Momento no, ma svoltiamo in fretta

22 Ott 2012 by Luca Pellegrini, 90 Commenti »

Altro ko a Parma, terzo di fila in campionato. Meno preoccupante di quello maturato col Chievo (prestazione differente per voglia e intensità della squadra), ma parliamo pur sempre di una sconfitta.

La classifica è cortissima e allora, per evitare di trovarsi in cattive acque (meglio sempre prevenire che curare), vanno analizzati i dati del momento no blucerchiato. La Samp non vince da oltre un mese (3-2 a Pescara, era il 15 settembre) e non segna su azione dal pari all’Olimpico contro la Roma; negli ultimi tre turni 2 gol fatti (entrambi su calcio da fermo) e 5 subiti. Ultimo successo casalingo col Siena il 1 settembre.

C’è da preoccuparsi? Leggendo la raffica di cifre sopracitate verrebbe spontaneo rispondere di sì. Ma io non la vedo così. Il gruppo di Ferrara è calato e deve guardarsi dietro, questo sì, specie nel corso di una settimana che precede un match delicato come quello col Cagliari al Ferraris, ma fare allarmismi è ancora prematuro. Anzi, sarebbe controproducente. La penso così perché negli utlimi tre tonfi a incidere sul risultato ci hanno pensato anche (e tanto!) gli episodi e le situazioni in cui la Samp poteva essere più fortunata. Ne elenco alcune.

1 – decisioni arbitrali dubbie: rigore e rosso a Gastaldello col Napoli; gol di Di Michele e mancato rosso a Frey per fallo su Obiang contro il Chievo; espulsione di Romero e semplice giallo a Mirante nel match del Tardini.

2 – il momento di grande difficoltà da parte dello stesso Romero.

3 – l’infermeria sempre affollata e le assenze di pedine importanti (colpa anche delle squalifiche) in tutti i match: col Napoli niente Maxi, col Chievo fuori Eder e Gastaldello, col Parma Gastaldello e Obiang.

In mezzo a queste valutazioni la squadra, sia chiaro, merita una tirata d’orecchie perché non mostra più la brillantezza di inizio stagione. Sotto porta Maxi deve ritrovarsi e l’unico a mostrare spunti è un Eder sempre sul pezzo. Col Cagliari sarà lui a dover trascinare il gruppo alla ricerca di tre punti vitali per morale e classifica.

I punti no per il resto sono sempre gli stessi: esterni difensivi spuntati (Poulsen e De Silvestri, ad oggi, rappresentano errori di valutazione fatti in sede di mercato) e poche idee dalla mediana in su. A centrocampo tanto ordine ma poca fantasia, in avanti solo Eder salta l’uomo e rende il modulo di Ferrara propositivo.

Da salvare a Parma lo spirito del gruppo, le buone parate di Berni (toccherà a lui domenica) e la verve di Eder. E poi l’entusiasmo commovente degli oltre 4000 tifosi presenti. Col Cagliari servirà questo e tanto altro per svoltare e girare pagina. I rientri di Gastaldello e (speriamo) Obiang porteranno in dote a Ferrara forse la miglior Samp possibile di questo avvio di stagione.

La classifica non concede troppi errori e allora domenica la Samp deve tornare Samp, archiviando il momento no e svoltando una volta per tutte.

90 Commenti

  1. francesco ha detto:

    Capitano, sottoscrivo in pieno la tua analisi! Aggiungo solo una nota positiva per Soriano, che forse può essere l’uomo di qualità che manca nel mezzo per dare il cambio ad Obiang (magari al posto di un inguardabile Renan; a me non è mai piaciuto, mi è sempre sembrato buono solo a tirare i corner e a “fare legna”), ieri positivo e vivo per l’atteggiamento mostrato e per le giocate che dimostra di avere in canna.

    Resto sempre un po’ dubbioso sul modulo però, esaurita la spinta derivante dall’entusiasmo per la promozione, mi sembra che siano emerse le pecche di un organico, ora come ora, non adatto al 4-3-3…..

    Ad ogni modo Ferrara (Ciro, me lo provi almeno il rombo in mezzo? 🙂 ) stramerita fiducia, qui nessuno si aspettava di andare a vincere a mani basse il campionato…

    Ti chiedo solo una cosa: le tue parole su De Silvestri e Poulsen erano una bocciatura definitiva?

    Ciao, buona settimana,
    Francesco

    • paolo1966 ha detto:

      Secondo me Munari e Renan vanno bene se serve fare legna, ma se serve un cambio di passo non sono i giocatori adatti. Se giocano uno per volta ancora ancora, ma tutti e due insieme rendono la squadra piatta

    • Luca Pellegrini ha detto:

      ciao francesco. ho imparato che nel calcio di definitivo non c’è mai nulla. certo ad oggi, specie in un momento così delicato, io non li metterei

  2. giacomo ha detto:

    Prima domanda: se il gioco delle ultime due partite, contro squadre obiettivamente scarse, l’avesse fatto una squadra allenata da un allenatore come Iachini, non bello, non simpatico a giornalisti ed opinionisti, non raccondato da Lippi (e Arnuzzo), non tatuato, ma amato dai tifosi per quello che ha fatto e ANCHE DETTO lo scorso anno, cosa si sarebbe scritto?
    Seconda domanda: se una squadra che ha comprato due esterni di difesa, dopo 8 giornate fa giocare sempre i due esterni dello scorso anno e quando manca uno di essi fa giocare estigarribia su biabany, ha sbagliato sensibile o ferrara?

    • flex ha detto:

      condivido al 100%

    • Luca Pellegrini ha detto:

      caro giacomo, sia chiaro: qui nessuno ha mai bocciato nè osteggiato iachini, anzi. da sampdoriano lo ringrazierò sempre per la splendida stagione dell’anno scorso. e aggiungo che nessuno ha mai pubblicizzato o osannato nessun altro.

      detto ciò, ti dico che a Parma ha sbagliato Ferrara, mentre sul mercato (ed è da tempo che lo dico) qualcosa da parte della dirigenza è mancato.

      ps: in te e in tanti leggo tanta rabbia. la ho anch’io dentro, perché vorrei vedere la Samp di inizio anno. ma oggi credo che il momento sia delicato, e senza la giusta fiducia e carica da parte di tutti si rischia di toppare domenica col Cagliari.

      per carità, idea mia e contestabile, ma io la vedo così. ciao! 😉

      • giacomo ha detto:

        caro Luca, non posso che apprezzare il buon senso della tua risposta.
        E ti chiedo ancora: non pensi che il centrocampo migliore, magari non per esperienza, ma sicuramente per polmoni e tecnica sia quello con Obiang al centro davanti alla difesa e con soriano e Kristicic ai lati, spostando Maresca, che non fa grande filtro e rallenta troppo l’azione, dietro le punte come giocava a Malaga?
        Con stima, grazie.

      • Edoardo ha detto:

        Salve a tutti, Ciao Capitano,

        Scusate se rispondo in ritardo ma fino a ieri per un intervento chirurgico alla mano ero quasi impossibilitato a scrivere.
        Condivido pienamente l’analisi di Giacomo e tutti noi ( io personalmete dal letto di casa) abbiamo sofferto vedere la Nostra Sampdoria perdere in quel modo, ma la cosa che mi ha dato più fastidio e rabbia è come ha messo in campo la squadra quel “Juventino” che personalmente non è da Sampdoria.
        Condivido e ringrazio le parole di Iachini rilasciate riferite ad eventuali possibilità di allenare un domani l’altra sponda ( Del Neri grazie per il Derby).
        La cosa positiva “si fa per dire” che questa volta i 3 punti lì a presi il Parma.
        Attenzione che domenica arriva il Cagliari e con Loro non abbiamo tradizione anche se sono amici.

        Fuori i cosidetti…. Dove è il caso DS?
        Sempre presenti e Forza Sampdoria.

  3. PAOLO_65 ha detto:

    Scusa Luca,
    cosa intendi per spirito del gruppo ? Ieri in curva a Parma eravamo tutti inc….per il modo in cui hanno affrontato la partita senza nerbo molli come la panissa e qualcuno pensava già di andare a Bogliasco anzitempo per toccare il tempo ai giocatori in vista del derby.
    Anzi, confrontandomi con altri raprpesentanti di club, domani sera alla riunione con Sagramola vorranno esporgli anche questa problema, ovvero il calo di intensità agonistica. Si puo’ perdere ma uscendo con la maglia madida di sudore e secondo noi, che abbiamo visto da vicino la partita, ieri questo non è successo.

    • paolo1966 ha detto:

      Io inizialmente pensavo ad una torta. Saranno state la birra o il piattone di salumi misti ma avevo pure l’abbiocco… mi ha svegliato lo sventolio del cartellino rosso…

  4. Daniele da Rapallo ha detto:

    Analisi impeccabile tuttavia, Luca, volevo farti 2 domande/considerazioni.

    Non e’ che hanno fatto una preparazione per un avvio sprint ed ora sono in leggero calo ? Lo si evincerebbe anche da qualche infortunio muscolare.

    Dei giovani promettenti, in realta’, quello veramente forte e’ Obiang (ed ovviamente Poli). Soriano e Kristicic mi sembrano un gradino sotto (anche 2).

    Per il resto la coperta e’ corta (come spesso in questi anni positivi di era Garrone) ; ricordo un anno quinti per un punto perche’ avevamo solo Rossini di punta.

