Terremoto e nuovo corso

18 Dic 2012 by Luca Pellegrini, 116 Commenti »

Spenderò poche parole in seguito al vero e proprio “ribaltone” in casa Sampdoria.

Ferrara via, il tecnico paga colpe proprie e non. Decisivo l’atteggiamento tenuto nelle ultime settimane, a mio avviso troppo incartato su problemi che Ciro conosceva da quando è arrivato. Lamentare la mancanza di elementi può esser legittimo, diverso e sbagliato è continuare a sottolineare come tanti giovani possano far rima con discontinuità. Per non parlare delle esternazioni nel dopo gara col Catania, specie quelle relative all’arbitraggio. Anche perché la Samp, diciamocelo, a Catania ha perso per colpe proprie.

La rosa scarna e mal costruita grava però molto sulle responsabilità di Sensibile, ormai da settimane esautorato e arrivato al limite nel momento in cui la sua opinione non ha pesato nella scelta del cambio del tecnico, decisione arrivata in sinergia tra il vice presidente Edoardo Garrone e Rinaldo Sagramola. L’ormai ex diesse a conti fatti ha lasciato ampiamente a desiderare: due campagne acquisti e mezzo toppate (quella estiva in B, la spendacciona anche se alla fine efficace a gennaio in B per finire con quella disastrosa della scorsa estate), pochi rapporti con altri club in vista di gennaio, linee comunicative e strategiche lontane dalla proprietà, troppi esuberi in rosa lasciati a bilancio del club.

Ora il futuro: il nuovo tecnico Delio Rossi e il nuovo diesse Carlo Osti. Con loro scompare il binomio (già proposto con la coppia Sensibile-Atzori e con Sensibile-Ferrara) tecnico giovane-dirigente giovane. L’esperienza e il curriculum di entrambi fanno ben sperare. A Rossi il compito di riscattarsi dopo la brutta parentesi di Firenze: il tecnico dovrà lavorare molto e dare gioco alla squadra. Poi arriva il ruolo di Osti: l’ex Lecce e Atalanta dovrà operare in modo corposo e qualitativo sul mercato, attivando i rapporti incrociati che la sua carriera gli ha fatto tessere con i vari club.

Nuovo corso insomma, con la proprietà che ancora una volta ha mostrato voglia di rimettersi in gioco. E alla fine credo che il cambio arrivi nel momento giusto: con la Lazio sarà dura e Rossi valuterà il gruppo, poi nella pausa tanto lavoro sul campo e nei tavoli del mercato per ottenere lo scudetto blucerchiato di questa stagione, ossia la salvezza.

Un abbraccio a tutti!

116 Commenti

  1. peter ha detto:

    Solita storia.
    Dopo Marotta non ne hanno piu’ imbroccata una.
    Esonerano ferrara solo quando si liberano di iachini,per questioni di poche migliaia di euro, tra le altre cose lo esonerano dopo due sconfitte e non dopo 7, siamo allo sbaraglio totale.
    Ora arriva un tecnico che ha fallito a firenze e che da il meglio di se quando prende le squadre a luglio e un ds retrocesso/esonerato negli ultimi due anni a bari e lecce.
    Non vedo come possa rossi risollevare una squadra che dovrebbe essere rivoltata in difesa con tre giocatori su quattro, e pure il portiere fa ridere, e in attacco con una punta che segni e un esterno titolari.
    A gennaio o fanno una rivoluzione costosa, a gennaio trovi ben poco se vuoi vivacchiare con prestiti e scambi di pacchi, o il destino e’ quello di tornare in b.
    Ho paura che ci torniamo.

    • blackdragon3 ha detto:

      Imbroccare l’avevano imbroccata,Gasparin secondo me è anche meglio di Marotta,purtroppo fu messo alla porta ed ancor oggi mi domando perchè,sul fatto dell’esonero di Ferrara concordo appieno,avvenuto solo grazie a Iachini,che se non veniva ingaggiato dal Siena con la Lazio avremmo ancora sulla panca Ciro Ferrara.Il portiere lo abbiamo ed è DaCosta,non sarà Buffon ma sicuramente è atleta serio ed uomo umile qualità molto rare al giorno d’oggi,la partita con la Lazio dara’ indicazioni su come agire sul mercato spero.Ma fondamentale sara’ aver concluso le operazioni in entrata prima della doppia sfida Siena/Pescara fondamentale per la permanenza in A altrimenti sara’ dura.

    • danilo ha detto:

      Forse hai sbagliato forum …….
      i bibini sono da un’altra parte

      • peter ha detto:

        storia vecchia, cambia disco pappagallo.
        chi non si allinea, chi non fa da zerbino alla proprieta’ e’ un bibino.
        chi asseconda anche ogni scelta assurda crede di essere in diritto di meritare l’oscar del tifoso modello.
        Me ne frego altamente e continuo a scrivere quello che penso.

    • nello caccavale ha detto:

      E’ vero ,Marotta é stato un grande,però cavolate ne ha fatte anche lui,gli “esodati” Padalino e Semioli erano suoi acquisti,uno peggo dell’altro e poi ricordiamo Fornaroli ,Marco Rossi, Simone Inzaghi,lo stesso Dessena pagato 3.000.000 milioni di euro per la metà!!!!!,tra l’altro tutti con contratti lunghissimi, e parecchi altri che non sto qui a scrivere e dei quali non ricordo neppure più il nome da tanto erano campioni. Quindi non è tutto oro quel che luccica….un altra cosa :ora che finalmente Delio Rossi è qui ,dopo che tutti lo volevamo ,non va bene ,se non avessero licenziato Ferrara non sarebbe andata bene….ma ragazzi non vi va mai bene niente!

  2. pier58 ha detto:

    Finalmente non sentiremo più parlare l’uomo del carro.
    Hai ragione caro capitano Ferrara paga anche colpe non sue, ma ti faccio una domanda, la campagna acquisti di giugno come è avvenuta?
    Sensibile ha comprato i giocatori ed ha detto a Ferrara”ecco questi sono quelli che devi allenare” oppure è stata concordata anche con l’allenatore?
    Nel primo caso Ferrara non avrebbe nessuna colpa, ma nel secondo caso anche Ferrara ha la sua bella fetta di colpa.
    Comunque sono contanto dell’arrivo di Delio Rossi mentre non sapendo di Carlo Osti forse tu mi puoi dare un giudizio.
    Grazie e Buon Natale

    • Luca Pellegrini ha detto:

      ciao pier,

      campagna acquisti estiva toppata, sono d’accordo con te. le responsabilità vanno ripartite, forse Sensibile ha qualche pecca in più.

      bene la coppia rossi-osti: esperienza, carattere e sinergia. credo abbiano tutte le carte in regola per fare bene.

      saluti!

  3. the Nightmare ha detto:

    Caro Capitano,
    Scrivo abbastanza di rado su questo blog.
    Io credo che ci siano moltissimi aspetti da tenere in considerazione, non soltanto i fatti piu’ eclatanti e recenti legati all’uscita di scena di Ferrara, Sensibile e Teti, la cosiddetta rivoluzione, secondo me parte da ben piu’ lontano.
    Facendo una breve analisi storica, possiamo sicuramente affermare che i risultati piu’ interessanti si sono verificati, da quando Garrone ha acquistato la Sampdoria ancora in Serie B, nell’epoca Marotta. Il primo colpo al cerchio (negativo) e’ stata l’uscita simultanea di Marotta e Delneri, con l’ingaggio di Gasparin, Tosi e Di Carlo.
    In quel momento forse la Societa’ ha preso una decisione piu’ di cuore che di testa, vuoi per dissidi interni, vuoi comunque per cercare di dare una svolta, fatto sta che non c’e’ stato nemmeno il tempo di poter capire quanto buono fosse l’operato di Gasparin che lo abbiamo visto uscire di scena. Poco prima la faccenda Cassano. Poco dopo l’uscita anche di Pazzini e la serie di compravendite invernali a cura di Tosi, Cavasin, eccetera (le faccende su Guastoni). Serie B.
    A quel punto la Societa’ a mio modo di vedere e’ stata incredibilmente brava, o fortunata, ad iniziare una rivoluzione interna che comunque e’ stata abbastanza efficace. Dentro Sensibile e Teti, fuori Tosi. Dentro Atzori, fuori Cavasin. Nonostante pure un inizio campionato scandaloso, c’e’ stata la promozione, figlia soprattutto di Iachini. E l’uscita di scena di Guastoni. E gran soldoni investiti dai Garrone a fronte delle perdite dovute alla discesa.
    Quest’anno, le premesse erano sicuramente migliori di quello che e’ stato visto finora.
    Sensibile e Teti di fatto si erano guadagnati la conferma sul campo (a dirla tutta, se la sarebbe conquistata pure Iachini…..), ma abbiamo avuto una parvenza di un grosso salto avanti (Benitez), una scelta comunque buona fatta su Ferrara, una discreta campagna acquisti peraltro inspiegabilmente infruttuosa piu’ per l’indolenza di alcuni elementi che per il capitale investito. E Sagramola come nuova figura a completamento dei quadri aziendali. Da non trascurare, infine, la decisa entrata in scena di Edoardo Garrone e la progressiva uscita di Riccardo.
    Ora, io credo che il rapporto tra la Societa’ e Sensibile fosse alla frutta. Tra la tifoseria e Ferrara pure.
    A mio modo di vedere, Edoardo Garrone ha adottato le tecniche di management che provengono dalla sua cultura industriale ed ora sta alla finestra, impazientemente attendendo i risultati.
    A gran voce il popolo invocava l’uscita di Sensibile? Ecco, il popolo ora e’ stato accontentato.
    A gran voce il popolo invocava l’uscita di Ferrara? Ecco, il popolo ora e’ stato accontentato. Pure ingaggiando uno degli allenatori preferiti dalla tifoseria. Se proprio parliamo di “braccino corto”, avremmo rivisto Atzori o Iachini. Quindi e’ vero che Edoardo e’ stato stratega nell’attendere il nuovo incarico di Iachini per liberare un posto ed assumere un allenatore, ma che cosa gli si deve rimproverare?
    Osti e’, comunque per me, un’incognita, vedremo gia’ a Gennaio.
    Ecco, a proposito di Gennaio, sono altresi’ convinto che, indipendentemente da quanto si verifichera’ gia’ dalla prossima giornata, i Garrone investiranno, investiranno anche molto per recuperare posizioni.
    Davanti a tutto questo, io non mi sento affatto di condannare i Garrone, anzi sono da ringraziare: hanno dato soddisfazione pressoche’ totale a chiunque chiedesse diversi atteggiamenti e setup societari. Hanno investito e continueranno a farlo, peraltro sulla propria pelle.
    Ora stanno giustamente alla finestra ad attendere i risultati.
    Saluti.

  4. Alessio ha detto:

    Concordo pienamente ma condivido anche la tesi espressa ieri sera da un’altra emittente locale, e cioè il fatto che questa scelta non è arrivata nel momento più indicato. Probabilmente sarebbe stato più opportuno effettuare questa scelta dopo le famose sette sconfitte di fila.

  5. Renzo ha detto:

    Tanto per sdrammatizzare un po’, la prima battuta che mi viene in mente è: “La Società si è subito messa all’opera sul calciomercato di riparazione. Per dimostrare lucidamente al nuovo allenatore Rossi il pieno appoggio, è stato definito il primo acquisto: Ljajic!!” Scherzi a parte, la decisione è giunta veramente in un momento inaspettato. Passata la bufera delle 7 sconfitte consecutive e i continui attestati di stima di Edoardo Garrone (“Ferrara intoccabile, con lui c’è un progetto a lunga scadenza”) credevo davvero che Ferrara completasse la stagione. Penso anch’io che paghi colpe non solo sue, benché nella confusione mentale generalizzata certe scelte ci hanno lasciato quantomeno perplessi. Per quanto riguarda Sensibile, non ha mai legato con l’ambiente; le campagne acquisti sono sotto gli occhi di tutti, anche se dobbiamo dargli atto che in serie A ci siamo arrivati.
    Ora avanti con Delio Rossi, che sarebbe stata la scelta (sulla carta) migliore e più auspicata se fosse avvenuta a luglio scorso. E’ indubbiamente un ottimo tecnico ed è benvoluto dalle tifoserie con cui ha avuto a che fare. Spero soltanto che il brusco divorzio dalla Fiorentina non abbia lasciato strascichi e spero che, in concerto col nuovo d.s. Osti si riescano a fare quei 4/5 acquisti indispensabili per una salvezza tranquilla. Forza Doria!

