PECCATO SAMP! PERO’ UN CENTRAVANTI SERVE COME IL PANE…

6 Gen 2014 by andrea.lazzara, 206 Commenti »

Cari amici di Samplace, bella Sampdoria a Napoli ma, purtroppo, non basta. Tieni il campo per 80 minuti(10 minuti di black out dopo il secondo gol ci sono stati ma sono comprensibili), prendi tre pali, non ti viene dato un rigore che ci poteva stare(non è solare, secondo me, ma a parti invertite sarebbe stato concesso) ma alla fine torni a casa con 0 punti. E’ il calcio anche se fa davvero male. La classifica resta più o meno la stessa(ma attenzione al Catania che potrebbe risalire, ha qualità soprattutto davanti…) così come le sensazioni positive di una squadra che comunque, rispetto a due mesi fa, è una squadra. Che combatte, che ha qualche buon valore, che si distrae meno. Ma purtroppo, ogni tanto, lo fa. Sono i limiti tecnici, poi a finire sotto la lente di ingrandimento e a Napoli, ad esempio, il primo gol nasce da un errato disimpegno difensivo(non insistere sempre con il voler fare il giro palla difensivo quando hai contro attaccanti rapidi e svelti ad esempio, potrebbe essere una soluzione) unito a una difesa mal piazzata mentre il secondo gol è figlio di un Da Costa bravissimo fino a quel momento ma lento e molle sulla punizione di Mertens. E quando una squadra come la Sampdoria perde una partita così’, dove nonostante la differenza di valori evidente, se la gioca fino all’ultimo i limiti tecnici diventano più chiari: il centravanti, la prima punta, chiamatela come volete, serve come il pane. E’ indispensabile! Io credo che un rinforzo in difesa sarebbe utile mentre se poi si trova una riserva per Gabbiadini(come aveva detto dopo il Parma Mihajlovic) potrebbe essere il top. Il mercato chiude il 31 gennaio, è una campagna trasferimenti ingessata per tutti ma bisogna cercare di agire con astuzia. Un bel compito per la dirigenza blucerchiata mentre la squadra credo debba chiudere il girone d’andata con i tre punti contro l’Udinese. Scontro diretto(i friulani hanno appena 2 punti più della Samp, il modello friulano che tanti, anche qui, portano ad esempio, a volte può anche toppare) in cui servono di nuovo grinta, cuore e quel pizzico di fortuna che è mancata al San Paolo. Tornando al mercato e alla società vorrei chiarire un aspetto: per quanto ci riguarda non ci sono pressioni da parte di nessuno per parlare in un modo o nell’altro della gestione della Sampdoria sotto il profilo tecnico ed economico. Nessuna! E non ritengo assolutamente ce ne siano verso chicchessia. E chi mi conosce sa che non si tratta di una mera difesa corporativa verso una categoria come la mia che ha mille e un difetto. Stessa cosa per gli epiteti rivolti “caratterialmente” al Ds Osti: sul piano tecnico si possono giudicare le sue operazioni come si vuole, è un diritto del tifoso. Sul piano umano bollarlo con espressioni sarcastiche o denigranti non può essere tollerato. E’ sempre il momento di remare tutti dalla stessa parte. E bisogna farlo in ogni modo possibile e anche in tutte le forme di espressione che sono possibili.

206 Commenti

  1. tytty ha detto:

    ciao andrea…. nn meritavamo proprio di perdere oggi… xò pazienza!!! almeno ora siamo una squadra possiamo fare male se andiamo avanti così…. speriamo.. e ti faccio tanti tanti auguri di buon anno

  2. FISH65 ha detto:

    SCONFITTA PERICOLOSA.
    Buona prestazione, zero punti.
    Buona prestazione che purtroppo peserà sulla già scarsissima predisposizione della società ad intervenire sul mercato. Ecco perchè la definisco “pericolosa”.

    CAPITOLO OSTI:
    Non credo sia contento di troncare sul nascere ogni entusiasmo. Anche se, per la verità, lo fa con scrupolo perfino eccessivo.
    Ma ribadisco, se il budget messo a disposizione dalla società è ZERO, miracoli non ne potrà fare!

    REMARE TUTTI DALLA STESSA PARTE..
    Andrea, la penso come te. Però la proprietà, per prima, ora faccia i FATTI. Dimostrando ambizione e, specialmente, PASSIONE per questi splendidi colori!!

    • andrea.lazzara ha detto:

      Sull’aspetto della sconfitta pericolosa sono con te. Pericolosa anche perchè sono occasioni da non perdere per fare punti inaspettati. C’è solo una riflessione che mi viene da fare con calcolatrice alla mano: bisogna battere l’Udinese e sapendo già cosa avranno fatto Catania, Livorno, Sassuolo e mettiamoci anche il Bologna valutare il cammino possibile della Samp(attenzione, solo il cammino, non il mercato che andrà fatto comunque!). Perchè se, come è possibile, le tre di coda gireranno molto in basso la quota salvezza non potrà essere molto alta.

    • Nicola ha detto:

      Osti anche al real Madrid farebbe DISASTRI. E’ un nullo, anzi deleterio. DS incapace, cacciato via ovunque, stava per andare alla Reggiana dopo anni senza lavoro…non diciamo che e’ solo colpa di budget….su! Questo e’ un INCAPACE. punto.

  3. Daniele da Rapallo ha detto:

    Analisi corretta.
    Premessa : concordo con le dichiarazioni post partita del nostro allenatore.

    Tesi : oggi si è vista la differenza tra due portieri ! Uno ti devia un bel tiro di gabbiadini sulla traversa, l’altro ti fa perdere dei punti.

    Andrea, se ne avrai il tempo spero in una tua risposta alla mia tesi sibillina (post n. 95) del tuo precedente articolo.

    Daniele

  4. Giacomo65 ha detto:

    Concordo sia sulla partita che sul mercato. Secondo me, come il pane, oltre ad un centravanti serve anche un portiere. Ma da quello che ha dichiarato oggi il Ds. Osti non
    c’è da aspettarsi quasi nulla; ha parlato solo di eventuali scambi.
    Sempre forza Sampdoria.

  5. ale ha detto:

    Caro Andrea,
    tutto giusto ma aggiungerei il portiere. Oggi ha fatto più dribbling che parate.
    Io spero che le dichiarazioni di Osti su quel ruolo fossero tattiche.
    Anche che se mi rendo conto che ad agosto facevo gli stessi pensieri e poi abbiamo affrontato la serie A con Da Costa.
    Non vedo l’ora finisca il mercato almeno non mi illudo più.
    Saluti

  6. Max64 ha detto:

    Io, Andrea, aldilà del risultato che alla vigilia era pronosticato, ho visto una bella squadra pimpante che ha cercato di ribattere colpo su colpo ali attacchi del Napoli e se l’è giocata fino all’ultimo.Sinceramente abbiamo preso due gol evitabilissimi che ci hanno condannato, certo con i se e i ma non si va da nessuna parte, pero’ vorrei ricordare a Benitez che dice che noi abbiamo avuto solo occasioni sulle ripartenze, che se Nenad butta dentro quella palla del primo tempo, forse avremmo visto un’altra partita, senza contare i pali, le traverse e il clamoroso rigore non concesso..(ai bibini concesso quello dell’uno a zero scandaloso).Quindi ribadisco il tuo concetto serve una punta prolifica assolutamente e poi un portiere, anche ieri non è stato in grado di evitare i gol parabilissimi che ci hanno penalizzato.Ieri con un portiere decente strappavamo un punto meritatissimo al San Paolo, questo a prescindere dai meriti del Napoli, non esce mai, non da sicurezza ai difensori.Poi, e questo e’ un mio parere personale, bisogna che Mustafi si sieda un pochettino e capisca come si gioca in Italia.Anche ieri non ne ha azzeccata una, continua a passare la palla agli avversari e anche in fase difensiva lascia a desiderare una mussa a partita la combina. Io credo che con una punta forte e un buon portiere, sfoltendo un po’ la rosa il traguardo sarebbe meno proibitivo. Ora arriva l’Udinese arrabbiata ma bisogna assolutamente fare i tre punti.

  7. Massimo Pittaluga ha detto:

    ciao andrea concordo con te sulla partita, ho visto una buona squadra sotto il profilo caratteriale e tattico, con i soliti evidenti limiti che sinisa con il nuovo modulo in parte maschera mettendo i giocatori nei ruoli migliori per loro e dando grinta e intensità. permettimi però solo alcune considerazioni sulla proprietà. Garrone sta giocando col fuoco perchè pensare che questa squadra non rischi è utopia. non dico che sia tra le maggiori candidate alla retrocessione, quelle secondo me sono sassuolo, livorno e bologna, poi chievo e catania e successivamente sampdoria, atalanta e poco sopra udinese. invece ad oggi squadre come genoa, cagliari e parma hanno quelle punte che gli consento di stare fuori zona pericolo. non capisco come una proprietà possa rischiare quando basterebbe con i giovani che ci sono un portiere e una punta di qualità che segni e faccia reparto. tutte le squadre eccetto il sassuolo, chievo e livorno hanno un elemento di qualità superiore persino il derelitto bologna ed il catania. solo noi (seppur con una qualità media un po superiore) chievo e sassuolo non abbiamo un uomo che si carichi la squadra. ora aspettiamo l’udinese che è in difficoltà e speriamo nei 3 punti perchè poi a torino sarà un altra partita proibitiva. questa proprietà non la capisco. devono fare quello che ha fatto marotta con riccardo garrone anni fa. presero pazzini lo pagarono (e allora c’era anche cassano) per levarsi da posizione difficile. ora non dico due ma almeno uno di quel livello ci vuole. io l’ideale lo vedrei in borriello. è completo e mobile e si intergrerebbe alla grande con eder a gabbiadini. probabile che in 6 mesi ti costi tanto diciamo 1,5 mln netti che sono tanti ma con lui ti eviti al 100% la zona retrocessione e ti valorizza i tuoi. poi a fine anno magari provi a tenerlo se riesci magari dando una opzione per pedro a sabatini. qualsiasi impresa che richi 30 mln di perdite sarebbe ben felice di metterne 2 a perdita per la sicurezza di risparmiarne 28, oppure no?
    Ultima chiosa su osti. con me andrea sfondi una porta aperta. cercare il colpevole in osti è sbagliato e mancare di rispetto molto più che sbagliato. mi ricordo da bambino ragazzino quando Galia giocava alla samp. veniva spesso additato come scarso e deriso a volte da parte della tifoseria. beh poi giocò dopo la samp alla juve. non era un fenomeno ma neppure un grammone. per osti secondo me vale lo stesso. non è marotta, ma è evidente che se lo fosse con le ambizioni di questa proprietà non sarebbe venuto, ma dargli dell’incompetente a uno che ha fatto una vita in A da giocatore e poi da dirigente sempre nel calcio profesionistico è risidicolo e irrispettoso. io ritengo che la situazione di classifica che è quella che rispecchia la qualità della sampdoria sia solo addebitabile alla proprietà che sono due anni che parla di mercati firzzanti per poi fare marcia indietro e dire che sono tutti fuori badget persino gente che gioca in B come sorrentino. osti lo vedo un mero esecutore degli ordini della proprietà senza ovviamente le qualità di marotta ma neppure le possibilità di marotta perchè comunque certi ingaggi lo dava doppi di quelli attuali a quei pochi giocatori che ti garantivano la permanenza nella categoria. con edoardo la proprietà ha un profilo troppo basso e rischioso e secondo me anche poco rispettoso di 20000 abbonati che vedono sempre il 90% delle square di A operare con più risorse sul mercato. ricordiamo che di quelli che giocano ora una certa parte sono ancora giocatori presi da marotta paratici: gastaldello, regini, kristic, objang, soriano palombo pozzi e il resto mustafi da costa da gasparin pecini a zero prima del tracollo. qualcosa sulla politica minimalista del nuovo corso vorrà farci capire. questo lo dico pur dopo una buona prova di suara ma che evidenzia che senza uno o due giocatori di livello è dura.
    Last but not least sull’udinese. perdonami andrea questa è l’unica tua affermazione che non mi trova d’accordo perchè l’udnese fa 5 anni bene e uno difficile ma fa tutti gli anni investimenti sui giovani con attivi di bilancio importanti. qui si va coi giovani lasciati da marotta e poco altro facendo anche buchi di bilancio e retrocessioni e lati destri con rischi di B e il doppio degli spettatori. diciamo che magari facessimo come l’udnese. 4 anni in coppa e 1 di transizione e difficoltà. ci metterei l firma

  8. peter ha detto:

    Portiere, centrale di difesa, centravanti.
    E non scartine di serie b come sono abituati a portare.
    Oggi la sconfitta ha un nome: Da Costa.

  9. Crovo ha detto:

    Secondo me Da Costa ha avuto solo il merito di essere centrato per due volte dagli attaccanti partenopei…

    Ma sui gol ha colpe enormi.

    E su tutti e due.

    Il primo è la fotocopia del primo gol del derby, quello di Antonini.

    Il secondo è la brutta copia del terzo del derby, quello di Lodi.

    Io sono stufo di Da Costa.

    Voglio un portiere vero!!!!!

  10. danilo ha detto:

    Caro Andrea, non capisco questa tua prefazio da vecchioprof.di filosofia su Osti.
    Questo signore per quello che ha dimostrato non puo’ altro che meritarsi espressioni sarcastiche e di conseguenza denigranti delle sua persona in quanto dirigente e delle sue capacita’ in ambito sportivo.Capisco censurare e condannare le offese e la maleducazione, ma il sarcasmo no e poi no. Se oggi siamo qua a leggere di Bianchi e forse di Amauri non è questo denigrante?Non è certo x colpa nostra se vengono affiancati nomi ridicoli alla nostra maglia, ma di un incapace che ha fatto spendere secchiate di milioni per giocatori da calcetto che manco ai Bagni italia farebbero giocare. Per non parlare delle sue interviste che trasmettono una euforia pari a quando ti rompi un ginocchio l’ultimo giorno di scuola prima delle vacanze estive. Io sottoscriverei una bella colletta per mandarlo a nostre spese tutto il mese di gennaio alle terme di lurisia, altro che prefazio cautelativa. Se si vuole remare tutti dalla stessa parte bisogna accettare anche le critiche e le opinioni( peraltro diffuse ormai in maniera globale in tutta la tifoseria) che possano creare imbarazzo. Ora non so se questo mio post rientra nei tuoi canoni di denigrazione, ma è quello che pensano in molti. FORZA SAMP

    • andrea.lazzara ha detto:

      Caro Danilo, tu non leggi(ovviamente) tutto il blog. E arriva di tutto. E se permetti devo “cautelare” voi e me. Arriva, te lo garantisco di tutto. Insulti, offese e anche ironia pesante. E, se permetti, sono cose che non mi piacciono(poi le patenti di menagramo e similari sono cose che odio, anche nella vita corrente..). Se poi non vi va bene, permettimi, scrivete certe cose sui social network, dove non c’è nessun filtro non su un blog dove, per fortuna, un “vigile” esiste.

    • SILVERIO ha detto:

      Secchiate di milioni? Ma quali?!?

      • Paolo1968 ha detto:

        bravi o grammi che siano, 31 giocatori hanno un costo, soprattutto in stipendi.
        poi ci sono i vari rodriguez…..

  11. NYC ha detto:

    Caro Andrea, ho visto una buona Samp, secondo me serve un PORTIERE ed un centrocampista che possa migliorare/integrare la coppia Palombo – Obiang che devono sobbarcarsi un lavoro pazzesco.

    Per il resto , tu dici un centravanti , OK se fosse un giocatore di livello superiore un Bianchi per internderci non credo ti cambi l’equilibrio dell’attacco.

    Osti ha gia’ detto di essere stato chiaro con Sinisa e che il tecnico e’ daccordo a non rompere troppo le scatole sugli acquisti.

    Solita triste storia.

  12. Fabrizio ha detto:

    Ed un portiere caro Andrea, un portiere.
    L’onestissimo Da Costa è a tutti gli effetti il classico numero 12, te lo ricordi Nuciari ai tempi d’oro ?? In serie A se non hai un titolare in grado di regalarti almeno 5 punti sei del gatto soprattutto quando il resto della squadra non è eccelsa. I nostri cugini con Perin ne sono l’esempio classico.
    Poi come giustamente tutti sottolineano una punta ed io aggiungerei un centrale di qualità, vedo Gastaldello un pò bollito.
    Comunque i ragazzi mi sono piaciuti e non poco se la fortuna ci avesse assistito nei momenti topici magari saremo con un punto in più. Forse la sconfitta darà ( spero ) la sferzata definitiva alla società per acquistare in fretta ciò che occorre x non tribolare ( come si dice a Zena ) .
    Un saluto

  13. Bulgaro ha detto:

    La differenza è evidente e non poteva altrimenti, però con un po di fortuna sì poteva portare via qualcosa dà Napoli. Detto ciò serve una prima punta e un portiere affidabile, poi se arriva altro è il benvenuto.

