L’ASTICELLA DI SINISA ( E DELLE AMBIZIONI SAMP….)

10 Mar 2014 by andrea.lazzara, 208 Commenti »

Cari amici di Samplace, la partita contro il Livorno si è trasformata in 25 minuti da “un pomeriggio di un giorno da cani”, ad una festa con cori, canti e balli. Il calcio è bello perchè è vario, la Sampdoria è bella perchè viva, vitale e difficilmente si arrende. Soprattutto da quando in panchina c’è Sinisa Mihajlovic. Ecco, parto proprio da qui perchè, a costo di diventare stucchevole, è necessario ricordare( e ricordarmi, mea culpa ennesimo) che il serbo ha fatto tutto quello( e molto più) di ciò che un osannato e blindato, da tutti noi, Delio Rossi non è riuscito a fare. Però non va dimenticato che se Rossi non fosse stato confermato alla fine della scorsa stagione, apriti cielo, sarebbe stata la rivoluzione. Il passato, in ogni scorcio di vita, insegna sempre a capire meglio il presente. Quando Mihajlovic dice che è molto merito della squadra credo non lo faccia per spostare le attenzioni e riservare l’applauso ai suoi ragazzi ma perchè ha capito da subito che dei valori c’erano e che andavano solo espressi. Questa è una Sampdoria che può crescere, anche il prossimo anno, ad alcune condizioni: che resti Mihajlovic(ma penso sarà così), che i giovani vengano tenuti e responsabilizzati ancor di più, che si facciano quei due-tre innesti che permettano di vivere un momento sereno come questo a marzo non dopo un’allucinante rincorsa ma dopo un percorso di crescita che inizi all’avvio del campionato. Insomma, se ora Sinisa alza l’asticella delle ambizioni per questa stagione(sono sicuro che non mollerà di un centimetro, guardate questa settimana, la carota è il giorno in più di riposo, il bastone lo riserverà per la preparazione al match contro l’Atalanta) anche la Samp può alzarlo un pò. Livorno vuol dire un Okaka che, a parte i momenti di trance agonistica, è un lottatore straordinario( e secondo me anche con buone qualità), un Palombo tornato ai suoi livelli di un tempo, un Gabbiadini magari non ineccepibile ma che si sente, eccome se si sente. Nota dolente Obiang, che ha rifatto un passo indietro: non credo sia una questione ambientale, ma questa estate Pedro dovrà un pò lavorare su se stesso( e noi tutti non pretendere che si trasformi in Iniesta, è un incontrista con piedi più che discreti)per tornare ai suoi livelli. L’asticella, dunque: non so dove possa arrivare questa Samp, intanto, così, anche solo “pro forma” punterei alla famosa quota 40 visto che l’anno scorso lo spiaggiarsi a 35 fu deleterio. E poi magari uno scalpo importante(che ne so, l’Inter…)potrebbe rendere più piacevole il finale di campionato. Un’ultima nota per il tifo: le prove di “pace” nella Sud, con i capi storici come tramite sono importantissime. Le divisioni, anche se sedimentate, non fanno mai bene e risentire all’unisono cantare una gradinata che, nei momenti furenti del secondo tempo, ha trascinato la squadra è stata un’arma in più . Bene così. E bene anche il ritorno dei 93 colpiti da Daspo a Livorno: era stata una decisione talmente assurda e sproporzionata che chi crede ancora nella giustizia non poteva pensare venisse confermata.

208 Commenti

  1. Robbby70 ha detto:

    Da quando è arrivato Mihajlovic siamo quarti in classifica.Ora se continua così,averlo avuto dall’inizio visto il livello non eccelso della serie A probabilmente sarebbe significato pure andare in Europa.Eppure questa squadra a detta di molti qualche mese fa sarebbe arrivata ultima perché piena di scarponi costruita senza senso da un DS incapace…E’proprio vero che il calcio fa parlare e zittire in un attimo.Penso che il tanto bistrattato Osti alla fine ha ridotto gli ingaggi,ha sfoltito la rosa e ha costruito una squadra giovane con buone prospettive di mercato.Amen…

    • simo ha detto:

      Il calcio fa parlare e zittire in un attimo??? Forse non leggi i messaggi degli altri utenti…

  2. Crovo ha detto:

    Tutto giusto.

    Godiamoci questo momento.

    Ma nonostante questo clima da “volemose bene” credo che un paio di riflessioni adesso vadano fatte.

    Ormai è evidente: la squadra giocava contro Delio Rossi.

    Non ci sono se e non ci sono ma.

    Mihajlovic ha avuto l’innegabile merito di risvegliare i giocatori dal loro torpore e la grande capacità di caricarli a dovere.

    Inoltre, li ha messi in campo al posto giusto.

    E ha potuto contare anche sulla differenza di valore di qualche innesto.

    Davvero imbarazzante in termine di valori espressi in campo il confronto Lopez-Petagna e quello Okaka-Pozzi.

    Ma al di la di tutto, 11 asini non diventano di colpo 10 purosangue ed 1 asino (sapete bene con chi ce l’ho..)…

    C’è di più!

    C’era di più!

    C’era qualcosa dietro….

    • Paolo1968 ha detto:

      E dobbiamo massacrarci le p… a indagare?
      Comunque, ammesso e non concesso che sia vero quello che dici, i giocatori avrebbero quindi remato contro Rossi a partire da marzo dell’anno scorso, cioè 2/3 mesi dopo il suo arrivo, tant’è che hanno fatto poi pietà fino a giugno.

      • Crovo ha detto:

        I fatti dicono questo.

        • Paolo1968 ha detto:

          Anche se fosse, dobbiamo fare qualche indagine? A cosa e a chi servirebbe? Personalmente mi interessa veramente poco, se non niente…
          Come se non si dicesse la stessa cosa ad ogni cambio allenatore, nostro e altrui…

          • Crovo ha detto:

            A te magari no, ma me invece interessa eccome, visto che se l’andazzo continuava ancora un po’ andavamo dritti sparati in serie B…..

    • Stefano_1970 ha detto:

      Maxi Lopez ha fatto un partitone nel derby. Attendiamo che si confermi perchè tra lo scorso anno e gli altri spizzichi di partita dal suo rientro si è visto poco. Le potenzialità le ha, contro il genoa lo ha dimostrato, ma una rondine non fa primavera e nello sport si deve scendere in campo per dimostrare sempre e comunque. Avere un Maxi ed un Okaka in piena forma fisica e con la cattiveria giusta aprirebbe altri palcoscenici.

      Più che l’approccio mentale con il Livorno la partita è stata tatticamente impostata male e sono convinto che sia una lezione di cui terranno conto. Primo tempo con Soriano (intraprendente, ma quando tagliava il campo non aveva mai uno scarico in movimento….) e Gabbiadini (solo un piede…) binari morti. Cambiando fascia ad entrambi nel secondo tempo se non altro ha dato maggiore rapidità alla manovra (soprattutto dalla parte di Gabbiadini).

      Bene Fornasier che per me potrebbe giocare benissimo al posto del fumoso De Silvestri. Nenad ha giocato per due. Se nel prossimo campionato gli trovano un compagno di reparto…

      • Doria65 ha detto:

        Il fumoso De Silvestri domenica ha preso una stronata dopo 30 secondi per la quale è stato ricoverato una notte in ospedale…

  3. Paolo1968 ha detto:

    Andrea, hai già detto tutto tu, che aggiungere?
    Forse che bisogna tenersi stretto Sinisa, perché è anche un uomo baciato dalla fortuna.
    E noi tutti sappiamo che tipo di persone la “Fortuna” ha voglia di baciare….

    PS: mi annoiavo a guardare la Samp dalla fine dell’era Mazzarri. A Sinisa do anche il merito di tenermi “sveglio” anche quando le partite vanno male.

  4. Lollo ha detto:

    Bravo Andrea !! Tutto bene dunque !! Avanti così…mi permetto di aggiungere un obiettivo stagionale: riprendiamoci quella supremazia cittadina che ci compete !! Con gli opportuni aggiustamenti e con la conferma di Mihailovic questo gruppo può fare bene, molto bene …

    • bolode ha detto:

      beh per quel che riguarda la supremazia cittadina già lo scorso anno sono finiti dietro quest’anno magari puo ricapitare ma il futuro per loro è molto ma molto nuvoloso

  5. peter ha detto:

    Bella vittoria sopratutto esaltante.
    Il mister autore di un vero miracolo :in un campionato comunque di bassissimo profilo ha trasformato una squadra tecnicamente scarsa in un gruppo organizzato e affiatato.
    Rimane un rammarico: cn pochi innesti che non hanno voluto fare potevamo anche sperare in qualcosa di meglio di una salvezza che comunque rimane un Importante traguardo se penso alla squadra che vedevo con rossi.
    Ancora una volta obiang ha fallito l opportunità …..giocatore da medio bassa serie a che si doveva vendere subito quando valeva di più. ….ora ricaveremo di meno.
    Poi il portiere ieri di nuovo imbarazzante sulla prima ribattuta del primo gol e inguardabile sul secondo gol mentre correva alla sua sinistr la palla era in rete da un minuto…impresa ancora più miracolosa la salvezza se pensiamo che siamo senza portiere.
    Okaka invece na sorpresa.

    • nello ha detto:

      Però avessero venduto Obiang quando era al top tutti avremmo gridato allo scandalo,dicendo che si vendono i buoni che hanno…..così è il tifo..

      • Michele G. ha detto:

        Sì, ma il mal di pancia sarebbe durato lo spazio di un mattino, specie se non si fosse confermato nella nuova squadra. Guarda il caso di Icardi; per come sta rendendo all’Inter, sono sempre più contento che se ne sia andato.

        • Paolo1968 ha detto:

          e non c’è andato proprio per due nicche…
          tra l’altro pensavo che, tra lui e Zaza insieme, han fatto tanti gol come Gabbiadini….
          Ma col senno di poi…
          qualcuno lo ha detto molto prima…

      • MadMick ha detto:

        eh già…

    • Kreek ha detto:

      Che spasso leggerti…come ti arrampichi sugli specchi per trovare per forza qualcosa di negativo…guarda che gli innesti sono arrivati:

      MaxiLopez e qualcuno se lo ricorda bene 😉

      Okaka, 24 anni, grande acquisto!

      Sestu, discreta riserva a colmare una lacuna d’organico.

      Piú Fedato e Beltrame ottimi giovani di prospettiva in comproprietà!

      Da Costa ha dimostrato a Torino e ieri nel secondo tempo di esserci eccome! Mentre ieri é assolutamente incolpevole sui gol!

      Obiang é in una fase di involuzione, io aspetterei prima di gettare via il bambino con l’acqua sporca, come si suol dire…

      Insomma rasserenati! La Sampdoria ha una bella squadra piena di giovani, il merito di Mihajlovic é soprattutto quello di valorizzarli al meglio e speriamo continui così…

      • Michele G. ha detto:

        Scusami Kreek, ma mi sento di dissentire da te circa il giudizio su Da Costa. A Torino, indubbiamente, ha fatto un’ottima partita, sono d’accordo con te. Domenica con il Livorno, sul primo gol ha dimostrato di essere carente nelle respinte. Sì, d’accordo, ha avuto la sfiga che la palla da lui respinta abbia sbattuto contro la traversa, ma se fosse stata qualche centimetro più bassa, sarebbe entrata direttamente in porta. Non mi sembra un intervento granché efficace. Il tiro, poi, pur essendo ravvicinato, non aveva un gran potenza, perché sferrato con la gamba protesa. Sul secondo, poi, se ne va, e io direi abbastanza goffamente, a sinistra, mentre sopraggiungeva una coppia di giocatori (uno il nostro, l’altro M’Baye) esattamente all’altezza del palo alla sua destra. Se fosse rimasto dove era, non penso avrebbe avuto difficoltà a neutralizzare quella conclusione. Per sua e nostra fortuna, nel secondo tempo è scesa in campo un’altra SAMP e non ha dovuto faticare più di tanto per evitare ulteriori gol del Livorno.
        Spero che a Bergamo ripeta la partita di Torino, semmai fosse chiamato al lavoro dagli atalantini (spero di no e che i nostri difensori evitino che possano giungere tiri pericolosi verso la nostra porta), ma, secondo me, il problema portiere si porrà per il prossimo campionato, che non potremo sicuramente affrontare con Da Costa titolare. A salvezza raggiunta, io proverei Fiorillo, tanto per metà è già della Juve.

        • peter ha detto:

          Straquoto.

        • simo ha detto:

          Michele… dopo aver scritto che sul primo goal da costa ha deviato una cannonata sulla traversa, e dopo aver letto nel tuo messaggio che il tiro invece “non aveva una gran potenza”, sono andato a vedermi le immagini… beh dovresti farlo anche te!!! Era forte eccome… già di suo fa diversi errori e veramente pochi miracoli, se ci mettiamo ad addossargli colpe pure quando non ne ha…

        • simo ha detto:

          Ps sul secondo goal evidentemente ti è sfuggita la deviazione che lo ha ingannato… il 24 del Livorno intercetta (mi sembra di tacco) il cross rasoterra, quando da costa si era già mosso. Se non si fosse mosso come dici te… quello si che sarebbe stato uno sbaglio! Magari non avremmo preso goal ma sarebbe stata solo fortuna. Come è stata sfortuna (e bravura degli avversari) averlo preso. Da costa a questo giro non ha commesso proprio nessun errore. Se poi vogliamo dire che un portiere più forte con più riflessi magari avrebbe evitato uno dei due goal o entrambi è tutto un altro discorso, ma dire che ha commesso errori o papere in quei due casi è ingiusto.