    Ciao Daniele

  5. paolo1966 ha detto:

    Belin Luca, sei così preciso che e’ difficile dire qualcosa in piu’.
    Ci provo.
    Se si analizza il contesto esterno e si prova a fare dietrologia, sembrerebbe che ci sia una macchinazione volta a far si che le grandi, partite male, risalgano sul treno giusto (es. rigore non dato contro l’Inter ieri) e che le piccole partite bene abbassino subito la cresta (i pesi e le misure contro di noi hanno una zavorra indiscutibilmente pesante).
    Questo pero’ , che sia vero o fantascienza, in un’ottica costruttiva vale poco, essendo comunque un elemento che esula dal fatto tecnico/tattico.
    La squadra era partita bene, quadrata ed equilibrata, ma si sta’ ingolfando sia per decisioni arbitrali che chirurgicamente tolgono entusiasmo (e giocatori), sia per i troppi infortuni, sia per una rosa a macchia di leopardo (carente in alcuni punti e affollata in altri) sia per lo scadimento di forma di alcuni giocatori.
    Visto che i problemi sono questi e fino a Gennaio non si puo’ intervenire, ti chiedo, come faresti tu giocare la squadra per massimizzare i nostri punti di forza e per coprire le lacune?
    Personalmente penso che Eder debba poter giocare piu’ a tutto campo e con meno assilli di rientrare a coprire, Maxi debba essere un po’ piu’ mobile e avere qualcuno che gli giochi vicino, Kristcic debba partire piu’ da dietro per potersi inserire, visto che tra le lacune emerse vedo una squadra troppo bloccata che diventa prevedibile.
    Posto che non voglio farne un capro espiatorio, ma solo per curiosita’ personale, chiedo a Luca e a chi ha voglia di discutere un parere su Romero. Lo chiedo perche’ io in piu’ di un anno non sono ancora riuscito a farmi un’idea precisa, ne’ delle sue caratteristiche ne’ del suo coinvolgimento mentale nella ns realta’.
    Aggiungo comunque che visto dal campo ieri il contatto mi sembrava molto meno netto (mi sembrava simile a quello di Da Costa col Sassuolo) mentre piu’ evidente era il fatto che il Parma sfruttava i tagli di Biabiany. In occasione del rigore era il quarto, fatto da un lancio dalla loro trequarti a difesa schierata …

    • Lollo ha detto:

      Su Romero provo a dire la mia da ex portiere: grandi doti fisiche intese come esplosività e reattività ( un ” gatto ” in altre parole ), coraggio e discreto tempismo nelle uscite specie sui traversoni ( papere a parte… quelle capitano a tutti); molto ma molto migliorabile nei fondamentali tecnici ( stile della parata, presa, posizione ); mentalità ” latina ” ( alla Higuita/ Cilavert tanto per intenderci ) che mal si addice ad un portiere di un campionato europeo di alto livello….pertanto è il classico portiere che da solo o quasi ti tiene in piedi la partita e il risultato ( vedi Roma ) o ti fa perdere al 90 ( vedi Chievo ). Quanto al profilo professionale ,credo che Romero sia un professionista serio e molto motivato a giocare con noi, ma vada decisamente ” plasmato ” e inserito in un campionato insidioso come quello italiano, avendo Peruzzi nello staff tecnico glielo affiderei completamente con il compito di formattarlo ….

  6. fulvio1965 ha detto:

    ciao Luca, concordo con la tua disamina della partita e del momento generale.
    Aggiungo un quesito: ma siamo certi che il modulo perseguito da Ferrara sia adeguato al profilo dei giocatori di cui disponiamo? Io penso che lo sia solo nel caso in cui si possa disporre di tutti i titolari, perchè al minimo (si fa per dire) intoppo le soluzioni adottate stravolgono l’assetto generale e si vedono attaccanti costretti a difendere o centrocampisti “puri” adattati all’inefficace ruolo di esterni. cosi non va e i risultati si vedono, anzi non si vedono.
    Grazie e forza Samp!

  7. Lidia Paola ha detto:

    Ciao Capitano,
    per me questo ko e ancora piu’ preoccupante di quello maturato con il Chievo.

    Mentre passavano i giorni era luogo comune ritenere quella sconfitta un incidente di percorso, una giornata no, con la Samp di inizo stagione pronta a dimostrare che si era trattato di una partita anomala, da squadra poco motivata , il tutto condito da errori arbitrali, papere ecc.

    Mentre il DS del Parma profetizzava il risultato io mi sentivo addosso un disagio che oggi definirei mancanza di fiducia.

    La capacita’ nulla di Ferrara a proporre una Samp diversa, utilizzando magari il trequartitsta a supporto dei due davanti, le lacune deficitarie che taluni esprimono sia in difesa ma anche all’attacco con un Maxi Lopex sempre imbrigliato incapace di trovare lo spunto vincente ed a centrocampo dove si c’e’ parvenza d’ordine ma assenza di fantasia, di tenuta, di solidita’ in fase di controllo e ripartenze.

    Solo Eder come un’anima in pena, eroe solitario, scorrazza per il campo cercando di pungere senza far male. La partita di ieri e’ stata una tristezza e rivela un momento no abbastanza preoccupante, alla luce anche dei problemi fisici che non svaniscono dall’oggi al domani ed interessano a ruota questo e quello.

    Il sigillo, la pietra filosofica, l’ha messa Romero. Il fiocchetto apposto sul cadeau, non merita neppure una minzione.

    Mentre scrivo questo rivedo la finale di Varese, L’uomo con il cappellino correre verso la curva, le lacrime di Rispoli, l’incredulta’ di Pozzi. La cavalcata verso la A. L’orgoglio. La strada intrapresa. Tutta un crescendo.

  8. luca ha detto:

    SIGNORI…POSSIAMO LAMENTARCI DELLE DECISIONI ARBITRALI QUANTO VOGLIAMO…MA A MIO MODESTO PARERE E’ UN PO COME NASCONDERSI DIETRO A UN DITO…CI SONO DEI PROBLEMI CHE RIGUARDANO SOLO NOI STESSI E CHE NON POSSIAMO IGNORARE PERCHE’ ALTRIMENTI RISCHIAMO DI FARE UNA BRUTTA FINE.

    PRIMA DI TUTTO,

    -NON SI PUO’ NON FARE UN TIRO IN PORTA IN 90° MINUTI…POI..

    -NON HA SENSO PAGARE UN CASTELLINI QUALUNQUE X NON FARLO GIOCARE NEANCHE IN SITUAZIONI DI EMERGENZA

    -HAI DE SILVESTRI E LO TIENI IN PANCHINA X FARE GIOCARE BERARDI(BOH..)

    -FAI GIOCARE ESTIGARRIBIA TERZINO SINISTRO(?????!!) IN MARCATURA SU BIABIANY…FOLLIA…IN MEZZ’ORA HA AVUTO 3 OCCASIONI IN AREA X FARCI MALE(RIGORE COMPRESO)

    -KRSTICIC E’ UN BUON CENTROCAMPISTA..MA NON PUO’ GIOCARE ESTERNO IN UN 4-3-3

    -MUNARI PUO’ ESSERE UTILE IN CERTE PARTITE..MA IN SERIE A LA SUA DIMENSIONE NORMALMENTE DOVREBBE ESSERE LA PANCHINA

    -TOGLIERE MAXI LOPEZ( KE X CARITA’ NON MI SEMBRA IN FORMISSIMA) E’ STATO UN SUICIDIO…ABBASTANZA PREVEDIBILE TRA L’ALTRO..EDER DA SOLO SI AMMAZZA A GIOCARE PRIMA PUNTA SENZA NESSUNO VICINO

    -IN CONCLUSIONE..GLI 11 TITOLARI FANNO UNA SQUADRA DA SETTIMO OTTAVO POSTO..MA SE TI INIZIANO A MANCARE 3/4 TITOLARI E NON HAI ALTERNATIVE CON LE LORO CARATTERISTICHE…CAMBIA MODULO…PERCHE’ CI STIAMO DANDO LA ZAPPA SUI PIEDI DA SOLI.

    FERRARA SVEGLIA !!!

    P.S. secondo me dopo l’espulsione di romero avremmo fatto meglio a giocare cosi’: fuori krsticic per berni e renan x de silvestri

    BERNI-
    BERARDI,ROSSINI,COSTA-
    DESILVESTRI,MARESCA,MUNARI,ESTIGARRIBIA-
    EDER,MAXILOPEZ…

    forse saremmo riusciti quantomeno ad impensierirli..invece ci siamo fatti schiacciare.
    cmq..

    FORZA DORIA SIEMPRE

  9. bisciagoal ha detto:

    Ricordo dopo le prime vittoriose e convincenti prestazioni, tutti ad osannare società,allenatore e giocatori…ieri seguendo la trasmissione su Primocanale, una buona parte di noi già a contestare il Mister, Sensibile per aver sbagliato la campagna acquisti..qualcuno già a rivangare il vecchio “braccino corto” e campagna acquisti al risparmio..
    Prima di tutto…e senza che qualcuno di senta toccato personalmente vorrei ricordare che siamo neo.promossi, che l’obiettivo dichiarato di inizio stagione era la salvezza e vorrei ricordare che NOI SIAMO NOI E LORO SONO LORO…e quindi, non iniziamo ad imitarli, esaltandoci dopo 3 vittorie e deprimendoci e contestando dopo 3 sconfitte, maturate magari non giocando un grandissimo calcio..ma sicuramente tutte e 3 dove abbiamo subito pesanti penalizzazioni tra arbitri, infortuni e le gaffe del portiere.
    Pensiamo al prossimo scontro diretto, a raggiungere il prima possibile i 40 punti e accontetiamoci….dopo lo scorso anno, credo dovremmo imparara a gioire semplicemente del fatto che i nostri avversari si chiamino Juventus e non Juve Stabia!

    • flex ha detto:

      Caro Biscia
      permettimi di dissentire.

      La nostra condizione naturale è giocare contro la juventus e non contro la juve stabia. Non è quest’anno che devo essere contento, è l’anno scorso che dovevo essere incazzato.

  10. daddix ha detto:

    Ciao Luca,
    analisi condivisibile la tua.
    A mio avviso, in queste tre sconfitte, abbiamo pagato tutti gli episodi fortunati di inizio campionato. Proprio per questo motivo domenica col Cagliari dobbiamo ripartire con fiducia! Azzeriamo tutto: errori arbitrali, errori di Romero, infortuni e ricominciamo a lottare per vincere.
    E poi una puntualizzazione: Romero non è sicuramente in uno dei suoi momenti migliori ma gli errori dei portieri saltano subito agli occhi. Proviamo a vedere come è arrivato Biabiany solo davanti a lui! anche nel secondo goal Amauri ha saltato indisturbato.
    Bisogna migliorare in ogni reparto e poi una domanda per Luca: non credi che sarebbe meglio fare il classico 4-4-2 per sfruttare meglio le caratteristiche di questa squadra?

