Archivio - aprile, 2013

29 apr
2013

Servono umiltà e unità. Svegliati Sampdoria!

Allerta 1. Nel linguaggio meteo indica una situazione di gravità che non è massima, ma che comunque necessita di un alto grado di attenzione. Ecco, appunto. Allerta 1 Sampdoria, si potrebbe dire. La sonora e meritata sconfitta contro la Fiorentina ripresenta (e rafforza) un quadro solo interrotto dal pari positivo di Bologna: i blucerchiati hanno le pile scariche e la testa confusa con la pratica salvezza ancora da archiviare. Ecco che tutti oggi devono recitare il mea culpa e ripartire subito, anche perché tempo non ce n'è. Servono tre punti, e dico tre perché non ho più voglia (e credo nessuno ne abbia in casa Samp) di dover guardare le altre squadre nella corsa salvezza. Do...
23 apr
2013

La forza delle motivazioni

Buon pari a Bologna, una Sampdoria vivace e sprecona sotto porta (bene però essere finalmente tornati a creare palle gol) ha fatto vedere di nuovo una freschezza molto positiva. Ecco che manca ormai davvero poco per chiudere la pratica salvezza. Con la Fiorentina mi aspetto una bella gara, da giocare con la mente libera contro una delle squadre che sanno divertire di più in tutta la serie A. E lo dico subito: spazio alle motivazioni. Che al momento fa rima con la voglia messa in campo da Maxi Lopez e Sansone ma non solo. La coppia d'attacco della seconda frazione giocata al Dall'Ara rappresenta, innanzitutto nell'atteggiamento, l'esempio migliore di come vada conclusa la stagione. Il...
15 apr
2013

Tre passi al traguardo. E torna presto Nenad!

Derby brutto, nervoso, pareggiato praticamente senza tiri. Derby giocato però con testa e organizzazione da una Sampdoria che è ormai molto stanca, questo sì, ma che ha mostrato di essere solida. A questo si aggiunga una valutazione: cioè la certezza che questa squadra (e allarghiamo anche alla società) abbia dimostrato, pur tra mille difficoltà, di avere le basi per raggiungere presto (mi auguro prestissimo) la salvezza e soprattutto per programmare il futuro. Tre passi al traguardo, insomma. Il tutto dopo un punto raccolto a margine di un match sclerotico (in avvio anche troppo) come ogni derby. Poco calcio e tanto agonismo, in queso senso non sarà la prima né l'ultima str...
9 apr
2013

I sette giorni più importanti

Il riscatto. L'obbligo di ritrovare sé stessi. La salvezza. La supremazia cittadina. Il futuro. Tutto in 7 giorni, la settimana più importante dell'anno per la Sampdoria. Quella del Derby. Decisiva a prescindere, questo è chiaro, ma oggi ancor più cruciale perché i blucerchiati, anche guardando la classifica, non possono permettersi ulteriori passi falsi. Inizio dalla sconfitta col Palermo su cui sarò brevissimo: prendere e gettare via tutto. Sampdoria imbarazzante (giusta la definizione di Osti), che deve subito ripartire facendolo in fretta e con efficacia (per Delio Rossi un compito arduo ma fattibile). Poco conteranno moduli e interpreti, su tutto contro il Genoa prevarran...
4 apr
2013

Una gara maledetta. Ora due match da non sbagliare

Che la sfida con l'Inter non fosse nata sotto un segno favorevole lo si era già capito. Prima il cambio di orario, poi il rinvio, infine un match condotto per larghi tratti da una bella Sampdoria punita dal cinismo dei nerazzurri, dalla super serata di Palacio e, in fondo, anche un pò da sé stessa. Niente drammi, questo no. Gli uomini di Delio Rossi hanno mostrato segnali di crescita costanti dopo il tonfo di Cagliari, nel collettivo e nei singoli. Ordinati e prudenti a Bergamo, carichi e determinati contro il gruppo di Stramaccioni che a Genova, bravo lui, ci ha vinto da provinciale. C'è però ovviamente un "ma" sui cui dover riflettere, un "ma" su cui lavorare per migliorare ancora:...

Giusto così

E’ bastata una giocata di Muriel che valeva il prezzo del biglietto, una Schick nel finale che ha portato al

Ma quanto sei bella ?

Il rigore non c’era. Va bene. Ma la Sampdoria contro il Bologna non meritava certo di perdere. Troppo bella questa

Samp, quanto sei bella

Che bella Samp! Giampaolo da’ scacco matto a Montella. Lezione di tattica all’aeroplanino che come unico ricordo a Bogliasco ha

Cara Samp, vai a capirti

La Sampdoria vince, convince, rifiata. Eccola la solita bella prestazione contro una big. Del resto il problema non è mai