San Paolo? No… San Doria!

18 feb 2013 by Luca Pellegrini, 47 Commenti »

Titolo forte, anche un po’ eccessivo. Vi prego di concedermelo, è frutto del mio entusiasmo.

La prova di Napoli vede brillare ancora una volta i blucerchiati. Uno 0-0 dentro un match di lotta da parte della Sampdoria, uno 0-0 che Gastaldello e compagni hanno giocato con intelligenza, coraggio, sudore e qualità.

E c’è pure da recriminare, a pensarci bene: nella ripresa l’intervento in area azzurra di Zuniga su Poli è rigore netto.

Al di là della moviola però mi piace guardare il campo: Samp gagliarda, Rossi e Limone le azzeccano di nuovo tutte e i giocatori vanno dietro alla guida tecnica. Una macchina perfetta, ben oleata e testata con precisione nel corso della settimana. Romero strepitoso, difesa ben organizzata a prescindere dagli interpreti (seconda gara positiva pure per Rossini, anche se con qualche errore), centrocampo da urlo e staffette proficue in avanti (Sansone-Eder e Icardi-Maxi).
Lodi particolari? A Romero, senza dubbio. Poi alla mediana: Poli instancabile, Krsticic continuo al pari di Obiang (forse quello meno brillante dei tre al San Paolo, comunque positivo), De Silvestri ed Estigarribia lottatori. In generale un reparto che mostra sempre di più la personalità. Testa alta e nessuna paura, contro chiunque. Terza lode al tecnico Delio Rossi: bacchettato domenica dopo il gestaccio, archiviato da lui e da tutti; dopo Napoli ancora complimenti al mister, gli ennesimi. L’uomo della svolta, in tutto e per tutto. Un mister da blindare, al pari dei gioielli (tenerli tutti sarà impossibile, tenerne molti sarebbe segnale saggio e ambizioso).

Ora dritti agli obiettivi: due gare casalinghe (con Chievo e Parma) da sfruttare per compiere il passo decisivo verso la salvezza. Poi, ma solo poi (cioè a traguardo raggiunto!), si penserà a divertirsi. Anche se da gennaio, a dire il vero, il pubblico blucerchiato si è annoiato pochissime volte.

Un abbraccio a tutti!

47 Commenti

  1. simone scrive:

    Se la Sampdoria partecipasse ad un campionato di sole grandi potrebbe benissimo dire la sua per lo scudetto. Peccato che ci siano anche le altre medio-piccole che fino ad ora la Sampdoria ha dimostrato di patire enormemente.

  2. dorianoforever scrive:

    condivido ogni singola parola Capitano. Con Ferrara temevo o di retrocedere o di salvarmi in extremis con Delio Rossi addirittura stiamo pensando alla parte sinistra della classifica. In 8 partite abbiamo affrontato squadroni come Lazio, Juve, Milan, Roma e Napoli eppure gioco e risultati sono sotto gli occhi di tutti.

    Mi dai un parere Capitano?? blindando mister e giovani (più il rientro di altri talenti come Zaza, Regini e Sampietro) in ottica futura dove collocheresti questa squasra? a cosa potrebbe arrivare a lottare secondo te? Grazie

    • Luca Pellegrini scrive:

      ciao doriano!

      domanda difficile, anche perché nel calcio le previsioni sono sempre molto difficili da fare. troppe concause e fattori che si incrociano.

      certo le basi per costruire qualcosa di importante, dalla guida tecnica ai giocatori, non mancano di certo a questa Samp.

      mai così tanti giovani di valore e prospettiva tutti insieme nello stesso momento da molti anni a questa parte.

