LA FIERA DEGLI ERRORI(E ORRORI)

4 nov 2013 by andrea.lazzara, 364 Commenti »

Cari amici di Samplace, la Sampdoria va a fondo e ora la situazione è davvero preoccupante. Non dico drammatica perchè il campionato è lungo, lunghissimo e non voglio passare dalla parte di quelli che a fine settembre, già progettavano la squadra per la serie B prossima ventura. Però aver perso contro il Sassuolo mette anche numericamente in grave difficoltà la Samp: non si è smossa da quota 9 ma quel che è peggio, si è fatta raggiungere da una squadra a mio parere modesta, con una difesa che balla ma che ha un’identità di gioco e un paio di giovani(uno su tutti, Berardi, al di là dei tre gol, bastava vederlo l’anno scorso in B) davvero di valore. Il tutto in una gara che è stata la fiera degli errori( e degli orrori). Detto questo, detto che, con tutti i limiti del mondo, le idee Gentsoglu davanti alla difesa e Krsticic trequartista non mi sembravano malvagie, vorrei tornare alle dichiarazioni post partita di Osti. Mi colpisce il ds quando dice “E’ evidente che ci sono problemi e che ci sono stati anche nella costruzione della squadra”. Errori di valutazione strategica durante la campagna acquisti, e magari nell’utlizzo del budget a disposizione possono, dunque, se l’interpretazione è corretta, aver influenzato la costruzione di una squadra infarcita di “speranze” ma con poche certezze. Il refrain dei giovani da aspettare, poi: è vero ma si sapeva dall’inizio che la Sampdoria non se lo sarebbe potuto permettere, o almeno non senza inserire un paio di giocatori di personalità ed esperienza in rosa. E Rossi, che dopo la partita dice “Ho espresso le mie sensazioni alla società, ho detto quello che penso, la società farà la società”?. Si pensa già al mercato di gennaio o cosa? Il dramma vero è che la sberla contro il Sassuolo rischia di incrinare quella comunque poca fiducia che aleggiava intorno alla squadra. Che è modesta lo vedono tutti( e qui si torna al titolo, “la fiera degli errori” questa volta estivi), che si stia anche avvitando nella spirale del pessimismo e della tristezza è il rischio che ora si corre. Sul “non cambio” dell’allenatore, per adesso, sono d’accordo: Rossi è il centro di un progetto e, in qualche modo, una soluzione la deve trovare. Le alternative, poi, non sono straordinarie: esperti come Reja, Ballardini, nomi popolari come Mihajlovic, giovani senza o quasi senza esperienza in A(Pea, Mangia). Però se si dovesse decidere di cambiar rotta bisognerà farlo per tempo, per far si che gli interventi , robusti e assolutamente necessari di gennaio, vengano avallati e concordati con chi siederà in panchina.  E per intanto facciamo due conti: l’8 dicembre bisogna battere a tutti i costi il Catania e, secondo me, subito dopo provare a vincere a Verona. E poi trovare altri due punticini, magari con Parma e Lazio. Non è una tabella fino a fine girone, poi ci saranno ancora Napoli e Udinese, ma prima del mercato. E al San Paolo, il 6 gennaio, la Sampdoria dovrà già avere qualche interprete nuovo. Senza perdere altro tempo.

364 Commenti

  1. Enrico scrive:

    E’ un’agonia! Un’agonia che dura dallo scorso Marzo!

    Non ci sono più parole: scarsi, demotivati, senza dignità, a partire dai vertici della società fino all’ultima delle riserve.

    Poi in fondo i meno colpevoli sono i giocatori che dimostrano semplicemente di essere modesti, molto modesti.

    Come siamo finiti male Sorelle e Fratelli blucechiati.

  2. luca scrive:

    l’ho detto ieri sera e lo ribadisco ora caro Andrea , grave anzi gravissimo che per una partita tale ed in una tale situazione il PRESIDENTE non si sia presentato allo stadio !!!!! questo dovete sottolinearlo ! poi che dire un d.s come quello visto in grave difficoltà ieri sera durante le interviste è tutto dire ! subito fuori dalla porta , ma come fà a dire ” è evidente che sono stati fatti degli errori!”? ma non avevano sostenuto un mese fà di aver fatto una squadra dignitosa ed equilibrata ? come fà a dire “i giovani vanno aspettati “? ma stiamo scherzando ??? PRESIDENTE invece di minacciare noi tifosi metta alla porta questi incompetenti, brave persone (non si discute) ma incompetenti, e che dire dei giocatori ? mercoledi sbaglia Gastaldello ieri sbaglia Costa e Domenica a chi tocca ? non c’è nessuna organizzazione di gioco (è questa la cosa più preoccupante) non c’è cattiveria, determinazione , furore agonistico (quello messo sul piatto da un modesto Sassuolo) , per una volta possiamo evitare di dire “stiamo uniti e facciamo gruppo” intanto siamo sempre noi tifosi a comportarci cosi , per una volta alziamo tutti la voce (giornalisti compresi ; scusa Andrea se mi permetto) al contrario sarebbe come un film già visto DUE anni fà e sappiamo tutti la trama ed il finale …..serie B e con questa ho paura possa significare il declino impietoso della Samp !!!!!! gradirei una risposta Andrea

  3. Daniele da Rapallo scrive:

    Caro Andrea anche oggi vorrei postare alcune considerazioni a 360 gradi sulle quali spererei in una tua risposta, compatibilmente con il tuo tempo e tutti glia altri commenti; il tutto nella difficoltà di gestire un blog che oggi sarà ricco di commenti al veleno.

    1) Questione allenatore. E’ risaputo che i continui cambi di modulo siano abbastanza deleteri per i giocatori.
    Le stesse dichiarazioni di Eder fanno capire che non ci capiscano più nulla. L’allenatore, pur preparato, sembra essere in confusione quanto il direttore sportivo.
    La squadra è scarsa ma i continui cambi di modulo sono altrettanto deleteri dopo tutto un ritiro impostato sul 3-5-2. Quel che è certo e traspare è la mancanza di un gioco
    della squadra, lo stesso Sassuolo era in grado di fare le sue triangolazioni e di applicare qualche schema. I giocatori della Samp saranno anche dalla parte del mister ma non ci capiscono più niente.
    Forse servirebbe più coraggio nell’insistere con un modulo (anche spregiudicato) e con quello gli stessi interpreti (possibilmente) proseguire.

    Non so se un cambio di allenatore potrebbe servire, ma a sti punti non credo farebbe maggiori danni se non creare inizialmente altra confusione. Mi chiedo se con un allenatore pragmatico ed umile alla Ballardini (per fare un esempio) si potrebbe ripartire con umiltà a piccoli pesanti passi fino a Gennaio.

    2)questione DS. Vero problema. Dalle dichiarazioni che ha rilasciato ieri si evince una confusione totale nel dichiarare di non aver fatto caso che sugli 11 titolari iniziali nessun suo acquisto giocava.
    Non è sicuramente il mago adatto a fare la squadra con i ficchi secchi : ergo serve un DS più competente. Sagramola è una figura secondaria che porta avanti altre faccende.

    3) Società; qua escono i veri guai.
    A volte, Andrea, trovo delle analogie (correggimi se sbaglio) con Mantovani figlio. Quando egli si trovò a gestire la Sampdoria il calcio stava cambiando, è vero, ma dovette fare i conti con una famiglia, che mancato il patron, non aveva più intenzione di dilapidare il tutto nel calcio. Almeno lui all’inizio ci regalò qualche ottima squadra divertente.

    In questo caso, mancato il presidente, sembra verificarsi la stessa cosa. Le dichiarazioni fatte in tempi non sospetti cozzano con una politica di campagna acquisti povera e rischiosa nel nome di un rientro di bilancio tanto da far sentire presi in giro 20.000 abbonati. Probabilmente la famiglia sta mettendo dei freni senza rendersi conto di cosa si rischia con una retrocessione…ma come può essere non si valuti tale aspetto ? Resta quindi la carta dell’incompetenza dei collaboratori. E si ritorna al via : DS non all’altezza ed allenatore in confusione che non si capisce ancora quanto abbia realmente avvallato la campagna acquisti.
    Se poi condiamo il tutto con una dose di permalosità che tiene la proprietà lontana dallo stadio in casa e poco impermeabile alle critiche (ma i tifosi non sono i peones impiegati in una multinazionale…)…

    Chi farebbe poi l’eventuale campagna acquisti di Gennaio ?

    Ti saluto con stima

    Daniele

    • andrea.lazzara scrive:

      Ciao Daniele, rispondo a qualche tua considerazione. Il modulo è vero nodo scorsoio: Rossi pensava fino all’ultimo di avere gli interpreti per 3-5-2 e ha dovuto cambiare rotta, pur provando ancora con questo schema, a campagna acquisti chiusa? E’ una cosa che solo il tempo ci dirà…. Non credo che verrà a breve cambiato il Ds: e Sagramola è figura tutt’altro che secondaria. Mantovani commise errori, è vero, ma l’anno della retrocessione comprò si Sgrò, Ficini, Cordoba, Catè ma spese anche una barca di soldi per Ortega. E a gennaio Lassissi, Doriva, Pecchia….

      • Paolo1968 scrive:

        Concordo al 1000 x 1000 su Mantovani: errori senz’altro, squadre gramme no. E quell’anno c’era anche Montella (rotto, ma c’era).
        La lista di campioni a livello almeno di un Pazzini, portati da Enrico, è lunga, ma proprio lunga.

        • andrea.lazzara scrive:

          L’errore li fu non farlo operare subito dopo l’infortunio in agosto in Spagna, farlo giocare(ah, il rigore sbagliato contro il Perugia!) e non prendere un bomber di scorta, che facesse giusto quei 3-4 gol. Ah, quando Spalletti con il Parma buttò in campo Aloe…

  4. Massimo Pittaluga scrive:

    Andrea secondo me più che il cambio di panchina e errori di osti il problema è stata la politica voltafaccia della proprietà che aveva parlato di mix tra giovani promettenti e alcuni esperti da trovare di categoria. uno dico uno esperto di categoria non è arrivato. lasciamo stare la partita di ieri che costa ha regalato al sassuolo in 5 miniuti lasciando squarda sotto e in 10. quello che è successo prima era quello che si doveva fare, quello che è successo dopo quello che si poteva fare, tanto cuore e poco raziocinio. detto che a me il greco piace e nenad dietro alle punte non mi dispiace e che eder e pozzi hanno fatto il loro, quei 5 minuti di costa hanno oggettivamente distrutto una discreta sampdoria che lasciata in 10 ha fatto il massimo. il problema non sono i 5 minuti di follia di costa che possono capitare il problema è che questa squadra pur dando il massimo è li a 9 punti e lo sapevano anche i sassi che avrebbe lottatto dal quindicesimo posto o giù di li in giù. Garrone si può offendere quanto vuole coi tifosi ma se dai mandato ad un ds di vendere poli e icardi, non tieni estigarribia (che non era un fenomeno ma ti copriva la posizione) ti perdi anche i 6/7 goal di lopez bolso e non prendi i giocatori che servono perché antonini prende 700 mila euro di inngaggio, mandi allenatore e squadra a combattere con le fionde. io sto con i ragazzi e con rossi che sta anche sbagliando ma crediamo veramente che arrivi qualcuno che ccon questi ti cambia la stagione? tutto può essere ma la vedo dura. il buon garrone invece di promettere e non fare deve evitare di promettere e fare perché lo dico da abbonato sud da 30 anni, questa per le possibilità e anche per gli introiti che ha è la peggior presidenza della sampdoria che ricordi, ben peggio di quella di enrico mantovani. come si possa presentare una squadra così ai nastri di partenza e parlare di salvezza tranquilla viene da ridere e mi fa arrabbiare eccome dover vedere una squadra che incassa fior di milioni tra tv e resto battersela con Livorno chievo e sassuolo che tutte assieme non metto gli spettatori della sampdoria e gli introiti di 3 fanno i nostri. signori il Livorno becca 14 mln di diritti tv contro 35 del doria come la mettiamo caro presidente? è possibile che il verona paghi iturbe e compagnia e noi manco gente come antonini a paramtro zero possiamo prendere. ieri sera guardavo il toro ed attorno ad una squadra mediocre ha uno o due elementi soprattutto cerci che fanno la differenza. è possibile che nemmeno più un cerci ci possiamo permettere? questa proprietà è a un bivio. a gennaio dal primo di gennaio deve mettere dentro giocatori di calcio veri esperti e con qualità. semmai allora dopo e solo dopo ci si potrà incavolare con squadra e allenatore. ora responsabile è solo la proprietà perché caro andrea se i tuoi badget sono da B dimmi tu osti con certi soldi chi poteva prendere. si è dovuto ridurre a prendere bjarnasson e barilla in prestito a fine mercato. per sopportare certi giocatori ci vorrebbe almeno il cassano di turno, il dimanti di turno che ti fa i gol e gli assist a decine. chi ha rossi che possa cambiare l’inerzia? ora si deve lottare al 100% su ogni partita a cominciare da firenze. sono squadre impossibili sulla carta per la nostra povera samp ma è l’unica speranza che abbiamo fare qualche miracolo prima di gennaio. spero che accada perché altrimenti sarà veramente ma veramente dura malgrado una quota salvezza che probabilmente sarà bassa con questo organico il rischio di non farcela è il 70% non il 30 di sagramola

  5. paolo scrive:

    io mi chiedo solo una cosa…un minuto dopo la chiusura del mercato tutte le persone che abbiano mai tirato un calcio ad un pallone o visto una partita in vita loro sapevano per certo che questa rosa era da serie b…ora chiedo .. ammesso l ignoranza calcistica dei Garrone ..ma in societa e’mai possibile che non ci sia stato uno tra dirigenti,staff tecnico o giocatori che l’abbia preso da parte e gli abbia detto ” oh ciccio, guarda che qui si va in b sparati..poi non ti lamentare se perdi altri 40 milioni ” ??? …questo mi rimane inconcepibile…

    • NYC scrive:

      Infatti la stessa cosa che ho pensato io che non ci sia stato qualcuno che abbia detto: Oh ciccio qui con questi si va in B di filata !!
      Anche se leggendo tra le righe Rossi aveva dichiarato che l’80% delle squadre erano piu’ forti di noi….minkia 16 su 20 !!!

    • Claudio scrive:

      Sarebbe anche curioso sapere come mai nessun giornale nazionale o locale quest’estate abbia benchè minimamente messo in dubbio l’affermazione presidenziale che questa era una squadra da salvezza tranquilla. Ricordo addirittura che su un sito sportivo nazionale, la campagna acquisti della Samp, fu definita “geniale”. Ai tifosi tutti gli organi di stampa hanno raccontato che la Samp ai nastri di partenza del campionato, si trovava subito dopo le grandi. In ventimila si sono abbonati convinti di poter vivere una stagione tranquilla e magari con qualche soddisfazione. Non credo che in ventimila si siano abbonati convinti di retrocedere. Forse a dover chiedere scusa alla tifoseria non deve essere solo il presidente, ma anche coloro che quest’estate dipingevano Gabbiadini come il nuovo Gigi Riva …

      • fabio scrive:

        Perchè scusami, i tifosi non avevano occhi e cervello per giudicare da se che la rosa era gramma ? I tifosi se ne stanno alla cieca di quello che scrivono i giornali ? (in Italia, poi)…..
        ma per piacere

        • Claudio scrive:

          Non è questione di avere o non avere occhi per giudicare. Per forza di cose, quando vengono acquistati giocatori giovani o stranieri provenienti da campionati sconosciuti, nessun tifoso può conoscerli realmente. È evidente che l’opinione dei tifosi é fortemente influenzata da quello che scrivono i giornali o dicono le televisioni. A tutti i tifosi in estate piace sognare, piace illudersi che l’ultimo nuovo acquisto possa diventare un fenomeno da nazionale. Se pensi veramente che i 20.000 abbonati, non siano stati influenzati da quello che si leggeva quest’estate sui giornali, ho l’impressione che sottovaluti molto il potere dei mezzi d’informazione. Se vai a leggere l’archivio del blog, vedrai che a giugno tanti erano entusiasti perché erano state riscattate le comproprietà di Sansone, Regini ed Eramo. Sei proprio sicuro che una critica un po’ più cattiva nei confronti della società, non sarebbe servita ad evitare inutili illusioni?

  6. Dorianodoc scrive:

    Andrea, comprendo benissimo che non ti vuoi iscrivere al partito di quelli che già a settembre sapevano come andava a finire, il tuo ruolo te lo impone. Però qui siamo veramente ai “titoli di coda”. Se c’era una partita che dovevi ASSOLUTAMENTE vincere era quella di ieri, L’hai persa e hai preso quattro sberle da una squadra che probabilmente ti farà compagnia nella discesa in B. E, anche questa volta, non puoi neanche dire che non si sono impegnati o che Rossi non ha studiato qualcosa. E’ che proprio non ce la fanno! Mi ripeterò ma questa è una squadra che in B non arriverebbe neanche ai play-off! E’ qui, per me, è anche la maggiore responsabilità di Rossi: aver avallato una “campagna acquisti” (!!!!!) ridicole e offensiva per tutti noi. Solo i Gianni e Pinotto potevano pensare che i vari Barillà o Bjarnason o quei ravatti che avevamo già in rosa potessero salvarsi. Il calcio non è una scienza esatta, ma con una “rosa” siffatta le figuracce sono sicure! E ora mi vuoi convincere che questi fenomeni a gennaio prendano chissàchi? Per piacere Andrea. Ti considero in gamba, preparato e anche coraggioso in certe tue prese di posizione, ma sarebbe l’ora che finalmente anche i media o i vari commentatori facessero il nome e cognome di chi ci ha ridotto così. Questo, Andrea, non l’ho ancora letto nè sentito (oppure moooolto edulcorato) nelle varie trasmissioni di approfondimento. Facile sparare su Rossi o sui grammi che compongono la nostra “rosa” (come sparare sulla CRI) o sugli yesman Osti e Sgramola, che fanno semplicemente quello che gli è stato detto di fare. L’ometto che si offende, in compenso, non si fà vedere neanche allo stadio. Che pena…..

    • gianni scrive:

      Tutto come da copione; gioia malcelata, insulti a chi non la pensa come te, compreso chi gestisce il blog; prima il capitano della Samp dello scudetto, ora Andrea Lazzara e se non ti sei messo problemi a dare del codardo a Pellegrini, figurati con il secondo.
      ps: Eri tra quelli che sapevano come sarebbe andata a finire anche l’anno scorso; non è andata come prevedevi; forse si spiega anche cosi’ tanta acredine.

      • Bulgaro scrive:

        Parlava di serie B anche l’anno del quarto posto di Del Neri dopo il derby perso malamente … lui parla sempre di serie B …

  7. Paolo1968 scrive:

    Andrea, complimenti per la forza di scrivere ancora qualcosa dopo lo scempio che ogni volta lascia più senza parole.
    Unica critica: Delio Rossi al centro di quale progetto è? Una volta per tutte mi piacerebbe che qualcuno in società dicesse qual è il progetto. Per lui è sicuramente un ottimo 1.200.000 € da mettere in cassaforte a fronte, mi dispiace dirlo, del nulla ssoluto in gioco, idee, grinta e volontà da marzo.
    Personalmente suggerisco (come 3 anni fa) di ingaggiare un buon psichiatra, invece che fare un cambio di allenatore: giocatori che sono entrati in campo nel secondo tempo come i nostri (e la cosa si ripete con costanza) ne hanno sicuramente bisogno.
    E la mia è una battuta fino ad un certo punto.
    Chissà Rossi cosa potrà dirgli nell’intervallo….
    Concludo osservando che il campionato di serie A è di un livello talmente basso che, seppur scarsi da far schiattare le arterie, non dobbiamo assolutamente mollare.

  8. MadMick scrive:

    Ciao Andrea,
    vorrei ricordare a tutti che questa squadra è già stata fatta con il consenso dell’allenatore.
    Quando scrivi che in caso di cambio in panchina si dovrà farlo per tempo perchè poi gli acquista vengano avvallati dal nuovo allenatore, beh, scusa ma questo è già stato fatto.
    Ci puoi mettere chi vuoi e quando vuoi in panchina, ma se poi Osti, Sagramola e Garrone decidono che Regini va bene esterno (bocciato dopo 2 partite!), Gabbiadini è un potenziale bomber (2 gol in 11 partite!), Palombo è un buon centrale…ah no un buon centrocampista (ci è costato almeno 3 partite perse!) e infine Salamon, Rodriguez e Petagna sono buoni solo per scaldare la panchina, capirai che non esiste modo di uscire da questo empasse.

    Quindi criticatemi pure, ma ormai è inutile spendere soldi a gennaio sperando che arrivi chissà chi: ormai la frittata è fatta, non ci salveranno 2 buoni acquisti ma almeno 4 o 5 ottimi acquisti.
    E questo non sarà possibile perchè saranno fuori dai nostri parametri, guadagneranno troppo oppure costeranno troppo.

    Game over

    • Paolo1968 scrive:

      Oppure perchè il mercato di gennaio non solo non riserva montagne di giocatori fortissimi a basso prezzo, ma nemmeno ad alto….

  9. Massimo scrive:

    ciao Andrea
    proviamo prima di tutto ad analizzare la partita di ieri penalizzata pesantemente da episodi e errori individuali.
    A mio modesto avviso il nostro mister ieri non ha saputo leggere bene la partita, le insidie del Sassuolo arrivavano solo da Berardi sulla nostra fascia sinistra; Costa, già ammonito, nel primo tempo è stato avvisato dall’arbitro che rischiava di essere espulso. Con anche Gastaldello ammonito, mi sarei aspettato Regini in campo già da inizio ripresa, invece nulla; inoltre era chiaro che Costa era in difficoltà poichè non c’era filtro a centrocampo e si trovava sempre nell’uno contro uno con Berardi; forse Regini dall’inizio al posto di Gavazzi, o comunque dopo il nostro vantaggio, sarebbe stato più prudente.

    Poi grande grinta e cuore che dimostrato la compattezza dello spogliatoio, peccato l’esito finale che rischia veramente di tagliare le gambe a tutti.

    come dici tu dobbiamo provare ad arrivare a Natale con 16/17 punti in classifica per provare, con l’aiuto di un sostanzioso mercato di riparazione a fare quei 20 pinti per salvarci ( secondo basterebbe un portiere (Sorrentino) e punta vera, come hanno i cugini..tipo Pazzini…)

    E’ da tutti rimarcato come la società quest’estate non abbia operato come tutti ci aspettavamo. é anche vero però che tutti noi pensavamo che con Delio, grande esperto di calcio, gli acquisti sarebbero stati oculati ed avvallati dall’allenatore. Credo che cosi non sia stato..
    e allora mi chiedo, ma perche Delio rossi non ha fatto casino pretendendo qualcosa in piu dal mercato durante l’estate?? Non voglio credere che i vari Barillà, Bjarnason, Swolek, Eramo, Gabbiadini, Petagna ecc.. siano state richieste esplicite dell’allenatore. Se fosse cosi allora mi arrendo!

  10. Maraschi scrive:

    Tralasciando tutte le molte cose negative e ovvie che si possono dire sulla Sampdoria oggi, per non rassegnarsi definitivamente, provo a elencare tre motivi di speranza:
    primo, giocare con una prima punta è un’altra musica
    secondo: Krsticic si sta lentamente riprendendo dall’infortunio provocato da Matuzalem
    terzo: il coraggio di questi ragazzi (portarsi sul 3 a 3 uno in meno non è cosa da poco, tre anni fa non credo che sarebbe accaduto)
    A proposito, ieri allo stadio, ero talmente choccato dai primi minuti del secondo tempo che non mi sono accorto del doppio giallo a Costa…
    Io comunque …c’ero, ci sono e ci sarò…

  11. peter scrive:

    Ultime 2 partite molto significative: 2 sconfitte contro due neopromosse prive di titolari importanti.
    Il verona è di un altro pianeta e il sassuolo è modesto, ma pure una squadra mediocre come il sassuolo ha uno spessore tecnico superiore al nostro e ieri infliggendoci 4 gol in casa ci ha sottoposto a una umiliazione senza precedenti.
    Incolpare rossi significa fare come gli struzzi : il responsabile di questo sfacelo, che si perpetua da 4 anni a questa parte ovvero da quando è entrato in società di fatto al posto del padre e oggi raggiunge l’apice con spettacoli ridicoli di gente che non riesce a effettuare 3 passaggi di fila o stoppare un pallone o a marcare gli attaccanti avversari o fare un cross alzando il pallone perchè giocatori di serie b o anche meno, non ci mette neppure la faccia e diserta vergognosamente lo stadio…e neppure due parole riesce a tirare fuori, in compenso ci accontentiamo delle parole di osti che poi anche lui è un esecutore quindi alla fine anche lui pagherebbe per un altro.
    Stiamo scivolando verso il dramma sportivo perchè retrocedere nuovamente significherebbe entrare in una spirale senza soluzione: ok mercato di gennaio…..e chi lo farebbe…..osti sotto la supervisione di sagramola e del nuovo commercialista ingaggiato per tenere ancora + sotto controllo i conti ?? e con quale budget ? e quale giocatore verrebbe da noi in queste condizioni ? e chi sarebbe disposto a prendere i ravatti che abbiamo in casa ? ricordo che riccardo garrone su suggerimento di marotta quando le cose si stavano mettendo male e in casa avevamo comunque uno come cassano prese pazzini tirando fuori cash 8 milioni quindi la cifra da investire oggi sarebbe di molto superiore perchè mancano all’appello 4/5 (e il reparto difensivo compreso il portiere sarebbe da rifare daccapo) titolari ma anche se ci volessimo accontentare di 2/3 fatevi due conti e chiedetevi se quello che ha messo a disposizione un budget che sarebbe ridicolo anche in serie c sarà disposto a gennaio a operare nel senso che auspichiamo tirando fuori almeno 15 milioni perchè se sperate che gli altri ci regalino giocatori veri di serie a o che ci paghino l’ingaggio prestandoli saremmo quantomeno dei sognatori.
    L’unica soluzione ai nostri mali è che garrone lasci e si faccia dimenticare per sempre lui e la sua presunzione,arroganza e supponenza….ma facile che in questi giorni si ricominci a parlare di stadio o centro sportivo per distogliere l’attenzione…altri invece con l’elmetto in testa e il paraocchi saranno intenti febbrilmente a dare la caccia a chi non la pensa come loro o a contare quanti messaggi si scrivono quando si vince e quanti invece quando si perde.
    Intanto la nostra Samp è in coma.

  12. Paolo1966 scrive:

    Che la squadra fosse mediocre, incompleta e mal gestita a Settembre lo sapevano tutti, persino i frati penitenti di clausura. gli unici che facevano finta di non saperlo e si toccavano le palle sperando che andasse tutto bene erano i Tre Moschettieri Garrone Osti Sagramola, Delio Rossi non riusciva a fare nemmeno finta…

    I risultati sono sotto gli occhi di tutti e i commenti non possono essere che ripetitivi ed identici partita dopo partita.

    Se a tutto questo sfacelo si aggiungono anche marchiani errori individuali e tattici c’e’ il rischio che non ci rimangano nemmeno gli occhi per piangere.

    Gastaldello sul primo gol a Verona marcava Toni a tre metri.

    Sul secondo gol Gastaldello fa una cappella micidiale e a buon peso Mustafi chiude la diagonale in ritardo, tant’e’ che Toni cicca il gol, riesce a riprendere la coordinazione e tira in porta.

    Ieri sul primo gol Costa riesce a saltare peggio di Gastaldello e Gavazzi non e’ pronto a chiudere la diagonale.

    Piu’ in generale i movimenti sono scoordinati e ognuno va per conto suo.

    Probabilmente le continue girandole di uomini e moduli creano confusione in un gruppo gia’ scarso e spaurito di suo.

    Beppe a suo tempo rilevo’ una squadra sotto zero ma in breve battezzo’ un modulo, scelse degli uomini e ristabili’ la rotta, persino Rispoli che all’inizio sembrava giocare con gli scarponi da sci ai piedi alla fine faceva il suo…

    Strategicamente e’ stato devastante non accontentarsi del pareggio, ottenuto con la forza della disperazione, e consegnarci al contropiede del Sassuolo avendo mezza squadra con la lingua di fuori ed un uomo in meno.

    Andare a 10 e lasciare il Sassuolo a 7 senza perdere lo scontro diretto avrebbe avuto ben altro peso specifico.

    A tutto questo aggiungiamoci le dichiarazioni stile Kafka di Osti e l’assenza del Presidente (peraltro la palla dei motivi di lavoro non la usano nemmeno piu’ quelli che fanno le corna alla moglie come scusa per essere rientrati tardi…)

    Guardando la nostra situazione mi viene in mente quel detto della vecchia che cammina senza mutande su uno specchio fissando l’immagine riflessa…

  13. reppo 66 scrive:

    Adesso osti si accorge di quello che anche il più incompetente appassionato di calcio diceva ad AGOSTO , complimenti . Non credevo che esistesse al mondo una dirigenza che riuscisse a riabilitare anche se di poco il massimo (SCHERZO OVVIAMENTE ) D.S SENSIBILE. Solo una parola VERGOGNA ……. due paroline anche al presidente o al fantasma visto che non lo abbiamo più visto allo stadio, Nella vita tutti si prendono elogi e fallimenti .VEDA LEI e non parlateci più di bilanci bla bla bla nessuno ha mai chiesto niente di più che una formazione degna della serie A , non per i primi posti e neanche per i secondi ,terzi …. ecc ecc CHE BEL PROGETTO …. I GIOVANI …. 31 GIOCATORI SULLA CARTA in realtà abili ne avremo 6-7 in tutto Abili non campioni CHE BEL PROGETTO . abbiamo tutto SAMP PLACE SAMP BOX – SAMP tv – IL PROGETTO STADIO- IL PROGERTTO COGOLETO -aime manca una cosina piccola piccola LA SQUADRA. ciao grazie

    • Paolo1968 scrive:

      Un’osservazione breve su Sensibile: lo strozzerei con le mie mani, ma è stato l’unico DS dopo Marotta ad avere un atteggiamento “ambizioso” per la società, quello che ti aspetteresti per una Samp che vuole riemergere dal fango. Gli altri tutti burattini yesmen tristi e pontificatori che guadagnano un sacco di soldi e fanno sfaceli uguali o peggiori. Per noi tifosi e anche per le tasche di chi li ingaggia.
      Ovviamente non rimpiango Sensibile, ma la sua ambizione sì.

  14. Franco scrive:

    Ciao Andrea, analisi perfetta….Rossi certamente ha delle responsabilita, ma ieri la “campagna “acquisti era tutta in panchina o tribuna , mi domando come ha potuto avallare tale scempio…Comunque bisogna fare almeno 8 punti nelle prossime partite , e il 2 gennaio devono esserci almeno TRE titolari veri a Bogliasco, sperando che non sia gia troppo tardi…ma ho forti dubbi che questo DS riesca a portarci giocatori veri….
    SEMPRE FORZA DORIA….