  6. Daniele da Rapallo ha detto:

    Caro Luca, ottima analisi edi io aggiungerei che per comprendere il presente bisogna anche ricapitolare e conoscere la staoria (in questo caso recente).
    Quando il presidente padre si ritrovo’ la Samp allora sul groppone ebbe la fortuna di trovarsi un certo Marotta come DS che poi con gli anni, crescendo professionalmente e tecnicamente, assunse ruoli ancor piu’ decisionali contornandosi di gente come Paratici che ben lo hanno coadiuvato per fare tanti anni di nozze ben riuscite coi fichi secchi e, guardando prima l’uomo che il giocatore, riusci’ a fare bene mercato e risultati tranne poche ecezzioni. Non dimentichiamoci che al suo posto doveva arrivare Tosi e che fu il primo a scrivere un contratto di codice etico comportamentale da far firmare ai giocatori, copiato poi dagli altri club.
    Nei suoi anni difficilmente e’ stato sbagliato un tecnico.
    Dopo il quarto posto alcune figure interne (che poi fecero piu’ danni della grandine) contribuirono a remare contro Marotta insediando il tarlo sulla proprieta’ che i meriti li prendeva tutti lui e non la societa;. Questo mi e’ stato detto da importanti fonti che perlomeno io ritengo attendibili. Forse altrimenti non sarebbe andato alla Juve dietro adeguato compenso.
    Ora ci ritroviamo uno di quei tecnici che dopo Mazzarri e Del Neri ti insegnano a giocare a pallone ed un DS con piu’ esperienza. Speriamo bene.
    Certo e’ che la causa di tutti i mali e’ stato affidarsi per la A ad un DS che si deve ancora fare…..la dipartita di Marotta lascia ancora strascichi.
    Questa accoppiata, sulla carta, da piu’ affidamento anche per un progetto futuro cominciando ad azzeccare un mercato di Gennaio per noi troppo importante ai fini della tranquillita’. Cosa ne pensi ? Sono convinto che alcune cose risultano anche a te ed ai giornaliti sportivi, anche se forse spesso non si posssono dire.

    Ti saluto con simpatia..
    Daniele

    • Luca Pellegrini ha detto:

      ciao daniele, analisi assolutamente condivisibile la tua. sull’accoppiata ds giovane-tecnico giovane ho da sempre espresso le mie perplessità.

      oggi non è più così, speriamo di raccogliere i frutti.

      un abbraccio!

  7. Enrico ha detto:

    Buongiorno Luca,
    la butto lì… ma vista la situazione attuale, pensare a Palombo in marcatura al posto di Rossini è una bestemmia? Mi farebbe piacere sapere cosa ne pensi.
    ciao
    Enrico

  8. Paolo1966 ha detto:

    Col passaggo di consegne tra Garrone Senior e Junior noto a livello operativo una maggiore verve del secondo che non ha esitato ad intervenire senza pensarci troppo quando le cose prendevano una brutta piega: sostituzione di Atzori prima e Ferrara poi, iniezioni di soldi a sistermare il mercato, inserimento di un DG sopra un DS molto convinto ma troppo inesperto o troppo poco capace.
    Oggi c’e’ l’allenatore che tutti volevano, un DG che sa fare il suo mestiere e un Ds esperto. Il Presidente di oggi, come detto, e’ piu’ attivo ed interessato del padre. Mi sento di poter dire che questa e’ veramente l’architrave su cui cercare di tornare in alto (non so quanto perche’ i confini sono labili) o comunque, come disse qualcuno, “non doverci piu’ preoccupare della lotta per la salvezza”…
    Il primo passo e’ quello di tappare qualche buco e sistemare qualche esubero e non dover piu’ giocare con quattro centrali dietro e cinque centrocampisti centrali davanti…

    Parlando di calcio vedo in crescita Nenad Maurito (anche se deve imparare ad essere piu’ freddo sottoporta) e Tissone.
    In lieve calo Pedro e Poli.
    In deciso calo Maresca e Rossini (cui farebbe bene un po’ di riposo per non finire come Volta che aveva paura anche della sua ombra, a proposito, che fine ha fatto?).
    Eder deve poter giocare piu’ avanti per essere meno fumoso e piu’ decisivo. Il portiere non l’ho mai capito e non lo capiro’ mai

    Luca, secondo te come li fara’ giocare il mister contro la Lazio e, sempre secondo te, col mercato alle porte, su quale schema si basera’?

    • marco ha detto:

      non sono in accordo con te.
      il padre ci ha preso in B pieni di debiti, ha scelto il Marotta e ci ha portato fino a giocare la champions, finale coppa italia,4 posto..

  9. edmònd dantès ha detto:

    Caro capitano,
    i disastri di Sensibile sono sotto gli occhi di tutti , la piazza non ha il polso della Società ma i suoi umori sovente hanno un suo perchè….in questo caso il DS non era sopportato dalla stragrande maggioranza dei tifosi oltre che per le campagne acquisti allucinanti anche per un atteggiamento che in genovese viene definito”lepegoso” ed arrogante.
    Ferrara ha solo subito una situazione in essere con colpe e sfortuna perche troppi sono gli assenti in contemporanea però….ci ha messo anche del suo.Speriamo che la ruota ora giri in modo diverso,
    Auguri di buon Natale e…forza SAMP!!!!

  10. Rivers ha detto:

    Ciao grande Capitano!
    Delio Rossi, personalmente, è dal dopo Del Neri che lo sogno per la nostra panchina, per cui sono decisamenet soddisfatto.
    Il problema di Ferrara non sono stati tanto i punti fatti. Ma il gioco. Si disse che non si voleva proseguire con Iachini perchè l’idea del club era risultati attraverso un buon calcio. Ecco, qua si è fallito al 90%.
    E’ bastato qualche infortunio per fare uscire una vena dell’ex mister difensivista ad oltranza, quel 4-51 talvolta 4-6-0 no si poteva più vedere. I ragazzi giocavano impauriti.
    Non si può puntare sui giovani e egare loro l’indole sbarazzina, costringendoli al tutti dietro. Se punti sui ragazzi, li fai divertire giocando al calcio; magari con la Juve perdi 5-0, ma con l’Udinese in csa fai i tre punti divertendoti.

    Dubbio Osti: ti che sei nell’ambiente… è uno bravo e stimato? Il curriculum non fa impazzire…..

    Blucerchiatamente
    RIvers

  11. Paolo1968 ha detto:

    Pur non volendo accanirmi contro Ferrara e riconoscendo che diversi problemi non sono causa sua (su cui comunque avrebbe dovuto alzare la bandierina al momento dell’ingaggio), spero solo che Delio Rossi insegni a comportarsi almeno sui calci piazzati passivi: ogni volta che ce n’è stato uno ho perso 1 anno di vita. E non credo che lì centri l’età del giocatore, quanto l’impostazione dell’allenatore.
    Una domanda al Capitano: Luca, se tu e i tuoi compagni (i giovani) degli inizi della Samp d’oro aveste avuto un allenatore tipo Ferrara (ovvero con poca esperienza), avreste avuto carriera uguale? Non è una domanda polemica, sia chiaro.

  12. Luca ha detto:

    Reputo Delio Rossi un grande allenatore, peró l’unica perplessitá che ho é legata al fatto che lo vedo molto piú adatto a partire con un progetto a giugno e non in corsa a novembre.

    Vorrei avere una tua opinione a riguardo capitano.

    Un saluto da Valencia Blucerchiata!!!!

    Forza Samp

  13. sampdorianamente ha detto:

    Umanamente mi spiace un pò x ciro, sono contento di non avere + sensibile. SONO STRAFELICE DI DELIO perché x me é uno dei migliori allentori x il nostro livello. mi piace osti in accoppiata con sagramola ottimo ad e un buon ds che lavora nell’ombra come con marotta.

  14. Ale ha detto:

    Ciao Capitani,
    Io sono contento per l’arrivo di Delio Rossi..
    Ciro Ferrara non si è dimostrato all’altezza: in primis ha avallato la campagna acquisti, e se un allenatore si dichiara aziendalista non può poi rinnegare gli acquisti dopo solo un mese, De Silvestri ed Estigarribia non sono certamente 2 campioni ma di certo non inferiori a i fuori ruolo Mustafi ( centrale di difesa schierato terzino) e Soriano ( centrocampista centrale schierato punta esterna).
    Poi sinceramente l’arroganza di Ferrara non era molto nello stile Samp, la sceneggiata con Maran per esempio , nela giornata del SampVillage a Catania con 500 bambini allo stadio da Siracusa, sono sicuro abbia avuto il suo peso nela decisione dell’esonero.
    A Ferrara consiglio di farsi le ossa in B o in C, perché ha fallito alla Juve e ora alla Samp..ha solo fatto bene con l’Under 21 più forte degli ultimi anni con i vari: Insigne, Immobile, Destro, El Shaarawi, Verrati , Florenzi, De Sciglio e Santon

  15. Andresamp76 ha detto:

    Ciao grande capitano !!
    Spero solo non sia tardi X Osti…
    Riuscirà in poco tempo ad avviare trattative e contatti
    x trovare le pedine giuste che possono servire a mister ?
    Benvenuto Delio finalmente le ns. Strade si incrociano spero si
    Ricorderà l’applauso che gli abbiamo fatto dopo la finale di coppa
    Buona fortuna Ciro non abbatterti…

  16. New York ha detto:

    Speriamo bene.

  17. anto ha detto:

    speriamo bene perchè in serie A alla Samp i cambi in corsa non hanno portato mai nulla di buono (vedi Spalletti e Di Carlo). Comunque la logica portava a ciò, Rossi è un buon allenatore Osti invece non lo ricordo particolarmente come DS ma solo come calciatore.
    Ora una buona campagna di riparazione è doverosa in quanto la rosa a disposizione è alquanto mediocre e ci sono carenze in due reparti su tre. Ferrara a delle attenuanti (vedi calciatori) ma non si è visto uno straccio di gioco solo difesa e ripartenze, e la sua gestione della squadra non mi è piaciuta.
    Ora una domanda per il capitano, secondo te come lo vedresti Cassetti terzino dx, Lucio centrale, Mesbah (milan, credo si scriva così) terzino sx, Zarate seconda punta,

  18. Luca b ha detto:

    Ciao Capitano, ogni tanto torno a scrivere.
    Sono stra contento dell’esonero di Ferrara. Non mi è mai piaciuto, è sopravvalutato è troppo difensivista. Non accetto di giocare in casa con una difesa a 4 e un centro campo a 5 contro squadre che schierano solo 1 punta, vedi Chievo. Non è ammissibile e la scusa degli infortuni non reggeva. Non sa fare una formazione, non sa leggere la gara in corso, fa cambi incomprensibili e non da gioco. Daltronde alla Juve, con fior fiori di campioni, ha fatto la stessa fine. Fare il Ct, dell’under 21 poi, non conta. Basta scegliere i più buoni e schierarli.
    Sensibile; meno male che si è dimesso. Io credo invece sia stato cacciato e sia stato detto: “Dimissioni” per stile e generosità della società.
    Ha sbagliato l’impossibile in 2 anni alla Samp. Presuntuoso, incompetente, maleducato con i tifosi. Va beh, tanto ora andrà a fare il DS del Real Madrid. Farebbe meglio a riciclarsi chauffeur di Sabatini; il physique du role ce l’ha.
    Sicuramente, ora ci salviamo tranquilli 🙂
    Saluto con una previsione. Tornerà in squadra, tra panchina e titolari, Angelo Palombo al quale voglio tanto bene e proprio per questo vorrei andasse a giocare in un’altra squadra.
    Tanti auguri di buone feste Capitano e a tutto il blog

  19. Enrico ha detto:

    Premettendo che di calcio ne capisci più te che hai giocato a grandi livelli di me che sono un semplice tifoso, io però non sono d’accordo.
    Ferrara non è un fenomeno ma, con la rosa che aveva a disposizione, 18 punti a due giornate dal termine del girone d’andata non sono affatto male. Ricordiamoci che eccetto le prime giornate, dove infatti ha avuto ottimi risultati, ha dovuto costantemente inventarsi la formazione per sopperire all’emergenza cronica. Fare punti in serie A presentandosi con Icardi unica punta non credo sia una cosa semplice.
    La società invece esonera il quinto allenatore in due anni e mezzo, secondo me dimostrandosi preda di isterismi piuttosto che vogliosa di rimettersi in gioco. Rinnega il famoso “progetto a lungo termine” e se stessa, dato che dopo la terza di campionato Edoardo Garrone dichiarava:- Non potevamo fare scelta migliore di Ferrara-.
    Inoltre ha abbandonato quello “stile Sampdoria” tanto caro a Paolo Mantovani che ci faceva sentire diversi e migliori degli altri nel panorama calcistico nazionale. Ormai la Sampdoria è paragonabile al Palermo di Zamparini, al Cagliari di Cellino, al Genoa di Preziosi e così via.
    Chiudo dicendo che invece sono d’accordo sul fatto che Sensibile abbia sostanzialmente fallito il suo compito alla Sampdoria.