      • peter ha detto:

        vedi che faccio opera di bene, scrivo per farti “spassare”… 😉

        ieri per me Da Costa e’ colpevole sul primo perche’ respinge malissimo, un portiere con braccia piu’ lunghe avrebbe fatto meglio.
        Sul secondo non sembrava un portiere, riguarda bene l’azione.

        • Kreek ha detto:

          @micheleG e @peter

          No…su Da Costa non sono d’accordo.

          Che mi dite poi del grande intervento decisione nel secondo tempo sotto la sud da tiro in diagonale velenoso proveniente dalla sua destra?

          • Kreek ha detto:

            @micheleg e @Peter Per completare…questa volta la colpa dei gol a me sembra tutta della difesa (e non parlo specificatamente solo dei giocatori di quel reparto…)per dimostrare che l’azione l’ho vista e rivista, date un’occhiata a cosa combina un nostro centrocampista sul secondo gol…

          • peter ha detto:

            a me anche quello e’ sembrato un intervento piuttosto precario…boh la vediamo in modo diametralmente opposto…pace.

          • Michele G. ha detto:

            Kreek, rispetto la tua opinione e, per quanti sforzi io possa fare ed esempi ti possa portare, non riuscirei a fartela cambiare. Ha ragione Peter; la pensiamo diversamente e questo è molto positivo. C’è da dire, tuttavia, che tu sia abbastanza isolato nel tuo giudizio positivo su Da Costa. Forse isolato è un po’ troppo, ma in minoranza lo sei sicuramente. Mi dispiace, ma un portiere che non blocca a terra un tiro calciato con la gamba protesa in scivolata e, quindi, privo di potenza, e riesce a respingere la palla all’indietro, non lo posso giudicare un buon portiere. Che dire poi il movimento goffo, e consentimi di dire ridicolo, sul secondo gol del Livorno. Invece di andare dalla parte da cui poteba provenire (ed è in effetti arrivato) il cross, si tuffa beatamente dalla parte opposta. Una cosa del genere non l’avrei fatta neanche io quando mi toccava andare a fare il turno in porta nelle partite fra amici a San Desiderio. Perdonami Kreek, ma per me Da Costa è veramente scarso. Diciamo che è inadatto ai palcoscenici della Serie A., e noi non possiamo permetterci il lusso di far partire gli avversari con questo vantaggio psicologico, che nel caso di Milan e Livorno si è tradotto anche in vantaggio di gol.

          • francesq ha detto:

            Kreek scusami, stavolta mi ero ripromesso di non criticare Da Costa.

            Ma il primo gol è l’ennesimo preso sul suo palo, dove tra l’altro era pure piazzato. Poteva essere anche un colpo di cannone, ma la corporeità vorrebbe che si respingesse un tiro che quasi ti centra.

            Sul secondo sembrava andasse a spasso per i prati….

            Cmq sono opinioni, ci mancherebbe. Massimo rispetto.

      • Marco ha detto:

        Incolpevole sui goals del Livorno Da Costa? Ma di quale sport stai parlando? Perchè un portiere di calcio fa altre cose che imitare Ridolini!!! Ma per favore! E a Torino avrebbe parato cosa? Tutto ciò che gli è arrivato addosso certo, mica poteva scansarsi!!!!

        • simo ha detto:

          In nessuno dei due goal da costa ha delle colpe.
          Primo goal, una cannonata da due passi… è riuscito almeno a deviarla sulla traversa prima della ribattuta di mbaye. Chi chiede di più ad un portiere su un tiro del genere da quella distanza, non ha mai giocato in porta, e forse manco a calcio in piazzetta con gli amici. Starlo a difendere pure per quanto riguarda il secondo goal invece, mi sembra anche più sciocco che accusarlo di averne qualche colpa. In questo ultimo caso credo che non solo bisognerebbe essere una persona che non ha mai giocato in porta o a calcio in piazzetta con gli amici, ma addirittura una persona che non ha mai visto una partita di calcio! A torino ha fatto due parate che se te le ricordassi (o se non facessi finta di non ricordarle), e dopo rileggessi quello che hai scritto (che ha parato solo quello che gli è arrivato addosso), ti metteresti a ridere e ti prenderesti in giro da solo!

        • Kreek ha detto:

          @Marco

          sì incolpevole…per me hanno colpa difensori e centroicampisti…pensa un pò…

  6. STEL ha detto:

    Buongiorno a tutti voi, e ………………………………………………………
    SINISA sei un grande.Grazie Ragazzi della bella prova di carattere.
    Che partita, davvero da cardiopalma! La Samp raccoglie una vittoria molto importante, ma il modo in cui arriva è davvero tutto da raccontare. Nel primo tempo il Livorno carica a testa bassa con grinta e determinazione e mette in crisi i blucerchiati, che disputano una frazione davvero brutta e chiusa sotto di due reti. Mihajlović capisce che bisogna cambiare qualcosa e toglie i poco ispirati De Silvestri(si saprà più tardi che non stava bene, speriamo si riprenda presto e bene) e Obiang per Fornasier e Krstičić, il quale sarà fondamentale per dare inizio alla rimonta. Per me comunque oggi è stata la giornata di Okaka, che ha disputato un secondo tempo mostruoso e che ha letteralmente trascinato la Samp verso il 4-2 finale. Peccato per aver regalato il primo tempo.Questa partita la ricorderemo nel tempo, adesso inizia il nostro (diciamolo a voce bassa )campionato tranquillo.Credo che nell’intervallo i muri dello spogliatoio della Samp devono aver tremato!!!!!!!!!!!!!!!
    Presidente se ci legge accontenti Sinisa se lo merita, 2-3 innesti, una buonissima base da cui partire l’abbiamo.

  7. ale ha detto:

    Bene tutto bene ciò che finisce bene.
    Ieri molto bene Palombo e Okaka (che toccu d’ommu!). Così così Regini e Mustafi che si sono fatti fregare due volte dal livornese (non ci provo nemmeno a scriverne il nome).
    Benone Sinisa che ha cambiato modulo e ha cambiato volto alla partita.
    Discorso a parte per Pedro che non si capisce cosa abbia. Forza ragazzo non ti abbattere.
    Benissimo la Sud. Finalmente! Bravi ragazzi continuate così che c’è bisogno di voi.
    Adesso non molliamo.
    Alè Doria

    • doria65 ha detto:

      Le azioni del gol del Livorno sono nate entrambe sulla loro fascia sx, la nostra dx, dove avevamo un evidente buco dato che De Silvestri non stava in piedi per il colpo subito dopo 30 secondi. Che c’entra Regini?

      • Marco ha detto:

        Ti è venuto il sospetto che Regini fosse quello che doveva fare la diagonale in entrambi i casi?

        • Doria65 ha detto:

          A me è venuto il sospetto che , prima della sua eventuale diagonale, de silvestri non doveva farsi saltare (ma non è colpa sua, non stava in piedi per la botta presa), Obiang non doveva farsi saltare come un birillo ed i centrali dovevano coprire su m’baye… E magari il portiere provare a parare… Se almeno una di queste cose fosse successa, la diagonale nemmeno serviva… Poi son pareri, magari ha sbagliato pure lui, ma per me meno degli altri… Ma per fortuna errori ininfluenti, quindi bene così… Ciao

  8. Paolo1966 ha detto:

    Belin sei così esaustivo che e’ difficile per tutti noi dire qualcosa di non scontato… Meglio così comunque.
    Ieri il primo tempo mi ha ricordato la partita col Palermo, poi la riscossa.
    Grande Palombo, ottimo il 4 3 3 (nel quale Soriano era piu’ a suo agio) e ottimo Okaka. Non lo avevo mai visto giocare ma leggendo commenti delle annate scorse e guardando il suo curriculum mi aspettavo un Macheda 2, invece, guardandolo sul campo ho visto un centroboa magnifico, lotta, porta palla e segna (come avere in casa una Belen che sa fare anche le pulizie…).
    Pedro a mio avviso rende di piu’ nelle partite da cappa e spada, dove c’e’ da picchiare e recuperare palloni, nelle partite d’attacco in cui si chiede piede rapido per costruire fa molta piu’ fatica.
    Mi piace veder crescere Fornasier, zitto zitto, spesso in un ruolo non suo, comincia a farsi sentire.

    Notazione tacnico tattica: a me piace di piu’ il 4 3 3 con Gabbiadini sulla sinistra ed Eder sulla destra

  9. Pier Milano ha detto:

    Saluti a tutti,
    Daccordissimo con l’articolo di Andrea. Un terzino e un centrocampista forti , piu Fiorillo in porta, e questa squadra l’anno prossimo si giocherebbe dal terzo al quinto posto. Arbitri permettendo.
    Personalmente ho sempre voluto Iachini e non Ferrara e assolutamente no Rossi.
    Finalmente ora di nuovo un’allenatore che capisce di calcio.
    I buoni giocano i grammi venduti e non l’incontrario.
    Dal rinnovo di Sinisa e dall’arrivo di Braida si comincerà a capire se certi obbiettivi si vorranno raggiungere.

  10. gianni ha detto:

    Vittoria bella e meritata ma il primo tempo deve essere un monito per il futuro; se scendiamo in campo convinti di avere vita facile le prendiamo da chiunque; ieri si è visto quanto conti l’allenatore (che pure secondo me aveva sbagliato la formazione iniziale regalando il centrocampo a Di Carlo);anche contro il Sassuolo c’era stata una rimonta ma di nervi; ieri nel secondo tempo si è visto anche il gioco; determinanti l’ingresso di Krsticic e quello di Fornasier ( De Silvestri era visibilmente intontito dalla botta alla testa ma in ogni caso avere un difensore puro da quella parte ha aiutato a contenere Belfodil, che nel primo tempo stava imperversando) più l’inversione di fasce tra Eder e Gabbiadini che ha allargato la difesa del Livorno.
    Ancora niente male lo scarto dello Spezia…

  11. Emanuele ha detto:

    Buongiorno Andrea! Ma…quanti punti occorrono per andare il Europa League? 🙂

    • Fabiosamp ha detto:

      Non dirlo neanche per scherzo che se andassimo in EL assisteremmo a suicidi di massa in quel di corte lambruschini…:-)

      • STEL ha detto:

        Per quest’anno direi di restare con i piedi per terra va bene raggiungere quota 40, spostarci dalla parte sinistra della classifica e scavalcare i bibini bicolor.

    • Bulgaro ha detto:

      la strada per l’europa league passa per una vittoria domenica a Bergamo seguita da un filotto di 3 vittorie nelle partite abbordabili e poi riuscire a fare risultato con squadre come Fiorentina, Lazio, Inter e soprattutto il Parma fuoricasa ….

      Sinceramente stiamo andando bene e sarei felice di essere smentito, ma dubito che riusciremo a recuperare 11-12 punti su 33 disponibili da qui a fine campionato a squadre come Fiorentina, Inter e Parma che credo si giocheranno l’accesso alla coppa …

      • sergin ha detto:

        Secondo me ad esser super ottimisti si puo’ pensare di raggiungere al massimo Lazio e Verona che sono entrambe in calando, e c’e’ lo scontro diretto in un caso qui da noi e nell’altro praticamente a porte chiuse,
        Ma arrivassimo diciamo ottavi (ed ovviamente davanti ai bibini) ci sarebbe gia’ da esser felicissimi, sperando che tra allenatore e giocatori resti piu’ gente possibile quest’estate e si possa insomma ripartire da quanto costruito quest’anno a differenza dell’estate scorsa quando tre ruoli centrali come la prima punta (Icardi) la mezzala sinistra (Poli) e l’esterno sinistro che fa tutta la fascia (Estigarribia, ruolo fondamentale nel nostro schema dell’anno scorso) bravi e meno bravi che fossero, non sono stati sostituiti proprio, senza parlare del portiere …

        • Bulgaro ha detto:

          Anche io lo considero piu sensato come obiettivo; anche perche` abbiamo praticamente regalato un quarto di campionato e sono punti pesanti ai conti finali.
          Comunque la cosa piu importante e` mantenere il passo e giocare con coraggio e sfrontatezza come fanno da 3 mesi a sta parte e alla fine sono sicuro che si potra` essere contenti.

        • Doria65 ha detto:

          Beh tra Icardi ed uno a caso tra maxi ed okaka mi tengo i nostri… A gennaio a quello abbiamo rimediato… Sugli altri due concordo con te…

          • sergin ha detto:

            A Gennaio appunto, abbiamo preso dei centravanti, non prima. A mio parere la non-sostituzione di Poli-Icardi-Esti e’ quella che ha fatto andare nel caos Delio Rossi con l’impossibilita’ di rifare lo stesso gioco dello scorso anno (senza un sinistro che si fa tutta la fascia devi cambiare schema x forza, e sono iniziati i casini …). Unitamente al calendario che in effetti ad inizio stagione era davvero duro con in casa Juve Roma e il derby

  12. francesq ha detto:

    Andrea trovo che il tuo commento sia perfetto; aggiungo solamente che l’acquisizione di Stefano Okaka in cambio di un Nicola Pozzi è un colpo di mercato talmente roboante che stamattina, appena sveglio, ho bisbigliato “non è possibile, non ci credo…”

    E’ un colpo per almeno due motivi.

