4-4-2 OK. MA ORA SERVONO GOL E PUNTI

26 Set 2013 by andrea.lazzara, 184 Commenti »
Cari amici di Samplace,  la notte della sfida contro la Roma ci aveva illusi per oltre un’ora di poter rivedere una Sampdoria se non “ammazza grandi” almeno “ferma grandi”.  Poi il taglio centrale di Benatia (che ricorda un pò l’azione del gol di Ekdal) e il raddoppio di Gervinho quando la squadra provava un disperato recupero, hanno condannato la Samp alla terza sconfitta in tre partite interne. Ecco, al di là di tutto, questo fa male ai tifosi. Non hanno, finora, nemmeno mai potuto esultare al Ferraris per un gol vedendo, invece, subire 6 reti. Contro i giallorossi per un’ora penso che la Sampdoria sia stata anche meglio della Roma: nel primo tempo l’occasione buona è stata quella di Gabbiadini e, comunque, la Samp ha ballato poco. Alla distanza la qualità dei giallorossi è venuta fuori e nulla ha potuto anche il cambio di modulo di Delio Rossi. Ecco, il tecnico blucerchiato le sta provando tutte e il 4-4-2 di ieri sera, con gli uomini che ha a disposizione potrebbe essere una soluzione adatta. Anche se è chiaro che non sarà facile arrivare al tiro ed alla Samp mancano le occasioni da rete e, purtroppo, anche i gol. Il cambio di modulo mi fa, comunque, pensare che il tecnico abbia insistito fino all’ultimo con il 3-5-2, in fase di precampionato, sperando che arrivasse qualcuno che…non è arrivato. E ora, con il materiale umano a disposizione si deve adattare. Però un bravo per questo cambiamento se lo merita(direte, è il suo lavoro. Vero, ma quanti allenatori non li smuovi dalle loro idee salvo poi andare in confusione? ).Gavazzi non male anche ieri sera, Wszolek passibile di miglioramenti, Mustafi soldatino ma ci sono alcuni giocatori ancora sotto lo standard: Gastaldello, Obiang, Kristicic. Sul portiere passo la palla a voi, io mi sono già espresso. E i due last minute, Bjarnason e Barillà, che obiettivamente, andranno riproposti più in là. Palese che a questa squadra manchi qualità, esperienza ma la litania non possiamo ripeterla all’infinito: lo sappiamo e speriamo se ne sia accorto chi di dovere. Ieri sera con l’amico Domenico Arnuzzo riflettevamo sul fatto che, obiettivamente, anche con il Milan alle porte, non è che il calendario sia stato particolarmente benevolo. Ma non può essere una scusa, perchè il rovescio della medaglia è che tra poco arriveranno le partite “da vincere a ogni costo”. E li non si potrà sbagliare. E ora mettersi l’elmetto e lottare. Come ha detto l’altro giorno Corrado Tedeschi ai microfoni di Primocanale, ci sarà da soffrire.

184 Commenti

  1. MadMick ha detto:

    Abbiamo retto bene e forse se avessimo perso il derby con una prestazione come ieri sarei meno arrabbiato.

    Ho la netta sensazione che la squadra vista ieri, come giocatori, come gioco e come qualità generale sia il massimo possibile per questa Sampdoria.

    Col Milan, giocando una partita come quella di ieri, tutto è possibile: dopo, come dici tu Andrea, non si potrà più sbagliare.

  2. New York ha detto:

    Bella scoperta che ci sara’ da soffrire , specialemte se indebolisci la squadra.
    Confido nei 100 anni di esperienza di Sagramola / Osti e Pavone per gannaio dove la proprieta’ si dovra’ frugare in tasca e parecchio.

    Barilla’ no comment , roba da matti

    Quest’anno altro che salvezza tranquilla sara’ un miracolo

  3. robmerl ha detto:

    bravo andrea, ma proprio su primocanale avevo sentito rossi affermare: “Saremmo pazzi se pensassimo di essere più deboli dell’anno scorso”. Poli (adesso anche goleador) andava tenuto o venduto meglio. Col 442 sei obbligato ad andare sugli esterni, ma la coperta diventa corta perché in mezzo abbiamo solo degli interditori. Serve un rifinitore altrimenti non ne vinciamo una!
    PS A cosa serve Bjarnason?

  4. luca ha detto:

    ANDREA siete troppo benevoli con la Dirigenza dela SAMP, non ho sentito le giuste critiche (perchè non invitate adesso il DS Osti a spiegare ai 19.0000 abbonati e non i motivi di una campagna acquisti VERGOGNOSA ?) non si può pretendere da giocatori di questo livello prestazioni migliori di quella offerta ieri sera, questo è lo standard ottimale e massimo di questa squadra , basta parlare come hai giustamente detto tu !!!! ma se ricordi bene si diceva “aspettiamo la fine del calciomercato e poi si trarranno le conclusioni” , chi adesso dovrà rispondere di tale pochezza ? ripeto troppo timide le vostre critiche , troppo rispettosi nei confronti di persone che sono STRA pagate per creare emozioni (non lavorrae in miniera !!!!!!) e parlo dei dirigenti, persone che allo stato attuale hanno FALLITO (Sagramola ed OSTI) ma a cui nessuno pensa di chiedere il perchè!!!!!!! altro che il 30% di probabilità di retrocessione ……. altra mazzata a noi tifosi , comunicazione assente anzi totalemente sbagliata

  5. Daniele da Rapallo ha detto:

    Caro Andrea, lo so ne abbiamo già parlato ma quanti punti, secondo te, ci è costato Da Costa (avevamo già Sorrentino in mano) ? Vero è che non la buttiamo dentro pur con un Gabbiadini in grande spolvero che canta e porta la croce : non un vero centravanti bensì uomo squadra moderno un po alla Mancini dei tempi (con le dovute proporzioni) ma lontano dalla porta.
    Bella la sorpresa Gavazzi (portato da Sensibile) che fa capire come anche uomini venuti dall B (vedi Campagnaro ed altri) possono fare bene in A se hanno dei numeri. Altri nostri pupilli venuti dalla B sembrano non averli (Rossini e Volta considerati migliori difensori del campionato cadetto non hanno insegnato nulla)….vedi per ora Eramo e Regini.
    Come già ho detto 20000 abbonati possono costituire un’ arma a doppio taglio poichè nel momento in cui si sentissero presi un po in giro scatterebbero quelle contestazioni che poi non renderebbero il tifoso samp così diversissimo da quello di altre tifoserie indignate.
    Tali mugugni devono avere secondo me come ultimi bersagli giocatori e tecnico (che rimane uno dei migliori) e per primi società e dirigenza tecnica che hanno dimostrato l’una di voler rischiare oltre misura per i rientri di bilancio e l’altra nel non individuare le figure giuste di giocatori. Ricordiamoci che l’ anno che si sbagliò il portiere si finì dritti in cadetteria.
    Siamo all’inizio, è vero, ma oggi saremmo in B come classifica. Ci si stringa intorno all’ambiente con una sorta fiducia a tempo che non dovrà prescindere da pretendere una bella lista della spesa per Gennaio anche se arrivassero migliori risultati a breve.
    Cosa ne pensi ?

  6. Luca Pavia ha detto:

    L’immagine che mi trasmette questa squadra è quella che si vedeva ogni tanto nelle comiche in bianco e nero: il nanerottolo di turno che vuol fare a pugni con l’omaccione e, tenuto lontano da quest’ultimo semplicemente con la mano sulla fronte ed il braccio teso, sferra pugni all’aria…
    Mio Dio, come siamo caduti in basso!

  7. Fra Zena ha detto:

    Contro una Roma scarichissima sono emersi i nostri limiti. Gioco offensivo zero, buchi centrali in difesa che neanche i pulcini. Obiang e Krsticic impresentabili. Rischiamo di non soffrire neppure, quest’anno…

  8. Luca Pavia ha detto:

    Vorrei anche aggiungere questo, per dare un ulteriore mano di grigio al quadro: i miei genitori, 80 anni mio papà, 79 mia mamma, vivono con una sola pensione.. Nonostante il mio parere fortemente contrario, tra mille sacrifici, hanno voluto comunque fare l’abbonamento alla sud anche quest’anno perchè la Samp è il loro unico divertimento (!)…
    Signor Garronne, signor Sagramola e anche signor Osti, vi chiedo: ma non vi vergognate almeno un po’?
    Ma a quanti spettacoli indegni dobbiamo ancora assistere, prima di ribellarci contro questa dirigenza che ammazza ogni sogno ed ogni speranza dei tifosi prima ancora di aver sognato e sperato?
    Questi se ne devono andare, lo stadio non si farà, toglietevelo dalla testa…
    E per auto mantenerci chi vendiamo? La metà di Bjarnason o quella di Barillà?
    Fatela finita con questa farsa e cedete la mano, fate l’unico gesto dignitoso che vi resta da fare, mettevi da parte. Punto!

    • Lollo ha detto:

      grandissimo sottoscrivo ogni virgola… l’immagine del nanerottolo è pateticamente vera!!! ma sai bene che la risposta è sempre la solita: ” senza i Garrons sparivamo … “, la colpa ce l’hanno anche quelli che sottoscrivono tutto senza colpo ferire…

    • YumaS2001 ha detto:

      hai dei genitori che tutti dovrebbero prendere ad esempio.
      .
      ma, se va via garrone, che arriva? l’emiro del kuwait? lo sceicco del barehin? oppure pane e dossena?
      .

      • Luca Pavia ha detto:

        Vedi caro Yuma, se qualcuno avesse intenzione di vendere un immobile mette quantomeno un cartello con scritto “vendesi” seguito dalla cifra richiesta.. Questi, invece, rimangono al comando perché sperano ancora di riuscire nella speculazione edilizio-commerciale dello stadio alla foce.. Una volta certi del fatto che tale operazione non si farà, getteranno definitivamente la maschera e per noi sarà comunque la fine… Quindi, meglio cacciarli ora a pedate, se falliremo ce ne faremo una ragione e ripartiremo più belli di prima, ma senza questo fardello da depressione.. Fiorentina e Napoli fecero questo percorso, ma guarda ora dove si trovano.

        • YumaS2001 ha detto:

          questa è comunque una risposta “coerente con se stessa”
          fallire per ripartire
          ma lascia sempre aperto il quesito “chi dopo?”

  9. Renzo ha detto:

    Credo che ormai il 99% della tifoseria blucerchiata sia conscia dei limiti di questa squadra. Potremmo perpetrare un bla bla bla infinito prendendocela con tutti: Presidente, Dirigenti, Allenatore, Giocatori…. Ok tutto giusto. Sabato c’è il Milan e temo sarà il solito copione già scritto: mi vedo già una partita di contenimento, magari qualche lampo di Gabbiadini o di Sansone e poi i rossoneri (che chiaramente con noi usciranno dalla crisi) ci colpiranno, perché comunque i giocatori forti li hanno.
    Dopodiché inizierà davvero il campionato, sperando di non aver perso troppi punti. Vedremo se con corsa e auspicabile grinta riusciremo a fare goal e punti contro le squadre della parte destra della classifica.
    Poi (diciamo metà novembre) sarà di nuovo tempo di bilanci.

  10. sampdorianamente ha detto:

    Sul fatto che Gavazzi, una vita in B, sia stato il migliore in campo la dice tutta. Speriamo che ripeschino Maresca, quando avrà smaltito i problemi fisici.
    A questo punto Fiorillo tutta la vita almeno non avrà la media di un tiro = un gol, perchè se anche il tiro di Pjanic sopra la traversa, nel secondo tempo, era più basso di mezzo metro era un altro gol 🙁

  11. marco ha detto:

    Che dire, nulla di nuovo di quanto già tutti, a parte forse qualcuno in società, sanno: questa squadra è veramente priva di qualità, nulla da dire su impegno e corsa ma per vincere una partita di calcio serve purtroppo anche avere giocatori che sappiano saltare l’uomo, tirare in porta, verticalizzare con lanci precisi etc. ebbene la samp, non solo di quest’anno ma direi da quando se ne è andato cassano è totalmente priva in rosa di almeno un giocatore che abbia queste doti.
    Se le cose stanno così e stanno così o a gennaio si acquistano due7tre giocatori forti di categoria peraltro spendendo una barca di soldi in più che a luglio, cosa di cui dubito fortemente, oppure rassegnamoci sarà salvezza all’ultima giornata o ancora serie b con tutto quel che ne deriva soprattutto in termini economici.
    La cosa allucinante che è che qualcuno in società fa finta di niente ……

  12. gianni ha detto:

    il 4-4-2 è una buona strada ma occorrono alcuni correttivi, a mio avviso: 1) regini dietro; con mustafi (che comunque il suo lo fa) la palla non esce mai dalla difesa 2) kirsticic purtroppo risente ancora dell’infortunio dello scorso anno; forse varrebbe la pena provare salamon insieme a obiang 3) una punta (pozzi o petagna) e gabbia a girargli intorno.
    a milano comunque proverei un 4-4-1-1 con nenad alle spalle di gabbiadini.

    • Paolo1968 ha detto:

      Tutto sommato, oggi Palombo al posto di Kristcic non farebbe certo peggio. E nessuno dovrebbe insegnargli a stare lì in mezzo….

  13. Davide C ha detto:

    Caro Andrea, sono d’accordo su tutta la linea. E mi chiedo: Maresca cos’ha combinato di così grave da non meritare nemmeno una possibilità, visto che Pedro e Nenad sono vistosamente in difficoltà? E Fiorillo? Da Costa non mi pare assolutamente all’altezza mentre il ragazzo di Oregina, a mio avviso, ha voglia e numeri per fare bene.

