratutto confermando sinisa su cui molti penso mettono oggi gli occhi addossso.
    sinisa rimane con un progetto serio, sara’ la cartina di tornasole per il futuro, pronto quindi a ricredermi sulla poca fiducia che ho su edoardo.
    Aspetto conferme e mi godo questo momento.

  4. sampdorianamente ha detto:

    Che stagione ragazzi!!!!
    Si parte con Delio Rossi e tutti, me per primo, felicissimi….i risultati non arrivano, tutti a difenderlo (me per primo)……cambio di panchina….. arriva Mihajlovic…. tutti (me per primo) a storcere il naso e per la poca esperienza e per il fatto di doverlo aspettare….. e i risultati sono sotto gli occhi di tutti………
    Serve una punta… tutti me per primo 😉 magari Matri, magari Floccari….. arrivano Maxi Lopez e Okaka……. tutti a criticare……. e i risultati sono sotto gli occhi di tutti……

    E ora finalmente un finale di campionato che non vivevamo da anni………

    Ps il Verona che tutti ad inizio stagione osannavano adesso ha i nostri stessi punti

    • Doria65 ha detto:

      Eh no, quando è troppo è troppo. Tutti a criticare? Ma proprio proprio no! A criticare sono sempre i soliti…

      Per me Sinisa era la prima scelta ( e lo ha scelto quello che criticate…), e Okaka Lopez il meglio dei nomi abbordabili. L’ho (e altri lo hanno) sempre sostenuto!

      Quindi mi dissocio dall’appartenenza a questi tutti!

  5. matteo84 ha detto:

    siamo salvi……..e probabilmente con sinisa fin da subito ci giocavamo tranquillamente l’ europa League, peccato per quei punti persi con delio rossi e anche per quelli rubati a inizio stagione che sono circa gli stessi che mancano dall’inter, ma vabbè accontentiamoci, siamo salvi questo era l’importante, spero solo che per il prossimo campionato si cominci un pochino a sognare o almeno a giocarcela con tutti………

  6. Massimo Pittaluga ha detto:

    Ciao Andrea sono d’accordo con te. ormai salvezza raggiunta e finalmente dopo tre anni si potrà tornare a guardare le partite con animo sereno e non è poco. come dici tu a tutti i livelli da pro società a prescindere a critici a seconda della situazione e a critici a prescindere, ora bene godiamoci il momento e le prossime partite. oltre a quelli citati vorrei vedere fiorillo per qualche partita, per capire se a 24 anni può o meno diventare a questo punto portiere da serie A. Comunque grandi complimenti vanno a sinisa per aver dato gioco e soprattutto convinzione alla squadra. i vecchi sono tornati a buoni livelli mentre tanti giovani hanno mostrato segnali di crescita. permettimi di spezzare una lancia per osti che ho spesso difeso perchè ritengo che abbia perato bene con i paletti strettissimi impostigli dalla società, che a sua volta ha avuto ragione con mihalovic, ma che obbiettivamente ha rischiato molto con una campagna acquisti in recupero e soprattutto affidandosi a tanti giovani avendo ceduto i cardini dello scorso campionato. E’ andata bene, molto bene grazie all’esplosione di alcuni giovani aspettati a lungo come soriano, molto meno come mustafi e regini al ritorno a buoni livelli di palombo e ad aver azzeccato a zero lopez e okaka che hanno segnato gol pesanti che hanno fruttato almeno 9 o 10 punti a gennaio febbraio marzo. okaka soprattutto è stata un operazione da incorniciare con la cessione di pozzi inclusa. detto questo un po di critica va anche fatta perchè come con rossi aveva girato male con sinisa tutto si è incastrato fortunatamente e meritatamente bene. il derby è stata la partita della svolta secono me. siamo arrivati li col vitello noi tifosi (tanti tra cui il sottoscritto) e li abbiamo visto una squadra tosta e anche con qualità. sinceramente sulle punte credo che la samp sia ben coperta se lopez ha stimoli è un ottimo attaccante poi okaka ed eder gabbiadini sansone mi sembrano tutti validi. a mio avviso con un portiere di qualità, un centrocampista con geometria e un sinistro questa squadra se tiene i giovani bravi può dire la sua in un campionato che a parte 3 o 4 squadre è giocabile

  7. Crovo ha detto:

    A questo punto, a risultato raggiunto, mi sembra dunque doveroso rendere merito a tutti quanti hanno contribuito al buon esito della stagione.

    E riconoscere l’onestà intellettuale di chi, resosi conto di aver sbagliato, ha saputo rimediare ai propri errori.

    Inoltre, devo ammettere che anche parecchie scelte che personalmente ritenevo sbagliate si sono rivelate giuste, e quindi nel mio piccolo non posso che farne ammenda.

    Adesso però non sprechiamo questo minuscolo patrimonio di successi, entusiasmo ed unione d’intenti.

    Cerchiamo di costrirci intorno qualcosa di solido, in grado di essere la base per parecchi anni di buona tranquillità e, possibilmente, anche di qualche soddisfazione.

    Ce lo meritiamo tutti!