    1) questo ragazzo era una promessa, ma mica così, per ridere; sembrava destinato a sbalordire. Se ne parlava come del futuro ariete della nazionale, fisico e piedi aggraziati, fioretto e bazooka. Poi si è perso, si è dissolto come un’aspirina nell’acqua, ma senza nemmeno lasciare il frizz. Di lui sentivo dire solamente (fonti amicali spezzine) “è un ottimo mangiatore di farinata, se ne fa delle teglie intere e nemmeno boccheggia” ma mai nessuno che parlasse di come faceva il calciatore…
    E invece… Eccole qui le qualità che tornano d’improvviso. Grinta, lotta, tecnica. Se migliora sotto porta, diventa davvero un centravanti da schianto. E la Samp ha fatto bene a non dimenticarsi di lui, ricordandosi anzi che una “promessa non mantenuta” deve pur nascondere un fondo di verità… Se ti han chiamato “predestinato” un motivo ci sarà.
    E’ un colpo per la lungimiranza (possibilmente da ripetere).

    2) Nicola Pozzi, giocatore che ho adorato, pareva ormai prigioniero del suo stato di “eterno infortunato”, che gli impediva di essere decisivo sul campo e che ne abbassava a dismisura la commerciabilità all’Hotel Executive. Insomma, ma chi se lo prendeva più? E chi ci credeva, ormai, che un bel giorno, dopo biblica guarigione, Pozzi si sarebbe caricato il Doria sulle spalle, diventando un centravanti da 20 gol a giro?
    E’ andata a finire che non solo il buon Nik è stato venduto, ma al suo posto è pure arrivato un giocatore più giovane, carico come un mortaio e di eccellenti prospettive. E’ un colpo per la strategia.

    Per il resto, apprezziamo con viva commozione il miracolo di Sinisa. Speriamo che resti. Anzi, speriamo che resti motivato, motivatissimo, com’è adesso. E che il triste film del Delio in declino non venga mai più proiettato. Non sopporto i sequel.

    Buona settimana,
    Francesco

    • bisciagoal ha detto:

      cavolo…questo si chiama scrivere…complimenti per il pezzo…forma e sostanza!!

  13. bisciagoal ha detto:

    questa squadra va ben per 8/11..a patto che i 3 innesti siano giocatori forti!..e qui che si gioca la possibilità di trattenere Sinisa.
    Ci vuole un centrocampista in regia con piedi buoni e personalità, un portiere e una prima punta da 15 goal a campionato ….e questa squadra potrebbe anche stupire il prossimo anno.

    • Luca Pavia ha detto:

      Allo stato attuale delle cose, più che una prima punta, punterei su di un laterale sinistro basso.

    • Marco ha detto:

      A quanto si sente dire, e come temo, al contrario il prossimo anno sarà l’ennesimo disastro, perchè saranno ceduti i pezzi buoni (si parla di Mustafi già della Juve) e, soprattutto difficilmente verrano riscattati tutti quelli che costano (Gabbiadini, De Silvestri, Okaka, Maxi Lopex, Regini, ecc.). Ma stiamo tranquilli che di Bjarnason e Barillà è pieno il mondo!

      • andrea.lazzara ha detto:

        Caro Marco, non so quanti anni hai. Se ne hai più o meno come me(43) ricorderai che lo stesso giornale che ha scritto: “Juve:Mustafi!” (peraltro la Juventus con gli acquisti annunciati si questo quotidiano avrebbe rose di 150 giocatori e alcuni “senatori” continuerebbero la loro carriera fino a 52 anni) negli anni d’oro vendeva tutti i big della Samp: un giorno se non ricordo male alla Juve sarebbero andati in blocco Vierchowod, Mannini, Vialli e Mancini. Olè! Poi quando dici che difficilmente verranno riscattati tutti quelli che costano: dunque secondo te la Sampdoria si priverà di 4 titolari su 11(il quinto è Okaka o Maxi Lopez)? Perdonami, il mercato è una selva oscura ma questo sarebbe un suicidio e non ci credo nemmeno se lo vedo

        • Dorianodoc ha detto:

          Beh, fosse solo per questo, abbiamo visto anche di peggio! E non voglio fare la cronistoria che tu conosci benissimo.

        • Paolo1966 ha detto:

          Tra quel giornale e le musse che raccontavo alle donne ubriaco alle tre di notte per farmela dare vinco io quattro a zero…

          • andrea.lazzara ha detto:

            ahahahahah

          • MadMick ha detto:

            Vero…ma vero anche che quel giornale, più di un anno fa, diceva che Icardi era già dell’Inter, e sappiamo tutti come è proseguito il suo campionato e dove si è trasferito.

          • Paolo1968 ha detto:

            Se spari 1000 pallottole, la possibilità che una centri l’obiettivo non è così remota.

      • simo ha detto:

        Punto primo: voglio subito il numero del tuo pusher.
        Punto secondo: gabbiadini non è da riscattare, è già nostro per metà e ne deteniamo i diritti sportivi. Okaka non è da riscattare, è interamente nostro così come regini. Solo de silvestri e maxi sono da riscattare… 2 milioni per l’intero cartellino di maxi e 2 milioni per la metà di de silvestri… non mi sembrano siano giocatori “che costano”, e sono abbastanza certo che verranno riscattati.
        Punto terzo: i pezzi buoni li cede pure il milan o l’inter, e non vedo perché non dovremmo cederli noi, e poi se fosse vero tutto quello che scrive quel giornale, ad ogni inizio campionato non dovremmo manco avere gli undici per scendere in campo, visto che ce li avrebbero presi tutti la juve il milan o l’inter….

        • andrea.lazzara ha detto:

          Facciamo un “breviario” delle espressioni corrette e non da usare qui, ricordando che se dico a un bar a un amico “cambio pusher” lui ride, perchè siamo io e lui. Qui è come dirlo in tv davanti a migliaia di persone quindi… Cambia Pusher non si usa. Passa questa volta per farlo capire ma non si usa. Grazie

          • Paolo1968 ha detto:

            Ti chiameremo “Andrea il Censore”
            😉

          • simo ha detto:

            Quindi io posso sentirmi dire seriamente e senza nessun tono scherzoso che sono solo un imbecille a cui basta cantare e sventolare (e non è certo l’unica offesa che mi è stata rivolta), senza che nessuno riprenda chi ha formulato tali offese, mentre devo essere ripreso se scherzando chiedo a qualcuno il numero del suo pusher??? Capisco che tu non possa stare dietro a tutti, ma la mia era propria innocua come frase! Ad ogni modo, i tuoi esempi non sono serviti molto a farmi capire. Qua sopra ho letto di peggio che innocue battutine come la mia, e in Tv si sentono cose a cui tale battuta può fare giusto il solletico… la battuta stessa che ho usato, l’ho sentita diverse volte proprio in Tv, e proprio in una trasmissione sportiva piuttosto famosa. Detto questo, chiedo scusa, e se non va bene eviterò di riscriverlo in futuro, anche se penso che non ci sia niente di male.
            Ps molla il fiasco lo posso scrivere? In pratica, mi fornisci di una frase scherzosa con la quale posso far notare agli altri che stanno esagerando e che dovrebbero essere un po’ più licidi nei commenti??? Non lo dico per menarla, ma per evitare di farmi riprendere in futuro!

          • andrea.lazzara ha detto:

            Imbecille non l’ho mai letto( se è stato scritto ti chiedo di inviarmi il post, ma qualcosa, con migliaia di messaggi sfugge, credimi). Cosa si faccia altrove mi interessa, dico solo che a volte scappa proprio la voglia….

          • peter ha detto:

            Caro Andrea, spesso per riaffermare le nostre idee ci facciamo prendere la mano pensando di poter “parlare” come lo si fa con coloro con i quali abbiamo quotidianamente a che fare dimenticando, e mi ci metto dentro pure io, di essere su un blog con determinate regole da rispettare.
            Pero hai ragione tu perche’ certe espressioni che ci sembrano normali in altri contesti qui sono da evitare e parlo anche per me, e perche’ se lo scambio di idee avviene in un contesto di educazione e rispetto delle posizioni diverse che abbiamo ne guadagnamo tutti.
            I tuoi richiami sono solo da apprezzare, rispettare, mettere in pratica e non contestare per il bene del blog.

          • andrea.lazzara ha detto:

            Io non faccio mai il maestro ( e chi mi conosce nella vita quotidiana, soprattutto al di fuori del lavoro, sa che è una cosa che odio). Ma ci sono cose che non riesco a reggere. E mi scuso io se a volte posso risultare…pesante con i miei richiami. Però lo faccio per la qualità del blog, dove una battuta anche dissacrante ci sta eccome, ma anche per tutelare me e voi. Il web è uno straordinarimente importante strumento. Ma può diventare anche molto pericoloso..

          • simo ha detto:

            Ciao Andrea… si infatti il termine imbecille l’ho usato io, perché sono andato a cercare il post in questione ma non l’ho trovato, e altrimenti avrei dovuto scrivere tutta la pappardella che invece scrivo ora per spiegarmi meglio! Intanto sto parlando di un nick fa, quindi di diverso tempo fa… io son tornato a scrivere qua sopra dopo un po’ di tempo che non lo facevo (tipo da settembre), e visto che scrivo in diversi spazi e ho diversi nick (in cui c’è sempre il mio nome o quello della Samp di mezzo ma alla fine son tutti diversi!) non ricordavo il nick di prima e ne ho usato uno nuovo. Comunque la frase esatta era tipo “non capisci cosa ti capita intorno, ti basta sventolare e cantare e poi tutto a posto”. Il succo è che sono un imbecille, anzi… rende meglio un “sempliciotto”. Ora… a me non importa se mi scrivono cose del genere senza nessun tono scherzoso ma parlando molto seriamente, e se per di più lo fa gente che non mi conosce, con la quale non ho confidenza, e alla quale soprattutto io non mi son mai rivolto così, ma se poi vengo ripreso per una battutina (inoltre con questo marco non ho mai avuto nulla da ridire, e volevo solo fare il “simpatico” con quella frase, mica volevo dargli addosso!) qualche domanda da fare mi viene! Ad ogni modo tu lo spazio lo gestisci molto bene secondo me, e qualche svista ci sta per forza… di certo non sono il tipo che ti chiede di riprendere qualcuno che mi istiga. Ultima cosa ho parlato della Tv perché l’hai tirata fuori te, mica per altro! Rinnovo le scuse, buon lavoro

        • Luca Pavia ha detto:

          Per correttezza, Regini e’ ancora a metà con l’Empoli, visto che l’estate scorsa hanno rinnovato la comproprietà….

          • simo ha detto:

            Hai ragione luca, non ricordavo bene… ad ogni modo, non credo ci siano problemi a riscattare l’altra metà dall’empoli, anche se sicuramente ora varrà molto di più…

      • Doria65 ha detto:

        Ma chi te lo ha detto? Tuttosporc o il cognato della cugina della tua vicina di casa? Perché guarda che. L’attendibilità è la stessa…

  14. danilo ha detto:

    La Samp per il prox anno ha bisogno di 3 innesti affidabili.
    -Primo ed assoluto il portiere. Anche ieri incerto ed approssimativo,para solo quando gli tirano addosso (vedi Torino)
    – un Centrocampista alla Volpi dei tempi migliori
    – il centrale dei 3 dietro la punta che spacchi, che salti l’uomo con facilita’, che faccia male quando ha la palla.
    La speranza che i migliori giovani vengano confermati tutti…se uno deve essere sacrificato sia Obiang. (quest’anno ha comunque l’attenuante di una caviglia malconcia)
    Ora dentro Fiorillo, per se stesso, per capire se è un portiere da serie A o come da Costa, perche’ è un Sampdoriano, perche’ non è + l’eterna promessa ,ora sei sei un
    portiere fallo vedere.

  15. vincenzo ha detto:

    In questa bella doemnica per i colori blucerchiati, volevo fare un plauso al giocatore del Livorno con il n. 23 che nel secondo tempo con il risultato già sul 4 a 2 ha segnalato all’arbitro che aveva toccato il pallone per ultimo e quindi c’era l’angolo per la Samp che altrimenti l’arbitro non avrebbe concesso… .
    Questi sono gesti che fa piacere segnalare, abituati come siamo ad altri tipi di gesti, scenate, lacrime a tempo ecc.
    Forza Sampdoria e ricordate:

    p.s. “un derby non si gioca si vince” ….

    • Luca Pavia ha detto:

      Emerson… Buon giocatore, peraltro..