    Un saluto e grazie per lo spazio che ci dai.

  20. Fabrizio ha detto:

    Un ” in bocca al lupo ” ai nuovi arrivati.
    Speriamo di vedere una squadra propositiva che cerca la vittoria e non si limita solo a speculare sugli errori altrui o sulle situazioni occasionali che si presentano durante la partita.
    Vorrei spendere un parola per mister Iachini: sono felice che abbia trovato una panchina di serie A, resto dell’idea che se fosse rimasto da noi, oggi vivremmo un’altra storia.
    Un saluto a tutti
    Fabrizio

  21. Pippo ha detto:

    La dirigenza ha operato bene:
    – Sensibile guidava un auto troppo grossa per lui
    – Ferrara ha proposto un calcio troppo difensivo (seppur talvolta necessitato dalle contingenze) e scusava troppo la squadra.

    Per il futuro mi auguro che Delio osservi attentamente i giocatori e li valorizzi.
    Credo che alcuni (mi spiace ma in primis Rossini) debbano andare via o fungere da riserva. Quindi, a Gennaio è necessario rafforzare la difesa.

    Un saluto a tutti, Ferrara e Sensibile compresi

  22. Saverio ha detto:

    Caro Luca, condivido la tua analisi dal principio alla fine. Gli errori di Ferrara (non tanti, in fondo) e Sensibile (moltissimi e gravi, da quando è arrivato) giustificano il terremoto di ieri, soprattutto dopo la prova per certi versi sconcertante di Catania. Ora si volta pagina con un tecnico e un ds nuovi, ma rimane fondamentale l’esigenza di rinforzare la squadra in modo robusto, sia in difesa che davanti.
    Probabilmente la maggioranza della tifoseria sarà soddisfatta dell’arrivo di Rossi, ma permettimi di esprimere le mie perplessità:
    1. Rossi ama un calcio d’attacco, ma un conto è farlo con Zarate e Pandev o Miccoli e Ilicic, altro con quelli che abbiamo noi, che – di là dalle prestazioni individuali – non la buttano mai dentro.
    2. Notoriamente, Rossi non è un mago della fase difensiva (sarà ingeneroso, ma il pensiero corre a quel Palermo-Udinese 0-7 che convinse Zamparini a esonerarlo) e il particolare, se rapportato alle esigenze di una squadra che ha l’obbiettivo di salvarsi
    e che per il momento ha una difesa da incubo, mi fa venire i brividi.
    3. Il precedente di Firenze non induce all’ottimismo. Rossi, l’anno scorso, sembrava un pò bollito (come oggi Del Neri?), tanto da non riuscire a gestire la situazione di una squadra in lotta per non retrocedere e le dinamiche dello spogliatoio (caso Liaijc).
    Caro Luca, cosa ne pensi?

    • Luca Pellegrini ha detto:

      caro saverio,

      di sicuro ci risponderà il campo. sulle tue valutazioni dico:

      1 – alla samp serviva esperienza, e rossi la ha a prescindere dal gioco offensivo o difensivo;

      2 – non ricordo difese colabrodo di rossi, certo alcuni precedenti ci sono (quello che citavi tu è clamoroso ma va comunque contestualizzato) ma lui è un tecnico organizzato e ho fiducia;

      3 – il caso Lijaic credo sia un brutto precedente, questo sì, ma la vedo acqua passata

      ciao!

  23. P. Solari ha detto:

    Certo dispiace arrivare all’ esonero del mister, ottima persona, ma se era da fare questo era il momento con la prossima sosta ed il “mercato” di Gennaio da impostare. Certo Ferrara paga anche molti-troppi infortuni e varie squalifiche anche dubbie che quasi mai hanno fatto mettere in campo tutti quelli che dovevano essere i titolari, pero ‘…… Rossi e’ la scelta migliore, anche ci fossero stati allenatori con curriculum migliori e trofei vinti, ha esperienza e fa giocare i giovani. Gli augurimo tutti il meglio a cominciare da sabato, anche se sara’ presto per vedere la sua impronta sulla squadra. Ma anche i giocatori si diano una scossa.

  24. Crovo ha detto:

    Due anni fa, quando occorreva ricostruire dalle macerie, parecchi di noi su questo blog auspicavano non tanto grandi acquisti ma soprattutto l’ingaggio di un allenatore di alto profilo.

    I nomi che andavano per la maggiore erano appunto quello di Delio Rossi, caldeggiato in primis dal precedente moderatore Michieli, quello di Gasperini, visto principalemente come scossa e come sgarbo ai bibini, e in parte anche quello di Del Neri, visto come sicurezza e ritorno al recente passato felice.

    Nessuno chiedeva dunque Messi, Cristiano Ronaldo o Balotelli…

    Solo un tecnico di provata esperienza che potesse plasmare i tanti giovani in rosa, facendo fare loro esperienza in B, per poi riproporli da protagonisti in A.

    Ebbene, chi ci hanno propinato?

    Atzori….

    Adesso, quando quasi non lo chiedeva nessuno, quando a stagione in corso la mano di un nuovo tecnico difficilmente può far fare il salto di qualità, quando programmare e sperimentare è ormai impossibile perchè ciò che conta di più è il risultato del campo, ci regalano Delio Rossi, con contratto semestrale…

    Il comportamento della nostra dirigenza a me sembra tanto come quando i figli non fanno volutamente ciò che il padre chiede loro di fare, per poi farlo immediatamente quando il padre ha smesso loro di chiederlo…..

    • MadMick ha detto:

      Tu avresti continuato con Ferrara?!
      Te lo chiedo onestamente, perchè sono d’accordo con te sulla non tempestività degli interventi della dirigenza, ma la faccia di Ferrara durante ogni partita di campionato era quella di uno che non ci stava capendo più niente!

      Penso che in questo caso si possa dire meglio tardi che mai!

      • Crovo ha detto:

        La mia non era una considerazione tecnica.

        Era uno sfogo.

        Ferrara non mi è mai piaciuto, ne come giocatore da quando a fine anni 80 prendeva a calci Vialli, ne come tecnico arrivato alla Juve per meriti non suoi, e devo dire, avendolo visto all’opera, neppure come uomo (troppo permaloso e rancoroso), ma la cosa non mi riguarda perchè sicuramente io a giugno non lo avrei mai ingaggiato.

        Torno a dire però che di tutti gli errori fatti da Sensibile e avallati da Garrone Junior quello dell’ingaggio di Atzori resta senz’altro il più grave.

        Non a caso il grande allenatore emergente ha così tanto appeal in giro che da due anni rimane sempre inchiodato al nostro libro paga…

        Delio Rossi (o Gasperini, o Del Neri), un insegnante di calcio insomma, doveva arrivare allora.

        Quando era possibile programmare, lavorare e costruire.

        Invece è arrivato adesso, e io mi sento come uno a cui hanno comprato il motorino quando ormai gli amici hanno tutti la macchina….

  25. giorgio ha detto:

    Annunciamus gaudium magum: cacciamus Ferraram et (“magnificum”!) Sensibilem!!!
    Ma ormai è diventato un postulato (scusate la cacofonia!): quando compare un allenatore che dice che il suo primo obbiettivo è la Coppa Italia e viene eliminato alla seconda partita (Atzori) o addirittura alla prima (Ferrara, con un Empoli!!!), ha già fallito senza più speranza!
    Comunque l’Edoardo ha provveduto in tempo, da vero Presidente-Tifoso. Ed ora confidiamo speranzosi in un più roseo 2013! Auguri a tutti!

    • Gipo Samp ha detto:

      Fortissimo l’aver sottolineato le dichiarazioni da guasconi sulla Coppa Italia. Lasciavano prevedere ciò che è successo. Esonero dei due allenatori mediocri e senza un curriculum da serie A e più adatti per una onlus caritatevole da tornei dell’UISP anzichè per una Società con il blasone e la potenza economica della Sampdoria.
      Per i cambi allenatore e DS, speriamo non sia troppo tardi

  26. marco ha detto:

    Ciao luca pensi che palombo a questo punto possa essere utile al nuovo mister?

  27. Sandro.I. ha detto:

    Un saluto al nostro capitano , credo che al di la’ di tutto la cosa positiva è la coerenza di edoardo garrone che a differenza del recente passato alle parole seguono i fatti…. e la voglia di lottare per una Samp migliore ,speriamo che quest’ultimi portino quantoprima alla salvezza ….

  28. Davide ha detto:

    La conferenza stampa di Ferrara io non l’ho capita, dava colpa all’arbitro quando ha sbagliato la formazione.

    Per me si è rotto qualcosa tra Sensibile, Ferrara e la società nell’ultimo periodo.

    Benvenuto a Delio Rossi e a Osti. Ora giochiamo bene le prossime 3 gare, soprattutto interveniamo sul mercato a gennaio o saranno guai serissimi.

  29. robmerl ha detto:

    Bravo Luca, ma io penso che il buon Ferrara paghi a caro prezzo gli errori di Sensibile e la scarsa capacità di pianificazione dei vertici. Ha fatto anche delle buone cose. Neanche il sopravvalutato D. Rossi può fare miracoli con questi giocatori.
    Secondo te, Sagramola è autorevole e all’altezza del compito? Ho seri dubbi in proposito.
    Auguro a te,alla società, alla squadra e in particolare ai tifosi, un 2013 meno sofferto di questo difficilissimo 2012.

  30. bombermax64 ha detto:

    Sinceramente sono rimasto basito, come tutti del resto, nell’apprendere dell’esonero di Ferrara e l’addio conseguente di Sensibile. Obiettivamente sono contento della scelta di Delio Rossi e altresì del nuovo DS. che mi sembra persona seria e, cosa non da poco, parla poco e quando è necessario!!Ora pero’ bisogna avere pazienza nel dar il tempo al nuovo tecnico di capire le caratteristiche dei giocatori ma sono sicuro che se non altro non vedro’ piu’ atteggiamenti dovuti ad inesperienza nel gestire la squadra. Eh si’ perchè, al buon Ciro, che saluto e a cui auguro le migliori fortune,devo dire che ha peccato in alcune circostanza un po’ di presunzione ed inesperienza. Aldila’ del fatto che è stato anche sfigato con gli infortuni…pero’ ci ha messo mlto del suo. Sul DS non spendo molte parole se non nel dire che, a me non interessa se uno ha la parlantina facile, eloquente ecc. se poi mi porta dei risultati concreti del suo lavoro.Io da tifosi, faccio una disamina di cio’ che ha fatto e devo dire che su tre sessioni di mercato ne ha cannato 2 e mezza quindi….Concludo dicendo 2 cose:la prima che Ferrara non ha pagato per le dichiarazini del dopo partita come ho sentito a piu’ riprese, ma secondo il modesto parere, perchè dopo il trend negativo delle 7 sconfitte, non doveva piu’ ricaderci ed invece ho constatato la pochezza del tecnico nel cercare di portare nel binario giusto l’andamento di queste due ultime partite che gli sono state fatali.la seconda è che sono contento del tecnico e cautamente anche del DS ma esorterei il VPV di dotare il nuovo dirigente, che andrà ad operare sull’imminente mercato, di un badget per acquisire giocatori che ci aiuterebbero a centrare l’obiettivo salvezza, quanto prima.