  3. Daniele da Rapallo scrive:

    Analisi puntuale, breve, cicconcisa (come direbbe Abatantuono) ed esauriente.
    Mi soffermo sul punto, e lo evidenzio ulteriormente, della riconferma di questo mister per il prossimo anno.
    Nel mio commento sulla partita precedente affermai che sarebbe FOLLE non riconfermare Delio Rossi per la vicenda del dito, evidenziando anche (perche’ per capire il presente, bisogna conoscere la storia anche recente) gli errori grossolani recenti compiuti da questa societa’ nello scegliere le persone del dopo Marotta. Ora mi pare si sia trovato un equilibrio e da questo bisogna ripartire con un progetto che coinvolga questo allenatopre anche nelle scelte.
    Nessuno parla di scudetto o cose simili, ma solo quella parte sinistra della classifica piu’ o meno stabile (magari divertendosi anche) promessa dall’attuale presidente.
    Naturalmente anch’io, Luca, come tanti tifosi mi auguro che non diventi un supermercato. Con la sola vendita di Icardi ad un prezzo che comporti la giusta Plusvalenza, potrebbero risanare una piccaola parte di bilancio nonche’ puntellare la squadra dove serve, magari eliminando le attuali figure in eccesso e praticamente fuori rosa o in prestito e naturalmente confermando Zaza.
    Certo, a dirla sembra facile ma e’ pur vero che noi poveri peones che ragioniamo per divertirci con i soldi altrui (questa volta in entrata pero’…) non guadagnamo neanche i soldi di quei manager sportivi che devono rendere attuabili queste nostre logiche proposte. Per esempio io vedo assai male l’eventuale cessione di Poli (a meno di lauti guadagni) poiche poi sarebbe arduo rimpiazzarlo…….mi piacerebbe un tuo prere piu’ dettagliato su quest’ultimo punto, se puoi.

    Un abbraccio

    Daniele

    • Luca Pellegrini scrive:

      ciao daniele!

      parere condivisibile, non c’è dubbio. poli sta disputando la miglior stagione della sua carriera. se sarà ceduto, e comunque di questi temi mi piacerebbe parlare meglio a salvezza raggiunta, di certo ci auguriamo che ciò avvenga solo a fronte di offerte importanti.

  4. Ale scrive:

    Sono d’accordo con te. C’è da sottolineare come Delio sappia gestire i giocatori che con lui stanno rendendo al massimo delle loro potenzialità.

  5. Fabrizio scrive:

    Che dire di più: speriamo solo che la società blindi al più presto Delio Rossi con un bel contratto di un paio di anni e pure Carlo Osti che a differenza del suo predecessore mi sembra persona tanto silenziosa quanto pragmatica.
    Forza Samp

  6. tonino scrive:

    Ciao a tutti, sono d’accordo con tutti…..finalmente un po’ di serenità,. tifosi, società, soprattutto l’acquisto di un grande allenatore.

  7. nughenoque scrive:

    Ciao Luca, ciao a tutti,
    volevo sottolineare anzitutto la prova di maturita’ offerta dai ragazzi,
    soprattutto sotto l’aspetto psicologico:
    malmenati con l’avvallo dell’arbitro, mai sono caduti nella trappola della reazione
    sia verbale (nei confronti della direzione di gara), ne’ commettendo scorrettezze nei confronti di chi li ‘menava`’.
    Mazzarri davvero bravo nel giocare sporco, teatrale all’eccesso nei suoi personali atteggiamenti..
    le nostre ‘simpatiche canaglie’ stanno crescendo a vista d’occhio, sicuri di se’, guasconi,
    seppur giovani, gia’ ‘maniacali’ nell’applicazione dei dettami del grande Delio.
    Puledri ‘liberati’ da Rossi dopo mesi di sofferenza, ingabbiati impauriti ed insicuri…. ricordo uno per tutti: Esti:correva correva ma non sapeva ne’ dove ne’ perche’.
    Ora tutti corrono, volano anzi, sapendo esattamente dove e perche…e per chi.. .
    Mi sto divertendo da matti come da, da, da, boh, non mi ricordo manco piu’.

