Ben ritrovati a Samplace!

12 Set 2013 by admin, 43 Commenti »

Il blog blucerchiato di Primocanale torna ad essere la vostra casa, per commentare tutto quello che accade nell’universo Sampdoria. Uno spazio da usare con educazione e rispetto da parte di tutti, ma dove non si dovranno risparmiare elogi e critiche. Per aiutare a far crescere,  anche in questa stagione i colori blucerchiati. E prima di iniziare consentitemi di salutare gli amici Maurizio e Luca che hanno gestito con grandissimo successo Samplace negli anni precedenti, e chi, in primis Giovanni Porcella, mi ha regalato questa possibilità di interagire con voi settimanalmente.

Certo, battesimo del fuoco più importante, il nuovo Samplace non poteva avere. E’ la settimana del derby, la partita delle partite,  anche se il calendario è stato birichino e l’ha collocata tanto, troppo presto. In questi giorni, se girate per Genova, nei bar, nei ritrovi dei tifosi blucerchiati, la domanda è sempre la stessa: se la giocheranno o ci saranno timori legati (già) alla classifica?

Io credo che la Sampdoria se la giocherà. Ha le potenzialità e le caratteristiche per farlo anche se tutti, Delio Rossi in primis, hanno ben presente che questa è una partita dove davvero fare risultato potrebbe essere un carburante essenziale per il prosieguo della stagione. La squadra è uscita solo ritoccata dall’ultima sessione di mercato e i mugugni si sono sprecati: la mia personale preoccupazione maggiore è legata non tanto allo spessore dei nuovi acquisti (che sono, Gabbiadini a parte, giocatori tutti da verificare ai livelli “da Sampdoria”) quanto alla mancanza di un po’ di esperienza nella squadra. Soprattutto in mezzo un giocatore che faccia da guida, diciamo anche “spirituale” al gruppo lo avrei visto bene (non cito Maresca perché mi pare di poter dire che, soprattutto per questione di..ritmi di gioco con Delio Rossi troverebbe poco spazio). E allora mettiamola così: questa stagione sarà la cartina di tornasole per i giovani campioni, da Obiang, a Kristicic, allo stesso Gabbiadini, per capire se potranno diventare davvero dei crack. Perché dovranno fare un passo avanti e navigare, quasi da soli, anche nelle difficoltà.

Per chiudere, il derby. Se dovessi puntare 1 euro lo farei su Eder. Banale direte voi, ma credo che comunque, con la sua capacità di saltare l’uomo e di puntare la porta avversaria potrebbe creare grattacapi a una difesa esperta ma forse un po’ meno mobile  come quella del Genoa. E in fase difensiva, attenti a Gilardino e, Da Costa (bene nelle prime due partite) occhio ai calci piazzati di Lodi. Per ora, comunque, siamo solo alle congetture. Intanto .. ben ritrovati a Samplace e..buon derby a tutti!

43 Commenti

  1. NYC ha detto:

    Buon derby a lei sig. Lazzara.
    Da NY ci riuniremo per tifare Samp in questa che e’ la partita dell’anno.
    Un mercato povero di emozioni dettato dal grave scompenso di bilancio che una parte della famiglia Garrone non vuole piu’ tollerare (giustamente dal loro punto di vista) ha consegnato a Rossi una squadra fatta per lottare per non retrocedere.

    Secondo me possiamo farcela perche’ al contrario di molti scettici questa Sampdoria ha una sua fisionomia ha dei limiti (Barilla’ a sx fa tenerezza) ovviamente pero’ parte con pochissime aspettative e sopratutto idee chiare.

    Dall’altra sponda possono contare su una squadra piu’ forte (I valori tecnici verranno fuori) ma idee ancora molto poco chiare e la solita confusione generale che aleggia sempre in quell’ambiente di azzacca garbugli.

    Detto cio’ dobbiamo cercare di approfittarne facendo punti possibilmente 3 ma anche 1 va bene.

    Usciamo da questo mercato avendo ridotto di moltissimo il monte ingaggi pertanto se le attivita’ principali della ERG (sopratutto I nuovi investimenti sulle energie alternative) andranno bene nei prossimi anni si potranno vedere (speriamo) degli investimenti nella squadra per alzare non tanto l’esperienza ma il tasso tecnico vero tallone d’achille di questa rosa.

  2. Fabio Bohunj ha detto:

    Ciao Andrea,

    un immenso ” in bocca al lupo” per questa nuova avventura che , conoscendoti anche di persona, so che sara’ gestita in maniera corretta, leale ed approfondita.

  3. dario ha detto:

    Ciao Andrea,

    un saluto e un augurio affinchè la tua Samplace possa essere uno spazio piacevole e costruttivo. Un saluto anche a Luca.

    Parto subito con due domande in ottica formazione derby:

    1) Secondo te, chi giocherà sulla fascia sinistra tra i vari Regini, Poulsen, Barillà. Gavazzi, Castellini (Berardi, Rodriguez)? Sarà possibile vedere Barillà (o Poulsen o Gavazzi), forse non fortissimo ma almeno di ruolo, a differenza degli “adattati”?

    2) Secondo te, chi giocherà a centrocampo come terzo centrocampista centrale oltre a Krsticic e Obiang, tra i vari Eramo, Renan, Soriano e Bjarnason? Potrebbe giocare il “biondo Thor” e potrà essere utile alla causa?

