Momento delicato

28 Ott 2012 by Luca Pellegrini, 112 Commenti »

Il momento è delicato. La Sampdoria si trova davanti al primo vero bivio della stagione e ora deve stare attenta a non entrare in una vera e profonda crisi. Quattro ko di fila, l’ultimo brutto e preoccupante contro il Cagliari al Ferraris, meritano massima attenzione.

Attenta deve stare la dirigenza. Ci vorrà muso duro col gruppo senza però esacerbare gli animi e far perdere la giusta serenità allo spogliatoio. Poi a gennaio ovviamente si dovrà intervenire (difesa e attacco), ma nell’immediato credo ci siano problemi e urgenze ben più importanti su cui concentrarsi.

Attento deve stare Ferrara. Ora ci sono Inter e Atalanta e anche il tecnico nelle ultime gare ha mostrato di non avere più la lucidità di inizio anno. Attenuante sono le ripetute assenze, questo sì, ma la Samp è senza idee e incapace di creare occasioni ormai da diverse gare e in generale da inizio stagione.

Attento deve essere il gruppo. Troppo molle col Cagliari, un insieme di giocatori che hanno tentato di pareggiare senza collante: “insieme di giocatori”, appunto, non quello che si può definire un “collettivo”. La freschezza e spensieratezza di molti giovani si è trasformata in paura e immaturità, mentre gli “anziani” hanno anche loro alcune responsabilità. Su tutti Maxi Lopez, tornato “gattone” dopo il bell’avvio e contro i sardi assolutamente impalpabile per tutti i 90 minuti. E oggi Pozzi verrebbe molto utile.

Attenti tutti insomma, perché i fantasmi del passato possono essere cancellati solo svoltando nel gioco e nel carattere. Niente alibi, sarebbe sbagliato ora parlare dei torti arbitrali ricevuti nelle scorse giornate, sarebbe sbagliato guardare la classifica e pensare che comunque la Samp a 10 punti si trova in linea con molte squadre e nella zona centrale della graduatoria, sarebbe sbagliato anche pensare che qualcosa di diverso (tra mercato e campo) in estate si poteva fare. Sarebbero discorsi di chi mostra paura nel prendersi le proprie responsabilità, sarebbe un “rimandare a domani” che in passato ha già portato momenti dolorosi per chi ama la Sampdoria.

Samp che, si è detto più volte, deve salvarsi. Ecco, salvarsi. Ma per salvarsi bisogna mordere, e i blucerchiati devono dimostrare di saperlo fare. Una volta per tutte. Ci vuole fiducia e ci vogliono attributi. In fretta.

Avanti Samp!

112 Commenti

  1. Sandro B ha detto:

    Stesso identico errore dello scorso anno commesso da Sensibile.
    AVER PRESO UN ALLENATORE ESORDIENTE!!! Dopo le prime 3 giornate, speravo di essermi sbagliato.
    La scelta di Atzori evidentemente non ha insegnato niente. Il curriculum di Ferrara è sostanzialmente inesistente.
    NOI NON SIAMO IL CITTADELLA O IL CHIEVO!!!
    Nel frattempo Gasperini e Del Neri non sono piu’ disponibili….

  2. giacomo ha detto:

    Una presidente (vicario), un direttore sportivo ed un allenatore presuntuosi e non all’altezza della serie A; purtroppo mi devo ripetere (lo sto dicendo da inizio anno) da chi ha scelto, cavasin, maccarone, castellini, atzori, bertani, piovaccari, de silvestri, poulsen, svenduto cassano e pazzini, cosa ci si può aspettare?
    Ho sentito a Sky Mauro difendere a spada tratta il superaccomandato Ferrara; vedrete che anche Lippi in settimana si farà sentire; mentre basterebbe poco, abbiamo sotto contratto un omino … che lo scorso anno con una squadra di cadaveri ha salvato garrone e sensibile, i quali lo hanno ringraziato con classe e riconoscenza.
    speriamo di non aspettare troppo, sarebbe l’uomo adatto per i bibini.

    • francesco ha detto:

      Secondo me siamo troppo pessimisti. Come non eravamo da scudetto due mesi fà, gli stessi giocatori non sono da serie B adesso. Soltanto che quando hai una rosa così striminzita basta che ti mancano due o tre giocatori importanti per parecchio tempo allora cominci a faticare. Una volta recuperati Maresca ed Obiang la squadra acquista un 40% in più del suo potenziale e come ha dimostratop a Milano a Roma e in casa con il Napoli può giocarsela con tutte.

  3. matteo 76 ha detto:

    Tutto da sottoscrivere Luca.
    Se Ferrara persevera nella presunzione di giocare col 4 3 3 tuttavia non andremo lontano, presunzione che ho percepito anche nelle dichiarazioni post gara.
    Allenatore che non si schioda da quell’idea tattica e che non trova accorgimenti in corso di partita.
    Anche Sensibile nel post gara non mi e’ piaciuto.
    4 sconfitte di fila di cui 3 con dirette concorrenti sono molto preoccupanti.
    Non vedo piu’ la carica e l’organizzazione che caratterizzava la squadra all’inizio, ora regna paura e confusione.
    La manovra a centrocampo e’ lentissima, il ritmo in generale e’ calato rispetto a inizio campionato, mai una verticalizzazione e anche Eder oggi e’ stato imbrigliato
    Rossini ha fatto un errore da interregionale e non e’ il primo quest’anno.
    Comincio a chiedermi quale sia il vero ruolo di Estigarribia.
    Sono d’accordo con Matteo Rovere: se Berni risulta il migliore in campo significa che il Cagliari ha meritato di vincere.
    I prossimi 2 incontri sono difficilissimi: l’Inter a Milano e Atalanta in casa.
    Se non arrivano 3 punti almeno in queste 2 partite Ferrara rischia.

  4. frank ha detto:

    Grande Luca ! Articolo veramente di uno che il calcio lo ha vissuto in prima persona . Ecco cosa fa la differenza rispetto ad alcuni giornalisti sportivi . Quello che però non puoi scrivere lo aggiungo io . Noi amiamo davvero la Samp , cosa interessa a Tissone , Romero , Poli , Soriano ? Oppure a Cassano e Pazzini , addirittura ai Garrone ? NOI siamo la Samp e pretendiamo rispetto , poca grinta , deconcentrazione di Rossini sul gol , non devono essere tollerate . Soriano non rinnova ? Meglioooooo !

  5. Marco ha detto:

    prestazione orrenda, preoccupa soprattutto l’incapacità di creare occasioni da rete, potevamo giocare 3 giorni e non avremmo segnato. Penso che il modulo a 3 punte vada cambiato, Estigarribia cos’è?? Non segna, non copre, raramente crossa, insomma un lusso che la squadra non può permettersi.

  6. fabri ha detto:

    AIUTO. HO SERIAMENTE PAURA CON QUESTO QUI IN PANCA.
    RIDATEMI IL BUON BEPPEEEEEEEEEEEEEE.

  7. paolo1966 ha detto:

    Francamente oggi ho rivisto i fantasmi, e non perche’ c’e’ la Festa di Halloween tra tre giorni… Tanto eravamo squadra nelle prime tre giornate tanto siamo stati lenti, slegati e inconcludenti in queste ultime tre giornate. Troppi giocatori fuori forma/ruolo. Troppo belino mollo. Troppa gente ferma. Giornataccia

  8. Luca Pavia ha detto:

    Caro Capitano,
    è cambiato tutto, ma non è cambiato niente… Dalle rape non si può cavare sangue, e in questa Samp, purtroppo, le rape sono la maggioranza.
    E chi vuole intendere, intenda…

  9. giorgio ha detto:

    Rivogliamo il “Cappellino”, subito!!!

  10. Edoardo ha detto:

    Scusa Capitano,

    Ma sono tornato a casa infreddolito e deluso.
    Indecente, senza nervo messi in campo alla carlona. Non abbiamo fatto un tiro in porta prima del loro Goal. Si sono salvati solo Poli e Eder gli altri giocatori sono da Serie B. Ferrara (grande allenatore) in conferenza stampa ha il coraggio di dire che in fin dei conti abbiamo giocatori ( 9 su 11) che giocavono l’anno scorso in Serie B e che ci vuole tempo e eventualmente è colpa Sua. Allora cosa ci stà a fare, lo chiedo anche al Nostro DS Sensibile, sicuramente era meglio Iachini e la Sampdoria risparmiava un ingaggio non indifferente, almeno Lui li teneva sulla corda e sputava sangue.
    Adesso andiamo a Milano contro l’Inter e domanica ultima spiaggia per Ferrara.
    Scusate Ferrara vive a Torino e non conosce il mare.

    Sempre Forza Sampdoria . Edoardo

  11. New York ha detto:

    Buona sera Capitano.
    Scrivo da Ny dove abbiamo un super club della Sampdoria sempre attivo e formato da tanti giovani .
    Oggi ho visto la partita via internet e devo confessarti che ho avuto un grosso senso di impotenza sapevo gia’ che giocando cosi non avremmo mai segnato , poi nel calcio ci sta che il colpo di classe dell’attaccante o il colpo di culo ti possano cambiare la partita ma oggi non ho mai avuto la sensazione che la squadra potesse fare male.

    Ferrara lo vedo spaesato e gia’ con l’Atalanta domenica sara’ la partita della vita non vincendo avra’ l’ambiente contro e non so se ha la forza per tirarsi su.

    2 partite vinte fortunatamente non possono reggerti per un anno, il gioco non esiste e ho visto cosa molto piu’ preoccupante poca voglia di soffrire.

    I giocatori devono capire che in A NON SONO NESSUNO e che devono sputare sangue per fare punti.

    Speriamo bene

  12. Saverio ha detto:

    Caro Luca, condivido quello che pensi. Certo, sono molto preoccupato, come tutti, perchè le ultime esibizioni sono state molto deludenti ed hanno confermato i limiti di una squadra complessivamente modesta (oggi, fra l’altro, quel poco di qualità che abbiamo era in infermeria). Mi pare che il problema più grosso sia quello del gol, come temevano tutti quelli che da quest’estate sottolineavano il non brillantissimo score dei nostri attaccanti. Piuttosto ti chiedo: vista la carenza di esterni e la scarsa incisività di Estigarribia, non sarebbe il caso di abbandonare il 4-3-3 (almeno fino a gennaio) e provare qualcos’altro? Cosa ne pensi?

