Vecchi problemi. Mercato e campo per svoltare

21 Gen 2013 by Luca Pellegrini, 33 Commenti »

La gara di Siena era l’occasione per svoltare. La Sampdoria non è stata capace di farlo e ora deve stare molto attenta, in poche parole serve subito prevenire per evitare di ritrovarsi a dover curare problemi grossi.

Al Franchi è stato fatto un passo indietro e si sono certificate difficoltà ormai ataviche. I blucerchiati restano piccoli con le piccole dopo essere stati grandi con le big. La squadra per l’ennesima volta in stagione non trova la continuità incappando in una sconfitta figlia di una prova pigra, come l’ha giustamente battezzata Delio Rossi.

Vecchi problemi, verrebbe da dire: coperta corta in tutti i reparti, attacco spuntato e poca determinazione in quella che paradossalmente era la gara più abbordabile delle ultime tre settimane. Contro Juventus e Milan Delio Rossi ha saputo dare la sterzata giusta, lavorando sul modulo e sulle motivazioni dei giocatori il tecnico è riuscito a strappare 4 punti d’oro. Ora però il mister da un lato va aiutato, dall’altro deve affrontare l’ultimo test nell’operazione di cura del malato: far diventare i suoi “cattivi” nelle gare giuste.

L’aiuto al tecnico va dato sul mercato, primo fronte su cui lavorare da qui al 31 gennaio. Due pedine d’obbligo, lo diciamo da tempo. Oggi aggiungo che magari anche 3 innesti non sarebbero esagerati per stare tranquilli. Dove? Anche qui ci ripetiamo: un difensore centrale importante ed esperto, un vice Eder neppure troppo vice (gioco di parole per dire che là davanti a mio avviso non basta un correttivo ma serve qualità) e un esterno di centrocampo alla “Maggio”, giusto per capirci. Il ritorno di Maxi non basterà da solo a risolvere i problemi e la Sampdoria non potrà permettersi di avere il fiato corto nel rush finale, per questo sarà opportuno operare in questi ultimi 10 giorni.

L’altro fronte su cui muoversi, altrettanto immediato, è quello del campo. Delio Rossi, che tanti mali ha curato, a Siena non è riuscito a medicare quello della discontinuità: la Samp è apparsa molle, pigra appunto, quasi con la pancia piena. Questo non va assolutamente bene e il mister lo sa. La squadra deve imparare a vincere da favorita, non solo quando risulta in svantaggio secondo i pronostici.

L’occasione dell’immediato riscatto la fornisce il calendario, che allo stesso tempo offre delle chances ma impone pure di non sbagliare. Pescara e Torino rappresentano infatti un doppio impegno cruciale per le sorti della stagione.

Un saluto a tutti!

 

 

33 Commenti

  1. New York ha detto:

    LUCA, non si sentono neppure I sentori di eventuali acquisti di qualita……

    Cortesemente in questi ultimi 10 gg cercate anche voi Della stampa locale di evidenziare questa cosa.

    SERVONO ALMENO 2 GIOCATTORI…..TITOLARI !!

  2. dorianoforever ha detto:

    hai detto benissimo Luca, altro che vice Eder. Per carità il brasiliano a differenza di altri compagni di squadra che sono da serie B (Munari, Castellini, Costa giusto per citarne alcuni) è da serie A, bassa serie A ma comunque reputo un giocatore di categoria. Lo vedrei come validissima alternativa a un Cassano per capirci. Penso che i Lucchini, i Sansone, I Dianda e i Rigoni non cambieranno di molto l’inerzia della squadra. Dobbiamo, se necessario anticipare il budget estivo come fu con Pazzini altrimenti si rischia grosso.
    Riguardo a Icardi, fossi nei procuratori mi affretterei a rinnovare a queste cifre prima che Edoardo ci ripensi, ha all’attivo 3 gol ma almeno una decina di occasioni clamorosamente sbagliate tra cui una anche al derby.