    Concludo con una terza domanda, chiedendoti se, secondo te, una tra Sampdoria e Genoa è favorita al derby o se ritieni che in questo derby in particolare non vi sia nessun favorito.

    Grazie per l’attenzione!

    • andrea.lazzara ha detto:

      Ciao Dario,
      e grazie per l’augurio e il saluto. Al momento mi “gioco” Regini e Soriano, ma Bjarnason potrebbe essere una carta utile li in mezzo. Trovare una favorita in un derby che si gioca alla terza giornata, con le due squadre ad appena 1 e 0 punti e con il mercato che si è chiuso( che follia un mercato di 3 mesi!) con l’apporto di un buon numero di nuovi giocatori per entrambe, mi sembra sinceramente difficile. Come dicevo, il dibattito è anche quello: vista la classifica(che conta, cavoli se conta, già adesso. Non è che i punti fatti a settembre, poi a maggio non valgono più!), vincerà il “meglio due feriti che un morto?”

  4. Lollo ha detto:

    Benvenuto Andrea..che il blog sia burrascoso o meno dipenderà molto dalla stagione, ma sono contento che il moderatore sia tu..pertanto in bocca al lupo !! Condivido quanto hai scritto, anch’io mi sono sprecato di mugugni: la campagna acquisti, si fa per dire, mi è piaciuta poco o niente, avremmo dovuto fare meglio dell’anno scorso e delle squadre con le quali ci siamo giocati la retrocessione ( Genoa, Toro, Chievo ) e così non è stato, le prime due giornate sono state interlocutorie ( sconfitta di misura con la corazzata Juve da prevedere, brodino a Bologna buono per rompere lo 0 in classifica ), il derby è da sempre una partita a sè e quindi le indicazioni che si potranno trarre saranno, a mio avviso, relative..non ci resta che aspettare…

  5. Matteo ha detto:

    Buon giorno, volevo porre una domanda, come mai non si parla mai di Pawel Wszolek? È arrivato con tanto clamore con la presentazione personale di Boniek ma non abbiamo ancora avuto il piacere di vederlo in azione! Ci sono problemi? Non sarebbe l’ora di farlo esordire, perché no, anche nel derby?
    Grazie per l’eventuale risposta.

    • andrea.lazzara ha detto:

      Ciao Matteo, nel derby non credo ma prima o poi una chance il polacco potrebbe averla. Se dimostrerà, e questo è l’insidacabile giudizio del mister, di aver capito i meccanismi di gioco della Samp. E anche se Rossi riterrà Wszolek con caratteristiche adatte al calcio italiano. Già mi sembra che ci sia stato un leggero spostamento del suo…baricentro tattico.

      • Matteo ha detto:

        Intanto grazie per la risposta!
        Per quel che riguarda Wszolek, vuol dire che è stato acquistato senza il benestare di Rossi? Ma il calcio mercato non dovrebbe farlo il DS su precise indicazioni del tecnico? E come mai Rossi non utilizza mai subito i giocatori stranieri provenienti dall’estero (vedi anche Rodriguez) aspettando almeno 3 mesi? A questo punto sarebbe meglio non acquistarli!
        Saluti e ancora grazie per la disponibilità!

  6. MadMick ha detto:

    Benvenuto Andrea!

  7. peter ha detto:

    Un grosso in bocca al lupo Andrea per questa bella e nuova avventura e un saluto affettuoso al Capitano.

    Un mercato tristissimo e deprimente ci consegna una delle Samp piu’ scarse tecnicamente di sempre: ma la linea imposta da Edoardo al suo ingresso in societa’,( linea che ricordo bene a tutti ci ha portato in B, promossi per il rotto della cuffia tra terribili difficolta’ e poi una permanenza in A nei bassifondi) unita all’ennesimo d.s, che se non era per noi era destinato alla lega pro, che non solo non ha saputo liberarsi delle zavorre, ma ha anche concluso operazioni assurde (poli per salamon che mai ha giocato nel milan e ora pure da noi scalda la panca; romero in prestito ai miliardari del monaco senza oobbligo di riscatto e sappiamo tutti che andando in scadenza nel 2015 non lo riscatteranno certo; wszolek e rodriguez che non giocano e mi chiedo se rossi sia stato consultato prima del loro arrivo), ha portato giocatori come barilla’ ( andate a leggere cosa pensavano di lui i tifosi reggini che hanno festeggiato increduli che qualcuno in a potesse prenderlo) e Bjarnason dal pescara retrocesso.
    Gabbiadini unica nota lieta ma purtroppo mal supportato da un centrocampo povero di qualita’ e da partners di attacco che sappiamo bene siano poco propensi al gol quindi tutto sulle spalle di gabbiadini sperando che non gli venga mai un mal di testa…le alternative sono Pozzi e vabe’ …e Petagna un ragazzo di 18 anni.
    L anno scorso la salvezza e’ passata attraverso i succesi contro le big…con la juve gia’ ci ha girato male quindi dovremo necessariamente vincere con le dirette concorrenti.
    Eppure non si chiedevano campioni…bastava un lazzari a centrocampo ma con un tetto ingaggi ridicolo piu’ che giocatori di basso profilo non arriveranno.
    Speriamo solo che Tohir si stufi dell’inter e faccia un viaggio a genova svegliandoci da quest incubo.