  14. Marco ha detto:

    Remare dalla stessa parte? Sarebbe il caso che cominciassero il presidente Garrone e i dirigenti a remare dalla parte giusta invece che continuare il massacro iniziato cinque anni fa!

  15. robbby70 ha detto:

    Bene l’atteggiamento,si prova a vincere con tutti.Il Napoli per occasioni ha meritato,ma se ci fischiano il rigore e andiamo 1-1 cambia tutto.Anche perché fino a quel momento stavamo ribattendo colpo su colpo.Serve assolutamente una punta,anche Bianchi andrebbe bene,ci permetterebbe di tenere su la squadra e favorirebbe gli inserimenti di Eder e Gabbiadini.Ci serve come il pane anche un centrale difensivo,Mustafi ogni partita si dimentica l’uomo e prendiamo puntualmente gol.Queste sono le priorità, se poi volessero fare 31 e prendere un portiere non sarebbe male,ma già con i primi due innesti ci salveremmo quasi tranquillamente.

  16. ste ha detto:

    Andrea scusa,ma voi giornalisti siete sempre i primi a dire che non esistono arbitri in malafede e spesso nemmeno la sudditanza esista, e tu oggi dici che a parti invertite il rigore (per me evidente) sarebbe stato concesso? rimango stupito

    • andrea.lazzara ha detto:

      Malafede e sudditanza sono due cose diverse. La prima è un “non prendere una decisione perchè si pensa o spera di ottenere dei vantaggi”..la seconda è una forma di anche inconsapevole condizionamento psicologico. Ti stupisci di quello che ho scritto? L’ho detto anche in tv ieri sera, ed è quello che credo molti tifosi avranno pensato.

  17. Giovi ha detto:

    Condivido per il centravanti , hai perfettamente ragione, serve come il pane (speriamo che non sia Bianchi, un piantagrane a fine carriera che porterebbe solo problemi), poi insisto per il portiere, ora è l’eterna domanda dell’uovo e la gallina, ma la difesa traballa perché dietro non è mai tranquilla o perché i vari Gastaldello e company sono scarsi ? Le varie amnesie cui fai riferimento sono conseguenza del fatto che la squadra è immatura (Gasta.?) o perché il reparto è mal guidato? Un indizio non è una prova e non voglio crocifiggere nessuno ma il buon Da Costa oggi come altre volta ha mostrato attimi di disattenzione che purtroppo ci hanno anche sottratto punti.

  18. Francesco ha detto:

    Andrea,

    A servire come il pane sono due cose: centravanti e PORTIERE!

    È inutile trincerarsi dietro un dito: se il bisogno di una punta di ruolo è una carenza, dunque una potenzialità mancata, Da Costa è purtroppo un tristissimo presente, un danno tangibile. Mi spiace, mi rendo conto di essere “cattivo” col numero uno, ma ancora una volta ha colpe PALESI su entrambi i gol subiti, colpe dovute a difetti strutturali che lo rendono inidoneo alla serie A. Il presunto “miracolo” su higuain (se secondo me è stato il pipita a centrare il ginocchio di da costa e non da costa a parare…) non ripaga l’ennesimo gol subito sul primo palo (1-0), dove tra l’altro lui era piazzato e dove si è fatto bucare da un piatto destro di facile lettura. Lasciamo perdere il secondo (2-0), perché la totale mancanza di guizzo ed esplosività dimostrate su un tiro telefonato come quello si commentano da se…

    SERVE UN PORTIERE!! Da Costa ha responsabilità sul 90% dei gol subiti! Non fa cappelle palesi, ma NON PARA! È piccolo e poco reattivo, sarà anche un grandissimo professionista e un giocatore simpatico e attaccato all maglia, ma i numeri, le analisi, i fatti, sono molto più impietosi del mio commento! Parlano da soli!

    Spero che la società non lasci solo questo allenatore, sta lavorando benissimo e merit la piena e assoluta collaborazione. Con tre/quattro ritocchi costruisci una squadra da granitico centro classifica. Con due, ossia PORTIERE E CENTRAVANTI, fai 42 punti in serenità.

    Scusate lo sfogo….

    • robmerl ha detto:

      Grazie Francesco, mi risparmi un post. Hai detto tutto quello che avrei detto io, come meglio non si potrebbe. Aggiungo solo che alla luce di quello che è successo a Napoli, un portiere serve forse più di un bomber!

      • ale ha detto:

        Parole d’oro. Presidente la prego. Oltretutto un portiere decente costa meno – di solito – di un centravanti, non si può affrontare un altro derby con Da Costa tra i pali. La prego. Almeno il portiere.
        Agazzi, Storari….qualcosa in giro c’è.

        Che ansia….

    • Paolo1968 ha detto:

      Bè, piccolo piccolo non direi, è quasi 1,90… poco reattivo nemmeno. Ripeto che è incapace a spostarsi di più di 20 cm dalla sua verticale quando si tuffa. Se si lasciasse semplicemente cadere, arriverebbe più lontano.
      Per quanto riguarda il centravanti è indispensabile anche da un punto di vista numerico: Petagna non considerabile, Pozzi costantemente a rischio rottura e sempre più in fase discendente, basta una squalifica e ti tocca fare i numeri da circo.
      Credo che Sinisa avrà ben poco materiale nuovo su cui lavorare.
      Magari si ricorda come Eriksson aveva rivoluzionato il suo ruolo e inventa un Gaetano Berardi punta! 🙂 🙂

      • Crovo ha detto:

        Oppure lo mette in porta….

        Un autentico gatto ticinese…

        🙂

      • Francesco ha detto:

        Beh ma se non si sposta 20 cm dalla verticale vuol dire che non è reattivo… Mi sembra poco agile, poco esplosivo… Ad ogni modo un portiere di serie A non può prendere sempre gol sul suo palo.. Se lo facevo da ragazzino quando giocavo mi prendevano a coppini mezz’ora nello spogliatoio!! E questo gioca in A.. 🙂 io ricordo tante critiche a curci, ma da costa secondo me è molto peggio… Anche perché, non parando l’essenziale, non ci permette nemmeno di capire il reale valore della nostra difesa.

        • Paolo1968 ha detto:

          Si sposta dalla verticale, ma con le gambe all’indietro. In sostanza la proiezione a terra del suo baricentro rimane invariata anche quando si tuffa…
          🙂 🙂 🙂
          PS: dimentichi che Curci prendeva gol tirando da piazza della Vittoria e ti ricordo cos’ha fatto contro di noi quest’anno…

          • francescp ha detto:

            Si si, ricordo ricordo bene…. Curci – Da Costa è una sfida titanica!

            E quella del baricentro mi ha fatto schiattare dal ridere!!!

  19. Paolo1966 ha detto:

    Abbiamo fatto una buona partita ma in dieci minuti dieci: palla persa malamente e dormita collettiva 0-1 / traversa e mancato pareggio / possibile rigore non assegnato / Punizione non irresistibile Da Costa mollo e 0-2. Mettici il doppio palo di Sansone che poteva riaprire la partita. Insomma il Napoli ha creato, noi abbiamo avuto le nostre occasioni ma gli episodi ci hanno girato contro. La squadra gioca meglio anche se perde troppi palloni. Se però’ facciamo un mercato da tappullo mal messo rischiamo di fare una brutta fine, altri discorsi non ce ne sono

  20. Luca Pavia ha detto:

    Osti: “Presidente, dobbiamo prendere decisioni e provvedimenti!!!”
    E. Garrone: “non rientrano nei nostri parametri…”.

  21. Daniele da Rapallo ha detto:

    Facciamo un piccolo giochino assurdo di matematica, che coinvolge anche i cugini ma solo per fare un esempio :
    Ridiamo a spanne alla Samp i punti che gli ha fatto perdere Da Costa e togliamo al Genoa i punti che ha fatto loro guadagnare Perin…..ora guardiamo la nuova classifica !

  22. YumaS2001 ha detto:

    oggi, dopo una sconfitta “meritata” (quasi, o forse nemmeno quasi) mi attendo le solite valanghe di critiche.
    se la samp batte l’udinese gia a 21 ben sopra la linea di galleggiamento
    se pareggia va a 19 (38 finali) in perfetta linea di galleggiamento
    se perde, ma non credo, gira a 18 ed allora c’è da lottare (ma guardando il trend di sinisa direi che le prospettive sono buone)

    allora, fermo restando che l’anailsi di andrea è corretta, servono portiere e centravanti, perchè la famiglia garrone dovrebbe buttare milioni di euro, o sacrificare un giovane di prospettiva, per fare 44-46 punti invece che i 39-42 ad oggi stimabili?
    inoltre salirebbe il monte ingaggi, visto che i rinforzi di turno chiederebbero aumenti di ingaggio o contratti pluriennali !!!!!

    attenzione, non sto dicendo che spero che non lo facciano, mi sto chiedendo quale processo mentale dovrebbe spingerli a farlo (visto che ad oggi non l’hanno mai fatto).

    quindi, secondo me, non si deve “sovraeccitare” l’ambiente con nomi tipo cassano, quagliarella, matri, giovinco etc ma pensare che la rosa, sfoltimenti a parte, sarà questa.

    che ne pensate????

    • andrea.lazzara ha detto:

      Soffrire meno(che non credo piaccia a nessuno), e poter programmare meglio il futuro(il calcio è fatto di programmazione!). E poi hai fatto calcoli matematici molto..stringenti. Ma il calcio purtroppo o per fortuna, sfugge a volte alla logica e non è detto che se giri a 19 a fine stagione la salvezza tu ce l’abbia in tasca perchè me fai altrettanti al ritorno e bastano. Il 2010-2011 è un drammatico monito; per la Samp che se l’è vissuta sulla sua pelle, e per tutti…

  23. marco ha detto:

    Ciao Andrea e ciao a tutti,
    Che bello perdere cosi. La squadra ha giocato bene, tenendo conto che ha giocato fuori casa e contro il Napoli, squadra indubbiamente superiore come giocatori.
    Molti non capiranno, ma quando una squadra riesce a giocare bene, e sempre più frequentemente, aumenta la probabilità di ottenere ottimi risultati con qualsiasi squadra.
    Purtroppo di errori se ne commettono ancora tanti, ma bisogna considerare che la squadra sta imparando un nuovo tipo di gioco, basato su passaggi corti con massimo 2-3tocchi, e la qualità di alcuni giocatori è quella che è, abituata purtroppo fino a poco tempo fa, a giocare (non giocare) con lanci lunghi.
    Anche se per molti, fare il giro palla difensivo può sembrare un errore, i lanci lunghi lo sono ancora di più, perchè la maggior parte delle volte, si regala palla agli avversari che possono continuare a tenere il controllo della palla e del gioco.
    Il gol non è arrivato da un errato disimpegno difensivo, ma da un fallo laterale.
    Altre volte la palla è stata buttata via in fallo laterale nelle stesse vicinanze, senza fare nessun giro palla, ma solo perchè non hanno fatto gol, non significa che questa è la soluzione migliore..
    Nel fallo laterale i giocatori del Napoli erano completamente smarcati, quindi l’errore è stato nella marcatura, e non nel giro palla difensivo.

  24. STEL ha detto:

    Bella Samp. Una signora prestazione. Bravo Sinisa a preparare mentalmente la squadra. Siamo stati molto molto molto sfortunati, i due pali presi tremano ancora adesso, se poi ci aggiungi il rigore negato che secondo me ci stava tutto, direi che non c’è nulla da rimproverare, non sono questi i campi dove fare punti.
    Capitolo Da Costa:manca completamente l’intervento sul calcio di punizione, non è quello che ti fà il miracolo. Detto ciò, un portire ed un centravanti (faccio due nomi che possono essere alla nostra portata Storari e Floccari) ci salviamo tranquillamente senza soffrire e forse riusciamo anche a divertirci un pò.

  25. luca ha detto:

    UNA PUUUNNNTTTAAAAAAA e subito ! anche un portiere? SCORDIAMOCELO ! però che tristezza anche davanti all’evidenza la Società fa finta di nulla ! scusa Andrea voi giornalisti potreste spiegarci tale comportamento ? tutti voi eravate convinti che arrivando Gennaio le giuste contromisure per ovviare ad una pessima stagione sarebbero state fatte , ora vedo in voi qualche dubbio , qualche certezza in meno giusto ? potresti spiegarne il motivo ? attendiamo tue

  26. alessandro ha detto:

    ciao andrea, ciao a tutti,

    anche se sui contenuti sono d’accordo non mi piace molto il tono di questo post. Mi spiego meglio (spero riuscirci), non è una critica verso di te andrea, non hai usato alcun tono particolare, tutto condivisibile ma dal mio punto di vista ieri ho visto una samp veramente bella, una squadra che come dici tu è una squadra. Giovane ,con dei limiti ma ragazzi mi è piaciuta moltissimo. Ieri ho sentito zazzaroni commentare che la samp avendo giocato come di solito gioca il napoli ovvero tutti in avanti e dietro speriamo che reggano ha fatto si che il napoli abbia avuto vita facile: io non sono assolutamente d’accordo, il napoli è forte ma ieri è stata una bellissima partita, il primo gol è stata una perla di iguain che ha messo una palla nell’unico spazio dove mertens – bravissimo- si è inserito, il secondo un errore di da costa e di posizionamento direi. I pali, l’azione palombo-cristicic, il tiro di eder, un grandissimo palombo ed il solito de silvestri, un po’ pasticcione ma che impegno. Insomma io sono contento, se penso a che cosa si vedeva in campo due mesi fa.. in difesa mi sembra ci sia qualcosa da registrare, la solita fascia sinistra e il portiere. Non so chi potrebbe venire, come si deciderà di operare, però io lascerei un po’ lavorare la società. Io sono stato il primo a scaldarmi ma ieri ho visto una samp bellissima. Magari esagero ma io sono contento.La squadra è sempre sul bilico, adesso vedremo come reagisce a questa sconfitta però che piaccia o no questa squadra ha una identità adesso.
    ciao a tutti, alessandro

    • andrea.lazzara ha detto:

      Che il Napoli abbia avuto vita facile l’ha visto solo Zazzaroni(che conosco personalmente avendo collaborato con lui ai tempi di Telecittà e che so amare molto paradossi e polemiche). Se Krsticic non avesse sbagliato il controllo sull’assist di Palombo, ad esempio, vantaggio Samp e va a vedere come finisce. E poi, come ha detto Mihajlovic, il primo gol è arrivato da un doppio errore: il giro palla sbagliato e la difesa piazzata male. Sennò chissà…

  27. Lidia ha detto:

    Brutta ripartenza. E se non si po’ rimproverare proprio nulla alla squadra, allenatore compreso, avvertiamo aria gelida e voci che ammoniscono a non sottovalutare le nostre necessita’.

    Ogni tanto succede, ma ci siamo abituati, che la dirigenza getta secchiate d’acqua a raffreddare i nostri cauti entusiasmi. Ancora increduli per la buona riuscita di Sinisa che ha cambiato volto alla squadra, ricreduti sullo spirito, l’orgoglio, la volonta’ indomita dimostrata da tutti i ragazzi nel non volersi arrendere e mettercela veramente tutta, sino all’ultimo minuto di recupero.
    Ma per noi le belle storie hanno sempre epiloghi di porte chiuse in faccia.

    Ne e’ passato del tempo da quando scrissi che del problema caratteriale di Cassano mi importava poco o nulla, che mi bastava vederlo giocare, lanciare dei cross a far spiovere palloni sulla testa del Pazzo per dimenticare Nutella, insulti in barese, offese…

    Sento cose assurde, sentimentalismi del tipo: il figlio Edoardo non puo’ disonorare la memoria del padre ma poi qualcuno aggiunge che Riccardo lo aveva “perdonato”, e allora? E’ vero, sembra di essere su scherzi a parte e mi diverto guardando l’intervista ad Antonio, i Parmensi non l’hanno digerita. Ma mentre lascio il solito cinema parrocchiale qualcuno urla ” con il 99 sarebbe finita diversamente!!!” e sento il cuore diventare piccolo e nostalgia, tanta.

