Prova di forza. A Torino per la vera svolta

29 Gen 2013 by Luca Pellegrini, 66 Commenti »

Una Sampdoria stellare. Come doveva essere nella giornata del ricordo del grande Presidente Riccardo Garrone.

Contro il Pescara tutto ha funzionato al meglio: singoli in palla, squadra aggressiva e con idee di gioco ben chiare, tantissime occasioni create con Icardi addirittura sciupone nei primi 20 minuti. Una prova di forza importante in un momento molto delicato della stagione. Vittoria che, per il modo e il punteggio con cui è maturata, può per certi versi anche stupire: impossibile pensare che la Sampdoria di Siena sia quella vista al Ferraris contro il Pescara.

Ecco allora l’interrogativo: qual’è la vera Samp? Una risposta non definitiva ma di sicuro più chiara si potrà dare sabato sera. In questo senso il match contro il Torino all’Olimpico rappresenta davvero la gara della verità: fare risultato a margine di una prova convincente vorrebbe dire svoltare davvero, in classifica e nella mentalità.

Per ora si può comunque fare un bilancio della gestione Rossi. Sconfitta con la Lazio (impossibile vedere la mano del tecnico), vittoria con la Juve, pari col Milan, sconfitta a Siena e vittoria (la più bella, rotonda e convincente dell’anno) contro il Pescara. In una fredda analisi di cifre fanno 7 punti in 5 gare, comunque buoni, ma quel che conta di più sono le prestazioni. Ottima Samp a Torino, molto buona col Milan, brutta a Siena e strepitosa col Pescara: la squadra ha un’identità e nelle ultime 4 gare l’ha smarrita solo per 60 minuti in terra toscana.

Il bilancio allora è ampiamente positivo, anche se l’attenzione deve rimanere altissima.

La sfida di sabato col Torino può essere infatti il vero spartiacque della stagione: con un successo (e questa squadra può ottenerlo) i blucerchiati potrebbero infatti invertire in modo netto la tendenza mostrata fin qui (grandi con le grandi e piccoli con le piccole). Trovare la continuità in un match così delicato e in vista del doppio impegno contro Roma e Napoli sarebbe fondamentale.

Da ultimo le lodi: scontata quella al pubblico (domenica era uno spettacolo commovente), a Delio Rossi, a Mauro Icardi (rimanga umile, lo dico da tempo, e diventerà grandissimo), a Pedro per il primo gol e in generale al gruppo. Io però in cima al podio stavolta metto Lorenzo De Silvestri: un trattore sulla destra, un giocatore vero per corsa e strapotere fisico. Davvero un altro, lontano parente del ragazzo visto fino a dicembre. L’acquisto in casa insieme a Palombo.

Mentre scrivo poi il mercato deve ancora terminare: bene Sansone, Rodriguez è una sorpresa ma come caratteristiche serviva. Ora ci vuole un difensore centrale e, perché no, un nome a sorpresa sul fotofinish.

Un abbraccio a tutti!

 

66 Commenti

  1. Daniele da Rapallo ha detto:

    Caro Luca, ecco finalmente il tuo post (come al solito condivisibile al 100%) che mi da il “LA” per alcune mie considerazioni e domande che ti vorrei porre.
    Domenica ero presente per rendere omaggio anch’io nel mio piccolo alla figura del presidente con una bandierina per colorare lo stadio. Commovente tutto il contorno, i colori, le foto, la musica, i cori, fino al giro di campo delle giovanili col famiglia Garrone, nonche’ lo striscione retto dai giocatori a fine gara.
    Ottima una prestazione ripagata con 6 goal, ma proprio qua scatta la mia considerazione e la prima domanda….ho visto 6 goal bellissimi, pur dopo un inizio piu’ improduttivo in cui si e’ sbloccato il risultato col calcio di rigore. Devo pero’ dire che io in vita mia non ho mai visto squadra piu’ scarsa di questo Pescara, una squadra che pareva di 2 o 3 categorie inferiore. La mia domanda quindi e’ :

    Dove secondo te finiscono i meriti di un’ottima Samp ed iniziano i pesanti demeriti di questo Pescara ?

    Perdonami se faccio spesso l’avvocato del diavolo, anche se ovviamente tutti potevano aspettarsi una prestazione convincente dopo Siena e dopo aver accompagnato il presidente sulle spalle per il suo ultimo viaggio.

    Infine vorrei chiederti qualcosa sul calciomercato. E’ arrivata la tanto attesa seconda punta ed e’ arrivato, al posto del centrale, un esterno offensivo di destra dove ora opera anche De Silvestri (cassato Cassani definitivamente direi, sembra vada agli altri che stanno comprando una marea di giocatori). Mi pare ovvio a questo punto che Berardi sia relegato a riserva delle riserve e che Mustafi che e’ un centrale ……boh ? Anche qua vorrei un tuo parere. Ma soprattutto vorrei chiederti :

    E sulla sinistra ? Quale l’alternativa ad Estigarribia, se a destra ne abbiamo 2 o 3 li direi, correggimi ti prego, ne abbiamo solo uno ?

    Infine una considerazione sull’irritante vicenda Icardi (perche’ per me tale e’….) e sul mondo del calcio.
    Mi chiedo perche’ mai non si riesca a godersi per un po di annetti un giocatore buono che subito gli avvoltoi tentano di pomparlo o di portarlo verso le cossiddette squadre grandi. La sua vicenda contrattuale dimostra quanto il calcio (con i suoi procuratori) sia malato. Anche Pazzini andato via dal Doria non ha piu’ fatto molto. Puo darsi (e me lo auguro) che questo diventi il super bomber del futuro, in tal caso spero che la societa’ riesca a farci una bella super-plusvalenza alla facciaccia di tutti. Neanche il tempo di esplodere che gia’ parlano di quale nazionale scegliere…..mi sembra un tantino esagerato che ne pensi ?

    Con la speranza che tu possa rispondermi, un abbraccio

    Daniele

    • Luca Pellegrini ha detto:

      caro daniele, come sempre mi dai molto da lavorare! 😉 ovviamente scherzo è un piacere.

      risposta 1 – il pescara è arrivato a marassi con la pancia piena, questo sì, forse anche un po’ distratto dal mercato (vedi vicenda abbruscato) ma quando vinci 6-0 e potevi farne 10 con l’ordine e la voglia messa in campo dalla samp diventa dura per tutti.