  8. Livio scrive:

    Mi piacciono molto i nuovi dirigenti Sagramola e Osti poche parole e ben dette a mio giudizio, era da molto che attendevo la scelta di Delio Rossi come allenatore, preferisco una persona sanguigna che una persona sempre al limite del comportamento educato come Mazzarri ( ormai si conosce anche la marca dell’orologio). Apprezzo la scelta di Kristicic di rimanere in blucerchiato qualcuno con un pò di riconoscenza non guasta. Avanti cosi la cosa che mi è piaciuta di più è stata la voglia di combattere venuta anche dai piu tecnici della squadra.

  9. Sampgabri scrive:

    Mi piace questa squadra camaleontica , si vede che il buon Delio l’ha plasmata secondo i suoi intendimenti tattici , il napoli cambia assetto , pronti via la Samp sa già cosa deve fare e come a sua volta schierarsi in campo . Delio ha le idee chiare , sa cosa vuole ottenere dalla squadra , sa come ottenerlo e sa come farsi seguire dai ragazzi , credo che questo è una garanzia per tutti società giocatori e tifosi .

  10. Nicola scrive:

    Ciao Luca
    Settore Giovanile : un gioello vero e proprio ai tempi di Paratici, caduto in disgrazia dopo; al momento mi sembra di capire sia ancora in disgrazia, ma Sagramola/Osti se ne occupano ?
    Mi sembra un punto fondamentale….
    Grazie
    Nicola

    • Luca Pellegrini scrive:

      ciao nicola,

      non userei il termine disgrazia. i settori giovanili vivono di cicli ampi, diciamo nidiate da cui raccogliere ogni 4-5 anni.

      i giovani blucerchiati sono ancora acerbi, si sta lavorando con figure competenti (Invernizzi e altri) e le prospettive a mio avviso sono buone.

      osti e sagramola ovviamente supervisioneranno, ma il bello e positivo è che nella samp ognuno ha il suo ruolo e le sue competenze.

      sono fiducioso

  11. Emanuele scrive:

    Ciao Capitano! Mettiamo in cascina ancora qualche punto e poi….che ne pensi di vedere SANSONE-ICARDI ( O MAXI)-EDER tutti insieme?
    Il mister portrebbe iniziare a fare un pò di prove in vista del prossimo campionato dove si spera di poter alzare un pò l’asticella…..

    • Luca Pellegrini scrive:

      ciao emanuele!

      io farei ancora attenzione, la lotta salvezza nn è finita nn scordiamocelo!

      manteniamo questa identità che funziona molto bene, gli esperimenti dopo i 40 punti

      ;)

  12. alessandro scrive:

    ciao a tutti.
    Anche io sono entusiasta della partita di ieri e se posso dirlo della nuova samp, quella che ci sta facendo divertire. Certo la lotta salvezza è dura..ma questa samp è bellissima. Io sono contento. Dietro però corrono forte..sinceramente vedo in calo atalanta e chievo..il chievo è molto rognoso..sicuro difficile da battere ma sinceramente continuo a vederlo peggio di noi, nonostante la classifica. Una domanda spero non troppo stupida ma non ho sentito nessuno parlare dell’azione in cui maxi lopez è stato buttato giù da de sanctis: a parte la follia di de sanctis ma per me era fallo e pure espulsione del portiere. Ho letto male l’intervento o ci poteva stare? e azzardo, il contropiede fantastico di eder sul finale..ha tirato per disperazione ma se lopez seguiva l’azione per me era gol e vincevamo pure. Per carità, pareggio da incorniciare..bellissima samp anche ieri..io se devo fare un nome su tutti faccio estigarribia, ieri con de silvestri, romero e il gasta, spettacolari. Un saluto a tutti,
    alessandro

  13. marco scrive:

    Grande squadra con ottime previsioni per il futuro,ringrazio il mister l’ho sempre stimato una mosca bianca in un mondo di squali.

