Giovani, passione e niente cavalli di ritorno. Il “ciclo Rossi” può partire…

5 Mar 2013 by Luca Pellegrini, 60 Commenti »

Sampdoria meno bella del solito ma vincente contro il Parma. Era ciò che contava, bene così.

Rossi e i suoi infilano un’altra vittoria in casa (sono 4, mai così bene dal 2010). Icardi re dei bomber nel 2013, blucerchiati secondi in classifica se il campionato fosse partito dal match con la Juve a Torino, difesa migliore della serie A con 2 reti al passivo.

Numeri da capogiro, utili per sorridere dopo le sofferenze (promozione da cardiopalmo a parte) degli ultimi anni. Utili per stare tranquilli guardandosi sotto in classifica: la salvezza matematica è a un passo, quella virtuale è già stata raggiunta. Utili soprattutto per programmare, come la società sta già facendo da diverse settimane, con largo anticipo e grande accuratezza il futuro.

E proprio di futuro è ormai necessario parlare, partendo da una certezza non da poco: il suo “domani” la Sampdoria ce l’ha in casa.

Edoardo Garrone nel giorno della sua nomina a presidente ha tracciato le linee utilizzando le ormai famose “S”. Tutto giusto: solidità, sostenibilità, serietà, simpatia. In prospettiva si potrà aggiungere stadio per un “impianto” societario generale che, a proposito di “S”, dimostra di avere una strategia ben chiara e ambiziosa.

Al di là di tutti gli altri aspetti qui però mi piacerebbe soprattutto parlare del futuro sul campo. Partendo da una base ormai imprescindibile: Delio Rossi.

Su di lui la Sampdoria dovrà costruire il futuro, non solo una stagione sporadica ma un vero e proprio ciclo. Il mister non è uno da mordi e fuggi, la Sampdoria di Riccardo Garrone (ereditata da Edoardo) ha giustamente sempre cercato (risultati permettendo) di garantire la continuità lavorativa di lungo respiro per dar spazio a progetti tecnici ampi e strutturati.

Dunque via al “ciclo Rossi”, gettando da subito le basi su molti fronti.

Bene Osti come direttore sportivo: persona seria, competente, inserita nel difficile ambiente del mercato italiano; ha mostrato polso e stile, ora dovrà saper trattenere il giusto, cedere il superfluo, cedere bene laddove sarà necessario e reintegrare adeguatamente. Sfida non da poco, ma sfida possibile.

Capitolo giovani e rosa. La squadra con Rossi ha fatto benissimo, quindi cambiare troppo un meccanismo che va a meraviglia sarebbe incauto al pari di non cambiare nulla. Il futuro c’è: Obiang e Krsticic sono garanzie, più delicate le questioni di Poli, Zaza e soprattutto Icardi. Come operare? Non sono qui per dare suggerimenti a chi in casa Samp si occupa di queste vicende, mai mi permetterei. Dico solo la mia. Mai come nel caso delle vicende di Poli, Icardi e Zaza potrà giovare la calma. Poli ha un ottimo rapporto con la Samp, piazza e società: difficile capire cosa accadrà, non si può però neppure escludere un altro anno in blucerchiato. Idem per Icardi, mentre a Zaza suggerisco di tornare alla base con umiltà e voglia di fare. Per tutti e tre comunque credo possa valere questo concetto: oltre un certo limite di trattativa, qualora risultasse impossibile raggiungere un accordo per il futuro, giusto a quel punto far partire il giocatore con due obblighi, monetizzare e reinvestire con saggezza.

A proposito di investimenti: da trattenere Sansone e De Silvestri, da testare da qui alla fine Mati Rodriguez, Maxi Lopez e Poulsen. Due-tre innesti alla rosa attuale inoltre serviranno.

Tra questi da escludere, a mio parere, i cosiddetti cavalli di ritorno, da Cassano a Pazzini e così via. Come detto la Sampdoria con Rossi deve aprire un nuovo ciclo. Cassano e Pazzini, al di là degli evidenti problemi caratteriali ed economici (ingaggi folli) del barese, hanno scritto e bene la storia di una Samp che ora però, per tornare a quei livelli, deve saper guardare avanti senza voltarsi. Sarebbe sbagliato e, permettetemi, anche troppo facile. Perché le scommesse della nuova Sampdoria di Edoardo Garrone dovranno, a mio avviso, essere altre.

Un abbraccio a tutti!

 

 

60 Commenti

  1. dorianoforever ha detto:

    Tutto giusto Capitano… aggiungerei un’ulteriore “S”, esse come Scouting fondamentale per la nostra strategia futura che deve essere basata sui giovani ma fondamentale anche per rilanciare un settore giovanile che è un pò in difficoltà di risultati ma che vive ancora di rendita sulle “scoperte” di Marotta.

    • Nicola ha detto:

      dorianoforevor hai detto nn bene ma benissimo! Aggiungo solo che il Settore Giovanile era ai tempi di Marotta gestito da Paratici e dopo per un paio di anni da Pecini. Con l’arrivo di Sensibile, il disastro.

  2. alessandro ha detto:

    ciao a tutti, ciao luca.
    Come sempre non fa una piega. Restano in effetti le incognite poulsen, lopez e rodriguez ma aggiungerei maresca. Sicuramente non essendo giovane si da per scontato quasi che esca in sordina etc..ma la mia domanda è può avere un ruolo in questa samp di giovani? Vorrei sottolineare tra l’altro anche le ottime prestazioni di eder che peraltro ha sempre fatto vedere ma con grande umiltà lui e sansone sono davvero due ottime pedine, rapidi e precisi, seconde punte che possono anche diventare prime. Sono davvero stupito da de silvestri, incredibile la sua ripresa, fodnamentale nel ciclo rossi. Su icardi ho sentito dire in qualche tv che lo ha lanciato ferrara, io non azzardo giudizi ma penso solo che sia stato l’infortunio di lopez a farlo esplodere e poi una volta esploso..come levarlo. Avanti cosi..salviamoci e vediamo che succede, sinceramente io mi sto divertendo come un pazzo. Con il parma siamo stati fortunati..non è stata una bella partita però che bella squadra adesso.
    un saluto a tutti
    alessansdro

  3. luca ha detto:

    tutto condivisibile!!!