  31. John ha detto:

    Ciao,
    scusate ma Ferrara di colpe ne ha fino a un certo punto. La cosa più imbarazzante e triste (sottolineato quasi da nessuna testata nè giornalistica nè televisiva) è che non è stato licenziato dopo il super filotto di sconfitte consecutive, ma viene licenziato non appena l’altro allenatore a libro paga (Iachini) trova nuovo ingaggio e quindi non grava più sulle spalle della Sampdoria. Cioè se Iachini fosse ancora libero Ferrara sarebbe ancora sulla panchina della Samp ! ! ! Per una mera questione economica, davvero triste e desolante….
    Alla dirigenza frega fino a un certo punto del risultato sportivo, viene prima il risultato economico.

  32. Gabri 72 ha detto:

    Buon giorno Luca , vorrei chiederti cosa ne pensi di alcune mie considerazioni .
    Intanto l’ingaggio di Rossi , se le cifre scritte sono corrette 700 K + 300 , per 6 MESI francamente mi sembrano cifre folli , considerando anche che con Lotito percepiva un ingaggio annuale di circa 500 mila all’ ANNO !!
    Certo i soldi sono loro , ma se dopo non si può comprare un giocatore come in estate ad esempio un laterale per completare la rosa , che senso ha tutto questo ???
    Un altra cosa Luca , sono convinto che questa proprietà , che è da ammirare ed elogiare per tutto quello che fa sempre e comunque , però non riesce a trasmettere valori di grinta di passione a dirigenti allenatori e giocatori . Lo si vede sul campo ma anche nelle varie sessioni di mercato , sia quando si compra che quando si vende , sembra che il manico del coltello sia sempre nelle mani altrui e si deve sempre “subire ” nelle trattative come nel campo . Certo lo ” stile Samp. ” ! ma senza determinazione e sana cattiveria agonistica/ imprenditoriale a mio parere si fa poca strada ,
    cordiali saluti

  33. Dorianodoc ha detto:

    Luca, hai toccato giustamente i punti chiave delle ultime vicende. Su Ferrara si può dire che chiaramente paga colpe non solo sue, ma è altrettanto vero che non si possono perdere buona parte delle ultime partite e fare finta di niente. Forse la colpa più grossa, per me, è stata quella di avallare in toto (almeno ufficialmente) la ridicola “campagna acquisti” estiva. Da una persona della sua esperienza ci si poteva aspettare più decisione nel pretendere, proprio lui difensore, ben di meglio dei vari Rossini, Costa, Berardi e compagnia. Il vero “colpo” è quello di essersi tolti Sensibile. I budgets messigli a disposizione sono quello che sono, ma lui ha fatto l’impossibile per fare il peggio possibile! Ricordo le parole di garrone senior appena cacciato Marotta quando sosteneva che quando cambiava i manager migliorava sempre. Abbiamo visto!!!! Forse pensava che i vari Tosi o Sensibile continuassero a fargli fare le nozze coi fichi secchi come Marotta. Pia illusione. Ora vediamo il mercato. E qui cominceranno le dolenti note. Perchè rinforzare questa combriccola sarà veramente dura, coi soldi messi a disposizione dai garroni. Ce li vediamo a prendere 2/3 difensori coi fiocchi, un esterno e almeno una punta di sostanza? Io no.

  34. blackdragon3 ha detto:

    Iachini libera il posto a Delio Rossi,cosi dovevano titolare le varie agenzie di stampa e per ultimo questo blog.E’ abbastanza chiaro,che l’ingaggio del buon Beppe da parte del Siena abbia permesso il linceziamento di Ferrara,eppure nessuno o quasi ne parla.Non ha senso esonerare un tecnico adesso,che neppure 7 sconfitte consecutive ,record del club, lo avevano minimamente scalfito.Detto questo,sono molto felice del nuovo tecnico Delio Rossi che stimo da tantissimo tempo,ma tutti devono essere ben cosapevoli che il disastro del sig. Sensibile avra’ comunque ripercussioni negative,a meno di un improbabile rivoluzione invernale della rosa.Per quanto concerne Osti non mi pronuncio piu di tanto perche’ non lo conosco molto,ma il suo curriculum pare sia piu negativo che positivo.Speriamo che da questa ennesima distruzione,possa finalmente rinascere una SAMPDORIA modello.Vorrei dare un consiglio nel mio piccolo.Pazzini fu un notevole sacrificio al momento del suo tesseramento alla SAMP : 9milioni di euro + ingaggio,nella sua purtroppo breve permanenza in blucerchiato ricordo a tutti che fondamentale fu il suo contributo per raggiungere i preliminari Champions,con conseguenti maggiori introiti e che la sua cessione,sicuramente frettolosa ha portato 12 milioni + Biabany,quindi al momento una plusvalenza di 3 milioni (oltre ai gia citati traguardi importanti di squadra) ,da aggiungere ci sono altri 3,5milioni per metà Biabany girato al Parma.Questo per far capire,che se si spende tanto ma con intelligenza ne beneficiano tutti.Squadra per risultati,Societa’ per blasone e introiti e tifosi.

  35. Stefano_1970 ha detto:

    Ciao Luca,

    Che Sensibile non fosse all’altezza lo avevo scritto già dopo la sua prima (s)campagna(ta) acquisti, ma come ovvio che sia ero stato schernito perchè…insomma… ci vuole tempo affinchè la massa comprenda quello che ha davanti agli occhi (ovvero il giocatore e non il nome del giocatore). Tempo ne è passato e la situazione è involuta in modo preoccupante e con l’aggravante di sentir dire “ho vinto 3 campionati”. Dalle mie parti è campione chi arriva primo in classifica mentre a me risulta che il Novara sia arrivato 1° Prima divisione,3° in B e 6° con la Samp 6°, quindi ad essere precisi le cose sono andate diversamente. Detto questo e volendo mettersi alle spalle Piovaccari, Bertani, Rispoli, Pellè, Juan Antonio, Gentzoglou, Romero, Berardi, Renan, Palombo e tutte le situazioni risibili della gestione Sensibile occorre buttare il cuore dietro l’ostacolo e capire cosa vuol fare Garrone Jr. da grande. Eh si, perchè fino ad ora lui ed il padre hanno avuto il grande merito di (ri)metterci dei soldi e dall’altra parte il grande demerito (non può essere sempre sfortuna) di non aver trovato le persone adatte che li potessero affiancare in un percorso difficile e non lineare (ricordiamoci che il calcio, attenzione…in Italia, sfugge a dinamiche di mercato consolidatesi altrove circa un decennio fa) tale da permettere campionati competitivi (chiaro che essere al vertice è difficile, ma disputare un campionato al livello di Napoli, Roma, Udinese e Fiorentina non dovrebbe essere un eresia). Fino ad oggi ho sentito parlare di “Diritti TV”, “Palazzo”, Stadio”, etc. , ma purtroppo per la Proprietà la situazione è quella per (quasi) tutti e poco si potrà fare fino a che il calcio verrà utilizzato come strumento politico di divisione sociale. Osti – Rossi sono un invenzione di Sagramola… ora potremo davvero valutare anche questo personaggio.

    Arriva Delio Rossi, ma non provo entusiasmo perchè le incognite sono molteplici. La rosa è formata da giocatori molto lenti e tecnicamente mediocri quindi difficile sia giocarsela chiusi-contropiede che macinando gioco. A Gennaio perlomeno 3 giocatori vanno presi (1 difensore, 1 centrocampista veloce, 1 esterno), ma per fare bene e porre le basi per un futuro serio occorrerebbe regalare/vendere almeno 5 dei pesi morti altrimenti a giugno si parte nuovamente ad handicap (con questo o con un altro allenatore). Vediamo se davvero è in grado di dare un impronta. Con questa rosa se gioca a 3 dietro prende “cappotto” fisso tutte le domeniche.

  36. trevor1965 ha detto:

    Ciao Capitano,finalmente è finita la lunga parentesi di mediocrità,purtroppo non capisco l’ingaggio di Ferrara a giugno,ma è stato il “capolavoro”di Sensibile,la ciliegina sulla torta,dopo la rocambolesca promozione(questa ricordiamoci è la squadra che si era classificata sesta in serie B…….Ciro docet)Però fortunatamente il campionato italiano essendo di una mediocrità “aggghhiaccciante”per dirla alla Crozza,ci permetterà di salvarci,non dico facile,macon con Rossi possiamo essere abbastanza sereni(ma dovevamo aspettare tutti questi anni dopo Del Neri,farci sangue marcio e fegato spappolato,per avere un allenatore vero?).Per conto mio il nostro problema non è il braccino anzi i fatti dicono il preciso contrario.il problema è la pletora di consiglieri che riescono(riuscivano? speriamo a condizionare una presidenza poco convinta)ma è acqua passata.Speriamo che il nuovo assetto societario abbia fatto tabula rasa e si possa ripartire più forti di prima,ci vuole poco……….e comunque nonostante tutto sempre grazie alla famiglia Garrone che ci rimettono del loro,spsso sbagliando,ma si sa sbagliare è umano ………perseverare è diabolico.Sempre forza Doria.

  37. fra zena ha detto:

    Non cominciamo a parlare di Rossi come di un allenatore fallito, che prende le squadre solo a luglio, che non sa gestire gli spogliatoi, che non cura la fase difensiva ecc: è ovvio che NESSUN allenatore al mondo ottiene solo successi in carriera, ma qui stiamo parlando di un tecnico che ha sempre dimostrato competenza e professionalità e che – dopo quasi 15 anni da allenatore – ha una grande esperienza nella gestione di situazioni come la nostra. Chi pretendiamo, Mourinho? Guardiola? Per cui, prima di criticare a priori, io lo lascerei lavorare. Per Ferrara umanamente mi dispiace, persona seria, ma fare l’allenatore di una squadra che deve salvarsi è un’altra cosa: in almeno 12 delle ultime 14 partite (tolgo derby e Firenze) la squadra si è espressa male sul piano del gioco e ha denotato confusione tattica e paurosi buchi di concentrazione. Qua nn è una questione di giovani o non giovani, scarsi o non scarsi: è una questione di testa, e Ferrara non ha mai dimostrato di avere appieno il polso della situazione. Dell’arrogante e incompetente Sensibile non sentiremo la mancanza. Benvenuto ai nuovi, nella speranza che questo nuovo corso (dopo i vari fallimenti) sia quello giusto. Ma per favore non paragoniamo la scelta di Rossi al tapullo Cavasin, tanto per capirci…

  38. Marco ha detto:

    Ciao Luca,
    come dici tu c’è stata questa scossa a mio modo di vedere giusta.
    Ferrara sa fare molto meglio il difensore (e publicizzare budini) che l’allenatore.
    Un allenatore non può dire alla vigilia della sfida col catania che una sconfitta (si riferiva a quella con l’udinese): caro Ciro ne hai perse sette di fila!
    Inizia un nuovo corso con (mi sembra) persone molto capaci però adesso che la società si è fatta sentire adesso non ci sono più scuse per i giocatori perchè son sicuro che a gennaio compreremo giocatori validi.
    Infine Luca ti vorrei fare due domande: Maresca quento starà fuori? ,e poi, contro lazio Delio Rossi cambierà già qualcosa come modulo e/o giocatori?
    Se puoi rispondere mi fai una grande gentilezza.

    Saluti

    • Gipo Samp ha detto:

      Ferrara non può neppure dichiarare nell’intervista del dopo partita che il Catania è una squadra con ambizioni e un potenziale superiore alla Sampdoria. Sono dichiarazioni che denotano la sua mentalità da budino ultra difensivista

  39. fabiosamp ha detto:

    Siamo liberi!!!!

