23 nov
2014

DELITTO E CASTIGO

Cari amici di Samplace, la Sampdoria vista a Cesena ha fatto provare ai tifosi tutte le sensazioni possibili. Una quasi stupita noia per un'ora, quando in campo c'era la solita Samp da trasferta, rabbia e incredulità dopo il gol di Lucchini( a proposito, belle le parole di rispetto  per i supporters blucerchiati in ricordo del suo passato. Ma io non capirò mai i giocatori che non esultano se segnano contro la loro vecchia squadra. Hanno esultato tutti gli ex...del mondo per decenni e non è quasi mai successo nulla! In fondo, basta non fare come il centravanti dell'Inter lo scorso anno...), sollievo all'autogol, di nuovo rabbia e rimpianto a fine gara. Tutto e il contrario di tutto. Ma il più, passatemi il termine, incazzato  era Sinisa Mihajlovic che anche questa volta, ai suoi, non le ha mandate a dire. "Due punti buttati, come a Cagliari, un primo tempo regalato, nella ripresa tante occasioni e niente gol". Tutto giustissimo. Credo, comunque, che questa partita, che per me come...
19 nov
2014

QUEI BRAVI RAGAZZI AZZURROCERCHIATI

Cari amici di Samplace, gli impegni della Nazionale hanno regalato "in dote" al Ct Conte due giocatori blucerchiati . Perchè Roberto Soriano e Stefano Okaka hanno dimostrato che, si, anche loro ci possono stare nel giro azzurro. E che, anzi, la loro "fame", la loro freschezza possono dare qualcosa a una selezione che, onestamente, ha valori piuttosto modesti. Conoscendo Sinisa Mihajlovic sarà proprio lui il primo a farli volare basso: niente testa per aria, domenica c'è il Cesena e, mi ripeto, non sarà una partita semplice. I 13 punti di differenza in classifica non vogliono dire nulla se poi non scendi in campo con la bava alla bocca e la voglia di stupire. La Sampdoria, in campionato, non ha mai tradito sotto questo profilo: aver portato a casa 5 punti nelle ultime partite non vuol dire nulla, anche perchè, dopo Cesena, ci sarà un'altra striscia di partite mica tanto facili. Dunque portare a casa un risultato positivo dal Manuzzi è, secondo me, fondamentale. Meglio se i punti ...
9 nov
2014

IL RIMPIANTO, LA CONSAPEVOLEZZA E LO STILE DI MIHAJLOVIC

Cari amici di Samplace,  il pareggio contro il Milan lascia in dote alcune riflessioni che vorrei condividere con voi. La Sampdoria esce da questo ciclo molto difficile con 5 punti: che visto il campo potevano essere 8. Segno di maturità, sicuramente, segno di una capacità di tenere alta la tensione anche contro avversari di rango. Per come concepisco io queste cose, però, la partita più difficile sarà quella dopo la sosta, a Cesena. Già c'è lo stop al campionato, in più l'avversario è abbordabile, prevedibilmente furente che sa di affrontare una squadra più forte. Un tranello da cui fuggire. Contro il Milan Sinisa Mihajlovic ha saputo fare autocritica, prima sul campo e poi in sala stampa: quando ha visto la troppa libertà di De Jong(purtroppo quel frangente difficile è costato il gol di un ritrovato El Shaarawy, che giocatore!), ha piazzato Soriano a rompergli le scatole e il giocattolo si è ricomposto. Il serbo lo ha ammesso nel dopogara dove  non mi sono piaciute le ...
2 nov
2014

CHE SAMP! CHE SINISA! E CHE PUBBLICO!

