TRE PUNTI E UNA LEZIONE: L’IMPEGNO PAGA

16 Dic 2013 by andrea.lazzara, 119 Commenti »

Cari amici di Samplace, se mai Sinisa Mihajlovic decidesse di chiudere con il mondo del calcio, un lavoro sicuro lo avrebbe già: lo psicologo. Quello che ha fatto il tecnico serbo con questa Sampdoria ha dell’incredibile ma soprattutto dimostra come, nel calcio, a volte, non servano troppe alchimie ma semplice buon senso. Alzi la mano(la mia è la prima), chi avrebbe immaginato la Sampdoria a quota 17 a 3 giornate dalla fine del girone d’andata e con +4 sulla terz’ultima della classifica. I blucerchiati sembravano giocatori sull’orlo di una crisi di nervi e ora, invece, giocano con la bava alla bocca per 90 minuti, pressando, correndo, sbagliando anche, ovvio(non sono improvvisamente diventati tutti fenomeni)ma con quell’animus pugnandi che serve in una lotta dura come quella per la salvezza. Poi ci sono i singoli: il simbolo è Roberto Soriano di cui Mihajlovic ha saputo sfruttare il suo continuo “galleggiare” tra i ruoli di attacco e centrocampo. Altri tecnici cercavano di “ingabbiarlo”, lui gli ha dato una collocazione lasciandolo però libero di muoversi ovunque. Risultato? E’ il valore aggiunto di questa Sampdoria. E poi il ritorno in trincea dei “vecchi” Palombo e Gastaldello, un Gabbiadini che non è più malinconico ma combattente, la riscoperta di Renan. La corsa salvezza è ovviamente ancora lunga ma credo che la serenità che arriva dagli ultimi risultati valga come un acquisto(nota di merito anche per Da Costa che, ieri, a Verona ha salvato subito il risultato e poi è stato molto attento. La Samp non prende gol da circa 250 minuti ed è anche merito suo). Ecco, gli acquisti. Secondo me, visto che un campionato è fatto di “onde”, servono sempre: se saranno utili per salvarsi con anticipo più o meno largo o per salvarsi e basta lo capiremo credo già dal giorno della Befana quando si chiuderà il girone d’andata. Ma con 2-3 innesti di un certo tipo(in primis un centravanti, posto che Pozzi, secondo me può essere utile anche non proprio nel cuore dell’area), la Sampdoria potrebbe far vivere una seconda parte di stagione più serena a tutti noi. Un’ultima nota sull’atteggiamento nei confronti della squadra da parte di Mihajlovic: Sinisa è stato un grande giocatore, con le sue “turbolenze” caratteriali ma sempre di grande impegno e lavoro. E non può, dunque, essere docile con chi si lamenta perchè trova poco spazio o chi non sopporta il dolore. Chiunque essi siano capiranno che fare la carriera di Mihajlovic bisogna soffrire, sudare: come ha detto sempre il tecnico fare il calciatore è il mestiere più bello del mondo. E se hai questi “piccoli” disagi, rapportati ai grandi che ha la gente comune, beh, puoi solo sorridere.

119 Commenti

  1. peter ha detto:

    Penso che l’abbraccio dei giocatori a Sinisa dopo il gol sia significativo: e’ nata una nuova Samp col tecnico serbo e diamo atto a Garrone di averlo voluto a tutti i costi e aveva ragione.
    Nuovo assetto tattico, giocatori nei ruoli giusti, nuove motivazioni, nuovo approccio, nuova mentalita’, emarginazione di elementi veramente scarsi che sono arrivati chissa’ per quale motivo.
    Se arrivasse Braida sarebbe un altro segnale positivo.
    Il nostro campionato comincia adesso, la salvezza non e’ piu’ un miraggio e se arrivasse una punta di livello e qualche altro innesto sfoltendo per bene la rosa la parte sinistra complice una classifica ancora corta non sarebbe cosa impossibile.
    p.s. ieri come hai scritto Andrea ho visto un Soriano sontuoso: do atto a Gianni con cui ho polemizzato nei giorni scorsi di aver visto in lui un giocatore su cui fare affidamento per il futuro.

  2. robmerl ha detto:

    Hai ragione da vendere andrea; se obiang fa il piangina (e la primadonna) rischia di restare fuori a lungo. Palombo redivivo in un ruolo alla Furino: il palleggio da brasileiro che ha sfoggiato a un certo punto è la prova della sue ritrovata serenità (che è anche la nostra). Questa non è una squadra da retrocessione, anzi può dire la sua con un centravanti vero da usare alla Altafini (sogno un Pazzini-bis). Secondo te chi potrebbe arrivare?

  3. alessandro ha detto:

    ciao andrea ciao a tutti.
    Per adesso faccio mea culpa proprio su soriano. Hai ragione, io ero fra quelli (e nei post traspariva benissimo) che non lo digeriva proprio ma nelle ultime gare davvero è un altro giocatore. Lo spirito è da leoni, ha tecnica, quella giusta dose di incoscienza ed il saper giocare bene tra le linee come va di moda dire. Se fosse il nuovo trequartista che tanti cercano? vedremo comunque è incredibile questo perché io sinceramente lo avrei messo tra i partenti da tempo, questo soriano se matura ancora un po’ e non perde la bussola è davvero utile se almeno ben coperto da un centrocampo come questo, palombo rinato, cristicic rinato, obiang rinato. Che dire..non era facile ma abbiamo vinto una partita molto difficile a mio avviso e con il parma sarà ancora più difficile ma possiamo giocarcela tranquillamente. La lacuna più evidente sembrerebbe in queste due ultime giornate la punta, gabbiadini si vede che è forte ma che non è una prima punta, idem eder. Anzi, gabbiadini in questa posizione e con questo piglio è fortissimo, davvero. Insomma non tutto sarà oro e quindi i giocatori sono pur sempre gli stessi..la vera prova sarà dopo una sconfitta ma sono davvero contento. A questo punto avanti così. Andrea sottolinei giustamente l’aspetto psicologico ma io aggiungerei anche il modulo ed i ruoli più “certi”. Vediamo..per adesso sono come credo tutti contentissimo. Migliore in campo ieri soriano (seguono gabbiadini, cristicic, palombo, eder, da costa perché no..insomma tutti) ma devo dire una grandissima samp. Anche miustafi mi sembra non abbia sbagliato un colpo ieri. Con il parma sarà dura perché hanno tanti giocatori veloci e molti inserimenti di centrocampisti ed anche difensori (paletta) ma questa samp in attacco con tre punte può fare molto male. Starò a sinista coprire bene fasce e zona mediana, in fase offensiva possiamo esser micidiali però. Ciao a tutti
    alessandro

  4. marco ha detto:

    Ciao Andrea e ciao a tutti

    La riscoperta di Renan? Ma che metro di giudizio viene applicato?.
    Non bisogna farsi trascinare dalla troppa euforia e dai gol,soprattutto da quest’ultimi. Ieri ho perso il primo tempo, ma nel secondo Renan ha fatto molto meno peggio delle precedenti due partite.
    Gli do merito che abbia fatto un gol importante contro l’inter, ma le altre due palle che ha toccato, le ha regalate all’avversario, e con il Verona idem.
    Non si può giuducare un giocatore, soprattutto un centrocampista, semplicemente perchè realizza un gol anche se importante, ma bisogna valutarlo nel complesso del suo ruolo.
    Dando queste valutazioni, a mio parere, molto superciali si rischia spesso di prendere dei grossi pali.
    E’ stata casualità o bravura? Fa un un gol importante, ma sbaglia molto spesso gli appoggi, peccato che il suo ruolo è proprio fare quest’ultima cosa.
    Sono veramente contento che Mihajlovic abbia criticato apertamente queste continui ed inutili passaggi lunghi, spesso eseguiti dai difensori come Gastaldello e Costa.
    Mihajlovic psicologo non saprei, ma quello che è certo, è che ha imposto un singolo modulo di gioco che ha dato stabilità, ha imposto i 2-3 tocchi, evitando continui rallentamenti di gioco e generando a sua volta un maggior movimento dei giocatori senza palla.
    Soriano si merità la fascia da capitano, perchè è l’unico attualemtne che infonde grande sicurezza, cercando sempre di non buttare via la palla e di appoggialrla al compagno più vicino, come purtroppo ancora molti fanno. Attualemtne Palombo ed Obiang non sono in grado di fare quello che fa Soriano, e per il mokento dovrebbero lasciare il posto a giocatori, con una mentalità più forte e sicura.

