12 giu
2018

TRA PIAZZA E..MERCATO

Sfrutto il titolo che ho usato a Gradinata Sud per fare il punto (dopo un po' di tempo, sorry ) sulla situazione in casa Sampdoria. La manifestazione contro Ferrero, dunque: mi sembrano chiare le intenzioni di chi l'ha promossa, mi sembra altrettanto scontato che non penso ci sarà a breve un riavvicinamento soprattutto da parte del Presidente che va avanti per la sua strada. Sono due mondi molto differenti, il dialogo non lo vedo facile ma penso, e spero, che tutti si adoperino per il bene ultimo che poi è il bene della Sampdoria. In fin dei conti, da parte di Ferrero, basterebbe davvero poco perché la sottolineatura positiva su gestione societaria e anche risultati sportivi, almeno nelle ultime due stagioni, è fatta da tutti. Quel poco sarà fatto? Vedremo, la nuova stagione, la campagna abbonamenti come ideale calumet della pace sono dietro l'angolo. Intanto Lucas Torreira parte per Londra, sponda Arsenal: la Sampdoria ne ricava 30 milioni e credo sia un buon affare che consente ...
20 mag
2018

E’ FINITA, PER FORTUNA…

C'è poco da dire su quest' ultima giornata di campionato e sull'ennesima batosta esterna della Sampdoria. Rigore folle concesso da Di Bello a parte, sembra che una regia neppure tanto occulta abbia copiato e incollato le trasferte blucerchiate in questa stagione: cambiate stadio, nome dell'avversario, colore delle maglie e Bologna, Udine, Crotone, Benevento si materializzano sotto i nostri occhi (per tacere, ovviamente, delle altre sconfitte). La Sampdoria chiude al decimo posto (anche il Torino è passato davanti al fotofinish) con 54 punti. Insomma, stessa posizione dello scorso anno con 6 punti in più: ovvero, come rovinare un'ottima stagione trasformandola in una "normalmente positiva" dove per positivo intendo che la Samp non ha mai dovuto guardarsi alle spalle. Però, davvero, il rammarico è tanto e questo finale è stato a dir poco allucinante : dal derby in poi 8 partite, 7 punti, 2 vittorie, 1 pareggio e 5 sconfitte, 6 gol fatti 14 subiti. Ora scatta il momento dei bilanci ...
14 mag
2018

UN BRUTTO FINALE

Avrei voluto dedicare il pezzo ad altro ma la cronaca mi impone di scrivere di quanto successo al Ferraris, dei cori, della sospensione della gara e del resto. Premetto: pubblicherò anche i post contrari al mio pensiero ma (per quanto riuscirò a fare con il tempo a mia disposizione) commenterò in tutti "non sono d'accordo". Prima di scrivere ho dato una veloce occhiata a Facebook: vi annuncio già che sono un ipocrita e perbenista. Perchè è stata un'emerita cavolata fare tutto quello che è stato fatto, per gran parte della partita. Una cavolata. Leggo di paragoni con accoglienze fatte a Napoli, cori legati all'alluvione: agli errori altrui non si risponde sbagliando a propria volta. Almeno a me hanno insegnato così. E non vale neppure dire che si sono "sempre fatti": e allora? Se ora ci sono anche sanzioni di un certo tipo ci sarà un motivo no? Secondo me, comunque, Ferrero, ha fatto bene a scendere in campo per cercare di fermare questa degenerazione. Ora vediamo cosa decider...
6 mag
2018

LA MUSICA E’ FINITA (GLI AMICI SE NE VANNO…)