    • Fra Zena ha detto:

      d’accordissimo. Al di là dell’antipatia per Spinelli, il Livorno come squadra mi è piaciuto: si è giocato la partita a viso aperto, anche nel secondo tempo (in evidente crollo psicologico) qualche occasione l’ha avuta. Non ho visto nessuno di loro, neppure sullo 0-2, stramazzare a terra per guadagnare minuti, come tipico di altre squadre. Penso comunque non si salveranno: in Italia, tradizionalmente, si salvano le squadre sparagnine, che fanno catenaccio, racimolano punticini, scendono in campo da marzo in poi con la calcolatrice in mano. Per questo penso che Bologna e Chievo alla lunga ce la faranno

      • Paolo1968 ha detto:

        Visto che siamo nel momento “De Amicis”, vorrei dire che l’arbitro, seppur aiutato dalla correttezza dei giocatori e dall’assenza di situazioni “scabrose”, ha condotto in maniera ineccepibile, senza rendersi inutilmente protagonista.

  16. flex ha detto:

    Tutto bene quel che finisce bene…
    il primo tempo mi aveva fatto rivivere gli incubi del passato e invece sembra proprio che le cose stiano cambiando.
    Il più grande merito di sinisa è stato donare ai giocatori serenità e fiducia nei propri mezzi, ora che abbiamo virtualmente raggiunto l’obiettivo gli spetta il compito più difficile: mantenere alta la concentrazione e le motivazioni.
    Il valore aggiunto di sinisa sarà insegnarci a essere una squadra (e soprattutto un società) vincente.
    Nel mentre ci godiamo il momento 🙂

  17. MARCO ha detto:

    ora siamo tutti un pò troppo felici, e pur essendo ben contento di gioire e guardare la classifica sperando in bene, non mi azzarderei a fare analisi troppo ottimistiche prendendo come base di partenza le belle cose fatte quest’anno (merito principalmente di Sinisa).
    Voglio dire: quest’anno abbiamo inizaito un campionato di Serie A con una rosa tanto ampia quanto scarsa, già l’anno scorso infatti la società si è permesso di infarcire la rosa con almeno 10 giocatori impresentabili. L’avvento si Sinisa ha prodotto un cambio di rotta, ma sarebbe un errore credere che con Sinisa dall’inizio saremmo al 4° posto o da 4° posto. Abbiamo in squadra ancora gente non all’altezza, in primis il portiere. e dovremmo piantarla di essere buonisti, altrimenti anche l’anno prossimo la società si sentirà autorizzata a propinarci i vari Barilla; Petagna e via discorrendo.
    E’ per questa ragione che spero che Sinisa resti; oltre che per i risultati e il gioco mi auguro che rimanga perchè ritengo possa essere un interlocutore serio per la società, non lo vedo come uno yes man che avalla qualsiasi immonda campagna acquisti.
    Peraltro anche io mi debbo ricredere, speravo in Delio Rossi ma il raddoppio dello stipendio in estate (tanti l’hanno dimenticato) e qualche screzio che evidentemente c’è stato l’hanno portato a rendere 0.
    per il prossimo camionato Mi auguro si compri un portiere serio e qualche buon giocatore, sulla sinistra e non solo. spero si compri anche un centravanti perchè l’Okaka in versione Weah Pallone d’Oro non puo durare (o si?).
    per il futuro immediato invece “mi basterebbe” sorpassare i bibini

  18. P.Solari ha detto:

    Che pomeriggio ! Dal restare frastornati nell’ intervallo in gradinata al tripudio del 90^…. basta questo per avere idea di cosa puo’ combinarti il calcio. Bravo il Mister ( tanto per cambiare … :0)) ) a variare assetto e uomini all’ inizio del secondo tempo dopo un primo t. davvero imbarazzante dal decimo minuto in poi, Okaka mostruoso ed incontenibile ( onore a chi lo ha preso ed a chi lo sta recuperando ).
    Lazzara, come solito hai detto tutto e bene ….. ancora 4/5 punti ( che si faranno ) e quindi occhio gia’ alla prossima stagione, quindi provare “fortissimamente” ad esaudire alcune delle richieste del Mister per tenerlo ancora qui.

  19. sergin ha detto:

    Non credo proprio che riusciremo ad andare in Europa league, pero’ la supremazia cittadina e la meta’ di sinistra della classifica (piccoli obiettvi ok ma in mancanza di cavalli facciamo trottare gli asini) sono li’ ad un passo, e se manteniamo il trend possiamo raggiungerle entrambe.
    Alla fine anche questa Samp Low-Cost azzeccando l’allenatore, qualche giovane e rilanciando giocatori che sembravano in qualche modo perduti x il grande calcio (Maxi ed Okaka in primis ma anche De Silvestri e lo stesso Palombo) sembra avvicinarsi a quello che il tifoso puo’ legittimamente aspettarsi : campionati tranquilli, avvicinarsi e magari centrare ogni tanto la zona Uefa (non certo x vincere niente ma ogni tanto qualche mercoledi’ pardon Giovedi’ in Europa fa sempre piacere viverlo) e provare a giocarsi seriamente i turni di coppa Italia e chi sa mai che non ci si ritrovi di nuovo in finale.
    Cosa si puo’ dire ? Speriamo che Sinisa resti, che i giocatori con un minimo di mercato non vengano subito sacrificati, o quantomeno non tutti, che si provi a migliorare il migliorabile (innanzitutto il portiere) e chissa’ mai che si possa aprire un altro ciclo favorevole.
    Cosi’ un po’ di ottimismo ogni tanto non guasta, sara’ anche la primavera …

  20. max ha detto:

    grande prova di carattere e di voglia. primo tempo regalato ma sono certo che durante l’intervallo sinisa si è fatto sentire azzeccando anche il cambio di obiang. de silvestri non stava bene e quindi cambio obbligato. sono contento per tutti quelli che criticano a prescindere ed anche oggi leggo gente che critica per il piacere di farsi male da solo…
    tipica cosa genovese. e come se avessero piacere che si perda per poter dire “io lo sapevo”
    non sono diventati 11 fenomeni ma non erano nemmeno 11 brocchi prima ma forse al di la di tutto mancavano le motivazioni e la voglia che sinisa sa trasmettergli.

  21. matteo84 ha detto:

    io sono contento ma mi chiedo cosa succederà nella sessione di mercato estivo, ormai mi hanno abituato a vedere disfare tutto per pochi centesimi e mi chiedo se sapranno accontentare uno ambizioso come Sinisa……..l’arrivo di Braida fa ben sperare, ma non vorrei che poi si finisce come quest’anno con buchi impressionanti e non coperti e con un allenatore che smette di carburare per dispetto come ha fatto Rossi…….insomma giusto essere positivi dopo 2 vittorie consecutive e una salvezza quasi raggiunta, ma non riesco a fidarmi e a essere ambizioso con questa società visto i macelli che riesce comunque a combinare con troppa facilità………comunque forza doria e speriamo che Garrone si svegli e diventi un po più ambizioso, un europa League non la schiferei fossi in lui……..ma io sono troppo di parte

    • simo ha detto:

      Non riesci ad essere ambizioso con questa società? Se il loro obiettivo dichiarato è sempre stato tenere la Samp in serie A nella parte sinistra della classifica, ci credo che non ci riesci!

  22. Kreek ha detto:

    Vittoria pesante e, a un certo punto, insperata…e invece…continua il trend positivo e la Sampdora continua ad essere pienamente in linea per centrars obiettivo di stagione, anche s non ancora raggiunto…

    Ottimi Okaka e Krsticic, grandi Soriano e Gabbiadini, Da Costa presente quando é servito (leggi parata sotto la sud nel secondo tempo per niente facile) e incolpevole sui gol.

    Obiang passo indietro rispetto a Torino, De Silvestri evidentemente condizionato dalla botta, Regini un po’ insicuro, poi in crescendo.

    Possiamo andare a Bergamo relativamente tranquilli, sarebbe bello non perdere per poi fare festa con gli amici gialloblù dell’HellasVerona (già tranquilli a quota 40). Partita che potrebbe, in caso di vittoria, significare essere al sicuro con ben 9 giornate d’anticipo…

  23. giovi ha detto:

    Faccio alcune considerazioni :ieri nel primo tempo ho rivisto l’inferno , alias la peggiore gestione Delio , nel secondo il paradiso,la migliore gestione Sinisa.
    Possiamo anche dire che ci è anche andata bene o meglio come proverbio dice il coraggio aiuta “quasi sempre” gli audaci.
    dove è la differenza?
    Forse Sinisa ha differenza di Delio e lo noto anche da sue dichiarazioni sta ben con i piedi per terra e ha capito dove intervenire ,in pratica ha trovato la quadra che Delio non riusciva a trovare proprio perchè è una mia impressione il Delio stava vivendo in un altro mondo.
    E la remontada del secondo tempo dimostra che non è un problema di tecnica o di preparazione fisica,è solo un problema di cabeza.
    Peccato per Obieng , perchè del vero Pedro abbiamo bisogno come il pane.

  24. Fabiosamp ha detto:

    Che Samp!che mister!ma soprattutto che GRADINATA!!!
    Ma ci vuole tanto a capire che chiediamo solo un po’ di entusiasmo?
    Invece col solito timer arrivano promesse di lacrime e sangue….giusto perché qualcuno non faccia strani pensieri…
    Vabbė godiamoci il momento e chi vivrà vedrà.
    AVANTI SAMPDORIA!!!

  25. ale ha detto:

    Caro Andrea,
    vorrei dire due cose:
    un abbraccio a Nenad Kristcic e a tutta la sua famiglia. Sono contentissima per lui.
    Un abbraccio a Palombo: con tutto quello che si è passato insieme…..

    Forza Doria

  26. Michele G. ha detto:

    Mi ricollego alla notizia che Primocanale ha dato circa l’abbandono di Sagramola a fine stagione ed il contemporaneo arrivo di Braida. Immagino che ci sarà anche un ridimensionamento di Osti, che qui trova sì molti che lo osteggiano, ma anche sostenitori. Personalmente, non mi sembra nè carne, nè pesce. Comunque, tutto ciò lascerebbe presupporre che la Società intenda operare per un buon futuro. Sì, d’accordo, hanno ancora ribadito che dovranno essere fatti sacrifici, ma vorrei dire a loro che, con un allenatore come Sinisa e tre innesti (uno il portiere) di discreto valore, si può costruire una discreta squadra che possa non dover lottare per salvarsi. In fondo in Italia, tolte le solite squadre di vertice, il livello non è per niente eccelso, e basta veramente poco per fare delle belle figure in campionato. Guardate il Parma: gli basta un Cassano in buona forma ed altri giocatori di onesta levatura, oltre ad un bravo allenatore, per essere addirittura in gioco per il 5° posto. Basterebbe poco signori dirigenti della SAMP, veramente poco.

  27. adviser ha detto:

    Buongiorno, dopo aver letto tutti i post e il commento apri pagina di Andrea, faccio un augurio sincero e sentito alla Samp: che chi scrive qui non rappresenti che l0uno per mi..lione della tifoseria. Temo infatti che molti scrivano qui solo per sé medesimi per legggersi cioè a visto che nessuno li apprezza in casa al bar o sul posto di lavoro ecco qui la valvola del loro sfogo ..insomma davvero hanno dentro di sé il germe bibinesco… Nei momenti topici, belli o brutti poche le critiche costruttive per davvero solo invettive nei confronti di questo o quello… E basta per favore, mi auguro prima o poi che quelli a cui mi riferisco si accorgano di quanto siano stucchevoli e ahimè per loro ridicoli.. Fatto l’inciso ,vorrei segnalare che una squadra non è altro che il biglietto da visita della Società per cui se dall’avvento di Mihajlovic siamo e i numeri lo confermano la quarta squadra del campionato il merito è di tutti dal Presidente Garrone all’ultimo dei magazzinieri..come i risultati deludenti della precedente gestione sono da addebitare a tutti nello stesso modo. Succede in un complesso lavorativo, qualsiasi questo sia, che a momenti felici susseguano momenti infelici .Purtroppo abbiamo riscontrato come Società un calo psicologico in un elemento determinante (il volano delle situazioni tecniche) e tutto il complesso ne ha subito le conseguenze… E ora vediamo cosa succede da qui a fine campionato e poi nel prosieguo in attesa del nuovo. Se siamo sampdoriani davvero basterà rimanere uniti (esattamente come spero facciano presto Ultras e Fedelissimi) e i risultati arriveranno . Sempre. Forza mitica Samp!!!!!!!!

    • ale ha detto:

      E mitico Adviser!

    • Bulgaro ha detto:

      Non parlo per le critiche insensate, ma quelle costruttive fanno crescere … se 2 gol nel primo tempo li prendevi con il Torino invece che con il Livorno (squadra psicologicamente fragilissima) probabilmente non li rimontavi e questo va` fatto notare … nessun avversario va` preso sottogamba.

      Seconda critica che ti faccio e` sulle responsabilita`, non sempre e` vero cio` che dici, gli ingranaggi non sono tutti uguali e se uno si inceppa ti puo` mandare in vacca una stagione (vedi Rossi quest’anno) anche se gli altri continuano a lavorare.