    Marco

    • andrea.lazzara ha detto:

      Appunto..non hai visto il primo tempo..:-))) E comunque non è stato solo il gol di San Siro..Questo ragazzo si è dimostrato sempre un serissimo professionista, ha giocato negli ultimi due anni pochissime partite, prendendo anche porte in faccia(a Bologna giocò bene e finì nel dimenticatoio). Poi, se perchè è brasiliano deve essere per forza un fenomeno..no, non lo è. Ma Renan secondo me è un giocatore molto utile per questa Sampdoria

      • robmerl ha detto:

        la tua è una puntualizzazione importantissima: Renan copre bene la zona di competenza e sa tirare. Non a caso Sinisa l’ha blindato. Io terrei anche Eramo, potenziale vice di palombo per quando il redivivo Angelo avrà le pile scariche.

      • marco ha detto:

        :-))). Io non dubito della professionalità di Renan, ma sulle frettolose capacità che gli vengono date perchè ha fatto un gol all’Inter, che si, è stato importantissimo, ma pensare che il ragazzo è rinato, ce ne passa. .
        Per quello che ho visto fino ad ora delle partite giocate, ha dimostrato di commettere moltissimi errori in fase di appoggio,rispetto ai suoi compagni che lottano per lo stesso posto in squadra. La forma fisica può incidire dopo il primo tempo, ma prima è impensabile che un professionista e giovane come lui sia già fuori forma.
        Bjarnason, Eramo,Gentsoglu fino ad ora, nelle poche volte che hanno giocato come Renan, non hanno commesso cosi tanti errori nel passare la palla.
        Ovviamente il mio giudizio è in base ai minuti giocati in partita, quindi mi manca tutta la parte in allenamento settimanale ed il prmo tempo contro il Chievo:).
        A differenza di molti, io non altero le qualità di un giocatore,negativamente o positivamente, in base ad un particolare evento.
        Attulamente Bjarnason,Eramo,Gentsoglu e l’attuale irriconoscibile Obiang, li ritengo più utili rispetto a Renan, come qualità e come numero di errori non commessi, se poi quest’ultimo in allenamento è più professionale questo è un altro dscorso.
        Il gol, non deve influenzare il voto della prestazione di un giocatore.
        Troppo spesso si vedono dari voti folli, quando la prestazione era da insufficiente.
        Contro l’inter,Renan ha toccato 3 palloni, 2 l’ha regalati all’Inter, e l’altro l’ha messo in porta. DAto che ha segnato ed è entrato all’87’ si è preso 7.
        E se non avesse fatto gol? Probabilmente non avrebbe ricevuto voto, oppure, se si voleva essere molto pignoli, un 5 a causa di 2 palloni persi su 2 passaggi effettuati.
        Contro Hellas Verona ha preso un 6 solo perchè ha segnato, ma il suo reale giudizio era 5.

        • dario ha detto:

          Con tutto il rispetto, a mio avviso le prestazioni di Renan con Inter e Verona sono state da 6 (di più forse con l’Inter per il gol, mi pare ovvio che il gol faccia salire il voto) mentre con il Chievo anche 6.5, non ha giocato niente male male e recuperato palloni importanti, la coppia Palombo-Renan delle ultime partite mi è sembrata molto più convincente rispetto alla coppia Obiang-Krsticic nello stesso ruolo. Avrà anche sbagliato un paio di passaggi ma ho visto commettere errori ben più gravi da altri giocatori della rosa.

          • marco ha detto:

            Ciao Dario
            abbiamo pareri diversi sul valore che viene dato al gol, perchè per me al massimo può dare mezzo punto in più, a prescindere dall’importanza, per gli attaccanti perchè è il loro principale compito. Per gli altri ruoli, in questo caso dei centrocampisti, il compito non è quello di segnare, ma di costruire la manovra di gioco, oltre a bloccare quella avversaria, e fare passaggi filtranti per le punte, e seconde me in queste partite, Renan non ha adempiuto al suo compito. Se per te era 6 o forse più con l’Inter e 6 con il Chievo, senza gol la sua prova sarebbe stata insufficiente. Un gol, ovvimanete per come la vedo, non può cancallare tutto il resto. Con l’inter ha giocato 5 minuti, quindi il voto corretto sarebbe sta N.A. Ovvimanete il mio ragionamento vale anche al contrario, e quindi in caso di un intervento maldestro che ha portato ad un gol a sfavore, non può cancellare condizionare una performance positiva durante l’arco della partita.
            Con il Chievo purtroppo snon sono riuscito a vedere il primo tempo e mi piacerebbe vederlo, e quindi ho potuto vedere il secondo tempo, quindi il mio giudizio di Renen era riferito solo a quel poco che ho potuto vedere prima della sua sostituzione.
            Andrea faceva riferimento ad una buona prestazione di Renan contro il Bologna, ovviamanente bisogna vedere come ognuno di noi giudica un giocatore, ma se si vanno a rivedere le pagelle di quella partita, il suo voto andava per la maggior parte da 5 a 5,5 e solo un paio di siti gli hanno dato un 6 . I commenti sulla sua prestazione erano molto simii, dall’impalpabile, a prestazione troppo soft,ecc, ed ovviamente, tutti i voti sono stati leggermente gonfiati per il pareggio ottenuto fuori casa.

        • Paolo1968 ha detto:

          anche se ritengo che Renan non sia diventato un campione dopo il gol all’Inter, credo che nelle votazioni per un giocatore siano determinanti i gol fatti,:altrimenti gente come Inzaghi o Trezeguet dovevano essere sempre da 5 in pagella. anche se avesse fatto schifo per tutta la partita e non solo per 3 minuti un giocatore che ti fa parcheggiare a San Siro deve avere un buon voto

          • Paolo1968 ha detto:

            ovviamente pareggiare e non parcheggiare…

          • marco ha detto:

            Ciao Paolo
            Premetto che per me, un gol non può alterare il giudizio delle performance di un giocatore, perchè nasconderebbe la vera prestazione, soprattutto quando il ruolo del giocatore non è quello della punta.
            Sono abbastanza d’accordo sul tuo commento, ma perchè hai fatto riferimento a dei giocatori che il loro ruolo ed il loro primario compito è quello di segnare, quindi un mezzo punto in più possono meritarselo, ma solo perchè oltre a farsi trovare pronti,l’hanno messa dentro.
            Un centrocampista, quando il suo compito è tutt’altra cosa, il gol non deve alterare in nessun modo la prestazione generale. Ovviamnete il mio ragionamento, vale anche al contrario. Se Renan dovesse fare una partita eccezionale, ma durante la partita commette un errore che provoca il gol e/o la sconfitta, il mio giudizio rimane pressochè inalterato, invece che 7, un 7-.
            Un singolo evento,per come la vedo io, non può compromettere 90 minuti di partita giocati bene o male.
            Se hai giocato male, hai giocato male sia se hai segnato che non hai segnato. Se hai giocato bene, hai giocato bene sia se hai segnato che hai priovocato un gol.
            Purtroppo tanti tendono a sovrascrivere il giudizio complessivo di una prestazione di 90 minuti, a causa di un singolo evento. Se per tutto l’anno all’interrogazioni ho preso 5 in matematica ed all’ultima ho preso un bel 7, un pò per merito, un pò perchè mi hanno chiesto quello che sapevo meglio, qual’è il mio vero valore in questa materia? 7 o 5?
            Per me, non è ne la media e ne 7(il gol che per molti da uno o più punti) ), ma 5.

          • Paolo1968 ha detto:

            X Marco: se in due minuti entro e faccio gol e la partita finisce… bè, son da 7 e stop.
            Se faccio tre partite da 5 e una da 7… la media non è da 7, ma quella partita sì.
            Poi: Renan è alla 6a (SESTA!) partita in serie A, dimenticato da Ferrara e Delio Rossi, buttato lì a San Siro a due minuti dalla fine.
            Non so come tu potresti fare delle medie.
            Non so se è giusto esaltarlo (ma male non fa), sicuramente è sbagliato affossarlo. Dopotutto si è sempre fatto trovare pronto, bravo o grammo che sia.

      • NYC ha detto:

        Nel gioco di Mihalovic sono importantissimi I “2” mediani bassi che devono farsi un c..o esagerato , Obiang e Palombo stanno facendo bene la loro parte, Renan come rincalzo ci puo’ stare vedrei bene Salomon in quell ruolo.

        Quando si abbassa Nedad e diventa un 4-3-3 a mio parere siamo piu’ solidi a patto di saper ripartire , contro il Chievo a mio modestissimo modo di vedere si poteva fare piu’ male nelle ripartenze specialmente nel secondo tempo anche se come possesso palla specialmente negli ultimi minuti sono stati bravi.

        AVANTI COSI !