  11. Maurizio ha detto:

    Se non si gioca al 110% si fa una brutta fine , maxi lopez non sarà un fenomeno ma è sempre solo contro tutti e delle tre punte , statistiche alla mano non fanno 10 gol in tre .
    Speriamo di riprenderci contro il Cagliari e che gli arbitri inizino a vedere quello che tutti gli altri vedono e non sempre contro . ( non si può giocare sempre al 100% ma senza errori arbitrali avremmo 4 punti in più nonostante tutti i nostri difetti).
    Un saluto

  12. Bobo Vero ha detto:

    ciao Luca, ciao tutti. . .

    concordo con quasi tutte le disamine sulle cause del calo dell’ultimo mese scritte da te e dagli amici del blog.

    Aggiungo solo una “concausa” .
    Sono due parole che, a mio avviso giornali, TV e blog sottovalutano grandemente :

    ANDREA POLI .
    ( senza essere un fuoriclasse ha dimamismo, grinta, lucidità e piede preciso )

    Per la ns. Samp è T A N T A R O B A .

    ciao !

  13. Crovo ha detto:

    Premetto che oggi sono rabbuiato soprattutto per l’arrivo di Delneri sulla sponda opposta…

    Sarò all’antica, ma a me queste cose mi fanno ancora parecchio incazzare…

    Quanto alla partita di Parma, oltre ai fattori che hai citato tu Luca, vorrei sottolineare la totale giornata no del nostro mister, in probabile overdose da Danette…

    La sostituzione di Maxy Lopez e soprattutto la genialata di mettere Estigarribia in marcatura su Biabiany proprio non si possono commentare….

  14. Luca Pavia ha detto:

    Buongiorno Capitano.
    Aspettavo di smaltire la rabbia per ieri, ma non riesco.. Io in campo ho visto 10 amebe (salvo il solo Eder). Finché siamo rimasti in parità numerica, non sono riuscito ad intravvedere un’idea di gioco: difesa impacciata sia al centro che sugli esterni (mettere Estigarribia su Biabiany e’ una follia a priori..), centrocampo lento e compassato, attacco spuntato (nelle ultime tre partite i tiri in porta si contano sulla punta delle dita).
    E questa volta non riesco a salvare nemmeno Ferrara, che , complice l’assenza di alcuni titolari importanti (nessuno lo nega), continua a proporre un 4-3-3 con esterni fuori ruolo (ieri Munari e Kristicic erano inguardabili…).
    Meglio sarebbe affidarsi ad un 4-4-2, sebbene manchi l’elemento in grado di accendere la luce dalla cintola in su.
    Un discorso a parte merita il portiere: ieri Berni ha dimostrato di essere un estremo difensore affidabile. Bene, facciamo accomodare Romero in panchina per qualche turno, così magari riesce a concentrarsi meglio…
    E che non intervengano i soliti buonisti, perché negando l’evidenza di queste problematiche non si fa affatto il bene della squadra. A gennaio bisognerà agire pesantemente sul mercato, l’ esperienza di due anni fa deve restare come monito perenne per tutti, società in primis.

  15. fabrizio perfumo ha detto:

    Parto dalla Samp del campo condividendo in toto il commento del Capitano, sempre puntuale e bravissimo ( bello, bravo, intelligente, probo…. che palle Capitano! Sei perfetto….. scherzo, ovviamente).
    Per quanto attiene alle decisioni arbitrali e al modo di rapportarsi ad esse non sono d’accordo con la linea che avrebbe deciso Garrone e cioè il silenzio con i media e il disertare lo stadio. Mi pare che l’esperienza insegni che tocca lamentarsi molto ed esporre molto i torti subiti sfruttando tutti media possibili al fine di far stare più attenti coloro che giudicano e quelli che li designano.
    Con Torino, Roma, Napoli , Chievo e Parma abbiamo subito danni evidenti con una perdita punti variabile dai 3 ai 6 ed essere a 13/16 sarebbe un’altra storia.
    Dobbiamo anche constatare, per oggettività, che la nostra media inglese dice – 3, dal momento che sarebbero 11 i punti sul campo, senza penalizzazione. Ergo non siamo lontani da qualcosa di ottimo che , per ora, manchiamo solo per “sfortune” arbitrali. Ed ottenerlo giocando anche partite incolori come quella di Verona o non eccelse come ieri aumenterebbe il tasso di bontà di quanto realizzato.
    Siccome credo alle parole di Paolo – chi è allo stadio vede sempre meglio di chi , come me, ieri, alla Tv – mi preoccupa che si constati un calo di cattiveria o spirito di sacrificio. Io lo interpreto come un fiato un pò corto dopo un inizio molto concentrato e atletico. Mi preoccuperebbe non poco anche questo perchè mi sembrerebbe un pò presto per cali di questo tipo.
    Ciò premesso sono fiducioso e scommetto vittoria con il Cagliari – manca da troppo contro questa bestia nera – e pareggio con l’Inter – a mio modo non irresistibile.
    E saremmo un bel pezzo avanti. Chiudere l’andata a 22/ 23 sarebbe ottimo ed è possibile.

  16. marcello ha detto:

    Dopo le ultime tre partite della Samp sono molto perplesso e mi chiedo: “fu vera gloria”? Ai posteri l’ardua sentenza ……
    Forse troppo fragili ed infondate le illusioni di tutto l’ambiente sampdoriano ma davvero troppo brusco questo doloroso risveglio!
    La Samp forse è “volata” in alto sulle ali dell’entusiasmo della promozione in A, ma son bastate le prime difficoltà per mettere in evidenza tutte le debolezze tecniche del suo “folto organico” di giocatori mediocri.
    Inoltre, alcuni di quelli che dovevano costituire i punti di forza stanno deludendo molto, a cominciare proprio da Romero e Maxi Lopez, per non parlare degli acquisti o delle conferme fatte per “rinforzare la squadra”: De Silvestri, Poulsen, Maresca, Estigarribia, Juan Antonio, Renan, Castellini, ecc…….
    La squadra è talmente fragile e male assortita che, se manca Gastaldello la difesa va in crisi, mancando Obiang e Poli il centrocampo non fa filtro e non produce gioco, mancando gli esterni offensivi Maxi la palla non la vede mai! Eder è molto bravo e si danna l’anima, ma è troppo poco per sostenere il centravanti.
    A questo punto è inevitabile chiamare in causa Sensibile e Garrone: se le risorse a disposizione sono scarse (e questo non è vero perché gli ultimi 2 anni hanno speso molto!) non potrebbero essere più attenti quando acquistano i giocatori? Capisco che non sia semplice “fare mercato”, però stiamo parlando di persone che fanno questo per mestiere…..e sono anche pagati profumatamente!
    Speriamo che arrivi presto qualche risultato positivo per restituire alla tifoseria la fiducia e l’entusiasmo che da alcune settimane è in caduta libera.

    Marcello1935, tifoso sampdoriano dal ’46.

  17. GipoSamp ha detto:

    Claudio Paglieri sul Secolo XIX inquadra perfettamente la Sampdoria di Ferrara “Quello che manca è il gioco. 10 goal in 8 partite ma solo 4 nelle ultime cinque”
    Personalmente valuto la Sampdoria una squadra priva di gioco offensivo che non tira mai in porta e non crea neppure occasioni da rete. I punti raccolti non sono arrivati attraverso il gioco ma scaturiti da episodi fortuiti: unico tiro a rete col Milan su corner, papera del portiere della Roma, goal su rigore col Toro, punizione di Maresca col Chievo e rigore col Parma.
    Com’è possibile aver tolto Lopez e schierare Estegarribia terzino? Kristicic ce lo presenta sempre in tutte le salse. Squadra gioca come gioca centrocampo e quello della Sampdoria è vecchio, lento e privo d’inventiva. Manca un qualcuno che assomigli a Cerezo oppure gente veloce e di maggiore tasso tecnico. Perfino Obiang l’unico del gruppo dei giovani con buone qualità tecniche e che potrebbe diventare famoso, ha il difetto di essere lento. Renan (3 milioni ?) e Munari sono due giocatori da B. Gli esterni difensivi sono stati ciccati dal magnifico Sensibile. Il problema principale è che Garrone Junior ha sostenuto che questa squadra gioca meglio di quella del 4° posto. Che dire? Come potrà mai rimangiarsi queste dichiarazioni? Morale, mentre le altre Società ovvero i DS, sbagliano allenatore e giocatori ma poi rimediano velocemente, i Garrone ci hanno abituati che il cambio allenatore diventa una lunghissima telenovela. Un sentito grazie al presuntuoso Sensibile per aver convinto Edoardo a non confermare Iachini e prendere il Ferrara, che essendo stato un terzino in carriera crede principalmente nel catenaccio. Non avrei mai creduto che sarei arrivato a rimpiangere Iachini

    • doria65 ha detto:

      Eh si, noi abbiamo segnato SOLO goal di culo, e gli altri ci hanno SEMPRE massacrato con giocate spettacolari (degli arbitri…)

      Guarda, la squadra di Del Neri non è troppo distante e gioca come evidente a tutti un calcio champagne: faresti poca strada…

  18. Max1964 ha detto:

    Ciao grande capitano, volevo fare un paio di considerazioni: aldilà dei torti arbitrali e delle valutazioni da parte della giacchetta nera con due pesi e due misure, mi soffermerei oltre che sulla prestazione (ahimè da un po’ di tempo) della squadra, dalla conduzione tecnica e le valutazione sulla gara. Premetto che ero scettico su Ferrara, non mi sono esaltato con il filotto di risultati cosi’ come non mi deprimo per il periodo negativo appena trascorso, pero’ devo dire che ha delle idee eche cerca di trasmettere ai ragazzi e poi è uno che non se lo fa menare da nessuno (e questo mi piace tanto).Detto questo pero’ ieri al tecnico campano devo tirare un po’ le orecchie..1° Doveva capire già quasi da subito che Estigarribia fa ceva fatica a contenere Biabiany, infatti prima del fattaccio già un paio di volte si era liberato al tiro;allora io dico le soluzioni potevano essere inserisco De Silvestri a sinistra lascio Estigarribia nel suo ruolo(e sono sicuro che avrebbe fatto male al Parma)e non snaturi la squadra-altra soluzione inserisci Mustafi(che mi segnalano in gran forma)sposti Costa a sinistra.Poi, sempre secondo me, espulso Romero non tolgo MAXI che mi tiene alta la squadra ma levo Renan e arretro Kristicic oppure levo il serbo e gioco con il 4-3-2 e cerco di pungere con Eder e Maxi.Poi mi piacerebbe vedere un po’ di piu’ Soriano in campo che credo abbia molte potenzialità ancora inespresse che Munari che si trascina dal girone di ritorno dello scorso anno o Renan che va bene per la serie cadetta ma non per la serie A…Tu cosa ne pensi?