    In sintesi bisogna trovarne 3 piu’ scarse: livorno e sassuolo lo sono…ce la giochiamo con torino, bologna, verona, genoa e chievo.

    • Luca Pavia ha detto:

      Ottima analisi, condivido e quoto.

    • Paolo1966 ha detto:

      L’anno scorso ci siamo salvati grazie a 14 punti fatti contro tre big come Juve MIlan e Roma. Difficile se non impossibile rifarli quest’anno. Globalmente la squadra e’ la stessa dell’anno scorso con piu’ amalgama e un Gabbiadini promettente ma da verificare. Il mercato era complicato perche’ i nomi buoni per fare cassa erano in scadenza (well done long tongue Pasquale) e la societa’ ora come ora per usare un eufemismo fatica ad investire cash. La vedo molto dura perche’ essendo una squadra piuttosto flat non ci sono gli spazi per lampi improvvisi e tutto quello che verra’ dovremo sudarcelo

      • peter ha detto:

        La squadra è stata indebolita.
        La difesa + o meno è rimasta tale e forse con la partenza di rossini e l’arrivo di regini (che oggi fa l esterno e lo fa male perchè nn è nelle sue corde) ci abbiamo guadagnato (salamon non giocava a milano e non gioca qui nonostante un pessimo palombo quindi penso che non sia un grande arrivo e se si pensa che te lo hanno dato in cambio di un nazionale giovane come poli c’è da piangere).

        Attacco: gabbiadini è diverso da icardi, mi piace ma non è un goleador infatti nel suo curriculum non ci sono i gol: prima di dire che ci siamo rinforzati in attacco deve fare minimo 10 gol quindi l’attacco oggi è una scommessa.

        Centrocampo: centro nevralgico di ogni squadra è stato pesantemente indebolito.
        Partito Poli che ha fatto bene la stagione scorsa e segnato reti pesanti, partito munari che ha piedi a banana ma aveva fisico e si inseriva e qualche gol di testa o in mischia te lo segnava.
        Oggi abbiamo Obiang e Kristicic come prima e nn sappiam ancora oggi chi far giocare: soriano, eramo, renan sono calciatori mediocri, bjaranson per metà campionato non ha giocato, e poi è retrocesso col pescara e fino a ieri giocava in b e nessuno lo voleva se non noi…a centrocampo avevamo bisogno di uno con qualità, che si inserisse, che facesse gol e che lo facesse fare, un lazzari…non è arrivato e oggi il nostro centrocampo è molto ma molto scarso tecnicamente.
        Sorvolo su barillà arrivato a 10 minuti dalla chiusura del mercato: ripeto a reggio si chiedevano come potesse giocare anche in serie b.
        Il fatto che 4 anni fa giocasse in under nn significa molto, molti di quelli che ci han giocato anzi han fatto una pessima carriera.

  8. MadMick ha detto:

    Non voglio mugugnare a prescindere, ma Eramo e Renan di 2 non ne fanno uno buono a centrocampo.
    Largo a Bjarnson perchè ho sentito dire troppe volte che Soriano è carichissimo e pronto a giocare: purtroppo ci ha sempre regalato prestazioni deludenti.

  9. Bulgaro ha detto:

    Per me giocheranno a viso scoperto, vale farsi 3-4 giornate in serenita` vincere un derby.
    Il vantaggio di quelli di la` e` l’esperienza con una difesa fatta da giocatori che il mestiere lo conoscono bene e una punta micidiale anche con un solo pallone giocabile a partita; per contro li ho visti con la Fiorentina e a sprazzi hanno fatto anche bel gioco (a inizio secondo tempo), ma hanno avuto sbandamenti paurosi in parecchie occasioni segno che non avevano ancora una buona colla di squadra.
    Noi a parer mio rispondiamo bene, abbiamo una squadra che e` praticamente quella dello scorso anno, ma con un anno in piu, giovane e che garantisce molto dinamismo; sia a Bologna che prima con la Juve mi e` piaciuto lo spirito di squadra; Gabbiadini e` un prospetto molto interessante; quello che manca alla Samp e` un po` di imprevedibilita`, Eder e` molto discontinuo e troppo spesso in terra e a centrocampo abbiamo muscoli corsa e anche impostazione, ma per ora poco estro.
    Non e` detto che Obiang e Kristicic abbiano ancora bisogno di una chioccia, sono giovani, ma cominciano ad avere sulle spalle un campionato intero di serie A.

    A meno che il loro allenatore non abbia fatto miracoli in queste 2 settimane, credo che la partita si giochera` per loro sulle giocate dei vari Lodi, Gilardino, etc mentre noi risponderemo con il gioco di squadra cercando spazi con inserimenti e movimento.
    Probabilmente e` troppo presto, ma al momento non vedo un favorito.