    Domanda per il Capitano: pensi che Delio Rossi una volta condotta la barca ad una salvezza più o meno tranquilla chiederà una semi-rivoluzione per l’anno prossimo?

    te lo chiedo perchè un tecnico della sua caratura non lo vedo disponibile a rimanere per una lotta salvezza per un’altra stagione e l’attuale rosa non è da progetto importante come nei programmi di Edoardo Garrone.

    GRAZIE IN ANTICIPO E IN BOCCA AL LUPO

  3. Ivan ha detto:

    …ATTACCO ATTACCO ATTACCO ATTACCO!!!!
    QUI NON SEGNAMO, AVANTI COSI’ ED E’ DAVVERO DURA RAGAZZI!!
    NON E’ IL SOLITO PESSIMISMO, OK LA SQUADRA E’ GIOVANE (DISCONTINUITA’..), MA LA A PER IL NOSTRO DORIA E’ VITAAAAA!!
    SERVE UN SACRIFICIO? VIA UN GIOVANE (OPZIONE) E DENTRO UNO ALLA MATRI O E’ DA ANNI CHE DICO COUTINHO, GIOVANE ED ESTROSO, UNO CHE INVENTI MA REALIZZI…EDER NON CE LA FA’ PUR BRAVO CHE SIA…..MA DI POCO CONTO IN A!
    LA QUESTIONE E’ EVIDENTE!!
    NOME PER LA DIFESA: PORTANOVA, TOSTO POCHE BALLE O RIPRENDIAMOCI LUCCHINI!!

    FORZA SAMP SEMPRE E DOVUNQUE
    SARZANA BLUCERCHIATA

  4. Axel ha detto:

    Il vice-vicario dixit: un difensore centrale ed un vice Eder.
    Un vice Eder???
    Eder, che personalmente sognavo di vedere in blucerchiato da quando esplose nell’Empoli (per cui fui felicissimo del suo arrivo), rappresenta per me una delle note dolenti della Sampdoria attuale.
    Siamo alla terza di ritorno e: gol fatti 1, assist fatti 2.
    Sono numeri da discreto panchinaro, altrochè.
    Qui non serve un vice Eder ma una seconda punta capace di segnare, un TITOLARE.
    MAURO ZARATE in prestito sarebbe perfetto, non certo Sansone o Fabbrini.

    Il difensore centrale, per me, può arrivare come no, avendo riscoperto un ottimo Palombo là dietro.

    Concordo con te, Luca, sull’esterno di destra per fare il 3-5-2.
    Ma poi, sto 3-5-2 più sensato e “che permette di far sentire coinvolti più giocatori” lo fa davvero il mister? Perchè per ora lo si gioca solo contro gli Allievi, proseguendo s in campionato col 4-4-2 con tanto di giocatori fuori ruolo (Costa, Estigarribia a destra, Poli) di ferrariana memoria.

    Vice vicario: serve un sacrificio……lo sa benissimo che significa la B in termini economici…..

