PREOCCUPAZIONE E RABBIA

23 Feb 2014 by andrea.lazzara, 236 Commenti »

Cari amici di Samplace, perdonate se questo post è forse scritto un pò di pancia. Ma il post Milan mi porta alcune riflessioni, su temi variegati, che vorrei condividere con voi. Partiamo dalla partita: il Milan, seppure rimaneggiato, ha meritato la vittoria contro una Sampdoria volenterosa ma accartocciata su stessa. Solo a tratti si è rivista la squadra garibaldina e arrembante di un mese fa e una qualche preoccupazione, anche sul dispendio di energie psicofisiche che il gioco voluto da Mihajlovic richiede, comincio ad averla. Inadeguato Da Costa(mi sembra la definizione più calzante), acerbi Fornasier e Wszolek, involuto Costa, in ombra come spesso gli accade quest’anno Obiang, mi sembra che in pochi, da Gabbiadini, a Eder, a Palombo a Soriano quando è entrato siano riusciti a combinare qualcosa di buono. La classifica resta abbastanza tranquillizzante ma tirar fuori 4 punti da Torino e Livorno è fondamentale per non rivedere antichi spettri e vivere gli ultimi due mesi di campionato sereni. Buttar via il bambino con l’acqua sporca sarebbe un delitto, in fondo le sconfitte sono arrivate con Napoli, Juventus, Roma e Milan. Ma che il campanello d’allarme suoni non è un male, anzi. Certo, la rosa, quando va sottoritmo o in difficoltà per infortuni e squalifiche( e poi ci si lamentava che la Sampdoria non picchiava, per gli arbitri i blucerchiati sono atleti del wrestling pronti sempre a menar le mani…)evidenzia tutte le sue lacune di costruzione che Mihajlovic ha mascherato con abnegazione e lavoro. Ma quando, un paio di settimane fa, parlavo di “guardare avanti” intendevo proprio questo: non farsi trovare impreparati nel coprire le falle. Poi c’è l’arbitro: personalmente sul rigore di Eder ho qualche dubbio ma sono certo che a parti invertite dubbi non ce ne sarebbero stati. Maxi Lopez, come ha detto Sinisa, ha sbagliato( e verrà punito). Però non posso fare a meno di rilevare come Doveri abbia accettato di farsi straccionare in precedenza da Muntari. E sul gol di Rami..beh, solo gli ineffabili commentatori di Sky(commenti che fanno il paio, come segnalato da alcuni tifosi  con l’ineffabile replay di Roma quando dopo il mani di Benatia venne mostrata un’azione dalla dinamica diversa nel primo tempo a favore dei giallorossi come a dire “pari e patta”) ci hanno messo due minuti a capire che era fallo su Da Costa. Scommettiamo anche qui che se le parti fossero state invertite il Gabbiadini di turno si sarebbe pure beccato un giallo? Che la squadra debba ritrovarsi è un dato di fatto, che anche la società una parolina la dica su queste situazioni è altrettanto pacifico per me(a proposito, sempre a Sky la Samp è stata definita, se non ho le “visioni sonore” la squadra di più fallosa d’Europa! ). Vigilare, in un calcio italiano la cui malattia si esprime quando le nostre squadra vanno a prendere delle imbarcate in campo internazionale perchè le grandi si spartiscono la torta dei soldi per vincere qui e tanti saluti alle altre, è d’obbligo. Un ultimo riferimento ai dolorosi episodi post gara. Solo una parola anche se so che sarà difficile perchè le tensioni e le frizioni vengono da lontano: unità. Per il bene della Sampdoria.

236 Commenti

  1. anto54 ha detto:

    Ciao Andrea , scusa ma non ritieni che pur non giocando una gran partita, con un portiere “normale” avremmo ottenuto un pareggio senza neppure faticare troppo?.
    Non mi sono piaciute le scelte iniziali, insistere su wszolek… Eder prima punta servito con lanci lunghi e centrali… mah ci siamo complicati la vita con la squadra nettamente piu scarsa delle grandi.
    Un ultima cosa , oramai i commenti di Sky sono da antologia, sul primo gol si sono sprecati i complimenti per l’azione travolgente del milan, senza nulla dire sul regalo di Dacosta…
    La vedo dura …l’involuzione c’è ..purtroppo e si vede.

    • andrea.lazzara ha detto:

      La sconfitta non è solo Da Costa perchè la Samp ha fatto il primo tiro in porta serio all’80mo…però il problema del portiere è evidente.

      • Michele G. ha detto:

        Io penso che l’errore iniziale abbia finito per condizionare tutto il resto della partita. Se i giocatori non si sentono tutelati alle spalle, finiscono per perdere di fiducia in se stessi.

        • simo ha detto:

          Io invece penso che a condizionare la partita sia stato più l’arbitro… convalida l’irregolarissimo secondo goal del milan, e nega un rigore alla Samp… sia fa trattare come una pezza da piedi da muntari, ma caccia via lopez. E che i giocatori non si sentano tutelati da Da costa, almeno che uno di loro non te l’abbia confidato, e non è una battuta, è solo una tua opinione.

  2. gianni ha detto:

    Il Milan andrà in Europa League, poco ma sicuro; di arbitraggi cosi’ ce ne saranno altri a bizzeffe come accadde l’anno del nostro quarto posto (quando Galliani disse che i preliminari sarebbero stati disastrosi per il bilancio rossonero) e l’anno scorso ai danni della Fiorentina; forse per la Champions è tardi ma con arbitri come Doveri non si sa mai.
    Francamente capisco poco l’arrabbiatura del Mister con Maxi; Muntari con l’arbitro ha fatto quello che ha voluto, lui al massimo gli ha urlato qualcosa ma niente più.
    Detto questo fa bene il mister a non dare alibi a nessuno.

  3. Robbby70 ha detto:

    A Mihajlovic chiedo solo 2 cose.Dentro Fiorillo e mai più Eder centravanti.Per il resto mi sto sempre più convincendo del fatto che Obiang e Kristcic siano stati sopravvalutati sia dalla società che da molti tifosi ( e io faccio parte di questi).Purtroppo si stanno dimostrando due ottimi giocatori da Serie B.

    • simo ha detto:

      Io invece ai tifosi chiedo solo una cosa… di fare i tifosi. Grazie a Dio oggi ha giocato da costa col torino. Escluderlo per far giocare fiorillo sarebbe stato un errore da dilettanti. Avrebbe caricato di responsabiità fiorillo e demoralizzato ulteriormente da costa. Curioso come un giocatore tipo obiang, che finirà per giocare in squadre del calibro di arsenal o Manchester city (stando a quello che si legge sono le due squadre che lo stanno seguendo), e che fino a pochi mesi fa era seguito sia dal real che dal barca (sempre stando a quanto si può leggere in rete), possa essere chiamato ottimo giocatore da serie B. Ci vuole più equilibrio nei giudizi. E bisogna anche conoscere ciò di cui si vuol parlare… definire pedro e nenad due giocatori da serie B, denota una conoscenza del calcio pessima.

  4. Stefano_1970 ha detto:

    @ Andrea Lazzara

    Eh eh eh….si, direi scritto molto di pancia.

    Ma non te la prendere… in questa italietta meglio andare allo stadio e vedere “spettacoli” del genere ma mantenere al salute che dunque poi lo “spettacolo” si fa davvero serio (e triste).

  5. Paolo1968 ha detto:

    Vero tutto. Tuttavia, e non voglio accanirmi con una persona, con un portiere normale, ieri finisce 0-0 dopo una partita piuttosto scialba. Non mi sembra che il Milan abbia meritato granchè, due gol senza praticamente un tiro in porta (come noi).
    Anche il secondo gol nasce da due indecisioni, la prima che ha portato al calcio d’angolo del Milan, la seconda al gol stesso (sarà fallo, ma un portiere deve far sentire la sua presenza fisica, non subirla).
    Da ricordare che ieri in difesa tre ragazzini dovevano tranquillizzare due vicini ai trenta (quelli coi cognomi simili) e questo è un grosso problema.
    Il portiere è fondamentale anche per la sicurezza che riesce a infondere, Da Costa ti fa c….e a ddosso ad ogni azione avversaria.

    Un accenno in più al demente vestito di giallo: non ci sarebbero serviti a nulla, ma dare 3 minuti di recupero nel secondo tempo è ridicolo.

  6. peter ha detto:

    Penso che attaccarsi agli arbitri adesso sia un errore madornale, ok ieri abbiamo visto un arbitraggio non imparziale come spesso accade con le grandi ma col cagliari diciamo che c’e’ andata bene sotto questo punto di vista, alla fine gli episodi a favore o contro si azzerano.
    Su sky sfonda Andrea una porta aperta, telecronache allucinanti da sempre quando gioca la Sampdoria.
    Dal cagliari stiamo vedendo una involuzione netta: Mihailovic non fa miracoli, ha dato una scossa all ambiente, ha lavorato di psicologia ma con una cifra tecnica impietosamente scarsa, con elementi inguardabili anche in b e giovani che non sono i fenomeni che volevano farci credere era prevedibile che nel momento del calo fisico che sarebbe arrivato saremmo tornati alla squadra vista con rossi.
    Da Costa imbarazzante, a loro va bene un portiere che costa poco, preso a zero da una squadra fallita che si affaccia come titolare in A a 30 anni suonati e che ci sta costando dei punti, facciamo prima a mettere una sagoma di cartone, costa ancora meno e para uguale, se tirano centrale la sagoma le prende altrimenti no, come il nostro portiere, non vuole sinisa che lo fischiamo ? metta fiorillo altrimenti deve abituarsi.
    Fornasier, costa, regini, da costa, obiang wzolek sono giocatori di serie b, tecnicamente non ne abbiamo uno che possa fare la differenza, forse eder ma prima punta non si rende pericoloso come sull esterno, ieri il mago sinisa non ne ha imbroccata una.
    Soriano e Khristicic sono giocatori da bassa serie a, abbiamo poi una panchina ridicola.
    Il mercato di gennaio poteva servire a colmare le mancanze in porta, il terzino sinistro, un trequartista vero e di qualita ma niente, si spera sempre come facevano con rossi che basti un allenatore, ma in campo ci vanno i giocatori buoni, sino ad adesso il mister ha fatto strabene ma non puo trasformare dei giocatori scarsi in maradona.
    Purtroppo se molliamo adesso rischiamo tanto, abbiamo gia visto un brutto film in questo senso, speriamo bene che si riprendano.
    In ogni caso rimane la colpa di un proprietario che non ha rinforzato una squadra che ne aveva bisogno confermando quello che pensavo: nessun progetto, nessun orgoglio, ma mediocrita totale accettando il rischio che il peggio possa accadere, gli errori passatinon hanno insegnato nulla.

    • Kreek ha detto:

      Da quanto tenevi in caldo questo post?

      Gli errori arbitrali si azzerano?

      Ti dimentichi, allora, di Bologna (andata) 2 rigori negati.

      Cagliari (andata) gol regolare annullato.

      Napoli rigore negato.

      Roma rigore negato.

      E sono i casi piú eclatanti.

      Ricordo poi che il gol annullato a Sau col Cagliari nasce da una punizione inesistente!

      Contro il Milan..,ieri direzione allucinante. Proprio per tutta la gara, falli invertiti, diverso metro di giudizio e sull’angolo del secondo gol…non é corner…ma fallo di Pazzini su Mustafi. Poi ancora lo scorrettissimo Pazzini fa fallo su Da Costa. Da scorretto pavido quale é fa anche la sceneggiata di andare a rincuorare Da Costa a terra dolorante…semplicemente vomitevole…

      Prima ancora di analizzare i nostri errori tecnici, tattici o quant’altro bisognerebbe aver presente questo…

      • Paolo1968 ha detto:

        Fino alla penultima frase condivido. Non condivido per niente l’astio per Pazzini che ha fatto quello che doveva fare, semmai era l’arbitro a dover vedere diversamente.
        Potrei dire, col tuo metro, che anche Da Costa ha fatto una bella scena senza avere tanto dolore, per convincere l’arbitro ad annullare: è stato scorrettissimo, pavido?
        E cerchiamo di leggere bene cosa voglio dire, senza storipare il mio concetto.
        Era fallo. Stop. Su un angolo regalato forse dall’arbitro, di sicuro dal portiere.

        • Kreek ha detto:

          Scorretto da un pusto di vista regolarmentare, cioè commette 2 scorrettezze, pavido perché temendo la reazione negativa del suo vecchio pubblico (consapevole delle scorrettezze commesse e graziato perché con maglia strisciata), rincuora Da Costa come se fosse uno scontro fortuito e non una sua gomitata ad averlo messo momentaneamente ko. Quindi scorretto una terza volta…

          • Paolo1968 ha detto:

            Interpretazione tutta tua.
            Certo che quando si prende qualcuno di mira, reo (chissà perché) di lesa maestà Sampdoria, è difficile essere obiettivi….

          • Kreek ha detto:

            @Paolo1968

            Su Pazzini: onestamente non mi é piaciuto il modo con cui ha lasciato la Sampdoria e le pressioni che ha fatto per essere ceduto a tutti i costi. Lamentando un infortunio per non giocare in coppa Italia(mercoledi) e poi giocare la domenica con l’Inter (doppietta). Nonostante la lettera non mi é piaciuto il modo, non il fatto che se ne sia andato…

            Quindi ammetto di essere un po’ (?) prevenuto…

            Poi come dici tu ha fatto solo quello che doveva fare per favorire la sua attuale squadra…ma secondo me dentro di se ha pensato “pensa un po’ che quando ero al Doria e Muslera mi ha mollato un pugno in faccia rompendomi Il naso non mi hanno dato neanche fallo…ora faccio 2 falli nella stessa azione su difensore e portiere…ed é tutto valido…strana la vita” e magari si é sentito anche un po’ in imbarazzo….

            Fra l’altro dal punto di vista tecnico l’ho trovato un po’ involuto, sarà l’infortunio oppure il fatto che da un po’ di anni non ha piú a fianco Cassano…quando era alla Sampdoria sembrava un altro giocatore!

          • peter ha detto:

            Effettivamente meglio okaka……. 🙂

          • Paolo1968 ha detto:

            @ Kreek
            in questi termini, quoto totalmente. A scusante del Pazzo, io allora sarei scappato anche più velocemente, fossi stato un giocatore “appetibile” della Samp…
            Comunque non rimpiango nessuno e il Pazzo, più che involuto, ha avuto un bel po’ di infortuni.
            Quando dico che non rimpiango nessuno, non dico che non rivorrei certa gente in squadra, dico solo che non rimpiango mai nessuno.

      • peter ha detto:

        Amico mio i torti arbitrali non mi scandalizzano, la Sampdoria da sempre ne subisce e in particolare contro le grandi ma alla fne del campionato vedrai che avremo anche noi decisioni a favore.
        Per questo ridurre la sconfitta a un furto arbitrale significa avere le fette di salame st.olcese sugli occhi…forse tenevi tu in caldo il post in attesa dei momenti bui per difendere febbrilmente e nonostante tutto una gestione gravemente insufficiente.
        A gennaio sapevano quali problemi avevamo eppure siamo ancora con un portiere citofono da interregionale, non abbiamo un terzino sinistro, non abbiamo un trequartista continuo, di qualità, continuiamo a raccontarcela che obiang e kristicic siano forti ,sestu e ookaka chissà come mai non giocano….sinisa cattivo o grammi come la fame ?
        Purtroppo abbiamo una rosa tecnicamente scarsa e mediocre che sinisa ha valorizzato comunque puntando su corsa e pressing ma nel momento in cui la tenuta atletica cala si rivedono gli spettri di cui tutti incolpavano rossi ma le colpe sono in alto, come si dice il pesce……infatti leggiamo oggi sui giornali che sinisa chiede garanzie tecniche per l anno prossimo…..campa caval…..cominciamo a cercare un altro allenatore……spero che un giorno il ferraris sia com l olimpico con lotito.

        • gianni ha detto:

          Ed ecco che dopo il “Saremo retrocessi a Febbraio” e il “Speriamo che al derby non ci umilino” parte il nuovo tormentone tafazziano “Cerchiamoci un nuovo allenatore”; vedremo se sarai stato buon profeta o se anche stavolta dovrai inventarti qualcos’altro.
          Ps: saluti dallo sceicco del Cagliari.

        • Kreek ha detto:

          Se si parla di Sampdoria la storia che i torti si compensano é pura fantascienza…manco nel 1990-1991…e ho detto tutto…

          Poi guarda nel mio post ho commentato Doria-Milan e da Doriamo non posso non considerare la parziale e penalizzante direzione di Doveri senza la quale avremmo anche potuto pareggiare, nonostante mezza difesa out, i limiti tecnici e gli errori tattici (vedi formazione iniziale di Mihajlovic, poi opportunamente corretta a inizio ripresa). E proprio nel nostro momento migliore é arrivato il secondo gol 2 volte IRREGOLARE ( no corner, ma fallo e poi fallo sul portiere).

          E poi guarda che visto il contenuto dei tuoi post, sempre uguale, sembrano un pó tutti pre-confezionati…”facciamo schifo…portiere citofono…interregionale (che non esiste piú…)…’invece siamo dodicesimi in serie A, da come scrivi chi ti leggesse senza conoscere la classifica potrebbe pensarci ultimissimi dietro al Sassuolo…spero davvero non sia un tuo auspicio…sarebbe una buona occasione per sfoderare l’ennesimo post tafazziano 😉

          • peter ha detto:

            avremo potuto pareggiare con un portiere vero, attaccarsi all’arbitraggio significa fare l’opposto di quello di cui mi accusi cioe difendere a spada tratta con i paraocchi una gestione societaria allucinante.
            Una squadra deve essere in grado di superare i torti arbitrali che da sempre subiamo, non cerchiamo scuse, bastava prendere un portiere, un terzino, un trequartista e avremmo vinto nonostante doveri contro un mila dei + scarsi di sempre diciamola tutta.
            secondo gol: nasce da un angolo causato da una mancata uscita del portiere, poi il fallo c era ma un portiere vero la palla riesce a toccarla in quel frangente.
            poi basta con sta storia che se uno critica si augura di perdere……allora io ti rispondo che sei un garroniano talebano che scrive solo post a difesa della dirigenza e non ne usciamo +……se uno legge i tuoi post pensa che siamo in zona champions 🙂

      • nello ha detto:

        Bravo tutti i tifosi si lamentano sempre e noi sampsoriani stiamo qui a criticare la squadra e basta, avremo anche giocato male,ma intanto i rigori che ci sono fischiateli e i gol regolari dateli,qualche punto in più ci sarebbe…anche la società è sempre signora e non si lamenta mai,almeno servisse questa signorilità,ma anzi se ne approfittano e ci baccano …tanto quelli non parlano mai….
        Gasperini per l’ espulsione di Manfredini aveva fatto un can can dicendo persino campionato falsato ( sigh …) domenica Mazzarri pianto greco ,l’ennesimo,lunedì Cairo idem…solo noi sempre zitti…..