    Non ci sono alternative di qualita’ equivalente, salvo quelle messe in giro dai media (nomi improponibili) che devono pur scrivere qualcosa ma poi smentite puntualmente dal solito menagramo Osti.

    Continua a sopravvivere come quell’erba che spunta impertinente e ti ricorda che detiene ancora del potere. Ci ricorda il sovraffollamento come se fosse demerito nostro dimenticandosi che avrebbe gia’ dovuto risolvere in parte il problema nella passata stagione, e puntualizza che Sinisa non ha chiesto nulla e si aspettera’ l’ultima fase del calcio mercato.

    Ma cosa crede, che possiamo per tutto il campionato giocare come abbiamo fatto a Napoli? Al 120 per cento? Spremerci come limoni quando basta che gli altri abbiano un bomber che la cacci dentro ed un portiere alla Perin, che tutto il lavoro fatto svanisce come neve al sole?

    Ricordo ancora l’annuncio sull’arrivo di Pazzini , regalo al nipote prediletto, ma i tempi sono cambiati, scivolera’ via gennaio ed io sperero’ sino al 31 sera di scorgere tra le notizie sportive il nostro “colpo di mercato”.

    • danilo ha detto:

      E’ proprio vero…quando si accostano i nomi di Pazzini, Cassano, Borriello,Matri arriva immediatamente Mortimer a smentire la cosa.
      Se si parla di Floccari, Bianchi, Amauri o Aristoteles tutti zitti…chissa’ che non ce lo prestino a costo zero. Che Vergogna….

  28. marketradio ha detto:

    ..happy new year bloggers!!!

    …..nel vantarmi 😉 di avere per primo rivelato la pista Amauri – pista divenuta peraltro difficilissima, vista la ritrosia al prestito ed il contratto da un milione netto per altri 3 anni che l’oriundo vorrebbe vedersi confermato in blucerchiato – la clamorosa news riguarda un possibile ritorno a soli sei mesi dall’addio……
    ….si tratta di Maxi Lopez, gradito all’area tecnica ed in uscita da Catania, che va ad aggiungersi a Rolando Bianchi (l’eventuale scambio con Pozzi fa balzare in pole questa ipotesi) ed al sogno Abel Hernandez nella corsa a nuova prima punta blucerchiata…

    …purtroppo Julio Cesar non sembra volere scendere a valori di ingaggio stile Samp e le possibilità di vedere l’ex Inter a Genova sono bassissime….

    l’arrivo di Reja sulla panchina della Lazio ha bloccato qualsiasi trattativa di cessione di Andrè Dias: da qui l’interesse per Diakitè….

    e se si sfoltisse a dovere, la ciliegina di fine mercato potrebbe arrivare dal Portogallo, pur avendo i colori della Serbia….

    stay tuned….

  29. flex ha detto:

    Caro Andrea e cari Tutti

    Siamo tutti d’accordo che, prima di ogni altra cosa, abbiamo assoluto bisogno di una punta, tuttavia continuo a leggere notizie di mercato su un difensore centrale, Burdisso o Rios. Nel caso prenderebbero il posto di gastaldello o di mustafi?

  30. Daniele da Rapallo ha detto:

    Diakitè. Ora anche i mass media si coalizzano contro di noi facendoci venire il mal di cuore con nomi di profilo scabroso…

  31. Stefano Sceusa ha detto:

    Ciao Andre,
    come al solito nulla da aggiungere.
    Anzi una cosa si… Osti mi fa venire lo scazzo quando parla.. posso dirlo? non è un epiteto.. è uno stato d’animo che mi genera….
    Sinisa e le scelte del Presidente hanno generato entusiasmo in un ambiente che ne aveva bisogno… lui con le sue continue contraddizioni le smorza.. dovrebbe (a mio modesto parere) stare più concentrato sugli acquisti.. evitando così di incappare in autogol tipo la celebre frase “Barillà lo seguivamo da tempo….”

    Ai posteri l’ardua sentenza 🙂

  32. luca ha detto:

    perdonate : Diakitè è una presa in giro giusto ?

  33. Ferolandia ha detto:

    Ciao Andrea,

    alcune considerazioni sul tuo pezzo:

    1) Credo che la grande occasione sia stata quella di Krsticic, sia perchè sullo 0 a 0 ma anche perchè con un pizzico di fortuna in più (sul secondo tocco) poteva essere una palla solo da spingere a porta vuota.

    2) A moi parere non c’è un ruolo che necessita più di altri di un intervento sul mercato. Credo però che la società dovrebbe concentrarsi su un solo acquisto, ma investendo qualcosa per questo acquisto,che deve essere indicato/avvallato dal Mister. (La logica è meglio uno buono che due o tre che non cambiano nulla).

    3) L’udinese è e resta un modello ottimo, un campionato non può far testo nonostante l’annata non ottimale di Di Natale e gli infortuni (vedi Muriel) sono davanti a noi e non lotteranno con noi per retrocedere.

  34. bisciagoal ha detto:

    Vado controcorrente e dico che ha poco senso investire ora….la A è facilmente raggiungile anche con la rosa attuale: è sufficiente sfoltire di brutto , fare lo scambio Pozzi/Bianchi ( Bianchi a differenza di Pozzi ha dimostrato di poter fare doppia cifra in serie A), e puntare a bomba su un portiere sicuro: per questi 4 mesi che restano, anche un bel prestito secco di Storari….questi due cambi significano come minimo 10 punti in più in saccoccia..di cui almeno 6 te li porta a casa Storari…ci rendiamo conto che le uniche parate di Da Costa sono quelle che gli picchianno addosso?

    con queste due semplici e poco costose operazioni, ci salviamo di sicuro…
    ..

  35. gianni ha detto:

    Vedo che commentare le partite è inutile, conta solo il calciomercato…
    Vediamo: se facciamo gol per una papera del portiere avversario è fortuna immeritata; se lo subiamo per una sbavatura (chiamarla papera è troppo) di Da Costa gli avversari strameritavano; se gli avversari prendono tre pali è fortuna sfacciata, se li prendiamo noi “eh va beh avremmo perso lo stesso”; per non parlare dei rigori dati o non dati…
    Ieri la Samp ha giocato QUASI alla pari con il Napoli; giocato, non fatto le barricate sperando nel miracolo e questo, rispetto a qualche mese fa, è un passo avanti enorme.

    PS: Cassano contestato a Parma; a me (non tifando né la squadra né il giocatore) frega poco ma chissà come mai in questo caso non vedo la notizia riportata nei commenti a caratteri cubitali; ma non era amatissimo?

    • Dorianodoc ha detto:

      Abbiamo giocato Quasi alla pari. Abbiamo Quasi pareggiato. Abbiamo Quasi vinto. Abbiamo Quasi dominato. Possiamo Quasi salvarci. Possiamo Quasi andare in E.L. (la Champions sarebbe Quasi troppo). Abbiamo quella che è Quasi una società. Abbiamo quelli che sembrano Quasi dirigenti. Abbiamo Quasi un portiere. Abbiamo Quasi un centravanti. Riusciamo Quasi a fare un mezzo gol (uno sarebbe Quasi troppo). Hanno contestato Cassano a Parma perchè ha detto (belin che scorno per quelli come te!) che vorrebbe giocare solo nel Doria. Pensa che ci farebbe QUASI sembrare una squadra forte. Ma è meglio avere dei Quasi giocatori che firmano gli autografi e a cui piace QUASI la nutella…..

      • Dorianodoc ha detto:

        P.S. pensa, poi, che il Parma Quasi più scarso di noi, a Napoli NON ci ha Quasi vinto……..

        • gianni ha detto:

          secondo te eravamo GIA’ retrocessi; almeno io ,che tifo Samp e non un giocatore solo, lascio qualche dubbio.

          • gianni ha detto:

            Ps: vedo che le strategie per continuare a buttare fango sul Doria a prescindere dai risultati continua; se dovesse arrivare Braida scriveresti che è un trucco dei Garrone per evitare di spendere e dare la colpa a lui…
            ah, aspetta, lo hai già scritto sugli altri forum dove ti diletti a denigrare la Samp.

  36. MARCO ha detto:

    non sono mai stato molto ottimista e non lo sono nemmeno ora. l’iniezione di grinta e determinazione di Sinisa deve essere supportata da innesti di qualità e tecnica. non si può pensare che si possa stringere i denti ad oltranza, è come chidere a Bolt di correre una maratona e chiedergli di fare ogni 100 metri dei 42 km alla stessa pazzesca velocità di quando compete per i 100 mt.
    fortunatamente seguo poco le dichiarazioni dei “protagonisti” ma a giudicare da quanto è stato scritto forse qualcuno è andato un pò oltre la critica, personalmente in generale mi schiero con chi critica (il sampdoriano medio è abbastanza acritico) anche perchè questa proprietà e dirigenza danno sempre l’impressione di considerare ogni espressione di dissenso come un autentico delitto di lesa maestà.
    Secondo me dovrebbero un pò scendere dal pero, e la retrocessione del 2010-11 è stata diminticata un pò troppo in fretta. E’ stata vergognosa come è stata vergognaso proporre una pletora di giocatori impresentabili all’inizio di questo camionato.
    Ho esplosioni d’ira quando sento che “prima bisogna sfoltire la rosa” perchè da sfoltire c’è troppa gente che non avrebbe mai dovuta entrarci in rosa! (mi riferisco a Barillà, Berardi, Rodriguez, Poulsen, il polacco e l’islandese, Petagna e tanti altri).
    A tal proposito vi faccio notare come tante ottime opinioni su Petagna (tanto x prenderne uno a caso) si siano lette anche in commenti a questo blog da parte di tanti sampdoriani. Solo perchè è un torello di 18 anni non possiamo accettare di fargli fare il centravanti e mettergli di fatto le sorti della samp in mano!
    qui per salvarci occorre un difensore, un portiere (la telenovela Romero è stata un’altra vicenda assurda), un centravanti che segni (poche chiacchere) ma anche uno che sappia usare il piede sinistro (possibile che tutta la fascia sinistra la debbano curare o Costa o Regini che son 2difensori??????)
    il catania con bergessio e lodi poi non è taglaito fuori.

  37. NYC ha detto:

    Io per non sapere ne leggere ne scrivere prenderei un PORTIERE .
    Ragazzi il secondo goal su punizione e’ roba da serie C2

    • Crovo ha detto:

      Ti assicuro che in C2 e in C1 ci sono portieri migliori!

      Anche nella nostra regione!

      Ridete pure, ma io ad esempio cambierei ad occhi chiusi Da Costa col portiere del Savona, Aresti.

      E, ultimamente, forse anche con Paroni dell’Entella

  38. moussa dembelè ha detto:

    Temo che il Catania sia rientrato in gioco ergo bisogna girare a 21!!!
    Seguiranno le partite con Juve (no way), il Bologna scontro “DRAMMATICO…” (grazie Garrone e Sagramola) ed il derby (terno al lotto)

    Per stare tranquilli ci vorrebbe un giocatore di serie A per reparto, portiere incluso (quindi 4 giocatori) ma è fantascienza.
    E’ allora si cominci da quello che segna e che non sia il Macheda di turno, c’è in ballo la serie A (di nuovo, grazie Garrone e Sagramola)

  39. Mauro ha detto:

    Dico solo una cosa:per me i Garrone sono,e saranno sempre,quelli che tre anni fa potevano portarci a Wembley ed invece ci portarono a Castellamare di Stabia.Tutto il resto è aria fritta.La dirigenza è lo specchio della proprietà.Per cui,cari amici,sorbiamoci i vari Tosi,Osti,Guastoni e Sagramola poiché di meglio non ci è dato pretendere.Amen!

    • Kreek ha detto:

      Fammi capire: dovevano portarci in finale di Champion’s League?

      Ti aspettavi questo???

      Beh a prescindere…ti dico ben svegliato! 😉

      Se invece ti riferisci all’acccesso ai gironi…beh siamo arrivati a 30 secondi dall’obiettivo, in un computo totale fra andata a Brema e ritorno a Genova di 5a4 per il Werder, può capitare nel calcio….a prescindere dalla campagna acquisti, secondo me, e purtroppo é capitato.

      Il caldo pomeriggio in cui ci imponemmo soffrendo in rimonta, praticamente senza attacco e con un uomo in meno, al Menti di Castellammare con gol dell’esordiente Icardi ero felicissimo: ci avvicinavamo ancora di piú alla serie A.

      Sono esperienze che fortificano (ma che non vorrei ripetere a breve, eh! ) che mi fanno apprezzare sempre di piú il fatto di essere Sampdoriano e di aver partecipato a 57 campionati di serie A su 67 di storia! E di non considerare banale routine il fatto di rimanerci!

      Un saluto e…Avanti Sampdoria!

    • Dorianodoc ha detto:

      B R A V O!!!!!!!!

  40. Big Dave ha detto:

    Eccoci qui. Era inevitabile che arrivasse la prima sconfitta…brucia che arrivi così.
    Ma vorrei analizzare i punti positivi e quelli negativi di questo momento:

    Innanzitutto la squadra mi è piaciuta, ha avuto un bel piglio, ha provato a vincerla. Non si è disunita ai gol avversari, buona organizzazione di gioco, i ragazzi hanno dato tutto e non gli si può rimproverare nulla. Per di più, spero vivamente che la sfiga, dopo questa partita, si dimentichi di noi per un po’: il doppio palo di Sansone è roba che si vede una volta ogni tre campionati, la traversa di Gabbiadini trema ancora adesso. Se Gabbiadini avesse segnato, 1-1 e poi non so come finiva…secondo me avremmo portato a casa almeno un punto. La prossima è da vincere a tutti i costi.