  10. Rivers ha detto:

    Ciao Andrea,
    ben arrivè 😉

    Derby….io vado controcorrente e spezzo una lancia a favore di Roberto Soriano.
    Molti sampdoriani sognano il modello Udinese, ma non hanno la pazienza di aspettare nessuno. Modello Udinese, ma tutti pronti subito (ma le prime prestazione dei Muriel, Pereyra, Badu etc le ha presente qualcuno?)
    Soriano ha le potenzialità – vero, raramente espresse appieno – per far “saltare il banco” nel derby. Ha capacità di inserimento e piede che nessun altro ha nella nostra linea mediana. Può rappresentare l’elemento di raccordo fra centrocampo ed attacco che ci aspettavamo dal mercato ma non è arrivato.
    Che ne pensi?

    Blucerchiatamente,
    Rivers

  11. matteo84 ha detto:

    ciao Andrea, mi fa piacere questo nuovo cambio a capo del blog, spero tu possa essere più obbiettivo di Luca, senza cercare di far apparire errori palesi della società come grandi movimenti……..

    purtroppo devo cominciare facendoti domande che magari possono essere scomode, ma ti sarei grato se tu riuscissi a rispondere con molta obbiettività e sincerità…………

    prima però delle tante domande che ho per te vorrei dire la mia personale opinione, basandomi sul “frizzante” calciomercato promesso a maggio ai tifosi da Garrone in persona e sulla politica dei giovani modello udinese (ahaha permettimi una risata)………

    dunque, la prima operazione su cui non riesco a darmi pace è quella che ha portato Gabbiadini alla sampdoria………2 milioni più tutto zaza per un prestito con diritto di riscatto solo alla juve….quindi a conti fatti le opzioni più probabili dovrebbero essere queste :
    se Manolo fa male torna alla juve che lo rigira in prestito a qualche altra squadra e la sampdoria ci avrebbe perso 2 milioni più tutto zaza e a giugno dovrebbe comprare di nuovo un attaccante,
    se Manolo fa bene ma non troppo si può rimanere come ora, intanto il valore del giocatore si alzerebbe comunque, ma la juve potrà in ogni momento prendere il giocatore e farne quello che vuole e comunque anche in caso di rinnovo del prestito la juve richiederebbe ancora soldi e visti i prezzi e la politica della società è come perderlo e quindi finisce come sopra,
    se dovesse fare benissimo(come penso) si sa già che a giugno sarebbe perso, quindi finisce (di nuovo) come sopra, solo che lascerebbe ancora di più il magone perchè perdi un buon giocatore senza nemmeno un micro guadagno……………..

    POLI
    al milan per 1,3 milioni più la metà di salamon?????????
    ma quanto vale sto salamon????
    più che altro perchè è stato svenduto in

    • Bulgaro ha detto:

      Poli: a me risulta 3 milioni piu 3 milioni che è la valutazione si Salamon. Valutazione alta per il polacco per prospettiva, contratto lungo e giovane età; poi è tutto opinabile ovviamente. Per quello che mi immagino, se dovesse rendere, con la seconda metà di Poli riscatteranno la metà di Petagna il prossimo anno.

      • matteo84 ha detto:

        poli valutato 6 milioni, salamon valutato 3,5………alla sampdoria 1,3 milioni più la metà di salamon valutata 1,7 per la metà di poli……..petagna è solo a titolo temporaneo con diritto di opzione della compartecipazione……..è un prestito con diritto di riscatto della metà…..vuol dire che se per petagna vendi la metà di poli,hai solo mezzo petagna…….stiamo solo crescendo i giovani di milan e juve senza un vero guadagno……..
        per essere una squadra che deve vivere di quello che incassa da sola, sono operazioni a perdere, perché vendi i giocatori con più mercato per crescere mezzi giocatori delle grandi, i quali se fanno bene rientrano alla base alla velocità della luce, e la sampdoria in tutto questo ci guadagna 2 spiccioli e perde i gioccatori di proprietà………

  12. matteo84 ha detto:

    scusate è partito l’invio 😛
    comunque finisco il discorso……

    POLI
    al milan per 1,3 milioni più la metà di salamon?????????
    ma quanto vale sto salamon????
    più che altro perchè è stato svalutato in questo modo poli????
    dov’è il guadagno di questa operazione???
    per carità secondo me Bjarnason sarà un buon giocatore ma non capisco perchè prendere poco da Poli che poco non vale………….
    ROMERO
    è stata fatta un campagna spietata da parte di molti giornalisti voi in primis contro questo giocatore, lo avete fatto apparire come la più grande pippa sulla terra solo per poter dire che guadagnava troppo, e poi ci ritroviamo con da costa titolare, sul quale è stata fatta la stessa cosa da parte dei giornalisti ma all’incontrario, cioè è stato fatto apparire come un super portiere……..vabbè, al campo l’ardua sentenza, ma non sembra un mossa geniale……
    ICARDI
    il problema con questo giocatore non è dipeso da quello che è succeso a gennaio è dipeso dalla poca furbizia e dalla grande incompetenza della società prima, non sapendo giudicare i giocatori che ha e mettendosi sempre in condizione di svantaggio con tutti, perchè diciamolo, gli agenti dei giocatori sono furbi, ma le società con i “cocones” sanno anche essere più furbi, perchè a regola i pezzi grossi sono le società e non gli agenti………….