  7. Fra Zena ha detto:

    La partita di ieri si commenta da sola: abbiamo alcuni elementi palesemente non da serie A (Da Costa e Wszolek su tutti, ma perchè continua a proporlo questo polacco? Non sa stoppare una palla!) e altri in fase di involuzione tecnica, oltre che fisica: incredibile il numero di passaggi sbagliati da Obiang e Krsticic. Lo sapevamo tutti, Sinisa per primo, che questa squadra appena molla un millimetro va in difficoltà, non c’è da stupirsi. L’arbitro ci ha messo del suo, ma il rigore su Eder secondo me non c’è (Amelia prende la palla), Maxi è stato stupido (anche se dal labiale mi sembra che dica all’arbitro solo “ma dai…” e nulla di più…) e va detto che Gabbiadini andava espulso per quel fallo vistoso e stupido sotto i distinti. Nel complesso abbiamo giocato un primo tempo mollissimo in cui potevamo subire anche di più, e un secondo tempo volenteroso, ma senza idee senza cervello. La classifica è tranquilla, non bisogna assolutamente perdere la testa, ma purtroppo mi sembra che lo abbiamo già fatto.

    • ale ha detto:

      Caro Fra Zena,
      è vero Amelia prende la palla ma la sposta in una zona che – se non lo tira giù – Eder la prende e a quel punto la porta è vuota. Secondo me è rigore.
      Saluti

      • Fra Zena ha detto:

        Infatti ci poteva stare, però diciamo che non è un errore clamoroso…è stata più che altro sconcertante e “scientifica” la gestione complessiva della partita, vedi l’ammonizione di Palombo nel primo tempo per un fallo normalissimo a 50 metri dalla porta, quando per analoghi comportamenti dei milanisti spesso non è stato neppure fischiato fallo (ad esempio, l’entrata di Zaccardo non sanzionata da cui poi è scaturita l’espulsione di Maxi). D’altra parte si sapeva, no? il Milan deve risalire la china, come lo scorso anno! Riguarda il fallo fischiato al 93′ in Milan-Udinese di un anno fa e i rigori non dati al Genoa in Genoa-Milan del marzo 2013…nulla di nuovo sotto il sole, purtroppo. Saluti 🙂

    • Nicola ha detto:

      Bravo Fra Zena, ottima analisi (anche sull arbitraggio, concordo pienamente); Wszolek lo ha portato osti…cosa ci aspettiamo? E’ un BIDONE per forza se lo ha voluto alpino osti…

    • simo ha detto:

      Vatti a leggere il regolamento, poi scrivi di nuovo che amelia su eder non era rigore.

  8. Michele G. ha detto:

    Caro Andrea, meglio di te non sarei in grado di commentare, ma, permettimi di dire che per definire ciò che è successo con il Milan ha bisogno di un solo aggettivo: SCANDALOSO!!!
    Probabile che tu abbia qualche dubbio sull’episodo di Eder e Amelia; io non ne ho affatto. Le immagini trasmesse da RAI Internazionale (io vivo in Africa e solo quella posso seguire) non lasciano spazio alcuno ai dubbi. Eder allarga la palla per scavalcare lateralmente Amelia e quest’ultimo esce come un bulldozer, travolgendo tutto ciò che trova sulla sua strada! Mi ricorda in tutto e per tutto l’episodio capitato su Maggio nel derby da noi poi vinto con un gol a 4′ dalla fine dello stesso Maggio. Persino i commentatori della RAI hanno detto di non aver alcun dubbio sul fatto che quell’intervento andava sanzionato con il rigore e con un provvedimento sul portiere, che, essendo fallo da ultimo uomo, avrebbe comportato il rosso diretto. E te lo immagini il Doveri che ha fischiato tutto a favore del Milan prendere un provvedimento del genere, che avrebbe significato il rischio che i rossoneri avrebbero potuto anche non vincerla quella partita?! E per non correre un rischio simile, ha provveduto a cacciare un ingenuo Maxi (che però aveva subito un fallo non fischiato, e, quindi, motivi per lamentarsi ne avrebbe avuti). Sul fallo su Da Costa, penso che Doveri sia rimasto l’unico a pensarla diversamente.
    Lasciami dire un’altra cosa. Tu definisci “inadeguato” Da Costa; io dico, invece, che è SCANDALOSO. Scandaloso lui, scandaloso che non se ne rendano conto i dirigenti e lo stesso Mihajlovic che, lasciandolo in porta come titolare, punti ne perderemo tanti altri. D’accordo, ieri non si è vista neanche lontanamente una buona SAMP, ma se tu offri all’avversario su un piatto d’argento un gol subito all’inizio della partita, potrai anche ammettere che questo condizioni negativamente il resto della partita. Io non penso che Fiorillo possa fare peggio. Ma almeno ho la speranza che possa invece fare bene. Con Da Costa ho invece la certezza che i suoi limiti gli faranno fare prestazioni come quella di ieri.
    Infine, per i commentatori di Sky, ci vorrebbe un passo ufficiale della società per zittire quei cialtroni. Come tifosi, purtroppo, non possiamo fare un granchè, perché gli accordi per trasmettere le partite li prende la Lega calcio, ma le orecchie gliele farei fischiare, ecccome! Un’ultima curiosità: tu accenni a cose spiacevoli successe a fine partita, della quale non trovo riscontro nelle notizie. Cosa è successo effettivamente?
    Con tanta rabbia nel cuore ed amore infinito griderò sempre: FORZA DORIA!!!
    Michele G,.

    • andrea.lazzara ha detto:

      Dove vivi in Africa? 🙂 Ps vi riferisco anche che a Radio Rai, Filippo Grassia, uno tra l’altro che spesso non è tenero con la Samp, nella sua moviola alla radio, poco dopo il match ha detto che la Samp “ha ottimi motivi per potersi lamentare”.

      • Michele G. ha detto:

        Per motivi di lavoro vivo in Congo già da 4 anni. L’Africa, comunque, la giro in lungo e in largo. Il mio lavoro mi porta a vivere fuori dall’Italia. Prima dell’Africa c’è stata la Turchia e poi, chissà, ci sarà l’America. Vedremo. Ma ovunque vada, porto con orgoglio il credo Sampdoriano.
        Non hai risposto alla mia domanda su cosa ti riferissi dicendo “Un ultimo riferimento ai dolorosi episodi post gara. Solo una parola anche se so che sarà difficile perchè le tensioni e le frizioni vengono da lontano: unità. Per il bene della Sampdoria.”. Ci sono stati scontri tra tifosi, per caso (come mi pare di intuire dalla tua richiesta di unità per il bene della Sampdoria)?

        • andrea.lazzara ha detto:

          Scusa Michele, non avevo letto la tua domanda..:-) Si, ci sono stati momenti di tensione, diciamo tra le due anime della parte più calda del tifo blucerchiato.

  9. aldo 48 ha detto:

    ok non commentare l’operato dell’arbitro….se non ho capito male garrone ha abbandonato il suo posto in tribuna per pretesta dopo la convalida del secondo gol del milan su un evidente fallo sul portiere…..però accettare tutto mi sembra un po come chinare la testa contro lo strapotere di certe squadre e certi arbitri…..una energica visita in lega penso potrebbe dare il giusto alla squadra specie quando gioca con le pari valore…… visto il trattamento anche con quelle.

  10. marco ha detto:

    Ciao Andrea e ciao a tutti,

    è incredibile la campagna fatta contro Da Costa, è un portiere mediocre, per una squadra mediocre che lotta per la salvezza, ma accusarlo nuovamente per questi gol, lo credo assurdo. Credo che sia la rabbia o la delusione a parlare più che la ragione.
    Primo gol, errore gravissimo di Gabbiadini che lascia completamente solo il milanista di tirare a 3-4 metri da Da Costa, il quale si è visto piombare improvvisamente l’avversario e la palla. Che la sua reattività non è eccelsa,siamo d’accordo, ma un giocatore gli ha tirato indisturbato a circa 3-4m.
    Secondo gol, su Da Costa il fallo secondo me non c’era perchè è arrivato dopo, ma è assurdo che Pazzini sia stato lasciato completamente solo e libero di colpire di testa.
    L’errore è stato dei difensori, che a causa di una mancata marcatura da parte di alcuni dei nostri, ha costretto Costa ad andare a coprire l’avversario sul primo palo (credo Poli o Birsa), lasciando di conseguenza Pazzini solo in mezzo all’area.
    Appoggio la dichiarazione dell’allenatore del mister, che difende l’operato di Da Costa, soprattutto in queste ultime partite, dove gli sono state addossate colpe, che a mio avviso non ha. E’ preoccupante vedere come Da Costa venga subito accusato e messo in causa, mentre Gabbiadini, principale responsabile del secondo gol contro la Roma e del primo di ieri. Due pesi due misure diverse.

    • francescp ha detto:

      Io rispetto le opinioni di tutti, dunque anche la tua, però,,,, Dai su….

    • Paolo1968 ha detto:

      Non voglio certo convincerti di nulla, ma se fossi un difensore con Da Costa in porta starei tranquillo allo stesso modo come se avessi un cobra reale nelle mutande.

      • peter ha detto:

        Da costa impresentabile.

      • marco ha detto:

        Ciao Paolo, hai ragione, ma lo stesso ragionamento lo devi fare anche per Da Costa, il quale non poche volte si trova gli avversari liberi di fare ciò che vogliono dai nostri difensori, quindi l’inquietudine ce l’ha anche Da Costa verso i suoi compagni difensori.
        La sfiducia è reciproca, sempre se esiste, perchè bisognerebbe chiederlo ai diretti interessati e ad il mister.
        Che sia mediocre, come il resto dei suoi compagni, è ovvio, ma il tiro era ancora più vicino che dal discetto di rigore. Se tutti i portieri hanno difficoltà ad intercettare il rigore, figurati dal quella distanza.

        • Bulgaro ha detto:

          Non mi trovi d’accordo nemmeno un po`, Da Costa non subisce molti tiri a partita e quei pochi che arrivano sono il piu delle volte effettuati sotto il pressing dei nostri difensori o defilati quindi piu facili da parare.

          Se un colpo di testa centrale e telefonato si trasforma in un gol la responsabilita` non e` dei difensori, ma del portiere.

          • marco ha detto:

            Ciao Bulgaro,
            valutiamo il colpo di testa in maniera completamente opposta, e quindi inevitabilmente non possiamo che non essere d’accordo. Prova a farti tirare una palla da 3m, o tirarala ad un altro e dimmi cosa puoi fare,, ovviamente senza prepararti prima.
            Da Costa è un portiere mediocre,forse da serie B o da squadra salvezza per la A, quindi bisogna accettare le sue debolezze, e non pretendere che sia più forte di quanto possa esserlo. La cosa è evidente, ma dato che ogni giocatore in campo ha il dovere di fare al meglio il proprio compito, i nostri difensori invece di complicare la vita all’avversario, spesso non lo fanno, quindi i portieri, nel nostro caso Da Costa, oltre ad affrontare i propri limiti, fisici e pschici, vengono ulteriormente messi in difficoltà.

        • Paolo1968 ha detto:

          Ciao Marco il tuo ragionamento ci potrebbe stare se Da Costa fosse arrivato ieri. In realtà è qui da 4 anni e ci si ricorda sempre e solo quei due rigori parati con l’udinese in coppa Italia. Il resto quando va bene è nnormale amministrazione, quando va male è papera.
          Ci sono i portieri che ti valgono 5-10 punti a stagione.
          Quelli che ti valgono 2-3.
          Quelli che ti valgono 0.
          E quelli che te ne fanno perdere.
          Da Costa è tra questi e, ahimè, anche il sempre nostro Romero.

          • marco ha detto:

            Ciao Paolo, hai perfettamente ragione, Da Costa probabilmente è uno tra quelli, e si deve accettare che lui è cosi, perchè quelle sono le sue capacità massime che può offrire. Io però non approvo che gli si addossino ulteriori colpe, di cui non è direttamente responsabile.
            Da Costa ha dei suoi limiti, e già credo sia un errore fargliene una colpa, quindi sappiamo che con il suo massimo impegno potrebbe prendere dei gol in più rispetto ad altri portieri di livello superiore a causa dei suoi limiti, ma non gli si possono dare anche le colpe di una mancata marcatura dell’avversario, che di fatto è stato reso ancora più pericoloso. Vedila cosi, tu sai che Da Costa è come una venatura in un acquario dove filtra dell’acqua, i difensori hanno il compito di ridurre la perdita(marcare gli avversari), perchè sanno che non è possibile ripararla (i limiti di Da Costa), ma abbastanza spesso i difensori si dimenticano del loro lavoro, determinado una maggiore fuoriuscita. La venatura è sempre la stessa, mentre la riduzione della perdita, spesso viene meno.

      • francescp ha detto:

        Ahahahahahah!! 🙂

      • flex ha detto:

        avessi un cobra nelle mutande vivrei di prepotenza 😛

    • MadMick ha detto:

      Nel primo gol fa un’imbarazzante respinta sui piedi di Taarabt, nel secondo si supera facendosi sovrastare a un metro dalla linea di porta uscendo con circa 15 minuti di ritardo.
      Adesso dico, non è tutta colpa sua la sconfitta di ieri, anche perchè è un periodo che tiriamo poco o mai in porta, ma non dirmi che ieri non hai visto sue responsabilità nei gol.

      …e non solo nei gol: se ci fai caso non da mai fiducia alla difesa che gioca spesso spaurita arretrando parecchi metri.

      • marco ha detto:

        Ciao MadMick,
        se i portieri hanno difficoltà a capire dove uno tira su rigore, da quella distanza cosa pensi che si possa fare? Ha tirato da 3 metri di distanza, completamente libero e con forza. Prova a farti lanciare una palla a 3m e dimmi cosa riesci a fare(tieni conto che ha dovuto seguire la palla e si è trovato un tiro in bocca) Gabbiadini doveva marcarlo o almeno ostacolarlo nel tiro, perchè in quel momento era suo l’uomo, ma non so perchè, si preferisce incolpare Da Costa (che di colpe ne ha, ma in altre partite), ma non Gabbiadini.

        • MadMick ha detto:

          Capisco quel che dici Marco, ma è proprio questo che si chiede a un portere: provare a parare!
          Altrimenti tanto varrebbe mettere il portiere del Subbuteo (…facciamo Zeugo!) e ad ogni gol diciamo che era inevitabile.

          Spero che domenica giochi Fiorillo, ma credo sia difficile vederlo in campo.

          • marco ha detto:

            Ciao MadMick, attualmente dobbiamo accettare il fatto che Da Costa è un portiere, che non per colpe, ma per proprie capacità, ha dei limiti.
            Lasciando che il cuore prenda il sopravvento sulla ragione, si pretende che Da Costa faccia delle cose che sono oltre i suoi limiti e le sue capacità, accusandolo ingiustamente di non adempiere a certe parate,reazioni fisiche, che non fanno parte del suo repertorio. Probabilmente è un portiere da serie B o da squadra salvezza per la A, e la società lo ritiene momentaneamente accettabile per l’obbiettivo salvezza. Se la società punterà ad obbiettivi più importanti ( lo spero ma i soldi ce li mettono i soci,quindi non pretendo nulla,ma posso solo sperarlo), è molto probabile che verrà sostituito.
            Anch’io, come te, preso dallo sconforto, inizialemtne speravo nell’alternativa Fiorillo, ma a Bogliasco ci sono il mister e gli allenatori dei portieri, i quali potendo osservare gli stessi portieri tutti i giorni, sono gli unici che possono dare un reale giudizio delle loro capacità,qualità e continuità, e quindi mi affido alle loro scelte. Se Fiorillo fosse cosi bravo, o semplimente anche leggermente migliore nel complesso rispetto a Da Costa, giocherebbe subito, ma molto pobabilmente qualcosa non convince i preparatori ed il mister. Mi ero reso conto di essere stato molto superficiale, nel giudicare le capacità dei giocatori semplicemente osservando Da Costa solo alla domenica e Fiorillo in 2 tre partite, mentre non sapevo nulla dei loro allenamenti e delle partitelle.

    • Michele G. ha detto:

      Caro Marco, rispetto sicuramente le tue opinioni, ma permettimi di non condividerle. Tu dici che non ci fosse il fallo di Pazzini su Da Costa? Ti consiglio, se ne avessi l’opportunità, di rivederti le imma gini: potresti notare com eil Pazzo allrghi in maniera evidente il braccio, che va a poggiarsi sulla spalla del portiere. A casa mia si chiama fallo sul portiere, indipendentemente dal fatto che Gabbiadini o qualcun’altro abbiamo lasciato solo Pazzini. Gabbiadini dici che abbia lasciato solo il milanista: da quando in qua Gabbiadini dovrebbe fare il difensore? A Roma chi ha lasciato Destro libero di colpire di testa? Era Mustafi, che difensore lo è di ruolo. Il limite di Da Costa lo vedi dal fatto che, se non ti senti sicuro della presa, una palla così la respingi con i pugni. Ma questo non è nel suo DNA. E’ un portiere veramente scarso.

      • marco ha detto:

        Ciao Michele,
        ci mancherebbe che non puoi non condividerle. Prima di scrivere, avevo rivisto più volte le azioni per valutare meglio l’azione, e dato che Pazzini, ritengo sia saltato prima di Da Costa, infatti è riuscito a colpire la palla di testa prima che potesse fare l’altro con le mani. Sinceramente ho riguardato le immagini ed il braccio aperto non l’ho visto, se non dopo lo scontro.
        Comunque a parte il fallo o no, è assurdo che pazzini fosse stato lasciato libero in mezzo all’area.
        In quel momento era Gabbiadini, che stava giocando da centrocampista, che doveva occuparsi del marocchino. Il fatto che non sia un difensore, non significa che non deve più occuparsene e lasciarlo da solo.
        Se i portieri hanno difficoltà a capire dove uno tira su rigore, da quella distanza cosa pensi che si possa fare? Ha tirato da 3 metri di distanza, completamente libero e con forza.
        Ricordati che anche Da Costa si trova con dei difensori che lasciano gli avversari troppo liberi di tirare e mirare dove vogliono, quindi la sfiducia è reciproca, sempre se esiste tra loro.