  5. Daniele da Rapallo ha detto:

    E’ un piacere, Luca, leggere la tua ennesiama analisi corretta alla quale, come al solito, vorrei aggiungere qualche mia considerazione.
    Facendo una minuscola analisi storica (per meglio comprendere il presente) potremmo dire che questa societa’ (il pesce puzza sempre dalla testa…) sta ancora cercando di raddrizzare il timone da quando, scelleratamente conseguito il quarto posto, decise di “contare” sui 10 milioni che sarebbero arrivati passando il preliminare di Champions per iniziare una politica di ribassamento dei conti e degli ingaggi. Sappiamo tutti cosa e’ successo in questi anni dopo la dipartita di Marotta e l’abbandono di Gasparin : un susseguirsi di scelte sbagliate sugli uomini chiave fino ad arrivare ad adesso dove si rivede una catena formata da VPV-DG e DS accetttabili (in tre fanno un Marotta e mezzo Paratici) ed un allenatore degno di tale nome dopo il grande Mazzarri e l’anno anche fortunato di un buon Del Neri.
    Stara’ ora chiaramente a Delio Rossi motivare la squadra e compiere un gran lavoro per altro gia’ intrapreso ma dovra’ essere coadivato dal mercato. Da piu’ persone e’ stato espresso il concetto di “sconfitta salutare”, purtroppo anch’io penso sia cosi’ ma come tutti lo penso poiche’ c’e’ una sfiducia di fondo nella societa’ dopo essersi scottati con ustioni di terzo grado e vi e’ la paura che non vengano fatti quegli ulteriori sacrifici economici per avere una maggior garanzia di risultato salvezza…….come mi pesa dire queta parola per una squadra del nostro recente blasone !
    Da un pusto di vista di classifica invece questa sconfitta rappresenta la perdita di tre punti importanti nonche’ un tassello per la condanna di una diretta concorrente (guarda te cosa mi tocca dire…).
    Sul mercato la societa’ e’ sempre paurosamente ermetica, questo lo hanno ereditato bene da Marotta. Tempo fa mi spiegasti in trasmissione che Cassani e’ uno che gioca sulla destra….allora io ti domando : cosa ne penseresti di uno come Ziegler sulla sinistra con i moduli adottati da Delio Rossi ?
    A mio parere un centrale buono ed un “meglio di Eder” (quindi 2 pedine) potrebbero idealmente anche non bastare ma secondo me e’ molto importante rinforzare gli esterni poiche’, alla fine della fiera, i palloni arrivano da loro. Forse forse tra 2 esterni veramente forti e le 2 pedine che vogliono loro io sceglierei i 2 aesterni forti, per assurdo si intende. Cosa ne pensi ?
    Fiducioso in una tua risposta….

    Ti abbarccio

    Daniele

  6. MadMick ha detto:

    Ogni tanto il calcio mi sembra più finto del wrestling.
    Con Juve e Milan abbiamo giocato…vinto e pareggiato, ma avremmo anche potuto perdere senza per questo disperarci: una o due sconfitte ci potevano stare ma sarebbero comunque state frutto di buone prestazioni.

    La mia paura era che con il Siena non riuscissimo a costruire gioco per colpa di una squadra troppo difensivista, ma in realtà il vero problema è stata la mancanza di grinta, di cattiveria e di corsa!

    Quindi mi chiedo come sia possibile che questa sia la stessa squadra di 7 giorni fa!

    Detto ciò, continuo a non capire chi possiamo comprare e sono davvero poreoccupato per questo!

  7. danilo ha detto:

    BASTA UN SOLO INVESTIMENTO UNO SOLO……CASSANO .Con lui puoi anche fare a meno di un centrale e di qualsiasi altro innesto. Con lui hai risolto tutti i problemi.
    Lo so. Garrone perdona ma non dimentica…. Allora ti dico caro presidente, non dimenticare mai quanto è successo 2 anni fa perche’ non siamo ancora certi che la lezione sia servita a qualcosa. Meglio spendere 5 milioni oggi che perderne altri 40 il prossimo anno. Lasciamo questo onere ai cugini e sara’ una doppia goduria.
    Non stare a pensare chi prendere al centro o a sinistra, chi mettere al posto di Eder,
    o quando enrera’ in forma M:Lopez. Un solo nome per tutti i problemi. E forse vai anche a spendere meno di quanto possa servire senza Cassano

  8. Paolo1966 ha detto:

    Passano gli anni, cambiano i giocatori e gli allenatori ma in queste partite la squadra esprime il solito inno al vomito, squadra femmina che nemmeno la protagonista di Biancaneve sotto i Nani…
    Bravissimi ad addormentare la partita una volta passati in svantaggio, sfoggio di grande grinta dopo il fischio finale, distruzione di un nido di talpe nell’occasione (casuale) capitata ad Icardi per passare in vantaggio