    • Luca Pellegrini ha detto:

      ciao Saverio, purtroppo le alternative non sono molte sia sotto il profilo degli uomini che delle soluzioni. forse il rombo potrebbe essere l’unica alternativa, però a organico completo. ciao!

  13. franco ha detto:

    E’ un film gia’ visto: Con la differenza che l’anno scorso a gennaio sono bastati
    quattro giocatori mediocri per risollevarsi. Ora ne occorerebbero altrettanti ma
    buoni, non ci sono, quindi rassegnamoci a un campionato che ci riportera’ in
    seie B.-

  14. Marcquinho ha detto:

    Ciro è Inadeguato confusionario per la Samp attenzione alla B, rivorrerei Iachini è a costo zero, via Sensibile è gia due volte che sbaglia la campagna acquisti di agosto ,

  15. blackdragon3 ha detto:

    La bestia nera per antonomasia ha puntualmente colpito su 28 partite a Genova nella massima serie siamo riusciti a vincere solamente 5 volte.Ora ci aspetta la squadra piu in forma del campionato l’inter di Cassano,mentre noi siamo la squadra messa peggio.Il ripetere errori continui non insegna un bel niente alla famiglia Garrone che sa solo millantare promesse,che puntualmente vengono infrante.Ferrara è la nuova scommessa di Sensibile come fu Atzori prima,riconfermare Iachini pareva brutto,l’unico artefice della promozione rottamato come un auto vecchia ed inutile.Dico di richiamarlo in fretta,prima che lo Spezia o qualcun altro pensi di ingaggiarlo,perchè si fa presto a sprofondare e per ridare vigore,voglia e grinta occorre tempo.Si adducono come scusanti a Ferrara i tanti infortuni,che secondo me sono figli di 1 preparazione sbagliata,successe lo stesso alla Juve nel breve periodo di Ciro come allenatore dei bianconeri,sara un caso?Fatto fuori Ferrara si deve obbligatoriamente far fuori Sensibile,che fa errori in serie sia nel settore tecnico che nel parco giocatori.Prendere un DS vero,umile e soprattutto in sintonia con l’allenatore,conoscitore del suo modulo e che compri una volta ogni tanto i giocatori che meglio interpretino gli schemi del tecnico.Vedi Foggia con Atzori o Renan con Ferrara per citarne 2.

  16. bisciagoal ha detto:

    Caro Luca
    che dire? ancora una volta la tua analisi è perfetta..
    io vorrei aggiungere : ATTENTI dobbiamo stare anche noi tifosi..a non cadere nella trappola del “buttare via il bambino insieme all’acqua sporca”…nel senso di pazientare ancora un po’, stare vicino a giocatori, allenatore e squadra..nella consapevolezza che non possiamo buttare via un progetto ed una programmazione che è stata pensata per un triennio, solo per un periodo di crisi ( che comunque non compromette ancora nulla )
    E’ innegabile che la situazione, rispetto a qualche settimana fa, sia totalmente capovolta: si è passati da un gioco brillante ed aggressivo ad un “non gioco” e ad un rilassamento preoccupante..ma diciamo che la classifica è più o meno in linea con quello che ci si aspettava ad inizio stagione.
    A mio avviso la ragione principale di questo calo sta proprio nella grinta e nell’intensità ( più che negli infortuni e i torti arbitrali ) che si è persa partita dopo partita, forse anche per colpa di tutti quegli elogi e complimenti iniziali….qualcuno, inconsapevolmente ( vedi i Maxi Lopez e uno su tutti tra i giovani, Soriano, cattivo e ed aggressivo qualche settimana fa, ora totalmente svuotato) ha creduto che fosse tutto magicamente facile…dimenticando che dietro le vittorie c’era tanto sudore, applicazione, concentrazione ( vero difensori??) e sacrificio..
    mercoledì sera mi attendo una prestazione “feroce” ed un ritorno a quella mentalità operaia che ci ha fatto vincere….. AVANTI SAMPDORIA!!

  17. redross ha detto:

    mi chiedo come ha fatto la società a dare fiducia a sensibile che già l’anno scorso aveva sbagliato tutto in estate, allenatore e giocatori, si è dovuto spendere altrettanti soldi a gennaio e cambiare allenatore, pagando il primo ancora per tutto questo campionato. quest’estate altrettanto di nuovo scommessa su allenatore e giocatori!!!! e basta!!!! ma nessuno è in gradop di leggere queste situazioni? e si parla di rinnovo del contratto???? ma per favore non rinnovate niente che quello fa più danni che la grandine!!!!!!!

  18. Daniele da Rapallo ha detto:

    Caro Luca, ieri ho visto la partita a Marassi e devo dire che se anche fosse durata tre ore non avremmo segnato lo stesso. Abbiamo attaccato sterilmente 90 minuti e loro praticamente solo una volta. E’ la dura legge del goal come cantava Max Pezzali.
    Purtroppo e’ anche vero che e’ una squadra che non puo’ prescindere dal teorico 11 titolare contando anche il fatto che che “come gioca centrocampo gioca squadra”…ieri c’erano 2 belle punizioni in zona Maresca. Abbiamo battuto un infinita’ di calci d’angolo….ce ne fosse stato uno pericoloso. Il Cagliari si difendeva con estremo ordine.
    Spesso, nella vita, le prime impressioni sono quelle che contano. Non e’ che fossi particolarmente esaltato da Ferrara, lievemente di piu’ dalla campagna acquisti salvo ricredermi come tutti dopo le 3 prime partite.
    Che dire…..: la tua analisi e’ estremamente precisa, nulla di nuovo vi si puo’ aggiungere se non le impressioni personali di tutti noi.

  19. alberto ha detto:

    Per carita’ la classifica e’ in linea con quanto ci si poteva aspettare all’inizio del campionato.
    Pero’ bisogna fare delle distinzioni e cioe’:
    dare a Ferrara tutte le attenuanti del caso, ovvero non aver piu’ potuto schierare la formazione titolare in particolare a centrocampo (Obiang Maresca Poli);
    gli errori arbitrali non ultimo quello di ieri quando in fuorigioco non c’era Munari, ma Eder e Maxi che non sfiorano la palla.
    Per l’altro verso la partita di ieri ha dimostrato:
    la campagna acquisti estiva e’ stata completamente sbagliata;
    Ferrara non sa interpretare le partite ed ogni volta finisce con giocatori fuori ruolo;
    il 4-3-3 in questo momento non e’ praticabile.
    Luca Te cosa ne pensi?

  20. fabiosamp ha detto:

    Beh che dire…non ho volutamente commentato la partita di Parma per evitare di esprimere tutta la mia delusione ma dopo ieri mi sento di poter dire alcune cose che dovrebbero essere evidenti a tutti.
    Per la prima volta nella sua storia la Sampdoria ha 3 allenatori a libro paga,dall’inizio del campionato abbiamo più volte giocato con 8 /10 undicesimi dei giocatori della serie b,l’allenatore attuale è stato la 7 scelta dopo aver sondato chiunque,abbiamo un giocatore fuori rosa e due in scadenza di contratto che non hanno ancora rinnovato,le dichiarazioni post partita di ieri sono state quantomeno insufficenti a tutti i livelli…ora mi chiedo se Sensibile sia il dirigente giusto per la Sampdoria.
    Perchè la società di soldi ne ha tirati fuori da Gennaio a Giugno ma come sono stati spesi?10 milioni di euro(20 miliardi) per j.antonio berardi e renan?
    estigarribia giocatore inconcludente(probabilmente fuori ruolo) de silvestri e poulsen in cui credevo moltissimo li abbiamo visti col contagocce ed un motivop ci sarà…allora a questo punto bisogna iniziare a tirare qualche somma.
    Capitolo allenatore,io non riesco proprio a capire come si faccia ad insistere su un modulo che è chiaramente inapplicabile con questi giocatori,maxi lopez solo in mezzo a 2 centrali avversari eder a 40 metri dalla porta ed estigarribia non è un esterno d’attacco,come si fa a segnare cosi?attacchiamo con 3 uomini costantemente mentre nel calcio di oggi se non attacchi con almeno 5 o 6 uomini è impossibile essere pericolosi.Poi gli esterni invertiti cominciano veramente a darmi addosso,ma è possibile che finisci la partita con due punte in mezzo enon ‘metti le ali sul loro piede?in modo di andare almeno per sbaglio a crossare dal fondo?chi glielo spiega al mister che eder ed estigarribia non sono robben e cristiano ronaldo che rientrano sul loro piede dieci volte a partita e buttano giu le porte a cannonate?
    E non cominciamo con la storia che dobbiamo salvarci e balle varie,non siamo il chievo il siena o il cagliari,qui a tutti va benissimo arrivare decimi dodicesimi ma senza per forza vedere gli spettacoli offerti nelle ultime 3 partite.
    Quindi Ferrara svegliati e cambia modulo,Sensibile scegli il silenzio come l’anno scorso,se non altro ha portato bene, società servono 2 3 giocatori di serie a a gennaio e magari un bel ds sotto l’albero.

  21. MadMick ha detto:

    Stefano, non è che il momento è delicato, la verità è che siamo persi un un bicchiere d’acqua!
    Cominciano a girare voci che spogliatoio e dirigenza siano contro Ferrara e lui non riesce a spronare la squadra non dico a giocare bene ma almeno a correre e mettere quella grinta che nelle prime due partite ci ha permesso di mettere in difficoltà le nostre avversarie sopperendo ai limiti tecnici.
    Il migliore in campo è stato Berardi, che non è un fenomeno e ha pure giocato fuori ruolo!!!
    Con questi giocatori cominciamo almeno a pensare a un 3 – 5 – 2 sperando che a San Siro mercoledi diventi un 5 – 3 – 2, visto che abbiamo 1000 centrocampisti e pochi difensori.
    Detto questo se non ci mette mano l’allenatore siamo fritti!!!