  14. Nicola scrive:

    Luca,
    Grazie mille per la risposta puntuale, non mi riferivo al fatto che nel settore giovanile lavorino persone di indubbie capacita’ (vedi Invernizzi) quanto all’organizzazione/progetto a medio/lungo termine del Settore Giovanile (il quale senza dubbio negli anni post Paratici/Pecini ha perso moltissimo..).
    Detto questo, mi daresti un tuo sincero giudizio sull’operato (mercato e resto) di Osti ? Non ha fatto andare Icardi in Argentina e questo e’ stata scelta azzeccata (pazzia del DS passato che aveva dato l ok..), sul mercato giudizio rimandato (vediamo Rodriguez..), sulle dichiarazioni ha lasciato un po’ a desiderare spesso (non capendo di essere DS della Samp e non di un supermercato…). In ogni caso anche lui e’ stato “mandato” da Sabatini…prima o poi arrivera’ Sabatini oppure solo i suoi “uomini” ?
    Ciao
    Nicola

    • Luca Pellegrini scrive:

      ciao,

      osti mi piace, lo dico sinceramente. è arrivato in punta di piedi e sta operando bene sia a livello societario che di comunicazione. va fatto lavorare, il grosso ora balla sui rinnovi e il compito del ds nn è facile.

      credo cmq che osti non sia stato mandato da nessuno, osti rappresenta se stesso e lo ha dimostrato con serietà

      ;)

  15. giacomo scrive:

    Ciao Luca
    secondo te perchè Sansone a Torino non ha reso per quelle che sono le sue qualità, che ha fatto vedere lo scorso anno al Sassuolo e che sta ricominciando a mostrare da noi? Per me è meglio di Eder, quanto meno nella fase offensiva; condividi?
    Ora manca il ripescaggio di Poulsen; pensi che sia possibile?
    Infine: se ieri Berhami avesse giocato nella Samp sarebbe stato espulso?
    Grazie
    Giacomo

    • Luca Pellegrini scrive:

      ciao giacomo,

      su bahrami la tua non credo sia una domanda, ma una valutazione quindi hai già detto tutto ;)

      poulsen ha già fatto qualche piccolo passo avanti rispetto al passato, rossi la chance gliel’ha data ora dipende da lui

      sansone ed eder sono diversi: sansone più tecnico, eder più rapido. caratteristiche simili ma anche differenti che saranno utilissime

  16. Daniele da Rapallo scrive:

    Sulla lotta salvezza posso dire questo…..:
    ho visto Chievo – Palermo e devo dire che ho visto una brutta partita tra due squadre scarse, ma veramente scarse !
    Si che ogni partita fa storia a se però…..lungi dall’autoportarmi sfiga devo dire che squadre gramme più di noi ce ne sono.

  17. giorgio scrive:

    Ciao Luca. Non ricordo, della Sampdoria, una difesa così micidiale: quando ognuno dei “mostri sacri” del Napoli aveva la palla, veniva braccato e annullato inesorabilmente da due, o, addirittura, tre blucerchiati contemporaneamente! A differenza di quella (noiosissima, anche se ci ha portato un punto in trasferta contro una diretta concorrente) con il Torino, questa è stata una partita combattutissima e, direi, esaltante, contro la seconda in classifica che, in casa, segnava sempre da venti partite. Forse, chissà, con un pò più di precisione, avremmo fatto la “par conditio” con quella con la Juventus! Ora, però, viene il difficile. ….Ma, se vinciamo con Chievo e Parma, è fatta! Forza Doria!

  18. Stefano_1970 scrive:

    @ Luca

    Tu scrivi ” Un mister da blindare, al pari dei gioielli (tenerli tutti sarà impossibile, tenerne molti sarebbe segnale saggio e ambizioso).”

    Aggiungerei che sarebbe una prova di maturità anche della Proprietà. Giocatori giovani ed interessanti come Icardi, Obiang, Nenad, Poli, Zaza, etc. per acquistarli ci vogliono cifre assurde… ritoccargli gli ingaggi costa molto meno. Sono ancora giovani e un paio di stagioni da titolari (in alcune grandi squadre probabilmente farebbero panca) al calduccio della riviera potrebbero anche non dispiacergli….

