Pragmatici e blindati. Punto positivo tra “squali” e sirene di mercato

5 feb 2013 by Luca Pellegrini, 64 Commenti »

A Torino non si è vista una bella Samp, su questo non ci piove. Anche se, a dire il vero, a Torino non si è neppure visto un bel Torino. Anzi. E a volerla dire ancora meglio all’Olimpico non si è neppure visto un bel match. Questo per dire che lo 0-0 e il punto con cui i blucerchiati escono dalla trasferta granata sono, a mio avvio, molto positivi.

Il pari è meritato e arriva a margine di una prova attenta, in cui nessuno dei 22 in campo ha brillato per fantasia e colpi di classe. Difficile farlo se i valori sono buoni ma non eccelsi e soprattutto se in panchina, sponda Toro, c’è un volpone come Ventura che da anni (a lui il massimo dei meriti) costruisce promozioni e salvezze impostando le gare come un pugile che al primo round punta già a vincere il match ai punti: toccate e rientri, gestione lenta della sfera e utilizzo costante del portiere, rare manovre rapide e avvolgenti, giro palla che addormenta per colpire in contropiede o con guizzi improvvisi. Un avversario ostico insomma. Scafato. Una squadra di esperienza contro cui la giovane Samp poteva franare. Ma così non è stato.

Non lo è stato perché al volpone Ventura ha risposto Delio Rossi. Un tecnico che a Torino ha mostrato tutta la sua esperienza. Vi spiego il motivo: la Samp poteva osare di più e magari vincere, o comunque creare qualcosa. Una frase che, sono sicuro, avrete (anzi avremo) detto in tanti davanti alla tv o nel settore ospiti dell’Olimpico a fine partita. Una frase sensata a caldo ma sbagliata dopo un’analisi attenta. Rossi ha scelto, a mio avviso correttamente, di non farsi “stuzzicare” da Ventura: i granata ti invitano ad attaccarli, tendono a risucchiarti nella loro metà campo per poi ripartire nel momento in cui ti scopri. Rossi lo sapeva e che ha fatto? Semplice, ha aspettato pure lui. Ne è uscita una gara brutta, senza emozioni, quasi non giocata eccetera, tutto vero, ma alla fine la Samp è uscita dall’Olimpico con un punto pesante (che fa +5 sul Pescara terz’ultimo, NON DIMENTICHIAMOCI MAI DI STACCARE GLI OCCHI DA QUESTO OBIETTIVO, STARE SOPRA IL TERZ’ULTIMO POSTO!).

Alle contingenze specifiche del match vanno aggiunte altre valutazioni che non devono far storcere il naso dopo Torino: la rosa è giovane, questo è stato il giusto credo del progetto societario. Dai giovani è ovvio aspettarsi alti e bassi e quelli della Samp, eccezion fatta per Icardi, stanno oltretutto mostrando una continuità molto positiva. Poli ottimo anche a Torino e Krsticic ha lavorato molto in mezzo al campo. Il secondo aspetto importante è che la Samp non è stata quella del Pescara, sì, ma non è neppure stata la squadra pigra vista a Siena. E’ stata pragmatica, giocando per non darle ma pure per non prenderle. Sintetizzata al meglio nella breve e saggia conferenza stampa di Rossi nel dopo gara: “Ventura dice che ci siamo difesi in 8? Me ne mancavano 3 allora, perché io voglio difendere in 11. Il punto? Viste classifica e difficoltà va bene così“. Sempre più efficace e sarcastico, ci piace.

In sintesi diciamo che, a mio avviso, dalla Samp di oggi, con un 19enne in attacco e un partner che in A non ha mai segnato molto, con una difesa rinvigorita dall’adattamento di un grande professionista qual’è Palombo (complimenti Angelo!), con una rosa comunque mal costruita in estate e riadattata in inverno non si può chiedere molto di più. La salvezza si dovrà costruire con prove attente, blindando la difesa (come Rossi ha già fatto) e provando a giocare pure bene nei momenti in cui sarà possibile (vedi Pescara).

Da ultimo un sospiro di sollievo, molto personale: per fortuna è finito il mercato! Questo però, e mi dispiace, a quanto pare non serve a fermare chi sotto traccia le trattative non le blocca mai. Il calcio di oggi è così, ci mancherebbe, ma purtroppo la Samp in questo girone di ritorno dovrà anche lottare contro gli “squali” e i canti ammalianti delle sirene che girano attorno ai suoi gioielli. Il tutto tende a distrarre e destabilizzare, generando giocoforza prestazioni altalenanti da parte di chi ha le orecchie meno tappate o un poco più tese (peraltro, vista la giovane età, per colpe non certo sue).

Al “marinaio Rossi”, che a guardarlo bene un po’ a Popeye ci assomiglia (non me ne voglia mister, paragone scherzoso e fatto in senso positivo!) il compito di condurre in porto la nave. Tra difficoltà e mille rumori, qualche onda è già stata superata.

Un abbraccio a tutti!

 

64 Commenti

  1. Daniele da Rapallo scrive:

    Caro Luca, analisi perfetta.
    Questa volta prometto di non farti lavorare molto, ma cove vedrai ti faro’ solo una domanda da 100 milioni di dollari.
    Intato, sempre pervaso da questo fastidio che mi coglie quando si parla di salvezza per una Sampdoria, cerchero’ di calarmi in questo ruolo : d’ altra parte questa e’ la realta’ dei fatti. Sono contento che questo mercato sia finito anche se spesso questa societa’ crea delle rose alle quali mancano sempre due soldi per fare una lira (una specie di coitus interuptus…spero non sia frase da censura, al limite cancellala). Ricordo l’anno che arrivammo quinti ad un punto dalla champions perche’ avevamo solo Rossini come sterile punta.
    Questo argentino arrivato ora, a detta di molti stupira….Vedremo.

    Ma la domanda e’ : Come interpreti le parole di Delio Rossi quando dice che Sansone deve ancora capire dove si e’ posato mentre gli stranieri hanno bisogno di mesi per l’ambientazione ?
    Io sono un po confuso in quanto pensavo ci fosse finalmente perfetta sinergia tra allenatore, DS e presidente. Forse ho interpretato male qualcosa ?
    Ci terrei veramente ad una tua risposta e ti ringrazio anticipatamente..

