19 nov
2017

Avanti un altro

A sto giro non si è scansato nessuno, a sto giro si sono scansati i tifosi che quest'estate hanno deciso di non abbonarsi "Perché c'è più  Muriel, perché hanno venduto tutti, perché questa squadra retrocede, perché Giampaolo non gioca mai sugli esterni". Suvvia, facciamocele quattro risate. Perché se è vero che la Samp non è diventata una big e che - sono certa - presto arriveranno momenti anche un po' meno esaltanti, è altrettanto vero che nessuno negli ultimi anni si era divertito così tanto come quest'anno. Bella, cinica, piena di qualità. Questa è la squadra di oggi. La vittoria contro la Juventus è stata quindi solo la ciliegina sulla torta di un momento magico che è persino triste racchiudere nella parola record. Una parole che  parla solo di freddi numeri. Questa è la Samp del gran lavoro di Giampaolo, della forza di Zapata, della qualità di 11 giocatori che sanno incantare. E brava anche la società che ha regalato all'allenatore una panchina adeguata....
4 nov
2017

Tre su tre…

Tre su tre, non succedeva dal '54. E' la Samp dei record. È la Samp di Marco Giampaolo, che colleziona primati e che strappa applausi. Ma il derby è qualcosa che va al di là delle statistiche, e' cuore, emozione, è entrare in campo e guardare la Gradinata Sud e pensare che queste partite non si giocano, si vincono. Il resto lo hanno fatto loro, Duvan Zapata con il suo strapotere fisico, l'intramontabile Quagliarella, sette gol da stropicciarsi gli occhi, il piccolo grande Torreira. Insomma bisognerebbe citarli tutti. Perché il derby non è questione che ti può girare bene o girare male, o che gli episodi vanno storti, vincere 3 derby su 3 non può essere un caso. La fortuna non c'entra, e' bravura, concentrazione, testa, cuore. È costruire un gruppo prima di uomini poi di calcolatori. Un applauso a tutti, giocatori, tecnico, società. Il progetto non c'è ? Forse, però in tanti si stanno divertendo comunque......
29 ott
2017

Testa fredda, cuore caldo

La Samp di Giampaolo raccoglie un altro record, meritato, strameritato: cinque vittorie in casa nelle prime cinque di campionato sorpassando addirittura la samp d'oro di Boskov. È la samp della corsa e della qualità come si è visto anche con il Chievo. Già, perché se di fronte c'è una squadra difficile da affrontare, come quella di Maran nel primo tempo, a sbloccare ci pensa il nuovo bomber Linetty e soprattutto, pesante come un macigno, l'eurogol del folletto Torreira, per non parlare di Zapata. E la gara finisce qui. Senza storia. Ora testa fredda e cuore caldo, come diceva qualcuno, e bene ha fatto Giampaolo a concedere comunque un giorno di riposo, anche se si giocherà sabato sera. Testa lucida, cuore che pulsa a mille. Una volta si diceva che arriva la gara più importante dell'anno, ma io dico che questa Samp può, finalmente, ambire a qualcosa di più alto, più prestigioso....
26 ott
2017

E ora testa alle prossime due …

Testa alle prossime due gare di campionato, cercando di imparare dagli errori commessi contro l'Inter. Da una parte si può dire che la Sampdoria a San Siro abbia buttato via  il primo tempo, dall'altra a Milano parlano di una squadra perfetta, l'Inter, che non giocava così bene da anni. Onore anche all'avversario, quindi, con una Samp che ha certamente ancora tanti errori da correggere ma a cui non manca il carattere. E poi il piccolo Kownacki ricorda tanto Schick, entra e segna. Dedizione e costanza nel lavoro. Forse un altro piccolo campione da far crescere. Ma, dicevamo, ora testa al Chievo perché la Sampdoria deve riprendere la sua marcia sfruttando l'effetto Marassi. Concentrazione alta, anzi altissima, perché subito dopo e' in programma la gara più importante della stagione....
22 ott
2017