      2 – sinistra un po’ scoperta in effetti, puoi aver ragione. credo però che rodriguez possa ricoprire ambo le fasce, costa (necessario l’arrivo di un centrale per fare questo) potrebbe tornare a sinistra nel 4-4-2 alternativo già testato da rossi al posto del 3-5-2 e poi, visto che sembra difficile cederli, poulsen e castellini avranno altre chances. certo non è ottima come copertura, ma con l’equilibrio trovato dal mister credo siano meglio correttivi piuttosto che rivoluzioni.

      3 – hai ragione al 100 per 100. mauro è un gran giocatore, spero i troppi riflettori non lo danneggino.

      saluti

      • Daniele da Rapallo ha detto:

        Hai ragione Luca, non li consideravo.
        Di Castellini si parla per lo Spezia (squadra per la quale simpatizzo).
        Poulsen mette in risalto la bellezza del calcio che dice tutto ed il contrario di tutto nel tempo di un lampo.
        Come forse ti ho già detto ho la fortuna di conoscere, in un piccolo paesino della lunigiana (origini paterne), il capo degli osservatori di un importante club europeo che li abita e che vedo in Agosto; un pezzo da 90 nel suo campo. Non aggiungiamo altro e non voglio fare nomi ma indirettamente ha, in un certo senso , avuto a che fare con la Samp e con Icardi, nonchè con Poli da ragazzino. Credo potresti aver capito, ma custodiamo gelosamente la fonte.
        Be lui, per esempio, quest’estate mi diceva che non in un top club ma per la Sampdoria Poulsen avrebbe potuto essere un’alternativa valida sulla sinistra per come lo conosceva. Ebbene non si è ambientato pur essendo un nazionale.
        Grazie davvero per le tue gradite risposte risposte….

        Daniele

  2. MadMick ha detto:

    Bella prestazione contro una squadra davvero modesta, ma abbiamo fatto quello che dovevamo fare: vincere!
    Ora aspetto con ansia Torino, perchè domenica sera con l’Inter non ha giocato affatto male.

    Forza ragazzi!!!

  3. flex ha detto:

    Ciao Capitano e ciao a tutti

    non li ho visti giocare, ma stando ai risultati il torino è la squadra più in forma del campionato. è una squadra difficile da affrontare e ventura è uno che sa. non sarà una partita facile. io vedrei bene un pareggio. un punto fa comodo a tutti e due, muoviamo la classifica e mettiamo un pò di fieno in cascina, che c’è ancora tanta strada da fare…

    Avrei due domande:
    1) come sostituiamo pedro? io metterei munari, molto più solido e cazzuto di soriano.
    in teoria si potrebbe anche spostare palombo a centrocampo, ma io non lo farei. lo vedo fare sempre meglio di partita in partita nella sua nuova collocazione e non sconvolgerei gli equilibri che si stanno venendo a creare. tu che ne pensi?
    2) a me estigaribbia continua a non convincere: sarà che ieri dall’altra parte c’era de silvestri che dava il bianco, ma l’ho visto ancora troppo poco incisivo. mi dà l’idea che tenda a rallentare il gioco, che ricerchi troppo il dribbling, mi ricorda un pò tano vasari (e non sono proprio bei ricordi 🙂 )
    se proprio dovessimo ancora prendere qualcuno, io più che sul difensore centrale mi orienterei lì.

  4. Crovo ha detto:

    Concordo con te, Luca, sul fatto che la partita di Torino potrebbe essere lo spartiacque della stagione.

    Tanto più che con gli amici ritrovati dei bibini (mi risulta che abbiano fatto pace) abbiamo anche qualche credito da riscuotere, visto che con loro abbiamo fatto solo un punto nelle ultime tre partite…

    Concordo con te, Luca, che il primo bilancio della gestione Rossi sia sicuramente positivo.

    Sette punti in cinque partite significherebbero 53 a campionato, quindi salvezza ultra tranquilla pur con gli alti e i bassi tipici di una squadra giovane.

    Concordo con te, Luca, sul fatto che De Silvestri col Pescara sia stato devastante.

    E ciò, come per Palombo, apre nella mia mente infiniti scenari: com’è possibile che nessuno se sia reso conto prima?

    In particolare, quelli che lo avevano voluto e comprato!

    Concordo con te, Luca, che Mati Rodriguez è davvero la grande sorpresa, spero anche super positiva..

    Dirò di più: un terzino che fa oltre 20 gol in 90 partite (roba da discreto attaccante) se lo avesse comprato qualcun altro verrebbe sicuramente celebrato come un fuoriclasse….

    Non concordo con te però, Luca, per non aver fatto ascoltare riguardo all’argomento di discussione precedente le voci fuori dal coro.

    • Luca Pellegrini ha detto:

      ciao crovo. grazie per il post. come sempre sai che le critiche sono ben accette, anzi meglio delle lodi se costruttive.

      la tua è costruttiva quindi mi fa piacere pubblicarla.

      se qualche post nelle precedenti discussioni non è stato approvato non è perché contrario alla tesi dominante o fuori dal coro etc etc. solo qui non vengono riportati messaggi con termini e toni che, a giudizio di chi amministra, sono un po’ troppo eccessivi.

      non ricordo di preciso a cosa tu ti riferisca, però spero di aver chiarito i tuoi dubbi ricordando a te e a tutti una regola generale: parliamo di tutto, arrabbiamoci, andiamo d’accordo, diciamocele senza problemi anche se in modo diretto. il tutto però sempre con pacatezza, correttezza e civiltà.

      tu e tutti gli amici del blog sapete farlo, ormai vi conosco da un po’ e posso dirlo con certezza.

      ciao 😉

  5. Marco - Verona ha detto:

    Non so se faccia meno testo la sconfitta di Siena o la strepitosa vittoria con il Pescara, ad ogni modo, il bilancio che hai tracciato, caro Capitano, non fa una piega, specie nella considerazione del gioco che ha espresso sin qui la squadra con l’unico neo di Siena (dove a mio parere ha giocato molto il fatto che in panchina dall’altra parte c’era Iachini). Ora la prossima ce l’abbiamo contro il Toro di Ventura, che, secondo me, domenica ha giocato benissimo e meritava di più contro l’Inter. Delio Rossi dovrà preparare la partita molto bene, perché adesso Icardi non è più una sorpresa e sicuramente Ventura troverà il modo (spero di no, ma conoscendo la sua bravura temo di si) di limitarne il raggio d’azione. Peccato che mancherà Obiang, trovo che l’ammonizione per lui domenica sia stata davvero ingiusta. Staremo a vedere.
    Forza Sampdoria!