  19. Paolo1966 scrive:

    Premesso che, come dice Luca la lotta salvezza non e’ finita (basta sbagliare due partite e ripiombi nella bagarre), la cosa piu’ lampante e’ che col 3 5 2 il Mister ha messo ognuno nel proprio ruolo e in grado di rendere al meglio, e nella variante, quando passa al 4 4 2, l’unico fuori ruolo e’ Poli, che con la voglia che ha quest’anno riesce a fare tutto.
    Ora ci aspettano due partite apparentemente abbordabili ma piene di insidie, visto che la tradizione con Chievo e Parma non e’ granche’.
    Sono curioso, ma fiducioso, di vedere la squadra nelle prossime sette partite, che all’andata furono terribili.
    P.S. Sansone si e’ dimostrato un acquisto azzeccatissimo, se Mati fosse come lui e Maxi smaltisse uno po’ di “cuiga” potremmo ancora migliorare

  20. claudio scrive:

    E’ proprio vero che per assaporare la primavera bisogna passare un brutto inverno…lo è stato l’anno passato con il presuntuoso e arrogante e le sue scelte tecniche Atzori poi la primavera con BEPPE;lo è stato quest’anno con Ferrara ed il solito uomo immagine sottoforma di ds poi finalmente il risveglio :un Direttore Generale che guarda al sodo quindi via lo spocchioso sensibile ed un allenatore con la A maiuscola come Delio ecco è di nuovo primavera!!!

  21. Cristian scrive:

    Ciao Luca! Sono ovviamente soddisfatto del punto preso a Napoli. Per me finché ha retto la corsa dei nostri ragazzi siamo stati più belli e pericolosi del Napoli. Sansone si sta integrando bene e finalmente anche in attacco abbiamo qualche alternativa di valore. Le prossime due partite saranno impostate diversamente da quest’ultima, in casa bisogna fare la partita e cercare di vincere. Bisogna superare questi esami. Sempre più felice che la difesa nonostante l’assenza di Palombo stia reggendo alla grande anche grazie ad un centrocampo di lottatori. Non dimentichiamocelo! Grazie a Delio finalmente vedo un identità di squadra.

  22. Bruno scrive:

    Ciao Luca,

    permettimi una citazione per un calciatore poco “nominato”.
    Andrea Costa, zitto zitto come centrale di sinistra nella difesa a tre, sta facendo proprio bene. Niente a vedere con il Costa terzino sinistro.

    Un saluto a tutti e forza Doria
    Bruno

  23. trevor1965 scrive:

    Ciao Capitano,come da quando ho iniziato a partecipare al blog condivido i tuoi commenti tecnici,ci mancherebbe.cmq mi fa piacere che ormai tutti i commentatori del blog sono sulla mia lunghezza d’onda nel riconoscere la grandezza del mister.Io a questo punto,se come si cominia a leggere sulla stampa locale,che a Rossi verrà proposto un biennale,non sarei neppure preoccupato per il futuro ed eventuale cessione di alcuni nostri giovani talenti.La forza come dimostrato sta nel “manico”nel saper far rendere tutti al meglio,non come certi fenomeni juventini del recente passato:Addirittura se avessimo tenuto Jachini saremmo stati in condizioni mugliori.Ma nonostante tutto grazie ai Garrone del tempestivo ravvedimento e inversione di rotta,anche perchè avessimo avuto un ds come si deve Rossi,se proprio non si doveva confermare jachini per motivi di stile, lo si doveva prendere a Giugno e non avremmo attraversato le situazioni pietose della scorsa gestione.Ma come dicono al San Paolo vero “Ciruzzo”:chi ha avuto ha avuto e chi ha dato ha dato….scurdammuce o passato.Con il mister possiamo avere un futuro da Doria.Delio come il Grande VUJA.Doria forever