    Ora le note dolenti: come dice Andrea, quando vai a giocare in casa di una squadra drasticamente più forte, e anzichè buscarle giochi bene e perdi in questo modo…brucia ancora di più, perchè vengono a galla i limiti tecnici della rosa. Ieri, con un portiere che pari e un centravanti che segni, avremmo potuto pure vincerla. Già, il calcio sfugge alla logica. Però a volte è matematico.
    Vogliamo parlare di Da Costa? Ok, bravissimo ragazzo e serio professionista, ma è pagato per parare. Ogni tanto il problema viene dimenticato (o sottovalutato?) perchè non è un portiere che ti fa la cappella clamorosa che viene ricordata per mesi. Però il fatto è che…quando c’è da parare, da PARARE SUL SERIO, lui non c’è mai. O l’attaccante avversario gli tira addosso, o è per caso sulla traiettoria, o è gol. Ieri i gol sono stati anche una sua colpa: sul primo…è rimasto immobile (pur tuffandosi!) ed era sul suo palo. Sul secondo, è stato forato da una punizione non certo irresistibile (manco fosse un fantasma) e centrale. Ok, Angelo non fa le papere, ma puoi star certo che non appena tirano seriamente in porta ci segnano. Non fa e non farà mai la differenza. E’ un buon portiere da B, una discreta riserva in A. Quand’è che lo capiranno? Probabilmente non è il primo dei problemi, ma è un problema.
    Centravanti? Rassegnamoci. Se ci va bene arriverà Bianchi, uno che fa panca a Bologna (non mi importa il motivo, anche fosse disciplinare…state certi che se fosse buono lo farebbero giocare comunque vista la situazione che hanno), fisicamente non troppo affidabile e che segna col contagocce. Gli altri, persino il vecchio armadio Amauri (non lo vorrei nemmeno regalato), sono tutti “fuori parametro”. Borriello e Quagliarella? Come parlare di alieni, pura fantascienza.
    Cassano? Come soggetto non lo posso proprio vedere, ma mi importava poco: l’importante era solo e soltanto la salvezza, e con il 99 ci saremmo salvati in carrozza. In conferenza stampa, AC ha fatto chiaramente capire che sarebbe venuto a Genova pure strisciando, che sarebbe bastata una chiamata da parte di EG. La società ha perso anche questo treno. Eppure bastava così poco…non hanno saputo approfittare di una ghiotta occasione: a meno che non arrivi lo sceicco di turno (cioè mai), un giocatore del livello di Cassano non lo vedremo mai più, ma proprio mai più.
    Sarebbe il caso di pensare anche a un centrale affidabile, visto che Mustafi nelle ultime partite non sta facendo molto bene (il ragazzo comunque è da tenere e far crescere con calma), più, se possibile, una riserva per Gabbiadini.
    Ma probabilmente sto solo sognando.
    Non voglio assolutamente criticare Osti come persona (sarà anche serio, educato e rispettabilissimo). Ma continuo a ritenerlo un incapace. Inutile tirare fuori la storia che “la società non investe e lui non può fare nulla senza budget”…vero. Ma sbaglio o la società non investiva nemmeno con Marotta? Anzi, a voler essere sinceri, i budget messi a disposizione di Marotta erano molto più risicati di quelli messi in mano a Sensibile e Osti. Ricordate i mercati di Marotta, fatti di scambi, prestiti con “diritto di riscatto per la compartecipazione” e così via? Beppe costruiva una discreta squadra da A senza il becco di un euro. Invece quest’estate la società ha speso più di 10 milioni…e Osti ha toppato alla grande, assemblando un’armata Brancaleone. Se Marotta avesse avuto i soldi che danno a Osti, andavamo dritti in Champions. Quindi, basta dire che non è colpa di Osti. Magari non sarà tutta colpa sua, ma la torta della colpa va divisa fra EG (giusto perchè non sa scegliere i collaboratori), Sagramola e Osti.
    Il problema è che non c’è programmazione. La società preferisce un profilo bassissimo. Nel calcio contano i progetti…qui dobbiamo navigare a vista, vivere alla giornata, alzarci tutti i giorni e pregare di non retrocedere. Come se non ci chiamassimo SAMPDORIA, ma -con tutto il rispetto- Siena, Chievo, Sassuolo o Livorno. Invece meriteremmo rispetto, perchè nessun’altra squadra ha così tanti abbonati in relazione a tifosi e città. E non dimentichiamo che la Sampdoria ha un blasone, uno stile, colori unici nel mondo. Nessuno chiede scudetti, siamo una tifoseria intelligente…ma solo dignità.
    Qui invece ci stanno prendendo per i fondelli da anni…non lo tollero, non lo tollero! Ma ci hanno preso per asini? Come si fa a dire che “questa squadra così com’è si salva”? Diciamola tutta: questa squadra, così com’è, POTREBBE SALVARSI comunque soffrendo fino all’ultimo. Ma non esiste dire che così com’è SI SALVA. Perchè c’è una bella differenza. Il primo caso, siccome il calcio non è matematica, potrebbe significare serie B. Non hanno imparato proprio nulla. Soffrono tutti di amnesia. Tra l’altro, investire per puntellare la squadra significherebbe aiutare i giovani a crescere, e siccome ne abbiamo tanti (Obiang, Soriano, Kristcic, Gabbiadini, Mustafi, Regini) si andrebbero valorizzando. Magari potremmo anche venderli fra qualche anno a tanto. Invece così si deprezzano anche i giovani, che giocano sempre peggio, e quando li venderemo potremo ricavarci meno della metà del loro effettivo valore (e magari esploderanno pure…ma altrove, lasciandoci ancora più amaro in bocca). Senza contare che la cronica mancanza di un progetto vero, unita alle figuracce, le amare lotte per non retrocere, la retrocessione assurda di tre anni fa…contribuisce a rendere anche più tristi, depressi, incazzati e apatici noialtri, che poi siamo il motore che fa girare la baracca.
    A questo punto spero vivamente che questo mercato finisca presto. Per altri tifosi il calciomercato è il momento di sognare, per noi quello di incazzarci e illuderci. Sperando che anche questo amaro e indegno campionato finisca presto, che la Samp abbia un po’ di fortuna e che arrivi 17esima. Tanto sono sicuro che il prossimo sarà uguale.

    Ultimo appunto: l’Udinese. Non sono d’accordo con te, Andrea: MAGARI fossimo come loro! Hanno un progetto, hanno una rete di osservatori che noi possiamo solo sognare. Hanno un fuoriclasse che ha sposato la loro causa a vita e che non dà problemi disciplinari (Di Natale), sono maestri nel fare contratti, sono lungimiranti, sanno comprare bene e vendere benissimo (Sanchez comprato a un milione e rivenduto a 40, ed è uno dei tanti). Negli ultimi anni contano svariate apparizioni in EL e hanno giocato più volte i preliminari di Champions (una volta sono entrati pure nel girone). Non sono una big, per cui un anno OGNI TANTO può andare male…come questo. Ma stai tranquillo che si salveranno senza patemi. Ci metterei la firma io per fare un anno di sofferenza ogni 6/7 anni alla grande.

    • Massimo Pittaluga ha detto:

      condivido tante cose ma su marotta perdonami ricordi non tanto bene. marotta ha comprato e tanto i primi due anni spendendo (bene), poi ebbe la possibilità di dare ingaggi che oggi sono fantascienza (cassano, pazzini pagato 9 mln, ingaggi dei vari montella, flachi bazzini, volpi e palombo ben sopra a quelli attuali per non citarne altri). marotta era di un altro pianeta e sapeva usare i soldi certo meglio di tosi, sensibile etc ma se osti avesse la possibilità di pagare ingaggi da 1,5 a 2,5 mln stai tranquillo che quaglia o borriello li vedresti a gennaio.
      ora invece dico una cosa magari rischiosa e poco condivisibile ma per prendere degli ultratrentenni a fine corsa piuttosto riportiamo a casa il paracarro del pifferaio come centravanti. ha segnato in champions e non poco e forse motivato bene da sinisa qualcosina potrebbe fare anche qui. vorrei ben altro ma se lalternativa è bianchi visto che è già tuo e più giovane ti riprendi piovaccari per 6 mesi e investi su un portiere se lo trovi.

    • Doria65 ha detto:

      Come dici nelle tue prime righe, era un mese e passa che avevi pronto il post… Inevitabile che prima o poi lo pubblicassi…

      Tra una decina di giorni andiamo a Torino; inizia a preparare il prossimo de profundis…

    • Gipo Samp ha detto:

      Big Dave, clap, clap, clap. E’ sempre un piacere leggerti poiché scrivi cose di buon senso che interpretano, in particolare, il pensiero dei sampdoriani con molti anta che, detto in tutta umiltà, capiscono un po’ di calcio e hanno vissuto il pre e post Paolo Mantovani.
      Colgo l’occasione per un inciso su Osti per una sua dichiarazione di oggi sul Mercantile: NON VENDEREMO NESSUNO DEI MIGLIORI.
      Tutti scrivono e parlano di lotta salvezza e della necessità di rinforzi e lui ci assicura che non venderà i migliori? Sono certo che non è sua intenzione prenderci per i fondelli perché lui crede veramente in ciò che dice. Questo spiega anche il perchè era in predicato di approdare in lega Pro e se oggi è il DS della Sampdoria non è colpa sua, ma di qualche nostro dirigente che è riuscito grazie alla sua competenza a strapparlo alla Reggiana. Circa i migliori è non solo è difficile ma addirittura impossibile fare una catalogazione, essendo il livello della rosa mediamente da bassa classifica e piena di esodati e invendibili con maxi ingaggi che dichiarano amore eterno alla maglia. Se ci fossero dei MIGLIORI le grandi ce li avrebbero già portati via, con grande felicità della società Sampdoria di poter fare cassa. Forza Samp

      • Big Dave ha detto:

        Gipo, ti ringrazio…dico solo quello che penso. E mi girano tanto, ma tanto…non hai idea quanto. Praticamente a casa mia non abbiamo nemmeno più bisogno di un impianto di condizionamento…
        Sarai sorpreso comunque di sapere che gli “anta” non li ho ancora raggiunti. Sono dell’81…quindi sono nato all’inizio dell’epopea di Paolo, e ho vissuto la mia infanza crescendo con Vialli, Mancini, Lombardo…e in seguito anche con Gullit, Chiesa, Veron, Mihajlovic, etc.
        Ciononostante vado allo stadio da ben prima della retrocessione del 99, e mi sono ben calato nella nuova realtà. Pur avendo vissuto uno scudetto (andavo in quinta elementare, bellissimi ricordi) ora so perfettamente cosa può fare la Samp e a che livello può stare. Penso che noi sampdoriani siamo una tifoseria molto intelligente (non come altri, che al primo passaggio sbagliato giù fischi). Nel nuovo calcio dei grandi capitali e degli sceicchi, è un’utopia pensare alla Samp fra le big (però pur sempre un bel sogno)…ma vederla lì, fra le ultime, zimbello dei giornalisti nazionali, a giocarsi una salvezza risicata con Sassuolo, Livorno e Chievo e/o a collezionare figuracce, mi fa davvero male. Come penso a tutti.
        I livelli della Samp sono salvezze tranquille, prendendosi qualche soddisfazione ogni tanto e con qualche fugace apparizione in Europa. Insomma, i livelli di Riccardo Garrone prima che se ne andasse Marotta.
        Chiedo troppo?
        Brucia ancora di più sapere che non si compete più a quei livelli non per impossibilità (i Garrone non sono certo pescivendoli), ma perchè ci si mette in mano a incompetenti che buttano via milioni su milioni. Basterebbe poco…per tornare a vivere campionati tranquilli. Non follie sul mercato, ma azeccare una scelta (che sia una) sui dirigenti, DG o DS che siano…

    • Bulgaro ha detto:

      un piccolo appunto, quandoabbiamo preso pazzini a gennaio faceva panca a firenze. A me bianchi non piace, ma che possa essere utile non lo escludo a priori.

  41. Massimo ha detto:

    Stiamo giocando con il fuoco!! Se non compriamo nessuno rischiamo seriamente di retrocedere! Ma ci rendiamo conto che se a Eder viene il raffreddore…non abbiamo nessuno che valga la pena marcare?? Una punta serve come il pane, rinuncerei a Gabbiadini pur di avere un Quagliarella o un Matri!
    Riguardo a Da Costa… Ho sempre detto che non abbiamo un portiere ma uno che sta in porta. Lui parà tutto quello che arriva nel raggio delle sue braccia… Tutto il resto è sempre gol.. Agazzi subito.

  42. Francesco ha detto:

    Ciao Andrea, e un saluto a tutti quanti!! Sono perfettamente d’accordo sulle necessità di mercato evidenziate da molti, a mio avviso con una punta ed un portiere questa squadra con questo tecnico e questa voglia potrebbe persino togliersi qualche soddisfazione. Davanti o si prende uno che ti fa fare un po’ di salto o per prendere bianchi mi tengo pozzi, io punterei tutto su borriello o matri, per quanto riguarda il portiere spererei di vederne uno forte ma forse ci siamo scordati di un romero in prestito secco, che non gioca, il cui ingaggione tornerà presto a gravare sul bilancio quindi non penso ne vedremo uno nuovo e titolare se non si è già piazzato quest’ultimo. Inoltre Andrea vorrei aprire una parentesi su un discorso più ampio e conoscere la tua opinione a riguardo: premetto che data la mia età ho iniziato a frequentare assiduamente lo stadio e la gradinata l’anno in cui rischiammo la C quindi ho visto praticamente ogni partita dell’era Garrone, di cui peraltro a parte gli ultimi 3 anni sono entusiasta, vorrei chiedere e chiederti come mai precedentemente se pur poco ma bene si spendeva, si invogliava i tifosi, si programmava mentre da due anni a questa parte si naviga a vista sperando di salvarsi, distruggendo ogni sogno ecc…. Ora io mi chiedo come mai fino ai preliminari la Samp poteva permettersi gli ingaggi di cassano, pazzini e palombo e oggi no eppure il tanto citato bacino d’utenza era lo stesso, visto che tanto spesso viene usato come scusa per non fare mercato e trattenere giocatori potremmo sostenere che visto il numero di tifosi ( saremo al 5-6-7 posto in Italia?) ogni risultato sportivo al di sotto sarebbe un fallimento. Adesso invece sembra che sia obbligatorio lo stadio, del quale io sarei felicissimo, però mi pare proprio un ‘altra scusa per non far sognare e dopo lo stadio ne uscirà fuori un’altra. Quindi secondo voi perché senza stadio e senza bacino enorme abbiamo vissuto alla grande per circa 10 anni permettendoci ingaggi alti e belle partite e oggi invece questo scempio? Marotta? Scelta della dirigenza? Domanda che ovviamente si sarà fatto anche Garrone quindi sua volontà di mantenerci a questo livello? Io vado e andrò comunque sempre allo stadio nei limiti del possibile, ma se così fosse, penso sarebbe doveroso essere chiari con i tifosi senza illuderli e non fare proclami tipo “centro sportivo, stadio e champions” e poi veder prendere barillà!! La mia intenzione è solo quella i capire da chi può essere più all’interno e conoscere meglio le dinamiche:-) di nuovo un saluto a tutti e forza Samp!!!!

    • YumaS2001 ha detto:

      fino a che c’è stato RG aveva in mano i cordoni della borsa.
      adesso EG divide le scelte con la famiglia.
      la famiglia è bibina e quindi non investe nella samp
      dovrebbe investire EG col suo partimonio personale.
      .
      tu lo faresti??????

      • Dorianodoc ha detto:

        Che almeno spenda i soldini della paghetta settimanale!!!!!

      • Paolo1968 ha detto:

        Con tre abbonamenti nei distinti in famiglia (ahimè non c’è più quello di mia mamma :°-( ), più le spese di trasferta, venendo dal levante, direi… sì, io investo nella Samp con il mio patrimonio personale. Da circa 35 anni.

    • Stefano_1970 ha detto:

      @ Francesco

      In maniera amatoriale ho approfondito il discorso dello stadio dopo aver cercato invano informazioni su questo spazio quando, tempo fa, si indicava lo stadio come panacea.

      Di base le Società di calcio che hanno costruito uno stadio sono in pesante perdita (con la gestione dello stesso). Ma fermarsi a questo non è sufficiente. I soldi ricavati da abbonamenti ed incassi delle partite casalinghe sono sempre più marginali rispetto ai diritti tv ed ai premi UEFA. In ogni caso sono valori aleatori…nel senso che sono soggetti a “sindacazioni” di terzi e possono variare sensibilmente nel breve-medio periodo. Stesso vale per i giocatori… poi comprare un fuoriclasse a 10 milioni e dopo 2 mesi si rompe il ginocchio… e vale forse la metà. Il concetto di calciatore come patrimonio non vale quando ti presenti dalle Banch, le quali per concedere delle linee di credito vogliono il mattone, il terreno, etc. etc. Ecco perchè è nata la “corsa” allo stadio di proprietà. Si lascia a terzi o Società controllate l’onere dell’edificazione (creando profitto dalla realizzazione di strutture accessorie quali alberghi, palazzi, parcheggi, etc. ed in cambio si ottiene un patrimonio vero e “spendibile”.

      • Francesco ha detto:

        @Stefano_1970
        Chiarissimo tutto il discorso e sono pienamente d’accordo sulla disamina economica, la maggior parte dei proventi sarebbero da operazioni divertenti rispetto agli incassi anche perché obbiettivamente non credo che saremo in grado di riempire uno stadio da 40000 persone tutte le domeniche, nonostante ciò resta la mia domanda:-) ovvero a maggior ragione, con Riccardo senza pensieri di stadio abbiamo vissuto alla grande per anni divertendoci pure! La risposta di yumas2001 potrebbe essere giusta ma visto che molti affermano invece che il figlio soldi ne metta e tanti ma vengano spesi male dagli sciagurati collaboratori scelti… Ci sarebbe grande differenza perché in un caso ci sarebbe perlomeno la volontà di fare bene dall’altra no!

        • Stefano_1970 ha detto:

          @ Francesco

          Tutto il calcio dilettantistico è un pò come la canzone di De Gregori “Rimmel….e qualcosa rimane tra le pagine chiare, le pagine scure”. Se hai amici che giocano a livello dilettantistico saprai come funziona… pensa in maniera esponenziale…ed avrai parte della risposta…

  43. Gipo Samp ha detto:

    PERO’ UN CENTRAVANTI SERVE COME IL PANE……. UN PORTIERE NO?