  6. Cristian ha detto:

    Ciao Luca forse sarò ripetitivo ma la tua disamina e’ perfetta. Soprattutto per le lodi ai giocatori con rimbrotto paterno al giovane Icardi. De Silvestri e Palombo due pedine utilissime rigenerate dal mister. Ora ti faccio una considerazione tattica. Questa squadra per vincere deve correre tantissimo quando l’intensità rimane alta le squadre si sentono aggredite ( vedi Milan primo tempo e Pescara) infatti in molte partite nel finale siamo calati. Non solo credo che il 3-5-2 sia più funzionale ai giocatori che si hanno a disposizione. Nessuno e’ fuori ruolo è molti rendono di più ( in particolare Costa, Poli ed Estigarribia). Poi con difesa a 4 o a 3 io penso che il centrocampo come zona centrale debba essere sempre a 3. Poi cosa ne pensi a partita in corso per recuperare un risultato di adottare un tridente? potrebbe essere una soluzione praticabile a tuo avviso? Del tipo Eder e Sansone con Maxi o Maurito centrali. Chiudo chiedendoti se hai notizie del vero ruolo del futuro acquisto Matias Rodriguez. Grazie! Un abbraccio.
    Cristian

    • Luca Pellegrini ha detto:

      ciao cristian.

      rodriguez vorrei vederlo meglio per giudicare. per ora lo conosco poco, direi comunque esterno di centrocampo con caratteristiche duttili.

      sul tridente direi di si, può essere un’idea a gara in corso

  7. Federico ha detto:

    Ciao, analisi condivisibile. Bella partita, giocata su ritmi altissimi dalla nostra squadra, contro un avversario scarso, ma che comunque capace di vincere a Firenze e con pochi punti meno di noi in classifica. Questa vittoria mi mette rabbia al pensiero di quello che sarebbe potuto essere a Siena giocando con appena un po’ più di cattiveria agonistica, ma va bene così!! A Torino sarà dura, anche perché il toro che ho visto domenica contro l’Inter ė veramente una squadra in palla, che corre ed ė sempre pericoloso sulle fascie soprattutto sulla destra con Cerci. Tu per affrontare questo Torino che formazione metteresti in campo??? meglio giocare a 4 dietro o confermare il modulo visto con il Pescara??

    • Luca Pellegrini ha detto:

      gara da studiare con attenzione. il siena col 3-5-2 ha messo in grossa difficoltà il toro. se de silvestri si abbassasse il 4-4-2 in fase passiva credo potrebbe tenere bene gli avversari

  8. Maurizio ha detto:

    Caro Luca,
    Concordo in pieno con la tua analisi e vorrei chiederti una opinione..e’ arrivato Rodriguez,dovrebbe prendere il posto di De Silvestri?Ma de silvestri ha fatto una grande prestazione con il Pescara..esiste un’altro modo di impiego per questo Argentino costato 3 milioni?Grazie per la risposta e in bocca al lupo!

  9. Francesco ha detto:

    Un saluto a tutti! Volevo porre tre quesiti/osservazioni: 1) a mio avviso data la giovinezza della rosa il campionato da qui alla fine sarà sempre altalenante con vittorie seguite da sconfitte senza bisogno di abbattersi o esaltarsi troppo( ovviamente spero di sbagliare). 2) grandissima cornice grandissimo pubblico e un sentito grazie al presidente Riccardo per tutte le gioie che ci ha fatto provare.3) Icardi: ora premettendo che i procuratori sono il male ecc ecc… Tanto dirlo non serve a nulla così è e così sarà sempre io dico di fargli un bel contratto e subito tipo 600-700 mila più bonus però lungo fino 2017-2018… Io lo vedo davvero forte ed è inutile dire che si è mangiato tanti gol o che sbaglia questo e quello, ha 19 anni signori se non sbagliasse nulla sarebbe ancora al Barcellona, il rischio se non si chiude è che se fortunatamente o sfortunatamente facesse 15 gol da qui alla fine un attaccante di quel calibro guadagna più di due milioni all’anno e non si potrebbe più fermare. Io penso questo e vorrei sapere cosa ne pensi Luca: per enorme bravura la Samp si ritrova 4-5 giocatori giovani di enorme valore per i quali non ha sostenuto spese di acquisto( o molto basse), qui si ha la possibilità di dimostrare la forza della società rispetto alle altre se veramente si pensa al progetto allo stadio nuovo, di non fare la figura del genoa che è diventato un supermercato a richiesta delle grandi, bisogna tenerli e tutti anche aumentando un po’ il monte ingaggi proprio perché non sono stati pagati inizialmente. Poi sono il primo a rendersi conto del mondo del calcio ma io dico che fino a 23-24 anni possono stare tutti qua a quelle cifre e poi se esplodono si vendono e bene ( l’udinese sanchez l’ha venduto a 45-50 milioni ma ha giocato 4 anni non l’ha dato all’Inter il primo o secondo anno per 10 mil) , io metterei delle belle clausule rescissorie cosi da accontentare tutti : il Milan vuole pedro? 15-20 milioni e se lo prende( verratti per me non è più forte ed é stato pagato di più) icardi? Se a fine anno ha atto 15 gol 25-30 milioni ( elsharawy 15 dopo un anno in b) insomma non perderli ora per la metà di questo e due noccioline, e per quelli che dicono che si deve regolare perché è giovane ecc ecc io dico che poi non ci si deve lamentare se vendono pazzini o si perde quagliarella per due lire e anche se sono giovani se valgono valgono. Volevo un tuo parere e farti i complimenti per l’articolo come sempre impeccabile, scusate per la lunghezza:-) forza Samp

    • robmerl ha detto:

      Finalmente qualcuno che la pensa come me: che senso ha allestire una squadra di giovani talenti e poi prometterli (poli,icardi, obiang eccetera) a destra e a manca per giugno?
      Non riduciamoci come i cuginastri: il grande Duccio che ci vede da lassù non li avrebbe venduti.