    • Luca Pellegrini ha detto:

      ciao max. sui cambi non sono d’accordo, per me giusto togliere maxi a parma.

      sul centrocampo credo che, oggi, al di là delle scelte tra i cambi sia utilissimo il recupero di poli.

      ciao!

  19. robmerl ha detto:

    Non mettiamo in discussione Ferrara, che finché aveva Poli ha sempre fatto giocar bene questa squadra; adesso c’è anche qualche problema di tenuta atletica, ma la difesa va troppo spesso in affanno e l’attacco dipende eccessivamente da Eder.
    Cosa ne pensi di provare in alternativa un 4-1-2-1 (rombo) così composto:
    Obiang
    Poli Soriano (Krsticic)
    Maresca
    Grazie Luca!

  20. fabri ha detto:

    Ragazzi, sveglia. Questa è la vera Samp di Ferrara. Catenacciara, tutti dietro, Maxi isolato, niente gioco, niente grinta. Molla.
    Le prime gare avevamo addosso ancora la rabbia del buon Iachini e l’entusiasmo della promozione. Ora voglio vedere cosa combina questo strampalato allenatore domenica, contro una squadra che non battiamo da 10 anni in casa in B e dal ’98 in A.
    Si inventerà forse il 4-6-0???

    RIVOGLIO BEPPEEEEE!!!!!

    • Edoardo ha detto:

      Salve Ragazzi, Ciao Capitano

      Condivido in pieno il pensiero di fabri, ma oggi aspettiamo fino alla fine della partita per alzare la voce, a noi rimane solo questo. Vorrei vedere 11 Leoni in campo che sudano (anche con questo tempo) ma se poi arriva un’altra sconfitta o una partita incolore se ne deve andare. Ma fino alla fine del 90° Forza Sampdoria.

      Ciao Edoardo

  21. frank ha detto:

    Ma dai ,Luca , la squadra gioca male ! Ancora non capisco che modulo sia adottato , Soriano , Kristic , Icardi , Rossini son giovani troppo acerbi ( penso non saranno mai maturi ) per la serie A . Ok , piacciono al presidente , soprattutto per l’ ingaggio !

  22. fabri ha detto:

    Aggiugno che domenica è una gara da 3 punti a tutti i costi, quindi davanti servono 2 PUNTE obbligatoriamente, e BASTA CENTROCAMPISTI CENTRALI SULL’ESTERNO!

  23. luca ha detto:

    costa 2 giornate, o hanno preso di mira la Samp (PERSIDENTE si faccia sentire e FORTE!!!!!!!!!!!) oppure siamo una squadra di…………(con il precedente di Lopez) , cosa ne pensi Luca ?

  24. flex ha detto:

    Caro Capitano e cari Tutti

    1) sia contro il chievo che contro il parma ritieni che la squadra sia entrata con il giusto approccio? Non ti sembrano molto meno determinati rispetto alle prime partite?
    2) era proprio difficile prevedere che estigarribbia si sarebbe trovato così tanto in difficoltà contro biabany?
    3) ti capita di assistere agli allenamenti? come ti sembra lo stato di forma di palombo? partecipa alle seduta di tattica o è ancora ai margini?

    non vorrei metterti in difficoltà, vedi tu se puoi rispondermi:
    4) io mi sono fatto l’idea che per il secondo anno consecutivo (e sarebbero due anni su due) il nostro ottimo ds abbia sbagliato il mercato. così come l’anno scorso (piovaccari e bertani) anche quest’anno due titolari quasi sicuri (de silvestri e poulsen) non giocano mai. abbiamo un surplus di centrocampisti e siamo scoperti in attacco e in difesa. sono perplesso sulla riconferma di giocatori tipo castellini (quando mai giocherà?), renan (quanto è costato il riscatto?), tissone (aveva molti estimatori, come mai non è riuscito a piazzarlo da nessuna parte?), non voglio commentare la gestione di palombo (ma mi sembra troppo facile dare tutte le colpe al giocatore). In estrema sintesi: assodato che io non lo sopporto, quale è la tua opinione su sensibile?

    grazie in anticipo per chi vorrà rispondere

    • Luca Pellegrini ha detto:

      ciao flex, rispondo:

      1 – a Parma sbagliato atteggiamento, d’accordo con te
      2 – Ferrara voleva mettere un mancino su Biabiany a mio avviso, Estigarribia era l’unico se si esclude Poulsen
      3 – ho visto pochi allenamenti interi per poter dare un giudizio
      4 – non è mai bello giudicare in maniera secca i dirigenti. sensibile è competente, certo ha mostrato lacune in entrata nel mercato estivo ma c’erano tanti esuberi da piazzare che hanno bloccato molte operazioni: in sintesi direi…rimandato a gennaio! 😉

    • blackdragon3 ha detto:

      Scusa ma quale giocatore e’ mai riuscito a piazzare il genio Sensibile da quando e’ alla SAMP? E per piazzare intendo vendere.Anche se a sua difesa qualcosa c’e’,ovvero l’idea diffusa che i Garrone di calcio capiscono ZERO vedi operazioni Cassano e Pazzini in uscita, da li ci hanno venduto pacchi a peso d’oro e portato via giocatori gratis non ultimo il Vicenza.

  25. davide ha detto:

    4000 mila in trasferta per vedere il nostro allenatore ( dopo che con una genialata aveva schierato Esti terzino sinistro )che se la fa addosso togliendo subito Maxi invece di Renan è una bella iniezione di fiducia per squadra e tifosi. Caro Ciro continua così che al derby in panchina ci sarà Iachini….ah dimenticavo domenica Eder terzino destro!

  26. matteo 76 ha detto:

    Ciao Luca, io sono un po’ meno ottimista e mi spiego.
    La sconfitta col Napoli non ci stava, quella col Chievo speravo fosse una caduta eccezionale invece anche ieri ho visto cose che non mi sono piaciute, oltre all’arbitraggio su cui oramai siamo abituati.
    Maxi per la prima volta l’ho visto fermo, prima pressava e correva: non vorrei che la frustrazione di essere costantemente da solo in mezzo agli avversari e distante 50 metri dal centrocampo si facesse sentire, ad oggi con questa impostazione un giocatore come Lopez non serve.
    Sino alla parita’ numerica la Samp non si e’ resa mai pericolosa, troppo dietro la linea del centrocampo, un atteggiamento di attesa e difensivista che mi aspetto con Milan e grandi ma non con squadre modeste ( e infatti anche in coppa Italia siamo usciti con la Juve Stabia mentre grandi prestazioni con Barcellona b, Milan, Napoli).
    Vedo Maresca in difficolta’: gli avversari sanno che il gioco passa da lui e lo pressano, lui moolto lento patisce enormemente, io lo sposterei avanti ma tanto Ciro da quell’orecchio non ci sente.

    Io vorrei vedere con squadre come il Parma una Samp piu’ offensiva, se mi metti Munari e Renan ( ora capiamo perche’ Ferrara non schierava lo stesso, cosi’ come De Silvestri e Poulsen) mi dai l’impressione di avere paura: Soriano e Tissone mi danno maggiori garanzie di costruzione.
    Kristicic esterno e’ incomprensibile.
    Una domanda: sostieni, a ragione, che Ciro abbia fatto bene a levare Maxi ma non pensi che sarebbe stato meglio provare un 4 4 1 alzando Estigaribia a sinistra tanto da sfruttare delle ripartenze insieme ad Eder, coperto magari da Costa terzino inserendo Mustafi al centro? tanto sotto di uno a zero la partita bisognava raddrizzarla e si poteva secondo me.
    Ok Romero: ha fatto una uscita goffa ma idifensori dov’erano ?
    E cosa faceva un “tappo” come Berardi in marcatura sul gigante Amauri ??
    Grazie mille Luca se mi dici cosa ne pensi. 🙂

    • doria65 ha detto:

      Per quanto possa valere il mio giudizio, condivido ogni riga: finalmente una critica costruttiva, che può essere condivisa o meno ma espressa in toni obiettivi… Non come quello che ho commentato sopra, che dice la solita manfrina (tipica bibina) che quando vinciamo abbiamo solo e sempre fortuna e quando perdiamo siamo grammi come la peste…

  27. SILVERIO ha detto:

    In merito all’ultima prestazione ritengo che la coppia Renan-Munari sia presentabile solo nei casi di estrema emergenza, erano appena sufficienti in cadetteria. Kristicic, Soriano e Tissone sono sicuramente superiori. Forse oridini di scuderia verso coloro che non rinnovano il contratto impongono queste soluzioni dai risultati scontati. Squadra gioca come suo centrocampo ….
    Molto dubbio l’arretramento di Estigarribia con l’intera fascia sinistra occupata da giocatori fuori ruolo.
    L’organico è competitivo unicamente se al completo.
    Adesso è arrivata anche la mazzata a Costa. Verrà multato dalla società come con lungimiranza fatto con Maxi Lopez?