        • Bulgaro ha detto:

          Io tutta sta forza sul colpo di testa del marocchino non l’ho proprio vista e comunque l’abc del portiere dice che non si respinge mai la palla avanti, ma sempre verso l’esterno del campo.

          In ogni caso il tuo ragionamento non regge, praticamente a parere tuo si potrebbe giocare in 10 senza portiere perche` e` colpa dei difensori che lasciano fare dei tiri durante la partita agli avversari …
          In realta` il portiere (ruolo ingrato questo lo concedo) deve essere proprio quello che ci mette una pezza nei momenti di difficolta`, e se guardi le statistiche noi siamo una squadra che subisce pochi tiri in porta e spesso nemmeno pericolosi.

          Anche l’uscita su Pazzini e` stata molle e tardiva, quando un portiere con le mani non arriva dove arriva un giocatore con la testa ha sbagliato.

          • marco ha detto:

            Ciao Bulgaro, hai ragione per l’abc del calcio, ma secondo me è più corretto mettere “cercare”, quindi “si deve cercare di respingere la palla verso l’esterno o di buttarla in angolo”. Per la potenza del tiro, e la distanza da dove stato effettuato abbiamo due visioni opposte, e quindi la questione termina sul nascere.
            Per i difensoori credo che tu abbia frainteso quello che ho scritto.
            I difensori hanno il compito di cercare di impedire o almeno fare in modo che l’avversario tiri nella maniera meno agevolata possibile, in modo che non possa piazzarla a suo piacimento,dare la potenza voluta, ecc… In caso di una scarsa o mancata marcatura, l’avversario diventa molto più pericoloso, aumentando la sua probabilità di fare gol.
            In base alle capacità ed ai limiti del portiere, i rischi di prendere gol per suo demerito e/o merito dell’avversario e /o disturbo nella marcatura si fanno sempre più o menoelevati. Da Costa ha dei limiti, che lo fanno questo portiere da serie B o da squadra salvezza, non si può pretendere che faccia cose che sono oltre le sue capacità e non si può fargliene una colpa. Mentre chi doveva compiere la marcatura non l’ha compiuta per limiti propri, ma per negligenza in quanto si dimenticato di farlo. Sul secondo gol, che ho contrabattuto chi riteneva fosse fallo su Da Costa, perchè come hai detto giustamente anche tu è arivato in ritardo e quindi è saltato dopo, quindi è lui che è andato addosso a Pazzini, Da Costa conoscendo quali sono le sue capacità e quindi i suoi limiti non lo ritengo responsabile, mentre chi doveva marcarlo invece si deve assumere tutta la responsabilità (era l’uomo più pericoloso del Milan e quindi quello da marcare più stretto))

  11. Massimo Pittaluga ha detto:

    ciao andrea come al solito sono d’accordo con te. sarà l’età simile:) detto questo si era già visto col cagliari un calo fisico ma con la squadra al completo e al cospetto di una squadra simile abbiamo portato a casa 3 punti importantitissimi. A torino darà importante ma basilari saranno livorno bergamo e chievo. queste 3 partite devono portare vittorie e pareggi, specialmente livorno e chievo non devono fare i 3 punti e come dicevo nelle prossime partite vincerne una o due per archiviare o quasi il campionato, che altrimenti si farebbe difficile. ieri è vero che il milan era rimaneggiato ma metteva dentro comunque gente di varie nazionali o ex nazionali. mancava balotelli e dentro pazzini, tanto per dire. fuori de jong e dentro montolivo etc. sinisa ha docuto in difesa fare quello che poteva e secondo me regini e mustafi non hanno fatto male. fornasier a destra poverino non ha il passo e costa non ha fatto disastri ma ripeto è più un centrale. poi la diga a due di palomboe kristicic nelle ultime gare non funziona sia perchè sono calati loro e ci sta sia perchè gabbiadini anche lui fatica poveretto a fare da 3 mesi 100 mt ad andare e tornare in continuo. mancavano gasta e de silvestri che sono fondamentali soprattutto il terzino perchè non ha un sostituto. su da costa che dire. ieri ha toccato il fondo (detto con educazione e stima per la persona) ma una squadra come la nostra appena subisce qualche tiro qualunque va sotto e non si può pensare che la difesa e la squadra non debbano mai avere dietro un portiere che ogni tanto ti salva la partita. ieri sia sul primo gol (papera vera) sia sul secondo (uscita in area piccola mollissima) le responsabilità sono sue fallo o non fallo, perchè in area piccola il portiere non può essere contrastato. bastava andasse un po più deciso e se non prendi le palle in area piccola la responsabilità è solo tua. pazzini avrà fatto forse anche fallo ma da costa a mani protese non è arrivato. detto questo non trvo giusto fischiarlo assolutamente (anche perchè bisogna ricordarsi che in A ai play off ci ha portato anche lui con un rigore parato). è giusto non scordarsi le cose. resta il fatto che è un portiere inadeguato alla serie A. Capisco sinisa che non vuole rischiare con fiorillo perchè se non andase ne hai bruciati due ma oggi come oggi da costa si è bruciato da solo. non ha portato ancora 1 punto che 1 e ne ha fatti perdere eccome. a questo punto peggio di ieri può fare fiorillo? serve arrivare alle prossime partite decisive al massimo e un suggerimento per torino a sinisia lo darei mettendo la squadra con lo stesso modulo leverei un attimo gabbiadini da destra e lo metterei davanti per fargli spendere meno energie per poi riportarlo a destra quando riemtrerà maxi.

    fiorillo
    de silvestri mustafi gastaldello regini
    obajang kristicic
    sestu soriano eder
    gabbiadini

    formazione agile e veloce davanti. gabbiadini può fare la prima punta per una partita e non spendere una marea di energie. poi speriamo di arrivare alle partite decisive con maxi palombo etc in condizione e di fare i risultati che servono. il resto come ho sempre ritenuto deve cominciare a farlo la proprietà ma ora salviamoci perchè non è ancora finito il campionato.

    • Luca Pavia ha detto:

      Sestu mi sta bene, ma per il modulo che usa il Toro che, con Ventura, tende a occupare un ampia zona orizzontale di campo, lascerei Gabbiadini largo e utilizzerei Eder dietro Okaka punta centrale. Ci sarà da fare a sportellate, quindi ci vorrà molto fisico.

  12. MadMick ha detto:

    Ho poco da addiungere Andrea: sei già stato esaustivo e perfetto come sempre.
    Penso gran parte della colpa sia dell’entusiasmo che va scemando…come in molti temevamo.
    Oggi sono arrabbiato
    Arrabbiato con la società che ritiene sufficiente questa rosa quando in realtà se mancano 2 elementi siamo nel panico più totale, e arrabbiato con Maxi Lopez perchè ieri ho rivissuto quanto fece lo scorso anno prendendo a calci la porta degli arbitri.

    Spero che oggi mi passi e poi testa a Torino, perchè domenica sarà davvero dura.

  13. francescp ha detto:

    Un signore di nome Icaro, evidentemente annoiato, un giorno decise di crearsi ali di cera . Con esse addosso si convinse di poter volare e così si buttò nel vuoto. A contatto col sole, le ali si sciolsero e così Icaro non riuscì a volare, anzi, finì per sbattere violentemente a terra.

    Chissà come mai, la Samp di questo periodo mi ricorda Icaro, che con impegno e predisposizione al sogno tentò di crearsi le ali per volare, prima di accorgersi bruscamente che – in realtà – non aveva alcuna possibilità di farlo.

    Cerco di essere onesto: l’arbitraggio di ieri è stato irritante, la differenza nel metro di valutazione sul singolo episodio è stata evidente e l’omertà del tecnico e della società a fronte di un simile scempio è stata addirittura disarmante, perché comunica il seguente messaggio “beh, che volete farci? Sapete come funziona in Italia…”

    Però…

    Quest’anno vediamo la Samp di Serie A peggiore dopo quella che iniziò l’infausto campionato della retrocessione a Bologna. Ha raggiunto un +8 sulla zona retrocessione facendo un miracolo, ha vinto il derby facendo un altro miracolo, dopodiché ha dimostrato di aver dato probabilmente più di quanto non fosse in grado di fare e si è seduta, un po’ come accadde l’anno scorso, se vogliamo.

    Non puoi presentarti in serie A con Da Costa in porta… E’ arroganza, nemmeno dabbenaggine o scarsa competenza. Adesso vediamo se ce lo tolgono dalle scatole, o se davvero non c’è argine al masochismo. Ormai sta prendendo i connotati del Fenomeno Parastatale di Gialappiana memoria. Fermatelo. Fermiamolo. Fermate chi lo vuole in squadra.

    Non puoi avere un ragazzino alla terza presenza in A (che tra l’altro fa il centrale di mestiere) come sostituto di De Silvestri. Non è colpa sua se ieri perde puntualmente Taraabt. Ma chi doveva pensare a un sostituto di De Silvestri, chi fa il mercato, non ha davvero trovato nessun altro che non fosse il mitico MatiCrak Rodriguez o il fumantino Tano Berardi? Ma un Sardo del Chievo, un Mesto, un Bellini, un CR77 Raimondi, un Pisano? Erano veramente così imprendibili? Mah…

    Non puoi puntare su giocatori ancora fragili come Obiang e Krstcic (alla seconda stagione in A) dicendo loro “ragazzi, siete il perno della Sampdoria; risolveteci la stagione”, perché hanno diritto di crescere con calma, non essendo tra l’altro fenomeni, ma solo potenziali buoni giocatori con comprensibili battute a vuoto.

    Non puoi partire in estate senza avere una punta di ruolo in organico, prendendone poi due a gennaio che hanno bisogno – giustamente – di tempo per entrare in forma e per fare costantemente la differenza. Abbiamo perso valanghe di punti per mancanza di mordente sotto porta.

    Non puoi pensare che un Gabbiadini-novantuno, speranzosissimo talento che – per me – è destinato a un’ottima carriera, ma che deve ancora imparare tanto, tantissimo, possa salvare la Patria come un eroe romantico o redimere l’anima del Doria come un novello Messia. E’ giovane… E’alla seconda stagione in A… Ha bisogno di tempo…

    Tutto ciò non è colpa dell’arbitro.

    Ciò detto, ieri con un portiere normale poteva finire zero a zero. Il Milan è imbarazzante e se va in UEFA (vedrete che ci andrà) lo scandalo del calcio italiano, la sua immensa povertà e la sua totale mancanza di speranze troveranno un ulteriore e triste conferma.

    Buona settimana a tutti,
    Francesco

  14. ROBY LEVANTE ha detto:

    Come molti tifosi del blog prevedevano ma non si AUGURAVANO, come certamente penseranno i talebani, gli sventolatori e i sempre ottimisti, finita la banzina sono riapparsi i problemi di sempre,e, che comunque anche Sinisa certamente mascherava con parole di autostima,orgoglio,etc,etc.,ma conosceva. Tiriamo poco in porta e il gioco latita perchè,principalmente, abbiamo un centrocampo con giocatori di poca qualità che non sono in grado di aiutare gli attaccanti,che, a loro volta si sfiancano per aiutare i difensori.Il problema più grave ed evidente per tutti tranne ,che per Osti, è il portiere che vanifica quello che di buono fà la squadra; dicevano che non è un fenomeno ma che para quello che deve parare. NON E’ VERO.
    Con Da Costa in porta l si riavvicina lo spettro della serie B ma non sono certo che la soluzione sia Fiorillo. Grazie società per non aver provveduto. Sempre Forza Sampdoria

  15. P.Solari ha detto:

    Praticamente in accordo completo con Lazzara.
    Comunque, premesso che la squadra e’ in evidente calo ( sia fisico che forse anche mentale dopo una splendida rincorsa ), che alcuni elementi ( ognuno per differenti motivi ) stanno dando molto meno di quel che ci si aspetterebbe ( portiere, con gravi incertezze – Obiang, che non abbiamo ancora veramente visto giocare come in parte dello scorso campionato – l’ intera fascia sinistra di ieri, davvero insufficiente ), premesso che proteste reiterate come quelle di M.Lopez sono controproducenti …… premesso questo, la maniera con la quale e’ stata “diretta” la partita puo’ forse paragonarsi ad una bassa seconda Categoria.
    Non ci si puo’ fare mandare a vaff….. reiteratamente da un giocatore con una certa maglia esibendo il giallo e poi arrivare al rosso per proteste piu’ o meno simili attuate da giocatore con altra maglia , e successivamente non estrarre il rosso ( che purtroppo ci stava ) a Gabbiadini perche’ il suddetto arbitro aveva la coscienza sporca da prima …… il secondo gol a parti invertite non sarebbe stato convalidato, il rigore con il medesimo metro sarebbe stato concesso magari con aggiunta di espulsione del portiere. Possibile che di tre episodi diciamo dubbi tutti sono stati valutati a favore della squadra blasonata ? Se vogliamo credere alle favole ……
    Ci sara’ da soffrire anche domenica, con altre squalifiche in arrivo ( ma come siamo “cattivi” …. ), poi le successive tre partite devono portare i punti per chiudere la pratica salvezza.
    Le critiche alla Societa’ le faremo ad obiettivo raggiunto, a che servono ora ?

    • Massimo Pittaluga ha detto:

      Paolo sono d’accordo su quasi tutto ma le critiche alla società se fondate e corrette sono giuste. meno giuste anzi dannose quelle ai giocatori, tipo fischi a da costa e costa. sono però dell’idea che dal gruppo attuale il mr abbia spremuto tutto e che bastino poche assenze in ruoli chiave come gasta e de silvestri per perdere il filo. a questi aggiungi che hai un portiere che non para (non ce l’ho con da costa ma non ci arriva mai su tiri un po difficili) e su quelli facili fa il resto. a questo punto bene i rientri di de silvestri e gasta, non mi affliggerei troppo per palombo fuori un turno che rifiata e pedro con kristicic oppure io proverei renan può dare un contributo simile. a torino bisogna andarci con grinta e voglia e muovere la classifica per poi arrivare al ciclo decisivo senza perdere partite chiave. sono minimalista ma se solo pareggio a sassuolo livorno e chievo me le tengo a distanza e se ne vinco solo che una chiudo quasi la pratica. detto questo appoggio totale a squadra e mister ma è palese che la proprietà ha agito male sia a d’estate che a gennaio, prima indebolendo e poi non rinforzando a sufficienza una squadra che ha si e no 12 13 giocatori di medio bassa serie A. secondo me squadra e mr stanno facendo molto bene e ora bisogna stare vicini alla squadra perchè questo sarà il mese decisivo. ma se vogliamo parlare di società beh speriamo che da quest’estate ci sia un cambio di rotta per almeno costruire una squadra di calcio un poco più conforme alla dimensione della sampdoria che non sarà quella delle grandi ma neppure quella di dover battersi con sassuolo livorno cagliari senza stadio pubblico e presidente o atalanta. quando qualcuno ricorda la samp dei colantuoni saltti and co, seppure non ci fossi o non ricordo perchè troppo piccolo allora vorrei ricordare che la serie A era a 16 squadre e che dovevi fare dodicesino per restare in A. genoa e samp negli ultimi anni sarebbero forse retrocesse qualche volta in più. paragonare la samp di arnuzzo and company che lottava sino alla fine con questa secondo me è diminutivo di quelle sampdoria, primo perchè era un campionato molto più difficile e secondo perchè le proprietà e il fatturato erano ben diversi. ricordo ch la samp incassa oltre 35 milioni di diritti televisivi ben oltre le ns concorrenti degli ultimi anni. qualche critica alla società va fatta secondo me nei limiti dell’educazione e del rispetto altrimenti ci ritroveremo a fischiare da costa e qualche altro giocatore più da serie cadetta che non lo merita per la serietà e professionalità.

    • Marco ha detto:

      In estate le critiche le rimandiamo alla fine del mercato, in inverno alla fine del campionato, non è mai il momento buono per dire in faccia alla fonte di tutti i nostri guai di andarsene il più lontano possibile dai colori blucerchiati. Neppure la faccia per presentarsi in tv e dire qualcosa!!! Prendiamo esempio dai laziali!!!

      • Dorianodoc ha detto:

        Bravo, meno male!!! Il sig. G. se ne è anche andato a 10 minuti dalla fine. Per proteste? E verso chi, se stesso forse? A forza di ridimensionarci siamo diventati come il Livorno o il Chievo o l’Empoli, e come queste contiamo. Basta un Doveri qualsiasi per prenderci in giro…………

      • peter ha detto:

        quoto alla grande !

    • nello ha detto:

      Bravo! !

    • MadMick ha detto:

      Non servono a niente, ne ora ne a obiettivo raggiunto, ne se retrocediamo ne se ci salviamo.
      Quindi…lasciatemi mugugnare! 🙂

  16. Bulgaro ha detto:

    Lasciamo stare i discorsi sugli arbitri, nella mia storia con la Samp ho visto molto di peggio e stagioni molto piu tartassate di questa; ha ragione Sinisa, niente alibi.

    Sinisa aveva detto che sarebbero arrivati i momenti duri, beh eccoli …
    Bisogna smettere di inseguire la sinusoide degli umori e analizzare le cose per come stanno, sentire dire che un giocatore e` un brocco, poi un campione, poi di nuovo un brocco … e` evidente che non si va` oltre la singola prestazione senza considerare il contesto.
    Abbiamo una squadra giovane suscettibile di sbalzi in alto quando si sente sicura e entusiasta e in basso quando interviene l’insicurezza e la conseguente demoralizzazione. Non e` un caso che abbiamo perso le partite con le squadre che fanno il nostro gioco, ma con un tasso tecnico palesemente superiore e aggiungiamo che quest’ultima partita l’abbiamo giocata con la difesa rivoluzionata, altra cosa che di sicurezza alla squadra sicuramente non ne ha data.
    Per me i problemi non sono fisici, ma mentali, anche questi belin di cartellini per proteste ne sono lo specchio palese, probabilmente si era arrivati a credere di poter ottenere molto di piu dal campionato e invece qualcuno si sta rendendo conto che per poter ottenere di piu deve mangiare ancora molte minestre.
    Il grosso problema e` non prendere l’abitudine a perdere, quella che era diventata ormai consuetudine con Rossi, ma su questo sono abbastanza convinto che Sinisa non lo permettera`.
    Fa` incacchiare il fatto che si andra` a Torino senza Maxi e Palombo, giocatori di esperienza che contro una squadra pericolosa come quella di Ventura sarebbero serviti molto; comunque da domenica si torna alle partite da non sbagliare, perche` anche se non fanno punti, squadre come Bologna, Livorno e Sassuolo stanno combattendo.