    Con simpatia

    Daniele

    • Luca Pellegrini scrive:

      ciao daniele!

      eccoti puntuale, mi fa molto piacere!

      le parole di rossi sono chiare, non serve interpretazione: sansone verrà utile ma deve ancora far passare qualche settimana, magari un match in casa e una buona prestazione (non scordiamoci che ne viene da mesi brutti a torino, essendo giovane deve ritrovare stima in se stesso);

      mati non si è neppure ancora allenato, perché mai un tecnico così onesto e preparato dovrebbe parlarne bene a prescindere? giusto dire che è più in prospettiva, certo se farà bene sarà in campo quanto prima stanne certo. rossi mette il campo in primo piano nelle sue scelte (vedi caso palombo). conta che de silvestri non è tutto della samp, quindi balleranno trattative in estate per il rinnovo o meno. giusto perciò coprirsi già un po’ le spalle (cosa che in passato è stata fatta meno)

      sulla sinergia: si cercava un centrale in grado di alzare l’asticella, non è stato possibile arrivarci. dunque stop. non credo che rossi abbia chiesto grandi rivoluzioni. è vero che ha detto così in conferenza stampa l’ultima volta, ma se lo riascolti noti anche che ha detto che le squadre che hanno cambiato molto lo hanno fatto perché ne avevano bisogno. evidentemente per lui e per la società non era il caso della samp e in quella direzione si è operato.

      lui stesso il giorno della sua presentazione ha detto: sono alla samp per risolvere problemi, per rigenerare lei e i suoi interpreti. altrimenti non avrebbero scelto me. questo è stato fatto.

      certo in estate (è comunque prestissimo per parlarne), se il matrimonio verrà prolungato, allora il mister giustamente potrà e dovrà chiedere più garanzie. oggi comprare per comprare, e ri-cito rossi, sarebbe stato un po’ come “dare un cane e prendere un gatto”.

      ciao!

  2. gianni scrive:

    Tutto giusto, come sempre; una puntualizzazione: i punti sul Pescara sono virtualmente 6 visto che siamo in vantaggio negli scontri diretti.

    • Luca Pellegrini scrive:

      vero gianni,

      grazie per le correzione! dettaglio nn da poco peraltro!

      ;)

    • Fabrizio scrive:

      Volevo dire la medesima cosa.
      A me non interessa che abbiano vinto Cagliari Genoa ( Beh qui mi spiace ) Bologna ed Atalanta.
      L’unica cosa importante è che le ultime tre stiano sempre e comunque a distanza di sicurezza.
      Un saluto

  3. robmerl scrive:

    Tutto vero Luca, ma quando il marpione di turno piazza due cerberi sui nostri esterni di centrocampo diventa impossibile fare le ripartenze. Ci vuole un’alternativa sulle fasce, con gente in grado di saltare l’uomo nello stretto. Sei d’accordo

    • Luca Pellegrini scrive:

      ciao rob,

      come non essere d’accordo. la rosa però è questa e gli alti e bassi sono fisiologici. vediamo mati rodriguez e sansone, in più confidiamo sulla solidità acquisita, a livello di collettivo, dalla samp di rossi.

      la salvezza passa da qui e dallo spiritio di sacrificio di tutti.

      missione assolutamente possibile

      ;)

      • matteo84 scrive:

        scusa capitano, ma dopo un mese di mercato, sentire che “la rosa è questa”, fa un pochino incavolare………il mercato doveva essere di riparazione, e alla fine non è stato tappato nemmeno mezzo buco….in più da ora fino a giugno, dovremo stare a sentire tutte le porcate di mercato sui nostri giocatori come al solito, finchè alla fine non solo li perderemo, ma li perderemo pure male(cioè per le solite noccioline)…..

  4. Renzo scrive:

    Parole sante. Guardarsi sempre dietro e mantenere il distacco. Io in un post precedente, prima delle partite con Siena, Pescara e Torino, avevo auspicato almeno 4 punti. Bene, sono arrivati. Giocando con una stupida tabella (per quello che vale) se facessimo 4 punti ogni 3 partite finiremmo a 45 punti. Ovvero salvezza stra-tranquilla. Analizzando le tre partite: male col Siena, da sogno col Pescara (ma Boskov avrebbe sentenziato: meglio vincere 6 partite 1 a 0 che una 6 a 0!) e pragmaticamente impeccabili col Toro. Purtroppo (anzi, per fortuna) il calcio non matematica. Quando siamo retrocessi siamo riusciti nell’impresa di fare 10 punti in tutto il girone di ritorno!!! Quindi occhio ai facili entusiasmi anche se obiettivamente Rossi è un grande!

  5. Robby70 scrive:

    Ottima analisi Luca,concordo su tutto quello che hai scritto.Il mercato purtroppo non finisce mai.Se pensi che su Zaza hanno già messo gli occhi tutti con in testa la Juve perché sanno già che gli scade il contratto nel 2014….mi sa che l’anno prossimo avremmo un nuovo caso Icardi….Per la Samp e’ molto difficile fare il mercato,si fa presto a criticare…

    • Dorianodoc scrive:

      Come mai le stesse difficoltà non le hanno, ad esempio, l’Udinese o il Catania? Mah…..

  6. Dorianodoc scrive:

    Ok Luca, giusto quello che hai scritto. Ma provare a fare qualcosa in più non è peccato mortale. Sabato hai preso il punticino, altre volte, vedi Siena, ci lasci le penne. Con i tre punti, lo sai benissimo, ci vuole poco a stravolgere la classifica. Con le vittorie di Cagliari, genoa, Bologna e, soprattutto Siena (occhio a Iachini), il punticino preso sabato assume altri valori. Insomma, qualche partita anche in trasferta, devi provare a vincerla!! Continuo arimanere basito dalle dichiarazioni di Osti. Oramai penso sia sempre più evidente che siamo considerati, anzi ci consideriamo, alla stregua di una squadretta di provincia. Altre grandi città, tipo Catania o Udine o Firenze, sono distanti anni luce. Che tristezza…..

  7. Maraschi scrive:

    Abbiamo 5 punti in più della terzultima, ma domenica scorsa ne avevamo 6, non mi sembra un progresso.

  8. Emanuele scrive:

    Ciao Capitano, mi fai un tuo commento alla vicenda Icardi? Queste continue e intollerabili interviste dei due procuratori del ragazzo.. Io non escluderei che tra due partite, al massimo tre, Icardi finisca in panca e lì ci resti sino a fine campionato ………e Maxi si riprende il posto che gli spetta!