  5. Luca Pavia ha detto:

    Buongiorno a tutti,
    non si può non condividere pienamente il post di Andrea e peraltro c’è ben poco da aggiungere.
    Ormai l’unica incognita sarà vedere come il gruppo reagirà quando arriverà la prima sconfitta.
    Adesso col Parma ce la giochiamo e sarebbe bene accontentarsi del pareggio eventualmente solo dopo aver provato a vincerla.
    Per quanto riguarda la finestra di mercato, una prima punta e’ necessaria perché Eder e Pozzi sappiamo che sono spesso infortunati, inoltre il peso dei cartellini accumulati comincia a farsi sentire.
    Se dovessi giocarmi qualcosa tra portiere e centrocampista, direi portiere, ma solo se ne arrivasse uno bravo, altrimenti mi tengo Da Costa e spendo per una mezza punta di qualità gli eventuali quattrini.

  6. Franco ha detto:

    Ciao Andrea….
    Analisi perfetta condivido su tutto..ma una cosa voglio dirla…anche qui come in tantissimi altri blog, media,etc..c’era chi voleva il sig. Reja, o addirittura altri cavasin di turno, e criticavano la societa x l’immobilismo, hanno aspramente criticato Garrone xche aspettava il si di Sinisa….
    Chiaro che nn abbiamo ancora fatto niente e che il campionato e’ ancora lungo….
    Pero uno scusate ho sbagliato, io lo direi….
    SEMPRE FORZA DORIA….

  7. Franco ha detto:

    …..scusa un’ultima cosa.. ieri si sono lamentati anche gli altri x il manto erboso dello st
    adio.. io sono mesi che lo sto dicendo… e’ semplicemente vergognoso e’ il peggior stadio italiano dentro fuori e dintorni, spero vivamente che il progetto stadio venga finalmente preso in seria considerazione, xche non e’ possibile che nel 2014 noi dobbiamo invidiare stadi come Reding, Bolton, Wigan che con tutto il rispetto giocano nella serie b inglese ma hanno strutture da Premier…..
    SEMPRE FORZA DORIA

  8. Pier Milano ha detto:

    Lasciatenelo ribadire delio rossi peggior allenatore della storia della Samp.
    E’ riuscito a trasformare ( per 2 anni) un’ottima squadra in una banda di scappati di casa.
    Se non ci fermano gli arbitri andiamo in Europa League.
    Forza Samp.
    Grazie Edoardo

  9. gianni ha detto:

    bravo sinisa dobro ye

  10. gianni ha detto:

    brqvo sinisa avanti cosi

  11. Paolo1968 ha detto:

    3 punti e giornata ultrapositiva anche per gli altri risultati.

  12. Bulgaro ha detto:

    Si comincia finalmente a respirare; ovvio che questa e` la traccia, ma la strada e` ancora molto lunga. Sara` fondamentale non perdere la carica agonistica pensando di essere arrivati; per questo sara` importantissimo chiudere bene l’anno col Parma che ha una bella squadra anche se discontinua.
    Io sono contento, anche del fatto che in rosa evidentemente non erano tutti cosi brocchi come sembravano, anzi una discreta ossatura secondo me c’e` diventa importante completarla soprattutto con un centravanti forte fisicamente.

  13. dorianoforever ha detto:

    Tutto giusto Andrea… Nota di merito anche per Nenad (per quanto mi riguarda), ha fatto una grandissima partita di sostanza e qualità correndo per 90 e oltre minuti di gioco. La speranza è che i giovani vengano tenuti il più a lungo possibile e non venduti subito perchè secondo me sono bravi e…………..

    • andrea.lazzara ha detto:

      Anche secondo me Krsticic ha giocato molto bene: infatti la definizione che ho dato in pagella è stata “ritrovato”

  14. giovi ha detto:

    Mihajlovic psicologo ? Io direi soprattutto persona con valori e attributi che è riuscito a trasmettere alla squadra.Io non ero nello spogliatoio nella precedente gestione ma è evidente che qualche problemino c’era.Mi ricorda un pò quanto è successo con Iachini altra persona diversa da Sinisa ma comunque con le palle. Quattro partite non sono ancora niente, anche lo scorso anno con il cambio Ferrara – Rossi e la conseguente scossa c’erano state buone prestazioni, se non poi ricadere nella ultima fase nell’abulia proseguita quest’anno. Personalmente sono convinto che questo invece non si ripeterà ,perchè Mihajlovic non è Rossi non ritenendosi un prepensionato.
    A questo proposito mi domando e ti domando : ma come hanno fatto Sagramola ed Osti a non accorgersi lo scorso anno dei problemi che la squadra velatamente aveva manifestato nella gestione tecnica?
    Può essere questo il motivo per cui il Presidente ha imposto una nuova figura come il Dr Remondini ,non fidandosi del duo Sagramola – Osti ?

  15. Paolo1966 ha detto:

    Grande Sinisa, anche io non lo avrei mai detto.

    C’e’ poca qualita? Allora metto in campo quattro giocatori d’attacco.

    La squadra fa fatica a difendere e a ripartire? Gioco 40 metri piu’ avanti e presso tutto quello che si muove.

    Qualcuno e’ frastornato? Gli faccio capire cosa vuol dire essere un calcatore e come diventare un grande calciatore

    Con queste mosse ha ricreato una squadra ed un gruppo convinto e ha ridimensionato l’urgenza di un trequartista e di un giocatore di fascia.

    Ovvio che non siamo diventati un top team e che la strada e’ ancora tutta da fare, ma almeno siamo nel gruppo ed e’ tornata la fiducia.

    La classifica e’ corta, azzeccare una striscia di partite vuol dire fare grossi salti in avanti, ma sbalgiarne quancuna di troppo vuol dire essere risucchiati indietro.

    Non bisogna sbagliare la partita col Parma in modo da arrivare sereni alla sosta per prendere fiato e fare il punto della situazione (anche se voglio sperare che per il centravanti si siano gia’ mossi)

    Ieri ho sofferto da matti (peraltro il giro palla davanti alla difesa mi mette ansia) ma ho visto un bel gruppo e sono contento che abbiamo partecipato anche l’islandese e Renan.

    Sinisa deve poter contare su piu’ giocatori possibile, visto che giocando aggressivi i cartellini non mancheranno.

    Bello vedere i giocatori pressare in modo asfissiante e non aver paura di fare la giocata

    Mi spiace per Rossi e come sempre accade non sapremo mai con esattezza quale sia la percentuale di colpe tra societa’ giocatori allenatore etc. etc. etc., ma evidentemente questa non era la sua stagione. Bisogna pero’ fare i complimenti al preparatore perche’ dal punto di vista fisico la squadra e’ sempre stata al top.

    Dopo tanto patire uno squarcio di sole tra le nuvole

  16. luca ha detto:

    incredibile ma vero ! Sinisa ha plasmato una SQUADRA! non sono più una banda allo sbaraglio (mi spiace per Delio Rossi ma è stata una tremenda delusione !) urgono sempre almeno 2 innesti (un centravanti e secondo me un portiere) fà bene il buon Sinisa a bacchettare Obiang (non importa se uno dei giocatori simbolo o più bravi) è stata perfetta la tua disanima Andrea fatta a margine del tuo articolo , questi signorotti devono capire la fortuna che hanno (magari raggiunta con sacrificio!) soprattutto, di questi tempi dove la gente deve continuamente fare conti per arrivare a fine mese e assicurarsi una vita dignitosa (non di più) ha fatto più che bene il Mister a sottolineare i loro doveri !!!!!! sempre e comunque ben remunerati ovviamente !

  17. Cristian ha detto:

    Ciao Andrea! Il tuo post riassume alla grande il momento attuale della Samp. I meriti di Sinisa e del suo staff sono evidenti però mi permetto di fare un complimento anche allo Staff di Rossi che ha lasciato fisicamente la squadra in ottime condizioni. Ricordo che Iachini ci mise piu tempo ad ingranare cause condizioni pessime lasciate dalla gestione Atzori. Era evidente che il problema della squadra era psicologico. Ma oltre a correre la squadra ora e’ compatta ed ogni elemento svolge il suo compito in maniera diligente. Su Soriano un pizzico di orgoglio lo provo. Ho sempre creduto in lui anche se le prestazioni impalpabili che faceva mi stavano facendo perdere le speranze. Spero continui così. Sul mercato spero si operi in modo oculato basterebbero 3 elementi scelti bene ma anche sfoltire lo trovo fondamentale in modo da far lavorare al meglio il mister.