      Poi io a sto giro non avevo ancora commentato perche` sportivamente parlando e` stata un partita splendida, vincere in rimonta per me e` una delle godurie piu grandi e mi sto ancora godendo secondo tempo, risultato e classifica 🙂

    • flex ha detto:

      Buongiorno adviser
      non mi soffermo sugli auguri che fai alla Samp e su quelli che fai a te stesso qualche riga dopo e preferisco entrare nel merito di alcune tue affermazioni:
      1) la squadra è il biglietto da visita della società:
      legare i risultati sportivi del momento alla gestione societaria è una sciocchezza. Non so quale sia il tuo mestiere, ma ti posso assicurare che la valutazione di una società prescinde dai risultati di breve periodo. Nel caso specifico dovresti spiegarmi come valuteresti una squadra che l’anno precedente arriva quarta e l’anno successivo retrocede. Godiamoci l’ottimo risultato ma non basiamo le nostre valutazioni su un orizzonte temporale così limitato. Vorrei ricordarti che l’anno scorso di questo periodo dicevamo le stesse cose con delio rossi allenatore.
      2) una domanda semplice semplice: i numeri dicono che con l’avvento di mihajlovic noi siamo la quarta squadra del campionato. Quindi secondo te noi siamo la quarta squadra del campionato? Juve, roma, napoli e poi ci siamo noi?
      Avremmo una squadra più forte di: fiorentina, inter, milan, parma, lazio e udinese?
      3) che cosa significa esattamente per te rimanere uniti? la maggioranza bulgara? l’assenza di critica? i risultati arrivano quando hai una società seria, ambiziosa, ben organizzata e con disponibilità che le consentano di fare investimenti adeguati. il resto è filosofia.

      Ovviamente non sei obbligato a rispondermi, ma, nel caso, ti pregherei cortesemente di usare toni meno offensivi rispetto alla volta scorsa, magari evitando di entrare nel personale. E’ troppo facile dietro a una tastiera ….

    • Kreek ha detto:

      Hai scritto la sacrosanta verità…basterebbe solo un po’ di onestà intellettuale e i equilibrio…e giustamente anche i tifosi possono fare la loro parte se uniti remano tutti della stessa parte….quella della Sampdoria, ovviamente…

    • Dorianodoc ha detto:

      Meno male che ci sei tu che scrive solo per lodare e non per criticare! Sampdoriani uniti e il sig. G. ci compra Ronaldo e Ribery! Basta crederci…..

      • gianni ha detto:

        No, meglio usare il tuo metodo: buttare fango sul Doria ogni volta che se ne ha la possibilità (peccato che stiano diminuendo vero?); e pazienza se tu lo fai perché è la tua missione: vendicare il tuo amore, che del Doria poco te ne frega.

        • Dorianodoc ha detto:

          Volpino, i miei amori si sono chiamati Elisabette, Cinzia, Patrizia, Daniela, tanto per citarne qualcuna (sai non sono più un ragazzino), mica Antonio. Quello mi ha fatto godere portando (insieme ad altri che chiaramente se ne sono andati), il Doria ad un quarto posto miracoloso. Col tuo amore pelato siamo andati a Gubbio e Castellamare. Ma quello non è gettare fango sul Doria, noooooooo….

          • gianni ha detto:

            Bastano messaggi come questo per confermare che per te il Doria è nato e morto con il tuo amore eterno (a differenza degli altri da te citati).
            E nei post precedenti si parlava di CRITICHE, non di illazioni e insinuazioni scritte apposta per screditare chi, a tuo avviso, ti ha spezzato il cuore cacciando l’idolo di una vita e alla cui richiesta di spiegazioni fuggi.

          • matteo84 ha detto:

            ma ancora gli rispondi a questo????

        • gianni ha detto:

          “Questo” ha un nome, anche se a te dà fastidio ricordarlo perché non sopporti di non poter infangare il Doria quando ti pare e piace e quindi passi ad insultare (come in passato) o a commenti come questo, che denotano enorme intelligenza.

          • Dorianodoc ha detto:

            Quella di buttare fango è proprio una fissa!!! Cosa fai impasti cemento tutto il giorno???

          • matteo84 ha detto:

            tu ti elevi a gran difensore del doria, ma se lotta solo per la salvezza è colpa di gente come te…….io la sampdoria la voglio vedere in coppa e in finale di coppa italia, tu la vuoi vedere lottare per la salvezza, quello che offende il doria con il proprio comportamento non sono io che critico per vederla in posizioni di rilievo ma tu che ti fai andare bene le salvezze risicate, riflettici che è meglio…………..
            solo un genoano sarebbe contento di vedere la sampdoria che rischia la b tutti gli anni, solo un genoano vuole che la sampdoria diventi la cantera delle grandi e tu guarda un po vuoi tutto questo e ti vanti anche di essere un gran difensore della sampdoria

          • gianni ha detto:

            infatti quest’anno sta arrivando una salvezza risicata; tu sei di quelli che vorrebbe l’ambiziosissimo Squinzi come presidente vero? Di quelli che scriveva a gennaio che quella del Sassuolo era una grande campagna acquisti.
            Poi tra chi difende la Sampdoria e chi la insulta (altro che critiche, ne hai scritte di cotte e di crude, forse hai solo evitato di insinuare come fa l’altro sedicente dorianodoc) il genoano è il primo…va beh.

    • Luca Pavia ha detto:

      Davvero? E allora cosa mi dici dei quattro allenatori in quattro anni, dei dirigenti assunti e rottamati nell’arco di una luna, delle campagne acquisti fatte e poi rifatte daccapo nei vari mercati di riparazione?
      Tutte critiche ingiuste?
      Io cercherei di mantenere un minimo di equilibrio, senza sparare ad alzo zero sia in un senso che nell’altro.
      Sono d’accordo con te su di una cosa: sempre forza Doria!

    • simo ha detto:

      Non c’è niente da fare… gli piace menarsela e menarla agli altri (e forse anche farsela menare). Ora che le cose van benone sono spariti insulti e prese in giro, e se gli ricordi le cose che dicevano fino a poco fa, cercano di farle passare per critiche costruttive (questo o quello è un incapace… giocatori grammi… finiamo in serie B sparati…c’è malafede nella dirigenza… tutto molto costruttivo devo dire!). Ora che garrone ha dimostrato di lavorar bene a prescindere dagli errori passati e che sagramola è stato cacciato, gli è rimasto poco… possono solo chiedere la testa di osti o di da costa…

      • Kreek ha detto:

        @Simo

        Bravo…questo voglio dire quando parlo di onestà intellettuale…a volte si può anche ammettere, visti che abbiamo 34 punti dopo 27 giornate, di aver scritto qualche belinata…

        Invece no..

        Nel 2011 sono stati fatti molti errori, per taluni imperdonabili. Questi errori sono stati ammessi dalla dirigenza in primis…altri errori sono stati fatti anche successavimante anche questi ammessi e riparati (ad esempio gli allenatori di inizio stagione…).

        Si può decidere se voltare pagina, oppure continuare a rileggere lo stesso capitolo…

        io con Mustafi,Fornasier, Regini, Krsticic, Obiang, Soriano, Gabbiadini, Okaka…e anche con Fiorillo, Fedato e Beltrame…tutti nati tra il 1989(Okaka) e il 1993 (Fornasier) conto 11 nomi e penso alla squadra del futuro…penso che si possa costruire una bella Sampdoria e a pensarci sono HAPPY!

        Ma no che cavolo dico? Molto meglio la critica costruttiva…vuoi mettere farsi un po’ di bel sangue marcio…

        • simo ha detto:

          Avranno bisogno di sfogarsi in qualche modo per qualche motivo… che vuoi che ti dica… quello che mi da più fastidio, è la cattiveria con cui trattano quelli a cui piace vedere il lato positivo e a cui non piace martellarseli o martellarli agli altri, e il fatto che quando le cose vanno male per la Samp contribuiscano solo a farle andare peggio… per il resto li compatisco.

      • Dorianodoc ha detto:

        Sul farselo menare bisogna vedere cosa intendi……..Parlando seriamente sai quante cose deve fare il sig. G. per far dimenticare le sconcezze (uso un termine più leggero..) fatte gli anni scorsi??? Tante, ma proprio tante. Poi tu sei contento così? Bravo. Da noi si dice : “te cumme u can du Leccia, ou pigge…….” il resto lo puoi immaginare.

        • andrea.lazzara ha detto:

          E va bene, mettiamoci anche i proverbi(volgari) della tradizione popolare. Siete incredibili.

          • Dorianodoc ha detto:

            Dai Andre, l’ho depurato!! Comunque rende bene l’idea.

          • gianni ha detto:

            Tra l’altro mi piacerebbe capire come potrebbero essere perdonati comportamenti come il falsificare i bilanci e il complottare contro la squadra di cui si è presidente (accuse, mai motivate, di dorianodoc);comportamenti simili non potrebbero ,se verificati, essere sanati nemmeno da uno scudetto; eppure basterebbe riportare UN SOLO giocatore, sempre quello per veder partire gli osanna “al più grande Presidente dopo Mantovani, puoi scommetterci.

          • Fabiosamp ha detto:

            Beh Andrea sarà volgare ma ė una chicca della tradizione 🙂

          • simo ha detto:

            Andrea direi che sarebbe l’ora di rivalutare la mia innocua battutina sul pusher a questo punto!!! Ah ah ah! Scherzo!

        • gianni ha detto:

          Devi capirlo; è nervoso per i risultati; il signor G. deve farsi perdonare le sconcezze (pensi che secondo lui ci riuscirà mai? Io dico nemmeno con la Champions, dato che la sconcezza per lui è una sola, sempre quella…) mentre altri dovrebbero essere perdonati seduta stante ;anzi, no, perché non hanno fatto nulla di male e sono stati vittime di complotti; le vedove (di Mancini come di Cassano) hanno fatto sempre molto male.

        • simo ha detto:

          Intendo che a certi piace che le altre persone gli diano addosso. Per il resto, forse parli per te e qualcun altro, perché per quanto mi riguarda, gli ho già dimenticati gli errori (si tu le chiami sconcezze, ma te sei te)… hanno sbagliato, lo hanno ammesso e hanno rimediato, e non sono certo io che ho perso tutti quei milioni, quindi… Mi chiedi se son contento così??? Di cosa dovrei lamentarmi? La mia vita, Samp compresa, è fantastica! L’unica cosa di cui mi lamenterei se fossi uno che si lamenta, sono i tifosi pretenziosi e anche maleducati come te… pensa un po’!

          • Dorianodoc ha detto:

            Guarda che a dare addosso sono, guarda caso, sempre i soliti talebani, i nomi li sai benissimo. Su quelli che tu chiami “errori” ed io definisco in altra maniera, devo ancora sentire parole di vero rincrescimento (no parole generiche) da parte del sig.G. Ti e vi rendete conto di cosa hanno combinato negli ultimi anni? Abbiamo perso il conto dei dirigenti e/o direttori sportivi arrivati e poi spediti, penso che sia un record difficilmente eguagliabile,”campagne acquisti” rinnegate in due o tre mesi, giocatori arrivati e mai visti, giocatori arrivati a prezzi esorbitanti (sulla carta) e completamente fuori mercato ( ti faccio i nomi di Juan Antonio, Berardi, Rodriguez tra gli altri), e che praticamente non hanno mai giocato. E per te od altri è tutto normale. Contenti voi….

          • andrea.lazzara ha detto:

            Ribadisco, Dorianodoc, come li chiami se non errori? Vorrei sentire la tua opinione..

          • gianni ha detto:

            Quindi non ti basta essere tornati in A dopo solo un anno (mentre pregustavi anni di B) e le salvezze di questi anni? Vuoi le parole e non i fatti? Guardi gli acquisti sbagliati (che in altre piazze non ci sono, figuriamoci) e non nomini nemmeno per sbaglio quelli azzeccati (tipo un allenatore che ha mandato in fumo il tuo desiderio della retrocessione già a febbraio); almeno abbi il coraggio di non essere ipocrita; ammetti che l’unica cosa che ti farebbe cambiare idea è il ritorno dell’unica ragione che ti ha portato a SIMPATIZZARE Doria.

          • Paolo1968 ha detto:

            La prego pres. Garrone, incontri il sig. Dorianodoc, lo inviti a cena e si mostri veramente contrito per tutte le nefandezze che ha fatto nei suoi confronti e di cui solo a lui deve rispondere. Già che c’è si faccia ricordare tutti gli illeciti che ha compiuto e di cui Dorianodoc ha una lunga, dettagliata e segreta documentazione. Dopodiché venda la Samp a uno dei seri acquirenti che continuano a chiederle la società per fior di milioni e che Lei continua a far marcire in sala d’aspetto. Infine si costituisca alla Polizia.
            Per la beatificazione di Dorianodoc ci pensiamo noi.

            Andrea, spero si capisca che sono ironico, ma sono stufo di sentire accuse pesanti buttate lì come battute da bar. Certo è che se io fossi Garrone e avessi voglia di perdere 2 minuti di tempo, farei scrivere una letterina a Dorianodoc dalla’avvocato. E preciso che non sono un gran sostenitore della famiglia, solo che non sopporto certe cose, anche quando si riferiscono al presidente dell’altra squadra di Genova, stando nascosti dietro al video di un PC.

    • adviser ha detto:

      ops refuso andarlo e non…

    • Doria65 ha detto:

      Adviser lascia perdere… Tempo sprecato, tanto sono quattro gatti e quattro gatti rimarranno

  28. STEL ha detto:

    Sagramola di comune accordo ha rescisso il contratto, direi che potrebbe essere un ulteriore indizio dell’arrivo di Braida.
    Non essendoci più Sagramola ipotizzo: Remondini parte finanziaria,Braida lato tecnico ed Osti suo braccio.