  4. MadMick ha detto:

    Ciao Luca,
    sottolineo soprattutto l’ultimo passaggio del tuo articolo: basta cavalli di ritorno.
    Pazzini ma soprattutto Cassano tornerebbero con qualche anno in più e noi li abbiamo già vissuti al massimo della loro forma.
    Scommettiamo sul futuro e lasciamo che siano altri a riportarli a Genova, visto che leggo che il presidente dei bibini è molto interessato al talento di Bari vecchia.

  5. Fabrizio ha detto:

    Come di consueto la tua analisi è tanto precisa quanto condivisibile.
    Mi piace tantissimo del nostro Presidente il pragmatismo che dimostra quotidianamente senza lasciarsi però ogni tanto prendere dell’euforia da tifoso.
    D’ accordissimo sulle bocciature di Cassano del quale abbiamo avuto la fortuna di godere i momenti migliori della carriera e dello stesso Pazzini, anche perchè non avrebbe senso perdere giocatori come Icardi perchè non si è in grado di garantire ingaggi elevati e poi andare a pagare giocatori a fine carriera le medesime cifre o ancor di più.

  6. Stefano_1970 ha detto:

    Piazzare i “pacchi” in rosa non sarà facile. Se riescono a fare finalmente piazza pulita ed epurare le scellerate invenzioni del “fenomeno”…beh, allora un ciclo lo si può davvero aprire.

  7. luca ha detto:

    si ho letto adesso che l’Inter sarebbe intenzionata a rilanciare per Icardi inserendo nella trattativa Cassano + soldi, sò che non ce ne sarà bisogno ma se Icardi dovesse essere ceduto all’inter mi auguro solo ed esclusivamente per soldi (e tanti!!!!) Cassano (bellissimo ricordo a livello tecnico , forse unico) basta !!!!!!!!!!!!!! non se ne parla neppure , Luca ritieni che nonostante le smentite del Presidente possa esserci qualche possibilità che questo succeda ? mi auguro di NO !!

  8. Cristian ha detto:

    Ciao Luca! Ciò che hai scritto ha riassunto alla grande la situazione attuale della nostra Sampdoria. Parlando dei giovani che devono rinnovare io penso che proprio quelli che sono restii a rinnovare a mio avviso non siano pronti per certe piazze. Solo Poli forse ha quella maturità giusta per fare il grande salto. Ad Icardi nonostante i goal consiglierei rinnovo e un altra stagione alla Samp. Come a Zaza di imporsi alla Samp cosa che non è poi così tanto facile con i giocatori che abbiamo. Obiang lo reputo già pronto ma spero che rimanga ancora come Kristicic per me il migliore domenica. Ha avuto una crescita stratosferica. Pensare che in B era un comprimario della rosa. Ora mi auguro solo che nonostante i punti accumulati non bisogna essere sazi ma cercare di migliorarsi da qui alla fine. In fondo noi siamo la Sampdoria! Un abbraccio Luca!

  9. Saverio ha detto:

    D’accordissimo con te, caro Luca. Abbiamo davanti un bel futuro grazie all’impegno e alla sampdorianità di Edoardo Garrone, alla straordinaria bravura di Delio, al talento di molti giovani. Mi piacerebbe che la squadra crescesse un pò alla volta, di anno in anno, come quando giocavi tu, anche se i risultati dell’era Mantovani sono, ovviamente , irripetibili. Penso però che l’obiettivo di ricollocarsi stabilmente nei quartieri alti del nostro calcio possa essere raggiunto, anche se non sarà facile. Bisognera lavorare con calma ed oculatezza, senza fare grandi rivoluzioni (quelle lasciamole ad altri. Noi siamo diversi) e soprattutto continuando a puntare sui giovani (ovviamente bravi) e sul potenziamento del settore giovanile. La strada è questa ed è già tracciata. Non disperiamoci se perderemo Icardi o Poli o qualcun altro. Il mercato è questo e si deve prenderne atto: vorrà dire che si cercherà di sostituire i partenti con giocatori altrettanto bravi, se non di più (perché no?). E poi i cavalli di ritorno: in linea di massima sono contrario, condivido il tuo pensiero.

  10. danilo ha detto:

    Sono in sintonia su tutto o quasi capitano….perche’ se icardi al 99% è gia’ andato, se maxi lopez è 80% gattone e 20% leone, se cassano e pazzini non sono graditi come cavalli di ritorno, se Zaza se pur incognita in serie A non firma, se attacanti validi come Matri, osvaldo, bergessio hanno costi altissimi…..mi suggerisci un nome del nostro prossimo centravanti? A me ne viene in mente solo uno abbordabile ma con tante incognite…Denis dell’atalanta. Cosa ne pensi?

    • Luca Pellegrini ha detto:

      ciao danilo,

      denis buon nome, giocatore valido. nomi oggi non mi piace farne, anche solo per rispetto degli attuali attaccanti che ha in rosa la samp

      😉

  11. nughenoque ha detto:

    Ciao Luca , ciao a tutti,
    che bello rivedere i nostri ragazzi onorare la maglia,
    se stessi, il calcio;
    siamo usciti da un incubo,
    stiamo vivendo un sogno.