  8. marco ha detto:

    Ciao Andrea e ciao a tutti,

    condivido un pò tutto.
    Renan non nego che abbia un ottimo tiro, ma ieri, come nelle maggior parte delle partite, dimostra un’imprecisione nei passaggi che è davvero preoccupante per un centrocampista. Avrà messo l’impegno in questa ed in quella scorsa (dopo rimprovero in pubblico di Mihajlovic per la sua scarso agonismo), ma i gol,i pali,la simpatia, non devono far traslare lo scenario in uno poco obbiettivo.
    Bjarnason, a mio avviso, è stato il migliore, mostrando una grande personalità, come quella di Regini.
    Obiang, purtroppo non ingrana, e credo che il problema non sia di testa, ma del tipo di gioco di Mihalovic, che richiede più reattività, più rapidità nel fraseggio, che non si addicono al suo stile di gioco. Qui non c’entra la preparazione fisica, ma della scuola calcio che hai dentro, e ad Obiang non sembra andargli giù.
    Wszolek ci mette sempre tanto impegno, ma fa anche tanta confusione. Anche se il gol era in fuorigioco, lui ne è responsabile, perchè ha smesso inspegabilmente di inseguire il suo uomo dentro l’area, lasciandolo libero di tirare.

    • ale ha detto:

      Scusa, forse sbaglio, chiedo conferma ai più tecnici, ma se non avesse smesso di inseguirlo, non sarebbe stato in fuori gioco! Se sbaglio correggetemi.

      Saluti

      • marco ha detto:

        Ciao ale, hai ragione, se l’intenzione del nostro giocatore fosse stata quella di lasciarlo in fuorigioco, ma per come ho visto la reazione di Wszolek dopo il gol, (che non si è lamentato) credo che non fosse cosi. il fuorigioco lo dovresti mettere in pratica quando sei in linea con gli altri compagni e sali per lasciare l’avversario in fuorigioco, anche perchè riesci a vedere dove si trova chi effettua il passaggio e quindi sai se è il caso di salire o no. wszolek ha fatto la cosa inversa, cercando di portarsi in linea ai suoi compagni, quindi dato che non poteva eseguire correttamente la tattica del fuorigioco e non poteva interpretare correttamente la situazione, avrebbe dovuto come unico obbiettivo raggiungere il suo avversario, tanto da provare ad intercettare il passaggio o provocare disturbo.
        Quasi sicuramente non l’avrebbe superato e molto probabimente non gli sarebbe arrivato pari, visto che l’avversario era molto più avanti, ma il tanto che gli sarebbe bastato per creare molto più disturbo e ed allo stesso tempo l’avversario sarebbe risultato in fuorigioco.
        Tieni conto che la maggior parte dei fuorigioco sono considerati sicuri solo dopo un’attenta analisi al replay, quindi se per un guardalinee che si trova già nella posizione migliore, ed ogni guardalinee ha la sua bravura, ha difficoltà ad interpretare un fuorigioco, figurati per i difensori che tra loro devono guardarsi se sono in linea e quindi salire, figuriamoci uno che cerca di portarsi in linea.

  9. luca ha detto:

    sono ormai due mesi che non commento ed oggi mi sento di dire GRAZIE a Sinisa (e perchè no a Garrone che lo ha scelto) ha nuovamente consegnato la Samp a noi tifosi, bella, sbarazzina a volte spregiudicata nel bene e poche volte (ma ci stà come a Bergamo) nel male , adesso stà a noi dopo mesi e mesi di critiche anche feroci ricambiare riempiendo lo stadio Domenica !!!!!! è anche una partita speciale : contro una big (Fiorentina) un nostro grande e amato ex (Montella) etc !!!!!!!

  10. Emanuele ha detto:

    Ciao Andrea!……….-7 dall’Europa!!!!!!!!! Domenica che lo stadio sia una bolgia!

  11. Robbby70 ha detto:

    Europa League -7….Si accettano prenotazioni per salire sul carro di Osti :)))

  12. Pier Milano ha detto:

    Buongiorno a tutti.
    Che dire, la Samp ora è un gioiellino. E’ un gruppo vero.
    Alcuni elementi si stanno dimostrando di alta qualità , cito Soriano, Regini, Sansone, Lopez ,Mustafi e Renan(idolo).
    Bravo ancora Sinisa a tenere fuori chi non è in forma( Bergamo docet).
    Ho l’impressione che si stia tentando di aprire un ciclo nei prossimi anni.
    A me è restata nella testa, come una speranza, la frase di Edoardo che un giorno disse “vorrei superare i risultati di mio padre”.
    Mi ricordo un 4° posto.

  13. ale ha detto:

    Grazie ragazzi e grazie Mister,
    ci siamo tolti quel sassuolino dalle scarpe che ci portavamo dalla partita dell’andata.
    E pensare che il maxi turn over mi aveva un po’ preoccupato!
    Caro Andrea, condivido la tua opinione sulla motivazioni che sono fondamentali nello sport e non solo. Però secondo me il grande lavoro di Sinisa (e Di Leo) è anche tattico.
    Questi ragazzi sono più forti di quanto tutti noi (anche i meno pessimisti) pensavano, senza contare che adesso abbiamo un Maxi e un Okaka in più che, alla luce delle prestazioni, sono tanta roba! (in tutti i sensi).
    Letta intervista a EG su quotidiano: molto contenta che si provi a restare a Bogliasco e che non si molli sullo Stadio. Grazie Presidente. Io mi fido di quest’uomo spero che sia il ns. Presidente a lungo.
    Peccato affrontare la Viola senza Regini ma spero che Costa mi faccia ricredere.
    Un abbraccio a tutti dal Presidente ai magazzinieri
    Dale Doria

  14. max ha detto:

    andrea
    complimenti per il tuo commento sempre preciso e ben fatto.
    speriamo che i soliti mugugnoni (caratteristica negativa di tale fitta) la piantino e riconoscano i meriti di chi ha scelto sinisa contro tutti e chi ha rimediato agli errori con la campagna acquisti di gennaio.
    con sinisa riconfermato e con un paio (3) acquisito mirati credo che tale squadra possa fare molto bene anche l’anno prossimo ma è fondamentale trattenere il mister
    forza Samp e vediamo dove arriveremo