    • Lollo ha detto:

      concordo, con questo gruppo di giovani ( Poli, Krsticic, Pedro, Icardi più qualche altro che abbiamo in giro, se non sbaglio Sampietro, Fiorillo , Signori ) si può iniziare un ciclo per cui forse vale la pena di tenerseli stretti a costo di aumentare il monte ingaggi , un eventuale nuovo stadio potrà cambiare le prospettive e aprire nuovi scenari, creando non un ” modello Sampdoria “, originale e nuovo…

  10. trevor1965 ha detto:

    No coment,caro Capitano disamina ineccepibile,che altro dire speriamo che Maurito oltre a rimanere umile rimanga almeno sino al 2017 al Doria e che i”procuratori”non solo i suoi,visto che sono loro che ci guadagnano sempre e sempre di più,possano valutare le cose per il bene del ragazzo.Dulcis in fundo,magari poi risponde pure alla convocazine di Prandelli………aspettiamo conferme.Grande mister.Doria Forever!

  11. Dorianodoc ha detto:

    Giusto Luca. Tutto vero quello che scrivi, non si può non essere d’accordo. Però tra due giorni il mercato chiude e sono arrivati un panchinaro del Torino e una “speranza” sudamericana (speriamo sia un fenomeno). E quelli che dovevano arrivare nei ruoli in cui, mi sembra, tutti sosteniamo che siamo carenti? Continuiamo a sperare che Rossini o Berardi diventino dei giocatori? Noi facciamo delle gran parole e aspettiamo, quelli fanno i fatti, ovvero niente (come al solito).

  12. giacomo ha detto:

    scusa Luca, ma con un De Silvestri così serviva davvero Rodriguez?
    Col Torino al posto di Obiang tu chi faresti giocare?
    per me mancano ancora un esterno basso a sinistra e un centrale di difesa; certo che se Rossi recuperasse anche Poulsen …
    Ciao
    Giacomo

  13. Gino Bozzano ha detto:

    Buongiorno,De Silvestri mi ha ricordato Lei quando agli inizi giocava sulla fascia destra e faceva moltissimi cross dal fondo, naturalmente lei era più elegante sia nella corsa che nel modo di calciare. Ricordo male?
    Per quanto riguarda la partita di Torino spero che la squadra giochi come è capace ma con tanta grinta in più……
    Un sorriso ed una cordiale stretta di mano
    Gino

  14. Marco96 ha detto:

    Ciao capitano,
    che montagne russe questa samp!!!!!
    Una giornata gioca bene,una no……..però domenica hanno ricordato in modo dignitoso il Pres.
    Prima di dire che è la svolta bisogna dare continuità; bravissimo De Silvestri!!!!
    Mi puoi rispondere a questa mia domanda: secondo te adesso che c’è Sansone non si può giocare a tre lì davanti con alle la difesa a quattro e centrocampo a tre(4-3-3)?saluti

  15. New York ha detto:

    2 acquisti buoni no saldi di fine gennaio come invece ha preso qualcun altro.
    sono investimenti importnanti.

  16. Davide ha detto:

    Pare che arrivi anche Brienza, caro Luca. Lo vedi nello schema di Delio Rossi?

    A Torino senza Obiang, chi tra Maresca, Soriano e Munari?

    • Luca Pellegrini ha detto:

      brienza buona alternativa per il tecnico. elemento non necessario comunque.

      se maresca è al meglio direi maresca regista con poli e krsticic ai lati. altrimenti munari.

      ciao!

  17. New York ha detto:

    Luca
    viaggio spesso in Cile e ho visto giocare la U (anche se mi piace la Catolica) e Rodriguez alla “Maggio” in alcune partite, e’ forte e veloce non molto tecnico ma concreto.
    bel colpo vedremo se si confermera’. anche Sansone ha le qualita’ per fare bene

  18. Stefano_1970 ha detto:

    COncordo con te Luca che quella con il Torino sia una partita decisiva per capire a che punto è la squadra e quale cammino la aspetta.

  19. massimo ha detto:

    vorrei fare un commento sul cambiamento di rotta esercitato dalla società nel mercato di Gennaio. Con Sensibile solo prestiti, con Osti solo acquisti! è cambiato qualcosa? Sansone secondo me è un buon investimento ( per la comproprietà) ad un prezzo relativamente basso. Rodriguez è una vera sorpresa per tutti visto che si è sempre parlato di acquistare giocatori già pronti per il campionato italiano; è stato pagato 3 mil, quest oci dirà qualcosa circa le capacità del ns nuovo direttore sportivo.

    per il resto credo che la strada sia ancora molto lunga, la squadra è molto giovane e pertanto non possiamo aspettarci grande continuità di risultati. l’obiettivo principale è trovarsi pronti e in forma per le seguenti partite in casa sfruttando al massimo le mura amiche:

    chievo in casa
    parma in casa
    palermo in casa
    derby
    catania in casa

    vincendo queste 5 saremmo praticamente salvi.

  20. Martino Imperia ha detto:

    Il fattore più importante secondo me è che non c’è più la PAURA. E’ questo il merito più grande del nuovo tecnico, al di là delle intuizioni sul campo.

    Ma ci siamo già dimenticati il periodo in cui Marassi “metteva in soggezione i giocatori”?

    E’ il clima che è cambiato radicalmente, più della classifica che paradossalmente resta preoccupantemente corta. Un marmellatone verso il basso di squadre sosì non lo ricordoavo da tempo, senza una indiziata ormai spacciata (il Siena di Iachini e Pozzi venderà cara la pellaccia).

    Quanto a ICARDI la domanda vera è: quanto può valere? cosa ci danno in cambio?

    Se Balotelli è stato valutato 20 milioni, direi che per Icardi difficilmente si arriverebbe a 10 (però vorrei sapere la vostra).
    Privarsi dell’uomo che segna a gennaio evoca in tutti i sampdoriani paure e vecchi fantasmi (la cessione Cassano Pazzini).

    Però, però…… io dico che va messo tutto sulla bilancia. Se ci proponessero Pazzini e soldi?