  18. sergin ha detto:

    In questi momenti mi vengono in mente i giorni passati ad aspettare Sinisa e noi tutti a dire : ma sono scemi ? Si giocano due settimane di sosta in questo modo ??
    Certe volte il calcio e’ proprio strano, fa parlare e dopo fa tacere. Gli stessi giocatori che con Delio Rossi sembravano impresentabili in serie A, adesso sembrano rivitalizzati, tutta la rosa ne ha migliorato nel cambio, ed ora a parte un buon attaccante gli altri acquisti sembrano meno indispensabili.
    Certo si sono vinte due partite senza brillare particolarmente, ma neanche senza soffrire particolarmente, ed adesso ci sono addirittura possibilita’ di girare a piu’ di 20 punti, dopo di che con l’andazzo di alcune dirette concorrenti si potrebbe gia’ avere un discreto vantaggio in chiave salvezza.
    Vedremo, come sempre sara’ il campo a dare la risposta, adesso sotto col Parma, e speriamo di riuscire a recuperare piu’ gente possibile (insomma con due settimane quasi di sosta davanti e poi il Napoli partita comunque proibitiva, io Pozzi ed anche Eder li rischierei anche se non stanno benissimo).
    Grande Sinisa … ed anche complimenti a chi l’ha scelto. Se e’ giusto criticare quando si sbaglia, e’ giusto anche elogiare le scelte azzeccate.

  19. Crovo ha detto:

    Andrea, con un pizzico di soddisfazione io aggiungerei anche che in questo momento siamo a soli 3 punti da una squadra di fenomeni, guidati dal profeta del calcio moderno, che hanno già conquistato sul campo la qualificazione all’Europa League e sono in piena lotta per la qualificazione diretta alla Champions League…

  20. MARCO ha detto:

    Anche stavolta sono d’accordo con Te Andrea. Spero solo che questo nuovo corso non faccia credere alla proprietà di poter stare tranquilli con una rosa comunque non valida. deve esser chiaro che un intero campionato con una fascia sinistra presidiata da terzin(acci) come costa o regini non si può fare, anche se si è abbandonato il 3-5-2 che è il modulo meno adatto se sei privo di uomini alla maggio/zuniga/asamoh.
    Anche io pensavo che esonerare Delio Rossi fosse un errore e son ben felice di ricredermi. e mi debbo ricredere anche su Soriano da me sempre additato come l’emblema del giocatore teoricamente forte ma incapace di incidere.(comunque una rondine non fa primavera….)
    Oltre alle qualità della persona Sinisa occorre anche tener conto di un elemento la sampdorianità. Non credo che sia una caratteristica assoluta (se chiamasse l’Inter o la Lazio giustamente andrebbe), ma la familiarità con un certo ambiente e la capacità di entrare in sintonia con la piazza ritengo siano fondamentali soprattutto quando si naviga in cattive acque e si deve dar fondo a tutte le risorse, compreso appunto la creazione di un clima sereno e di fiducia.
    quindi grande Sinisa e, se all’ultima giornata fossimo già salvi (tocco ferro) lo vorrei in campo a tirare punizioni e angoli.

  21. MadMick ha detto:

    Permettetemi una considerazione.
    Viviamo in un epoca in cui tutto è usa e getta, in cui oggi sei un campione e domani un bidone.
    Cerchiamo di mantenere la calma perchè i vari Obiang, Kristicic, Soriano, ecc. sono giocatori e prima di essere etichettati, nel bene o nel male, hanno bisogno di giocare tante partite e secondo me anche tante stagioni.

  22. STEL ha detto:

    Se penso a come eravamo messi un mese fa! Posso solo dire grazie Sinisa.
    Sono in pieno accordo con lei Lazzara, Da Costa ieri ha fatto due parate che hanno salvato il risultato, quindi messaggio importante:sosteniamo i nostri giocatori. Come accade a tutti i portieri ha fatto degli errori ma chi non sbaglia nella vita? Detto ciò, risultato importantissimo tre punti che valgono doppio contro una diretta concorrente e non era facile la gara di ieri, il Chievo è una squadra rognosa, ma la Samp ha avuto forza, carattere,determinazione nel voler portare a casa il bottino pieno.
    Altresì importante è liberarsi in rosa delle eccedenze (almeno 8 giocatori), e prendere quei 2 / 3 giocatori che fanno la differenza, a questo punto credo che la Samp si salverà con tranquillità. Bravissimi tutti i nostri ragazzi, mi è particolarmente piaciuto l’abbraccio di Mihajlovic con i suoi giocatori a fine partita, è l’ emblema dell’armonia che quest’uomo è stato capace di infondere in poco tempo.
    Sinisa è il valore aggiunto, ha trasformato dei brutti anatraccoli in bellissimi cigni.

  23. danilo ha detto:

    Stiamo calmi e speriamo in due innesti seri per gennaio.
    KOVACIC sarebbe un sogno…. con lui la certezza di essere gia’ a 40 punti a fine marzo

    • robbby70 ha detto:

      Kovacic buon giocatore,ma un centrocampista per ora è’ l’ultima cosa che ci seve.Ne abbiamo mille e con Sinisa stan facendo tutti bene.La lacuna più evidente e’ la prima punta.Quei pochi soldi che possiamo spendere li concentrerei tutti li.

  24. Massimo Pittaluga ha detto:

    concordo con andrea su tutto quanto di positivo fatto vedere dai giocatori con mihajlovic ma attenzione perché sebbene le cose vadano molto meglio la squadra ha lacune evidenti e continuo a ritenere la rosa della samp come dicevo ad inizio anno da 14 15esimo posto, che vorrebbe dire salvezza ma che se certe cose girano storte a rischio. continuo a ritenere questa squadra composta da giovani di ottima prospettiva. soriano era cnsiderato da marotta come il miglior giovane della samp per tecnica e ora lo sta esprimendo. tecnicamente è una spanna sopra gli altri ma gli mancava il manico giusto che gli trovasse la posizione e mancava lui di concentrazione e grinta. detto che abbiamo anche tanti altri ragazzi giovani forti come mustafi regini nenad objang e gabbiadini, mancano quei due innesti che ti facciano fare il salto e valorizzino i giovani, con cui raggiungi due obbiettivi importanti. il primo è la salvezza certa (che puoi con sofferenza anche raggiungere così) il secondo è che facendo bene i tuoi giovani crescono di valore e quindi certi giocatori che si stavano svalorizzando possono diventare dei pezzi pregiati per te e in uno o due anni per fare plusvalenze e reinvestire. con un allenatore così uno sforzo fossi la proprietà lo farei anche perché probabilmente verrebbe ripagato d’estate. semto qualcuno parlare i parte sinistra e vorrei far notare che pe andare li a fine campionato ci vorranno semmai degli innesti ma ad ogni modo questa è una squadra che in prospettiva con i giovani bravi che ha e pochi innesti in un futuro ci potrà arrivare, basta tenerli i giovani e valorizzarli e poi rivenderli quando è il momento non subito. su pedro dico la mia. a me è sempre sembrato molto serio e professionale. non ne farei un caso se non se la è sentita.

  25. gianni ha detto:

    Vedo che alle 1236 ha scritto un altro gianni; non sono io, comunque sono d’accordo con quanto scritto dall’omonimo; Sinisa ha saputo lavorare sulla testa dei giocatori; a verona si è vista una squadra che non si è accontentata di un pari che il Chievo invece pensava andasse bene a tutti.
    Ora è importante non abbassare la guardia. non eravamo brocchi prima, non siamo il Real ora; e a gennaio una punta (Petagna può tranquillamente andare a fare il Balotelli dei poveri da un’altra parte) per stare ancora più tranquilli.

    • matteo84 ha detto:

      caro Gianni per la prima volta sono d’accordo con te Petagna e la sua arroganza possono tornare al milan senza problemi è solo un muccone che non passa la palla e che crede di poter fare tutto da solo manco fosse ronaldo

  26. Enrico ha detto:

    Ero anch’io tra gli scettici per il cambio di allenatore. Anzi, più che scettico, preoccupato. Preoccupato per il piano inclinato sul quale stava scivolando lentamente la mia squadra. Poi ho rivisto una luce : una luce negli occhi di un ragazzo . Ho rivisto la luce negli occhi di Nenad . Ho visto la grinta nei ragazzi di quella primavera campione : Soriano , Regini. “Dopo pioggia viene sempre sole” diceva il saggio Vuja . Penso che il sole stia facendo capolino tra le nebbie e che per splendere davvero abbia biosgno anche del sorriso di Pedro. Quel sorriso che Pedro aveva anche prima della parita a Grosseto – due anni fa serie B – dove il rischio del baratro si trasformò in rincorsa verso la serie A. Rivoglio il sorriso di questi ragazzi e vedere la grinta e la loro voglia di vincere con addosso i colori più belli del mondo.