    Detto cio`, unica colpa che faccio al mister e` quella di continuare a proporre Da Costa; questa e` una responsabilita` tutta sua e se Fiorillo era considerato inadaguato, allora e` colpa della societa` non aver cercato un portiere alternativo di livello adeguato nel mercato di riparazione.
    Un qualsiasi portiere fisicamente prestante avrebbe spedito Pazzini all’ospedale (o meglio Pazzini non ci si sarebbe buttato contro), un qualsiasi portiere tecnicamente preparato non avrebbe respinto quel pallone lento dritto sui piedi di chi aveva appena tirato (uno buono la fermava proprio quella palla).
    Il portiere e` un ruolo ingrato, quando giochi per salvarti e` ancora piu ingrato e fondamentale … se ora non prende piu nemmeno quelli che gli tirano addosso ….

    • flex ha detto:

      Anche io ho la tua stessa preoccupazione, non vorrei che iniziassimo a perdere partite senza reagire.
      Già domenica potremo avere una prima verifica: in teoria quella sarebbe la tipica partita dove ci intortiamo il pareggio, ma la prova del nove l’avremo col livorno, a seconda di come giocheremo si capirà se abbiamo ancora sangue nelle vene o se abbiamo già tirato i remi in barca.
      Ieri non siamo stati impeccabili, ma non ci si può lamentare dell’impegno e della grinta, è anche vero che a livello di gioco non ho visto quella gran differenza fra noi e il milan, ad eccezione del portiere. Loro ne avevano uno che para.

  17. Emanuele ha detto:

    Caro Andrea non credi sia giunto il momento di lanciare Fiorillo titolare e concedere un pò di fiducia a questo ragazzo? Si perdonano errori enormi a tutti…Romero…Da Costa…perchè non possiamo provare lui, genovese, sampdoriano e giovane?!?!

    • andrea.lazzara ha detto:

      Obiettivamente ora su Da Costa c’è una pressione pesante.

      • Paolo1968 ha detto:

        Che si è costruito con la sua purtroppo scarsa qualità…
        Comunque uno scrollone anche a Obiang, Krsticic e Gabbiadini non ci starebbe male. Mi sembrano addormentati.

        • flex ha detto:

          Kristcic e, soprattutto obiang sono la più grande delusione della stagione.

          • peter ha detto:

            kristicic e obiang ci raccontavano fossero fenomeni….come volta, rossini, mustacchio, marilungo eccetera eccetera…..tutti fenomeni per non comprare gente di categoria

          • Paolo1968 ha detto:

            @ peter,
            io e credo anche flex, non volevamo intendere questo

      • Daniele da Rapallo ha detto:

        Faccio mie le parole di un altro bravo giornalista che ne sa più di me…” E dire che bastava tenere Storari e saremmo approdati ai gironi di Champions, non saremmo mai retrocessi in B, avremmo ancora lui tra i pali e non avremmo un passivo di bilancio imminente ancora tra i 15 e i 20 milioni di euro”….

        • Paolo1968 ha detto:

          Vabbè, è inutile stare a rivangare il passato.
          Credo che sia chiaro a tutti che di errori se ne sono fatti a palate, e che i problemi ci sono stati, ci sono e ci saranno.
          Però è anche noioso ripensare a “se c’era ancora Storari”, “se c’era Cassano”, “se c’era Pazzini”….

  18. daddix ha detto:

    Ciao Andrea, il nostro 11 titolare non è per niente male ma quando devi utilizzare le riserve (vedi Fornasier e Costa) per squalifiche o infortuni vai subito in difficoltà. E’ qui che la società doveva intervenire e non l’ha fatto adeguatamente. Salamon è un oggetto misterioso e il mister preferisce addirittura spostare Fornasier sulla fascia piuttosto che far giocare Berardi che è un terzino destro di ruolo.
    Da Costa non è un portiere che può giocare titolare in serie A e Doveri è un arbitro che non può arbitrare in serie A, tutto qui. Naturalmente non avremo mai la contro prova ma era la partita giusta per far giocare Okaka punta centrale con Gabbiadini Eder esterni. Basta con questo Wszolek, che seppur volenteroso, appare molto limitato. Con un centrale robusto come Ramì era l’occasione giusta per inserire Okaka. Inoltre la mia preoccupazione in senso tecnico è per Obiang e Kristicic che alternano buone cose a ingenuità colossali e spesso difettano in lucidità; insomma non sono centrocampisti che possono garantire un valore aggiunto. Noto che spesso arriviamo in zona goal e ci manca il passaggio che faccia la differenza. Detto questo ha ragione il mister, non perdiamo calma e fiducia.

  19. Lollo ha detto:

    Un solo commento quanto più asettico possibile, anche se la preoccupazione e la rabbia di Andrea sono le mie:
    1- il trittico Roma, Milan, Toro era ed è durissimo , si diceva che due punti sarebbero stati tanta manna, adesso anche un pari a Torino sarebbe ottimo
    2- la classifica è ancora più che rassicurante e quindi va gestita con testa fredda e attributi, a partire da domenica
    3- le lacune, le falle, notevoli, di questa rosa sono state volutamente ignorate a Gennaio, o meglio si è pensato che Maxi, Okaka ( e Sestu ) bastassero…questi sono i risultati
    4- Fiorillo in porta da Domenica, tanto non credo potrà fare peggio di Dacosta

    • Paolo1968 ha detto:

      Non so cosa potrà fare Fiorillo, ma a 24 anni è l’ora di capire se vale o non vale qualcosa, una volta per tutte.
      O abbiamo paura di “bruciarlo”‘????

      • andrea.lazzara ha detto:

        Tutto sommato sono d’accordo con Paolo: aspettare ancora con il rischio di “bruciare” un portiere di quasi 24 anni. Basta che, se dovesse giocare, tutti non abbiano negli occhi le partite contro Udinese e Palermo di 5 anni fa…

        • Paolo1968 ha detto:

          Senza fare paragoni, Pagliuca è stato buttato nella mischia a 22 anni.
          Oggi abbiamo, nel senso “il calcio italiano” ha in generale, sempre paura di “bruciare” gente che ne ha 2-3 di più.
          Il tutto contrasta anche con la carenza di cash per comprare gente “affermata”. Eppure, prima di fidarsi dei giovani….
          Sarò sempre più propenso a perdonare la cappella di un giovane che quella/e di uno che dovrebbe essere al top della carriera.

          PS: non ricordo quelle partite, tendo a cancellare tutti i brutti ricordi, così faccio spazio nel mio cervello, che ha limitate capacità… 😉

          • nello ha detto:

            L’Udinese ha fatto giocare un ragazzo di 17 anni ,non so se fossero infortunati il primo e il secondo portiere,o se è stata scelta tecnica ,so però che questo ragazzo ha giocato bene..e noi abbiamo paura di bruciare Fiorillo?

          • Massimo Pittaluga ha detto:

            paolo ero nell’88 ragazzino nella finale di coppa italia a torino al comunale sotto il diluvio. pagliuca fece certe uscite da rabbrividire, ma poi diventò un grandissimo portiere. a proposito vincemmo con goal di salsano e il mio migliore amico prese il pallone lanciato in gradinata con cui giocammo alle 4 del mattino ai giardinetti….credo lo abbia ancora quel pallone. che ricordi! ora da quarantenne manca quel trasporto ai ragazzini di oggi che col cavolo si prendono il treno di notte (magari non li lasciano o non ci vanno di nascosto oppure non hanno la tessera del tifoso no saprei). per tornare ad oggi fiiorillo va messo dentro. discutevo bonariamnete con una persona che lavora in società e mi diceva che le titubanze su fiorillo era perchè si era bruciato in passato. va bene ma ha sbagliato due partite alla samp ed è stato accantonato. ora dopo le papere di romero a 1,7 e da costa magari forse rischiarsi quella di fiorillo

          • Crovo ha detto:

            A Massimo Pittaluga.

            Che bei ricordi che hai citato!

            Quanta preoccupazione quando leggemmo la formazione e scoprimmo che lui era il titolare!

            Io in particolare, visto che avevo ancora negli occhi i due gol che aveva preso dal Dukla Praga al comunale di Chiavari (con tiri scoccati da oltre 40 metri, uno addirittura quasi da centrocampo…) non più di due mesi prima in una partita del girone eliminatorio del Torneo di Viareggio!

            Quanti brividi a Torino per quelle sue uscite spensierate!

            Eppure, nonostante le premesse, che grande portiere che è diventato!

            Titolare in due mondiali!

            Io uscendo da quella partita del Viareggio non ci avrei scommesso nemmeno 10 lire…

  20. Marco ha detto:

    Certo che prendersela con gli arbitri, quando abbiamo una grave malattia in casa, che si chiama EG e la sua combriccola, mi sembra esagerato. Siamo d’accordo sul fallo su Da Costa, che c’era, meno sul rigore, che cmq si poteva dare (a parti invertite sarebbe stato dato), ma se penso ai cartelli dei 50.000 laziali con scritto “Prigionieri di Lotito”, noi cosa dovremmo fare? Una squadra dalla cifra tecnica da medio-bassa serie B, con giocatori sopravvalutati ad hoc per tifosi ritenuti immeritatamente degli idioti, sostegno a tutto campo ad un portiere che, forse, potrebbe difendere i pali dell’Entella (ripeto forse)! Con che coraggio questo signore (?) ci presenta in serie A con giocatori inguardabili come Wzolek, Obiang Fornasier? Sinisa poi è costretto a far giocare mezza squadra fuori ruolo! Ma ci rendiamo contro in quale vortice di mediocrità e pochezza ci ha infilato questo individuo che non è e non sarà mai il mio presidente! Devo dire che, con tutto l’impegno, non riesco a comprendere chi ancora riesce ad osannare la fonte di tutti i nostri guai, e non da ieri attenzione!!!

    • andrea.lazzara ha detto:

      Visto che capita mi chiedano equità di giudizio(legittimo) nel passare i commenti approvo questo commento. Ma solo per spiegare che definire “grave malattia” una persona, sia il Presidente della SAmpdoria o un tifoso qualsiasi è offensivo. Fate conto che il messaggio sia stato censurato e che sia un..monito. Anche perchè io ho instaurato l’abitudine spesso di spiegare privatamente le censure: ma non posso neppure farlo sempre( e andate in altri blog, attenzione blog, non forum) a vedere se lo fanno in tanti)

      • Marco ha detto:

        Definire “grave malattia” un insulto lo trovo assolutamente incongruo: la malattia è uno stato patologico che modifica strutture e funzioni in senso peggiorativo. Detto questo caro Andrea non trovo nulla di più eufemistico per definire la persona che ci ha ridotti in queste condizioni e, cosa più grave, non ha neppure il coraggio di assumersene le responsabilità (dovremmo forse andare a Chi l’ha visto! per avere sue notizie?). Ti ringrazio cmq per aver pubblicato equanimemente le mie parole.

      • YumaS2001 ha detto:

        ed inoltre la samp, con tutti i suoi difetti, è in una tranquilla posizione dei classifica.
        la rosa non è eccelsa, ma allora, come mai ha molte squadre dietro?
        la rosa è da “salvezza tranquilla e bilancio in ordine”!

    • Kreek ha detto:

      E’ vergognoso quanto hai scritto…e i giocatori che hai citato sono giovani, con una buona prospettia di crescita…lasciamo stare la Lazio, Lotito e i laziali intrallazzoni e maestri si spalma debiti.

      Noi siamo Sampdoriani e i Sampdoriani certe cose non le fanno. Edoardo Garrone e la sua Famiglia ci mettono soldi, e tanti, da 10 anni. Per garantire l’esistenza, piú che dignitosa, della Sampdoria. Che non gode di certi privilegi “geo-politici”. Questo é bene metterselo in testa.

      Senza spalmadebiti, pagando gli affitti, stipendi ai calciatori ecc. con grande puntualità (al contrario di altri).

      Da come chiudi il tuo post si capisce che le tue non sono opinioni ponderate sulla realtà, ma pregiudizi belli e buoni.

    • Dorianodoc ha detto:

      D’accordissimo su tutto. Con solo un distinguo, il portiere dell’Entella, Paroni, è molto più forte. Da Costa a Chiavari starebbe in panca.

  21. Luca Pavia ha detto:

    Una piccola osservazione: non segnamo da quasi tre partite (Gastaldello contro il Cagliari) e su azione dal derby…

  22. Dorianodoc ha detto:

    Non per fare sempre il bastian contrario, ma questa storia di Da Costa mi sembra un pò stucchevole. I suoi limiti si conoscono da tempo, che sia al massimo un portiere da B lo sanno anche alla scuola materna di Bogliasco. Ma che senso ha fischiarlo? Serve solo a impaurirlo sempre di più, e un portiere che non gioca sereno (un pò di esperienza nel merito ce l’ho), produce solo cappelle. Fischiarlo ora non serve a niente. Dove erano i fischiatori un paio di mesi fa quando anche i sassi sapevano che (insieme ad altri) il portiere era un grosso problema? Belin, quello che fà questa società di repessini va bene ed ora mi fischiate il portiere, e che colpa ne ha lui se non è idoneo a giocare in A? Lui insieme ad altri, non dimentichiamocelo. Questo abbiamo e di questo sappiamo chi ringraziare (chi non vuole tenere il salame sugli occhi). Piuttosto Andrea, sarebbe interessante sapere le motivazioni degli scontri fuori dallo stadio tra sostenitori Doriani. Cosa sta succedendo all’interno della tifoseria? A qualche parte della tifoseria non sta andando più bene la politica da repessini? Non sarebbe da ragionarci sopra?

    • Dorianodoc ha detto:

      P.S. L’alternativa interna a Da Costa non è Neuer del Bayern, ma un portiere che dove è andato non ha mai convinto del tutto, diciamo così.

      • gianni ha detto:

        Eh va beh, l’uomo che conosce (a suo dire) tutte le magagne nascoste del mondo doriano e che è sempre allo stadio non sa o non può farsi raccontare da qualche protagonista il motivo degli scontri tra tifosi (che, per inciso, ci sono altre volte, anche in gradinata, magari senza tv e telefonini a riprendere) ma come la solito INSINUA quello che gli fa comodo, tanto mica deve dare spiegazioni a me, a Lazzara o a chiunque altro.
        Chissà dov’era quando distribuivano il coraggio…

        • gianni ha detto:

          errata corrige: “ci sono stati altre volte”
          ps: stiamo ancora aspettando risposte sui bilanci falsificati; potremmo sapere almeno a chi puoi rivelarli o è troppo anche chiederti questo?

        • Dorianodoc ha detto:

          Uelà volpino, continua a vivere sulla nuvoletta blucerchiata dove tutto è bello e perfetto, chissà quando ti sveglierai? Se ti sveglerai,

          • gianni ha detto:

            Bravo, continua a cambiare discorso che non l’ha capito nessuno che hai esaurito gli argomenti come minimo dal Derby che tanto ti ha fatto soffrire.

    • MadMick ha detto:

      Penso che fischiarlo serva a farlo sfiduciare, a fargli capire che è scarso e a farlo capire a chi siede in panchina e a Corte Lambruschini.

      L’alternativa non è Neur?!
      Anche in panchina l’alternativa a Delio non era Mourinho, eppure il cambio qualche beneficio l’ha portato.

      • Dorianodoc ha detto:

        Che non sia un fenomeno penso che lo sappia da solo. A Corte Lambruschini sarebbe il momento di far capire tante altre cose, non solo Da Costa. Detto questo se Sinisa volesse provare Fiorillo a me andrebbe pure bene, riaggiungo che se fino ad ora non ha mai sfondato, e di occasioni ne ha avuto, qualche motivo ci sarà.

    • Paolo1968 ha detto:

      Assolutamente d’accordo sui fischi a Da Costa. Ma se fossi stato a un metro da lui ieri lo avrei strozzato. In silenzio. Ma l’avrei fatto…
      😉

    • Fabiosamp ha detto:

      DOC c’è poco da ragionare…ė una delle pagine più tristi della SUD

      • bisciagoal ha detto:

        Grande Fabio…
        concordo..episodio tristissimo le botte tra tifosi….
        ci sono due anime nella curva incompatibili tra di loro già dai tempi di Enrico Mantovani….
        ..ricordo che ogni qualvolta si è andati oltre la normale antipatia, a farne le spese è stata la squadra…questo dovrebbe far riflettere chi oggi antepone interessi particolari al bene della Samp…vogliamo totalizzare tre retrocessioni in quindici anni?? sarebbe un bel record!

    • ale ha detto:

      Io non credo che c’entrasse la società. Era una diatriba tra tifosi in relazione alle prese di posizioni differenti riguardo l’ingresso si o no all’ultimo derby.
      In gradinata sono tutti ben coscienti che l’attuale proprietà è il meglio cui si possa aspirare. Nella realtà.
      Saluti

      • Fabiosamp ha detto:

        Per favore Ale non strumentalizziamo ne da una parte n’è dall’altra…le posizioni verso la società sono ben chiare sui mezzi di comunicazione ufficiali dei gruppi…e sono di facile interpretazione…non ė una polemica credimi ma non ci sarebbe cosa peggiore di far partire la corsa alle interpretazioni…

      • Dorianodoc ha detto:

        Da quel poco che sò ( tanto il gianni di turno dice che mi invento tutto, chissenefrega tra l’altro), c’è qualcosa di più dell’ingresso o no all’ultimo derby. Mi sembra comunque strano che sia stato messo tutto a tacere.

        • gianni ha detto:

          Da quello che sai ma non puoi dire a nessuno? Dire che sei un mitomane è farti un complimento.
          tra l’altro nel post precedente hai scritto di non sapere i motivi; il gianni di turno fa solo notare che spari a casaccio pur di infangare chi ha cacciato giustamente il tuo amore (che ate della Samp senza lui frega 0) e quando ti chiedono prove ti nascondi e cambi argomento da bravo coraggioso; tutto qui.

          • Dorianodoc ha detto:

            Uelà volpino, non sò tu, ma io di amori ho avuto solo delle ragazze/signore. Tu sicuramente un amore pelato ce l’hai, guai a toccartelo!!! Ti ricordo nuovamente che la squadra dove gioca quello che ti sta sulle palline perchè ci ha fatto arrivare quarti si sta allontanando sempre di più ( previsione da te azzeccatissima!!). Belin parliamo del Parma, di proprietà di un famosissimo sceicco!!! Quanto al coraggio…..lascia perdere che è meglio.

          • gianni ha detto:

            Anche come comico hai poco futuro; e le risposte continui a non darle, da bravo cuor di leone.
            Quanto al resto, ti ho già detto che io, a differenza tua, tifo Doria, non per le squadre dove gioca il tuo amore.