    Ed eccoci alle domande per te Andrea:
    come giudichi l’operato della società in questo mercato estivo??’
    come giudichi questa politica dei giovani ??
    come sta lavorando la società per quanto riguarda la primavera???
    visto che la sampdoria deve vivere con i propri guadagni e che garrone non intende metterci i suoi (pur risultando tra i primi 5 presidenti di A per patrimonio), perchè si punta sempre a vendere al minimo e a non fare delle grosse entrate quando se ne ha le possibilità???
    quanto pesa questo derby in questo momento visto che le ambizioni si sono ridotte alla sola rivalità cittadina e al non retrocedere???

    concludo chiedendo scusa se sono stato troppo aggressivo e per la lunghezza del\dei miei post,ma prendilo più come un battesimo di fuoco 🙂 spero mi risponderai……..
    intanto ti ringrazio per aver ridato la possibilità di poter dire la propria, riaprendo il blog e ti faccio il mio in bocca al lupo…e sempre forza samp

    • andrea.lazzara ha detto:

      Ciao Matteo, alle domande proverò a rispondere, quando possibile. Intanto chiedo anche scusa se qualche post(ovviamente un minimo di “moderazione” la userò) lo perderò. Non sarà sempre cattiva volontà: prima ho fatto un refresh e mi è comparso tutto…rosso! :-)) Dunque per rispondere alle tue domande: 1) operato società:sufficiente, almeno per gli obiettivi(salvezza). Gli esperti di mercato hanno dato voti più alti, secondo me manca, come ho detto più volte, un pò di esperienza e anche un esterno che dia più garanzie in fase offensiva di Barillà. Che però ha una grande occasione per tornare quello che era titolare nella Nazionale Under 21. 2) Hai parlato di Salamon e secondo me il polacco, presto o tardi troverà spazio in questa squadra; penso che fare ragionamenti su quello che accadrà nel prossimo mercato con Gabbiadini sia…ingeneroso. Aspettiamo e speriamo che Manolo confermi quello che di buono ha fatto in questo inizio di stagione. 3) sulla Primavera sospendo il giudizio conoscendola pochissimo. Però so che Enrico Chiesa, per sua “forma mentis” è un gran lavoratore. 4) i conti in tasca agli altri anche se…danarosi non amo farli. Credo però in realtà la speranza sia quella di fare, comunque, un passetto in avanti rispetto all’anno scorso. Ecco, spero che a gennaio non si debba correre ai ripari per qualcosa che non ha funzionato perchè, anche economicamente…non sarebbe bello. 5) il derby conta per la classifica, altrochè. I punti a inizio stagione valgono quanto alla fine, e un passo falso sarebbe una sciagura per entrambe, dal punto di vista psicologico. Quindi pesa, e tanto.

  13. FISH 65 ha detto:

    Ciao Andrea!
    Sono felice che sia stato tu ad ricevere questo meraviglioso “incarico”.
    Parlando del derby, devo dire che non sono molto ottimista. Qualità, nelle nostra rosa, ne vedo poca. Loro avrebbero qualcosa di piu’, bisogna vedere se riusciranno a farlo vedere sul campo.
    La campagna acquisti è stata molto scadente, sulla carta vedo messe peggio di noi solo 3/4 squadre.
    Che altro dire? SPERO TANTO DI SBAGLIARMI!

  14. Luca Pavia ha detto:

    Buongiorno e benvenuto ad Andrea Lazzara,
    Spero che da qui in avanti gli aggiornamenti del blog siano più tempestivi di quanto sia avvenuto nell’ultimo anno, senza per questo voler mancare di rispetto al nostro grande ex Capitano..
    Detto questo, esprimo la mia opinione su mercato e squadra adesso, prima del derby, proprio perché non è stato possibile farlo prima.
    Queste sono le mie idee, me ne assumo la paternità e non son qui per fare proseliti. Spero, anzi, di sbagliarmi in pieno!
    Punto primo: qualche sommelier potrebbe spiegare al presidente che differenza passa tra un vino mosso ed uno fermo ( nel nostro caso un vino che sa di tappo..)?
    Punto secondo: la rosa e’ scadente soprattutto sotto il profilo qualitativo e non offre molte alternative di modulo al tecnico. Se non hai un fantasista in grado di saltare l’uomo e creare superiorità ( e non lo hai), devi ovviare col gioco sulle fasce… Forse sulla destra possiamo dire qualcosina, ma dal fronte opposto avremo solo incubi.. In attacco sicuramente Gabbiadini potrà dare una grossa mano, ma ricordiamoci che è un giovane emergente e, fatalmente, sarà soggetto ad alti e bassi… Alternative valide? Andava acquistato un attaccante affidabile, magari esperto.. Un Floccari era tanta roba..
    Punto terzo: vero che mancano i soldi. Il quadro generale e’ desolante, la gestione passata ha lasciato debiti a profusione, gli azionisti ripianano i buchi di bilancio con denaro loro.. Ok…Tutto concesso.
    Ma questa squadra cosi com’è rischia veramente di mancare anche l’obiettivo minimo stagionale: la salvezza ( non quella con qualche giornata d’anticipo, no.. Proprio quella dell’ultima giornata…).
    Qualcuno pensa che Livorno, Sassuolo e le due Veronesi siano tecnicamente inferiori a noi.. Beh, lo spero vivamente, ma ci credo poco.
    Iniziamo questo campionato, tra l’altro, con un ciclo di partite non semplici. Dopo il derby andremo a Trieste (o forse al sant’Elia) contro la nostra bestia nera, poi Roma in casa e Milan fuori.. Insomma, il rischio di essere dove siamo ora alla sesta giornata col Torino, scontro che sarà da dentro o fuori, e’ fortemente concreto…
    Speriamo di non dover correre ai ripari nel mercato di riparazione perché, ormai lo sappiamo a memoria, più che pippe a costo zero non arrivano e quindi auguriamoci che vada tutto bene madama la marchesa…
    Intanto cerchiamo di prendere un punticino nel derby, altro che giocare a viso aperto..

