Crisi preoccupante e spettri del passato

5 Nov 2012 by Luca Pellegrini, 127 Commenti »

Cari amici, sapete quanto le sorti blucerchiate mi stiano a cuore. Per questo prima del match con l’Atalanta ho preferito accantonare i molti problemi della Samp, chiedendolo anche a voi. Dopo il match con l’Inter ho ritenuto giusto intraprendere la strada della serenità, credendo che solo così si potesse battere la squadra di Colantuono. Purtroppo il campo ha reso vano tutto quanto.

La Sampdoria è in crisi. Una crisi profonda da cui sembra difficile poter uscire. Almeno questo ho avvertito seguendo il match contro l’Atalanta. Ecco che allora è necessario fare il punto con rabbia, delusione, voglia di invertire la rotta ma soprattutto, e sottolineo soprattutto, con la maggior lucidità possibile.

Partiamo dalla società. La proprietà avrà un ruolo delicato e fondamentale. Dovrà fare da “pompiere” con i tifosi, giustamente arrabbiatie preoccupati, tranquillizzando l’ambiente senza sottovalutare i problemi. Andrà fatta chiarezza col direttore sportivo (campagna acquisti estiva errata, come l’anno scorso), col gruppo (i giovani sono impauriti, devono tornare a essere la forza di questa squadra e i veterani devono dare di più) e il tecnico (che ha ricevuto la fiducia e ora deve dimostrare di saper uscire da questo difficilissimo momento).

Ad oggi è giusto anche tornare ad analizzare quanto fatto sul mercato dalla guida tecnica. Ferrara ha mostrato forte attaccamento al 4-3-3. Credo che questo si sapesse già quando Ciro venne scelto. Alla luce di tutto ciò si affronta la serie A con zero esterni alti di ruolo (né Eder, né Estigarribia hanno mostrato quelle caratteristiche) e con i seguenti rinforzi a integrare un gruppo che non dominò la B come ai tempi di Novellino ma anzi è stato promosso passando per i play off come sesto classificato. Ecco gli acquisti (dalla difesa in avanti): De Silvestri e Poulsen (oggetti misteriosi prima, dimostratisi non all’altezza poi), Maresca (unico valore aggiunto), Poli (ancora incompiuto seppur tra i meno peggio), Renan (bene in B, acquisto troppo oneroso e troppo modesto per la A), Estigarribia (fuori ruolo sempre, anche se capire il ruolo del paraguayano è davvero difficile) e Maxi Lopez (scommessa “pesante” in termini economici e ad oggi più persa che vinta). Sette pedine che col nuovo allenatore fanno otto nuovi tasselli. Tutti bocciati o rimandati tranne Maresca. Faccio un passo indietro e li sommo ad Atzori, Bertani, Piovaccari, Bentivoglio e i confermati Maccarone, Accardi, Padalino e così via all’inizio del campionato di serie B 2011/2012. Segno che in estate Sensibile ha mostrato di nuovo lacune importanti e ora dovrà replicare il “miracolo” con una rivoluzione simile a quella dell’anno scorso, sperando di arrivare con le ossa meno rotte possibile a gennaio. E magari agendo con più sinergia tra tecnico e ds (vedi scelta esterni bassi fatta con De Silvestri e Poulsen).

Infine Ferrara e la squadra. Il tecnico si è pericolosamente avvitato su se stesso e sui problemi strutturali della rosa. La squadra ha perso spirito e anima negli ultimi match, specie l’ultimo con l’Atalanta. Eder vicino alla prima punta fa male, sull’esterno è sprecato. Estigarribia a destra non incide, meglio sulla corsia mancina. Se gli esterni non ci sono, meglio provare per vie centrali magari con 4 in linea a centrocampo lasciando meno solo il centravanti (vedi l’impiego di Icardi vicino a Maxi nell’ultima parte della gara con l’Atalanta). Anche il gruppo, involuto, non è giustificabile in molti elementi. Un gruppo che ieri, per esempio, ha messo il cuore nelle scarpe solo i 10 minuti successivi alla perla di Maresca. Troppo poco. Mi aspetto di più dai big: Romero deve crescere sotto il profilo dell’attenzione, idem si dica per Estigarribia e Maxi Lopez. Finora infatti la “carretta” l’hanno tirata i giocatori della passata stagione.

Saluti a tutti.

127 Commenti

  1. Ale ha detto:

    d’accordo su tutto. Ma continuo a sottolineare i troppi infortuni. C’è qualcosa che non va in allenamento. Spero di sbagliarmi.

    • PW ha detto:

      la cosa più preoccupante della partita con l’atalanta sono state le dichiarazioni post partita di Ferrara: abbiamo perso solo di 1 gol, siamo sfortunati…..
      Ma l’ha vista la partita? ci hanno preso a pallonate per 80 minuti su 90!!!
      Fino a quel momento attribuivo le colpe solo ad una società che da tre anni a sta parte non sa gestire nulla, gestione dei cartelli dei calciatori fallimentare (è tre anni che regaliamo calciatori, alcuni pure di qualità, pur di non pagare stipendi e acquistiamo a titolo definitivo calciatori non utili alla causa), gestione dei rapporti con lega/arbitri ridicola (o meglio sono lega e arbitri che ci trattano come fossimo una squadretta ridicola), organizzazione aziendale confusa (nell’ordine: via tutti tranne il comitato strategico, via il comitato strategico e tutto in mano al solo DS, aggiungiamo un AD, confermiamo sicuramente il DS, ops il DS non gradisce l’AD, il DS permaloso se ne va, il DS arrogante e permaloso torna forse perchè non sapeva dove andare???). Dopo quell’intervista ritengo che anche l’allenatore abbia colpe in quanto non sa cosa fare, che poi è l’ennesima colpa del DS arrogante e permaloso e quindi della società.
      Forza Garrone non aver paura di ammettere gli errori continua con il risanamento societario intrapreso e togli di mezzo chi sfrutta la Samp per farsi bello senza portare alla Samp nessun valore aggiunto!!!!

  2. Crovo ha detto:

    Ottimo…

    Abbiamo perso pure Maxy Lopez per almeno due mesi….

    Così adesso siamo totalmente senza attacco…

    Tutto sulle spalle di Eder, che da solo nonostante il grande impegno segna poco o niente e quindi non basta…

    E adesso?

    Sarò disfattista, ma mi chiedo ad esempio chi giocherà nel derby?

    Austoni?

    Hambo?

    Zuloaga?

    Mamma mia….

    Mi preparo già a ricevere cartoline natalizie e a subire almeno 5 mesi di prese per il c…..

  3. claudio ha detto:

    L’analisi è perfetta,la cura per riprendersi anche meglio,ma ora con una conduzione sportiva affidata a chi va Firenze invece di stare vicino al Ferraris(su di lui non dico altro se no scado nel monotono e nel volgare),una conduzione tecnico- tattica affidata a chi va in sala conferenza a motivare le sconfitte attaccandosi solo ed esclusivamente al fatto che siamo una squadra arrivata dai playoff senza fare una benchè minima autocritica sulle scelte tecniche (castellini titolare, esti a parma terzino,renan a san siro ucciso moralmente,kristic laterale etc),l’unica persona che può salvare la SAMP facendo un passo indietro sulle sue scelte e sulle sue convinzioni è Garrone .Tutto il resto è inutile se non ci liberiamo di questi due personaggi.Grazie dello spazio che dai alle opinioni di tutti.

  4. francesco ha detto:

    Beh, che dire? Il tuo commento, caro Capitano, è lucido e inattaccabile.

    Sono davvero molto, molto preoccupato. Il secondo flop estivo di Sensibile lascia molto perplesso anche me che l’ho sempre difeso. E Ferrara ha denotato limiti paurosi nella gestione a livello mentale dello stato di crisi, seppur sia arrivato coi gallloni dell’allenatore-psicologo, mago nella gestione dei giovani.

    Ho idea, ma forse parlo con la pancia, che servirebbe un colpo di spugna molto netto…

    1) Se fossi nel DS, onestamente, mi farei da parte. L’anno scorso era molto difficile azzeccare tutto, vista anche la situazione ambientale terribile che ha trovato… Ma quest’anno non ci sono scuse.

    – Ha scelto di cambiare guida tecnica (per quanto non c’è prova che Iachini avrebbe fatto meglio), mozzando la testa ad un gruppo che pareva affiatatissimo e pronto alla lotta, dimenticando tra l’altro un paio di cosette, del tipo: (i) Iachini sarà anche un allenatore poco internazionale, ma aveva dato alla squadra un certo gioco, (ii) Iachini ha il grande merito della crescita di Obiang, forse in prospettiva il nostro migliore elemento e (iii) Iachini ha “scelto” in sede di mercato gente come Eder e come Munari, ossia gente a cui ci troviamo aggrappati..

    – Ha affidato la panchina ad un altro semiesordiente, ripetendo lo stesso errore che fece prendendo Atzori.. Io non metto in dubbio il valore assoulto di Ciro Ferrara o di Atzori, ma credo che la Samp abbia bisogno di tecnici un pochino più navigati per riuscire a sfangarsela. E non tiratemi fuori che l’Inter ha Stramaccioni, perché tirar fuori qualcosa di buono da Milito, Palacio, Cassano e Cambiasso è ben più semplice che farlo da Eder, Krsticic, e compagnia cantante..

    Insomma, Sensibile mi ha deluso e credo dovrebbe fare lui (dopo i fiumi di parole che dice) a fare un dignitosissimo passo indietro.

    2) Ferrara va esonerato (e anche su di lui ho cambiato idea solo di recente, lo confesso).

    -Non ha assolutamente il controllo della situazione come dimostrano a) le baruffe penose col tifoso, b) lo sfogo insensato in conferenza stampa sul modulo da adottare e c) l’aria afflitta e preoccupatissima che ha in questi giorni, come a dire “Ragazzi, che cavolo devo farci io?”. iachini all’inizio, quando perdeva, restava calmo e freddissimo. Tutti lo criticavano per questo, ma alla fine… Diceva “è presto, a gennaio arriveremo, abbiate pazienza”, sapeva dove stava andando e questo gli dava fiducia……………………….

    – La squdra non ha un’alternativa tattica credibile ed è SOLO COLPA SUA se la situazione è questa. Sensibile avrà sbagliato campagna acquisti, ma se vedi che non arrivano ali d’attacco DEVI preprare qualcosa di diverso. Siamo a novembre, il mercato è chiuso da tempo…. Questa è la sua colpa più grande. Tra l’altro non sei Zeman, non fai il 4-3-3 da trent’anni, sei giovane e quindi malleabile. Anzi, in nazionale se non sbaglio faceva il 442, quindi…………… Inutile darsela da puristi del modulo. Sto 433 insensato ha portato un grosso numero di giocatori a snaturarsi fuori ruolo, a giocare male e quindi a intristirsi..

    – La difesa è raccapricciante e secondo me mal allenata. Con l’Atalanta i nostri non azzeccavano un allineamento o una diagonale. Abbiamo sbagliato almeno dieci fuorigioco, Gasta e Rossini (che non sono proprio due scarsoni, essendo due nazionali) sono sempre larghi come le braccia nel Padre Nostro. Basta che gli attaccanti avversari facciano due movimenti leggermente diversi dal solito e non sappiamo che pesci prendere… D’accordo il momento psicologicamente difficile, ma qui mi pare che ci siano difetti di conceto..

    Non so, forse sono io che vedo tutto nero..

  5. Pier ha detto:

    Fai bene Luca a sottolineare le colpe di Sensibile: è lui il principale artefice di questo disastro
    L’unica scelta buona in due anni è stata Iachini (ammesso che lo abbia scelto lui), che ha ben pensato di ringraziare per avergli salvato il posto licenziandolo all’istante il giorno della promozione (le lodi ad Atzori in conferenza stampa a Varese non potrò dimenticarle tanto in fretta)
    Chi arrivò a gennaio l’anno scorso fu solo grazie a Iachini, il buon crapa pelada di calcio non capisce un acca e deve essere cacciato subito, insieme a quell’ incompetente che ha portato in panchina e al quale non farei allenare neanche la squadra pulcini del mio paese
    Un caro saluto

  6. marco64 ha detto:

    Grande Capitano , per favore dillo in TV ad alta voce…Ferrara non è in grado di salvare la nostra Samp, non ha esperienza, non riesce a cambiare niente in novanta minuti. Si è vero la rosa è poca cosa ma certe volte è meglio cambiare idea sugli schemi…..riuscire a fare un punto e muovere la classifica è sempre un bene…e oggi la tegola Maxi…va a finire che dopo il Derby con lui in panchina siamo ultimi e allora altro che paura di Marassi per i Giovani (che poi tanto giovani alcuni non sono) Luca urlalo Ferrara non è in grado di SALVARCI….altro che progetto. Al suo posto non ho idea chi potrebbe venire ma Rossi Delio forse è il megli che mi viene in mente,,,e PALOMBO IN CAMPO X FAVORE al posto di certi giovani Cadaveri

  7. Roberto ha detto:

    Penso che noi tifosi per primi abbiamo sopravalutato la rosa sella Samp.
    Purtroppo ora e’ chiaro che la rosa e’ in grado di giocarsi al massimo il 17° posto e che Ferrara ha poche colpe.Non e’ colpa di Ferrara se ieri abbiamo rimpianto Berardi e Costa perche’ chi ha giocato in quel ruolo e’ stato inguardabile.Non e’ colpa di Ferrara se i centrocampisti,a parte Maresca e Pedro hanno palesato una scarsissima personalita’.Non e’ colpa di Ferrara se Maxi non e’ riuscito una volta a far salire la squadra o se Estigaribbia sembra non capire cosa fare,non capendo i tempi di gioco.
    Penso che sia pero’ colpa di Ferrara se ieri non abbiamo visto una Samp con il sangue agli occhi come per esempio abbiamo visto lo scorso anno in un Sampdoria Varese nonostante le grosse difficolta’ fisiche che avevamo in quel momento.Eh si ma allora avevamo in panchina un tanto sottostimato Beppe Iachini il Grande.!!!!!!…………

  8. Fabian ha detto:

    Luca tu da capitano della samp avresti mai detto a un tifoso di andare a casa … perché voleva scambiare 4 parole col mister ?…..a me sembra che certa gente si prendi certi ruoli che non li son dovuti …….
    riguardo alla crisi hai davvero ragione come ne veniamo fuori con l’organi che abbiamo a disposizione ? tra infortunati e gente che sta li a scaldare la panchina senza sapere che ruolo ha in campo ….la vedo dura anzi durissima a meno che non trovino la strada dell’entusiasmo intrapresa all’inizio campionato …… un abbraccio a te che sei un vero sampdoriano

  9. matteo ha detto:

    concordo con la disamina di Capitan Pellegrini.
    in primis cercare di dare una nuova fisionomia alla squadra abbandonando il modulo 4-3-3 per un più pragmatico 4.4.2.
    oramai penso che sensibile sia giunto al termine della sua parabola. mi spiace addossargli colpe che forse non sono del tutto sue (mercato molto bloccato, soldi pochi….) ma se forse ferrara può ancora metterci del suo, ritengo che sensibile in questi anni abbia mostrato di non essere ancora all’altezza (certo è difficile fare le nozze con i fichi secchi messigli a disposizione da Garrone). insomma ce ne è un po’ per tutti. si smetta inoltre di cercare alibi dietro errori arbitrali e di prendere posizioni sicuramente intellettualmente corrette (lettera aperta alla Gazzetta) ma che alla fine non pagano.
    forza samp!!!