Con zero dicesi zero tiri in porta in 90 minuti più recupero andare in Europa è un'utopia. Sampdoria non pervenuta a Reggio Emilia, ennesima stecca in trasferta, anche nell'occasione del "cuore" con 2000 innamorati a seguirla, a ricreare nel semi vuoto Mapei Stadium un clima che si avvicina molto a quello del Ferraris e che è da tutti visto come l'arma in più per questa squadra spesso tremebonda fuori casa. Inutile. Quella vista contro il Sassuolo è stata la solita mini Samp formato trasferta dove mini sono il carattere, la voglia, la determinazione. Se poi prendi un gol come quello incassato da Viviano (che, usando un'espressione giornalistica "non mi pare esente da colpe"...) E, diamine, se non c'erano stimoli questa volta! Ma niente, non è nel Dna di questa squadra, non è forse nelle corde del mister che, lo ribadisco per l'ennesima volta, stimo molto e sul cui futuro vorrei chiarezza da subito. Giampaolo ha fatto meglio dello scorso anno con una squadra non più forte, può ...
29 apr
2018

BELLA SAMP MA…QUANTI RIMPIANTI

La Sampdoria vince contro il Cagliari senza soffrire troppo e resta in corsa per un posto in Europa. Purtroppo anche le altre corrono e, dunque, con un turno in meno le possibilità dei blucerchiati si riducono. Il paradosso è che tutto questo avviene dopo aver rivisto per 45 minuti una squadra in qualche modo degna erede di quella che spesso aveva fatto divertire i tifosi nei primi mesi della stagione: veloce, propositiva, efficace, concreta. E poco hanno cambiato i 10-15 minuti svagati di inizio ripresa. Ora, è chiaro che anche l'avversario è stato tutto fuorchè un test probante però proprio questo accentua i rimpianti per quello che poteva essere e, probabilmente, non sarà. Come sapete, se non di ferro, ma sono un Giampaoliano, ovvero uno che stima il tecnico blucerchiato. In sala stampa gli ho fatto una domanda sui rimpianti ma la sua risposta non mi trova d'accordo: il succo è (almeno come l'ho interpretato io) "questo è il calcio, si possono perdere punti dove non si dovr...
22 apr
2018

PERO’ COSI’ NO….

La sconfitta contro la Lazio a Roma non rappresenta, purtroppo, niente di nuovo. Mezz'oretta abbastanza sul pezzo, poi l'1-2 di una squadra obiettivamente più forte ma favorito dalle "svagatezze" di una difesa pasticciona, un secondo tempo alla "vorrei ma non posso" e l'arrotondamento finale del risultato da parte dei biancocelesti giusto per non farci mancare la bisettimanale imbarcata. E questo pesa, pesa tanto soprattutto per i tifosi che di usare il pallottoliere così frequentemente non se lo meritano. Un copione già scritto tante, troppe volte. Stavolta volevo anche soffermarmi su alcuni numeri. La Sampdoria ha incassato, in trasferta, 36 reti: peggio ha fatto solo il Crotone. A fronte del settimo attacco totale, la difesa blucerchiata, con 53 reti subite, ha, alle spalle solo altre sei squadre tutte, ovviamente, in lotta per la salvezza. E meno male che l'ormai spompato Quagliarella ne ha fatti 17 e Zapata è andato in doppia cifra! E poi il dato caratteriale: spero di non ess...
19 apr
2018

L’UOMO DELLA SPERANZA

Nelle ultime tre vittorie della Sampdoria, contro Udinese, Atalanta, Bologna, c'è sempre la firma di Duvan Zapata. I blucerchiati si aggrappano ai gol del suo panterone per alimentare la speranza europea e lo fanno al termine di una partita brutta, giocata male contro un avversario rognoso, non eccelso in difesa ma messo bene in campo dalla retroguardia in su. Come sempre accade contro le squadre arcigne, la Sampdoria ha faticato, dimostrando anche che la benzina nelle gambe è quella che è e, quando le cose stanno così, anche la testa gira un po' a vuoto. Ma chi rende al meglio, ultimamente soprattutto quando parte dalla panchina è lui, Duvan della provvidenza o della speranza: alla sua fisicità, alla sua caparbietà si devono tre punti ottenuti, bisogna essere onesti, anche con fortuna. Non bastano gli ultimi 5 minuti arrembanti per farne dimenticare 85 da pennichella e non bastano neppure per farci ritenere favoriti per un posto in Europa. La Sampdoria è li, lotterà fino all'...
15 apr
2018