  24. Davide Caviglia scrive:

    Ciao grande Capitano, ho una domanda per te:

    La sensazione che ho avuto in seguito alla non conferma di mister Iachini è che, nonostante lo straordinario risultato ottenuto, la società, che fa dell’etica uno dei capisaldi della propria filosofia, non gli abbia perdonato la famigerata uscita sui cugini, “rubata” al Mugnanini dal telefonino di un tifoso.
    In quest’ottica, e in seguito al gestaccio del buon Delio, cosa credi che accadrà in chiave rinnovo?

    Grazie e forza Doria!
    Davide

    • Luca Pavia scrive:

      Guarda che Iachini e’ stato silurato da Sensibile, il quale voleva sulla panchina una sua “scoperta” in modo da poter creare un sodalizio ds/allenatore da riproporre in altre sedi, magari dopo un ciclo, bontà sua, vincente… E invece due ciambelle gli sono venute senza il buco.. Perché, come diceva mia nonna, la superbia andò a cavallo e tornò a piedi…

    • Luca Pellegrini scrive:

      spero che rossi rimanga. sta facendo benissimo e potrà riscattare anche quel gesto secondo me

  25. Marco - Verona scrive:

    Come sempre puntuale nell’analisi e preciso come i tuoi anticipi quando eri tu a calcare il prato del Ferraris con la maglia blucerchiata. Io però sarei ancora un po’ prudente, perchè il cammino verso la salvezza è ancora lungo. Le prossime due sono secondo me difficilissime, proprio perché con le dirette concorrenti per la salvezza abbiamo spesso fatto partite sotto tono e abbiamo perso punti importanti. La bravura del tecnico va testata anche con queste partite. Vediamo se saprà motivare e caricare al punto giusto i nostri ragazzi. Forza Sampdoria sempre!!!

  26. Dave scrive:

    Ciao Luca, volevo fare una riflessione che forse nessuno ha ancora fatto.

    Sono stato il primo a essere contento delle dimissioni del presuntuoso Sensibile, ma secondo me il mercato estivo non é stato un vero e proprio flop. Secondo me, ció in cui Sensibile ha sbagliato di piú é stata la scelta del mister…forse Sensibile voleva a tutti i costi “scoprire” qualcuno e prendersene poi i meriti, chissá.
    Fatto sta che Delio ha invertito la rotta con il 95% della rosa che aveva anche Ferrara.
    Unici cambi sono stati la partenza di Tissone (che comunque giocava ben poco) e di Pozzi (fra l’altro sempre rotto), e gli arrivi di Sansone (l’inversione di rotta peró era giá arrivata) e Rodriguez (che finora non ha mai giocato).
    La rosa quindi é quasi la stessa.
    Delio peró ha messo i giocatori nel loro ruolo, adattando a loro gli schemi e non viceversa. Kristcic e Poli non piú ali (bestemmia calcistica) ma al centro, difesa a tre dove Costa sta facendo figuroni. Inoltre abbiamo scoperto che gli esterni, di cui tutti lamentavano la mancanza, in rosa c’erano eccome: Estigarribia sta facendo il suo, e da quando c’é Delio in panca De Silvestri sta arando la fasciacome un trattore.
    Per di piú, ero fra quelli che volevo la partenza di Palombo convinto che ormai non avesse piú niente da dare, ma mi rimangio tutto volentieri! Schierato nel suo nuovo ruolo sta dimostrando di essere motivatissimo e di potere ancora dare tanto, forse per la sua etá é un ruolo piú adatto, non lo so…ma se Delio riesce a recuperare anche Poulsen, va santificato.
    Ora, la mia domanda é…come faceva Ferrara a commettere errori cosí enormi? Ci era o ci faceva? Perché con la stessa rosa Delio ha invertito cosí la rotta? Questione di esperienza o a Ferrara qualcuno stava sulle balle?