  10. flex ha detto:

    Caro Capitano e cari Tutti

    ho già espresso in passato la mia opinione su sensibile e quindi non commento le tue considerazioni però voglio aggiungere una piccola perla: sentendosi forte per le tre vittorie consecutive, il nostro impareggiabile ds riferendosi alla farsa estiva con benitez ha avuto la sfrontatezza di dire che col senno del poi è stato un bene che abbia rifiutato l’offerta della samp perchè altrimenti non avremmo preso ferrara.
    Ognuno tragga le proprie conclusioni…

    Vogliamo parlare di spettri del passato?
    La settimana scorsa avevo rivisto inquietanti analogie con la samp di atzori, ieri ho rivissuto le medesime sensazioni di quando siamo retrocessi soprattutto in due episodi:
    1) per tutta la partita, anche dopo il pareggio di maresca, ho avuto la netta sensazione che avremmo perso, quasi fossimo predestinati. Ogni sconfitta ci fa diventare sempre più perdenti, sempre meno sicuri dei nostri mezzi.
    2) il presidente si ostina a non dare peso alle sconfitte, ignora i segnali d’allarme della classifica. L’intervista di ieri, quando confermava la fiducia al tecnico facendo riferimento a progetti di lungo periodo, mi ha fatto ricordare lo stesso atteggiamento di quando continuavamo a perdere una partita dietro l’altra convinti che in un modo o nell’altro ci saremmo comunque salvati.

    Chiudo con due proverbi:
    1) la prima volta ti perdona, la seconda ti bastona.
    2) il medico pietoso fa la piaga purulenta

  11. giacomo ha detto:

    Caro Luca, analisi impeccabile.
    Ho sentito dire che Sensibile sarebbe stato fatto fuori? ne sai qualcosa?
    Con l’infortunio di Maxi Lopez è necessario Pozzi; sai qualcosa sui tempi del suo recupero?
    Mi danno qualche speranza i minuti giocati ieri da Obiang, che hanno dimostrato quanto sia importante il suo apporto alla causa; è bravo tecnicamente e superiore fisicamente a compagni ed avversari; ci sono state partite, penso al secondo tempo a Roma in dieci, a quelle con il Milan e con il Napoli, in cui tale superiorità è stata evidente; che ne pensi?
    Grazie.

  12. Andrea from Vaze ha detto:

    Scusa Luca ma secondo te il simpatico Ciro non sarebbe da esonerare? La squadra mi sembra allo sbando, non c’è più organizzazione, abbiamo poca cattiveria ed arriviamo sempre secondi sul pallone. Non urge una scossa? 6 sconfitte sono veramente tante non vedo come possiamo uscirne con il pur onesto Ferrara. Forza Samp!

  13. Stefano_1970 ha detto:

    @ Luca

    Sono contento che tu esprima la realtà dei fatti. I voli pindarici di inizio campionato (della massa dei tifosi) e le frasi di rito di media ed opinonisti è ora che lascino spazio alla cruda realtà. E’ meglio evidenziare subito i problemi. Oltre un tifoso e/o un critico non possono andare. Porvi un serio rimedio (perchè i palliativi non portano da nessuna parte) è compito della dirigenza di cui al momento salvo solo i soci di capitale perchè almeno assolvono al 100% l’onere economico. Non è un dettaglio.

    Sono rimasto molto sopreso dalla conferma di Ferrara, come sono sorpreso dalla sua scarsa duttilità nel scegliere un modulo di gioco differente che meglio sposi questa mediocre rosa. Le vecchie volpi della panchina appena arrivano su una piazza dichiarano immediatamente che propongono il modulo X-Y-Z, ma dichiarano altresì che si adatteranno alla rosa a disposizione. Ferrara è un giovane allenatore che certametne quando avrà a disposizione la stessa rosa di Tito Villanova o José Mourinho coglierà dozzine di trionfi. Nel mentre cerca di trovare una sua dimensione. Non dubito che possa anche riuscirci, ma nel frattempo si vorrebbe solo un pò di chiarezza. Non sembra essere più un mistero che O Sensibile non è in grado di gestire la fase del calciomercato O Garrone non ha la volontà (nonchè l’interesse ed il tornaconto) di esporsi oltre economicamente e consegnare al D.S. gli strumenti finanziari per fare campagne acquisti se non degne della piazza almeno sufficienti ad una tranquilla permanenza in serie A. Sciolto il primo dubbio amletico (che di solito va a sfavore di chi ricopre la carica subalterna, nel caso Sensibile) resta da chiarire se Ferrara rimane perchè si ipotizza che da qui a Gennaio (quando di cercheranno di acquistare rinforzi, presumibilmente pachinari e fuori rosa di altre Società come accaduto negli ultimi 2 anni) possa raccogliere qualche punto vitale per una rincorsa alla salvezza da guadagnarsi nel girore di ritorno O se rimane perchè gli altri due “tecnici” a libro paga non offrono adeguate garanzie/prospettive (fermo restando che quello “scarso” di Iachini, con una rosa ridicola ha centrato la promozione) O se rimane perchè gli altri appiedati sul mercato ripetono quanto esternato a suo tempo da Benitez (ovvero che in rosa ci sono solo 2-3 giocatori di categoria e che è necessario acquistarne 8-9…e non se ne hanno le possibilità).

    Un ultima cosa… che la dirigenza ponga fine alla tarantella “questo è un campionato mediocre, tutte le squadre sono racchiuse in un pugno di punti, etc. etc.”, si attenga ai fatti e programmi in modo organico il futuro.

  14. sergio w. ha detto:

    è un momento davvero difficile ed anche, alla luce delle prime partite, inaspettato….confermo quanto già detto in passato: se ci sono tutti i titolari la squadra può andare bene, se manca anche un solo titolare non c’è riserva che lo possa sostituire……….Sensibile, anche questa estate, cosa hai combinato?????? ed i Garrone non sono stufi di buttare via soldi per broccacci e gente poco impegnata?????? il positivo è che, per fortuna, mancano ancora tante partite e che c’è il mercato di Gennaio… e li bisognerà spendere……..per finire nessuno valuta che anche Ferrara è praticamente un esordiente( e che da giocatore era abituato ai continui favori di cui godeva la Juventus); comunque, speriamo bene ma certo qualcosa bisogna fare??? Tu, capitano, se fossi Ferrara come imposteresti la squadra a Palermo?

  15. Sergio Raimondo ha detto:

    Son d’accordo con Luca e penso che Ferrara farebbe bene a rivedere le proprie convinzioni e non intestardirsi ad imporre il 4-3-3 alla squadra. Estigarribia potrebbe fare il 4.to di centrocampo a sinistra oppure si potrebbe provare un centrocampo sempre a 4 ma a rombo con Maresca dietro a due punte. Punti importanti ce li ha fatti perdere Romero purtroppo e Rossini che però è molto giovane. Non si capisce come mai molti giocatori acquistati a luglio non giochino titolari (Poulsen).

  16. Saverio ha detto:

    Caro Luca, ieri pomeriggio ho visto la stessa squadra tremebonda di due anni fa, quando vi fu, nel girone di ritorno, il tracollo che ci portò alla B. Il gol di Bonaventura racchiude simbolicamente l’impotenza della Samp attuale, con i due esterni bassi nella parte dei fantasmi. Ripeto che la squadra è complessivamente modesta, ha problemi strutturali che a gennaio dovranno essere affrontati e a questo punto gioca anche con la paura addosso. Non so come ne usciremo. Ferrara avrà anche le sue colpe, ma è sicuramente molto, ma molto più colpevole Sensibile, che per la seconda volta ha sbagliato completamente la campagna estiva (chissà cosa ne pensa Edoardo Garrone). Abbiamo preso Poulsen, al quale viene preferito addirittura Castellini! Vedevo ieri, nel Pescara, un giocatore come Modesto, preso gratis negli ultimi minuti del mercato: avercelo… O, dall’altra parte, un giocatore come Rosi, che poteva prendere dalla Roma del suo amico Sabatini. Mah… Caro Luca, ti chiedo: che cosa faresti a gennaio? A me sembra che ci voglia una vera e propria rivoluzione. Tra l’altro, abbiamo perso Lopez per almeno due mesi. Grazie, un saluto.

  17. blackdragon3 ha detto:

    L’Atalanta affonda Ciro Ferrara. Con un’ottima prestazione la squadra di Colantuono espugna 2-1 Marassi e condanna la Sampdoria alla sesta sconfitta consecutiva, record negativo in serie A per la squadra ligure.

    GRAZIE FAMIGLIA GARRONE PER L’ENNESIMO RECORD NEGATIVO CONQUISTATO

    Ed ora avanti con Ferrara e Sensibile mi raccomando per un lungo progetto dove non c’e’ piu Maxi Lopez e si avvicina il derby…..

  18. Marco ha detto:

    Ciao Luca, grande capitano. Solo dopo averti sentito parlare a più riprese ho realmente capito perché eri il capitano di quella grande Samp, oltre che per le indiscusse doti da leader e libero eccelso. Ciò detto:
    la Samp ha illuso tutti con una partenza razzo che lasciava presagire una stagione trionfale (sebbene eliminati al primo turno di coppa Italia), tuttavia le scelte di Sensibile si stanno rivelando errate. I Garrone hanno comunque investito ed affidandosi al DS si sono defilati dalle scelte tecniche ad oggi pseudo fallimentari.
    L’uscita di Lopez ci pone in una condizione di ulteriore deficit tecnico che non potrà sopperire il solo Pozzi, grande combattente ma fragile fisicamente.
    Le responsabilità di Ferrara vanno di pari passo con quelle di Sensibile e continuare a riproporre uno schema che porta Eder a vagare per il campo ma mai realmente pericoloso ed un Estigarribia che ad oggi non ha compreso in che ruolo giocare, la dicono lunga sulle indecisioni del mister. Inoltre una serie di giocatori ai margini della squadra e mai realmente coinvolti nel progetto (Renan e Poulsen su tutti, ma lo stesso Icardi), ma allora perché prenderli, pagandoli anche cari (Renan 3,5 mil.)?
    Medesime responsabilità per la società, Garrone deve giustamente calmierare gli animi ma difendere Ferrar a prescindere e’ un grosso errore. Se i risultati non arrivano e’ giusto rimuoverlo, inutile cercare di differenziarci dagli altri con azioni ad effetto come quella di mantenere un allenatore dopo 6 sconfitte di seguito e 2 punti nelle ultime otto partite. Ma l’esperienza Cassano/Pazzini non ha insegnato niente?

  19. franco ha detto:

    Film gia’ visto : La squadra e’ molto scarsa, il signor SENSIBILE si e’ ripetuto
    sbagliando COMPLETAMENTE gli acquisti (ma Estigaribia che razza di giocatore e’)
    con l’aggravante che quest’anno non si potra’ ricorrere al mercato di GENNAIO
    perche’ a quel tempo saremo gia’ spacciati e perche’ per risollevare questa squadra
    ci vorrebbero MESSI e RONALDO.-

  20. moreno ha detto:

    ciao Luca, mi permetto di dire la mia: parlare di progetti, puntare sui giovani, crescere ecc ecc nel calcio Italiano è pura utopia. In Italia conta solo il risultato il resto non conta nulla.Da qui m viene una risata isterica a sentire le dichiarazioni quasi scocciate di garrone quando gli si chiede delucidazioni circa FERRARA.Io credo che Atzori 2 la vendetta abbia fatto il suo tempo ovvero non l’abbia mai avuto un tempo qui alla Samp cosi’ come il suo predecessore.E ritengo anche che dire ho ereditato una squadra arrivata sesta in B non giovi alla sua popolarità all’interno dello spogliatoio.premesso che la squadra che allena è arrivata prima in B (la rosa è quella arrivata prima nel girone di ritorno ) Ferrara deve assumersi le sue responsabilità e cambiare modulo in base alla rosa a sua disposizione..infine spezzo una lancia a favore di sensibile su Renan. in caso di promozione c’era l’obbligo di riscatto fissato a 3 milioni.Almeno cosi’ avevo letto..
    ciao a tutti

    • Gipo Samp ha detto:

      “in caso di promozione c’era l’obbligo di riscatto fissato a 3 milioni. Almeno cosi’ avevo letto..”( Io come altri abbiamo letto 3,5, comunque non è il punto di dibattere il mezzo milione poichè sono una cifra folle già 3 mil per un mediocre giocatore)

      E’ vero ciò che scrivi, ma fare un accordo del genere per un giocatore lento che farebbe fatica a trovare posto in B in una squadra con ambizioni di promozione, forse il nostro DS parlatore tsunamico sperava di cavarsela con la mancata promozione.

  21. matteo76 ha detto:

    Speriamo solo di non sbracare e che il mercato di gennaio possa rimediare ad una situazione drammatica e soprattutto che non sia troppo tardi.
    Le tre vittorie iniziali avevano fatto perdere il contatto con la realta’.
    Il reparto piu’ deficitario e’ la difesa con un Rossini imbarazzante e esterni impresentabili.
    Certo anche in attacco non abbiamo alternative e ora ci mancava anche Lopez: la sfortuna si accanisce.
    Penso che Sensibile starebbe meglio in un’altra squadra…
    Anche le dichiarazioni di Ferrara non mi sono piaciute.

  22. bisciagoal ha detto:

    Ciao Luca
    Cosa ne pensi, viste le assenze di Pozzi e Maxi, di un possibile impiego di Munari come prima punta. La sua fisicità, e le sue buone doti sotto rete, mi lasciano pensare che l’esperimento potrebbe funzionare.
    Inoltre se Obiang, Poli e Maresca dovessero pienamente recuperare dall’infortunio e quindi garantire adeguata copertura, non pensi si potrebbe rischiare il tridente con Icardi ed Eder, e lasciando in panca Estigarribia?
    Per quanto riguarda la crisi, non credi che sia abbastanza facile prendersela con Ferrara , mentre a mio avviso il vero colpevole è Sensibile, reo di aver perso oltre un mese a trattare con Pochettino e Benitez.
    una volta scelto Ferrara, il tempo a disposizione per acquistare i giocatori che servivano era troppo poco…e Ferrara, mi risulta sia stato accontentato solo sul nome di Maresca mentre per tutti gli altri acquisti, Sensibile ha comprato sulla base dei ruoli scoperti ma non della preferenza del Mister su uno specifico giocatore…
    Quindi, a mio avviso, prima mossa da fare è allontanare Sensibile ed affidarsi ad una guida esperta, alla “Marino” tanto per internderci…basta Sensibile e le sue campagne acquisti “creative”!!