  27. Renzo ha detto:

    Una cosa sola: è tornato l’entusiasmo! Andiamo avanti così.

  28. Paolo1968 ha detto:

    Una piccola osservazione a Sinisa: più che soffrire lui in campo, faceva soffrire quelli che osavano interporsi tra i suoi tiri e la porta avversaria! Roba da centro grandi ustionati….

    PS: sarebbe una cretinata se a fine allenamento Sinisa prendesse sotto braccio Gabbiadini e gli insegnasse qualcosa sulle punizioni? Il ragazzo il piede “educato”, ma anche potente ce l’ha…

  29. carlo 66 ha detto:

    ciao andrea sono dacordo con te ,solo una cosa non condivido di quello che scrivi e cioè che pozzi possa fare un ruolo al di fuori dell area,sarebbe la prima volta ma nicola esterno propio non ce lo vedo,non so cosa intendessi con quella frase,forza samp,un abbraccio da pontex

  30. Danilo ha detto:

    Tutto bene ma non facciamo l’errore di non comprare nessuno credendoci a posto! Serve assolutamente una punta! se poi arrivassero anche un terzino ed un difensore sarei tranquillo. P.S.: Bisogna sfoltire una rosa inutilmente immensa!

  31. Stefano_1970 ha detto:

    Aspettiamo di vedere come si esce e in che posizione dopo il derby di ritorno che dovrebbe perlomeno vedere in rosa novità e con esse si spera qualità ed entusiasmo.

    Al momento ho visto tutte gare in grande equilibrio con pochi passi avanti sul versante del gioco. Ecco, è col gioco che risorgi in maniera definitiva. L’iniezione di fiducia è solo un palliativo quando parli con dei depressi. Sempre che la negatività sia il problema di questa squadra.

  32. Fabrizio ha detto:

    D’ accordissimo sul tua articolo Andrea anche se secondo me i punti di vantaggio sulla terz’ ultima sono si +4, ma in realtà è come se fossero 5 dal momento che col Livorno si è vinto lo scontro diretto :-).
    Sono contentissimo ma un pizzico malinconico pensando a quei 7 secondi contro la Lazio che potevano regalarci 2 punti in più…
    Detto questo mi auguro che la società non molli la presa sul mercato perchè un paio di innesti di sostanza ( centravanti e portiere ) secondo me urgono come il pane, perchè noi stiamo dimostrando di come si faccia presto a passare dalle stelle alle stalle e viceversa.
    Adesso bisogna far risultato positivo col Parma perchè poi ci attendono Napoli e Juve .
    Un saluto

    • caimano 60 ha detto:

      caro fabrizio la tua disamina è perfetta solo che dopo il napoli abbiamo ancora udinese e poi la juve come prima di ritorno
      gli aquisti servono purche siano aquisti mirati e giusti .e garrone lo sa bene.
      sempre forza samp

      • MadMick ha detto:

        Non so se sia peggio lo scrivere “aquisti” oppure che Garrone sa cosa vuol dire acquisti mirati e giusti.
        🙂

        Garrone purtroppo non lo sa e ha sbagliato non una ma almeno 4 sessioni di mercato: quindi è ora che si affidi alle persone giuste facendo un buon mercato, come la Samp merita!

        • Giovi ha detto:

          Ma Garrone assume e PAGA persone per fare anche il mercato…..se questa è una colpa ….Da gennaio i soldi per la campagna acquisti li metti tu ?

          • MadMick ha detto:

            Non saprei cosa risponderti perchè onestamente non ho capito il tuo post.

            Cosa non ti torna di quello che ho scritto?
            Non ho detto che non spende soldi e quindi la tua battuta su un mio investimento c’entra davvero poco, ho solo detto, e lo ribadisco, che Garrone non sa fare acquisti mirati e non si è circondato di persone capaci.

  33. ale ha detto:

    Tutto giusto bravo Andrea, bravi Sinisa, bravi ragazzi (ieri anche Da Costa!) e bravo pure Cassano che si è fatto ammonire!

  34. Doria65 ha detto:

    Manca all’appello un utente… doc…

    Stay tuned…

  35. Ivan ha detto:

    Ciao Andrea x me sei un grande perche’mi ricordo nei bagni (solo uomini) di Livorno l’anno della B mi dissi che ci voleva un Iachini al posto di quel Mourinho di Atzori…e ad oggi l’identica cosa.È arrivato il nostro Sinisa che ha purgato tutti noi e purghera’anche altri…come i nostri cugini che a breve vivranno il loro peggior derby..te lo assicuro.
    Domanda:ho letto domenica sul Mercantile che x De Ceglie è ormai fatta x la meta’di Bibiany…ti risulta?
    FORZA SAMP FOREVER

    SARZANA BLUCERCHIATA

  36. Dorianodoc ha detto:

    Ottimo post Andrea. Hai toccato davvero bene tutti i punti essenziali. Sinisa ha letteralmente ribaltato una situazione disperata. Ha quasi del miracoloso (quasi quasi gli chiedo se mi dà i numeri del superenalotto!!!). Elementi che fino ad un mese fa sembravano pensionati alla bocciofila ora sembrano giocatori di calcio. Certo i piedi restano quello che sono ma almeno provano a giocarsela. Bisognerebbe fare un bel servizio su cosa era successo con Delio Rossi per capire questa trasformazione! Detto questo, e sperando che duri (tucchemmuse…), non abbiamo fatto che una piccola parte. Il percorso è ancora lungo e le squadre in ballo sono sempre più le stesse. I rinforzi sono OBBLIGATORI, se domenoca avevi una punta degna di questo nome la partita la chiudevi e non pativi fini all’ultimo. Sinisa il suo lo stà facendo, ora speriamo negli altri ( e qui la vedo dura….).

  37. Daniele da Rapallo ha detto:

    Errata corrige, al commento precedente
    Un analisi a 360, Andrea, davvero ottima che ci lascia poco spazio.
    Vorrei però ribadire che il calcio, per antonomasia, non può prescindere dai piedi buoni.
    le alchimie per cui un allenatore trovi la giusta ricetta e , pur con gli stessi giocatori, riesca a tirare fuori tutto il sangue possibile dalle rape non le cosce nessuno; nemmeno gli addetti ai lavori come ha detto Sartori.
    Lo ha detto lo stesso Sinisa che arriveranno anche i tempi bui ed io non me la sento di esaltare a 1000 quell’ambiente che solo un mese e mezzo fa bombardavamo.
    Non credo che Osti sia diventato un ottimo uomo mercato così come non credo che alcuni giocatori siano improvvisamente da media serie A. Le valutazioni restano quelle dell’inizio con giovani potenzialmente forti (non tutti) che devono esplodere (vedi Soriano9 ma non è detto ciò avvenga. Forza quindi sul mercato con il forte peso dell’allenatore per i consigli. Forza con lo scouting che si paga ma è quello che ti fa scoprire i giocatori da valorizzare e monetizzare al punto giusto.
    A volte si parla di squadra costruita per una salvezza tranquilla. questo secondo me è un concetto un po empirico in quanto se è costruita per la salvezza tranquilla vuol dire che è buonina ed allora magari ti arriva anche dove non avresti pensato. Se invece è costruita per salvarsi allora rischi anche di retrocedere…il confine è sottile, il rischio alto.
    Speriamo quindi a Gennaio di saltare il fosso e lavarci qualche soddisfazione.

    Daniele

    • andrea.lazzara ha detto:

      Ho l’impressione di aver conosciuto un tuo collega sai? :-))

      • Daniele da Rapallo ha detto:

        Si me lo ha confessato oggi durante una pizza di lavoro. Trattasi di genoano tranquillo con discreta memoria storica sul calcio recente. Come del resto già credevo mi ha detto che sei molto simpatico e alla mano…..

  38. sampdorianamente ha detto:

    Provocazione: Andrea ma è vero che a Bogliasco è già pronta la maglia 99 e ha già il posto nello spogliatoio???? E’ vero anche che per fargli spazio hanno, ahimè, messo in una baracca a Sessarego Barillà????? 😉

    • andrea.lazzara ha detto:

      Povero Barillà, dai…:-) I sussurri ci sono, anche su un possibile ritorno all’attività agonistica della moglie. Ma ci sono tante variabili da analizzare…

      • sampdorianamente ha detto:

        Ok allora ti faccio un altro film (e sottolineo la parola FILM)….. Samp – Udinese: Sinisa lo tiene in panca un tempo, al 5′ della ripresa entra, dopo due minuti salta Basta, Domizzi e Naldo, la mette in mezzo per Gabbiadini che segna….. lo stadio viene giù e tutti amici come prima….. che ne dici???? Sono cresciuto vedendo troppi Holly E Benji…. si mi sa anche a me 😉

  39. Emanuele ha detto:

    Buongiorno Andrea, …ma allora torna Antonio? 🙂 Dai domenica si è fatto volutamente ammonire….