    Una partita che lascia l’amaro in bocca perché con un po’ di fortuna, un arbitro giusto e non influenzabile dalle grandi e, soprattutto, con un qualunque portiere da serie A anziché Da Costa, si poteva portare a casa un punto. E’ vero come scrive Lazzara che rispetto a due mesi fa adesso abbiamo una squadra che combatte e non va in campo solo per non perdere, tuttavia queste considerazioni le ritengo pericolosissime perché senza interventi sul mercato tutto ciò che di positivo ha fatto Miahjlovic potrebbe svanire con una serie di partite storte dovute alla sfortuna, arbitro, incidenti di gioco, squalifiche, DA COSTA, ecc, poiché il tasso tecnico di molti giocatori considerati titolari è da lotta salvezza e nulla più.
    Purtroppo in Borgo Pila non credo leggano le grida di dolore del blog e di molti altri tifosi che telefonano alle TV genovesi e mandano SMS, ma si limitano a guardare i titoli dei giornali di Genova e le loro pagelle, che non ho ancora capito perché alla Sampdoria le fanno redigere sempre da giornalisti genoani, essendo impossibile che siano così orbi da non vedere quello che quasi tutti i tifosi ed esperti opinionisti TV vedono e denunciano, cioè che serve un centravanti e un portiere di serie A e non da Coppa dei Quartieri. Da Costa non ha sulla coscienza solo il secondo goal ma anche parte del primo e l’unica parata che qualcuno ha definito miracolo è stato il tiro di Hiuguain perché gli ha sparato addosso. Un portiere così rende timorosa l’intera squadra che attualmente sgobba bagnando la maglia e poi si vede vanificato il loro impegno dal modesto portiere. Ai tempi della Sampdoro, a parte che il DS e presidente non avrebbero mai permesso ad un portiere del genere di fare il titolare della Sampdoria, sarebbero stati obbligati a cambiarlo altrimenti Vierchowod l’avrebbe menato. Spero ancora che oltre al centravanti arrivi anche un portiere. Grande rimpianto per Cassano che avrebbe da solo risolto il problema del centravanti e fatto vedere del buon calcio, assist e goals. Sempre forza Samp

    • Kreek ha detto:

      Caro Gipo, certo, Pagliuca, Mannini, Vierchowod, Lombardo, Vialli, Mancini….campioni d’Italia, vice-campioni d’Europa e tanti altri trofei..ma si parla di 22 anni fa! Sono cambiati 3 presidenti da allora!

      Ora invece l’obiettivo é un altro: rimanere in serie A, secondo me conviene prenderne atto…

      E Da Costa, a mio avviso, é idoneo per questo obiettivo. A meno che il tecnico, Sinisa Mihajlovic, non la pensi diversamente. In quel caso la Società dovrebbe fare tutto il possibile per accontentarlo.

      E lo stesso vale per tutti gli altri reparti!

      Ovviamente senza perdere di vista la nostra attuale realtà e quella del calcio in generale. Secondo me arriverà ciò che serve al tecnico.

      Ho il sospetto che il primo ad avere perplessità sull’ex-ragazzo di Bari Vecchia sia proprio Mihajlovic!

      Un saluto Blucerchiato!

  44. marketradio ha detto:

    Ciao Andrea!
    ..nel mio “giocare” al mercato, ieri chiudevo (non puoi ricordare tutti i post, ci mancherebbe) con un possibile obiettivo dal Portogallo.
    Poi leggo di Paredes IN PARCHEGGIO e mi vengono i brividi: ma si può? Un bambino argentino infortunato cosa può aggiungere a questa Samp?
    Una dirigenza illuminata non brucerebbe così uno slot da extracomunitario!
    Una dirigenza illluminata saprebbe che un titolare della nazionale serba sotto la gestione Mihajlovic, trasferitosi la scorsa estate a parametro zero dall’Ajax al Benfica,è attualmente in difficoltà e gioca poco.
    E magari proverebbe a prenderlo in prestito (con diritto di riscatto, mica in parcheggio), visto il precedente ed importantissimo score in Olanda: 103 presenze e 29 gol e visto che il mister lo conosce benissimo (pronto subito).
    MIRALEM SULEJMANI sposterebbe i valori della squadra, non un bimbo in parcheggio!

    …stay tuned….

    • Doria65 ha detto:

      In Olanda Pellè di gol ne ha segnati una trentina e passa… Non aggiungo altro…

      • Doria65 ha detto:

        In un campionato…

      • andrea.lazzara ha detto:

        Il campionato olandese è migliorato(ogni tanto davo un’occhiata sulla defunta Sportitalia) ma non è certo al livello degli altri tornei europei. Però Pellè sta facendo davvero benissimo: confesso, un pò di rimpianto nel non averlo trattenuto in qualche modo o averci provato ce l’ho. Tra l’altro Pellè secondo me fu determinante con quei 4 gol tra Cittadella e Nocerina per la rincorsa playoff. Ricordo che ero proprio all’esterno dello stadio di Cittadella quando seppi che Pozzi aveva avuto un problema e non avrebbe giocato: brusio in studio, preoccupazioni. Due gol e via… Il calcio a volte è strano.

    • Kreek ha detto:

      Sulejmani é una seconda punta/ ala…bel giocatore, che Mihajlovic conosce, ma vedendo giocare questa Sampdoria forse servirebbe piú un centravanti classico…che concluda e faccia “salire” la squadra. Se si prendesse lui setvirebbe anche il classico centravanti, magari low cost e d’esperienza, credo.

  45. Crovo ha detto:

    Molti siti danno per fatto il prestito dalla Roma a noi per sei mesi di Leandro Paredes.

    Non è certo il giocatore di cui la Samp ha bisogno in questo momento ma vi assicuro che, se non si perde, è in prospettiva uno di quei giocatori che tra 20 anni si potrà andare fieri in giro per il mondo dicendo “sai, ha giocato anche da noi nella Samp”!

    Potenzialmente è un fuoriclasse: gran tiro da fuori, grande tecnica e visione di gioco.

    La tifoseria del Boca, notoriamente sanguigna, gli rimprovera di avere poca grinta e poca corsa, e pare non essersi strappata i capelli per la sua cessione.

    Ma non dimentichiamoci che stiamo parlando di un ragazzo di 19 anni, che nelle giovanili ha fatto mirabilie, e che nella serie maggiore in poco più di un anno ha comunque segnato già 5 gol (tutti con tiri da fuori area).

    Io l’ho visto giocare nel primo River-Boca giocato al Monumental dopo il ritorno in A del River: partita dunque più accesa del solito.

    Il River vinceva 2-0 tra il delirio del pubblico.

    A un quarto d’ora dalla fine è entrato lui e ha cambiato la partita.

    Morale: risultato finale 2-2….

    Dale Leandro!!!

  46. Lidia ha detto:

    La farsa continua.

    Leandro Paredes, classe “94, centrocampista offensivo proveniente dal Boca Juniors, è arrivato in mattinata all”aereoporto di Fiumicino. Sringe la sciarpa della Roma (assomiglia ad Icardi!) e dice«Sono felice di essere qui, forza Roma». Le società che potrebbero tesserarlo per i prossimi sei mesi sono Sassuolo o Cagliari, da dove arriva il colpo di mercato della Roma, Nainggolan.

    Vedo tanti treni partire in direzioni diverse, noi fermi in attesa di raccattar le briciole (se ne rimangono)

    Rivedo Tosi ore 23 di un calciomercato invernale passato, l’occasione svanita sul filo del rasoio da dilettanti allo sbaraglio e l’affondo di Preziosi con un ingaggio allo scoccar della mezzanotte (chi erano i protagonisti?)…

    Grazie Osti d’aver rinforzato l’immagine di societa’ avara, per l’atteggiamento funesto che traspare, per la mancanza di una scintilla che non sia il solito falso allarme, grazie per l’autolesionismo, grazie per le occasioni sfumate, grazie per la caparbieta’ di un caprone che crede d’aver capito tutto ma avrebbe bisogno di andare a scuola da un certo Marotta.

    Tutti sono troppo cari per le nostre casse, cerchiamo i panchinari di squadre disperate, confidiamo nei prestiti, nei parcheggi… Ringrazio Edoardo per aver voluto personalmente Sinisa alla Sampdoria e confido solo in lui, che dia l’ok ad ingaggiare al piu’ presto un attaccante forte, almeno quello e rinviare sul portiere.

    Se crede che la Samp possa salvarsi cosi’, giocando a ritmi sostenuti, producendo gioco con dispendio di energie che si faranno sentire e bassa probabilita’ di concretizzare, si dovra’ rimangiare le parole. Ci vuole un attaccante di esperienza, cinico, con un bel tiro e leader, la’ davanti.
    Ma possibile che non si trovi senza sondare scarti e rottami?

    • Kreek ha detto:

      Ma é mai possibile, Lidia, che passano gli anni e stai sempre a guardare in casa d’altri? Segnatamente sempre a casa di un pluri-pregiudicato e pluri-condannato da giustizia sportiva e ordinaria. Come già scritto ti ricordo che l’anno scorso abbiamo chiuso a +4 (+5 sul campo). Giusto per ristabilire la verità che troppo spesso viene elusa..e non capisco perché…soprattutto da alcuni sampdoriani.

      Il mercato é iniziato da neanche una settimana, finora ci sono stati pochi movimenti, anzi pochissimi.

      Diamo tempo al tempo!Allenatore e Società sanno bene ciò che serve e provvederanno!

      Un saluto Blucerchiato e..Avanti Sampdoria!

  47. Big Dave ha detto:

    Francesco, ti rispondo io: i dieci anni più o meno esaltanti che ci siamo fatti (promozione immediata, finale di Coppa Italia, quattro partecipazioni alla UEFA, preliminari di CL) hanno un solo nome: BEPPE MAROTTA.
    Avrà fatto le sue papere anche lui, nessuno è perfetto (Colombo, Iuliano, S.Inzaghi, etc.), ma come ho già detto riusciva a fare dei gran mercati a costo ZERO. Grazie a formule cervellotiche allestiva squadre più che discrete, che quando andava male si salvavano tranquille, quando andava bene si andava in UEFA o anche meglio. Spendendo nulla e facendo quadrare i conti.
    Dopo di lui abbiamo avuto Gasparin, che secondo me era l’uomo giusto ma aveva bisogno di tempo e fiducia. Invece appena ha parlato di investimenti (che poi avrebbero fruttato valanghe di soldi in un futuro a lungo termine), la proprietà, terrorizzata all’idea di spendere qualche milione, lo ha costretto a dimettersi.
    Poi, il buio. Sensibile, che secondo me aveva compreso la dimensione della Samp ma che ha fatto più danni della grandine (in buona fede, secondo me), e poi Osti, un mediocre DS da serie B.
    Non accetto che mi si venga a dire che il povero Osti non può fare nulla con i budget risicati che gli dà Garrone, perchè ripeto: quest’estate ha avuto più soldi da investire lui che Marotta in cinque anni. Ricordo a tutti che abbiamo speso un milione per Eramo, un altro per la metà di Bjarnason, due milioni e mezzo (più Zaza) per metà Gabbiadini, un altro milione per la metà di Sansone. Mettiamoci anche i tre milioni e mezzo spesi per Rodriguez l’anno scorso. La società investe, ECCOME. Solo che abbiamo dirigenti incapaci di investire bene. I soldi vengono buttati via. Con un DS esperto, un budget simile a quello di quest’estate avrebbe fruttato ben altra rosa.
    Senza contare che nessuno gli ha ordinato di metter sù una rosa di 31 elementi, pagando quasi una DECINA di ingaggi inutili. Certo, ci sono elementi quasi impossibili da piazzare frutto delle precedenti gestioni (Castellini, Poulsen, Berardi), quindi da questo punto di vista non è tutta colpa sua. Si è trovato a gestire una brutta gatta da pelare.
    Però un DS discreto dovrebbe capire che un giocatore buono, da A, ne vale cinque scarsi. Era meglio comprare due o tre giocatori da serie A che un mare di scartine.
    Faccio l’esempio di Bjarnason e Barillà, presi all’ultimo minuto e che non hanno quasi mai giocato. La stagione sarebbe cambiata senza di loro? NO, visto che oltre che essere grammi non giocano mai. Che senso ha avuto prenderli? Due ingaggi in più totalmente inutili. Due ingaggi che, assieme a quelli di molti altri elementi superflui, sarebbero serviti a comprare un bel giocatore da A. Quindi, un DS che compra una dozzzina di mestieranti da B anzichè concentrarsi sul “pochi ma buoni”, per me è uno che non ha capito niente. Tutti gli allenatori non fanno altro che ripetere che si lavora meglio con una rosa di 23/24 giocatori…non mi sembra ci voglia una scienza.
    Poi, vabbè, avrà avuto dei paletti grossi così, messi dal genio della finanza Sagramola e da Edoardo. Più che altro sugli ingaggi. Ma anche lì, mettere un tetto ingaggi INDIVIDUALE non ha senso, perchè lo capirebbe anche un lattante che in questo modo non potrai mai avere in squadra gente da A e la qualità della tua rosa sarà sempre mediocre (sai com’è, quelli buoni vanno pagati di più e si accasano altrove). Avrebbe senso piuttosto mettere un tetto ingaggi complessivo, della serie: a quello grammo dò poco e a quello forte dò tanto, ma in totale non devo sforare oltre un tot. Sicuramente è molto meglio così che avere 31 giocatori tutti con ingaggi bassi o medi. Inoltre, per come siamo messi ora, anche il migliore dei nostri sa che qui alla Samp non potrà mai avere un aumento per quanto bene possa giocare. Ciò significa che ci sono pochi stimoli e quando potranno se ne andranno da chi li potrà pagare di più. Invece, nell’altro modo, sarebbero più stimolati a fare bene e sarebbe anche più facile trattenerli (fermo restando che poi, ovviamente, a certe cifre se ne andrebbero lo stesso).
    Qui invece è tutto sbagliato.

    • matteo84 ha detto:

      amen big dave……..d’accordo su tutto…..

    • Kreek ha detto:

      Sbagli su un punto…

      Il costo zero…la famiglia Garrone ha SEMPRE dovuto ripianare, in dodici anni parliamo di decine e decine di milioni di euro…si stima circa 100 milioni.

      Fonte: “Italia Oggi” online del 31 luglio 2013.

      Marotta, Gasparin, Tosi, Sensibile, Sagramola, Osti…ognuna con la dovuta “quota parte”…ci mancherebbe! Ma questi sono i fatti e non si possono trascurare!

      Il resto, davvero, sono solo chiacchiere!

      Saluti Blucerchiati!

  48. Emanuele ha detto:

    Ciao Andre, che mi dici dell’accoppiata Braida-Borriello? Soprattutto il centroavanti potrebbe arrivare? Visto che pare dovremo fare da “parcheggio” a Paredes la Roma potrebbe sdebitarsi prestandoci il bomber giallorosso?

  49. sampdorianamente ha detto:

    Ciao Andrea. Domanda secca: un noto settimanale italiano riporta che per Ariedo Braida è cosa fatta, dal 1° luglio direttore generale e già ora consulente. Ti risulta?
    Grazie

  50. luca ha detto:

    Buongiorno e scusate che se ne dica mantenere Osti come ds è un danno per tutto il sistema operativo Samp, perdonate ma è ormai evidente che costui (magari non per demeriti suoi) è fuori dal giro che conta ….(oggi purtroppo ormai tutto funziona cosi !!!!) non riesce a piazzare nessuno !!!!! Poulsen, Maresca, Rodriguez,etc non che siano super giocatori ma penso che anche vendendoli ad un prezzo simbolico e risparmiando sui costi ingaggi direi che la Società potrebbe ritrovarsi con un piccolo gruzzolo da reinvestire 5/6 mln di euro ? e pertanto prendere un centravanti e perchè no un portiere di livello !!!!!! ecco perchè un Braida (d’accordo vecchio fin che si vuole ) con le mani ……insomma con i giusti contatti riuscirebbe a posizionare almeno la metà dei giocatori in sovrannumero con le dovute conseguenze positive per la squadra , cosa ne pensate e cosa ne pensi Maurizio ? E’ possibile che una Dirignza del livello Samp non si accorga di queste sfumature (per modo di dire !!!!)

  51. ale ha detto:

    Leggo in giro di un possibile prestito di Matri (mammagari!) e di un possibile approdo di Braida (mastramagari!) che mi sembrano due notizie collegate.
    Prima di illudermi troppo vorrei chiedere ad Andrea se alla sua redazione risulta qualcosa di queste due notizie.
    Ti ringrazio in anticipo se vorrai rispondermi e incrocio le dita.
    E forza Doria sempre

    • andrea.lazzara ha detto:

      Su Braida i rumors sono molto insistenti e non da oggi. L’operazione Matri: ci stiamo “lavorando” anche noi, ci sono delle situazioni che potrebbe effettivamente portarlo a Genova. Però non è facile, ovvio. Ma il Milan, dopo i recenti fischi,se ne vuole liberare.

      • ale ha detto:

        Se posso semplificare la tua risposta mi sembra: Braida si, Matri forse.
        Quindi, secondo te, e se è una cosa che puoi dire, Braida sta già lavorando sottotraccia per noi?
        Grazie e saluti

  52. robmerl ha detto:

    Leggo di contatti avanzati per Bianchi. Spero sia una bufala. Anche perché a quanto pare nessuno vuole Pozzi come pedina di scambio.
    Gatto di marmo per gatto di marmo, mi tengo il buon Nicola. Meglio giocare con un falso nueve, che se non altro porta a spasso i difensori creando spazi per l’avanzata dei centrocampisti.
    Urge portiere vero, anche arrugginito !! EG ASCOLTACI!