    • MadMick ha detto:

      Munari prima punta mi mancava!
      Mi ricorda un po’ Delvecchio con Mazzarri…con la differenza che vicino al giocatore non c’era certo un Eder qualsiasi.
      🙂

  23. gigi ha detto:

    Facciamo il punto dei due mercati del ns. DS

    Agosto 2011 : Bertani, Castellini, Costa, Foggia, Piovaccari, Rispoli, Romero.
    Gennaio2012 : Berardi, Juan Antonio, Mustafi, Gentsoglou, Eder, Renan, Pellè, Munari
    Agosto 2012 : De Silvestri, Berni, Estigaribbia, Lopez, Poulsen, Poli

    Ho tralasciato altri acquisti minori e comunque sono la bellezza di 21 giocatori, di questi il solo EDER si è confermato un ottimo acquisto, poi direi POLI (anche se si tratta più di una scelta dell’Inter che una ns. volontà), tutti gli altri, ad oggi, si sono dimostrati dei giocatori di media o scarsa caratura. Tra tutti spiccano i nomi di Romero e Lopez che avrebbero dovuto fare la differenza ma purtroppo non la stanno facendo.

    Mio capitano, una domanda: sono scelte sbagliate del ns. DS, cioè giocatori obiettivamente scarsi, oppure esiste una ragione, un “virus” che impedisce agli stessi di esprimersi a livelli accettabili ? è un paio d’anni che vedo in tutti i giocatori, chi più e chi meno, una involuzione (Palombo e Volta ne sono due esempi lampanti)

    Mi sembra che la proprietà stia spendendo molto e male e di questo passo di campagne acquisti bisogna farne due all’anno, e pregare.

    I Garrone, benché tacciati di avere “il braccino corto”, assomigliano più all’ingenuo Paperino che al tirchio Paperone.

    Forse si spenderebbe meno ad assumere un direttore sportivo, che è sempre pronto ad assumersi, a parole, “le proprie responsabilità “, ma che di calcio ne sappia veramente e non sperperi il denaro.

  24. Luca Pavia ha detto:

    Bongiorno Capitano.
    Che dire?
    Se tracciamo un bilancio degli ultimi tre anni di questa dirigenza, c’è solo da essere scontenti (per usare un eufemismo). Tralasciando il breve periodo nel finale del campionato scorso (peraltro acciuffato per il rotto della cuffia ed in gran parte a causa del crollo verticale del Padova, nonchè considerato come parziale risarcimento dei danni causati da negligenza, imprudenza e imperizia dirigenziali…), abbiamo una serie di record negativi da far tremare i polsi a qualsiasi patron di squadre di calcio.
    Invece i nostri, bontà loro, si avvalgono dell’avvallo più o meno palesato, di parte consistente di tifosi (alquanto miopi) e stampa (interessata).
    Io non ci sto. Qui gli errori si stanno sommando come in una reazione a catena: i Garrones delegano degli incopetenti che sperperano il denaro messo loro a disposizione acquistando dei modesti mestieranti che, salvo rari casi, non onorano nemmeno la maglia che indossano col sudore e la fatica, minimo sindacale richiesto..
    E hai voglia a cercare delle attenuanti, qui, se da tre anni non se ne imbrocca una, un motivo di fondo ci sarà..
    Cambiano i giocatori, cambiano i dirigenti… Chi non cambia mai?
    Ormai lo hanno capito tutti, con questa guida tecnica non si esce dalla pastoia.
    Questa squadra non è adatta ad un 4-3-3, gli infortuni pesanti si ripetono all’infinito, la sfiga ci affossa e ci si avvita su se stessi in questa spirale negativa.
    Urge chiamare al capezzale del malato un condottiero, in grado di tirare fuori attributi da guerrieri a questi giocatori, perchè la barca sta affondando e molti sono ancora sul ponte a festeggiare la serie A…
    Nomi non ne faccio, chiamare l’Oronzo Cavasin di turno non avrebbe senso, ci vorrebbe un allenatore pragmatico che mettesse in campo i giocatori secondo un modulo adatto alle loro caratteristiche cercando di salvare il salvabile fino a Gennaio, fermo restando che poi bisognerà intervenire pesantemente sul mercato.
    Altrimenti si torna in B e questa volta, ricordatevelo, non ne usciremo molto facilmente.
    Un ultima nota: Luca, ti risulta che due squadre della stessa città siano mai retrocesse contemporaneamente in una serie inferiore….?

  25. MadMick ha detto:

    Luca, sei una persona onesta e sincera: dovremmo stampare il tuo commento e portarlo a Bogliasco perchè lo leggano società e allenatore.
    Sinceramente da questa disfatta non vedo troppe colpe nei giocatori che non saranno certo dei fenomeni, ma sicuramente non vengono aiutati se impiegati in posizioni non loro.
    Il 4-3-3 si è capito che può andare bene a volte, ma non sempre: noi l’abbiamo capito 6 giornate fa, mentre Ferrara continua a riproporcelo a prescindere dagli interpreti o dalla squadra che abbiamo contro.
    Questo non va bene: Ferrara deve imparare a cambiare modulo e adattarlo agli avversari e ai giocatori perchè non ha Ronaldo sugli esterni e Dani Alves come riserva.

    In ultimo, se proprio devo trovare un colpevole, questo è Sensibile: esuberi e inutili acquisti hanno caratterizzato ogni nostro calcio mercato.

    Se si vuole un progetto questo deve partire da un DS che non sia lui.

  26. gasta28 ha detto:

    io la vedo molto nera!! sensibile è un disastro assoluto e nn dimentichiamoci che l’anno scorso il miracolo di gennaio n sono stati gli acquisti di sensibile ma iachini..e (lo dico con molta sincerità) tanta tanta tanta fortuna!!!
    sono d’accordo con te capitano ma a mio parere gli errori di sensibile (UNICO COLPEVOLE!!!) sono molti di più di quelli da te elencati nel post.
    elenco degli errori di sensibile:
    – paghiamo 3 allenatori..ci credo che la società si tiene ferrara che in caso di esonero dovrebbe pagarlo x altri 3 anni;
    – 5 anni di contratto (ormai nn li fa più nessuno) a piovaccari scommessa dell’anno scorso e bertani 31 anni;
    – il caso palombo gestito con i piedi;
    – renan garcia giocatore modesto pagato mi sembra quasi 4,5 mln di euro!
    – juan antonio illustre sconosciuto quando arrivò e rimasto tale anche lui pagato fior di milioni di euro;
    – lascio stare i vari bentivoglio padalino sedioli etc. perché li hai già elencati tu;
    – benitez e deschamps illusione per tutti noi tifosi..normale che poi ci si rimanga male quando ti viene presentato ferrara…con i quali si è voluto fare (anzi sensibile ha voluto fare) il passo più lungo della gamba;
    – fino ad ora poi non posso esimermi dall’aggiungere estigarribia voluto fortemente quando ormai si era accasato vicino casa sua (come voleva lui e lo ha dichiarato più e più volte) e magari ci fosse rimasto;
    – poulsen e de silvestri;
    – nessun rinforzo in difesa (parlo di centrali) anche un non esperto come me capirebbe che una squadra arrivata sesta in serie B con tutte le difficoltà che ricordiamo nn può schierare in serie A la stessa difesa;
    – esterni di attacco che fin dall’inizio sensibile sapeva che servivano;
    – e da ultimo visti i risultati altro errore è stato ciro ferrara, anche qui altra scommessa (vedi atzori) con la quale sensibile ha cercato di fare l’eroe sulle spalle della nostra amata samp ed ha fallito ancora!
    vorrei un tuo parere capitano, grazie e FORZA SAMO SEMPRE E COMUNQUE.

  27. gasta28 ha detto:

    dimenticavo…tutto questo in nemmeno 2 anni di lavoro!
    complimenti caro direttore sportivo!

  28. fabrizio perfumo ha detto:

    Nessun commento, non per il Capitano ma in risposta a quella che vedo come una mancanza di rispetto per una tifoseria che ingoia amarezze da 3 anni – la promozione un lampo casuale e fortunato . In nessuna società d’Italia dopo un filotto di sei sconfitte consecutive ci si sogna di non dire una parola di scusa ai tifosi. Il VPV dichiara : ” Non mi sono mai posto il problema dell’esonero di Ferrara e non me lo porrò in futuro neanche se le cose dovessero andare male”. Ferrara dichiara : ” Non mi sento in discussione”. Io sono sampdoriano nell’anima. Domenica dopo avere visto non solo la sconfitta ma la precarietà costante della mia amata squadra in campo – ad ogni attacco l’Atalanta sfiorava il goal, ad ogni attacco – non sono riuscito a dormire. Io mi pongo il problema della serie B , io mi sento in discussione per essermi illuso che qualcosa fosse cambiato e, invece, non lo è. La differenza è questa : c’è chi dorme benissimo anche dopo la peggior serie negativa in serie A – un record negativo, complimenti!!! – e chi, invece, no. Perchè attaccato con le viscere ad una squadra di calcio. Misterioso fenomeno chiamato tifo. E concludo dicendo che comunque la Samp non è la mia sola ragione di vita, che sono un avvocato , che la mia vita è ricca di altre soddisfazioni. E , pertanto, il legame è autentico ed equilibrato e non ricerca spasmodica di lenire altre frustrazioni. E che ambirei ad una Samp che fosse l’Atalanta vista a Marassi. Pertanto non sono un sognatore ma uno che ci vede bene.

  29. Maraschi ha detto:

    Lasciando perdere Maxi Lopez, che starà fuori per infortunio, concordo in pieno con la delusione per lo scarso rendimento di troppi: delusione De Silvestri, Poulsen, Estigarribia (anche se come dice il Capitano forse, con difficoltà, bisognerebbe trovargli un ruolo migliore) e Romero (in queste undici partite non gli ho visto fare nessuna parta decisiva ma una papera gigante che ci è costata la sconfitta col Chievo) ecc.
    Contesto il discorso 6° posto in B, questa squadra non è la stessa dell’inizio del campionato scorso, ma quella che ha vinto il girone di ritorno.
    Detto questo, mi hanno colpito le parole di Ferrara in merito agli effetti della prima sconfitta, quella col Napoli, fino a quel punto la Samp aveva giocato con spensieratezza e decisione, dopo con timore e “vitello nella pancia”.
    Mi ero illuso che le cose fossero cambiate dopo la gagliarda e sfortunata partita con l’Inter (dove hanno inciso i soliti torti arbitrali) ma il goal dopo 90″ con l’Atalanta ha fatto tornare tuto come prima.
    Maresca, Obiang, Icardi dateci dentro! Ché a Palermo si può fare!

  30. Marco, Firenze ha detto:

    Con 3 a centrocampo si è in costante inferiorità numerica. Ce lo siamo potuti permettere solo con maresca che non sbagliava un passaggio e a fianco poli e obiang che correvano come palle di fuoco e recuperavano palloni. E i due esterni di difesa non salgono anche perchè condizionati dal rischio di lasciare scoperta la difesa (eppure abbiamo preso gol in contropiede contro inter e atalanta quando difendere il pareggio poteva dare un punto importantissimo per classifica e morale. Auspico presto un 4-4-2 con coppia d’attacco Eder-Pozzi/Icardi, e con Estegarribia ala sinistra..
    Se non arrivano i risultati entro il Derby, richiamare di corsa Iachini, che notoriamente fa giocare bene i giocatori grammi..

  31. Mario ha detto:

    Luca, alla luce di quanto da te correttamente analizzato, credo che sia opportuno, se non necessario, almeno un cambio di modulo (4-4-2 o 4-3-1-2) nel primo caso utilizzando poulsen o de silvestri assieme ad estigarribia sulle ali e icardi ed eder come punte, nel secondo caso, forse più sensato per non stravolgere gli equilibri utilizzando Maresca (uno dei pochi che regge la baracca) dietro le punte alternandolo volendo con Juan Antonio altrimenti scarsamente utilizzabile.

    Se poi dovessimo perdere sia a Palermo sia il derby allora temo sarà necessario cambiare guida tecnica e magari tornare a Iachini per poi intervenire con almeno tre interventi (un centrale, una prima punta e un esterno d’attacco) a gennaio.

    Ciao

    Mario

  32. aston ha detto:

    Credo che alla proprietà nulla si possa dire. Garrone jr si è sempre fatto apprezzare per toni e contenuti e , anche considerati i tempi , i sacrifici finanziari la società li ha sopportati ed anche in maniera pesante.
    Il punto dolente è il ds che non ha dato alcun valore aggiunto nell’anno e mezzo di sua presenza; dalla scelta degli allenatori , alla campagna acquisti , alla gestione scriteriata del caso Palombo.
    Per quanto attine la parte tecnica, non fosse altro che per cercare di dare uno scossone Ferrara deve provare a cambiare. Posto che abbiamo tanti centrocampisti e pochi centrali difensivi proverei una difesa a tre: personalmente e non da oggi vedo in Palombo un giocatore adatto a fare l’ultimo della difesa a tre , ma ove Palombo fosse proprio black listato, si potrebbe provare Obiang .
    Volendo provare il centrocampo a quattro direi a sinistra Estigaribbia centrali Tissone e Maresca e a destra, purtroppo Desilvestri a meno di non utilizzare li Poli che ha rapidità e corsa ed è anche un lottatore.
    Dietro le punte o Antonio, o Soriano. Davanti Eder e Icardi visto che non ci sono alternative.
    a.

  33. Michele G. ha detto:

    Quando una malattia perdura troppo a lungo, significa che le medicine assunte non fossero sufficienti a debellarla o, addirittura, che fossero sbagliate, perchè non è stata fatta una diagnosi corretta. Ecco il punto. Bisogna analizzare a fondo le cause di questa involuzione che ci ha portato dalle stelle alle stalle nel giro di sei partite. Solo così si può vincere la malattia. Direi che la tua diagnosi, Luca, non faccia una grinza, spaziando dai vertici della società, giù, giù fino ai giocatori, che sono quelli che vanno in campo. Solo a parziale scusante della squadra c’è da dire che, fra infortuni e squalifiche, il meccanismo che sembrava perfetto ha finito per incepparsi e quella che sembrava una bellissima creatura forgiata dalle mani del tecnico, è tornata ad essere un brutto anatroccolo. Ma pure nel nostro momento migliore, mi sembrava evidente che la coperta fosse molto corta; i cosiddetti rincalzi non erano e non sono all’altezza dei titolari. E si sa che di infortuni ne possono capitare nell’arco di un campionato ed avere riserve che possano inserirsi quasi allo stesso livello dei titolari è molto importante per non far cambiare volto alla squadra. Su qualche elemento, a dire il vero, ho sempre nutrito un po’ di perplessità. Rossini e Berardi, per esempio, non mi convincevano in B, figurarsi in A. Per finire, lancio un’ipotesi che potrà sembrare assurda. Ricordo che in emergenza Palombo fu utilizzato con discreto successo come difensore. Perchè, visto che fa parte a pieno titolo dell’organico e visto anche il balbettio di alcuni difensori (per non dire della nullità di altri), non provare ad utilizzarlo in quella posizione?
    Comunque, SAMP avrai sempre il nostro incondizionato amore e supporto.
    Michele G.