  9. Marco scrive:

    Ciao capitano,
    buon punto ma non mi è piaciuto l’atteggiamento perchè se vincevamo contro i torino eravamo quasi salvi adesso invece abbiamo perso un punto sulla terz’utima (prima di torino avevamo +6 adesso +5) e le prossime due sono contro Roma in casa e Napoli fuori.
    Oltre a questo cosa ne pensi della prova di palombo?
    saluti

  10. trevor1965 scrive:

    Tutto ineceppibile,tra l’altro non capisco i criticoni a prescindere,che se per provare a vincere beccavamo un gollonzo in contropiede ora li sentivi altro che 0 a 0,nessun tiro in porta ecc.Per quanto riguarda il mercato,visto la passata gestione(che gran mister avevamo……..),ero strasicuro che mister Delio,non avrebbe fatto altro che valorizzare quello che si è ritrovato tra le mani.Questo si che è un fenomeno.Anche le dichiarazioni “il Doria non è un supermercato”,”Il Dori è un punto d’arrivo…..”..mi son particolarmente piaciute,danno l’idea dell’uomo.Grande mister.fDoria forever!!!!!!!!!!!!!!!!

  11. New York scrive:

    Con una squadra giovane ci vuole un alienatore di esperienza, Delio e fondamentale.
    Menomale Che lo hanno capito.
    Bene anche Osti pragmatico , forza Doria !

    Aimns ragazzi dico solo di non montarsi la testa perche non e il Caso anche per Icardi Che credo posse diventare un grande attaccante ma non e’ Van Basten , vedremo.

  12. Daniele.s (L'originale) scrive:

    Ringrazio Luca per la confortante risposta.
    A chi dice, pero’, che per la Samp sia difficile fare mercato….beh e’ una questione di scelte. Prima di analizzare i fatti facciamo una premessa : lo stadio. Lo vogliono e pensano che di li possa ripartire il futuro della samp; voglio creder loro e voglio sperare che venga realizzato al piu’ presto, realizzato bene senza errori e con i criteri piu’ moderni e soprattutto intitolato al presidente che ci ha appena lasciato.
    Ricordiamoci che la Samp tre anni fa, con dirigenti ed uomini mercato capaci, e’ arrivata quarta meritatamente. Le ragioni della caduta io le so da fonti mie ma diciamo che in generale proprio in quell’anno hanno deciso di ridurre il monte ingaggi e di puntare molto sui 10 milioni che sarebbero arrivati dal superamento del preliminare per aggiustare un po i bilanci.
    A tal proposito e’ mia opinione personale che imporre un fair play finanziario troppo netto alle societa’ di calcio sia anche giusto ma sia anche come il patto di stabilita’ imposto agli enti locali che, di fatto, paralizza tutto……pur con i dovuti distinguo, si intende.
    Altro fatto innegabile e’ costituito dal fatto che sul bilancio Samp pesi ancora la retrocessione nonche’ i disastri ed alcuni elementi sul groppone acquistati dal ds precedente. Consideriamo inoltre le dificolta’ che i procuratori creano al mondo del calcio facendo solo il bene dei loro assistiti ma il male del calcio.
    Fatte queste dovute considerazioni e’ anche chiaro che alcune squadre non lontano da noi hanno dimostrato che se ti vuoi un po rinforzare per avere meno probabilita’ matematiche di retrocedere lo puoi fare anche a Gennaio, basta volerlo.
    Quindi se la Samp vuole alzare il proprio livello tecnico senza trasformarsi in un supermercato, ma diventare un vero punto di arrivo come dice anche il mister, lo puo fare. Chiaramente punteranno a scoprire talenti, rivenderli e fare sempre la propria porca figura ma di Udinese per ora ce n’e’ una sola.. Per esempio quest’anno non sono su Premium poiche’ quest” ultima ha preferito il Pescara. Telefonate in sede e chiedete pure.
    Quindi : fiducia in questo mister (vero acquisto) e nella societa’……..ma io un Brienza in piu’ lo avrei preso…

    Saluti.

  13. Cristian scrive:

    Ciao Luca! Purtroppo questa volta impegni non mi hanno permesso di vedere la partita. Solo i 10 minuti finali. Grazie alla tua analisi ho capito molto di più che dalle poche immagini viste in tv. Sul tuo commento sul mercato sono perfettamente d’accordo. Le sirene anche fuori mercato sono destabilizzanti. Icardi e’ quello che ne soffrirà di più anche perché diciamolo a fine stagione va. Sentendo il procuratore penso anche che sia meglio così.A proposito, come vedresti Zaza come suo sostituto l’anno prossimo e’ pronto per la A? Anche quest’ultimo in scadenza 2014 purtroppo. Osti eredita una situazione non proprio semplice lasciata da Sensibile.

  14. Afredo Tagliafico scrive:

    Gia’ luca,peccato che “il volpone” l’unica volta che ha allenato la sua squadra nella sua citta’…la promozione non l’ha fatta,facendo anzi un crollo verticale nelle ultime 7 partite.
    sinceramente a Torino ho visto la stessa squadra eccessivamente prudente di Ferrara..tre punti sarebbero stati vitali considerati i prossimi avversari che si chiamano roma e napoli,non credi?

    • Luca Pellegrini scrive:

      ciao alfredo,

      io non la vedo così. il punto di torino è ottimo a mio avviso. una gara non bella, verissimo, ma condotta in porto nel modo giusto contro una squadra “balorda”.

      ;)

  15. Ermano Sciucca Tagliafico scrive:

    Caro Luca,sinceramente io credo che i problemi della Samp siano quelli di costruire e perforare,non a caso le nostre migliori partite sono arrivate con tro Juve,Milan,Roma,ecc.
    sono squadre che ti attaccano e lasciano spazi,con maurito diventiamo devastanti.
    Se il giocolo dobbiamo costruire noi con squadre che ti aspettano..li iniziano i problemi.Con il Pescara la partita era blocata,solo dopo il rigore gli Abruzzesi hanno dovuto aprirsi e lasciare praterie favorendo il nostro contropiede.
    Sono convinto che ci sara’ da sudare sino all’ultima giornata per salvare la pelle.Siamo gli unici che si sono presentati senza innesti da mercato di gennaio..eppure sonostati spesi 5 milioni,per cosa?Per far giocare la squadra chhe ha fatto sesta in serie b?