        • flex ha detto:

          Volevi il titolo in prima pagina?
          Funziona così dai tempi di Enrico Mantovani e Roberto Mancini.
          Una frattura che non si è più composta.
          Per come la vedo io sono due diverse filosofie di intendere il tifo, non so quali altri ragionamenti si debbano fare, ma ti prevengo e dico che infilarci dentro Garrone anche stavolta sarebbe del tutto pretestuoso.
          Se è lì che volevi arrivare.

  23. LUCA ha detto:

    CI PUO STARE UN CALO FISICO..E’ UMANO..
    ANCHE MENTALE..E’ UMANO PURE QUELLO.
    MA COME SI DICE ERRARE E’ UMANO PERSEVERARE E’ DIABOLICO.
    PARTIAMO DAGLI ASPETTI TATTICI :

    DA COSTA HA DIMOSTRATO DI ESSRE MOLTO BRAVO DI PIEDE, MA ESTREMAMENTE LIMITATO DI “MANO”..A QUESTO PUNTO SI POTREBBE PROVARE A DARE UN PO DI FIDUCIA A FIORILLO E VEDERE QUELLO CHE VALE

    OBIANG PALOMBO KRISTICIC SORIANO E RENAN SONO IN CALO E’ VERO..MA L’ALTERNATIVA E’ BJARNASON..QUINDI BISOGNA INSISTERE.

    GABBIADINI A DESTRA HA VERAMENTE LOGORATO IL FEGATO..VA BENISSIMO DAL PUNTO DI VISTA TATTICO (E’ CRESCIUTO TANTISSIMO E RINCORRE COME UN DISPERATO) PERO’ E’ PREVEDIBILE COME LA COLOMBA A PASQUA..NON VA MAI SUL FONDO, PUNTA L AVVERSARIO SEMPRE ALLA SUA DESTRA RIUSCENDO A TIRARE SE VA BENE UNA VOLTA IN 90 MINUTI.
    BASTA, O SEI ROBBEN E ALLORA VA BENE TUTTO..MA SE SEI GABBIADINI FORSE E IL CASO CHE GIOCHI SUL LATO DEL TUO PIEDE.

    EDER PRIMA PUNTA..BASTA..SE PARTE DA PIU INDIETRO E’ DEVASTANTE SE IN GIORNATA..PRIMA PUNTA NON LA VEDE MAI..PRIMA C’ERA POZZI CHE NON ANDAVA BENE AL MISTER..IERI AVEVA MAXI E OKAKA IN PANCHINA..NON CI SONO SCUSE..HA SBAGLIATO

    WSZOLEK..SE VINCI DUE A ZERO CON GLI AVVERSARI IN AVANTI, L’ULTIMO QUARTO D’ORA PUO’ ESSERE INTERESSANTE..DALL’INIZIO E’ NULLO.

    RIASSUMENDO..CON ROSSI MANCAVA TOTALMENTE EQUILIBRIO..GENTE FUORI RUOLO, MENTALITA’ BASATA SUL NON PRENDERLE..POI SINISA HA MESSO IN CAMPO GLI UOMINI NEL MODO MENO AUTOLESIONISTICO POSSIBILE INSIEME A UNA MENTALITA’ MOLTO OFFENSIVA E I RISULTATI SONO ARRIVATI.
    MA COL TEMPO GLI AVVERSARI TI STUDIANO,TI “IMPARANO” E TI IMBRIGLIANO..
    C’E’ BISOGNO DI UNA NUOVA SCOSSA..BISOGNA ALZARE L’ASTICELLA..NON BASTA PIU FARE IL COMPITINO..BISOGNA TIRARE IN PORTA E NON CINCISCHIARSI AL LIMITE DELL’AREA..MENO SCHEMI SU PUNIZIONE E PIU SASSATE NELLO SPECCHIO..E METTERE DA PARTE LE INDIVIDUALITA’ PER GIOCARE PER E CON I COMPAGNI.

    CAPITOLO GRADINATA…NON C’E’ PIU NIENTE

    COMUNQUE ANIMO..LA STRADA E’ ANCORA LUNGA

    FORZA DORIA SIEMPRE

    • Michele G. ha detto:

      Caro Luca, d’accordo con te su molte cose che dici. Una cosa sulla quale potrei non essere completamente d’accordo è il fatto che Gabbiadini debba agire sulla fascia destra, contraria al piede preferito, non è un fatto inconsueto. Visto che ci giocheremo contro Domenica, ti porto ad esempio Cerci, mancino anche lui, che agisce sulla fascia destra. Può essere che, per quanto si impegni, la collocazione su quella fascia non gli sia congeniale, e, allora, avresti certamente ragione tu.

  24. STEL ha detto:

    Che dire……..scarsi Si, ma stupidi NO.
    Era nell’aria che il milan dovesse vincere per non farlo rimanere troppo indietro dalla zona europa, ma noi ci mettiamo del nostro.
    Da Costa ha reso la partita ancora più in salita con la papera mostruosa che regala di fatto il primo gol agli avversari e taglia le gambe a noi, è vero anche che si becca un fallaccio da Pazzini e credo che il gol dovesse essere annullato.
    Arbitro che non vorrei nenche vedere in un campetto di periferia è una vergogna, Muntari protesta e va tutto bene, Maxi espulso, questa una delle tante schifezze propinate da quel pseudoarbitro. Siamo la squadra che ha subito più calci di rigore contro e che ha collezionato più espulsioni, certo stiamo sempre zitti!!!!!!!
    Con ciò non voglio giustificare il calo del rendimento della truppa di Miha, però non si può andare avanti così.
    Purtroppo vedo un futuro pieno di ostacolo già a partire dalla partita con il Torino, insidiosa e difficoltosa.
    Conteranno tantissimo gli scontri diretti (livorno,sassuolo,atalanta,chievo,catania).
    Obiang e Costa in regressione totale,centrocampo insufficiente, mancano Gasta e Lollo si vede e si sente, la difesa annaspa.
    Sinisa lo aveva detto che sarebbero arrivati momenti difficili, ora bisogna rimboccarsi le maniche e crederci, la classifica non è allarmante però se si perdono solo che due partite allora son guai.

  25. STEL ha detto:

    Ma secondo voi perchè Sestu non gioca? Breve apparizione al derby e poi…..boh!

    • Dorianodoc ha detto:

      perchè e grammo………….

      • Michele G. ha detto:

        E proprio da quei pochi minuti nel derby si capisce quali siano i suoi limiti. Il gol sbagliato a mezzo passo da Perin grida ancora vendetta ed è andata bene che non ci abbiano fatto gol (guarda cosa è successo ieri sera a Napoli), magari in maniera fortunosa.

  26. piero ha detto:

    va bene le assenze di costa e maxi domenica…
    tanto non sarebbero stati titolari mi sa..
    mi ruga quella di angelino visto che il sostituto sarà obiang e/o krsticic
    anche se ho il dubbio che ieri il serbo non abbia reso perchè non nella posizione migliore in campo… speriamo in Renan…
    da costa… non so più cosa dire..
    ammetto di averlo difeso finora.. ma ieri…
    sul primo gol mi ha ricordato molto me stesso quando giocavo ai giardini coi miei amici a dodici anni…
    non so.. forse varrebbe la pena di provare fiorillo (anche se a me girano un po’ le palle che sia andato via tozzo… )…
    visto l’udinese con Scuffet? 17 anni? chi se ne frega… sei bravo. vai e gioca!

    in ogni caso dopo il piagnisteo toro questa settimana scommettiamo che finiamo di nuovo in dieci e magari con un rigore sul groppone?

  27. Ivan ha detto:

    Vero che non bisogna attaccarsi agli arbitri però tra Napoli Roma e ieri………

  28. ale ha detto:

    Sono d’accordo con te su tutto. Aggiungo che secondo me ieri Mustafi ha giocato molto bene. Secondo me è un ottimo giocatore.
    La partita di ieri ha confermato che alcuni titolari (De Silvestri, Gasta) sono difficilmente sostituibili e che abbiamo il solito problema in porta.
    Peccato andare a Torino ancora senza Maxi: il suo ingresso ieri ha causato la più nitida palla gol.
    Saluti

  29. alessandro ha detto:

    ciao andrea, ciao a tutti,

    scrivo come hai fatto tu di pancia senza leggere gli altri commenti già pubblicati. Già di mio sono triste per come vanno le cose in questo paese e non me ne vogliate ma basterebbe la pura e semplice professionalità a sollevare le cose, serietà. Non sembra difficile, non dovrebbe esserlo. Eppure..tutti fanno di tutto tranne quello che devono. In generale e nel calcio mi sembra. Scusate il predicone ma ci stava perché se maxi lopez fosse consapevole di essere un professionista pagato una milionata di euro all’anno per giocare una volta alla settimana, a torto o a ragione, non si farebbe buttare fuori in quel modo, io lo licenzierei ma dico sul serio. L’arbitro perché può sbagliare ma siccome il processo alle intenzioni non si fa io lo faccio lo stesso e scommetto quello che volete che a parti invertite gol annullato ed ammonizione per pazzini, rigore su eder ed espulsione del portiere perché no ..se è rigore. Confermo i commenti di sky tra l’altro. Tutti questi semplicemente non sono stati professionisti e non meritano il loro stipendio. Si signori ci metto anche maxi lopez. e gastaldello per l’ammonizione di domenica scorsa. Non parlerei di ingenuità o cuore sinceramente per questi episodi. Detto questo la partita. Il milan ha fatto la sua migliore prova forse ma la samp era proprio brutta. Da Costa: non c’è niente da aggiungere a quanto detto e ridetto però ieri, primo gol..colpa evidente. Secondo..al di là di come la pensiamo sul fallo, è comunque colpa sua perché lui era primo sulla palla ma era troppo basso rispetto a pazzini ed ha smanacciato (si vede chiaramente) anziché bloccare e fare blocco con il suo peso su pazzini. Il fallo c’era e poi gli arbitri dovrebbero per policy tutelare i portieri in quei casi ma in ogni caso ha completamente sbagliato tutto. La colpa è sua, non del fallo. Detto questo non è sua la colpa se abbiamo perso, la samp ieri ha giocato malissimo. Involuti, fragili, anche sfortunati (eder..). Ci è mancato tantissimo de silvestri trovo ed obiang a centrocampo è insostenibile, va bene se devi difenderti e lui deve recuperare, interdire, con un squadra compatta ma in una partita come ieri..inutile. Ho visto il torino anche, il torino sta giocando molto bene…glik dietro, el kaddouri in mezzo, darmian (bravissimo) a destra e immobile davanti..ossi duri. Ventura gioca aperto ma ieri ha saputo chiudersi, io la vedo durissima con il torino, spero in un pari o in una partita della samp luminosa ma con tuttte le assenze la vedo dura. Una lancia la spezzo per palombo: ieri non si è salvato ma gli va dato atto della costanza .. non ha brillato ma ha giocato sempre su livelli dignitosi, i suoi livelli oramai da anni. ciao a tutti.
    alessandro

  30. matteo84 ha detto:

    per me da costa ci ha tolto altri punti, ora basta, questo non è un portiere………

  31. Crovo ha detto:

    Io invece questa volta vedo il bicchiere mezzo pieno.

    Se Dio vuole, domenica in porta finalmente non ci sarà più Da Costa.

    E molti dei nostri problemi saranno risolti….

    • ya ya touré ha detto:

      Caro Crovo

      purtroppo ho già visto e sentito che il buon Sinisa non cambierà (x adesso) il portiere.

      Forse proverà il “falco di oregina” tra qualche partita. Speriamo.

      • Crovo ha detto:

        Caro Ya Ya, prima o poi anche Sinisa dovrà pure levarsele le fette di prosciutto che ha sugli occhi quando parla di Da Costa…

        A meno che non lo faccia giocare perchè gli è gli grato in quanto sa che è l’unico portiere di serie A a cui in allenamento lui riesce ancora a far gol su punizione….

        🙂

    • Massimo ha detto:

      Sei cosi sicuro? Secondo me invece Sinisa non cambierà. Il problema del portiere ce lo portiamo avanti
      da inizio anno..guardate il Chievo con Agazzi…..magari lo avessimo noi..!!!

  32. Daniele da Rapallo ha detto:

    Poco si puo dire in aggiunta al tuo commento esaustivo.
    Purtroppo la questione portiere ce la si trascina dietro dall’epoca Storari (quarto posto), quando la società decise di lasciare andare un portiere che le partite te le fa vincere a favore di uno che casomai te le fa perdere (la famosa spiana dorsale di una squadra…).
    Lo stesso Milan, a portieri invertiti, sarebbe passato in coppa. Dall’altra sponda del bisagno devono molti dei loro punti al portiere…..solo per fare degli esempi..
    Altra nota degna di rilievo consiste nel passaggio dall’essere una squadra poco cattiva che collezionava pochi cartellini con Delio Rossi fino a diventare la squadra che ne prende di più; una via di mezzo sarebbe chiedere troppo ? Un profano sarebbe portato ad affermare che più scarponi e tecnicamente poveri si è, più fallacci si fanno ma mi sembrerebbe troppo riduttivo nei confronti di una squadra che qualche elemento valido lo ha pure. Speriamo che Maxy Lopez non compia il percorso involutivo visto con Ferrara e che elemnti (forse sopravalutati ?) tipo Obiang tornino ad essere quelli di prima. Non mi esprimo sul Polacco Wzolek, ma mi sembra proprio poca roba (infatti volevano Wolsky). Certo affrontare il Milan senza i due difensori più forti e con un arbitro che commette errori vuol dire artire molto svantaggiati.

  33. daddix ha detto:

    Scusa Andrea volevo fare una precisazione su Da Costa: vedo che tanti lo difendono e altrettanti lo attaccano. Io ho già detto più volte che è un portiere mediocre e la categoria più adeguata a lui sarebbe la serie B. Detto questo, ieri il corner del secondo goal è scaturito da una sua mancata uscita bassa. Per me quello è veramente un errore che ci è costato caro. Tu che ne pensi Andrea?

    • Paolo1968 ha detto:

      Quello che ho scritto io. Assolutamente vero, ha costretto il difensore ad un affannoso recupero in corner, quando lui poteva prendere la palla a occhi chiusi.

    • Michele G. ha detto:

      Ciao Daddix. Permettimi di correggerti su una cosa. La percentuale di quelli che difendono Da Costa rispetto a quelli che lo criticano è, secondo me, al 20%, volendo essere generosi. Sono completamente d’accordo con te nel dire che sia scarso. Su questo non ci piove.

    • Kreek ha detto:

      No…quello non era corner! Era fallo di Pazzini su Mustafi…ma che ci sta a fare il giudice di porta?

  34. sergin ha detto:

    Partita molto, ma molto condizionata dall’arbitraggio. Secondo goal del Milan, rigore su Eder, espulsione di Maxi : tre episodi tutti interpretati in una ben precisa direzione eccome se influenzano sul risultato finale.
    L’anno scorso il Milan e’ stato molto aiutato x andare in Champions, quest’anno avra’ lo stesso trattamento x la Uefa, alla faccia della sportivita’ e della credibilita’ del calcio italiano, e poi ci si lamenta A) che gli stadi sono sempre piu’ vuoti B) che in Eurapa si prendono (almeno a livello Chmpions) delle grandi imbarcate. Avro’ motivo di soddisfazione vedere tra due mercoledi’ l’Atletico cacciar fuori sti ladri.
    X quanto riguarda noi soliti discorsi : la squadra inizia a faticare, il portiere non e’ all’altezza e senza una punta di ruolo e’ molto dura : di positivo c’e’ che le altre stanno tutte o quasi andando piano e che in quel poco tempo in cui Maxi ed Eder hanno giocato insieme si e’ visto una bella intesa e sprazzi di gioco interessante.
    Adesso sotto col Toro e vediamo chi delle due avra’ pianto piu’ forte, e cerchiamo x una volta di stare attenti ai cartellini, perche’ quella col Livorno rischia di valere mezza stagione

  35. Pier Milano ha detto:

    Che siamo in calo fisico e psicologico è evidente.
    Però non facciamoci male da soli… Sinisa ti apprezzo tantissimo, ma devi finirla con sto portiere.
    Da Costa è grammissimo.Improponibile. Qui c’è sotto qulcosa.
    Ieri penso che con Fiorillo in porta (e con un arbitro onesto) si sarebbe tenuto comodamente lo 0-0 , la squadra prendeva coraggio e con l’ingresso di Lopez,non irritato dall’andamento del match e dall’arbitraggio, la partita la si poteva addirittura vincere.
    Discorso Lopez ( è di un’altra categoria) : non è nuovo a questi exploit, s’infiamma come un cerino, e passa dalla parte del torto . E’ sudamericano testa calda,Sinisa gliela deve raffreddare per bene.
    Gabbiadini che è uomo , perde la testa anche lui ,e mostra i denti, ma a quel punto la colpa è soltanto della giacchetta nera , ora travestita in giallo, che infatti non lo espelle perchè è un codardo.
    Sempre e cmq Forza Samp.

  36. Fish65 ha detto:

    Amici,
    è semplicemente finito l’effetto Sinisa.
    Non mi soffermo sull’arbitraggio: SEMPLICEMENTE ORRENDO.
    Ma ieri, contro un Milan versione 2, sono emerse ancora una volta tutte le mancanze di questa squadra. Molti, troppi giocatori non sono all’altezza della serie A. La vedo solo io l’enorme difficoltà a mettere insieme 3 passaggi consecutivi?
    La prima palla gol è arrivata al minuto 70, prima della quale c’era stato il nulla assoluto.

    E’ evidente che il cambio di allenatore sia stata una scelta sacrosanta. Ma non possiamo pensare che Sinisa possa fare miracoli. La rosa è quella che è, investimenti non ce ne sono stati. Dovrà arrangiarsi, specialmente dovrà fare in modo che la squadra corra più degli avversari sennò dovremo ancora penare molto.
    P.s. Il 4-2-3-1 a me non piace, non è adatto alla nostra rosa. Specialmente in momenti, come questo, in cui le gambe non girano..

  37. Kreek ha detto:

    Il Milan doveva vincere e ha vinto.

    A questo serviva la designazione di Doveri.

    Chi ha visto la partita ha potuto valutare la direzione complessiva di questo arbitro mediocre con cui il Milan, sarà un caso, ha ottenuto 3 vittorie su 3 arbitraggi.

    E non parlo solo degli episodi piú clamorosi, parlo proprio di una direzione chirurgica nell’indirizzare la partita.

    Troppe volte ho sentito parlare di sudditanza…di mediocrità…visto l’atteggiamento di Doveri di ieri pomeriggio penso ci sia dell’altro, sinceramente.