  40. Daniele da Rapallo ha detto:

    Ci vogliono i “Mestieranti” e 2 mestieranti sono arrivati, soprattutto il tecnico a lungo evocato. Speriamo di salvarci e costruire con loro un progetto a a prtire dal difficile mercato di Gennaio per poi consolidare il tutto a Giugno dando un inizio di intelaiatura per una squadra che apra col mister un ciclo…..nessuno pretende scudetti o coppe.
    Dispiace per Ferrara che paga molte colpe non sue ma se si voleva prendere una decisione logica ma anche di pancia questo era il momento.

  41. danilo ha detto:

    Dal punto di vista viscerale sono contento di questa epurazione, poi ai posteri l’ardua sentenza. Ora sono curioso di vedere alcune situazioni tipo:
    1) vicenda Palombo. Potrebbe essere utile alla causa? Vedremo se sara’ almeno convocato nei 22 in panchina. Con questo non voglio dire che lo vorrei vedere in campo subito ma quantomeno capire se esiste qualche veto o meno.
    2) mercato di gennaio. Penso che un minimo di garanzie su eventuali investimenti a gennaio il buon Delio li abbia chiesti.
    3) Osti subito alla prova mercato. Credo sia piu’ difficile vendere i gatti morti che abbiamo in esubero che comprare qualche giocatore. Per questo voglio vedere chi riuscirà a piazzare e come.
    4) Per tutti quelli che osannavano Iachini è giunta la prova del nove. Vedremo con il Siena cosa combina, visto che i Toscani avrebbero piu’ o meno gli stessi nostri punti.

  42. MadMick ha detto:

    Non si poteva fare diversamente: il rischio era quello di fare a gennaio una campagna acquisti per un allenatore che non sarebbe rimasto in panchina ancora a lungo e fatta da un DS a breve dimissionario.
    Quindi…pensiamo positivo e vediamo cosa accadrà.
    A me Delio Rossi è sempre piaciuto: speriamo non mi deluda.

  43. matteo 76 ha detto:

    Io sono un pochino perplesso in questo senso.
    Delio Rossi e’un allenatore che desideravo arrivasse da tempo alla Samp, Sensibile andava “tagliato” molto prima, Osti non lo conosco ma sembra un uomo di calcio con contatti importanti ai fini di mercato.
    Tuttavia penso che Ferrara, certo anche a me il suo gioco non faceva saltare dalla gioia, con questo materiale umano, in difesa veramente tanto tanto scarso (con Romero che mi sta sorprendendoin negativo, ogni intervento fa rabbrividire), mediocre, da serie B, abbia fatto gia’ tanto perche’ ha ragione Arnuzzo a dire che alcune squadre sotto di noi, e aggiungo pure i cugini ahime’, hanno una rosa superiore alla nostra in difesa e in attacco.
    Forse la tattica difensivista e’ quella che ci ha fatto avere i punti che oggi abbiamo e che forse sono tanti rispetto al valore della squadra considerando anche le disavventure fisiche (maxi su tutti, pozzi, eder) che ci sono capitate; non oso pensare con questa difesa a un modello tattico piu’ offensivo tanto piu’ che in attacco noi non abbiamo dei cecchini e il curriculum dei nostri attaccanti parla chiaro.
    Mi lascia perplesso il fatto che Ferrara sia stato esonerato proprio nel momento in cui Iachini ha trovato, in bocca al lupo caro Beppe, casa a Siena: come ha scritto John se Beppe non si accasava cosa sarebbe successo, ci saremmo tenuti Ferrara e Sensibile ?
    Non mi sembra un comportamento, uno stile elegante e gia’ con Iachini non si erano comportati un gran bene a dire la verita’.
    Purtroppo a me sembra che dal punto di vista della gestione ci sia ancora tanta, troppa immaturita o incompetenza.
    Ci aspetta un ciclo di ferro e forse proprio con queste grosse squadre Ferrara e il suo credo tattico avrebbero potuto dare dei frutti.
    Rossi ripeto e’ uomo di calcio ma con questi uomini pensare che possa fare meglio di Ferrara mi sembra difficile ma me lo auguro tanto, tantissimo.
    La nostra salvezza dipende tanto dal mercato di gennaio.
    Io ho letto qualche nome lanciato da qualche giornale, come sempre molti rumors saranno campati per aria lo so, che spero appunto siano solo uno scherzo: motta, cassani, rocchi, lazzari foggia…tutti ex giocatori che non penso potrebbero alzare il livello della squadra.
    Imperativo categorico rinforzare la difesa: un centrale, un terzino e poi prendere un attaccante valido, a centrocampo siamo a postissimo anche se le continue uscite del procuratore di obiang mi fanno girare le palle tanto che, come ha detto qualcuno, se continua sarebbe da fargli fare un po’ di panca, alternative ne abbiamo.
    Certo come ha detto Arnuzzo bisogna spendere…scambi e prestiti portano solo ravatti ai margini di altre squadre.
    In pratica non metto in dubbio l’impegno di Garrone che di soldi ne ha scuciti parecchi anche grazie all’uomo del carro, essercene liberati e’ tanta manna, ma un modo di operare ancora lontano da quello che una societa’ di calcio richiede.
    Speriamo bene e forza Samp

    • doria65 ha detto:

      Ma davvero pensi che difesa ed attacco dei cugini siano meglio dei nostri????? Ma li hai mai visti?????? In difesa sono INGUARDABILI; al derby ne hanno prese solo 3 perché il nostro attacco in serie A con il solo Icardi abile è poca cosa, altrimenti erano 7 o 8 (e così in quasi tutte le partite), davanti hanno il solo Borriello (che non sono così sicuro, oggi, valga più di Icardi, la nostra quarta punta…) ed il bel Ciro Immobile sul quale mi astengo dal fare commenti perché si commenta da solo. Il resto il nulla….
      Ma perché noi tifosi sampdoriani dobbiamo soffrire di questo insiepgabile complesso di inferiorità verso chi ha mangiato la nostra polvere 50 anni e passa su 66????

  44. bisciagoal ha detto:

    Io personalmente Ferrara non lo avrei cacciato dopo le 7 sconfitte, ma dopo la vittoria con il Bologna: contro una squadra in 10 abbiamo giocato con 5 centrocampisti e 4 difensori, tirando in porta due sole volte e rischiando anche contropiedi (INCREDIBILE per una squadra che non attacca mai, rischiare anche le ripartenze!).
    In quella partita ha mostrato il suo concetto di calcio…assolutamente anacronistico e veramente deprimente.
    Quindi, se l’unico obiettivo è la salvezza, tanto vale raggiungerlo con un po’ di bel calcio…magari facendo gli stessi punti che avremmo fatto con Ferrara, ma divertendoci! Forza Delio!!
    Capitolo Sensibile: davvero una grande notizia le sue dimissioni…ha dilapidato un patrimonio in operazioni di mercato assurde, incomprensibili…Non so se Osti sia un fenomeno, ma di sicuro persona di poche parole,. umile, realistica..già dalla prima dichiarazione “a gennaio, niente scommesse solo giacatori testati ed affidabili”, si capisce che sarà uno poche chiacchiere e tanto buon senso..quello che serve alla Samp per arrivare a 40 punti senza soffrire!

  45. flex ha detto:

    Ottimo!

    1) un caro saluto a sensibile. andandosene si ricordi di prendere anche il suo carro. non mi mancherà nemmeno un pò.
    2) un caro saluto a ferrara. forse paga qualche colpa non sua, ma si è dimostrato quello che tanti di noi temevamo: un allenatore inesperto. l’ennesima scommessa persa dal genio di cui al punto 1).
    3) un caro benvenuto ad osti. non so chi sia ma solo perchè viene al posto del genio di cui al punto 1) mi sta già simpatico.
    4) un caro benvenuto a delio rossi. sono sicuro che farà bene e che si fermerà qui da noi per un lungo tempo. ero a roma quella notte: sono i particolari che fanno la differenza….
    5) un caro benvenuto ad angelo palombo: forse il vento è cambiato

    Una domanda per il Capitano (e per chiunque voglia rispondermi):
    io sono sicuro che due anni fa con un dg non saremmo retrocessi, continuando con il precedente organigramma avremmo rischiato? quanto credi che abbia inciso l’attuale dg in questa (benedetta) rivoluzione?

    • Luca Pellegrini ha detto:

      ciao flex,

      non capisco a quale figura ti riferisci con il termine dg.

      sicuramente sensibile ha fatto diversi errori e li ha pagati, se ti riferisci a sagramola credo che la sua voce sia stata importante nel recente terremoto.

      giusto così

  46. isabella ha detto:

    Ciao grande Capitano.Da diversi anni mi viene il nervoso quando vedo giocare la Sampdoria e sai perchè?A parte alcune eccezioni i nostri giocatori non hanno anima,non giocano per i nostri colori ma solo x i soldi e x mettersi in mostra sperando di farsi notare dalle grandi società dove regolarmente si dimostrano dei brocchi(tranne Cassano).Quanto mi mancate tu,Roberto,Attilio,Pietro e tanti altri,Voi mettevate il cuore in ogni partita ed era un vero piacere vedervi così compatti e uniti e i risultati si sono visti,non x niente eravate considerati la squadra più simpatica del campionato.Adesso invece siamo considerati solo dei piagnioni paurosi e altre belle cosette.Spero vivamente che il grande Rossi possa ricreare quella meravigliosa Famiglia che era la nostra Squadra,quella squadra che faceva risultati perchè usava il cuore ed il cervello.Sò benissimo che oggi come oggi non posso chiedere tanto ma la salvezza si quella la vorrei proprio e se poi i cugini andassero in b sai che gioia. Tanti auguri di buone feste mio capitano

  47. alex57samp ha detto:

    Caro Capitano, sono d’accordo con te quasi in tutto tranne che in un passaggio: “Ferrara paga colpe sue e non”.
    Come fai a difendere PARZIALMENTE il tecnico quando, e cito solo alcuni punti :
    – avvalla, evidentemente , la illogica campagna acquisti di Sensibile e poi, dopo un certo numero di sconfitte e brutte figure, denuncia la scarsità della rosa messagli a disposizione e la troppa “giovinezza” della rosa medesima,
    – a inizio stagione dice che la Coppa è un obiettivo e poi ci fa sbattere fuori dall’Empoli
    – a Bogliasco caccia in malo modo un tifoso che, educatamente, chiede di parlare con lui
    – apostrofa alcuni “addetti ai lavori” (non so se giornalisti o opinionisti) relativamente alla diversa opinione tattica (4-3-3 o 4-4-2), suggerendogli apertamente in un’intervista di “non dire ca..ate”
    – perde le staffe in campo (vedi diverbio con Maran a Catania) evidentemente preoccupato per le deprimenti prestazioni della squadra
    – parla in un’intervista, velatamente, di presunte pressioni sulla terna tra un tempo e l’altro ( quando tutti abbiamo visto purtroppo che la sconfitta è frutto della nostra pochezza attuale e gli arbitri non c’entrano nulla)
    Scusami caro Capitano, ma l’allenatore era indifendibile, al pari dell’ex Direttore Sportivo, il quale, se avesse fiuto nell’acquistare i giocatori al pari della sua prosopopea, ora saremmo qui a giocarci le Coppe e non la salvezza.

  48. claudio ha detto:

    GRAZIE PRESIDENTE !!!!!Da parte del sottoscritto fino ad una settimana fa non credevo di avere una gioia cosi immensa e inaspettata poi la magia del Natale…….
    GRAZIE PRESIDENTE.

  49. ezia ha detto:

    Sono contenta dell’arrivo di Delio Rossi e spero che lui sappia nuovamente valorizzare Angelo Paolombo, un giocatore importante a cui è stato riservato un trattamento a dir poco sconcertante! Ma come si fa a trattare una persona in questo modo?

  50. ezia ha detto:

    Spero che Delio Rossi riesca di nuovo a inserire in squadra Angelo Palombo, un giocatore e soprattutto un uomo a cui è stato riservato un trattamento vergognoso e sconcertante!