  16. eraldoca scrive:

    Caro Luca, come al solito ci hai fornito un commento della partita e della situazione attuale molto lucido e pacato da persona competente ed intelligente quale tu sei.
    Voglio soltanto muoverti una piccola critica sull’impostazione che hai dato al tuo pezzo impostata più sul mezzo bichiere pieno e meno sul mezzo vuoto.
    E’ chiaro che quegli immancabili ritocchi che dovevano arrivare dal mercato di riparazione non sono venuti. E’ chiaro anche che abbiamo una rosa che al di là degli undici titolari che Rossi manda in campo non abbiamo rincalzi altrettanto degni ( leggi Soriano per Eder, Munari per Obiang, Poulsen per Estigarribia E non andiamo oltre…). Il campionato è ancora lungo ed i punti da fare molti (almeno quindici) e questa alternanza di rendimento credo nasconda un progetto di gioco non ancora completato. Non vorrei che la partita col Pescara avesse illuso tutti oltre misura ( e con tutti mi riferisco a tifoseria, allenatore e dirigenza ). Ecco il mio bicchiere mezzo vuoto.
    L’obiettivo è certamente salvarsi anche con un solo punto di scarto ma bisogna centrarlo al 100% possibilmente senza affollare più di tanto di tifosi il pronto soccorso di S.Martino con infarti e malori vari. Ti ringrazio se vorrai commentare questa mia visione della situazione. Un caro saluto.Eraldo.

  17. Emanuele scrive:

    Ciao CAPITANO! Vorrei un tuo commento sulla vicenda Icardi… Te lo immagini cosa avrebbe detto Paolo Mantovani di fronte ai ripetuti teatrini dei due agenti sudamericani del calciatore? Secondo me tra due partite, al massimo tre, Icardi finisca in panca e lì ci resta sino a fine campionato ………se Maxi si rimette in forma credo proprio sia inevitabile. Poi magari ai procuratori gli si secca un pò la lingua e parlano meno…..
    Un abbraccio e sempre forza Samp

  18. Sampgabri scrive:

    Ventura si lamenta di aver incontrato una squadra che ha giocato come lui fa abitualmente , vedi andata , difesa in 8 e ripartenza
    La salvezza si conquista anche con queste partite
    Il mercato è finito ??? Forse il procuratore di Icardi NON LO SA !!

  19. supereder95 scrive:

    ciao luca,il punto mi è sembrato ottimo specialmente perchè è stato cercato e trovato,volevo portare qualche numero delle ultime 5 giornate e anche una domanda per te:
    1) nelle ultime 5 giornate la samp ha subito appena 2 gol nonostante abbia giocato contro juventus e milan,questo a dimostrare la qualità che ha portato angelo palombo.però di negativo c’è che la samp in 3 partite non ha segnato,torino siena e milan, proprio riguardo a questo dato non pensi che sia fondamentale il rientro di un centravanti di esperienza come maxi lopez,vista la normale incostanza di icardi,avendo soltanto 19 anni?

  20. Marco - Verona scrive:

    Analisi impeccabile Luca, io nel mio precedente post, temevo il marpione Ventura e a ragion veduta. Meno male che Rossi è stato tatticamente all’altezza del suo avversario. L’unica cosa che si può magari dire sulla partita di Torino è che ad un certo punto le due squadre hanno dato l’impressione di accontentarsi del punticino. Io invece preferirei una squadra che se la giochi sino al 95° se necessario. Magari provando a forzare quando l’avversario meno se l’aspetta. Comunque sia bene così. Ciò che importa è continuare a fare punti. I due nuovi arrivati secondo me saranno messi alla prova al più presto. Sansone già dalla prossima (sostituirà Eder che è volato a casa per problemi familiari). Penso che sansone abbia voglia di riscattarsi da quanto fatto sin qui a Torino mentre Rodriguez non vede l’ora di giocare in serie A. Vedremo. Se saran rose…

  21. alessandro scrive:

    ciao a tutti, ciao luca,
    condivido il commento e aggiungo se a mio avviso l’assenza di obiang si è fatta sentire e sono curioso di vedere come si inserirà maresca in questo centrocampo rinnovato. Il torino è una buona squadra, penso sia un buon punto. Maxi lopez lo vedo veramente appesantito, sicuro deve recuperare ma appare quanto meno un pò in sovrappeso, resta ancora da valutare come giocatore credo, secondo me può dare u contributo importante ma non credo sinceramente che in questa stagione la samp possa fare affidamento più di tanto su di lui. La rosa a mio avviso è un pò debole perchè al prossimo infortunio chi entra non mi sembra all’altezza di chi gioca (munari, mustafi, berardi..etc..) però va bene cosi. Le altre a mio avviso si sono rinforzate, sopratutto i nostri cugini che sinceramente non vorrei vedere in B ma sicuramente sotto di noi si. Ci sono squadre che a me non piacciono proprio e che con noi lotteranno fino alla fine e mi riferisco a chievo, atalanta e bologna. Sarà dura ma mi sembra che siamo sulla buona via. Vorrei condividere con voi un pò di amarezza per quello che secondo me molto diplomaticamente ha sottolineato anche luca, cioè il mercato continuo delle tattiche, degli annunci, delle strategie. Va bene i procuratori “squali” ci sono e si tengono, le società fanno il resto e il calcio oggi è questo però la vicenda icardi è penosa per tutti in questi termini, è bravo, di ottime speranze, bene cosi, ma già le dichiarazioni non rinnova, ritocchi, libero a parametro zero con ingaggio notevole e via con il festival della furbizia. A me piace pensare ad un ragazzo forte e bravo, che la samp ha preso benissimo e che sta valorizzando ma mi piace pensare al lato sportivo non a tutto il resto. Ok fate le trattative, ok, ritocchiamo l’ingaggio (giusto in quel mondo), gestite le partite contrattuali ma con un minimo di etica e rispetto per lo sport e la gente a casa. Poli alla juve sfumato a gennaio? ma come ha scritto qualcuno e la samp avrebbe ceduto poli adesso ? e con chi giocavamo? perchè non si può neanche godere un attimo che già si fanno salti in avanti pensando subito a monetizzare concretizzare, etc..dai ..va bene tutto ma finito il mercato basta. Chiudo con un piccolo sofogo: la nazionale ed icardi. NOn conosco i dettagli ma la mia domanda è ..se è argentino, perchè dovrebbe giocare in italia? messi gioca forse nella nazionale spagnola? van persie nell’inghilterra? perchè ha un trisavoro con cittadinanza italiana, perchè ha sposato o sposerà un’italiana? il mondo è aperto ed è giustissimo cosi..ma la balotelli è italiano, icardi perchè dovrebbe scegliere la nazionale dove giocare? non lo capisco, scusate, non ci arrivo. forza samp, sarà dura ma potremmo anche divertirci, grande palombo centrale difensivo! moda tra tante squadre vedo (de rossi docet).
    un abbraccio scusate se mi sono dilungato.