  22. GipoSamp ha detto:

    Tutto condivisibile il commento di Pellegrini che ha toccato i punti dolenti descrivendo una squadra mail costruita, senza idee e incapace di creare occasioni ormai da diverse gare e in generale da inizio stagione. Che la classifica non ancora da allarme rosso è da accreditare alle fortunose vittorie iniziali penso sia ormai chiaro perfino agli ottimisti ad oltranza che, forse, si sveglieranno in caso di sconfitta nel derby.
    Trovo ingiuste le critiche a Lopez che, come dimostra la foto sul Secolo di oggi, è lasciato sempre solo e abbandonato in mezzo a quattro avversari. E’ vero che Pozzi verrebbe molto utile, ma un DS non può confermare un attaccante che è ormai risaputo essere in grado di disputare solo qualche partita nel campionato perché sovente rotto. I danni fatti da questo presuntuoso e insufficiente DS sono sotto gli occhi di tutti, purtroppo meno che di Edoardo che ne ha già anticipata la riconferma fino al 2015. Sensibile crede di nascondere la sua incapacità attraverso un’eccellente dialettica con la quale ci travolge con un fiume di parole da imbonitore da fiera del paese. Gli allenatori gli ha sbagliati tutti perché anche Iachni lo aveva preso con la riserva di cambiarlo a fine campionato. Ricordare che siamo arrivati in A solo perchè così stava scritto nel libro del destino e non per il gioco. E’ possibile non riconfermare Iachini per assumere un senza nerbo e inesperto Ferrara che pratica il catenaccio, la squadra non tira mai in porta e fa cambi inutili e tardivi come inserire Juan Antonio al 43’ del St? La squadra è senza gioco e non pochi sono i giocatori acquistati e pagati a prezzi esorbitanti: Renan 3,5 mil, Juan Antonio 5 mil, Tissone che gioca a passo di tango, la difesa svizzera con i buchi da gruviera e molti altri lenti e mediocri della rosa che arrivano sempre secondi sulla palla. Sarà un altro anno di passione.

  23. El Cabezon ha detto:

    Se fino a sabato ero tutto sommato tranquillo ora comincio un tantino a preoccuparmi…
    Ieri abbiamo smarrito anche l’ultimo appiglio al quale aggrapparci, ossia la prestazione casalinga che finora era sempre stata positiva e confortante!
    Un tiro in porta ieri, un tiro in porta a Verona ( la punizione vincente di Maresca ), un tiro in porta a Parma ( il rigore di Eder ), uno/due tiri in porta contro la Roma e idem contro il Napoli: mi chiedo, con questa agghiacciante media, come si possa sperare non di vincerle, ma anche solo pareggiarle, le partite…
    Ferrara ieri ha dichiarato che questa sconfitta non ha nulla a che vedere con le precedenti, molto modestamente per me è l’esatto opposto!
    Perchè se nelle altre tre sfortuna e arbitri avevano avuto il loro ruolo ieri francamente non c’è nulla al quale attaccarsi per giustificare il k.o. ( anche il Cagliari aveva due assenze mica da ridere, Cossu e Pinilla…)
    Capitano, se tu l’hai capito mi spieghi il senso di far entrare Juan Antonio all’89’???

  24. Fabio ha detto:

    Troppo presto la dirigenza ha pensato a lodarsi per il bell’inizio e a lodare la squadra.
    Troppo presto per paragonare questa Samp, che deve ancora mostrare di che pasta e’ fatta, con quella di Del Neri che, con tutte le attenuanti della differenza di qualità nella rosa, ha raggiunto un risultato storico che non le potrà levare nessuno e quindi ha già dimostrato qualcosa. Questa troppo spesso ricorrente mancanza di umiltà della fam. Garrone mi lascia perplesso. Ho comunque piu’ fiducia di Garrone jr. che di Garrone senior, anche lui come la squadra e’ giovane (come dirigente calcistico) ed e’ giusto che sbagli per imparare e fare tesoro degli errori.
    Vedo troppo fragile caratterialmente Ferrara. Mi sembra una barca in balia di una tempesta che non sa’ in che direzione sia puntata .Non e’ magari che una panchina di A ,nel suo caso vista la sua poca esperienza di allenatore, è troppo dura senza un’adeguata gavetta nelle serie minori? Si potrà obiettare che gente come Montella o Mancini senza gavetta ha comunque retto l’urto con la massima serie, ma caratterialmente non siamo tutti uguali, ed un allenatore alla fine e’ da solo con le sue scelte contro tutti.

  25. francesco ha detto:

    ci risiamo sembra di essere tornati ad atzori a questo punto spero che la proprietà non rinnovi il contratto a sensibile perchè sicuramente è colpa sua se non riesce a centrare una buona campagna acquisti e sopratutto un buon allenatore visto che ferrara era la quarta scelta.Qui tutti stanno facendo esperienza ed esperimenti sulla pelle della Samp ci hanno scambiato per un laboratorio,direttori sportivi che devono fare esperienza,allenatori che devono farsi le ossa e tutto a nostre spese ora basta dentro delio rossi e poi corvino direttore sportivo qui ci vuole gente esperta altro che mestieranti di professione qua come sbagli ti fanno il mazzo altro che cittadella e lanciano svegliaaaaaaaaa

  26. Fabio Bertoldi ha detto:

    Se una Società come la Sampdoria è dagli stessi addetti ai lavori elogiata come seria, solida, con tifoseria competente e molto tollerante, qualcosa evidentemente allora non va. Non si può sempre ricorrere al mercato di riparazione invernale per coprire falle o errori di valutazione fatti durante la sessione estiva, cedere giocatori ad altre società pagando in parte o in toto il loro ingaggio gravando così il bilancio della Sampdoria di passività inutile, tenere giocatori con ingaggi onerosi ai margini della squadra; a mio parere, il problema principale risiede nella figura del direttore sportivo e nel suo non essere all’altezza del compito, dicendo questo con il massimo rispetto per la persona. Il dottor Garrone si gioca molto della sua credibilità quest’anno, soprattutto perchè ha più volte ribadito che non succederà mai più ciò che è successo in un passato recente. Alla vigilia di una probabile (anche se non auspicabile) quinta sconfitta consecutiva, esorto il direttivo a prendere per tempo in mano la situazione onde non ritrovarsi in situazioni già vissute e a cui difficilmente poi si potrà porre rimedio nuovamente.

  27. robmerl ha detto:

    Come spieghi l’incredibile involuzione del gioco rispetto alle prime partite, inclusa quella con il Napoli, che abbiamo dominato? Non c’è anche un problema di preparazone atletica?
    In attesa di un esterno destro senza il quale il 4-3-3 è improponibile (Estigarribia ha i suoi limiti, ma come Eder deve partire dalla mediana perché la difesa è troppo bassa), Ferrara dovrebbe fare un bel 4-4-2 chiuso e provare anche il rombo con Obiang e Maresca vertici alto e basso. Qualcosa deve cambiare, e SUBITO! Richiamare Iachini sarebbe assurdo: il suo non-gioco poteva funzionare solo in B.
    Non ti sembra paradossale che Gasbarroni, tecnicamente ottimo anche se molto discontinuo, sia finito a giocare in promozione (nel Monza)?

    • MadMick ha detto:

      Finalmente qualcuno l’ha detto: “Richiamare Iachini sarebbe assurdo: il suo non-gioco poteva funzionare solo in B”.
      Ho tanto rispetto per Iachini, ma quel tipo di gioco in A non ci porterebbe a niente di buono.
      Pagar un quarto allenatore penso sarebbe impossibile e quindi cerchiamo un modulo migliore per chi abbiamo in squadra!

    • Cristian ha detto:

      Leggendo tra i tanti commenti ho trovato uno della stessa mia idea. 4-4-2 a rombo e Iachini non risolverebbe nulla. Ammetto di non essere rimasto ammaliato dal gioco di Ferrara io ricordo alla quarta giornata col Torino che abbiamo pareggiato su rigore con Pozzi che il buon Ciro presenta un 4-5-1 impossibile da vedere in casa con una squadra che si deve salvare. Bisogna fare quadrato e magari fare un passo indietro se qualcuno ha commesso degli errori. Perché prendere Poulsen e De Silvestri se non avevano la fiducia del tecnico? Perché tenere Icardi e non prestarlo e prendere uno pronto per la A? Ci sarebbero mille domande ma da queste due partite bisogna uscire con 4 punti. Assolutamente!

    • Luca Pellegrini ha detto:

      ciao. non conosco in modo così approfondito le vicende tecniche che hanno caratterizzato gli ultimi anni della carriera di Gasbarroni per giudicare. mi spiace, ma non vorrei dare giudizi senza conoscere bene i fatti

  28. danilo ha detto:

    Ciao Luca, una domanda….secondo te il problema Paolombo è solo tecnico o da separato in casa? Perche’ se fosse solo tecnico e quindi ultimo della lista dei centrocampisti…. come lo vedresti centrale insieme al Gasta? Da sperimentare o utopia del calcio? Grazie

    • simone ha detto:

      potremmo metterlo in porta, al posto di romero. qualcuno vuole spararne un’altra?

      • danilo ha detto:

        Scusa Simone, molto probabilmente il tuo nich cela in realta’ Beppe Guardiola che non avendo ancora trovato una squadra preferisce commentare i miei post. MA VAI A LAVORARE………

    • Luca Pellegrini ha detto:

      centrale ha fatto bene, ma erano un po’ di anni fa ormai. credo che in prima squadra Palombo difficilmente verrà utilizzato. ciao!