  28. carlo 66 ha detto:

    ciao capitano condivido appieno la tua analesi,e aggiungo che all inizio quando la samp giocava a calcio in mezzo c erano poli obiang e maresca ,ieri di tre ne mancavano 2 e sono troppi ne passo 1 ma 2 sono troppi, se poi almeno non metti soriano che è senza dubbio il migliore dopo i 3 titolari sono drammi,per il resto lunga vita a eder .per quanto riguarda gli esterni bassi non sarei così pessimista solo perchè praticamente non li abbiamo mai visti ma se non daranno il contributo richiesto sensibile a gennaio dovrà lavorare parecchio per sostituirli e comprare anche un vice eder a prescindere di dove saremo in classifica.un saluto da pontex

  29. carlo 66 ha detto:

    scasa capitano mi dimenticavo come vedi una samp messa in campo così romero desilvestri rossini costa,pedro poli(tissone soriano)estigarribbia maresca eder lopez 4 2 3 1in fine dei conti è un 4 3 3 con maresca più avanti della coppia di mediani secondo me renderebbero di più con l ex malaga al suo posto naturale

  30. Stefano_1970 ha detto:

    Caro Luca,

    Sul punto numero 2 vorrei aggiungere che il “momento no” perdura dal giorno in cui è stato acquistato. Volendo comunque prescindere dal mio punto di vista potrebbe essere simpatico chiedere a Romero
    a) Perchè è uscito alla disperata su Biabiany? Se lo lascia fare quello si ingarbuglia da solo.
    b) Perchè una volta saltato ha dovuto per forza far fallo? Al massimo si era sotto di un goal in parità numerica…non mi sembra la fine del mondo!

    In generale la squadra è troppo lenta nella manovra. Non avremo visto una partita peggiore di quella con il Chievo, ma oggettivamente mi sapresti indicare quanti tiri sono stati fatti verso la porta di Mirante rigore escluso?

    Perchè Berardi, o perlomeno dalle immagini sembrava lui, in occasione del secondo goal marcava Amauri?

  31. gabriele ha detto:

    avrei fatto gli stessi cambi detti da Luca….estigarribia ed eder garantivano corsa in fase di copertura a centrocampo e inserivi un difensore dietro che non sara’ un fenomeno ma almeno ha prestanza fisica…poi scusate ma bocciare De silvestri per quindici minuti giocati boh??!! tenendo in apprensione la loro difesa con una punta vera(peraltro capace di tenere palla e far salire la squadra. Cmq tutti uniti e sotto con il Cagliari.
    Ero presente a Parma..grande festa e grande Sud!!

  32. dani63 ha detto:

    Ciao Capitano, voglio partire dalla tua analisi, mi trovo abbastanza d’accordo, però non condivido appieno le valutazioni su Poulsen e De Silvestri, penso che una partita per il primo e uno spezzone per il secondo non basti per bocciarli definitivamente. Poulsen specialmente, io me lo ricordo agli europei e non credo che in pochi mesi sia diventato cosi scarso.
    Invece una cosa mi preoccupa sul serio di questa sciagurata sequenza di sconfitte. E’ vero non bisogna crearsi alibi di comodo sugli arbitri, ma al riguardo una piccola idea maligna continua a frullarmi per la testa.
    E qui Capitano mi appello alla tua memoria. Ti ricordi quando il signor Nicchi veniva a Genova ad arbitrare la Samp e ci lasciava sempre in 10 perchè espelleva sempre Mancini? Ora, a distanza di anni non vorrei che avesse conservato delle antipatie nei confronti dei nostri colori e che quindi quando come capo degli arbitri deve tracciare un giudizio sull’operato degli arbitri che ci hanno evidentemente danneggiato, tenga un atteggiamento giustificativo se non addirittura provocatorio nei nostri confronti.
    Cosa pensi al riguardo sono troppo maligno io oppure è il caso di cominciare a toccare ferro e a guardarci in maniera preoccupante alle spalle?
    Ciao Capitano e ciao a tutti gli amici Blucerchiati del Blog

    • Luca Pellegrini ha detto:

      ciao dani, non si tratta di pessimismo o ottimismo ma si tratta di essere realitsti. la samp, al primo anno in a dopo l’incubo della retrocessione, deve in primis restare umile e puntare quota 40. poi si vedrà

  33. Martino Imperia ha detto:

    Propongo di interrompere l’anacronistico gemellaggio con il Verona.

    Basta. Hanno esagerato.

    Morosini ragazzo blucerchiato.

    (e pure Mandorlini ….ma dai!!)

  34. Martino Imperia ha detto:

    Domanda per Capitan Luca: secondo te Ferrara rischia?

  35. Michele G. ha detto:

    Nonostante l’obiettivo calo mostrato nelle ultime tre partite (è troppo palese per nasconderlo), vorrei sottolineare l’importanza delle “scigurate” decisioni arbitrali, senza le quali avremmo a quest’ora almeno tre punti in più. Se Tagliavento non soffrisse di astigmatismo acuto (vedi episodio gol fantasma di Milan-Rubentus dello scorso campionato) avrebbe visto che il fallo, evidente, di Gastaldello era fuori area e il Napoli senza il rigore non so se avrebbe segnato. Con il Chievo se avesse visto il fallo
    su Obiang, da cui è scaturita l’azione del secondo gol, non saremmo qui a parlare della papera di Romero che ha regalato i veni i tre punti. ma quello che mi fa veramente incazzare come una biscia è lo scandaloso atteggiamento di un rbitro che o è un assoluto incapace, o è in malafede e la partita è stata decisa a tavolino. Io propendo per la seconda, perchè sfido chiunque a darmi una spiegazione plausibile a due decisioni diverse per episodi assolutamente analoghi. Con il Parma in 10, avendo già esaurito i cambi un minuto prima (in porta avrebbe dovuto andarci un altro giocatore, non portiere di ruolo), avremmo avuto concrete possibilità non solo di pareggiare nei restanti dieci minuti, più 4 di recupero. E uesto, ipeto, nonostante la scarsa vena della squadra. Ciò che è successo a Parma ha dello scandaloso e prima che dal cosiddetto “palazzo” continuino a tartassarci con arbitri assurdi e sualifiche a raffica, bisogna che dalla societá parta una bella sturata di orecchie a lor signori, affinchè non pensino di poter fare uel che vogliono con noi.
    Sempre Forza DORIA!
    Michele G.

  36. stefano b ha detto:

    non voglio più sentire parlare di arbitraggi da parte della Società Sampdoria, si finisce per manlevare la squadra e il tecnico delle giuste responsabilità.

    questa è una squadra operaria non tecnica, non ci si può permettere di mettere Estigarribia come terzino sinistro.

    per fare 30 punti basta fare “il compitino”basta non fare “cazzate”, pertanto lasciamo perdere esperiementi vari e restiamo concentrati sul “compitino”… mi aspetto di più anche da Ferrara non solo dalla squadra.

    non vorrei passare un anno di sofferenza gratuita quando invece basterebbe lavorare “il giusto” per salvarsi tranquillamente.

  37. aston ha detto:

    Guardate che l’eloquente Sensibile continua ad azzeccarne poche: oltre alla cattiva gestione dell’affare Palombo mi pare che gli acquisti dei due esterni bassi si siano dimostrati sbagliati ( almeno al momento ) e che l’esterno alto ( Estigaribbia ) sia un giocatore ne carne ne pesce.
    mah….
    Considerazione di carattere tecnico: se manca Poli il centrocampo manca dell’unico giocatore veramente rapido; se poi manca anche Obiang , che rapido non è ma rispetto a Munari e Renan è una freccia , il buon Maresca diventa un peso anzichè un valore aggiunto: troppo lenti e compassati senza mai accelerazioni o cambi di passo o break improvvisi. Credo che con due mezzali così lente sarebbe allora preferibile fare giocare Tissone nel mezzo che è più rapido .
    a.

  38. francesco ha detto:

    Leggo commenti un po’ disfattisti….. Questo è il brusco risveglio dopo il grande sogno della promozione e lo splendido avvio in A…

    Però non dobbiamo perdere la testa, serve razionalità. E’ evidente che l’allenatore sia, per la prima volta, in difficoltà. Ma non credo sia diventato tutto di colpo un brocco… Il 433 è stato insegnato molto bene e, con la squadra al completo, ossia col tridente titolare e con Poli e Obiang al posto di Munari e Renan (che ringrazio infinitamente per l’anno scorso, ma che ritengo poca roba per la A) funziona eccome..

    Ci ricordiamo la partita col Siena, vero? E’ stato spettacolo, non certo catenaccio, abbiamo dimostrato una superiorità imbarazzante rispetto ad una diretta concorrente… Questo è un dato innegabile!!

    Però….

    La rosa non è adatta al modulo se mancano i titolari e, alla lunga, adattando giocatori sugli esterni (Chelo, Krsticic e compagnia) il giocattolo si è inceppato.

    Resto dell’idea che il modulo giusto per questa samp, fino a gennaio sia il 352, anche se nemmeno a me convince a lungo termine. Ad ogni modo SERVE cambiare qualcosa, insegnare alla squadra un altro modulo (almeno per le emergenze), perché insistere coi Krsticici e i Soriano all’ala, per me, è un suicidio.. E Maxi è già immalinconito..

    Dai Ciro, facci vedere che hai la stoffa…… Rimpiangere Beppe Iachini, ora come ora, non ha senso..

    P.S. Un illustre predecessore di Ciro, finito oggi sulla riva sbagliata del Bisagno (che schifo e tristezza.. perdonate l’inciso) è arrivato quarto in campionato dopo aver preso in mano la situazione e mostrato gli attributi…

  39. Lidia Paola ha detto:

    L’intervista di ieri sera a Sensibile trova conforto nella nostre negative impressioni.

    Una lunga intervista infiocchettata e scandita da parole misurate e solenni e che ne fanno, di Sensibile, il suo marchio di fabbrica. Ieri queste suonavano stonate, stridenti. Perche’ c’e’ un vuoto tra le sue parole e la realta’ oggettiva della Samp di domenica.
    Quando ieri sera il giornalista ha parlato di errore l’aver messo Esty su Biabiany lui ha prontamento smentito che non si trattava di errore ma di scelta tecnica e quando si e’ parlato dei nuovi acquisti ha confermato che questi erano il risultato di richieste specifiche da parte di Ferrara. Su Romero si e’ prolungato sul suo profilo da gentiluomo intelligente e lo richiama pero’ a piu’ “attenzione” come se le doti intrinseche del giocatore avessero una valenza ai fini della classifica.