  9. GipoSamp ha detto:

    La delusione supera la rabbia. Non è possibile che una squadra in lotta per la salvezza disputi una partita abulica come la Samp a Siena giochicchiando a passo di tango con fraseggi in laterale e retropassaggi. Occasioni da rete: il goal mangiatosi da Icardi e il solito tiro/passaggio di Poli al portiere avversario. Le dichiarazioni post partita di Delio Rossi mi hanno fatto cadere le braccia. Ammette che la squadra è stata pigra e a sua scusante invoca la mancanza di conoscenza degli uomini essendo trascorse solo tre giornate e che dovrà parlare con loro (Sic!). Che cosa aspetta che gli dicano? Caro Delio molti tifosi sanno che, molti-troppi giocatori sono di scarsa qualità, per cui sta all’allenatore mettergli del pepe in quel posto per farli correre e mordere i garretti agli avversari. Gli elogi dei media devono aver montato la testa alle nostre giovani promesse. Tuttavia a loro scusante c’è da segnalare la mancanza in squadra di qualche giocatore di esperienza e di buon spessore tecnico a centrocampo che sappia prenderli per mano, trascinare tutta la squadra e creare il gioco rifornendo le punte. La difesa va rinforzata immettendo anche dei centimetri o in alternativa dei marcatori che abbiano elevazione, poiché non è la prima volta che prendiamo goal di testa da polli come ieri. Romero sarà pure un nazionale, ma sembra brasato sulla linea di porta e lo pagano una paccata di milioni. La settimana scorsa ho letto elogi per aver recuperato Estigarribia e De Silvestri. Ma per favore, ieri si è capito perché non giocavano nelle squadre di provenienza. Eder non si regge in piedi ed è sempre per terra, senza contare che per essere un attaccante non vede la porta.
    Ieri ho letto una striscia che passava su di un’emittente che diceva: Cassano e Pazzini e poi chiunque. Aggiungerei anche Storari. La società continua a spendere milioni, ma dopo quei due giocatori, per fermarsi alla storia recente, non abbiamo più visto un gioco del calcio che abbia entusiasmato, ma solo calcio da: io speriamo che me la cavo, salvo ogni tanto un acuto di qualche singolo. Poli al Milan in cambio di Pazzini e uno scoop giornalistico da pendolino di Maurizio Mosca o da Zelig? Urgono acquisti di buon livello per evitare di finire nuovamente in B.
    Deluso e amareggiato al punto che neppure la sconfitta del Genoa mi è di conforto.

  10. Robby70 ha detto:

    Prima di tutto il buon Delio deve decidere con che modulo giocare e poi si può pensare a che giocatori comprare.Non si può provare durante la settimana il 3-5-2 e poi puntualmenmte scendere in campo con un 4-4-2.

  11. Daniele da Rapallo ha detto:

    P.S.
    Il Pescara ha pure Weiss e Modesto squalificati. Tale partita diventa odiosamente fondamentale !
    Potrebbe essere Weiss un obiettivo ?

    Mah !

  12. Crovo ha detto:

    Concordo con chi sostiene che se deve arrivare un giocatore solo, allora che sia per lo meno un attaccante.

    E’ elementare: se non segni, non vinci.

    E quindi, come ieri, spesso perdi…

    E questa squadra segna poco o non segna per niente.

    Con la voglia di investire della dirigenza, altro che Coutinho, Matri, ecc….

    Quelli ce li scordiamo.

    Io mi accontenterei di Fernando Sforzini.

    Costa un milione di euro…..

    Oltretutto in rosa manca una giocatore con le sue caratteristiche, da buttare nella mischia quando sei sotto e devi ricuperare.

  13. P. Solari ha detto:

    Peccato, un pericoloso passo indietro dopo 2 partite ottime, e fatto contro una squadra che la classifica da’ ultima ……. quindi siamo + scarsi ? No, ma e’ proprio in queste partite che la squadra si affloscia ( vedi Palermo ) e non se ne capisce la ragione. Davvero un peccato perche’ anche il punto veniva bene con tutti i pareggi della giornata; ed ora domenica tocca vincere PER FORZA contro una delle squadre che era indicata come tra le piu’ deboli ma che si e’ rinforzata.