    • andrea.lazzara ha detto:

      Caro Matteo, io proverò ad essere..presente sul blog ma ricordo che gli aggiornamenti dell’amico Luca erano comunque puntuali e precisi. Tra l’altro ne approfitto per sottolineare in risposta a non ricordo chi..:-) che Luca, a mio giudizio, è sempre stato particolarmente obiettivo nei suoi commenti, sia nei momenti difficili che in quelli..di gloria. Su Romero invece, in risposta a un messaggio precedente, vi racconto un aneddoto: mi trovavo in Francia dopo la cessione al Monaco e il titolare dell’albergo in cui mi trovavo, tifoso dei monegaschi, quando gli ho spiegato che cosa facevo nella vita mi ha detto “Romero? Uhm..” e giù una smorfia. Per me è un portiere con grandi doti tecniche e fisiche, alle quali, purtroppo, non si accompagnano altrettante doti temperamentali. E la serie A italiana non è la Eredivisie olandese o la Nazionale Argentina dove, se sbagli, male che vada, ci pensa Messi. 1,7 all’anno, onestamente, era davvero troppo…

  15. Simo ha detto:

    MAtteo84… mi hai rovinato la giornata… esistono veramente sampdoriani come te??? Non ho voglia di sta qui a smontare tutte le belinate che hai scritto, mi sembra già tanto aver finito di legger il tuo post. Mi soffermerò solo sulla prima: Gabbiadini la Sampdoria lo ha COMPRATO! La Sampdoria è proprietaria della metà del cartellino di Gabbiadini, la Juventus possiede l’altra metà. Veramente vuoi dire che hai capiti fischi per fiaschi in una trattativa durata chissà quanto e spiegata e rispiegata ad oltranza su tutti i siti??? Ma dai…

    • peter ha detto:

      giusto e’ in comproprieta’…’ ma se andiamo ad analizzare come stiamo gestendo la comproprieta’ di Biabiany, il parma fa in pratica quello che vuole in barba a noi, penso non ci sia da stare tanto tranquilli.

      • Simo ha detto:

        Anche te??? Se proprio non riuscite a frenare l impulso di mugugnare e diffondere il pessimismo e i dubbi, almeno informatevi bene e fatelo con cognizione di causa. Biabiany ha dichiarato che alla samp non ci vuole tornare… cosa dovrebbero fare? il parma non sta facendo per niente quello che vuole. Ci han gia dato 3.5 milioni per la metà, e se il parma o qualcun altro vuole l altra nostra metà, sono altri 5 milioni, viste le quotazioni attuali. Ps all epoca della vendita di pazzini, quelli dediti al mugugno e al pessimismo come te e matte84, dicevano che 12 milioni e biabiany erano pochi per il pazzo, dal momento che biabia di certo nn valeva i 7 milioni che era stato valutato… è vero… infatti è valutato 10.

  16. Paolo1966 ha detto:

    Credo, facendo una panoramica piu’ ampia, che l’obbiettivo razionale della societa’ sia sempre stato solamente quello della salvezza, magari tranquilla ma magari pure lontana dalla zona europa. Se guardiamo la storia recente vediamo come nel 2003, sullo stile di quello che venne fatto nel 1981, fosse stata allestita una squadra a prova di bomba per tornare in A (all’epoca erano aperti il discorso dei diritti TV e dello stadio, cavalli di battaglia del ns Presidente che trovatasi in mano la squadra giustamente persegiova con tenacia per dare una forte base finanziaria). L’onda lunga di quella formazione e un mister bravo e all’apice della carriera come il Novellino dell’epoca ci portarono a sfiorare l’Europa e poi ad arrivarci. Gia’ allora si capiva pero’ come la Societa’ non volesse arrivare a quei livelli (che comportano un aumento proporzionale dei costi) e nulla venne fatto per puntellare la squadra (sfiorammo la CL con Kutuzov e Rossini). Alla fine, esaurito lo slancio, gli ultimi due anni di Novellino sono stati significativi e a mio avviso erano proprio la dimensione che la societa’ voleva darsi. Finito il ciclo Novellino arriva Mazzarri e quell’estate Marotta pesca diversi jolly, ultimo ma non ultimo Cassano, e a quel punto, grazie anche alla bravura del Mister ci affacciamo di nuovo in Europa. Anche questa volta la societa’ non muove un dito (Mazzarri lamento’ di non aver avuto Aronica, Rinaudo e Busce’, non Cristiano Ronaldo Messi e Lampard…). Europa pessima, mister intristito e se Marotta non fosse riuscito a giocarsi il jolly Pazzini rischio B concreto. Tant’e’ arriviamo in finale di Coppa Italia, ma Mazzarri si e’ gia’ deciso a togliere il disturbo. Con Del Neri, Cassano Pazzini e una squadra equilibrata riusciamo ad arrivare ad un passo dalla gloria e anche questa volta niente, nemmeno uno Storari, che a cose fatte sarebbe costato 5 ma avrebbe evitato di perdere 60… (peraltro bastava rinforzare la squadra e se il preliminare fosse andato male vendevi il Pazzini post preliminare a 20/25 e compravi Matri a 7/9). Oggi a maggior ragione dopo il bagno di sangue della B mi sembra evidente coma la dimensione cercata, voluta (e speriamo ottenuta) sia quellla di finire intorno al 16mo posto, dimensione che consente un turn over costi ricavi stabile senza gli imprevisti delle coppe