  12. Daniele da Rapallo ha detto:

    caro Luca eccomi qua, scommetto che mi aspettavi con ansia per rispondermi….
    Scherzi a parte, e sperando di non essere davvero di peso per te, dico che condivido ovviamente la tua analisi e cercherò di svilupparne un punto o 2 chiedendoti un parere.
    Domenica ho visto la partita dal vero (pronosticai un pareggio col Parma) e devo dire che si è svolta un po come mi aspettavo. Squadra ostica, il Parma, che ancor più di noi si chiude bene e riparte (ormai sono quasi tutte così in Italia) ma con l’unica differenza di non avere un portiere particolarmente sicuro ed una certa sterilità degli attaccanti che ha messo in campo. Direi comunque una squadra col peso specifico simile al nostro.
    Caso Icardi :
    io, calcisticamente parlando, ho purtroppo gli occhi foderati di prosciutto ma credo di poter dire ormai che trattasi di potenziale fuoriclasse e lo ha dimostrato mettendo in rete la prima palla decente che gli è arrivata. Sulla seconda, sempre fornita da un buon Estigarribia, non ha segnato e li darei un 50% al suo errore ed un altro 50 ad un Mirante che si è rifatto del goal subito. Ergo, siccome tanto la volontà sua sembra quella, io a fine anno lo venderei alla cifra maggiore possibile in modo da rifarci la squadra (3,5 milioni dovrebbero anche arrivare dalla metà di Biabiany) con l’adeguata plusvalenza. Farei invece un sacrificio per Poli (vero faro di centrocampo) a meno che la sua volontà non sia a tutti i costi di provare il grande palcoscenico e per Zaza, tenendo presente che abbiamo ancora Pozzi e maxi lopez.
    Proprio su Maxy Lopez ti chiederei più in dettaglio che cosa ne pensi, ammesso tornasse quello di prima e partisse Icardi : terresti per esempio Zaza-Maxy Lopez ?

    Altra cosa che ho notato è che , a parte Sansone e Maresca, non sanno battere i calci d’angolo; questi ultimi sono poi anche gli unici in grado di battere le punizioni come si deve ed io (anche se è lento) una chance a Maresca davanti alla difesa a Cagliari (nostra bestia nera) la darei, anche se non puoi basare una partita su eventuali calci piazzati che ti possano capitare da posizione interessante. Che ne pensi ?
    Spero che questa sera ci sia anche tu a cartellino giallo a ” torchiare” Osti nel senso buono con le tue domande sicuramente opportune.

    rinnovo il mio abbraccio

    Daniele

    • Luca Pellegrini ha detto:

      ciao carissimo! certo che ti aspettavo! vi aspetto tutti e non scherzo, mi fa molto piacere condividere le opinioni con voi e lo sapete!

      icardi ottimo giocatore, non parlerei ancora di potenziale fuoriclasse: nel calcio è difficile emergere ma altrettanto difficile, anzi ancora più complicato, è restare in alto. dovrà dimostrarlo.

      certo se la situazione non si sblocca, nè per lui nè per zaza, sarà necessario puntare su altri elementi.

      maxi è stato sfortunato, spero possa avere più chances da qui alla fine. ad oggi pensare a un riscatto purtroppo diventa difficile viste anche le cifre.

      maresca credo meriti di giocare. grande professionista e anche ottimo giocatore. vedremo se rossi gli darà un’opportunità.

      alla prossima!

  13. Sampgabri ha detto:

    Basta cavalli e basta asini 😉 vorrei vedere al più presto questo Mati Rodriguez , anche per poter dare , di conseguenza , una valutazione su Osti , non ci dimentichiamo quanto è stato investito sul giocatore , cifre alla mano questo è stato il pezzo forte del mercato di gennaio . A tal proposito penso sia fondamentale la più totale sintonia tra l’area tecnica e quella dirigenziale , onde evitare un inutile spreco di risorse ,
    cordiali saluti e sempre forza doria !

  14. Francesco ha detto:

    Luca dì la verità chi te li scrive i commenti??
    Se sei davvero tu a scriverli, dopo il calcio dovevi fare lo scrittore!!!
    Grande Capitano…..Prima o poi in società!!

    • Luca Pellegrini ha detto:

      francesco sei troppo buono!

      grazie del complimento fin troppo generoso, il mestiere di scrittore lo lascio giustamente ad altri che bene sanno farlo. io sono solo felice di poter condividere qui i miei pensieri con voi, se poi quel che scrivo viene apprezzato anche nella “forma” maglio ancora!

      😉

  15. nughenoque ha detto:


    Alla ‘veneranda ‘ eta’ di 46 berette,,
    innamorato del Doria dal ’73 quando mi venne donato il poster della squadra ; fissatolo ai piedi del letto mi misi di buzzo buono e,seienne,
    ripetevo come un mantra la formazione di questa squadra con una maglietta diversa da tutte, e non l’ho mai scordata….vi annoio?
    In piedi,da sinistra: Lippi, Prini, Rossinelli ,Cacciatori,Maraschi,Santin.
    da sinistra accosciati:Improta ,Badiani ,Boni ,Salvi ,Lodetti.
    L’anno stesso e grazie a quel poster, venni iscritto nei pulcini e da quell’anno fino al 2004 non ho fatto che correre dietro ad una palla.
    Sapete cosa mi manca di piu’ in assoluto del calcio giocato?
    Lo spogliatoio.
    Chiedo scusa x la divagazione,
    lungi dal voler tediare, qui concludo.
    Domenica sara’ durissima,
    un punto mi andrebbe bene.
    Un abbrraccio a tutto il popolo Blucerchiato .
    ,

  16. sampdorianamente ha detto:

    Ciao Capitano, visto ieri sera Osti mi piace tanto…. persona seria che rispecchia lo “Stile Samp” in pieno e mi ha dato l’impressione di persona molto competente, non dimetichiamo che l’anno scorso a Lecce fu lui a volere Muriel e Cuadrado…..

    Capitolo stadio: traducendo dal politichese i vari comunicati???

    • Luca Pellegrini ha detto:

      ciao!

      il progetto stadio va avanti, ieri tra Comune e Samp ci sono stati approfondimenti sul tema in base anche alle esigenze e richieste della Fiera.

      oggi la redazione di Primocanale ha intervistato il sindaco e direi che il riscontro è stato positivo. step by step, come si dice 😉

  17. Martino Imperia ha detto:

    Per una volta, caro Capitano, pur condividendo gran parte dei tuoi ragionamenti, ho qualche dubbio su alcune cose che vorrei condividere.