    • Fabiosamp ha detto:

      Perdiamo un grande dirigente…gli auguro,con le lacrime agli occhi,ta nota fortuna per la sua prossima avventura al real Madrid…ciao Rino e grazie di tutto!!!

  29. adviser ha detto:

    Azzz che perspicacia ……scusa ma Remondini E’ già il responsabile dell’area amministrativa…E peccato per Sagramola perché temo che ciò significhi che al momento non ci sono i presupposti per qualcosa di essenziale e vitale per la nostra Samp.,lo stadio nuovo. E’,troppo importante per la sopravvivenza e qualcosa di più per noi e lui aveva le competenze per portare in fondo il progetto.

  30. danilo ha detto:

    E va be’ ..ce ne faremo una ragione. Il buon sagramolla è stato messo alla porta.
    Con il dispiacere di qualcuno che ha sempre osteggiato le prese in giro su questo forum dei 2 personaggi di corte lambruschini, ora è rimasto solo Pinotto Osti.
    Chissa’ per quanto si chiedera’ qualcuno. Per me a questo punto con l’arrivo di braida puo’ anche stare una vita …intanto per le responsabilita’ che gli verranno attribuite il portinaio di casa mia è + coinvolto…A meno che a fine anno abbia un fiato di coraggio per dimettersi? meglio un giorno da Leoni o 100 da c…….

  31. daddix ha detto:

    Ciao Andrea, quali sono secondo te i ruoli dove la società dovrà intervenire nel mercato estivo?

    • andrea.lazzara ha detto:

      Il portiere, come sapete, non mi convince. Bisogna vedere poi che schema vorrà adottare come prioritario il prossimo anno Mihajlovic: se il 4-3-3 potrebbe servire un centrocampista; ricordando anche che Palombo va verso il 33….Poi in realtà una squadra è sempre migliorabile: Regini, ad esempio, nasce centrale. Sta facendo abbastanza bene da esterno sinistro però chissà….(ps con questo non voglio dire giubilare Gastaldello e vendere Mustafi!)

      • nello ha detto:

        Ma a me pare di ricordare che Regini sia nato esterno sinistro,con noi anni fa giocava esterno ,solo l’anno scorso è stato inventato centrale , ricordo che quando abbiamo giocato contro l’Empoli in coppa Italia ,l’anno in cui eravamo in B, Regimi ci ha fatto vedere i sorci verdi sulla sinistra ,lui a sinistra e Saponara sulla destra ci hanno dato una giostra mica male ,infatti eravamo subito usciti dalla coppa Italia!..

        • andrea.lazzara ha detto:

          Per quanto me lo ricordi io nasce centrale(li lo fece esordire Mazzarri, ricordo ancora la sua presentazione a Bogliasco in coppia con Soriano..perchè c’ero!). Magari mi sbaglio ,eh! L’età avanza anche per me..:-)

          • nello ha detto:

            Beh ,se fosse solo per l’età….io ne ho parecchi più di te . Grazie per la tua gentilezza e il tuo fair play nel moderare questo blog.

  32. Gipo Samp ha detto:

    Buona condivisibile analisi con l’eccezione delle considerazioni su Delio Rossi, la cui riconferma ritengo sia stata un grave errore. I segnali negativi premonitori erano tanti a cominciare da Firenze con a seguire i 4 punti in 10 partite di fine campionato con noi e una squadra senza gioco, per cui le probabilità che rimanesse disoccupato erano molto alte. C’è quindi da chiedersi se era necessario concedergli/offrirgli o accettare la sua richiesta di un biennale da 5° stipendio della A più la ciliegina del premio salvezza. La sua mancata riconferma non avrebbe creato nessuna rivoluzione, come prova l’esonero di Iachini che nonostante fosse benvoluto dai tifosi quando non fu riconfermato non ci fu nessuna rivoluzione ma solo grande rincrescimento, mentre nel caso di Rossi di fronte ai suoi desolanti risultati molti speravano in un cambiamento. Lasciando il passato e guardando al futuro vedo con piacere che la Società con Edoardo Presidente ha cominciato a costruire un organigramma dirigenziale di prim’ordine. Per completare il tutto dobbiamo solo sperare che Miahjlovic non riceva proposte alle quali non potrebbe dire di no. Concordo sulla necessità di alcuni innesti. E qui, come si usa dire, casca l’asino, perché va benissimo aspettare i giovani, ma per vincere occorrono anche giocatori di qualità il cui ingaggio è senz’altro superiore al tetto dei 500mila euro fissati dalla politica Samp. Senza i talenti tipo Cassano che si legge sia in procinto di essere richiamato in nazionale, quando vedo i suoi assist e goal nei flash di partita del Parma mi ricordo con nostalgia il bel gioco della Samp del 4° posto, oppure se Cassano per motivi di principio dei Garrone non può venire alla Samp vanno bene anche altri talenti sul fine carriera come si fece in passato con i Suarez, Scanziani, Brady, Souness, altri. Senza top player avremo solamente una squadra guerriera se resta Mihajlovic, altrimenti neppure quella e rimarremo un simpatico Chievo 2 blucerchiato che lotterà sempre per salvarsi. Con qualunque altro allenatore iniziare una ripresa con un 0 a 2 , forse o certamente, il passivo sarebbe aumentato. Su Da Costa sottoscrivo il commento esplicativo di peter, Michele G e altri, per cui non dobbiamo abbassare la guardia e annotare tutte le sue insicurezze e difetti per essere sicuri di non trovarcelo ancora nel prossimo campionato. Un’annotazione piacevole da verificare: Okaka. Forza Samp

    • simo ha detto:

      Non riconfermare Rossi non avrebbe fatto arrabbiare i tifosi??? Ne dubito…
      Hai nostalgia del bel gioco della Samp del quarto posto? Ovvero lancio lungo (ma anche rasoterra) a cassano che ne scartava due o tre e metteva davanti alla porta pazzini??? Di quella Samp mi piaceva solo la difesa (se non sbaglio la miglior difesa casalinga in europa quell’anno, davanti a barcellona e Manchester). Ma l’unico schema d’attacco era palla a cassano. Quando Del Neri lo lasciò fuori qualche partita infatti, le belle giocate latitavano parecchio, ma ne vincemmo diverse grazie anche alla difesa straordinaria e perché tutti quell’anno correvano come matti!
      Ps i tifosi annotano??? Non lo sapevo… quindi posso annotare anche io? E poi le annotazioni a chi le consegno? Ma poi vengono ascoltate???

      • Gipo Samp ha detto:

        Ho scritto: un’annotazione piacevole da verificare: Okaka, e non i tifosi annotano. L’annotazione non è da consegnare a nessuno, ma soltanto una constatazione.
        Per la difesa sono d’accordo perché tutta la squadra ha partecipato alla conquista del 4° posto. Tuttavia nei miei commenti precedenti quando ho citato il 4° posto ho messo sempre in risalto i valori determinanti che avevano permesso tale conquista e tra questi oltre a Cassano e Pazzini in primis Storari, la cui mancata riconferma per la differenza di poche centinaia di migliaia di euro costarono alla Società la perdita di MILIONI di euro.
        Cassano è stata la pedina vincente e quando Delneri fu costretto a reinserirlo in seguito all’infortuno di Pozzi, la Samp iniziò la sua ascesa. Cassano è solo antipatico perché dice le verità che hanno offeso i nutella. Forza Samp

        • gianni ha detto:

          Quindi “Vecchio di m…”, “Ti serve il pannolone…” e altre simpatiche frasi erano solo verità dette da una persona antipatica?

          • Gipo Samp ha detto:

            Siete tifosi da forum e non da blog che volete fraintendere, poiché NUTELLA non è riferito a Riccardo Garrone al quale dobbiamo grande riconoscenza per quanto fatto per la Sampdoria. Inoltre ho scritto che posso capire se i Garrone non lo volessero alla Sampdoria per una questione di principio a causa della mancanza di rispetto nei confronti del padre. Ho solo parlato di Cassano calciatore e non come un educatore o per i suoi comportamenti. Il vostro livore da gruppo per Cassano è lo stesso che avete dimostrato verso Mancini perché aveva scelto di fare una splendida carriera fatta di grandi soddisfazioni e guadagni come i fatti hanno poi dimostrato, anziché rimanere in una squadra i cui obiettivi erano solo quelli di evitare la retrocessione.

          • gianni ha detto:

            Va beh, ti fraintendono sempre tutti; sei come il tipo che prende l’autostrada al contrario e si lamenta che tutti vanno contromano.
            PS: il livore dei tifosi delle altre millemila squadre da cui è stato cacciato da cosa è dovuto? O il poverino è un perseguitato?

        • ale ha detto:

          Sarà anche così ma gli spogliatoi di Inter, Milan, Nazionale e -si vocifera- Parma non lo sopportano. E tutte le società che lo hanno ingaggiato (nonostante i mostruosi mezzi tecnici) lo hanno regalato pur di liberarsene.
          Saranno tutti pazzi?
          Saluti

        • simo ha detto:

          AH ah ah!!! No Gipo… hai scritto “Su Da Costa sottoscrivo il commento esplicativo di peter, Michele G e altri, per cui non dobbiamo abbassare la guardia e ANNOTARE tutte le sue insicurezze e difetti per essere sicuri di non trovarcelo ancora nel prossimo campionato.”.
          Parlavo di queste annotazioni!!! Ma le domande erano retoriche, quindi lascia stare! Ciao ciao e forza Doria

  33. Dorianodoc ha detto:

    Post molto interessante, Andrea. Aggiungo che le qualità taumaturgiche di Sinisa si vedono anche con Okaka. Belin sembrava un fenomeno! E qui si capisce anche l’intelligenza di un tecnico che prima era stato un grande giocatore ( non sempre le due cose coincidono). Poteva far giocare Maxi Lopez e nessuno dei tifosi o degli addetti ai lavori avrebbe avuto nulla da ridire, ma lui ha scelto la strda di premiare chi la domenica prima aveva fatto un’ottima partita a dispetto delle gerarchie ufficiali. E’ anche così che si forma un gruppo unito. Gioca chi merita. Speriamo che non se lo facciano scappare…….

  34. frasamp ha detto:

    Andrea ottimo commento as usual … una domanda …ma Sansone che fine ha fatto?

    • andrea.lazzara ha detto:

      Diciamo che è un pò ai margini, forse non si è giocato benissimo qualche opportunità e ha avuto anche alcuni problemi fisici. Credo che negli schemi di Mihajlovic non sia di facilissima collocazione..

      • sergin ha detto:

        Sansone se si passasse al 4-3-3 potrebbe venire bene con meno responsabilita’ in copertura. Io peraltro ritengo il 4-3-3 piu’ sostenibile a lungo termine dalla squadra.
        Sansone inoltre potrebbe venir bene se ahime’ dovesse andar via Gabbiadini (anche lui ha un attimo sinistro).
        Ricollegandomi al tuo post sopra il mercato sara’ sicuramente influenzato da chi andra’ via (ad occhio potrebbero avere mercato ed offerte Gabbiadini Mustafi e lo stesso Sinisa, speriamo che restino tutti e tre soprattutto Sinisa) do’ x scontato che col prezzo che hanno Maxi e Lollo vengano riscattati e secondo me bisognerebbe proprio far fare 4-5 partite a Fiorillo,e vedere se ci si puo’ puntare o meno, in giro non ci sono dei grandi portieri e tenere Fiorillo in panca senza neanche provarlo mi sembra una follia visto il rendimento di Da Costa

        • simo ha detto:

          Vedere se ci si può fidare di fiorillo??? Beh non è che non lo vedano mai giocare fiorillo… anzi… lo vedono ogni santo giorno sabati e lunedì esclusi!!! C’è gente molto più qualificata di noi che fa certe scelte… ogni tanto sbagliano perché anche loro sono umani, ma leggendo i consigli e le opinioni di chi scrive sui blog come me e te, e vedendo poi come sviluppano le cose, se uno di noi fosse al loro posto (tecnici e dirigenti), sarebbero più le volte che prende decisioni sbagliate che giuste. Qualche raccomandato che di calcio ci capisce poco sicuramente c’è in qualche società, come tra chi scrive nei blog ci sarà sicuramente qualche sconosciuto che ne sa più di Ferguson, ma in linea di massima, le opinioni e le previsioni scritte dai tifosi vengono puntualmente smentite, questo nella maggioranza dei casi.

        • piero ha detto:

          Sansone non gioca più da quando ha affermato in un’intervista che il suo sinistro è meglio di quello di Sinisa…
          HAHAHAHAHAHAHAHAH!!
          Scherzi a parte, sarà sicuramente un caso, ma da quel giorno non è praticamente più entrato in campo.

          • Paolo1966 ha detto:

            Col lavoro di corsa che fanno Eder e Gabbiadini Sansone sarebbe cotto dopo venti minuti. Bravo tecnicamente ma poco supportato da fisico e corsa sul lungo

  35. Michele G. ha detto:

    Peccato per Sansone, che mi sta pure simpatico. Temo che per lui a fine campionato ci sia solo la ricerca di un’altra squadra alla quale offrire i propri servigi, magari quel Sassuolo (probabilmente in B), dove potrebbe andare a fare compagnia al suo omonimo.