Cari amici di Samplace, la vittoria contro la Fiorentina segna, secondo me, un salto di qualità importante nella considerazione che tutti devono avere di questa Sampdoria. Sinisa Mihajlovic aveva mandato dei messaggi dopo San Siro: mi dispiace, anche se li capisco, che c'era chi li aveva interpretati come un "arruffianamento" dell'Inter in vista di un futuro più o meno prossimo. Io pensavo, invece, fosse un messaggio neppure troppo velato alla squadra e, nella pratica, mi sa che sia stato così. I tre difensori centrali si sono fatti fuori da soli e la scelta di non portarne nemmeno uno in panchina è, da un lato, segno di fiducia in tutto il gruppo, dall'altro di serenità perchè quest'anno, si, si può azzardare qualcosa. Ma Rizzo e Bergessio sono scelte di Sinisa, dettate anche dall'emergenza in difesa e dalla necessità di ridisegnare tatticamente la squadra. Per dirne una, Eder e Gabbiadini erano considerati intoccabili. E invece.. Mostruoso Sinisa, dunque, ma prestazione fatta...
29 ott
2014

DOVEVA SUCCEDERE, MA COSI’ FA MALE

Cari amici di Samplace, la prima sconfitta stagionale della Sampdoria arriva alla fine di una partita, quella contro l'Inter a San Siro che poteva davvero finire in qualunque modo. Il pareggio sarebbe stato, forse, il risultato più giusto ma anche la Samp ha avuto le sue occasioni e i nerazzurri hanno sprecato molto. Certo, perdere così, al 90mo fa male: Russo non aveva visto, Valeri lo ha richiamato, visto in tv il calcio di Romagnoli a Kuzmanovic pare esserci anche se lo sloveno sembra messo ko da una sprangata all'altezza delle caviglie. Ma così va il calcio, soprattutto quando la palla è in area di rigore. C'è il rammarico del punto perso, c'è la consapevolezza che, comunque, questa squadra continua per la sua strada, con la sua fitta ragnatela di passaggi, con le sue idee offensive, con la sua difesa che, imbucate centrali a parte dove ha sofferto un pò troppo, regge bene contro chiunque. Menzioni speciali per Obiang, gigantesco, Mesbah e Duncan che a me sono piaciuti, sopr...
25 ott
2014

TIGNOSI E COMPATTI: E’ UN SAMPDORIA CHE PIACE

Cari amici di Samplace, il pareggio contro la Roma è una perfetta immagine della Sampdoria di Sinisa Mihajlovic. Come da titolo, tignosa e compatta. Pensavo che sarebbe stato proprio questo lo sviluppo della partita, con i blucerchiati a mettere il bastone tra le ruote ai giallorossi e qualche giocata occasionale( o errore) che avrebbe potuto spianare la strada a Gervinho e C.. E così è stato. Ma l'elemento credo più significativo è stato il salto di qualità, evidente, dal punto di vista dell'approccio caratteriale: la Sampdoria se la è giocata alla pari con una delle due favorite per lo scudetto, senza mai rinunciare ad osare. Un segno importantissimo: che non vuole dire "questa squadra non perderà mai una partita". Ma che, comunque, al di là di scivoloni o ko per bravura altrui, Mihajlovic ha saputo trasferire ai suoi ragazzi il messaggio giusto. Un po' in ombra Okaka, Gabbiadini ed Eder super sacrificati anche in fase difensiva, il centrocampo è stato aggressivo al punto ...
23 ott
2014

LA NOTTE DELLE STELLE

Amici di Samplace, sabato sera il Ferraris si vestirà a festa per la sfida tra la seconda e la terza della classe. Nessuno lo avrebbe immaginato, probabilmente, ma la Sampdoria si presenta a questa sfida contro la Roma con il piglio di chi può e vuole dire la sua. E se non si buttavano via quei due punti domenica scorsa.... Proviamo, allora a giocare in anticipo la sfida: a "naso" potrebbe rientrare Regini con Romagnoli centrale e Gastaldello di nuovo in panchina. Il capitano sta dando grande prova di attaccamento ai colori blucerchiati: nessuna polemica, neppure una parola fuori posto. Direte: dovrebbe essere sempre così. Forse si, ma nel calcio delle star che sul campo non fanno nulla o quasi, che sono personaggi soprattutto mediatici e anche chi non lo è (perchè qualità ne ha poche) batte i pugni sul tavolo è un dato da rimarcare. Sul piano tattico ho una sensazione: che non sarà una gran partita. Magari mi sbaglio ma la Sampdoria è una squadra che ha la grande dote di far ...
19 ott
2014