  15. antonio ha detto:

    Leggetevi l’intervista, su Repubblica ed. di Genova, di Zaino a Garrone finalmente parole chiare del presidente in risposta a tutti i contestatori a prescindere.
    Mi fà piacere leggere le sue dichiarazione in merito alla società (giocatori, tecnico e staff) sempre in prospettiva futura e per migliorare anno dopo anno si sotto il profilo sportivo (risultati della squadra) sia sotto l’aspetto economico-finanziario (conti a posto e stadi di proprietà, sia il nuovo stadio che la possibilità di ingrandire le strutture di Bogliasco). Bisogna sempre pensare al futuro traendo buoni consigli dagli errori del passato.
    Per quanto riguarda i risultati delle ultime due giornate c’è poco da commentare, GRANDI TUTTI, ora avanti così fino al termine del campionato dando un pò di spazio a tutti e che dimostrino, specialmente chi ha giocato meno, di meritare la maglia più bella del MONDO.
    Happy SAMPDORIA

  16. P.Solari ha detto:

    Condivido tutto, caro Lazzara; con la salvezza ora anche matematica speriamo di non leggere altri post super-iper-critici ( a volte, non sempre, poco spiegabili se non con il volere sempre e comunque vedere tutto in negativo ). Bravi tutti i subentrati ai “titolari”, una bella conferma quella di Okaka e Sansone con altri 2 gol. Con le prossime partite sicuramente Mister Sinisa vorra’ vedere un po’ piu’ in campo ragazzi che hanno avuto, per differenti motivi, meno occasioni e valutera’ se potranno essere utili la prossima stagione. La Societa’ puo’ lavorare gia’ in buon anticipo sugli obiettivi che ha in mente, sottotraccia Braida si dara’ da fare …..
    Pero’ , 2 mesi che si prospettano sereni senza stress era un bel po’ che non capitavano….. GRAZIE ancora Mister !!!

  17. robmerl ha detto:

    Sono felice di rimangiarmi tutte le critiche alla dirigenza: anzi, a questo punto dico che siccome nel calcio conta più il collettivo della presenza di fenomeni, forse basterebbero un portiere più affidabile di DaCosta (proviamo Fiorillo nelle prossime partite) e un difensore centrale con le contro00.
    Poi, con un bilancio in pareggio e senza debiti, vediamo di giocarcela a testa alta come abbiamo dimostrato di saper fare. Da incorniciare la frase di Sinisa: “Vincendo si impara a vincere”

  18. bisciagoal ha detto:

    onestamente non so più cosa pensare: quando un Okaka ( quinta scelta a Parma, mediocre a Modena e Spezia in serie, B) gioca e segna come nelle ultime giornate..o un Renan che a parte i calci piazzati, anche in B sembrava un cavallo azzoppato e ora corre, pressa e tira da tutte le parti, c’è da domandarsi se il calcio sia scienza esatta o un mix anche un po’ magico di coincidenze, situazioni, condizioni ambientali…..o se addirittura esistano davvero “i santoni guaritori” e Sinisa sia una specie di fenomeno paranormale..
    qualunque cosa sia…godiamoci questo momento di felicità..

  19. Renzo ha detto:

    Commento condivisibile. Passiamo questi due mesi in tranquillità senza patemi, magari continuando con questo atteggiamento sbarazzino e poi pazienza se si perderà qualche partita. A questo punto nel turnover direi che Sinisa potrebbe tirare dentro Fiorillo, così vediamo un po’ di che pasta è fatto.

  20. Bulgaro ha detto:

    Ha ragione Sinisa, si impara ad essere vincenti; ci sono tanti esempi di calciatori con qualita` normali che hanno fatto ottime carriere grazie alla forza di volonta` e alla mentalita` vincente.

    Ora, una partita alla volta, vediamo dove puo` arrivare questa squadra se usa la giusta mentalita`.

  21. STEL ha detto:

    Buongiorno, che dire meglio di così non poteva andare, mi spiace solo per l’espulsione di Regini credo che non la meritasse.
    La Samp ieri non era formata da fuoriclasse ma da giocatori che non sono così scarsi come parecchi paventavano, infatti il nostro Mister ha convinto ciascuno di loro delle proprie possibilità, a credere in se stessi e che ognuno poteva essere utile alla causa.Questo è un gruppo affiatato e l’artefice di questo è il nostro allenatore che è sampdoriano davvero ed ha trasmesso questo sentimento ai nostri ragazzi.
    Vorei ricordare De Leo il tattico che Sinisa consulta sempre perchè dietro a questo successo c’è anche lui.
    Salvi matematicamente, parte sinistra della classifica che ci sorride, ora si che ci si diverte.Nessuno avrebbe immaginato una cavalcata del genere quando a nove punti e penultimi in classifica sembravamo spacciati.
    Credo che con Braida e Mihajlovic e con qualche ritocco basta veramente poco, l’anno prossimo inizieremo alla grande e chissà magari ci toglieremo qualche bella soddisfazione. Il merito va anche al nostro Presidente che ha voluto fortemente Sinisa.
    Grazie Ragazzi, grazie Mister e FORZA SAMP!