    Se prendiamo per buono totalmente il ragionamento che hai fatto (vista la situazione di classifica tranquilla ora è il momento di programmare e sperimentare) le uniche motivazioni che rimarrebbero per questo fine campionato è di raggiungere ufficialmente la salvezza e stop. Si rimane lì, a galleggiare a metà, accontentandosi del “6” che garantisce la promozione

    ATTENZIONE!! la mia paura è che levando stimoli per migliorarsi giorno dopo giorno, il risultato potrebbe essere deficitario.

    Perchè RILASSARSI proprio adesso quando potrebbe esser raggiunto qualcosa di insperato? In fondo le grandi con noi si sono esposte quasi sempre a figuracce.

    Perchè non lottare per qualcosa di più ambizioso? Cosa costa? anzi, lottando per un bel 10 spesso il 6 vien da sè.

    E poi, massima concentrazione sull’obiettivo derby!!! Sarebbe opportuno maturare la consapevolezza che quest’anno abbiamo la possibilità di rendere il favore che ci fecero 2 anni fa, ossia quello di VINCERE e spedirli in serie B!!!

    Quello che voglio dire è che un difetto cronico dell’ambiente Samp, è quello di rilassarsi troppo facilmente. Io preferirei la tensione e gli stimoli fossero tenuti alti.

    Quanto al mercato, anche lì bisogna decidere cosa si vuole fare da grandi: si può decidere per una politica dei giovani all’INFINITO, rimanendo una squadra giovane all’infinito, lottando per salvarsi tranquillamente all’infinito e così via.

    Oppure, ogni tanto, diciamo un anno si e 5 no, provare a lottare per qualcosa, a vincere qualcosa: e per farlo, oltre ai giovani, serve anche dell’altro

    • Luca Pellegrini ha detto:

      ciao martino, hai perfettamente ragione!

      infatti forse mi hai frainteso: tranquillità non significa tirare i remi in barca, solo poter guardare al futuro con serenità pianificando con maggiore calma, tutto qui.

      di certo sarò il primo a voler vedere il massimo impegno e risultato sul campo da qui alla fine, cosa che peraltro sono sicuro vorrà anche delio rossi

      un abbraccio!

  18. giorgio ha detto:

    Ciao Luca,
    sto sentendo voci da fantacalcio: Cassano al Genoa? Per me, ma, penso, per tutti i Sampdoriani, sarebbe un colpo al cuore! Mi auguro siano solo voci di giornalisti che non sanno più cosa dire o cosa scrivere. Quanto alla squadra, speriamo che ora, a salvezza (tocchiamoci!) praticamente acquisita, non si sieda. Le ultime due vittorie, fondamentali, utilissime, ma, specie la seconda, un pò stiracchiate, potrebbero essere un campanello di allarme (e il Cagliari, per noi, è sempre stata un pò una bestia nera!). Ma confidiamo in Delio Rossi. Sempre forza Doriaaa!

  19. Crovo ha detto:

    Si, Luca.

    S come solidità, sostenibilità, serietà, simpatia, stadio ma purtroppo, tradotto in una parola sola, …spilorceria….

    Ma dico solo una cosa.

    Per motivi di saggezza e di ordine pubblico, vediamo di non far andare Cassano al Genoa……

  20. robmerl ha detto:

    Leggo che molto probabilmente salterà anche il rientro di Zaza, per l’incompatibilità dell’ingaggio richiesto con i parametri di bilancio. Giusto, ci sono delle compatibilità da rispettare. Ma secondo te vale veramente la pena di riscattare Lopez, a 6,5 mln + un ingaggio da top player? Hai in mente qualche alternativa da suggerire a Osti? A me non dispiacerebbe quel Livaia oggi in prestito all’Atalanta e che potrebbe rientrare nelle contropartita tecnica per Icardi. Ma forse si potrebbe partire con due seconde punte, Eder e Sansone (da riscattare al 100%) Cosa ne dici?
    PS. Hai ragione: cavalli di ritorno mai, specie se si tratta di Cassano. Per Pazzini farei un’eccezione ma mi pare che il Milan se lo tenga stretto ( e ha un ingaggio astronomico).

    • Luca Pellegrini ha detto:

      ciao rob,

      gli spunti che hai dato sono interessanti, solo ad oggi non mi piace addentrarmi troppo nei “suggerimenti” tecnici. chi lavora in casa samp non ne ha bisogno credo.

      su livaja posso rispondere cmq: giovane interessante, ma come tutti i giovani a mio avviso lo diventa solo se è materiale su cui puoi lavorare per un tuo vantaggio futuro. tradotto: farlo maturare qui per poi vederlo tornare alla base nn mi piacerebbe

      ciao!

    • francesco ha detto:

      efettivamente conviene di più investire su zaza che su maxi lopez che in fin dei conti non arriva mai alla doppia cifra in quanto a segnature

  21. Franco ha detto:

    Ciao Capitano…tutto giusto, ma dopo le dichiarazioni del procuratore di Zaza qualche minuto fà,con il grande Paolo sarebbe andato in tribuna fino al termine del suo contratto….Saluti.. e SEMPRE FORZA DORIA

  22. luca ha detto:

    Zaza , non capisco se è una ripicca del nostro DG Osti (che non lo aveva confermato a Bergamo , GRAVE ERRORE ed ancor più grave sarebbe perseverare ) oppure se questo ragazzo è fuori di testa !!!! ha giocato e segnato solo in B e già pretende …. in questo caso FUORI dalla Samp ! alla faccia della riconoscenza che tempo fà aveva spergiurato , qual’è la tua opinione Luca ?