    alessandro

  22. MAURIZIO DA VARAZZE scrive:

    Ciao Luca
    Scusa, ma e’ impossibile che il presidente della Samp Edoardo Garrone, non riesca a trattenere i due giovani attaccanti Icardi e Zaza offrendogli ingaggi come gli propongono il Napoli e la Juventus, perchè questi due attaccanti nei prossimi anni potranno portare in alto la Samp.
    Il Presidente Garrone e’ un tifoso e questo è il segnale che aspettano tutti gli altri ( tifosi ) che riempiranno il nuovo futuro stadio.
    Spero vivamente che il Ds Osti non si comporti, come il precedente Doriano Tosi che ando’ in Via Durini a Milano a vendere Pazzini all’ insaputa del presidente Riccardo.
    Il grande Mantovani tenne tutti i giovani promettenti come Te, Gianluca e Roberto.
    Aspetto una Tua riflessione, anche se mi pare di aver sentito qualcosa del genere a Gradinata Sud.

    • Dorianodoc scrive:

      Ma pensi veramente che Tosi si è venduto l’ultimo giocatore che ci era rimasto e i garroni non ne sapevano niente?? E dove erano a caccia di anatre??

  23. Maraschi scrive:

    Sono purtroppo stato buon profeta: in un mio precedente post avevo scrito che avremmmo perso Icardi, cosi è, nonostante le commoventi (a questo punto) parole di Delio Rossi.
    EG aveva detto che si stava lavorando per il rinnovo e che Icardi non si sarebbe mosso né a gennaio né a giugno: detto fatto…

    • gianni scrive:

      Ma le frasi del procuratore che ha detto che non ha intenzione di discutere il rinnovo ma solo l’adeguamento dello stipendio le hai sentite? O ricordi solo quello che ti permette di scrivere che la Samp ti fa schifo?

  24. vincenzo scrive:

    Sinceramente considerando la situazione di classifica, la rosa giocatori ed il gioco della Samp ecc., credo che non dovremmo avere grossi problemi a salvarci, sono tranquillo.
    Come é già stato detto però peccato le “sirene” e gli “squali” quotidiani sulla Samp: comunque se a giugno dovessero andare Poli, Icardi, Obiang l’importante é monetizzare e acquistare con criterio; io tifo per i colori.. .
    Un augurio di pronta guarigione a Palombo: questa é la cosa più importante.

    Forza Sampdoria

  25. Livio scrive:

    Ciao Luca è la prima volta che scrivo sono sampdoriano da una vita e bergamasco di origine, oltre ad essere stato un grande calciatore apprezzo moltissimo i tuoi commenti sempre pertinenti e mai scontati. Penso che la Samp si sia abbastanza sistemata, forse manca un centrale di difesa ma se usiamo il carattere e la testa ci possiamo salvare alla grande.

  26. Martino Imperia scrive:

    Le ultime news dicono che Berardi sia entrato duro su un ginochio di Icardi e molto probabilmente starà fuori con la Roma.

    Dunque, se un pò di giustizia c’è nel mondo del calcio, e gli uomini valgono più dei calciatori:

    1) Auguriamoci tutti che SANSONE faccia una partitona. Così, giusto per far capire allo “SBARBATO CAPRICCIOSO” che deve far gavetta ancora per un pò. Sansone dovrebbe esser carico, ha il dente avvelenato come tutti quelli trascurati dal soporifero Ventura (il piu brutto gioco del pianeta).
    E la si pianti una volta per tutte di scrivere stupidaggini tipo che Icardi valga 40 o 50 milioni (più di Balotelli e Ibrahimovic messi insieme, roba da matti).

    2) Auguriamoci che la Roma perda malamente: una banda di dirigenti “ominicchi” non è riuscita a difendere, di fronte a una frangia di tifosi presuntuosa, un allenatore vero come ZEMAN, per il cui gioco c’è bisogno di tempo. De Rossi e Stekelemburg piangevano troppo forte….
    I punti della Roma sono quelli che ha. Difficilmente un altro mister avrebbe fatto meglio. Di sicuro si sarebbero divertiti meno e non avrebbero il miglior attacco della serei A. Vorrei perdessero 1 a 0.

  27. pipino42 scrive:

    Avete notato che Osti è anagramma di Tosi? Speriamo che i risultati che otterrà non siano gli stessi!

  28. Dave scrive:

    Ciao capitano, volevo un tuo parere (come molti altri) sul caso Icardi. Secondo me, al 90%, la colpa della manfrina che sta scoppiando é del procuratore. Qui mi sembra evidente che l’obiettivo del “signor” Morano sia quello di far trasferire il ragazzo a giugno. Magari Mauro avrebbe anche rinnovato, ma il suddetto procuratore sta facendo veramente di tutto per impedirlo. In questo modo la Samp sará costretta a venderlo, perché avanti cosí la societá vedrá diminuire il suo potere contrattuale e, per non rischiare di perderlo a zero o di svenderlo per due noccioline a gennaio o a giugno 2014, dovrá darlo via a giugno 2013. E’ l’unica cosa che Osti puó fare per monetizzare decentemente.
    Obiettivamente, secondo me, la cosa migliore per Icardi sarebbe crescere qui per altri 2 anni. Alla Samp potrebbe esplodere, qui nessuno chiede lo scudetto e qui nessuno ti fischia se non segni per qualche partita (come invece accade a Roma, Milano, alla Juve o al Napoli), qui si sta sereni. Fra un paio di anni potrebbe andare in una big, tanto il suo destino é quello, e la Samp -sempre se Mauro continua a giocare cosí- potrebbe guadagnarci 25 milioni o piú.
    E con 25 milioni Osti potrebbe rinforzare la squadra in tutti i reparti. L’Udinese non ha fatto cosí con Sanchez? Ha resistito alle avances e gli ha fatto un bel contratto per poi ricavarci il massimo dopo qualche anno e rientrare delle spese (il Barca l’ha pagato 42 milioni!!!).
    A questo punto converrebbe anche a Mauro firmare il prolungamento, se non altro per guadagnare di piú. Dopotutto che fretta c’é? Il ragazzo ha 19 anni e tutta la carriera davanti, fra due anni ne avrá appena 21!
    Eppure, Morano sembra fregarsene di tutto. Questo é solo una sanguisuga, e se ne frega di Icardi o della Samp. Vuole solo guadagnarci…sanno tutti che se un procuratore sposta un giocatore prende una percentuale.
    Possibile, secondo te, che le societá (soprattutto quelle serie come la Samp) devono essere tenute in scacco di siffatti loschi figuri???
    Almeno, se Mauro andrá via a giugno, non sentiremo piú parlare Morano! poi sará il turno del procuratore di Obiang…
    Almeno, quello di Zaza ha dichiarato che l’obiettivo é il rinnovo con la Samp…speremmu ben. Io, comunque, per fare uno sgarbo a Mr. Morano, fra qualche punto (con la salvezza piú vicina) farei accomodare Mauro in panca. Cosí forse gli si secca la linguaccia.