  22. Big Dave ha detto:

    Senza parole!
    Di solito scrivevo per mugugnare…ma adesso come si fa?
    Complimenti a tutti: dai ragazzi al mister. Era veramente impensabile anche solo sperare di vedere la Samp NONA in classifica, o comunque nella “parte sinistra”. Che sia solo fino a domenica o che sia fino alla fine. MIhajlovic, calcisticamente parlando, è stato un vero e proprio messia. E i ragazzi? Mah…mi sembra incredibile che quelli che venivano additati come brocchi da tutti (me compreso!) adesso siano diventati buoni giocatori. Ma se fino a un paio di mesi fa potevo pensare a colpi di fortuna o a vittorie anomale…adesso bisogna essere onesti. I colpi di fortuna possono portarti 2/3 punti, ma quando una squadra è a 40 punti a nemmeno metà del girone di ritorno, e nona in classifica…beh, non è lì per caso.
    Io comunque voglio essere equilibrato: secondo me l’Europa continua a essere fuori portata. Nessuno può dire dove saremmo con Sinisa dall’inizio, ma ora come ora siamo finalmente in una situazione tranquilla, possiamo divertirci serenamente e a cuor leggero fino a maggio (un privilegio che non ci veniva concesso da troppi anni) e toglierci qualche soddisfazione con le grandi che ci restano da affrontare. Del Genoa Pigeons & Cricket Club non parlo, perchè come non li guardavo quando erano sopra, figuriamoci adesso. Per me non esistono proprio.
    Allora, innanzitutto voglio fare un MEA CULPA grosso come una casa. Perchè quando le cose andavano male ovviamente ce l’avevo con tutta la dirigenza, da Garrone al magazziniere. E non ero l’unico. Stressato e frustrato, sparavo a zero. Ma penso sia comprensibile, il calcio è così e si nutre sull’onda del momento. Quando tutto va male (cioè da 4 anni ormai) gli animi si esasperano…e noi sampdoriani ne abbiamo dovute ingoiare tante, dal Werder in poi. Tutti quei bocconi amari, per quanto mi riguarda, non verranno mai completamente digeriti…ma perlomeno ora è come se la società mi stesse dando del bicarbonato. Ora che le cose vanno bene, ad ogni modo, è normale essere più distesi e ottimisti senza che i pochi che lo sono sempre stati debbano farlo pesare più di tanto a chi mugugnava. Sfido una tifoseria a non mugugnare dopo quanto successo dalla cacciata di Cassano in poi…
    Ora comunque siamo qui, e dall’alto del nostro bottino di 40 punti, possiamo analizzare il momento obiettivamente. Chiedo ancora venia a Osti, che pur avendo fatto tanti errori evidentemente qualcosa di buono ha combinato.
    Fa riflettere che la squadra di adesso sia al 95% quella di Rossi, e continuo a chiedermi come sia possibile che adesso le cose girino così. Sinisa ha lavorato non tanto sugli schemi ma sulla testa…i giocatori avevano bisogno di fiducia e motivazioni, che evidentemente nel calcio fanno tantissimo. Continuo a pensare che Delio sia un buon mister, eppure…lui con questa squadra non ha combinato niente.
    Mah, forse sarà incappato in una di quelle stagioni in cui tutto gira storto anche se hai dei valori. Perchè questi ragazzi dei valori ce li hanno…non siamo a 40 punti per caso. Figuracce come quella di Bergamo possono capitare, ma poi abbiamo asfaltato la rivelazione del campionato Verona, e vendicato la partita di andata contro una squadra che teoricamente avrebbe dovuto vedere la partita contro di noi come l’ultima spiaggia. Eppure il Sassuolo ha segnato in fuorigioco, e noi abbiamo preso due legni. Il che significa che si poteva pure vincere 0-3. A questo punto direi che se le rivelazioni del campionato si chiamano Parma e Torino, potremmo affermare che anche la Samp lo è.
    Ma cosa è successo???
    Calma e sangue freddo. Non eravamo asini prima, non siamo purosangue adesso.
    Osti in estate ha fatto un macello, ma bisogna dargli atto: le mosse Maxi e Okaka a gennaio sono state dei grandi colpi. E pensare che io ero il primo a essere scettico.
    Maxi ha dimostrato (non solo per il gol nel derby) di starsi pian piano ritrovando (col Verona…che tecnica!), e Okaka è un carroarmato. Per di più, Okaka è arrivato per il povero Pozzi, uno che ormai ha dimostrato che in A non ci può stare non tanto per mancanza di qualità ma per il fisico. Gli sarò sempre grato per ciò che ha dato per la maglia blucerchiata, ma due settimane fa si è pure rotto di nuovo il crociato in allenamento. Altri 8 mesi fuori. Davvero sfortunato. Il Parma si starà mangiando le mani, abbiamo fatto un grande affare.
    La squadra promette bene, ed è infarcita di giovani promettenti: Soriano ormai si sta confermando, se continua così ualcuno potrebbe iniziare a mettergli gli occhi addosso. Fortuna che lui per ora è blindato…e anche lì, io ero uno di quelli che al momento del suo sontuoso prolungamento di contratto ero scettico. Mi ha sempre fatto incazzare, a Bogliasco dava il bianco e poi la domenica niente. Tecnicamente secondo me è il centrocampista più dotato in rosa. Poi Kristcic, Obiang, Mustafi, Gabbiadini. Mi sta piacendo un mondo Regini, ogni partita cresce sempre di più e meriterebbe un bel gol!
    Cosa fare in estate?
    Secondo me, la squadra ha bisogno di pochi ritocchi. Andrò controcorrente, ma secondo me basterebbe confermare in blocco il parco attaccanti Gabbiadini-Eder-Sansone-Maxi-Okaka. Sansone sta dimostrando di poter essere una buona riserva, e se Maxi e Okaka ingranano sul serio, sono centravanti da doppia cifra.
    Sarebbe un errore grave dare via Obiang, a mio avviso: Pedro ha qualità, deve solo svegliarsi. Darlo via ora significherebbe ricavarci poco, farlo crescere e darlo via fra un anno o due significherebbe guadagnarci il doppio. Tenerci stretti Mustafi (prolungargli il contratto!), Regini, Kristcic, Soriano, Fornasier. Tenerci stretti i “marpioni” Gastaldello, Palombo e De Silvestri. Tenere anche Renan, secondo me una buonissima riserva e anche uno che ha il coraggio di tirare. Testare come si deve, nelle ultime giornate, Bjarnason, Salamon, Sestu, Fiorillo e Rodriguez.
    Secondo me il portiere è una uestione che invece va affrontata: Da Costa si impegna, ma non è portiere da A. Non è che visto che la seconda metà delle squadre in A ha portieri come il nostro o peggiore (pensate a Curci) mi consola. Bisogna prendere un portiere da A, e poi tenere come riserva uno fra Da Costa e Fiorillo. Prendere un buon sostituto di De Silvestri e uno per Regini (che ormai sulla sinistra gioca bene!), un centrocampista esperto da piedi buoni e secondo me, sempre con Sinisa mister, il prossimo anno potremo divertirci un po’ di più senza dover fare sfracelli.
    Scusate la lunghezza del post!