  53. NYC ha detto:

    Panorama da Braida alla SAMP !!!
    Ragazzi la coppia Mortimer e Tristezza hanno le ore contate !!!!!!

  54. NYC ha detto:

    Primo acquisto di Braida : Matri !!!

  55. Massimo Pittaluga ha detto:

    Matri magari……se arriva ottima operazione

  56. gianfra ha detto:

    cerco di pensare positivo, previsioni non ne faccio perchè vengo sempre smentito, comunque la qualità del gioco è migliorata, poi naturalmente ci vuole un pò di fortuna , come in tutte le cose….

  57. giorgio ha detto:

    Scusate, ma io vado controcorrente: tutti ce l’hanno con il povero Da Costa! Ma se Da Costa appare poco “guizzante” e Romero faceva cappelle galattiche, la colpa non sarà, forse, anche dell’allenatore dei portieri? Quando c’era Bàttara ad allenare i portieri queste cose non succedevano!

    Altra mia considerazione. Osti e Garrone: o uno o l’altro o tutti e due, gli improperi, a questo punto, se li meritano tutti!

  58. NYC ha detto:

    Andrea, con l’arrivo di Braida , Mortimer rimane lo stesso ?

    • andrea.lazzara ha detto:

      Se dovesse arrivare Braida, Osti(non Mortimer, che per me al di là del riferimento che fai tu è il capitano dell’Aston Villa campione d’Inghilterra 1080-81 di cui mi innamorai) potrebbe rimanere.

      • Luca Pavia ha detto:

        Dove giocavano nel 1080? Nel cortile di re Artù? 😉

        • andrea.lazzara ha detto:

          Ahahaha ho scritto 1080, che scemo!!! 1980-81….Due Riviere Tv..le telecronache di Michele Plastino, il duello Aston Villa-Ipswich…Che tempi!!! Ps tra l’altro esemplificativi di come è cambiato il calcio: all’epoca club come i Villans o l’Ipswich lottavano per il titolo(Aston poi campione d’Europa e Ipswich vincitore della Coppa Uefa). Ora la Premier è quasi al livello della serie A per…ristrettezza di club destinati alla vetta…

          • Luca Pavia ha detto:

            Io mi ricordo Paul Mariner e Brasil dell’ipswich, nonché Glenn Hoddle e Steve Archibald (che gioco’ in entrambe le squadre)..

      • Dorianodoc ha detto:

        Belin Andrea, dopo la battaglia di Hastings mi risulta che il capitano dell’Inghilterra fosse Guglielmo il conquistatore, mica tal Mortimer!! Si scherza ovviamente…….

  59. Giovanni Prussia ha detto:

    Anche io penso che stiamo giocando con il fuoco…..va bene tutto…..ma una buona e titolare buona prima punta ed un buon PORTIERE bisogna che li compriamo

  60. Daniele da Rapallo ha detto:

    Non faccio nomi di calciatori.
    Ma ora spero solo una cosa : che le indiscrezioni sulla già nata collaborazione con Ariedo Braida siano reali.
    A proposito di questo, tu Andrea puoi mica dirci qual’è la tua sensazione circa queste voci ? Sarebbe importante per noi un tuo parere.

    Grazie in anticipo

    Daniele

  61. El Cabezon ha detto:

    Vedo che i detrattori di Da Costa sono letteralmente scatenati, probabilmente non aspettavano che il SECONDO, VERO ERRORE DEL NOSTRO PORTIERE IN TUTTO IL GIRONE D’ANDATA PER SPARARE A ZERO!
    Nulla da dire sul secondo gol: la traiettoria è lenta e centrale e Da Costa su un pallone del genere ci deve arrivare!
    Ma leggere che sarebbe colpevole anche sulla prima rete…ma per favore!
    Mertens calcia un rigore in movimento , forte e quasi a fil di palo, su quel tiro ci può arrivare un fenomeno o quasi e il nostro non lo è, non ci sarebbero arrivati neppure i vari Padelli, Mirante, Curci e compagnia…
    Leggere poi che Da Costa sarebbe colpevole sul 90% dei gol subiti è veramente fastidioso, oltre che palesemente in malafede…

    • Bulgaro ha detto:

      in realtà secondo me la risposta te la dai dà solo. secondo vero errore, ma di mezzi errori ne ha fatti parecchi e sono costati. Sul gol di mertens case sul posto e becca gol sul suo palo … lo potevano prendere anche altri? certo, ma lui li prende sempre.
      è un portiere mediocre, non grammo, ma non sufficiente.

    • Doria65 ha detto:

      Da Costa prende SEMPRE gol sul primo palo, tuffandosi (quando non sta fermo) SEMPRE con mezzo minuto di ritardo, a palla già in porta…

      Non è malafede, basta rivedersi i gol…

    • matteo84 ha detto:

      o tu di portieri non capisci nulla o ti diverti male……..penso la prima, ma non si sa mai…..menomale che tu di errori quest’anno ne hai visti solo 2……….ed è inutile che fai la lista degli altri portieri scarsi, tanto insieme a loro c’è anche da costa a voglia far finta di niente

    • Bulgaro ha detto:

      non per girare il coltello nella piaga, ma per te quanto sarebbe finita a roma con dà costa in porta?

    • Francesco ha detto:

      Malafede?? E perché? Cosa ne viene in tasca? Da Costa, dal punto di vista tecnico non vale la serie C, vorrei che non fosse così ma purtroppo è vero. Vorrei anche non ricordarti “prodezze” come i gol del Genoa nel derby, i gol della Roma a Marassi, la punizione di Conti a Trieste, i gol del Sassuolo e altri ancora, vado a memoria… Io personalmente critico perché la società vuol far passare l’idea che in porta siamo a posto e NON CI STO. Hai visto Fiorillo ieri sera? Non è un fenomeno (anzi) ma di Da Costa ne fa tre…… Il brasiliano va bene come secondo. Se gioca una, due partite di fila non lo senti. Ma sul lungo periodo è un disastro

  62. Crovo ha detto:

    Vedi, hai detto giusto: Mertens calcia quasi a fil di palo, il palo del portiere, il suo palo…

    Quindi…

  63. sampdorianamente ha detto:

    BATTUTTA……. Fate pure i titoli MATRI ALLA SAMP……. C’è stata la smentita di Galliani e tute le volte che lui smenrisce

  64. axel ha detto:

    Questa dirigenza non si sta coprendo di gloria.
    Evidente.
    Venendo a questo mercato di Gennaio, mi pare però ci si debba fermare un attimo a rifletter.
    Serve, come il pane, un centravanti.
    Uno che faccia fare il salto di qualità. Bianchi e Floccari mi paiono discreti ripieghi dall’ingaggio compatibile.
    Borriello, Quagliarella e Matri sono perfetti, ma guadagnano uno sproposito.
    Non si può pensare che si vada da Roma, Juve o Milan e si chiuda in un attimo. Questi, se davvero vogliono cedere il calciatore, cercheranno, fino al 31/1 a) una suadra che paghi cartelino + ingaggio b) una squadra che paghi 1/2 cartellino + ingaggio c) una squadra che lo prenda in prestito ma paghi l’intero ingaggio.
    Solo svanite le tre possibilità valuteranno il prestito con partecipazione agli emolumenti.

    Quindi: tutto negli ultimi giorni. Anche la Samp, pur avendo magari la possibilità di chiudere oggi per Floccari (puro esempio), aspetterà comunque di vedere se fra 2 settimane può chiudere per Matri o Borriello alle “sue” condizioni o quasi.

    Dale Doria

    • moussa dembelè ha detto:

      Dipende da qual’è la posta in gioco ed il rischio che si corre.
      Qui si corre fortemente il rischio di retrocedere, cioè un film che abbiamo già visto l’anno di Di Carlo, Cassano, Pazzini, Guastoni, Tosi, Totò, Peppino e la Malafemmina…

      Spingere una trattativa alle estreme conseguenze può rivelarsi prendere Barillà e Bjarnasson alle 23 dell’ultimo giorno di mercato, sperando che si rivelino un Maldini ed un Mancini e questa a me, scusa, non sembra abilità negoziale ma dilettantismo.

      Vedi, la cosa che più mi ha dato fastidio è stato apprendere tempo fa, per bocca del nostro Amministratore Delegato Sagramola, che i nostri dirigenti hanno preso in considerazione un 25% di possibilità che la Sampdoria retroceda, cioè hanno fatto un piano industriale (e se non è così sono dilettanti anche loro) che mette in preventivo anche un rischio-retrocessione della Samdoria è questo, se permetti, non glielo perdono.

      Quindi, per concludere, l’attaccante ci vuole, buono e prima possibile perchè servono più gol. E serve anche un portiere che pari, perchè purtroppo Da Costa non dà garanzie. E questo non per vincere lo scudetto, andare in Champions in Europa League o contrastare il Genoa Cricche Mappe e Ciavoie (che i giocatori li sa comprare ahime), ma per battere il Bologna, il Livorno e il Sassuolo nell’avvincente volata salvezza…

      E questo lo dice non un abbonato Sky tifoso da tastiera, ma uno dei 19000 e rotti che i soldi dell’abbonamento li tira fuori ogni anno, per sentire da Garrone, Sagramola, Osti che Gesù Cristo è morto di freddo.

  65. luca ha detto:

    nauseato da tanti discorsi e da tanta incompetenza, disorganizzazione !!! Boriello, Quagliarella,Bianchi,Floccari,Pelissier,Matri etc …BASTA prendiamo (e subito) un attaccante valido e iniziamo ad utilizzarlo prima che arrivino le partite che contano davvero per la salvezza , la prima sarebbe proprio Lunedi ma non chiedo tanta grazia , ma almeno aver il bomber per l’incontro con il Bologna E’ FONDAMENTALE!!!!!!!!!!!! non credi Andrea ? scusa ieri ti ho erroneamente chiamato Maurizio (spero tu mi voglia perdonare )

    • andrea.lazzara ha detto:

      Ahahah tranquillo, poi Maurizio è un amico! Beh, concordo con te, averlo per il Bologna sarebbe molto importante. Anche perchè saremmo a ridosso della chiusura del mercato…

  66. Max1964 ha detto:

    Mah leggo che Galliani ha detto che non c’è stato nessun contatto con i dirigenti Samp per Matri sic, poi leggo che per Paredes si è inserito nientepopodimeno che il Chievo, spero che siano solo discorsi da calciomercato, schermaglie ecc.Caspita pero’ non pretendo un mercato frizzante come quello della Roma (dio me scampi e liberi)pero’ muoviamoci un po’ per sta punta e sto portiere, mizzica manco riusciamo a piazzare gli esuberi e addirittura leggo che avremmo bisogno di Sabatini per piazzare Rodriguez in Argentina?!?!?!Povera Samp cosa sei diventata, non si riesce a portare in casa un giocatore degno di questo nome.

  67. Mauro ha detto:

    Scusa Andrea,si sa niente della vicenda stadio?A mio avviso non se ne farà nulla perché costruire qualcosa di nuovo nella “città dei comitati no tutto”e’ praticamente impossibile.
    Grazie.

  68. Daniele da Rapallo ha detto:

    Una buona Sampdoria in coppa italia. Io non ho visto male neanche Bjarnason (che ne dici Andrea?).
    Ovviamente si evince sempre la mancanza della punta pericolosa e soprattutto si è visto che Fiorillo vale Da Costa……anzi !

    • andrea.lazzara ha detto:

      Si vero, me lo sono dimenticato nel commento precedente, non aspettiamoci chissà che, ha un passo unico e da quello..non si schioda, ma ha grinta, peso..insomma tutto sommato può essere utile.

      • Bulgaro ha detto:

        forse in mezzo, ma dà trequartista io non lo vedo proprio. o dava palla indietro o la perdeva se attaccava, meglio in contenimento, ma in quel ruolo servono inserimenti e superiorita che non ha mai creato.

  69. Massimo ha detto:

    Fiorello titolare!!

    • andrea.lazzara ha detto:

      Immagino che sia un errore…quindi…passo il commento 🙂 Ne approfitto per una breve disamina di ieri sera. E’ vero l’elemento che emerge più di tutti è la patata bollente portiere: Fiorillo ha fatto non bene, benissimo. E tutto sommato, dopo un inizio carico di emozione anche con il Verona non se l’era cavata male. Bisogna capire cosa ne pensa davvero Mihajlovic di Da Costa: qui dovrà uscire, secondo me, l’abilità psicologica del grande ex giocatore che sa capire momenti e situazioni. Da rivedere ma benino Salamon, bene Wszolek(ho la sensazione, forse l’ho già detto, che il polacco vada fatto crescere ma sia in prospettiva un giocatore molto interessante. Ed è molto giovane), gli altri un pò così ma quello che ho rivisto è stato il solito atteggiamento. Sinisa lo ha appiccicato con lo stampino a tutta la rosa ed è questo il suo principale merito. Anzi, l’altra cosa che si è evidenziata è la solita: ribadisco, mi dispiace per Nicola Pozzi, ma…serve un centravanti vero.

  70. ale ha detto:

    Belin mah! Allora ….Mah! Secondo voi Fiorillo è così fragile mentalmente da dovergli preferire Da Costa….Mah! Spero che Sinisa gli faccia crescere gli attributi perché tecnicamente non c’è proprio paragone.
    Niente di personale, Da Costa mi sembra un’ottima persona, però ho la sensazione che con lui tra i pali stasera non finiva uno a zero!
    Voi che dite?
    Saluti

  71. luca ha detto:

    e dopo ieri sera (partita di Coppa) SERVE una PUNTA!!!!!!!!!!!!!!!ma come lo dobbiamo dire ??????? e se andassimo a vedere ne servirebbero anche due , Pozzi e Petagna non hanno fatto un tiro in porta,giustificato Nicola , tra infortuni, età etc almeno lui l’impegno non lo fà mai mancare !!!!!! ma il ragazzotto di 18 anni !!!!!!!!!!!!!

    • Massimo ha detto:

      non sono d’accordo su Pozzi. ieri sera mi è sembravo avulso, lento ed ad una sola velocità. insomma non mi sembrava motivato nel dimostrare di essere lui la punta che ci manca… sinceramente per 900mila euro l’anno potremmo aspettarci qualcosina di più..

    • Maraschi ha detto:

      Peccato che Pozzi abbia giocato più di un’ora…e poi, non avendo appunto 18 anni, direi che per lui non c’è speranza, per l’altro forse si può ancora aspettare.

    • Gipo Samp ha detto:

      Pozzi. Mi pare troppo poco il non fare mai mancare l’impegno per un giocatore che percepisce uno sproposito d’ingaggio di quasi 1 milione netto (così si legge) per fare panchina. Nonostante questo e l’inutilità della sua presenza in campo quando gioca spiccioli di partita è sempre giustificato da molti tifosi, forse perché firma autografi, va a tutte le feste dei clubs e non entra con la macchina a Bogliasco. Con tale ingaggio si può anche capire perché dichiara infinito amore per la Sampdoria e spera di chiudere la carriera in blucerchiato rifiutando proposte di trasferimento in serie B che è il suo livello ottimale, giudizio espresso da opinionisti e giornalisti, dimenticando che il suo cospicuo ingaggio impedisce alla Società d’investire su altri giocatori.

  72. Axel ha detto:

    Ciao Andrea,
    ti risulta una riaccendersi della pista Djordjevic?
    Dopo le dichiarazioni del loro ds, il ragazzo pare sul mercato…..la Lazio sembrava essere ad un passo dall’accordo con lui per luglio (ragazzo svincolato) ma la strategia del Nantes di cederlo subito non potrebbe fare rientrare propotentemente in corsa la Samp?
    Per il bomber trovare il “suo” mister all’impatto col lacio italiano sarebbe una garanzia….e per la Sampdoria un gran bel colpo arrivare ad un centravanti di proprietà anzichè in prestito.
    Dale Doria!

  73. Crovo ha detto:

    Una domanda a tutto il blog.

    Secondo voi, visto che è assodato che un portiere non intendono comprarlo, e visto che ormai è chiaro a tutti quello che Da Costa può e quello che non può dare, non sarebbe il caso di provare a far giocare Fiorillo almeno fino a fine gennaio?

    Udinese, Juventus e Bologna.

    Poi restano 5 giorni di mercato.