  15. bisciagoal scrive:

    la cosa più urgente da fare..prima ancora che parlare di cambio allenatore ( soprattutto se le alternative sono gli Stramaccioni e i Colomba ) è LICENZIAMENTO IN TRONCO di SAGRAMOLA E OSTI!!!
    una dirigenza che costruisce una squadra del genere..sperperando un budget, magari modesto, ma sicuramente superiore a tante squadre che ci sono sopra e che oltretutto appensantisce il monte ingaggi tenendo a libro paga 31 giocatori, deve essere immediatamente allontanata….e le operazioni di ricostruzione affidate a persone veramente competenti….
    Caro Presidente, le case si costruiscono dalle fondamenta…

  16. bolode scrive:

    delle ultime tre righe che hai scritto la mia domanda sorge spontanea , ma c’è veramente la volontà di porre rimedio a questo schifo???? io ne dubito ………..leggendo poi le dichiarazioni di quei pseudo dirigenti che ci ritroviamo………………….

  17. enrico scrive:

    l’entella è il prossimo derby grazie garrone

  18. sillyname scrive:

    Siamo alla 11ma e, secondo Rossi, sarebbe stato tempo di bilanci. Forse sono presuntuoso e ripetitivo ma il bilancio l’avevo fatto ben prima della decima e ora trova conferma. Contro il Sassuolo avevamo la partita della vita da vincere assolutamente. (parentesi: abbiamo perso. Quindi?) . In questa partita fondamentale Rossi ha schierato 11 giocatori che erano in rosa… all’inizio dello scorso campionato, cioe’ giocatori della vituperata gestione Sensibile. Questa evidentemente non e’ un’opinione. E secondo me rappresenta proprio il bilancio, la fotografia, di questo primo quarto abbondante di stagione.
    Mi domando cosa pensi Osti e come trovi il coraggio di parlare o farsi vedere in giro: io mi andrei a nascondere. E lo dico senza malanimo e anzi con una certa partecipazione perche’ la persona a me e’ pure simpatica.
    Ma facciamo finta per un istante che la squadra messa in piedi sia competitiva e che quindi la colpa sia tutta dell’allenatore.
    In ogni caso non vorrei essere nei panni di EG. Ho di fronte a me una di due ipotesi: 1) l’allenatore ha cannato a collaborare alla campagna acquisti e con il DS e l’AD ha fatto spendere alla societa’ un sacco di soldi per gente che non fa giocare (aggiungendo peraltro altri stipendi al libro paga) oppure 2) l’allenatore ha dichiarato guerra alla dirigenza e a questo punto sta chiaramente dicendo (senza aprire bocca) che i giocatori presi non sono adatti e che quindi la direzione e’ incompetente.
    Non credo che sia accettabile da parte di un Presidente che, dopo 10 giornate e di fronte a una partita di tale importanza, le scelte dell’allenatore escludano tutti, sottolineo: tutti, i giocatori acquisiti da questa dirigenza. E attenzione: questo fatto va ben oltre i risultati: non andrebbe bene nemmeno se avessimo vinto 11 partite di fila.
    A corollario si puo’ osservare che dalla squadra reduce da una faticosa salvezza abbiamo tolto 4/5 giocatori di peso. E il bello e’ che noi tifosi siamo qua a continuare a chiederci se ci salveremo o no. Basta metterla sulla matematica per trovare una risposta.
    A questo punto non credo che si possa semplicemente confermare la fiducia a qualcuno, che sia Rossi o Sagramola o chicchessia. E aprirei una parentesi per dire che la recente nomina del nuovo alter ego di Garrone e’ una cosa scoraggiante simile alla presenza di Pavone come advisor dell’area tecnica. Tutte toppe che testimoniano solo una grande confusione e soprattutto poca fiducia nella dirigenza da parte del Presidente.
    Non so come la pensiate ma la situazione va molto oltre la semplice posizione in classifica e il semplice fatto “sportivo”. Quella societa’ e’ da almeno tre anni che e’ allo sbando e siamo sempre allo stesso punto.
    Qualcosa dovra’ pur succedere.

    • Daniele da Rapallo scrive:

      Propendo più per la tua seconda ipotesi.
      Sono convinto che Rossi (rinfrancato anche dal suo lauto compenso) abbia voluto in qualche modo sposare l’ ipotetico progetto ed abbia solo segnalato i ruoli da coprire : solo in questo senso ha avvallato la campagna acquisti ovvero dicendo che tipo di giocatore sarebbe servito pur sapendo il budget non certo faraonico della società. Se poi gli comprano gente improponibile, ora lui la tiene fuori per dimostrare che per la sua idea di calcio non vanno bene. Non voglio credere che Rossi abbia detto compratemi Barillà, Bjarnason e Regini per coprire i buchi. Forse avrà avvallato Gabbiadini.
      A sti punti se si vuole cambiare allenatore per dare una scossa all’ambiente e vedere se un allenatore più pragmatico, con più fame e meno sotto pressione riesca a dare un minimo di gioco a questa accozzaglia si può anche fare, ma non so quante siano le possibilità di buoni risultati.
      Sicuramente anche ammesso volessero spendere soldi a Gennaio ci vuole un ds carismatico in grado di comprere, vendere, scambiare e farsi comprare che non abbiamo più avuto dopo Marotta/Paratici con i relativi osservatori (cosa importante da non dimenticare mai…).

      Saluti

  19. robmerl scrive:

    anche ieri abbiamo giocato (neanche benissimo ma buttando il cuore oltre l’ostacolo) un tempo solo. Poi è calata la notte. Per me c’è anche un problema serio di tenuta atletica.

  20. carlo 66 scrive:

    ciao andrea dopo ieri io cambierei l allenatore,le colpe principali non sono le sue ma della società e visto che non si può fare altro cambierei mister,prenderei corini almeno per provare a dare una scossa,ieri sul 3 a 3 un allenatore esperto dice alla squadra di stare tutti dietro e accontentarsi del pari che sarebbe stata tanta manna,noi a 10 e sassuolo a 7 invece tutti all attacco senza alcun senso.per il resto fossi in garrone mi vergognerei ad uscire di casa visto la pochezza di organico da lui allestito,se qualcuno dalla sud glielo fà notare non si deve offendere.un abbraccio da pontex

  21. kappa scrive:

    Si va giù sparati anche se a gennaio arrivano Messi e C.Ronaldo…con una società da serie B è l’inevitabile conclusione

  22. Stefano scrive:

    Ciao Andrea,
    condivido tutta la tua analisi al 100%!! Venerdì a Bogliasco parlando con un tifoso ci auguravamo provasse il greco davanti alla difesa con Pedro e Nenad liberi da pressioni e compiti di responsabilità.
    Permettimi di esprimere il mio scetticismo in merito al 6 Gennaio.. Spero di essere smentito prima da te e poi dalla società. Ma temo tanto che attaccheranno con la solita (ormai indifendibile) cantilena che tutti sappiamo a memoria: “per acquistare bisogna prima cedere…”; la domanda mi sorge spontanea.. “ma chi acquista calciatori mediocri con stipendi faraonici?

    Buon lavoro

    Stefano S.

  23. Tifoso inca....to!!! scrive:

    LA VEDO VERAMENTE BRUTTA!!…..ammetto di non essere un ottimista di natura ma tra squadra dirigenza e società non trovo un elemento che si possa salvare (in tutti i sensi)….penso che questo “andazzo” non possa continuare ancora per molto…..non basta una scossa, ma servirebbe un vero e proprio terremoto….cambiare allenatore secondo me non servirebbe a nulla, pensando anche al fatto che Rossi è l’elemento più pagato della squadra e si rischierebbe di investire soldi su un altro allenatore sottraendoli all’acquisto di nuovi giocatori……ma già solo il fatto che un tifoso si metta a fare dei ragionamenti del genere la dice lunga sulle campagne acquisti che la Sampdoria e i suoi tifosi stanno subendo in questi anni…..ho volutamente scritto Sampdoria e i suoi tifosi, perchè ritengo Garrone un corpo estraneo a tutto l’ambiente Sampdoria….il fatto che lui ogni anno intervenga pesantemente per ripianare il bilancio non mi interessa più….sono stanco di tutte le “supercazzole” che ogni anno ci dobbiamo sorbire…..sono stanco delle sue minacce….sono stanco di lui come persona ancor prima che presidente!!!!…..penso che i tifosi doriani debbano tirare fuori l’orgoglio e contestare ad oltranza da qui a Gennaio fregandosene di minacce o altre “supercazzole” varie perchè se la sistuazione continuerà così i Garrone spariranno comunque soprattutto se non gli permetteranno di costruirsi il loro impero alla foce……perlomeno avremo la soddisfazione di non esserci fatti prendere per i fondelli per l’ennesima volta da questa famiglia….SCUSATE LO SFOGO!!!!!!

    • YumaS2001 scrive:

      se va via oggi …… libri in tribunale tra 6 mesi!

      • Paolo1968 scrive:

        Ma smettiamola con ‘ste fesserie su. Chissà come fanno gli altri….
        E chissà che nel caso non possa essere un’occasione come quelle capitate a Fiorentina e Napoli….

        • gianni scrive:

          Florentia viola e Neapolis, chiamiamo le cose con il loro nome; io voglio tifare per l’ Unione Calcio Sampdoria, non per un’altra squadra.

          • Fabiosamp scrive:

            Invece Garrone ha impegnato il marchio….

          • gianni scrive:

            Garrone ha impegnato il marchio per ripianare i debiti, l’ha impegnato e ricomprato; se avesse ragionato come DeLa o Della valle avresti tifato per la blucerchiatese o qualcosa di simile ed è tutto da dimostrare che noi avremmo avuto santi politici in paradiso che ci avrebbero permesso di recuperare il nome o di saltare qualche categoria.

      • Fabiosamp scrive:

        se invece retrocediamo alessandro garrone e i mondini tirano fuori 60 col sorriso sulle labbra…

  24. marco64 scrive:

    Caro Andrea, quest’anno o troviamo tre squadre che vogliono loro retrocedere oppure non ci salva nessuno…..ieri abbiamo dimostrato la nostra pochezza sia in difesa con errori da campionato amatoriale, sia a centrocampo dove non si riesce a fare tre e dico tre passaggi di fila, davanti almeno provano a combattere. Una cosa sola mi preme dire ieri partita diciamo decisiva il nostro MEGA PRESIDENTE come al solito non era presente allo stadio, forse ha capito chi ha comprato e per evitarsi nuovi RINGRAZIAMENTI ha preferito DISERTARE…….. P.S. Spero veramente che tre squadre decidano di voler retrocedere…….anche perché in B i miracoli avvengono solo una volta …………Garrone manda via Osti e prendi uno che capisca di calcio e a gennaio sperando che non sia tardi porti a Genova dei calciatori non dei mediocri che giocavano in società inesistenti…….cmq sempre forza SAMP

  25. Nicola scrive:

    ma commentatemi questa intervista di osti non c’e’ fine alla tragicita’….a casaaaa osti e sagramola non vi vogliamo piu’ sentire e vedere siete 2 catastrofi…ma parlano ancora ? ma a calci nei reni a casa vostra vi dovrebbero mandare, allucinante!!!
    http://www.primocanale.it/video/osti-la-squadra-non-sta-rendendo-come-pensavamo-rossi-resta–56922.html

  26. Matteo74 scrive:

    La politica del contenimento dei costi fatta in questo modo non funziona, e questi sono i risultati. Sono ormai diversi anni che la società opera male e mi dispiace dirlo, ma a mancare in primis è il presidente: si sarà anche offeso del messaggio che gli ha mandato la gradinata, ma è la dura e cruda verità. Questo non significa che lui non tiri fuori dei soldi, ma purtroppo li tira fuori male e soprattutto continua ad avere dei collaboratori non all’altezza. Chi dovrebbe sistemare queste cose? Lui ovviamente, da li il “il pesce puzza dalla testa” espostogli…. Ragazzi diciamocelo chiaro, Osti non è un granché, ma lo si doveva capire quando è andato a prendere Rodriguez a 3 milioni e passa, un giocatore che lo stesso Delio ha definito come “il fratello grammo di quello che giocava in sudamerica!”…. Ora non che Marotta non abbia mai commesso degli errori, ma di certo non così grossolani…. e a uno così non si doveva dare fiducia, belin Barillà e l’Islandese all’ultima giornata di mercato, roba da matti!

  27. ale scrive:

    Grazie ai giornali …a Bogliasco splende sempre il sole e come nella casa del mulino bianco sono tutti sorridenti ed ottimisti avanti così …un altro funerale non ce lo toglie nemmeno il miglior dottore.

    Dirigenza squallida, Delio Rossi aziendalista ,presidenza indaffarata in altri affari ,tifosi presi per i fondelli sono genoano me lo dico da solo prima che me lo dite voi inguaribili ottimisti.
    Senza tutte le papere dei portieri avversari quanti punti avremmo oggi ?

    • YumaS2001 scrive:

      e se i giornali avessero criticato, oggi al poggio ci sarebbe messi?

    • doria65 scrive:

      E senza i gol annullati ingiustamente a Wszolek contro il Cagliari ed a Pozzi contro il Toro?

      E senza le papere del nostro, di portiere?

      • nello scrive:

        E con il rigore sacrosanto di Bologna? Facciamo pena ,anzi di più ,ma senza errori arbitrali avremmo 13 punti ( io non contento il gol annullato contro il Cagliari perché comunque abbiamo pareggiato ma il gol annullato SPiazzi e il rigor e negato a Gabbiadini ……anche ad u un giornale ho letto che la sua a fra a cui mancano più punti e’ la Samp. Con tutto ciò’ cmq siamo vergognosi e il mister dovrebbe saltar e perché non ci sta capendo più niente.appunto però, avessimo 4 punti in più sarebbe grasso che cola. dodo

  28. New York scrive:

    Il fatto che la campagna acquisti estiva sia stata una presa in giro, cari miei giornalisti dovevate farlo presente prima.
    NON serve essere dei cronisti sportivi per capire che Barilla’ e da serie B.

    A gennaio si devono FRUGARE

  29. Crovo scrive:

    Volevo avvisare i vari bingobonghi e quanti altri non se ne sono ancora accorti che adesso siamo ufficialmente in piena lotta retrocessione…

    Sarà sempre e solo colpa di noi tristi mugugnoni…?

    • andrea.lazzara scrive:

      E smettiamola però anche di fare questi giochini con i nick degli utenti…E lo dico per tutti( a volte devo rispondere a un messaggio per non scrivere a tutti)

      • doria65 scrive:

        Quando non si hanno argomenti validi, si passa sempre agli insulti… E qui di argomenti validi ce ne sarebbero eccome, ma evidentemente certa gente non è all’altezza…

        • andrea.lazzara scrive:

          Ok. Ora basta. Parliamo di Samp senza attaccarci a vicenda? Grazie ps non è che la Samp si salva facendo così. Se andassero le cose in questo modo vi farei scannare tutti i giorni…

  30. sergio w. scrive:

    concordo, ci vogliono tre giocatori di spessore ed esperienza(basta scommesse, sempre perse fino ad ora) , uno per reparto e valutare bene anche il ruolo del portiere; questi giocatori vanno presi subito e non il 31 Gennaio, quando forse sarà troppo tardi….il problema è chi acquisterà o si farà prestare questi tre giocatori???? tutti gli staff tecnici del dopo Marotta si sono rivelati autentiche sciagure……..qui, ci vuole che il Presidente si svegli e prenda in mano la situazione(e venga a Marassi, la sua presenza è importante, deve stare con la squadra e con noi tifosi)……….forza sampdoria!!!!!!!!!

  31. Flavio scrive:

    Non più nemmeno voglia di commentare….però una cosa la vorrei dire ma perché quello che Rossi pensa e dice alla società non lo dice anche a noi?
    Così magari scopriamo che il mister non ha avvallato questa ennesima disastrosa campagna acquisti,o magari si è allora capiremmo in maniera diversa traendo conclusioni di altro tipo.
    I quasi 20.000 ingenui che hanno sottoscritto L’abbonamento,me incluso,se lo meritano.
    Saluti a tutti.

  32. Ferolandia scrive:

    Ciao Andrea,

    la cosa che mi sconvolge è la naturalezza con cui il “nostro” DS dopo aver condotto una campagna acquisti senza alcuna logica, dice che ci sono stati dei problemi nella costruzione della squadra. Ma scusate tutti e dico tutti al termine della campagna acquisti erano consapevoli che almeno (e sottolineo almeno) 2 pedine non erano state acquistate: un esterno sinistro ed un giocatore di fantasia (centrocampista/esterno offessivo/seconda punta). Che vorrei ribadire dovevano essere le 2 priorità del mercato, poi il resto si poteva anche accettare (accettare perchè un Gabbiadini prima punta era un rischio, come Da Costa titolare, oppure un centrocampo centrale tutto di ragazzi giovani).
    Per il futuro, il primo acquisto per il mercato di gennaio è un DS competente.

  33. YumaS2001 scrive:

    andrea, condivido quanto da te scritto.

    sento molte voci e moltissime corrette critiche.

    sono veramente stupito solo da una cosa: le critiche per avere cercato di vincere all’ultimo minuto!!!!!!
    cagliari: due gol negli ultimi minuti
    torino: rigore all’ultimo secondo
    livorno: rigore all’ultimo minuto

    E allora?????
    alcune volte va bene altre va male!!!!!!

    i punti di cui sopra fanno schifo?????

    la squadra ha carattere e ci mette impegno fino all’ultimo
    se la cifra tecnica è bassa si deve sopperire col resto.

    • Paolo1968 scrive:

      Sul carattere aprirei un dibattito: carattere perché al solito giochi 15-20 minuti su 90 di foga, temendo che i tifosi scendano i campo a menarti perché sei 1-3 contro il Sassuolo o perché ti rendi conto di aver raschiato tanto il fondo del barile da averlo bucato? La foga (non carattere) la mettono in campo solo quando sono alla disperazione. Questo è un aspetto che dovrebbe essere analizzato da chi di dovere.
      Se non altro per far capire ai giocatori che dovrebbero essere sempre alla disperazione, visto che quella è la realtà

    • Fabiosamp scrive:

      Generalmente la penso anch’io cosi…all’arrembaggio fino al 96esimo ,a questa volta no perchè eri gia stato miracolato e non perdere era troppo importante…tenevi quegli scappati di casa a 3 punti…ricordiamoci del cesena…

  34. MARCO scrive:

    Ciao Andrea,

    non sono d’accordo quando dici che Delio una soluzione la DEVE trovare. Speriamo che la trovi,quello si, ma pretenderla non mi sembra corretto, anche perchè non si tiene conto che lui potrebbe non essere in grado di trovarla.
    L’allenatore è di esperienza, ma questo non vuol dire che possa trovare una soluzione.
    Anche Eder, dopo l’iniziativa di Palombo, si è lamentato dei continui e ripetuti cambi di modulo. Un mdulo di gioco deve essere applicato fino alla nausea, e non sempre comunque si riesce ad eseguirlo al meglio, anche perchè non tutti i giocatori sono adatti ad un certo tipo di gioco. Lui ne sta provando, probabilmente un pò a caso, dai 4 a 5. La staffetta tra giocatori deve terminare, perchè altrimenti il legame e certi automatismi difficilmente si riusciranno a vedere.
    Purtroppo attualmente non è presente alcun schema di gioco che possa far credere che in panchina ci sia un allenatore. Dopo 2 mesi mi aspetterei di vedere,almeno parzialmente, dei movimenti programmati, delle manovre di attacco, movimenti a vuoto per far aiutare o far smarcare i compagni, ma di tutto questo non si è visto niente ed è questo che mi preoccupa di più.
    Non so da dove arrivi la sua nomea di lavorare bene con i giovani, ma prendere a pugni un ragazzo, anche se maleducato, o mostrare un dito medio, no è quel gran esempio. Quando arrivò alla sampdoria disse che i problemi mentali come, depressione, paura tensione di finire in serie B erano tutte cavolate (io concordo), adesso dice la squadra gioca male perchè c’è troppa tensione, è impaurita dal risultato. Un pò di coerenza.

  35. Luca Pavia scrive:

    Buongiorno a tutti.
    Questa mattina voglio essere propositivo benché la voglia di mandare tutti in malora sia veramente tanta…
    Per prima cosa, concordo col commento di Andrea, come sempre lucido e puntuale.
    Poi vorrei collegarmi alla risposta data da Osti ad un giornalista che gli domandava se si fosse o no reso conto che dei dieci nuovi acquisti, ieri in campo non ce n’era nemmeno uno: “Ah, non me n’ero accorto…”
    Ecco, a questo punto, se davvero Edoardo vuole dimostrare di tenere al futuro della Samp (che poi è un suo bene..) e riacquistare credito agli occhi dei tifosi dovrebbe, a parer mio, licenziare in tronco Osti e Sagramola sostituendoli con uomini di calcio di provata esperienza con i quali concordare la campagna di rafforzamento nel mercato di gennaio.
    Guai a pensare di potersela cavare con questi dirigenti inetti ed incapaci, sarebbe peccato di superbia.
    Se inoltre si ritiene l’allenatore parzialmente responsabile di questa situazione, ed io credo che lo sia, non si esiti ad esonerarlo, perché attendere il risultato delle prossime partite con squadre oggettivamente per noi inarrivabili, sarebbe solo una perdita di tempo.
    Un nuovo tecnico avrebbe tempo di raccogliere i cocci e provare a far qualcosa con lo scarso materiale umano a disposizione, usufruendo di tali incontri proprio per testare la squadra ad alto livello.
    Se posso dare un suggerimento, io chiamerei Pea. Non so dire perché ma ho la sensazione che potrebbe essere l’uomo giusto. D’altra parte conosce molti dei giovani con cui ha già lavorato e anche l’ambiente.
    Se invece, anche di fronte a questo sfacelo, la scelta di Garrone sarà quella di soprassedere e quindi ancora una volta l’inerzia, tutti, e dico proprio tutti, dovremo trarne le debite conseguenze…
    Arrivati a questo punto, non ci sono alternative e non ci sono più alibi.

  36. vincenzo tarascio scrive:

    Ero a Verona mercoledì e ieri non ho potuto vedere la partita quindi non do giudizi però:
    a) un allenatore non può e non deve mai gestire 30 giocatori…;
    b) bisogna stare tutti uniti e vicini alla squadra malgrado tutto;
    Per quanto riguarda i punti da fare, la Samp malgrado gli evidenti limiti é imprevedibile: chi ha detto che contro viola, Inter e Napoli dobbiamo per forza perdere: “combattere sempre e non arrendersi mai”. Chievo, Catania (fa come il Palermo l’anno scorso..), Livorno, Bologna e Sassuolo sono comunque complessivamente più scarse di noi.

    Forza Samp e chi può vada a Firenze!!.

    • YumaS2001 scrive:

      mi permetti di commentare
      a) un allenatore non può e non deve mai gestire 30 giocatori …… di cui 25 non di categoria
      b) d’accordo
      e per il resto …… d’accordissimo

  37. STEL scrive:

    Nelle prossime tre partite faremo zero punti. Dubito che a gennaio saremo ancora in corsa, questa squadra è stata costruita per giocare in serie B. Mi chiedo perchè?
    La retrocessione è dietro l’angolo, la speranza che è l’ultima a morire è di girare a gennaio con 17-18 punti, ma credo sia davvero impossibile ciò. Limitare i danni fino ad allora è un compito arduo. Il cambio di DS e allenatore(anche se penso che con una rosa così sarebbe diffcile per qualsiasi allenatore) dovrebbe essere effettuata con la sosta imminente in modo di dare il tempo necessario ai nuovi arrivati di capire quali rinforzi prendere e muoversi tempestivamente.La disperazione di noi tifosi è indescrivibile,di ieri salvo solo il fatto che hanno messo cuore soprattutto Eder. Credo che una tifoseria come la nostra meriti molto ma molto di più di questo spettacolo indecente ed immorale.

  38. eraldoca scrive:

    Caro Andrea,
    hai fotografato il quadro attuale della Samp in modo perfetto; ed anche la tua visione del futuro a breve è pienamente condivisibile.
    I miei grossi dubbi sono tutti basati sulla dirigenza ed il management tecnico.
    E’ impossibile che un allenatore esperto come Rossi ed un direttore tecnico di professione come sembra essere Osti, non si siano accorti in estate che per rimanere in serie A necessitavamo di tre calciatori di categoria che apportassero concretezza, esperienza e qualità. Parlo ovviamente di un attaccante, di un centrocampista e di un cursore di fascia sinistra.
    Pertanto le ragioni di questa ” svista ” si devono cercare altrove.
    Il Presidente voleva solo incassare e non spendere?
    Il signor Rossi si è preso due anni di ingaggio da nababbo ed ha avallato qualsiasi scellerata scelta?
    Il signor Osti ha accettato di fare il finto tonto ( speriamo finto ) ed ha puntato soltanto sulla capacità di crescita delle nostre “promesse”?
    Se così fosse noi tifosi puntiamo su di loro per vedere ancora una Samp in serie A?
    Ti sarei grato Andrea se potessi dare un tuo giudizio su questi aspetti. Grazie.

  39. daddix scrive:

    Ciao Andrea, sono d’accordo con te in parte. Forse è ancora presto per cambiare allenatore ma io non aspetterei neanche Dicembre. A mio avviso Delio Rossi non sta fornendo quell’apporto che tutti ci aspettavamo da lui. Anche con le grandi bisogna giocarsela e cercare di fare punti. Per giudicare il lavoro di un allenatore bisogna guardare anche all’atteggiamento che ha la squadra e al rendimento di ogni singolo giocatore. Delio può e deve fare di più fin dalla prossima partita. La sconfitta di ieri brucia ed è penalizzante per la classifica ma mettiamola così, abbiamo vinto a Livorno e pareggiato per il rotto della cuffia a Cagliari, quindi abbiamo più o meno una classifica in linea alla nostra mediocrità attuale. Detto questo prendere quattro goal dal Sassuolo è abbastanza grave! Andrea ti chiedo se ti risultano voci riguardo Franco Colomba. Io lo ritengo una persona seria e preparata per il nostro standard, tu che ne pensi?

    • andrea.lazzara scrive:

      Nelle ultime ore circolano altri nomi come puoi leggere sul nostro sito. Sui tempi sono d’accordo con te: se si decidesse che Rossi non fa più al caso della Samp bisogna trovare qualcuno con cui impostare il lavoro per il mercato.

      • Daniele da Rapallo scrive:

        Per esempio Ballardini ha salvato per due anni i cugini che avevano una squadra male assemblata anche se forse non scarsa come la nostra.

  40. gianni scrive:

    Caro Andrea hai ragione, ieri è stata la fiera degli orrori; dall’allenatore che in teoria dovrebbe mettere in campo i più in forma e invece inventa un turnover senza senso (a quel punto meglio farlo a Verona), ai giocatori che rientrano negli spogliatoi pensando di aver già vinto e di dover solo rimpinguare il risultato (vedi dichiarazioni di Gastaldello); poi però la partita, con rabbia e “casino” più che con idee l’avevi recuperata; a quel punto un punticino non sarebbe stato certo da salutare con gioia ma almeno avrebbe limitato i danni; invece si è permesso al più fresco dei loro (Farias) di mettere a ferro e fuoco la fascia contro il povero De Silvestri che si era spolmonato ed era in debito di ossigeno; e li’ francamente non si capisce perché Rossi non sia intervenuto semplicemente ordinando di stare in 10 dietro la linea della palla.
    Quanto alle dichiarazioni di Osti che si fa? Ci ritiriamo dal campionato come suggeriscono alcuni,anche doriani (e consola sapere che molti di loro ieri hanno gioito per il risultato davanti alla TV, alla faccia di chi prende due aerei per esserci, dovendo lavorare lontano da GE)? Faccio sommessamente notare che lo scorso anno avevamo due punti in più ed eravamo nel mezzo delle millemila sconfitte consecutive e Luca Pellegrini si prendeva botte di incompetente e codardo perché predicava calma e sangue freddo.

    • Dorianodoc scrive:

      Solo i “veri” Doriani come te possono pensare che qualcuno qui goda di una sconfitta. Ma non ti vergogni? Capisco vivere coi paraocchi ma mi sono molto rotto di avere lezioni di dorianita’ da chi non riesce neanche a capire chi è il vero problema e chi ci sta portando di nuovo a Gubbio o Nocera!!!!!!!

      • gianni scrive:

        E solo gli autoproclamatisi doriani tre giorni fa come te possono pensare che chi si rifiuta di buttare fango sul Doria e non scrive che siamo già in B o che la società commette reati sia un servo del padrone (giornalisti ed ex capitani compresi); quindi pensa quanto mi sono roto io di ricevere lezioni da chi dopo Cassano vuole il caos per vendicarne la cacciata.

        • Dorianodoc scrive:

          Lo capirai prima o poi che chi getta fango sul Doria non sono certo quelli che scrivono su questo blog, ma quelli che stanno sfasciando tutto? Concetto molto difficile, ma se ti impegni forse ce la puoi fare. No, non ce la puoi fare………

          • andrea.lazzara scrive:

            Dal prossimo articolo tutti i commenti di ripicca personali verranno cancellati. Mi dispiace.

          • gianni scrive:

            Mi sembra molto giusto mettere sullo stesso piano chi discute, anche animatamente e chi insulta.
            Dato che per me restano due cose distinte ma che evidentemente sbaglio io lascio lo spazio a chi invece pensa di aver ragione perché scrive più belluinamente degli altri.

    • fabiosamp scrive:

      Ecco un altro eroe dell’ IO CI SONO ma la vogliamo far finita…Che tristezza!!!

  41. Fabrizio scrive:

    Caro Andrea tutto giusto quello che dici, la squadra è imbarazzante e non occorre essere degli scienziati per capirlo e quindi parlare di probabile retrocessione non è da pessimisti ma da realisti.
    Ahimè questa società negli ultimi 4 anni è riuscita a sbagliare tutto ( tranne la parentesi Iachini ) e questi sono i risultati.

  42. FISH65 scrive:

    Non c’è niente da fare. Questa rosa E’ INADEGUATA per affrontare un campionato di serie A.
    Lo era anche a fine Agosto, ora penso che lo sia anche per i tifosi che, la scorsa estate, dicevano: “Stanno lavorando bene!!”, oppure:”Ci sono almeno 7/8 squadre più scarse della Samp!”
    Penso e spero che la gente, seppur piano piano, cominci ad aprire gli occhi. 19000 abbonati sono un attestato di fiducia “a prescindere” che questa società non merita.
    Andrea, tu parli di budget. Quale? Campagna acquisti chiusa con 5 mln di attivo, il monte stipendi è calato di 10. Insomma, si è voluto ridimensionare costi ed investimenti di una squadra che lo scorso anno si è salvata a 2 giornate dalla fine del campionato. Penso che la qualità attuale della rosa ne sia la logica conseguenza.