    • Lollo scrive:

      Ciao Dave, mi intrometto nel tuo post: sono d’accordo con te ,anch’io penso che la rosa sia adeguata ma andasse in qualche modo ” plasmata ” con buon senso, calma e soprattutto esperienza, in questo Delio Rossi si sta rivelando un maestro; forse ( dico forse ) Ferrara poteva andare bene per gestire un gruppo già collaudato e con due campioni come quello del 2010…..ma non lo sapremo mai…

      • Dave scrive:

        Lollo, ci mancherebbe altro!!!
        Sí, hai ragionissima. La rosa era piú che discreta giá a partire da agosto, ma Ferrara ha fatto piú danni della grandine.
        Poli ala é un qualcosa che non esiste, sta dando il massimo nel suo ruolo…e lo stesso dicasi per Kristcic, buon interno di centrocampo ma che (se ci penso mi vengono i brividi) veniva fatto giocare esterno d’attacco in un tridente! A questo punto perché non Romero centravanti?
        Pure Estigarribia e De Silvestri venivano fatti giocare in ruoli non loro: il primo esterno d’attacco, il secondo esterno di difesa a 4. Ora stiamo vedendo tutti che sono nati per giocare esterni in una linea a 5 di centrocampo.
        L’intuizione di Palombo, poi, vabbé…quella é un di piú.
        Il fatto é che il calcio non é mai stato matematica, ma se cominci a schierare i giocatori nei loro ruoli (e non cerchi di farli giocare in ruoli non loro perché ti fissi con uno schema non adatto alle loro caratteristiche), bene o male qualcosa raccogli.
        Quello che non capisco é come mai questa cosa era chiara a tutto lo stadio e l’unico a non capirlo era Ferrara. Visto che di certo Ciro non é un fesso, penso che sotto sotto ci fossero cose che non sappiamo, preferenze o qualcos’altro. Impossibile che dopo 3 mesi Ferrara continuasse a far giocare 4/5 giocatori fuori ruolo. Un allenatore, dopo mesi di allenamenti, lo capisce e cambia.
        Boh.
        Evidentemente, il manico fa tanto: Delio in poche settimane ha dato la scossa, nemmeno io credevo che un allenatore potesse influire piú di tanto in una squadra…dopotutto in campo vanno i giocatori. La Samp é la squadra piú giovane della A, probabilmente al timone ci voleva una vecchia volpe come Rossi…non un novellino allo sbaraglio come Ferrara.
        Forse l’errore di Sensibile non era tanto l’incapacitá sul mercato, ma la presupponenza e la convinzione di essere un fenomeno quando invece di gavetta deve farne ancora tanta anche lui. Hai in casa il mister che ha fatto il miracolo e ti ha riportato in A, e tu lo cambi per fare l’estroso…che magari se con Ciro gli andava bene poi poteva metterselo sul curriculum ed essere inneggiato come “scopritore di allenatori”. Dopotutto ci aveva giá provato con Atzori. Forse pensava che la Samp fosse una sorta di palestra dove allenarsi anche lui per diventare un bravo DS…
        Ad ogni modo, lo ripeto: se Delio riesce a valorizzare anche Poulsen, siamo a posto. Magari, chissá, a salvezza ottenuta potrebbe buttarlo dentro.

    • Paolo1966 scrive:

      Concordo su tutto

  27. luca scrive:

    scusate e scusa Luca , dovete spiegarmi il perchè quando si parla di altri giocatori soprattutto stranieri in fase di mercato si toccano cifre che non scendono dai 20/25 mln di euro ed invece per un ragazzo di 19 anni che ha giocato 15 partite in serie A , segnato 8 goal e quasi tutti decisivi (cosa non da poco) è un quasi Nazionale Argentino oltre i 12/15 mln di euro non si parla !!!!!! d’accordo deve e vuole andare via ! benissimo no problem ma perchè non chiedere minimo 20 mln di euri ? penso che possa valerli viste le prospettive o no ? il tuo parere grazie