SAMP A DUE FACCE, ORA ARRIVANO GLI ESAMI DI MATURITA’

Cari amici di Samplace, dopo la dolorosa parentesi dell'alluvione torniamo ad occuparci di calcio giocato. Per un'ora la Sampdoria ha regalato ai suoi tifosi l'estasi del Paradiso pallonaro. Squadra cinica, tosta come al solito, e spietata capace di esaltare Gabbiadini e di ritrovare un Obiang addirittura chirurgico da lontano( e si è sempre detto che il tiro fosse il suo tallone d'Achille). Poi però la sfortuna ci ha messo lo zampino(leggi palo di Gabbiadini) ed è arrivato il controverso episodio del rigore più espulsione a favore del Cagliari. E li è nata un'altra partita. Mihajlovic si è giustamente arrabbiato alla fine e credo lo abbia fatto per due motivi: il primo è che con i sardi in evidente debito di ossigeno e di idee la partita andava chiusa, il secondo è che comunque bisognava gestire meglio la prevedibile furia degli uomini di Zeman. Peccato. Peccato anche per l'infortunio di Emiliano Viviano: non ci voleva, stava facendo bene era entrato perfettamente nel clima e ...
15 ott
2014

UN SORRISO PER GENOVA

Cari amici di Samplace, è difficile ritornare a parlare di calcio. Abbiamo provato a farlo negli ultimi giorni ma negli occhi, nel cuore, dentro di noi, abbiamo i suoni, gli odori, il buio della tragedia. Ma Genova si sta rialzando (quasi esclusivamente da sola) come ha sempre fatto. Il Presidente Ferrero, che genovese non è e che è qui da soli 4 mesi, si sta muovendo a 1000 all'ora per farsi che il calcio si dia una mossa. Comportamento da applausi. Ora serve anche morale. E allora, domenica, prima di entrare in campo contro il Cagliari, che Sinisa Mihajlovic ricordi ai suoi ragazzi che un risultato positivo potrà , anche se solo per qualche minuto, restituire un sorriso o magari un pensiero meno pesante a chi di pensieri pesanti, da quella drammatica notte, ne ha milioni. Un sorriso per Genova, insomma(blucerchiata in questo caso, ma credo che anche su sponda Genoa l'idea sia la stessa). E un abbraccio a Giovanna Romanato, che in quella notte allucinante, l'ha vista davvero brutt...
10 ott
2014

SILENZIO

Amici di Samplace, vi chiedo per qualche giorno di rispettare un silenzio calcistico per non dimenticare l'ennesima tragedia che ha colpito la nostra città. Parlare di calcio, ora non ha senso. Da lunedì torneremo a farlo sul post precedente. Grazie...

DELITTO E CASTIGO

Cari amici di Samplace, la Sampdoria vista a Cesena ha fatto provare ai tifosi tutte le sensazioni possibili. Una quasi

QUEI BRAVI RAGAZZI AZZURROCERCHIATI

Cari amici di Samplace, gli impegni della Nazionale hanno regalato “in dote” al Ct Conte due giocatori blucerchiati . Perchè

IL RIMPIANTO, LA CONSAPEVOLEZZA E LO STILE DI MIHAJLOVIC

Cari amici di Samplace,  il pareggio contro il Milan lascia in dote alcune riflessioni che vorrei condividere con voi. La

CHE SAMP! CHE SINISA! E CHE PUBBLICO!

Cari amici di Samplace, la vittoria contro la Fiorentina segna, secondo me, un salto di qualità importante nella considerazione che