    Infine, caro Andrea, questa volta voglio citare l’ottimo fondo di Giampieri sul Decimonono di questa mattina.
    Ottimo, ma decisamente tardivo…

  43. Ivan scrive:

    Segnalo Corini (ex Chievo) in tribuna a Verona,io presente….e ieri a Marassi a vedere Samp Sassuolo…mah…pero’ andiamo avanti dice il Sig.Osti..
    Ragazzi ci prendono per il c…questi qua!!
    IL PESCE PUZZA DALLA TESTA, LO STADIO E’ L’UNICO INTERESSE NO I NOSTRI COLORI!!!
    BUON ANIMA DI PAOLO….

    Sarzana Blucerchiata

  44. bolode scrive:

    Garrone mettici la faccia!!!!!!!
    è solo colpa tuaaaaaaaaaaaaa

  45. Renato scrive:

    Credo che il sig. Osti sia il responsabile principale di questa fiera degli orrori!
    Bastava che esaudisse una dico una delle richieste di Rossi: l’esterno di sinistra.
    E lui chi ti va a comprare? Barillà e Bjarnson!!! Perché?
    Due giocatori che non riuscirebbero a giocare da titolari neanche in B: si dovrebbero chiamare più appropriatamente, che ne so, Carillà e Cjarnson!
    A parte gli scherzi (perché c’è ben poco da scherzare), dopo la sconfitta di ieri la situazione, come era prevedibile, si è assai complicata.
    Vogliamo addossare le colpe al singolo giocatore Costa per la debacle di ieri?
    Mi sembra francamente ingeneroso; forse i suoi errori/orrori sono quelli che hanno pesato maggiormente, ma che dire dell’ennesima prova opaca di Obiang, degli errori in fase di appoggio più consoni ai campi di terza categoria di Gastaldello dello stesso Obiang. Dell’errore incredibile di Mustafi a centrocampo…
    Forse anche Rossi dovrebbe smetterla di proporre una difesa a 3 che rischia sempre di più di essere ridicolizzata; forse potrebbe azzardare un 4-3-1-2; forse forse forse…siamo tutti bravi a fare gli allenatori.
    Una cosa è certa l’ambiente Samp non sta vivendo un periodo di tranquillità, dai vertici aziendali (è la seconda volta che Garrone non si presenta allo stadio, e non è un caso!), ai giocatori fino ad arrivare ovviamente ai tifosi.
    Concludo ritenendomi anch’io d’accordo sul “non cambio dell’allenatore”, sempre che i giocatori siano dalla sua parte. Se invece lo spogliatoio gli è diventato ostile, come ha dimostrato ieri Pozzi nell’occasione del gol (ha abbracciato tutta la panchina ignrandolo) e poi successivamente quando è stato sostituito (leggi il suo labbiale!), allora forse è il caso di cominciare a farci un pensierino.

  46. robbby70 scrive:

    Ora si che sono guai….Se va benissimo possiamo girare a 15 punti….Arrivare a 40 nel girone di ritorno mi sembra un’impresa impossibile,almeno che a gennaio Edoardo capisca che è meglio investire una decina di milioni invece che rimettercene nuovamente 40 per la retrocessione.Il problema più grosso e’che se anche lo capisse metterebbe i 10 milioni in mano a Osti…:-(

  47. luciano scrive:

    Purtroppo le scelte Societarie nell’individuare un Tim “A.D.- D.S. ; Tecnico ; ad oggi risulta veramente negativa.
    L’allenatore tanto acclamato ad oggi stà svalutando il patrimonio giocatori, ” visto i risultati”,
    cambia continuamente formazione ……………..
    mi sembra che abbia perso la fiducia anche in se stesso !!!!!!!!!!!!
    il D.S. a contribuito a fare confusione, mantenendo 31 giocatori nella rosa della prima squadra.
    sarebbe utile che il D.S. si prodigasse a piazzare almeno 8 giocatori in più che la società stipendia tutti i mesi !!!!!!!!!!!
    per il resto preferisco non commentare perchè dovrei essere offensivo !!!!!!!
    Forza Sampdoria

  48. Lollo scrive:

    La partita di ieri è l’emblema dela Sampdoria, di quello che è stato fin qui e che sarà d’ora in poi il suo Campionato: squadra abbastanza compatta e in buona forma fisica, che ce la mette tutta gettando ” il cuore oltre l’ostacolo “.. e segna pure tre gol risultato ? rovescio interno clamoroso ad opera di una delle più serie candidate alla retrocessione, con gravi ripercussioni sulla classifica attuale, su quella avulsa potenziale, sul morale dei giocatori e dei tifosi ( personalmente dopo le quattro pere di Nocera inferiore e lo 0-0 di Gubbio pensavo di averle viste tutte….); si dirà che la partita è stata segnata dagli errori dei singoli, e infatti il punto cruciale è proprio qui: al di là della preparazione fisica, dei torti arbitrali , degli schemi tattici la differenza tra salvezza e retrocessione, tra serie A e serie inferiori, tra salvezza all’ultimo secondo dell’ultima partita e salvezza ” in carrozza ” con ” gioco frizzante ” ( mi accorgo di citare il Presidentissimo senza volerlo ) la fanno i singoli, quella famosa qualità di cui parlavamo ad inizio stagione; forse Delio Rossi ci sta capendo poco, forse anche lui sta vivendo una fase di declino, ma con il materiale umano che ha a disposizione cosa volete che faccia più di così? ieri abbiamo corso lottato, giocato discretamente almeno per un tempo ma se ti molla di colpo la difesa ( non il ragazzino Mustafi ma un giocatore di una certa esprienza come Costa ) e là davanti non hai nessuno dico nessuno, cosa speri di fare ? faccio alcuni esempi
    Da Costa : è semplicemente ” uno che sta in porta “: non ha mai grandissime colpe ma non è mai decisivo: il portiere di qualità il primo gol lo avrebbe evitato, salvando baracca e burattini e portando a casa la partita ( non ci sono controprove ma penso sarebbe andata così ) ” l’uomo che sta in porta ” no..e poi parare i rigori è difficile ma non pararne nemmeno uno è impossibile
    Costa: il difensore di qualità sa che le partite durano due tempi e si regola di conseguenza, il giocatore modesto gioca benino solo un tempo poi si addormenta: ti giochi la vita e buchi un cross del genere ?
    De Silvestri: uno dei migliori teniamocelo stretto, ma l’errore commesso, sicuramente per stanchezza e troppa generosità, sul 3-3 di una partita decisiva è inammissibile
    Obiang delle due l’una : o in paurosa evoluzione o sopravvalutato sicuramente ora come ora improponibile
    Krsticic, Gavazzi, Mustafi, Gentsoglu, Gabbiadini: potranno/potrebbero fare bene e crescere in un contesto adeguato ovvero tranquillo con giocatori esperti e di qualità, ma non certo qui e ora e comunque non mi sembra futuri campioni..
    Eder: da serie B punto e basta.
    Pozzi: la porta la vede a me piace perchè memore della promozione di due anni fa e perchè non molla mai ma per salvarsi , solo lui non basta
    Chiudo con due domande per Andrea, del quale condivido in toto l’analisi:
    1- dici che Rossi è il centro di un progetto: quale ?
    2- dopo gli orrori visti fin ora ( Rodriguez e co ) pensi davvero che a Gennaio compreranno qualcuno di qualità ? e se sì che questo qualcuno sarà già pronto il 6 gennaio ? leggo di un portiere belga svincolato dal Lemans, in prova….ma ci sono ci fanno ?
    Pozzi: idem come sopra anche se è l’unico che la porta la vede…

  49. Dado scrive:

    Ribadire e ripetere le ben note critiche a questa mezza squadra e incompetente società sarebbe ridondante e superfluo…. Tra l’altro a differenza di altre mediocri e pessime prestazioni ieri invece credo che la Samp sia stata vittima dei 5 minuti di follia del mediocre Costa (delle sue scuse sinceramente me ne frego, per me quello non deve più vedere il campo!) senza le quali secondo me avremmo portato a casa i 3 punti.

    Io voglio fare un ragionamento che va aldilà di questo facendo due considerazioni:

    1) E’ vero che ieri, forse, si è perso per un episodio, ma può una squadra essere così dipendente dagli episodi???? Voglio dire, ci rendiamo conto che anche in positivo i punti che abbiamo fatto sono tutti (esclusi quelli con l’atalanta forse) legati ad episodi e non frutto di un GIOCO sul campo??? E in negativo, ci rendiamo conto che se ci succedono episodi negativi non abbiamo assolutamente i mezzi per potervi far fronte??? Il risultato di un campionato può essere “aggiustato” da degli episodi, ma se si resta in A o si va in B non è mai per colpa degli episodi!!!! Quindi nel giustificare vittorie e sconfitte attaccarsi agli episodi è fuorviante dal reale problema di questa squadra.

    2) Il direttore sportivo Osti ci dice che “abbiamo una squadra giovane e quindi dobbiamo accettare queste situazioni, e dare il tempo ai giovani di crescere”. Va bene, caro Osti, io le dirò che sono anche disposto a scendere in serie B con il sorriso se vedessi che la retrocessione fosse puro frutto dell’inesperienza di 11 ventenni dalle rosee prospettive… Mi creda che ne sarei felice!!! Ma io mi chiedo: chi sarebbero i giovani che dobbiamo aspettare??????????
    Andrea lo chiedo anche a te… diamo per buoni Mustafi, Obiang e Kristicic (anche se qualche riserva ce l’avrei…) ma a parte loro chi è che dobbiamo aspettare?????? Barillà? Bjarnason?? Wzolek?? Rodriguez?? Salamon che non è neanche nostro??? Gabbiadini che è nostro a metà???? E aspettarli per cosa???? Perchè poi vengano venduti alla Juventus o al Milan di turno o per farne una base di una squadra vincente????

    MI FACCIA IL PIACERE OSTI!!!!!! LA VERITA’ E’ CHE AVETE COSTRUITO UNA SQUADRA DOVE GLI UNICI CON ESPERIENZA SONO SCOPPIATI (Palombo, Gastaldello, Castellini…) LE PROMESSE SANNO GIA’ CHE IL LORO FUTURO NON E’ GENOVA (Obiang e Gabbiadini) E ALTRI GIOCATORI CHE NON FANNO INVIDIA AD UNA SQUADRA DI MEDIA SERIE B, E ALCUNI PURE STRAPAGATI!!! (RENAN 3,2 MLN E RODRIGUEZ 3 MLN!!)
    E poi chiccha delle chicche, un signor giocatore come Maresca che sarebbe un faro in un centrocampo buio di tecnica viene messo ai margini…..

    BASTA PRESE PER I FONDELLI!!!!! SIAMO STUFI!!!!!!! LA VERITA’ E’ CHE SIETE DEGLI INCOMPETENTI PAGATI DA UN ALTRO INCOMPETENTE CHE SARA’ PURE SAMPDORIANO E MILIARDARIO MA NELLA SAMP SPENDE POCO E MALE!!! FAREBBE MEGLIO UNO CON LA META’ DEI SUOI SOLDI MA CHE CI CAPISSE QUALCOSA DI CALCIO!!!

    SIETE RIDICOLI E STATE RIDICOLIZZANDO I NOSTRI COLORI!!

    E LA COSA PIU’ FRUSTRANTE E’ CHE VI DOBBIAMO SOPPORTARE PERCHE’ ALLO STATO ATTUALE L’ALTERNATIVA E’ FALLIMENTO….
    MA PER CONTINUARE COSI’ FORSE PREFERIREI RIPARTIRE DAI DILETTANTI COME HA FATTO LA FIORENTINA…. ALMENO AVREMMO QUALCOSA IN CUI SPERARE!!

    • YumaS2001 scrive:

      finalmente una critica a garrone che prevede anche un “dopo”
      questo dopo è ripartire anche da molto in basso ma con un presidente appassionato (vedi spezia, entella) e che sappia di calcio

      • Paolo1968 scrive:

        Chissà… forse è meglio ripartire da lì che arrivarci pian piano…
        Perché onestamente l’impegno profuso (non necessariamente ed esclusivamente economico) dalla Società è a livello tale che che li arriveremmo comunque.
        E dico che, a mio parere, trovo anche fastidiosa la continua glorificazione dei successi della Samp, peraltro con marchio differente dallo stemma dei Garrone.

    • fabiosamp scrive:

      Belin Dado mi sembri il max dei bei tempi :)

      • Dado scrive:

        Se è il Max che ricordo io, è quello che polemizzava a Novembre nell’anno in cui poi siamo andati in Champions e tutti gli anni precedenti con Marotta….

        Le cose cambiano, e pertanto le opinioni pure, per lo meno chi è intellettualmente onesto e legato al bene della Sampdoria non a quello verso le proprie convinzioni.

        La coerenza spesso è una virtù degli ignoranti.

        Ciao

        • Dorianodoc scrive:

          Giusto Dado, cambiare opinioni quando cambiano le cose è sintomo di apertura mentale. Però ricordo anche che quando il Max in questione ti e ci metteva in guardia su dove si andava a parare con la politica garroniana gli era stato dato del bibino o voler rovinare l’armonia del Doria! Forse se si teneva conto prima di quello che era stato scritto, il piccolo garrone permalosetto non avrebbe (o forse con più difficoltà) fatto questa sistematica distruzione della nostra squadra!

    • Bulgaro scrive:

      Ciao Dado, ti do` le mie risposte:
      1) Veramente si e` perso per 3 episodi, abbastanza insensati e uno peggio dell’altro.
      La cosa sconcertante e` che sono stati Costa e De Silvestri che li hanno causati e sono tra i giocatori piu esperti (e anche bravi, non sono d’accordo col tuo giudizio su Costa) che abbiamo.
      2) Ha ragione Osti sul dover aspettare i giovani, hai ragione tu sul fatto che non sembrano delle promesse di ottimi giocatori, ma delle speranze di “giocatori” di categoria (al momento totalmente disattese). Garrone disse lo scorso anno e anche a inizio di questo che voleva una squadra di giovani, purtroppo non ne ha specificato la qualita` …
      Rimango pero` dell’idea che, nonostante non si parli di campioni, non stiano comunque rendendo come potrebbero e su questo ci vedo delle responsabilita` dell’allenatore.

      Maresca e` rotto da inizio campionato da quel che ne so io, e` sempre a fare differenziato e non credo che sia il salvatore della patria, ma capisco che avendo gia` provato cani e porci a centrocampo si potrebbe provare anche con lui.

      Detto cio`, errori o meno, spettacoli indegni costanti, tristezza dilagante, non credo che sia semplice trovare dei buoni dirigenti per gestire il mercato e quelli che ci sono sono ben ancorati alle loro squadre.

  50. Francesco scrive:

    Nessuno ci toglie la serie b quest’anno, poi se si legge che è pronto Stramaccioni…….. di Cavasin non si ricorda nessuno??

    • Paolo1966 scrive:

      Io ho letto persino di Ficcadenti…

      • Dorianodoc scrive:

        Ecco, Ficcadenti potrebbe il nome giusto per rinverdire le gesta di Cavasin! Da questi c’è da aspettarsi di tutto.

      • Bulgaro scrive:

        Ecco, con Ficcadenti il dejavou con l’anno di Tosi e Cavasin sarebbe completo ….

    • YumaS2001 scrive:

      io cavasin che dice “sono un fenomeno” l’ho ben stampato in testa.
      .
      delio rossi mi sembra allenatore vero, gli altri sono peggio di di carlo (ed ho detto tutto)….

  51. Wanted scrive:

    Non molto da aggiungere, il pericolo maggiore – come dice Lanzara – e’ lo stallo della squadra come sciagurato preludio alla caduta in avvitamento. Ma siamo appena a novembre, non a marzo come nel 2011. Certo, qualche tifoso non conosce la iattura delle profezie di sventura che talvola s’avverranno.
    Zitti, dunque, e lottare. Anche nella sua pochezza, la squadra mi sembra possa reggere il confronto con le ultime 8 della classifica e lasciarsene 3 dietro.

  52. Michele G. scrive:

    Il colpevole di questa situazione non siede sulla panchina della Sampdoria. I colpevoli sono seduti a Corte Lambruschini. Una volta tanto non voglio essere più moderato come mio costume. Tu dici, Andrea, che non vuoi passare per uno di quelli che a fine Settembre già prospettavano la squadra in B. Io direi che non ci voleva uno scienziato per capire già a fine Agosto, dopo una campagna acquisti che lasciava molto perplessi, che salvare la ghirba quest’anno sarebbe stata dura, ma molto dura. Speriamo di arrivare vivi a Gennaio! In quel momento avremo la riprova di ciò che la società vorrà fare. Se non interverrà pesantemente e, soprattutto, con intelligenza sul mercato, allora sarà bene rassegnarsi ad andare a vedere le partite di Sabato per il prossimo campionato.
    La partita di ieri non voglio neanche commentarla. Errori così non ne facevamo neanche all’oratorio.
    Comunque sempre SAMP nel cuore!
    Michele G.

    • andrea.lazzara scrive:

      No no aspetta, Michele, io penso che comunque, con una fionda, una carabina o un cannone si deve combattere. Sempre. Ma so che i tifosi, per l’amore che hanno per questi colori, lo faranno sempre. Non credo che ci sia uno, anche tra i “pessimisti” del blog che speri nella B per poter dire “Visto? Avevo ragione io”. Perchè sarebbe il controsenso più assurdo della storia

  53. francesco scrive:

    gli altri i giovani talenti come berardi li tengono stretti noi invece li diamo per quattro pistacci sembrerà strano ma quanto mi mancano icardi e poli.e poi gente come corvino sono a spasso e noi ci dobbiamo sorbire una dirigenza che lascia alquanto perplessi.chi ci capisce è bravo e ancora insistono con rossi mah…………

    • Dorianodoc scrive:

      Ricordo che fino a poco tempo fa c’era qualcuno che spernacchiava Icardi (evidentemente dimenticava che i suoi gol ci avevano salvato), e Poli (l’uomo di maggior peso del centrocampo). Questo solo per compiacere la “fenomenale” campagna acquisti societaria. Dicevano che Eramo (!!!!) in confronto a Poli era un fenomeno. Per fortuna il tempo e’ galantuomo……..

    • YumaS2001 scrive:

      corvino è bibino dichiarato
      e di bibini in società ce ne sono fin troppi

  54. robmerl scrive:

    Aggiungo due considerazioni:
    1) il rinnovo della fiducia a un delio rossi sempre più confuso e smarrito sembra più una mossa politica della società all’interno del braccio di ferro in corso con l’allenatore che una conferma vera e convinta. Per me prelude al suo siluramento, ormai vicino e inevitabile (spero che il successore NON sia Colomba!)
    2) I tifosi e gli abbonati possono decidere di non andare allo stadio, il presidente dovrebbe esserci sempre invece di sparire adducendo impegni di lavoro

  55. mauro51 scrive:

    Difficile commentare una prestazione simile.Si rimane senza parole perche’ a inizio partita speri sempre che si’,sta scritto che si debba soffrire, ma aspetti qualche miglioramento che puntualmente non c’e’. E si rimane in balìa degli attacchi della squadra avversaria, di qualsiasi caratura essa sia.

  56. giorgio scrive:

    Ciao Andrea,
    innanzitutto complimenti per la puntualità con cui appari su Samplace con i tuoi, sempre apprezzatissimi, commenti. Quanto alla nostra povera Samp ho sentito, con disappunto, le parole di Osti, con cui questo “pseudo” direttore sportivo confermava questo, ormai, “ex” allenatore (dopo l’episodio di Firenze non lo avrebbe voluto più nessuno, per questo ha accettato questa squadra raffazzonata da Osti!). Ma lui è proprio sicuro di essere riconfermato, a sua volta, assieme all’infido e sprezzante Sagramola, dopo il pateracchio causato dalla sua inettitudine?
    Evidentemente i “Garroni”, grandi imprenditori petroliferi e benemeriti genovesi, in campo sportivo non sanno proprio circondarsi di validi collaboratori (Marotta lo aveva scelto Lanzoni!). Pertanto, come l’anno scorso, via subito tutti! Rossi è costato, e costerà, troppo? Chi è causa del suo mal …. E poi sarebbe sempre meno peggio di quanto perderebbero per una retrocessione! Cosa ne diresti di Pea, vincitore di tutto con la Primavera nella Samp e già ottimo allenatore in serie B?

    • andrea.lazzara scrive:

      E’ una soluzione. Le ultime dicono che Rossi resta appeso a un filo: diciamo che se a Firenze perdi male ci sarà l’esonero ma la sensazione è che, comunque, la sua avventura in blucerchiato possa non durare troppo comunque. Il problema come molti sottolineano è economico: ingaggio pesante, Ferrara e staff a libro paga. Non tanto per prendere un nuovo allenatore, quanto per i giocatori da prendere a gennaio. Che costeranno (perchè chi ha buoni giocatori in esubero sa che sei in difficoltà e te li fa pagare cari) e dovranno essere motivati…

      • NYC scrive:

        Servono Giocatori, un Corini della situazione non ti cambia nulla !!!
        Prima di mandare a casa Rossi si deve despedire a pedate Osti e Sagramola, ma come fai a fare un mercato cosi ??? ma come si fa ??

      • YumaS2001 scrive:

        andrea, se gli metti sul piatto un premo salvezza ceh raddoppia lo stipendio….. li motivi abbastanza!

      • Stefano_1970 scrive:

        @ Andrea Lazzara
        La motivazione dell’ingaggio pesante a livello di bilancio non regge in quanto un nuovo allenatore andrebbe ad aggiungere un costo.

        A livello di gestione della squadra non credo che un nuovo allenatore, se non a parole, possa fare molto meglio.

        Io credo che tra allenatore e Società si sia passati da “beccati il 5º ingaggio dicserie A, stai muto e fai girare la baracca” ad un “non ci stó, non c’é un progetto o si acquistano i giocatori che dico io oppure non ci si salva”.

        • andrea.lazzara scrive:

          Te lo, anzi, ve lo dico sinceramente? E’ un’ipotesi molto plausibile, secondo me. Soprattutto per quanto riguarda la seconda parte…

    • Dorianodoc scrive:

      Così è’ già pronto per l’anno prossimo…..

  57. Fra Zena scrive:

    Grande, grandissima tristezza nel vedere la nostra Samp ridotta così. E’ vero che il campionato è lungo; è anche vero che non ho mai visto squadre subire quattro gol in casa in un tempo dall’ultima in classifica e poi salvarsi. Ieri in campo ho visto una confusione allucinante, sembrava una squadra messa in piedi pochi minuti prima di giocare, come ai giardinetti. Rossi sarà pure bravo, ma non è l’allenatore adatto a questa Samp in questo momento. Andrebbe esonerato, lo sanno tutti, ma non possono perchè ha un bel contrattone milionario che non vogliono pagare a vuoto. Molto bene, vorrà dire che arriveremo a gennaio con così pochi punti (visto anche il calendario) che non sarà necessario fare alcun mercato di riparazione. Che tristezza

  58. Fabiosamp scrive:

    Eccoci…ragazzi quando uno stadio a fine partita non ha neanche la forza di fischiare una sconfitta con 4 goal dal Sassuolo vuol dire che è tutto finito compreso l’amore e la passione, e come se uno rientra a casa becca la moglie a letto con l’idraulico e va in cucina a farsi un caffè…ecco l’indifferenza che ieri alle 17 ha pervaso Marassi mi spaventa da morire…
    Sono davvero incazzato e credo di non aver mai provato certe sensazioni riguardo alla Samp,non vedo come poterne uscire…
    Qui c’è chi parla di problemi ambientali gente che evidentemente fa del piattume il suo stile di vita perché dire che questo e un ambiente che mette sotto pressione fa ridere i c….i veramente…non so cosa facciate nella vita ma le pressioni sono altre….
    Abbiamo la stampa più filo societaria del mondo…la tifoseria più tollerante del mondo e certi individui la menano pure…roba da pazzi..
    Poi verso i giocatori non c’è mai stata nessuna critica tutti vedono che si impegnano ma sono scarsi…chi ha un po’ di senso capisce che la colpa da 4 anni a questa parte e solo ed esclusivamente di questa società…
    Io poi sono convinto che ogni società abbia un suo DNA derivante dalla sua storia,ebbene per 30 trent’anni la nostra stori e stata perlopiu costellata da ottimi traguardi,da coppe da campioni che hanno vestito la nostra maglia e forse oggi questo lo paghiamo perché al contrario di altre società che hanno nel loro DNA la salvezza la lotta noi abbiamo perso questa abitudine a lottare nella melma come negli anni 60 e 70 vogliamo dire che ci siamo imborghesiti?per me e così…non sono queste le nostre lotte…ergo nessuno deve ridur i a lottare per la salvezza…è come mettere un ingegnere a fare il cemento…se ne vedono delle belle….
    Ultima cosa un forte abbraccio ai ragazzi di Livorno,solo chi ci è passato sa cosa significa,che sono stati vittime di un sistema ormai malato spero che tornino tutti presto a cantare in gradinata…
    SOLO PER LA MAGLIA!!!

  59. alberto scrive:

    Una rosa scarsa, un allenatore in totale confusione, una societa’ assente, un direttore sportivo incompetente (Osti ieri ha fatto finta di non sapere che nel primo tempo c’erano 9/11 della squadra della serie B e nessun acquisto estivo). Cosi’ e’ serie B sicura. L’unico allenatore che prenderei e’ Mihajlovic oppure Del Neri ( sempre che la famiglia Garrone – di parte genoana – sia disposta a spendere a Gennaio.
    Scusa Andrea, ma io nel calcio sono superstizioso e con Bernardini-Bersellini-Spalletti-Di Carlo/Cavasin, tutti pelati, sono retrocesso. Pertanto a sentire i nomi di Ballardini,. Corini o Pea mi tocco. Poi, se proprio vogliamo giocare d’azzardo allora promuoviamo Enrico Chiesa, tanto se si retrocede i Garrons non fanno certo una squadra per risalire. E’ qualche anno che sostengo che la Dirigenza Garrone sia la peggiore di sempre. Con loro abbiamo perso piu’ volte la supremazia cittadina, abbiamo perso tanti derby quasi quanti in tutta la ns. storia e non ci siamo mai sentiti amati. Non mifrega niente di aver mangiato per qualche anno caviale se ora non ho nemmeno il pane! Un saluto. Alberto
    P.S. due anni fa ci siamo incontrati a Carignano e Ti avevo espresso il mio pensiero su Atzori ( mi rispondesti che in giro c’era poco) da quel giorno, prima di Iachini, perdemmo quasi due mesi di tempo. Non rifacciamo lo stesso errore!

    • andrea.lazzara scrive:

      Alla cosa dei pelati che ritorno non ci avevo pensato..:-))

    • Gipo Samp scrive:

      “………tanto se si retrocede i Garrons non fanno certo una squadra per risalire”
      Concordo 100%. Forse col Patron in vita si poteva sperare in un suo moto d’orgoglio, ma adesso che il capitale è stato parcellizzato ognuno pensa, giustamente, per sé.
      Paolo Mantovani e famiglia sono stati un’eccezione e tale resterà.

  60. Stefano_1970 scrive:

    @ Andrea Lazzara

    Sono 4 anni, forse più che si invocano acquisti di gente “pronta” e “disponibile subito” fin dal rientro a Gennaio. A memoria non ricordo giocatori con queste caratteristiche arrivati nelle tempistiche sperate. Ci speri ancora? Che senso ha investire nel mondo del calcio 0 o 50 milioni di euro alla fine della stagione Società che dividono un utile non ce ne sono?

    Detto questo parliamo di calcio giocato.

    Ieri qualcuno ha scoperto che Andrea Costa non è un giocatore da serie A, altri opteranno per la versione mite della “giornata storta”, ma la verità non cambia dal modo in cui la vesti. Già in serie B lui e Berardi erano tra i giocatori più ammoniti ed espulsi del campionato…forse perchè andavano già in difficoltà ad affrontare i giocatori di quella categoria?
    In uno dei precedenti post, altra discussione, scrivevo che al momento il MENO peggio da proporre in difesa è Gastaldello a destra, Mustafi a centro e Regini a sinistra. Resto in attesa di una presa di coscienza da parte dell’allenatore. Sono già curioso di vedere se si rigioca il “fenomeno” con il 17…

    Tatticamente gli avversari hanno capito come affrontare e scardinare la difesa della Sampdoria. Ognuno poi i giocatori a propria disposizione ha adottato sistemi leggermente differenti. A Verona Toni faceva da boa dalla 3/4 fino al limite dell’area contando sul mancato raddoppio (i centrocampisti lenti non arrivavano in aiuto per tempo) e gli altri difensori erano tenuti larghi dai loro esterni salvo poi tagliare verso il centro (lasciando sul posto i difensori per differenza di passo). In questo modo c’era spesso un 1 contro 1 nelle tre zone nevralgiche dell’attacco. Il Sassuolo muoveva repentinamente in orizzontale gli attaccanti per spostare la difesa della Samp e poi tagliare in profondità alle spalle del difensore centrale e o quello più lontano lasciando un 1 contro 1 praticamente vinto solo sulla base della velocità in tutti e tre i casi (e Floro Flores non mi sembra un giocatore velocissimo…). Complimenti al Sassuolo, squadra da Serie B, ma che è venuta qui senza fare catenaccio bensì a giocarsi la partita con 3 punte.

    Quello che è stato l’esperimento Nenad sulla 3/4, il pressing alto ed i movimenti degli attaccanti sulla tre quarti sono da rivedere contro una squadra maggiormente organizzata e soprattutto attrezzata in difesa. In ogni caso ho rivisto un buon piglio del serbo (bene anche Soriano come spirito quando è entrato). Obiang è stato il peggiore assieme a Gavazzi. Di Costa ho già scritto. Bene il greco ne ha passate 2 indietro e 98 avanti…non mi sembra male rispetto a quanto visto in passato. Alla distanza, in inferiorità numerica, nemmeno lui sapeva cosa fare (ed allargava le braccia). Petagna si è impegnato, molto altro non ci si poteva aspettare.

    Contento che abbiano confermato Delio Rossi (anche se sono sempre convinto che il panettone non lo vede) perchè almeno viene ritardato l’arrivo del prossimo “smart” (brillante) che recupera il cadavere Palombo in quanto calciatore di spessore, esperienza, bla bla bla… Chissà come mai poi viene accantonato… Chissà come mai nessuno lo vuole… chissà come mai i media lo hanno sempre esaltato… ora qualcuno vorrà anche sostenere che il greco sia è scarso dello zombie…

    Meglio non fare tabelle. Meglio entrare tutte le volte in campo per fare punti. Lottare e prendere i cartellini per aver tirato delle stecche e non per aver tirato la maglietta all’avversario, esultato per un goal togliendosi la maglia, allontanato un pallone, protestato con l’arbitro, etc. etc.