    Su possibili nuovi innesti ha glissato, adducendo (ancora) che la squadra e’ giovane, primario obiettivo la salvezza, che le tredici squadre dietro ti permettono di poter lavorare e costruire serenamente.

    Sugli errori arbitrali ha tuonato ma mi chiedo con quali armi e quale misura potremo farci valere se non incorrere in qualche ulteriore forma di punizione e comunque penso che intraprendere questa strada alla fine non porti giovamenti se non ti chiami Juve, Milan o Roma.

    Mi piacerebbe che Sensibile fosse meno prolisso ma avesse le idee ben chiare su cosa e perche’ non funziona., sulle carenze tecnico tattiche e come sfruttare al meglio il materiale che oggi Ferrara ha a disposizione ed intervenisse in tal senso visto che l’allenatore lo ha scelto lui.

    Di certo noi tifosi non lasceremo che il tempo passi senza segnali, non ci lasceremo risucchiare verso il basso in attesa che nasca Gesu’ Bambino.

    Abbiamo un cuore immenso, siamo capaci di cose straordinarie, siamo tifoseria d’esempio ma non portiamo l’anello al naso.

    Vogliamo una risposta immediata sia dalla squadra che dall’allenatore. Ferrara deve dimostrare versatilita’ e coraggio. Vogliamo una squadra grintosa, concentrata e sbarazzina.

    Altrimenti sara’ giusto pensare che la Samp di inizio campionato e’ la creatura costruita, voluta, forgiata sul dolore della retrocessione e la fede nel riscatto di Beppe Iachini.

    • blackdragon3 ha detto:

      Cos’altro ti serve per capire che l’inizio di campionato era fumo negli occhi? L’anno scorso siamo finiti 6° in serie B ed aver riconfermato quasi in toto la squadra titolare significa lottare per non retrocedere fino all’ultimo.Spiace dirlo ma se Rispoli non (Srna o DaniAlvez) non si fosse immolato a Modena col Sassuolo e non si fosse lanciato nella corsa folle di tutto il campo di Varese confezionando l’assist perfetto x il goal di Nicola Pozzi,oggi staremmo pianificando la trasferta col Virtus Lanciano.Ma tant’e’ s’e’ tenuto Berardi grande campioncino.

  40. Fabrizio ha detto:

    si, ma quando rientra Poli ?
    Temo davvero che Ferrara sia un pò troppo difentivista, mi auguro che da domenica riesca ad invertire la rotta, ma se le cose dovessero continuare così spero che la società non perda troppo tempo come lo scorso anno con Atzori e richiami Iachini alla svelta,

  41. Bruno ha detto:

    Occhio ad iniziare a dire “questa è una partita da vincere assolutamente”.
    Ricordo che due anni fa se avessimo pareggiato le partite da vincere assolutamente ci saremmo salvati!
    Quindi evitiamo assalti all’arma bianca e prendiamoci anche un bruttissimo punto, ma non perdiamo in casa contro le dirette concorrenti.

    Forza Doria
    P.S. Anche a me il DS non piace. Troppo giovane e troppo presuntuoso. Anche per lui è il primo anno di A.

  42. Ale ha detto:

    Luca io penso che il problema di questo periodo no sia il solito…. Ahimé a Genova sponda Samp si sta bene…. troppo bene, ed i giocatori inconsciamente tendono a rilassarsi: il Maxi Lopez di inizio campionato aveva una fame ed una voglia di lottare che ora sembra abbia smarrito.
    Poi secondo me a Parma il buon Ciro non ci ha capito tanto: mettere Estigarribbia su Biabiany é un suicidio tattico, poiché l’ex blucerchiato era punta esterna non esterno di un centrocampo a 5 come spesso gli era capitato in questo inizio di campionato.. Quindi anche Oronzo Caná avrebbe capito che lì avremmo sofferto… E così purtroppo é stato: in 30 minuti una palla gol clamorosa, un colpo di testa mancato, varie azioni offensive più su tutte il taglio che ha generato il rigore.

    Comunque penso che queste sconfitte daranno alla squadra uno stimolo in più per fare bene contro il Cagliari, poiché la reputo la partita sparti-acque della stagione. In caso di successo si potrà continuare a parlare di salvezza tranquilla; malauguratamente andasse male ahimè mi sa che dovremmo affrontare un campionato di sofferenza.

    Cosa ne pensi capitano?

  43. ce genova ha detto:

    L’errore più grande che si possa fare è credere che sia tutta colpa degli arbitri:
    1) sono anni che sogno un centrocampo di qualità, con Maresca, Obiang e Poli qualsiasi allenatore che abbia un minimo di idea di gioco può osare cose stellari;
    2) prendere due terzini di spinta e relegarli puntualmente in panchina è molto incoraggiante, salvo poi vedere che il più titolato venga convocato in Nazionale per giocare contro l’italia (non il Malta);
    3) i guai muscolari? purtroppo è successo anche alla Juve, guarda caso quando la allenava Lui;
    4) è brutto sentire un ex calciatore della Juve lamentarsi per i torti subiti dagli arbitri… che tristezza;
    Consigli utili:
    una spremuta di stile samp tutte le mattine, senza zucchero mi raccomando ed un po’ di buon entusiasmo.
    Non mi importa vincere voglio non addormentarmi durante le partite!!!

  44. Pirlo ha detto:

    sono perfettamente d’accordo con Max1964
    secondo me, quando il tecnico comincia ad utilizzare giocatori fuori ruolo vuol dire che è un po in confusione.
    mettendo estigarribia come terzino abbiamo secondo me fatto un doppio errore: 1° privarci di un attaccante ( Kristicic non lo è..) 2° errore creare imbarazzo nella linea difensiva dove Il praguaiano non era quasi mail in linea con gli altri 3 ( vedi episodio rigore) e non riusciva palesemente a stare dietro a Biabiany.
    Sinceramente avrei messo De silvestri a sinistra ( se Poulsen è cosi inguardabile..) oppure mustafi centrale. la squadra è questa e se non c’è fiducia in questi giocatori ora che ne abbiamo bisogno, cosi li abbiamo acquistati/tenuti a fare??
    altra considerazione Luca, ma vista la rosa a disposizione, e la penuria di attaccanti, non sarebbe forse da valutare un cambio di modulo con 2 punte con eder un po più vicino alla porta? può essere per esempio un 442 con il rombo , dove vedrei bene Kristicic perno basso e maresca alto con ai lati Poli e Obiang. in questo modo avremmo forse un po più di peso li davanti.

  45. P. Solari ha detto:

    Dopo tre partite e zero punti ovvio che comincino ad affiorare critiche al Mister; non penso sia ancora ora di mettersi a contestare pero’, qualche attenuante c’ e’, come le numerose assenze di titolari ed ancora errori arbitrali a nostro danno ( per buona misura ci danno addosso anche a meta’ settimana con squalifiche a sorpresa …..).
    Occorre resettare e riprendere dalla partita con il Napoli, il Cagliari e’ da battere ( e’ una vita che non succede ! ), spero di non sentire mugugni se al 15^ siamo ancora 0-0.

  46. Edoardo Angelini ha detto:

    Un saluto al mitico Capitano e complimenti per i modi e i contenuti dei tuoi commenti sia qui sul blog che nelle trasmissioni.
    Appoggio in pieno il punto 4 di Flex!!!
    Da quando e’ arrivato il nostro DS ha fatto piu’ danni della grandine!!!!!
    Acquisti sbagliati in serie con ingaggi da capogiro,regali invece di vendite,giocatori gestiti in modo pessimo( e non solo giocatori…).
    Da quanto letto sui giornali non si puo’ dire che la fam. Garrone i soldi non li metta a disposizione…….
    Caro Flex a non sopportarlo (per essere cortesi..) simo in due!!
    Una considerazione su Romero:la societa’ ha dichiarato di potersi permettere 2/3 ingaggi sopra il milione di euro,io uno non lo SPRECHEREI per Romero,sara’ un buon portiere ma credo se ne possa trovare uno che a fine anno abbia reso quanto lui a un costo inferiore e giocarsi l’ingaggio “OVER” per qualche ruolo piu’ determinante.Belinate ne ha fatte anche l’anno scorso e non sono risultate determinanti solo perche i giochi erano gia’ fatti altrimenti sarebbe stato da sodo…zare in piazza!!
    Un saluto a tutti.

  47. emanuele ha detto:

    CRACK!!!!!

  48. Davide ha detto:

    se non arrivano 3-4 punti con Cagliari ed Inter ed arrivassero due sconfitte, via Ferrara e dentro Delio Rossi.

    E a gennaio rinforzi e cessioni di pedine inutili.

    Che ne pensi Luca?

  49. fabri ha detto:

    Mamma mia quante critiche a Renan dopo 45′ da esordiente in A… e che ha fatto di male? Due autoreti e sette palloni regalati agli attaccanti avversari? Non mi sembra.
    Secondo me, invece, il punto debole del nostro centrocampo – spiace dirlo – ma attualmente è Munari: lento, macchinoso, mai preciso, quando gli capita di essere sul fondo non crossa MAI, anzi, dà il pallone all’indietro… Ok che corre, ma è un giocatore nullo sul piano tecnico.