  51. New York ha detto:

    Capitano, hai dei nomi per Gennaio ?
    servono almeno 3 giocatori di serie A.

    contento per la dipartita di Sensibile ,credeva di essere il piu’ furbo, Ferrara deve fare un po’ di gavetta non e’ pronto per certi palcoscenici

  52. Luca M. ha detto:

    Pensieri misti
    1. Ferrara era una brava persona, un buon allenatore, aveva una rosa a dir poco scarsa davanti solo a Pescara e Siena.
    2. Iachini era perfetto. Si era guadagnato una promozione con il cuore di un leone.
    3. Sensibile ha fatto moltissimi errori, molte scelte impopolari.
    4. I Garrone, onesti e perbene, di calcio capiscono come me di fisica quantistica, forse però Edoardo inizia ad aguzzare il fiuto…forse.
    5 . Delio Rossi aveva disdegnato la Samp. E’ un valido allenatore, ma non so se ha il cuore blucerchiato. Vediamo…se si innamora…
    6. Vergogna per come è stato trattato Angelo Palombo!
    7. Sono stato critico. Ma è ciò che penso. Se volete non pubblicatemi.

  53. Ivan ha detto:

    Giochi Preziosi….B come Ben Ten…
    Voto Icardi alle elezioni imminenti…:-)
    Un solo nome….
    Ragazzi domenica si rovescia la Lazio…forza grande Doria.
    Sarzana blucerchiata

  54. Gipo Samp ha detto:

    Caro Pellegrini sempre condivisibili i tuoi commenti. Purtroppo per errata scelta tecnica della proprietà, Sensibile attraverso le sue disastrose campagne acquisti e scelte sbagliate degli allenatori, ci ha fatto vivere due campionati da incubo, fatta eccezione per la breve parentesi della gioia promozione. Scrivo due perché anche se Sensibile lascia dopo un campionato e mezzo, la paura della retrocessione ci accompagnerà fino alla fine. L’unica consolazione è che il presuntuoso uomo del carro ha finito di arrecare danni ai nostri colori e non sentiremo più il simpatico Ferrara nei dopo partita elogiare i suoi giocatori per i miserrimi spettacoli calcistici offerti e motivare le sconfitte con le casualità o per colpa dell’arbitro.
    Leggendo tutti i commenti non posso che condividere i dubbi e timori circa le possibilità di salvezza della Samp che solleva Saverio (22) e altri bloggers, dubbi peraltro sollevati anche da te e Arnuzzo nelle trasmissioni di Primocanale. Al riguardo non ci resta che incrociare le dita sperando che azzecchino le scelte nel mercato di gennaio. I rinforzi per una salvezza tranquilla dovrebbero essere più di due/tre e di buon profilo tecnico, mentre limitandoli a due/tre sarà salvezza sul filo di lana. Speremmu ben e forza Samp!

  55. Lidia Paola ha detto:

    Io credo alla notte insonne di Garrone, ai mille dubbi che affollavano la sua mente e la decisione presa alle 5 del mattino quando ancora la citta’ dormiva ed i protagonisti addormentati ignari del proprio destino.

    Credo che una suoneria sia rimbalzata fra le mura della casa di Delio e vedo un’auto di prima mattina rallentare nei pressi di Formello dove c’e’ sempre una parte del suo cuore biancoceleste.

    Lasciate le colline toscane, avra’ apprezzato il nostro litorale ed il mare scintillante sotto il sole che pareva dargli il benvenuto.

    Riemerge il ricordo della finale all’Olimpico e le sue mani che applaudivano la nostro curva a dare l’onore ai vinti. Poi l’ultima partita con il Palermo che ci condannava alla B. Al fischio finale ventimila tifosi scrivevano la storia perche’ quell’applauso raccoglieva tutto: l’amore per i colori, la dignita’ di una tifoseria, che e’ vero, non e’ mai retrocessa. E’ un’attimo ed egli realizza nel segreto un desiderio :
    “vorrei un giorno allenare su questa piazza”.

    Se questo e’ il suo biglietto da visita, che sia il benvenuto.

    Perche’ sulle sue capacita’ tecnico-tattiche non abbiamo da recriminare nulla, il suo curriculum parla da solo. E trovo inopportuno che alcuni lo definiscano “bollito”, incapace di subentrare a campionato in corso. Se uno e’ bravo, lo e’. Punto e basta. Sta a noi comprendere i tempi richiesti e valutare oggettivamente. E’ un allenatore, non un mago.

    Sensibile tragga da questa lezione un insegnamento. Gli giovera’ nel tempo perche’ ad oggi, non piu’ tardi di stamattina, dimostra ancora supponenza.

    Un pensiero di comprensione che esclude ogni polemica va a Ferrara. In fondo gli e’ andato tutto storto ed ha pagato, lui si!, un prezzo alto per gli errori fatti.

    Ma sono sicura che Garrone in quella notte insonne avra’ vagliato tutto ed il desiderio di fare tabula rasa, azzerare tutto e ricominciare da capo con gente nuova, aria nuova, sia stato preponderante.

    Sorrido quando leggo asserzioni su Garrone che avrebbe atteso l’investitura di Iachini per prendere Delio. Stiamo scherzando? Garrone non sara’ Moratti ma basta leggere i numeri di bilancio ed i segni inequivocabili di voler investire per far tacere i soliti diffidenti. E poi non si sarebbe accollato una parte dell’ingaggio di Iachini?

    Tremate, tremate voi che inneggiavate alla sparizione del Capitano. Vuoi vedere che qualcuno rinnega il passato in taluni casi veramente sprezzante da sfiorare la cattiveria? Vuoi vedere che viene riesumato e lo ritroviamo in squadra? Ai posteri l’ardua sentenza!

    Auguri a te, Capitano indiscusso. A tutti gli amici e non del blog, ai nuovi arrivati affiche’ riescano a far bene, alla mia Samp che ritorni a sorridere al piu’ presto.

    Lidia paola

  56. sempresamp ha detto:

    Ho letto e sentito un pò di tutto e vorrei puntualizzare alcune cose perchè mi pare che la gente abbia la memoria corta.
    Capitolo Marotta : francamente sono stufo di sentir parlare di Marotta come l’uomo della provvidenza. Probabilmente si tende a ricordare solo quanto ha fatto di buono (poco a mio avviso) e a dimenticare tutto il resto. Ma chi ha comperato Fornaroli per 4 milioni ingaggiandolo per 5 anni a 400.000 euro netti a stagione ?? Chi ha comperato Stankevicius, Padalino,Iuliano, Parola, Olivera, Miglionico,Bottinelli,Ferri, Guberti, Semioli,Scepovic, Rossi,…Dessena, pagato 4 milioni per la comproprietà….devo continuare ??? Tutti si ricordano l’acquisto di Pazzini, pagato 9 milioni al mercato di gennaio quando aveva collezionato si e no 2/3 presenze nella prima metà di campionato. Non parliamo poi della questione Cassano che lo ha reso tanto celebre.
    Lo abbiamo preso che pesava 100 chili, che non giocava da un anno, e non lo voleva nessuno nemmeno gratis per via del ben noto carattere. Lo abbiamo rilanciato e quando inevitabilmente si è messo a fare il matto, non è stato in grado di gestirlo.
    Per quanto riguarda Gasparin ho invece il rammarico che non sia stato lasciato lavorare perchè purtroppo all’epoca comandava un cero commercialista di Milano, quella per me potrebbe essere stata una grande perdita.
    Circa le lamentele che sento sull’ingaggio di Delio Rossi sono d’accordo che abbiano sbagliato a non prenderlo a Giugno ma sempre meglio tardi che mai, questo è un allenatore vero e finalmente non più una scommessa come i vari Di Carlo, Azzori e Ferrara. Lasciamolo lavorare, speriamo che riesca a salvarci e che rimanga a lungo e sempre forza Samp !!!

    • matteo84 ha detto:

      1 “cassano non lo voleva nessuno”……nessuna grande squadra forse, perchè che era di un livello superiore lo ha dimostrato al primo tocco di palla alla sampdoria..
      2 “pazzini comprato a 9 milioni quando aveva collezionato 2\3 presenze in campionato”……..sì è vero, infatti era uno spreco lasciarlo alla fiorentina
      3 dalla tua lista di pacchi, toglierei guberti e semioli, se hai intravisto la champions è anche grazie a loro
      4 tu fai la lista dei pacchi di marotta, io ti faccio la lista di quelli buoni:
      cassano, pazzini, maggio, campagnaro, tonetto, donadel, ziegler, gastaldello, obiang, poli, quagliarella, borriello, soriano, storari, krstcic, lucchini,volpi,diana, antonini,palombo,donati, domizzi……………
      formazione tipo:
      storari campagnaro gastaldello maggio ziegler obiang poli krsticic cassano pazzini quagliarella…….PROVA A SPUTARCI SU UNA FORMAZIONE COSI……..
      caro mio Marotta sarà stato anche una pippa, ma gli è bastato un anno per organizzare una squadra che nell’ultimo anno e mezzo ha perso solo 3 partite, ha vinto uno scudetto, è arrivato in finale di coppa italia, ha vinto una super coppa italiana, ha passato il girone di champions senza sconfitte e molto probabilmente vincerà anche un altro scudetto……..quindi non diciamo boiate dai…..

      • sempresamp ha detto:

        Francamente faccio fatica a capire e visto che parli di boiate ti dico che secondo me le boiate le dici tu.
        1) che cassano fosse di livello superiore lo sapevano tutti infatti lo aveva preso il real madrid non il borgorosso footbal club, non c’era da aspettare il suo primo tocco di palla alla samp…. se nessuno lo voleva era per questioni disciplinari ed infatti casini ne ha fatto scoppiare a non finire…chi si era preso l’impegno di gestirlo…io ???
        2) anche io ero super contento che arrivasse pazzini ma non puoi certo considerarlo un colpo di mercato perchè ti posso garantire che a 9 milioni, uno che sta in panchina e che non è cercato da altre squadre lo avrebbe comperato qualunque ds
        3) tu leveresti semioli e guberti dalla lista…io no…anche in questo caso forse ti sfugge quanto sono stati pagati…soprattutto semioli che aveva già i suoi anni…
        4) tutti i giovani validi di cui parli giustamente sono stati presi da paratici sul cui operato non ho ovviamente niente da dire e che è stata una grande perdita….peccato che io parlassi di marotta….
        tutti gli altri che hai nominato erano giocatori per lo più già affermati (nella loro mediocrità) che sono stati pagati per il loro valore e che in alcuni casi hanno reso più del previsto grazie al fatto che la squadra girava e ha avuto due buoni allenatori…
        …parli di quagliarella…forse ti dimentichi che abbiamo preso dall’udinese 4 o 4,5 milioni per la comproprietà e loro se lo sono rivenduti a 18…..sarebbe questo un colpo di mercato??
        ..e vogliamo parlare di borriello che potevamo prendere a niente ma abbiamo pensato bene di lasciarlo andare…? …ma no certo è stato meglio prendere l’airone….grande colpo anche quello….
        …parli di zigler al quale non ha rinnovato il contratto e così se l’è preso a parametro zero quando è passato alla juve salvo poi prestarlo a tutto il mondo?
        ..ma dimmi un solo nome di giocatore sconosciuto comperato da marotta che è poi risultato un campione !!!! ma guarda il chievo, il catania, l’udinese il palermo e lo stesso genoa quanti giocatori hanno preso a niente rivendendoli poi a cifre da capogiro !!!!
        …alla juve ha fatto sfracelli ?? beh, hai idea del budget che aveva e che ha a disposizione in un momento in cui tutte le altre rivali stanno tirando i remi in barca ???
        ..guarda…nel calcio come in tutte le cose delle vita è giusto che ognuno abbia le sue opinioni…però prima di affermare che gli altri dicono boiate bisognerebbe approfondire un pò meglio le cose….