  21. nello ha detto:

    Caro Capitano. Due valutazioni. Da quel poco che ho visto su youtybe Rodriguez. mi ricorda un certo … Luca Pellegrini. Certo , lui lavora prevalentemente sulla fascia , ma i tempi degli intervenrti, il costante anticipo sull’avversasrio, l’uscire a testa alta per far partire l ‘azione., la scivolata… erano numeri che eseguivi alla grande (o no?))
    Una perpelssita tattica. Siamo tutti satolli dall’indigestione contro il pescara, ma vogliamo guardare l’altra faccia della medaglia? i primi 20 minuti si è fatto pochino e se non sbloccava il rigore, prendendo fiducia il pescara… poteva diventare dura. Dico questo non per disfattismo ,ma perchè considero Icardi il più forte attaccante italiano quando può andare in pregressione( fantastico lo stop a seguire nel secondo goal) un po’ meno vaidlo nello stretto, Valutazione tecnica: Che ne diresti di un 3-4-3 oppure di un 3-4-1-2 con Eder ( scheggia impazzita) dietro Maxi e Icardi , col sacrificiodi Estigarribia???
    Mi rispondi ??? Il quesito tecnico mi sta a cuore !!
    Grazie

  22. Maraschi ha detto:

    Temo che perderemo Icardi, perché se non rinnova, sarà difficile trattenerlo e sarebbe un vero peccato, perché, a mio modesto avviso, questo diventa un top player e, a giugno 2014, se proprio lo si vorrà vendere, non potendo garantirgli la Samp quale grande squadra, varrà 40 – 50 milioni.
    Ergo, la società può spendere tanto adesso per ricavare tantissimo in futuro.

  23. sillyname ha detto:

    Luca,
    io credo che a questo punto con Rodriguez e Sansone siamo a posto, anche se, soprattutto per un 4-4-2, sarebbe importante un forte difensore centrale. Ok a destra, per la sinistra abbiamo Esti, Costa (se necessario), Renan e Poulsen.
    La mia domanda infatti e’ questa: possibile che sia Renan che Poulsen (non stiamo parlando di due fenomeni, ma purtroppo nemmeno noi siamo il Barcellona) siano due giocatori talmente scarsi che e’ meglio un fuori ruolo che mettere loro in squadra?
    Tu che hai giocato ai massimi livelli, mi puoi far capire quale e’ il problema?
    Grazie

    • Luca Pellegrini ha detto:

      ciao.

      trovo brutto dare dello “scarso” a un giocatore. esistono le stagioni, gli allenatori, i moduli e mille altre circostanze e dinamiche che magari sfuggono e che possono essere decisive o meno per un ragazzo.

      pensiamo al caso di de silvestri, credo sia emblematico.

      detto questo renan e poulsen forse dovrebbero ripartire da altre piazze per rigenerarsi. poi, in futuro, chissà che non possano tornare utili.

      io oggi non li schiererei.

      ciao!

      • sillyname ha detto:

        Grazie Luca,
        ma proprio perche’ non li ritengo “scarsi” che ti ho posto la domanda. E proprio perche’ De Silvestri e’ stato recuperato, non si puo’ pensare di valorizzare anche loro? Insomma uno e’ un nazionale, l’altro ha giocato anche in EL, entrambi a sinistra. E sono stati spesi dei bei soldi solo 6 mesi fa che e’ sciocco buttare via.
        Non trovi che sia proprio togliere loro la fiducia, arrivando come nel caso di Ferrara a schierare ESTI a esterno difensivo, che li distruggi sia nel morale che nella considerazione del gruppo?
        Ciao

  24. Axel ha detto:

    I sampdoriani mai contenti.
    Acquistiamo Sansone? Belin, ma è un panchinaro del Torino…chissà quanti attaccanti di talento prendevi in SudAmerica con gli stessi soldi.

    Aquistiamo Mati Rodriguez? Belin, ma davvero serviva uno così (a proposito, io l’ho visto giocare: esterno destro da 3-5-2….se gioca come in patria spacca la fascia) avendo già De SIlvestri (una buona partita da inizio campionato)? E non era meglio prendere un italiano già pronto??!!!!

    W Garrone, W Sagramola, W Osti!
    Abbasso i lamentoni a prescindere

    • Dorianodoc ha detto:

      Belin ora Sansone è titolare del Real!!!!! Belin Mati Rodriguez sarà senz’altro un fenomeno, ma per adesso abbiamo visto solo dei filmati su you tube dove era buono anche Fornaroli!!!!! Sei convinto che questa è una rosa per una salvezza tranquilla? Beato te, continua a vivere bene tra le nuvolette…..

      • Axel ha detto:

        Non serve un titolare del Real per fare la riserva ad Eder!
        Perchè se qualcuno auspicava l’arrivo di un attaccante così bravo da fare accomodare Eder in panchina, durante il mercato di Gennaio, mi sa che non ha ben compreso il target Sampdoria.

        Il paragone Mati Rodriguez Fornaroli, poi, lo trovo assurdo. Allora, scottati dall’esperienza Tuna, non andiamo più ad acquistare in SudAmerica?

        Per chider: penso che questa sia una rosa che possa salvarsi, lottando fino alla fine. Questo era e rimane l’obiettivo, al primo anno di A.

        Forza Sampdoria!!!!

        • Dorianodoc ha detto:

          Mio caro, sarà l’obiettivo (se và tutto bene) anche dei prossimo anni. Se cerchi dei panchinari del Chievo, e non riesci neanche a prenderli, il tuo target al massimo sarà quello. Fattene una ragione.

    • blackdragon3 ha detto:

      Rodriguez e’ un terzino destro che attualmente non serve a nulla,visto che abbiamo recuperato Desilvestri,penso che Delio Rossi lo terra’ titolare x tutta la stagione,a meno di errori e prestazioni indecenti.Sansone e’ riserva di Eder ed entrambi comunque bocciati inizalmente dal tecnico quindi voto mercato 3.

  25. matteo84 ha detto:

    devo essere sincero Rodriguez è un giocatore che mi piace, ma al posto di Sansone avrei provato a prendere Zarate……..mi aspettavo qualcosa di più da questo mercato…..

    ICARDI
    sono certo che questo ragazzo avrà un futuro luminoso, ma per la prima volta in vita mia sarei più contento se se ne andasse il prima possbile……..
    questo ci porterà solo problemi, è forte, probabilmente un futuro top player, ma con le porcate che sta facendo con il suo procuratore per quanto mi riguarda può andare anche subito………ma dai che gente è che ad ogni gol batte cassa in questo modo???
    che gentaccia è mai questa???
    Cassano è stato messo in croce per un “vaffa”, ma ha sempre amato la sampdoria, questo mercenario è pronto a sputare in qualsiasi momento sulla nostra maglia per qualsiasi offerta, ricordatevelo bene………

  26. Adriano ha detto:

    Ciao Luca,
    Ripropongo una domanda che avevo fatto tempo addietro: ma cosa succede a Maresca? A parte ora che viene da un infortunio ma da cosa vedo da distante mi sembra che non dia quello che ci aspettavamo, o sbaglio?
    Un saluto dal Minnesota.