  50. El Cabezon ha detto:

    Ciao a tutti, ciao Luca…
    Volevo sottoporti una mia riflessione e sapere cosa ne pensi…
    Io, più che una Samp diversa da quella di adesso rispetto a quella delle prime giornate vedo una squadra double face quando gioca a Marassi e quando invece è in trasferta….
    In casa siamo propositivi, giochiamo palla a terra cercando il varco giusto per infilare la retroguardia avversaria ( ricordo gli ottimi primi 25′ contro il Siena, l’ultimo quarto d’ora della prima frazione col Toro e l’assalto finale, il primo tempo col Napoli ), mentre fuori siamo timidi, passivi, incapaci anche di pungere di contropiede…
    Sono quasi sicuro che in 5 trasferte più di 10 tiri in porta non li abbiamo fatti, di cui metà nella partita di Pescara…e va già bene che in Abruzzo, a San Siro ( due pali dei rossoneri ) e a Roma ( paperissima di Stekelenburg ) c’è girata bene altrimenti la classifica ora sarebbe da allarme rosso…
    Per il momento non sono preoccupato ( sfortuna e arbitri un paio di punticini ce li hanno anche levati…) ma è necessaria una svegliata da parte di tutti, Ferrara in primis: personalmente questi allenatori così rigidi e schiavi di un modulo non mi vanno proprio giù…

  51. bisciagoal ha detto:

    Ragazzi, per fortuna che restano le tracce dei commenti di qualche domenica fa…andiamoli a rileggere…d’accordo che solo gli imbecilli non cambiano idea..ma ci sono un bel po’ di facce toste, che ieri osannavano Ferrara e oggi “vattene..a ridateci Iachini”
    …ripeto, un po’ di equlibrio in un momento come questo è fondamentale…domenica può essere la domenica sparti acque della stagione…se si vince si riparte, si riprende fiducia e si fa un campionato tranquillo, che è, e non mi stanco di ripeterlo, l’obiettivo fissato dalla società per quest’anno insieme all’idea di lanciare tanti giovani in serie A!!
    Se poi vogliamo giocare allo sfascio..stile quelli dell’altra sponda…siamo in democrazia, nessuno lo impedisce…ma allora smettiamola una buona volta di rivendicare sempre la nostra presunta superiorità, fair play, stile…. purtroppo non siamo migliori di loro…siamo esattamente come loro!!!

  52. bisciagoal ha detto:

    X Martino per gemellaggio con Veronesi

    Caro Martino
    gli imbecilli sono in tutte le tifoserie…anche nella nostra c’è chi ancora inneggia a Superga quando si gioca contro il Toro….ho sentito ancora di recente nostri tifosi ridere sulla morte in diretta di Franco Scoglio!
    i Livornesi che tanto si scandalizzano, hanno spesso inneggiato alla morte di nostri militari caduti a Nassiryia…
    Mandorlini ha detto che odia il Livorno? e l’anno scorso non godevamo tutti quanti quando Iachini apostrofava i nostri cugini?
    A Verona ci hanno sempre trattati da principi e con la massima sportività…e sicuramente quei 4 idioti non rappresentano tutta la tifoseria e quella splendida città..
    è giusto che paghi chi deve pagare..ma perchè rompere un gemellaggio che non solo lega gruppi ultrà ma addirittura famiglie?

  53. ambarabaciccicoco ha detto:

    Sinceramente? Sinceramente mi sembra che questo allarmismo nei ns. confronti sia semplicemente una ricerca di audience…Spaventi e magari qualcuno abbaocca e segue il più possibile e cosi i dati raccolta auditel salgono…. Ma per piacere: qui se c’è una squadra in forte odor di crisi, tanto da dover chiamare un simbolo di sampdorianità è proprio quella governata in maniera assolutistica e dittatoriale e anche un po confusa da un imprenditore di Avellino ( che nn ha nulla da spartire con ..Avellaneda…)
    Per una volta mi voglio fare i c…. degli altri e allora ecco la realtà matematica ad oggi Sampdoria dopo otto partite (tre in casa con due furti con scasso) e cinque fuori con due vittorie e tre sconfitte con tre furti con scasso dai soliti …) si ritrova ad 11 punti e una media inglese assai onorevole ovvero -3 e quindi con un risultato finale a media inglese mantenuta pari a 60/61 punti…Dall’altra parte del Bisagno ( realmente quella un po più maleodorante) dopo otto partite la media inglese dice -9 . Con la stessa m.i. a fine anno sarebbero a meno 39 ovvero salvo errori ed omissioni a 37/36 punti…
    Tutto mi fa credere che sia possibile in questo caso chiudere al penultimo/ terz’ultimo posto…e le conclusioni le lascio a Voi…
    Sempre in merito alla ..matematica vorrei precisare altresi a quegli incredibili soloni che folleggiano in trasmissioni e blog vari che è verissimo che la Samp ha concluso al sesto posto la performance finale l’anno scorso. Sfugge a molti di questi saccenti che la Samp ha recuperato su Pescare e Torino ( scontri diretti al ritorno abbastanza ingiusti) qualcosa come sei punti nel girone di ritorno mantenendo lo stesso medesimo passo. Ergo anche qui inutile dire che siamo la squadra che è arrivata sesta. A differenza delle altre abbiamo giocato due campionati…e il secondo anche con l’appendice dei play off l’abbiamo vinto. Punto…e senza nascondere buste con soldi nel frigo bar di qualche limousine….

    • flex ha detto:

      Toglimi una curiosità: ma ci credi davvero alle belinate che scrivi?

      1) non voglio nemmeno discutere le tue proiezioni sulla media inglese: con una dose minima di buon senso bisognerebbe capire che se un ragionamento porta a conclusioni assurde o il ragionamento è sbagliato o è applicato a un modello di partenza sbagliato. Domanda: ti sembra realistico che finiamo con 39 punti di vantaggio sui bibinazzi?
      Nulla di personale nei tuoi confronti, solo che non mi va che un sampdoriano si metta nelle condizioni di farsi prendere per il culo in questo modo da un genoano. Se proprio vuoi fare ragionamenti strampalati magari usa delle squadre ipotetiche X e Y.
      2) vuoi spiegare a un saccente come si fa a recuperare non 6 punti, ma anche solo mezzo punto ad un’altra squadra mantenendo lo stesso medesimo passo? in tutti questi anni avevo sempre pensato che se mantengo lo stesso medesimo passo di un’altra squadra faccio i suoi stessi punti e il distacco rimane inalterato.
      3) non ho voglia di verificare se effettivamente abbiamo recuperato 6 punti su toro e pescara, ma se anche fosse: chissenefrega? è così difficile capire che l’unico recupero che conta è quello che abbiamo fatto sul padova? puoi recuperare tutti i punti che vuoi sulle prime 5 ma se non ne recuperi abbastanza sulla sesta finisci settimo, i paly off non li giochi e in A non ci vai.

      Senza offesa

  54. ivano vernazza ha detto:

    So gia’ che non leggerete il messaggio ma per me il male e’ nell’area tecnica e nello specifico Pasquale Sensibile. Ricordo che gente come Castellini,juan antonio( pagato 5 milioni),bertani,piovaccari,mustafi,poulsen,renan(4 milioni),berardi,de silvestri sono tutti acquisti mediocri fatti da Sensibile.Reputo troppo sopravalutato questo direttore sportivo.Maresca e’ stato voluto da Ferrara e Eder da iachini.Non vedo la sua mano a parte l’ ottima dialettica nelle interviste.C’e’ un certo Corvino libero..gli farei una telefonata..e cmq anche Ferrara non deve dormire sonni tranquilli.Sia meno confusionario vedi estigarribia terzino.E’ assurdo giocare un 4-3-3 con i mediani esterni d’attacco.Questa squadra puo’ solo giocare con il rombo e 2 punte

  55. blackdragon3 ha detto:

    Sarebbe opportuno sottolineare l’inadeguatezza di Sensibile come uomo mercato,ha sbagliato gli allenatori di partenza sia l’anno scorso che quest’anno,sarebbe stato molto meglio Iachini,sia le campagne acquisti scandalose.Partiamo dagli allenatori entrambi hanno avuto una partenza buona per poi rivelarsi quello che sono,INADEGUATI.Ferrara insiste con 1 modulo dove non ha gli interpreti per questo si rimane quasi in ogni partita in 10 uomini,cosa che la SAMPDORIA non puo e non deve permettersi,ma tant’e’ non si adegua agli uomini che ha ma li costringe a reinvetarsi in ruoli non consoni come Atzori allora.Sensibile ha riscattato Renan totalmente inutile per la serie A,preso Poulsen,Desilvestri sventolati come 2 esterni bassi da favola per non parlare delle operazioni dell’anno passato.Ci vuole un cambio di rotta immediato ora c’e’ il Cagliari bestia nera per antonomasia e poi l’Inter nel turno infrasettimanale 4 punti o esoneriamo Ferrara,d’altrocanto c’e’ Iachini ancora sotto contratto.

  56. Davide ha detto:

    X LUCA: io sarei drastico e in assenza di una vittoria convincente con il Cagliari e di una prova ben fatta con l’Inter (a prescindere dal risultato) caccerei Ferrara senza appelli.

    Il messaggio che trapela è che la società insiste su “progetto a lungo termine col tecnico”, se continua a perdere il progetto continua? Come con Atzori?

    A gennaio ci sono elementi perfettamente inutili che devono andare via e servono perlomeno due esterni, uno d’attacco e uno di centrocampo. A questo punto anche un terzino sinistro.

  57. Davide ha detto:

    Da tutti sti commenti io traggo una conclusione: non siamo tifosi in grado di lottare per la salvezza. Non dimenticatevelo quest’obiettivo almeno, la salvezza! E’ l’unica cosa che ci deve interessare quest’anno. E una squadra che lotta per quell’obiettivo ci sta che possa avere momenti negativi come quello di adesso. Non mi sembra il caso di mandare tutto allo sfascio, chiedere la testa di mister o ds o avventurarsi in strane contestazioni. L’unica cosa che si può fare è essere ben consapevoli dell’obiettivo finale, la salvezza. Obiettivo che come tutti gli obiettivi comporterà di avere degli ostacoli sulla strada per raggiungerlo. Io credo che in questo momento la causa del calo sia il fatto che Ferrara non abbia più potuto schierare la formazione tipo. Soprattutto in attacco mancano i sostituti, a parte Maxi Lopez che può essere sostituito da Pozzi o Icardi. E più che gli arbitraggi mi preoccupano gli infortuni. Ma non tiro in ballo la preparazione in quanto Neri è uno dei migliori preparatori atletici in giro, basti pensare a quanto hanno vinto le squadre di Capello da lui preparate. Credo sia dovuto semplicemente al fatto che si giochi troppo e ai campi schifosi su cui bisogna giocare. E le soste non sono vere e proprie soste in quanto tanti componenti della rosa sono impegnati con nazionali varie che giocano 2 partite alla volta. Inoltre non condivido tutte ste critiche a Romero. Fino alla partita col Chievo quest’anno era stato perfetto poi è incappato in 2 episodi negativi. L’anno scorso sembrava per tutti insostituibile tanto che molti sostenevano fosse inutile andare a fare i play off con Da Costa ora sembra diventato il più grammo della storia. Anche lui secondo me sta pagando i troppi viaggi intercontinentali. Son 2 mesi che fa avanti e indietro e a distanza di 48 ore si ritrova in campo a giocare. Forse questo turno di squalifica potrà essere utile per rifiatare un po’. Chiaro che poi su qualcosina debba migliorare, non dimentichiamoci che pur essendo il titolare della sua nazionale è ancora piuttosto giovane per il ruolo.