  61. Massimo Pittaluga scrive:

    Leggo il vs articolo fiducia a tempo a rossi. bravo presidente ora facciamo passare per pirla anche rossi dopo gasparin e compagnia bella. ma una squadra come si deve almeno decente la facciamo prima di cercare i capri espiatori. non mi risulta che in F1 chiedano alla toro rosso di vincere il mondiale e manci di fare punti ma fa da squadra B della red bull. insomma questi sono capaci di perdere milioni non dando una anno che uno un badget serio per fare una squadra per l’allenatore e poi cercavano benitez che allenava Liverpool e valencia e vinceva liga e Champions. dopo 30 anni che guardo la samp allo stadio posso dire che qui o siamo fuori dalla grazia del signore oppure siamo su zelig. invece di dare fiducia a tempo a rossi dopo ferrara magari domandarsi se comprare qualche giocatore di serie A non sia il caso. ci fossimo addormentati nel 2010 e svegliati oggi direi che la rosa sia stata depauperata in modo implacabile e he anche quest’estate dopo una salvezza sofferta si sia impoverita la squadra. credo che anche il tosi e l’osti di turno sappiano quello che fanno suvvia si può veramente credere che uomini che stanno nel calcio non sappiano la differenza tra barilla o gavazzi come esterni e il biabiany del parma per dirne una che lasciamo in comprprietà al parma già che noi abbiamo un parco giocatori di qualità. la squadra che è retrocessa nel 2010 anche depauperata di cassano e pazzini era meglio di questa perché a sinistra aveva Ziegler al posto di barilla a destra biabiany pozzi c’era e macarone faceva anguscia ma poi in fondo era un giocatore che aveva fatto 100 goal in A. dietro c’era gastaldello con 3 anni di meno e nel mezzo palombo idem oltre a poli e tissone. certo eravamo scarsini ma oggi siamo peggio. questi fanno finta ma giocano col fuoco. ripari a gennaio: de ceglie a sinistra, nocerino nel mezzo sorrentino in porta e una punta da goal ci costi pure opzioni sui ns giovani che altrove messi in un gruppo come si deve risulteranno bravi fuori da questo marasma. qui manca il manico che casualmente è sempre fuori per lavoro da due settimane. il resto sono genoani all’acqua di rose o commercialisti e come si fa a gestire dopo anni di questi obbrobri in questo modo una società come la samp. a proposito non so come giudichino un eventuale valore di vendita della samp ma per ciò che concerne oggi il parco giocatori è vicina allo zero perché sono ormai più un costo che un patrimonio viste le ultime stagioni. aggiungo che dovrebbero cercare un compratore a poco e quasi regalare la samp. si eviterebbero altri rovesci con questa politca alla Govi che li porta sempre a perdere anche vendendo i migliori a getto continuo. certa stampa (non mi riferisco a te andrea) invece di difendere garrone e roncoloare il ds o ad di turno (tipico atteggiamento alla Guicciardini) dovrebbe chiedere se quelli che passano qui dal post marotta sono tutti abelinati oppure non sono messi in condizione di lavorare. resta certo che l’unico che si è dimesso da professionista è stato gasparin, gli altri si attaccano allo stipendio. siamo caduti in basso e ci rimane ormai anche poco da vendere depauperando anche il valore dei pochi giovani bravi che ci sono. vanno però messi in condizione di rendere. bastava prendere quei discreti giocatori che osti aveva proposto come antonini sorrentino de ceglie mica CR7. se qualcuno magari dice che il badget massimo ha permesso barilla al posto di de ceglie ci capiamo meglio.. mercato samp giovani di rientro in comproprietà o riscattati e barilla bjarnasson. unico acquisto a metà degno gabbiadini ma hai ceduto in compenso zaza icardi poli casualmente a juve milan e inter insomma siamo ai minimi termini e bisogna avere il coraggio di dire che questa presidenza è la peggiore da almeno 30 anni a questa parte e di gran lunga. contento lui per carità. io tifo uguale ma ciò non mi esime da vedere che questa squadra è con Livorno sassuolo chievo bologna la più scarsa. speriamo di fare quart’ultimi. ci metterei otto firme oggi. poi spero a gennaio in un colpo di coda perché così ormai siamo lo zimbello della serie A ridotti a perdere con squadre che mettono assieme si e no gli spettatori del baiardo ma per favore qui si è superato il limite. si offenda non venga allo stadio ma invece di tritare i collaboratori di turno prenda dei giocatori di categoria non di serie B e primavera. mi prenderò gli strali del bongo di turno ma a me questa proprietà ha rotto e di brutto e crredo che la samp e i sampdoriani tanti meritino qualcosa di più che essere ridicolizzati a ogni passaggio televisivo. ti passa la voglia quando si torna dallo stadio di aprire la tv e vedere 90 esimo e le trasmissioni sportive. siamo uno zimbello

    • peter scrive:

      sottoscrivo parola per parola

      • Massimo Pittaluga scrive:

        Peter vedi però io spero ancora che Edoardo garrone abbia un moto di orgoglio e a gennaio metta dentro il pazzini di turno come successe anni fa con qualche buon elemento di contorno. non mi interessa ora se dovrà per far questo concedere opzioni alla juve o altre per i vari objang etc. bisogna salvare la pelle in qualunque modo. una seconda retrocessione in 3 anni sarebbe un disastro per tutta la sampdoria dalla proprietà (e qui che non capiso la loro politica ma neppure me ne frega nulla se fanno un bagno se se la cercano) a noi tifosi. io ho sempre accettato le retrocesssioni e la B senza problemi. ero tra quelle poche migliaia di abbonati quando ci si vedeva tricarico luiso daversa etc ma era diverso. questi perseverano nel massacrare una squadra e una tifoseria intera. io non sono per le contestazioni e non le farò ma per quello che conto ovvero 1 ormai credito zero. il credito se lo deve meritare ora. tuttavia non andrò a contestare la squadra mai anzi il contrario perché la speranza……..e spero che qualcosa succeda.

        • peter scrive:

          Sembrera’ stupido perche’ sono altre le cose che contano davvero Massimo ma io soffro come un cane, io meno dialetticamente come un fabbro su garrone ma spero anche io con tutte le mie forze che un moto di orgoglio come lo chiami correttamente tu lo faccia rinsavire ma quello che mi preoccupa e quello che mi fa essere pessimista e’ il trend in negativo da tre anni, una gestione assurda ad ogni livello, la continua scelta di persone inadeguate, il voler ridimensionare senza gradualita’ ma tout court in una stagione e infatti siamo alla canna del gas.
          A me preoccupa questo silenzio, questa distanza con i tifosi, questa intolleranza verso le critiche perche’ se oggi venisse in tv e dicesse a gennaio tiro fuori tutti i quattrini necessari e sforo il tetto ingaggi per evitare quello che sarebbe un dramma sportivo io risponderei presente…ma non dice nulla, adduce motivi di lavoro, manda avanti i due geni che sono imbarazzanti e indispettiscono i tifosi.
          Io non sono tra quelli che sperano di andare in b per far dispetto alla moglie, io vorrei dire mi sono sbagliato scusate sono un pirla ma per quello che vedo e non sento sto perdendo speranza.
          Una contestazione civile tipo sciopero del tifo io la condividerei.

  62. danilo scrive:

    PERFAVORE, non parliamo di gente come stramaccioni,ficcadenti,corini ecc.ecc.
    Ma stiamo scherzando? Non serve a nulla cambiare allenatore in una squadra che tecnicamente è palesamente scarsa. Non diamo alibi alla societa’. Si deve arrivare al mercato di Gennaio con Rossi ed acquistare i giocatori necessari ed esperti come lui ha richiesto. Se esonerano Delio è tutto inscenato per non spendere a gennaio.
    Volete licenziare qualcuno? Andate a Corte Lambruschini e cacciate coloro che hanno allestito questo scempio di squadra.

  63. Cristian scrive:

    Ciao Andrea! Ieri e’ stata una partita assurda. Come da te sottolineato infarcita di errori e orrori che in serie A non si possono vedere. 11 giornate sono passate per cui un bilancio lo si può fare. Abbiamo la terza peggior difesa e siamo uno dei peggiori attacchi della serie A. Ieri abbiamo fatto tre goal tutti su palle da fermo. Mai un’azione manovrata. Di chi sono le colpe? Beh una piramide spiegherebbe bene la situazione al cui vertice c’e il presidente Edoardo Garrone. Ha due colpe fondamentali, la prima la scelta di affidare la gestione amministrativa e tecnica a persone non all’altezza e mi riferisco ad Osti e Sagramola. La seconda il completo ridimensionamento fatto sotto traccia quando le dichiarazioni ufficiali parlavano per la Sampdoria di una salvezza tranquilla. I tifosi della Samp sono molto pazienti ma odiano essere presi per i fondelli. Questo ha fatto il nostro presidente. Infine questa non è una colpa ma una mia considerazione personale questo presidente e’ completamente assente. Non è che facendo una gita a Bogliasco una volta ogni tanto si è vicino alla squadra. Quella poltrona sempre vuota a Marassi pesa eccome. Ma forse è offeso per le critiche legittime che gli arrivano sempre di riflesso perché lui a Marassi non c’è quasi mai. Sotto al presidente ci sono queste figure di Osti e Sagramola.
    Il primo per quanto riguarda la parte tecnica e il fallimento e’ totale! Ieri abbiamo giocato con la stessa squadra che è arrivata sesta due anni fa in B. Tutti gli acquisti fatti stanno deludendo o non stanno neppure giocando. Sagramola dovrebbe badare alla parte amministrativa della società. La squadra e’ scarsa,gli investimenti quasi nulli e cessioni a saldo degli unici giocatori che avevano mercato. Però a fine anno siamo sempre in rosso di decine di milioni. Anche questo va spiegato perché? Poi c’è mister Rossi che a mio modesto parere ha deluso. Non è il colpevole principale, il materiale umano a disposizione e’ qualitativamente basso. Però c’è da dire che prima di firmare il contratto ha avallato un mercato che si presagiva insulso e deludente. Doveva essere il valore aggiunto ma non lo è stato fino ad ora. Come ultimo la base della piramide: la squadra. Anche qui non mi sento di infierire come con l’allenatore. Chi segue ed ha cuore questa squadra si è reso conto da un pezzo che avrebbe fatto parecchia fatica in serie A. Poi mettiamoci che chi doveva esplodere tipo Obiang e Kristicic non sta rendendo al massimo. Anche se onestamente lo scorso anno entrambi avessero fatto una stagione positiva ma non fantastica. La cosa che fa preoccupare che ormai si parla poco di campo questa squadra ha limiti evidenti. Solo chi l’ha costruita ha colpe. Non solo non ha qualità ma è anche male assortita. Ad esempio Petagna dovrebbe essere in B a fare le ossa non giocare alla Samp. È sicuramente promettente ma ora non è da serie A. Questi non sono acquisti presentabili per una salvezza tranquilla. Chiudo e mi scuso se mi sono dilungato troppo chi sta male siamo solo noi tifosi perché il nostro amore e’ gratuito per questa maglia non abbiamo interessi. Proprio per questo meriteremmo più rispetto dal presidente e da questi incapaci che dirigono questa società.
    Un saluto a tutti.

  64. franco scrive:

    SARA’ UNA LENTA MA INEVITABILE AGONIA. A GENNAIO SARA’ TUTTO FINITO.
    ( AVREMO UNA DISTANZA DALLA QUART’ULTIMA CHE SARA’ GIA’ INCOLMABILE)

    I RINFORZI SE CI SARANNO O SARANNO AZZECCATI,( COSA DELLA QUALE DUBITO
    FORTEMENTE), NON SERVIRANNO PIU’ A NULLA. IL PAZIENTE SARA’ GIA’
    DECEDUTO.-

    • andrea.lazzara scrive:

      Gentilmente, Franco….sembra un formalismo ma le chiedo di scrivere in minuscolo….Perchè sul web il maiuscolo significa urlare. E qui discutiamo, non urliamo(se non in questo momento, di rabbia e dolore). Grazie mille

  65. Giovi scrive:

    Vado controcorrente, Rossi ha responsabilità nella gestione dell’organizzazione del gioco, nel cambio dei moduli ecc ecc ma non mi sembra assolutamente in confusione. Per quanto possa non condividere alcune sue scelte e suoi atteggiamenti , penso che sia professionista capace ed esperto in grado di portare la Samp fuori da questo girone dantesco.Con tutto il rispetto per i vari Gavazzi Bjarnason, Barilla ecc, per i vari giovani di bella speranza che azzeccano una partita su tre, per le punte spuntate attuali,vorrei capire cosa cambierebbe con la sostituzione con Corini, Reja o Ballardini. Domenica già nel primo tempo si capiva come sarebbe andata, giocatori molli e svagati, in campo c’erano loro non Rossi, le dormite in difesa le hanno fatte loro non Rossi.
    Torno a ripetere fino a gennaio nervi d’acciaio e fuori le palle, ciascuno faccia la sua parte ..poi vedremo se anche il Presidente farà la sua.

  66. Ginorinopino scrive:

    Mi sembra palese (almeno per me lo è) che gli ordini di scuderia sono: abbattete Delio Rossi. Infatti da qualche settimana su tutti i giornali, sia cartacei che online, si leggono giudizi negativi su Delio, giudizi dati dalle stesse persone (parlo di giornalisti, gente pagata per informare, parlo di commentatori, opinionisti ecc.) che fino al giorno prima osannavano l’allenatore.
    La verità è che Delio non andava preso perchè quello che è successo a Firenze, un uomo di quasi sessant’anni che si mette a menare un ragazzino di 20 non poteva non essere considerato. Delio ERA un grande allenatore ma psicologicamente è molto fragile e certe situazioni non le regge più.
    Adesso la favola che si vuol far passare è la seguente: arriviamo fino a gennaio poi prendiamo Pazzini, Cassano, giovinco, Quagliarella e tutto va a posto.
    Queste cose le dicono e le scrivono Giampieri sul Secolo e Zaino su repubblica (faccio nomi e cognomi per essere chiaro, non per puntare il dito).
    Io non posso pensare che due eccellenti giornalisti credono davvero che giocatori che sono cotitolari in champions league, decidono a gennaio di venire alla samp, così, perchè in Liguria c’è il sole….Allora mi chiedo, perchè scrivere queste cose?
    Luoghi comuni i miei, Lazzara? Beh dimostramelo.
    Grazie per lo spazio.

    • andrea.lazzara scrive:

      Carissimo, che Delio Rossi non ci stia più capendo il verso, che forse abbia le sue responsabilità nella costruzione della squadra che…tutto il resto che si è detto in questi giorni e in queste settimane sul tecnico blucerchiato credo sia innegabile e non c’è bisogno di “veline” dall’alto che, peraltro, ad esempio a Primocanale non sono mai arrivate(lo saprei, non credi?). Vedi, il problema della critica, nel calcio ma come in qualsiasi altro settore, è che scontenti sempre qualcuno: se non criticassimo Delio Rossi sai quante ire ci attireremo? Tu invece sostieni che è la società che sta puntando l’indice accusatorio sul tecnico. Benissimo, libero di pensarlo, ci manca ancora. Ma i giornalisti non possono sempre essere i responsabili di tutte le crisi di una squadra e di una società! Hai citato due eccellenti colleghi(come scrivi tu e ribadisco) e non metto becco su quelle che sono le loro opinioni e le notizie in loro possesso: proprio perchè tali, ottimi cronisti. Tra l’altro Stefano ha una storia “blucerchiata” straordinaria: me lo ricordo nella mia amata e defunta Telecittà, nel 1985 condurre “La via del Gol”, la trasmissione gestita dalla Federclubs. Dunque, se(ammetto, ma lo faccio per me), forse potevamo incalzare di più Osti su certi aspetti, in agosto(io insistevo sull’aspetto della squadra troppo giovane. E infatti….)dall’altro ora ci stiamo limitando ad osservare. E che Rossi o fa un cambio a 360 gradi, anche dall’alto del suo pesante ingaggio o rischia grosso, è un dato di fatto.

      • Dorianodoc scrive:

        Andrea, permettimi di intervenire. E’ perlomeno molto sospetto questo atteggiamento estremamente critico nei confronti di Rossi. Personalmente ti ho già elencato quelle che ritengo le sue “colpe”. E non parlo di veline dall’alto, ma si sà bene come funzionano certe cose. Mi spieghi perchè lo stesso atteggiamento non viene tenuto sulla proprietà? Penso che volendo ce ne sarebbero da scrivere, o no? In tre anni una retrocessione più ridicola che scandalosa. una promozione per una botta di c@@o clamorosa e grazie solo alla caparbietà di Iachini (mandato a spigolare e anche lì silenzio!!). record ASSOLUTO di sconfitte in casa, in trasferta, nei derby e in qualsiasi altro argomento ti venga in mente, una “campagna acquisti” estiva che neanche un comico di Zelig poteva partorire, e nessun giornalista della carta stampata o dei media che indichi chiaramente i responsabili di tutto questo. Qualche leggerissima critica e nulla più. E questi continuano nella loro opera di demolizione, Però poi non dite che nessuno vi aveva avvisato o che a tutta la tifoseria andava bene così!

        • Ginorinopino scrive:

          Ogni giornalista, anche il migliore, risponde al suo caporedattore, il quale risponde al direttore, il quale risponde a chi comanda.
          A genova, la famiglia garrone fa il bello e il cattivo tempo da decenni e se vuole fa saltare un giornalista, un caporedattore o un direttore in qualsiasi momento…è già successo.
          Ecco perchè sui media genovesi non si leggono e mai si leggeranno critiche a Garrone.

          • andrea.lazzara scrive:

            Quello che mi sorprende ogni volta è la sicurezza con cui si dicono e si scrivono certe cose. Che sono, peraltro, di una gravità assoluta e di cui, chi scrive, si prende la responsabilità.

  67. Renato scrive:

    No, non ci siamo.
    Ma come si fa ad addossare le colpe a Rossi quando in campo ci sono giocatori che commettono errori che costano una sconfitta?
    C’è ancora chi crede che sia stato Rossi ad effettuare la campagna acquisti, beh datevi all’ippica!
    A parte Gabbiadini e forse Regini credo che non ci sia altro giocatore voluto dal mister ed arrivato in estate.
    Secondo voi ha voluto l’islandese oppure Barillà? Ma fatemi il piacere!
    Io sto con Delio.
    Osti vattene.
    Sagramola tornatene a mangiare a pajata. Và bello!

  68. bisciagoal scrive:

    Io penso che nel caso si dovesse perdere male a Firenze, la soluzione forse più rischiosa ma anche quella più di rottura rispetto al passato, sarebbe PEA.
    Un allenatore con non grandissima esperienza ma che conosce bene l’ambiente Samp e soprattutto i giovani che lui stesso ha lanciato.
    Ovviamente insieme a Delio Rossi, c’è da attendersi l’esonero e sostituzione immediata di Osti con un DS con i fiocchi che insieme al nuovo Mister immediatamente prepari la lista della spesa per il mercato invernale!!

  69. alberto scrive:

    D’accordo al 100% con Massimo Pittaluga! Ho 60 anni e di Samp scarse ne ho viste, ma avevamo 8.000 abbonati senza diritti Tv. Ora non accetto e ribadisco non accetto sentir dire che siamo i concorrenti di Chievo, Sassuolo e Livorno (anche se e’ la verita’). Abbiamo 20.000 abbonati, i soldi dei diritti televisivi e facciamo una campagna acquisti del genere? I 30 milioni di deficit sono dovuti agli errori dei Garrons & C. (Guastoni, Tosi etc.) e ora non contenti assumono l’ennesimo commercialista che ci dira’ del passivo, che gli ingaggi da 800mila euro non ce li possiamo permetterre etc. etc. Ma dico io Gavazzi, Barilla’ Bjarnasson( e ce ne sarebbero altri….) prenderanno bene un ingaggio. Non sarebbe stato meglio uno buono anziché tre che non giocherebbero nemmeno in B?

    • Nicola scrive:

      la scelta di questo commercialista suo amico lascia non perplessi am di piu’….qui ci vuole gente che sappia di calcio…gente che si fa sentire in Lega….Edoardo che fa…chiama in aiuto il suo amico commercialista di carignano….allora significa che tutti gli errori sui collaboratori proprio nn gli insegnano…nulla!

  70. YumaS2001 scrive:

    calendario di gennaio
    ammesso che i rinforzi arrivino il primo di gennaio, che siano giocatori di categoria, che siano pronti, che siano motivati, il calendario recita:
    6 gennaio: napoli – durissima (a napoli)
    12 gennaio: udinese – media / dura (a genova)
    19 gennaio: juve – durissima (a torino)
    26 gennaio: bologna – abbordabile (a genova)

    bisogna forzare garrone a non lasciarsi andare al discorso: “possiamo aspettare ai rinforzi tanto le prime tre partite di gennaio sono ostiche”

  71. matteo84 scrive:

    se dovessi scrivere un film horror sarebbe intitolato : “IL PROGETTO DEL BILANCIO”
    dentro ci metterei il quarto posto, curci e di carlo, il 93esimo minuto di samp-werder,, il cassano show,l’addio di gasparin e l’arrivo di tosi, la super svendita di pazzini, maccarone macheda,cavasin ,tutti i record negativi della storia della sampdoria, la serie B, il 4-2 a nocera ,sensibile, palombo, il ritorno in A con false promesse da parte di EG, i tifosi presuntuosi che si credono migliori degli altri perché loro hanno stile gli altri milioni di tifosi invece sono dei polli, altri record negativi, l’addio di sensibile e l’arrivo di osti, il mercato “frizzante” promesso da EG, l’addio di Icardi che appena dopo 3 gol era già dell’inter , la quale nella stessa operazione si è fatta promettere pure Obiang, le varie campagne giornalistiche contro romero solo per aiutare la società a venderlo, il mantenimento di da costa come titolare il non arrivo di NESSUNO a parte barillà,fino ad arrivare a prendere 4 pere dal Sassuolo in casa, se penso che fino a settembre 2010 solo noi e il barcellona eravamo gli unici imbattuti in casa mi viene da piangere………

    ora si chiede la testa dell’unico uomo che effettivamente capisce qualcosa di calcio dopo che gli sono stati comprati per la serie A gente del calibro di barillà, bjarnason, gabbiadini (che già se ne vuole andare) etc etc…………………..ok via anche Delio Rossi ma ricordatevi bene che l’unica testa che dovrebbe saltare dovrebbe essere quella di Garrone e dei sui tifosi lecchini che pendono dalle sue labbra sperando che a gennaio gli compri qualcuno quando invece non lo farà…….
    che succede se va via garrone???? andiamo in lega pro o smettiamo di esistere?????
    BENE CHE AVVENGA PURE L’ APOCALISSE, ci sarebbe sempre più dignità che leccare il sedere a uno che potrebbe far diventare il real (e nessuno lo ha mai chiesto) la sampdoria mentre invece ci fa vivere come il Carpi…………
    voi dite basta rossi, io dico che prima di criticare Delio Rossi prima gli si dovrebbero dare dei giocatori da serie A gente con le cosidette PALLE…………….poi fate voi tanto l’ignoranza è sempre la maggioranza

    detto questo:
    mi limito a ringraziare i vari gianni bongo e tutti quelli che “guai a toccare garrone”……….grazie di cuore ragazzi è soprattutto per gente come voi che la sampdoria fa schifo e ve lo meritate………

    • andrea.lazzara scrive:

      No, aspetta. Nessuno si merita una Sampdoria ” da schifo”(cosa che non mi permetterò mai da dire. E’ la Sampdoria. Punto. Poi gioca malissimo ma resta tale). La passione di tutti merita ben altro che il 17mo posto( a pari merito). E ripeto: continuo a pensare( o a sperare) che nessuno goda per la Samp in fondo alla classifica in modo da dire “ve l’avevo detto”

      • Dorianodoc scrive:

        Caro Andrea in questo blog nessuno gode di questo momento e di quello che tristemente succederà tra un pò. Però un conto è non godere un conto non poter dire “l’avevo detto”. Basta aprire gli occhi.

      • matteo84 scrive:

        caro Andrea possiamo dire quello che vogliamo, ma ormai è palese che la sampdoria nel tifo è divisa in 2 schieramenti, i primi vogliono una sampdoria normale con giocatori ormali e magari 1-2 buoni giocatori che fan sognare, gli altri invece soo a difendere l’indiffendibile Garrone e dimostrano che dei risultati della sampdoria non gliene frega niente perchè sono troppo presuntuosi e narcisisti a tal punto che a loro basta sentire quanto è bello il tifo dopo aver preso 4 pappine dal sassuolo in casa…………caro mio, va bene avere stile, va bene solo per la maglia ma che mi deve anche andare bene la presa per i fondelli da questa gentaccia(perchè di tale si tratta) che usa i media per far ingoiare pillole amare beh no, questo non me lo puoi chiedere e non per questo mi devo sentire dare del genoano da chi invece come certi gianni e bongo osano dire a chi vorrebbe una sampdoria migliore……….guai toccare garrrone, guai fare critiche, e no adesso basta, abbiamo preso 4 gol dal sassuolo a marassi, a quasi 30 anni sarò già rincoglionito ma non ricordo 4 pere in casa negli ultimi 20 anni

        • andrea.lazzara scrive:

          Io non mi sento usato.

          • matteo84 scrive:

            nel discorso Romero i media sono stati usati eccome, per poi vedere da costa titolare, dai su ………………

          • andrea.lazzara scrive:

            Però ti domando: o hanno una mostruosa crisi di portieri anche in Argentina o questo gode di ottima stampa anche laggiù visto che da qualche anno è titolare della nazionale albiceleste…

        • gianni scrive:

          Del genoano ti è stato dato il giorno che hai scritto che le vittorie del Doria erano state comprate e/o regalate per poi comprare i nostri giocatori; se non vuoi essere paragonato a loro non usare le loro parole d’ordine.

      • Doria65 scrive:

        Tu dici di non attaccarci a vicenda… Ma come si fa, leggendo chi dà la colpa ai tifosi se le cose vanno male?

        • andrea.lazzara scrive:

          Ma credo che i lettori si stufino poi di leggere su 30 messaggi, 15 di tre bloggers che si prendono a vicenda. Non credi? Sembra di stare a Beautiful

      • Marco scrive:

        Io personalmente non godo della Samp “da schifo” (diciamolo pure) di questi ultimi anni (non solo di oggi). Però sono disposto a barattare un’apocalisse come definita nel post sopra, per un allontanamento di questo presidente per cui le parole sono finite rimangono solo parolacce (che non pronuncio altrimenti non mi pubblicate)!!!

        • YumaS2001 scrive:

          guarda, va bene anche la lega pro, purchè il presidente sia appassionato.

          predi ad esempio cosa ha fatto la florentia viola!

    • gianni scrive:

      Sono io che ringrazio te; oggi di renderci edotti delle tue condizioni non te ne importa nulla, a differenza di quando si vinceva, oggi devi attaccare qualcuno personalmente, fai pure.
      ps: Obiang è dell’Inter e Gabbiadini vuole andare via; beato te che sai tutto in anticipo.

    • lollo scrive:

      stra-stra-straquoto..bravo Matteo !!!

    • Dorianodoc scrive:

      APPLAUSI

    • Nicola scrive:

      ciao matteo, come detto in altri post io penso che garrone abbia una colpa assolutamente pazzesca e che continua a ripetere: la scelta dei collaboratori; tutti scandalosi e mi sembra che nn se ne renda conto. Quando vedo gente come osti e sagramola che ancora oggi parlano….nn ho veramente parole. Sarebbero da cacciar via a calci nei denti ma non dovevano nemmeno arrivare due personaggi simili..
      Quando scrivi “uno che potrebbe far diventare il real (e nessuno lo ha mai chiesto) la sampdoria mentre invece ci fa vivere come il Carpi” hai non ragione ma ragionissima ma ahime’ entriamo nelle dinamiche di famiglia….io penso che all inizio della sua presidenza EG fosse sincero nei proclami….poi a chiudere i rubinetti non e’ stato lui ma la famiglia. E ora son…azzi amari.

    • YumaS2001 scrive:

      a tutti quelli che dicono:
      “voglio che vada via garrone, anche se questo comporta la sparizione della samp! me ne frego, smetto di fare il tifoso”

      io rispondo:
      “passa subito al piano b, smetti di fare il tifoso (e non dico: tifa intermilanjuve”), e lascia vivere chi invece si vuole godere questi magnifici colori indipendentemente dalla categoria!!!!!!!!”

  72. Lidia scrive:

    Anche nei momenti piu’ bui ho sempre cercato di vedere la luce in fondo al tunnel perche’ a noi, popolo sampdoriano, non ci hanno fatto mancare proprio nulla.

    E se togliamo quella corsa incredibili verso la A e la notte dei miracoli che sembrava riscattare tutto il dolore della retrocessione, ci accorgiamo che nulla e’ cambiato: valzer di giocatori, allenatori, ds, dg ma nessuno che riesca a dare un cambiamento di marcia.

    Allora, il passato che sembrava lì a portata di mano, appare davvero sepolto e rimane cio’ che e’ oggi la samp: una squadretta anonima che merita di stare in fondo alla classifica, che merita il giudizio inconfutabile degli addetti ai lavori, che merita la vergogna, l’amarezza dei sostenitori che non sanno capacitarsi di poter essere arrivati a tanto. E si, perche’ peggio di cosi’ non potevano fare.

    C’e’ gente pagata bene che continua a dire di essersi sbagliata, di aver sottovalutato e invece hanno peccato di incapacita’ e presunzione. Quella di pensare che con una squadra cosi’ si poteva iniziare a dare corpo al ”progetto”. Il campionato corre, le altre squadre tacitamente hanno fatto una campagna acquisti piu’ intelligente e quando penso al campionato che sta facendo il Verona neopromossa ed anche il Livorno mi sale ancora di piu’ la rabbia dentro perche’ siamo brutti, incapaci, imbarazzanti, talmente scarsi da essere considerati dei “disgraziati”.

    Rossi, le prime parole: tranquilli, con la Fiorentina saro’ ancora qui. Caro Delio, un esame di coscienza prima di pensare al proprio “careghino” (d’oro) e con le sole parole “sono l’uomo giusto” si fanno zero passi avanti. Lo credevo piu’ preparato, piu’ coerente, piu’ leader: mi ha deluso.

    La dimostrazione l’involuzione di Obiang, Gabbiadini, Kisticic … per non parlare dei fuori ruolo, della mancanza di uno schema di gioco, di personalita’, questo a prescindere dalle qualita’ di ciascuno di loro.

    La dirigenza: da un presuntuoso ad un altro. Unico denominatore comune. Osti: e’ un problema mentale. Si, la Samp sono anni che ha problemi mentali, psicologici, perdita di autostima, blocchi e via dicendo: si, in effetti domenica sembravamo dei cerebrolesi.