    Io, da buon vignettista, la prendo anche sul ridere, ma è sempre più difficile.
    Qui la mia vignetta:

    https://www.facebook.com/photo.php?fbid=580961351968787&set=pb.386798901385034.-2207520000.1380187574.&type=3&theater

    Saluti a tutti.

  14. Bulgaro ha detto:

    Di ieri mi e` piaciuto l’atteggiamento fino alla sostituzione di Wzolek, momento in cui abbiamo spostato il baricentro indietro di 30 metri e iniziato a soffrire troppo; poi siamo saliti nuovamente con l’ingresso di Pozzi, ma ormai eravamo sotto ed era complicato rimontare.
    Mi e` piaciuto il pressing alto portato sui difensori per rallentare le ripartenze e costringerli al lancio lungo, abbiamo giocato sulla trequarti loro, ma a parte l’assist di Borriello suicida a Gabbiadini non ricordo grossi pericoli per De Santis, tiri da fuori telefonati per lo piu e qualche mischia comunque risolta dalla difesa giallorossa.
    Con l’entrata di Pozzi almeno una paio di pericoli in piu sono stati creati, io rimango fermo nella mia idea che questa Samp debba mettere dentro almeno 3 giocatori offensivi per portare problemi agli avversari, altrimenti la porta la vediamo col binocolo. Oltre tutto non si puo` dire che i nostri attaccanti non si sacrifichino nel pressing, questo dovrebbe essere uno stimolo in piu ad osare qualcosa.
    Sui singoli, sono d’accordo con te, Rossi ci sta provando e qualcosa esce fuori, se non altro alcuni giocatori che sembravano oggetti misteriosi come Gavazzi (mi piace soprattutto la personalita`, e` intraprendente e si sacrifica per la squadra) e Wzolek il cipiglio e` buono, probabilmente deve ancora abituarsi ai ritmi veloci del nostro calcio.
    Mustafi non ha giocato male, fino al gol di Benatia la difesa mi era piaciuta molto, poi la solita percussione centrale con Krsticic (ancora ammonito …) che non stecca Benatia e questo che prende d’infilata i difensori in linea … boh qualcosa non torna
    I
    o non sono certo che queta rosa sia cosi scarsa, ogni tanto fanno cose interessanti per poi perdersi in un bicchier d’acqua.

    Probabilmente inifluenti, ma dico 2 cose dell’arbitraggio che mi hanno dato fastidio, aspettare la sostituzione di Maicon su un calcio d’angolo a nostro favore per un minuto e` stato vergognoso; segno di poca personalita` dell’arbitro.
    Ho visto le immagini dopo l’espulsione di Garcia, mentre col suo assistente erano attaccati al telefonino per dare dritte in campo in modo plateale, non dovrebbe essere vietato?

    Mo ci tocca il Milan e non sara` una passeggiata ….

  15. Enrico ha detto:

    Come siamo ridotti! Siamo rimasti sullo 0 0 per 65 min, quindi occorre essere contenti. Dove è finita la mostra Sampdoria?
    Vergogna, vergogna, vergogna!!

  16. alessandro ha detto:

    ciao andrea, ciao a tutti !
    è un pò che non scrivo, ero rimasto a luca. Sto per fare una cosa destabile cioè mi autocito ma nei post che scrivevo (io e tanti altri) già in giugno si evidenziava la perplessità assoluta di fronte alla politica di questa società. Non ho niente di nuovo o di brillante da aggiungere, penso solo che vedo praticamente impossibile raggiungere la salvezza al momento e come era sotto gli occhi di tutti la squadra è evidentemente mal costruita, priva di fondamenta, mancano troppi elementi.Siamo pur sempre tifosi e abbiamo bisogno di un pò di entusiasmo, non significa sperperare soldi che sono sempre di altri, non nostri peraltro, ma la politica è deprecabile. Io continuo ad essere pessimista come lo ero prima del campionato. Impossibile aspettarsi qualcosa da questa samp. Sinceramente poi io non sono d’accordo sugli elogi a delio rossi. Non ha colpe, le colpe sono della società senza dubbio però non credo che con gli elementi che ha (obiettivamente una squadra da b e pure male allestita) la sua mentalità sia in qualche modo un valore aggiunto. Per giocare con questi giocatori allora mi prendo zeman, b per b almeno scommetto il tutto per tutto, non scommetto a metà. E poi scusate, ripeto, nulla di nuovo e mi scuso, ma l’attaccante esperto da affiancare al giovane annunciato dove è finito? non è venuto perchè è rimasto pozzi? ma un emeghara da affiancare a gabbiadini era proibitivo? (oltre eder e sansone). Il famoso terzino sinistro: ma per non rinnovare ad estigarribia e poi avere 4 giocatori che non ne fanno uno ed oltretutto poi vengono “bruciati” pure sul mercato non era meglio tenersi il buon estigarribia? barillà all’ultimo momento è stata una campana allarmante secondo me, cioè non sono riuscito a prendere nessuno, non ho venduto nessuno, ok prendo lui per la disperazione e due soldi. Povero barillà, si ritrova in serie a, in una squadra allo sbando, come il nostro islandese del resto, così è bruciato. Che ci aspettavamo? boh io non capisco..se la politica è uscite allora entrate, no uscite no entrate, riduzione ingaggi, ok..ma se i giocatori li brucio in questo modo come penso di venderli. E poi scusate..ma pagare 4 ingaggi per giocatori che non ne fanno uno, tutti fuori ruolo peraltro, non è meglio pagarne uno ma per un giocatore? lasciamo stare il portiere..non ha colpe nemmeno lui..in una squadra meglio allestita avrei capito di più l’idea di prendere al volo la possibilità di liberarsi dell’ingaggio di romero e giocare con un portiere che non è da serie a ma magari non vai in b per lui ecco…fine del mio prolisso.
    A voi i giudizi,
    ale

  17. Enrico ha detto:

    La prossima partita in casa meriterebbero di giocarla con lo stadio vuoto.
    Indegni della maglia che indossano!
    Vergogna, vergogna!!

    • andrea.lazzara ha detto:

      Non sono d’accordo. Tra Trieste e ieri l’impegno c’è stato e per oltre un’ora è stata meglio la Samp, secondo me. Poi se la squadra ha limiti tecnici è un altro discorso.

      • Paolo1968 ha detto:

        Non credo si riferisse ai giocatori…

      • Enrico ha detto:

        D’accordo, la colpa non e’ dei giocatori. Non e’ colpa loro se non sono all’altezza. Ma se il tenore non e’ in grado non lo mandano sul palco a cantare la Boheme. A meno che l’impresario non sia pazzo…

  18. Massimo Pittaluga ha detto:

    D’accordo al 100%. ovvio poi che se le partite non a la portata le perdi tutte quella alla portata le devi vincere per forza altrimenti vai in B. alla squadra e al tecnico secondo me non si può dire niente ieri. inoltre il polacco mi sembra un buon esterno anche con dei numeri. ha saltato l’uomo e coperto ed anche gavazzi ha fatto il suo. mancano nenad che deve ancora recuperare anche se mi sembra vada meglio, pedro sempre in affanno. la difesa non la crocifiggerei. concedere un occasione alla roma in una gara ci sta. rossi sta dimostrando le sue capacità è la proprietà che continua a dimostrarsi insufficiente. è inutile che pianga sulle perdite. se continua a voler girare con la macchina di 20 anni e tappare solo le falle alla fine spende di più senza investire. non lo hanno capito ancora e speriamo di non pagarla troppo cara. a questi giovani se affiancavano uno o de giocatori di categoria esperti vedevi un altra squadra e li valorizzavi. così invece metti addosso a dei ventenni la responsabilità di trascinarla la squadra. speriamo rossi riesca a tenere i nervi dei ragazzi saldi perché le prossime partite saranno fondamentali. su garrone jr che dire. se credeva di aver allestito una squadra da metà classifica è ancora più grave che se credeva di raccontarcela sperando in rossi e nella buona sorte. questa squadra dovrebbe vedere quasi tutti i giovani esplodere per fare metà classifica. un azzardo diciamolo chiaramente un azzardo per non spendere e ora rischia di dover spendere molto di più……però sono recidivi e la cosa è preoccupante eccome

  19. Marco ha detto:

    Sarei disposto anche a ripartire dalla C pur di non avere più Garrone presidente!!!!

  20. pier58 ha detto:

    Ciao Andrea. D’accordo con la tua analisi. La squadra ha dato il massimo. Il tecnico ha fatto quello che poteva fare con quello che ha disposizione anche se con qualche responsabilità Ma ora ti chiedo una cosa.
    La costruzione di questa squadra con che criterio è stata fatta: pensando a rinforzarsi o pensando a ridurre il monte ingaggi e quindi al bilancio? Oppure il Presidente ha sbagliato i collaboratori? Com’è possibile che una società come la Sampdoria sapendo che aveva un buco enorme sulla sinistra non sia riuscita a prendere un giocatore se non Barillà last minute come dici tu? E l’allenatore ha avallato oppure ha subito questi acquisti? La realtà è che al momento abbiamo una squadra mediocre, speriamo che nelle partite che contano (Chievo, Sassuolo ecc.) giochino come ieri e che sia sufficiente.
    Un saluto Pier58

    • YumaS2001 ha detto:

      caro pier58, purtroppo quello che comanda è sempre “il bilancio”
      l’uomo delle percentuali si è già sbilanciato dicendo che il passivo di quest’anno è di 27 milioni, che dovrà chiedere alla proprietà.

      proprietà che dice che la squadra deve autofinanziarsi.

      comunque, serie candidate alla retrocessione: sassuolo, catania, bibinos

  21. Dave ha detto:

    Andrea, ottimo post, ma su una cosa ti correggo: non ci sarà da soffrire, perchè questa squadra a febbraio sarà già virtualmente in B (come il Pescara l’anno scorso).
    Non vedo potenzialità, non vedo qualità nè possibilità di miglioramenti. E’ una squadra indegna e impresentabile per la categoria, come lo era già l’anno scorso dove almeno a centrocampo c’era Poli. Si erano accorti anche i bambini che mancavano svariati titolari (un difensore esperto, l’esterno sinistro, il centravanti di categoria, un degno sostituto di Poli, se vogliamo anche un portiere esperto) ma la società non ha fatto DELIBERATAMENTE nulla per paura di spendere due milioni in più. E quindi, come 3 anni fa, si troverà a perdere 40 milioni per non averne speso qualcuno in più adesso. Pensavamo tutti che la lezione l’avessero imparata, e invece…………..
    Riescono sempre a stupirci.
    Impossibile che non avessero visto le lacune della rosa (anzi, le VORAGINI), ma hanno preferito affrontare il campionato con un sacco di incognite, confidando solo nella sorte. Un rischio troppo grande, che avanti così ci porterà a giocare di nuovo in B. Sono convinto che a gennaio non faranno NULLA (i giocatori a gennaio costano il triplo), ma anche quando, quanti punti faremo di qui a gennaio?

    • anto54 ha detto:

      ti quoto al 100% a febbraio sarà tutto finito…
      credo che difficilmente faremo 20 punti …molto difficile..

  22. Dorianodoc ha detto:

    Andrea, ti considero un giornalista capace ed intelligente, pensi veramente che sia solo un problema di moduli? A prescindere che sino allo 0 a 1 ho visto un 6-3-1, cambiando modulo cosa vuoi che succeda? Lo scorso anno il Pescara poteva cambiare tutti i moduli del mondo, sempre grammi restavano. Noi lo stesso. Ti dico una cosa che farà inviperire i gianni di turno: una squadra così scarsa è difficile da vedere. Sono stato regolarmente abbonato al Doria da 1972 (partendo da Chiavari) sino a due campionati fà, ebbene, anche ripescando nella memoria gli anni più “bui” della nostra storia, una squadra così scarsa non riesco a ricordarla! I vari Titti Savoldi o Rocco Fotia o Loris Boni, vicino a questi erano dei giganti. E non venite a parlarmi di scarso impegno o voglia o elmetti vari. Questi, anche ieri, si sono pure impegnati, E’ che proprio non ce la fanno! Sono G R A M M I!! In tre partite in casa, se và bene, avremmo fatto due tiri (eufemismo) in porta. Il portiere dei bibini non ha dovuto prendere neanche un cross, se faceva più freddo si beccava la bronchite. E mi venite a parlare di moduli???? Giochiamo con gente per cui la B sarebbe un lusso e passare al 4-4-2 li farebbe diventare buoni? Ma per piacere. Questa squadra è stata “costruita” con gente da B ed in B andrà a finire. Non si scappa. Resta solo da vedere quando.

    • andrea.lazzara ha detto:

      Rispondo a questo post per rispondere a tutti quelli che scrivono “a gennaio saremo già in B”, “è inutile, non lotteremo nemmeno”. Bene. Cioè male. E quindi che si fa? Chiunque abbia a cuore questi colori, a prescindere, la domenica, il mercoledì, il sabato deve stare vicino a chi indossa la maglia blucerchiata. Credo sia doveroso, soprattutto in momenti come questi senza dimenticare l’invito alla società(altrettanto legittimo) ad operarsi nel mercato di gennaio per migliorare la rosa. Ho visto squadre con valori non eccelsi salvarsi con abnegazione, sacrificio e lavoro. Lo ha detto Gavazzi ieri sera(il ragazzo mi sembra anche intelligente fuori dal campo): “Dobbiamo lavorare di più”. Ora c’è il Milan poi una serie di partite, sosta di campionato compresa, che saranno importanti. Preoccupato, lo si è capito, lo sono. Ma a dare la Samp in B il 26 settembre scusate ma non ci sto.