    • moussa dembelè ha detto:

      Che palle con ‘sto obiettivo salvezza. Sà tanto di palla-rotonda e ogni-partita-fa-storia-a-sè..Forse una tifoseria intelligente merita che si parli di campionato di assestamento, programmi a lungo termine ecc ecc e si agisca per dare uno spettacolo dignitoso. Se no che senso ha cercare Benitez e invocare i 20.000 abbonati?
      Questo non significa una stroncatura di Ferrara & c., fino a 3 domeniche fa andava tutto bene ma che dobbiamo diventare addirittura tifosi che lottano per la salvezza mi sembra un po’ grossa. Che si facciano la punta al cervello e a gennaio colmino le lacune del mercato estivo (in campo sta andando la squadra dell’anno scorso con in più i soli Maxi ed Estigarribia)

  58. enrico ha detto:

    buongiorno a tutti,
    io credo, anche pensando a dove e come eravamo un anno fa, che il bilancio ad oggi sia più che positivo. Non deprimiamoci, non arrabbiamoci: squadre e giocatori fenomenali in giro non ci sono.
    Certo, la partita di domenica è fondamentale per ridare morale e migliorare la classifica.
    Cerchiamo di non fare i genoani, che parlano di scudetto quando ne vincono due di fila e di serie B quando ne perdono altrettante. Noi siamo diversi: noi siamo migliori.

    Enrico

    • blackdragon3 ha detto:

      Non capisco questo continuo parallellismo con i bibini,”siamo meglio siamo superiori” etc,.etc, per me neppure esistono ,sono semplicemente un bug del sistema ,un pixel rotto fastidiosi ma si possono tranquillamente ignorare.La situazione che preoccupa non deriva esclusivamente dal fatto che si e’ perso 3 volte di fila ma l’inadeguatezza della rosa al modulo propinato da Ferrara,che aveva assicurato di cambiare modulo se avesse visto che le cose non andavano.Ora mi domando se rimaniamo sempre in 10 uomini e mettiamo estigaribbia come terzino o kristicic attaccante esterno ti viene forse il sospetto che qualcosa di sbagliato c’e’? Il nostro allenatore ha gli occhiali belli spessi ma pare non si ravveda,siamo solo a 3 punti dal terz’ultimo posto e me ne frego dell’ammucchiata del punto di penalita’ , abbiamo gia’ l’esperienza che quando c’e’ da lottare x togliersi dalle sabbie mobili affondiamo come 1 piombo.

  59. Lidia Paola ha detto:

    Sentiti gli elogi di Davide Lippi rivolti a Ciro della serie: ” siete stati fortunati”, “con uno cosi’ siete in buone mani” espressi a piu’ riprese con cadenza da campagna elettorale e con un finale da fuochi artificiali per via dell’accoppiata con Peruzzi, il tutto senza tralasciare il fatto che ai Lippi il futuro della Samp sta sempre tanto a cuore, mi domando perche’ non telefona a qualche disegnatore arbitrale …

    Nel mondo del calcio c’e’ chi va avanti anche grazie all’entourage poi ci sono quelli alla Sannino e Zeman ma anche Iachini, gente ruspante partita dal nulla fuori dal “giro” che non deve dire grazie a nessuno e se e’ andata avanti lo ha fatto senza calci nel sedere.

  60. fulvioguzzista ha detto:

    Quanti catastrofisti da maniman (ricordate Paolo Mantovani che diceva a proposito?) che ci sono su questo blog .
    Rimpiangete Cittadella ? Gubbio ? Nocerina ?

    Rimpiangete Iachini ?

  61. giacomo ha detto:

    Un anno fa eravamo dove eravamo perché qualcuno aveva venduto pazzini e cassano e preso cavasin e maccarone (dico cavasin !!!) e aveva preso atzori, bertani e piovaccari.
    Se ne siamo usciti è stato quasi esclusivamente grazie ad un omino ascolano, che è stato ringraziato nel modo che sappiamo.
    Quindi, dimmi Luca, perchè dovrei avere fiducia in garrone e sensibile e ferrara? e soprattutto perché confermare già ora sensibile?

  62. GipoSamp ha detto:

    GipoSamp

    Dalle trasmissioni in video delle TV genovesi ho rilevato che gli opinionisti, salvo pochissime eccezioni, sono piuttosto reticenti nell’emettere giudizi negativi o dubitativi su Sensibile e Ferrara, nonostante il malcontento generalizzato che emerge dalle telefonate e sms dei tifosi. Per contro non manca una minoranza di tifosi ottimisti schierati in loro difesa che portano come scusanti le colpe degli arbitri, gli infortuni e la confortante classifica, dimenticando che senza i fortunosi punti raccolti con un tiro in porta per partita e con lo schema catenaccio 1 – 9 – 1 saremmo in fondo alla classifica. Purtroppo, e spero fortemente non accada, questi apriranno gli occhi solamente se dovessimo perdere il derby.
    Oggi si legge la ferale notizia dell’imminente rinnovo di Sensibile, che in una recente intervista è ritornato a riempirci con fiumi di parole e frasi ad effetto come quando difendeva Atzori. Sono 100% d’accordo con Ivano Vernazza (post 54) quando elenca i danni fatti da questo DS con le scelte degli allenatori (compresa la mancata riconferma di Iachini) e dei mediocri giocatori acquistati e pagati a prezzi esorbitanti (Renan 3 mil, Juan Antonio 5 mil, altri, e la conferma di Pozzi che può disputare al massimo mezzo campionato all’anno. A regalare i giocatori per disfarsene e per i quali la Società paga quasi certamente l’intero ingaggio o buona parte di esso, non occorre un DS da grande squadra ma un contabile. Purtroppo la mancanza di decisionismo della Società, come ci ha insegnato il caso Atzori e la lentezza nel prendere la decisione se confermare Iachini, Sensibile e Ferrara saranno per lungo tempo il nostro cruccio sportivo della domenica e giorni della settimana.

  63. Max1964 ha detto:

    Ora io vado controcorrente per il discorso Sensibile…ma scusate facciamo un po’ di retromarcia e ripartiamo da agosto.Io ricordo che piu’ d’uno in fase di campagna acquisti si è lasciato andare a commenti entusistici sul rafforzamento della squadra.Eder riscattato bene, Renan riscattato bene o male non so pero’ aveva contribuito in maniera determinante alla promozione, acquisto di MAXI bene centravanti capace e col fiuto del gol, acquisto di Estigarribia bene ottimo velocista dotato di piedi buoni, acquisto di Maresca bene giocatore di esperienza con ottime doti balistiche.Capitolo esterni bassi, ma scusate De Silvestri oltre che essere giovane e aver giocato in Lazio e Fiorentina (non nella Juve Stabia e Crotone con tutto rispetto) ed in quasi tutte le nazionali, ha dei margini di miglioramento incredibili e secondo me ha bisogno di sentirsi importante, comunque ottimo in prospettiva…..Capitolo Poulsen, io sinceramente dopo averlo visto agli europei ero contento del suo arrivo e reputo che sia un buon giocatore, ma non si puo’ ogni volta che sbaglia un certo tipo di giocatori gettargli la croce Addosso a prescindere, perchè allora di cappelle ne fa anche Gasta ma siccome è il capitano, si è ridotto l’ingaggio ecc. ecc. gli perdoniamo tutto. Io credo che ci vogli un po’ piu’ di coerenza da parte di tutti e non mugugnare subito appena le cose non vanno nel verso giusto, non è cosi’ a mio parere che si sostiene una squadra.Concludendo il discorso Sensibile, che capiamoci io non sto qui a difendere, non mi pare abbia fatto un cattivo lavoro, considerato il mercato asfittico di quest’anno e gli enormi problemi dovuti agli alti ingaggi delle precedenti gestioni..poi se compra un giocatore e sulla carta è un ottimo acquisto e questo non rende secondo le aspettative, belin non è colpa sua.Capitolo cessioni ma vi sembra facile piazzare giocatori che hanno ingaggi stratosferici e sono oltretutto dei mediocri?

  64. gasta28 ha detto:

    e anche col cagliari senza mezza squadra tra squalifiche ed infortuni!! non ci saranno costa romero (squalificati) maresca kristicic obiang (infortunati) poli non ha i 90 min nelle gambe!
    certo che quando gira storto porca eva non si riaddrizza più!!!!!!

SE TRE INDIZI FANNO UNA PROVA…

Se tre indizi fanno una prova, dopo le vittorie con Fiorentina e Lazio, la Sampdoria ha confermato a Bergamo di [&hellip

PERFETTI

Paradossalmente c’è “poco” da dire sulla rotonda vittoria della Sampdoria contro la Lazio, perché la squadra di Ranieri è stata [&hellip

RINASCIMENTO

Avete ragione, state già pensando che ho esagerato nel titolo. Ed è vero. Ma l’ho fatto consapevolmente. Dopo tanto soffrire [&hellip

DI MALE IN PEGGIO

“Non mi è piaciuto quasi niente, sembravamo una squadra sparring partner, pavida, non ho visto voglia di lottare”. Parole di Claudio [&hellip

Search

Articoli recenti

Commenti recenti

Archivi

Categorie

Meta