    Il Presidente. Che dire? La sua storia (breve) a capo dell’u.c. sampdoria e’ travagliata e condita da errori grossolani. Il programma di riduzione costi e’ stato fallimentare: non ottimizzando ma essenzialmente perdendo in termini di qualita’ e di valore economico. La cosa piu’ sana sarebbe una bella “tabula rasa” ma non accadra’ perche’ non conviene, non si vuole, e lo stadio nuovo e’ preponderante su tutto.
    Ma lo schiaffo che stanno ricevendo, non inflitto da noi tifosi, e’ bruciante. Mi auguro solo che abbiano un po’ di dignita’, mi auguro solo che, per qualche miracolo, il Presidente si alzi un mattino ben nauseato e decida di interrompere questa scia di negativita’ facendo piazza pulita degli incompetenti.

    La politica del risparmio non si improvvisa: e’ l’esempio della buona casalinga.

    Mi sento giu’ di morale, e’ una sofferenza altro che divertimento! Anche io mi sto spegnendo come la samp….

    • paolo scrive:

      cara lidia la tua disamina non fa una grinza bisogna rendersi conto che i mali della samp sono perché ha una società malata cronica.
      una società in confusione totale completamente priva di ambizione e dignita.
      ai tempi di paolo mantovcani queste vergognose situazioni non si sarebbero mai verificate , quindi lo striscione esposto dai tifosi su

    • paolo scrive:

      cara lidia tu hai messo il dito sulla piaga premendo molto forte , ci dobbiamo rendere conto che se la samp è in questa situazione e perché è figlia di una società malata senza idee e senza ambizioni
      e per loro i tifosi non sono nulla.

  73. Stefano_1970 scrive:

    Ieri sera mi é capitato di vedere su Telenord lo stralcio di un intervista post partita a Osti e Rossi. Agghiacciante! Hanno la confusione in volto e nelle parole….

  74. fabio scrive:

    Chiedo scusa Andrea, una domanda a te e a tutti:
    sbaglio o quando venne a mancare RG (ossia appena l’anno scorso) ci fu una sorta di plebiscito nei confronti dell’ex Vicario ?
    Sono io che ho le visioni, o i commenti erano tutti del tipo: EG è un sampdoriano, finalmente un presidente giovane, Eg è il mio presidente eccetera.
    Diciamo che si respirava un’aria del tipo: tramontato il vecchio corso, rieccoci ai nastri tutti belli freschi pimpanti privi di troppi vincoli mentali, e magari anche un po dandy ,con la kefiah blucerchiata al collo….
    Adesso si leggono su EG le medesime cose che -a suo tempo- leggevo su RG.
    Chi nega questo, non è onesto con se stesso, così come è difficile negare che 20.000 abbonamenti sono si un atto di fede, ma (visto che quasi tutti sono allineati ad affermare che la rosa è scarsa) a quanto pare nemmeno i tifosi hanno dimostrato di capirne un granchè…..
    Affetto e fede vanno benissimo, ma se io mi rendo conto che il programma della stagione teatrale è una chiavica, beh ci penso due volte prima di abbonarmi; oppure facevano gola i prezzi stracciati ? Perchè allora il discorso cambia, e uno si becca i pro e i contro, ossia i prezzi popolari, ma anche le incognite legate ad una rosa, la quale -peraltro- non ci voleva Gianni Brera a capire che era parecchio limitata.
    Del senno di poi ne sono piene le fosse, carissimo Andrea.

    • andrea.lazzara scrive:

      Sull’ultima frase sono perfettamente allineato con te. E’ uno sport italiano. E non solo..nello sport ma nella vita…

    • Bulgaro scrive:

      D’accordo con te, ma il vero problema sono le dichiarazioni di EG che parlavano di mercato spumeggiante e di consolidamento della A giusto dopo la fine dello scorso campionato.
      Io, ingenuamente, ho creduto fino all’ultima ora di mercato che un esterno sinistro e una mezza punta di serie potessero arrivare dagli esuberi delle grandi … diciamo che il tuo ragionamento e` giusto, ma il mercato dovrebbe finire prima dell’inizio della campagna abbonamenti …. il programma della stagione teatrale ce l’ho in mano da subito ….

    • Dorianodoc scrive:

      Sottoscrivo tutto

    • Nicola scrive:

      L ho scritto piu’ volte, a parer mio la colpa gravissima di Edoardo e’ il non sapere scegliere colaboratori all altezza (da Sensibile via Mattia Baldini fino a Osti e Sagramola) sono stati tutti tragici e scandalosi. Hanno fatto buttare via alla proprieta’ soldi su soldi. Edoardo a parte questa sua assurda assenza dallo stadio non mi dispiace ma deve cambiare registro su scelta dei collaboratori…altrimenti sara’ la sua fine.

    • Stefano_1970 scrive:

      @ Fabio

      Sono perfettamente concorde che una partita di calcio professionistico sia uno spettacolo a pagamento. Se non c’è spettacolo (manca la trama) o la qualità degli interpreti (giocatori / attori / etc) non è all’altezza un amante dell’arte (teatro / cinema / sport) difficilmente ripete la stessa esperienza.

      Il problema è (anche) tutto il mondo che vive nell’indotto dello spettacolo calcio. I media spesso “giustificano” o se preferiamo “appoggiano” positivamente i progetti societari a prescindere. Vuoi perchè a volte fa più comodo dare un colpo al cerchio (a situazione chiara diciamo) che alla botte (inimicandosi chi ti “disseta” nella vita professionale), vuoi perchè in molti il calcio non lo vivono nel quotidiano degli allenamenti (presumo che come tutti i lavori ci siano ore di preparazione per 10 minuti di trasmissione…e la giornata è fatta di 24 ore…) e dunque non si rendono conto del valore effettivo dei giocatori o comunque non intravedano repentinamente che quanto propinato a parole in realtà non prenderà mai forma.
      Tutto lo scintillio accende la speranza nelle persone di una “riscossa”…la speranza di rialzarsi dalle ceneri… di avere una “rivincita” nella vita. Spesso i tifosi affermano “abbiamo vinto”, “abbiamo perso”…personalizzando su se stessi gli eventi legati ad un gruppo di persone che offre uno spettacolo. Se vai al cinema difficilmente esci dicendo “ho ucciso 6 klingon”…

      Circa al “bisogno” di abbonarsi…beh, forse è anche una questione di punto di ritrovo irrinunciabile per molte persone. Sarebbe bello vedere ogni partita casalinga quanti degli abbonati effettivamente (e non teoricamente come avviene) presenziano. A me lo stadio sembra sempre più vuoto…

      L’ho scritto parecchie volte… 20.000 abbonati (ma siamo davvero sicuri tutti che tutti i 20.000 lo hanno pagato ????) quanto pesano a bilancio?

      • andrea.lazzara scrive:

        Carissimi, leggendo i vostri commenti su dieci, sette imputano la responsabilità della crisi Samp quasi esclusivamente alla stampa: siamo a libro paga, siamo conniventi, siamo paurosi, insomma, sono i giornalisti il male di questa squadra e di questa società. Sono esterrefatto. E ripeto, chi mi conosce, sa benissimo che critiche dalle nostre parti non ne abbiamo mai risparmiate, pagando negli anni anche con ostracismo da parte dei entrambe le società. Comunque, prendo atto delle vostre critiche e ne parlerò in redazione. Sapendo che il nostro lavoro è sempre stato fatto onestamente e senza condizionamenti.

        • YumaS2001 scrive:

          però, e non parlo di te in particolare ma della stampa in generale, quando si faceva una preparazione estiva contro montipallidi, marsiglia in infradito, polacchi di c2, la prestazione della squadra era esaltata senza sottolineare che il test non era probante.

          quando è arrivato bjarnason si sottolineava che era da anni in nazionale, non che era nazionale islandese (quindi valore da riparamterare) e neo retrocesso col pescara

          quando si cedeva icardi (prima punta vera) per gabbiadini (buona seconda punta) ……. non si ponevano troppe perplessità

          etc etc

          alcune volte una critica “dura” e “diretta” avrebbe fatto meglio

          • andrea.lazzara scrive:

            ricordo le perplessità espresse da Matteo Rovere nei collegamenti da Bardonecchia. Su Bjarnason non abbiamo mai sperticato elogi e parole entusiaste. Su Icardi: se venduto a quella cifra e magari tutti e subito sarebbe stato anche un affare, a rate magari lo è meno. Su Gabbiadini ricordo la mia domanda a Osti: “Lo prendete considerandolo una prima punta?”. Risposta: “Si”…

          • daddix scrive:

            Considerare Gabbiadini una prima punta è un errore inaccettabile da “esperti” di calcio così..e mi riferisco a Osti, Sagramola e Delio Rossi. Questo lo ritengo il problema tecnico più grave della Samp. Se avessimo un centravanti classico tipo Gilardino, Borriello o Pazzini non avremmo questa classifica, perchè sopperirebbero con i goal alle lacune in difesa e a centrocampo. Ma d’altronde con i se e con i ma non si va da nessuna parte..

        • peter scrive:

          Il responsabile della situazione è un altro non certo la stampa cittadina.

        • Stefano_1970 scrive:

          @ Andrea Lazzara

          Personalmente non faccio ricadere le responsabilitá della crisi sulla stampa.
          Il mio era un discorso piú complesso indirizzato a dare una risposta a Fabio che interrogava sul numero di abbonamenti.

          Lungi da me voler mettere alla berlina la categoria dei giornalisti sportivi.

          Certo é che definire ed insistere su un Romero fuoriclasse in quanto titolare in una squadra nazionale di prima fascia, Palombo un giocatore di esperienza con il quale i giovani possono crescere, etc. Etc. ha dimostrato (almeno verso i lettori che preferiscono notizie corroborate da fatti concreti, dati statistici ed analisi approfondite) a volte un approccio superficiale piú che da professionista da parte di questo o quel giornalista.

          • andrea.lazzara scrive:

            Si si l’avevo capito. Però su Romero, dai, si sono ricreduti tanti tifosi solo nell’ultima parte di stagione: e Palombo, beh, per anni(fino al 2010) è sempre stato intoccabile. Ma la memoria di tutti, tifosi compresi, è spesso molto corta(di tutti, intendo anche dei giornalisti…)

          • Stefano_1970 scrive:

            Beh, mettiamola così…
            Mentre ci sono acluni giocatori per i quali a livello statistico si può percepire perlomeno che qualche magagna ci possa essere (vedi Poli sostituito/subentrante per eccezione… ) per Romero poteva essere più difficile rilevarne il valore (a livello statistico dopotutto è in linea con altri portieri di categoria) dalla pura analisi dei dati. Come aneddoto posso solo dirti che il terzo o quarto giorno di allenamento a Bogliasco fui al centro di un “assalto” da parte di tifosi più anziani in quanto esternavo quanto fosse “grammo” a livello tecnico il portiere da allora soprannominato “u lamerun” (o come si scrive in genovese). Allenamento dopo allenamento sempre più emergeva l’imbarazzante tecnica…”numeri” spettacolari ne abbiamo visti tanti… Capisco che da parte della Società si sia tentato/si tenti di mantenere alta l’immagine dell’atleta per non deprezzarlo (ed avere un minusvalenza), ma alla fine la verità salta fuori …la verità la fa il mercato (quello sano e non quello delle “complicità”…)… e non mi sembra che al momento giochi e/o abbia richieste… magari le avesse!

            Circa Palombo il discorso è molto più lungo. Il giocatore è stato sempre mediocre. Su questo non ci piove (ed anche in questo caso è il mercato a dirlo…non il sottoscritto…). E’ stato anche un giocatore che finchè è stato supportato dal fisico ha dimostrato generosità in campo, ma all’uscita di scena del vero centrocampista (Volpi) ed all’assunzione della fascia di capitano non ha fatto seguire uno sviluppo ne a livello calicstico ne tantomeno a livello carismatico. Detto questo contento per lui se in base alle proprie capacità di attrarre “l’affetto” di una porzione della tifoseria nonchè ad uno splendido lavoro del proprio procuratore sia lautamente a libro paga della Società. Anche questi sono soldi impiegati male…a mio giudizio ovviamente.

    • daddix scrive:

      Se ami la Sampdoria, la ami a prescindere. Mi dispiace ma tu sei solo un simpatizzante

  75. Daniele da Rapallo scrive:

    Ma poi il problema dei problemi è :
    “Se cambiano l’allenatore questi sicuramente non sarebbero in grado di scegliere quello giusto…” perciò per carità lasciate tutto com’è e prendete qualcuno in grado di fare mercato a gennaio……
    Si parla di Corini, ma che esperienza ha corini ?

  76. danilo scrive:

    Volete Esonerare Rossi ? OK …purche’ accada come l’anno scorso.
    VOGLIO ANCHE LE DIMISSIONI di OSTI e SAGRAMOLLA.
    Deve essere il presidente a prendersi le sue responsabilita’.
    i sostituti: BALLARDINI – PARI – SARTORI

  77. pier58 scrive:

    Caro Andrea il sig, Edoardo Garrone si sente offeso per un striscione di pseudo-contestazione visto nella sud alcune domeniche addietro. Se lui è offeso cosa dovremmo essere noi 20000 rinc…. che hanno fatto l’abbonamento anche quest’anno.
    Noi siamo stati presi in giro alla grandissima da una presidenza incompetente, da dirigenti incompetenti e da un allenatore che ritengo sia un buon allenatore e non doveva neanche incominciare ad allenare questa squadra dichiaratamente da retrocessione. Ma lo ritengo responsabile anche lui in quanto ho sentito in un’intervista che era in linea con la politica della società.
    Allora vuol dire che Barillà, Bjarnason, Eramo,e compagnia li ha voluto lui. Non credo, ma si è riletto il suo contratto ed ha accettato tutto.
    Un caro saluto

  78. Valerio scrive:

    Non sono un tecnico come forse qualcuno qui sul forum ed il mio discorso esula dal commentare se sia meglio un tipo di modulo rispetto ad un altro o se abbiamo 30 scarponi come giocatori. Certo è che i risultati della gestione societaria e tecnica di questo ultimo periodo sono sotto gli occhi di tutti.
    Non sono in gradi di dire se questa presidenza sia la peggiore da 30 anni a questa parte. Un dato di fatto è che nel confronto con il “cricket” non ho mai visto perdere così tanti derby come in questi ultimi 5 anni (e di derby ne ho visti parecchi!!).
    Il mio compito è fare il tifoso e sostenere la squadra, in casa ed in trasferta, a prescindere, indipendentemente dalla categoria.
    MI va bene tutto, del resto il mio primo presidente è stato Lolli-Ghetti che si vendeva anche i mobili della sede…..L’unica cosa che non sopporto, e questa attuale proprietà dovrà renderne conto, è essere preso per il fondoschiena e deriso da tutti, non solo dai bicolori (che ci sta nel menaggio) ma anche da qualsiasi giornalista o opinionista della carta stampata o televisivo, compresi i commentatori di sky/mediasetpremium (ho ancora in mente quello di mercoledì col verona…..chi ha seguito la telecronaca ha ben presente…)

  79. Davide C scrive:

    Gentile Andrea,

    a me pare che la società sia troppo concentrata sulle iniziative sociali e promozionali, nonché stadio e centro sportivo, per concentrare le energie sul calcio, cosa che i modelli cui dice di ispirarsi Garrone (Udinese e Barcellona), non hanno mai perso di vista: se vuoi assicurarti giovani di prospettiva devi avere scout all’altezza, siamo sicuri che i nostri lo siano?

    Poi, i giocatori sono quello che sono, non si può accusarli di mediocrità tecnica, ognuno di loro vorrebbe essere il Messi o il Ronaldo del proprio ruolo. Se Rossi ha una responsabilità è quella di non essersi imposto in campagna acquisti, almeno su un paio di scelte, oltre, ovviamente, all’incomprensibile esclusione di Maresca (non si saprà mai cos’è successo) e Rodriguez (il quale non mi pare si fosse comportato male quando impiegato).

    • Nicola scrive:

      Davide
      Mattia Baldini capo osservatori da oltre 3 anni, non ne ha azzeccata una. E parlo di lui, su Sagramola o Osti ho finito gli aggettivi, e’ SCANDALOSO che siano entrambi ancora al loro posto. Scandaloso.

  80. Dado scrive:

    Pea o Corini per il dopo Rossi…

    Bene… ancora un pelato a traghettarci in serie B….

    Aggiungiamoci poi che OSTI è l’anagramma di TOSI e il cerchio si chiude….

    Che amarezza……

  81. Dado scrive:

    Giusto per parlare un pò di calcio….

    Io credo che se Rossi dovesse andare via (il male comunque non è lui…) il nuovo allenatore debba inculcare nella testa dei giocatori un messaggio chiaro: giocare ogni partita come se di fronte avessimo il Barcellona!!!
    Il modulo poi è secondario perchè quando hai una scarsezza tecnica come la nostra per salvarti devi prima non prenderle e poi cercare di fare gol spingendo la palla dentro con la forza della determinazione, della grinta e della corsa!!

    Su questo punto ecco perchè mi mangio le mani che due allenatori come Iachini e Novellino siano occupati….

    Qui non c’è da inventarsi nulla di strano… è inutile scervellarsi (si scrive così? :-) ) se giocare con 3412 4312 con un trequartista o senza ecc… METTIAMO UN BEL 442 alla NOVELLINO e PEDALARE!!!
    Da Costa
    Mustafi Gastaldello Regini Costa
    De Silvestri Obiang Kristicic Gavazzi
    Eder Pozzi

    Vi ricordo che con…
    Antonioli
    Zenoni Falcone Conte Pisano
    Diana Volpi Palombo Tonetto
    Flachi Rossini

    Siamo arrivati quinti!!!!!!!!!

    Sicuramente eravamo più forti ma tutta questa differenza tecnica non la vedo… e comunque nessuno vuole arrivare quinto…. va benissimo anche quartultimo!!!!!!

    Ma per arrivarci, bisogna giocare su leve che al momento mi sembra non siano state sufficientemente toccate: GRINTA, DETERMINAZIONE, CORSA E CONSAPEVOLEZZA DI ESSERE INFERIORI AGLI AVVERSARI!

    Ecco, se veramente arriverà un nuovo allenatore (ma anche Delio Rossi secondo me può farlo) deve guardare in faccia uno per uno i giocatori e mettere in campo chi gli trasmette tutto questo e far sedere gli altri! Tanto tra Kristicic e Gentsoglou, Gavazzi o Wozselek, Pozzi o Gabbiadini ecc.. differenze tecniche nette non ce ne sono, e nessuno ne ha abbastanza per fare la differenza.

    Quindi, Andrea passami il termine, tanto vale scegliere tastando le palle a ciascuno!

  82. paolo scrive:

    ho letto dichiarazioni di gasparin e del motivo che si è dimesso
    aveve aquistato kuzka e iturbe ma… qualcuno della dirigenza ha messo i
    bastone nelle ruote chissa per quale oscuro motivo.
    ma ci rendiamo conto che i nemici della samp non sono il palazzo o quant’ altro ma
    li abbiamo in casa perché qualcuno rema contro da anni ?

    • andrea.lazzara scrive:

      Chi disse no a Kucka e Iturbe non è più nella Sampdoria…

      • YumaS2001 scrive:

        ma “la famiglia” è bibina ed i soldi ERG non li mette!!!!!
        -
        garrone deve mettere il suo patrimonio personale.
        e più di tanti anche lui non ne vuole mettere.
        -
        in questo momento “l’ impresa samp” è una fantastica generatrice di debiti che sono tutti sul portafoglio di EG.
        ed il calcio non è il suo campo come l’energia (dove sa che può anche perdere per un periodo, perchè poi li riprende con gli interessi)
        .
        per EG non è un bel momento e la contestazione, giusta sotto tamti punti di vista, lo amareggia

  83. sillyname scrive:

    Anche io ho visto le interviste dopo-partita a Osti e Rossi e sono realmente preoccupato. Osti e’ in piena crisi nervosa, l’ho visto in grave difficolta’ e umanamente mi dispiace. Rossi e’ il solito simpatico come… lo zucchero in letto ma il problema e’ che ora sembra pure in polemica con la societa’. Non parlo di Sagramola perche’ non so cosa ci stia a fare visto che (a suo dire) gli obbiettivi di bilancio prefissati non sono stati raggiunti, la campagna acquisti ha portato ad avere 31 giocatori in rosa, il tetto ingaggi e’ sempre alto, lo stadio e’ ben lontano da essere anche solo pensato e siamo in fondo alla classifica. Suppongo che qualcuno abbia un’idea di come girano le cose dentro la societa’, a partire dal Presidente. ma allora mi domando che cosa serva mettere a bordo Remondini. La mossa semmai aumenta il disagio e le preoccupazioni perche’ l’unica cosa che sembra indicare e’ che Garrone non si fidi mica piu’ tanto di chi gli sta sotto. Pero’ il principio e’ perverso, come avviene in molte industrie attuali (anche la ERG?) in cui si arriva a chi controlla il controllante che controlla il controllato. E si finisce per diventare autoconsistenti e dimenticare che la’ fuori c’e’ un mercato e dei clienti. In questo caso una squadra, i tifosi e una retrocessione da evitare..
    Ok, dico quello che mi piacerebbe, che vorrei che EG facesse e per cui sarei pure disposto a intonargli un coro di incoraggiamento allo stadio. E perdonatemi se non piace ai piu’.
    Per prima cosa, ca va sans dire, io spero tanto che la squadra improvvisamente si metta a giocare e che arrivi a salvarsi rendendo inutili tutti i nostri commenti e le nostre preoccupazioni. Questa premessa era facile ma anche in questo caso bisognerebbe pensare a un futuro dignitoso.
    Se mi lasciate esprimere il desiderio, io vorrei tanto (lo dico?) che se ne vadano nell’ordine Remondini, Sagramola, Osti e Pavone. Rossi che resti pure, tanto non e’ che un Pea o un Reja, peraltro nomi del tutto degni, siano dei fenomeni a confronto. Al contrario mi spaventa chi oggi e’ delegato a fare delle scelte, vorrei tanto che non ne facesse piu’ perche’ non vorrei mai vedere l’arrivo di un neo Cavasin di triste memoria.
    Lato “arrivi”, chi vorrei davvero non e’ un giocatore. E’ un signor Gasparin oggi a spasso. Magari portandosi dietro un simil-Pecini (quello vero purtroppo sara’ a Monaco) e riprendendo il filo del discorso aperto 3 anni fa (quello che ha portato Icardi a Genova). Ripeto, so che ha portato anche Curci ma anche Marotta prese talvolta dei giocatori modesti e anche Mantovani prese Paulo Silas per giocare la Champions… Tutto non si puo’.
    Con un DG e un DS che conoscano il calcio e persino senza cambiare il tecnico attuale, sono sicuro che si riuscirebbe ad affrontare il momento, il mercato di gennaio, e a riportare questo ambiente agli onori che merita. E a toglierci dalla cosa piu’ deprimente e mortificante per noi tifosi, molto piu’ della lotta per la salvezza: l’improvvisazione e la mediocrita’.

  84. fabrizio perfumo scrive:

    Cari fratelli blucerchiati – tutti, chi la pensa come me o in modo molto diverso – in primis il mio plauso ad Andrea Lazzara e a Paolo 1968 : mi riconosco nelle loro analisi, lucide e ponderate pur nel riconoscimento dell’incredibile sagra di errori e orrori. Societari principalmente. Tutto discende sempre da lì. Detto questo vedendo un campionato modestissimo considero delittuoso non aggrapparsi ad ogni minima risorsa per provare a salvarsi. Ora, io vedo un allenatore in grande difficoltà e confusione ma non da ora: da marzo la Samp non ha identità che è qualità fondamentale anche quando si è scarsi. Il Chievo dell’anno scorso era molto scarso. Corini gli ha dato un’identità e si sono salvati con largo anticipo. Non possiamo pensare a gennaio, dobbiamo pensare ad arrivarci ancora in grado di lottare poi toccherà alla società. Per far questo occorre infondere a chi scende in campo la fiducia di essere meglio di quello che si è. L’allenatore – e mi dispiace – infonde sfiducia e tristezza. E’stato travolto dalla mediocrità della squadra invece che arginare la stessa con la sua esperienza. Avessimo pareggiato con il Sassuolo avremmo ripreso una squadra, il Cagliari, in involuzione impensabile fino a qualche settimana fa e tenuto a fianco il Bologna, che ha gravi problemi societari , più complicati dei nostri. Sedare l’ansia è il primo obiettivo: fosse stato fatto nel 2011!!! Siamo retrocessi con squadre buone ( nel 99, nello stesso 2011) perchè non dovremmo salvarci con una squadra debole? Dal momento che qualità tecniche ce ne sono poche conta la freddezza. Di pensare partita per partita, tempo per tempo. Rossi non ne sta dando e dal momento che ora non si possono mutare i giocatori occorre cambiare allenatore: costi quel che costi. Qui, ora, la società deve battere il primo colpo. Possiamo lucrare su questi piccoli fattori – psicologici – per rimanere in linea di galleggiamento. Centrare una guida tecnica con queste caratteristiche mi pare la priorità immediata. Tra Rossi e società ci sono irrisolti e non detti che minano l’operato dello stesso. Io vorrei salvarmi anche in caso di società inadempiente che non dovesse operare perfettamente a Gennaio. Per far questo occorre qualcuno che – pure da visionario – ci creda, magari per dimostrare qualcosa al mondo ( Corini – Mihailovic – Chiesa). Occorre chi non vada allo scontro con la società, pur essendo questa il problema. Lo dico pur essendo uno che non nasconde di volere un’altra proprietà non avendo fiducia in questa che non ha passione sufficiente e che non si è evoluta in 11 anni ma, invece, involuta notevolmente. Ma voglio la “mia”, “nostra” Samp in A e continuo a credere sia possibile anche perchè vedo scricchiolii sinistri anche in altre compagini che sono lì con noi. Ci vuole personalità in queste situazioni, Rossi è compresso, sofferente, piatto . Capita: a lui è già successo a Firenze, l’episodio Liaiic il sintomo di un disagio evidente di un ottimo allenatore di campo improvvisamente non più adeguato allo stress di dover lottare con una squadra che, per blasone, non è votata a quel tipo di lotta e che sicuramente si attendeva almeno tre acquisti degni di questo nome, che sarebbero bastati a veleggiare in acque tranquille, quelle nelle quali lui ci farebbe vedere anche un calcio se non bello, almeno, equilibrato. Ci si salva anche da scarsi ma bisogna avere il coraggio di provare a cambiare le cose, possibilmente semplificandole al massimo e anche escludendo chi commette troppi errori in campo. Anche Rossi potrebbe riuscirci ma dovrebbe cambiare modo di pensare e parlare e mi pare difficile alla sua età. Lui sta anche difendendo una carriera e lo capisco. Lui ha giustamente espresso le sue perplessità alla società per forzare il mercato di gennaio : ha fatto bene ma il braccio di ferro su questo fronte può spaccare tutto. “La società farà la società”. Mi può anche piacere quello che dice ma non mi piace la faccia con la quale lo dice. E’ una faccia da triste e perdente e pare il segnale di una guerra dei nervi tra chi non vuole dimettersi e chi vorrebbe lo facesse. Il bene della Samp dimenticato. saluto blucerchiato a tutti.

  85. Paolo1968 scrive:

    Posso lanciare un sondaggio?
    Chi è per Delio Rossi e chi vuole l’esonero, senza mille spiegazioni?

    Io sono per Rossi.

    • flex scrive:

      Sono per Rossi pure io.

    • YumaS2001 scrive:

      nessuno, oggi, meglio di lui, tra i disponibili

    • Bulgaro scrive:

      Io no. (un po` castrante il non poter spiegare … :P )

    • matteo84 scrive:

      asolutamente Delio Rossi tutta la vita……..è come dare una panda senza ruote as Alonso e chiedergli di vincere il modiale piloti

    • Fabrizio scrive:

      Io stò con Delio.

    • Cristian scrive:

      Seppur con alcune colpe sul groppone io terrei ancora Delio. Non vedo di meglio sulla piazza a campionato in corso. A giugno si può anche prendere Zeman con una squadra costruita sul suo modulo. In corsa sarebbe un azzardo. Per chi continua a chiedere Ballardini non verrà mai perché da mia esperienza personale posso dire che avrebbe gran parte dello spogliatoio contro. Se verrò smentito e Ballardini arriverà alla Samp avrò ancora più paura di retrocedere.

  86. Gipo Samp scrive:

    Contro il Sassuolo la squadra ha prodotto solo una reazione nervosa che l’ha portata all’arrembaggio e dalla quale sono scaturiti dei goal casuali su palle inattive e in seguito a feroci mischie in area, l’unico modo in cui la squadra di Rossi riesce a segnare. Oltre che con i rigori e i regali dei portieri avversari. Con chi prendersela? Cosa fare? Purtroppo è ormai evidente che la causa principale del disastro sono in primis i Garrone, che hanno sprecato malamente una grossa parte dei loro 220 milioni spesi per la Samp. Una cifra enorme con la quale un Sartori (non occorreva attendere che lo dicesse Sessarego, perché perfino un mio amico casellante sulla A 12 che legge tutti i giornali sportivi, me lo ripeteva da alcuni anni) oppure qualche altro capace DS o DG, i quali con i soldi sprecati dai diversi incapaci che si sono susseguiti, ci avrebbero portato in coppa o almeno fatto dormire sonni tranquilli in A. Adesso inizia il travaglio dell’allenatore già vissuto con Atzori. Da qualunque parte si guardi la situazione, direi che più che grave è disperata. Infatti, il solo cambio dell’allenatore e i rinforzi di gennaio potrebbero anche non bastare. Rossi non era assolutamente da riconfermare. Per quest’affermazione bastava tener conto dei suoi deludenti risultati ottenuti nel finale dello scorso campionato quando ci siamo salvati grazie al suicidio del Palermo e l’aver considerato i suoi precedenti di Firenze quando dimostrò di essere ormai al tramonto con la Fiorentina che rischiava la B e la fragilità di carattere dimostrata con l’aggressione a Ljajic. Qualche tifoso dice che la colpa non è sua ma dei giocatori. Ma lui a Bardonecchia cosa faceva quando Osti in qualità di mago del mercato faceva incetta di mediocrità incomprabili per la A? Andava per funghi? Invece la Società ha elargito a un potenziale disoccupato un faraonico biennale da 5° stipendio della serie A più 400mila euro di maxi premio salvezza, che percepirà anche in caso di esonero. Senza contare il costo del suo team. Incredibile!!!!!!!. La società vorrà intervenire a gennaio con acquisti di qualità che significano altri 15/20 milioni, in aggiunta alla copertura dei 25 milioni di buco di bilancio già previsti? Permettetemi di dubitarne.
    Solo un’annotazione tecnica: Costa in serie A è ormai IMPRESENTABILE e non da ieri, ma da tempo. Fermandoci al recente vedi i goal di Verona e Sassuolo. I nostri giovani li dobbiamo aspettare, dicono i soloni opinionisti delle TV genovesi, pare però che le nostre promesse Kristicic e Obiang siano in continuo peggioramento, mentre le altre provenienti dalla B confermano di non andare oltre tale standard. Per contro, il Sassuolo, non Juve, Inter o Milan, hanno trovato pronti subito i Berardi (94’) e Faria (90’). I giornali genovesi e molti opinionisti per guadagnarsi meriti presso la Società, ci hanno sempre venduto che bisogna seguire la politica dei giovani citando come esempi l’Atalanta ed Empoli, dimenticando però di fare presente ai tifosi che tale politica porta queste Società a vivacchiare in un continuo saliscendi tra la A e B. Chi s’accontenta gode? Forza Samp.