  34. Michel ha detto:

    Caro Luca, sono assolutamente daccordo con la tua disamina, vedo una squadra allo sbando totale, 11 uomini che corrono ma non sanno cosa fare!!! Vogliamo andare nello specifico: la difesa è solo Gastaldello, x il resto buio totale, De Silvestri non ne azzecca una x ora “scandaloso”. Soriano : tanta voglia ma pochissima tecnica . Poli, forse pensa di essere ancora all’Inter dove comunque c’era qualcuno che lo copriva. Eder un uomo solo in attacco e Maxi che prende tantissime botte ma………………………(per altro ora lo perdiamo!!!!!!!!!!!!!) Secondo me più che un allenatore ci vorrebbe un motivatore, uno che sappia dare la giusta carica e la voglia di soffrire fino in fondo. Speriamo bene ma mi piacerebbe vedere 11 Luca Pellegrini , quel capitano che stremato ha tirato la fine della semi finale di coppa e ci ha regalato tante grandi gioie ed è stato,a mio parere, ripagato male da una società alla quale ha dato tanto.

  35. Daniele da Rapallo ha detto:

    Giustissimo capitano, e vorrei esporti qualche considerazione (magari ripetendomi) sulla quale spero di avere il tuo parere.
    Credo che il problema maggiore sia da ricercarsi nella costruzione della squadra. Mi domando se Maresca, che e’ stato l’acquisto migliore nonche’ quello col curriculum piu’ prestigioso, non sia stato l’unico giocatore fortemente voluto da Ferrara mentre gli altri se li sia un po ritrovati.
    Da cio’ che mi diceva un importante addetto ai lavori (a livello internazionale) che ho la fortuna di conoscere e che ben conosce anche Sensibile, l’acquisto di Poulsen per la Sampdoria poteva essere azzeccato ma purtroppo nel calcio parla il campo e non la carta.
    A meno che non fosse volutamente fumo negli occhi non ho capito neanche tutta la buriana Benitez in estate : anche i sassi sanno che lui voleva una squadra su cui spendere molto. Credo quindi fosse una bufala altrimenti denota incompetenza.

    Non getterei quindi la croce su un tecnico che certi giocatori, probabilmente, se li e’ trovati e che come altri tecnici emergenti che fanno bene (Montella, Maran, Stroppa…) deve farsi le ossa.
    Personalmente sono per i mestieranti : prendi un Delio Rossi non sbagli, anche se magari non ci puoi fare un certo tipo di progetto come hanno in mente loro.

    Prendi un Prade’ o altri ds di esperienza e non ti fanno le fesserie di Sensibile, oltretutto spendendo.

    Infine sui giovani. Caro Luca io ribadisco che l’unico forte e’ Obiang (gli osservatori sugli spalti vengono per lui alla Domenica), mentre i vari Soriano, Kristicic (piu da valutare Icardi) sono dei mediocri.
    Poli, invece, che non restera’ giovane in eterno ha la fama, tra gli adetti ai lavori, di essere bravo ma di non segnare mai; altrimenti se lo teneva Stramaccioni (altro emergente bravo anche se guida una Ferrari).
    Ritengo quindi che per costruire le squadre buone basate su progetti ci voglia sicuramente bravura a fare il mercato e magari una guida tecnica piu’ consolidata, anche se io sono per riconfermare Ferrara.
    Da questi miei commenti emerge quindi un imputato maggiormente responsabile, Sensibile, e chi si ostina a confermarlo…..se proprio vogliamo trovare un colpevole.
    L’unica cosa che mi consola rispetto alla rovinosa caduta in B e che li facemmo disastri a Gennaio, mentre qua hanno la possibilita’ di rifare mezza squadra.

    Saluti

    Daniele

  36. Pier58 ha detto:

    Analisi superperfetta come al solito. Ti chiedo una cosa a te che hai giocato decine di partite a Marassi. Come può una squadra fare una prestazione come quella di domenica o come quella precedente con il Cagliari davanti a un pubblico che ti sostiene per 95 minuti, quando in certi stadi ti fischierebbero per 95 minuti in uno stadio che sembra fatto apposta per giocare al calcio,in un’atmosfera che solo solo il nostro pubblico sà creare, dove dopo cinque sconfitte consecutive al sabato vengono i tifosi al campo di allenamento sotto la pioggia a sostenerti e ad incoraggiarti. E allora dov’è il problema, nel manico perchè mi pare che in campo nessuno sappia cosa fare e nessuno si prenda uno straccio d’iniziativa tranne Maresca, nel direttore sportivo che non ha saputo allestire la squadra nonostante la proprietà abbia messo a disposizione le risorse economiche. Come al solito mi pare che i migliori in campo siano sempre i tifosi blucerchiati.

  37. Fabrizio ha detto:

    Stò rivedendo la Samp di Di Carlo prima ed Atzori poi.
    Sono molto preoccupato, credo che Sensibile in effetti sia più bravo a parole che a fatti, e che mister Iachini fosse da tenere visto che l’obiettivo almeno quello dichiarato fosse la salvezza.

  38. Olga ha detto:

    L’assurdo è che l’anno scorso di quest’epoca eravamo nella stessa situazione: allenatore sbagliato, campagna acquisti sbagliata. Poi Iachini che ha anche guidato la campagna di gennaio, ha fatto il miracolo. Come premio, pur avendo un contratto con rinnovo automatico in caso di promozione, Sensibile ha insistito e convinto Garrone (affermazione del VPVicario stesso a Primocanalesport, Gradinata Sud il 3.10.12) a cambiare e hanno detto a Iachini che non aveva un profilo internazionale, lo hanno ringraziato e lo hanno esautorato, continuando a pagarlo, così come Atzori che secondo contratto, aveva il rinnovo e udite udite, anche l’aumento dell’ingaggio per merito della promozione conquistata da Iachini. Ma di grottesco c’è anche il fatto che Sensibile è rimasto al suo posto, ha fatto una campagna estiva disastrosa, ha ingaggiato un team ridondante e costoso composto da ben 7 elementi, mentre con Iachini non avendo portato un preparatore dei portieri, ci si avvaleva del preparatore dei portieri della Primavera. L’anno scorso miglior difesa, quest’anno un disastro, avendo come allenatore Ferrara che è stato uno dei migliori difensori al mondo e che di fatto ha ottenuto i migliori risultati quando ha potuto schierare molti del gruppo dello scorso anno, preferendoli ai nuovi acquisti che, tranne Maresca (voluto da Ferrara) hanno deluso.
    Ma ora Sensibile e Ferrara che continua a trincerarsi dietro scuse inopinate come squadra di giovani (domenica età media 26,27), come squadra arrivata sesta l’anno scorso in B (girone di ritorno, con Iachini, arrivata seconda), sono saldamente in sella.
    Tutti chiedono sontuosa campagna acquisti a Gennaio per uscire dal baratro, ma io chiedo al Vicepresidente vicario di avere il coraggio di richiamare Iachini, e quindi senza ulteriori spese, affidargli la squadra affinchè anche recuperando elementi accantonati da Ferrara, possa con il suo modulo, con la sua grinta, con la sua passione e soprattutto con la sua conoscenza e la sua esperienza, rinfrancare e rimotivare i giocatori che si stanno involvendo pericolosissimamente fisicamente e psicologicamente.
    Aggiungo una nota: abbiamo il record negativo di rigori, espulsioni, ammonizioni e quindi di squalifiche (giuste o sbagliate che siano), oltre che di infortuni, per cui il bilancio è palesemente estremamente negativo.
    Rivolgo un caldissimo appello al VPV, la protesta la esplichi stando ancor più vicino alla squadra, anche in trasferta, perchè ora ha bisogno più che mai della sua presenza.
    Grazie!

  39. Gipo Samp ha detto:

    Caro Capitano,
    Una perfetta analisi di tutti gli attori responsabili della crisi della Sampdoria che, purtroppo, ha molte analogie con quella dell’anno della retrocessione.
    Avevo accolto con entusiasmo Edoardo Garrone, certo che come tifoso e persona che conosce il calcio, ci avrebbe evitato i pacchiani errori nella scelta dei dirigenti del settore tecnico commessi dal padre che ha l’hobby della caccia. Purtroppo devo ricredermi perché definendo il prolungamento del contratto a Sensibile una formalità e la blindatura di Ferrara al piano quadriennale dopo sei sconfitte e con una squadra priva di gioco, mi ha chiuso ogni speranza. I titolari, salvo poche eccezioni, sono giocatori di mediocri qualità tecniche e agonistiche che arrivano sempre secondi sulla palla, sia i veterani sia le giovani speranze, scrivo speranze perché le promesse sono di ben altro spessore. Il cambio di Ferrara sarebbe un tentativo per cercare di dare una scossa, anche se temo che con questi giocatori scelti o confermati da Sensibile, sarebbe impresa ardua perfino per Guardiola. Per salvarci dalla retrocessione la squadra ha bisogno di numerosi ritocchi e non solo di un esterno alto e un centrale come indica la maggior parte degli opinionisti. Senza pretendere dei top player occorre della qualità o, in sub ordine, giocatori rapidi e che corrono come quelli del Catania, Società che da anni con investimenti oculati ben lontani dai 180 milioni sborsati dai Garrone e con capaci allenatori che danno anche importanza al gioco offensivo come Montella e Maran e non catenacciaro come Ferrara, ottengono buoni risultati dando spettacolo e facendo divertire i loro tifosi.
    Vicepresidente ci pensi bene prima di affidare altri soldi per rinforzare la squadra al DS affabulatore dalla tsunamica dialettica, perché c’è l’assoluta certezza di gettarli dalla finestra come ha fatto finora confermando o comprando a prezzi d’amatore i Renan, Estegarribia, Juan Antonio, Piovaccari, Bertani, Tissone, Rossini, Costa, De Silvestri, Poulsen, Castellini, Romero (quando in Italia c’erano portieri ben più validi e molto meno costosi), ecc.
    Sembra il caso di affidarsi al “Io speriamo che me la cavo”. Forza Samp

  40. daddix ha detto:

    Ciao Luca, sono molto soddisfatto della tua analisi.
    Io vorrei solo farti la seguente domanda: il nostro amministratore delegato Rinaldo Sagramola che funzioni ha? Mi chiedo se è stato preso solo per portare a compimento il progetto stadio e nient’altro. Quando c’era Marotta, l’organigramma societario era ben delineato e ognuno svolgeva i compiti previsti per la propria carica. Vedi Paratici che era il direttore sportivo e insieme ad Asmini restava dietro le quinte, mentre Marotta teneva i rapporti con la società, con la stampa in generale e rispondeva di tutto in prima persona.
    Oggi, al contrario, vedo la figura di Sensibile esposta sempre in primo piano, mentre dovrebbe essere subordinata a quella di Sagramola. Insomma io non sono riuscito a capire quali e quanti poteri abbia il nostro amministratore delegato in questa società.

  41. Mary ha detto:

    Come sempre un’analisi lucida e obiettiva della situazione attuale della Samp. Quello che più mi sconcerta è che sembra che i Garrone non abbiano affatto imparato la lezione della scorsa retrocessione. Ferrara dopo un buon avvio si è dimostrato per quello che è: ossia un allenatore che pur preparato manca di esperienza e della necessaria “gavetta” per resistere alle prime difficoltà e per affrontare con lucidità il momento difficile e il contradditorio con i giornalisti e con una tifoseria calma e preparata come quella doriana. Credo che in prospettiva Ferrara possa diventare un buon tecnico ma non accetto che si faccia le ossa sulla nostra pelle perchè la piazza merita di meglio. Abbiamo bisogno di punti e di un allenatore che ricostruisca il gruppo come fece Iachini lo scorso anno. Ora giù la testa e richiamiamo Iachini o cerchiamo un allenatore come lui perché servono punti per salvarsi prima possibile. Concludo con una domanda: secondo te perché non abbiamo più la cultura che tutti questi ex giocatori e non ( Ferrara, Conte, Montella, Stramaccioni…etc etc ) invece di fare la gavetta come tutti gli altri allenatori vengono buttati subito in serie A senza esperienza? E’ solo un tentativo di risparmio delle società o c’è dell’altro? Perché non fidarsi dei tecnici di B? Grazie come sempre della tua risposta.

  42. Bulgaro ha detto:

    Io credo che al 1o di settembre, guardando la squadra, se si escludeva l’arrivo di un esterno alto ad integrare il reparto, in pochi erano scontenti.
    Ferrara conosceva De Silvestri (prospetto mai esploso ma di grandi potenzialita`), Poulsen e` un nazionale (e non di una nazionale da terzo mondo) Maxi Lopez e` una punta di qualita` ed Estigarribia e` un ala mancina che va` lanciata nello spazio e non una punta esterna che salta l’uomo a 10 metri dalla porta.

    Nonostante tutto, quello che ho visto scomparire io e` la motivazione di questo gruppo.
    Si era cominciato con un gran movimento senza palla e molti fraseggi, si e` passati a una staticita` impressionante e a un sacco di passaggi sbagliati (figli anche del poco movimento).
    In una squadra senza giocatori che ti creano la superiorita` con i dribbling devi crearla con il movimento senza palla, da quando sono cominciate le sviolinate (Altro che salvezza siamo una squadra che puo` puntare in alto … Maxi e` piu forte di Pazzini … etc) e i pianti che creano alibi (colpa degli arbitri …) si e` tornati al vecchio stile di aspettare la palla nei piedi senza dettare il passaggio e questo causa:
    – Prima punta da sola e quindi perde palla che torna subito in fase d’attacco avversaria
    – Centrocampo sempre sotto pressione e sbilanciato
    – Difesa in affanno e quindi piu soggetta agli errori
    Poi un errore tira l’altro e quindi si va` a perdere anche in lucidita` e serenita`.

    Anche in fase di non possesso si nota che non c’e` piu` la cattiveria delle prime partite (e in questo l’assenza di Obiang si e` sentita molto negli ultimi match) gli avversari giostrano palla con serenita` fino alla nostra trequarti.

    In sintesi, per me sono tutte gatte da pelare dell’allenatore che dovrebbe riuscire a far rendere meglio un gruppo che ha perso sicurezza e motivazione, ma che non e` assolutamente da zona retrocessione. Il gruppo e` giovane, vero, ma Ferrare e` stato scelto apposta per questo motivo e deve riuscire a ottenere di piu (non mi aspetto 11 punti in 5 partite sempre, ma una continuita` di risultati piu equilibrata).

    Forza Samp

    • Martino Imperia ha detto:

      Hai ragione. Peraltro chissà perchè appena cambian aria i nostri resuscitano.

    • robmerl ha detto:

      Analisi impeccabile. Secondo me c’è anche un problema di preparazione fisica, perché la brillantezza delle prime giornate è scomparsa di colpo. Ferrara ha fatto bene e deve restare, ma deve diventare più flessibile alzando la difesa, mettendo tre centrocampisti centrali (Obiang, Tissone e Poli) e un trequartista (maresca ) che devono andare al tiro, e attaccando con due punte (Eder e Icardi) che partono dagli esterni. Con i giocatori che ha, il 433 è un suicidio tattico.
      Io ci spero ancora!