  36. Pier Milano ha detto:

    Le critiche alla società servono eccome se sono fondate.
    Il problema della Samp era Rossi al 100 %.
    Sergio Osti che reputo persona onesta , è bravissimo a vendere e a comprare ma deve esserre indirizzato sul bersaglio , cioè devi dirgli vendi questo e compra quello.
    Altrimenti lui, in funzione del budget disponibile, si presenta con una rosa di opzioni in cui c’è di tutto , a quel punto Rossi gli diceva prendi Barilla, Petagna, e Gavazzi, mentre SINISA ti dice prendi Okaka e Lopez e non mi vendi Renan e Fornasier.
    Tutto li.Capire di calcio.
    Braida e Sinisa ne capiscono e anche molto.

    • simo ha detto:

      Ciao Pier… io però credo una cosa. Questi sono una famiglia di petrolieri… c’è veramente bisogno di criticarli? Nel senso… non son così scemi come li ritraggono molti qua sopra… tutte le volte che sbagliano, probabilmente sono tra i primi a notarlo, e sono anche piuttosto rapidi nell’ammetterlo e nel rimediare… quindi a cosa serve criticare? Anzi… a cosa serve criticare perennemente, e soprattutto dopo che si è già provato a rimediare agli errori, e non si può ancora sapere se bene o male??? Secondo me solo a spargere malumore nell’ambiente…

      • flex ha detto:

        Ciao simo

        io non conosco la famiglia di petrolieri: in astratto essere imprenditori di successo non implica automaticamente essere presidenti di calcio di successo. ad esempio buona parte della stampa quando faceva riferimento a moratti, un altro petroliere, non era particolarmente elegante nei suoi confronti…
        Per quel che mi riguarda gli interventi che pongo non hanno la pretesa di essere recepiti da garrone, ma sono solamente spunti di discussione fra noi che partecipiamo al blog: il mio interlocutore non è garrone, ma sei tu e tutti coloro che leggo e che mi leggono.
        Per quel che riguarda il criticare perennemente sono d’accordo con te, anche perchè onestà intellettuale impone di riconoscere pregi e difetti. io, ad esempio, ho ammesso senza problemi di essermi sbagliato sulla scelta dell’allenatore: avrei preferito uno tipo reja o ballardini …
        è un pò come allo stadio: a volte ti capita di avere vicino della gente che non fa altro che criticare e lamentarsi di questo o di quel giocatore per tutta la partita. sono fastidiosi, però è il loro modo, forse un pò malato, di viversi la passione per la sampdoria. se poi mi dici che se la vivono male, sono d’accordo con te
        Il criticare perennemente, anche se a lungo andare rompe decisamente le palle, è un modo molto particolare di partecipare al blog: non credo che ci sia nessuno in malafede.

        è per tutti solo la sampdoria….

      • Pier Milano ha detto:

        Ciao Simo, hai ragione.
        Infatti io personalmente ho criticato aspramente l’allenatore in questo blog contro una miopia che aveva dell’incredibile (nel blog).Ma una critica giustamente indirizzata secondo me salvagurda la socetà.
        Quando Rossi è stato sostituito ho ringraziato il buon Edoardo, che per la seconda volta facendo di testa sua, ha rimediato alle scelte sbagliate fatte da altri.
        Chiaro è un presidente giovane e ha fatto degli errori nel scegliere alcuni collaboratori , ma come dici giustamente tu , non sono scemi e rimediano velocemente.
        Edoardo ha la Samp nel cuore e sta cercando di fara una buonissima squadra con i mezzi a lui disponibili.

      • Dorianodoc ha detto:

        Hai scritto una cosa condivisibile: “non sono così scemi”. Bravo, siccome non sono scemi, non ti sembrano un pò strani tutti quelli che chiami “errori”? Puoi sbagliare qualcosa, ceffare un acquisto, non tutto quello che hanno combinato negli ultimi anni!

        • andrea.lazzara ha detto:

          E dunque come li si possono chiamare?

          • gianni ha detto:

            Caro Andrea è una battaglia persa; non risponderà mai alle tue domande; è troppo impegnato ad insinuare in modo da restare nel personaggio del vendicatore del suo amore.

          • Dorianodoc ha detto:

            Andrea tu pensi veramente che tutto quello che è successo dalla partenza di Marotta in poi sono errori inconsapevoli? Pensi veramente che questi buttino via milioni (secondo quello che dichiarano) solo per la nostra bella faccia o la nostra bellissima maglia? Mi ripeto, puoi definire errore una scelta sbagliata, una, no, ad esempio, direttori che entrano ed escono a getto continuo. L’unico, forse, in gamba e’ scappato dopo pochi mesi, strano no?Strapagare (sulla carta) giocatori che non hanno mai giocato sono errori? Sarà’, io li chiamo in altro modo…….E per te sono solo errori inconsapevoli?

          • andrea.lazzara ha detto:

            Dorianodoc, per l’ultima volta te lo chiedo altrimenti tutti i tuoi messaggi di questo tipo li banno: ci rendi tutti edotti di che cosa si tratta se non di errori?

          • gianni ha detto:

            Scusa Andrea ma minacciare di bannarlo significa permettergli di fare il martire e autorizzarlo a FUGGIRE vigliaccamente come ha sempre fatto.
            Lascia che continui ad INSINUARE (altro non può fare) per tenere il personaggio di difensore del suo unico amore; ormai lo spernacchiano tutti;; è diventato una macchietta, credo sia una punizione più che sufficiente.

        • ale ha detto:

          Caro Doc,
          non sono un’esperta contabile, ma insomma un po’ ne mastico. Ma quale è il trucco contabile grazie al quale ti conviene pagare quattro allenatori invece di uno? Ce lo puoi spiegare per favore?
          Grazie
          Forza Doria a tutti

  37. Fish65 ha detto:

    Andrea,
    vorrei una tua opinione su Obiang e sul modulo di gioco utilizzato da Sinisa, il 4-2-3-1.
    Premessa: Obiang,contro il Livorno, ha giocato male. Mentre a Torino era stato tra i più convincenti. Quali sono state le cause che hanno portato a questo netto calo di rendimento rispetto alla partita precedente? Solo una giornata storta? Solo una prestazione condizionata da bioritmi particolarmente bassi?
    Non credo.
    Penso che contro il Livorno, che già poteva gestire una superiorità numerica a centrocampo, la squadra non lo abbia aiutato. Nei primi 30 min gli attaccanti in fase difensiva, rimanendo troppo “alti”, hanno costretto i 2 centrocampisti ad un impossibile lavoro di contenimento. Quelli del Livorno arrivavano da tutte le parti.
    Per fortuna, dopo 25/30 min, Sinisa ha capito che la situazione era insostenibile. Passando al 4-3-3, ha ridato equilibrio alla squadra e il Livorno non ha più avuto gli spazi per creare fastidi.
    Credo che Obiang, in fase difensiva, non possa giocare su spazi larghi. Non ha la velocità di base, specialmente nei primi metri. Quindi, difendendo a 3 a centrocampo, gioca più “protetto”e rende molto di più.
    Qualcuno obietterà che a Torino la Samp ha giocato col 4-2-3-1 e Obiang ha giocato bene. Li però, dopo il vantaggio, la Samp si è disposta sulla sua trequarti difendendo tutti insieme, da squadra. Attaccanti compresi. Essendo cortissima, per il Toro non c’erano spazi. Ed Obiang ha potuto dare il suo contributo, recuperando mille palloni e, quando possibile, facendo ripartire l’azione di contropiede.
    Secondo me la Samp non ha centrocampisti adatti per giocare col 4-2-3-1, che prevede un possesso palla più costante e più efficace.
    Una linea mediana composta da Palombo, Obiang e Krsticic, ancorchè imperfetta, garantirebbe i giusti equilibri. Lasciando, nello stesso tempo, ai 3 là davanti più libertà di attaccare e fare male alle difese avversarie!
    P.s. Andrea, parlando di un’altra squadra di questa città, i nodi vengono inesorabilmente al pettine..

    • andrea.lazzara ha detto:

      Ma fai l’allenatore? 🙂 Analisi lucida e condivisibile, il 4-2-3-1 è molto faticosa per..i 2 ma anche per gli esterni del 3. Pedro non sta attraversando indubbiamente il suo miglior momento e a livello di dinamismo non è certo un fulmine. Ma è un ragazzo intelligente: e sono sicuro che i starà…lavorando su. Ps però il centrocampo di domenica, secondo tempo, ha fatto molto bene considerando che doveva sostenere un attacco con tre attaccanti puri…

      • Paolo1966 ha detto:

        Concordo col 4 3 3. Aggiungo che a mio avviso Pedro da il meglio di se con la fisicita’, meno con la rapidita’, sia in chiusura che in impostazione. In B, anche se in B, con dua cagnacci a fianco come Munari e Renan peraltro aveva svolto egragiamente il lavoro di centrale basso. Ferrara in A non se l’e’ sentita di affidargli quel ruolo per l’inesperienza e i diversi ritmi e margini di errore della categoria.
        Gabbiadini a sinistra secondo me rende di piu’ perche’ ha piu’ giocate disponibili rispetto a destra dove giocoforza deve sempre e solo rientrare. Eventualmente, con un centroboa tipo Okaka o Maxi lui ed Eder possono pure incrociarsi piu’ spesso e devono rincorrere meno

    • ale ha detto:

      Chissà se c’entra qualcosa con quello che sta accadendo nella nota banca cittadina…..
      Saluti

    • Bulgaro ha detto:

      Sul 433 sono abbastanza d’accordo, sul 4231 in realta` lo scrivi anche tu la differenza la fanno i 3 trequartisti, se coprono in fase difensiva i 2 centrali soffrono meno altrimenti sei sbilanciatissimo.
      Detto questo Obiang e Krsticic a parer mio possono giocare un po` ovunque a centrocampo sono centrocampisti moderni e intelligenti; se hanno problemi sono piu legati alla testa che non alle caratteristiche (anche Krsticic a carburare ci ha messo un po` anche dopo l’arrivo di Sinisa).
      Ovviamente tra i 2 moduli il piu spregiudicato e` il 433 perche` i 2 esterni alti difendono meno (diciamo la meta`) quindi al conteggio perdi un uomo in fase difensiva; per contro le punte saranno sicuramente meno affaticate per cui si spera piu lucide in fase di realizzazione.

  38. Fish65 ha detto:

    Vero, Ma erano comunque 3 nel mezzo a fare “diga”. Ed i 2 esterni d’attacco non erano costretti a rientrare sulla linea dei difensori, essendo piu’ che sufficiente la loro copertura da esterni di centrocampo nella fase difensiva.
    Hai ragione, Obiang è un ragazzo intelligente. Secondo me, tra i nostri centrocampisti, è anche quello più dotato a livello tecnico e tattico. Ma, ahimè, è anche il più lento…
    Andrea, tra le mie numerose attività, c’è anche quella di allenatore nel settore giovanile:-).
    Purtroppo da diversi anni, i ragazzi crescono ed io invecchio…:-(

  39. gianni ha detto:

    Parlare addirittura di Europa League quest’anno mi sembra una forzatura; troppe squadre davanti e scontri diretti a favore; passare dalla depressione apocalittica (“retrocessi a febbraio, peggio del Pescara”) all’ottimismo sfrenato non giova granchè.
    L’importante è continuare il percorso di crescita.

  40. Fabiosamp ha detto:

    Certo che a salvezza acquisita ė bello cominciare a leggere le interviste dei “nostri idoli”
    Gabbiadini che vorrebbe giocare con Pirlo,mustafi che sogna la bundesliga…
    Capisco che nelle interviste spesso vengono portati a certe dichiarazioni ma a me gira particolarmente il B….a sentire tesserati lautamente pagati dalla Sampdoria fantasticare su altre squadre.
    Tutto ciò mi conferma sempre più che del nome dei giocatori bisogna fregarsene.
    Cantare solo per il Doria e per nedad…

    • andrea.lazzara ha detto:

      Fabio, i tempi sono cambiati anche in questo. Però credo sia umano avere l’ambizione..di vincere….di guadagnare di più..di tornare ” a casa”. E poi nessuno ha detto “me ne voglio andare già quest’estate….Su, stiamo calmi..:-)

      • Fabiosamp ha detto:

        Lo so bene sarò un giovane vecchio ma a me certe interviste non piacciono…e credo neanche a sinisa…cmq era una annotazione su nostri giocatori ma che può tranquillamente essere estesa a tutte le squadre…purtroppo dico io

    • Paolo1968 ha detto:

      Di contro c’è chi dice che vorrebbe restare per sempre e diventare capitano.
      Se fossi intervistato, non avrei problemi a dichiarare che sogno di lavorare nella Ferrari, con un lautissimo stipendio, magari in un reparto corse allestito nella mia città, senza paura di offendere il mio attuale datore di lavoro….

      • flex ha detto:

        sempre meglio che ipocriti

      • fabiosamp ha detto:

        certo con la differenza che, se permetti, del tuo futuro lavorativo interessa a te e alla tua famiglia…qui il bacino d’utenza è leggermente piu ampio.
        Poi,come giustamente recepito da Andrea,il discorso era sul mondo pallonaro in genere che ovviamente coinvolge anche i nostri tesserati.
        Rimpiango i contratti sui fazzoletti a sant’ilario…ma erano altri tempi.