  29. Claudio61 ha detto:

    Chissa’ perche’ ma questa situazione mi ricorda quella di due anni fa … allenatori scarsi, squadra con panchinari da lega pro, e molti sono ancora gli stessi !!, ma quando e’ che mandano via Tissone e Palombo ? (guarda caso e’ rientrato lui nella rosa e la Samp torna nei bassifondi ….).
    Mi permetto di dire che in questo momento la Samp e’ la peggiore squadra di serie A e i presupposti per un ritorno in serie B ci sono tutti …
    E gli errori sono sempre gli stessi, qualche giocatore di discreta qualita’ , ma i rincalzi sono da incubo.
    Io salvo i portieri, anche se Romero comincia preoccuparmi, Gastaldello, Obiang, Munari, Maresca, Eder, Pozzi e Maxi Lopez , stop , non c’e’ altro !!
    Saluti.
    Claudio

  30. daddix ha detto:

    Sono perfettamente d’accordo con te Luca.
    Ora più che mai bisogna fare quadrato e superare questo ennesimo momento difficile.
    Devo dire che ero molto sorpreso del buon avvio di campionato e sono altrettanto sorpreso di queste quattro sconfitte consecutive. All’inizio ero scettico su Ferrara ma visti i risultati iniziali mi sono dovuto ricredere. Ora, al contrario, i miei dubbi sul tecnico napoletano riaffiorano pesantemente.
    Non saprei dare una spiegazione all’involuzione della squadra in un lasso di tempo così breve. Eliminando tutti gli alibi possibili si può ipotizzare che non abbiamo gli uomini adatti a questo modulo che sembra essere così caro a Ferrara.
    A mio parere è inutile adesso parlare di possibili sostituti o di rimpianti per non aver tenuto Iachini o per non aver scelto un allenatore diverso da Ferrara. Teniamoci Ciro e andiamo avanti tutti insieme, come sempre, anche nelle difficoltà. Teniamo conto che a Gennaio, il diversamente umile Pasquale Sensibile dovrà trovare quantomeno dei terzini decorosi per la serie A!

  31. sergio w. ha detto:

    certo, al di la di tutte le carenze di organico che ieri si sono chiaramente palesate(ad esempio speriamo che Berardi e Costa stiano sempre bene e non vengano più squalificati perchè i due sostituti, che avrebbero dovuto essere i veri titolari, sono perlomeno imbarazzanti), anche con il Cagliari ci sono stati i due episodi decisivi sempre a nostro sfavore….sul gol del Cagliari(beffardamente segnato da Dessena!!!!!!), una incredibile indecisione di Rossini……sul gol annullato, Munari era in posizione regolare…….non si può dire che la sorte ci aiuti ed una squadra giovane ha anche bisogno di un po’ di fortuna…….

  32. alex57samp ha detto:

    Ieri allo stadio ho potuto vedere uno spettacolo desolante.
    L’impalpabilità della squadra è evidente : una sola chiara occasione da goal, quella di Eder-Gastaldello e zero gioco contro una squadra non trascendentale come il Cagliari.
    Ho sentito l’intervista di Mister Ferrara nella quale ha affermato di essere contento per il gioco, ma non per le occasioni da rete. Forse ha visto un’altra partita…..
    Dal grigiore generale io salverei il tanto criticato Berardi, che, non sarà un fenomeno, ma ovunque lo metti non demerita oltre al solito (infaticabile ma troppo solo) Eder.
    Maxi Lopez ci cresce “come l’acqua nel vino”, a volte sembra che sia lì per fare numero ed il suo atteggiamento è veramente indisponente.
    Un errore come quello di Rossini in occasione del goal di Dessena la dice lunga sul valore della nostra difesa.
    Se continuasse questa striscia negativa (io spero di no) sicuramente verrebbe richiamato Iachini perchè Garrone non credo voglio mettere a libro paga un quarto allenatore (Atzori è ancora sotto contratto).
    L’unico rimedio, credo, sarà mettere mano al portafoglio ed acquistare due buoni difensori (un centrale ed un laterale mancino) ed una punta di valore a dicembre.
    Speriamo bene.
    Un saluto al grande Capitano

  33. carlo ha detto:

    Caro Luca concordo pienamente il tuo commento pero’ permettimi una domanda: dopo tutto quello che è successo negli ultimi due anni era giusto continuare con le scommesse? Riproporre giocatori forse di buone speranze ma ancora acerbi per la serie A, un mister con nessuna esperienza di “salvezza” e un direttore sportivo piu’ utile agli studenti di Cambridge per la sua favella che al popolo di noi sampdoriani?
    Abbiamo capito tutti che i tempi sono cambiati e ci aspettano campionati mediocri ma visto che nessuno quest’estate chiedeva di piu’ perchè non confermare un “mediocre” (con tutto il rispetto) come il buon Beppe piuttosto che avventurarci in un Atzori-bis?
    Non voglio essere tacciato come bibino ma sono preoccupato ,calcisticamente parlando, da questa continua “politica sperimentale”: siamo la Samp non l’Albinoleffe e un minimo di rispetto per noi 20.000 abbonati ritengo sia dovuto. Un abbraccio al nostro grande capitano.
    Carlo

  34. Crovo ha detto:

    Ragiono a voce alta, più o meno lucidamente..

    Veniamo da 2 punti in 6 partite.

    Ragionevolmente, mercoledi sera saranno sempre 2 punti, ma in 7 partite.

    Quanti allenatori nella storia della serie A hanno scampato l’esonero dopo un risultato simile?

  35. Pier58 ha detto:

    Ok caro Luca, abbiamo 10 punti anche se i punti conquistati sono 11 (media di 1,22 punti a partita e con questa proiezine finisci il campionato a 46/47 punti) e la classifica è in linea per centrare l’obiettivo che si è prefissato ad inizio anno. La salvezza possibilmente da raggiungere in maniera tranquilla e il più presto possibile.
    Il punto è che questi punti sono stati fatti nelle prime cinque (media 2,22 punti a partita) e non maniera costante. Dalla partita con il Napoli, tra l’altro giocata anche bene, in poi e sceso il buio completo e sono affiorati i nodi. Inoltre sono venute a mancare anche quelle che potevamo ritenere certezze come il portiere (anche se hai ragione tu Romero è un buon portiere e non un grande portiere), Estigarribia che non ha ancora convinto, De Silvestri che doveva essere un titolare attualmente è la riserva di Berardi, Poulsen un oggetto misterioso, Maxi Lopez che fatica. Certo non è facile assemblare giocatoti esperti come quelli che ti ho citato sopra e giovani di belle speranze ma senza nessuna esperienza di Serie A. E inoltre Ferrara mi pare sia in un momento delicato anche lui. Che Sensibile abbia sbagliato la terza campagna acquisti di fila? Mi pare che l’unico vero colpo sia stato Eder Voluto fortemente da Iachini. In ultimo di vorrei fare una domanda a te che capisci di calcio come pochi. Se al Sig. Marotta avessero dato i soldi che hanno dato a Sensibile nel giugno 2011 e nel Gennaio 2012 li avrebbe spesi meglio o peggio?

    • Luca Pellegrini ha detto:

      ciao pier, mi spiace ma non amo mai parlare con i se e con i ma. Marotta qui ha fatto benissimo (non senza scivoloni comunque), in questo momento è giusto mettere in discussione Sensibile (seppur in modo costruttivo e per il bene della Samp, mai in maniera distruttiva e senza argomentazioni, non è il tuo caso per carità ma dico in generale! ;)…) ma i paragoni non portano da nessuna parte! un abbraccio

  36. matteo 76 ha detto:

    Quello che colpisce è la facilità estrema con cui la difesa sarda, non certo una difesa fenomenale, neutralizzava i tentativi doriani.

    Tenere botta sino a gennaio e intervenire: un centrale di difesa titolare, un terzino sinistro vero e 2 attaccanti esterni se Ferrara insiste col 4 3 3.
    Sinceramente la prospettiva Iachini non mi esalta proprio…anzi; spero invece che Ciro riesca a ravvedersi e a motivare la squadra.
    In ogni caso parlare adesso di rinnovo per Sensibile è prematuro: se per il secondo anno di seguito dobbiamo sperare di riparare sul mercato di gennaio significa che qualcosa non quadra.

  37. sampdorianamente ha detto:

    Caro Capitano, condivido la tua rabbia espressa ieri nel dopo gara….. ma se certe cose le vedi tu, perchè non le vede chi siede in panchina e lavora 7 giorni su 7 con la squadra? Io spero che Ferrara riesca ad uscire dal tunnel ma certi conoscenti juventini mi raccontano di come andò sulla loro panchina (ottimo inizio poi il buio….). Un’unica cosa: vi prego IACHINI NO…. gli sono grato per quello che ha fatto ma non è un allenatore da salvezza……

  38. bibo ha detto:

    sono d’accordissimo con analisi di Luca Pellegrini di carattere generale ma molto attenta e concordo appieno con l’amico doriano RobMerl non tifoso accecato e fine intenditore di calcio,lo vorrei vedere seduto in panchina in veste di suggeritore al posto di tanti poco utili yes men ..
    Con l’Inter ci vorrà coltello tra i denti ma con granus salis e qualche bella azione sulle fasce nelle ultime partite completamente abbandonate agli avversari,centrocampo diga e facitore di gioco, difesa attenta e non maldestra, portiere meno star e piu in campana…
    Forza Samp!!

  39. bibo ha detto:

    sorry grano salis..si vede che latino non è mio forte

  40. fabrizio perfumo ha detto:

    Parto dalla squadra che è sicuramente modesta ma non al punto di fare 2 punti in sei partite, con tre delle quattro sconfitte con Chievo, Parma e Cagliari che non ci sono superiori. Ad essa si aggiunge un allenatore modesto, almeno per ora, vista anche l’inesperienza e, forse, la supponenza da garande ex calciatore che si porta dietro. Nelle prime giornate mi satvo ricredendo : la Samp lottava tanto, su ogni pallone, correva e non mollava. E’andata così fino alla partita con il Napoli – bella e sfortunata – pur con differenze tecnico – tattiche nei diversi match. Dopo sono venute tre partite mosce, amorfe e anche un pò sfortunate : se avessimo fatto tre punti invece che zero non si potrebbe gridare allo scandalo. La supercazzata di Romero con il Chievo; quella dell’arbitro ( ma anche di Romero) con il Parma; quella di Rossini ieri.Ciliegine sulla torta di un appannamento fisicio e mentale che non può essere spiegato con un calo di condizione – se fosse così vorrebbe dire che è stata sbagliata in modo clamoroso la preparazione ( come ai tempi di Menotti però, in modo pazzesco!!!!).Bisogna intervenire, fare qualcosa perchè la caduta libera è sempre difficile da invertire ( ci vuole il doppio della forza). Con l’Inter ci sarebbe da dare l’anima per evitare, in qualunque modo, la quinta sconfitta che saprebbe tanto di caduta libera. Abbiamo bisogno di identità di gioco che, evidentemente, non c’è. O di lottare come iene su ogni pallone e correre come lippe. Per la seconda ipotesi ci sono i Ferrara ( se riesce a farsi sentire, non mi sembra – troppo tenero, mi sa, con i cd giovani) e gli Iachini. Per la prima serve un Delio Rossi. E noi tifosi sampdoriani, per mille motivi, ci meritiamo una squadra con identità di gioco che non ci faccia ingoiare amarezze su amarezze.