    • Paolo1968 ha detto:

      Questo non depone certo a favore della sua professionalità…

      • fabiosamp ha detto:

        Uffa!!!uffa!!!che noia!!!

      • Bulgaro ha detto:

        C’e` ben poco nella sua carriera che deponga a favore della sua professionalita` 😛

      • ale ha detto:

        Hai ragione. Però che ti devo dire…..magari Barillà (sempre lui poverino) è un professionista esemplare ma non salta nemmeno i coni di plastica di Bogliasco!
        Piuttosto è compatibile con Sinisa? (Donadoni mi sembra uno mooolto piùcalmo!)
        Tu che ne pensi Andrea?

        • Paolo1968 ha detto:

          Attenzione, io non ho detto che non lo vorrei. Non mi piacciono i giocatori in base alla loro educazione o alla loro bontà d’animo.
          Ho detto che se si è fatto ammonire per saltare la partita con noi non suscita la mia stima, la mia ammirazione, il mio rispetto. Tutt’altro. Insomma, operazione “captatio benevolentiae” fallita, se secondo voi questa era la sua intenzione.
          Ricordo che Vierchowod stimava su tutti Van Basten, perché, a suo dire, era quello che gli rendeva più legnate di tutti, non perché fosse quello che gli stava più lontano per non prenderle.
          Avrei preferito che Cassano fosse venuto a Genova a giocarsi la sua partita, poi a gennaio quello che avrebbe fatto, avrebbe fatto.

          • Fabiosamp ha detto:

            Fosse come dici tu sarebbe capitano del real Madrid…invece essendo quello che è forse tornerà alla Samp…

  40. Luca Goteborg ha detto:

    Carica agonistica, maggior sicurezza e ordine in campo sono gli ingredienti portati da Sinisa, i risultati una conseguenza. A questo punto, ringrazio il Presidente per la scelta dell’allenatore e mii auguro che la societa’ realizzi che con un paio di innesti mirati c’e’ l’opportunita’ di recuperare la stagione, rendendola da tragica a piacevole (adesso siamo nella fase della speranza e dell’ottimismo). Forza Samp!

  41. NYC ha detto:

    Okkio inizio a leggere cose tipo “frenata per il mercato di gennaio”……

  42. P.Solari ha detto:

    Avrei piacere che si discutesse di giocatori che ha la Samp a disposizione da qui fino a fine mercato, certi “voli pindarici” ora come ora sono, credo, controproducenti; la strada e’ ancora molto lunga per arrivare all’ obiettivo, il Mister ha fatto moltissimo in queste poche settimane di lavoro, un grande plauso a lui ed ai suoi collaboratori.
    Diamo tutti una mano ai ragazzi che ora vanno in campo, che possono sbagliare ma che finalmente stanno dando quel che ( chissa’ perche’ ) fino ad un mese fa non si vedeva sul campo. A i rinforzi pensera’ la Societa’ ( spero siano gia’ al lavoro sottotraccia , come deve essere ), valuteremo a fine mercato.

  43. piero ha detto:

    Buongiorno a tutti!
    Grande Samp e grande Sinisa. Non ci credevo devo ammetterlo.
    E’ riuscito a rivitalizzare giocatori che sembravano da serie C.
    Non che ora siano dei campioni ma almeno si sbattono il giusto. Speriamo che continui così. Per gennaio comunque ci serve un centravanti come il pane. E magari un portiere, anche se Da Costa ultimamente sembra parare un po’ meglio

    E poi, un’ultima cosa, scusa Andrea, so di andare OT, ma non riesco a scrivere in calce all’articolo in questione e volevo sapere una cosa.
    Stavo leggendo della nuova uscita dei magistrati sul calcioscommesse e sulla notizia che sarebbe venuta fuori anche la partita Samp-Palermo del 2011.
    Dite che è citata da La Repubblica, ma io non l’ho trovata da nessuna parte. E nemmeno su nessun altro giornale.
    Avete notizie diverse?
    Grazie e scusa ancora per l’OT.

    • andrea.lazzara ha detto:

      Come avrai letto oggi su tutti i quotidiani è citata nell’ordinanza. Ne fa riferimento( se devo dire abbastanza velato) Erodiani in un interrogatorio dello scorso anno.

  44. Gipo Samp ha detto:

    L’euforia generale è giustificata e il merito di Sinisa è indiscutibile. Tuttavia un grosso riconoscimento va anche a Garrone per aver finalmente deciso di decidere senza ascoltare i suoi due esperti dirigenti che avrebbero forse preferito l’usato sicuro di Reja, l’incognita Zeman o altri mestieranti in cassa integrazione o disoccupati. Qualcuno chiede perché oltre a Rossi non sono stati liquidati anche Osti e Sagramola, ma come si sa i Garrone sono dei veri signori e hanno preferito la strada dell’esautorazione soft mettendoli in condizione di non poter arrecare ulteriori danni alla Società e tifosi. Tale obiettivo è stato raggiunto nominando Remondini vicepresidente esecutivo, persona che gode della fiducia del Presidente. Il nuovo assetto dirigenziale è essenziale perché le persone che prenderanno le decisioni vitali per la Società sono state scelte dal Presidente e chi deciderà per gli acquisti sarà Sinisa. Un Mister che per il suo importante passato di calciatore e allenatore pensa in grande e non da serie cadetta e lega Pro come Osti, Pavone, Sagramola. Per fare coincidere la parte tecnica con quella finanziaria e strategica degli acquisti, il presidente sarà affiancato da Remondini, che oltre ad essere un esperto commercialista è un tifoso sampdoriano. Il che non guasta. Adesso non ci resta che attendere i rinforzi di gennaio sperando che arrivino, poiché avendo ottenuto qualche risultato più per i meriti di Sinisa che per il gioco, tant’è vero che di questo si è lamentato anche Sinisa nel dopo Chievo e la vittoria sul Catania ha lasciato al riguardo a desiderare, si legge che molti hanno rivalutato l’intera squadra e per iperbole perfino Da Costa, al quale con la sua unica parata iniziale, buona ma non da fare gridare al miracolo, gli viene attribuito il merito di aver ha salvato il risultato dimenticando che quando nel finale fioccavano nella nostra area le palle inattive restava brasato sulla linea di porta a guardare i palloni che uscivano sfiorando il palo mettendo a severo rischio le coronarie dei tifosi meno giovani. Attenzione, perché tutto ciò che di buono ha fatto Sinisa potrebbe in parte essere un po’ virtuale e svanire con un clic, se i piedi non eccelsi di molti giocatori della rosa non saranno integrati con un po’ di qualità e, soprattutto, con un centravanti che faccia salire la squadra, veda la porta e fornisca anche garanzie di tenuta sul piano fisico. La Samp, non contando Petagna probabile partente a gennaio, dispone solamente di quattro attaccanti di cui ben tre pari al 75%, Pozzi, Sansone e Eder, incorrono sovente in problemi muscolari e lesioni articolari per cui sono costretti a lasciare il campo e fermarsi per periodi medio – lunghi. Forza Samp

    • Bulgaro ha detto:

      Solo una nota, direi che Rossi non avesse capito proprio il verso in cui prendere la squadra; ma sinceramente nessuno e ripeto nessuno avrebbe messo in discussione le sue qualita` prima di questo catastrofico inizio di stagione.
      Il fallimento di Rossi rivaluta probabilmente le responsabilita` di Sagramola ed Osti sull’allestimento della rosa che non sara` eccelsa, sara incompleta in alcuni ruoli, ma e` stata concordata col precedente mister e probabilmente svilita dall’andazzo deprimente dell’inizio stagione.
      Mihajlovic sta recuperando i vari calciatori questo probabilmente ha indotto Garrone ad attendere per capire dove finiscono le responsabilita di Rossi e dove iniziano quelle dei dirigenti. Piu che da signore, si sta comportando coerentemente per cercare di mettere in equilibrio la situazione senza colpi di testa inutii e costosi.

