24 mag
2015

CON L’AMARO IN BOCCA DAVANTI AI TITOLI DI CODA

Cari amici di Samplace, purtroppo è accaduto quello che nessuno si augurava accadesse e, forse, neppure pensava alcune settimane fa. Sul campo, la Sampdoria è fuori dall'Europa e se ci entrerà sarà solo per l'eventuale,  mancata concessione della licenza Uefa al Genoa nel terzo grado di giudizio davanti al Coni. Al di là del "menaggio" tra tifosi credo che, negli ultimi mesi, siano accaduti diversi fatti che hanno portato a questo risultato. A inizio stagione questo piazzamento sarebbe apparso ottimo, adesso lo è un pò meno. Io ho difeso spesso le scelte di Mihajlovic, cominciando a non comprenderle qualche settimana fa anche se i segnali di un gioco che latitava c'erano già da prima. Forse mi sono svegliato tardi anche io, chissà, ma certo adesso  sul perché la squadra sia andata  calando in modo vertiginoso è doverosa qualche riflessione. La sensazione , già da me espressa in un post di alcune partite orsono, è che sia "scoppiata" prima di testa e poi di gambe. Una sq...
17 mag
2015

CHE SPRECO!

Cari amici di Samplace, le due parole del titolo credo spieghino parte dello stato d'animo di molti tifosi sampdoriani dopo la sconfitta contro la Lazio. Perchè, al netto delle decisioni e della conduzione di gara di Mazzoleni, la Sampdoria si è fatta male da sola.  Contro una squadra a occhio nudo decisamente più forte e completa, per un'ora ha fatto quello che era nelle sue possibilità: ha aspettato, ha sofferto e sbuffato, ha pressato per quanto la sua condizione glielo consentisse, ed ha avuto due occasioni importantissime. Già, perchè fino al 60 minuti le due palle gol migliori se le erano divorate proprio i blucerchiati: l'errore di Obiang è clamoroso, quello di Eto'o, se possibile ancora di più. E poi, per la legge non scritta del calcio, a gol sbagliato corrisponde gol subito. Che è arrivato grazie alla "prodezza" di Gentiletti supportato dalla trattenuta di Klose su Viviano. Non mi soffermo tanto su questo episodio, anche se decisivo, ma sottolineo piuttosto altri du...
10 mag
2015

RISVEGLI

Cari amici di Samplace, la vittoria di Udine restituisce solidità alle possibilità europee della Sampdoria e regala qualche sensazione positiva dopo tante settimane di preoccupazione. Contro un avversario con meno motivazioni ma che ha qualità e che in alcuni momenti della gara le ha dimostrate, i blucerchiati hanno fatto bene nel primo tempo, quadrati, tosti, tignosi e giustamente in vantaggio. Nel secondo tempo hanno sprecato quello che era impossibile sprecare ed hanno anche rischiato perché l'annullamento del gol di Thereau è stato davvero da batticuore. Mihajlovic faceva bene ad arrabbiarsi con i suoi sciagurati giocatori perché a complicarsi la vita ci metti davvero un attimo: e infatti i rischi la Samp li ha corsi fino a che Acquah non ha segnato il 3-0. Comunque non stiamo a spaccare il capello: la Samp ha vinto, mancano 270 minuti, serve tutto, serve unità di intenti, anche tra i tifosi, che spesso qui si dilaniano in dibattiti assolutamente importanti ma che, in queste...
3 mag
2015

SAMPDORIA, PROVA A GIOCARE 360 MINUTI A MILLE ALL’ORA

Cari amici di Samplace, la prevedibile sconfitta contro la Juventus regala alla Sampdoria un  finale di stagione irto di ostacoli. Se non sarà Europa, è abbastanza evidente, sarà solo colpa dei blucerchiati, dei loro errori in partite alla portata(vedi Cesena e Verona) e anche delle scelte cervellotiche di Mihajlovic nelle ultime gare. E con questo non rinnego assolutamente quello che è stato il mio giudizio sulla stagione della Samp e sul lavoro dell'allenatore fino a 40 giorni fa: esaltante. Ma quello che sta accadendo nelle ultime settimane sta vanificando il lavoro iniziato a Bardonecchia: e se davvero sarà così, beh, l'occasione persa sarà enorme. Contro la Juventus solo a tratti la squadra ha provato a usare l'arma del coraggio e della grinta per cercare di fermare una squadra che, senza neppure troppa fatica, si è dimostrata 2, 3,4 spanne superiore. Venendo meno l'aggressività, la forza fisica, il pressing asfissiante che consentivano alla squadra di essere un blocco g...
30 apr
2015