  41. flex ha detto:

    Caro Capitano e cari Tutti

    sto vedendo troppe analogie con la stagione scorsa: mercato sbagliato, allenatore scommessa, partenza incoraggiante e “bugiarda”….
    L’anno scorso ci abbiamo messo una pezza con il cambio dell’allenatore e il mercato di riparazione di gennaio, per quest’anno cosa ci dobbiamo aspettare?

  42. istrice ha detto:

    ….eper qualcuno la colpa e’ sempre di Palombo. Chiedo cosa hanno fatto vedere Poli, Munari, Renan, Castellini di meglio? Una stagione disastrosa ha fatto scordare i meriti di un giocatore ( corsa, generosita’ e attaccamento alla maglia ) che verrebbero tanto bene in questo difficile momento.

  43. Martino Imperia ha detto:

    Non poteva che farci gol DESSENA ovviamente……

    La situazione è DRAMMATICA, bisogna chiamar le cose con il prorpio nome.

    Il TEMPO in queste situazioni è fondamentale.

    La situazione è la stessa del capolinea di DICARLO e ATZORI: che i giocatori più importanti (Gastaldello, Eder, Pozzi) si guardino negli occhi e decidano se Ferrara merita fiducia o no. Se ha il gruppo in mano o no. Se il suo tipo di gioco convince o no.

    E muoversi velocemente.

    Personalmente la scelta di Ferrara non mi ha mai convinto: esce da un ambiente ANOMALO (la ggiuve), lì le cose giran sempre a favore.
    Se uniamo a questo il nostro solito ambiente ovattato, dove non ci sono pressioni e i giocatori ci dan di molla spesso, il MIX è deleterio.

    Comunque, se i giocatori lo seguono ancora, NON va cambiato.

  44. ric ha detto:

    Caro Capitano passano i campionati ma siamo sempre qui a dire le stesse cose… un motivo ci sarà? Certamente le disavventure (chiamiamole così) arbitrali hanno tolto entusiasmo voglia e forse energia alla squadra che è composta da molti ragazzi e si sa che questo può essere un valore aggiunto ma ahimè anche un grosso limite. Ferrara ci sta mettendo del suo ma a mio parere l’errore più grande che sta facendo è quello di insistere su un modulo non avendo gli interpreti per farlo. Prima dell’avvio del campionato sono certo che il 99% dei tifosi avrebbe firmato per una salvezza decorosa, e sono sicuro che è ancora così. Purtroppo (in primis dalla società e poi dai media) ho sentito troppe “belinate” dopo le prime 3 vittorie, squadra migliore di quella del 4^ posto e amenità varie. Ora siamo tornati sulla terra, troppi presi dall’euforia non avevano capito che tipo di carenze abbiamo nella rosa e soprattutto come erano arrivati quei 9 punti …Ho sentito ieri Sensibile dire che l’organico è composto da 26/27 giocatori, bene, visto che non abbiamo terzini, ali e punte di riserva vorrei sapere da lui di chi è la colpa di questa meravigliosa situazione. Hai ragione quando dici che i punti che abbiamo sono quelli che ci stiamo meritando, ma già tremo al pensiero di quello che potrebbe essere la classifica lunedì prossimo… E tremo ancora di più se penso che negli scontri diretti con Chievo, Parma e Cagliari siamo già a – 3. Temo che l’esperienza di due anni fa abbia insegnato molto poco.

    • PaoloC78 ha detto:

      Scusami se mi permetto, però dire che la società per prima ha detto belinate facendo credere che la squadra fosse già pronta per un obbietttivo diverso da quello della salvezza è veramente scorretto, perchè in realtà ha sempre sostenuto l’esatto contrario. Garrone (perchè l’intervista l’ho sentito pure io) non ha detto che la squadra di quest’anno è più forte di quella del 4° posto, ma che fino ad allora (l’intervista risale dopo la prima sconfitta ottenuta contro il Napoli) la Samp aveva espresso un gioco, a suo modo di vedere, migliore di quello fatto dalla squadra di Del Neri e io, sono sincero, mi sono trovato perfettamente d’accordo. In più mi sembra che i vari Ferrara e Sensibile si sono sempre prodigati per bloccare sul nascere, i facili entusiasmi che certamente un tifoso può fare a patto che, nel momento in cui i risultati negativi lo riportano prontamente sulla terra, non dia poi la colpa alla società di averlo illuso. Anche secondo me degli errori sono stati fatti, mi riferisco specialmente alla campagna acquisti, però non certo quello che hai esposto te.

  45. Renzo ha detto:

    Ciao Capitano. Facciamo tutti un passo indietro prima dell’inizio del campionato. Siamo una neopromossa e dobbiamo pensare a salvarci. Abbiamo fatto un po’ di voli pindarici dopo le prime buone prestazioni fino alla partita col Napoli ed ora inevitabilmente i problemi vengono a galla. Più che corta, la coperta è male assortita: secondo me il modulo 4-3-3 è applicabile solo coi titolari, e coi titolari in forma. In alternativa un solido 4-4-2 con l’ordine di “primo non prenderle” credo sia la soluzione migliore. So che molto storceranno il naso ma ieri un pareggino, nell’ottica salvezza, giocando male e contro una diretta concorrente, sarebbe stata tanta manna. Anche se ne venivamo da tre sconfitte. Parlavo di coperta mal assortita in quanto abbiamo un’infinità di centrocampisti centrali (Obiang, Poli, Maresca, Tissone, Munari, Krsticic, Renan, Palombo (!) e Soriano) e solo due esterni (Eder e Estigarribia). In difesa è chiaro che Ferrara non si fida (ancora?) di Poulsen e Castellini. De Silvestri sta cominciando a farsi vedere in prima squadra e uno col suo fisico dovrebbe essere in grado di spaccare il mondo. Quindi non so ancora quale sia la vera Samp: se era giusto volare basso prima non cominciamo a scavarci la fossa adesso, però occhio perché con una classifica coì corta si fa presto a scendere. C’è chi vorrebbe già cacciare Ferrara a favore di un ritorno di Iachini. Io su Ferrara ero scettico ma cambiare adesso non so se servirebbe. Quello che servirebbe è l’entusiasmo e lo spirito di squadra visto fino a qualche settimana fa!!

  46. Davide ha detto:

    L’unica cosa da fare è cacciare Ferrara. Lo dico da un pezzo.

    Edoardo Garrone non c’entra nulla. Ed è sicuramente intenzionato a rinforzare la squadra a gennaio.

    Sensibile meriterebbe di vedere stracciato il suo contratto, altro che il rinnovo del contratto.

  47. Ale ha detto:

    Luca come avevo detto Samp-Cagliari sarebbe stata la partita spartiacque della stagione…., ahimè é andata male malissimo. Nei momenti di difficoltà bisogna accontentarsi; ieri un punticino non sarebbe stato da buttare così come contro il Chievo.., ma si sono commessi errori di superficialità incredibile vedi ieri Rossini e a Verona Romero.
    I troppi complimenti di inizio campionato hanno deconcentrato la squadra. E purtroppo, come tu mi insegni capitano, la frasi del tipo: questa Samp gioca meglio di quella di Del Neri; o Maxi Lopez farà più gol di Pazzini … Il più delle volte vengono subito smentite dal campo… E così purtroppo è stato.

    Ora é il momento di stare vicini alla squadra, consapevoli che dovremmo giocare tutte le partite da qui in avanti col coltello tra i denti altrimenti faremo poca strada.

  48. Fabrizio ha detto:

    Con tutta la stima e la simpatia che nutro per Ferrara reputo che sia necessario in caso di mancata vittoria contro l’Atalanta ( la partita contro l’Inter non la considero ) richiamare in fretta mister Iachini prima che sia troppo tardi.
    D’altro canto è già regolarmente stipendiato e quindi il passo sarebbe breve.
    La mia impressione è che quanto di buono a livello caratteriale visto ad inizio stagione dipendesse ancora dalle scorie ( positive ) della gestione del mister ascolano.
    Se l’obiettivo dichiarato e mai come oggi prioritario è la salvezza, tanto vale puntare su un mister magari meno glamour ma sicuramente più pragmatico.
    Ieri ho rivisto la samp atzoriana che non faceva un tiro in 90 minuti.
    Un saluto a tutti

  49. francesco ha detto:

    Ciao Luca,

    concordo in tutto e per tutto con il tuo commento.

    Ho una domanda: ti risulta che Ferrara abbia intenzione di sperimentare il rombo con l’Inter?

    Detto sinceramente: forse quella di mercoledì è proprio la partita giusta per provare a cambiare qualcosa, alla fine a San Siro non ci vai con l’assillo del risultato, specie sapendo che affronti un Inter in forma smagliante, alla quale ultimamente riesce tutto.

    Da parte mia, voglio provare a credere ancora in Ferrara, che prima della partita col Napoli aveva fatto benissimo ed azzeccato tutto. Solo che deve dimostrare di saper “tenere” anche in un momento di crisi… E se ripropone sto tridente loffio, con Estigarribia sulla fascia sbagliata, Eder terzino e Maxi solo come un cane dimostra una certa cocciutaggine, ai limiti dell’auotolesionismo…

    Ciao, buona settimana!
    Francesco

  50. Mary ha detto:

    Hai pienamente ragione occorre ritrovare al più presto la grinta e l’organizzazione di gioco di inizio campionato perchè altrimenti si rischia grosso. Spero che Ferrara ritrovi presto la lucidità e la grinta delle prime partite e che sappia trasmette il giusto atteggiamento ai giocatori. Non è possibile che dopo un buon avvio siamo diventati una squadra di brocchi! Inoltre vorrei anche che si prestasse più attenzione ai cartellini perchè spesso prendiamo dei gialli proprio da ingenui ( per non dire peggio) vedi anche ieri il giallo di Munari da pochi secondi in campo, un giocatore come lui non deve fare simili errori. Sapete se la Samp si avvale sempre della consulenza di Cesari? Se non è più così credo che sarebbe opportuno riprendere questa buona abitudine per evitare amminizioni e conseguenti squalifiche. Occorre fare punti almeno contro l’Atalanta o la situazione diventa preoccupante.