      • YumaS2001 ha detto:

        bravo Andrea.
        e poi, anche se fosse B, sarebbe la prima volta?
        no.
        quindi da li si ripartirebbe per riscalare verso la A
        .
        come le altre volte

      • NYC ha detto:

        Giusto, si deve lottare fino alla fine.

        Ma quando avete a tiro Sagramola, Osti e Garrone potreste chiedergli come mai hanno deciso di rischiare cosi tanto ?
        Sarei curioso di avere anche una risposta , sempre che non sia troppo scomoda sul livello di costi di Management team .

        Grazie

      • anto54 ha detto:

        scusa il tuo ragionamento è di cuore e da tifoso.. lo comprendo .. ma io seguo anche le altre squadre e vedo che l’unica ad avere una rosa discutibile è forse il sassuolo … le altre sono costruite per soffrire ma hanno rose meglio assortite .. vedi portiere e soprattutto punte.. le partite con Genoa e soprattutto bologna hanno dimostrato e messo impietosamente a nudo dei limiti macroscopici che lo staff tecnico sembra non abbia visto.. o forse la società ha loro imposto anteponendo la quota ingaggi.

      • Dorianodoc ha detto:

        Andrea, capisco la tua posizione. Non puoi scrivere altrimenti. Però un conto è la speranza, un’altra la realtà. Certamente il Doria in b al 26 di settembre non c’è, ma a gennaio stai pur tranquillo che i punti dalla salvezza saranno irrecuperabili. Gavazzi dice che devono lavorare di più. E sino ad adesso cosa hanno fatto? Pensi che perdano perchè corrono poco o perchè non sanno neanche fare un’azione pericolosa? Pensi che perdano perchè si allenano male o perchè non fanno neanche un tiro degno di questo nome? Se non c’erano i Curci o gli Agazzi di turno quanti ne avremmo fatti di glo e di punti? Andrea, le “razze” (i rovi) non fanno le banane…..

        • andrea.lazzara ha detto:

          Meno male, perdonami, che tu hai tutte queste certezze incrollabili. Non seguirò allora più la Samp, tanto è già in B. Scusa ma a questo gioco al massacro(ed anche, se me lo consentite così rispondo a un post di Ginorinopino che contiene accuse ai colleghi sui cori dedicati a Garrone, al giochino “voi non lo potete dire” “la vostra posizione”) non ci sto, come avrebbe detto Scalfaro. Il mio editore è Primocanale, la Sampdoria è una squadra che seguo con affetto e per la quale voglio il meglio. E se c’è da criticare, come vedete, e leggete lo facciamo qui e in tv. Poi tutte le opinioni, anche e soprattutto direi, quelle diverse dalle mie sono legittime.

      • Davide C ha detto:

        Non ci sto nemmeno io, tuttavia c’è tanto da lavorare ed è necessario un intervento a gennaio. In ogni caso, forse meglio che i problemi emergano a settembre e avere tutto il tempo per rimediare, piuttosto che a febbraio, quando può essere troppo tardi. Il lavoro duro fatto questa estate credo (spero ardentemente) pagherà.

    • gianni ha detto:

      Caro Andrea, come ti avevo preannunciato è iniziato anche per te il “trattamento Luca Pellegrini”; chi, da tifoso, difende la Samp è un servo; chi, da simpatizzante, si è preso l’onere di sputare melma su chi a suo parere è responsabile della cacciata di Cassano (onta da lavare con il sangue) non transige.

  23. ale ha detto:

    Senza la compartecipazione di portieri avversari la differenza reti sarebbe 1-10 cioè un gol in 5 partite e comunque una media di circa due massimo 3 tiri a partita non so proprio dove si voglia andare forse è meglio cercare un muratore e fare un muro in porta con quel citofono prima o poi un gol lo becchi!!

    • Paolo1968 ha detto:

      Un portiere “normale” in effetti sarebbe già un grandissimo passo avanti. Non mi riesce di ricordare una parata…

      • Lollo ha detto:

        come no ?? quelle 2 paratone contro la Juve che gli sono valse il posto da titolare !!! scusate l’ironia, non ce l’hoparticolarmente con DaCosta ( nemmeno se fosse vera, e spererei di no !!!, la leggenda metropolitana, secondo cui avrebbe puntato i piedi per giocare titolare, nonostantel’acquisto di Sorrentino fosse quasi concluso….ognuno tira l’acqua al suo mulino ), ma un portiere del genere è improponibile a livelli professionistici…non è per il singolo errore ( in effetti topiche clamorose alla Curci non ne ha fatte finora ) è per i scarsi fondamentali e l’altrettanto scarso senso della posizione, non ha nemmeno la forza fisica che aveva Romero

  24. PaoloC78 ha detto:

    E’ la prima volta che scrivo da quando ci sei te Andrea, quindi prima di tutto ciao!
    Entrando poi nell’analisi della gara, concordo con quanto hai scritto e colgo l’occasione per soffermarmi su un punto da te in parte sottolineato ovvero Krsticic.
    La società, come io del resto, lo ha ritenuto il muro portante sul quale costruire la squadra, perchè obbiettivamente lo scorso anno ha dato la netta sensazione di essere un elemento già capace di esprimersi su certi palcoscenici e con ampi margini di miglioramento. Allo stato attuale però Nenad non solo non sta proseguendo il suo percorso di crescita, ma addirittura sembra aver intrapreso una preoccupante fase involutiva. Ecco quello che ti domando è questo, visto che sicuramente più di me hai occasione di essere a contatto con persone che gravitano attorno al pianeta Sampdoria, può essere che il giocatore stia ancora patendo sia a livello mentale ma soprattutto fisico, quel maledetto infortunio subito nel derby di ritorno dello scorso anno?
    Ti ringrazio anticipatamente per l’eventuale risposta!

    • andrea.lazzara ha detto:

      Ciao Paolo e intanto piacere….magari inizialmente ha patito ancora qualcosa ma ora credo che il problema fosse una posizione leggermente più arretrata, forse addirittura…preoccupata. Però io non voglio fare il solone tattico perchè non me ne capisco molto. Dico solo che il vero Kristicic è un perno fondamentale, forse il vero perno fondamentale della Sampdoria. Almeno secondo me.

      • Daniele da Rapallo ha detto:

        Oserei anche dire che l’anno scorso Kristicic e Obiang avevano vicino Poli : probabilmente non facevano 33-33 e 33 ma 25-25 e 50, non so se ho reso l’idea. Stiamo parlando di un giocatore sbocciato, di fatto, nell’ultimo anno e che ora è titolare inamovibile nel centrocampo del Milan.
        Ho sempre più dubbi sulle capacità di Osti, che era ormai ai margini prima di approdare alla Samp. Sbaglierò……

        • YumaS2001 ha detto:

          non sto a difendere osti, partita persa.
          ma l’input della società era …. fare cassa con Poli per autofinanziarsi.
          quindi poli lo avrebbe venduto chiunque (magari con altre contropartite!!!!)

        • Bulgaro ha detto:

          I risultati del finale dell’anno scorso dicono che uscito Krsticic non abbiamo piu combinato niente, mentre Poli era in campo ‘cera.
          Non voglio dire che Poli non sia forte, ma non era nemmeno l’unico che teneva in piedi la baracca.

      • PaoloC78 ha detto:

        Eh già ne sono convinto pure io che il Krsticic dello scorso anno sia fondamentale per noi. Speriamo riesca a ritrovarsi al più presto, perchè son sicuro che per la Samp la musica cambierebbe alla grande!

        • YumaS2001 ha detto:

          ma dopo l’intervento di matuzalem non è più lui.
          strano a dirsi, ma vero

          • Paolo1968 ha detto:

            Direi meglio “da quando è tornato in campo”… se l’infortunio ad una caviglia deve influenzarti è meglio che fai un altro mestiere. Oltrettutto direi che per Krsticic, con quello che ha passato in precedenza, la caviglia sia stata poca roba.
            A me sembra che sia in sofferenza lui come Obiang e lo sarebbe chiunque senza Poli, che correva come un dannato, contrastava come un mastino e aveva ancora la forza per proporsi in svariate incursioni nell’area avversaria. E aveva i piedi abbastanza “educati” (fin troppo quando doveva tirare…)
            Nè Soriano, nè Bijarnason, nè il Palombo di oggi hanno quelle caratteristiche.
            Devono un po’ adattarsi e correre un bel po’ di più. E poi speriamo bene.

  25. claudio ha detto:

    ok servono punti e gol bene cosa facciamo la richiesta la mettiamo a bilancio 2013 o 2014 ?I gol e i risultati si costruiscono da maggio ad agosto senza se e senza ma …!!!

  26. PaoloC78 ha detto:

    La società, come io del resto, lo ha ritenuto il muro portante sul quale costruire la squadra, perchè obbiettivamente lo scorso anno ha dato la netta sensazione di essere un elemento già capace di esprimersi su certi palcoscenici e con ampi margini di miglioramento. Allo stato attuale però Nenad non solo non sta proseguendo il suo percorso di crescita, ma addirittura sembra aver intrapreso una preoccupante fase involutiva. Ecco quello che ti domando è questo, visto che sicuramente più di me hai occasione di essere a contatto con persone che gravitano attorno al pianeta Sampdoria, può essere che il giocatore stia ancora patendo sia a livello mentale ma soprattutto fisico, quel maledetto infortunio subito nel derby di ritorno dello scorso anno?
    Ti ringrazio anticipatamente per l’eventuale risposta.

  27. danilo ha detto:

    Anno OSTIco e di SAGRA:::MOLLA.
    i fatti:
    -0 goal in casa (19.000 abbonati che non hanno ancora avuto la gioia di esultare)
    -16 partite escluso l’amichevole con la Juve dell’anno scorso che non vinciamo
    -Gastaldello preoccupante
    -Krsticic inesistente
    -Eder ai box…Pozzi a breve…. come al solito…
    -Da costa faceva i capricci x avere la maglia da titolare… mentre sorrentino era gia’ in autostrada direzione Genova il buon duo OSTIco -SAGRA:::MOLLA lo riconfermavano come punto fermo. Maniman rischiavamo di perderlo a parametro zero.
    – DE ceglie sarebbe venuto alla samp…ma solo se si fosse venduto qualcuno tra i vari poulsen, castellini,Maresca, berardi,soriano, eramo, ecc ecc. Allora ci hanno comprato barilla’ e bjarnason.
    -Poli svenduto al Milan per una riserva di Mustafi.
    -Gabbiadini (per fortuna) è arrivato grazie al no di Spinelli su Paulinho.

    Ma vi rendete conto chi amministra i soldi e chi sceglie i giocatori nella Samp?

  28. glauco ha detto:

    chi ci ha illuso é Garrone il quale aveva promesso una squadra almeno competitiva per una permanenza in A illudendo i quasi 20.000 abbonati, al povero Delio Rossi non resta che diventare una bella fatina che sia i grado di trasformare giocatori scarsi perfino per la serie B in giocatori normali ……..penso che arrivare a 15 punti da qui a dicembre sará un impresa grazie di nuovo Garrone !

  29. daddix ha detto:

    Ci sarà da soffrire e soffriremo tutti insieme. L’unica cosa che non è mai in sofferenza sono le tasche del Presidente! Ieri sera ho visti progressi dal punto di vista caratteriale ma siamo veramente limitati sotto il profilo tecnico. Obiang, Kristicic e Gastaldello hanno subito un’involuzione inspiegabile, Mustafi nell’impostazione è a dir poco mediocre, Bjarnason è assolutamente anonimo al momento. Le uniche note positive sono state Gavazzi che mi ha sorpreso positivamente, Wszolek che ha corso e pressato tanto e il solito Gabbiadini che purtroppo non è assistito a dovere e gioca sempre troppo distante dalla porta. Sansone è troppo discontinuo e alterna giocate buone a meno buone. Sul portiere preferisco non esprimermi neanche io. Andrea secondo te sarebbe opportuno reintegrare Maresca, per avere l’uomo dell’ultimo passaggio?

    • andrea.lazzara ha detto:

      Non è necessariamente l’uomo dell’ultimo passaggio, ma pagarlo e tenerlo ai margini non serve a nessuno. Insomma, si al reintegro di Maresca poi faccia Rossi le scelte più opportune a seconda del modulo che vuole adottare

    • GipoSamp ha detto:

      Concordo sul giudizio dei giocatori.
      “Gabbiadini non è assistito e gioca sempre troppo distante dalla porta”. La ragione è che Gabbiadini non è un vero centravanti ma uno che nella Samp è stato adattato al ruolo. Questo non avrebbero dovuto saperlo Rossi, Osti e Sagramola dirigenti profumatamente pagati per assemblare la squadra? Siamo senza centravanti e con due attaccanti Eder e Pozzi da serie B che segnano col contagocce quando non sono fermi ai box per riparazione. Ieri Pozzi si è mangiato una delle pochissime occasioni che ci capitano nell’arco dei 90’ sbagliando un goal di testa a pochi metri dalla porta.

  30. Mauro ha detto:

    Bjarnson,Rodriguez,Salamon,Eramo=7 mln….. per non parlare dei 4 mln per Renan,dei 5 mln per Berardi e Juan Antonio(vero sensibile?).Fossi in Garrone oltre che cambiare i calciatori cambierei nuovamente il direttore sportivo,non trovi?