    • moussa dembelè ha detto:

      Tutto giusto, solo un piccolo appunto: Regini a sinistra e’ un po’ “adattato” mentre da centrale e’ piu’ forte, lui e Mustafi sono la coppia del futuro. A sinistra ci vuole un laterale vero che sappia difendere e attaccare come fa De Silvestri a destra.
      Sono d’accordo anche su Pedro: non massacriamolo di critiche, e’ giovane. E’ il sostituto naturale di Angelo Palombo, meno rapido ed esplosivo ma grande interditore aggancia palloni e piu’ tecnico.

    • Doria65 ha detto:

      Ancora con sto tutti! Ma basta! Mi ripeto, a dire che erano tutti brocchi non eravamo tutti, andatevi a rileggere i post…

      Non sono tutti fenomeni ora, non erano tutti brocchi prima, questa è la realtà…

  23. doria65 ha detto:

    A dimostrazione che comprare per far star zitti i tifosi non serve a nulla… Meglio Squinzi o Garrone? Meditate, gente, meditate…

    Grandissima Samp ieri, per me anche meglio di domenica scorsa, considerando che l’avversario era assai più motivato, noi si era in formazione sperimentale, ed abbiamo avuto una discreta dose di sfiga (due legni, parate miracolo di Pegolo, gol subito in fuorigioco…). Un solo appunto, volendo cercare il pelo nell’uovo: in certe circostanze, un po’ più di cattiveria sotto porta e si stava più tranquilli…

    Ed ora l’obiettivo degli obiettivi, e sappiamo tutti qual è, non facciamo gli ipocriti facendo finta che non ci interessi niente di quegli altri…

  24. Fabiosamp ha detto:

    Certo che si gode come ricci Andrea…direi “anche i contestatori godono”. Poi noi abbiamo questo brutto vizio che una volta goduto pensiamo rigodere e poi pensiamo a come potremmo godere di più….insomma siamo dei gran GODERECCI…
    AVANTI SAMPDORIA!

  25. peter ha detto:

    un giocatore che mi sta piacendo per la sostanza e il sacrificio è Renan, ma anche Sansone sta dimostrando voglia.
    malissimo il polacco, veramente grammo mentre nn sono d accordo Andrea su Obiang che nel primo tempo ci ha fatto giocare in 10, mai una chiusura, responsabile sul gol, mollo sui contrasti, nella ripresa un pò meglio ma prestazione ampiamente insufficiente per me.
    okaka invece mi sorprende che ha non solo fisico ma anche buoni fondamentali.

    • andrea.lazzara ha detto:

      Secondo me Wsolek non è “grammo”. E’ semplicmente da “sgrezzare” ma come dice il mio amico Arnuzzo ha corsa, sa saltare l’uomo….Magari un annetto in una bassa serie A( o alta serie B)…

    • Doria65 ha detto:

      Ecco uno dei tutti…

      • peter ha detto:

        siamo alle liste di proscrizione mister pensiero unico ?
        sappi che non rinnego nulla di quello che ho scritto e tutt’ora non ho fiducia in garrone sperando che possa arrivare di meglio.
        purtroppo non ti resta che rispettare quello che penso e scrivo come faccio io per le tue sviolinate a garrone.

        • gianni ha detto:

          Eh si, adesso si scopre che tu e l’altro doc avete sempre rispettato il pensiero degli altri; ma certe frasi tipo “se qualcuno pensa che questa squadra farà 20 punti è un illuso” le hai scritte tu o il tuo doppio?

          • peter ha detto:

            Sto parlando con te ? Non mi pare.

          • peter ha detto:

            infatti era una risposta volutamente polemica alla provocazione di doria55…..ma tu oltre a intrometterti in una discussione che non ti riguardava hai decontestualizzato per aver l ultima parola come fanno i bambini.
            ma a me piaci cosi’…..non cambiare mai…..;-)

        • Paolo1968 ha detto:

          Ma nessuno si rende conto che ci sono momenti o addirittura annate intere in cui potrebbero aver ragione i detrattori della società (perché è a quella che si rimanda in ultimo) e altri periodi in cui si verifica l’opposto.
          Avete davvero voglia di stabilire definitivamente chi ha ragione, per poi spernacchiarsi o insultarsi?
          Stabiliamo un arco temporale? Una giornata, un mese di calendario, un girone, un campionato intero, un quinquennio, un decennio?