  51. SILVERIO ha detto:

    Caro Capitano, ciò che non riesco a comprendere è la totale e repentina involuzione post Napoli. Prima, le prestazioni, pur con tutti i limiti evidenziati dagli amici di questo forum, erano volitive, determinate ed ordinate. Dal Chievo in poi solo apatia, disordine, timore e scarsa convinzione. I limiti tecnici sono comuni a quasi tutte le compagini di questa serie A. Continuo a non vedere fenomeni. Per esempio quali giocatori vorreste rubare al Cagliari? il tanto vituperato Dessena? Ma giocando con questo spirito non si è competitivi e si subisce. Per concludere, ritieni che se la medesima azione del gol del Cagliari fosse stata a nostro favore ci sarebbe stato un centrocampista pronto a sfruttare l’errore del difensore?

    • Luca Pellegrini ha detto:

      ciao! mi auguro di sì! certo ora la mancanza di inserimenti da parte dei centrocampisti è uno dei problemi di questa squadra. i due mediani attaccano troppo poco la profondità. un saluto!

    • francesco ha detto:

      Al Cagliari ruberei Naingollan (giocatore da prime sei squadre del campionato), ma anche Conti, Agostini (altro che Berardi), per non parlare di Nenè….

    • Daniele da Rapallo ha detto:

      Ruberei Naingolan, Cossu e magari anche Daniele Conti.

  52. Fabio 69 ha detto:

    Come detto da altri,concordo che la scelta di Ferrara non mi sembrava quest’estate la migliore ma piuttosto un ripiego dopo il rifiuto di Benitez che alla luce degli ultimi risultati non è da biasimare.La società ci ha preso in giro facendoci sognare dopo una lunga trattativa con il mister,che vedendo la pochezza tecnica e la poca propensione alla spesa ormai congenita della famiglia Garrone,avrebbe rovinato la sua immagine di allenatore vincente.L’unico fuoriclasse che avrebbe alzato il tasso tecnico e sarebbe venuto di corsa l’abbiamo cassato per la solita arroganza e speriamo che mercoledì non ci castighi…

  53. DIEGO ha detto:

    scusate una domanda: ma Tissone è meglio di Palombo ??? siete sicuri ?

  54. Stefano_1970 ha detto:

    Ciao Luca,

    Sull’ultima parte del tuo intervento ovvero

    “Attenti tutti insomma, perché i fantasmi del passato possono essere cancellati solo svoltando nel gioco e nel carattere. Niente alibi, sarebbe sbagliato ora parlare dei torti arbitrali ricevuti nelle scorse giornate, sarebbe sbagliato guardare la classifica e pensare che comunque la Samp a 10 punti si trova in linea con molte squadre e nella zona centrale della graduatoria, sarebbe sbagliato anche pensare che qualcosa di diverso (tra mercato e campo) in estate si poteva fare. Sarebbero discorsi di chi mostra paura nel prendersi le proprie responsabilità, sarebbe un “rimandare a domani” che in passato ha già portato momenti dolorosi per chi ama la Sampdoria.”

    mi trovi in disaccordo nel senso che credo sia arrivato il momento della Società, nelle persone del Presidente e del Vice Presidente, di interrogarsi (senza cercare alibi) su come sia possibile che il D.S. abbia scelto tre allenatori mediocri di fila, abbia operato senza senso sul mercato portando una serie infinita di paracarri ed azzeccando al momento solo l’acquisto di Eder ed il rinforzo Maresca che comunque è spremuto e non rientra nell’ottica di un investimento sul futuro. E’ inutile parlare di problemi senza parlare di soluzioni. E le soluzioni le possono trovare solo i proprietari…almeno quando i responsabili non sono in grado di trovarne.

  55. Dado ha detto:

    Caro Luca, ti citerò una frase che conosci meglio di tutti noi: SQUADRA GIOCA COME GIOCA SUO CENTROCAMPO.
    Per il gioco che vuole fare Ferrara devi avere un centrale in mezzo al campo con tanto fosforo e piedi buoni con a finaco due giocatori RAPIDI con i tempi di inserimento.
    Se in assenza degli unici tre interpreti in grado di fare questo, a parte Poli che però era al rientro con mezza gara nelle gambe, ti ostini a mantenere lo stesso assetto di gioco dando le chiavi di centrocampo ad un modestissimo Tissone e un lento Soriano, il risultato é che la squadra è spezzata in 2, con Lopez da solo la davanti perché sia Eder che Estigarribia sono costretti a prender palla sulla trequarti e all’altezza del fallo laterale in quanto NESSUNO dietro è in grado di fare gioco o di inserirsi per creare superiorità numerica.
    Non so cosa ne pensi Luca, ma secondo me il forte limite di Ferrara è che non ha capito che in assenza di due pedine chiave dell’11 titolare come Maresca e Obiang oppure come Eder la scorsa partita, la squadra va ridisegnata altrimenti il gioco latita e le occasioni da rete possono limitarsi solo a calci piazzati.

    Io non sono un tecnico, ma quello che ho capito e di cui sono certo è che nel calcio quando le cose girano male bisogna ricercare le soluzioni più semplici e non insistere sulle proprie convinzioni di schemi tattici per i quali evidentemente non si hanno gli uomini per attuarli. Iachini docet.

    Speriamo bene…

    • flex ha detto:

      Ciao Dado
      concordo al 100%
      Qualunque schema è solo un contenitore vuoto da riempire con i giocatori, ma sono convinto che bisogna adeguare lo schema ai giocatori e non il contrario.

      Un abbraccio

    • francesco ha detto:

      Parole sante….

  56. Flachi10 ha detto:

    Caro crovo pensa a novellino…
    Purtroppo i grandi manager hanno capacità decisionali e di intervento non comuni. Questi non sono di certo nulla di tutto questo (vicario + ds). Ferrara e’ un tecnico di terza fascia basti pensare che l’U21 ora e’ affidata a mangia e prima di Ferrara era nelle mani di gente mediocre di federazione. Il tecnico e’ un tecnico da sostituire alla scelta prima che la situazione di incancrenisca. A sua discolpa gli infortuni le squalifiche e il solito lavoro incompiuto in fase di campagna acquisti di una società ridicola e presuntuosa che non ha comprato una punta esterna e un difensore centrale all’altezza.
    Iachini non verrà mai chiamato perché dietro al suo esonero ci sono sicuramente motivi personali.
    Aspettiamo galleggiamo e vediamo…anche quest’anno campionato già visto.

  57. Lidia Paola ha detto:

    Mi chiedo quali sono le segrete riflessioni di Garrone sull’operato di Sensibile da quando gli e’ stato dato l’incarico fino ad oggi.

    Ragionevolmente non posso incolpare la Presidenza di scarso impegno economico e disponibilita’ in termini di fiducia incondizionata per la rinascita di una squadra che versava in condizoni disperate. La discesa in capo di Edoardo, drastica da rasentare la spregiudicatezza, i colpi di gennaio battuti a suon di milioni, uno sull’altro, fecero scalpore ed allora ebbi la sensazione che davvero l’ASSURDA retrocessione aveva insegnato qualcosa .
    La fiducia palesata in Sensibile e’ un segno da parte dei Garrone che oggi mi sentirei di definire qualcosa di irrazionale. Ed anche di inspiegabile.
    A quest’uomo gli vengono perdonati errori che per la portata in termini economici e frequenza si sono rivelati lesivi e se oggi dopo tutto quello che abbiamo visto e sentito sula telenovela Samp, ci ritroviamo allo stesso punto di partenza, lo dobbiamo esclusivamente a Sensibile.

    Ieri e’ uscita una classifica dei docini miglior DS . Lui non compare. Nell’intervista di domenica richiama a maggiore resposabilita’ ed impegno. Ma la rosa e’ quella che e’ (8 degli 11 sono quelli della serie b), i tre nuovi innesti stanno deludendo, l’allenatore magari tecnicamente sara’ anche piu’ forte di Iachini e di “facciata” ma per questi ragazzi giovani inesperti e di qualita’ modesta ci vuole ancora un’uomo della terra, ruvido ed aspro, uno che punta a valorizzare il collettivo conferendogli personalita’, sicurezza. Insomma dando un’identita’ alla squadra, cosa questa che oggi viene totalmente a mancare.

    Da questa squadra mala assortita non si puo’ pretendere null’altro, se non puntare sull’aspetto caratteriale.
    Ancora una volta si aspetta gennaio per correre al mercato di riparazione, Mi viene nausea.
    Ricordo nomi di gente mai vista in campo : Gentsoglou, Mustafi… , penso ai tre allenatori a libro paga, penso ai nove centrocampisti che affollano lo spogliatoio, penso ai giocatori svenduti, ai fuori rosa, agli esodati… Alla imperizia nel promuovere azioni di mercato, a tutti i capovolgimenti di fronte come non costassero tempo e soldi, alla faccia di bronzo del DS che se solo facesse un po’ di autocritica si sentirebbe a disagio a sostenere le scelte e magari ad aspettarsi il rinnovo del contratto.

    Penso alle parole di Edoardo in merito alla scelta di Ciro, di quanto pressione sia stata fatta per convincerlo ad una scelta che all’epoca si rivelava antipopolare.

    Purtroppo siamo in caduta libera. Ma Sensibile lo e’ di nome e di fatto. Quando i fischi saranno preponderanti, quando la classifica diventera’ scottante si ritirera’ a maggior silenzio e lo spirito di sopravvivenza avra’ il sopravvento.
    Diamo tempo al tempo.