  41. gianfra ha detto:

    Sul discorso della società il discorso è questo:
    purtroppo il Campionato italiano non è di livello eccelso, lo vediamo anche dai risultati in Champions.
    Il prob. è che se hai un allenatore discreto riesci a barcamenarti o a vivacchiare con una classifica di livello medio basso. Esempio ne è che squadre come Parma e Verona riescono ad avere un ottima classifica , pur con una rosa buona ma priva di fenomeni.
    Tornando a noi, il discorso del ‘ chi si contenta gode” non mi trova d’accordo, perchè quello che vogliono accontentarsi facciano pure, ma non possono obbligarmi farlo.
    Inoltre il discorso , tira tu fuori i soldi non l’accetto, perchè una squadra di calcio è un patrimonio della città e non solo della Proprietà.
    E poi scusate ma perchè a Torino, Roma, Firenze, Napoli si investe sul calcio e solo qui non si investe?
    Quanto al discorso dei diritti televisivi, rispondo citando la ” Parabola dei telenti” chi ha cinque li metta a rendere e diventeranno 10, chi ha due li metta a rendere e diventeranno 4, chi ne ha uno li faccia diventare due ma non li sotterri nella terra!!!

    • Bulgaro ha detto:

      Sei riuscito a radunare in un post un 100% di cose che non condivido dalla terza riga in poi.
      A Parma giocano Cassano, Parolo, Paletta, Biabiany, Amauri, Marchionni, Gobbi, Mirante, Molinaro etc c’e` un fenomeno e una batteria di buoni giocatori affermati e che immagino costino cari come ingaggio (che spesso rispecchia la classifica).
      A verona c’e` dal centrocampo in su forse una delle squadre piu tecniche e forti della serie A con Toni campione del mondo che sembra piu forte di 5 anni fa` a finalizzare e gente come Romulo, Gomez, Iturbe a portare su il pallone e nonostante cio` voglio vedere dove saranno al termine della stagione visto che dopo una grande partenza mi sembrano in netto calo.
      Se e` un patrimonio della citta` allora devi contribuire a sostenerlo con le tasse, se e` un bene privato allora, mugugnando liberamente, ti devi accontentare di quello che fa` la proprieta` … tu non credo che nella tua dichiarazione dei redditi trovi una voce U.C. Sampdoria …
      Nelle grandi piazze si investe perche` hanno entrate smisurate confronto alle nostre e quindi possono permetterselo; soprattutto loro non sono retrocessi di recente (ti ricordo che la Juve con le sue smisurate entrate dopo la retrocessione ci ha messo un paio d’anni a riprendere il passo vincente).
      Sui diritti televisivi, bella parabola, ma se sbagli i 5 diventano -40 e una stagione di serie B in un attimo e poi per rientrare nel giro ti servono al 3-4 sempre se vieni promosso subito …

    • matteo84 ha detto:

      sante parole……..

    • simo ha detto:

      A grandi linee, a Torino e a Roma ricevono molti ma molti più diritti Tv di noi grazie all’ingiustizia del bacino d’utenza e del “blasone storico”, previsti dall’attuale ripartizione dei diritti (ingiusta). Mentre a Napoli e a Firenze, le due attuali dirigenze, invece che comprare le rispettive società pagandole il dovuto e pagandone i debiti (visto che andavano ambedue verso il fallimento), hanno aspettato che queste fallissero, venissero retrocesse in categorie che qua in città han visto solo i cenuani, e che addirittura cambiassero denominazione per diverso tempo, per poi pagarle due lire (tipo cinque o sei miliardi… un po’ come ha fatto il lestofante irpino col crifone, che lo pagò 8 o 9 milioni di euro), al contrario dei Garrone che invece che far fallire la Sampdoria a farla retrocedere per poi pagarla poco, si accollarono i debiti della vecchia gestione e in tutto sborsarono, correggetemi se sbaglio, sui 58 miliardi… infatti non è vero che qua non si investe rispetto a Napoli e a Firenze, anzi… è il contrario. La gazzetta qualche mese fa scrisse che i Garrone, dopo Moratti, Berlusconi e Agnelli, sono quelli che in serie A han tirato fuori più soldi… pure più di Roma, Napoli e fiorentina… della Roma ho già detto sopra, invece le dirigenze di viola e napulè, appena comprarono le squadre beneficiarono dei soldi risparmiati comprandole dopo e non prima che il fallimrono, soldi coi quali durono in grado di aprire un ciclo che le portò subito in serie A, e le portò a qualificarsi per l’europa e a restarci stabilmente… un po’ come è successo a noi coi Garrone che però come ho già spiegato son partiti con l’handicap di aver sborsato un sacco in principio, ma alla fine pure loro ci han portato su al primo colpo, ci han fatto qualificare per l’europa l’anno dopo, e poi ci siam rimasti semi stabilmente fino all’anno della retrocessione! Napoli e Fiorentina difficilmente potrebbero fare la fine che abbiam fatto noi, e inoltre, una volta raggiunta riescono a mantenere la zona europea perché avendo una sola squadra in città e quindi bacino d’utenza quasi doppio rispetto al nostro, sono avvantaggiate dall’ingiusta ripartizione dei soldi delle Tv e qui ci allacciamo al discorso di prima. Non accetti il discorso “tira fuori tu i soldi”??? Beh i Garrone han tirato fuori in undici anni, correggetemi se sbaglio, circa 230.000.000 di euro, quindi non vedo cosa si possa pretendere di più… Moratti per arrivare a vincere quei 5 o sei anni consecutivi dal 2005 al 2011 culminati col triplete, ha dovuto tirar fuori 1.200.000.000 di euro DICO UN MILIARDODUECENTOMILIONI DI EURO in 20 anni… e considera che per i primi 10 non ha vinto nulla, e che se non ci fosse stato calciopoli, probabilmente avrebbe continuato a non vincer nulla!

      • ale ha detto:

        Bravo Simo. Un po’ di chiarezza.
        Saluti

      • gianfra ha detto:

        replico brevemente a te ma quanto scrivo vale anche per le precedenti obiezioni, ovviamente mi aspettavo che non si condividesse ciò avevo scritto.
        Questa storia tira fuori i soldi tu non la capisco, perchè , devo sempre tacere e accettare tutto????, ma i soldi per andare allo stadio, fare l’abbonamento per i diritti televisi (infatti le partite in TV non le vedo gratis).li ho spesi, cosa devo fare comprare io la Sampdoria, se potessi credimi lo farei
        La verità è che altrove si investe sul calcio e non solo nelle grandi piazze…Poi pensatela come volete liberissimi di farlo di accontentarvi se volete, io rispetto le vostre idee voi però rispettate le mie…se non accettate il confronto è inutile continuare a scrivere…Forza Samp sempre

  42. max ha detto:

    caro gianfra non si investe sul calcio a genova come su altre cose perché qui la mentalità è differente e questo si riflette anche sul lavoro normale che è ben più importante del calcio.
    anche a me piacerebbe lottare tutti gli anni per lo scudetto ma ahimè la ns dimensione in questa citta’ non può andare oltre. il tuo ragionamento non fa una piega ma si devono convincere le persone che hanno i soldi da spendere e possono permettersi di farlo.
    la teoria è una cosa ma ci si deve sempre scontrare con la pratica.
    purtroppo non ci son più industrie che possono fare certe cose tipo fiat o magnati come ci sono a milano ( ma vedi che anche moratti alla fine ha ceduto). il mondo è cambiato ahimè.
    io sono come andrea il calcio lo intendo in un altro modo come lo ricordo a fine anni 60′ ed a seguire….

    • gianfra ha detto:

      Hai ragione la mentalità è questa mi rendo conto.
      Investire nello sport e nel calcio però potrebbe aiutare e molto …

  43. Lucix ha detto:

    Riguardo al servizio sulle plusvalenze volevo segnalare che la valutazione di 10 milioni per Gabbiadini segnerebbe una minusvalenza visto che quando la Samp lo ha preso è stato valutato 11.

    • andrea.lazzara ha detto:

      Grazie per la precisazione Lucix, ovviamente era un servizio basato sulle quotazioni di Transfertmarkt e fatto non basandosi sul momento preciso in cui i giocatori sono stati acquistati.

  44. fabiosamp ha detto:

    Cosa vorrei per la Samp per l’anno prossimo…lancio il giochino…queste le mie priorità

    -confermare sinisa
    -tutto in mano a Braida(il suo tocco a Gennaio si è visto)
    -sentire finalmente la parola INVESTIMENTI e non solo costi
    -ricavare il più possibile da Obiang,Mustafi(se necessario),biabiany,poli e in parte reinvestire
    -definire(burocrati permettendo) un piano stadio concreto.
    -emozionare la tifoseria più bella del mondo!!!
    -puntare stabilmente ad un 8/9 posto,e se qualcuno davanti ceffa,io un giretto in EL me lo faccio volentieri…
    Questo in ordine sparso quello che vorrei per la Samp,chiedo troppo?non lo so.
    Edoardo sa bene che è in debito con la tifoseria per le vicissitudini di questi anni,lo sa per sua stessa ammissione.Il messaggio che vorrei dargli è che con la Sampdoria lui può avere tutto ciò che con i soldi non si compra…amore,passione,affetto e al giorno d’oggi non è poco…e questo lo può avere senza enormi sforzi ma circondandosi di professionisti e lasciando che qualche volta l’emozione abbia il sopravvento sulla testa…in cambio potrrà avere l’amore di una tifoseria unica al mondo.
    Ne vale la pena…
    AVANTI SAMPDORIA!!!

  45. Dany ha detto:

    Ciao Andrea, nel farti i complimenti meritati, volevo farti anche due domande. 1) come vedi l’arrivo di braida? X me fondamentale è che alle nostre spalle ci sia sempre la famiglia Garrone, e con i tempi che corrono è manna! 2) Stadio a parte (al che terrei immensamente) sai qualcosa sul progetto di acquisire e ampliare il mugnaini? anche questa sarebbe un operazione molto importante, anche x dare un po’ di patrimonio alla società. Un paio di mesi fa sagramola parlava anche di cogoleto, se mi puoi dare qualche news 😀

    • andrea.lazzara ha detto:

      Ciao Dany e grazie per i complimenti. Braida può essere un tassello importante non tanto e non solo in fatto di mercato “concreto” ma anche di contatti e appoggi strategici. Per quanto riguarda Bogliasco penso che resterà ancora la casa della Sampdoria anche perchè proprio pochi giorni fa ho avuto la conferma che tutte le ipotesi che erano state avanzate per altre aree(ultima Cogoleto, non lontano da dove vorrebbe realizzare il suo centro il Genoa) sono state congelate, almeno per ora.

  46. gianni ha detto:

    Sono molto curioso di vedere se domani giocheremo con il 4-3-3, un modulo che potrebbe favorire gli attaccanti; spero (ma credo sarà cosi’) di rivedere krsticic centrale perché credo che con lui la manovra sia molto più fluida; sarà una partita tutt’altro che facile tra due squadre con la mente sgombra, speriamo ne venga fuori una gara spettacolare e un buon risultato.

  47. ale ha detto:

    Permettete un OT? Simpatico questo Gozzi.
    Caro Andrea,
    Secondo te chi giocherà domani?
    Palombo, Obiang O Renan?
    Saluti

  48. Fish65 ha detto:

    Scusa Andrea,
    Progetto Genoa a Cogoleto???
    Con quali soldi? Chi lo finanzierebbe? Mah…

  49. Dorianodoc ha detto:

    X Paolo 1968. Siamo addirittura alle minacce x chi non la pensa come te e qualche altro talebano? Complimenti vivissimi!!! Sei così preso dall’ansia che non leggi neanche i post. Io o qualcun altro abbiamo forse scritto di manovre da uffici vari? E quando mai? Dire che si sono cambiati più dirigenti che palloni in questi anni e’ insinuare chissà cosa o la nuda verità. Facciamo i nomi? Lo scrivono tutti i giornalisti! Dire che alcuni giocatori non hanno quasi mai giocato è insinuare chissà cosa o la pura realtà? Sconfessare in pochi mesi intere campagne acquisti è insinuare chissa cosa o quello che scrivono decine di giornalisti? Vedi tu ed altri siete così presi dalla vostra ansia di giustificare tutto ciò che succede nel Doria che chi non la pensa come voi viene visto come una minaccia. Poi si parla di integralismo…….

IL DERBY SU TUTTO

Schierando la formazione bis a Marassi contro l’Atalanta, Claudio Ranieri ha lanciato un messaggio chiaro alla Sampdoria: stavolta il derby [&hellip

PAPALE PAPALE

La Sampdoria, dopo la visita a Papa Francesco, perde di misura all’Olimpico contro la Lazio al termine di una partita [&hellip

BRUTTI MA BUONI

Una Sampdoria non bella sul piano estetico ma concreta ed efficace su quello realizzativo conquista tre punti con la Fiorentina [&hellip

RIN… VIGORITI DA DAMSGAARD

La Sampdoria torna dalla trasferta di Benevento con un punto, firmato da Keita a dieci minuti dal termine della partita [&hellip

Search

Articoli recenti

Commenti recenti

Archivi

Categorie

Meta