      • Bulgaro ha detto:

        Sulla tattica non mi sento di esprimermi, puo` essere come dici tu, puo` essere anche un 442, 451 o magari il 433 tanto caro a Ferrara, giustamente il modulo deve essere adattato al materiale umano e questo lo deve fare l’allenatore.
        Sulla preparazione invece non sono cosi sicuro, spesso e` la testa che ti fa` arrivare secondo sul pallone, non la forma fisica; a fine partita con l’Atalanta, sulle ali della trance agonistica, correvamo … il problema e` che non lo abbiamo fatto per almeno 60 minuti e li, ovviamente a parer mio, e` mancata piu la mentalita` che il fiato.

  43. GRIGNA ha detto:

    ci vuole una presa di posizione della societa’ ora forte e determinata dato che la mia paura e’ se x caso non facciamo punti a Palermo e TOCCATI neanche nel derby
    dove andiamo a finire

  44. paolo1966 ha detto:

    Una canzone anni 80 aveva un titolo “desperate but not serious”… M’e’ tornata in mente.
    Se due anni fa avessimo pareggiato la meta’ delle partite che dovevamo vincere a tutti i costi ci saremmo salvati…
    Bisogna stare calmi e prendersi qualche brodino (leggasi zero a zero squallido noioso e triste) in attesa di capire come giocare e come intervenire.
    Dall’essersi ostinati a non prendere un portiere ed un terzino destro tre anni fa ne e’ venuto fuori un effetto domino dal quale non ci siamo ripresi nemmeno oggi, visto che gli ultimi mercati sono stati condizionati dagli esuberi post retrocessione.
    Per colpa di tutto questo ad oggi, se valutiamo i sistemi di gioco piu’ comunemente usati, non abbiamo una rosa completa per ogni undici che scende in campo, ci sono sicuramente dei fuori ruolo e alcuni elementi deboli per il ruolo ricoperto.
    Il primo passo e’ quello di tarare una squadra che possa tirare a campare alla meno peggio fino a Gennaio, per poi intervenire.
    La cosa che temo e’ che nel nostro DNA c’e’ tutto meno che essere una squadra utilitaristica e sparagnina, se aggiungiamo la pochezza mentale attuale e la scarsa forma di parecchi giocatori c’e’ poco da stare tranquilli.
    Tra l’altro di questo passo con gli infortunati che si allenano in Piscina potremmo organizzare un’amichevole con la Pro Recco.

    Vista la ristrettezza della rosa e l’esigenza di non prendere imbarcate tu Luca come faresti giocare la squadra da qui al mercato di Gennaio?

    Grazie e Ciao

  45. matteo84 ha detto:

    ed ecco che parte anche lopez fuori 40 giorni, olè, poi?????
    questa è una delle prime risposte alla domanda:”perchè non riusciamo a vincere???'”
    non so, siamo alla 11esima giornata e per infortunio si sono già fermati Obiang, Eder, Maresca, Pozzi(anche se lui non fa testo),Costa,Poli,Berardi,Tissone e ora Lopez, più le varie squalifiche che ci sono state come Romero,Gastaldello,Maresca,Costa, Lopez guarda caso sempre prima o durante le partite più importanti tipo napoli e roma,……
    in pratica da dopo la partita con il milan è sempre mancato qualcuno, se poi ci mettiamo pure le ruberie varie tipo rigori regalati agli avversari, rigori NON dati a noi, falli e fuorigioco fischiati in base al colore della maglia,cartellini dati e non dati sempre in base alla maglia, più le ca##ate nostre tipo chievo parma e atalanta, ecco che si formano le 6 sconfitte consecutive……
    insomma criticare è un po come sparare sulla croce rossa, ma se proprio devo dirne una……possibile che questi credevano di fare tutta la stagione con soli 3 attaccanti e Pozzi e Icardi come unici sostituti???????per me è follia………
    e mi dispiace capitano ma quando sento a primocanale che sul mercato c’era poca roba mi viene da ridere…..c’era un certo Cassano che è stato tutta l’estate a dire che voleva tornare da noi, Pazzini che sarebbe tornato di corsa, c’erano giocatori come Peluso, Schelotto,Biabiany, Cerci(che a torino sta facendo il diavolo a 4), Zarate, Fabbrini, mai una volta che sul mercato entriamo prepotentemente su un giocatore e ce lo prendiamo, solo grosse scommesse e tanta speranza nella fortuna, quello che succede in pratica da agosto 2010……
    andiamo in champions e non comprano nessuno, perdiamo cassano e pazzini e non comprano nessuno, andiamo in B e non comprano nessuno, nonostante tutto riusciamo a tornare in A e cosa fanno??? non comprano nessuno, ma allora che vadano a fan#]%lo………
    sia chiaro che quando dico non comprano nessuno non intendo dire che non hanno speso,anzi, solo che se va via Pazzini e compri Maccarone , non hai comprato nessuno, se arrivi al 6 novembre e non hai attaccanti terzini e difensori non hai comprato nessuno, e il fatto che sono stati spesi pure dei soldi fa ancora più incavolare, perchè significa che sono stati spesi male, DI NUOVO……..
    però sono sicuro che tutti sapranno prendersela come al solito con l’allenatore di turno, in questo caso Ferrara, infatti già molti(troppi) rivogliono Iachini e ho detto tutto………..
    strano che nessuno si accorga che nonostante 6 allenatori e 3 ds in 2 anni gli errori siano sempre gli stessi, sempre le solite scuse in fase di mercato, costano troppo, minestre riscaldate etc etc…..voglio ridere quando verranno a comprare Obiang chissà a quanto lo vendono o peggio ancora chi prenderemo come contropartita………
    IO STO CON FERRARA

  46. claudio66 ha detto:

    A breve non se ne esce.
    Il record negativo di 6 sconfitte appena eguagliato, è ampiamente peggiorabile.
    Le prossime due sono partite troppo “strane” perchè una squadra sminchiata come la nostra possa tirarsene fuori…………
    Secondo me invece la partita determinante, ASSOLUTAMENTE DA NON SBAGLIARE, sarà quella del 25 novembre con il Bologna. Lì Ferrara o non, ci vorrà gente con la bava alla bocca per fare dei punti, con le buone o con le cattive.
    Attenzione però a non fare lo stesso errore di due anni fa, quando nel ritorno ogni due settimane si presentavano a Marassi scontri diretti da vincere a tutti i costi, salvo poi regalare i tre punti ai disperati di turno che neanche ringraziavano.
    Quest’anno ci siamo già ripetuti con Chievo, Parma, Cagliari, Atalanta, in certi casi il punticino può venire bene, almeno per tenere a distanza la diretta concorrente.

  47. Edoardo ha detto:

    Caro Capitano,
    Ieri ero fuori Genova per lavoro, ma in ogni caso non ti avrei scritto per la mia grande amarezza e delusione di domenica. Rientrando a casa sotto la pioggia ricordavo i vecchi tempi quando noi vedevamo i Nostri colori sputare sangue e sia pure perdere uscire dal campo di Marassi argosliosi dei Nostri calciatori. Questi non sono degni di un PUBBLICO che li ha sostenuti per tutta la partita, io ero nei distinti ed era come la SUD, non sono degni di indossare la nostra Maglia. Escludo Eder e Gastaldello ma gli altri sono vergognosi. Società assente Rappreserntata dalla Mondini (Genoana) e da un allenatore incompetente e senza personalità.
    Norale andiamo in Serie B ma almeno con onore, richiamiamo subito Iachini e la Famiglia Garrone deve farsi vedere non sparire.
    P.S. Sensibile TE NE DEVE$VI ANDARE SUBITO hai pangiato fin troppo a sbaffo.

    Forza Sampdoria sempre presenti Edoardo

    • bisciagoal ha detto:

      Edoardo..sei tu il genoano..ma la conosci tu la Signora Monica Mondini?? io l’ho vista piangere in tribuna per la Samp..e mi spieghi quali colpe avrebbe la famiglia Garrone in questi due anni ( visto che l’anno scorso la campagna acquisti in B è costata più di quella di 12 squadre di A ) se non quella purtroppo di aver sbagliato direttore sportivo??
      se i Garrone vanno via, la prendi tu? la fai prendere al tuo presidente Preziosi? Genoani fuori da Sampplace GRAZIE!!!

      • Dorianodoc ha detto:

        Ricomincia la solfa dei garroniani che alla minima critica danno dei genoani a chi non la pensa come loro. Ricordarsi due anni fà, e le “bellissime” trasferte a Gubbio o Castellamare, please!!!!!! Accendere il cervello (ammesso che uno ce l’abbia) prima di mettere le ditine sulla tastiera…………

        • bisciagoal ha detto:

          Caro Doriano doc…come ti defisci…se è per questo sono stato anche a Cava dei Tirreni ad inizio anni ottanta è ho visto il Matera sconfiggerci per una rete a zero a Marassi..ma già, tu probabilmente appartieni a quella generazione che ha visto solo Vialli e Mancini e si è persa tutti gli anni di sofferenza, o nella migliore delle ipotesi, di mediocrità, quando i nostri idoli erano i Salvi, i Lodetti, i Loris Boni…e quando bastava una rovesciata del vecchio Maraschi a farci battere il cuore..
          vedi, questa è la differenza tra uno come me e uno come te…a me batte il cuore e mi sento felice solo perchè la Samp esiste…tu sei invece lo stereotipo descritto da quel vecchio striscione dei nostri odiati cugini..quello che diceva più o meno “voi esistete perchè vincete”….
          sai cosa penso, che per gente come te sarebbe stato meglio che a Varese, quel colpo di testa di Plasmati a tempo scaduto fosse finito dentro…almeno avremmo liberato marassi di tanti sampdoriani doc come te!!

    • MadMick ha detto:

      La società ha la grossa colpa di aver sbagliato il DS e di conseguenza il tecnico, ma onestamente mi tengo ben stretto la famiglia Garrone visto l’impegno e i soldi spesi in questi anni.
      Magari non li hanno spesi bene, questo è evidente, ma pensa se avessimo un Bresidente che si vuole disfare della società e vende i propri giocatori dopo solo 5 partite!

  48. alberto ha detto:

    Ferrara ha detto che siamo una squadra inesperta, ma Domenica giocavano Romero, Castellini, Gastaldello, Estigarribia, Poli, Maresca, Lopez ed Eder. Tutta gente con svariate partite in A compreso De Silvestri. Gli unici nuovi erano Soriano e Rossini compreso lui. Dice che questa squadra e’ arrivata sesta in B, ma anche questo non e’ vero perche’ dopo Gennaio, nel girone di ritorno, abbiamo fatto primi!
    Luca, so che non sei d’accordo su un 3-5-2, Ma una formazione con Romero Berardi Gastaldello Costa – Estigarribia(De SIlvestri)Poli Maresca Obiang Poulsen – Pozzi Eder mi sembrerebbe piu’ equilibrata. Cosa ne pensi?

  49. Sandro.I. ha detto:

    Concordo appieno con l’analisi del ns capitano….. unica perplessita’ sta nel gioco espresso dalla squadra nelle prime partite, gioco che è completamente sparito sia nelle dinamiche ,nelle trame e non ultimo nella determinazione…..
    A questo punto qual’è la vera Samp ? chi sarebbe da salvare in una auspicabile “epurazione” a Gennaio?
    ai “postumi” l’ardua sentenza……………………………
    PS: ma che gol ha fatto Maresca?peccato non sia servito a nulla…. o quasi…

  50. vincenzo ha detto:

    Al di là dei demeriti della Sampdoria, comunque complimenti all’Atalanta: cercano sempre di giocare la palla a terra e quando fanno i lanci lunghi sanno già che c’é il compagno pronto a ricevere, il tutto con grande grinta ed entusiasmo, quello che manca ai nostri giocatori.
    Secondo me domenica a Palermo conterà moltissimo l’aspetto psicologico più che quello tecnico tattico vista la condizione del Palermo (probabilmente senza Miccoli)
    Sempre Forza Sampdoria

    (p.s. visto il momento la società e la federclub forse potevano organizzare un charter per la Sicilia a prezzi ragionevoli per avere il sostegno dei tifosi)

  51. alessandro ha detto:

    ciao luca, ciao a tutti.
    Condivido tutto, mi permetto di dire che siamo stati anche un pò diciamo sfortunati ma questo si sa non rileva, diciamo che le sconfitte comunque ce le siamo meritate tutte tranne Napoli e chievo dove peraltro la partita è stata bruttissima. Oltre alle giuste considerazioni sui moduli (perchè non 4 centrocampisti??) e sugli uomini etc.. a me sembrano anche piuttosto assurdi per la serie a i gol che abbiamo preso. Davvero, la difesa è sempre scoperta, vedendo l’atalanta..ok che ha segnato dopo 30 secondi si è chiusa e via..ma l’atalanta non ci ha mai lasciato spazi, denis ci ha fatto impazzire. Sulla fascia siamo deboli..non le sfruttiamo in attacco e ci infilzano in difesa. Scusate se il commento è banale ma mi sembrano evidenti anche limiti difensivi che stiamo mostrando. Certo la roma prende più gol ma gioca meglio. Noi è come se fondassimo il gioco sulla tenuta difensiva ma poi invece ci mostriamo molto vulnerabili. L’atalanta mi è sembrata forte in difesa, non perchè siano dei fenomeni ma hanno chiuso molto meglio gli spazi. Non vedo molte soluzioni a breve, sinceramente anche io pensavo che poulsen potessere essere un ottimo esterno con questo modulo, a questo punto credo che ci voglia un solido 442, non vedo alternative. Questo è il mio pensiero, un saluto a tutti
    alessandro

  52. Roberto ha detto:

    Penso che noi tifosi per primi abbiamo sopravalutato la rosa sella Samp.
    Purtroppo ora e’ chiaro che la rosa e’ in grado di giocarsi al massimo il 17° posto e che Ferrara ha poche colpe.Non e’ colpa di Ferrara se ieri abbiamo rimpianto Berardi e Costa perche’ chi ha giocato in quel ruolo e’ stato inguardabile.Non e’ colpa di Ferrara se i centrocampisti,a parte Maresca e Pedro hanno palesato una scarsissima personalita’.Non e’ colpa di Ferrara se Maxi non e’ riuscito una volta a far salire la squadra o se Estigaribbia sembra non capire cosa fare,non capendo i tempi di gioco.
    Penso che sia pero’ colpa di Ferrara se ieri non abbiamo visto una Samp con il sangue agli occhi come per esempio abbiamo visto lo scorso anno in un Sampdoria Varese nonostante le grosse difficolta’ fisiche che avevamo in quel momento.Eh si ma allora avevamo in panchina un tanto sottostimato Beppe Iachini il Grande.!!!!!!…………

  53. carlo 66 ha detto:

    ciao capitano hai fatto una analesi completa e dettagliata, ma a sto punto fossi tu la propietà che faresti?io farei piazza pulita, darei la squadra a un tecnico navigato, lo affiancherei a un sampdoriano tu ,nicolini ,pedone ,comprerei 2 difensori e 2 punte e cercherei la salvezza poi il prossimo anno darei la samp in mano a uno che conosce bene l ambiente vedi montella e con lui inizierei un progetto serio non come questo saluti da pontex

  54. Martino Imperia ha detto:

    Caro Luca, tutti sapevamo che con l’Atalanta sarebbe andata a finire così.