    • YumaS2001 ha detto:

      non si doveva lasciare andare marotta.
      e dare a lui 3 milioni (o 5) sarebbe stato un ottimo investimento

      • Paolo1968 ha detto:

        Certo che l’enorme affetto per la Sampdoria + soldi non lo avrebbero mai portato in una squadretta come la Juve dove non sta vincendo niente e gli danno uno stipendio da fame….
        Cerchiamo di essere realistici, dai… e forse aveva annusato l’aria e aveva capito che la torta di riso era finita…

    • Dorianodoc ha detto:

      Chissà perchè cambiano i direttori sportivi, ma le cifre “assurde” sono sempre lì che girano. Mah…..

  31. Paolo1966 ha detto:

    Bene il primo tempo ma si sapeva che la Roma viene fuori alla distanza.
    Ieri sera e’ venuta fuori quando noi cominciavamo ad entrare in riserva.
    E’ stato pero’ allucinante prendere un gol fotocopia di quello di Trieste lasciando che un centrale di difesa si trasmormasse in Pirmin Zurbriggen dalla tre quarti fino a dentro l’area.
    Non capisco quale male oscuro abbia attanagliato Delio (che peraltro aveva azzeccato la formazione iniziale) da fargli sostituire il polacco che tutto sommato mi sembrava avere piu’ gamba di altri.
    Male male male Pedro, senza la sua fisicita’ in mezzo siamo deboli.
    Siamo un cantiere aperto, con materiali non di primissima scelta purtroppo, e il gap rischia di allargarsi.
    Se uno dei migliori e’ stato Gavazzi si capisce perche’ siamo dove siamo.
    Al momento, sperando di avere delle sorprese positive, la vedo malissimo

  32. peter ha detto:

    L anno scorso con la roma 4 punti, 6 con la juve, 4 col genoa…ora su 15 punti disponibili ne abbiamo due…due punti ottenuti grazie a topiche dei portieri avversari.
    Siamo capaci a contenere in trasferta e con le big senza pungere nelle ripartenze.
    Vedrete che in casa con le dirette avversarie andremo a piangere.
    Se riteniamo gavazzi e wszolek i migliori capite bene a quali livelli siamo scesi…
    Stendiamo un velo su biarnason e barilla’.
    Grazie Edoardo.

    • andrea.lazzara ha detto:

      Una battuta?(ma neppure poi tanto, sia mai che serva). L’anno scorso se non sbaglio con il Cagliari 0 punti: la Samp ne ha già fatto uno…. Sdrammatizziamo un pò anche se io sono il primo, e l’ho detto spesso, che i punti di adesso contano come quelli di aprile

  33. Paolo1968 ha detto:

    Andrea, come non condividere ciò che scrivi?
    Senza insistere sulle stesse argomentazioni, mi rimane un solo grande dubbio. Garrone disse: “Siamo al lavoro per mettere a posto quanto non ha funzionato, per migliorarci e per correggere gli errori del passato che ancora pesano sulla società”.
    E’ sicuro che la società non stia rifacendo gli stessi errori, forse anche più grossi (alla lunga anche da un unto di vista economico)?

  34. MARCO ha detto:

    Ciao a tutti

    Incomincia a vedersi qualcosa, e lo ripeto bisogna dare del tempo alla squadra per trovare certi automatismi. I passaggi sbagliati con una certa frequenza sono proprio il segno che i giocatori non hanno ancora del tutto chiaro di come,dove e/o a chi dare la palla.Sperare di vincere con la Roma è lecito, ma pretendere di vincere si è presuntuosi e poco obiettivi, perchè non si vuole omettere le potenzialità delle squadre in gioco. A Milano si può sperare di vincere, ma restando con i piedi per terra, un pareggio sarebbe già una vittoria.
    E’ vero Barillà ha fatto una grande cavolata, ma ha avuto due spunti che mostrano grande personalità che si richiede in un giocatore di fascia. I suoi rispettivi compagni di ruolo non hanno questa personalità, e vederli puntare l’uomo e provare a scartarlo e’ rarissimo, proponendo poi il solito passaggio arretrato.
    Di Gavazzi sono contento perchè anche lui sta mostrando una grande personalità. Io lo lascerei titolare.
    Costa continua a fare quei maledetti lanci lunghi, invece di apssarla all’uomo più vicino. Non mi è mai piaciuto, ma spero che Delio Rossi lo metta in panchina prima o poi.
    LA squadra manca di qualità e di esperienza? Ma diamoli il tempo di maturali.
    Che esperienza hanno con il o i moduli di Delio Rossi? Mancano gli automatismi di gioco. Se notate i giocatori sbagliano spesso movimenti e posizione. Sansone e Gabbiadini si sono beccati in più azioni perchè non si trovavano.
    LAsciamo lavorare il Delio Rossi ed i giocatori tranquillamente. Dopo tre mesi dall’inizio del campionato facciamo il punto.

  35. peter ha detto:

    Il mercato è chiuso e noi, e non dicano che non lo sapevano, non abbiamo gli uomini da doppia cifra, non abbiamo centrocampisti capaci ad inserirsi e segnare o meglio li avevamo, munari e poli, e li hanno regalati e guardate che dare via poli per salamon che scalda la panca forse solo tosi sarebbe riuscito a tanto.
    Non abbiamo un portiere, gastaldello e palombo sono sulla via della pensione, il centrocampo è ridicolo e dulcis in fundo gabbiadini non è una prima punta e si vede.
    Siamo ridotti a invocare ex giocatori come maresca a salvare la patria.
    Purtroppo che questa squadra si salvi non ci credo.
    Le squadre che retrocessero nel 98 e due anni fa eramo più forti…fate voi.
    Altro che cantare…stadio deserto a tempo indeterminato e se la goda edoardo questa squadra da bassa serie b.

    • YumaS2001 ha detto:

      il tifo è per la maglia e per chi, anche tecnicamante non eccelso, ci mette anima e cuore.
      mai la gradinata deve essere deserta

      • peter ha detto:

        infatti la protesta sarebbe rivolta non ai giocatori che danno quello che tecnicamente possono dare cioe’attualmente zero e neppure ai colori, ma a chi ci ha portato a questo che crede grazie ai 20000 abbonati di avere il sostegno della tifoseria.
        Sabato si sono sentiti i primi vaffa e a me questo infastidisce, infastidisce la maleducazione, l’incivilta’ e la volgarita’ e quindi per evitare tutto questo penso che lasciare lo stadio deserto per un po’ sarebbe protesta civile ma al contempo sferzante.
        Se poi a qualcuno questa situazione masochisticamente piace continui pure a cantare.

      • Dorianodoc ha detto:

        Con le frasi fatte strada non ne fai. Anzi ne fai una quella per la B. Ma tu sei contento lo stesso…….

  36. luca ha detto:

    dico la verità, chi mi ha deluso più di tutti (dirigenza fuori gara !!!!! inesistente ed incompetente) è il nostro mister Delio Rossi, non ho cambiato assolutamente idea sulle sue capacità ma proprio per questo e soprattutto per la sua serietà morale pensavo che avendo lui al timone avessimo la garanzia di un progetto valido, di una squadra valida (NON ECCEZIONALE) , ed invece ? si è inchinato al “DIO risparmio” della dirigenza, snaturando le proprie idee,senza ribellarsi ma facendo forse finta di nulla davanti ad uno scempio di mercato (forte del suo ingaggio ? quinto in Italia) Ecco chi mi ha deluso più di tutti

  37. NYC ha detto:

    Su Sampnews24 un giornalista sostiene che Rossi gli aveva detto che quest’anno la Samp e’ poca roba, bene fa il pari con il fatto che 80%delle squadre di serie A sono piu’ forti della Sampdoria.alla faccia dei 19000 abbonati e dei milionari che Garrone paga come dirigenti.

    Gradirei un commento.

    • andrea.lazzara ha detto:

      Che non credo al 101 per cento che Delio Rossi abbia detto una cosa del genere. Punto.

    • Lollo ha detto:

      dov’è il problema ?? la Samp è pochissima cosa e Delio Rossi non può non saperlo avendo avallato ( volente o nolente ) la vergognosa campagna ( di NON ) acquisti

      • Daniele da Rapallo ha detto:

        Io credo che Delio Rossi (diventato scarso improvvisamente…?) abbia avvallato solo i ruoli che gli servivano. Se poi DG-Società uniti ad un DS niente di trascendentale gli prendono gente scarsa non è colpa sua. Lui è pagato e si adegua all’ambiente ed a quello che credeva o crede un progetto.
        La verità è che, tra le altre cose, la Samp investe male o poco in scouting.
        La rete buona di osservatori si paga cara. Probabilmente era ciò che voleva fare Gasparin…Che ne pensi Andrea ?

  38. FISH 65 ha detto:

    Andrea,
    il vero “dramma” emerso dalla partita di ieri sera, è che la squadra ha dato il massimo!!
    Intendo dire che, a fronte di una partita giocata col cuore e con grande abnegazione, il risultato è stato sconfortante: zero gol ed un tiro in porta scaturito da un uno sciagurato retropassaggio di Borriello. La squadra, con le proprie capacità, non è stata capace di procurarsi palle gol.
    IL MODULO Capisco la necessità del mister di trovare alternative. Ma il 4 4 2 però non può prescindere quantomeno da un esterno piu’ offensivo dei nostri, bravo a saltare l’uomo per creare la superiorità numerica. Nella rosa della Samp non ne vedo. Anche perchè i centrali, per le loro caratteristiche e per quanto richiede questo sistema di gioco, possono solo fare azione di contenimento e rilancio. Questo modulo non gli permetterà inserimenti, se non molto sporadici.
    Inoltre, giocando così, perdiamo De Silvestri. Una delle poche risorse in rosa(!).
    Intanto la Via Crucis va avanti. Prossima fermata, San Siro. Dove, esattamente come ieri, ci sarà partita fino a quando non subiremo il gol che porterà in vantaggio il Milan. A quel punto, emergerà tutta la pochezza tecnica della Samp attuale.

    Grazie al sig. edoardo garrone…(il minuscolo è assolutamente voluto)

  39. dorianoforever ha detto:

    Io sono per le dimissioni ma non di Delio Rossi ma dell’intero staff dirigenziale a partire dal tifoso con la pashmina…. oltre a dimettersi dovrebbe cedere la società visto la scarsa volontà che ci mette nell’investire anzi… la parola investimenti non sa nemmeno dove sta di casa…. caso estremo libri contabili in tribunale e ripartiamo…. ma basta con questa lenta agonia

  40. Dorianodoc ha detto:

    Gianni, oggi non hai niente da dire????

  41. Lidia ha detto:

    Volevamo che dessero tutto, cosi e’ stato. Spremuti come limoni nella ricerca di organizzazione logica, sorretti dal cuore, perche’ cuore c’e’ stato, sopperire alle lacune tecnico-tattiche attingendo alle risorse psico-fisiche fino a sembrare, alla fine del primo tempo, proprio spremuti come limoni. Hanno mistificato l’inesperienza con l’orgoglio, catapultandosi in avanti nervosamente ma senza la lucidita’ e spietatezza del mestierante che ti trafigge senza pieta’. Come ha fatto la Roma. Alla fine con rammarico ho pensato a quanta corsa indomita, al pressing costante sui portatori di palla a limitarne il gioco, ed il non piegarsi dopo la beffa del primo goal fino alla sfregio finale… Ieri la samp ha donato tutto di se, tutto quello che ha.

    Ed anche Delio Rossi ha osato, peccato non l’abbia fatto prima, spiaciuta solo per la sostituzione di wszolek con Bjarnason che continua a lasciarmi perplessa.

    Ieri c’e’ stata grinta e carattere ma i limiti ci sono e sono stati riconfermati. Ancora una volta si e’ peccato di incompetenza, di ingenuita’, di superbia. Si succedono le figure degli illusionisti di turno: i Sensibile di ieri, gli Osti /Sagramola di oggi. Siamo, dall’era Marotta, alla ricerca di un ”padre putativo” senza pretendere la luna, ma onesta’ intellettuale, impegno, amore per una squadra che qualcuno ha consegnato nelle mani con piena fiducia. Questa e’ una cosa bella e importante ed invece siamo sempre al punto di partenza.

    Il Presidente sedeva solo e rabbuiato. Non c’erano gli esperti al suo fianco. Chissa’ quali pensieri l’attraversano: pentimenti? Io credo di si. Lo ricordo ambire ad una squadra giovane ma di qualita’, al progetto Sampdoria, allo stile Udinese. Niente di tutto questo, finito tutto nel cesso.

    Temo che a gennaio qualcuno suggerira’ “ritocchini”, il vil denaro sghignazzera’ e gli ricordera’ i gia’ tanti soldi spesi, cosi’ appiccicheremo toppe rimediate, su di un vestito cucito nuovo l’estate scorsa.
    In attesa di tutto questo e non facendomi illusioni perche’ il passato e’ ricordo ma anche esperienza, staremo come sentinelle appostate. Ognuno da quello che puo’, la squadra samp allenatore compreso dovra’ dare TUTTO quello che possiede. Mai piu’ mollezza, mai piu’ lassismo. Puntiamo sulla personalita’, sulla grinta, si lavori sodo, si esaltino i valori anche modesti di ciascuno, si studino schemi anche a discapito di certi convincimenti personali, insomma… ripartiamo da zero, ripartiamo da qui.

    Non ci aspettano partite facili, ma dovremo giocarle come fossero una finale.