    • Luca Pellegrini ha detto:

      ciao,

      il mio suggerimento l’ho dato nel post. troppi procuratori oggi non fanno totalmente l’interesse dei propri assistiti. punto.

      spero di essere stato chiaro.

      un saluto! 😉

  23. flex ha detto:

    Caro Capitano e Cari Tutti

    io sulla questione zaza ho la mia idea, non sarà politically correct ma a me di essere simpatico non importa nulla, per contro mi infastidisce molto essere tenuto sotto scacco da un pivello (e dal suo procuratore) che, solo perchè ha segnato qualche gol, è convinto di essere il nuovo cristiano ronaldo. Per inciso anche piovaccari per una stagione ha fatto una marea di gol in serie b, e bonazzoli per due mesi in serie a sembrava fosse diventato un fenomeno.

    zaza ha un contratto che scade a giugno 2014, non vuole rinnovare per poi andare al milan a costo zero? benissimo. è un suo diritto.
    facciamogli finire la stagione nell’ascoli e poi ce lo riprendiamo. fatalità pur essendo il giocatore più forte di tutti i tempi le sue caratteristiche personali e di gioco mal si conciliano con il resto del gruppo e, contro ogni previsione, il futuro campione non giocherà nemmeno cinque minuti in tutta la stagione 2013-14. a giugno 2014 il milan se lo prenderà, riposatissimo, a costo zero.

    bloccare per un anno un giocatore che ha davanti a sè un futuro tanto roseo a prima vista sembrerebbe una meschinità nei confronti del ragazzo tuttavia vorrei porre l’attenzione su un concetto:
    un affare (e mi riferisco a far partire zaza fra un anno gratis) dove qualcuno (zaza e il milan) ha tutto da guadagnarci e qualcun’altro (la sampdoria) ha solo da perderci non sarebbe un affare, ma una fregatura. avrò il sacrosanto diritto di evitare con ogni mezzo di prendermi una fregatura?
    alla fine cosa ci guadagno a tenere fermo il giocatore per un anno? di tangibile nulla,
    però magari un domani il prossimo zaza si ricorderà che a fare certi giochetti con la sampdoria si rischia di rimanere fermi per un anno.

    Non è una gran soddisfazione? sempre meglio che chinare la testa di fronte al potente (milan) e al furbo (zaza) di turno.

  24. Dave ha detto:

    Ciao Luca.
    Grande sospiro di sollievo dopo la partita di domenica, io penso che con la vittoria sul Parma siamo virtualmente salvi. Questo non significa nemmeno rilassarsi, d’altronde ora ci si puó un po’ divertire e provare ad arrivare il piú in alto possibile. Ad ogni modo, ora abbiamo ben 14 punti in piú della terzultima, e mi sembra obiettivamente molto ma molto difficile che le ultime tre (non so davvero quale sia la peggiore) riescano a fare 14 punti nelle ultime 11 partite…e allo stesso modo, per una Samp tonica come questa 5 punti in 11 partite mi sembrano un traguardo tranquillamente raggiungibile.

    Capitolo futuro: inevitabile pensarci, ormai.
    Oggi hanno rinnovato fino al 2017 Eder, Obiang e Kristcic. Soprattutto per gli ultimi due sono al settimo cielo, finalmente la societá si sta muovendo e anche i giocatori stessi non hanno fatto i capricci e hanno firmato dimostrando amore per la maglia. Per Poli sono ottimista, per il resto volevo spendere due parole per la “Mission Impossible” che spetta a Osti a giugno.
    Intendo dire sbarazzarsi di tutti i pacchi e cercare di puntellare la rosa.
    Come riuscire a piazzare Renan e Castellini (il quale, vi ricordo, ci é stato rifilato dal Parma in cambio di mezzo Biabiany…l’ombra di “Mandrake” Sensibile continua ad aleggiare su di noi)?
    Come sbarazzarsi di Maccarone? Come risolvere la questione Pozzi? Nicola é un grande, ma é piú fragile del cristallo di Murano, e in serie A non si puó fare affidamento su di lui.
    Adesso é ora di provare i giocatori meno impiegati, capire cosa tenere e cosa no. Estigarribia mi sta piacendo, ma vale i 5 milioni giá prefissati da (manco a dirlo) Sensibile? Delio Rossi dovrebbe anche dare qualche opportunitá a Maxi per capire cosa fare. Bisognerebbe anche brevettare un minimo Rodriguez, tanto per capire che razza di giocatore é, e vedere di che pasta é fatto Poulsen.
    Per il resto, secondo me portieri e difesa sono da confermare in blocco, magari aggiungendo un tassello. Palombo nel suo nuovo ruolo puó davvero dare ancora tanto e finire la carriera qui…e per Romero (che sta dimostrando perché é il portiere dell’Argentina) un sacrificio bisogna farlo e bisogna tenerlo anche se ha un ingaggio alto.
    De Silvestri é da tenere a tutti i costi…e pensare che con Ferrara scaldava la panca.
    Da rodare ancora Mustafi e Berardi, ma secondo me vanno tenuti.

    Volevo spendere due parole per i signorini Icardi e Zaza, che ai tempi di Paolo a quest’ora sarebbero a zappare patate.
    Il primo, dopo aver fatto qualche gol in A (e averne sbagliati altrettanti) punta i piedi e non vede giá l’ora di andare via, penso che l’abbiano capito anche i sassi. A questo punto gli auguro di andare all’Inter e bruciarsi.
    Il secondo, che in A non ha quasi mai giocato e che finora ha fatto solo qualche gol in B con l’Ascoli (non il Real Madrid in Champions), ora ha capito che se Icardi va via la Samp punterebbe su di lui e proprio per questo sta chiedendo cifre folli, da giocatore affermato e con esperienza di anni di serie A.
    Entrambi sono spalleggiati da procuratori che definire sanguisughe sarebbe come insultare gli anellidi. Ma tutti a noi capitano? Ora pure quello di Zaza sta scassando gli zebedei.
    Possibile che questi loschi figuri abbiano scambiato la Samp per uno sportello del Bancomat? Possibile che una societá blasonata come la Sampdoria (ma il discorso si potrebbe estendere a ogni societá di serie A) debba essere presa in giro e praticamente ricattata da due ragazzini che non hanno nemmeno barba e peli sulle gambe?
    Tu cosa faresti???
    Io venderei Icardi per non meno di 15 milioni e terrei quell’altro fenomeno di Zaza a fare il raccattapalle per un anno, cosí vediamo come gli passa la voglia di sputare nel piatto dove ha mangiato per anni.