    Le partite da vincere la Samp le perde regolarmente.

    C’è poi un’altra regola in casa Samp: se si affronta una squadra in crisi o un giocatore in difficoltà, no problem! arriviamo noi e resuscitiamo i morti!!!

    Ma stavolta occhio. Se resuscitiamo il Genoa, incubo che da un pò ho iniziato a fare, crolla tutto.

    Perchè i pennuti nei derby tiran fuori l’anima, noi molto spesso andiam a fare gli spensierati e i pappamolla.

    Ora, la tua analisi è condivisibile, secondo me soprattutto nell’ultimo punto: Ferrara si sta avvitando e incartando.

    Ripetere che la squadra è ricca di giovani e che molti hansulle spalle solo campionati di serie B è il modo migliore per creare ALIBI a giocatori a mio avviso poco attaccati alla maglia.

    Perchè chi fa bene in B può far bene anche in A.

    E poi sto modulo: per avere un integralista tanto valeva prender Zeman, almeno ci si divertiva.

    Chiudo con una domanda un pò retorica: ma voi il derby lo avreste affrontato più impauriti o meno con Iachini in panca?

    Ferrara sveglia! Che hai vinto al superenalotto alla Samp.

    p.s. Non concordo con chi butta la croce addosso a Sensibile: ha comprato chi gli è stato indicato dal Mister con i soldi messi a disposizione del Presidente. Chi avrebbe potuto prendere?

    • blackdragon3 ha detto:

      Ma hai gli occhi foderati di prosciutto o cosa?????? CHI DIAMANE HA INGAGGIATO ATZORI E POI FERRARA????? O pensi davvero che si siano auto-ingaggiati????? Sono 2 scommesse di Sensibile perchè il nostro DS ha un ego smisurato,specchio specchio delle mie brame…….Ha pure dichiarato alla 3/4 giornata di campionato di essere felicissimo del rifiuto di Benitez e di aver Ferrara…

      • Martino Imperia ha detto:

        Guarda che su Ferrara con me sfondi una porta aperta, e mi son trattenuto quando tutti lo elogiavano.

        Ma i giocatori a Sensibile glieli ha indicati il mister; quest’anno “per non commetter gli errori dell’anno scorso” (testuale si era detto) si era deciso di “comprare giocatori che vadan bene per lo schema tattico di Ferrara” e di emarginare gli esuberi. Insomma, intendo dire che la lista della spesa l’ha fatta anche Ferrara.

        Sulle parole riguardo Benitez è una castroneria che facev meglio a non dire.

        • blackdragon3 ha detto:

          Il riscatto di Renan per esempio è figlio di promesse fatte ai romeni ai tempi della serie b.Se abbiamo un DG che non e’ riuscito a vendere 1 e dicasi 1 giocatore in 3 sessioni di mercato qualche limite lo avrà no? A Ferrara avrà detto:”Ciro ti offro un bel quadriennale alla SAMP,mal che vada dovrai lavorare 1 o 2 anni nella migliore delle ipotesi 3 anni e mezzo di ferie pagate”.Perchè è sicuro,che nessun’altro lo ingaggia.

    • MadMick ha detto:

      Si, è vero: mi sembra che Ferrara gli abbia anche detto di non vendere Palombo.
      Dai, Martino: le colpe di Sensibile sono palesi.

      • Bulgaro ha detto:

        Scusa ma hai scritto una minchiata … Palombo ha avuto parecchie offerte e LE HA RIFIUTATE; io non lo giudico, ma e` stato lui a non voler andare via e a non voler rescindere quindi Sensibile NON POTEVA FARCI NULLA.
        I contratti esistono e se si rompono unilateralmente si vanno a pagare delle conseguenze economiche (gli devi dare di piu), sportive (magari rischi deferimenti) e alla fine magari l’ordine di reintegrare il giocatore (vedi caso Cassano).
        A Sensibile se ne possono dire tante … sara` antipatico, sara` scarso, non sara` in grado di reggere la pressione di un ambiente di serie A con un po` di aspettative, avra` speso troppo …. ma dargli colpe che non ha e` sbagliato.

      • Martino Imperia ha detto:

        Fammi capire, ma la colpa ora è di Palombo che disturba?

        No, perchè a Palombo gliene ho dette di tutte. Ma come viene trattato è ridicolo. A giocar con la primavera e con l’armadietto scabecio a Bogliasco…ma dai!

        Tirato a lucido è ancora uno dei migliori che abbiamo.

  55. Martino Imperia ha detto:

    LA SOLUZIONE DI GENNAIO:

    “Pronto? Parlo con Benitez? Salve, non so se si ricorda di me, son Garrone, c’eravam sentiti quest’estate, come sta? Senta, volevo chiederle, ma lei sarebbe ancora disponibile per quella cosa….sa ci abbiam pensato un pò eeee, non so se ha gia preso impegni, ……..in pratica avremmo deciso di comprarle chi crede. Si, si….ci metto i soldi….come aveva detto lei…. si..si…per vincere subito che del doman non v’è certezza…ok. Ci sentiamo allora? la richiamo? mi faccia sapere…ci conto!! Grazie, saluti alla Senora. CLICK.”

  56. fra zena ha detto:

    Con l’infortunio di Maxi, per quanto non all’altezza nelle ultime partite, crollano le ultime speranze: ormai si dovrà solo finire l’anno meno peggio possibile e poi ritentare il miracolo di gennaio. Nel frattempo,si è sprecato tutto il patrimonio di entusiasmo lasciato dalla salita dalla B, e la situazione non è rosea. Per il secondo anno consecutivo (terzo, se si considera anche l’esperienza Di Carlo) si è puntato su “progetti”, “scommesse”, “idee nuove” ed ecco i risultati: un’accozzaglia malmessa in campo dove nessuno sa quello che deve fare. La squadra prende gol ALLUCINANTI e non ha uno, dico UNO schema di gioco. Ferrara, impara da Atalanta e Cagliari cosa vuol dire una squadra ORGANIZZATA…davvero Luca, a sentire l’arroganza e la sistematica distorsione della realtà portate avanti da questo allenatore (“Meritavamo il pareggio”, ha osato dire, dopo che l’Atalanta poteva finire il primo tempo 0-3!!!! Ma che partita ha visto????) mi viene da rimpiangere il pur mediocre Iachini. Almeno era una persona onesta. Questo qui sta sfasciando un gruppo splendido, fa tanto il saputello e poi schiera Estigarribia a destra e Eder a sinistra (Ma perchè????)…roba che un allenatore di III Categoria, con un po’ di buon senso, ne azzecca di più…che amarezza…

  57. Renzo ha detto:

    Disanima condivisibile. Adesso speriamo che chi di dovere abbia la forza di rialzarsi perché 6 sconfitte 6 di fila sono più che altro un fardello emotivo. Escono fuori (comprensibilmente) tutti i delatori. Ognuno ha la sua idea e il suo colpevole o rimedio personale: via Ferrara, via Sensibile, via Garrone, rivogliamo Palombo, rivogliamo Iachini, facciamo giocare la primavera….e chi più ne ha più ne metta. Credo che mai come in questi momenti necessiti unità, intesa come tifo compatto allo stadio (cosa che per altro ci rende unici) e limitare il più possibile le “visite” a Bogliasco per affrontare i colpevoli vomitandogli addosso le nostre frustrazioni.
    Gi errori ci sono e sono alla luce del sole e il Capitano li ha evidenziati alla perfezione. Io aggiungo solamente che non ho approvato la lettera aperta di Edoardo Garrone sulla Gazzetta. Piangere in pubblico è senza dubbio più popolare ma credo sarebbe stata più efficace una non reclamizzata visita privata nel Palazzo a battere i pugni. Con questo lunga vita ai Garrone (anche se molti qui dentro non sono d’accordo) anche perché oltre c’è il nulla.

    • blackdragon3 ha detto:

      Cosa ci sia oltre ai Garrone,non puoi saperlo potrebbe esserci il baratro ovviamente ,ma anche un magnate russo chissà,oppure la famiglia Garrone ti ha incaricato di Vendere la Societa’????Ovvio è che se bistrattano cosi la SAMPDORIA come fece all’epoca Enrico Mantovani ci si rimette tutti.

      • bisciagoal ha detto:

        Caro BALCKDRAGON3
        la Sampdoria come tutte le altre squadre è sempre in vendita se si fa avanti un acquirente.. tu compreresti una squadra in una città dove non ti consentono neppure di costruire uno stadio??
        E La sampdoria fu bistrattata anche ai tempi di Paolo Mantovani…potevano essere 3 gli scudetti…e venimmo puntualmente derubati nelle partite chiave ( ricordi al Partenio, acido muriatico negli spogliatoi ed ambulanza che fischiava nella psita di atletica per tutta la partita?)

      • Renzo ha detto:

        Nel caso arrivasse un magnate russo, arabo, americano, di Busalla o di Torriglia, ben venga. Credo che i Garrone abbiano commesso molti errori ma in buona fede. Come all’epoca li commise, credo anch’egli in buona fede, Enrico Mantovani, cui il padre aveva sconsigliato (invano) di essere il suo successore. Coi soldi degli altri, comunque siamo tutti grandi dirigenti…. Pensa che potevamo finire nelle mani di Antonino Pane…

        • blackdragon3 ha detto:

          Non è assolutamente vero che tutte le squadre sono in vendita,ne tantomeno che gli acquirenti nascono facendo offerte a caso senza un piano di vendita.Una società di calcio del livello SAMPDORIA esige una trattativa complessa e sicuramente sottotraccia senza far uscire speculatori alla A.Pane.Detto questo ripeto,potrebbe esserci il nulla dietro i Garrone come uno sceicco questo non si puo’ sapere.Rimarrànno nel palmares invece,i tantissimi record negativi della gestione Garrone,ultimo le 6 sconfitte consecutive in serie A.Sarà perchè son nato nell’era Paolo Mantovani,ma questa gestione e’ pessima,specie negli ultimi 2/3anni,nonostante svariati errori marchiani in serie non vedo un insegnamento che inverta la rotta.Per quanto riguardo lo stadio,non mi pare che al momento Inter o Milan ne abbiano 1 ne tantomeno l’Udinese o la Fiorentina esempi questi ulitmi da seguire ma a quanto pare si preferisce battere altre strade.

    • Fabiosamp ha detto:

      Chiunque puo andare a brogliasco ad esprimere la sua insoddisfazione per la gestione della nostra squadra se fatto con educazione ed in modo rispettoso,che poi un allenatore faccia spegnere le telecamere e affronti un innocuo tifoso in stile quartieri spagnoli vomitandogli addosso tutte le SUE di frustrazioni fa schifo e se fossi Garrone basterebbe ed avanzerebbe per cacciarlo via.
      Qui siamo alla pazzia arriviamo a giustificare un uomo piccolo che si permette certe cose con un tifoso della sampdoria?
      Voi vivete di complessi di inferiorità verso questa gente…ma chi c…o e Ciro Ferrara?cosa mi rappresenta?bello pero dopo le prime tre partite stare li nel piazzale a prendersi i “grande mister”…facile poi fare spaccanapoli con quel tifoso…

  58. eraldoca ha detto:

    Ciao Luca,
    mi sembra che la Società sia intenzionata a rimandare le decisioni importanti ( leggi allontanamento di Sensibile e nomina del sostituto ) alla prossima estate.
    Non mi sembra una buona idea perchè penso sia necessario un forte segnale di cambiamento per evitare che la campagna acquisti estiva non sia quella per il campionato di Serie B. Un caro saluto e sempre Forza Samp.

  59. Davide ha detto:

    Caro Luca, per come la vedo io le speranze di salvezza sono ridotte al lumicino per queste ragioni:
    1) la squadra ogni partita che passa peggiora e continua a perdere pezzi;
    2) la dirigenza non è intenzionata a defenestrare Ferrara come meriterebbe. Da che mondo e mondo se la squadra delude il tecnico viene spedito a casa e invece qui lo si deve confermare a prescindere;
    3) le prossime partite sono tutte proibitive. A Palermo i rosanero avranno gioco facile, al derby o prevarrà la paura e finirà in un salomonico pareggio o vinceranno loro dato che sulla carta hanno qualcosa in più, specie se la Samp non ha prime punte;
    4) il direttore sportivo e in bambola e pensa alle sue beghe con Sagramola. La squadra andrebbe commissariata subito e dovrebbero avviarsi contatti per rinforzare di brutto la squadra a gennaio, cosa che chiaramente non si sta facendo.
    5) le squadre sotto di noi stanno tutte riprendendo a vincere.

    Serve altro? Serie A addio, il 2010-2011 non è bastato, si torna da dove siamo faticosamente usciti l’anno scorso. In questo modo andiamo a vedere i nostri amati colori perdere fino alla fine. Restiamo solo noi.

    • Paolo1968 ha detto:

      Premetto che non sono terribilmente soddisfatto, ma:
      1) purtroppo è vero, quindi ne fai colpa a?
      2) abbiamo ottimi esempi col Genoa e con lo stesso Palermo dell’utilità dei defenestramenti. Certo che Ferrara qualcosa in più dovrebbe farlo, anche a livello di cambi durante la partita
      3) può darsi che il Palermo ce ne dia 5, ma esce da un 4-1 e ha meno punti di noi… cosa abbia il Genoa più di noi, sulla carta o sul campo, è davvero difficile dirlo….
      4) difficile capire da dove apprendi delle beghe e che nessuno stia avviando contatti
      5) non è vero, ma certo che con 6 sconfitte consecutive, qualcosa ti riprende chiunque.
      Questo disfattismo, senza rancore, mi sta sull’anima.

  60. raffaele ha detto:

    E’ tutto vero caro Capitano, e ti dirò di più adesso con l’infortunio di Lopez la situazione si fa ancora più pesante.
    A questo punto è necessario che il Sig. Ferrara cambi modulo assolutamente (o un 4-4-2 con Estigarribbia ala sinistra e Munari o Soriano dall’altra fascia oppure puntare sul 4-3-1-2 con un trequartista da inventare).
    Poi per la società è necessario a Gennaio rivoluzionare e comprare 2 terzini seri, un difensore di esperienza da affiancare a Gastaldello (Rossini ha delle amnesie fatali), una punta di sicuro valore e poi cercare di capire con che modulo giocare e nel caso comprare un trequartista oppure un esterno…
    Purtroppo rischiamo di fare la fine del 2010 e questo non possiamo permettercelo…Genova e la tifoseria non lo meritano!
    Salutoni!