    • YumaS2001 scrive:

      se EG non vuole metterci troppo del suo la dimension samp è quella di “diritti televisivi” + “botteghino” + “capacità gestionale”
      sui primi due punti non ci sono problemi, la capacità gestionle però, purtroppo, è negativa ed affossa il totale!!!!!

  87. luca scrive:

    scusa leggo oggi dello striscione contro Garrone !!!!!! anche se si parla di solo dieci persone , perdona Andrea ma il PRESIDENTE non si è convinto che in verità poi solo un 10% probabilmente è adirato con lui ma il restante 90% lo è con D.S e D.G !!!!!!!!!! mettendo alla porta questi due “incompetenti” automaticamente fermerebbe la contestazione e darebbe uno scossone non da poco ! sei d’accordo ?

    • MadMick scrive:

      Hai ragione Luca: un licenziamento dei fenomeni, mettendo sotto contratto un serio DS ci porterebbe a vivacchiare fino a gennaio con la speranza di poter comprare qualcuno.
      Ho solo un enorme dubbio: che si chiami Osti, Gasparin, Braida o chi vuoi tu…i soldi glieli metterebbero in mano i Garrone.
      Quindi, come succede ormai da anni, sarebbero davvero pochi per sistemare questa squadra.

  88. max scrive:

    mi spiace dirlo ma l’allenatore ha delle grandi responsabilità. non ha avuto il coraggiosi cominciare con un modulino e battere su quello. vi sembra normale dopo 11 giornate schierare 11 formazioni differenti e peggio è 11 moduli differenti. io modestamente alleno ma errori come quelli visti fare nemmeno nei campetti provinciali si vedono. la squadra è quella che è ma ci sono colpe gravi di allenatore e DS che hanno avvallato gli ingaggi dei giocatori. poi che ci fossero pochi soldi è vero ma si può pescare con pochi soldi anche ottimi giocatori e quello è compito dei direttori sportivi e dell’allenatore.
    premesso cio dispiace che ci sia tutto questo pessimismo a partire dal conduttore che capisco deve fare audience ma dovrebbe essere più equo e equilibrato.
    dico solo che al 25 del primo tempo domenica con i 2 centrali con cartellino giallo ho detto a mio amico che assisteva con me alla partita che costa sarebbe stato espulso. è cosa statistica e normale. perché non è stato sostituito? finiamola di non vedere gli errori di chi dovrebbe guidare la squadra e poi perché il conduttore non dice che mezza squadra è contro o meglio non sopporta più l’allenatore con i suoi modi poco eleganti? lo so io ed i giornalisti non lo sanno? mi spiace veramente cche tale situazione si protragga e lo dico da abbonato dal 1968 anno in cui vidi la mia prima partita allo stadio con i vdi cristi, delfino , dordoni etc etc e ne ho viste di tutti i colori ma alla fine dico
    FORZA SAMP sempre e comunque

    • andrea.lazzara scrive:

      Il conduttore sarei io? :-) Devo fare audience? Dove? In tv forse…qui scrive chi vuole e non ci arriva uno spettatore in più e a me non entra in tasca un centesimo(neppure dagli spettatori in tv se per questo…). Lei sa che mezza squadra è contro l’allenatore? Visto che io non lo so..mi dice la sua fonte? E chi sarebbe..la mezza squadra contro e perchè? Grazie

      • YumaS2001 scrive:

        conduttore?!?
        mi scusi ?!?
        dove trovo un biglietto?
        lo acquisto da lei?

        e questo bus mi porta a brignole?

        ahahahaha
        andrea hai un futuro!!!!

      • Crovo scrive:

        Scusa Andrea, ma che mezza squadra è contro l’allenatore lo ha detto chiaramente Simona Chiavaccini in una trasmissione in cui eri presente anche tu, e nessuno di voi (Porcella, Arnuzzo) ha osato contraddirla…

        • andrea.lazzara scrive:

          Le frasi di Simona erano un pò diverse. Un conto è avere una dialettica in una squadra(quando giocavo a basket anche io mi incaz…se giocavamo in un modo piuttosto che in un altro), un conto è remare contro un allenatore…

  89. riki61 scrive:

    Dott. GARRONE, ormai è chiaro che il problema sei TU !!!
    La tua presidenza è soltanto il marchio di qualità dell’incompetenza, il tuo perbenismo
    è solo un mare di dabbenaggine, il tuo “progetto” è già un cumulo di macerie, il tuo operato fonte di gioia rossoblù come mai prima d’ora, il Bignami della tua avventura sportiva sta tutto in una sola parola ……FALLIMENTO !

    • bisciagoal scrive:

      Caro Riki
      dalle tue parole deduco che tu hai la soluzione al problema..giusto?
      hai trovato uno sceicco? un magnate? Berlusconi si è stancato del Milan e vuole comprarsi la Samp? oppure stai pensando di esporti di 75 milioni in prestito alla Carige come ha fatto il ” Bresidende che non molla”??
      Va bene criticatrer..si

      • Lollo scrive:

        Biscia , in effetti un aspetto vergognoso ( che ora sembra marginale ma non lo è ) è che il Doria con tutti i suoi enormi limiti di cui stiamo parlando da mesi, sembra avere un bilancio in ordine, è in fondo alla classifica però gli stipendi vengono pagati e la società sembra solida ( dico sembra perchè non sono esperto di questioni economiche e non ho mai visionato i bilanci vari ), squadre come il Bologna, ma anche il Genoa o le decantatissime Lazio e Roma , della quale si parla ogni santo giorno su tutti i TG RAI come dell’apoteosi del calcio, hanno debiti da paura e si tengono a galla grazie ai soliti decreti ad hoc; la Roma poi ( fonte ” La Stampa ” ) ha una voragine di bilancio immensa: anch’io giro in Ferrari se me la fanno pagare nel 2080; per amor del vero , queste cose è giusto sottolinearle ; sono quindi d’accordo con te, le due ” colpe ” principali dei garrone a mio avviso sono: 1- l’aver gestito malissimo la qualificazione ai preliminari e 2- l’essersi fidati ed affidati alle persone sbagliati, in alcuni casi veri e propri incapaci per non dire peggio da Guastoni e Tosi ad oggi

        • Cristian scrive:

          Il bilancio della Samp non è per niente in ordine. Anche quest’anno chiuderemo il bilancio con un passivo di parecchi milioni di euro che il presidente se vorrà dovrà ripianare. Però parliamoci chiaro i dirigenti li sceglie lui. Sagramola e Osti li ha scelti lui. Se non sei riuscito a tenere a posto i conti e per di più hai una squadra modesta evidentemente c’è qualcosa che non va. La bravura di un presidente sta nello scegliersi i migliori dirigenti sul mercato. Quando noi abbiamo preso Sensibile Prade’ era libero! Se non ricordo male anche Marino. bisogna affidare le chiavi della società a gente esperta e con un certo curriculum non dilettanti allo sbaraglio. Due nomi che ora sono liberi Corvino e Lo Monaco che se lasciati lavorare e con un certo budget a disposizione porteranno ottimi giovani. Ma sto sognando teniamoci Sagramola e Osti.

  90. El Cabezon scrive:

    @ fabio
    dici bene quando scrivi che l’avvento di Edoardo Garrone aveva riportato un minimo di entusiasmo in seno alla tifoseria, io stesso (che credo mi porterò la cicatrice della retrocessione finchè campo) ritrovai un pizzico di ottimismo e fiducia verso il futuro proprio perchè pensavo ( e si pensava in generale ) che essendo “più tifoso” del papà avrebbe potuto lasciarsi un pò più andare in sede di campagna acquisti ( intendiamoci, non che mi aspettassi che a Bogliasco approdasse Cristiano Ronaldo… )
    Permettimi però di dissentire TOTALMENTE sul resto del tuo post, non ci si abbona in base alla squadra che si costruisce in estate o meglio, credo che farlo a seconda degli acquisti sia da “simpatizzanti”, da gente che evidentemente alla domenica non sa cosa fare e non da chi ha davvero la Samp nel cuore…
    E anche se detesto le percentuali sono dell’idea che almeno qui da noi al massimo il 5% può abbonarsi per l’acquisto di un giocatore di “nome”…
    E comunque nessuno è obbligato ad abbonarsi, NESSUNO!
    Non rinnovarlo e disertare lo stadio credo che sia la forma più civile e logica per contestare l’operato di una società che non si condivide…

    • fabio scrive:

      Hai chiuso il tuo post dandomi ragione.
      Infatti io non ho mai detto che ci si debba abbonare in base alla squadra (pensa che io lo sono dal 73, e ti assicuro che per un bel po di anni ho visto gente del calibro Mircoli e Logozzo), dico soltanto che -proprio poichè l’abbonamento è cieco, come l’amore- non si può poi fare gli incazzati perchè si è abbonati.
      Ma come gli abbonamenti non si fanno a prescindere ?
      Questa dirigenza impreparata e inadeguata pure se gli abbonati fossero 4.000, altro che storie, e questo bisognava capirlo da tempo, e non tirarlo fuori a fasi alterne e sulla scia dei risultati, buoni o cattivi

    • daddix scrive:

      Perfettamente d’accordo!

  91. Crovo scrive:

    Io credo che in questo momento l’unica cosa sensata (visto che che c’è e che tanto lo pagano lo stesso anche solo per allenarsi) sia far rientrare in gioco Maresca.

    E se l’ostacolo a questo rientro è la persona di Delio Rossi, via Delio Rossi.

  92. Crovo scrive:

    Per quanto riguarda Osti, la domanda di quanto potesse essere davvero in gamba uno strappato con i denti nientemeno che alla …Reggiana io me l’ero posta subito…

    E al solito, avevo preso degli insulti…

  93. rolomba scrive:

    buonasera a tutti,
    mi spiace enormemente esordire in questo blog in un momento così malinconicamente mesto, ma due ordini di motivi mi inducono a presenziare, uno il taglio del blog decisamente prossimo alla mia lunghezza d’onda, appartenendo a quella generazione che come il dr. lazzara ha vissuto grandi ed impercorribili gioie e soddisfazioni sportive, e poi perchè a 1500 km di distanza, credetemi si soffre ancor di più…senza poter condividere con alcuno tale tristezza….inutile piangersi addosso….cambiare allenatore serve a poco, a meno di gravi incomprensioni nello spogliatoio che disconosco e che renderebbero comunque intollerabile il clima alla lunga…schema di gioco sicuramente più coperto, per intendersi 5 dietro 3 in mezzo 2 avanti..infondere sicurezza ed amor proprio a tutti i componenti la rosa….limitare i danni fino a gennaio e cercare di farsi prestare almeno qualche calciatore di categoria poco impiegato e scontento di qualche “big”…..ma soprattutto pensare positivo comunque e sempre in fondo siamo e saremo sempre la squadra più bella del mondo…..una dignitosa serie A ci spetta di diritto e che le cassandre di turno abbiano la compiacenza di esimersi dal vedere tutto nero e cupo..o quanto meno di esternarlo ad ogni piè sospinto…ad maiora FORZA DORIA

    • andrea.lazzara scrive:

      Grazie e benvenuto. Anzi..benvenuti ai nuovi bloggers in un momento così delicato…

      • rolomba scrive:

        sono io a ringraziarLa per l’attenzione dimostrata, meglio esordire in momenti difficili e delicati, quando le cose vanno bene è sempre più facile, l’attaccamento ai colori ed alla società si misura da questi atteggiamenti critici ma assolutamente costruttivi, cercando di contribuire moralmente ad infondere comunque e sempre ottimismo…..per la cronaca domenica sera percorrendo 1000 km sarò a firenze per incoraggiare la squadra….le partite importanti in un intera stagione sono tre al massimo quattro e non bisogna assolutamente sbagliarle……cordialmente rocco lombardo (Locri -RC)

  94. pippo scrive:

    E G forse confida nell “ombrello” dei soldini che gli arriverebbero andando in B? ?…mi aspetto ormai di tutto da lui…

    • andrea.lazzara scrive:

      Questa poi….

    • Bulgaro scrive:

      Per me ha puntato tutto il capitale ERG sulla retrocessione della Samp con qualche bookmaker straniero ….

      Sai qual’e` la differenza tra incompetenza e malafede? EG e` incompetente tu sei in malafede.

  95. stefano(ultras da sempre) scrive:

    Ciao Andrea,è la 1 volta che posto qualcosa però dopo aver letto innumerevoli commenti non ce l ho fatta a non dire nulla.mi piacerebbe che te, che hai la possibilità di parlare con il presidente Edoardo gli facessi questa semplice domanda.in base a quali requisiti si puo fare il ds nella sampdoria? perchè io ad esempio non critico la squadra, perchè i giocatori danno l’anima,e mi vien da rabbrividire al pensiero di come giocherebbbero se non la dessero.L’allenatore secondo me non è in confusione perchè semplicemente le sta provando tutte…perciò si torna al punto di partenza,come fa un presidente a non accorgersi delle 2 campagne di (non acquisti) fatta da questo signore….ricordiamoci che il sig Osti(Tosi) ha in curriculum 2 retrocessioni….prima di mettere in mano il 3 mercato a questo incompetente io fossi nel presidente me ne guarderei bene…poi per concludere se lui malauguratamente facesse il mercato di riparazione che giocatori comprerebbe?l’ennesimo scarto? visto che con Eramo giocatore già in casa non sono riusciti a valutarlo per tempo facendo spendere soldi per poi correre ai ripari con l’islandese?!?! dopo nemmeno 1 mese..grazie per lo spazio e spero in un tuo commento

  96. Tifoso inca....to!!! scrive:

    Penso di aver letto tutti i commenti e un buon 90% (in cui rientro pure io) mettono al centro del “mirino” Garrone e i suoi “giullari”….poi ho notato un’altra cosa di questo 90%, che molti incolpano la stampa di essere troppo “buonista” con la famiglia Garrone e di non averla incalzata a dovere durante il calcio mercato. Beh, io penso che se non lo hanno fatto abbastanza ci sia di base la stessa motivazione che frena molti tifosi a dare vita ad una VERA E PROPRIA CONTESTAZIONE, ovvero le costanti minacce e l’arroganza / permalosità di questa famiglia….da una parte c’è paura che i Garrone vietino la partecipazione a eventi o interviste alla stampa, dall’altra c’è la paura / minaccia del fallimento. Per quanto riguarda il comportamento dei giornalisti non entro nel merito, e sinceramente non me la sento di addossare a loro ciò che semmai doveva essere fatto da noi tifosi…..per quanto mi riguarda siamo arrivati al limite, e la goccia che ha fatto traboccare il vaso è stato il mix fra il risultato di Domenica e le dichiarazioni della “letterina”….della serie la “corda si spezza 2 – la vendetta”. E’ ORA DI DIRE BASTA, di farci sentire, ma soprattutto di farci rispettare anche a costo di rischiare il fallimento!!!!….intanto, come ho scritto in commenti precedenti, se continueranno a rimetterci e non gli faranno fare lo stadio (ma soprattutto l’albergo di lusso e centro commerciale) se ne andranno via comunque, fregandosene di noi tifosi, proprio come hanno sempre fatto!!!!!…..una volta tanto, mi piacerebbe che la tifoseria organizzata richiamasse la tifoseria per una manifestazione civile, ma molto decisa magari sotto Corte Lambruschini per pretendere il rispetto che meritiamo….poi se Garrone capisce, prenderà provvedimenti e cambierà atteggiamento BENE sennò grazie arrivederci e a MAI PIU’!!!!!….e quel che sarà sarà!!!

  97. Big Dave scrive:

    Va bene che siamo ancora a novembre, ma la vedo davvero nera. Perchè l’anno della retrocessione almeno in autunno i punti in cascina li avevamo messi.
    Non solo perdiamo in modo indegno con le big, ma arriviamo a prendere 4 pere da una diretta concorrente per la salvezza che, fino a pochi giorni fa, tutti davano già per spacciata. Per di più in casa nostra, dove in questi casi l’apporto del pubblico dovrebbe darti una scossa in più.
    Va tutto male.

    EG sta sparendo dalla scena, e ciò non significa che sta cercando un acquirente ma che semplicemente non vuole avere guai con la tifoseria e non ci mette la faccia. Chi pensa che a gennaio interverrà per migliorare la rosa è un povero illuso, se avesse voluto farlo lo avrebbe fatto in estate, quando anche i bambini avevano capito quanto la squadra era gramma. “Arriverà un centravanti esperto e di categoria, è un ruolo chiave”, “Gioco frizzante e simpatico”, “Ci salveremo senza soffrire”, “Meglio dell’anno scorso”, “Alziamo l’asticella”, “Mai più serie B”…devo continuare? Queste promesse false come i fiori di plastica sono l’emblema di come quest’uomo abbia ormai perso la bussola, non ci stia capendo nulla e non meriti nemmeno uno straccio di credito. Ha fallito, se ha buon senso si dia da fare per trovare un acquirente serio nel mondo, chi se ne frega se è cinese, russo, indonesiano, giapponese o malgascio. E il bello è che è pure permaloso. E’ stato un fallimento totale. Fra l’altro, ha senso fissare un tetto ingaggi TOTALE (del tipo, la somma degli ingaggi non deve superare un tot.), perchè così ti puoi permettere di pagare di più un giocatore buono (e se gli altri puntano i piedi gli dici: “migliora e ci arrivi anche tu”)…ma non ha senso mettere un tetto agli ingaggi INDIVIDUALI, perchè se ti impunti a non voler dare più di un tot al singolo giocatore, significa che la media qualitativa di ogni tuo giocatore sarà mediocre…come infatti è adesso. E significa che non potrai/vorrai mai prendere giocatori un po’ più buoni, con l’inevitabile conseguenza della B. Ragionamento che possono fare anche i bimbi. Incredibile, poi, la capacità di quest’uomo di circondarsi di inetti. Che se avesse una capacità “opposta” a quest’ora avremmo già vinto tre scudetti. Via Tosi, arriva Sensibile. Via Sensibile, arriva Osti. Ogni volta che se ne va uno grammo e incompetente, e magari potremmo pensare che di peggio non si può fare, EG tira sempre fuori il coniglio dal cilindro. E’ davvero un fenomeno.

    Sagramola è da cacciare subito, perchè se uno preso per far quadrare i conti afferma di non esserci riuscito pur indebolendo la squadra significa che ha fallito.

    Osti è un mediocre, vive sulla Luna, è uno yesman senza arte nè parte, incapace di fare mercato, abile solo nello scialacquare i soldi comprando decine di mezze figure da serie B a peso d’oro anzichè prenderne pochi ma buoni da serie A. Le sue risposte oggi mi hanno lasciato esterrefatto: “Non mi sono accorto che non c’erano i nuovi acquisti in campo”…o ancora meglio, “non è detto che gli acquisti debbano giocare”…cioè, ma allora cosa li hai comprati a fare? Per fargli fare i raccattapalle? Li hai comprati per passatempo? In questi momenti mi chiedo davvero nelle mani di chi siamo finiti. Questi non si stanno rendendo conto di nulla, mi sembra di rivivere la stagione di 3 anni fa. La perla migliore è stata “il gruppo sta rendendo al di sotto delle aspettative”: questa è forse la più emblematica. Perchè in estate TUTTI, dal primo all’ultimo tifoso (compresi nonni, nonne, zii, zie, bambini, cani e gatti di ogni tifoso), avevano capito che la squadra, così com’era, rischiava la B al 90%. Solo loro, branco di incompetenti, non lo avevano capito. Quindi lui può dire che “il gruppo sta rendendo al di sotto delle aspettative”…ma noi potremmo dire “no caro Osti, la squadra sta rendendo proprio per come ci aspettavamo”.

    Delio Rossi, poi, è nel pallone: 3-5-2, 4-4-2, 4-3-1-2, 4-3-1-2, 3-4-2-1, 3-4-2-1…non capisce più niente. Già il materiale a disposizione è di pessima qualità, ma anche lui non insiste su uno schema preciso e su un 11 titolare…con la conseguenza che poi i giocatori, già scarsi di loro, non capiscono più nulla. Alcuni di loro passano dal campo alla panchina, dalla panchina alla tribuna e poi dalla tribuna al campo…nel giro di poche partite. C’è una schiera di epurati senza ragione, fra cui cito:
    Eramo – Epurato dopo mezza partita con la Juve (forse si pretendeva che giganteggiasse contro Vidal e Pogba?), può essere più scarso dell’Obiang di oggi?
    Poulsen – Non è un fenomeno, ma può essere peggio di due mestieranti da serie B come Barillà e Gavazzi?
    Maresca – Lento, ma l’unico coi peidi buoni e con esperienza. Mistero.
    Salamon – Nemmeno ancora provato. Eppure avrebbe le caratteristiche per fare sicuramente meglio di Palombo.
    Rodriguez – Ormai con questo ci rinuncio. Fatto giocare mezzora in un anno e già bollato come bidone mentre misteriosamente in Cile ancora piangono per la sua partenza, Rossi è riuscito a non farlo giocare nemmeno quando De Silvestri è stato fatto riposare. Forse deve ancora prendere la patente B, forse non sa ancora bene l’italiano, forse non conosce ancora la ricetta del pesto.

    I giocatori in genere ci mettono cuore, ma puoi metterci tutto il cuore che vuoi: siamo parecchie spanne sotto al 95% delle altre squadre di A. Persino il Sassuolo, alla prima stagione in A della sua storia, è venuto a bombardarci. E pensare che c’era chi lo dava come la più scarsa. Ebbene, cari miei, mi sa proprio che la più scarsa siamo noi.
    Totale incapacità di segnare, di fare 3 passaggi di fila, di avere uno straccio di gioco. Persino compagini come Chievo, Bologna, Livorno e Sassuolo, pur nella loro modestia, sono squadre costruite con criterio, compatte e quadrate.

    La tifoseria? Ammirevole. L’unica componente a non meritare questo sfascio. Però troppo moscia. In altre piazze, questi figuri sarebbero stati come minimo contestati, civinclmente beninteso. Provate a pensare una situazione simile a Roma, Milano, Firenze, Torino o Napoli. O anche dall’altra parte del Bisagno. Bisogna far capire a questi ceffi che siamo stufi. Ma cosa ci vuole per mettere sù una sana contestazione? Dobbiamo aspettare di scendere in C? Questi personaggi sono abituati troppo bene, pensano che ci vada bene tutto. Invece a me pare ora di mettergli un po’ di pepe sotto al sedere. Continuando a fare la tifoseria molle e perbenista facciamo il male della Samp. E tutto in nome di cosa? Dello “stile Samp” di Paolo? Con Paolo certi personaggi non avrebbero mai messo piede a Corte Lambruschini, il discorso non ha senso. E con questi personaggi, lo stile Samp non esiste più da un pezzo. Tanto vale che gli facciamo capire che non siamo fessi. Io sono d’accordissimo con lo striscione di oggi a Bogliasco, perchè non sopporto più EG come persona e i Garrone come famiglia. Basta coi perbenisti “e se va via Edoardo come si fa? Chi ci prende? Spariamo!”…difatti auguro a EG di trovarsi un sostituto. Se si chiude una porta si apre un portone. Meglio un presidente povero ma entusiasta. Perchè una Sampdoria ridotta così male almeno da un presidente “povero” la accetterei, ma da questi no, è inaccettabile. E’ doppiamente umiliante.
    Non so davvero che cos’altro dire.
    Sconfortato, deluso, amareggiato dal vedere la nostra amata ridotta a zimbello calcistico dell’Italia intera, derisa da tutte le tifoserie di A e B. Umiliazioni a non finire, personaggi indefinibili in serie (Il “comitato strategico”, Tosi, Sensibile, Sagramola, Osti), derisioni, prese in giro dai genoani (ormai siamo la loro vera, grande fonte di gioia…mentre alcuni di loro ormai scelgono di non infierire, il che è pure peggio perchè gli facciamo tenerezza), un futuro nero, un presente da incubo. E sembra che gli unici a soffrirne siamo noi tifosi.
    I giornalisti nazionali (sia televisivi che “cartacei”) non fanno che sputare sulla Samp, non fanno che “celebrare” la nostra povertà tecnica imbarazzante, non fanno che dire che nessuno merita la B più della Samp. Siamo diventati i disgraziati, i poveracci, gli scarsi, quelli tristi.
    L’unica soluzione è un’UTOPIA: cacciare in blocco Osti e Sagramola, magari anche Rossi che è in bambola. Prendere un mister pragmatico da salvezza, un Ballardini (chissenefrega se è un ex Genoa), prendere un ds e un dg con le contropalle (perchè gli investimenti devi farli anche qui, visto che mi sa che a Osti gli hanno promesso qualche buono benzina). Gasparin? Corvino? Certo, questi non verrebbero qui a fare le figure di fango, chiederebbero garanzie. Altrimenti si brucerebbero la carriera come sta facendo Delio. Poi, 15 milioni cash da investire a gennaio e via quel ridicolo tetto ingaggi a Lega Pro. Un portiere decente da A (non uno che fa il “compitino” e prende gol non appena gli fanno un tiro un po’ più angolato), un esterno sinistro che non sia il Gavazzi o il Barillà di turno, un regista dai piedi buoni, un centravanti di categoria.
    Solo così ci si salva.
    Ma è un sogno, roba da Alice nel Paese delle Meraviglie.

    • Lollo scrive:

      sottoscrivo anche le virgole, le pause e i puntini di sospensione !!!

    • MadMick scrive:

      Tutto tristemente vero!
      Bravo Big Dave

    • Cristian scrive:

      Concordo su quasi tutti i concetti da te elencati. Ma Ballardini no ma no perché fosse genoano perché per me non è l’allenatore che ci serve ora. Con questo materiale umano stenterebbe anche Mourinho. Quoto totalmente un cambio radicale dirigenziale. Via Sagramola e Osti e arrivi un vero Dg e un vero Ds. Sempre che Garrone lo voglia fare. Far fare il mercato a Osti a gennaio e sperare che Sagramola metti a posto i conti mi sembra di continuare a perseverare. Questi mesi saranno cruciali per capire che fine faremo un immobilismo sul mercato e sui quadri dirigenziali dovrà far riflettere. Cambiare solo l’allenatore mi sembra come buttare la polvere sotto lo zerbino di casa.

  98. mauri scrive:

    Ho visto l’allenamento a Samp tv e non potevo credere ai miei occhi.
    Si insulta chi ha messo nella Società centinaia di milioni di euro, evitandone prima il fallimento, permettendole quindi di continuare ad esistere, regalandoci poi anche tante belle soddisfazioni, poi patimenti e ancora gioie, e lo si “invita” in ultimo a lasciare per raccattare un applauso da chi?
    Siete voi dello striscione che volete rilevare la Sampdoria, riempiendola di milioni a pioggia, assumendo migliori dirigenti, migliori tecnici, migliori giocatori per regalare a tutti i tifosi gioie infinite?
    Se non siete voi a voler rilevare la Sampdoria e non vi rendete conto che continuando a insultare Edoardo Garrone, lo metterete nella condizione sì di lasciare, ma portando i Libri in Tribunale, lasciando fallire la Società, perché non c’è nessuno che voglia rilevarla, che voglia gettare tanto denaro e magari rovinarsi la salute.
    A Bogliasco vorrei vedere striscioni e sentire cori di incoraggiamento, far sentire alla squadra il calore di chi ama davvero la Sampdoria, perché appena tre anni fa le contestazioni, gli insulti, non ci hanno evitato di finire rovinosamente in B.
    La squadra ha bisogno di lavorare serenamente, ritrovare la fiducia nei propri mezzi, ma soprattutto ne ha bisogno la il Presidente, affinché possa prendere le decisioni giuste per il bene della Sampdoria.
    Dai Sampdoria, i tuoi colori sono così belli che non si può non amarti sempre!

    • Luca Pavia scrive:

      Io l’anno della B lo ricordo solo per le scooterate e le torte a Bogliasco, di contestazioni non me ne viene in mente nemmeno una… Ma forse tu vivi su un pianeta diverso dal nostro…

      • Bulgaro scrive:

        Io mi ricordo una cascata in bocca a Rispoli all’aereoporto di ritorno da Nocera …

        • Fabiosamp scrive:

          Sarà stato un incidente…

        • Luca Pavia scrive:

          Eravamo già in B…io mi riferivo all’anno della retrocessione e comunque, viste le prove indecenti offerte da società e squadra, non si può escludere che qualche testa calda arrivi a questo tipo di reazione. Mi sembra non si possa considerare affatto una contestazione strutturata.p

    • Lollo scrive:

      Più che abbonarsi in 20.000, seguirla più o meno ovunque, sostenerla fino alla spasimo ingoiare rospi su rospi ( retrocessione più ridicola che scandalosa nel 2011, record di derby persi, gente inguardabile in campo, in panca e nella stanza dei bottoni, corde che si spezzano… ) non possiamo fare, se poi, a fronte di uno scempio calcistico e gestionale che ci sta portando a rischiare seriamente la seconda retrocessione in 3 anni come un Lecce qualunque ( senza offesa per il Lecce ), pochi e sottolineo pochi di noi iniziano a mugugnare e provano a manifestare il loro dissenso ( legittimo in democrazia )..beh mi sembra veramente il minimo.
      Ammiro la tua dedizione, ma se a fronte del molto speso dai Garrone nella Sampdoria ( come tu stesso ammetti e come è innegabile ) i risultati sono questi vuole dire che molto si è sbagliato, a mio avviso la principale ” colpa ” di Garrone sta nel non saper scegliere i collaboratori, e non è poco: nessuno può dare giudizi sulle dinamiche societarie, aziendali e familiari, ma fare buon calcio e tenere la squadra dignitosamente a galla ( in fondo è questo che chiediamo ) senza sperperare danari è possibile, però ci vuole gente valida: mi vengono i brividi a pensare che si pretenda di sostituire un Delio Rossi con un Corini; dici che la Sampdoria si ama: sono d’accordo con te ma se anche i vertici societari l’amassero come noi o se anche solo facessero la loro parte come noi facciamo la nostra non saremmo a questo livello…

  99. claudio scrive:

    Caro fabio quello che hai scritto ne sà molto di “bibinismo”.Forse non sai che la campagna abbonamenti prelazione sud e altri settori è finita molto prima della fine della campagna acquisti, ma lo capisco xche evidentemente sei un tifoso da tastiera e divano.