  14. Fabrizio ha detto:

    io ho notato una preoccupante involuzione da parte di alcuni ” gioielli ” che appena sbattuti in prima pagina hanno subito dimostrato di avere la pancia piena.
    Mi riferisco ad Icardi e Obiang, su Soriano invece mi stupisco di come la società abbia potuto investire col prolungamento su un giocatore che mai e dico mai è stato determinante fino ad oggi.
    Di ieri salvo solo Gastaldello, Palombo e Poli che pur giocando un pò defilato ha messo quella voglia e grinta che avrebbero dovuto mettere tutti.
    Peccato infine per la baruffa finale, evidentemente ci sono delle frizioni tra ex staff tecnico e società che noi semplici tifosi non conosciamo.
    Calendario alla mano, il prox turno dovrebbe essere favorevole a noi ( sempre che si riesca a fare risultato col Pescara ), speriamo bene.
    Un saluto a tutti

  15. Paolo1968 ha detto:

    Nonostante io segua il calcio da 36 anni, non mi ritengo un grande intenditore, anzi… ma conosco la samp come un marinaio il mare o un montanaro la montagna e alla fine di Samp – Milan sapevo (e ho detto a chi mi conosce) che ieri avremmo perso…
    Speriamo che la sconfitta sia servita:
    – ai giocatori, che capiscano che senza grinta non vanno da nessuna parte, anche perché non sono campioni così affermati
    – alla società, che non ritenga l’organico completo. Non lo è per niente e là davanti mi preoccupa mostruosamente, non solo come realizzazione, ma anche e soprattutto come costruzione di gioco volto a far male agli avversari
    – ai tifosi (alcuni e non pochi), che erano già partiti per voli pindarici…. tutti uniti, testa bassa, soffriamo insieme, che ce ne sarà per tutti.

  16. Dorianodoc ha detto:

    Grande Luca, tre acquisti, ma di quelli TOSTI!!!! Se non segni è chiaro che prima o poi la peretta ( anche scema) la prendi. E’ una delle tante regole non scritte del calcio. Ora davanti chi abbiamo che possa andare in doppia cifra? NESSUNO. Maxi Lopez non è mai stato un bomber da ” grandi numeri” ( se no il Milan se lo teneva ben stretto, e pure il Catania), Eder grande tecnica, e per la B certamente un crack, ma in A la porta la vede col binolo al contrario. Resta Icardi, ragazzo di ottime speranze, ma non certo pronto a sostenere tutto il peso dell’attacco. A gioco lungo rischi di bruciarlo. In difesa il migliore è Palombo ed è detto tutto. Non per il valore del calciatore quanto per il fatto che è stato riciclato in un ruolo non suo, ma vicino ai Rossini, Costa o Berardi è un fenomeno! Resta il fatto che tra una decina di giorni il mercato chiude, non si è ancora preso nessuno e i pochi nomi che circolano fanno venire i capelli dritti. Cari vpv e compagnia bella (”???) un briciolo, solo un briciolo di orgoglio ce l’avete o no? Capisco non competere con Juve o Inter, ma almeno col Catania!!!!!!!!!!!!

  17. Gabri 72 ha detto:

    Come ben hai evidenziato ( molle , pigra , pancia piena ) , urge un bel lavoro nella testa dei giocatori , se si vuole raggiungere la salvezza certo 2/3 acquisti sono necessari ma è anche vero che questa squadra ha tutto per salvarsi se impara a giocare con la giusta mentalità ! Per intenderci SE ieri avevi 3 rinforzi in squadra ( non CR7 messsi e silva ) si sarebbe vinta la partita ? non penso se gli altri 8 ci danno di ” mollo “

  18. Elio ha detto:

    Grande Luca , condivido in pieno tutto quello che hai scritto ; ritengo altresi che Sensibile primo colpevole la squadra che doveva salvarsi con largo anticipo non e’ stata allestita ,forse la paura di retrocedere e i 40 milioni persi per un anno di B non sono stati sufficenti.
    questa e’ una squadra che cosi com’e rischia grosso
    occorre intervenire subito
    nessun centrocapista sa tirare in porta e segnare
    nessuna qualita , nessun giocatore davanti in grado di saltare l’uomo e creare la superiorita ‘ numerica.
    avevi ragione quando anni fa sostenevi che per sostituire Cassano non bastavano 5 giocatori….
    5 da 500 mila euro l’uno fanno il costo di Antonio a 2500
    ti abbraccio
    Elio