  61. blackdragon3 ha detto:

    La rosa della SAMPDORIA e’ inadeguata alla serie A , di tutti i giocatori a libro paga 4/5 possono giocare nel massimo campionato e neppure come titolari(salvo solo Gastaldello per ovvie ragioni)tutti gli altri sono dei raccomandati allucinanti che non dovrebbero neppure giocare in lega pro.Non bastasse non mettono neppure piu la grinta evaporata dopo 4 turni di campionato,(con gli orobici si perdevano tutti i contrasti).La rabbia cresce a dismisura perche’ si sente sempre dire che i tifosi sono encomiabili,esemplari,splendidi……questo non da diritto di prenderci in giro.Garrone millantava di prendere uno dei migliori 3/4 DG del globo,per poi ritrovarci Sagramola!?! SagraChi??????????? Un appello a tutti i giornalisti,opinionisti,luminari che riempiono i salotti tv pallonari:SMETTETE DI DIRE CHE A GENOVA è 1 LUSSO AVERE 2 SQUADRE IN SERIE A.Se non avete argomenti restatevene a casa.

    • Martino Imperia ha detto:

      Balck, io capisco i tuoi sfoghi. E per certi versi hai tutte le ragioni del mondo.

      Però se dici:

      1) Sensibile è inadeguato e ha cannato il mercato : da cacciare

      2) La rosa dei giocatori è inadeguata e inadatta alla serie A : a gennaio cambiarli tutti

      3) Sagramola, Sagrachi??? E’ uno sconosciuto : da cacciare

      4) Ferrara: allenatore inesperto, come Atzori : da cacciare

      5) Garroni: sbaglian tutto, buttan i soldi enon gliene frega della Samp : speriam nel russo o nell’arabo

      …..cioè, mi sembra francamente irrealistico che si verifichino insieme tutte queste possibilità.

      Il mondo non si cambia in un giorno e il convento al momento questo passa purtroppo: sono da sempre contrario al cambio di allenatori, ma forse, per dar una scossa, è la cosa più semplice da fare nel BREVE PERIODO che possa portare qualche cambiamento SUL CAMPO.

      Se perdiam a Palermo? Se al derby facciam le fighette smidollate?

      Cmq, ribadisco, ti capisco. Anch’io ho attraversato sta fase…..(a partir dai tempi della non conferma di Storari)
      I

    • Federico ha detto:

      ciao … chissa come mai non ricordo tuoi commenti a inizio campionato quando si era euforici ed entusiasti di Ferrara e della formazione. Rosa inadeguata dici?? può darsi, ma non penso che Torino, Siena, Pescara, Genoa e una buona metà di squadre di serie A siamo poi tanto meglio. cmq il calcio fa parlare e tacere nel giro di una partita, pensa nell’arco di un campionato. Si parlava di Europa dopo l’inizio spumeggiante e di retrocessione certa a distanza di 2 mesi. La verità per me sta nel mezzo e mi riservo di non fare previsioni. Sta di fatto che i post sono figli dei risultati e i risultati tante volte di episodi. A Milano con il Milan, stessa partita giocata contro l’inter. La prima definita un impresa e forse è stato culo la seconda una disfatta e forse è stata sfiga. Siamo tutti buoni a criticare chi Sensibile chi Ferrara o meglio ancora la società. Può darsi che si siano commessi degli errori di valutazione, non ne dubito. (vedi Poulsen e De Silvestri), ma cercare sempre e cmq la polemica e la malafede altrui oltre a essere inutile è anche controproducente. Poi vorrei sapere chi sei tu per giudicare chi è Sagramola e cosa ha fatto in carriera?? o per fare appelli a chi il giornalista lo fa per lavoro e magari vive certe situazioni un pò più a contatto di quanto lo faccia tu… e visto che sei cosi bravo a catalogare tutti, una bella etichetta te la voglio mettere anche io… “BIBINO”. Senza rancore!

  62. PaoloC78 ha detto:

    Piangere piangere piangere, tutte le volte vedo più gente che scrive quando le cose vanno male che quando vanno bene!! Ora l’unica cosa che si può fare è stare attorno alla squadra cercando, attraverso l’incitamento, di fare ritrovare la fiducia nei propri mezzi a chi l’ha persa. Le critiche ora non solo sono inutili, ma anche dannose perchè non fanno altro che caricare l’ambiente di tensione e con questo clima si fa ancora più dura. Poi ovvio che a gennaio si dovrà intervenire sul mercato cercando la qualità, ma sino a quel momento bisogna stare solo uniti senza mugugnare!

    • Fabiosamp ha detto:

      Belin ragazzi siamo tornati a due anni fa silenzio zitti e mosca se no si crea tensione…eddai ma dove siamo in Aspromonte???

    • MadMick ha detto:

      Guarda che tra tante tifoserie posso garantirti che siamo i meno mugugnoni.
      RIcordi cosa è successo quando molti ci invitavano a star vicino alla squadra con Di Carlo in panchina?!
      La squadra gioca male, i giocatori non corrono, il DS non ne azzecca una e il mister ha lo sguardo perso nel vuoto: almeno non mi togliere un po’ di sano mugugno!!!
      🙂

    • Martino Imperia ha detto:

      Stima

    • blackdragon3 ha detto:

      Esternare rabbia non significa piangere,cercare di evidenziare carenze strutturali neppure.Sensibile doveva essere defenestrato a giugno e Iachini rimanere(semplicemente per il lavoro svolto dai 2 alla SAMP)Ma tant’e’ nell’Italia della “meritocrazia” l’incompetente rimane al suo poste e l’altro viene congedato come un rottame.Ora secondo te non si puo’: criticare la campagna acquisti perchè: troppo presto il mercato è lungo,acquisti validi e tecnico giovane carismatico e competente,neppure il campionato perche’ anche se si perde da 6 partite(record negativo in serie A per la SAMPDORIA)la squadra va incitata.Ti ricordo che 2 anni fa a forza di incitare si è finiti in serie b.La squadra l’hanno costruita malissimo,Ferrara è in difficoltà estrema e sa solo trincerarsi dietro un “questa squadra ricordiamoci che termino 6° in serie b” se sei UOMO caro Ciro dimettiti oppure lavora in silenzio senza esternazioni patetiche.

  63. Andrea ha detto:

    Capitano sei un grande!!! nn è che potresti proporti tu alla guida della Nostra Samp?? Magari come allenatore nn avrai tutta questa grande esperienza..ma sono strasicuro che col cuore blucerchiato che batte in te potresti far tornare l’entusiasmo perso un po da tutti…

    • Lollo ha detto:

      approvo…..!!!! quanto all’esperienza mi sembra che nemmeno Ferrara ne abbia molta ( con tutto il dovuto rispetto )

  64. Dorianodoc ha detto:

    Grande Luca, i tuoi commenti sono lucidi e precisi. Veramente tanti complimenti. Capisco anche che devi tenere una posizione più “neutra” possibile e il ruolo lo svolgi benissimo. Io personalmente non faccio il moderatore e allora dico: il pesce puzza sempre dalla testa! Puoi chiamarli Riccardo o Edoardo, ma la mentalità è la stessa. Certo, uno è un pò più presentabile, recita meglio la parte del tifoso (almeno non parla di caccia o di anatre), ma la sostanza non cambia. Due anni fà Sensibile non c’era, ma quelli che avevano sostituito Cassano con Maccarone e Pazzini con Macheda sì!! Due anni fà Sensibile non c’era ma chi aveva chiamato per la salvezza Oronzo Cavasin sì!!! Due anni fà Sensibile non c’era ma chi aveva chiamato Tosi “lo scienziato” sì!!!Questi, senza vergogna, stanno battendo tutti i record negativi possibili. Numero di derby persi di fila, numero di sconfitte di fila ecc. ecc. E il bello che i colpevoli sono sempre gli altri. La verità è che, cacciato un ;Marotta che riusciva a fare squadre discrete con quello che passava il convento, si sono affidati a yesman che, vuoi per incapacità propria, vuoi per precise direttive aziendali, stanno facendo ca@@ate in serie. E intanto stiamo precipitando………..

  65. Gabri 72 ha detto:

    Ma come si fa a tenere un giocatore come Castellini , già inguardabile in serie b ??
    Si parla tanto di tutti questi osservatori del mercato estero , e quali sono i giocatori che andiamo a prendere da altri campionati ??? Viviamo ancora di rendita degli acquisti Marotta/Paratici ma non vedo un grande futuro con Sensibile ……..

  66. massimo ha detto:

    forse andrò controcorrente rispetto ai “progetti” della società ma se perdiamo a Palermo io richiamerei subito Iachini per il derby. Se Beppe trasmette almeno un quarto della sua carica e il suo odio verso i colori rossoblu, la vittoria e sicura, e con una vittoria nel derby l’ambiente ne gioverebbe
    Senza contare che Iachini giocherebbe con il 4312 dove Maresca starebbe benissimo nella posizione di trequartista visto che ha piedi tiro e visione di gioco…
    Ferrara tiene Maresca davanti alla difesa e Eder a fare il centrocampista; come facciamo a vincere una partita?

  67. Fabiosamp ha detto:

    Si pronto? No non me ricuerdo garone? Ah si mi aveva mandato quel cameriere pelato a londra,faceva dei cappuccini strepitosi me lo rimandi quando vuole cmq guardi io faccio l’allenatore non lo stregone quindi non vedo come potrei esservi utile…cmq dica al cameriere prolisso che ha ragione e stata proprio una botta di culo che io vi abbia riso in faccia così siete riusciti a prendere quel luminare dei budini…hasta luego cogno
    Click!

  68. hiro ha detto:

    caro luca
    la situazione e’ fin troppo chiara :

    presidenza…..garrone ha detto chiaramente che vuole far crescere questi giovani rivalutandoli e magari (questo lo dico io) appena pronti metterli sul mercato e guadagnarci un po’ di soldini…..mi pare chiaro …..

    Sensibile ….non ne ha azzeccata una …..e’ poco vale se continua a dire come in passato che lui si prende le sue responsabilita’…..se fosse cosi’ dovrebbe prendersi la responsabilita’ di andarsene,,,,,

    allenatore…….quando ti accorgi che non hai gli uomini adatti ad un certo modulo se non sei un imbecille cambi…..e poi e’ inutile continuar a nascondersi dietro il fatto che la squadra e’ non so ‘ quanti undicesimi dell’anno prima …che il nostro obiettivo e’ una comoda salvezza …che gli infortuni ..che la sfiga …che gli arbitri…..se fosse un po’ piu’ coerente comincerebbe a raschiare punti qui e la’ e giocaarsela da neo promossa ….non con uno stupido 433 ……

    nonostante tutto non la vedo cosi’ nera visto che ci dobbiamo solo salvare …..ehehhe….
    suerteeeeeeeeeeeeee

    tifosi…..

  69. frank ha detto:

    Luca , perchè i garrone continuano a fare gli stessi errori ciclicamente ? Sensibile è un cattivo Ds come lo sono stati quelli dopo Marotta . Gli allenatori pure . Pare oltretutto che abbiano buttato via denaro a profusione con gli acquisti fallimentari . Il problema è questo : O sganci tanti soldi per andare sul sicuro con giocatori di nome , o con un budget misero rischi sempre il bidone .

  70. John ha detto:

    Ciao e scusate l’intrusione. Potresti gentilmente chiedere a Porcella come mai il suo blog non viene più aggiornato? Non trovo nessun contatto per chiedere al diretto interessato perciò mi affido a te 🙂

    Grazie e buon derby (dei misci, purtroppo) a tutti ! ! !

  71. Davide ha detto:

    E’ serie B, Luca. Se vogliamo dirla tutta.

    Perché?

    Perché a gennaio non arriveranno giocatori in grado di cambiare le sorti di questa squadra (e se arrivano degli sconosciuti 20enni-21enni..).

    E perché Ferrara resterà in sella per un pezzo.

    Io mi aspetto anche una sonora sconfitta e un rilancio ripugnante del genoa al derby, con Ferrara che lo affronterà con Eder-Estigarribia-Soriano..da brividi..

  72. Paolo1968 ha detto:

    Un po’ di settimane fa scrissi che questo gruppo di ragazzi di belle speranze (anche le nostre belle speranze) poteva far bene solo all’interno di un ambiente pieno di entusiasmo. All’arrivo del “brutto tempo”, i più anziani avrebbero dovuto far da chioccia per evitare cadute pericolose e riportare il sereno.
    Continuo a pensare che abbiamo tanti giovani interessanti, ma sono molto deluso dalle “chioccie”, Maresca e Gastaldello esclusi: gli altri non hanno dato nessun tipo di riferimento per i più giovani, anzi sono stati un peso, con Romero distratto, Estigaribbia evanescente, Lopez e lo stesso Eder spenti e nuovi arrivi “imbarazzanti” che non cuito nemmeno. Lo stesso Ferrara, invece che far da chioccia e procedere col lavoro per cui io per primo nutro molte speranze in lui (far crescere i giovani) continua a ricordare che quella è la squadra che è arrivata 6a in serie B (tra l’altro non è vero): si rende conto che così dice alla squadra di essere un gruppo di scarsi o no? E peraltro i “giovani” in campo stanno diminuendo…
    Per quanto mi riguarda mi sento vicino ai ragazzi e li inciterò finchè continueranno ad impegnarsi, un po’ meno a chi continua a sbagliare i mercati e probabilmente anche gli allenatori, nella speranza che possa rimediare le evidenti lacune a gennaio, nella speranza che gli vengano dati i sodli per farlo, nella speranza che si possa dare questa sterzata a gennaio (in B è più facile, in A quei miracoli forse non riescono).

  73. bastia87 ha detto:

    ragazzi ci vuole iachini,ferrara andava bene in under21 dove non c’erano pressioni tutti i giorni…le prime tre partite le ha vinte grazie all’ entusiasmo della promozione sicuramente non per merito suo,non si puo vedere estigarribia a destra maxi lopez troppo solo e eder cosi lontano dalla porta,e mi chiedo anche come castellini possa giocare in serie A iachini non lo faceva giocare neanche in B.

  74. ahfone ha detto:

    piu si leggono i commenti e piu ci si rende conto che la stragrande maggioranza di voi è gente da salotto o peggio da distinti. ma vediamo di mettere un minimo di verità: maresca era daccordo con la societa gia a gennaio scorso quando di ferrara nessuno sapeva niente e quindi direi che se l’ha preso qlc è stato sensibile (intervista al VPV di qualche settimana fa). obiettivo stagionale si chiama salvezza e crescita dei giovani; le due cose non sono facili da realizzare ma ascoltare i vs mugugni da piccioni ha rotto i cosidetti. mettetevi il cuore in pace, si gioca 433 (o se volete 451) per scelta, progetto tattico e convinzione e sopratutto perchè non sono stati comprati gli uomini per fare il 442 in quanto non si vuole giocare 442. è semplice da capire, forse ci riesce anche un piccione. finitela di dar retta ai giornalai e pseudotali che continuano a montare la polemica anti-sensibile, bisogna pretendere di piu dai giocatori, sono loro che vanno in campo. possibile che la lezione di 2 anni fa non l’avete ancora capita??? pecore!!!