  45. fabiosamp ha detto:

    Andrea sono al settimo cielo il mio sangue blucerchiato e tornato caldo grazie alla carica di sinisa e non per i risultati ma perché finalmente vedo la SAMPDORIA e non una banda di zombie pascolare per il campo.
    Grande sinisa su Petagna che può cominciare a p assaggiare a piedi in direzione Milano dove certamente avrà una folgorante carriera….e grandissimo sul caro Pedro Obiang che se pensa di fare un anno al pascolo a salvare il gambino in attesa di lidi a lui più graditi si sbaglia di grosso,nel suo futuro vedo una bella panchina a Marassi e una comoda panchina magari al fianco di ICARDI….
    Fosse per me calcio in c…o a gennaio se ancora. Ci danno due soldi.
    Voglio solo gente con le palle che porti la palla fino ai piedi di FANTANTONIO che poi ci pensa lui…
    Che bello sarebbe…una Samp con le palle e un campione…alla faccia dei tifosi mediocri forgiati dal decennio Garrone.
    Su questo vorrei aprire una parentesi…secondo voi è normale che su un blog di tifosi e ripeto TIFOSI della Sampdoria qualcuno si auguri il ritorno di maxi lopez???sogni floccari?
    Il tifoso deve sognare i giocatori migliori per la sua squadra…tutti sappiamo che non siamo il real ma sperare in Cassano,Quagliarella,Pazzini,Giovinco o gente simile vi fa schifo?o forse avete una considerazione talmente bassa della Sampdoria da non ritenerla all’altezza di certi giocatori?
    CARICA SAMPDORIA!!!

    • andrea.lazzara ha detto:

      Su Pedro mi sembri alquanto esagerato…

      • Bulgaro ha detto:

        Anche sul resto non scherza 😛

      • Fabiosamp ha detto:

        Si Andrea in effetti mi sono lasciato un po’ andare…ma pare che gli si preferisca renan anche col Parma…in realtà sono sportivamente affezionato a perdo come a tutti quelli che vengono dalla primavera ma troppe volte negli ultimi anni l’interesse o i capricci dei singoli hanno prevalso sul bene della Sampdoria…quindi se anche per Pedro e così meglio che le strade si dividano….dai sono stato più equilibrato….

        • Paolo1968 ha detto:

          Per Cassano i capricci van bene?

          • Paolo1968 ha detto:

            E ripeto che io non sono un “contro-Cassano”…

          • fabiosamp ha detto:

            Quelli di Cassano non sono mai stati capricci Paolo non se n’è mai voluto andare e non ha mai tirato indietro la gamba a memoria il suo problema sappiamo tutti qual’e,purtroppo però il suo retroterra non si può cambiare quindi non è capriccioso e un po’ benevolmente ignorantello?
            Se no come dico sempre giocherebbe al real e non a Parma o qui

  46. vincenzo ha detto:

    Tutto secondo copione, a breve siamo a metà classifica e vado controcorrente: la società secondo me deve solo sfoltire la rosa e non acquistare giocatori, ci salviamo anche così.
    A scanso di equivoci: a quelli del “non succede ma se succede” anche questa volta rispondo: “tranquilli non succede”, sarà per la prossima occasione… .

    p.s. sono contento soprattutto per da Costa: ogni gol preso era sempre colpa sua.. .

    Sempre Forza Sampdoria e buone feste a tutti i sampdoriani e al Galatasaray!!

    • fabiosamp ha detto:

      2 rinforzi in mezzo al campoe un portiere poche palle e basterebbe con sto giochino
      Ad essere più realisti del re…per fortuna abbiamo un allenatore serio che chiederà 3 giocatori con buona pace di chi vorrebbe annaspare fino all’ultima di campionato in un roboante testa a testa col Sassuolo…consiglio a questi tifosi spericolati di abbonarsi al Livorno per il ritorno così riempiranno di adrenaline le loro domeniche…

  47. FISH65 ha detto:

    X Daniele da Rapallo,

    Sottoscrivo interamente il tuo post.
    I tempi bui arriveranno purtroppo, magari quando si sarà affievolita la scossa conseguente al cambio dell’allenatore. I giocatori erano e rimangono quelli, qualità e piedi buoni continuano a scarseggiare. La Samp produce un paio di palle gol a partita, non di più, conseguenza anche di un precario “giro palla”. Però ora la squadra è molto più convinta e “tignosa”.
    Ricordo però che dicevamo le stesse cose esattamente un anno fa.

    Ora non vorrei che, all’interno della società, prendesse corpo la convinzione che questa rosa non abbia bisogno di rinforzi. Conoscendo “i miei polli”, temo sia davvero possibile. E sarebbe UN ERRORE PROBABILMENTE FATALE!

    CAPITOLO CASSANO. Sono sempre stato e sono tuttora un Cassaniano convinto. Il suo arrivo porterebbe classe ed inprevedibilità al nostro attacco. Ma ci sono degli aspetti che mi fanno pensare che forse non sia ancora il momento giusto per il suo ritorno alla Samp.
    Primo, perchè la Samp ora è un gruppo solido dove tutti remano dalla stessa parte, anche chi gioca poco. E Cassano, purtroppo, è capace di minare un ambiente attualmente davvero coeso.
    Secondo, perchè nell’attuale sistema di gioco, potrebbe giocare solo da finto centravanti. Per intenderci, alla Totti. Ma in quel ruolo, vorrei che la società a gennaio ingaggiasse un vero centravanti che desse peso e forza d’urto al nostro attacco.
    Insomma, sul suo eventuale ritorno, sono un po’ combattuto.
    Voi cosa ne pensate?

    • flex ha detto:

      Io cassano lo vedrei al posto di pozzi, un centravanti molto atipico. Lui davanti come terminale offensivo, eder , gabbiadini, soriano …. tantissima classe. Sarebbe difficile per qualunque difesa controllare un attacco così, che non dà punti di riferimento.
      Al limite anche un 4-3-3 per non essere troppo sbilanciati, visto che cassano non tornerebbe mai a coprire, ma il concetto non cambierebbe di molto
      A me tanto schifo non farebbe…
      Inoltre credo che il rendimento di chi gli gioca accanto aumenterebbe notevolmente.
      Io non so se cassano creerebbe problemi allo spogliatoio: i problemi più grossi li ha avuti con l’allenatore e ovviamente con garrone, ma non mi ricordo che avesse cattivi rapporti con i compagni di squadra.
      Bisognerebbe conoscere l’opinione di mihajlovic, per come la vedo io se prendessimo cassano avremmo già risolto il problema salvezza

    • Bulgaro ha detto:

      Ci ragionavo anche io, secondo me un ruolo alla Totti lo puo` fare lo ha fatto tutto sommato bene con il primo Mazzarri quando Bellucci gli girava intorno e non lo costringe al pressing a cui e` allergico, oltretutto fisicamente e` robusto per cui sa resistere anche alla pressione dei difensori.
      Anche a Parma mi pare che Donadoni lo usi centravanti per gli inserimenti di esterni e centrocampisti.
      Il vero problema e` quello che indichi tu, il carattere e l’inserimento in un gruppo cosi giovane, vero che sugli strappi dell’entusiasmo puo` dare tantissimo, ma e` anche vero che se si comporta da prima donna isterica darebbe un pessimo esempio …. si sa` mai che abbia imparato a comportarsi ….. mah.
      E` anche l’anno dei mondiali e credo che fara` di tutto per mettere in difficolta` Prandelli.
      I dubbi sono molti, ma io lo prenderei con una bella clausola che decurta lo stipendio del 30% a ogni “Cassanata” 😛

    • Luca Pavia ha detto:

      Condivido

    • Crovo ha detto:

      Cassano tutta la vita!

    • Michele G. ha detto:

      A me, sinceramente, non sembra che Cassano abbia minato la tranquillità dello spogliatoio del Parma, anzi! Si è creato un bel gruppo, guidato saggiamente da Donadoni. Quest’anno non ricordo “Cassanate” di Fantantonio, che invece segna e fa segnare. Io, piuttosto, mi prenderei l’altra metà di Biabiany, che con un allenatore come Sinisa, potrebbe fare l’Usain Bolt della fascia destra (ho esagerato?).
      SEMPRE FORZA DORIA!!!
      Michele G.

    • Lollo ha detto:

      sono combattuto anch io…il cuore dice si ( ha regalato emozioni impensabili ), la ragione condivide le tue perplessità.. anche se credo che per dei giovani di belle speranze avere Cassano in squadra sarebbe uno stimolo e tanta manna…

      • gianni ha detto:

        ad avere problemi con cassano a genova erano proprio i più giovani, che non lo sopportavano.

        • fabiosamp ha detto:

          Perché lui li sfotteva e sti quattro bambocci viziati si offendevano pure credendosi dei fenomeni già arrivati…i bambini tre anni in prestito a Crotone,Lamezia terme e Cosenza vedi che quando tornano indietro gli lavano pure la maglia a cassano…e col sorriso

        • Dorianodoc ha detto:

          Anche i raccattapalle non lo sopportavano, e non dimentichiamoci quelli degli autografi………………(e gli appassionati della Nutella)!!!