          • peter ha detto:

            Infatti…io non cerco nessuno se poi continuano a provocare nonostante i richiamato non posso fare a meno di rispondere…oggi poi scopro che discostarsi dal pensiero unico ed esprimere la propria significa mancare di rispetto……boh

          • gianni ha detto:

            A te Calimero ti fa un baffo; mesi a etichettare chi non la pensava come te come illuso o servo o peggio e adesso quello offeso e non rispettato saresti tu mentre ancora adesso scrivi che chi non la pensa come te fa le sviolinate; sei un genio, devo riconoscerlo.

        • simo ha detto:

          Aspetta… chi erano quelli che non cambiano mai idea??? Non ricordo…

  26. gigi ha detto:

    Reddite quae sunt Caesaris Caesari e allora diamo a Cesare quello che è suo, e mi riferisco a Edoardo Garrone che viene solo menzionato quando le cose non vanno bene ed evidenziati solo i suoi errori o presunti tale.
    Grande Sinisa, che ci ha fatto vedere la squadra che Edoardo pensava di avere allestito, bravissimo il ns. allenatore ma vorrei sottolineare che se Sinisa ha fatto il miracolo è perché ha dei giocatori in grado di realizzarlo, se allenasse dei brocchi, come a tutti sembravano, me compreso, fino a pochi mesi fa, i miracoli non li avrebbe potuti fare neppure lui.
    Per pura giustizia sportiva ritengo sia corretto dare anche la giusta considerazione dell’operato del Presidente e non solo all’allenatore, perché Edoardo avrà molto sbagliato ma ha dimostrato di saper correggere gli errori in “eroi” (l’eroe sarebbe Sinisa).
    Questo è il mio pensiero, so che la stragrande maggioranza del forum non condividerà quel che ho scritto, ma spero che venga comunque rispettato.

    • Paolo ha detto:

      Io per esempio condivido, tra l’altro ho sempre pensato che la nostra rosa non fosse da retrocessione, anche prima che iniziasse il campionato. Ho sbagliato invece la mia valutazione su Delio Rossi, credevo fosse l’allenatore ideale per noi e invece ho toppato di brutto …

    • robmerl ha detto:

      hai ragione da vendere!

    • Doria65 ha detto:

      E bastaaaaaaaaaa. Un altro che dice tutti…

      Ma un po’ di sana autocritica, no?

  27. anbarabaciccicoco ha detto:

    Mi piacerebbe incominciare con UOMINI Di POCA FEDE ma mescolerei chi cmìomunque non se lo merita a prescindere con chi ca allo stadio vestito in bicolor,,, Comunque adesso che tutto si è ristabilito in Città ovvero c’è una prima squadra dalla maglia unica e straordinaria e c’è chi ne soffre indossandone una simile ad altre migliaia..mi sento quasi in dovere di tirare le orecchie a coloro forese per megalomania forse per ansia di protagonismo soprattutto su blog e forum scrivevano peste e corna di Società Direzione tecnica Squadra,,, A questo punto nessuno può più dire che da Da Costa fino all’ultimo aggregaato della Priimavera la squadra non sia composta da giocatori che possono tutti stare in serie A . E non solo per tecnica ma anche se non soprattutto per cuore…C’è forse ancora qualcuno che dice male di Da Costa e Renan come di Obiang e Maxi ma credo trattarsi di batteri endogeni quelli che anni fa dicevano che Karembeau non sapeva giocare a calcio e infatti andò al Real Madrid o che Seedorf a diciannove anni era finito a causa di una conformazione fisica non adatta ad un giocatore di calcio e infatti tutti fanno la carriera di Seedorf… Insomma è l’ora della felicità per noi e delle paure per i vicini di ballatoio.. A proposito mi è capitato davvero per caso l’articolo di commento del Secolo della loro partita di ieri…In tribuna stampa ci doveva essere un cieco… Solo lui non ha visto il rigore a favore della Lazio e a quel punto sarebbero già stati quattro punti di distacco che sommati ai nove avrebbero fatto tredici in diciotto partite,,,, Pazienza ci oenseranno i fardei budei e noi ci mangeremo una bella fiorentina… Forza mitica Samp!!!!!!!!!!!!!…

  28. Paolo1968 ha detto:

    Anche a me piacerebbe un gol di Maxi Lopez (soprattutto se rappresentasse il +1 rispetto alla Fiorentina…), ma devo dire che il buon Okaka, per quello che ho visto in queste settimane, è un giocatore importante e non poco. Gli manca ancora una mezz’oretta nelle gambe – forse per il fisico che si ritrova e per il lavoro che chiede Sinisa – ma a volte è impressionante per potenza e anche qualità.

  29. giorgio ha detto:

    E ora non rilassiamoci! Sempre più in alto, anche se non ci restano ormai altri obiettivi! Anzi, almeno restare sopra i cugini…

  30. giuliano ha detto:

    Caro LUZZARA come sempre obbiettivo spero solo che la società blindi immediatamente quello che era un GRAN calciatore ed è diventato un sontuoso TECNICO e un Gran MOTIVATORE e BRAIDA ed OSTI LAVORINO DA SUBITO per non dover prendere i BARILLA o tipi simili!!!!!!!!!!

    • andrea.lazzara ha detto:

      Grazie Giuliano, ma non sono parente del grande Presidente della Cremonese…:-)))

  31. Stefano_1970 ha detto:

    A parte Wzolek (positivo per la generosità nel coprire l’intera fascia, ma inconcludente, un altro Estigarribia per intenderci) e Costa (che la palla non l’ha vista proprio) una restazione davvero convincente. L’avversario non era “top”, ma a tratti è stata battaglia.
    Gigantesco Mustafi che fa reparto da solo da oltre 3 mesi.