  19. robmerl ha detto:

    Ho visto la stessa Samp del peggior Ferrara: sempre in ritardo sulla palla, niente gioco sugli esterni e poi, soprattutto nel finale, quando occorreva lucidità per tentare di raddrizzare la partita, quei lanci lunghi da dietro che sono palle regalate all’avversario e un segnale inquietate di mancanza di idee. Spiace dirlo, ma ieri ha sbagliato – e di grosso – anche Rossi, rinunciando al fruttuoso 352 per un 442 che costringe Poli (unico tiratore della partita!) a un lavoro massacrante e improduttivo sulla fascia, e rende del tutto inutile Estigarribia, che funziona solo a sinistra.
    Aggiungo che il rientro del bomber (?) Lopez potrebbe risolvere il problema del gol solo se ci fosse gente in grado di crossare dal fondo. Io ne vedo poca!!

  20. Alex57Samp ha detto:

    Vedere una Samp così rinunciataria e, oserei dire, rassegnata in partenza al “primo non prenderle…..”, fa venire rabbia. Le due positive partite con Juve e Milan hanno temporaneamente nascosto i veri problemi di questa squadra.
    La rosa dei giocatori è carente come qualità e non solo come quantità .
    Non c’è nessuno che “veda” la porta ed il ritorno di Maxi Lopez non credo serva a migliorare le cose. Non serve un “sosia” di Eder, ma serve uno che faccia gol.
    Occorre anche un difensore di fascia che sappia crossare in corsa : cosa che i nostri non sanno fare. Occorre inoltre un esterno alto (destro) per riportare Estigarribia sulla sinistra. Vedere Poli fare l’esterno è un insulto alla logica.
    Purtroppo i giocatori che vengono accostati alla Samp nel calciomercato di riparazione sono minestre riscaldate (Lucchini) oppure di basso profilo e servono a rimpinguare la rosa medesima, ma non la migliorano di certo qualitativamente. Occorrono almeno 3 acquisti che siano validi e non “ravatti”.
    Un appello ai dirigenti : con la solita politica del risparmio un altr’anno siamo di nuovo a giocare al sabato.
    Forza Samp

  21. matteo84 ha detto:

    4 punti con juve e milan ci hanno fatto solo male……….bisogna comprareeeeee……..ma non comprare MALE come al solito, mancano i titolari in questa squadra, stanno giocando solo delle riserve, controfigure di veri giocatori……..Zarate, Cassano, Ristovsky Angelo De Ceglie comprate qualcunooooooo maledetti tirchi……….

  22. Saverio ha detto:

    Che delusione, caro Luca. Una partita regalata, una squadra molle e rinunciataria, che sembrava quella di tante gare della gestione Ferrara. Dunque, se ne deve concludere che – indipendentemente dal tecnico, dal modo di giocare e dagli scompensi strutturali della rosa a disposizione – questa squadra è anche caratterialmente labile, incapace di conservare la necessaria intensità per tutte le partite. Il guaio è che continuiamo a perdere gli scontri diretti -tocchiamo ferro per domenica prossima- e adesso ci ritroviamo nel bel mezzo della bagarre. Delio Rossi, ieri sera, ha detto che la sterilità offensiva non dipende dagli attaccanti in organico, ma io non sono convinto. Fossi in Edoardo Garrone, farei uno sforzo senza pensarci due volte e prenderei anzitutto un attaccante di qualità. Ma chi? Hai qualche idea, qualche nome?

  23. blackdragon3 ha detto:

    Come sempre il mercato, che esso sia estivo o invernale,viene gestito malissimo,come se gli errori del passato non avessero insegnato nulla.Se una squadra perde 7 partite di fila,stabilendo il record negativo societario,se è la peggior squadra alla voce tiri effettuati nella porta avversaria di tutta la seria A,dovrebbe come minimo far riflettere la dirigenza di aver allestito/avvallato una rosa inadeguata,incompleta ed inesperta per la categoria.Ora se l’intenzione dei Garrone è quella di rimanere in serie A,(regalare Pozzi ad una diretta concorrente pare alquanto masochista)visto che non l’hanno ancora fatto,è quello di acquistare una punta titolare(consiglio di rimandare al mittente Maxi Lopez,che se non torna in forma ci lascera’ con 2 attaccanti soli).Per concludere una domanda sorge spontanea:come diamine fa Preziosi a vendere qualsiasi giocatore anche il piu ciuccio e la Sampdoria a non venderne (e non svendere) almeno 1????