          • gianni ha detto:

            Tralasciando chi ha dovuto sopportare di vedere il suo idolo cacciato dalla squadra per la quale fa davvero il tifo e quella per cui simpatizzava quando ne indossava la maglia ma credete che i cattivoni siano solo a Genova? O vi bevete la storia che a Parma vada tutto bene e Cassano sia amato da tutti?

  48. robmerl ha detto:

    Cassano è totalmente inaffidabile e percepisce attualmente 900.000 euro netti, fuori dai parametri samp….Però è dimagrito, sta giocando alle grande e vuol tornare. Con un contratto a incentivo e messo nella posizione giusta, che secondo me è esterno sinistro con libertà d’azione, può dare ancora tanto alla causa blucerchiata.
    Ma se ricomincia con le sue bizzarrie, quelle che lo hanno fatto allontanare dappertutto, diventa un peso e rischia di dividere lo spogliatoio.
    Preferirei riavere il Pazzo, che è una persona seria e, credo, ha ancora casa in riviera.
    Happy Xmas a tutti!

    • fabiosamp ha detto:

      Il nostro compito e tifare e sperare il meglio per la Samp di parametri,bilanci,ecc. lasciamo che se ne occupi chi è pagato per farlo…
      Magari riformare la coppia?:)
      Buon Natale

  49. ale ha detto:

    X Fish
    Su Cassano hai espresso meglio di come sarei riuscita io esattamente il mio pensiero. Riguardo al ruolo, visto l’ultimo Eder, potrebbe giocare lui centrale. Il problema è che Eder è molto bravo a rientrare per dare una mano al centrocampo. Cassano…..
    Certo che se ripenso a certe giocate l’acquolina in bocca mi viene.
    Mah! Mi piacerebbe davvero sapere cosa ne pensa il Mister

  50. STEL ha detto:

    Cassano ha sempre diviso e continua a dividere la tifoseria, adesso c’è chi andrebbe a Parma e lo prenderebbe in braccio per portarlo a Genova, chi invece non lo vorrebbe più vedere in maglia blucerchiata. Cassano come giocatore non si discute bravo è bravo, è quello che ti può cambiare la partita all’89° in maniera positiva, lui si inventa qualcosa e ti fà vincere; caratterialmente lo sappiamo è inaffidabile. Tanti tifosi si chiedono se davvero è cambiato e maturato ho è sempre il solito intemperante.
    Sinisa è persona serissima quindi se Cassano dovesse ritornare non può certo comportarsi in modo sregolato.

  51. Gipo Samp ha detto:

    @ vincenzo 46

    Ciao Vincenzo altro che controcorrente, leggendo il tuo post mi sembra di sentire alcuni opinionisti genoani di un’altra TV che appena li vedo cambio velocemente canale quando dicono: Con Sinisa non occorre nessun rinforzo la squadra va bene così; non capisco perché ci sia gente che si lamenta di Da Costa che para il parabile e la difesa intercetta i tiri degli avversari per cui non viene chiamato in causa (peccato che Perin compie numerosi miracoli in ogni partita, prende anche le mosche ed è sovente uomo partita Sky, ma il merito è di Gasperson); non occorre un centravanti poiché c’è Pozzi; per non parlare poi della miriade di contro indicazioni per un eventuale ritorno di Cassano che spaziano dall’inaffidabilità (purtroppo vera) per proseguire con i Garrone non possono dimenticare…., destabilizza uno spogliatoio adesso unito (peccato scarseggino i piedi buoni), i tifosi si ricordano della nutella, non va alle feste dei club per cui ogni tanto viene letto dal conduttore un messaggio web anti Cassano, la Samp ha bisogno di un centravanti, in che ruolo mettere Cassano? Altri argomenti a volontà. Quando scrivi “non succede” ne sa tanto di gufaggio.
    Non penso sia sufficiente la tua chiusura per mascherare la tua appartenenza “sempre forza Sampdoria e buone feste a tutti i sampdoriani”, poiché essendo il blog Samplace non occorreva che precisassi che gli auguri erano diretti ai sampdoriani essendo questo sottinteso.
    Se invece sei un sampdoriano e mi sono sbagliato, buone feste pure a te. Forza Samp

    • vincenzo ha detto:

      Mi dispiace essere stato frainteso: sono sampdoriano da sempre, seguo la Sampdoria dal 1964.. e nel ’66 a 7 anni ero a Torino ad assistere purtroppo alla prima retrocessione della Samp dai gobbi (ecco da dove deriva il mio augurio al Galatasaray e la mia avversione ai zebrati..), e a Bologna nel ’77; ho l’abbonamento dall’età di 11 anni, ero a Lisbona dopo un interminabile viaggio in pullman, ero tra gli 8000 nella sud il giorno del derby di Boselli;. Ero a Varese sul pulmann della “Maria” della quale ho sempre vivo il ricordo; Sono in contatto con un amico di Jesi che mi tiene aggiornato su Mancini; ecc…
      Sulla squadra ho scritto questo perché avvertivo in giro troppo catastrofismo..
      Riconosco però che rileggendolo può aver creato perplessità e dubbi e mi dispiace: sentirsi darsi del genoano a 54 anni per la prima volta é uno choc!!
      Un sincero augurio di Buone Feste

    • fabiosamp ha detto:

      Straquoto

  52. marketradio ha detto:

    ….good Christmas bloggers…..
    …si è ormai in piena campagna trasferimenti invernale, ed anche la Sampdoria si sta muovendo….
    ….obiettivi imprescindibili: una punta di spessore e sfoltire la rosa
    ….obiettivi auspicabili: un difensore centrale di esperienza e un portiere….

    Non interessa Cassano, impossibile arrivare a Djordjevic (non lascia il Nantes a Gennaio), Osti è sulle tracce di Amauri del Parma e Floccari della Lazio, ma Mihajlovic vorrebbe Pinilla del Cagliari (dove piace anche il fuori rosa Agazzi).
    Per la difesa, in pole il laziale Dias (ma Lotito chiede in cambio una opzione su Obiang, trattativa ferma), Burdisso inarrivabile per ingaggio.
    In porta non sembra un sogno arrivare a Julio Cesar: dipende solo dal taglio all’ingaggio che il QPR’s è disposto a concedere.

    …stay tuned…

  53. danilo ha detto:

    a me sembra radiomaria……

  54. MARCO ha detto:

    Belin ora non esageriamo si fa l’apologia di Soriano su cui mi sono ricreduto ma cahe ha fatto 2-3 buone partite non di più e si critica Cassano.
    Cssano non ha diviso lo spogliatoio a Parma, tutti la gli vogliono bene e quello che conta nel calcio è principalmente avere talento. Viceversa se uno è solo professionale e diligente potrebbe fare il ragioniere ( senza offesa, lo sono anche io).
    Alla samp quindi farebbe molto comodo Cassano perchè sarebbe una iniezione di talento in una squadra che ne è quasi completamente priva e che sta sopperendo con determinazione e grinta.
    Avrei piacere di non dover contare solo sulla grinta ma aver un genio in squadra che renda ogni minuto della partita il possibile momento del ko per le squadre avversarie.
    Poi se vogliamo un esempio e un modello da far seguire ai nostri figli se lo cerchiamo allo stadio vuol dire che non siamo buoni genitori….

  55. Emanuele ha detto:

    Vota Antonio Vota Antonio Vota Antonio 🙂

  56. marcello ha detto:

    Cassano sì, Cassano nò, ma Sinisa cosa ne pensa?
    Buon Natale!
    Marcello

  57. gianni ha detto:

    “Se avessi saputo che offendere Garrone mi avrebbe portato al Milan l’avrei fatto molto prima”.
    Però voleva tornare già con Riccardo; ora vuole tornare con Edoardo; insomma vuole tornare con chi l’ha cacciato, quelli che qualcuno si è dato la missione di screditare sempre e comunque proprio per quella decisione.

IL DERBY SU TUTTO

Schierando la formazione bis a Marassi contro l’Atalanta, Claudio Ranieri ha lanciato un messaggio chiaro alla Sampdoria: stavolta il derby [&hellip

PAPALE PAPALE

La Sampdoria, dopo la visita a Papa Francesco, perde di misura all’Olimpico contro la Lazio al termine di una partita [&hellip

BRUTTI MA BUONI

Una Sampdoria non bella sul piano estetico ma concreta ed efficace su quello realizzativo conquista tre punti con la Fiorentina [&hellip

RIN… VIGORITI DA DAMSGAARD

La Sampdoria torna dalla trasferta di Benevento con un punto, firmato da Keita a dieci minuti dal termine della partita [&hellip

Search

Articoli recenti

Commenti recenti

Archivi

Categorie

Meta