  17. peter ha detto:

    sempre che tutto giri nel verso giusto.
    Imprevisti: squadra giovane con poca personalita’ che nei momenti difficili puo’ essere un disastro, condizione fisica che speriamo ci sia sempre, qualche svista arbitrale e a bologna abbiamo cominciato a “dare”, infortuni ai titolari e noi in panchina facciamo pieta’.
    Se qualcuna di queste che ti ho elencato, e tocchiamo ferro come minimo, si realizza e in squadra non abbiamo giocatori da soli capaci di voncere le partite con un colpo di classe, rischiamo tanto.
    Solo che dagli errori (?) passati la proprieta’ non impara…anzi.

  18. Bulgaro ha detto:

    Facendo una breve panoramica sulle opinioni del mercato della Samp, ovviamente puntuali e negative in una settimana che vede IL DERBY per chi lo avesse dimenticato.
    Io credo che la società abbia fatto quello che ha detto a inizio mercato, ha cercato giovani di prospettiva con pretese accettabili, con valori morali adatti ad un gruppo che deve lavorare insieme. Ovvio che se uno legge i nomi gli vengono i vermi, ma è anche vero che Maggio, Campagnaro, Quagliarella ad esempio, prima di venire da noi non erano nessuno, è vero che il Foggia di Zeman con Rambaudi, Signori, Baiano, Shalimov etc, nessuno in partenza lo dava buono per salvarsi.
    Qui si invoca il modello Udinese, ma i giocatori con nomi assurdi che arrivano all’Udinese nessuno li contesta a priori, perchè il dubbio che dietro si nasconda un buon giocatore ce l’hanno. Da noi chiunque arriva invece è un brocco a priori ….

    • peter ha detto:

      l udinese ha una rete di osservatori che noi e molti altri se la sognano, il nostro non e’ il modello udinese…non e’ neppure il modello catania, parma, cagliari (che ha rifiutato 12 milioni per astori !!!) che investono, sanno gestire plusvalenze e riescono a costruire squadre caratterizzate da un mix di giovani promettenti e giocatori di esperienza e qualita’.
      noi non sappiamo vendere i giocatori, non sappiamo gestire le comproprieta’ e ci riempiamo di giocatori mediocri che poi non riesci a smaltire perche’ nessuno giustamente vuole.
      incompetenza al cubo.
      speriamo solo di fare tre punti stasera perche’ andare a cagliari poi roma e milan si rischia alla 6 giornata di rimanere a 1 o 2 punti

    • Simo ha detto:

      Sei un grande!!!

  19. Fabrizio ha detto:

    Benvenuto Andrea e buon lavoro, speriamo che quest’anno sul blog si possa commentare un’annata tranquilla della nostra amata Samp senza i patemi vissuti negli ultimi anni.
    Un saluto a tutti