    • Luca Pellegrini ha detto:

      ciao adriano,

      io non la vedo così. maresca a mio avviso ha dato un buon contributo fin qui.

      e credo, anche se le previsioni nel calcio non sono mai consigliabili, che farà ancora bene da qui alla fine della stagione

  27. robmerl ha detto:

    Leggo con irritazione che la Rubentus sta trattando nuovamente Poli per giugno. Ricordo a tutti che se è da noi – e sta facendo molto bene – lo si deve solo al fatto che l’estate scorsa non lo voleva nessuno. Sarebbe il caso di far capire ai nostri beneamati dirigenti che questi giocatori, Poli, Obiang, Kristicic e Icardi, VANNO TRATTENUTI.
    Se no, fatemi capire quale sarebbe il progetto Sampdoria.

  28. robmerl ha detto:

    Poli in comproprietà alla Rubentus: sono incazzato e deluso!

  29. Marco ha detto:

    Ecco l’ennesimo tristissimo mercato di una società grigia e mediocre. Non si ricorda oramai più un “acquisto” che accenda un po’ la fantasia di un tifoso! Per carità, nessuna pretesa di “top player” ma uno Schelotto, magari un G. Rossi……….. invece niente, a parte uno scarto del Torino (!!!) e un carneade argentino (Bottinelli e Fornaroli insegnano) peraltro in un ruolo in cui non serve, credo. Qualcuna parla di “progetto” Samp! Se questo è un progetto io forse ho bisogno di capire cosa sia un progetto, forse quello di cedere a giugno i pochi elementi di valore? Devo dire ancora una volta, l’ennesima, un grazie alla società!!!

  30. Maraschi ha detto:

    Ho letto su stampa nazionale che Poli non è andato alla Juve per questione di dettagli e che la trattativa era basata su 3 milioni più comproprietà di giovani: non mi sembra un grande affare, che comunque si concretizzerà a giugno; contenta la società…La cosa che mia ha più colpito è il fatto che si potesse pensare di privarsi di un attuale punto di forza, in piena lotta per la salvezza, boh.
    Capitolo Icardi, qualche settimana fa Edoardo Garrone ha detto che il giocatore non si sarebbe mosso né adesso né a giugno e che in breve si sarebbe concluso il rinnovo del contratto.
    Bene, del rinnovo neanche a parlarne e, ieri, il Napoli ha ufficialmente trattato Icardi e, per ammissione di Osti, la trattativa col Napoli si è fermata subito perché non era stato trovato l’accordo sul contratto fra giocatore e società partenopea.
    Sempre sulla stampa nazionale, si legge che il Napoli avrebbe offerto 12 milioni.
    Ora, al di là del fatto che, come ho scritto in un precedente post, da Icardi, offrendogli un ingaggio elevato, si potrebbe ricavare molto di più (il Genoa ha venduto Palacio, quasi trentenne, a 15 milioni…) fra un anno e mezzo – due, mi è sembrata addirittura folle l’ipotesi di privarsi ora dell’unico attaccante che abbaimo.
    Che cosa ne pensate?

  31. Mark ha detto:

    Facciamo come l’Udinese.Se lo stadio di proprietà rimarrà un’utopia, teniamoci Icardi ancora per una stagione e alla fine del campionato 2013-2014 vendiamolo a 40 milioni di euro.Se ci sono così tante pretendenti e Maurito si confermerà ad altissimi livelli ,facendo raggiungere qualche traguardo alla Samp il prossimo anno, beh…io ci farei un pensierino….
    Signori, i tempi di Mancini e Vialli for ever, a meno che tra di Voi non ci sia un magnate dell’elettronica o uno sceicco pronto a prelevare la Samp, sono terminati da circa un ventennio o giù di lì.
    Certo che se la società mi vende Icardi per appena 10 milioni di euro, beh, allora si che verrei colto da spasmi d stomaco.
    Che ne pensi, Luca?
    Ciao
    Mark

  32. Dorianodoc ha detto:

    Caro Capitano, cambiano i nomi ( Tosi, Sensibile, Osti) ma la linea è sempre la stessa. Cosa vuol dire? Vuol dire che la linea societaria non cambia. Si circondano di yesman che, ben pagati, ci mettono la faccia per far sì che quelli che veramente decidono ne escano vergini come santerelline. Basta un pò di fumo negli occhi e il tifoso è contento. E’ da quest’estate che erano ben chiari i limiti di questa rosa. Limiti chiaramente emersi durante il campionato (non ci volevano dei grandi esperti!) . E in questo mese in cui c’era la possibilità di metterci una pezza cosa è stato fatto ? NIENTE. In più dobbiamo sentire le dichiarazioni di Osti che, sereno come un angioletto, ci dice che non hanno ceduto Poli solo perchè la Juve ci ha pensato troppo tardi!! Luca, con una dirigenza e, soprattutto, con una proprietà così, ci rendiamo conto che il nostro target al massimo sarà competere che le squadre di bassima fascia, con qualche salto al piano di sotto?

  33. peter ha detto:

    Un mercato da ridere.
    Un signor nessuno dall’argentina ( meno male che Osti diceva che i giocatori del sudamerica non sarebbero arrivati perche’ hanno bisogno di tempo per ambientarsi, ipse dixit…), sansone di cui il torino cioe’ una diretta concorrente si disfa e che non ha fatto quasi mai giocare, in compenso tentavano di cedere poli alla juve ma lo faranno a giugno udite udite, fonte tmw, per 2,5 milioni e 2 giovanissimi che se la juve li cede a cuor leggero significa che tanto buoni non sono.
    Nessun difensore e ci teniamo i fenomeni rossini e mustafi in una difesa a 3.
    Brienza ci serviva e te lo soffia non il barcellona ma l’atalanta.
    Vedremo poi se oltre a poli partiranno pedro e icardi alla faccia del progetto basato sui giovani.
    Mamma mia, non andare in b sara’ un miracolo.