    • alessandro scrive:

      ciao dave, hai espresso il mio pensiero parola per parola, grandissimo. Il mio post un pò sopra (n.21) in pratica voleva dire questo nell’ultima parte.
      condivido in pieno

      alessandro

  29. dorianoforever scrive:

    Buonasera capitano… pensi che a salvezza raggiunta Delio Rossi rinnoverà in automatico oppure solo se i programmi societari lo convinceranno?

  30. Paolo1968 scrive:

    Il mercato del calcio è come quello di un venditore di auto usate: chi è bravo ne ritira tot buone e tot a mezza botta e cerca di piazzarle almeno quante ne entrano guadagnandoci sopra. Adesso abbiamo il parcheggio con un buon numero di auto buone e “recenti”, abbiamo più o meno piazzato dei vecchi “paracarri”. Putroppo sembra che non si stia rimpiazzando adeguatamente quelle buone che usciranno.
    Comunque ho fiducia.
    E tanta nostalgia dei tempi in cui le macchine “fuoriserie” e “recenti” si collezionavano…

    PS: la mia opinione su Icardi e il suo entourage (Luca, tu togli responsabilità al ragazzo, ma è lui che tiene quei collaboratori, come Garrone era responsabile della presenza di Sensibile…è ovvio che fanno i suoi interessi, ma ne è corresponsabile negli atteggiamenti): si vende, si prendono più soldi che si può e si chiede a quei procuratori di non farsi più vedere. Chissà se lo facessero più presidenti se non abbasserebbero un po’ la cresta….
    Per togliersi da certe schiavitù a volte bisogna esser capaci a ribellarsi.

  31. francesco scrive:

    Caro Luca io sono ignorante in materia ,ma perchè non mettere una clausola o blindatura su icardi e zaza cioè se li vuoi mi devi dare 30 0 40 ml di euro possibile che solo l’udinese o il catania di turno riescano nell’impresa di guadagnare e reinvestire e noi regalare i vari pazzini e cassano di turno?grazie per la risposta

    • Luca Pellegrini scrive:

      ciao francesco, neppure io vado pazzo per questo tipo di argomento.

      clausole o meno credo che il pensiero di fondo sia giusto: i gioielli non si regalano e se possibile si tengono.

      credo che in questo senso la Samp voglia operare nel modo migliore

  32. francesco scrive:

    …e poi possibile che dobbiamo avere sempre sta caxxo di juve tra i piedi e sto paratici sempre a immischiarsi nel nostro settore giovanile e ad illudere e far credere a questi ragazzini di essere già dei campioni affermati con relative ricadute sul rendimento di questi dal momento che la società dica di no a queste sirene.Edoardo FATTI SENTIRE alza la voce nei confronti di questi personaggi,non siamo un supermercato,cominciamo anche noi a richiedere i vari insigne e via discorrendo poi voglio vedere cosa dicono le società interessate:noi sempre corretti gli altri no!!! non so se questa politica paga sempre.

    • Dorianodoc scrive:

      Ah ah ah lo voglio vedere garrone che richiede i vari Insigne ed altri!!!! Appena gli dicono il prezzo scappa come un fulmine……..

  33. Gipo Samp scrive:

    Caro Capitano non chiedo una risposta, ma solo affidare al tuo blog alcune considerazioni per una tua valutazione. Come tifoso amante del calcio e del bel gioco (ahimè, sono rimasto un nostalgico dei tempi di Paolo Mantovani) non posso sposare la tesi di Delio Rossi di fare muovere la classifica con i pareggi come si diceva quando la vittoria veniva premiata con due punti. Se il Genoa avesse adottato questa tattica con la Lazio chiudendosi in difesa per portare a casa il pari, anziché segnare al 95’ avrebbe certamente perso. (prego astenersi dal darmi del bibino). Le partite giocate come a Siena e Torino sono un anticalcio non accettabile che, sovente, porta alla sconfitta.
    Ringrazio i Garrone che continuano ad investire sprecando malamente i loro soldi, ma la campagna rafforzamento è stata deludente nonostante abbiano speso altri 5 milioni. Capisco che a bloccare altri acquisti sia stata la zavorra che si è accumulata negli anni e che non si riesce neppure a dare in prestito con l’ingaggio a carico della Samp oppure perché con varie motivazioni i giocatori non accettano la nuova destinazione. E ti credo! A Bogliasco c’è il sole e il clima della Riviera e nell’entroterra c’è la nebbia e fa un freddo cane. Inoltre quasi tutti i presidenti non sono dei grandi signori come i Garrone e se non accettano il trasferimento i Lotito e Zamparini li spediscono in tribuna. Mi chiedo come sia possibile che tutti i nostri DS, Marotta incluso, abbiano potuto scegliere le tante mediocrità che sono arrivate pagando i loro cartellini a prezzi d’amatore con lunghi e faraonici contratti, mentre poi perdiamo dei potenziali buoni giocatori per non aver provveduto in tempo ai prolungamenti. Vedi Icardi per il quale non si è aderito alla richiesta, si parla di 150/200mila euro in più, per prolungare prima del poker. Cifra molto modesta per un centravanti di sicuro avvenire e che avrebbe permesso di incassare parecchi milioni di plusvalenza nella rivendita. Oppure non pensare a prolungare a Zaza centravanti che segna con continuità e con contratto in scadenza nel 2014. Per contro poi paghiamo 3,5 milioni il cartellino di Eder giocatore bello a vedersi ma di porcellana e che è conosciuto essere allergico alla rete; Renan 3,5 un mediano anonimo che non se ne vuole andare perché vuole la A. Il mutuato storico Semioli costo cartellino 5 mil. più ingaggio principesco, al quale fu fatto un quinquennale. Juan Antonio + Berardi costo 5 mil. Mi fermo qui poiché l’elenco sarebbe lunghissimo. Il Vicenza che ha accettato tre nostri giocatori è virtualmente in C. Si è preso Rodriguez per 3,5 milioni, un esterno/terzino, che Rossi dice sarà pronto fra tre mesi. Acquistato Sansone che non giocava neppure nel Toro e si è lasciato andare Brienza a Bergamo e non alla Juve, perché abbiamo abbondanza di centrocampisti e difensori che svernano in riviera. Cambiano i DS e allenatori ma la mancanza di valutazione in prospettiva dei giocatori da acquistare per i vari ruoli continua ad essere molto miope. Si valuta la potenzialità di plusvalenze che possono generare i terzini e centrocampisti, dandogli lo stesso peso di quella dei centravanti o attaccanti che vedono la porta. A Soriano, che rimarrà un classico mediano e nulla più, viene concesso un congruo adeguamento per il prolungamento. Poli la bella di Torriglia è sempre con noi, mentre le due giovani promesse Obiang e Kristcic che ci lasceranno sicuramente, poiché la Sampdoria non può gareggiare con gli ingaggi che gli offriranno le grandi, sarebbero già dei top player se giocassero in squadre assieme ad altri top, ma nella Sampdoria di oggi sono ancora considerati giovani e per di più devono cantare e portare la croce per cui danno prestazioni altalenanti. Incomprensibile che degli imprenditori di successo come i Garrone sbaglino sempre le scelte dei managers del settore tecnico della squadra. Forza Samp!