  57. carlo 66 ha detto:

    finalmente dico io era l ora ,ferrara persona simpatica ma inadeguata a guidare la samp,sarebbe durato al massimo 1 anno ma poi il cambio era inevitabile ,troppi giocatori fuori ruolo,troppi giocatori bocciati alla primo errore ,troppo indulgente con rossini che dopo il cagliari ha fatto 2 errori a partita sempre decisivi,modulo non apropiato alla rosa meglio il 4 3 1 2 usato lo scorso anno da iachini con buoni anzi ottimi risultati.via sensibile parlava troppo e sbagliava acquisti ,insomma tutto e bene ciò che finisce bene ora si riparte con un tecnico molto apprezzato dal pubblico blucerchiato ,che aggiungere?sono contento un bel regalo di natale dai garrone,un saluto da pontex

    • marco ha detto:

      ciao carlo,
      in quanto a giocatori fuori ruolo mi sembra che delio rossi sia sulla steesa linea
      vedere poli trequartista dietro le punte, rivedere rossini al centro della difesa con costa terzino sinistro, vedere che gli unici giocatori con un livello tecnico discreto a centrocampo vengono lasciati fuori vedi maresca, tissono o juan antonio per fare posto a munari non mi sembra una grande pensata del mister.
      Oltre a questo io sono un vecchio blucerchiato che ha visto un sog mantovani che MAI avrebbe preso un mister che alza le mani in panchina ad un suo giocatore ( spettacolo squallido )
      comunque spero sempre che un giorno anche uno dei garrone assomigli almeno un po’ al ns PRESIDENTE.
      Non voglio dilungarmi perche’ avrei da dire sulla gestione di ICARDI che prontamente abbiamo fatto in mod di perderlo!
      buon natale e forza Samp

  58. Davide ha detto:

    Quali rinforzi servono a Delio Rossi, Luca?

    Nomi che suggeriresti a Osti?

  59. marco ha detto:

    Mi sembra ormai che lo stile samp sia definitivamente perso.
    Quando avevamo un presidente che sapeva mettersi al fianco collaboratori fidati e prendere decisioni al momento opportuno.
    Abbiamo “un progetto a lungo termine e abbiamo preso un allenatore che lavora con i giovani…”
    parole di pochi mesi fa. Peccato che Ferrara lo ha scelto il presidente dopo avere perso tempo dietro a Pochettino, Benitez & co sapendo benissimo quello che volevano e quello che voleva spendere e poi dopo avere messo in naftalina un mister Iachini che da solo aveva portato in A la Samp.
    insomma se il manico non funziona….
    e quella di Atzori e Gasparin e la vicenda Palombo e ….
    Se si vuole fare una squadra giovane e non spendere molti soldi bisogna avere la pazienza di aspettare i ragazzi ( vedi Icardi, Obiang ecc..) e resistere alle offerte oggi aspettando che il calciatore abbia raggiunto la maturazione e il PREZZO convenientemente alto che porti grosse plusvalenze e mantenga un livello accettabile di squadra.
    beh ci sarebbe da scrivere un libro.

  60. PAOLO60 ha detto:

    Caro Luca , prima di tutto ti porgo gli auguri du Buone feste e dopo ti pongo un quesito. In che percentuale valuti le colpe di Ciro Ferrara tenuto conto della rosa della Samp , che ha :
    PORTIERE: ROMERO DETTO DR.JEKYLL E MISTER HYDE ( anche se quello vero si trasformva solo una volta al giorno , il nostro piu’ volte nella stessa partita)
    DIFESA : centrali diciamo approssimativi ( ESCLUSO IL GASTA) ed esterni che possiamo amichevolmente definire ” rozzi”
    CENTROCAMPO: numericamente soddisfacente, tecnicamente valido ma dalla velocita’ di una tartaruga reumatica
    ATTACCO: sfigato a livello infortuni ( e meno male che e’ spuntato talismano ICARDI)
    PANCHINA: CHI L’HA VISTA ?????????????????????????
    ATTENDO LA PERCENTUALE E NEL CONTEMPO SPERO CHE IL BUON DELIO ROSSI RIESCA A FARE MEGLIO – SALUTONI

  61. matteo84 ha detto:

    io finchè non vedo nomi VERI non mi toglierò mai l’idea che è sempre la solita mentalità……
    nomi???
    schelotto, edu vargas, marchese, peluso, hoarau, ristovsky, sau, El Hamdaoui ,Coutinho,isla, ederson,Abel Hernández ,weiss,gomez, ma anche del piero……..costano troppo???
    e pensare che in una scala da 0 a 10 questi saranno un 5-6, prenderli di livello più basso, vorrebbe dire prendere ANCORA bidoni……..
    in questa squadra manca un vero giocatore, manca un miccoli un di natale un CASSANO un diamanti……
    guardate l’udinese, è anni che vende giocatori(di cui la metà sono bidoni) solo perchè tiene l’unico(di natale) che grazie ai suoi gol valorizza l’intera squadra, e alla fine, i migliori vengono tenuti e quelli che hanno fatto una bella stagione, via a prezzi ottimi, si comprano altri giovani discreti li mettono accanto a di natale e come uno di questi si trasforma in un isla o un sanchez o un asamoah vene venduto, ma di natale RESTA…….
    anche la samp avrebe potuto fare cosi…..finchè c’era cassano, quasi tutti i giocatori della samp avevano mercato e valevano qualcosa, ora non te ne levi nemmeno uno pagando, e in più in una situazione cosi, calciatori buoni non ci vengono a meno che non si fanno dei colpi, e colpi di mercato non si vedono dall’acquisto di pazzini……è un cane che si morde la coda ad ogni sessione di mercato da 3 anni…..
    anche nel 2001 ho sempre pensato che la samp sarebbe tornata in europa velocemente o che comunque avrebbe detto la sua in qualsiasi campo, ero fiducioso…….ma dopo l’abominio degli ultimi 3 anni, c’è poco da stare allegri e fiduciosi, abbiamo il quarto presidente che ha speso di più in italia, e facciamo schifoooo, questo vorrà dire pur qualcosa o no????’
    è inutile spendere tanto per 4-5 catorci, meglio prenderne 2 veramente validi, avranno anche degli stipendi un po alti, ma ti garantiscono una certa classifica, e quindi un certo ritorno economico,e almeno ti fanno un po esultare in campo, ma così è uno scempio di soldi e di calcio, è ridicolo……
    è inutile prendere Delio Rossi se poi gli dai il Casale per salvarsi in serie A,questo vuol dire continuare a spendere tanti soldi e male e non avere nessun ritorno, nè economico nè a livello sportivo, è il solito suicidio e poi allora di chi sarà la colpa?? lo so già…..di Osti…..il nuovo scudo sul quale i tifosi “furbi” della sampdoria potranno riversare tutta la loro frustrazione, finchè non verrà allontanato con vergogna come tosi, gasparin, sensibile ferrara atzori, cavasin, il commercialista etc etc……
    oppure, come si nota già da un po, meglio prendersela con ROMERO O_o………
    vabbè buon natale a tutti e speriamo che oltre ad un allenatore buono come Delio Rossi arrivino anche dei giocatori buoni……

  62. Luca b ha detto:

    Auguri Capitano, auguri a tutto il blog di Buon Natale e felice anno nuovo

  63. marco alassio ha detto:

    non so se il ribaltone portera’ i suoi frutti, con la lazio si ‘e ‘ gia ‘perso, con juve e milan si rischia e non molto, nuovo ds che dovra’ fare tutto daccapo, caso icardi…insomma mi sembra che da noi le cose non cambiano, poca professionalita’ e tutto fatto in maniera dilettantesca ….spero solo che il percorso non sia come quello di 2 anni fa, altrimenti altro che buco di bilancio….

  64. Pippo ha detto:

    Secondo me occorre rivedere tutta la difesa, panchinari compresi, fatta eccezione per Gasta: complessivamente la difesa è di una scarsezza imbarazzante e fastidiosa.
    Il centrocampo è fatto di buoni incontristi ma lenti e non abili a saltare l’uomo; nessuno – a parte Poli in qualche caso – si propone in avanti.
    In attacco si può fare a meno di Estigarribia e occorrerebbe prendere uno che salti gli avversari (… o almeno ci provi).
    Per Icardi occorre dargli una sana regolata comportamentale: la società deve tirare fuori gli attributi se li ha…!
    Saluti

  65. Francesco ha detto:

    Ciao Luca, vorrei chiederti cosa ne pensi del caso Icardi. Io sinceramente sono rimasto davvero allibito perché si rischia seriamente di perdere un giocatore forte per il futuro solo per la paura di non averlo per un mese… Per me è un bruttissimo segnale di incompetenza! Io sono davvero felice dell’addio di sensibile ma se come prima operazione il nuovo ds riesce a combinare tanto non saprei davvero cosa sperare… Obiang è già promesso a mezza Italia e non solo quando si osanna il modello Udinese, li aspettano almeno di venderli a prezzi alti noi li venderemo alla prima occasione e ricavando ben poco rispetto al reale valore! Spero nella serietà di questi ragazzi perché se dovessi sperare nella competenza della società visto gli ultimi anni non sarei molto fiducioso! Speriamo di salvarci che è la cosa principale ma per il futuro o per parole tipo progetto non ci credo molto…

    • Luca Pellegrini ha detto:

      ciao francesco,

      sul caso icardi dico solo due cose:

      1 – il ragazzo va tenuto e fatto crescere ripianando le frizioni (ricomponibili per me) avute nei giorni scorsi

      2 – occhi all’azione di ingigantimento dei problemi (spesso strumentale) portata avanti da certi procuratori

  66. marco ha detto:

    che tristezza!! mandato via il tecnico su cui aveva detto di avere un progetto a lungo termine sui giovani e mandato via il ds antipatico e ambizioso e mandato via iachini perche’ non aveva il bon-ton giusto per la samp e mandato via regalandolo un certo cassano e mandato via pazzini per biabiani e….. adesso il nuovo corso nel giro di 10giorni ha gia’ fatto tanti di quei danni che siamo tornati agli anni di lolli ghetti presidente.
    avevamo due giovani bravi e promettenti e siamo cosi’ incapaci che uno andra’ via perche’ lo vuole il napoli …. mentre per icardi siamo riusciti a promettere una cosa che puntualmente non siamo stati capaci di rispettare.. e cosi’ ora cerchiamo dei giovani: cassani, bianchi, e non so chi altro ah… regini un nuovo ragazzo che e’ la terza volta che sembra debba restare ma ogni tecnico pensa poi di farne a meno chissa’ perche’.
    sono non deluso ma di piu’ e se continua cosi’ basta! non riusciamo a tenere un ragazzo di 19 anni che ha fatto 4 partite in serie A???
    siamo veramente a pezzi.. sono un cinquantenne abbonato da almeno 30anni ma questo e’ veramente troppo!

  67. Daniele da Rapallo ha detto:

    Caro capitano Luca inanzi tutto vorrei bonariamente spronarti ad aggiornare più spesso il tuo blog, anche se in questo periodo (oggi è il 30 Dicembre) non c’è molto da dire; inoltre capiamo bene quanto sia difficoltoso moderare e tenere un blog come questo visti i tuoi vari impegni con le televisioni….Ma io ci provo lo stesso perchè per noi sei fonte di un contatto reale col mondo del calcio che conta e le tue opinioni (e risposte) spesso si sono rilevate preziose. Approfitto inoltre per farti sinceri auguri blucerchiati.
    Ma veniamo al dunque.
    Oggi pomeriggio, dopo tanto tempo, sono andato a prendermi una bella e sana capottata di freddo umido in quel di Bogliasco per vedere i nostri beniamini dal vero e soprattutto Dalio Rossi nonchè il suo approccio all’allenamento (come se me ne intendessi).
    Be devo dire che mi sembra molto attento e li sproni abbastanza anche quando fanno il giochetto del torello. La partitalla (piu o meno 7 contro 7) è stata molto combattuta e qualcosina di buono si è visto, ma l’unica cosa che anche ad un profano con gli occhi foderati di parmacotto come me è balzata all’occhio purtroppo è Poulsen. Anche in partitella egli sembra un autentico pesce fuor d’acqua (anche fisicamente parlando….gambe magre e dinoccolato alla Cerezo o Veron senza ovviamente paragonarlo a loro); questo mi ha fatto capire come mai non sia stato impiegato anche a dispetto di parerei positivi del mio esperto uomo di calcio di fiducia in estate.
    De Silvestri invece sembra quasi un ataccante.
    Osti era sempre al telefono e spero che tali telefonate portino veramente a qualcosa di buono.

    Ti saluto

    Daniele

  68. Luca Pellegrini ha detto:

    Rieccoci ragazzi!

    Mi scuso per l’assenza, qualcuno di voi mi ha tirato un po’ le orecchie e, come sempre, a tutti voi chiedo pazienza. 😉

    Pian piano anche in questo 2013 commenteremo insieme e nel modo più completo possibile tutte le vicissitudini targate Samp.