    • Dorianodoc ha detto:

      Il problema, caro black, che quelli che noi consideriamo errori, loro li considerano il meglio di quello che la nostra “società” può fare. Siamo messi bene……..

  24. peter ha detto:

    Lo sapevo.
    Esaltazione per i risultati fortunati ottenuti contro la juve, papere di buffon incluse, e milan che aveva 120 minuti sulle gambe…e oggi ci svegliamo in piena corsa per la b e senza uno straccio di movimento sul mercato.
    Poche parole: non segnamo se non di c@lo e pure il nuovo messi icardi ritorna sulla terra ciccando a 5 centimetri dalla porta, e non e’ la prima volta…
    Solita storia: con rossi non cambia nulla, il problema sono i giocatori.
    Anche ferrara faceva sfracelli con le grandi e schifo con le piccole…cosa e’ cambiato ? nulla e la proprieta’ non spende un euro per puntellare un organico insufficiente per restare in A, i pochi nomi che circolano fanno ridere i polli; abbiamo bisogno di un centrale titolare, di un esterno, di uno che innesti le punte e una punta…ma non mezze figure ai margini altrove, devono cacciare fuori i soldi o torniamo in b o pensano di risolvere i problemi con lopez, che mai ha seganto tanto, fermo da 3 mesi ?
    E vedremo col pescara che si chiude a riccio se riusciamo a segnare senza uomini in grado di creare superiorita’ numerica.
    Ci stanno riportando in b.

  25. trevor1965 ha detto:

    Ciao Capitano,come sempre la tua disamina è completamente obiettiva e giusta,ma i tre rinforzi di cui parli tu mi sembrano difficili da ottenere,se l’esterno deve essere alla Maggio,la seconda punta meglio di Eder e il centrale di difesa al livello del Gasta,la vedo dura.Di Maggio non ne vedo in giro ,centrali di difesa ne vedo pochi mi sembra una categoria in vie di estinzione,forse tra tutti sarebbe più facile arrivare alla seconda punta,visto che di insoddisfatti in giro ce n’è abbastanza.Riguardo alla partita di ieri io penso che da come poteva aver caricato i giocatori per quanto ci teneva e per i trucchi e mezzucci vari a cui sarebbe stato disposto a ricorrere Iachini piuttosto di prendersi una rivincita a costo di finire in rissa come è successo istigando Il Gasta e con falli da assassini come su Romero già il pari sarebbe stato un miracolo altro che Juve o Milan e credo che già domenica potremmo già rifarci,se sappiamo far tesoro della botta subita,il mister saprà catechizzare i nostri ne son sicuro,difatti se non erro ne Romero ne il Gasta son stati squalificati,purtroppo le provocazioni per una partita simile erano prevedibili.Con tutto questo io resto grato a Iachini che l’anno scorso ci ha acchiappato per i capelli e riportati in A e ancora sto pensando a come Sensibile abbia potuto combinare tutti sti casini che ancora ci portiamo dietro gli strascichi e chissà per quanto ne avremo……….Doria forever!!!!

  26. Ivan ha detto:

    Ciao Riccardo….orgoglio Samp

  27. Luca Pavia ha detto:

    Addio a Riccardo Garrone, uomo spigoloso ma d’onore. La sua impresa piu’ importante (dal punto di vista sportivo) non il quarto posto bensì il salvataggio della Samp dal fallimento. Ora si capiscono molte vicende che ai più risultavano indecifrabili..
    Spiace doverlo constatare in questo modo. Sic transit gloria mundi. Adesso riposa in pace.