  34. Pippo scrive:

    ….solo e sempre Delio!
    La Samp è un punto di arrivo!!!

  35. Quando si dice la mania di tenere la coperta corta….Lesione muscolare per Palombo che lo terra’ fuori, probabilmente, 2 partite importanti. Chi lo rimpiazza ? Rossini ? Mustafi? Si cambia modulo ?…..Non e’ per voler criticare, pero’……..

  36. P. Solari scrive:

    Una considerazione riguardo le numerose esternazioni del/dei procuratore/i di Icardi: cosa vuol dire ” il no a Napoli di Gennaio : troppo presto ” ? Per quel che risulta il ragazzo ha comunque un contratto fino al 2015 quindi NON dipende dal procuratore se puo’ andare via nel mercato appena concluso o nel prossimo ma solo dalla Societa’ e pertanto i suddetti “signori” farebbero bene a starsene zitti evitando uscite semplicemente senza fondamento alcuno ( se un contratto firmato vale qualche cosa ) ed il giocatore farebbe bene ad impegnarsi per la Societa’ che gli offre uno stipendio; se vorra’ cambiare aria se ne riparlera’ a tempo debito, se va bene al clan Icardi bene altrimenti ( a malincuore ) si faccia come Mantovani con Karembeu che rimase fino a fine stagione ma in tribuna. Non mi si dica “cosi’ lo perdi a 0 euro ” perche’ sarebbe ora finissero i RICATTI di procuratori che potrebbero invero definirsi in altra maniera …. e per porre un freno a questo andazzo tutte le Societa’ con contratti in corso dovrebbero far valere in toto i loro diritti senza darla vinta a certi squallidi personaggi.

  37. gigi scrive:

    Caro Luca, vorrei esprimere un mio pensiero su quello che sta accadendo intorno ad Icardi. Penso che un ragazzo di 19 anni al suo primo anno di serie A, debba essergli concesso di crescere e maturare in un club che ti “perdoni” tutti gli errori che a quella età inevitabile compiere. Da parte del procuratore e forse anche del padre, mi sembra invece che il solo loro intendo sia quello di incassare il più possibile e subito, a scapito di rovinare il futuro di un potenziale campione. Mi chiedo, ma Icardi è consapevole che alla juve al milan , al napoli ecc. avrà enormi pressioni e che dopo due partite sbagliate o qualche gol “mangiato” (e il ragazzo oggi ne mangia parecchi) si ritroverà in panchina, o pensa invece di essere ora un campione affermato, pronto a qualsiasi sfida ? Luca, come la vedi la questione, dall’alto della tua esperienza come andrà a finire ? grazie
    Gigi

  38. Luca Pellegrini scrive:

    ciao gigi.

    dire come andrà a finire è difficile, di certo lui ha un contratto fino al 2015 e deve solo pensare a crescere e tapparsi il più possibile le orecchie.

    credo sia sbagliato mettere in croce il ragazzo, diverso il discorso relativo a chi lo sta gestendo.

    e qui credo che il titolo del mio post “tra squali e sirene di mercato” riassuma il mio pensiero.

  39. claudio scrive:

    Carissimo Capitano sei una persona educata e soprattutto molto sveglia per credere alle favole :Icardi è responsabile tanto quanto se non di più dei suoi procuratori a meno che non viva bendato e blindato in un bunker!!! Ci siamo capiti vero……Salutoni.

  40. daniele scrive:

    ciao luca. premetto che credo fermamente che alla fine ci salveremo e che SE confermeremo rossi in panchina il futuro sara più roseo.
    il problema icardi al momento lo gestirei così. non firmi il rinnovo, il procuratore insiste con voci di mercato, benissimo, panchina o tribuna fino a giugno.

  41. Lidia Paola scrive:

    Bisognerebbe che non ci fosse da smaltire piu’ nulla.

    Bisognerebbe che la politica di riparazione avesse operato su piu’ fronti congiuntamente e con successo per aver fatto cosi’ del passato , tabula rasa.

    Bisognerebbe che ora in ognuno ci fosse coesione di stimoli e motivazioni ma cio’ appare, per motivi comprensibili, di difficile attuazione.

    Il passato, ancora da seppellire completamente, ha lasciato refusi di tutti i tipi.

    Quando si riesce a ripartire da zero perche’ con capacita’, fortuna e tempestivita’ agisci e fai tabula rasa acquisisci quella lucidita’ che ti permette di operare pianificando in maniera intelligente e nei tempi giusti.

    Ecco allora che non ti sfuggono gli Icardi (esploso qualsi per sbaglio, frutto di una casualita’ il suo ingresso a tempo pieno), riservi le tue attenzioni a monitorare l’evoluzione del giovane Zaza battendo tutti sul tempo. Trattieni i giovani , incentivandoli per valorizzarli e metterli sul mercato al momento giusto, quando hai gia’ individuato il sostituto, giovane ed in prospettiva.

    Ma i gioiellini della samp sono come fiori nati in primavera, spuntati all’improvviso , la societa’ sembra realizzarlo pienamente solo adesso, indaffarata come era con i refusi del passato.