    • francesco scrive:

      stesso discorso per zaza il quale ha sparato 600mila euro di ingaggio fino al2017,ora mi chiedo ma questi ragazzini viziati che fanno qualche gol in serie b e non sei neanche sicuro che in a facciano bene che cavolo vogliono? io resto sempre dell’idea che se non vieni con voglia ti lascio in tribuna fino alla scadenza del contratto e non mi faccio ricattare da mezze calzette che si credono campioni

    • Luca Pellegrini scrive:

      ciao luca,

      20 milioni sono tanti. certo oggi si sentono cifre tali da non meravigliarsi più di nulla.

      se partirà sarà necessario monetizzare il più possibile. diciamo che se 20 milioni mi sembrano un po’ tanti di sicuro 10 sono pochi, desisamente pochi

      ;)

  28. Davide scrive:

    Luca, TRIDENTE EDER-SANSONE dietro a ICARDI, come lo vedi?

  29. New York scrive:

    Bene Osti una persona semplice, ragazzi si parla di calcio non si fusione nucleare, i personaggi come Sensibile meglio perderli che trovarli.

  30. trevor1965 scrive:

    Ciao Capitano e ciao a tutti,è da quando ho cominciato a partecipare al blog che ribadisco che il problema era nel manico,ALLENATORE e DS,soprattutto poi il mister,tanto che quasi mi auguravo la confitta contro i bibini,così il fenomeno juventino veniva sicuramente cacciato.Ma è inutile essere passatisti.Anche i giocatori a disposizione abbiamo potuto verificare che allenati e guidati da un maestro di calcio sono messi nelle condizioni di valorizzarsi e non sono poi così scarsi,nel contesto del campionato italaino.Addirittura Poulsen che doveva essere sto brocco,vabbè che la danimarca non è il Brasile,ma qualche aparizione in nazionale l’ha fatta,è improvvisamente diventato un giocatore utile alla causa.Di questo nonostante tutto do merito a sensibile e basta….Ribadisco come in un post precedente: dall’anno scorso sono un grande sostenitore di Icardi,ma visto che giustamente è ambizioo e i suoi procuratori fanno bene il loro lavoro,bisognerà ottenere il massimo come contropartita economica dalla eventuale cessione.I giocatori passano,Ma il Doria e lo stile Doria devono rimanere e chi se non il mister può avviare un nuovo ciclo valorizzando le risorse a disposizione.L’importante è che le persone giuste non se ne vadano.Il Mister,il DS e il Direttore Generale.Non vogliamo venditori di fumo,ce n’è già abbastanza nei dintorni,ma solide realtà.Grande Delio.Doria forever!!!!!!!!!!!!

  31. Francesco scrive:

    Vorrei dire solamente che attualmente la Samp ha trovato,grazie a Delio Rossi,la quadratura del cerchio.L’unico dubbio è l’insistenza di utilizzare Estigarribia che a parer mio è stata una scartina della Juve.Purtroppo abbiamo perso sette partite che pesano sull’economia della classifica e dovrebbero pesare come un macigno sulla coscienza del Sig.Ciro Ferrara. Cordiali saluti

EUROPA ADDIO, ADESSO VIALLI

L’effetto derby al contrario si è fatto ancora una volta sentire e la Sampdoria anziché capitalizzare il successo nella stracittadina

GRAZIE SAMP, GRAZIE MARCO. E A FERRERO DICO…

La Sampdoria ha vinto con merito anche il derby numero 118, che non è mai stato in discussione. Due colpi

PUNITI DA UN EPISODIO

Battuta, non sconfitta. La Sampdoria ha perso la seconda partita consecutiva ma dalla sfida con la Roma non è uscita

BRUSCO RISVEGLIO

Dopo la vittoria dell’andata al “Ferraris”, il Torino si è preso i tre punti anche nella sfida di ritorno, confermando