    Poi si può parlare di Da Costa al primo errrore davvero clamoroso ( ma chi marcava Taarabt libero di colpire 2 volte?) , dell’ingenuità di Lopez e Gabbiadini nel cadere in alcune provocazioni, della scorrettezza di Pazzini che sul secondo gol spinge Mustafi (quindi non era neanche angolo, ma fallo, visto da 2-3metri ne sono praticamente certo) e poi commette fallo su Da Costa, andando poi a fare la sceneggiata di rincuorarlo (3 volte scorretto!).

    Si può parlare degli errrori iniziali di Mihajlovic, ma proprio quando aveva corretto il tiro, quando la Sampdoria era in partita piú che mai…ecco il secondo gol IRREGOLARE a tagliarci le gambe…

    É andata, col Milan non speravo in piú di un pareggio, pazienza…

    E sotto col Torino e col Livorno…intanto tra un cartellino e l’altro stiamo azzerando i diffidati…Sono partite ostiche, ma possiamo giocarle senza troppa frenesia. Senza dimenticare che anche un pareggio con gli amaranto ci manterrebbe in vantaggio negli scontri diretti. Secondo me é meglio imparare dalla lezione di 3 anni fa….si parlava sempre di vittoria e alla fine ci siamo accorti ch sarebbero bastati 3-4 pareggi in casa negli scontri diretti nel girone di ritorno…

    Testa fredda e cuore caldo! Per citare Vujadin Boskov…

  38. bisciagoal ha detto:

    sbagliato attaccarsi agli errori arbitrali…

    la squadra è stanca…per fare risultato siamo costretti a giocare a ritmi troppo alti…e il calo è fisilologico…Eder e Gabbiadini fanno i terzini, i centrocampisti e gli attaccanti…troppo…

    Da Costa, lo dico da inizio anno…para solo quello che gli viene sparato addosso..e oltretto gli mancano 10 centimetri in altezza almeno per giocare in serie A ( ricordo Bistazzoni un giorno a Moena mi disse che il primo criterio di selezionare un portiere è se la sua altezza va oltre 1,85….se è più basso, non si muove neppure il magazziniere per andarlo a visionare ).

    per io resto che dire..pensiamoa fare un punto a Torino e battere il Livorno..e il più fatto…perchè quest’anno, visto il livello, ci si salva a quota 36

    • piero ha detto:

      Da Costa sarebbe 1 e 86 secondo il sito della samp e wikipedia…
      In ogni caso è scarso a prescindere…

  39. MARCO ha detto:

    L’arbitraggio scandaloso è un importante argomento. Se su questo siamo tutti d’accordo io credo si debba affrontare l’argomento della qualità della rosa. A mio parere Sinisa ha fatto un miracolo perchè la qualità degli uomini a disposizione è davvero bassa. Tanti giocatori impreentabili sono stati ceduti a gennaio ( il che mi fa sorgere spontanea la domanda sul perchè mai ingaggiarli), ma molti li abbiamo tenuti. A partire dal portiere che è adatto si e no alla B (e che Sinisa ha elogiato pubblicamente proprio per sostenerlo), al polacco. ma c’è anche un islandese e i primi rincalzi difensivi sono dei ragazzini. Mi chiedo come sia possibile che cannavaro e manfredini vadano a naufragare a sassuolo e la ns. società si senta copertissima solo con Gastaldello e Mustafi.
    Oltre al portiere impresentabile credo si debba discutere anche un pò seriamente del valore dei nostri 2 giovani Kristicic e Obiang; a mio parere li abbiamo sopravvalutati e se il serbo forse qualche mezzo tecnico lo ha, temo invece che Obiang si stia rivelando per ciò che è davvero e cioè un buon giocatore da B.
    Visto che la spinta motivazionale di Sinisa non potrà sempre essere massima e premesso che la salvezza è ancora tutta da acquisire, occorre che la società compia operazioni serie sul prossimo mercato e non ci prenda in giro.
    Ah dimenticavo, per prendere Okaka che non segna mai io mi sarei tenuto Pozzi che è un gran rompiscatole

    • Marco ha detto:

      Hai dimenticato un piccolo particolare, Pozzi guadagna il doppio di Okaka. Questo è l’unico principio che guida le campagne trasferimenti del nostro “grande” presidente!!!! Quindi non si prendono i giocatori che costano, ma non si prendono neppure quelli che costano poco o zero se guadagnano molto o di più del minimo sindacale. E’ evidente che sul mercato restano disponibili solo scarti e avanzi. O no?

    • nello ha detto:

      Ma se ha giocato solo una partita (ed è stato tra i migliori ! ) e poi pochi minuti a Roma,a partita compromessa, come fai a dire che non segna mai? !

  40. Pier Milano ha detto:

    Comunque nonostante siamo in calo e Da Costa sia grammo , non prendiamoci in giro LA SAMP HA PERSO PER L’ARBITRAGGIO SCANDALOSO.

    • Marco ha detto:

      Ma per favore!

    • Michele G. ha detto:

      Ciao Pier. Permettimi di dire che l’arbitraggio ha contribuito senz’altro, ma ci abbiamo messo tantissimo del nostro. Non è colpa di Doveri se Da Costa riesce a servire un assist al milanista o se Gabbiadini, a parere di alcuni, lo lasci libero di colpire due volte, senza neanche tentare di ostacolarlo.

      • Pier Milano ha detto:

        Ciao Michele.Verissimo quello che dici , infatti i nostri hanno le loro colpe, ma è molto facile pilotare un incontro tra due squadre in sostanziale equilibrio.
        A maglie invertite il secondo gol veniva annullato e il rigore ( anche se dubbio) su Eder con relativa espulsione del portiere veniva dato.
        Per proteste veniva espulso Muntari e non Lopez . Come finiva la partita ? non lo si può sapere direbbe qulcuno , io invece sono sicuro che la samp avrebbe vinto e il Bilan in uefa non ci andrebbe.

  41. Gipo Samp ha detto:

    Più che post di pancia lo definirei alla Brera, giornalista che non aveva paura di inimicarsi le Società e i veri tifosi di bocca buona che non criticano mai. Quando leggo che ci sono gente che difendono Da Costa nonostante le scadenti prove del campo, penso sia quasi inutile parlarne. Oltre a Osti adesso anche Mihajlovic per la seconda domenica di fila di prove scadenti difende Da Costa, nonostante quasi tutto lo stadio la pensi diversamente e lo fischi. Potrebbe almeno glissare le domande dei giornalisti per non fare innervosire ancor più i tifosi. E’ vero che Fiorillo è un rischio, ma almeno proviamolo e qualora si rivelasse peggio di Da Costa, cosa improbabile, si potrebbe sempre rivolgersi al mercato dei pensionati o svincolati. L’argomentazione che inserendo Fiorillo bruciamo definitivamente Da Costa, mi fa pensare con terrore/orrore che ci possano essere esperti nella Società che pensano che mettendolo in panchina si possa svalutare (sic!). Chiuso il capitolo portiere ed essendo d’accordo sulla partigianeria delle decisioni arbitrali pro Milan, e sulla faziosità dei telecronisti Sky sui quali la Società dovrebbe intervenire per evitare di essere cornuti e mazziati, non posso fare altro che reiterare le mie lagnanze già espresse sul blog più volte e riguardanti la mediocrità del nostro centrocampo e il resto della rosa, più da serie cadetta che da massima categoria. L’assenza di De Silvestri ha evidenziato che un TERZINO è il nostro solo uomo capace di fare breccia e portare pericoli nelle difese avversarie. Siamo veramente mal presi. Senza di lui calma piatta e fraseggi a metà campo con un solo tiro in porta in tutta la partita. Gabbiadini non ha il fisico per fare il tornante e perde di lucidità in fase d’attacco, l’unico ruolo in cui può rendere. Sinisa non si deve lamentare se siamo diventati e considerati la squadra più fallosa del campionato, poiché questa è la logica conseguenza dei suoi metodi che cercano di ottenere delle prestazioni di qualità da giocatori il cui tasso tecnico è da bassa A e B. Non arrivandoci con la qualità i giocatori ci mettono l’aggressività che comporta la foga lottatoria dalla quale derivano i numerosi e sovente stupidi falli commessi per evitare di essere panchinati. Quando vedo Renan che cerca di essere veloce per compiacere l’allenatore mentre il suo passo è da tango, mi viene da piangere. Attenzione perché l’effetto Sinisa basato solo sulla corsa da segni premonitori di esaurimento della carica, per cui potremmo trovarci invischiati nuovamente nella lotta retrocessione. Forza Samp

  42. gianni ha detto:

    Ribadisco che Miha fa bene a non creare facili alibi a nessuno e che sarà giusto parlare con Maxi alla ripresa degli allenamenti ma certe affermazioni (tipo che bisognerebbe licenziarlo) mi lasciano basito; l’argentino prende il secondo cartellino 10 secondi dopo il primo per aver detto all’arbitro “Ma dai!!!”; anche se avesse aggiunto la parola con la doppia zeta ( e dal labiale dei vari replay non sembra) non è normale che l’arbitro sia cosi’ permaloso dopo aver sopportato di venire “straccionato” (ottima definizione di Lazzara) da Muntari.
    Il fallo di Pazzini c’è tutto e lo ha visto pure Amelia dall’altra porta.
    Quanto al fallo su Eder dico solo che in qualunque altra zona del campo sarebbe stato fischiato il fallo per l’irruenza di Amelia (quante volte abbiamo visto difensori e centrocampisti colpire la palla in scivolata travolgendo l’avversario e prendersi il giallo) e mi chiedo se il calcio di punizione a due in area sia stato abolito.
    Ieri non abbiamo perso SOLO per colpa dell’arbitro, ovvio ma mi chiedo perché con il Cagliari un episodio a favore per alcuni quasi inficiasse la vittoria mentre ora sono solo episodi che non influiscono sul risultato.

  43. Francesco ha detto:

    Ciao Andrea! Un saluto a tutti…
    Ieri tra assenze molto pesanti e giornata no la partita purtroppo è scivolata via senza troppe speranze ma infondo abbiamo perso solo con 4 “grandi”… Sul l’espulsione anche se non mi piace assolutamente fare paragoni( maxi ha sbagliato punto) se penso a Totti Ambrosini lichsteiner e compagnia cantante… Vabbè lasciamo perdere tanto questa cosa non cambierà mai! Vorrei sollevare una questione diversa e spero in un tuo/ vostro parere:
    Ieri i “tifosi della Juve inneggiavano a superga, ma io ho seguito Livorno Verona e ho visto( non ci volevo credere) i “tifosi” del Verona ( per me non sono esseri umani) vestiti con tute da imbianchino tutte bianche e con i cappucci belli appuntiti sul capo… Credo di aver reso l’idea( invito a guardare foto non era solo uno)… Ora io dico squalificano campi per un coro contro il Napoli ( come se a noi non potessero cantare si sente puzza di pesce….) e poi si può concedere una cosa simile? Io spero di aver inteso male ma ripeto ho visto la partita e più volte ai gol li hanno inquadrati… Stadio chiuso tutto l’anno e penale forse sarebbero adeguati…. Ricordo anche uno striscione della Roma in concomitanza di un Lazio Livorno irripetibile… Io sono il primo che va in gradinata sfotte insulta impreca ma così è davvero troppo e comunque anche da noi si sente ancora qualche bel buuu ai giocatori di colore avversari…

  44. STEL ha detto:

    Partendo dal presupposto che ultimamente non è stata la miglior Samp, c’è il forte rischio che domenica per compensare il torto subito dal torino con la juve, lo fravoriranno come all’andata e noi per l’ennesima volta ne faremo le spese e subiremo in silenzio.Ovviamente questo non deve essere un alibi per scendere in campo rassegnati e molli, bisogna cacciarla dentro a tutti i costi e basta.
    Pare che Miha per rimanere alla Samp abbia chiesto delle garanzie, speriamo che questa volta la società si svegli anche se nutro forti dubbi in merito.

    • Maraschi ha detto:

      Sono preoccupato anch’io per la stessa ragione, e penso che la società, visto che anche la Samp è stata ultimamente penalizzata, dovrebbe alzare la voce…pari e patta (speriamo anche sul campo!)

      • STEL ha detto:

        Purtroppo quest’anno gira anche storta Gastaldello ha un problema alla caviglia,(Costa squalificato) Palombo e Maxi squalificati, rientra però De Silvestri, giocherà Fornasier, sarà durissima, prego per un pareggio.

  45. NYC ha detto:

    Circa Da Costa che sappiamo tutti non sia un fenomeno, direi che bisogna aspettare di fare 8-10 punti prima e poi provare Fiorillo alrimenti rishiamo di bruciarli entrambi.

    Poi in estate si deve comprare un portiere decente e finalmente rinforzare la squadra altrimente con il belino che tieni Michailovic .

    non credo Sinisa abbia voglia di lottare per non retrocedere in eterno.

  46. Michele G. ha detto:

    Vorrei fare un paio di precisazioni.
    1 – Indipendentementedacome sia nato il corner da cui è scaturito il seondo gol, dal fatto che Pazzini sia stato lasciato solo, dal fatto che Da Costa ci sia andato mollo su quella palla, resta il fatto che, se l’attacante colpisce il portiere, prima o dopo aver preso la palla, è sempre fallo sul portiere. Almeno, lo è per tutti, tranne che per Doveri!
    2 – Molti dicono che Obiang abbia dimostrato di essere un buon giocatore solo per la B. Ovvio che riconosca anch’io che quest’anno Pedro si sia involuto e stia facendo vedere prestazioni assai scarse, ma vorrei ricordare che lo scorso campionato ha giocato in Serie A, fornendo prestazioni eccellenti. Pertanto, io direi che sia in un momento negativo, specie se viene chiamato a costruire il gioco, invece che contrastare quello degli avversari. Come interditore lo vedo ancora bene; come suggeritore fa la stessa figura di Palombo quando tenta lanci alla Pirlo: PESSIMO! C’è da dire anche che gli manca assolutamente il tiro. Ricordo che abbia segnato dei gol, ma non ricordo assolutamente nè quanti, nè quando.

    • MadMick ha detto:

      Uno l’anno scorso col Pescara

      • Michele G. ha detto:

        Grazie Mad, pensa che ricordavo ne avesse fatti almeno due. Questo non fa che suffragare la mia opinione che non sappia proprio tirare in porta. Speriamo mi smentisca mgari proprio Domenica prossima. Lo prendo come un augurio.

  47. El Cabezon ha detto:

    Evviva!
    Ora tutti quelli che temevano che l’effetto MIhajlovic si stesse per esaurire ( c’è chi lo scrive da prima di Natale…) e quelli che sparavano a zero su Da Costa anche quando non parava i rigori potranno finalmente scaricare i loro fucili spianati da tempo, visto che la cura Sinisa sembra ( speriamo temporaneamente! ) essersi affievolita e il NOSTRO PORTIERE ( lo scrivo maiuscolo, NOSTRO PORTIERE ) è incappato nella prima ( per me!) paperissima stagionale!
    Più che i fischi mi hanno dato fastidio gli applausi di scherno a Da Costa a ogni suo intervento, massacrarlo in questa maniera è per me assurdo e tafazziano…
    Poi intendiamoci, non ho gli occhi foderati di prosciutto e vedo anche io i suoi limiti e se il mister deciderà per il cambio a me andrà bene, sperando che il falco(?) di Oregina possa godere di un clima di maggior fiducia rispetto a quello che NON ha avuto Da Costa…
    Sulla partita per me sbagliamo ad attaccarci all’arbitro, al netto dell’errore sul raddoppio rossonero la nostra sconfitta è meritata e indiscutibile, ora a mio parere sarebbe meglio mettere da parte ogni litigio e mugugno e fare quadrato in tutte le componenti perchè la classifica da tranquilla che rimane attualmente ci mette un attimo a tornare allarmante…

    • STEL ha detto:

      Infatti se disgraziatamente ne perdiamo solo due siamo nel pantano, per cui fuori casa non bisogna perdere, va bene il pareggio ma a marassi l’imperativo è vincere e basta.Io credo che i fischi fossero più rivolti a chi ha deciso di puntare su DaCosta,

  48. Pippo ha detto:

    Mihailovic chiede garanzie per il futuro rafforzamento della samp…..????
    AAAAAAhhhhhhhhhh!!!
    Caro sinisa, lascia stare: proprio perchè ti stimo ti suggersco di andare in un’altra squadra dove giustamente nutrire ambizioni…
    Qui ormai c’è il deserto: tirare a campare per non morire.
    Saluti

    • Paolo1968 ha detto:

      Perché quindi continuare a vedere le partite e a scrivere sui blog?

      • Fabiosamp ha detto:

        Diciamo che l’essere tifoso,per come lo intendo io,vuol dire proprio sfuggire alla logica e spesso soffrire di tafazzismo…ma è. Proprio questo a renderlo speciale.

    • Gipo Samp ha detto:

      Ciao Pippo mi sembri un disfattista che dimostra mancanza di fiducia verso una società che per SUA incapacità ha dovuto ripianare una perdita di 35 milioni di euro per il 2012 e pare altri 15/20 per il 2013, per cui il 2014/15 si preannuncia già un campionato di sacrificio – per i tifosi –. Degli esodati di gennaio non si conosce l’ammontare dell’ingaggio rimasto a carico della Sampdoria, mentre si legge sul Secolo XIX che per i prestiti di Romero, Maccarone, Piovaccari, Juan Antonio e Volta la Samp sostiene ancora un costo ingaggio di circa 10 milioni. Altri soldi gettati nel WC.
      La Società tuttavia ha dimostrato di pensare al futuro e la prova è data dall’arrivo dell’esperto Braida con 5 lustri di esperienza Milan dove ha vinto tutto. A lui non verranno negati adeguati mezzi per operare sul mercato, altrimenti cosa sarebbe venuto a fare, a cominciare dalla dotazione di un grande cappello a larghe tese certamente più visibile ed elegante del bicchiere di plastica che ne sa di accattonaggio.
      Non possiamo aspettarci molto da una Società che ha avuto il coraggio di partire con un portiere titolare preso da un fallimento e nonostante le prove negative che ha fornito non è intervenuta a gennaio per sostituirlo con uno di categoria. Adesso sono costretti a sfogliare la margherita per Fiorillo: lo brucio o non lo brucio? Sempre forza Samp

      .

      • Dorianodoc ha detto:

        Ma veramente continui a credere che abbiano buttato via 50 milioni di euro in due anni????????????? Ma per piacere…………

        • andrea.lazzara ha detto:

          Perdonami…e allora dove sono finiti?

          • Bulgaro ha detto:

            belin non lo sai?!? nella holding di famiglia, oramai la conoscono anche i muri la teoria del complotto di dorianodoc ..