  58. carlo 66 ha detto:

    ciao capitano secondo te quante partite avrà a disposizione ferrara per tenersi la panchina della samp?se perde a s siro o a genova con l atalanta?io comunque se dovessero cambiare mister ,cosa che non mi auguro andrei su mutti o delio rossi tu che ne pensi?un abbraccio dalla val polcevera

  59. PAOLO60 ha detto:

    Caro Luca , ancora una domenica da dimenticare !! Una squadra che definire abulica e’ minimizzare , che a differenza delle prime giornate ha quasi spento il motore e che arriva sempre seconda sulle ” seconde palle” . Credo che con questa classifica cosi’ corta si ci debba preoccupare . Seconda considerazione , la partita di domani secondo me gia’ persa checche’ ne dica Sensibile , solo per il fatto che l’inter e’ una grande che gioca da provinciale e noi siamo una provinciale che si crede grande , quindi non c’e’ trippa per gatti .

  60. matteo84 ha detto:

    che colpa ha Ferrara se ogni partita mancano pezzi importanti della squadra impossibili da rimpiazzare vista la panchina che abbiamo????????
    sarà colpa di ferrara se regalano un rigore al napoli e non lo danno a noi, oppure è colpa di ferrara se romero con il chievo fa un caz#!%ta e perdiamo……..
    devo essere sincero, l’unica critica che mi sento di fare al mister è la sostituzione di maxi lopez dopo l’espulsione di romero con il parma per il resto lo vedo più una vittama consapevole del fatto che non ha giocatori degni di sostituire gli 11 titolari…….
    invece di criticare comincerei a spronare la società a intervenire sul mercato,un nome potrebbe essere Zarate per esempio…………e poi dai, leggo di gente che manderebbe a casa Ferrara per riprendere Iachini, ma dai su non scherziamo, ricordo che molti volevano anche la testa di del neri poi sappiamo tutti come è andata a finire………sicuramente non andremo in champions con Ferrara, ma davvero non è da esonerare………

    • MadMick ha detto:

      E di chi è la colpa se da 4 partite non si vede gioco!?
      Di chi è la colpa se Estigarribia viene messo come terzino quando hai Poulsen e Castellini che per quanto scarsi almeno giocherebbero nel loro ruolo?!
      Di chi è la colpa se Kristicic viene schierato come esterno d’attacco?!

      Non saranno tutte colpe sue, ma almeno non facciamone un martire visto che lui stesso ha ammesso le sue colpe!

  61. claudio66 ha detto:

    Basterebbe fossero stati attenti Costa, Poulsen, Romero, poi ancora Romero, Rossini e altri che ci hanno “deliziato” con cappelle da dilettanti allo sbaraglio, magari qualche pareggino qua e là l’avremmo anche portato a casa e la classifica sarebbe ancora bella.

    Per il resto, sarò banale, ma se non tiri in porta gol non ne fai e se non fai gol partite non ne vinci…..

    Per finire, mi sembra che qualcuno di chi va in campo, dopo le lodi e i complimenti delle prime partite (assolutamente legittimi), beh qualcuno si è un pò seduto sugli allori e ha “mollato” la presa…… SVEGLIA, MANCANO ANCORA 29 PARTITE!!!!!!, le ultime squadre affrontate, benchè modeste, hanno dimostrato di avere più fame di noi.

  62. francesco ha detto:

    Scusate se mi intrometto…

    Molto male Ferrara in conferenza stampa pre-inter… S’incazza se la gente gli dice di cambiare modulo, perché ha sempre lavorato sul 433 e non ha tempo di sperimentarne di nuovi. Allora:

    1) è evidente che per il 433 non ha gli uomini;

    2) è colpa sua se non ha mai lavorato ad un’alternativa tattica…Vista la situazione della rosa doveva pensarci prima… L’allenatore è lui..

    Sono abbastanza indispettito…

  63. giacomo ha detto:

    Scusa Luca, quanto dovremo aspettare quest’anno perché Garrone e Sensibile riconoscano l’errore fatto prendendo Ferrara e vi pongano rimedio? lo scorso anno non sostituirono Atzori nemmeno dopo la figuraccia di Nocera; non vorrei che aspettassero di perdere il derby.
    E ti chiedo ancora: perché confermare Sensibile?

    • Luca Pellegrini ha detto:

      ciao giacomo. domande da girare ai diretti interessati. credo sia antipatico da parte del sottoscritto fare count down sulla durata delle figure in società. oltretutto mi auguro di vedere tutte le figure confermate nel tempo: vorrebbe dire che la Samp si sarà risollevata. certo oggi nel calcio parlano i risultati e le prestazioni: nel caso si proseguisse su questa scia la società opererà nella maniera opportuna

  64. Arturo ha detto:

    Articolo veramente di uno che il calcio lo ha vissuto in prima persona . Ecco cosa fa la differenza rispetto ad alcuni giornalisti sportivi . Quello che però non puoi scrivere lo aggiungo io . Noi amiamo davvero la Samp , cosa interessa a Tissone , Romero , Poli , Soriano ? Oppure a Cassano e Pazzini , addirittura ai Garrone ? NOI siamo la Samp e pretendiamo rispetto , poca grinta , deconcentrazione di Rossini sul gol , non devono essere tollerate . Soriano non rinnova ? Megliooooo

  65. Gipo Samp ha detto:

    Grande capitano un commento da 30 e lode
    Estrapolazione da incorniciare e inviare a Edoardo Garrone.
    “Attenuante sono le ripetute assenze, questo sì, ma la Samp è senza idee e incapace di creare occasioni ormai da diverse gare e in generale da inizio stagione”
    Inutile inviarlo al sapiente Sensibile come pure a Ferrara raccomandato mediatico di tutto l’entourage juventino.
    Solo chi capisce di calcio giocato non si era illuso dei punti iniziali raccolti fortunosamente

  66. sampdorianamente ha detto:

    Che tristezza le ultime parole in conferenza stampa dell’allenatore in risposta al cambio di modulo!!!! Mi sanno di uno che ha perso la bussola ed è nel panico più completo…. c’è modo e modo di rispondere alle critiche e non mi parlate di carattere……

  67. Lidia Paola ha detto:

    Ciao Luca, ieri sera in trasmissione Arnuzzo ad una domanda precisa sul ritorno di Iachini ha risposto lapidario “mi auguro proprio di no”.

    Volevo intervenire in trasmissione ma poi ho rinunciato ed ora pongo a te e ad Arnuzzo (se legge) questa domanda:

    quali sono i limiti tecnici (di sicuro non caratteriali) di Beppe?

    Che cosa ha quest’uomo che non va?
    Mancanza di esperienza in A, scarsa visione degli schemi di gioco, insomma cosa si imputa a Beppe di non possedere a differenza per esempio di Ciro?

    Premetto che per l’uomo col cappellino io nutro affetto e gli saro’ sempre grata per quanto fatto l’anno scorso ma sono aperta alla comprensione di verita’ oggettive.

    La risposta infatti che mi aspetto non puo’ basarsi sono sulle “impressioni” ma deve poggiare su fatti realmente concreti ed essere imparziale.

    Di certo a Voi che masticate calcio da una vita non sono sfuggite le pecche di Beppe e ti chiedo gentilmente di mettermi al corrente cosi’ quando sento dire “speriamo di no” so a cosa si fa riferimento.

    Grazie, Lidia

    • flex ha detto:

      ottima domanda
      cosa avrebbe iachini meno di ferrara (a parte i santi in paradiso) ?

      senza polemica. sento sempre parlare del “non gioco” di iachini, ma era peggio del gioco (si fa per dire) espresso contro chievo, parma e cagliari?
      Tu che sei uno che capisce di calcio mi potresti spiegare in cosa ferrara è meglio di iachini?

    • Stefano_1970 ha detto:

      @ Lidia Paola

      Scusami se mi intrometto, ma vorrei dire la mia.

      A Iachini come a Ferrara e a Atzori manca(va)no i giocatori di calcio.
      Non esiste un impianto di gioco fruttifero senza senza seri interpreti.

  68. Ale ha detto:

    Non critico Ferrara è un buon allenatore, secondo me. Tuttavia non riesce a dare grinta alla squadra che evidenzia comportamenti strani fuori partita, ma non durante: espulsione di Lopez e Costa (se non erro). Inoltre ci sono troppi infortuni: vorrei capire se ci può incastrare l’allenamento.

  69. bisciagoal ha detto:

    Che tristezza leggere tutti questi messaggi sempre contro!!
    Mamma mia , più che genoani sembra che siamo Juventini o Milanisti…abituati a vincere e a stare in vetta da sempre…..
    c’era la mia Sampdoria, quella della mia infanzia, quella dei Salvi, dei Boni e dei Lodetti che si barcamenava in A e si salvava l’ultima giornata, poi andammo in B ( ci raggiunse dopo poco tempo anche Luca…che iniziò come terzino )….ed imparammo a soffrire ancora di più…poi arrivò il grande Paolo Mantovani che ci rese grandi…ma forse, dopo un po’ di anni di vittorie, diventammo superbi a tal punto da dimenticare da dove venivamo…ecco, io vorrei fare un appello a tutti i contestatori..quelli dei ” vattene”, dei facili esoneri……….RICORDIAMOCI CHI SIAMO E DA DOVE VENIAMO…per 15 anni di vittorie ci sono anche 10 anni di B e molti anni di mediocrità in A….smettiamola di ragionare come se fossimo il Real…e accontentiamoci!!!!!

  70. bibo ha detto:

    stasera si vince!!

  71. giacomo ha detto:

    Mi associo alla pertinente domanda di Lidia Paola.
    Anch’io sarei veramente interessato alla tua risposta.
    Meno a quella di Arnuzzo, collaboratore ed amico di Lippi.
    Grazie
    PS Di Beppe iachini mi è rimasta impressa l’immagine dello strattone dato a Foggia, che già festeggiava, negli ultimi minuti a Varese …

  72. frank ha detto:

    5 sconfitte consecutive di Ciro !