  74. Lidia ha detto:

    Caro Kreek,

    e’ vero passano gli anni (purtroppo!) ma dato che io sono una persona essenzialmente libera (di guardare nella casa di chi voglio) , priva di pregiudizi, spontanea e sincera perche’ se c’e’ da dire marcio al marcio ci sto , l’ho gia’ fatto!, ma se devo riconoscere le cose buone lo faccio senza ritrosia, di cio’ che mi rammenti non serbo un ricordo esaltante.

    Guardo si’! in casa d’altri e non mi limito al Genoa. Raccolgo le informazioni extracalcistiche a tinte forti e valuto, come tutti, ma non compensano dal punto di vista strettamente calcistico perche’ se nel derby mi fanno tre pere e Perin salva l’impossibile mi incazzo come una jena.

    Il ristretto e avaro mercato di gennaio va pianificato, la nostra esigenza e’ palese a tutti, si e’ alzato un coro unanime. La mancanza di fiducia in Osti, che sta alla base del suo escursus dichiarazioni comprese , fa si che a soli 10 giorni da inizio calciomercato ci si senta delusi e rassegnati. I nomi di quelli che potrebbero fare la differenza vengono smentiti perche’ fuori “portata” samp e ne escono di altri , ciofeche che societa’ mediocri vogliono scaricare, allora teniamo i nostri scarsi (da Matri ad ipotesi Pellissier!). Dalle stelle alle stalle e sopra tutto il silenzio tombale della societa’ che pero’ assicura a maggior tutela che i buoni a gennaio rimarranno (Obiang).

    La partita di ieri, elogiata da questo e quello, mi ha irritato non poco ed a un certo punto me ne sono andata a lavare i piatti . Fiorillo, la sorpresa nell’uovo, puo’ servire alla causa portiere, le seconde linee hanno giocato con l’atteggiamento giusto e questo e’ fondamentale,… “ peccato…” in coro recitano gli addetti, “si poteva essere piu’ incisivi, pero’ Salomon che rivelazione!” Intanto siamo fuori tim cup ma qualcuno dira’ “ dove volevi andare?”.

    Non ho visto uno straccio di tiro degno di questo nome , un’azione pericolosa, uno schema riuscito, appoggi sbagliati, palloni troppo corti o troppo lunghi, tiri deboli e centrali da ricreatorio, ma complimenti di che cosa?

    La Roma non e’ stata irresistibile e nel primo tempo sembrava di assistere ad un allenamento, ritmo molto basso, pressing mollo, demotivati. Si continua ad elogiare la nuova samp ma per me e’ gia’ il passato, il campionato corre, le parole sono aria, ed i risultati vengono bucando quella c….zzo di rete!!!

    Finisci il tuo post “diamo tempo al tempo” che ha il sapore di un vecchio modo di dire, fiducioso ed abbastanza pragmatico , io ti rispondo con un adagio popolare “chi e causa del suo mal pianga se stesso”.

    saluti

    • Luca Pavia ha detto:

      Chapeau!!

    • Kreek ha detto:

      Cara Lidia,

      Io aspetterei la fine del calciomercato per capire meglio che girone di ritorno ci aspetta.

      La Società é stata chiara: obiettivo salvezza. E in questo momento siamo in linea con l’obiettivo. Se per l’allenatore ci sono lacune, queste verranno colmate, in accordo con la Società.

      A Roma hanno giocato tutte le “riserve” tranne Obiang. I complimenti alla squadra ricevuti da quasi tutti i commentatori credo siano dovuti allo spirito, all’impegno e all’abnegazione. Nonostante i limiti evidenti la Sampdoria é rimasta in partita fino all’ultimo, questa é la svolta di Sinisa Mihajlovic…

      Sulla tua libertà nessuno, (figurati io!) ha il diritto di eccepire. Mi sorprendo solo, (da Sampdoriano che prova un fastidio quasi “fisico” a trovarseli davanti ai derby 2 volte l’anno), che altri miei consimili li nominino sempre…come se fossero chissà quale idilliaca realtà del calcio italiano…con i loro 33 anni di b e 2 di c…come se l’anno scorso, da neopromossi, non fossimo finiti davanti vincendo un derby 3a1 e pareggiando (per caso e per Orsato) l’altro…
      Mi sorprende, in ultimo, ritenendoti sampdoriana, il fatto che nei tuoi posti appaia raramente la parola Sampdoria.

      Tutto qua…un saluto Blucerchato!

    • Gipo Samp ha detto:

      Ciao Lidia, ll tuo commento esprime la delusione e l’amarezza di tutti, o quasi, poiché perfino sul blog ci sono gente che vede sempre un futuro pink e rimanda i conti a fine anno. Mi è piaciuto soprattutto il tuo pezzo di quando dopo aver sentito gli elogi degli opinionisti e giornalisti sulla partita di CI con la Roma, irritata ti hanno indotto ad andare a lavare i piatti. Io ho abbandonato le TV genovesi per la stessa ragione dopo aver fatto lo zapping e sentito le campane che suonavano all’unisono a festa. Tu hai descritto perfettamente le lacune della nostra partita… “non un tiro degno di questo nome, un’azione pericolosa, uno schema riuscito, appoggi sbagliati, palloni troppo corti o troppo lunghi, tiri deboli e centrali da ricreatorio e altro” ed è proprio su questo punto che, se mi passa il filtro di Lazzara, mi chiedo come possono gli esperti opinionisti ex calciatori ex DS e alcuni giornalisti, esaltare la prestazioni della squadra o di questo e di quello, poiché quello che hai visto tu e io lo hanno visto molti altri sampdoriani e il loro giudizio è eguale al nostro: NEGATIVO e PREOCCUPATO. Il guai peggiore sono le conseguenze nefaste di tali giudizi entusiastici e fuorvianti che raggiungono la Società che non legge certamente Samplace, per cui se dovessimo vincere contro l’Udinese il rischio che non arrivi nessun rinforzo è grande e concreto. E sarebbe sofferenza fino alla fine. Ciao e forza Samp

      • gianni ha detto:

        “per cui se dovessimo vincere contro l’Udinese il rischio che non arrivi nessun rinforzo è grande e concreto”

        Caro Andrea sei ancora convinto che qui nessuno goda delle sconfitte del Doria? Scommettiamo che questo post e questa parte in particolare si prenderanno gli applausi di chi si professa DOC?

  75. Mauro ha detto:

    Età?Perchè a 28 anni un calciatore è da considerarsi vecchio?La realtà è che Pozzi è un ottimo attaccante da serie B, o,al limite,una riserva da A.Non di più.Sarebbe ora da capire qual è l’incompetente DS di turno che gli ha fatto un contratto da 1 mln l’anno ( se non fosse per l’ingaggio l’avremmo già piazzato)e inseguirlo col forcone…..A questo punto più che calciatori (punte,portieri,mezzale,etc….)serve un direttore sportivo che sappia fare il proprio lavoro.Quello è il ruolo chiave scoperto (da tre anni).Beppe dove sei…..

    • Massimo Pittaluga ha detto:

      questi ingaggi li fece marotta pozzi, palombo, a 1,5 mln. eppure siamo tutti concordi nel dire che marotta sia stato un grande ad. della serie nessuno è perfetto ma questi ingasggi vengono da lontano

  76. STEL ha detto:

    Bene secondo me il trio Salamon Wszolek Fornasier. Vista la prestazione di Fiorillo proverei a farlo giocare titolare, Da Costa non è quel portiere che fà la differenza; ieri sera ha parato più Fiorillo che DaCosta da inizio campionato.Petagna speriamo se lo riprenda il Milan sembra un giocatore di rugby. Rodriguez( ma siamo sicuri che è un giocatore di calcio???) uno dei grandi colpi di mercato di Osti, lo vedrei bene seduto in tribuna.

  77. Maraschi ha detto:

    Vedere la partita di ieri sera mi ha riportato indietro di una quarantina buona di anni, quando la Samp era contenta di uscire a testa alta…quando eravamo contenti di pareggiare in casa col Torino o con la Roma (d’altra parte, con la vittoria a due punti, per salvarsi aveva un senso), quando ci si ricordava per anni delle imprese, come battere la Juve (per altro non forte come ora) con goal di Salvi e Cristin in contropiede.
    Non dico i tempi di Mantovani, irripetibili, ma anche i tempi di Marotta (quattro partecipazioni a EL, una finale di Coppa Italia, un preliminare di Cl) non sono stati poi male; con la proprietà Garrone, considerata la retrocessione un infortunio tragicomico, speravo si potesse continuare, invece…
    Oltre tutto, a differenza delle dirigenze anni ’70 (tipo l’Avv. Colantuoini) che non bluffavano, questi si riempiono la bocca di stadio di proprietà, mercati frizzanti ecc.
    Che tristezza!

    • Kreek ha detto:

      Io credo e spero che con Edoardo Garrone, invece, possa continuare!

      Non vorrei che bruciassimo tutto per troppa “impazienza”.

      Con Edoardo, prima Vicario e poi Presidente, obiettibpvi sempre centrati.

      Anche a costo i correzioni in corsa e pesanti investimenti…

      Questi sono fatti, credo inconfutabili.

      Chieo il conforto di Andrea Lazzara: sto delirando o é avvenuto davvero così?

      Sia nel 2011-2012 (serie b) che no 2012-2013 (serie a). E anche quest’anno con l’arrivo di Sinisa?

      Certo azzeccarci dall’inizio sarebbe meno dispendioso…speriamo di arrivarci! 😉

      • peter ha detto:

        Obiettivi ? Da quando Edoardo e’ entrato a pieno regime in societa’ siamo stati eliminati dai preliminari grazie ad un mercato ridicolo che ha portato Curci e Zauri dopo la prima partita col Werder, poi retrocessione indegna, poi promozione arrivando per il rotto della cuffia sesti in serie B, poi salvezza grazie all’esplosione non prevista ma provvidenziale di Icardi altrimenti…e quest’anno Delio Rossi esonerato, ci ritroviamo sempre nei bassifondi della classifica, un derby in cui siamo stati umiliati vergognosamente e ora al 12 gennaio stiamo ancora brancolando nel buio alla ricerca di un giocatore sperando che qualcuno ce lo regali o ce lo presti pagandone l’ingaggio.
        Con Riccardo Garrone, e Marotta, la Samp non e’ MAI retrocessa, e’ arrivata quinta, quarta, finale di coppa Italia, sesta, stava alla grande in serie A e per non rischiare nulla compro’ Pazzini, bel calcio, divertimento.
        Edoardo entro’ in societa’ a pieno regime quando Eravamo sul punto di arrivare quarti e ricordo bene che proprio quando stavamo per affrontare le partite decisive comincio’ con le dichiarazioni dirette all’abbattimento del tetto ingaggi a partire da Cassano…poi valzer di allenatori, dg, ds, trattative con allenatori come Benitez o giocatori come Matri o Borriello per far vedere che loro ci provano ma gli altri sono cattivi e non ce li danno o i giocatori rifiutano cosi’ arrivera’ il Barilla’ di turno alla fine di gennaio…con Edoardo la nostra dimensione sara’ sempre questa, al livello di una provinciale qualsiasi, massimo obiettivo salvezza giocatori mediocri ma pedalatori e nulla piu’.
        Nessuno chiede champions o scudetto ma la Samp merita ben altro piazzamento.
        Noi oggi siamo al livello che dobbiamo sperare di rinforzarci con i giocatori delle squadre pericolanti…amauri/bianchi…altro che obiettivi.

        • peter ha detto:

          Squadre pericolanti come Bologna, il Parma ovviamente e’ fuori ma Amauri e’ un bollito.

        • Kreek ha detto:

          Edoardo Garrone é sempre stato in Società con l’avvento della famiglia Garrone.

          Sbagli peró sulla collocazione temporale dell’inizio della sua gestione!

          La sua gestione, come vice-Presidente vicario,é inizitata dopo la retrocessione in serie b (primi “segnali” in tal senso le dichiarazioni post derby e post Sampdoria-Palermo).

          Con la sua gestione (obiettivi dichiarati DALLA SOCIETÀ a inizio stagione):

          2011-2012 obiettivo promozione (obiettivo centrato, ai play-off)
          2012-2013 obiettivo permanenza in serie a (obiettivo centrato, a 2 giornate dal termine, virtualmente a marzo).
          2013-2014 obiettivo permanenza in serie a senza troppa sofferenza (stagione in corso, attualmente 15esimi su 20).

          Per essere precisi…perché non si può sempre sparare sentenze a vanvera!

      • Dorianodoc ha detto:

        AH AH AAH AH AH AH AH AH AH!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  78. Enrico ha detto:

    Un portiere, un centrale di difesa e una punta. Questo serve, ma, come sempre nulla sara’ fatto.
    Speriamo non finisca male, molto male….

  79. FISH65 ha detto:

    Amici

    la squadra ha bisogno di rinforzi. Nel frattempo, nessun nuovo arrivo.
    Ed il tampo passa, inesorabilmente..

  80. Daniele da Rapallo ha detto:

    Certo il nostro mercato è sempre bello frizzante…..
    Ora sembra sfumato anche Matri, verso Firenze (piuttosto che niente si è fatto male pepito). Di tutti i nomi accostati alla Samp (compreso quel Djordevich, che pur non conosco), non so perché, ma Matri era quello che più mi dava l’idea che potesse rinascere e fare bene alla Samp. Speriamo ci siano ancora margini per un prestito, magari sfruttando la vicenda Poli.

  81. Mauro ha detto:

    Già 100 mln in 10 anni per non vincere una cippa….ma chi ci amministra?Pippo,Pluto e Paperino???

  82. Crovo ha detto:

    La mia impressione è che si aspetterà perlomeno fino a lunedi.

    Se, come è auspicabile, si dovesse battere l’Udinese (prima o poi dovrà pur succedere, negli ultimi anni abbiamo preso solo legnate…) e quindi girare a 21 punti, sono convinto che la dirigenza considererà la salvezza cosa fatta per cui non investirà per niente.

    In caso di pareggio, staranno ancora un po’ alla finestra.

    Nel caso invece arrivasse una inopinata sconfitta, saranno costretti loro malgrado a far qualcosa.

    • Dorianodoc ha detto:

      ……come tre anni fa, salvezza acquisita.L’anno dopo a Castellammare e Gubbio!

      • gianni ha detto:

        E in quello non c’entra nulla il tuo unico amore, nonché unica ragione che ti spingeva a simpatizzare doria, con il suo comportamento?

  83. Massimo ha detto:

    probabilmente saro’ impopolare….ma secondo me dovremmo mettere sul mercato Gabbiadini!! Il suo procuratore ha recentemente dichiarato che l’obiettivo del suo assistito é quello di tornare alla Juve……e che vada!!!anche subito…non vogliamo gente che passa di qua per farsi esperienza….tutti fenomeni come Icardi, ma almeno lui é stato decisivo.
    Gabbiadini potrebbe portare soldi freschi nelle casse della società per acquistare una punta Vera. Quindi tutti gli estimatori del nuovo “fenomeno“ si facciano avanti….

    • andrea.lazzara ha detto:

      Il procuratore…che lui voglia andare non mi risulta. Ricorda, il procuratore dai movimenti del/dei giocatori..ci guadagna.

      • Massimo ha detto:

        Ciao, sono d’accordo con te anche se credo che Gabbiadini sua sopra valutato. Con la sua cessione potremmo pensare ad acquistare una punta da doppia cifra da tenere per 2 o 3 anni, penso a Matri che, in una realtà come la Samp potrebbe fare molto bene e tenerci a galla da qualche anno.

    • Paolo1968 ha detto:

      Abbi pazienza: chiunque sia nell’attuale Sampdoria, in cuor suo non può lecitamente pensare alla Juve? A parte il fatto che, come giustamente dice Andrea, il procuratore ci guadagna ad ogni movimento…
      La vicenda Paredes dovremmo digerirla bene, invece? Parcheggiano una macchina attualmente rotta nel nostro garage e ci chiedono di tenerla fino a giugno, permettendoci qualche giretto ogni tanto, giusto per portarla a lavare, incerare e fare il pieno…

      • Dorianodoc ha detto:

        Non vedo di cosa ti stupisci, caro Paolo. Al massimo siamo un parcheggio per le altre squadre, e dobbiamo pure esserne contenti, perchè al massimo ‘sti fenomeni si arrabattano con qualche prestito dalla Reggina o similari….