    • Luca Pellegrini ha detto:

      ciao dave,

      aspettiamo ancora, ci vuole clama. sarei più severo con zaza che con icardi. l’attaccante dell’ascoli ha forse un po’ perso l’equilibrio, il mio consiglio è di fare marcia indietro.

      su icardi credo sia corretta la valutazione che facevi tu: in caso di partenza sarà necessario monetizzare al massimo

      un saluto!

  25. trevor1965 ha detto:

    Ciao Capitano hai pienamente ragione no assoluto ai cavalli di ritorno,anche se credo che Pazzini,visti i buoni rapporti con la società,sarebbe sicuramente benvisto contrariamente a Cassano……………..di lui non se ne può più,mi ha entusiasmato,ma appena la squadra ha qualche problema di risultati inizia a fare cassanate,come ancora al Milan e adesso all’Inter,parlando degli anni recenti…c’è bisogno di gente che sia utile alla causa e non a se stessi,non parliamo poi dell’ingaggio.
    Linea giovane, direzione tecnica al grande Delio,pianificare cicli di cinque anni,inserendo via via nuovi giovani e ottenere il massimo da chi valorizzato viene ceduto.
    Delio Rossi manager stile Ferguson,stadio di proprietà,allora si che potremmo rimanere stabilmente tra le grandi in zona coppe,dato che quella è la nostra dimensione.saluti a tutti

  26. gaia ha detto:

    Pienamente d’accordo Luca!!!

  27. sampdorianamente ha detto:

    Felice per Obiang, molto felice per Eder (alla faccia dei bimbi viziati….) StraStraStrafelice x Nenad…. con questo ragazzo siamo a posto per sette/otto anni: può diventare il regista, il capitano, l’uomo simbolo della Samp di Edoardo Garrone…. abbiamo sistemato uno dei ruoli chiave!!!
    La ciliegina sulla torta un bel contratto a DELIOOOOOOO…..
    Capitolo portiere: Romero và in scadenza nel 2014 o sbaglio…. guadgna tanto ma non vorremo farcelo scappare….. è un altro dei ruoli chiave……. oppure hanno messo gli occhi su qualcun’altro??????

  28. Matteo ha detto:

    Ciao Luca, volevo chiederti una cosa…. supponendo di perdere sia Icardi che Poli, se per il primo 15 ml o giu’ di li sono una cifra consona che permetterebbe di fare qualche nuovo investimento, per il secondo i 6/7 ml di cui si parlava l’estate scorsa sono onestamete pochi: per quella cifra me lo tengo tutta la vita anche perchè per sostituirlo ne spenderei altrettanti o quasi. Cosa ne pensi? Il giocatore inoltre è attaccato all’ambiente quindi credo che per lui, salvo offerte irrinunciabili, farei un’eccezione, no?
    Matteo

    PS Questione Zaza indegna: i gol in B non dicono assolutamente nulla, puoi diventare un fenomeno o rimanere un mediocre oppur sparire…. ma possibile che siano lobotomizati al punto di non capire che il procuratore rischia di bruciarlo? Icardi al tirneo under 20 docet!

  29. Maraschi ha detto:

    Modello Udinese: tutti gli anni si gioca qualcosa, non sa nemmeno lontanamente che cosa sia lottare per la salvezza e, “en passant”, ti vende Sanchez a 30 milioni.
    Noi, se venderemo Icardi a 12 milioni e non riusciremo a trattenere Zaza, non mi sembra che siamo sulla strada giusta…

  30. PAOLO60 ha detto:

    Caro Luca ,un saluto e complimenti per la disamina. Ti vorrei proporre una riflessione a gradirei una tua valutazione.Riguardo ai famigerati procuratori ( caso ICARDI E ZAZA) , non e’ forse vero che gli stessi sono in fin dei conti solo dei consiglieri dei giocatori , quindi dei subalterni che alla fine delle contrattazioni devono rendere conto ai giocatori che hanno l’utima parola ? . Se e’ cosi’ allora i vari ICARDI e ZAZA , non sono poi cosi’ attaccati alla maglia e non meritano di indossarla se non credono nel progetto. Per poter progredire ci vogliono giocatori veri, che amano la maglia e che accettano di giocare per i nostri colori anche con un ingaggio piu’ basso (e comunque equo e rispettabile) . Allora e’ meglio vendere , monetizzare e acquistare altri giovani sperando di trovare un altro ICARDI e an altro ZAZA.
    p.s.: CONSIGLIO IL MERCATO SCANDINAVO , PREZZI BASSI E BUONA QUALITA’
    ATTENDO UNA TUA RISPOSTA E SALUTISSIMI

    • Luca Pellegrini ha detto:

      ciao paolo,

      credo che i due siano troppo giovani per fare e disfare da soli. ho sempre detto, purtroppo sono mal consigliati, soprattutto zaza

      😉

      • robmerl ha detto:

        Sì però c’è sempre sotto lo zampino delle solite tre : Milan, Juve e Inter, che cercano di portarci via i migliori giovani attirandoli con i dobloni. Inutile fare i nostalgici, ma prima della famigerata sentenza Bosman i contratti valevano qualcosa. Adesso sono carta straccia: se un giocatore firma il rinnovo e poi vuole andarsene, e la società è d’accordo (o non può trattenerlo perché sa che altrimenti batterà la fiacca) , se ne va comunque. Alla faccia della programmazione. Ecco perché noi over 50 rimpiangeremo sempre il calcio d’antan, con il libero, la formazione da 1 a 11 e gli incedibili. Che se facevano le bizze stavano in panchina sine die!