SCARICHI

Cari amici di Samplace, credo che la preoccupazione per il finale di stagione della Sampdoria sia più che lecita. La squadra vista all'opera contro il Verona, un Verona privo di molti titolari, senza motivazioni se non quella di far vincere la classifica marcatori a Luca Toni, mi è sembrata sempre più involuta, spenta, scarica fisicamente e di testa. Personalmente avrei fatto un turn over meno "spinto" in una partita da vincere a tutti i costi come questa. Ma, ricordo a tutti e in primis a me stesso, che sul campo non li alleno io e che nello spogliatoio non ci sto, ogni giorno io. Però, anche se Correa mi è sembrato in progresso, con buona personalità e buon bagaglio tecnico (ma è ancora leggerino), il centrocampo muscolare non ha fatto mirabilie (tralasciando l'ingenua espulsione di Acquah). E poi il problema del gol: che non è solo degli attaccanti(quando dicevo "Dio salvi Eder"..) ma anche di centrocampisti che si inseriscono con il contagocce e che tirano poco e male. Semb...
27 apr
2015

LA FIERA DEGLI ERRORI( E DEGLI ORRORI)

Cari amici di Samplace, così non va. Premessa: il Napoli, da centrocampo in avanti sa essere devastante e solo qualche magagna ambientale lo ha frenato in campionato(prova ne sia l'ottimo cammino in Europa). Detto questo la Sampdoria che al San Paolo, si è sciolta dopo mezz'ora come neve al sole induce alcune riflessioni. Il cammino blucerchiato, continuo a sostenerlo, è stato fin qui ottimo. Ma andare a Roma e non vedere il Papa, a questo punto, sarebbe un suicidio. Le scelte di Mihajlovic, da qualche tempo in qua, sono poco convincenti. E parto dal presupposto che ritengo certe accuse rivolte al tecnico qui, ma anche sui social network, assolutamente scriteriate. Mihajlovic ha solo che da guadagnare nel portare la Sampdoria in Europa e nessun contratto milionario dovesse eventualmente strappare altrove potrebbe compensare quell'aura di dubbio che si porterebbe dietro se la squadra di Ferrero non finisse tra le prime sei. Detto questo non capisco perchè la scelta, ostinata, di un ...
18 apr
2015

FRENATA PERICOLOSA

Cari amici di Samplace, il pareggio contro il Cesena lascia l'amaro in bocca. Per 94 minuti la Sampdoria ha sbattuto contro il muro difensivo eretto da Di Carlo e, per fortuna, Obiang è stato glaciale a fermare, nell'ultima azione Defrel altrimenti chissà.... Ha detto bene, Mihajlovic, il pareggio è un po' come una sconfitta perché la Sampdoria ci ha provato, ci ha provato tanto anche se in modo confuso. E contro una squadra con evidenti limiti tecnici( e che ha avuto, come ha ammesso il tecnico romagnolo conversando "fuori onda" con i giornalisti a fine gara, anche un pò di fortuna) poteva e doveva vincere. Le quattro punte (Mihajlovic si è detto comunque soddisfatto) hanno funzionato pochino: Eto'o encomiabile, geniale a tratti ma poi costretto a fare un lavoro troppo faticoso che gli ha fatto perdere lucidità; Eder defilato e scarico, Okaka che ha cominciato bene poi si è perso, Muriel poco incisivo e troppo pasticcione. Si poteva cambiare qualcosa prima, si poteva, forse in...
13 apr
2015