    • fabio scrive:

      Caro claudio, ti sbagli di grosso, poichè sono abbonato dal 1973-1974 (anno iniziato con una penalizazzione di 3 punti).
      Stavolta la frase fatta del divano ci azzecca ben poco..
      Unicamente mi danno molto fastidio quelli che cascano sempre dal pero, e per quali la colpa è sempre degli altri.
      Chiaro che le colpe non sono dei tifosi, ma è anche chiaro che chi si abbona in 20mila sapendo precisamente i dirigenti che ha (da 10 anni), lo fa a suo rischio e pericolo.
      E non mi tirare fuori Osti o Sagramola, perchè non sono piombati qua con una catapulta, ma qualcuno li ha chiamati….

  100. bisciagoal scrive:

    A quei dieci “poveretti” che ieri a Bogliasco hanno inscenato la protesta voglio esprimere il mio totale disgusto soprattutto per il termine “indegno”, usato contro una persona ed una famiglia, che sicuramente con mille errori, ci ha comunque permesso di stare a galla in questo ultimo decennio..
    La ciliegina sulla torta è stata poi la contestazione alla squadra ed in particolare a Capitan Gastaldello ( l’unico che l’anno della retrocessione si ridusse l’ingaggio, giurando fedeltà ai nostri colori).
    Ma che cavolo avete nel cervello???? Pensate che ci sia la coda di sceicchi intenzionati a comprare la Samp?? Pensate che insultando questi giocatori inesperti o semplicemente scarsi, le prestazioni miglioreranno??
    Pensate che invitando Delio Rossi a smetterli di allenarli perchè troppo scarsi andrete ad aumentare la loro autostima??
    Siamo nella merda, nessuno lo nega..e nessuno nega le responsabilità di tutti gli attori in campo e del Presidente (.la cui vera grande colpa è quella di circondarsi sempre di incapaci) ma porca miseria vogliamo essere anche un po’ razionali e ragionare anche su chi orientare la protesta??
    Ripartiamo da un semplice concetto: Osti e Sagramola ( che ieri a Bogliasco sono stati gli unici a non essere contestati…incredibile!!!) si sono dimostrati incapaci e comunque hanno sperperato un budget modesto ma sicuramente non inferiore a quello di almeno 10 squadre di A che ora ci stanno sopra….allora vogliamo fare qualcosa di concreto: i tifosi chiedano un incontro al Presidente e chiedano l’immediata rimozione del “gatto e la volpe”…dopo di che il Presidente nomini un nuovo DS ( e finalmente che non sia uno “scappato di casa”) che programmi la campagna acquisti e cessioni per gennaio per raggiungere al più presto la salvezza.

    • robbby70 scrive:

      Condivido tutto al 100%

    • Fabiosamp scrive:

      Biscia purtroppo ormai anche le varie componenti della tifoseria organizzata hanno capito che dopo anni anni che si incolpano dirigenti (o pseudo tali) allenatori (o pseudo tali) e giocatori e arrivato il momento di andare all’origine del problema…
      Per quanto mi riguarda sono favorevolissimo ad una pesante contestazione( nei limiti della legalità si intende) nei confronti di Garrone per indurlo a vendere al più presto…su questo punto ti ricordo che in questo mondo tutto può esser venduto e tutto può essere comprato…l’unica variabile e il prezzo…e comprare una attività alle soglie del fallimento può essere molto redditizio.
      Poi biscia io amo la Samp e per me e la squadra più bella ed appetibile del mondo quindi ho l’illusione di pensare che qualche persona affidabile abbia voglia di legare il proprio nome alla nostra splendida maglia…
      Quindi usciamo da questa schiavitù mentale di pensare che dopo Garrone ci sia il nulla,poi sono certo che Garrone essendo comunque persona per bene abbia il dovere morale e la volontà di lasciar i in buone mani,sper che tutte le sue energie vengano m piegate in questo senso…

  101. piero scrive:

    No, ma ragazzi li avete visti gli errori di Costa? Quando mai ha fatto cose così? Sembrava fosse rimasto a casa con la testa. E di Gastaldello? E l’esultanza di Pozzi dopo il gol? Secondo me c’è sotto qualcosa, ma nello spogliatoio.
    Sbaglierò, ma secondo me Rossi non ha più la fiducia della squadra…
    Cazzate di mercato estive a parte…

  102. fabiosamp scrive:

    Ciao Andrea,
    Ho letto di un arrivo imminente di Braida alla Samp,sicuramente un uomo di calcio…
    Speriamo che a 67 anni non senta il bisogno come tanti lumbard di venire qui a svernare ma,se arriva, arrivi motivato.
    Chiedo una tua opinione in merito.

  103. moussa dembelè scrive:

    Andrea,
    in qualità di giornalista forse puoi (vuoi?) soddisfare una mia curiosità.
    Quando leggiamo certi articoli tipo quello comparso ieri sul Secolo, che raccontano cosa ha fatto e detto Rossi da domenica sera in avanti, inclusi i colloqui privati con la Società (della serie, non è andato a Roma come fa di solito, ha detto di non sentirsi più sicuro di evitare la retrocessione con questa squadra ed altri particolari) come fa l’articolista a riportare certi fatti se non era presente? Questo, vorrei essere chiaro, indipendentemente dall’articolo del Secolo sul quale non ho opinioni particolari. Da lettore mi piacerebbe saper se qualcuno “racconta” ai giornalisti quel che è successo dietro le quinte.. Ripeto: non ti sto chiedendo un’opinione di merito sull’articolo del Secolo ma solo di soddisfare una mia curiosità di lettore, così come a Luca Pellegrini avrei chiesto come si marca Giuseppe Rossi domenica. Grazie in anticipo.

    • andrea.lazzara scrive:

      Ogni giornalista ha le sue fonti. E non solo nel calcio. Anzi, occupandomi anche di cronaca, le fonti sono molto importanti soprattutto in altri settori… Ed è una prassi, a Genova, a Milano, a Parigi, a New York. E’(anche) il nostro lavoro

      • moussa dembelè scrive:

        Andrea, grazie per la risposta. Pensavo fosse un post off-topic ed ero pronto a non essere pubblicato ma la diatriba sulla stampa che sta venendo fuori sul blog mi dice il contrario.

  104. sampdorianamente scrive:

    Sulla cosiddetta contestazione……
    Fossi in EG sarei più preoccupato per quelli che non c’erano. Una contestazione di così poche persone significa ANCHE che tante sono ormai sfiduciate e a Novembre non è bello.
    Secondo TE LA SEI CERCATA: lui, EG, vive la realtà di tutti i giorni in maniera ovattata. Ha forse idea di quanto, molti di noi, hanno dovuto subire il menaggio dei colleghi di fedi calcistiche diverse dalla nostra (bibini, juventini, interisti, milanisti ecc.ecc.) per aver perso in casa con il Sassuolo? Già solo per questo dovrebbe chiedere scusa!

    • YumaS2001 scrive:

      ai bibini parla della carige; rsipondono una frase con “gomblotto” e spariscono

      • Claudio scrive:

        Visto il momento della Samp, sei proprio sicuro che sia il caso di guardare in casa d’altri? Prova a dare un’occhiata al bilancio 2012 della Samp. Una perdita d’esercizio di quasi 40 milioni di euro. E per il bilancio 2013 lo stesso Garrone ha detto che la perdita sarà intorno ai 25 milioni di euro.
        Parli dei debiti dei cugini verso Carige: prova a dare un’occhiata ai debiti verso le banche della Samp e della holding di famiglia che controlla la Samp. Ti accorgerai che è meglio interessarci dei fatti nostri …
        Un altra cosa: avere dei debiti verso le banche è normale per qualsiasi SPA. Ma è normale se a fronte dei debiti verso le banche esiste un patrimonio attivo: hai idea di quanto vale oggi il patrimoni giocatori della Samp?

  105. sillyname scrive:

    Abbiate pazienza se intervengo ancora. La situazione e’ difficilissima ma c’e’ un limite a tutto.
    Criticare Garrone e’ sacrosanto. E’ stucchevole, poco empatico, ha poco carisma, e’ incapace di dare entusiasmo. Per assurdo, l’unica volta che si e’ lasciato appena appena andare ha fatto un errore madornale, anche se in buona fede: ha parlato di squadra frizzante e di asticelle che si alzano. Lo ha fatto una volta e, visto il risultato, ora ce lo siamo giocati dfefinitivamente: non lo fara’ proprio piu’.
    Pero’ non dovrebbe essere difficile da capire una cosa. Che Garrone e’ da solo, nel mezzo: da una parte una societa’ nella quale e’ in atto una guerra interna e dall’altra una famiglia che lo ostacola in ogni modo. E attenzione, lo stesso identico problema aveva suo padre che per fortuna per anni ha almeno potuto contare su Marotta.
    Garrone e’ ricco ma sicuramente molto, molto meno di Berlusconi. Eppure nemmeno al Milan da un po’ di tempo si buttano i soldi dalla finestra.
    Purtroppo una delle caratteristiche dei Garrone e’ che non sono in grado di giudicare i collaboratori, quindi sbagliano a raffica e la baracca non si raddrizza mai. Non c’e’ bisogno di fare una lista per ricordare. E hanno pure quel po’ di arroganza che li fa “sbroccare” come aveva sbroccato Duccio con Marotta (che conseguenze da quel giorno!….). Lui aveva poi avuto la sorte di incocciare Gasparin ma non lo ha lasciato fare e se lo e’ giocato in pochi mesi. Il che conferma l’assunto.
    Inoltre sia Duccio prima che Edoardo dopo rappresentano la Samp, societa’ della holding che genera perdite e continua necessita’ di rifinanziamento. Da una parte a esempio la ERG di Alessandro che si riqualifica e fa utili, da un’altra la Samp che continua a essere un rubinetto aperto. Secondo voi come ci si sente ad avere quel ruolo in consiglio di amministrazione? Lo vorreste voi?
    Io non ho alcuna simpatia per Edoardo ma l’ho gia’ detto, non vorrei essere nella sua posizione. Soprattutto ora, se mi sentissi pure dire che sono indegno mi verrebbe voglia di mandare tutti a….
    Io spero tanto che faccia breccia un poco di buon senso. Mettiamola cosi’. Se si presenta qualcuno con i quattrini e un progetto (ok, e’ solo un modo di dire, non ce lo ha nessuno, ma tanto per capirsi), chiediamo con energia a Garrone che se ne vada. Fino a quel giorno lasciamo stare l’unica parte solida, anche se piena di difetti, che abbiamo in dote. Anche se questo vuol dire essere condannati a vivacchiare.
    Piuttosto, io mi permetto di dire ancora una volta che non esistono dirigenti di azienda che dicano pubblicamente cio’ che hanno detto Osti e Sagramola negli ultimi giorni. Nemmeno Rossi e’ incolpevole, anche se solo al terzo posto. La societa’ e’ nel pieno del casino e in questo modo non si va da nessuna parte. Non dimentichiamo 3 anni fa: non siamo andati in B perche’ eravamo “scarsi”. A meta’ dicembre, pur con il famoso Curci in porta, avevamo 26 punti. Siamo andati in B perche’ a un certo punto il timone e’ sfuggito di mano e c’e’ stato solo casino. Un crollo totale che non si giustifica solo con la modestia della squadra senza Cassano e Pazzini. 12 punti in 22/23 partite li fa qualunque armata brancaleone. Invece prima c’e’ stato l’affare Cassano (e pazienza, si poteva rimediare), poi Gasparin, Favero, Pecini, Tosi, Pazzini, Cavasin…….. Il casino, la confusione, il disastro.
    Appena Edoardo ritorna a Genova, secondo me dovra’ pur prendere atto della situazione. Le colpe sono nel manico, non si discute e lui ha la grande colpa di non capire nulla del mondo del calcio e di non sapere giudicare coloro ai quali affida le chiavi della macchina.
    Ma forse noi tifosi invece di chiedere la sua testa faremmo molto meglio a chiedere a lui la testa di qualcun altro….

    • Massimo Pittaluga scrive:

      che garrone e presidente di erg sia così meno ricco di berlusca non direi guardati erg fatturato e Fininvest fatturato. berlusca prima generazione garrone quarta e più grandi petrolieri privati italiani. sono più low profile. vedi ad es mai ferrero in giro a sovraesporsi? lo sai che ferrero è l’uomo che dichiara di più in italia? questo non implica che i garrone li debbano gettare nel calcio ci mancherebbe ma lo stanno facendo spendono molto di più di quello che vorrebbero perché non investono nel patrimonio primario per fare impresa calcio ovvero i giocatori. mi sembra che esempi di squadre che investano e poi sanno fare plusvalenze ce ne siano udinese fiorentina ad esempio per citare realtà avvicinabili. magari riportare uno alla gasparin gli farebbe spendere subito ma poi negli anni rientrerebbero o quantomeno non farebbero bagni stile retrocessione 2010. credo che sia ancora in tempo per farlo. si tappino il naso per una sessione di mercato spendano e poi a vendano con criterio in mano a un dg competente. se si retrocede si svende quel poco di buono che rimane.

    • Bulgaro scrive:

      Abbastanza condivisibile, anche se io vorrei eccome essere nei suoi panni :)
      Per grandi che siano i suoi problemi ha serenamente tutti i mezzi per poterli affrontare, io no :P

      Detto cio`, ribadisco che non e` semplice trovare bravi dirigenti per il calcio d’oggi che non e` solo la ricerca del giocatore bravo, ma una gestione a 360 gradi che non ammette il minimo errore.
      Ho letto della possibilita` Braida, suggestiva (ma visto che e` una notizia del Tuttosport non si avvera` come al solito), sarebbe tanta manna.

    • moussa dembelè scrive:

      Questo è un bel post che dovrebbe far riflettere molti. Complimenti.
      Però una cosa è certa, una squadra di calcio non è un industria. A parte le aleatorietà di un palo colpito o di un infortunio all’uomo più forte, ci vogliono agganci, relazioni “politiche” con squadre forti che ti permettono di avere un giocatore in prestito o di essere alleggerito di un ingaggio. Il pareggio di bilancio e la virtuosità finanziaria, non possono essere raggiunti a breve termine: se la Samp va giù è un disastro economico per i prossimi 5 anni. Quindi il modello è quello di Duccio e Marotta: stabilizzare la squadra in A e poi pensare al resto. La storia degli ultimi quattro anni non va in questo senso. La retrocessione dalla Champions, la A riconquistata per i capelli (a gennaio eravamo quasi in C), il campionato scorso senza più vittorie da marzo e lo scempio tecnico di quest’anno non sono errori di percorso

    • Nicola scrive:

      bravissimo, sottoscrivo al 10000%. Complimenti.

    • fabio scrive:

      Tutto indubbiamente vero, analisi perfetta.
      Resta il fatto che l’incompetenza calcistica dei Garrone persiste sin dai tempi nei quali fummo convinti (a stragrande maggioranza) che questi imprenditori fossero il meglio che ci potesse toccare in sorte.
      Denotando a ns. volta, ed a stragrande maggioranza, di capirne quanto loro, evidentemente….
      Chi è senza peccato (leggasi chi parlò prima e non poi), scagli la prima pietra, questo è il vero punto

  106. Ste 64 scrive:

    Per matteo84
    Analisi perfetta ,mi trovo d’ accordo al100%.,anche sui comportamenti di certi “tifosi”.

  107. gigi scrive:

    Caro Andrea, secondo il mio punto di vista il vero problema della Samp, e causa di sperpero di quattrini e risultati scadenti, è il direttore sportivo. Dopo i Borea e Marotta, nebbia. In fase di campagna acquisti è certamente l’allenatore, che indica su quali ruoli andare ad operare, ma poi sul mercato è il DS che conclude gli “affari”.
    Diciamo che di “affari” dall’acquisto di Pazzini (era Marotta) in poi, non ne sono stati fatti ma invece si è speso molto, e molto male. Mi dispiace per Garrone, il quale tutto sommato di soldi ne sta mettendo, ma purtroppo al solo fine di ripianare danni e perdite di bilancio, non per rinforzare la squadra.
    Il progetto del nuovo stadio fa pensare ad una progettualità corretta di medio lungo periodo, cioè un Presidente che ci crede; ma i continui errori nella scelta dello staff, fa pensare che i suoi buoni propositi a breve termineranno in un fallimento completo, causato: dalla incompetenza dei vari Ds che si sono alternati, dalle ulteriori perdite societarie che una nuova retrocessione porteranno e dalla storica e monolitica visione della politica Genovese che da sempre ostacola ed impedisce il realizzare chi qual si voglia opera (se penso a disneyland che poteva essere costruito da noi invece che a Parigi, mi viene il magone ).
    Io allo stadio ci vado dal lontano 1967, allora avevo 8 anni, e di Presidenti ne ho visti molti ma non ricordo un filotto così costante di scelte sbagliate , non vorrei che in questo filone ci fosse anche l’esonero di Delio, non dimentichiamoci che sta allenando una formazione primavera infoltita da qualche ex giocatore.
    Tu come la vedi?
    ciao e grazie Gigi

    • robbby70 scrive:

      Sottoscrivo parola per parola

    • Cristian scrive:

      Ma i Ds chi li sceglie? Garrone! Se tu hai un minimo di ambizione non vai a contattare Osti che si sta dimostrando anche peggio di Sensibile. Se Garrone tenesse alla Samp come alle sue altre aziende perderebbe meno soldi e avrebbe anche squadre più competitive.

  108. Marus scrive:

    son d’accordo su tutto o quasi. credo che il cambio d’allenatore non serva anche se anche Delio sta iniziando a perdere la bussola. l’unica cosa su cui mi permetto di dissentire caro Andrea è la tua frase iniziale non voglio passare dalla parte di quelli che a fine settembre, già progettavano la squadra per la serie B prossima ventura”. Io purtroppo ero tra quelli, e non credo che si dovesse essere matti o disfattisti per vedere un organico palesemente inadeguato. Ritengo solo di essere sufficientemente preparato per giudicare 13 giocatori della rosa attuale da serie B.
    Inoltre mi permetto anche di dissentire sulla bontà del Gentsoglu (sic) e del Kristic trequartista. Direi che siamo alla frutta se pensiamo che un centrocampista con un piede e qualche buona partita alle spalle possa diventare qualsiasi cosa (trequartista appunto, ma anche bandiera della Samp, numero 10, ma anche regista di centrocampo). Senza voler essere troppo duro mi sento di poter dire che non basta aver avuto una brutta malattia ed averla scampata bella per meritare
    tutto questo credito. Rosina che gioca in B farebbe il trequartista meglio. Analogo discorso si può fare per Obiang.
    Tutto l’ambiente doriano ha commesso l’errore di sopravvalutare questi ragazzi.
    su Delio Rossi debbo purtroppo dire che mi sarei aspettata fosse più esigente con la società, ma la stupidata di Regina va bene anche sulla fascia a centrocampo nel 3-5-2 , ha subito mostrato l’attitudine dei garrone a circondarsi di yes man ( e Delio Rossi lo è diventato col raddoppio dello stipendio).
    ora come ora siamo da B sparata

    • Gipo Samp scrive:

      “Tutto l’ambiente doriano ha commesso l’errore di sopravvalutare questi ragazzi”

      Se Lazzara me lo passa, ti dirò che la colpa maggiore l’hanno i media genovesi e gli opinionisti delle TV nostrane, che ce li hanno sempre venduti come i futuri Lampard e Gerrard, influenzando i tifosi.

      • andrea.lazzara scrive:

        Quindi la Sampdoria l’ho costruita anche io come le mie opinioni? :-) ps te lo passo, che c’è di male in questo messaggio? Nulla. Solo che non credo proprio che la stampa, le tv…io!! si abbia tutti insieme questo straordinario potere..

        • Dorianodoc scrive:

          Non avete certo questo potere!!! Giusto Andrea. Ma li ricordo benissimo i commenti sui “grandi ritorni”, ad esempio, di Eramo e Regini. Neanche fossero arrivati Dani Alves o Xavi Alonso. Arrivavano dei ragazzi dalla B, ma i commenti erano entusiasti sui “colpi” di Osti. Queste cose si ricordano……

          • andrea.lazzara scrive:

            L’amico Luca Pellegrini, che non è proprio uno sprovveduto, di Eramo ne ha sempre parlato molto bene…

          • Cristian scrive:

            Andrea lo scorso anno Pellegrini, che stimo molto, diceva che Kristicic valeva più di Kovacic. Insomma non sempre ci si azzecca anche se Eramo forse e’ stato bruciato un po’ troppo frettolosamente.

  109. gianfra scrive:

    Hanno ragione quei tifosi che a inizio anno venivano tacciati di essere genoani perchè criticavano questa campagna acquisti.
    La rosa è inadeguata e in più siamo messi male in campo Delio Rossi non ha tutte le colpe ma è in confusione.
    Ci sono allenatori in giro che fanno giocare bene anche i morti , purtroppo Iachini non è libero, Corini potrebbe essere un’idea.
    Concordo che andando avanti così è B certa, ma bisogna arrivare a Gennaio limitando i danni il più possibile e poi intervenire sul mercato di riparazione.
    Manca un regista, un esterno d’attacco e un esterno di fascia in difesa.
    P.s, quando lo si faceva osservare a inizio anno alcuni furbi tifosi facevano l’ironia.
    Sinceri complimenti.

  110. robmerl scrive:

    Visto che siamo già agli esperimenti (nelle prossime tre partite possiamo fare uno o due punti al massimo), non potremmo provare questa formazione 3412?
    Tozzo
    Mustafi (Berardi) Gastaldello (Mustafi) Regini

    DeSilvestri Krsticic Eramo (Obiang) Renan

    Gentsoglou

    Gabbiadini Eder
    Perso per perso…

    • Crovo scrive:

      Può sembrare un azzardo, ma di provare Tozzo lo penso da tempo pure io.

      Non potrà essere peggio di Da Costa!

      La mia idea però è che, per avvicendare il portiere, Rossi stesse aspettando che facesse una cappella davvero micidiale, tipo Perin contro la Fiorentina, o che si facesse addirittura qualche gol da solo.

      Invece lui ha fatto tanti errori piccoli e medi e, soprattutto, tante “non parate”.

      E in mancanza di un sostituto affidabile o di prestigio, si vede che l’area tecnica si accontenta così…

    • Marus scrive:

      tozzo in porta, eramo e renan a centrocampo e gentsoglu dietro alle punte????????????????????????? sarai pure sampdoriano caro mio, e per ciò ti abbraccio, ma il tuo pusher deve aver tagliato male le dosi.

      • robmerl scrive:

        sei simpaticissimo, marus, ma ti assicuro che non mi faccio: saranno allucinazioni dettate dallo sconforto. Però vieni dal mio carruggio: eramo e renan non sono tanto peggio di certi celebrati “campioncini ” che giocano sempre mentre dovrebbero andare in tribuna

      • robmerl scrive:

        Caro Marus, ti assicuro che non mi faccio: forse le mie sono allucinazioni dettate dalla disperazione: però Eramo e Rena, che non giocano MAI, non mi sembrano peggio di tanti altri; magari hanno anche un pizzico di motivazione in più. Chissà. A sto punto, provare non costa niente. Ti abbraccio anch’io.

  111. Luca Pavia scrive:

    Buongiorno a tutti.
    ATTENZIONE!!!!
    Non facciamo cazzate! Zeman non è allenatore per tentare di salvarsi. Lui le squadre le costruisce e le allena in estate, da subentrante fa solo disastri.
    Per favore, se proprio volete cambiare prendete un allenatore che abbia già salvato una squadra da subentrante…

  112. Crovo scrive:

    Una parola sola sul nome di Zeman, che circola in queste ora…

    A giugno sarei stato contentissimo.

    Ma adesso non mi sembra la persona più adatta per un subentro in corsa…

    Anzi, mi pare che ovunque sia arrivato a stagione iniziata, sia finita malissimo….

    Lui, più di ogni altro, ha bisogno di lavorare con la squadra almeno un paio di mesi prima che il suo gioco e i suoi automatismi vengano assimilati.

    Che Dio ci aiuti!

    Almeno ha i capelli…

    :-)

    • andrea.lazzara scrive:

      Sono con te. Zeman, se inizi a lavorare in un certo modo( e mettendo in conto le ire del Palazzo alle prime dichiarazioni..fuori dall righe) può andare bene con la preparazione da svolgere. Adesso, sinceramente, mi lascerebbe molto perplesso( sperando ovviamente, che se mai dovesse capitare, possa essere smentito)

    • Stefano_1970 scrive:

      Possibile che sia la scleta x il prossimo campionato e nel mentre si cerchi dla salvezza con lo sresso Rossi o jn “trahhettatore”?

  113. sampdorianamente scrive:

    A sto punto come diceva Jerry Lee Lewis….. se andrò all’inferno ci andrò suonando il pianoforte….. ZZ in panca
    Tozzo
    De Silvestri Mustafi Salamon Costa
    Rodriguez obiang renan
    sansone petagna gabbiadini…..

    ;-)
    poi a Gennaio si vede

    • Fabiosamp scrive:

      Il tuo post e delle 8:55 ergo fai colazione con la grappa?
      :) si fa per sdrammatizzare…

      • sampdorianamente scrive:

        Risposta a tono con la mia provocazione :-)
        però non credo che se arrivasse ZZ la formazione sarebbe molto diversa

  114. Daniele da Rapallo scrive:

    Scusa Andrea ma secondo te, vista la campagna acquisti, chi è in grado nella società Sampdoria di scegliere un allenatore tra quelli a disposizione ?
    Io sento tanti nomi tranne quello di Ballardini che ha tirato fuori dai guai una squadra mal costruita (non debole ma mal costruita…) per 2 anni di fila.
    Corini, Pea, Ficcadenti ? Nomi da brivido con poca esperienza. Intanto bisoga cambiare prima il DS, perchè sia lui a fare le scelte anche di mercato.

    Si da la colpa a Delio Rossi ma se lui concorda una scelta di rosa di nomi e di ruoli e poi gli prendono di gran lunga i più scarsi di che cosa vogliamo accusarlo, di essere aziendalista ? Di avere accettato questa sfida, prendendo un lauto stipendio ? Forse..! Resta il fatto che non credo sia diventato garmmo tutto in un colpo, bensì abbia avuto la pecca di fare delle rimostranze velate alla società una volta che i risultati non arrivavano.

    Zeman ? Mi sembra scelta anacronisstica e pericolosa : non ha il Pescara infarcito di gioielli della serie B che gli ubbidivano. Ora infatti si sono piazzati tutti bene.
    Se mandare via l’allenatore è la panacea di tutti i mali, che si faccia; oltretutto dargli un ultimatum a Firenze con una delle sqadre più forti del campionato-

    Quindi, prima cosa un valido DS sopprattutto con validi osservatori (cosa fondamentale e sottovalutata), poi il mercato. Sagramola si occupa di questioni più finanziarie (magari con un occhio ai contratti) e delle questioni stadio e cose varie. Resta il fatto che se la famiglia smorza gli entusiasmi del presidente il circolo vizioso è destinato a ripetersi, pur con la possibilità di far scelte migliori in tutti i sensi a parità di budget.

  115. Lidia scrive:

    I dieci contestatori di Bogliasco hanno dato voce ad una protesta che nasce dal cuore.

    Mi sono ritrovata in quel gesto, in quelle mani che sollevavano uno striscione modesto ma con un contenuto inequivocabile. Non ho avvertito esagerazione, sconfinamenti perche’ quando perdi dignita’ e rispetto che sono il valore intrinseco, patrimonio di ogni squadra, societa’ di calcio con tifoseria compresa, il danno che arrechi non ha prezzo. Oggi qualcuno si vuole mangiare l’anima della Samp.

    E’ vero, siamo lo zimbello di tutti, parlano di noi senza ritrosie con accenni pesanti, ci deridono, ci considerano degli “scappati di casa”.

    La parola indegno non e’ spuntata per caso, e’ frutto di una serie di vicissitudini al limite del grotteso, con personaggi che sembrano scelti col lanternino, in primis il presidente che colleziona batoste su batoste, vuole risparmare e perde soldi per strada, da il portafoglio in mano a scellerati che sperperano senza ritegno tanto che di alcuni investimenti (Rodriguez, Salamon ecc.) sappiamo solo che sgambettano sotto il sole di Bogliasco.

    Basta sentimentalismi, stringiamoci e sosteniamo, Gastaldello che si porta dietro quel pegno di fedelta’, che non e’ un diritto acquisito, nato dalla cenere di una retrocessione, con annessi e connessi, scandalosa.

    Avendo toccato il fondo oggi si respira aria di stravolgimenti. E l’intervento dei dieci di Bogliasco e’ nulla rispetto a quello che l’informazione ha oggettivamente prodotto. Se siamo nauseati noi, comprensibile che lo siano quelli che commentano. Il cuore mi dice ben vengano volti nuovi: Braida al posto di Osti-Tosi? Galliani perche’ no, al posto di Sagramola? Zeman, tutti all’arrembaggio ma dietro quanti ne prendiamo?

    Vorrei che fosse l’alba di un nuovo giorno, che suggellasse un periodo di pace e serenita’ come nelle storie a lieto fine. Non mi sono ancora arresa del tutto.

  116. max scrive:

    rispondo al Sig Lazzara. credo si dovrebbe ogni tanto essere un po più sereni e comunque
    le informazioni che ho sono abbastanza note e non credo doverle insegnare nulla anzi
    anche lei ha scritto che voi giornalisti avete le vs fonti ed anche noi comuni mortali abbiamo le ns. ma questo non è il problema. non capisco pero’ per quale ragione nessuno fa critica al mister che scusate se lo ripeto ha le sue colpe. un allenatore che da luglio allena la squadra (senza tenere conto dell’anno passato ) e dice tranquillamente che sta ancora cercando il modulo da applicare con questi giocatori mi lascia perlomeno perplesso.
    eppure passa per un grande allenatore.
    chissa se mi farete cambiare idea con motivazioni valide
    FORZA SAMP!

  117. Federico 10 scrive:

    Buongiorno a tutti voi blogger allora visto che a quanto pare a pagare come sempre sia l’allenatore,io fossi in lui a firenze domenica sera schiererei tutta la faraonica campagna acquisti fatta dei vari barillà eramo regini biarnason ecc ecc e poi una volta finita la partita andrei d’avanti alle televisioni a dire ecco visto che qui quello che ha perso la bussola sono io che non ci capisco più niente ecc ecc, quella che è scesa in campo stasera è la sontuosa campagna acquisti e questi sono i risultati.Arrivederci e grazie,lo sò è un sogno e impossibile da realizzarsi in quanto è stipendiato dalla sampdoria.