    Segnalazione a puro livello statistico (cioè un semplice numero)….2 partite in trasferta senza il “cancello” a centrocampo e 2 partite portate a casa. Speriamo che diventi una cabala.

    • andrea.lazzara ha detto:

      Cabala. Appunto. E lasciamo perdere altre cose per favore.

    • Doria65 ha detto:

      Il “cancello” (che in passato anche io ho duramente criticato) da quando c’è Sinisa sta facendo un campionato strepitoso…

  32. Dorianodoc ha detto:

    Tranquillo Andre, anche se sono iscritto d’ufficio tra i critici ad oltranza, godo da matti quando il Doria ottiene certi risultati. Checché ne dicano certi nutella-boys, e’ più o meno dal ’70 che gioisco (e mi incavolo) seguendo il Doria. Poi non sono di quelli che per fare dispetto alla moglie si tagliano gli zebedei…….

  33. Nicolò ha detto:

    Ragazzi il lavoro che ha fatto miha è impressionante se pensiamo che a novembre avevamo 9 punti, dicevamo che si doveva stravolgere la rosa, che i giocatori erano da buttare…ora a 8 giornate dal termine siamo a 40 punti davanti al Torino di Cerci e immobile e pari punti con il Verona dei miracoli…ora mi aspetto un finale decoroso e che la società possa progettare un futuro roseo con sinisa

  34. ya ya touré ha detto:

    Ciao a tutti
    secondo me Sinisa (ora che la salvezza è matematica) potrebbe far giocare chi ha giocato poco (o niente) per valutare il loro valore (Fiorillo, Fornasier e Salomon) e mettere “in vetrina” quelli da vendere (Rodriguez e Berardi).
    E magari far esordire qualche giovane (Mattia Lombardo….).
    Non dico tutti assieme ma li inserirei poco alla volta.

  35. Mauro ha detto:

    Ho letto l’intervista di Zaino a Edo Garrone e devo dire che il presidente mi e’piaciuto in tutto quello che ha detto.Si potrà dire tutto di lui tranne che non sia persona seria e di grande spessore etico e morale.Non ha mai venduto fumo,gli va riconosciuto,ed ha sempre onorato gli impegni e le promesse.In effetti ha ragione:promozione al suo primo anno di presidenza,salvezza il secondo,centro classifica il terzo non senza correzioni in corsa(che ci sta).Alla luce di tutto questo Andrea,non trovi che certe critiche nei suoi confronti siano state quantomeno esagerate (mi ci metto anch’io) ancorche’immeritate visto l’ impegno,e i soldi,che lui e la sua famiglia stanno mettendoci?(Non mi riferisco ovviamente agli insulti,quelli sono da censurare a prescindere).Ciao e grazie

    • andrea.lazzara ha detto:

      Credo che le critiche siano doverose quando le cose( e la classifica lo è stato per lungo tempo) vanno male. Credo che le critiche per partito preso sperando che arrivi il magnate(che qui non investe) siano un autogol clamoroso. Chi sa riconoscere i proprio sbagli(concetto che vale in generale nella vita) merita stima e rispetto a prescindere, secondo me. Detto questo penso che l’idea sia, comunque, quella per la prossima stagione di provare a fare un ulteriore salto in avanti.

      • Fabiosamp ha detto:

        Di sicuro c’ė solo che Edoardo in 3 anni ha sbagliato 3 campagne acquisti 3 allenatori e 3 dirigenti….va bene poi correggersi ma cominciare una volta tanto con quello che serve???spero sia la volta buona.
        Detto questo sinceramente prendere l’autostrada contromano riuscire a schivare tutte le macchine che giungono in senso opposto e arrivare sani e salvi al casello può denotare una buona prontezza al volante non di certo una grande sensatezza.
        Questo sbrodolarsi addosso a salvezza raggiunta dopo mesi di silenzio e terrore rientra pienamente nello stile comunicativo della famiglia Garrone,aspetto che non ho mai sopportato.

        • peter ha detto:

          grande

        • Paolo1968 ha detto:

          Già, meglio farsi raccontare un po’ di storielle.

          • Fabiosamp ha detto:

            Paolo guarda se il tuo animale preferito ė lo struzzo non c’ė nulla di male…

          • Paolo1968 ha detto:

            Spiegami chi si è sbrodolato addosso.
            Poi spiegami l’animale fiero, al contrario dello struzzo, cosa fa, oltre a ripetere le solite cose per la milionesima volta in un blog.
            Tu non ami Garrone, io nemmeno, ma non sto a tritare l’acqua… e nonostante sia struzzo, non sono monotematico.
            Alle volte ripensare a tutto quello che si è detto, tutto quello che è successo dopo e tacere un attimo, sarebbe una bella cosa.

          • Paolo1968 ha detto:

            PS: Pensa a quei poverini che hanno preso l’autostrada contromano e hanno centrato la prima macchina che gli è venuta incontro….

        • simo ha detto:

          In 3 anni 3 obiettivi fissati e 3 obiettivi raggiunti… promozione al primo anno e graduale miglioramento, esattamente quello che è successo. Sempre che i numeri valgano qualcosa.
          Ps tutti e dico tutti, possono criticare Garrone in corsa per qualsiasi motivo, predicendo pure che gli obiettivi non verranno mai raggiunti, ma lui ha bocce quasi ferme e comunque a obiettivo fissato raggiunto non può “sbrodolarsi” manco un po’???