  42. Federico 10 ha detto:

    Ragazzi ricordiamoci che il padre del nostro attuale presidente quando ci aveva preso aveva detto mai più serie b e con le scelte fatte l’anno della champions sappiamo tutti cosa è successo, adesso che al comando c’è il figlio cosa ci vogliamo aspettare? io non credo più a un asola parola, alla squadra cosa vuoi dire ieri si sono impegnati il primo tempo hanno corso come matti ma se hai dei limiti tecnici allucinanti questi sono i risultati. Allo stadio c’ero ci sono e ci sarò per sostenerla,ma basta almeno il coraggio di contestare questa società una volta per tutte.

    • Simone ha detto:

      Ah si? e perché? La contestazione porta dei vantaggi? Mi citi un chiaro esempio in cui una contestazione ha portato dei vantaggi che si possano attribuire senza ombra di dubbio alla contestazione stessa??? Sull’altra sponda hanno contestato ogni presidenza da quando sono nato, ovvero da 30 anni, e mi sembra che non ne abbiano MAI tratto vantaggi da un certo tipo di ambiente. I numeri lo confermano. Ps proprio nell’anno della Champions che citi te, mi ricordo di una delle nostre rare contestazioni. Eravamo sesti e abbiam contestato la società chiedendo addirittura la testa di Di Carlo. Siamo finiti in serie B. Non voglio dare la colpa alla contestazione, ma è palese che non è servita proprio a niente! Coraggio di contestare un par di …

  43. Ginorinopino ha detto:

    Scusate ma i cori di fine partita rivolti al Presidente non li ha sentiti nessuno?
    I giornali non ne parlano, eccetto la Gazzetta, i siti men che meno, eppure mi sembra una grossa novità questa, finora cori di QUEL tenore non si erano mai sentiti.
    Però tant’è si tace, sia mai che la Famiglia si arrabbi….
    Ecco io mi chiedo, tra un giocatore che ha dei limiti tecnici ma che alla fine dà tutto quello che ha e un giornalista che non racconta la verità ma la tace, chi è che non dovrebbe avere il coraggio di guardarsi allo specchio?

    • andrea.lazzara ha detto:

      Lo pubblico, hai ragione e mi scuso, l’ho mischiato con altri commenti che contenevano invece, espressioni volgari

  44. Ste ha detto:

    Ciao, sono genoano, ti faccio una domanda visto che il vostro blog è sempre molto cordiale e pieno di dibattito. Perchè nell’epoca dei social network e dei Grande Fratello dove si sa tutto di tutti, un regolare abbonato della samp non possa sapere le reali motivazioni dell’ostracismo a Maresca? E’ una presa in giro innanzitutto che non giochi visti i risultati, ma essendoci giocatore comunque importante se non tra i piu importanti della rosa, che un tifoso sappia le motivazioni.
    C’è sempre troppa omertà nel mondo del calcio, e sono convinto che almeno nell’ambiente della stampa e della tifoseria organizzata si sappia il motivo, ma debba essere taciuto.
    Grazie ciao

    • andrea.lazzara ha detto:

      Ciao Ste, grazie del tuo intervento. Per quel che mi risulta è semplicemente una ragione tecnico tattica, legata in particolare a un certo tipo di dinamismo richiesto a centrocampo dal gioco di Rossi, in particolre con il 3-5-2. Infatti, ora, forse, qualche spiraglio in più si aprirà.

      • Ste ha detto:

        Ciao Andrea, grazie a te della risposta. Mettere fuori un Maresca, con tutti i difetti che possa avere, per una questione semplicemente tecnica…. Mi pare assurdo..
        Alla prossima grazie ancora

      • MadMick ha detto:

        Beh, dai Andrea, non può essere solo questo.
        Se non altro per le parole scritte su Twitter a metà stagione da Maresca.

        Comunque a volte anche cambiare idee (vale per mister e giocatore!) è una cosa intelligente.

  45. Maraschi ha detto:

    Inutile piangere sul latte versato. Questi siamo e questi saremo almeno fino a gennaio.
    Una sola cosa quindi: sfruttare al meglio quelli che ci sono, ad esempio Gabbiadini non è una prima punta deve essere affiancato da un centravanti vero, abbiamo Pozzi e soprattutto Petagna, proviamo!
    Sempre e comunque forza Samp!
    Sto rivivendo in questo periodo sensazioni provate a cavallo fra i ’60 e i ’70, quando in casa con le grandi si giocava per lo 0 a 0 e se facevano un goal era finita.
    Per 10 anni siamo comunque rimasti in A, anche se allora il pareggio, con la vittoria a 2 punti, serviva di più.

  46. Gianluca ha detto:

    signori, siamo già in B. Chi ci salva? Trovatemene tre più deboli… Che tristezza

    • andrea.lazzara ha detto:

      Perdonami Gianluca, allora mi metto in ferie fino a maggio tanto non avrò niente da fare con la Samp già in B! :-)) Dai, scherziamo un pò ma, sul serio, vi arrendete senza lottare? Io no!

    • YumaS2001 ha detto:

      catania, sassuolo, ….
      magari un suicidio di qualcuno

      • Lollo ha detto:

        sul Sassuolo sono d’accordo, possiamo forse metterci il Livorno, ma il Catania lo toglierei: hanno un pesantissimo fattore campo ( il Cibali/Massimino è pur sempre il Cibali … ) e sono l’unica squadra siciliana in A…sono in malafede lo so ma probabilmente non sono l’unico….

    • Simone ha detto:

      Di triste ci sei solo te… ne vuoi tre più deboli? Il bologna, il catania, il sassuolo, il verona, il Livorno e i repressi blurossi… sei contento ora? Te ne ho trovate sei.

  47. luca ha detto:

    scusate ma a cosa serve chiudere le porte del campo allenamenti ??? vorrei invece sapere quanto : si parla di tetto ingaggi, di costi e spese su bilancio etc ma giocatori come Rodriguez,Poulsen, Soriano,Gentsouglu (o come si scrive) sono solo giocatori a libro paga ? ma non si riesce a cederli anche gratis magari risparmiando euro 4/5 mln d’ingaggi ????? non poco recuperare su euro 20 mln di perdita d’esercizio ! cosa ne pensi Andrea

  48. bigrobby ha detto:

    Strano che non accenni al fatto che senza il morto palombo la difesa ha retto meglio. Peccato che l’altro morto gastardello giochi ancora e ci fa prendere gol assurdi. Il coraggio di toglierli sarà il motivo di riscossa. Ai porta sfiga dico che a bologna non ci hanno dato due rigori a favore, a cagliari un nostro gol annullato era regolare e ieri c’era un rigore su sansone dichiarato dalla rai. E allora avremmo qualche punto in più e quelli che si sentono già in b lo diranno forse un po’ più avanti. Chissà?

    • MadMick ha detto:

      Mi trovi d’accordo: casualmente Gastaldello si è fatto male.
      Avrei scommesso che casualmente sarebbe capitato e Palombo.

  49. ROBY LEVANTE ha detto:

    Comunque un grazie alla Famiglia Garrone. E’ arrivato il momento che cerchino di trovare un acquirente o di lasciarci al nostro destino. Sono grandi imprenditori,hanno i soldi ma sono incapaci di gestire una società di calcio. 20 mila tifosi meritano più rispetto e non devono essere presi in giro con promesse mai mantenute.Sempre Forza Sampdoria.

  50. ROBY LEVANTE ha detto:

    Dal momento che Gabbiadini non è una prima punta,come si sono accorti quasi tutti tranne il nostro ” magnifico” allenatore, perchè non provare Petagna (basta con Swarosky Pozzi) sperando nel miracolo di San Gennaro che risulti un Icardi 2 ?
    Sarei grato a chi mi volesse spiegare perchè Rodriguez, IDOLO IN CILE e PAGATO 3 MILIONI, non viene mai preso in considerazione da Delio Rossi.
    Sempre Forza Sampdoria.

    • Gipo Samp ha detto:

      Concordo sul ruolo di seconda punta di Gabbiadini, ma di questo doveva accorgersene non solo Rossi, ma anche il DS. Era elementare capire, che un campionato più difficile del precedente non si poteva affrontare con un reparto d’attacco carente in numero, qualità e garanzia di tenuta sul piano fisico dei giocatori. Pozzi e Eder sono conosciuti per la loro sterilità e per essere sovente fermi ai box per riparazioni. Sansone ha segnato solo in B, mentre in A col Toro in ha fatto 1 goal con 14 presenze, e 2 goal nell’altro mezzo campionato con la Samp.
      Petagna quando giocherà ripeterà il miracolo di Icardi oppure è ancora acerbo per la A? In tal caso perché è stato preso?

  51. dario ha detto:

    Ciao Andrea,
    volevo chiederti se, secondo te, la ragione di questo brutto avvio di stagione potesse essere una scarsa condizione fisica. Come dici tu Obiang, Kristicic, Gastaldello ed altri appaiono ampiamente al di sotto del loro standard. Secondo te un po più avanti nel tempo la squadra potrebbe raggiungere una migliore condizione fisica e risultati più rosei? Io spero vivamente che si possa ribaltare la situazione della scorsa stagione con un avvio faticoso a fronte di una migliore condizione nella fase centrale della stagione invece che il contrario.
    Grazie in anticipo!

    • andrea.lazzara ha detto:

      Ciao Dario, Domenico Arnuzzo mi urla di tutto quando gli parlo di temi come “preparazione fisica per crescere in primavera” e simili. Rossi li ha sicuramente torchiati, ma sinceramente non penso sia un problema di condizione fisica. Alla quinta poi…

      • dario ha detto:

        Grazie per la risposta Andrea. Io comunque resto dell’idea che solo tra 6 incontri (di cui 5 diretti) sapremo qual’è la dimensione della Sampdoria.

  52. Filippo0571 ha detto:

    Il problema principale della Samp, ormai da qualche anno, è uno solo: la famiglia Garrone. Si può disquisire quanto si vuole su dirigenti, allenatori, giocatori e dire che sono scarsi, incompetenti e via dicendo: ma tutte queste persone fanno capo ad una sola figura ovvero il presidente (volutamente scritto con la “p” minuscola). Nel bene (poco) e nel male (tanto) il responsabile è sempre e solo lui…chi difende l’operato di questa persona o è pagato per dirlo o ha il prosciutto sugli occhi: i risultati delle ultime stagioni parlano da soli ed evidenziano una sua incapacità (voglio sperare non voluta) nella gestione della società. Un esempio su tutti è la questione del famoso bilancio in passivo frutto della retrocessione che ovviamente pesa sulle scelte di mercato: giustissimo, ma da chi è stata provocata quella retrocessione? Forse il presidente ha la memoria corta…sicuramente quella stagione non gli ha insegnato nulla pur avendola vissuta quasi in prima persona. Comunque finchè questa persona sarà alla guida della Samp ci si dovrà abituare a campionati vissuti nell’anonimato sperando di giocarli almeno in A (sempre che la serie A non sia fuori dai nostri parametri!). Mi immagino che per televisioni e carta stampata fare una critica pesante nei confronti della famiglia e del suo scriteriato operato sia deleterio…ma che piaccia o no è la cruda realtà! Dirò sempre grazie alla famiglia Garrone per aver salvato la Samp dal fallimento qualche anno fa ma adesso non posso fare a meno di chiedergli di fare un passo indietro e lasciare il posto a chi veramente vuole il bene della squadra dai colori più belli del mondo…meglio una proprietà con risorse limitate ma che ha la Samp nel cuore piuttosto che una con valanghe di soldi ma che di blucerchiato ha solo il braccialetto!

    • andrea.lazzara ha detto:

      Mi domando perchè si debba sempre dire che i giornalisti(in questo caso) o chi la pensa in modo diverso dal proprio sia prezzolato. Che peraltro è un’accusa gravissima soprattutto se non provata. E, per quanto ci riguarda, assolutamente priva ogni fondamento.

      • Filippo0571 ha detto:

        Ciao Andrea, non era mia intenzione accusare nessuno (tantomeno te) con quello che ho scritto nel post. Mi sono espresso male o, forse, in modo troppo “colorito” spinto dal nervoso nel vedere quello che sta succudendo alla Samp. Intendevo dire che non ho mai letto di critiche aspre verso la società nonostante il suo operato sia apertamente da condannare: le critiche sono sempre fatte ai giocatori e/o dirigenti che, secondo me, non sono i principali responsabili di ciò che sta accadendo. Mi scuso ancora se sono stato frainteso.

      • MadMick ha detto:

        Hai ragione Andrea, ma prova a cercare un articolo di giornale o su qualche sito web di TV e media, che parli della scellerata gestione di Garrone.
        Non ne troverai uno…purtroppo!

      • Arturo ha detto:

        Forse perché si vede la differenza di trattamento nei confronti di Preziosi … forse ….

      • Arturo ha detto:

        o forse perché non siamo tutti così stupidi da non capire il peso della famiglia garrone a genova … forse ….

      • NYC ha detto:

        Andrea, non credo affatto che la maggioranza di noi pensi che I giornalisti siano prezzolati (quelli sportivi poi ancora di meno) la cosa evidente e che a Genova e molto piu’ difficile criticare Garrone che pinco pallino, per tanti motivi questa campagna acquisti andava criticata aspramente perche’ senza senso invece nulla …. I giornalisti non sono prezzolati ma tengono famiglia.