  28. Max1964 ha detto:

    Ciao Presidente, sei stato grande ti è mancato solo vincere qualcosa di importante come il tuo grande predecessore, mi hai fatto un po’ arrabbiare quando mi hai svenduto i gemelli, pero’ ora forse capisco tante cose…Sarai sempre nei nostri cuori grazie di tutto.

  29. Federico 10 ha detto:

    ADDIO PRESIDENTE………………….

  30. Daniele da Rapallo ha detto:

    Caro Luca, tralasciando i temi di calcio giocato e calciomercato (i nomi usciti oggi sul secolo fanno drizzare i capelli….Dionisi, Lucchini…) vorrei approfittare di questo spazio per unirmi al cordoglio generale.
    Intanto, come tutti, ho molto apprezzato la decisione di Giovanni ieri sera di interrompere gradinata nord per dedicare la puntata alla scomparsa del presidente; se puoi ringrazialo anche da parte mia quando lo vedrai a Primocanale.
    Vorrei, nel mio piccolo, porre attraverso questo blog anche le mie piu’ sentite condoglianze alla famiglia. Non saro’ certo l’unico a dire che piu’ che un uomo di calcio se ne e’ andata una persona carismatica ed assolutamente importante per la citta’ di Genova, grazie a tutte le iniziative benefiche e culturali (una su tutti Carlo Felice) da lui portate avanti. Come molte persone colpite da questo genere di malattie ha dovuto subire un autentico calvario che oltretutto contribui’ in discreta percentuale, secondo me, alla retrocessione dovendo lui rinunciare a seguire assiduamente le vicende societarie; questo la gente lo deve sapere e considerare.
    Di Paolo Mantovani conservo un ricordo di quando ancora i calciatori (tra cui tu) uscivano a piedi dalla salita lato distinti (ove spesso li aspettavano le mogli) per poi recarsi da Edilio a prendere la macchina o da bere. Ricordo un Paolo Mantovani stringere affettuosamente la mano ad un mio fratellino allora piccolo che era andato a salutare il Presidente.
    Di Riccardo Garrone ricordo anche per lui la signorilita’ e quel suo modo elegante ma deciso nell’esprimersi; lo ricordo correre per il campo di Marassi dopo i primi traguardi e nelle presentazioni della squadra. Sono contento che Edoardo, che tanto gli somiglia, possa [portare avanti oltre che la squadra anche tutto il mondo Erg e le iniziative di famiglia.
    A risentirci in momenti migliori…

    Daniele

  31. robmerl ha detto:

    Era burbero, severo e un po’ tirchio, ma era un galantuomo e ha fatto tantissimo per la Samp e per il calcio. E quando muore un galantuomo, è uno di meno.
    Grazie Presidente!

  32. Daniele da Rapallo ha detto:

    Caro Luca,
    Parlano di Contini del Siena.
    A me risulta che sia mezzo grammo, nel senso : migliore di Rossini (ci vuole poco) ma peggiore di Gastaldello (che non e’ Thiago Silva). Certamente meglio un Contini motivato che un Silvestre demotivato…..ma si parlava di giocatori che alzassero un po il tasso tecnico della squadra.

    Cosa ne pensi di questo giocatore che sicuramente conoscerai ?

    Grazie mille

    Daniele

COMMENTIAMO QUI LE PARTITE

Cari amici, poiché il ritmo, soprattutto notturno, delle partite sarà incessante e con Gradinata Sud sarò sempre in diretta per [&hellip

SI RIPARTE. VERSO DOVE…

La Sampdoria riparte dalla doppia trasferta, a Milano e Roma. Di peggio, per una squadra che deve salvarsi, non poteva [&hellip

UN CALCIO AL VIRUS

Europei rinviati al 2021 e dunque spazio per concludere i campionati nazionali e le coppe internazionali entro giugno. E’ questa [&hellip

STOP AND GO

E adesso? E’ questo l’interrogativo che il mondo del calcio, dirigenti, calciatori, tifosi e giornalisti, si è posto al fischio [&hellip

Search

Articoli recenti

Commenti recenti

Archivi

Categorie

Meta