UN FILM PREVEDIBILE

La Sampdoria esce, come previsto, dallo Juventus Stadium con zero punti. Buona gestione della gara nella prima frazione di gioco, gol evitabile sul finire di tempo (stavolta del primo) , occasionissima per Ramirez in apertura di ripresa e poi ciao. Non c'è molto da dire, credo, su questa gara che si è dipanata lungo un percorso prevedibile: Giampaolo recrimina per un'irregolarità sul primo gol ma contrariamente a tutto quello che si pensava in questi giorni, l'arbitro nella gara ha giocato un ruolo marginale. Ed ecco il tema su cui volevo soffermarmi: Mariani non ha inciso anche perché è stata una partita corretta, con appena 14 falli. Ma sapete di questi quanti li ha commessi la Samp? 6, come dire un fallo ogni quarto d'ora. Nessuno vuole dire che i blucerchiati devono picchiare, per carità, ma a volte, qualche infrazione è sinonimo di grinta, decisione, nerbo. Quel nerbo che troppo spesso la Sampdoria dimentica a casa. Quella grinta che servirebbe per sperare ancora nell'Europ...
8 apr
2018

MURI, ERRORI E RIMPIANTI

Un derby brutto, una Sampdoria bruttarella, un Genoa che ha fatto quello che ci si poteva attendere, per le sue caratteristiche. La stracittadina è tutta qui, secondo me. I blucerchiati hanno faticato come fanno sempre contro  squadre che si chiudono e non sono mai riusciti a trovare il guizzo vincente neppure quando Ballardini si è "consegnato" all'avversario arretrando ulteriormente il baricentro con l'inserimento di Cofie. Ma la Samp è mancata, come spesso le è accaduto, di cinismo e la difesa del Genoa, pur in affanno, ha retto. Certo, c'è l'episodio in area su Praet a fare da discriminante: visto in presa diretta non mi sembrava rigore, i replay mi hanno fatto cambiare giudizio rendendo più chiara la dinamica e anche Cesari ce lo ha confermato. Però la Sampdoria poteva e doveva trovare altre chiavi di lettura, soprattutto nel secondo tempo quando dallo sterile possesso palla si è passato a qualcosa di più. Penso anche che decisivi, alla fine, si siano rivelati i problemi...
3 apr
2018

MEA CULPA

Stavo rileggendo il post di sabato sera. Non rinnego nulla ma sarebbe ipocrita non ammettere che a Bergamo sono successe cose che, onestamente, non credevo potessero accadere. La vittoria contro l'Atalanta potrebbe essere (lo speriamo tutti!), quella specie di "on-off" per il finale della stagione blucerchiata (con buona pace, ad esempio, di chi anche qui evocava una classifica conclusiva che vedesse la Samp ancora ferma a quota 44). Dopo aver visto il peggio del peggio, dopo aver rischiato di buttare all'aria tutto, è apparso il cartello "siete su scherzi a parte" e, con le seconde linee in cui molti (io compreso) non credevano è arrivato il successo su uno dei campi più difficili del campionato. Ci vuole un po' di sorte e la Samp l'ha avuta ma la cosa importante è che ha saputo soffrire  quando c'era da farlo e reagire dopo aver preso lo schiaffo dell'1-1 cosa che, solitamente, provocava lo sbracamento totale. "Giampaolo mi dà l’idea di non crederci più tanto" avevo scritto:...

TRA PIAZZA E..MERCATO

Sfrutto il titolo che ho usato a Gradinata Sud per fare il punto (dopo un po’ di tempo, sorry )

E’ FINITA, PER FORTUNA…

C’è poco da dire su quest’ ultima giornata di campionato e sull’ennesima batosta esterna della Sampdoria. Rigore folle concesso da

UN BRUTTO FINALE

Avrei voluto dedicare il pezzo ad altro ma la cronaca mi impone di scrivere di quanto successo al Ferraris, dei

LA MUSICA E’ FINITA (GLI AMICI SE NE VANNO…)

Con zero dicesi zero tiri in porta in 90 minuti più recupero andare in Europa è un’utopia. Sampdoria non pervenuta