  118. Emanuele scrive:

    Corini noooooooooooooooooooooooooooooooooooo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Vi prego!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! BASTA CALVI

    • doria65 scrive:

      Fai parte dell’esercito di persone che segue questa teoria (ho già letto qui ed altrove molti post di questo tipo…). E pensare che credevo che il Medioevo fosse finito da un pezzo…

      Che, se viene Conte lo butti dalla torre? Perché guarda che tolto il parrucchino è calvo pure lui…

      Poi che Corini (per questioni tenciche) sia o non sia la persona giusta ognuno è libero di pensralo e ci mancherebbe… Ma bocciarlo perché è calvo… ma per piacere…

      Mi tocco se ci sono…

      • Fabiosamp scrive:

        A volte farsi una risata?

      • YumaS2001 scrive:

        sei calvo anche tu?
        eh, eh, eh, si fa per scherzare, dai!
        non ti arrabbiare!

        • doria65 scrive:

          No, tanti difetti ma un po’ di capelli (qualcuno grigetto) ci sono… :+)

          Solo fatico a digerire la superstizione, è una cosa che proprio non riesco a concepire

          ciao

  119. Paolo1966 scrive:

    Da Costa Fornasier Palombo (Salamon e’ infortunato…) Regini Rodriguez Eramo Bjarnason Wzsolek Barilla’ Gabbiadini Petagna
    Belin ce ne sarebbero giusto 11…

  120. Emanuele scrive:

    Ne abbiamo già preso uno pelato con la faccia da perdente dal Chievo Verona direi che può bastare no???????????

  121. Gipo Samp scrive:

    @ max (88)

    Sono d’accordo con te per quanto riguarda l’allenatore come testimoniano i miei commenti. Del DS che doveva approdare alla Reggiana non vale neppure la pena parlarne. Sagramola che per 8 anni ha resistito come AD di Zamparini, penso che per mantenersi la posizione deve aver svolto solo compiti di rappresentanza per la sua bella presenza, ma mai preso delle decisioni importanti. Alla Samp, non solo i risultati sportivi sono sotto gli occhi di tutti, ma ogni volta che apre bocca se la Società fosse quotata in borsa subirebbe forti perdite. Non concordo circa il pessimismo che imputi a Lazzara (se non ho male interpretato) che, in specialmodo in una piazza come Genova, dove ci sono voluti 31 anni per completare pochi chilometri di Metro per unire due stazioni, lo considero un giornalista più che coraggioso al quale va anche la mia gratitudine, penso condivisa da altri, perchè ci permette attraverso un blog di buona fattura e conduzione, di esprimere il nostro pensiero e le amarezze sportive per la Sampdoria.
    Circa Rossi rilevo come sia impossibile che abbia ancora così tanti tifosi di fronte all’evidenza dei fatti e risultati, e ciò che mi indispettisce maggiormente è che a sua difesa si schierino anche opinionisti ex calciatori delle TV genovesi di fede genoana o giornalisti bicolori.
    La risposta del perché Rossi sia simpatico a molti tifosi della Sud l’ha data il blogger Flavio nel suo post 57, scrivendo “Rossi ……personalmente una delusione, pensavo fosse meglio, è proprio vero che nello sport come nella vita per conoscere le persone si debbono frequentare, forse era entrato nei nostri cuori quando venne sotto la curva a Roma dopo la sconfitta con la Lazio in finale di coppa”. Capisco i tifosi, ma non EG e i suoi DG e DS, che avrebbero dovuto tenere conto delle sue disavventure di Firenze, indice non opinabile di un allenatore ormai in declino.
    Va da sé che la squadra è mediocre ma Rossi l’ha avallata. Ad ogni modo qualunque squadra anche composta di mediocri giocatori un gioco deve averlo, mentre la Sampdoria è dal girone di ritorno dello scorso campionato che con Rossi al timone non ha uno straccio di gioco. Purtroppo anche se lo cacceranno si godrà due anni di maxi vacanze, lasciando la Samp in un mare di guai.

  122. STEL scrive:

    Per quanto può valere la mia opinione io credo che bisognerebbe sostituire Osti e Sagramola al più presto, prima che i danni siano irreversibili. Delio Rossi secondo me ha chiesto certi giocatori, ma per incapacità, incompetenza dei due fenomeni non sono arrivati, quindi ha dovuto arrangiarsi con ciò che gli offriva il convento sperando di riuscire a far scendere in campo una squadra decente.Così non è stato per cui ha studiato il modo migliore per venirne fuori, (i vari cambi di modulo) ma la rosa purtroppo è modesta tradotto da serie b.Esonerarlo dopo Firenze è una decisione scellerata non vedo in giro allenatori migliori.Quello che poi la società dovrebbe spiegare ai tifosi è perchè dopo aver sbandierato la politica dei giovani si vende Icardi e Poli?Molte squadre hanno giocatori giovani ma che sanno stare in serie A, affiancati da giocatori d’esperienza che fanno la differenza, noi perchè no? Se daranno a Rossi dei giocatori di un certo spessore le cose andranno decisamente per il verso giusto.FORZA SAMP. Nel pieno delle difficoltà risiede l’occasione favorevole.(A.Einstein)

  123. giorgio scrive:

    Tutta gente allegra vuole Garrone nella Sampdoria: Rossi, Zeman…Perché no i…. Fratelli LO TUMOLO!!!

  124. max scrive:

    federico 10 ma secondo lei il sig rossi non sapeva chi compravano???
    osti ha sempre fatto tutto in accordo con il sig rossi ma questo forse lei non lo crede
    o lo sa
    non facciamo finta che il sig rossi sia il meno colpevole. aprite gli occhi e riguardatevi le partite ed i cambi fatti e non fatti. poi ne parliamo
    Forza Samp sempre e comunque

    • Maraschi scrive:

      Lo sapeva benissimo infatti, prima d’iniziare il campionato, aveva detto che l’80% delle squadre che avremmo incontrato sarebbe stato meglio di noi…
      Quindi Sgramola , col suo 70%, è stato ottimista: se siamo nel 20% più scarso abbaimo il 25% di possibilità di salvarci (4 squadre per un posto), e mi sembra che fnora siamo lì.

  125. vincenzo scrive:

    Per quanto riguarda il toto allenatori (nessuno parla di Gautieri che secondo me uscirà..), se proprio deve essere… io vado un po’ controcorrente fermo restando le legittime perplessità di chi mi ha preceduto: sarei contentissimo dell’arrivo di Zeman, per quello che ha rappresentato fuori e dentro il campo mettendoci sempre la faccia e mai banale nelle esternazioni, inoltre vedrei delle partite entusiasmanti nel bene e nel male, entusiasmo che oggi manca a tutti i livelli.. . Se si vince bene e se si perde amen, si tifa per i colori indipendentemente dai risultati.

    Forza Sampdoria

    • Lollo scrive:

      come sarebbe, se si perde amen ?? bisogna cercare di salvare le penne ad ogni costo..altro che bel gioco e divertimento !! se dovessimo retrocedere sarà durissima tornare a galla …

      • YumaS2001 scrive:

        si cerca di salvare la pelle!!!!!!
        giusto, duri e cazzuti!!!!!!
        con la fionda contro i carri armati!!!!
        e se si perde?

        suicidio di massa?
        no!
        amen, sarà b.
        poi si risale

  126. FISH65 scrive:

    Maury( post 98),
    sei sampdoriano quanto me e, come me, stai soffrendo.
    Ma, lasciamelo dire, è anche grazie a tifosi come voi che siamo arrivati a questi punti. Tifosi sempre e comunque troppo acritici, sempre e comunque schierati con chi ormai è indifendibile ma che sa, in ogni caso, di avere un credito illimitato.
    Ti offro un piccolo promemoria. Pur trascurando le innumerevoli promesse fatte da E.G, negli ultimi anni, “qualcosa” è comunque successo.

    1) Preliminari champions affrontati con la squadra chiaramente INDEBOLITA rispetto a quella che aveva terminato la stagione precedente.

    2) Nella stessa stagione, siamo retrocessi. Era un’impresa titanica, ma perfettamente portata a termine grazie all’allontanamento(sacrosanto!!) di Cassano ed alle cessioni, PER FARE CASSA, di Pazzini e Marilungo. Gli arrivi? MACHEDA E MACCARONE!! Dimenticavo, per risparmiare un po’, si ingaggiarono i mitici Cavasin e Tosi. LEGGENDARI!!

    3) Si riparte dalla B. mi ricordo di aver pensato:”Assumeranno persone esperte e dalle indubbie qualità!” Et voilat, sempre per risparmiare qualcosa, ecco gli ingaggi di Atzori e Sensibile. Sostanzialmente DUE ESORDIENTI! Che, infatti, hanno costruito una squadra imbarazzante, che ci stava portando ai limiti della zona retrocessione.

    4) Dopo l’esonero di Atzori, finalmente c’è stata una parentesi di BUONA GESTIONE societaria. Si è capito che era il momento di spendere e si è investito un congruo numero di milioni x ridare compettività alla rosa. Che infatti, tra mille peripezie e grazie anche a qualche episodio fortunato, ha raggiunto la serie A.

    5) Purtroppo però, la scorsa estate, la rosa che si è salvata con affanno lo scorso campionato è stata indebolita. Saldo attivo di 5 mln sulla campagna acquisti e netto taglio(10 mln) del monte stipendi. Un bel risparmio, niente da dire! Ma così si torna in B sparati!

    Tu parli di libri in tribunale. Ma gestire una società in questa maniera, senza entusiasmo nè ambizione è forse anche peggio. Nessuno chiede la luna, solo una squadra in linea con le possibilità della famiglia Garrone e con nostra grande tifoseria. Ti assicuro che altrove, con tutto questo pregresso, avrebbero dato fuoco alla sede della società costringendo il presidente all’esilio!! Altro che un innocuo e sacrosanto striscione a bogliasco!
    Ma E.G. ha parlato di una Samp che, in sostanza, deve essere autosostenibile.
    COSA SIGNIFICA?? Che se in una stagione le entrate sono ipoteticamente 100, si potra spendere 100? Ok, ma allora a cosa serve un presidente facoltoso?
    Sarà sufficiente un OTTIMO COMMERCIALISTA, no?
    Secondo te, come fa allora il Chievo ad essere in A da 10 anni con entrate nettamente inferiori a quelle della Samp ed un presidente che fa panettoni?
    Per non parlare di Atalanta, Udinese, Rumente, Bologna, Parma, Catania, Cagliari..
    Se, come penso, retrocederemo, sarà la seconda negli ultimi 3 anni in serie A.
    Cosa che non mi sembra sia capitata alle suddette società…

  127. flex scrive:

    Ciao a tutti
    Se devo andare a lavorare e ho lo scooter che non parte posso chiedermi se dipende dal fatto che è vecchio e che avrei dovuto sostituirlo da anni, o forse che avrei dovuto fare più manutenzione, oppure che ne avrei dovuto acquistare uno migliore, poi posso anche prendermela con chi lo ha fabbricato, sostenendo che ha fatto uno scooter pessimo, oppure con me stesso per la mia incompetenza nello scegliere uno scooter che fa schifo, oppure per essermi fatto consigliare da uno che ne capisce ancora meno di me, oppure con la mia taccagneria, sarebbe bastato spendere due lire in più e tutto questo non sarebbe successo. Posso anche prendermela con tutti quelli che invece di avvertirmi che avevo uno scooter di merda mi tranquillizzavano dicendo che era ancora in buone condizioni. Posso fare tutte queste cose e anche tante altre, tuttavia il mio scooter continua a rimanere lì fermo e vorrei evitare di fare tardi in ufficio.

    Fuori di metafora credo che in questo momento l’unica cosa che si può fare è decidere sull’allenatore e così come aveva proposto paolo68 anche a me interesserebbe conoscere il vostro parere, preferibilmente motivato. Alcuni spunti di riflessione:
    1) Rossi non ha ancora individuato uno schema di gioco e nemmeno quali sono i titolari e quali sono le riserve. E’ lui che si è rincoglionito oppure ha a disposizione una rosa talmente mal assortita e qualitativamente scarsa da rendere tutto estremamente complicato?
    2) E se i problemi dipendessero da lui è così semplice trovare l’allenatore giusto? ad esempio oggi è uscito il nome di zeman: secondo me sarebbe un suicidio.
    3) ci sono problemi di organizzazione di gioco ma ci sono evidenti problemi individuali: vogliamo paragonare palombo, gastaldello, obiang, kristcic rispetto all’anno scorso? il rendimento di questi giocatori migliorerebbe con un altro allenatore?
    4) la squadra segue ancora l’allenatore? c’è gente che rema contro?

    io terrei ancora rossi e andrei avanti con lui fino alla fine del campionato, se si decidesse di sostituirlo lo sostituirei con iachini, nell’indisponibilità di iachini sceglierei ballardini (non mi interessa che è pelato e che è un ex genoano).

    Un’ultima cosa: non siamo ancora morti.

    • Bulgaro scrive:

      1) sia l’una che l’altra cosa. La rosa e male assortita, ma Rossi l’ha fatta rendere ancora meno del suo valore.
      2) zeman rende bene nella mediocrità, in generale cercherei un allenatore che prediliga il tridente.
      3)forse sì, il problema per alcuni è chiaramente mentale,evidentemente Rossi non è riuscito a gestirli.
      4) gente che nello spogliatoio ce la possa avere con Rossi non dovrebbe mancare …

      concordo con l’ultima considerazione

  128. Dado scrive:

    Se viene Zeman a stagione in corso l’unica cosa positiva è che incremento il mio portafoglio…

    Mi gioco 100 euro ogni domenica sull’OVER nelle partite della Samp!

  129. El Cabezon scrive:

    Leggo oggi in giro per il web che qualora non dovesse vincere a Firenze Delio Rossi sarebbe esonerato, voglio augurarmi che sia una “forzatura” giornalistica perchè se fosse vero sarebbe una carognata senza precedenti!
    A meno che contro i Viola non avvenga una disfatta totale, che non arrivi il “segnale” che la squadra non è col mister, allora in questo il caso il discorso cambierebbe…
    Però per cortesia…NO ZEMAN!
    Non suicidiamoci!

  130. luca scrive:

    ragazzi teniamoci stretto Rossi !!!!!!Zeman non và bene per le squadre in corsa !!!! ma soprattutto dove sono i giocatori adatti al suo gioco ?????????????per favore e Corini o Mangia o Colomba o altri ….lasciamo perdere , se proprio dovessi fare un nome sarebbe impopolare ! BALLARDINI

    • Daniele da Rapallo scrive:

      Concordo.
      Andrea mi sai dire come mai non viene preso in considerazione Ballardini ?

      • andrea.lazzara scrive:

        Forse, ma vado a intuito, per possibili conseguenze di tipo..ambientale.

        • Michele G. scrive:

          Scusa Andrea, ma, se non erro, stavano per concludere con Gasperini un paio di anni fa, e non credo che qualcuno si fosse fatto scrupoli per le sue origini rossoblu. non mi pare che i motivi per cui non si sia concluso l’affare fossero di natura ambientale.

          • andrea.lazzara scrive:

            Verissimo. Ma credo che in quel caso ci fossero pochi dubbi sulla qualità del tecnico che si andava a prendere. In questo caso Ballardini(che, ti arrivo a dire, se inserito nel lotto dei papabili, sarebbe forse la scelta migliore) non da questa garanzia. Comunque non è nemmeno giusto fare il funerale sportivo a Rossi prima che si sia giocato le sue chance a Firenze e prima che ci sia qualsiasi mossa societaria.

          • fabio scrive:

            Ma Gasperini ha sempre dichiarato che dalla samp ha ricevuro solo qualcha ttestato di stima, e non vi è mai stato nulla

        • peter scrive:

          Pero’ Del Neri al genoa e’ andato senza problemi.

  131. aston scrive:

    Ritengo, ammesso che sia vero, che il tentativo Zeman sia il più logico nella situazione in cui siamo.
    Zeman uomo da alti a bassi è certamente più conosciuto per aver fatto risultati con squadre mediocri piuttosto che con squadre competitive.
    Qualunque allenatore per preparato che sia con questa squadra potrebbe fare poco; e gennaio e lontano.
    La storia di Zeman è l’unica che potrebbe avere possibilità di riuscire nell’impresa; i giocatori conoscono la sua storia.
    Le possibilità sono scarse perché la situazione tecnico morale è veramente disastrosa; ma quelle poche credo possano essere legate solo al destino di una persona controversa ma carismatica che ha saputo, a volte tirare fuori , risorse impensabili da cifre tecniche improbabili.
    Su Corini non mi esprimo perché senza storia per valutare: sugli altri alcuni sono buoni professionisti ma a questa samp serve il miracolo!!!
    a.

  132. MARCO scrive:

    E’ facile essere coraggiosi a distanza di sicurezza, vero?
    Vedo che molti sono concordi che questo o quello dovrebbero andare via tra dirigenza e giocatori, ma cosi è troppo semplice ed è un comportamento veramente scorretto.
    Dite chi dovrebbe venire come presidente, come DS , DG, come allenatore,quanti soldi(non nostri ma di una società) dovrebbero spendere. (Noi decidiamo come e quanto devono spendere, ma non vi rendete conto dell’assurdità).
    A mandare via,questo e quello, è facilissimo, ma voglio vedere chi propone il nome di un presidente con la motivazione del perchè dovrebbe prendere la nostra società e non un’altra, e di quanti soldi dovrà spensere per giocatori, (perchè sono i tifosi che decidono quanto spendere giusto?), quali DS e DG prendere visto che nel blog ci sono tantissimi competenti di questo ruolo, di quanto alzare gli stipendi dei giocatori e di rialzare il tetto massimo per gli ingaggi. (tanto sono sempre soldi degli altri)
    Garrone è presidente di una società, come si può pretendere che sappia riconoscere un buon DS e/o DG?Nessuno vi ha obbligato a fare l’abbonamento,nessuno vi ha obbligato di andare a vedere la squadra,nessuno ha obbligato la famiglia Garrone a prendere la Samp e nessuno,tranne i dirigenti ha il potere di fare questo o quello,aal’interno della società, perchè loro sono i propretari,mentre noi solo spettatori che hanno solo il sacro santo diritto di festeggiare o fischiare la squadra, ma nient’altro.

    • fabio scrive:

      Concordo pienamente.
      Era quello che attraverso 2 o 3 post cercavo di sottolineare:
      nessuno obbliga i tifosi ad abbonarsi o a tacere a prescindere, l’unica facoltà che hanno questi ultimi è quella di partecipare o meno all’evento (leggi partita dal vivo), e di fischiare od applaudire al termine dello stesso evento, se incazzati o soddisfatti.
      Punto.

  133. Dorianodoc scrive:

    Anche la gestione del caso Rossi è allucinante. Hai fiducia in Delio? E allora lo tieni a dispetto di tutto. Non hai fiducia in lui? E allora cosa vuol dire aspettare la partita di Firenze? Il fatto che perdi o strappi un risultato positivo come può influire sul giudizio di un professionista? Non è un eventuale pareggio o vittoria(!!!!!) a Firenze che “ritramuta” Rossi in un genio del calcio. Questo per dire che anche in questo caso si naviga a vista e senza nessun progetto serio. Poveri noi….

    • Paolo1966 scrive:

      In effetti… mi viene in mente un mio amico. Si era visto con la fidanzata per mollarsi ma già che erano usciti sono andati a vedere Notting Hill…

    • Claudio scrive:

      Perfettamente d’accordo: é semplicemente sconcertante che si voglia far passare il messaggio che se la Samp non vince a Firenze, la colpa è di Delio Rossi!
      Questa Samp può vincere a Firenze solo se si verifica uno di quegli eventi miracolosi che nel calcio capitano una volta ogni 40 anni.
      La rosa messa a disposizione di Delio Rossi appartiene ad un pianeta calcistico lontano anni luce da quello dei giocatori che ha a disposizione Montella.
      Se la Fiorentina gioca come sa, indipendentemente da chi sieda sulla panchina della Samp, finisce cinque a zero per loro: descrivere questo incontro come un match verità per capire se Delio Rossi può continuare a fare l’allenatore della Samp, è semplicemente ridicolo.
      Questa è semplicemente una squadra scarsa non all’altezza di partecipare al campionato di serie A: chi l’ha costruita dovrebbe avere il buon gusto di prendersi le proprie responsabilità e smetterla di prendere in giro i tifosi scaricando le colpe sull’allenatore

  134. luca scrive:

    Alla luce delle ultime notizie , GRANDE delusione in qualità di Dirigente e non vado oltre in Garrone !!!!1 GRANDE delusione in qualità di allenatore in Rossi , per D.S e D.G non mi pronuncio , ieri sera un famoso ex giocatore ed opinionista di una tv privata regionale ha sintetizzato molto bene il tutto dicendo a questi personaggi “Vergogna , dovreste dimettervi perchè nondegni della Società che rappresentate e soprattutto della Famiglia Garrone ” SONO PIENAMENTE D’ accordo

  135. sampdorianamente scrive:

    Dai sdrammatizziamo un po’… alla fin fine dovrebbe essere solo un gioco.
    Allora per gli amanti della cabala quando siamo retrocessi con allenatori Calvi il campionato finiva in anni con la doppia cifra finale uguale… 1999 2011!
    Il prossimo è il 2014 quindi tranquilli!!!!
    Seconda profezia: l’anno scorso dopo l’esonero di Ferrara, Rossi esordì in casa perdendo 1 – 0 con la Lazio, poi ci siamo salvati. Quindi anche l’eventuale sostituto di Rossi potrebbe esordire in casa con la Lazio….. ;-)

    • Maraschi scrive:

      ti sei dimenticato delle altre due: 1966 e 1977, sempre doppia cifra finale e sempre con allenatori calvi: Fulvio Bernardini ed Eugemio Bersellini…

      • sampdorianamente scrive:

        si non ricordavo…….. però a sto punto mi viene da pensare che sia il conto che hanno fatto in corte lambruschini…… ;-)

      • Massimo Pittaluga scrive:

        ciao maraschi io non ricordo per motivi anagrafici quelle retrocessioni ma ricordo se non erro l’85 con bersellini in panchina 4 posto e coppa italia primo trofeo della samp. questo per dire che forse più che allenatori mancano giocatori. nessuno sa se rossi sia meglio tenerlo o meno ma sicuramente mancano giocatori di serie A, su questo siamo d’accordo più o meno tutti. speriamo arrivino e di essere in tempo

  136. Dorianodoc scrive:

    Caro Andrea, vorrei sapere cosa dice di Eramo oggi Luca Pellegrini…..

    • gianni scrive:

      Come mai tutto questo astio nei confronti del Capitano? L”avevi già definito codardo, ora incompetente. Sarà mica perché scrisse e disse che Cassano andava cacciato, all’epoca degli insulti? Chi tocca Cassano deve pagare con il sangue, fosse anche qualcuno che ha fatto la storia della Samp; d’altra parte sei diventato doriano (doc…vabbè) solo per lui; chissà se sei costantemente anche sui siti di Roma, Real, Milan e Inter (non credo) per sputare fango anche su di loro.

  137. Federico 10 scrive:

    Ciao Max diamoci pure del tu se sei d’accordo,secondo me il sign. Rossi sicuramente può aver sbagliato i cambi le formazioni e quello che vogliamo,ma io personalmente non credo abbia chiesto di comprare barrillà e bjarnason all’ultimo giorno utile di mercato,dopo essersi accorto che un’esterno sx mancava e un centrocampista per sostituire poli anche.

  138. alessandro scrive:

    ciao a tutti, ciao andrea.
    ho letto tutti i numerosi commenti. Mi piacerebbe, come detto da molti, condividere il secondo post di silly. Capisco che può essere un atteggiamento tenero o benevolo nei confronti del ricco di turno però anche se è sotto gli occhi di tutti il disastro della società non penso che Garrone si meriti il tiro al bersaglio. Credo che venderebbe volentieri di fronte ad un progetto ma non ci sono le condizioni. MI sembra che sia tutto il meccanismo dirigenza, proprietà, area tecnica a non funzionare. Suggestivo ma interessante l’accostamento braida/galliani alla samp. Non credo se ne andranna mai dal Milan, se lo faranno lo faranno per ritirarsi. Il tempo del tramonto arriva per tutti, sicuramente potrebbbe essere arrivato anche il loro se pure nn si direbbe che il nuovo “barbara” sia meglio ma lasciamo stare. Credo che il primo vero investimento dovrebbe essere una dirigenza decente. Affincheè questa possa (ammesso che ci sia in giro) arrivare va da se che ci vuole anche un budget decente. La politica del far crescere sembra funzioni, con tutti i rischi del caso, con un’ossatura solida, altrimenti è lo sbando. Delio a me non piace, non im è mai piaciuto, però come si fa a pensare che la soluzione migliore sia cambiare allenatore, uno della sua esperienza è difficile da rimpiazzare. Alla male in peggio, picchiatemi pure ma non fatemi troppo male, richiamo Ferrara e Peruzzi, almeno mi sembravano pieni di entusiasmo anche se il campo li ha bocciati. Come ds allora perchè, ipotesi ancora più suggestiva, non provare un nuovo arrembante come paolo maldini, se vuole andare al milan dovrà farsi le ossa no? rischioso perchè è tutt’altro che automatica l’equazione calciatore fuoriclasse ed affidabile, dirigente idem. Zeman nel mio piccolo lo sognavo in estate, per me era l’ideale. Non so se andremmo in b diretti ma almeno giovani per giovani, citando qualcuno che ha scritto” se devo andare all’inferno ci vado suonando”. Poi, premesso che senza un timone societario non basterebbe, sfoltire la rosa a coso di perderci, se poulsen non mi serve lo svendo ma lo levo, idem tutti gli altri, compreso rodriguez. Se mi serve un sinistro ne prendo uno e basta. Se romero tornasse a mio parere sarebbe peggio..ma da costa non lo vedo tra gli inamovibili..portiere, fascia sinistra, punta mi sembrano i must..anche se visto l’andazzo un bel centrale non guasterebbe. Su eramo mi limito a dire che il buon luca pellegrini lo elogiava alla grande qui idem un desaparecido saponara. Boh..luca mi sembra uno dei massimi esperti genovesi..che cosa non torna?? e ripeto..ormai lo abbiamo detto tutti milioni di volte..ma rodriguez??
    ciao a tutti, ciao andrea,
    alessandro

  139. NYC scrive:

    C’e’ un tremendo odore di nicotina a Bogliasco …….

  140. Davide scrive:

    Caro Andrea ma quello con la Fiorentina lo chiamate “match verità” ? Lo sapete già come andrà..

    • andrea.lazzara scrive:

      Più che verità è ultima spiaggia per Delio Rossi. E poi, per natura…non mi do per vinto. E spero nemmeno la Sampdoria

  141. peter scrive:

    Ciao Andrea.
    Ti risulta Braida in orbita Samp ?
    E che si starebbe gia’ occupando del mercato di gennaio ?
    Grazie !

  142. Davide C. scrive:

    In risposta a Fish65, con il quale concordo pienamente, aggiungo che un’eventuale retrocessione a fine anno dimostrerebbe come la promozione di due anni fa altro non fosse che un caso. Chiunque con un minimo di conoscenza calcistica sa che quella squadra non era da serie A, e ahinoi, la resistente presenza di alcuni elementi lo sta pienamente dimostrando. Spero di sbagliarmi.

  143. paolo 60 scrive:

    dare a delio rossi ultiimatum di una partita come quella di firenze che è praticamente scontata visto la differenza tecnica abissale fra le 2 squadre dimostra che esiste la volontà di mandarlo via a prescindere sapendo che ha una squadra di uno spessore tecnico da b
    semmai delio avrebbe dovuto dire che questa squadra non era confacente ai suoi schemi e al suo gioco e che lui non rimaneva a genova per fare brutte figure con una squadra del genere
    o mi fate una squadra come dico io o non se ne fa niente avrebbe dovuto dire.
    invece per l’ingaggio che gli era stato promesso ha avallato tutto , questa forse il nocciolo della faccenda.ma lui ha comunque colpe llimitate,la società doveva fargli una squadra decente come hanno fatto altre società e questo dimostra l’incapacità della nostra società o forse la volontà di pensare solo al portafoglio e risparmiare

  144. max scrive:

    federico 10 diamoci pure del tu ci mancherebbe
    invece ti dico che lui ha avvallato sia barilla che biornasson non so perché ma lo sapeva e non ha detto nulla a riguardo.
    mi spiace ma ti posso assicurare che non ne ha più voglia e siccome ha 31 giocatori e prima lo accusavano di far giocare sempre gli stessi come vedi ora fa giocare tutti a prescindere.
    purtroppo e non capisco il motivo a parte la dirigenza e parlo di osti e company lui sapeva tutto e sapeva chi arrivava. ma a parte questo ti pare possibile che dopo 11 giornate non abbia ancora un sistema di gioco ? per quanto scarsi siano almeno altre squadre cercano di giocare a calcio.
    comunque al di la del risultato di stasera e’ auspicabile che lo mandino a casa

  145. aldo 48 scrive:

    io credo che l’errore grave da attribuire al signor garrone è quello di aver affidato la costruzione della squadra a degli incompetenti e non ricordare a questi….compresi gli attori domenicali….che forse lui è uno dei pochi che…. credo …..paghi regolarmente gli emolumenti…..e pertanto si chiede quantomeno di veder giocare a pallone con più dignità ed impegno sin’ora presentato….siamo… ad oggi ….la squadra più scarsa di tutta la serie A…..e non credo che anche con il cambio dell’allenatore si possa cambiare tendenza….gli attori sono quelli che sono…..giocatori giovani spaventati non si capisce bene di cosa…anche le altre squadre hanno giocatori giovani ed anonimi….ma si vede altro impegno e gioco…….rubando una frase di un vecchio film di villaggio….io speriamo che me la cavo……

  146. cacaco scrive:

    Affondiamo, il piccolo Garrone, una vera sciagura per la ns. squadra, se vorra’ evitare una nuova discesa agli inferi a gennaio, il 2 gennaio non il 31,dovra’ acquistare 3/4 calciatori di qualita’ e personalita’, basta giovani promesse conpoco futuro. Non riesco a prendere sonno dalla rabbia e dall’ umiliazione.

CANTIERE GIAMPAOLO

A Ponte di Legno sta nascendo la nuova Sampdoria ma si tratta, come sempre accade in questi anni, di un

TRA PIAZZA E..MERCATO

Sfrutto il titolo che ho usato a Gradinata Sud per fare il punto (dopo un po’ di tempo, sorry )

E’ FINITA, PER FORTUNA…

C’è poco da dire su quest’ ultima giornata di campionato e sull’ennesima batosta esterna della Sampdoria. Rigore folle concesso da

UN BRUTTO FINALE

Avrei voluto dedicare il pezzo ad altro ma la cronaca mi impone di scrivere di quanto successo al Ferraris, dei