    • Bulgaro ha detto:

      Secondo me si ragiona troppo da tifosi e poco da professionisti (che e` la prospettiva che devono avere i calciatori, procuratori e direttori sportivi).
      Al netto di tutti i sentimentalismi quei 2 ragazzi hanno di fronte una scelta, giocare con frequenza con un ingaggio adeguato alla Samp o andare a litigarsi il posto coi campioni con un ingaggio doppio di quello che la Samp gli puo` proporre.
      La scelta sta a loro, se si sentono ampiamente in grado di affermarsi e sono ambiziosi ci sta che scelgano la i ricchi palcoscenici con un rischio superiore di fallire; se vogliono crescere ed affermarsi giocando con piu continuita` e rimanendo in un ambiente che conoscono possono rimanere … ma in tutti i casi e` il loro futuro che e` in ballo e non ci vedo nulla di male a cercare di ottimizzare al meglio i 12-14 (se sono fortunati) anni di carriera che hanno davanti.
      L’errore e` stato della societa nella passata gestione, che non vedendo abbastanza lungo non ha “migliorato” le situazioni dei 2 giocatori lo scorso anno; sia Icardi che Zaza avevano cominciato a far vedere che c’erano delle prospettive e probabilmente si potevano allungare i contratti a spese molto contenute.
      Detto cio` il muro contro muro non serve a nessuno e nessuno deve rimanere contro voglia, le regole del mercato dicono che si vendono monetizzando al meglio i giocatori, per fare questo serve un intesa con i procuratori, altrimenti il metodo “Flex” credo che sia il piu indicato … ti alleni in settimana ma guardi la partita dalla tribuna per un anno.

  31. Daniele da Rapallo ha detto:

    Caro Luca, ti ringrazio della risposta che mia hai dato anche in trasmissione ieri sera, riguardo a Maxy Lopez.Se dovessi riconoscermi in futuro dammi pure del tu …sono del 65 e piu’ o meno tuo coetaneo.
    Dico l’ovvio affermando che tu hai un’esperienza incommensurabile rispetto a me e se ritieni che il prezzo del suo riscatto sia elevato in effetti dici il vero. La mia speranza era che in caso di partenza di Icardi (sembrerebbe certa) e di mancato arrivo di Zaza (che sembrerebbe aver perso il contatto dalla realta’) si potesse spuntare una cifra di riscatto minore al Catania visti i tempi. D’altra parte due prime punte ci vogliono. Certo e’ stato sfortunato Maxy quest’ anno (e continua ad esserlo direi) ma spero che abbia l’opportunita’ di giocare anche per verificare il suo stato in vista delle scelte di fine campionato.
    Squadra che vince non si cambia, si dice, ed ora la gallina dalle uova d’oro che per altro segna sempre si chiama Icardi e va valorizzata anche ai fini della sua valutazione finale.
    In realta’ quello che ti chiedevo come esperto su Maxy Lopez era un parere intrinseco sul giocatore indipendente da questa stagione sfortunata, basato un po sulla sua carriera, d’altra parte un detto recita che “un leone pure se e’ vecchio e’ pur sempre un leone…”. Certo calciatori ce ne sono tanti e forse, come dici tu , si puo’ trovare un giovane forte spendendo meno…?
    Ti ringrazio per la pazienza e per una tua eventuale ri-risposta..

    Daniele

  32. Emanuele ha detto:

    Ciao Capitano! Ma è vero che Zaza ha rifutato di rinnovare il contratto con la Samp a 750.000 euro?!? Cose da pazzi. Attualmente ne guadagna 140.000.. Mi schiero al 100% dalla parte della società, la scorsa stagione i signori Immobile e Insigne segnarono circa 50 gol in due nella serie cadetta ma non mi pare si siano poi ripetuti nella massima serie! Un abbraccio e forza Samp sempre

  33. frank ha detto:

    Immagino come andrà a finire la telenovela zaza:il milan se lo prenderà a parametro zero e lo girerà ai bibini nell’affare kucka scommettiamo?

  34. Sampgabri ha detto:

    Luca , a proposito di rinnovi e rumors di mercato , sai dirmi quando scade il contratto di Costa e se ti risulta essere nelle priorità della società il rinnovo ?
    Non pensi che anche lui meriterebbe , sia per la serietà che per la costanza di rendimento , di entrare tra le papabili bandiere ?
    grazie e saluti !

  35. Dave ha detto:

    Ciao Capitano,
    Mi trovo d’accordissimo con te sui due pischelletti. Con Zaza la situazione é a mio avviso piú grave…perlomeno Icardi é un potenziale campione, sta facendo bene in SERIE A…io gli consiglierei di restare un altro anno o due per migliorare ancora perché -come ho giá detto- giocare nell’Inter, col pubblico che fischia a ogni errore e si aspetta 30 gol, é un po’ diverso…e Icardi di gol ne ha fatti tanti ma ne ha sbagliati ancora di piú. Ad ogni modo, se va via ci devono dare 15/16 milioni cash sull’unghia, altrimenti é una presa in giro.

    Questione Zaza. Apprendo oggi che la richiesta del procuratore sarebbe di ben 800.000 euro NETTI all’anno, piú 100.000 euro di bonus ogni anno a salire (quindi 900.000 d’ingaggio netto il secondo anno, un milione il terzo e cosí via).
    Ora, se le cifre fossero queste…io mi sono tirato un pizzicotto.
    Praticamente il doppio di quanto prende Obiang col nuovo contratto (che, fra l’altro, si é praticamente confermato come affidabilissimo mediano di serie A).
    MA SIAMO SERI O COSA?
    Fra l’altro, il procuratore stesso ieri ha dichiarato “non ci sembra di chiedere la Luna”.
    Questa é davvero una presa in giro. Forse pensano che la societá Sampdoria tutta sia un branco di imbecilli. Ma come si permettono di sparare una cifra simile???
    Cosa ha fatto Zaza? Qualche gol nell’Ascoli in SERIE B? Allora se é per questo Bertani e Piovaccari 3 anni fa erano meglio di Messi e Ronaldo.
    Questi hanno davvero perso la bussola…lo stesso Zaza dovrebbe andare dal suo procuratore e chiedergli cosa cavolo sta combinando. Evidentemente anche il ragazzo é nel pallone e si é montato la testa. A queste cifre, io per primo da tifoso non pretendo che venga accontentato, ma ANZI che la Sampdoria non si faccia prendere in giro e lo mandi subito via.
    Anzi, un bell’anno a fare il rattaccapalle.