  84. El Cabezon ha detto:

    @matteo84, io probabilmente di portieri non capirò nulla come scrivi tu ma credo di essere in buonissima compagnia perchè leggere che Da Costa sarebbe, tra i tanti gol presi, colpevole anche su quelli subìti dal Sassuolo è fantastico!!!
    Che, lo ricordo, sono stati due rigori ( ma sì, colpevolizziamolo di non parare mai un rigore, e che diamine!) un tiro da 10 metri di Berardi che si beò di un allucinante svarione di Costa e una fuga in totale solitudine di Floro Flores…
    E’ curiosissimo poi il concetto che molti hanno di primo palo, o “suo” palo: con la premessa che non sono un tecnico vorrei capire, di grazia, in occasione del primo gol di Mertens come si fa a stabilire quale sia il “palo” di Da Costa visto che il giocatore belga avrebbe potuto tirare in qualsiasi angolo della porta…
    Caro Andrea vorrei che spiegassi il tuo punto di vista su questa questione, giusto per capire se sono io folle che considero un primo palo solo quando un tiro o un cross avvengono da posizione defilata…

    • andrea.lazzara ha detto:

      Un rigore, e proprio con il Sassuolo, lo ha parato due anni fa: e direi che è bastato per la causa! 🙂 Anche io non vedo colpe sul primo gol di Mertens: quello che si rimprovera a Da Costa credo siano i movimenti, sulle conclusioni spesso sembra vada giù con una lentezza, per così dire, preoccupante.

      • Dorianodoc ha detto:

        Ho giocato tanti anni in porta, roba piccola (prima e seconda categoria) e qualcosina posso dirla. Sul primo gol ci puoi fare ben poco, solo se anticipi il tuffo hai qualche speranza ma sono pochi i portieri che ti fanno una parata del genere. Invece il secondo è tutto sulla sua coscienza. Da un portiere di A pretendo che quel tiro me lo pari. Non c’è storia. Da Costa è lo specchio di questa società. Mediocrità tendente al basso………

    • Bulgaro ha detto:

      il suo palo è quello dal lato dà cui nasce l’azione e su cui il portiere deve essere posizionato per coprire tutta la luce tra lui e la porta. Se Mertens tirava sull’altro palo nessuno diceva niente.

  85. sarvego ha detto:

    Caro Andrea,

    Attaccante:
    un bomber serve come il pane, sono d’accordo, ma qui si parla di Bianchi, Amauri e Floccari, non certo gente che garantisce la doppia cifra. Borriello ha già detto che non viene per non mancare di rispetto ai bibini e Matri spera nella Viola. Quale sarebbe secondo te il bomber utile alla causa e soprattutto accessibile?

    Portiere:
    Tra i molti pregi di Da Costa mancano all’appello talento ed esplosività, cose che invece Fiorillo ha da vendere. Certo, una rondine non fa primavera, e lo stesso “Falco” lo sa, tuttavia se proprio non si vuole intervenire sul mercato, forse sarebbe il caso di dargli una possibilità, non credi?

    • andrea.lazzara ha detto:

      Ribadisco che a me Bianchi non fa così schifo. Fiorillo potrebbe avere un’occasione anche se, ad essere onesti, una partita, per quanto fantastica, è un pò pochino per dare un giudizio definitivo sulla rinascita di un portiere dalle grandi doti ma frenato finora da problemi credo soprattutto caratteriali. E il ruolo di portiere sappiamo tutti quanto è balordo.

      • Dorianodoc ha detto:

        Scusa Andrea, il fatto che non faccia così schifo non vuol dire che sia quello che ci serve. Se fà panca nel Bologna (mica nel Bayern o nel Barcellona) qualcosa vorrà dire o no? Continua la “politica dei repessini” (penso che tu sappia cosa vuole dire). Anche alle scuole materne sanno cosa serve a questa “rosa”, e questi aspettano di cedere due o tre grammi per prenderne uno meno peggio. Ma dove vogliamo andare????

  86. Daniele da Rapallo ha detto:

    Ricordatevi che le altre proveranno a rinforzarsi, non staranno a guardare.
    Intanto il disastrato Bologna (credo finanziariamente parlando) ha cominciato a prendere un allenatore ottimo per la salvezza, che può darsi si tenga Bianchi (con mio gaudio). Le altre non staranno a Guardare, compreso il Catania (anche se non ha un grande tecnico, secondo me).
    Scusa Andrea ma quel Djorgevich è proprio impossibile, visto che Sinisa lo conosce ?
    Sembra alla Lazio (che per altro ha cambiato tecnico il quale dirà la propria…) vada a Giugno. Magari sborsando qualcosa, se è veramente così forte….

  87. peter ha detto:

    Matri e Borriello mi ricordano la pantomima con Benitez, lo contatti e gli offri da allenare la squadra arrivata tra mille difficolta’ 6 in B condita da due tre pacchi sudamericani.
    Oggi contatti giocatori con un ingaggio stratosferico chiedendone il prestito gratuito o che le squadre in cui militano ne pagnino il 60% non considerando poi l’ambizione di un giocatore che militando nella Roma o nel Milan, che ovviamente facilmente si togliera’ dalle secche, dovrebbe accettare di scendere di categoria, perche’ la Samp rispetto ad un tempo oggi non rappresenta piu’ una piazza con appeal.
    Intanto tieni buoni i tifosi dimostrando buona volonta’ e poi…ops non hanno accettato, purtroppo dovete accontentarvi di tal bianchi che prende polvere in panchina, salvo ieri, a bologna, ma potra’ venire solo se Il bologna accettera’ pozzi o maresca in cambio…e stiamo parlando di top players eh ? Atrimenti avanti con Pozzi e Petagna sperando che Sinisa faccia il miracolo…

    • Dorianodoc ha detto:

      E’ proprio così. Oramai abbiamo l’appeal del Cesena o dell’Empoli. Ma stai tranquillo che per i talebani và tutto bene….

      • Dorianodoc ha detto:

        P.S. Il Sassuolo ne ha cioccato 4 al Milan! Squinzi se la gioca, non ci tiene a fare la meteora. Occhio….

  88. Massimo ha detto:

    Attenzione che questi a pensano di salvarsi così come siamo…sfoltendo la rosa!!! Se a Eder malauguratamente viene un brutto..raffreddore…siano messi male! Le altre si rinforzeranno

  89. Massimo Pittaluga ha detto:

    dopo la vittoria del sassuolo oggi vincere è importantissimo, ma dico una belinata, anche muovere la classifica con un pareggio se la partita si mettesse in un certo modo. sento che c’è una certa sottovalutazione dell’udinese nell’aria. invito a guardare le formazioni perchè loro qulache giocatore che ti risolve la partita ce l’hanno.
    speravo anche di vedere una prima punta nella formazione come nuovo arrivo ma come al solito questa proprietà ama il rischio. capisco anche io che bainchi e amauri non stuzzicano ma piuttosto che snaturare eder. fuori casa può essere anche una valida soluzione ma in casa ci vorrebbe un attaccante vero. siamo a soli+ 2 dalla B, anche se si vincesse mi sembrerebbe azzardato credersi fuori. almeno un giocatore che porti qualche goal sarebbe stato il caso di averlo. Sulla vicenda cassano che mi sembra sia stato messo fuori squadra o quasi dopo le dichiarazioni pro samp ho un dubbio. mi sembra strano che cassano abbia rilasciato certe dichiarazioni a fronte di zero contatti veri con qualcuno in società. praticamente ha fatto dichiarazioni per farsi cedere, ma per farle dovresti sapere di avere di la qualcuno che ti prende. che ne pensi andrea perchè sarà anche un tipo particolare ma credo che sappia come funziona ormai e fare certe dichiarazioni sapendo poi di rimanere perchè non ci sono trattative…o quantomeno tentativi di riprenderlo.

  90. Rivers ha detto:

    @ Andrea
    Ciao Andre, che ne pensi di Ante Rebic della Fiorentina?
    La Sampdoria lo seguì la scorsa estate (parole del ds) salvo poi cedere alla forza economica dei Viola.
    Inarrivabili Matri, Borriello e Quagliarella, non pensi che l’attaccante croato possa rappresentare una soluzione interessante anche per il futuro (un bel prestito con diritto di riscatto sulla metà sarebbe la formula ottimale)?
    Con un’operazione del genere, io confermerei anche Pozzi quale sua alternativa, vista la giovane età.

    ….e comunque, forza ragazzi, che stasera servono i tre punti (ma l’Udinese è forte)…

  91. marketradio ha detto:

    …good morning bloggers….
    ….sottotraccia si starebbe tentando di riaprire la trattativa con Spinelli per Paulinho….
    ….si lavorerebbe a livello di prestito / comproprietà, ipotizzando di dirottare a Livorno Gentsoglou, Maresca e Nicola Pozzi…..

    …..molto difficile però che, con una squadra in grande difficoltà, venga sacrificato il pezzo migliore……importante sarà la valutazione del nuovo mister: ridisegnare il centrocampo potrebbe essere il punto di partenza dei labronici per tentare la risalita ….

    …staytuned…

  92. Lidia ha detto:

    Persino loro stentano a crederci. Stanno inflazionando il calciomercato e riempiendo pagine di giornali e sono grati alla penuria di alternative decorose in questa Italia calcistica desolata come il deserto dei tartati.

    Li chiamano “colpi di mercato” ed i protagonisti portano il nome di Matri, Bianchi, Quagliarella, Amauri, Borriello… Appena spunta un astro nascente come Berardi, fino a ieri nessuno, si centuplica il suo valore e poiche’ meta’ del cartellino e’ della Juve lo danno partente fin da gennaio verso lo Juventus Stadium.
    Anche il nostro Gabbiadini, che non si e’ distinto di gloria e deve maturare, in questo squallidume, riesce a diventare nome gettonato ed accasato presso la “regina”.

    Povera Italia! Ma qualcuno lungimirante ha guardato fuori dai confini, ha sondato i quattro quadranti del globo sottraendosi al gioco dei tre bussolotti, e ci sono state scelte azzeccate, ingaggi oculati e redditizi.

    Noi no. Non siamo in grado di agire in casa perche’ nessuno ti fa credito ed i parcheggi, gli stazionamenti, prestiti, alla fine si rivelano avari affari; non siamo capaci perche’ impreparati a pescare oltre confine dove e’ piu’ facile trovare l’elemento giusto, perche’ gli ingaggi sono piu’ bassi, perche’ tanti giovani anche di valore auspicherebbero di venire in Italia. E non parlo dei Pogba, Honda…

    Sinisa stesso parlando della mentalita’ dei nazionali Serbia ha dichiarato dei sacrifici, dell’accontentarsi e del desiderio di avere visualita’ per poter un giorno venire a giocare in Italia. Allora, mi chiedo, possibile che dobbiamo sempre vedere quei quattro nomi di sfigati, che segnano col il contagocce, che all’estero non li vogliono nemmeno se li mandi a calci nel sedere?

    E la progettazione, e il ruolo del talent scout dove e’ finito? Morta l’Italia, restiamo senza un attaccante perche’ l’estero e’ out?
    Andrea, cosa ne pensi in proposito? Ma che ci stanno a fare Osti, Sagramola… Deve interessarsi di persona Edoardo? Sinisa, tira fuori il conigio dal cilindro, per pieta’!

    E stasera non voglio sentire: siamo stati bravi, ce l’abbiamo messa tutta, bene l’atteggiamento, perche’ ora sta diventando minestra riscaldata! Ci vogliono tre punti, aggressivita’, velocita’ , pressing asfissiante, concentrazione e tiro preciso. Usciamo fuori dalle secche, perche’ alcune traballanti come noi stanno recuperando.

    Per Kreek: non necessita finire il post con “forza Sampdoria” e ribadirne il concetto.
    La Sampdoria e’ nel mio cuore.

    • andrea.lazzara ha detto:

      Stasera, anche alla luce della vittoria del Sassuolo, è fondamentale vincere. Sull’estero…credo che il problema sia una rete di osservatori strutturati o qualche buon nome fidato che segnali: a gennaio, poi, secondo me, è rischiosissimo investire su un giocatore che non conosce per niente il campionato italiano. Che non è certamente più il migliore, ma dal punto di vista della pressione psicologica è pesantissimo

  93. Daniele da Rapallo ha detto:

    Ci mancava più che l’infortunio a Giuseppe Rossi.
    Sono infatti convinto che altrimenti (magari mettendo sul piatto Poli) un prestito di Matri fino a fine anno poteva scapparci, pagando il rimannte ingaggio. Certo che se sente le sirene della Fiorentina…..
    Sembrerebbe che un certo numero di giocatori riescano a sbolognarlo per cui spero che non il Bologna non ci sbologni Bianchi ma si vada verso altri lidi. Certamente meglio lui che niente. Adesso sembra che quel Djorgevich non si muova fino a Giugno.
    Spero su tutto nella veridicità sulle voci di Braida..
    Tu Andrea hai qualche news, o voce succulenta ?

    Grazie Daniele

  94. fabrizio p. ha detto:

    Aspettando con ansia stasera – la vittoria del sassuolo, ieri, ha reso ancora più importante la partita con l’udinese – svolgo qualche considerazione proprio alla luce di sassuolo – milan, vista per intero e con attenzione.
    Mi piangeva il cuore vedere zaza, il quale non è certo Berardi ma ha forza, personalità, capacità di lottare su ogni pallone: abbiamo ceduto questo giocatore a 3,5 milioni, alla Juve. La valutazione modesta è collegata al fatto che aveva un solo anno di contratto, non volendolo rinnovare alle condizioni proposte e, quindi, con il rischio di perderlo a parametro zero in pochi mesi. Se avessimo rinnovato, pure a condizioni inique, lo avremo rivenduto nella prossima sessione di mercato al doppio, godendolo per un anno e liberandoci poi di quell’ingaggio nel giro di un solo anno. E’ stata un’operazione sciagurata, senza lungimiranza. Anche perchè abbinata ad una cessione di Icardi non certo favorevole visto che si è consentito all’Inter un pagamento triennale! Mettiamoci pure il cattivo affare Poli – comunque uno dei migliori centrocampisti giovani in circolazione – ed ecco completo il quadro di una politica societaria al ribasso e in uscita non in entrata. Sono queste cose che mi generano molte perplessità sull’operato della proprietà ed una certezza : non si ragiona con programmazione. Gente come Icardi, zaza,poli non Ti viene fuori tutti i giorni e non puoi sprecarli così. Poi è chiaro che il bilancio ne risenta. Vi ricordo che in questo tourbillon noi abbiamo partorito la metà di Gabbiadini che, essendo a metà con la Juve, già sappiamo, di fatto, di chi è a chi tornerà. Per poi magari valutare nel mercato estivo di prendere Bianchi o Floccari ( il cui contratto scade a giugno e per il quale Lotito chiede comunque tra i due e tre milioni, nonostante l’età e l’obiettiva modestia del calciatore). Come è possibile? Domanda per Andrea Lazzara che saluto e ringrazio per il blog.

  95. danilo ha detto:

    Matri, borriello , floccari, pellissier, amauri e Bianchi. Il walzer dei nomi accostati all samp. Noi che potevamo gia’ avere il 6 di gennaio Cassano ad un costo moderato non andava bene tatticamente. Osti ha pensato che fosse un acquisto troppo facile. Lui ha bisogno di esprimersi negli ultimi minuti dell’ultimo giorno di mercato.Forse con lui gia’ a marzo potevamo essere salvi…. Allora che soddisfazione c’era…avresti potuto provare Fiorillo in porta, avresti potuto programmare un biennio con Sinisa,e soprattutto avresti preso da subito un calcio nel …..insieme al tuo compagno di merende sagramolla,anziche’ aspettare giugno.
    Ecco perche’ sono incazz…..

  96. NYC ha detto:

    oggi bella partita 21 punti erano impensabili 2 mesi fa.

    bravo Sinisa bravi I ragazzi !!

IL DERBY SU TUTTO

Schierando la formazione bis a Marassi contro l’Atalanta, Claudio Ranieri ha lanciato un messaggio chiaro alla Sampdoria: stavolta il derby [&hellip

PAPALE PAPALE

La Sampdoria, dopo la visita a Papa Francesco, perde di misura all’Olimpico contro la Lazio al termine di una partita [&hellip

BRUTTI MA BUONI

Una Sampdoria non bella sul piano estetico ma concreta ed efficace su quello realizzativo conquista tre punti con la Fiorentina [&hellip

RIN… VIGORITI DA DAMSGAARD

La Sampdoria torna dalla trasferta di Benevento con un punto, firmato da Keita a dieci minuti dal termine della partita [&hellip

Search

Articoli recenti

Commenti recenti

Archivi

Categorie

Meta