    • Luca Pavia ha detto:

      Eh, meno male che ci sei tu a diffondere il verbo… Sai, noi pecore siamo solo capaci di seguire il gregge e abbiamo bisogno del buon pastore…

    • claudio ha detto:

      un solo consiglio ti posso dare:allaccia il cervello prima di dare fiato!!!

    • Dorianodoc ha detto:

      Ah ah ah ah, syiamo andando giù come siluri e tu mi straparli di moduli e tattiche??!!!??? Ma fammi il piacere…………………

    • Fabiosamp ha detto:

      L’avrai capita tu genio,che a fare sti discorsi tutto l’anno siamo andati belli dritti in b.
      Invece i piccioni si sono salvati sai perche?GENOA-CESENA perché,e mi da davvero in culo dirlo, ma in certe situazioni sanno ancora essere vivi…non come sti commenti da borghesucci del calcio. I supertifosi che non mollano mai…quelli che sono sempre vicini alla squadra…gli altri tutti da salotto perche ci si permette di constatare le troviate fatte a tutti i livelli…continuate pure paladini della sampdorianita’?
      Evidentemente le lezioni del passato non son servite a un ca..o.

    • Andre do Doia ha detto:

      scusa un attimo, non ce l’hai vergogna a dire certe cose? pecore? perchè forse dopo 7 sconfitte di fila dobbiamo essere contenti? perchè un allenatore del genere, terza scelta del tuo fenomeno sensibile, è in totale confusione e non ne azzecca una? e ti pare che questa squadra possa reggere un modulo del genere? chi lo ha scelto il tecnico? chi ha sbagliato per la sconda stagione di fila allenatore e giocatori? chi continua a far finta di niente e lasciare tutto così? dici che bisogna prendersela con i giocatori? allora se fannole legere in giro perchè non vai a bogliasco a prenderli x un orecchio? massì dai, alla fine è colpa dei tifosi che sono incazzati e pretendono troppo, e certo, come 2 anni fa, musse su musse tanto pericoli non ne correvamo e guarda che fine abbiamo fatto! ma tu no, tu, dai ragione sempre a questi incapaci, a questi falsoni, e maninan è colpa nostra che ci lamentiamo……a sto punto chi tace è complice di questo scempio.

    • MadMick ha detto:

      Meno male che ci hai illuminati!!!
      Oh…se ti arrivano altre dritte dalla sud non esitare a portarci il tuo verbo!
      🙂

  75. Massi ha detto:

    Lasciamo stare di chi è la colpa, sta di fatto che c’è un problema e va risolto.
    Partirei con il dire che credo che la sqd non abbia un problema fisico (visto che con l’atalanta gli ultimi 20′ hanno provato a vincerla … e forse con un pizzico di fortuna avremmo anche potuto (immeritatamente) pareggiare), ma abbia un problema mentale.
    Ferrara (juventino e napoletano) ha fallito e sembra non avere più la situazione sotto controllo.
    Boccio quindi sia Sensibile che Ferrara, salvo assolutamente la società (ce la stanno mettendo tutta con qualche sbaglio).
    Il cuore mi direbbe di ingaggiare Novellino, ma capisco che allo stato attuale ci siano troppi allenatori a libro paga, quindi credo che si meriti il posto Iachini: se l’era guadagnato.
    Se io fossi in Edoardo direi a Sensibile:”hai voluto Ferrara, te l’ho preso, ma i risultati non ti danno ragione il tempo è scaduto quindi chiama Iachini chiedigli scusa per come l’hai trattato quest’estate e fallo ritornare”
    Ciao a tutti
    e un particolare saluto al nostro capitano

  76. emilio ha detto:

    L’analisi del nostro grandissimo capitano ( ce ne fossero dei giocatori come lui ) deve , a mio avviso, essere corredata di alcuni punti importanti che lo stesso Luca ha già lucidamente espresso.

    Primo: salviamo Garrone , si da fare, ha speso cifre importanti, continua a pagare gente ( giocatori ed allenatori ) che non utilizza , è attaccato alla squadra. Da questo punto fermo dobbiamo partire. Le colpe di acquisti scellerati ed insensati sono solo di Sensibile ( e speriamo siano solo colpe …e non acquisti guidati per soddisfare i suoi padrini )

    Secondo: l’allenatore , che è stato un difensore, deve , ripeto, deve insegnare alcuni accorgimenti di base ai difensori ( che non sono fenomeni purtroppo ), non si può marcare dando la schiena , non si può sempre lasciare 10 metri agli attacanti avversari in modo che si girino tranquillamente e puntino il difensore ( avete visto Manfredini con Maxi Lopez ? ) .Il punto preoccupante su Ferrara è che non sta più vedendo cosa succede in campo, non è lucido, ha detto che abbiamo perso per un goal di scarto…quanto potevano farcene cinque…Cambiarlo ci costerebbe il terzo allenatore a libro paga…certamente Delio Rossi era l’allenatore da prendere , come Gasperini..ma ora che fai? aspetti e speri di arrivare a fine anno per poi cambiare

    Suggerimenti: 1) non rinnovare la fiducia a Sensibile, sperando che abbia la dignità di andarsene ( ma ci credo poco ) , non prendere altri DS ma lasciar fare a Sagramola e risparmiare uno stipendio 2) far capire a Ferrara di essere più duttile e meno borioso 3) sperare di far qualche correzione a gennaio 4) pensare comunque ad un allenatore affidabile . Affidabile non vuol dire Benitez…vuol dire Delio Rossi e gente simile. Anche uno Stramaccioni perchè, attenzione, non c’è paragone tra la storia di Stramaccioni e di Ferrara: il primo aveva dimostrato qualcosa anche prima ed ha sempre allenato, il nostro non avevo fatto nulla di nulla

    Forza samp, Forza Edoardo

  77. Daniele da Rapallo ha detto:

    INCREDIBILE ! Si è rotto pure Gavazzi.
    Ora a Gennaio dovranno ripiegare su un calciatore vero….

  78. Claudio ha detto:

    Sicuramente Sensibile e Ferrara hanno commesso gravi errori, ma pensare che il loro allontanamento sia la soluzione di tutti i problemi mi sembra un’illusione. Iachini è un ottimo allenatore per la serie B, ma in serie A ha sempre deluso. Quando la Samp retrocesse come terz’ultima, il Brescia di Iachini retrocesse come penultimo. Questa squadra deve essere rinforzata in tutti i reparti: e anche il direttore sportivo più bravo può fare poco se non gli vengono messi a disposizione mezzi sufficienti per fare un buon mercato a gennaio ….

    • pw ha detto:

      ma tu scherzi o cosa!?!? Sensibile le risorse le ha avute, poche o tante che fossero quelle che ha avuto le ha buttate via!!! Ora sarà ancor più complicato rialzarsi nei prossimi anni perchè oltre le risorse sprecate ne dovremmo spendere altre per toglierci un sacco di gente inutile. Per quanto riguarda Gennaio grazie al buon sensibile dobbiamo prendere: un allenatore (pur avendone 3 a libro paga), 2 esterni di difesa titolari e 2 attacanti….e non parliamo di tutti i giocatori che Sensibile non è riuscito a piazzare e che ci costano una fortuna di ingaggi!!!! Vorrei ricordare a tal proposito il signor Tissone che questa estate non se ne è voluto andare perchè in scadenza di contratto e chiede 1,5 M€ di ingaggio per il nuovo contratto!!!!! A LAVORARE!!!!

    • dario ha detto:

      Secondo me i mezzi c’erano e se guardi bene i soldi sono arrivati e sono stati spesi. Escludendo i riscatti che non è detto verranno effettuati,:

      Maxi Lopez: 2,5 mln.
      De Silvestri 0,25 mln.
      Estigarribia 0,75 mln.
      Eder: 3,5 mln.
      Renan: 3,2 mln.
      Costa: 2,5 mln.

      12 milioni circa sono stati spesi e con i relativi riscatti (5 Estigarribia, 6 Maxi Lopez, 3 De Silvestri) sarebbero stati 25 (al netto di eventuali errori nei numeri citati). Ovviamente dopo quanto visto non so se questi riscatti avverranno, De Silvestri in primis, ma i soldi sono stati spesi.
      Il problema è COME sono stati spesi e COME vengono impiegati i giocatori. Individuerei come “responsabili” allenatore e direttore sportivo perchè le scelte sono state le loro mentre “assolverei” la società che di soldi sta volta ne ha impiegati.

      • dorianoforever ha detto:

        aggiungiamoci anche l’esonero di Iachini e del suo staff che ha comportato l’assunzione di un nuovo staff composto da questi 4 fenomeni che costeranno come minimo 5 milioni annui di stipendi complessivi

    • Stefano_1970 ha detto:

      Il raffronto deve essere sempre fatto con i mezzi a disposizione o perlomeno con quelli che vengono messi a disposizione. Corioni non è Garrone e benchè questultimo non voglia investire (giustamente visto che sono a fondo perduto) oltre certe soglie non esime dalla responsabilità di chi ha allestito la squadra che non ha saputo muoversi in maniera congrua sul mercato.

  79. frank ha detto:

    Scrivo dopo l’ ennesima sconfitta (Palermo) . Ciò che è demoralizzante non sono solo le sconfitte , ma il modo con cui avvengono . Zero tiri , solidità nulla , possesso palla sottozero . Aiutooooo , peggio della stagione con Macca macheda !!

  80. giacomo ha detto:

    Adesso che abbiamo fatto 7 e che ci stiamo avviando nelle migliori condizioni possibili al derby, mi raccomando che nessuno vada a Bogliasco a chiedere: “sig. Sensibile, Sig. Ferrara scusate potete dimettervi?”, per non turbare i diretti interessati, un ds incompetente e un allenatore raccomandato, la società, quella di Cavasin e Maccarone, l’ambiente, i tifosi “veri”, quelli dei rubinetti, quelli che se parlavi male di Enrico Mantovani e bene di Mancini ti menavano; ma si, stiamo tutti attorno alla squadra, all’allenatore ed alla società e sosteniamoli in questo momento difficile anche se dovessimo fare il record mondiale di 15 partite perse consecutive, orgogliosi del fatto che sono una società ed una tifoseria diverse da tutte le altre.

  81. fabrizio perfumo ha detto:

    Per CLAUDIO , scusami ma mentre Iachini retrocedeva penultimo con il Brescia – comunque lottando – Ferrara dov’era? Che lavoro svolgeva? Non mi fare un paragone tra Iachini e Ferrara…. è come paragonare le olive ascolane al danette…..cioè la verità alla menzogna… una cosa buona a una schifezza….

  82. Davide ha detto:

    Qui si arriva ultimi, caro luca.

    Non aggiungo altro.

    Anzi: via Ferrara e Sensibile.

  83. Lidia Paola ha detto:

    Non mi aspetto che Ferrara si dimetta. Sarebbe un autogoal. Sarebbe un dichiarato fallimento dalle conseguenze funeste per la sua carriera. Lo ha dichiarato apertamente domenica.

    Parla con i giornalisti come fosse seduto al tavolo di un bar, ha un atteggiamento schietto ma risulta debole ed arrendevole alla provocazione che mistifica con l’ironia , quella del giornalista che si congratula per il record assoluto di sconfitte.

    Li invita ad utilizzarlo come bersaglio, dichiara di essere l’unico responsabile e che deve (ancora) trovare la soluzione ai problemi mentali della squadra. Chi lo ascolta avverte ineluttabilmente che non stiamo cercando la luce alla fine del tunnel ma stiamo ancora annaspando in un labirinto dei perche’ e per come.

    Se non fossi sampdoriana, se non ci fosse stata l’infanzia, la mia, e chiazze di neve sui gradoni mentre le dita gelate stringevano i panini confezionati a casa e mancava piu’ di un’ora all’inizio della partita ma noi eravamo gia’ li’…. E le trasferte con i soldi contati in tasca, e la mia prima sciarpa che esibivo in giro come un trofeo ad attirare l’attenzione dei passanti. Se non ci fosse il vissuto con i suoi momenti bui e di gloria, se non ci fosse la certezza che cio’ che a volte dicono le labbra non corrisponde a quello che sente il cuore perche’ lui, il cuore, va per i fatti suoi, allora ascolterei Ciro, il DS, la Presidenza , allora aspetterei gli eventi futuri con distacco o filosoficamente.
    Perche’ chi ha in mano le sorti della Samp e’ persino spietato.

    Troppi sono gli interessi personali in ballo, economici e di facciata ed ognuno porta avanti la propria battaglia personale. E la Samp affonda. Siamo in mano di gente scriteriata. Non hanno avuto l’umilta’ di proteggere come un dono prezioso la promozione in A ed oggi di quella umilta’ rimane solo il ricordo del la scritta sulle maglie “tornati A casa”.

    Da li’ e’ stato un susseguirsi tra licenziamenti, tentativi di ingaggiare allenatori con profili internazionali , fuori dalla nostra portata per via delle garanzie richieste , mercato estivo fallimentare sul fronte cessioni, riscatti/riconferme e nuovi ingaggi, la questione Palombo gestita in maniera allucinante, il giocatore relegato ad ultima frontiera perche’ la vendetta e’ un piatto che si consuma lentamente. Progetti a lungo termine con una rosa allestita che lascia perplessi.

    Eppure obiettivo unico era la salvezza…

    Tra pochi giorni il derby. Non lo aspetto e non lo temo, il pathos di qualche anno fa e’ solo un ricordo. Dopo sette sconfitte non riesco ad immaginare una Samp coraggiosa, che corre e si batte e lotta su ogni palla, indomita. Se il Genoa giochera’ cosi’ come a fatto contro il Napoli vedo per noi un epilogo nefasto ma non ci sentiremo derubati. Ognuno e’ artefice del proprio destino.

    Ma come e’ stato detto e ridetto gli uomini cambiano, i colori rimangono per sempre.

    E vorrei che questi signori, dirigenti, allenatori che si fanno le ossa sulla nostra squadra lo tenessero ben presente perche’ questo amore che noi tifosi portiamo per la Samp non e’ ne’ ottuso ne’ cieco ma poggia sulla dignita’ e l’orgoglio.

    Sempreche’ questi possiedano l’onesta’ intellettuale che oggi purtroppo e’ solo un retaggio di pochi.

POCA ROBA

La Sampdoria non va oltre lo 0-0 al “Ferraris” contro il Sassuolo nonostante settanta minuti di superiorità numerica, maturata al [&hellip

SAMPDORIA-BRESCIA AL CONTRARIO

Lazio-Sampdoria è durata una ventina di minuti, giusto il tempo per la retroguardia blucerchiata di regalare tre gol agli avversari [&hellip

I MERITI DELL’AGGIUSTATORE

Con la rotonda vittoria sul Brescia, la Sampdoria sotto la guida di Claudio Ranieri ha raccolto 16 punti in dodici [&hellip

ALLA FACCIA DI IBRA

La Sampdoria ha conquistato un meritatissimo punto a San Siro contro il Milan del (ri)debuttante Ibrahimovic e al termine di [&hellip