  36. paradise in blue sky ha detto:

    devo ammettere .E’ bello vedere tanti post improntati allla felicità quando fino a natale qui c’era solo pessimismo e assai poco realismo.. Eppure chi scrive qui per la maggior parte si atteggia a profondo conoscitore di calcio e quando va male a candidato alla successione di Prandelli ( e anche qui dovrà asopettare almeno il 2016..). A nessuno è venuto mai in mente che magari la Società si era fatta due conti e che finalmente era arrivata l’ora di Krsticic Soriano e Co. maturati il giusto dopo ambientamento in prima squadra necessario per passare da speranze a realtà. Sento dire peste e corna non di sè stessi (cosa chje sarebbe meritoria) ma visto che di Garrone e della Famiglia non si può dire nulla di male visto il bilancio economico della Società ma di Sagramola ( e magari nessuno che spieghi che il suddetto signore aveva solo compiti amministrativi ) o di Sensibile prima Osti poi e di Baldini
    anche qui dimenticandosi magari che si c’i sono stati dei flop ma anche dei Mustafi e magari chissa dei Ciccone e dei Merkaj e degli Okaka…A me quello che dispiace e disturba è poi oltre al comportamento di alcuni nostri autodichiarati tifosi il comportamento di certa stampa cittadina. Capisco che il Bibin Club con una storia che è solo una favola e che ha talmente tanti buchi per cui uffiucialmente non gli viene neppure riconosciuta la famosa decima stella possa anche essere considerato un bene da salvare ma che nessuno si renda conto che ormai villa rostan non puà che essere considerata una riserva indiana mi sembra impossibile, E tutti i mezzi sono leciti per dipingere una verità che non esiste più. Insomma se una Società riporterà Genova ai fasti calcistici di venti anni fa e a quel risveglio di notorità di tre anni fa beh signori di qualsiasi fede siate sappiatelo questa è solo la Sampdoria……

  37. gianni ha detto:

    Salvezza raggiunta con otto giornate d’anticipo; l’EL lasciamola perdere, soprattutto non facciamola diventare un obiettivo di quest’anno quando per alcuni avremmo dovuto essere retrocessi a febbraio.
    Da qui in poi mi piacerebbe vedere una squadra che lotta e non si siede come l’anno scorso ma sono tranquillo che il mister abbia in mano la situazione e a questo proposito faccio mea culpa: ritenevo lo sfogo post Bergamo esagerato, invece era necessario.
    Per il resto al solito i risultati immediati sono l’unico termometro del tifo; adesso è sereno e si devono dimenticare le cattiverie, gli insulti e le insinuazioni di comportamenti illeciti e penalmente rilevanti (frutto dello stress da sconfitta, come no?), altrimenti si passa per provocatori…

  38. El Cabezon ha detto:

    Di contro però ora sentire un pò tutti dire ” Ehhh visto? Lo dicevo io che questa squadra aveva dei valori importanti…”mi fa davvero sorridere…ora tutti sapevano, tutti avevano previsto…ecc…
    Suvvia, ci vuole equilibrio nei giudizi!
    Neppure Edoardo Garrone, neppure Osti, neppure il più ottimista degli ottimisti si sarebbe mai immaginato una situazione del genere e qui mi ricollego al post di bisciagol quando scrive, a mio parere giustamente, che il calcio è davvero un mix magico di coincidenze e situazioni…
    Credo che fosse inevitabile fino a novembre essere preoccupati e, perchè no, anche discretamente pessimisti: voi all’epoca tre squadre più scarse della nostra le avevate individuate con assoluta certezza? Personalmente no!
    Ora tutti a salire sul carro virtuale, il sottoscritto invece se ne sta…a fianco!
    Non per spirito di contraddizione ma perchè credo che questa stagione sia svoltata per un jolly pescato dal mazzo, ossia Re Mida Mihajlovic che ha trasformato in oro tutto quanto…ho la sensazione che sarebbe bastato “scegliere” la carta sbagliata e ora staremmo qui a fare altri discorsi…
    Per il secondo anno l’abbiamo quindi sfangata ma personalmente tengo i piedi per terra e gli occhi aperti, sperando di cogliere in futuro quei segnali ( ossia mantenimento dei pezzi pregiati e qualche investimento mirato ) che possano davvero farmi stare tranquillo nei prossimi anni…

  39. simo ha detto:

    Però c’è stato qualcuno che lo diceva veramente, ed è stato pure insultato e preso in giro per questo…
    Ps Nessuno si sarebbe immaginato una situazione del genere? Dove eri a luglio/agosto, quando dichiaravano che l’obiettivo era una salvezza in anticipo, ovvero il traguardo appena raggiunto??? Se a luglio lo consideravano un obiettivo raggiungibile, forse un pochino garrone e co. se la sono immaginata la situazione no? Poi ovvio che può succedere di tutto e se non cambiavi allenatore magari finivi giù, ma ad inizio anno quasi nessuno si immaginava che Delio Rossi avrebbe fatto un disastro…

IL DERBY SU TUTTO

Schierando la formazione bis a Marassi contro l’Atalanta, Claudio Ranieri ha lanciato un messaggio chiaro alla Sampdoria: stavolta il derby [&hellip

PAPALE PAPALE

La Sampdoria, dopo la visita a Papa Francesco, perde di misura all’Olimpico contro la Lazio al termine di una partita [&hellip

BRUTTI MA BUONI

Una Sampdoria non bella sul piano estetico ma concreta ed efficace su quello realizzativo conquista tre punti con la Fiorentina [&hellip

RIN… VIGORITI DA DAMSGAARD

La Sampdoria torna dalla trasferta di Benevento con un punto, firmato da Keita a dieci minuti dal termine della partita [&hellip

Search

Articoli recenti

Commenti recenti

Archivi

Categorie

Meta