          • Dorianodoc ha detto:

            Ci sarà un momento in cui anche voi dei media ve lo chiederete? Non è mai troppo tardi.

          • andrea.lazzara ha detto:

            Dove sono finiti? Me lo dici tu? Sai io sono scarso ma tanto come giornalista, e non lo so…

          • Fabiosamp ha detto:

            Scusa Andrea non per difendere doc che non ne ha bisogno però il giornalista sei tu…perché non fai una bella inchiesta sul calcio per capire come mai certi presidenti restano 10/15/20 anni in società buttando 30/40/100 milioni all’anno?sono ricchi scemi?sono benefattori?sono ultras delle squadre che presiedono?
            Dai mica la gente ha l’anello al naso…poi almeno io non penso mica a chissà quali reati ovvio che tutto verrà fatto nella legalità…ti faccio un esempio in USA ci sono milioni di fondazioni perché portano benefici fiscali…mica nessuno ruba ma hanno ovviamente un tornaconto ad utilizzare le fondazioni.
            Ecco credo che doc,ma lo penso anch’io,certe volte parli di questo,di alcuni benefici che possono avere le società a fare calcio.
            Con questo non vuol dire che i soldi non ce li mettono ma magari quei 50 milioni in realtà possono pesare meno.
            Ricordiamoci poi che parliamo di società che fatturano miliardi di euro.
            Ora non ė una polemica ma sarebbe davvero interessante seguire una vostra inchiesta fatta ovviamente col supporto di professionisti sui bilanci delle squadre sul perché molti presidenti continuano a stare nel calcio nonostante sia un tale bagno di sangue.
            Sperando di averti dato uno spunto lavorativo interessante.
            Con simpatia Fabio

          • andrea.lazzara ha detto:

            Gli Stati Uniti sono un’altra realtà: evidentemente li certe operazioni sono fattibili qui no. Però, nonostante tu cerchi di mascherarla con la voglia di “un’inchiesta”, si capisce lontano un miglio( e non è processo alle intenzioni) che tu sottointendi un vantaggio, diciamo “non regolare” nel tenere una qualsiasi società di calcio. E, per quanto mi riguarda, sono accuse che rispedisco al mittente. E non ci si può nemmeno lavare la mani dicendo : “sei tu il giornalista”. E tu da cosa fai queste supposizioni che, mi sembrano, altrettanto circostanziate? (vedi il riferimento alla fiscalità negli States?) Con altrettanta simpatia 🙂

          • ale ha detto:

            Scusate, io nn sono una grande esperta di mastrussi finanziari, ma se possedere una società di calcio fosse così conveniente come mai non c’è la fila per il Bologna o il Bari che si prendono con poco?
            Sensi e Moratti si sono rovinati.
            Le società che passano di mano con una certa facilità sono quelle con grandissimi bacini d’utenza (Inter, Napoli, Roma) reali e/o potenziali e soprattutto con potenziali di espansione dell’utenza all’estero.
            Non capisco questa riluttanza a chiarire di cosa si sta parlando…..perché chi ne sa evidentemente più di noi – e di Andrea – non chiarisce a quali meccanismi si riferisce? Magari senza fare nomi per non rischiare querele. Sennò di cosa stiamo parlando.
            Ringrazio DOC e Fabio per eventuale delucidazione.
            Forza Doria a tutti

          • andrea.lazzara ha detto:

            Aggiungo che….per passare la mano Moratti ci ha messo 17 anni, una trattativa infinita e in realtà..è sempre li! Che De Laurentiis ha preso un Napoli decotto ma ormai sono passati quasi dieci anni e che gli americani della Roma, oltre ad aver rischiato di imbarcare l’emiro con il bilocale in affitto in Umbria non più tardi di un anno fa, hanno preso la società dopo che la famiglia Sensi l’ha tenuta per 18 anni. Insomma, anche quelle non è che proprio passino di mano in mano ogni giorno…

        • gianni ha detto:

          Sempre e solo insinuazioni ma dalle domande continui a scappare…

  49. piero ha detto:

    E’ inutile che continuiamo a farci sangue marcio sulla partita di domenica.
    Il Milan DOVEVA vincere. Punto.
    Al di là delle innegabili papere di Da Costa, senza le quali ci sarebbero comunque state altre occasioni per l’arbitro di indirizzare la partita.
    Poi se vogliamo fare i buonisti a oltranza padronissimi, ma lo sappiamo tutti che è andata, e sarebbe andata comunque, così.

  50. Dorianodoc ha detto:

    Scusa Andrea, è vero che Sinisa ha chiesta x il rinnovo garanzie ben precise sul mercato? Perchè se è così, possono già cercarsi un sostituto.

  51. Massimo ha detto:

    Ciao Andrea
    mi chiedo una cosa, ma come mai non riusciamo a vedere Salamon?
    quando è stato acquistato era stato presentato come un buon giocatore e promessa. siamo quasi a Marzo ed in campionato non si è mai visto. perlaltro in coppa con la Roma non ha giocato male direi. al posto di Gasta (ho letto che Gasta è infortunato..) io ce lo vedrei bene. Si sa cosa c’è dietro?

    • andrea.lazzara ha detto:

      Credo che nello scontro con Gasta anche lui non ne sia uscito al meglio. Mihajlovic, come molti tecnici(dimentichiamoci il confuso tourbillon dell’ultimo Delio Rossi) punta su un blocco di giocatori e, evidentemente, lui non rientra in questo blocco.

  52. Lidia Paola ha detto:

    Questa volta l’incavolatura non si esaurira’ a breve. Piu’ ci penso e piu’ si rincrudisce il ricordo di un pomeriggio, quello di domenica scorsa, da dimenticare del tutto. Non e’ la rabbia del fatto isolato, che ti brucia dentro sul momento, e’ una bastonata maturata sugli errori, le modeste qualita’, il calo fisico-mentale che genera poca lucidita’ ed organizzazione, la malasorte, le cattive intenzioni di chi dovrebbe essere “pulito” ed invece e’ schiavo dei poteri o potenti che siano.

    Se mi giro in ogni direzione trovo qualcosa che mi disturba e preoccupa. All’arrivo di Sinisa ho visto una samp malata spiegare le ali e spiccare il volo spinta dall’ardore, dall’orgoglio, dalla stima in se stessa e sorretta da una grande volonta’. Ci ha lasciato tutti di sasso. Ci siamo ricreduti sul giudizio negativo espresso nei confronti di alcuni elementi e piacevolmente abbiamo realizzato che un po’ di talento c’era, mistificato dalla cattiva gestione di D.Rossi.

    La sensazine che si stava girando a velocita’ di centrifuga era palese ma andava bene cosi. Poi Sinisa mormoro’ dei tempi duri, difficili… sull’essere preparati e queste parole mi ritornano in mente lasciando l’amarezza di una bella favola durata troppo poco. Per la samp e per noi tifosi e’ sempre tutto difficile, la strada sempre in salita. Quello che ho visto domenica, se e’ la mera realta’, e’ la dimostrazione di tutte le carenze, immaturita’, inesperienza, mediocrita’ che caratterizzano la nostra squadra.

    Arnuzzo ieri parlava di ragazzi talentuosi pero’ inesperti, con un futuro in prospettiva e che ci vuole pazienza ma dovendo guardare il presente e l’obiettivo salvezza, vivere con la paura che qualcuna in fondo si risvegli, il calendario per nulla agevole, rimango sorpresa (da neofita) ed ho difficolta’ a comprendere il Gabbiadini terzino e l’Eder centravanti . Tutti fanno tutto e sono intercambiabili?

    L’era dell’euforia ha impedito ai soliti noti di intervenire laddove necessitava e gli aggiustaggi per adesso sono infortuni e sanzioni a raffreddar gli allori del Derby (Maxi) mentre qualcuno e’ desaparecidos (Sestu). Continuano a ripetersi post inneggianti il cattivo operato di Da Costa e va bene, non e’ l’uomo che ti salva un risultato, non ti da quella sicurezza necessaria, e’ finito nell’occhio del ciclone, sezionato e triturato e fischiato impietosamente: non credo sia proficuo tutto questo, il cambio con Fiorillo significhera’ perderlo del tutto. Eppoi, il buon portiere non e’ la panacea di tutti i problemi. I giocatori , portiere compreso, sono uomini, c’e’ una mente che lavora e traduce in azioni, emozioni, capacita’, tutto l’operato.

    Se tutto girasse bene anche il portiere ne trarrebbe beneficio e si eviterebbero cappelle evidenti come quella di domenica. Non ha la tecnica di Buffon , la freddezza di un Storari, il talento di Perin ma di cappelle ne ho visto fare anche da altri portieri e non sono saliti sulla croce.

    La samp non tira in porta, quando ci prova e’ da barzelletta, le altre squadre ormai ti hanno inquadrato, sanno come metterti in difficolta’, ti pressano , ti anticipano, e quando ti scontri con elementi tecnicamente piu’ validi, rimani indietro, ti anticipano, ti scappano e cosi’ ricorri a falli, a volte inutili e grossolani, con incetta di ammonizioni, conditi da proteste plateali ed e’ cosi che abbiamo il Palmares della squadra piu’ fallosa di Europa.

    Il Toro e’ forte, Ventura riscattera’ le ingiustizie con una prestazione che avra’ un solo obiettivo: la vittoria. Nel suo organico ha elementi pericolosi come un tal Cerci ed ha un solo squalificato.
    Sulla samp sappiano tutto, non abbiamo bisogno della sfera di cristallo. L’allenatore ha chiesto garanzie, la samp e’ una tappa, li avra’ strigliati, gli avra’ fatto il lavaggio del cervello ma questi siamo.

    Solo Dio fa i miracoli.

  53. Bulgaro ha detto:

    @Marco
    mi hai costretto ad un lavoro cervellotico tra le statistiche della gazza 😛 per dare un senso alle nostre sensazioni divergenti su difesa e Da Costa.
    Ho preso le ultime 10 partite e isolato i tiri in porta degli avversari e i gol subiti ed e` venuto fuori che subiamo un gol (13 totali) ogni 4 tiri in porta subiti (52 totali).
    Bisogna tenere conto anche del fatto che nei tiri subiti, statisticamente, vengono messe anche le ciofeche.
    28 tiri li abbiamo subiti nelle 4 partite contro le grandi (Juve, Napoli, Roma, Milan) che ci sono costati 11 gol.
    Quello che ne deduco io e` che, nelle partite con squadre di mezza classifica la difesa non fa` tirare quasi mai in modo efficace gli avversari (in effetti miracoli o parate complicate di Da Costa non me ne ricordo), nelle partite in cui gli avversari sono qualitativamente superiori e le conclusioni sono piu precise perche` e` piu facile che il difensore non riesca a tenere a bene bada gli avversari i gol salgono a 1 ogni poco piu di 2 tiri.

    Io ne deduco che il nostro portiere va` bene fin che gli avversari non riescono a tirare in porta grazie ai difensori, quando gli avversari sono piu bravi o fortunati e riescono a tirare in porta in modo pericoloso noi siamo praticamente senza portiere …

  54. gianni ha detto:

    Dunque ricapitolando: non siamo già retrocessi a febbraio, non siamo la squadra più scarsa di tutte dopo il mercato di gennaio (il Sassuolo si che ha fatto un gran mercato, magari l’avessimo fatto noi vero?)nel derby non ci hanno umiliati, nonostante le due sconfitte consecutive la quota di sicurezza non è diminuita; bisogna portarsi avanti e cominciare a contestare le scelte per l’anno prossimo.
    I soliti profeti di sventura hanno già sentenziato come andrà a finire (tanto, in caso di errore, ripeterebbero la storiella delle opinioni) vedremo se ci avranno preso almeno stavolta.
    Ah poi c’è il sempre verde discorso sulla società che falsifica i bilanci ma non potete chiedere chiarimenti; chi scrive su questo e su altri cento blog per insinuare la cosa, al dunque se la fa sotto e scappa.

    • peter ha detto:

      Per completezza gianni….hai dimenticato le vedove di cassano….;-))))

    • Dorianodoc ha detto:

      Anche profetizzare che arriveremo davanti ad uno squadrone come il Parma mi sembra una profezia azzeccatissima! Vuoi sempre provocare sul “coraggio”. Ti ho già detto che con uno come te al massimo posso parlare di Da Costa o Salamon o Bjarnason. Altre cose non le puoi capire e io con quelli come te non spreco ulteriore tempo. Ricordati che il tempo è galantuomo, prima o poi i nodi vengono al pettine. Accontentati di questo. E’ già tanto. A proposito, parlando di calcio, cosa dici dell’ometto che in un club dichiara che lui non fa promesse al vento, quando qualche mese fa parlava di alzare l’asticella e di Europa. Giusto per non essere un quaquaraquà!!

      • gianni ha detto:

        Come arrampicatore di specchi vali anche meno che come comico, ormai è una discesa continua; io dissi soltanto che la squadra che secondo te doveva essere retrocessa a febbraio distava solo due punti dalla squadra per cui tifi ora dato che ci gioca il tuo amore e che secondo te doveva fare sfracelli con lui in rosa. Che abbia detto che arriveremo davanti te lo sei inventato, come sempre;
        per il resto, la mancanza di coraggio la denoti sempre dato che non è a me che devi rispondere ma a Lazzara che tempo fa e prima di me ti fece le stesse domande; anche lui non può capire? O, a proposito di quaqquaraquà e di ometti, sei tu che scappi sempre a gambe levate?

        • Dorianodoc ha detto:

          Pensi di farmi inca..volare! Non hai ancora capito che elementi come te mi fanno solo divertire! Pensi di provocare? Ti rendi conto di quanto sei ridicolo?

          • gianni ha detto:

            Si, continua a cambiare discorso e a provare a buttarla sul personale, tanto non l’ha capito nessuno quanto sei un parolaio che fa il fenomeno dietro la tastiera salvo farsela addosso al dunque.

  55. fabrizio p. ha detto:

    Beh, Andrea ( Lazzara), se Salamon non rientra nel blocco di giocatori su cui Mihailovic conta, Mihailovic sta commettendo un errore. Nell’unica partita giocata – a Roma, in Coppa Italia – il ragazzo ha giocato centrale difensivo, ultimo uomo e lo ha fatto bene a mio modo di vedere. Molto alto, le prende tutte di testa; lento ma capace di recuperare grazie ad un buon senso della posizione; tempista negli interventi e capace di giocare la palla e uscira palla al piede, avendo buonissima tecnica. Anche se il tecnico “non lo vede” nella partita con il Milan avrebbe potuto schierarlo invece che snaturare posizione ad un ragazzo come Fornasier. Anche la “riesumazione ” di Costa , che ha perso il posto da titolare e la fiducia del tecnico non è molto coerente ( per quanto Costa non sia stato peggio degli altri con il Milan). L’impiego di Sestu avrebbe garantito quantomeno più esperienza e dinamicità e capacità di appoggio davanti ( con Costa a sin. e Fornasier a destra , le fasce erano nulle in fase di spinta). Altra considerazione: subito il primo goal ( 12° minuto) la squadra ha perso assetto e identità, sbandando paurosamente e comicamente direi. Non se pò fà: anche il tecnico doveva intervenire prima. In fondo c’era tanto tempo per recuperare e un punto sarebbe stato molto buono. La squadra mi è sembrata stupita di essere sotto e questo non lo capisco: questo può avvenire sempre anche con il peggior Milan della storia. Ultima annotazione tattica. Eder prima punta non è da proporre, specie contro buone difese e specie adesso che lui, giustamente, accusa il peso di una stagione nella quale sta correndo a mille all’ora dall’inizio. Pure una punta centrale “figurata” può avere i sui vantaggi. Appena entrato maxi il Milan è andato in difficoltà e quello che imputo a Maxi stesso è di non avere mantenuto la calma. Con lui in campo se entra un pallone,anche a dieci minuti dalla fine, il Milan barcolla, perchè non ha fondamenta solide quest’anno, nella materia prima e nello spirito. E questo al di là degli evidenti e scandalosi errori arbitrali che hanno indirizzato la partita. Su Da Costa : non mi piace, mi fa tremare, ha sbagliato tutto domenica e mi sembra assurdo non sostituirlo. Un turno di riposo, magari due , vedendo come vanno le cose. Non credo che questo lo brucerebbe o demolirebbe psicologicamente. E’ un professionista e questo lo ha sempre dimostrato, inoltre non credo certo possa rimanere alla samp la prossima stagione. Se poi non hanno fiducia in Fiorillo allora mi domando perchè non abbiamo un vero secondo portiere.

    • andrea.lazzara ha detto:

      Ho l’impressione che il grosso equivoco(suo, del giocatore) nel caso di Salamon sia ancora di non saper bene quale ruolo ricoprire. E credimi, penso che sia anche il giocatore a determinare questa scelta.

  56. Massimo Pittaluga ha detto:

    fischiare da costa o prenderlo di mira è sbagliato a prescindere anche se è evidente che la società ha rischiato troppo in un ruolo cosi delicato. inoltre è sempre sotto osservazione e anche le incertezze che spesso ha vengono anche ingigantite. diciamo che forse è ora di rishciare fiorillo e quando si dice rischiare vuol dire rischiare perchè se non andasse sono guai. se va bene però magari si lancia un portiere.

  57. Fabiosamp ha detto:

    Certo che Garroncino….dire che siamo e saremo in buone mani….

  58. Davide ha detto:

    In un gran bel pezzo di oggi sul decimonono, il bravo Licalzi si schiera dalla parte di Da Costa e personalmente, avendo in gioventù giocato in porta, ne condivido la poesia e la spinta solidale. TUTTAVIA, il brasiliano è un professionista al quale viene chiesto (su onerosa commissione) di svolgere un determinato compito nel modo migliore, e non per sé stesso ma per la squadra. Se, per esempio, Obiang cappella una gara (cosa che ahimè sta capitando spesso quest’anno) al suo posto va dentro Soriano. Ora, tenuto pur conto che il ruolo è diverso e più delicato, alla terza o quarta gara su sei svolta mediocremente, forse è doveroso pensare ad una sostituzione.