    Per ora vi faccio i migliori auguri, vi ringrazio per il grande calore e la grande partecipazione che avete mostrato e vi ricordo l’appuntamento col blog per il post di Juventus-Sampdoria. Sarà l’occasione per parlare di campo e di mercato, speriamo ovviamente col sorriso sulle labbra!

    Intanto risponderò a ognuno di voi! Un abbraccio a tutti gli amici del blog!

    Luca Pellegrini

  69. peter ha detto:

    Ceravolo, Foggia, Ziegler, Lucchini, Rigoni…e l’ipotesi di prelazionare Obiang che e’ il + buono che abbiamo e quello di maggior prospettiva per avere in cambio scarti come Ziegler o De Ceglie…bel progetto, grande voglia di rimanere in A…ma per favore !
    Sempre la solita vecchia storia, con loro sara’ sempre cosi’.

  70. Daniele da Rapallo ha detto:

    Luca come vedi questo 3-5-2 di cui parla il secolo xix con Palombo in difesa ed i nuovi nomi di mercato ? A me si accappona un po la pelle, ma fosse perchè sono rimasto scottato un po di volte.. : forse questa volta sarà meglio applicare il “chi più spende, meno spende….”.
    Se tornasse Ziegler mi leccherei anche le orecchie…..mi girarono parecchio le scatole quando se ne andò, poichè secondo me è uno con i piedi ed il tiro buoni anche se non eccelso nella fase difensiva. Secondo me anche la Juve (nonostante la sua posizione) ha sbagliato nel lasciarlo andare via.
    Che ne pensi ?

  71. Luca Pellegrini ha detto:

    ciao daniele,

    bene il 3-5-2 se fatto con gli uomini giusti. palombo centrale difensivo può andare, anche se personalmente la vedo più come soluzione d’emergenza. un difensore di livello serve.

    ziegler ok, idem vale per de ceglie. ci vuole una punta e, in caso di 3-5-2 confermato, un esterno destro alla “Maggio”

    ciao!

    • Crovo ha detto:

      L’unico esterno destro alla Maggio, anzi, secondo me anche meglio di Maggio, è Ezequiel Schelotto.

      Possibile che nessuno se ne accorga…?

  72. Daniele da Rapallo ha detto:

    P.S.
    (purtroppo le cose mi vengono in mente a sprazzi…)
    Capitolo Juan Antonio.
    Sento spesso parlare in trasmissione di questo giocatore legato ai vari moduli, traquartista…ecc…ecc. Ma, scusa Luca, a parte che secondo me è un giocatore da serie B o da campionato straniero ma la cosa fondamentale è che è sempre rotto !
    Non l’ho mai visto sano per più di 2 settimane di fila; dal notiziario di Bogliasco lo si sente sempre “lavorare a parte…” Anche l’anno scorso ha giocato col contagocce.
    Credo che sicuramente cercheranno di sbolognarlo, anche se il passato D.S. gli avrà fatto un lauto contratto, e credo che questo concetto lo si possa fissare definitivamente.
    Una piccola postilla : farei arrivare a Mister Rossi la richiesta di insegnare a qualcuno a battere i calci d’angolo (magari Ziegler ?) Perchè contro la Lazio ogni corner (e ne hanno battuti diversi) erano imprecazioni da parte del pubblico….
    Cosa ne pensate ?

    Daniele

  73. peter ha detto:

    Ziegler andato via a parametro zero, non ha sentito ragioni per rinnovare, in fase difensiva un disastro…lo riprendiamo in prestito pagando ingaggio e opzionando Obiang ?
    De Ceglie ha un problema molto simile a quello di Pozzi: infortuni a ripetizione…a Torino contano i secondi per mollarceli credetemi !

  74. flex ha detto:

    Caro Capitano
    grazie per rispondere sempre alle domande che ti facciamo.

    secondo te uno fra pozzi e maxi lopez andrà via?
    eventualmente che tipo di attaccante potrebbe andare bene?
    cosa ne pensi di kovac della lazio?

  75. Davide ha detto:

    X LUCA: ma se Palombo nel 3-5-2 fa il centrale di difesa, Gastaldello dove gioca?

    Anche nel 3-5-2 mazzarriano Gastaldello faceva il centrale con Campagnaro e Accardi ai lati.

    Esterni “alla Maggio” sul mercato non ce ne sono. Mi ricordo il delirante affare di Marotta che diede Maggio al Napoli e spese i soldi per Padalino, Dessena e Stankevicius.

    Mi pare che stiamo insomma raschiando il fondo del barile: qui secondo me bisogna trovare due esterni di difesa e un centrale (confermando solo Gastaldello titolare e Costa come riserva) e a centrocampo Obiang-Poli-Palombo con un vero trequartista (D’Agostino? Lazzari?) e in avanti serve una punta affidabile che affianchi Eder dato che NON abbiamo Maxi Lopez. Pozzi per Bianchi con il Torino, questo sarebbe uno scambio. Farebbe anche comodo un vice-Eder.

  76. peter ha detto:

    Vogliono Obiang ?
    Ci diano Matri o Quagliarella altro che scartine !
    Altrimenti mi tengo Obiang e quelli che ho.
    Ziegler o De Ceglie non innalzano il tasso tecnico della squadra.
    Ziegler come ha fatto notare qualcuno in altri forum ha causato con Curci l’eliminazione col Werder e poi non ha voluto rinnovare e ora che e’ ai margini del suo club e la juve non lo vuole lo prendiamo noi ? Operazione simile l’ha fatta tosi con juan e berardi, basta togliere problemi agli altri e SVEGLIA !!!!!!! O prendono qualcuno che segni…o siamo segnati…oggi Cesari ha snocciolato le cifre delle reti segnate…un pianto assoluto.
    La difesa e’ imbarazzante ok ma davanti bisogna segnare e Icardi che si e’ gia’ montato la testa credendo di essere van basten su tantissime occasioni solo davanti al portiere ne ha segnata una al derby e a momenti ceffa pure quella.
    Bisogna segnare e a noi manca un centravanti che lo sappia fare.
    Ceravolo spero sia uno scherzo di cattivo gusto…andate a vedere le reti segnate in serie a

  77. Dorianodoc ha detto:

    Grande capitano, innanzi tutto tanti auguri a te e a tutti i frequentatori del blog. Il mercato di “riparazione” sta aprendo ma mi sembra che i nomi che incominciano a girare sono di quelli “che te le fanno girare”! Forse i garroni pensano che spedito Ferrara e con Delio Rossi i problemi siano finiti? A leggere i nomi di Lucchini e Foggia un tifoso “normale” (cioè senza salame sugli occhi) cosa deve pensare? Che è uno scherzo o una presa per ….i fondelli? Luca, poche storie, qui se non arriva qualcuno in grado di sistemare difesa e attacco, si rischia di tornare a giocare a Castellammare (sempre che non vadano in A!!!). Nessuno chiede la luna, ma penso che tra Messi e Foggia ce ne siano in mezzo di calciatori…..

  78. Stefano_1970 ha detto:

    Ciao Luca,

    Con innesti come Palombo, Ziegler, Ceravolo, Rigoni e tutti gli altri nomi propinati fino ad oggi è abbastanza chiaro che la salvezza sia un obbiettivo molto difficile, raggiungibile solo nel caso di combinazioni e congiunture positive legate a fattori terzi.

    Palombo e Ziegler li abbiamo già visti…così come li hanno già visti gli altri operatori di mercato che NON li vogliono.

    Attendo la fine del calciomercato per esprimere una mia opinione finale, ma credo che all’interno dello stesso ambiente non possa emergere una sincera positività di fronte ai nomi sussurrati…

  79. samp_71 ha detto:

    Ciao luca
    Possibile che osti non abbia un colpo in canna nascosto?magari un nome non ancora accostato alla samp?

  80. dario ha detto:

    Un paio di domande per il Capitano. Di solito mi limito a leggere discussioni e commenti ma questa volta vorrei esprimere la mia opinione e porti un paio di questioni.

    Non mi interesso più di tanto dei moduli, quanto degli uomini che Rossi utilizzerà. Personalmente ritengo che per un salvezza “tranquilla” (e magari gettare basi per l’inizio di un ciclo) occorrano alcuni innesti e variazioni nel gioco come un marcatura a uomo per quanto riguarda la fase difensiva e una diversa organizzazione del gioco per permettere al portarore di palla, nella fase offensiva, di trovare i propri compagni e non limitarsi al solo lancio lungo per Icardi o alla cavalcata solitaria di Eder. Per fare ciò ritengo necessario l’inserimento di nuovi uomini.

    Potranno arrivare quei 4 o 5 tasselli per completare e rinforzare “veramente” la rosa?

    Se si, secondo te, alcuni di loro potranno essere giocatori di spessore come ad esempio un attaccante come Pazzini e/o un costruttore di gioco? (non per forza lui ma comunque un paio di nomi che possano portare un po più di entusiasmo, un po più di reti e rifornimenti agli attaccanti)

  81. Willy ha detto:

    Tanti auguri a te Capitano e tanti auguri a tutti di buon anno. Parliamo di Samp. La partita con la Lazio non è valutabile, si potrà capire qualche cosa domenica e non parlo del risultato sul campo, ma voglio vedere se è cambiato qualche cosa nello spirito, nel modulo e nell’attaccamento. Delio Rossi è il tecnico che da molti anni aspettavo, sin dal dopo Mazzarri e ora sono convinto che se ci salviamo possiamo iniziare un nuovo ciclo. Credo che con lui sia finito il tempo degli esperimenti tecnici (Di Carlo, Atzori, Ferrara). Non nomino Beppe Iachini perchè lui era tutt’altro che un esperimento e si è visto per il fatto che è stato l’unico a raggiungere l’obbiettivo richiesto. Di Osti, obbiettivamente non ho una conoscenza tale da poter giudicare a priori la scelta della società. Credo comunque che con un minimo di conoscenza tecnica difficilmente si possa fare più errori di Sensibile che senza un corriculum pazzesco è stato accolto come il nuovo “guru” dei direttori sportivi per il miracolo Novara. Alla Samp servono giocatori di sostanza, niente di trascindentale, ma di pura sostanza. Una punta, due esterni bassi e un regista. Il 3/5/2 con Palombo centrale potrebbe far si che il vero acquisto sia proprio lui.
    Speriamo bene.

  82. John ha detto:

    sei troppo politically correct a mio parere.
    ciao

  83. Martino Imperia ha detto:

    PALOMBO rigenerato come centrale difensivo!!!

    Grande Delio, finalmente uno che capisce di calcio!!! questa mossa l’ho suggerita in tempi non sospetti almeo un mese e mezzo fa. io dico che funzionerà.

    Non sarà la partita con la Juve, certo, ad esser determinante per provare questa soluzione. ma val la pena di insistere.

    i giocatori di livello devono giocare sempre. come faceva Eriksson: i buoni sempre in campo.

  84. Daniele da Rapallo ha detto:

    Da notare : vai a Torino con il solo Icardi e Pozzi (che servirebbe come il pane, magari nella ripresa)…oops di nuovo rotto !
    Come fa la società (parole di Delio Rossi) a non prendere in considerazione un serio intervento sul mercato. Sembra pure che Bellomo ce lo soffino i cugini, ammesso che davvero interessasse alla Samp.

SE TRE INDIZI FANNO UNA PROVA…

Se tre indizi fanno una prova, dopo le vittorie con Fiorentina e Lazio, la Sampdoria ha confermato a Bergamo di [&hellip

PERFETTI

Paradossalmente c’è “poco” da dire sulla rotonda vittoria della Sampdoria contro la Lazio, perché la squadra di Ranieri è stata [&hellip

RINASCIMENTO

Avete ragione, state già pensando che ho esagerato nel titolo. Ed è vero. Ma l’ho fatto consapevolmente. Dopo tanto soffrire [&hellip

DI MALE IN PEGGIO

“Non mi è piaciuto quasi niente, sembravamo una squadra sparring partner, pavida, non ho visto voglia di lottare”. Parole di Claudio [&hellip

Search

Articoli recenti

Commenti recenti

Archivi

Categorie

Meta