    • Simone ha detto:

      “Comunque finchè questa persona sarà alla guida della Samp ci si dovrà abituare a campionati vissuti nell’anonimato sperando di giocarli almeno in A”. Più che altro ci dovremo abituare ai commenti delle persone come te. Ps nel tuo messaggio hai dimostrato di non avere niente di blucerchiato, neanche il braccialetto.

      • peter ha detto:

        Possibile che uno non possa esprimere un’opinione senza che arrivino subito a insultare (“commenti delle persone come te” e’ un insulto mascherato) o a tacciare gli altro di genoanita’ ? incredibile.

  53. bisciagoal ha detto:

    squadra veramente modesta e il fatto che Wzkolek e Gavazzi siano stati i migliori in campo la dice lunga sulla qualità.

    In più ci aggiungiamo che Delio Rossi ha dimostrato ancora una volta di non saper leggere la partita…mi sostituisci il polacco, rapido e fisico con l’islandese mollo come un budino e trasformi quindi naturalmente il 4-4-2- in un nuovo fiacco 3-5-2-…ed ecco qui che il suicidio è servito….stendiamo poi un pietoso velo sulle due sostituzioni successive…ma perchè fuori De Silvestri e non Obiang sempre più involuto e svogliato
    ( afflitto da sindrome di Icardi?) e cigliegina sulla torta, anzichè rischiare per l’ultimo assalto un Petagna, si sostitusce un terzino con un terzino…

    puzziamo di retrocessione….e a gennaio se ci si vuole salvare servono almeno 4 giocatori di qualità…inclusa una prima punta forte da affiancare a Gabbiadini, che è tutto tranne che una prima punta…

  54. Dorianodoc ha detto:

    In molti post, si legge, neanche troppo velatamente, che i danni e le colpe di questa sitazione sono dei vari Sagramola, Osti, prima Sensibile o Tosi. Tendendo in questo modo a sollevare da eventuali responsabilità il sig. garrone. Non gli si fà certo fare una bella figura. Cosa è un incapace? Non è in grado di vedere quello che stanno preparando? O non è lui l’artefice principale di questo sfacelo e gli altri fanno semplicemente quello che la proprietà vuole? Beccano tanti bei soldini, ci mettono la faccia, i tifosi ingenuotti hanno i loro capri espiatori, e e.g. può fare il bravo tifoso che fa il bene del Doria. Eh no. Caro Andrea, in un post precedente mi avevi simpaticamente bacchettato perchè scrivevo che stava preparando la squadra per il prossimo campionato. Mi spieghi come puoi prendere calciatori di bassa serie B, innestarli in una rosa già scarsa, dove erano già partiti i “migliori”, e pretendere di fare un campionato abbastanza tranquillo? Il calcio non è una scienza esatta, puoi prendere fior di giocatori e magari non vincere, arrivi secondo o terzo o quarto. Ma se prendi calciatori mediocri o scarsi (e da noi abbondano), la strada che puoi percorrere è una sola.

  55. Dorianodoc ha detto:

    Dimenticavo, in un post precedente un certo Yuma (forse garrone in incognito) scrive che si può anche andare in B, tanto poi si risale. Se il tifoso medio è questo, ci possiamo stupire di quello che combina garrone? Andiamo in B e gli fanno pure festa!

    • Simone ha detto:

      Nella società dell’apparire, per certa gente, dev’essere veramente dure tifare per una squadra che non vince. Di origine controllata hai solo il rancore.

      • Paolo1968 ha detto:

        Mi sembra che anche gli UTC scrivano lettere dove non esprimono grande felicità. Credo che la loro fede e fedeltà non sia da mettere in dubbio, no?

      • peter ha detto:

        Per te invece e’ dura rispettare le idee diverse dalle tue tra le altre cose minoritarie.
        Prima Garrone lascia la Samp meglio sara’.

      • Bulgaro ha detto:

        Fai come faccio io, saltalo a pie pari, tanto se ognitanto scrive anche solo una cosa giusta la sommerge con una marea di veleno; contributo alle discussioni vicino allo 0, ripete alla nausea le stesse cose con un astio che lo rende intollerabile.
        Poi quando vede che lo si ignora tenta di attaccarsi a qualcuno per menarlo, a sto giro Yuma, che fa parte, a pieno diritto personale, del pensiero positivo del blog … cosa intollerabile per lui.
        Nel Blog sono cambiati 3 moderatori, ma lui è sempre uguale, la sua annata infausta è stata quella del quarto posto in cui lo ha menato fino alla cavalcata finale poi non poteva piu parlare e deve aver sofferto come una bestia.
        L’annata migliore quella della retrocessione e ila prima metà della B, deve aver preso una 20ina di Kg dalla soddisfazione di poter brontololare per una volta a ragione.

    • peter ha detto:

      Soprattutto dopo essere andato in tv a promettere solennemente al popolo doriano “mai + in serie B” …se si tornasse in B il tempo Garrone alla Samp sarebbe finito, per me lo e’ gia’ dal mercato fatto per andare ai preliminari.
      Forse qualcuno soffre di sindrome di Stoccolma e non ha ancpra capito che se non si fa lo stadio, e non glielo faranno mai fare, il destino della Samp e’ quello a cui stiamo assistendo ora.
      Preferisco chiunque anche in B a loro: la mettano in vendita ufficialmente tanto le conoscenze le hanno e a mai piu’.

    • Gipo Samp ha detto:

      Non escluderei che qualcuno ti risponda dandoti del bibino oppure che se vuoi vincere devi tenere per una strisciata.
      Non meravigliamoci se le cose vanno male…….

    • Paolo1968 ha detto:

      Io non farei festa, ma capisco che possa succedere (oddio, l’ultima volta lo si è voluto con tutte le forze…).
      Quello che non capisco è come si possa sostenere un autofinanziamento che parta da un base povera di qualità, lacunosa ma ricca in quantità.
      Monte ingaggi comunque alto, poca roba da valorizzare, risultati sul campo insoddisfacenti. In più, se hai qualcuno buono, lo metti nella condizione ideale per rendere poco (quindi pochi soldi se lo vuoi vendere) e volersene andare (quindi situazioni come Icardi e Zaza, due ragazzini che di fatto hanno tenuto per le palle la società).
      Non capisco davvero come possano/vogliano conseguire gli obiettivi prefissati, anche e soprattutto economici.
      Onestamente, e senza polemica, l’unico pbiettivo mi sembra quello di rientrare dalle perdite in tot anni. Poi vada come vada…in A, in B, in C o fallita. Aldilà dei risultati attuali, non vedo nulla ma proprio nulla all’orizzonte. La società, in questo senso, non fa trasparire o immaginare (nemmeno illudere) proprio nulla.

      Tutto il mio sostegno alla squadra e all’allenatore.

    • YumaS2001 ha detto:

      no, purtroppo non sono garrone, non ho il suo patrimoni
      no, per fortuna non sono garrone, avrei già gettato la spugna (milioni spesi e solo contestazioni)

      ho solo detto una verità: con questa gestione, abbiamo visto, se si cade si risale subito.

      poi che vorrei sempre la A e magari ad alti livelli è invece il sogno di qualsiasi tifoso!!!!!

  56. alessandro ha detto:

    ciao a tutti, ciao andrea,

    come la penso l’ho scritto più o meno al post n.16. Mi chiedo però una cosa che ci stiamo credo chiedendo un pò tutti: perchè non provare rodigruez? che cosa c’è che non va a tal punto da non meritare una convocazione? è un problema fisico, mentale, di manifesta inadeguatezza? a questo punto.. e poi eramo? scusate magari è infortunato e non lo so ma a questo punto … comunque lasciamo fare all’allenatore il suo mestiere.
    Davvero vorrei sapere qualcosa in più su rodriguez..e ripeto..data la situazione benedetto sarebbe estigarribia..
    ciao ale

  57. fabio ha detto:

    Facendo seguito al post di Filippo 0571, a mio parere non vi è nessuno pagato per “non vedere” o avvallare, ma in compenso tantissima gente (pure tifosi) che hanno abbondanti fette di prosciutto sugli occhi, e non a pagamento, bensì gratis.
    Se è vero -com’è vero- che dopo l’uscita di scena di Garrone senior, erano tutti (o quasi) felici dell’avvento di Garrone junior. e della sua ostentata sampdorianità.
    Adesso i commenti su di lui sono fotocopie di quelli pre-retrocessione sul padre; mah…….

    • andrea.lazzara ha detto:

      Sfrutto questo post per spiegare a Simone , che ha scritto un post precedente che non è stato censurato per i pensieri che esprimeva ma per le parole contenute. Questo è una piazza per quanto virtuale, nella quale vi chiedo di esprimervi con espressioni corrette. E anche se mettere i puntini..si capisce benissimo. Prendetemi per bacchettone, al bar diciamo quello che vogliamo come vogliamo(lo faccio anche io!), ma qui non è il caso. Grazie per la comprensione.

      • peter ha detto:

        Giusto Andrea ma anche alludere a “commento di gente come te” o “certa gente” denota nel blogger suddetto un’intolleranza e una mancanza di rispetto insopportabile verso chiunque la pensi in modo differente dal suo, quasi che lo stesso parli da un pulpito .
        Un blogo e’ un luogo di incontro delle idee, dove le idee si scambiano, si rispettano e non si disprezzano.

  58. Gipo Samp ha detto:

    Quasi tutti i commenti negativi e supportati da fatti non opinabili, sono concordi nel definire da incompetenti la campagna acquisti fatta dai nostri ben remunerati dirigenti. Rossi ha avallato gli acquisti e la rosa che gli è stata messa a disposizione. Poteva sempre rifiutare la panchina facendo scattare l’allarme per la Società e i tifosi del bicchiere mezzo pieno. Osti era un disoccupato con un curriculum inadeguato per una Sampdoria. Le sue ultime due occupazioni registrano le retrocessioni con Atalanta e Lecce ed era in predicato di andare alla Reggiana (C1). Un AD come Sagramola, che conta otto anni di permanenza col vulcanico Zamparini, lascia pensare, come conferma l’improvvida uscita del 70% che con Zamparini gli sarebbe valsa l’esonero, che non abbia mai svolto funzioni importanti. Chi sostiene che l’indecente campagna è stata condizionata dalle limitate disponibilità, lo rimando al commento dei blogger che hanno indicato le molte mediocrità in prevalenza arrivati dalla B che lasciandoli dov’erano e con i soldi risparmiati, un capace DS avrebbe potuto coprire almeno 3 ruoli, esterno, portiere e centravanti poiché Gabbiadini è una buona seconda punta, con giocatori di qualità.
    Se la Società vuole intervenire per evitare di perdere ancora 40/50 milioni con un’altra retrocessione, sarebbe consigliabile evitare di affidare i soldi ai nostri dirigenti poiché li sprecherebbero malamente. Per andare sul sicuro sarebbe sufficiente bussare alla porta di Marotta e Paratici offrendo un’opzione su Obiang e Krstcic per il prossimo campionato e farsi dare a gennaio dei loro giocatori che fanno panchina. Sempre ammesso che la Juve sia ancora interessata ai due giocatori poiché il loro rendimento è in forte calo forse dovuto al marasma di schemi, mancanza di gioco e la poca qualità della rosa che li circonda. Come definire la striscia di Rossi 1 vittoria su 16 gare? Solo sfortuna? Sempre forza Samp

  59. Stefano_1970 ha detto:

    Ho letto su internet che sabato con il Milan ci potrebbe essere la sorpresa Palombo a centrocpo. A parte che sorpresa non sarebbe (é un bidone, lo é sempre stato e sempre lo sará) mi domando se sul calendario in Societá hanno solo il 1º di aprole o se proprio non sanno piú cosa inventare.

  60. Maraschi ha detto:

    Osti è l’anagramma di Tosi, come dire: cambiando l’ordine delle lettere il “prodotto” non cambia…

  61. Simone ha detto:

    Ah scusa… stavo per scriverti di tutto, ma poi in fondo ho letto “forza samp”, quindi, al contrario di quanto pensavo fino a quel momento, devi essere un vero sampdoriano che vuole il bene della sampdoria, soprattutto quando affermi di voler dare alla Juventus opzioni sui nostri due migliori giocatori (uno dei quali sarebbe tra l’altro molto facile trattenerlo A VITA!), per cambiarli con qualche loro panchinaro. Siete tutti da ricovero qua dentro.

    • peter ha detto:

      Si perche’ Obiang e Kristicic sono fenomeni eh ?
      Io ho sentito bene un opinionista genoano ma intellettualmente onesto come Onofri dire che entrambi sono buoni giocatori che in serie a ci stanno, ragazzi seri ma i margini di miglioramento sono minimi e alla loro eta’ un certo Pjanic ha gia’ 50 partite in champions, e ad oggi farebbero fatica a giocare anche nel Verona…parole sue che condivido.
      Certo se poi uno si beve tutte quello che la societa” racconta allora sono fenomeni…

      • gianni ha detto:

        E invece se uno si beve tutto quello che dice un genoano…magari di quelli che sosteneva che Onorati fosse migliore di Mancini.
        Che c’entra adesso Pjanic? Se è per quello ci sono ragazzi che giocano nel Real Madrid e allora? Icardi non è forte perché non ha mai giocato in Champions? Piovaccari lo è perché ci gioca? Ma che ragionamenti sono?