    Anche in quest’ultimo mercato non e’ stata lucida e pragmatica. I tentennamenti del DS intervenuto alla tv sembravano un biglietto da visita. Le campagne acquisiti sbagliate, i licenziamenti, i nuovi subentrati, gli esborsi, si sono accavallati a ritmo frenetico lasciandoo strascichi , condizionamento.

    Credo che Edoardo Garrone intenda far bene, credo nel suo orgoglio e nell’autostima ma sappiamo non essere uomo di calcio, costretto a fidarsi ciecamente ed incappare poi in errori gravi: la condivisione delle scelte di Sensibile.

    Mi aspetto che l’ esperto in primis (Osti) stia bene in campana per dare il suo valore aggiunto nel gestire le situazioni , nel reclutare risorse nuove di prospettiva, nel rispetto di un “profilo” Sampdoria che non deve venire mai meno.

    Che non siamo un supermercato, voglio sentirlo dire anche da lui.

    Dalle operazioni non dobbiamo sentirci derubati ma “gratificati”.

    Non dobbiamo vivere con lo spauracchio delle sirene.

    Vogliamo essere meta e non punto di partenza!

  42. ROBY LEVANTE scrive:

    Se Delio Rossi contro la Roma fa’ giocare lo scarsissimo ROSSINI – che ci ha già fatto perdere 4 o 5 partite- perchè non marca,non pressa,non anticipa mai, non ha elevazione pur essendo alto nè è in grado di iniziare l’azione, allora andremo incontro all’ennesima brutta figura e perderemo sicuramente la partita.

  43. marco scrive:

    Ciao luca esco un attimo dall’argomento icardi e squadra e vorrei una tua opinione su alcune dichiarazioni del procuratore di cannavaro il quale dice che non capisce il motivo per cui non viene convocato il suo assistitio ma bensi’ Gastaldello, le stesse frasi sentite oggi a sky news 24 dai soliti fenomeni opinionisti, a parte che Prandelli fa le sue scelte che diritto hanno queste persone a sparare sempre sui nostri giocatori?? vorrei una tua opinione. grazie

  44. Dave scrive:

    Non c’é giorno che il procuratore (facciamogli ‘sto favore e chiamiamolo cosí) di Icardi riesca a stare zitto. Mi sembra davvero incredibile. Secondo i media nazionali per Icardi ormai é solo una questione di Inter o Napoli, si tratta solo di trovare un accordo col procuratore, che a sua volta ogni giorno ne spara di nuove.
    Qui si sta davvero raschiando il fondo del barile, un ragazzo non puó mettersi a segnare qualche gol in A che é come buttare un prosciutto in mezzo agli squali tigre.
    Qui il signor procuratore, come i media nazionali, stanno dimenticando che il ragazzo ha un contratto con la SAMPDORIA fino al 2015. E da come parlano, sembra che la Samp non conti nulla. Insomma, basta accordarsi col procuratore ed il gioco é fatto…dopotutto la Samp non conta nulla, ci sono giá passati sopra…nemmeno la menzionano piú.
    Se ci penso mi viene l’ulcera.
    Non é possibile che una societá che ha ancora due anni e mezzo di contratto con un ragazzino di 19 anni (e non stiamo parlando di Messi) debba farsi prendere cosí per i fondelli. E’ ora di tirare fuori gli attributi, Edo dovrebbe iniziare ad alzare la voce. La SAMP merita rispetto.
    Dinanzi a questa pantomina, io una soluzione l’avrei. Icardi a scaldare la tribuna fino a maggio, in campo Maxi. Cosí vediamo cosa ne pensa Morano.
    Qui si sta perdendo di vista la realtá, Icardi avrá pur fatto 7 gol, ma altrettanti ne ha sbagliati (a Siena, a Catania, quello clamoroso col Milan) e comunque 4 ne ha fatti contro una difesa imbarazzante come quella del Pescara. Sarebbe ora che qualcuno lo facesse notare al procuratore…

  45. daniele scrive:

    e ricordiamoci che se fosse stato per il procuratore, invece di segnare 2 gol cin la juve, giocare titolare con il milan, segnare 4 gol contro il pescara, sarebbe stato a giocare la coppa dell’amicizia sudamericana, e oggi sarebbe ancora il signor nessuno a pregare il doria per il rinnovo.
    ed è ora che garrone e company alzino la voce, perchè si puòdire ciò che si vuole ma ricordo a TUTTI che stiamo parlando della V squadra italiana per abbonamenti e la seconda se si considera il rapporto con il bacino d’utenza.

  46. Daniele da Rapallo scrive:

    Vorrei dire anch’io una prima ed ultima cosa sul caso Icardi.
    E’ ormai palese che andrà via e spero la società non si faccia fregare anche Zaza sul quale mi pare abbia verosimilmente puntato come punta giovane. A questo punto SPERO che a Giugno riescano a fare la plus-plus valenza che più plusvalenza non si può con la speranza di risanare in parte il bilancio e di aggiustare bene la squadra dove necessario continuando, anzi iniziando, un progetto con questo tecnico con la T maiuscola. Per me l’allenatore in Italia conta eccome !
    Icardi mi sembra un ragazzo serio che non ha perso la bussola nonostante le mega-sirene che ha nelle orecchie. Forse è un po succube del padre e del procuratore ma non tanto da costituire circonvezione di incapace…..

    Che ne pensi Luca ?

  47. giacomo scrive:

    grande allenatore Ezio Rossi, non c’è altro da dire.
    Anzi ci sarebbe molto da dire sulla scandalosa telecronaca del Bibino Panucci.
    Per favore Luca se lo incontri glielo puoi dire che così parziale non va bene
    Grazie
    giacomo

IL COLPO DIFRA NON RIABILITA FERRERO

Che l’arrivo di Eusebio Di Francesco alla Sampdoria sia da considerarsi un colpo importante è per me fuori discussione. Se

UN UOMO SOLO (NON) AL COMANDO

La Sampdoria ha concluso la stagione con una bella vittoria sulla Juventus – frutto di un secondo tempo virtuoso che

CHE BARBA… CHE NOIA

Non è bastato alla Sampdoria giocare per quasi un’ora in superiorità numerica al “Bentegodi” contro il malcapitato Chievo per tornare

LA RESA

La Sampdoria ha scritto con l’Empoli un’altra bruttissima pagina di questo suo pessimo finale di campionato, l’ennesimo degli ultimi anni.

Search

Articoli recenti

Commenti recenti

Archivi

Categorie

Meta