IL SOTTILE CONFINE TRA 1 PUNTO GUADAGNATO E 2 PERSI

Cari amici di Samplace, lascio a voi il giudizio in una sorta di sondaggio virtuale. Quello di Milano è un punto guadagnato o sono due punti persi? Dico la mia: sono due punti persi. E non per come è arrivato il pareggio, per l'autogol di Duncan (poi, comunque, un palo e dunque un pizzico di sorte buona, la Samp l'ha anche avuta) quanto perchè i blucerchiati si sono dimostrati superiori( e anche di un pò) al Milan. Un Diavolo in disarmo che ha qualche individualità, non uno straccio di gioco e si aggrappa a quel poco(tipo Menez) per non affondare. Ha ragione Mihajlovic: la Sampdoria poteva chiudere la partita dopo il gol di Soriano e la giocata da genio di Eto'o, vero faro di questa squadra. Nel primo tempo la sensazione che la Sampdoria potesse, alzando il ritmo, far male al Milan, era palese. Cosa puntualmente avvenuta a inizio ripresa, quando la Samp ha ridotto all'impotenza il Milan e segnato l'1-0. Poi nel calcio può succedere l'imponderabile: un cross svirgolato, un rimpall...
4 apr
2015

TROPPO RINUNCIATARI

Cari amici di Samplace, non c'è una buona sorpresa dentro l'uovo di Pasqua della Sampdoria. Il ko di Firenze è meritato, figlio di una prestazione troppo rinunciataria, votata alla difesa e alla conservazione del risultato di parità quasi assoluta. Certo, l'occasione di Eto'o all'inizio è stata importante; certo, Gonzalo Rodríguez un secondo giallo se lo sarebbe meritato. Ma la Sampdoria è stata troppo passiva e ha meritato di perdere. Non cambia molto nell'ottica generale delle prospettive blucerchiate, ovviamente, a patto di tirar fuori una prova ben diversa dal punto di vista caratteriale domenica sera a San Siro contro il Milan, in una partita che sarà uno scontro diretto. O meglio, per i rossoneri sarà forse l'ultima chiamata per l'Europa. Dalla notte del Franchi si può tirar fuori una buona prova della difesa( a parte De Silvestri, dalla cui parte i viola affondavano con troppa facilità) mentre tra centrocampo e attacco salvo solo Eto'o. Ma è bene fare punto e a capo. ...
23 mar
2015

SEGNALI

Cari amici di Samplace, abbiamo vissuto un'altra notte da leoni . La Sampdoria non si nasconde più come non può più nascondersi una squadra che è rimasta nei quartieri alti del campionato dall'inizio: prima partendo a sorpresa, poi con orgoglio, poi balbettando ed ora correndo. Non è un caso. Non è neppure un caso che finita la kermesse(perchè sembra il Festival di Sanremo, ormai) del mercato, la squadra abbia ripreso a correre. Non è un caso che da quel rischio tremendo al 94° minuto del derby sia cambiato qualcosa, forse tutto. 4 partite vinte, 1 gol preso, 7 segnati, praticamente lo stesso ruolino(1 punto in meno in 9 partite) dello straordinario inizio di stagione: non può essere un caso. E ci vuole anche quel pizzico di buona sorte che aiuta le grandi imprese: la Sampdoria nella ripresa contro l'Inter, stava soffrendo, era stata salvata dalla traversa, Viviano era stato come sempre prontoe  reattivo. Poi è arrivato lui, l'italiano Citadin Martins Eder, che ha tirato fu...

CON L’AMARO IN BOCCA DAVANTI AI TITOLI DI CODA

Cari amici di Samplace, purtroppo è accaduto quello che nessuno si augurava accadesse e, forse, neppure pensava alcune settimane fa.

CHE SPRECO!

Cari amici di Samplace, le due parole del titolo credo spieghino parte dello stato d’animo di molti tifosi sampdoriani dopo

RISVEGLI

Cari amici di Samplace, la vittoria di Udine restituisce solidità alle possibilità europee della Sampdoria e regala qualche sensazione positiva

SAMPDORIA, PROVA A GIOCARE 360 MINUTI A MILLE ALL’ORA

Cari amici di Samplace, la prevedibile sconfitta contro la Juventus regala alla Sampdoria un  finale di stagione irto di ostacoli.