        • peter ha detto:

          Ti aggiungo che dordoni, noto genoano, era d’accordo.
          Obiang e kristicic in a ci stanno ma sono onesti mediani privi di personalita’ e se ti aspetti da loro la giocata sei un illuso.
          Perche’ icardi e’ un fenomeno secondo te ? e piovaccari in quale squadra gioca ?
          molti sembrano gli orchestrali del titanic che continuavano a suonare durante l’affondameto…

          • gianni ha detto:

            Genio, guarda che è esattamente quello che sto dicendo: cosa vuol dire che uno gioca in Champions e l’altro no? Obiang e Kirsticic ti fanno pena perché giocano nella Samp, se giocassero altrove li invidieresti; basta vedere Zaza: quando doveva stare qui era uno scarsone a cui mai si sarebbe dovuto affidare l’attacco; una volta ceduto è diventato van Basten…

          • gianni ha detto:

            Aggiungo Poli che quando era qui era un giocatore sopravvalutato (basta rileggere tutte le ironie sul “Capitan Futuro”) senza tiro e senza personalità, da vendere subito per intascare due euro; ora che è al Milan è inferiore forse solo a Gerrard , è stato venduto male e comunque bisognava tenerlo.
            se Pedro e Nenad giocassero altrove si loderebbero le società perché hanno il coraggio di investire sui giovani (c’è gente che invidia il Verona per Jorginho; un fenomeno o un onesto giocatore che può stare in A?); dato che giocano qui sono grammi.
            Alcuni saranno orchestrali del Titanic ma altri fanno concorrenza a Tafazzi , che almeno usava bottiglie di plastica, quando non c’è palesemente la mala fede.

  62. Lidia ha detto:

    Nessuno solleva Garrone dalle sue responsabilita’. E’ storia vecchia, dal braccino corto sino ad oggi la politica enunciata fin troppo sfacciatamente ha un solo denominatore comune: ridurre i costi.
    I Garrone non si sono trasformati in “parsimoniosi” dall’oggi al domani ma a fianco di Duccio c’era un certo Marotta, la crisi era ancora lontana, i diktat della Lega un monito divenuto in seguito realta’, il mondo d’oro del calcio ha subito pure lui un’involuzione, nota a tutti.

    Ma se guardo alle altre squadre ( pure di media classifica) , ai soldi investiti, al loro calciomercato, realizzo che, spendendo meno o a parita’ di soldi spesi, hanno allestito squadre piu’ competitive della nostra.

    Vorrei avere tempo e voglia per fare un check e verificare il bilancio del mercato (uscite/entrate) di squadre come il Parma, Bologna, Cagliari, Livorno ed anche il Genoa.
    Togliamoci dalla testa che Garrone voglia la B, non ha l’alzheimer. Garrone capisce zero di calcio, questo non e’ una colpa ma un limite si. Ha dei collaboratori scarsi, ed in passato per metterci una pezza ha sconvolto la struttura di una squadra dall’allenatore, agli esodati, ai panchinari con problemi di svendita, di collocazione che ben conosciamo. E’ possibile far collimare la politica dell’investire con quella dell’ oculatezza che magari non riguardera’ la Juve ma societa’ di media classifica si. Voglio pensare che Presidenti come Ghirardi, Pozzo non siano dei Paperon de Paperoni ma solo gente capace di avallarsi di figure competenti in grado di scoprire talenti, formare una rosa adeguata con innesti di gente esperta ad affiancare ragazzi provenienti da cadetteria inferiore, non lesinare sul portiere, collaborare con l’allenatore nell’individuazione, che ha sempre dei nomi in testa ed un suo gioco.

    Diciamo che Garrone nel bene e nel male rischia sulla sua pelle. E sta pagamento per gli errori fatti. Queste figure non rischiano nulla e se qualcuno li insulta per strada non capiscono, dimenticandosi la supponenza, la storia del saliscendi sul carro dei vincitori, rivelano segreti (i famosi sassolini nelle scarpe) senza sapere che per noi , tutto cio’ che lo riguarda, e’ un capitolo definitivamente chiuso.

  63. Ginorinopino ha detto:

    Lazzara, in una tua replica al post 22 hai voluto “rispondere” anche ad un mio post, che però non hai pubblicato.
    Non mi sembra bello, anche perchè il mio post non conteneva insulti, come sai bene.
    Replicare ad un mio post senza pubblicarlo serve solo a mettere in cattiva luce l’autore del post.
    Grazie per lo spazio concessomi:-)

  64. flex ha detto:

    Buongiorno a tutti.
    Spero con le mie osservazioni di non offendere nessuno, tuttavia mi rivolgo al 99% degli interventi dicendo: siete deprimenti e inconcludenti.
    1) tutta colpa di garrone / garrone vattene: ipotizziamo che sia vero … e quindi? alcuni scrivono meglio in B che con lui, altri più realistici si spingono oltre e scrivono meglio falliti che con lui. ai tempi di enrico mantovani immagino che scrivessero le stesse cose. io so che all’epoca se non ci fosse stato garrone ci sarebbe stato antonino pane … invece di scrivere “garrone cedi la sampdoria” sarebbe più opportuno scrivere “garrone cedi la sampdoria a …..” E poi i casi sono due: o avete un nome da mettere al posto dei puntini oppure state menando il belino.
    2) la squadra fa schifo/manca il portiere, l’attacante, l’uomo a sinistra, l’uomo di fantasia (e chi più ne ha più ne metta): non saranno dei fenomeni ma, nel complesso, la rosa non è tanto diversa da quella delle altre squadre del nostro livello. ma ipotizziamo pure che siano una manica di ravatti … e quindi? questi sono i giocatori della mia squadra e preferisco sostenerli piuttosto che ripetergli ogni giorno che sono grammi.
    3) pessimismo e fastidio: non è ancora finito settembre e secondo alcuni siamo già retrocessi. no comment

    Cercando di trovare un qualche elemento positivo vorrei il parere di andrea e di tutti voi su un paio di cose:
    1) le squadre si dividono in due categorie: quelle di livello superiore e quelle alla nostra portata. ad oggi con le squadre di livello superiore abbiamo perso ma facendo prestazioni dignitose. con squadre alla nostra portata abbiamo fatto due pareggi fuori casa. a parte il disastro del derby non sarebbe poi così male. Bisogna vedere cosa faremo quando giocheremo in casa contro squadre della nostro livello. Resta il fatto che, anche se c’è meno gusto, è meglio vincere contro il sassuolo che contro la iuve.
    2) parlando di schemi mi sembra che con la difesa a 4 ci sia più equilibrio. io vedrei 3 centrocampisti, 2 dietro la punta. Cosa ne pensate dell’albero di natale?

    sempre forza sampdoria

  65. bisciagoal ha detto:

    Troppo spesso ci stiamo dividendo tra “pro Garrone” o “contro Garrone”….credo sia il momento di fare un’analisi obiettiva anche al fine di impedire che questa spaccatura non vada a tradursi in qualcosa di già visto con Enrico Mantovani, guerra in gradinata, la retrocessione, 4 anni bui e il rischio di fallimento.

    Io credo che il punto, non sia QUANTI SOLDI INVESTE Garrone nella Samp ( se qualcuno conosce un imprenditore a cui interessa la Samp e che voglia investire di più si faccia avanti!) ma COME INVESTE QUESTI SOLDI!

    Il problema è uno solo: Edoardo continua a circondarsi di incapaci e a buttare via denaro….32 giocatori in rosa..la metà inutili
    basterebbe liberarsi dei rodriguez,gentzoglu, fornasier, eramo, soriano, biarjnson, barillà, renan, berardi e castellini..vogliamo dire che il loro monte ingaggi netto totale possa aggirarsi intorno ai 4 milioni di Euro….ecco qui il denaro per ingaggiare 3 BUONI GIOCATORI….e avere una rosa discreta di 20 giocatori per salvarsi senza patemi d’animo…….
    quindi per me l’unica cosa che Edoardo deve fare è prendere un grande manager di calcio e non affidarsi a un contabile come Sagramola e un davvero modesto Osti….qui ci vogliono idee, innovazione, scouting…e non grigi funzionari da ufficio postale!!!!

  66. luca ha detto:

    scusa Andrea ma a fine Agosto facciamo ancora esperimenti ‘ Palombo qua , Palombo là, Barilla sù, Sansone giù etc ma mi spieghi cosa si è fatto in Estate ? una squadra si prepara come schemi, gioco e condizione fisica in ritiro, qui non sapipimo ancora come giocare, chi far giocare e come disporsi in campo ! e poi parliamo di volerci salvare ? và bene se vuoi solo positività diciamo che siamo la squadra “dei lavori in corso ” INCREDIBILE

  67. LAURA ha detto:

    Ciao Andrea, scusa l’intrusione, ma Giovanni dov’e’ finito? Grifhouse funziona sempre?
    Un caro saluto e buon lavoro.
    Laura

    • andrea.lazzara ha detto:

      Ciao Laura, si si Giovanni è spessissimo in onda, anche con la cronaca(come tutti noi) e per i suoi compiti organizzativi come Direttore di Primocanale Sport ha molto da fare. Sono io che sono un pò…maniaco 🙂 Nel senso che se ho un pc aperto butto un occhio a cosa scrivete. Ma vai tranquilla, anzi, scrivi! 🙂 Un saluto

      • LAURA ha detto:

        Grazie della risposta. Si, si vi seguo a Primocanale e vedo che avete molto da fare. Spero ci sia possibilita’ che tornino almeno gradinata nord e sud e che anche Giovanni trovi il tempo di chiaccherare un po’ con i tifosi!
        Ciao.

  68. moussa dembelè ha detto:

    “é un bidone, lo é sempre stato e sempre lo sará)”?

    Riassunto dei dieci anni precedenti.
    Palombo arriva dalla Fiorentina fallita a 20 anni senza che nessuno lo conosca, entra in squadra e non esce più.
    Il Milan ci dà un giovane di belle speranze all’anno, Donati, Donadel, Dalla Bona, tutti under 21 da far giocare vicino a Volpi ma, guarda un po’, fanno tutti della bella panca, gioca il “bidone”.

    Forse questo ex-ragazzo non ce la farà più, sicuramente non è un regista (anche se qualcuno ha provato a farcelo giocare in quel ruolo), di certo non ha i movimenti del centrale, ma questa violenza verbale e questo accanimento verso di lui proprio non lo capisco.
    Io mi affeziono ai giocatori che il Doria l’hanno amata è il tuo post mi ha dato proprio fastidio, indipendentemente dal rispetto delle idee sugli schemi gli schieramenti.

    Avanti capitano! Aiutaci ad uscire da queste secche!

  69. FISH 65 ha detto:

    Simone,
    rispetto la tua opinione.
    Ma penso che i fatti dimostrino che edoardo garrone stia facendo solo della bella dialettica. Pochi fatti e zero passione.
    Se come penso, ma spero di sbagliarmi, sarà retrocessione, sarà la seconda negli ultimi 3 campionati di serie A. Il Chievo non retrocede da 10 anni! Il CHIEVO!!
    Ti sembra poco? Con la straricca famiglia Garrone?
    La recente campagna acquisti(?) ti sembra degna di una squadra come la nostra?
    Al contrario di cio’ che tu e moltri altri pensano, una sana, civile, ma vivace contestazione all’attuale proprietà potrebbe fungere da pungolo per le scelte strategiche dei prossimi anni.
    Ti ricordo anche che qui nessuno chiede la luna, solo un po’ della giusta passione ed ambizione…

  70. Federico 10 ha detto:

    Simone io di anni ne ho 35 e tu mi vuoi dire che l’anno della chiampions siamo andati in b per la contestazione a di carlo? o perchè abbiamo venduto pazzini e cassano e avevamo in porta quel fenomeno di curci. io non ho detto che una contestazione porti dei vantaggi,ma almeno non passiamo come poveri stolti al quale si può raccontare sempre tutto tanto a noi andrà sempre bene e visto che siamo in 20000 mil aabbonati anche quest’anno dici che potremmo avere anche noi diritto a dire una volta ogni tanto la nostra?

  71. luca ha detto:

    Da GAZZETTA di oggi ore 12,32 Rossi dichiara quanto :

    “Nessuno qui è insostituibile. Certo che con la Roma col 4-4-2 la squadra ha concesso poco e si è proposta maggiormente. In estate ero partito per riproporre il 3-5-2 su cui avevamo lavorato per sei mesi nel campionato scorso, però abbiamo preso giocatori con altre caratteristiche che quindi devo cercare di esaltare anche cambiando modulo”.

    A te Andrea e tutti voi un pensiero sull’operato della dirigenza nella campagna acquisti estiva ! più chiaro di cosi !!!!!!!!!!