  20. Massimo Pittaluga ha detto:

    Innanzi tutto benvenuto al nuovo gestore del blog e in bocca al lupo. devo dire a differenza di Matteo che per me Luca Pellegrini era sempre stato assai obbiettivo oltre che assai competente. con tutto il rispetto per andrea Lazzara e di Micheli prima credo che le opinioni di pellegrini fossero per forza di cose quelle di un vero esperto di calcio come nessuno di noi può essere. detto ciò concordo con paolo 66 e aggiungo che il ridimensionamento negli ultimi anni è stato evidente. questa squadra sinceramente non so ancora valutarla in quanto può essere una sorpresa positiva se i giovani crescono e si affermano, ma può essere anche una situazione pericolosa perché mancano quei giocatori d’esperienza in alcune zone che possano dare tranquillità. devo essere sincero mi aspettavo qualcosa in più dal mercato ma credo anche che osti col badget che aveva abbia fatto il massimo. senza badget come fai a portare a casa qualche colpo. neanche in prestito perché il giocatore alla Quagliarella non viene a 1 mln se ne prende 2 o 3 e la juve giustamente perché te lo deve regalare. ricordo che pazzini fu pagato 9 mln quando ce ne fu bisogno. devo essere sincero, credevo che almeno un esterno di buona qualità sarebbe arrivato. nulla di eclatante ma un antonini come ha fatto il genoa me lo aspettavo. concordo con chi dice che Edoardo garrone nelle ultime due stagione ha speso e male, ma questo è successo per le sciagure commesse l’anno della retrocessione e il primo anno di sensibile perché secondo me (e non per difendere sensibile che non mi è mai piaciuto) la scorsa stagione portò estigarribia, lopez, desilvestri, maresca e poulsen e tutti noi o quasi ritenevamo la campagna acquisti buona. poi funzionò il solo de silvestri bene ma ad ogni modo sulla carta credo che l’operato non fosse malvagio e di più alto profilo di quest’anno. ad eccezione di gabbiadini abbiamo preso solo giovani scommesse eccetto forse salamon che vedo meglio di palombo al centro. derby a parte che sfugge a qualsiasi pronostico ritengo la sampdoria una squadra solo leggermente migliore del bologna, alla pari di toro e atalanta e migliore realmente come rosa solo di verona sassuolo e Livorno e ci metto anche il chievo. tuttavia non c’è quel gap che ci può far stare tranquilli ammenochè i vari kristicic objang gabbiandini etc non crescano velocemente e si affermino cosa che mi auguro. questa scommessa sui giovani spero sia azzeccata anche se è rischiosa. per concludere guardavo gli incassi tv della samp di quest’anno e malgrado tutto rimane l’ottava nona società per diritti tv malgrado ripeto le ultime tre annate. inoltre se non erro è sesta per abbonati e comunque nella parte sinistra per presenze allo stadio. uno sforzo in più dopo i milioni persi in modo incredibile dalla società me lo aspettavo anche perché se compri un giocatore di una certa qualità puoi anche poi rivenderlo come è successo con pazzini maggio campagnaro e bene e nel mentre ti garantisci certe prestazioni. oggi come oggi ritengo la ns squadra da quindicesimo posto circa. se va bene puoi fare dodicesimo ma se va male si rischia. abbiamo poco margine tecnico sulle cenerentole e visti i bacini di utenza di cui si riempiono la bocca le società non si capisce come Ghirardi etc allestiscano squadre sulla carta più forti con pochi tifosi e meno introiti. per non parlare del cagliari e del catania obbiettivamente più forti. sul genoa non saprei. sulla carta hanno più nomi ma poi se si guarda la carta d’identità ci si accorge che alcuni punti fermi sono piuttosto frusti come si dice a genova e anche loro sono un po un incognita anche se qualcosa in più di noi oggettivamente hanno. speriamo bene ma credo che qualcosa di più la si dovesse fare.

  21. marco ha detto:

    Benvenuto Andrea, concordo con Massimo, qualcosa di piu’ me lo aspettavo, e mi aspettavo che i Poli che comunque e’ stato dato in comproprieta’e Icardi sopratutto fosse venduto almeno sui 20 mil., invece no , evidentemente c’e’qualcosa che non mi torna, quando vedo Taider, Belfodil e altri venduti a cifre assurde, quindi mi chiedo o siamo fessi o incapaci, possibile subire sempre il mercato. Vedendo la rosa di quest’anno credo ci siamo indeboliti, quindi siamo a rischio, e non venitemi a dire abbiamo Rossi dall’inizio perche’nonserve a nulla. Speriamo bene , e sinceramente sono deluso ,mi aspettavo dalla proprieta’almeno un paio di investimenti di qualita’ e mi dispiace perche’ alla fine chi soffre sono i 19.000 abbonati che ogni anno danno fiducia a questa societa’ senza avere nulla in cambio…quanta nostalgia di Paolo Mantovani….un saluto

  22. FISH 65 ha detto:

    Al di là di tutte le opinioni, che rimangono legittime, io dalla famiglia Garrone mi sarei aspettato un pochino piu’ d’entusiasmo. Per essere piu’ chiari, almeno un “colpo” di un certo spessore.
    Con la suddetta famiglia al comando, non si possono fare campionati aventi, come massimo obiettivo, una salvezza ottenuta 2/3 giornate prima della fine del campionato. Risultato che, con questo organico, sarebbe tanta roba!!

  23. Luca Pavia ha detto:

    Vogliamo dire il primo grazie della stagione a Garrone?

  24. gianni ha detto:

    Un saluto ed un abbraccio al Capitano, che si è visto dare del non obiettivo, della persona che non può esprimere le proprie vere opinioni (in sostanza un codardo) per aver difeso la Sampdoria da chi, post dopo post, buttava melma (per non essere volgare) su di essa.

    • andrea.lazzara ha detto:

      Luca non ha bisogno di difensori d’ufficio, caro Gianni, ma mi sembra di essere stato abbastanza chiaro su quale sia stato il suo pensiero. Sempre. Pro Samp. Ed è inattaccabile

  25. gianni ha detto:

    Aggiungo che mi piacerebbe un saluto finale dal grande Luca Pellegrini; credo sarebbe doveroso farglielo scrivere, se volesse.

DI MALE IN PEGGIO

“Non mi è piaciuto quasi niente, sembravamo una squadra sparring partner, pavida, non ho visto voglia di lottare”. Parole di Claudio [&hellip

LOCKDOWN

La Sampdoria ha ricominciato la nuova stagione dall’esatto punto in cui l’aveva interrotta per il lockdown lo scorso 8 marzo: [&hellip

POCO O NIENTE DI NUOVO SOTTO LE… NUVOLE

Per prima cosa, un festoso saluto a TUTTI, per dirla come il comico di Zelig. E’ un piacere ritrovarvi e [&hellip

QUALE FUTURO

Sto per andare in ferie, l’appuntamento è verso la fine di agosto per una nuova stagione insieme. Speriamo non di [&hellip

Search

Articoli recenti

Commenti recenti

Archivi

Categorie

Meta