  73. giorgio ha detto:

    Da quando c’è Ferrara sconfitte, rigori, espulsioni, sempre partite in dieci! …Ma non ci sarà forse qualcosa di costante in negativo, qualcosa da correggere? Poi lo stesso allenatore che sostituisce chi ha fatto appena entrare! … non ti sembra che ormai sia proprio in confusione? …E siamo alla quinta sconfitta consecutiva!!! Edoardo aiutoooo!

  74. fabian ha detto:

    ciao Luca sei un grande i tuoi commenti diplomatici e con quei sorrisi ironici mi piacciono mi riferisco alla domanda che ti hanno fatto sul ds sensibile …..

  75. claudio ha detto:

    di ritorno da san siro …… voglio BEPPE!!!!!!!!!

  76. Marcquinho ha detto:

    VOGLIO IACHINI……………

  77. marcello ha detto:

    Se sono veri i detti popolari, come io penso, mai fu così appropriato per la situazione della SAMP: “IL PESCE PUZZA SEMPRE DAòLLA TESTA”!
    Per l’amor di Dio, nessuno pretende di avere la verità in tasca e solo chi lavora può anche sbagliare, ma gli errori sono stati veramente troppi e di varia natura: dapprima macroscopici errori di programmazione finanziaria ed amministrativa, poi la scarsa avvedutezza nella scelta delle persone ad occupare le posizioni importanti e da qui tutti gli errori nelle scelte tecniche.
    Oggi purtroppo si sta rivelando fatale la scelta di Sensibile, io ritenni allora un errore gravissimo l’allontanamento di Gasparin ed i fatti mi stanno dando ragione……l’unica componente solida e certa resta la nostra meravigliosa tifoseria che meriterebbe qualche soddisfazione in più.
    Luca perdonami lo sfogo, ma dopo 66 anni che tifo SAMP spero mi perdonerai.
    Marcello 1935

  78. Pier58 ha detto:

    OK caro Luca ammettiamo tutto. Ammettiamo che la squadra non sia all’altezza (secondo me la squadra al completo non è poi così malaccio, forse è la rosa che non è molto competitiva), che l’allenatore non sia all’altezza, che Sensibile non sia all’altezza, che la coperta sia corta anzi striminzita ma quando contro il Torino, il Napoli, il Chievo, il Parma, l’Inter ci mette lo zampino l’arbitro di cosa parliamo? Io non dico che gli arbitri di devono aiutare, ma almeno quelli che ti viene dovrebbero dartelo. Io non ho mai giocato a calcio, ho fatto un’altro sport, la pallavolo anch’esso sport di squadra. Non conosco le dinamiche di spogliatoio del calcio, ma nel nella pallavolo quando magari facevi una squadra composta di giocatori esperti e giovani quando avevi il conforto di qualche risultato positivo superavi le carenze anche magari tecniche. Ieri sera stavi tenendo botta a San Siro in maniera dignitosa poi la Samp avrà sicuramente commesso degli errori, ma non ammonire l”interista per il fallo su Berardi francamente mi lascia perplesso. Come dici sempre tu a pensar male si fà peccato…………….

  79. El Cabezon ha detto:

    Lidia Paola d’accordo con te al 100%!
    Magari tra qualche anno diventerà il migliore allenatore del mondo, ma io vorrei capire AD OGGI su quale base si può giudicare Ferrara superiore a Iachini!!!
    Mi viene da ridere quando leggo e sento che ha fatto bene con l’Under 21, credo che negli ultimi 30 anni TUTTI gli allenatori abbiano fatto bene in quel ruolo magari giusto con un paio di eccezioni…
    Sensibile per una che ne azzecca tre ne sbaglia, deve ringraziare Edoardo, più propenso ad aprire il portafoglio rispetto a Duccio…
    Se penso che hanno speso 5 milioni ( se son vere le cifre ) per Berardi e Juan Antonio e la stessa cifra non vollero sganciarla per Storari mi sento male…

  80. Simone ha detto:

    Ciao ragazzi e ciao Capitano

    Io mi permetto non di parlare criticamente o costruttivamente(questo proprio sarebbe impossibile) delle ultime prestazioni della nostra amata Samp ma porgo un quesito a tutti :

    Dopo le prime 3 partite qualcuno si sarebbe mai sognato di scrivere dei commenti del genere contro giocatori o tecnico della squadra?

    Partiamo dalla prima partita in cui non abbiamo vinto cioè contro il Torino : Li abbiamo presi a pallonate e questi hanno segnato scendendo una volta sola e su rigore per giunta.

    Con il Napoli: rigore inesistente, ti sei dovuto trincerare oltretutto perchè ti hanno buttato fuori il Gasta per rosso diretto(per un fallo fuori area) e senza quell’episodio andavi anche a strappare un pareggio.

    Con il Chievo : partita orrenda ma senza l’erroraccio di Romero avremmo strappato un altro punto sacrosanto.

    Con i nostri “fratelli” Parmensi : giusto il rigore di Romero, rosso allucinante, fallo da ultimo uomo più chiaro di Mirante ma l’hanno solo ammonito e fidatevi che se lo cacciavano fuori erano in 10, senza portiere a dieci minuti dalla fine e facevi risultato sicuramente :

    Per chi ha visto la partita con l’Inter ieri : Ennesimo rigore(giusto darlo grande malizia di Milito) e rosso diretto a Costa che ancora mi devono spiegare, fuorigioco di partenza del terzo gol, Pereira ha demolito Berardi e manco gli hanno dato fallo ed abbiamo perso 3 a 2 in 10 e vincevamo prima dell’inferiorità numerica.

    A fronte di questa menata che vi ho fatto xchè parlare di Ferrara, Sensibile e chi più ne ha più ne metta….Ci sta fare un filotto di sconfitte considerando che non hai mezzo giocatore intero in rosa, te ne buttano fuori 1 a partita e almeno un altro te lo azzoppano, ma del mercato io non butterei via nulla apparte Estigarribia che mi devono spiegare se è un giocatore o un mezzofondista.

    In 2 anni hai preso : i 2 capocannonieri della B, il portiere della NAZIONALE ARGENTINA, due discreti giocatori come Costa e Berardi e li hai affiancati a Poulsen(ottimo Europeo con la danimarca) e De silvestri, hai tenuto Poli, hai preso Maresca che ha un palmares che tutti gli altri sommati manco ci arrivano, hai preso Maxi che è un signor centravanti, ed Esti ok sta facendo schifo ma l’anno scorso non giocava nel Poggibonsi ma nella Juve….Quindi in conclusione aspettiamo ancora prima di sparare a 0 su tutti come facevano gli americani in Vietnam….Aspettiamo e vediamo tanto abbiamo la fortuna che, a mio modesto parere, le 3 retrocesse se non sono già designate poco ci manca…..Ciao a tutti e ciao Capitano

  81. alessandro ha detto:

    Come Uomo mi spiace per FERRARA ma per il bene della Samp credo si debba richiamare al più presto IACHINI comunque domenica per ripartitre un pareggio potrebbe anche bastare anche perchè incontriamo una squadra in salute che ha appena battuto il Napoli…

  82. Davide ha detto:

    X LUCA: non so come la vedi tu, ma per me con Ferrara alla guida e con questo organico la squadra precipiterà nell’abisso dal quale è faticosamente venuta fuori l’anno scorso.

    L’unica cosa da fare è spedire Ferrara a rifare spot di budini e sostituirlo al più presto con Delio Rossi.

    Dopodiché, secondo passo, a gennaio va rifatta per benino la squadra. Sensibile ha sbagliato tutto:
    DE SILVESTRI: oggetto misterioso;
    POULSEN: velo pietoso;
    MARESCA: ok
    ESTIGARRIBIA: mai visto un giocatore più evanescente.
    MAXI LOPEZ: più gattone che leone, per ora.

    Altro che “anno zero”, qui si torna da dove si è venuti.

  83. paolo1966 ha detto:

    Ferrara deve smetterla col 433. Non ha ancora capito che deve passare al 432 o 441 o al limite il 351

  84. Dorianodoc ha detto:

    Grande Luca, commenti precisi e competenti. Leggo che molti auspicano che dal mercato di gennaio arrivino rinforzi per una rosa “alquanto” deficitaria. Ma, io dico, non era abbastanza chiaro già dall’estate scorsa che dal punto di vista tecnico eravamo messi “maluccio”, e che in alcuni ruoli eravamo e siamo scopertissimi? Bisogna aspettare gennaio? E poi cosa c’è da aspettarsi? Questi (proprietà e d.s.) che due anni fà avevano sostituito Cassano con Maccarone e Pazzini con Macheda!! Non sò se mi spiego…..Ieri sera ha visto giocare la Fiorentina contro l’altra squadra di Genova, posso dire di aver visto una bella squadra? Allenatore con le idee giuste e giocatori ben messi in campo e alcuni molto bravi tecnicamente. Ricordo che quando lo scorso campionato i viola zoppicavano parecchio, a Firenze non hanno fatto scooterate ma sono andati a “toccare il tempo” a Della Valle e compagnia. Nel mercato estivo si sono visti i risultati. Squadra rifatta e giocatori richiesti (Jovetic) che sono rimasti, Fiorentina nei primi posti. Noi, ad una squadra che era arrivata sesta in serie B, abbiamo aggiunto qualche prestito (Lopez e c.) e qualche giocatore sul finire della carriera (Maresca, il migliore). Si può essere ottimisti Luca???

SE TRE INDIZI FANNO UNA PROVA…

Se tre indizi fanno una prova, dopo le vittorie con Fiorentina e Lazio, la Sampdoria ha confermato a Bergamo di [&hellip

PERFETTI

Paradossalmente c’è “poco” da dire sulla rotonda vittoria della Sampdoria contro la Lazio, perché la squadra di Ranieri è stata [&hellip

RINASCIMENTO

Avete ragione, state già pensando che ho esagerato nel titolo. Ed è vero. Ma l’ho fatto consapevolmente. Dopo tanto soffrire [&hellip

DI MALE IN PEGGIO

“Non mi è piaciuto quasi niente, sembravamo una squadra sparring partner, pavida, non ho visto voglia di lottare”. Parole di Claudio [&hellip

Search

Articoli recenti

Commenti recenti

Archivi

Categorie

Meta