  72. sillyname ha detto:

    Continuo a pensare che Garrone e’ l’azionista e gestisce la squadra come crede. Autofinanziameto? Ok. Non mi piace ma non sono io che devo decidere.
    Poi leggo l’intervista a Sensibile. Non mi e’ mai stato simpatico e credo che Osti sia meglio. Pero’ ha ragione a dire che gli 8/11 della squadra di oggi e’ la sua squadra. Se faceva tutto cosi’ schifo, perche’ non e’ cambiato nulla? Osti ha preso Rodriguez, Sansone, Wszolek, Salamon, Petagna, Bjarnason, Barilla’, Eramo, Gabbiadini… Ha dato via Poli, Icardi, Maxi, Romero e altri. Ma appunto, in campo ci vanno piu’ o meno quelli dell’anno scorso. Quelli che mancano e’ perche’ sono stati ceduti, quindi per forza bisogna sostituirli. Miglioramento? Dite voi e ricordo che l’anno scorso siamo arrivati quintultimi.
    Continuo a leggere l’intervista e penso al “caso” Sensibile e agli altri di questi ultimi anni: Marotta, Cassano, Pazzini, Gasparin, Tosi, Sensibile, Ferrara, Maresca, Palombo e chissa’ quali altri. Tutte situazioni poco chiare (forse solo quella di Cassano che e’ un fenomeno ma un troglodita) spiacevoli, fastidiose, che fanno riflettere e che poco hanno a che fare con l’immagine di una squadra ben gestita, divertente, allegra, pulita. Ok, la qualita’ dei giocatori, i moduli di gioco, sono tutte cose importanti. Ma c’e’ anche altro e a me personalmente ha stufato anche lo stile manageriale, l’atteggiamento. Ma se questi sono dirigenti, allora Mantovani e Borea cosa erano? Lo so che il calcio e’ cambiato, ma uno stile puo’ rimanere intatto anche con una squadra meno celebrata e importante. E potrebbe e dovrebbe riconciliare tutto un ambiente deluso, frustrato e ormai stufo.
    Qualcuno ricorda il piacere di sentirsi doriani all’epoca dei contratti firmati sui tovaglioli, l’epoca delle delle parole date, dei giocatori che giravano per la riviera con le bici blucerchiate? Quando Boskov venne fuori con la storia del cane e di Perdomo, tutti ci sentimmo in imbarazzo, eppure era il massimo problema che si poteva presentare.
    Nessuno pretende di vincere gli scudetti se non si puo’. Ma almeno essere allegri, sentire lo stadio che canta, andare alla partita con la speranza di divertirsi, essere orgogliosi di mettersi quei colori addosso, questo forse possiamo “pretenderlo”.
    E non credo che sia strettamente legato al fatto di avere una squadra da scudetto.

    • andrea.lazzara ha detto:

      Però Sensibile nell’intervista non ha fatto cenno ai contratti principeschi di Piovaccari e Bertani, alle scelte sbagliate come Atzori, agli atteggiamenti obiettivamente presentuosi che spesso ci ha proposto. Da Costa, Gastaldello, Obiang, Kristicic, Palombo c’erano anche prima di lui, mentre non era riuscito a liberarsi di contratti pesanti, onerosi, come Maccarone, Semioli ecc. Insomma, personalmente non lo rimpiango. L’orgoglio dei colori quello sempre: sarò banale ma è insito nell’amore per una squadra. Per quelli della mia generazione che c’erano a Sampdoria-Matera del 1979-80, per quelli più giovani che c’erano a Sampdoria-Crotone del 2001-2002

      • gianni ha detto:

        Soprattutto ha omesso di dire che a gennaio i giocatori li ha presi Iachini,lui si è limitato a far firmare i contratti.

  73. matteo84 ha detto:

    leggendo tutti i commenti mi limito a dire che non so più se i tifosi sono lo specchio della società o viceversa………….una cosa è certa, entrambe le parti hanno un tempismo che fa veramente schifo……….

  74. Mauro ha detto:

    Sagramola è stato ingaggiato,pare,perchè esperto di questioni legate al progetto del nuovo stadio……..carissimo Edoardo,se continua così in futuro per contenere gli spettatori della Samp basterà la Sciorba,altro che menate.Già è un mistero di come possa una squadra mediocre,dalla dirigenza in giù,come la nostra avere quasi 20.000 abbonati.Veramente….non capisco tutti coloro che si ostinano a firmare cambiali in bianco a questa proprietà quando ormai è assodato che a “questi”interessa rimetterci il meno possibile.Si parla solo di budget,fatturati,bilancio e solo marginamente di obbiettivi che,guarda caso,sono sempre il minimo sindacale.Cacchio,ormai noi tifosi della Samp ci intendiamo più di contabilità che di tattiche.Tristezza infinita!!!
    Ma quello che mi fa più rabbia è che gli errori del passato non hanno insegnato nulla.A vendere troppo (e male) si retrocede.E’matematico.E’ successo nel 1999 e nel 2011,e quest’anno temo,fortemente temo,che succederà ancora.Così tra due anni si faranno nuovamente i conti con altri 40 mln di passivo…..ah no,questa volta abbiamo messo le mani avanti,siamo preparati,non retrocederemo con ingaggi milionari come due anni fa ma giusti per la categoria.La mia non è solo ironia purtroppo.Credo che la drastica e,per certi versi stranissima,riduzione del monte ingaggi sia anche stata pensata nell’ottica di una eventuale retrocessione.Sagramola,affermando che al 70%resteremo in A,me lo ha confermato.Non trovi Andrea?

  75. El Cabezon ha detto:

    Nella conferenza stampa di questa mattina Delio Rossi ha dichiarato che anche a Milano riproporrà il 4-4-2: detto che non mi dispiace che un mister vari modulo e non si fissi con un solo sistema di gioco mi sorgono spontanee due domande:

    1- Dopo quasi tre mesi di lavoro Delio Rossi si accorge che forse gli uomini che ha a disposizione sono più consoni al 4-4-2? Rimango discretamente basito…

    2- Se così fosse, e ripeto non sarebbe di certo un problema se ciò ci portasse dei punti mi sembra di cogliere una certa non logicità in sede di campagna acquisti: non si era detto che il mister avrebbe proseguito col 3-5-2 per non buttare a ramengo il lavoro fatto dallo scorso Natale a maggio?
    Di conseguenza perchè non sono stati acquistati giocatori adatti al disegno tattico che Delio voleva proseguire? Oppure sono state completamente sbagliate le valutazioni tecnico/tattiche su alcuni dei nuovi elementi?
    Volevo porre e pormi due quesiti, ne sono usciti quattro.-)
    Detto questo mi auguro che il mister non cominci a entrare in confusione (io mi aggrappo ancora e soprattutto a lui), sarebbe davvero un brutto, bruttissimo segnale…

  76. Nicola ha detto:

    Sagramola che dice “al 70% ci salviamo” non era da mettere alla porta il minuto dopo ? Giusto ultimo di mille episodi assurdi (mercato assurdo senza capo ne coda in cui cmq sono riusciti anche a spendere! Cessioni assurde per non parlare degli acquisti da brivido…). Mi dicono che il settore giovanile gia’ martoriato dopo la partenza di Paratici ormai sia allo sbando. Questa Dirigenza oltre a non averne azzeccata una ha campato e malissimo (vendendo male e rinnovando peggio) coi frutti del lavoro altrui (Marotta, Paratici e Pecini). Ricordiamoci che se non fosse stato per Lanzoni all arrivo dei Garrone arrivava Tosi non Marotta…La scelta di Dirigenti bravi questo il tallone di achile dei Garrone.

  77. francesco ha detto:

    ho una richiesta per il sig Lazzara:alla prima occasione può chiedere al si Rossi il motivo dell’ostracismo ad alcuni giocatori che pure sono pagati dalla società,si perchè questo signore continua a non dire i vari motivi e noi che paghiamo l’abbonamento gradiremmo avere delucidazioni in merito,non è con le antipatie o simpatie che ci si salva e non mi venga a raccontare che non capiscono la lingua…il calcio parla una lingua universale,noi non abbiamo la sveglia al collo………

  78. Massimo Pittaluga ha detto:

    Io concordo al 100% con andrea lazzara. tutto vero che la campagna acquisti è stata indecente, inadeguata per essere gentili con il solo gabbiadini e forse rigini degni di stare in A per qualità e prospettiva. tuttavia ora con 34 partite da giocare vedo controproducente una contestazione a squadra e mr. e società. che garrone abbia dichiarato certe cose e poi fatto diversamente è vero, che stiano loro tirando la corda è vero ma è altrettanto vero che con la situazione economica che c’è la fila per la samp non ci sia e questo fa si che la gestione sia stata minimalista sino al punto che è diventata nel post marotta e nel post gasparin autolesionista. gasparin se ne è andato perché volevano smontare la squadra abbattere il monte ingaggi e tutto di colpo senza nemmeno aspettare la fine della stagione. si è vista come è finita. da li è stata una sequela di errori che è costata a garrone milioni ed è incomprensibile. mi è anche incompresnibile come mai non si siano presi uno o due giocatori di esperienza e qualità che potevano valorizzare i cartellini dei giovani perché se i vari nenad pedro etc si confermavano il cartellino saliva. questa proprietà sembra volersi far male da sola e non posso credere che dopo 11 anni di calcio ne capiscano così poco perché queste sono normali regole d’impresa. detto questo ormai abbiamo capito che Edoardo forse è pure peggio del padre come investimenti e ambizioni ma ritengo anche che se si è sampdoriani sia giusto sostenere squadra e mister perché la permanenza in A è importante e spingere da tifosi garrone a gennaio ad intervenire sperando che lo voglia fare. nelle prossime settimane avremo partite decisive e contestare sarebbe sbagliatissimo. la squadra è giovane e anche di non grande qualità e contestare vuol dire mettere i ragazzi giovani in maggiore difficoltà. farlo a settembre è da autolesionisti. quindi spero che la tifoseria rimanga unita ed eviti i garrone v….etc etc che intanto servono solo ad aumentare i problemi. vedrei più utile una bella petizione dei tifosi con tanto di raccolta firme di tutti gli abbonati da far firmare allo stadio e consegnare in formato lenzuolo in corte lambruschini in cui si stigmatizza il basso profilo per essere gentili, le ambizioni inesistenti e il pericolo di retrocessione dovuti a questa inesistente campagna acquisti da serie B gabbiadini a parte. farei sentire in modo così educato ma inequivocabile la delusione e l’arrabbiatura dei tifosi al presidente stigmatizzando anche il fatto che 20000 persone che si sono abbonate sulla fiducia fanno sacrifici per alcuni superiori in proporzione a quelli del sig garrone e che quindi almeno ci si doveva comportare con chiarezza ed onestà. così non è stato e far sentire con lettera e firma degli abbonati questa delusione credo valga di più molto di più degli insulti e non destabilizzi la squadra. ora abbiamo partite troppo importanti e non possiamo sbagliarle. da quelle passa la ns salvezza nella speranza di vincerle e pareggiarle e di vedere interventi a gennaio. ovvio che se poi a gennaio si arrivasse di nuovo al giocatore di B come rinforzo allora la contestazione palese alla società anche allo stadio sarebbe non solo dovuta ma doverosa. la ns delusione per il mercato è palese e giornalisti come lazzara avevano già scritto e detto che era inadeguata e non solo lui. quello che fa specie è che è sembrata adeguata a garrone che se ci crede veramente fa preoccupare di più che se ce la racconta. se ce la racconta si può sperare che cambi rotta per non retrocedere se invece crede alla competitività di un mercato del genere c’è da prepararsi al peggio. mi scuso per la lungaggine ma dopo la retrocessione di 3 anni fa credevo che avessero imparato invece no ed è incredibile. badget o non badget se stacchi un assegno da 35 mln per ripianare per i tuoi errori spendine qualche altro per non doverlo più fare. è questo che non capisco. stiamo uniti e compatti almeno sino a gennaio se no si mette male e saremmo colpevoli anche noi come tifosi. concordo con lazzara ora è il momento di remare dalla stessa parte poi speriamo di avere a gennaio e prima dalla squadra delle risposte e dei punti. a contestare c’è tempo ora non è il momento.

  79. Sampgabri ha detto:

    DA COSTA
    DESILVESTRI , GASTA ,MUSTAFI ,REGINI
    NENAD , PALOMBO , PEDRO
    GAVAZZI , SANSONE
    GABBIADINI

    12° UN PO DI FORTUNA 😉

  80. franco ha detto:

    Questa rosa non sara’ in grado neppure di lottare con le altre dieci? squadre
    per la salvezza: E’ nettamente tecnicamente parlando la piu’ scarsa di questo gruppo:

    A gennaio sara’ ormai troppo tardi per intervenire (ammesso che lo si voglia fare)

    Avremo troppi pochi punti, saremo purtroppo gia’ quasi spacciati.

    L’errore che imputo alla societa’ e anche a l’allenatore e’ quello di non aver capito
    la pochezza di questo gruppo.-

  81. luca ha detto:

    il 12° sarà decisivo

  82. FISH 65 ha detto:

    Franco,
    l’avevano capito benissimo.
    Ma il budget era ZERO! Anzi, il saldo della campagna acquisti ha segnato un saldo di 5 miliardi.
    Ergo…

  83. FISH 65 ha detto:

    Ovviamente milioni, non miliardi..

  84. STEL ha detto:

    Affrontare il Torino sarà molto difficile. La Samp è incompleta nei vari reparti.
    Spero e prego in una vittoria, ad ogni modo un pareggio mi andrebbe bene, darebbe morale alla squadra e farebbe muovere anche se di poco la classifica.
    Non mi dispiacerebbe vedere giocare Maresca almeno nel secondo tempo, i piedi sono buoni ed è forse l’unico in grado di lanciare gli attaccanti.

POCA ROBA

La Sampdoria non va oltre lo 0-0 al “Ferraris” contro il Sassuolo nonostante settanta minuti di superiorità numerica, maturata al [&hellip

SAMPDORIA-BRESCIA AL CONTRARIO

Lazio-Sampdoria è durata una ventina di minuti, giusto il tempo per la retroguardia blucerchiata di regalare tre gol agli avversari [&hellip

I MERITI DELL’AGGIUSTATORE

Con la rotonda vittoria sul Brescia, la Sampdoria sotto la guida di Claudio Ranieri ha raccolto 16 punti in dodici [&hellip

ALLA FACCIA DI IBRA

La Sampdoria ha conquistato un meritatissimo punto a San Siro contro il Milan del (ri)debuttante Ibrahimovic e al termine di [&hellip