    • gianni ha detto:

      2,5 mln sono per la metà (e con i giovani sono 3,5)
      Che la juve non lasci andare i giovani bravi lo dici tu (e giovinco?)
      Che brienza servisse lo dici tu mentre rossi non lo ha mai detto
      Che rodrigues sia un signor nessuno ancora una volta lo dici tu.
      Non andare in B sarà anche un miracolo ma per liberarsi di certi pseudo tifosi potrebbe bastare.

  34. bisciagoal ha detto:

    approvo in pieno la politica della società nel mercato di gennaio.
    Non ha senso riempirsi di giocatori inutili solo perchè sono sul mercato in quanto indesiderati nei loro club…e i veri colpi se li possono permettere solo le “tre sorelle”
    Abbiamo preso quello che ci serviva ( un sostituto di Eder e un giocatore forte sulla fascia). Unico rammarico non essere riusciti a piazzare i vari Renan e Castellini.
    Se la Juve vuole Poli e paga una cifra di mercato, sono favorevole a sacrificarlo a giugno..sicuramente ha molti meno margini di miglioramento di Obiang e Kristic ( il suo difetto più grande è quello di non sapere assolutamente calciare a rete….limite enorme per un centrocampista che vuole aspirare a grandi palcoscenici )e quindi se è lui il quadro da sacrificare….non ho obiezioni!

  35. Rob from Ren Sen ha detto:

    Buongiorno a tutti. Non scrivo qui da mesi ma vi seguo constantemente.
    Volevo fare con voi una riflessione. Io non sono contrario a vendere i propri giocatori. Sono convinto che una società piccola e di media classifica debba cercare in tutti i modi di sopravvivere nel mondo iper-monetario del calcio attraverso la vendita dei suoi prezzi pregiati al migliore offerente. Però ci vuole PROGRAMMAZIONE anche per vendere. Esempio: guardate cosa succede dall’altra sponda, con El Sharaawi che adesso vale decine e decine di milioni di euro e (a mio avviso) è stato venduto troppo presto.

    I nostri gioielli bisognerebbe cercare di venderli nel momento ideale. Tipo Maggio o Campagnaro, per esempio.
    A mio avviso vendere uno qualsiasi tra Icardi Poli Kristicic Obiang adesso (a giugno) è una pazzia. Perché sicuramente ce li pagano bene, ma quanto varranno tra 3-4 anni? Magari non si consacreranno tutti e 4, e quindi per un paio di loro hai perderai adesso 5-10 milioni, ma metti che ad esempio Icardi si consacri definitivamente: quanto varrà tra 3 anni?
    Tra tre anni avrà 23-24 anni, con ancora 10 anni ad alto livello davanti. Può valere come un Sanchez o un cavani. 40-60 milioni.
    Perché venderlo a giugno per 15?
    Poli tra un paio d’anni potrebbe valere quanto Marchisio. Perché venderlo ora a 3.5 milioni?

    Ripeto, potrebbe essere una mossa rischiosa, che non varrà sempre. Però basta che ti vada bene 1volta su 3, e i soldi li prendi, e ne prendi tanti.
    La programmazione è INVESTIRE TANTO sui giovani. Strapparli a suon di milioni dalle altre squadre. Farli crescere per 4-5 ANNI (non UNO O DUE) nella tua squadra. Farli diventare CAMPIONI. Vendere dei CAMPIONI.
    I nostri gioielli sono ancora PROMESSE. Non sono CAMPIONI. Quindi non saranno mai valutati a pieno, monetariamente.

    Investire sui giovani dovrebbe essere la voce di bilancio più onerosa della Samp. Non a caso metà della nostra squadra titolare attuale proviene dal nostro settore giovanile. Il lavoro di Marotta dà ancora i suoi frutti adesso, dopo anni e anni dagli investimenti!

  36. Lidia Paola ha detto:

    Ad inizio campionato il nostro allora Presidente “vicario” Edoardo Garrone fece dichiarazioni chiare ed oneste circa la collocazione della Samp in un scenario futuro, che la vedevano attestarsi nelle posizioni di medio – alta classifica, come peraltro avvvenuto nei campionati precedenti la retrocessione.

    Quest’ultima un passo falso, un epilgoo contro natura perche’ la natura della Samp non e’ barcamenarsi nella terra della bassa classifica.

    Sul campionato in corso la parola salvezza e’ il denominatore comune e tutti ne abbiamo preso coscienza e ci siamo allineati empaticamente a non guardare quelli che stanno in alto ben pasciuti ed ignorano chi sta in fondo perche’ la lotta per la salvezza non fa parte del loro dna.

    Ecco che l’impresa di Torino ha qualcosa di eroico, Davide contro Golia.

    Ma Edoardo e’ stato chiaro anche nella prospettiva immediata che vede sì la salvezza ma anche un progetto con protagonisti giovani talentuosi da far crescere, valorizzare, per incrementare il patrimonio della societa’ sia dal punto di vista economico che qualitativo.

    Cio’ che sta avvenendo con Icardi , Poli, Obiang ma verranono anche i Kristicic sulle quali si buttano le corazzate come orde fameliche, crea attorno un senso di disagio.

    Non siamo terra di conquista, non siamo una finanziaria, non siamo un banco da mercato.
    Siamo la Sampdoria.

    Poco lontano da noi c’e’ un triste esempio, di talenti passati veloci piu’ di un treno, che non hanno neanche calpestato la terra ligure.

    L’identita’ di una squadra e’ fatta di uomini che lottano, amano e rispettano la stessa ideologia e pur comprendendo gli interessi economici mi auguro di vederli piantare le radici qui, il piu’ a lungo possibile.

  37. Pippo ha detto:

    Delio ti adoro!!!
    Ma perchè non sei venuto alla Samp 6 anni fa?

    Oggi ha detto, quale monito per le voci di mercato passate su Poli, Icardi & C., che la Samp è UNA GRANDE SQUADRA, UN PUNTO DI ARRIVO e non un supermercato !!!!

    Grazie Delio!!

  38. Sampgabri ha detto:

    Da tifoso certo mi piacerebbe che tutti i nostri giovani restassero per molti anni , ma è comprensibile che si ceda qualche giocatore , specialmente se ( vedi Icardi ) i procuratori spingono per andare . Piuttosto vorrei vedere e sentire nelle interviste dei nostri dirigenti una società forte nelle decisioni del calciomercato capace di dettare il prezzo , come si dice ” una bottega cara ” vedi cagliari , catania , udinese
    E non il napoli ha fatto…..la juve ha detto……..