    Capitolo Poli: spero davvero che resti, questo trio di centrocampo (Kristcic, Obiang e Poli) é potenzialmente il piú forte dai tempi di Veron e Boghossian.
    Se mai dovesse andare via, la valutazione della scorsa estate (6/7 milioni) mi sembra un po’ bassina. Poli é migliorato tantissimo anche quest’anno, ora ha iniziato pure a segnare gol decisivi. Secondo me ora come ora vale almeno 9/10 milioni, tu che ne dici?

  36. bisciagoal ha detto:

    Complimenti alla Società nel blindare Eder, Kristic Obiang e nel tentare il rinnovo a Poli.
    Personalmente spero che Icardi e Zaza ( purtroppo mal consigliati da i loro rapaci procuratori ) vengano ceduti al prezzo più alto e il denaro reinvestito in parte puntando su qualche giocatore rodato ed affidabile e in parte continuando a puntare sui giovan ( in B ce ne sono molti di bravissimi)i..che senza dubbio quest’anno sono alla base del nostro miracolo salvezza…oltre ovviamente al grandissimo Delio Rossi.
    Riscatterei Sansone e lascerei andare Maxi….a meno che il Catania dimezzi la richiesta per riscattarlo…allora, sperando in un suo totale recupero fisico, si potrebbe anche rischiare….in alternativa, anch’io vedrei bene Denis dell’Atalanta..pochi fronzoli e tanto fisico, cuore e cattiveria in area!
    Sarebbe ottimo riconfermare anche Osti che ha dimostrato che non sono le chiacchiere a fare un grande DS ( vero Sensibile?)

  37. Lollo ha detto:

    Ciao Luca. D’accordo su tutto, specialmente sul ruolo ( chiave ) di Osti; inoltre come ha sottolineato qualcuno forse per la prima volta dopo almeno 3 anni c’è la possibilità di risalire bene la classifica ( quest’anno ) e di aprire un ciclo duraturo ( l’anno prossimo ): nessuno di noi ha scordato la Samp d’ oro , è chiaro che sono cambiati i tempi, i ” mercati “, l’immagine stessa dei calciatori ( voi eravate e rimarrete unici …. ), è vero che lo sforzo economico chiesto ai Garrone sarebbe forte, però questa squadra ha un’ottima ossatura, spero che buona parte di essa rimanga e in questo senso i rinnovi di Eder, Krsticic, Obiang mi fa bene sperare…mi lascia un po’ perplesso il comportamente dei procuratori di Zaza e Icardi, soprattutto in questi tempi di vacche magre e con due ragazzi che devono ancora dimostrare molto, vedremo…. Un ultima nota: complimenti sei l’unico ( dico l’unico ) nel panorama ” giornalistico ” italiano che scrive correttamente ” cardiopalmO” : termine medico che significa ” batticuore/ palpitazione cardiaca ” e che solitamente , anzi sempre, ed erroneamente , viene scritto ” cardiopalma “. Ciao

  38. Fabrizio ha detto:

    Io fossi la società il prossimo anno farei stare Zaza a Bogliasco a lavare le magliette.
    Voglio vedere poi tra 12 mesi chi tra le grandi squadre si ricorda di lui.

  39. Martino Imperia ha detto:

    Comunque a me il ritorno di CASSANO non farebbe schifo.

    Sarò in minoranza, ma la penso così.

    Mettigli di fianco chi vuoi che segnerà. E lui giochi pure da fermo!

    Domanda: ma se a Delio Rossi andasse bene Cassano, perchè non provarci? Altro conto sarebbe imporglielo, allora ovvio sarei contrario

  40. luca ha detto:

    adesso si che è tutto chiaro ! Zaza è una ripicca dell’ex Sensibile !!!!!!!

  41. claudio ha detto:

    In una intervista il procuratore di Zaza ha detto che era in piena sintonia sul rinnovo del contratto con il predecessore di Osti.E ci credo!!!!!chissa quale contratto minimo 4 anni a cifre esorbitanti senza clausole di rendimento o altre forme cautelari.Meno male che l’innominabile è stato cacciato e a ruota ci vada pure zaza e procuratori vari!!

  42. Paolo1966 ha detto:

    Dedicato al procuratore di Zaza: effettivamente l’anno prossimo una quinta punta a costo zero potrebbe farci comodo, il suo asistito peraltro giocando poche partite non rischierebbe infortuni e lei potra’ piazzarlo bello ritemprato da un anno di riposo dove vuole. Con immutata stima

POCA ROBA

La Sampdoria non va oltre lo 0-0 al “Ferraris” contro il Sassuolo nonostante settanta minuti di superiorità numerica, maturata al [&hellip

SAMPDORIA-BRESCIA AL CONTRARIO

Lazio-Sampdoria è durata una ventina di minuti, giusto il tempo per la retroguardia blucerchiata di regalare tre gol agli avversari [&hellip

I MERITI DELL’AGGIUSTATORE

Con la rotonda vittoria sul Brescia, la Sampdoria sotto la guida di Claudio Ranieri ha raccolto 16 punti in dodici [&hellip

ALLA FACCIA DI IBRA

La Sampdoria ha conquistato un meritatissimo punto a San Siro contro il Milan del (ri)debuttante Ibrahimovic e al termine di [&hellip