  59. Massimo Pittaluga ha detto:

    il toro è una buona squadra ma credo che se gasta ce la farà con de silvestri la difesa tornerà solida anche perchè il toro ha gente veloce e tecnica come cerci e immobile. mi lascia perplesso invece il 2 davanti alla difesa se la squadra davanti non riesce ad aggredire e vedo sinceramente gabbia ed eder un po spremuti legittimamente. il fatto che la samp abbia solo 12 o 13 giocatori di categoria per ora fa si che si spremano sino in fondo e magari se per una volta si irrobustisse la mediana con 3 centrocampisti e si mettesse soriano nei 3 davanti si potrebbe avere la squadra più corta. probabilmente e giustamente sinisa continuerà col suo modulo e ripeto giustamente ma forse oggi per tenuta ed esigenze mettere 3 nel mezzo a filtrare e tre a ripartire non sarebbe sbagliato. tanto per parlare di calcio non mi dispiacerebbe così

    fiorillo
    de silvestri mustafi gastaldello regini
    pedro kristicic renan
    gabbiadini eder soriano

    non la vedrei così male e più compatta tra i reparti. certo non molto d’attacco ma due attaccanti ci sono e un trequartista anche. inoltre avendo il toro padelli in porta che non è certo un fenomeno uno come renan che ha tiro non guasterebbe

  60. Michele G. ha detto:

    Cosa intendeva dire Edoardo Garrone quando afferma che la SAMP sarà sempre in buone mani? Se si riferiva a se stesso, beh! ci sarebbe un pochino (eufemismo) di presunzione e autocelebrazione, che non corrisponderebbe alla situazione di questi ultimi anni. O forse intendeva dire che, anche se cambiasse proprietà, andrebbe comunque a finire in buone mani? Che abbia trovato lo sceicco di turno, e col mestiere che fa, di petro-sceicchi ne conosce a bizzeffe, a cui passare la mano?
    Sulla questione Da Costa permettetemi di dire una cosa. Io ho iniziato a seguire la SAMP (allo stadio, intendo dire) sin dai primi anni 60, quando ero un bambino. Ebbene, non c’è stata una sola volta che io o mio fratello maggiore, con cui mi recavo alle partite, abbiamo fischiato un giocatore blucerchiato nel corso della partita. Giusto manifestare il proprio dissenso alla fine della partita, ma mi sembra assolutamente controproducente farlo a partita in corso, determinando ancora più frustrazione nel giocatore bersagliato dai fischi. Io, almeno, la penso così.

    • STEL ha detto:

      Vendere una società di calcio non è come vendere un appartamento, anche se di questi tempi è dura cedere anche quello.Credo che stia mettendo le mani avanti, sta trattando con Braida e spero non significhi mettere in discussione il suo arrivo; Mihajolovic ha fatto intendere dalle dichiarazioni sul vincere il derby in altre città per cui se arriveranno offerte da grandi club che possono offrirgli una rosa più competitiva lascerà la Samp.
      In conclusione dovesse partire Miha e non arrivare Braida ci sta rassicurando con largo anticipo di stare sereni!

    • Gipo Samp ha detto:

      E’ difficile interpretare cosa volesse dire Garrone, tuttavia il presidente negli ultimi tempi ha assunto una posizione ben diversa e lontana di quando, pur essendo solo presidente in divenire, rilasciava dichiarazioni rassicuranti e piene di buone intenzioni che facevano sognare i tifosi. Questo dimostra e non può non creare preoccupazione per il futuro, che lui è sì il Presidente, ma chi decide gli investimenti della Società a differenza di quando era in vita il patron Duccio, è il CdA, organo che prima ratificava solamente le sue decisioni. Cioè la famiglia e i membri che hanno voce in capitolo attraverso la partecipazione azionaria. Per questo i suoi messaggi sono diventati criptici lasciando ai tifosi il dare l’interpretazione che più gli aggrada. Questa premessa trova conferma nella telenovela di Da Costa per il quale si sono scritte centinaia di commenti e il caso portiere è da mesi in primo piano nei giornali e nelle discussioni delle rubriche sportive TV. Infatti, chi poteva supporre che nonostante l’insicurezza dimostrata da Da Costa, e che fosse oggetto di critica da mesi da parte dei tifosi per i molti punti che ci ha fatto perdere, la Società non sarebbe intervenuta per ingaggiare un portiere in Gennaio se non c’era fiducia nel 12° Fiorillo, e questo indipendentemente dalle perdite di bilancio del 2012 e quelle previste nel 2013. Invece siamo ripartiti con Da Costa. Quindi hanno ragione quelli che sostengono che Da Costa non ha nessuna colpa, in quanto la sua colpa è solo quella di essere un portiere inadeguato per una serie A, e in particolare per la Sampdoria che ha sempre avuto una storia di prim’ordine per tale ruolo, perché la colpa è interamente della Società che ha deciso che ce lo dobbiamo tenere. La Società non doveva considerare i tifosi come dei pecoroni sempre pronti ad accettare tutto, per cui i dirigenti proprio in base a questo loro ruolo, dovevano prevedere che il portiere potesse essere fischiato apertamente. Che poi questo sia avvenuto in una partita ufficiale è una conseguenza comportamentale dell’educazione dei tifosi sampdoriani, perché in altre piazze la tifoseria avrebbe manifestato molto prima e in maniera ben più incisiva per dimostrare il dissenso.

      • Kreek ha detto:

        Ma a qualcuno viene il dubbio che a Mihajlovic andasse bene Da Costa?
        E con la difesa titolare Da Costa ha sempre fatto il suo, ha sbagliato 3-4 partite su 25…Pegolo, Puggioni, Frison, Curci, Avramov, sono uguali o peggio di Da Costa. (e difendono i pali delle squadre che, infatti, ci stanno dietro in classifica…) solo Udinese e Atalanta (pari a noi) hanno portieri piú forti (Brkic, il giovanissimo Scuffet e Consigli). Lo stesso Marchetti, nel giro nazionale ha fatto cappelle clamorose in Europa League…

        Io grido: “FORZA ANGELO ESMAEL DA COSTA JUNIOR” perché é il portiere della Sampdoria. Punto. E la Sampdoria e i suoi tesserati, secondo me, non si fischiano e mai andrebbero fischiati.

        • Kreek ha detto:

          Ho dimenticato Bardi del Livorno…bravo, giovane, ma con qualche amnesia di troppo!

        • peter ha detto:

          Pegolo, Puggioni, Frison e Avramov sono migliori di Da Costa, non fenomeni ma almeno sono portieri e non citofoni.
          Curci e’ come Da Costa ma si fa preferire per doti fisiche.
          In pratica Da Costa e’ il peggior portiere della storia della Samp, della serie A attuale, un portiere di serie b.
          Ora se commette papere non sara’ piu’ colpa sua ma del mister che lo mette in campo, giusto migugnare quando tocca palla per far capire che metterlo in campo e’ un affronto ai tifosi.

  61. aldo 48 ha detto:

    gradirei non sentir più dire ed affermare che ventura è un sampdoriano……lo preferirei come leale avversario…..

  62. Paolo1966 ha detto:

    A me il movimento di Da Costa sul primo gol ha fatto venire in mente le partite di calcetto tra cinquantenni, quando a turno si sta’ in porta. La smanacciata sul colpo di testa e’ identica a quelle dei portieri a turno… Bastava tenere i palmi verso l’alto, anziche’ verso il basso e raccogliere la palla sul petto bloccandola…

    Un commentatore ha detto che Gabbiadini e’ il giocatore piu’ rimpallato della serie A, motivo? Usa solo il sinistro e fa solo il movimento a rientrare, nel quale e’ un po’ macchinoso, dando tempo all’opponente di contrastarlo. Mi sembra condivisibile. Inoltre il gran lavoro di rincorsa lo rende ancora meno lucido. Penso che Sinisa a tendere finira’ il campionato col 433, per dargli un po’ di sollievo nella fase difensiva. Pero’ un movimento diverso lo deve imparare a fare, anche perche’ spesso nel rientrare perde il contrasto e prendiamo contropiede

    • simo ha detto:

      Da Costa ha sbagliato solo sul primo goal, sul secondo ha subito un fallo grosso come un grattacielo. Certo… basta l’errore del primo goal per crocifiggerlo e fischiarlo tutta la partita, perché parliamoci chiaro… quando si è mai visto un portiere che commette uno sbaglio??? Gabbiadini è il più rimpallato??? E allora? Sarà forse perché è il giocatore che in serie A tira più di tutti quanti? Tra tiri in porta e tiri fuori, è quello che ha concluso in porta più di tutti, come lui solo tevez mi pare… non mi sembra quindi così strano che il giocatore che riesce a tirare in porta più di tutti sia anche quello che viene più “rimpallato”. Riguardo al movimento hai ragione… fa solo quello, e se ne imparasse altri sarebbe meglio per tutti, ma è anche il movimento che gli permette di essere il giocatore con più tiri all’attivo!

  63. Fabiosamp ha detto:

    Uno che fa giocare la mia squadra una intera stagione di SERIE A con da costa in porta NON Ė e NON SARÀ MAI il mio presidente.
    LASCIACI IN BUONE MANI…

    • Kreek ha detto:

      Ecco bravo…parla per te…e poi gi contraddici con quanto scritto sopra…altro che ironia su Da Costa…

      E datti un’occhiata ai portieri di questa serie A in generale, e poi delle squadre che ci stanno dietro…Bardi a parte, troverai nomi che ti stupiranno come…Pegolo, Frison, Puggioni, Curci, Avramov…così potrai rilassarti anche tu quando vedrai giocare Da Costa! Perché rispetto a quei nomi…siamo in buone mani!

      • peter ha detto:

        buone mani insaponate

      • Fabiosamp ha detto:

        Scusa kreek ma per deformazione mentale sono abituato a guardare chi sta davanti e non solo riguardo alla Samp,a guardarsi sempre indietro si rischia solo di indietreggiare…mia personalissima opinione sia chiaro…cmq mi fa piacere che nella classifica dei portieri pipponi spicchi come di consueto curci…il nostro baluardo di champions league se non ricordo male…

        • Fabiosamp ha detto:

          Detto questo oggi non ė stato male a Torino ma non so come dirti ė morfologicamente inadatto a ricoprire il ruolo….cioė ė come se brunetta volesse giocare a basket….poi se uno non se ne vuole accorgere viva da costa! Tanto il problema non ė mica lui ma chi lo mette li…e non parlo dell’allenatore…

  64. El Cabezon ha detto:

    Edoardo Garrone secondo me intendeva entrambe le cose: buone mani sia con loro che,, eventualmente in futuro, con un’altra proprietà…
    Buone mani che non significa lottare per scudetti o Champions, ma avere a che fare con una proprietà e una dirigenza seria, e col termine seria si possono intendere una valanga di questioni…
    La proprietà Garrone, dopo quella inarrivabile di Mantovani è la migliore della nostra storia per risultati ottenuti, peccato quella macchia ( per me indelebile!) della retrocessione, la più grande mortificazione della mia “vita” di tifoso…

  65. Flavio ha detto:

    Buonasera a tutti,vorrei mettere a conoscenza di tutti i Sampdoriani,se mai ce ne fosse bisogno,la faziosità e l’indisponenza di SKY,su SKYsport 24 delle ore 19,00 odierne servizio di Riccardo Re sul genoa e fin qui va be’,complimenti sulla gestione del loro allenatore con il quale da quando è subentrato sarebbero da 7 posto e chiusura finale del “simpatico giornalista da studio che chiude il servizio :”e cosa non da poco 4 punti più della Sampdoria”.
    Affermazione gratuita e totalmente fuori luogo.
    Mandiamo li serenamente a c…..

    • andrea.lazzara ha detto:

      Posso dire una cosa Flavio? Magari il conduttore voleva fare una battuta sull’importanza del confronto tra le due squadre in una città come la nostra. E sono sicuro che l’avrebbe fatta anche se fosse stata davanti la Samp(non so nemmeno chi fosse il giornalista in studio eh!). Insomma….vedere complotti e “gratuità” in ogni caso mi sembra sinceramente fuori luogo, questo si. Mi fa più arrabbiare accostare immediatamente al replay del fallo di mano di Benatia un altro episodio, completamente diverso ma pro Roma durante la diretta dell’Olimpico piuttosto che questa battuta che, dopotutto, riprende quelle che sono le dinamiche degli sfottò cittadini. Con simpatia.

      • Paolo1968 ha detto:

        Son contrario alle teorie dei complotti.
        Certo è che ho dato la disdetta all’abbonamento ad un gestore che inizia per media… e finisce per …set perché mi ero stufato di sentirmi trattare con una sufficienza e parzialità incredibili. O di essere deriso. Quando andava bene.
        Ovviamente nel mio discorso non c’entrano paragoni col Genoa, che non credo venga trattato meglio in quelle tv.

  66. dario ha detto:

    Vado un attimo controcorrente dicendo che forse non è colpa di Da Costa se la stagione in corso è di questo “livello” ma forse la ragione è che la squadra è stata semplicemente costruita per stare nella posizione in cui adesso si trova.
    Ci hanno detto salvezza tranquilla, forse il termine “tranquilla” per società e tifosi ha un senso un po diverso ma a parte questo, anche in virtù della qualità media della parte destra della classifica, mi sembra che la salvezza sia alla portata.
    Ringrazio molto il Presidente e la sua famiglia per il bagno di sangue che sta sostenendo ogni anno per ripianare il bilancio ma dall’altra parte sono molto triste di vedere la nostra tanto amata Sampdoria così. Il mal di pancia è fortissimo, mi ero abituato ad altri sogni e altre prospettive, con l’Europa raggiunta quasi un anno si e un anno no nel periodo Riccardo Garrone, spesso competitivi in Coppa Italia, le magie a turno dei vari Flachi, Quagliarella, Cassano, qualche vittoria con le grandi e non la totale certezza di perdere… Confido nel “due anni di sofferenza e poi investimenti” che è stato promesso, spero nello stadio e nel fatto che possa diventare realizzabile e portare nuova linfa alla Sampdoria… Con questo non voglio dire di cambiare amore, anzi, sono e sarò sempre estremamente fedele, ogni domenica sarò accanto a questa bella ragazza che ci ha fatto innamorare e non finirò di ringraziare gli azionisti per quello che fanno (i milioni li spendono, non si può dir di no) però…
    Andrea, che tu sappia, non c’è proprio voce di qualcuno pronto e disposto a dare una mano alla famiglia Garrone?
    Forse le cose (economicamente) per il calcio italiano sono peggiorate e per tornare un po’ più in alto non bastano i programmi e servono più risorse.
    Mi rendo conto di essere condizionato da un discreto mal di pancia ma passare tutta la stagione a fare conti e sperare che quelli sotto perdano è davvero frustrante.
    Tante parole ma alla fine il succo è questo: spero di tornare a sognare un po più in alto ma comunque resto fedele e ringrazio tutti. Ciao a tutti, spero di non essere stato noioso con questo sfogo!

  67. Fabiosamp ha detto:

    Andrea rispondo a te chiudendo,per quanto riguarda me,la polemica-se esiste-dicendoti che viviamo nel paese di Tanzi e Cragnotti quindi cadere dal però se uno ti chiede una inchiesta sui bilanci nel calcio mi sembra strano.
    Ti chiedo poi di non interpretare le mie volontà poiché so perfettamente articolare i miei pensieri senza bisogno che vengano interpretati,sulle accuse poi di cosa parli?sulla non regolarità di cosa parli?se rileggi il mio post ho scritto esattamente l’opposto.
    Rispondendo ad Ale hai confermato come le proprietà in Italia siano sempre le stesse.
    Sui benefici fiscali sai che rivelazione…in Spagna da anni hanno agevolazioni fiscali sugli ingaggi dei giocatori che ovviamente prediligono la Spagna in molti casi per avere ingaggi più importanti….e quindi?togliamo le champions al Barcellona perché hanno rubato? No si sono avvalsi di una legge che gli permette regolarmente e legittimamente di farlo….
    In ultimo non sono così ignorante da pensare che La Sampdoria sia gestita in maniera truffaldina…sapessi questo andrei in procura non su un blog a dirlo, io a questa presidenza ho sempre rimproverato incompetenza e magari il fatto,quello si,di risaltare solo perdite e perdite e perdite, e mai ricavi…la settimana di ritiro a 40 gradi nella steppa ungherese l’abbiamo fatta per caso?allora di questo parlo del fatto che imprenditori possono LEGITTIMAMENTE avere ritorni sia fiscali che di immagine investendo nel calcio laddove previsto dalle leggi.
    Poi qualcuno come i sunominati presidenti di Lazio e Parma nella storia ė andato oltre,per questo la mia curiosità sui bilanci del calcio.

    • gianni ha detto:

      Fabiosamp; una cosa è dire questo (peraltro, senza scomodare Lazzara, ci sono organismi preposti che controllano i bilanci societari, e hanno più poteri di prima proprio per i fatti del Parma e della Lazio); altro è fare come Dorianodoc, che adombra ILLECITI e REATI, salvo poi fuggire a gambe levate alla prima domanda; tu dici che se avessi prove andresti in procura; lui dice di sapere ma non spiega nulla, anzi, da bravo cuor di leone, si nasconde dietro frasi tipo “ma non crederete mica che…?” per tentare di mascherare la sua vigliaccheria.

      • andrea.lazzara ha detto:

        Ragazzi (Gianni è un caso risponda alla tua considerazione): riusciamo questa settimana a non parlare di questi argomenti? Riusciamo a goderci una settimana serena senza polemiche? Facciamo un fioretto?

        • gianni ha detto:

          Pe me va bene,figurati, anche senza fioretti; ma a qualcuno sono proprio le vittorie che fanno venir voglia di trovare qualcosa a cui appigliarsi per polemizzare; scommettiamo?

        • Fabiosamp ha detto:

          Fioretto fatto vincere coi granata a casa loro mi fa troppo godere…

  68. Flavio ha detto:

    Caro Andrea,purtroppo gli scritti fino ad oggi non riescono a far capire i toni e le sfumature di ciò che si afferma,ti assicuro che quelli del gionalista di cui non so il nome,è quello con accento toscano,non erano quelle di un simpatico,ma comunque fuori luogo sfottò,ma la chiusura del servizio stesso,imperniato sulla buona stagione del genoa, fatta con un tono goduto.

POCA ROBA

La Sampdoria non va oltre lo 0-0 al “Ferraris” contro il Sassuolo nonostante settanta minuti di superiorità numerica, maturata al [&hellip

SAMPDORIA-BRESCIA AL CONTRARIO

Lazio-Sampdoria è durata una ventina di minuti, giusto il tempo per la retroguardia blucerchiata di regalare tre gol agli avversari [&hellip

I MERITI DELL’AGGIUSTATORE

Con la rotonda vittoria sul Brescia, la Sampdoria sotto la guida di Claudio Ranieri ha raccolto 16 punti in dodici [&hellip

ALLA FACCIA DI IBRA

La Sampdoria ha conquistato un meritatissimo punto a San Siro contro il Milan del (ri)debuttante Ibrahimovic e al termine di [&hellip