    Saper vendere bene per poter acquistare altri giovani , se non ricordo male ai tempi di marotta sono stati investiti 5 mil extra nel settore giovanile e si sono comprati i poli soriano obiang cristicic ……

  39. Francesco ha detto:

    Un saluto a tutti, scusate ma io proprio non riesco a comprendere alcune scelte vedi cessione di poli e a quanto pare di icardi se si punta sui giovani bisogna venderli quando esplodono completamente non alla prima occasione!!! Poi sulla questione ingaggio di maurito io non capisco nemmeno quelli che dicono che ha troppe pretese è che è un ragazzino, è il giocatore più forte della Sampdoria che abbia 5 o 35 anni e come tale deve essere ricompensato, a maggior ragione se a soriano vengono dati 550.000 come si è letto, se il tetto è un milione io non vedo davvero a chi altro potrebbero essere dati se non lui e sono certo che a quella cifra firmerebbe fino al 2018 non si può pensare di dare 350.000 a un ragazzo che ha fatto 7 gol in un girone ( anzi meno), poi si dovrà vendere a prezzo pieno tra qualche anno… Voglio vedere se l’anno prossimo fa 15-20 gol in un’altra squadra come saranno contenti quelli che si augurano vada via perché vuole troppo alla sua età…

  40. blackdragon3 ha detto:

    Visto che il calciomercato e’ terminato merita un giudizio
    MERCATO SAMPDORIA : VOTO 3
    Servivano 2 o 3 innesti per la formazione titolare ed invece arrivano 2 leggasi solo 2 volti nuovi,dei quali 1 (Rodriguez) comprato chiaramente x l’anno prossimo.
    Rodriguez è 1 terzino destro,ruolo ricoperto attualmente molto bene da De Silvestri recuperato molto bene da Delio Rossi e tutto fa pensare che sarà lui il titolare sino al termine della stagione,la domanda sorge spontanea:perche aquistare un terzion destro quando sei coperto in quel ruolo? Risposta semplice,non si intende riscattare De Silvestri e si pensa di avere una rosa idonea alla salvezza tranquilla.
    Dopo aver visto lo scialbo 0-0 di Torino,un po di rabbia viene,la SAMPDORIA aveva un problema enorme con Ferrara ovvero conclusioni verso la porta avversaria e con Delio Rossi il problema e’ rimasto il medesimo,a Torino 0 tiri nella porta granata complimenti ad Osti per l’ennesimo mercato insensato.

  41. eraldoca ha detto:

    Alla luce dei risultati di oggi e del pari con il Toro direi senza essere troppo disfattista che dobbiamo stare veramente attenti di non ritrovarci tra quattro mesi in serie B!
    Il mercato di gennaio se n’è andato senza battere colpo ( Sansone per Pozzi ed un Sudamericano del quale non se ne sà nulla e comunque utilizabile il prossimo campionato come dichiarato anche da Rossi ). Lo squallido 0-0 di Torino ci riporta con i piedi per terra: squadra bassa, non un tiro in porta, Icardi abbandonato a se stesso, Estigarribia ed Eder inesistenti, per fotuna che c’erano Moreno e Palombo.
    Forse il risultato con il Pescara ha illuso noi tifosi ma non dovrebbe aver illuso Rossi e la dirigenza blucerchiata che oramai conoscono bene in potenziale di questo gruppo.
    Non aver operato sul mercato con pochissimi ritocchi madi qualità ci potrebbe portare a rivivere tempi tristi molto recenti.
    Le altre concorrenti per la salvezza mi sembrano vive e sono uscite dal mercato sicuramente rafforzate. Delio Rossi è un bravissimo allenatore me per i miracoli…. bisogna organizzarci. Speriamo che la proprietà sappia quello che fà perchè questa nonè certo farina di Osti arrivato da due settimane.
    Caro Luca vorrei conoscere da te, se hai tempo e voglia, se la mia visione del momento è decisamente pessimistica oppure se trovi purtroppo parecchi punti condivisibili. Grazie della tua attenzione.

  42. New York ha detto:

    Lo dico anzi lo scrivo in tempi non sospetti vedrete Mati Rodriguez , la U del Chile non e’ una squadretta ha vinto la sud americana (che equivale alla Uefa) e specialmente in casa si fa rispettare, Rodriguez era uno dei pilastri amatissimo dai los de abajo (la parte calda del tifo) per la sua generosita’ io viaggiando per lavoro a Santiago l’ho visto in un paio di occasioni ed e’ un bel giocatore che fara strada appena si ambienta.

  43. Mark ha detto:

    Ciao Luca,
    ho letto ora la tua risposta e sono più ch d’accordo.
    Purtroppo, da quello che leggo su Tuttomercatoweb, sembra che la società abbia trovato a dir poco “interessante” l’offerrta del Napoi di 10 milioni di euro più bonus (cos’è il “bonus” del Napoli? 22 pizze margherite? ^_^) per Maurito.Addirittura l’Inter sta lavorando sotto traccia per invogliare Icardi a far parte della colonia argentina nerzzurra rappresentata da Zanetti, Milito & Co., fregandosene delle giuste pretese che potrebbe avanzare la società Sampdoria.Vedrai, Luca, che assisteremo alla svendita dei nostri giocatori, Obiang, Poli e Icardi, come ha fatto il Genoa con El Shaarawy.E le similitudini non mancano.
    Perchè le società genovesi non hanno gli attributi come Udinese, Catania e Cagliari, che oltrettutto, quest’ultima, è in crisi economica , ma non ha ceduto nemmeno uno dei suoi pezzi pregiati?

DI MALE IN PEGGIO

“Non mi è piaciuto quasi niente, sembravamo una squadra sparring partner, pavida, non ho visto voglia di lottare”. Parole di Claudio [&hellip

LOCKDOWN

La Sampdoria ha ricominciato la nuova stagione dall’esatto punto in cui l’aveva interrotta per il lockdown lo scorso 8 marzo: [&hellip

POCO O NIENTE DI NUOVO SOTTO LE… NUVOLE

Per prima cosa, un festoso saluto a TUTTI, per dirla come il comico di Zelig. E’ un piacere ritrovarvi e [&hellip

QUALE FUTURO

Sto per andare in ferie, l’appuntamento è verso la fine di agosto per una nuova stagione insieme. Speriamo non di [&hellip

Search

Articoli recenti

Commenti recenti

Archivi

Categorie

Meta