Senza storia

Che dire? Una partita senza storia. Un 5-0 che non ammette repliche, che non può far trovare nemmeno il pelo nell'uovo. È la Samp di Giampaolo che vince e incanta e soprattutto è una Samp diventata grande. Grande con le grandi, ma ora grande anche con le piccole, quando invece lo scorso anno arrancava contro chi si chiudeva a riccio, impedendole di giocare. Ora c'è l'Inter altro banco di prova importante. Da non fallire ? No, si può fallire, perché questa non è una squadra da scudetto ma è una squadra bella e che diverte. Quindi piedi per terra e testa bassa perché tra poco arriva, davvero, la gara da non sbagliare....
15 ott
2017

Bentornata Samp

Un'altra rimonta, un'altra prova di carattere dopo un primo tempo da archiviare in fretta. La Sampdoria cancella la pesante sconfitta di Udine con una partita dai due volti, un primo tempo senza verve in cui i blucerchiati arrivavano sempre in ritardo sulla palla e un secondo tempo perfetto deciso dal solito Zapata e da Giampaolo con due cambi che hanno portato due gol, con la magia di Linetty e Caprari. Ma la partita in se' conta poco, a fare la differenza sono invece i numeri di questo avvio di stagione, tre vittorie su tre a Marassi, solo uno scivolone in trasferta  ad Udine, sconfitta viziata anche dai tre rigori e dall'espulsione di Barreto. E invece la Samp è tornata bella e vincente, davanti al suo pubblico, nel giorno dell 'anniversario della scomparsa del grande Paolo Mantovani, contro Gasperini. Buona settimana amici di Samplace......
30 set
2017

Poco gioco, tanta presunzione

Era esattamente quello che non voleva Giampaolo: vanificare la bella vittoria sul Milan con una prova da "bassa tensione nervosa". Una scoppola, a Udine, che riporta tutti con i piedi per terra, dimostrando i limiti di una squadra che domenica aveva espresso il massimo e in Friuli il minimo. Poi le partite quando cominciano in salita c'è poco da fare: prima l'errore di Puggioni, che non mi sembra il caso di mettere in croce dopo questo brillante avvio di campionato, poi l'incredibile ingenuità di Barreto sul secondo giallo che un giocatore della sua esperienza non dovrebbe mai commettere. "I quattro schiaffi ci serviranno" ha a commentato Giampaolo a fine gara e sicuramente sarà così, visto che ora  c'è una sosta che potrà essere benefica. Non per ritrovare il gioco ma per lasciare per strada la presunzione....
24 set
2017

Chapeau, Giampaolo

"La miglior partita da quando sono alla Sampdoria". Difficile dare torto a Marco Giampaolo che con il Milan, nonostante si sia trovato in mano una squadra stravolta dal mercato estivo, ha dato una lezione di calcio al tanto blasonato collega, Vincenzo Montella che in pochi, in realtà, a Genova in veste di allenatore, rimpiangono. Ma la questione ora è diversa, perché questa Sampdoria oggi potrebbe concedersi pure il lusso  di alzare la famosa asticella degli obiettivi, anche se fa bene Giampaolo a tenere tutti i piedi per terra. Del resto fino a un mese fa questa squadra, per alcuni, era destinata alla retrocessione mentre la società pareva interessata solo a intascare il tesoretto di Schick, Muriel e compagnia. E invece, guarda un po', la Sampdoria ha finalmente, probabilmente dopo vent'anni, un terzino sinistro che mi chiedo come il Napoli abbia fatto a farsi scappare. Non mi soffermo suo Zapata perché sarebbe troppo scontato. Ora però poche pressioni a questa Samp che è giov...
21 set
2017

Due punti persi

Due punti persi e non uno guadagnato. La Sampdoria torna da Verona con il rammarico di non essere riuscita a battere i gialloblù nonostante le tante occasioni, il palo di Zapata, il salvataggio sulla linea. Diciamo però  che è stata una gara dai due volti e che le scelte del turn over non hanno premiato Giampaolo visto che mella ripresa gli ingressi di Ramirez e del colombiano hanno cambiato la partita. Poi mettiamoci anche una bella dose di sfortuna chè, si spera, verrà controbilanciata domenica contro il Milan. Partita da non fallire, per tutta una serie di motivi e il turn over può tornare in cantina......
18 set
2017

Avanti così

Come ha detto Marco Giampaolo quella di Torino è stata una gara dai grandi contenuti.  Già, perché la Sampdoria ancora una volta ha convinto, ha dimostrato di avere la voglia di combattere per poter stare lassù, oltre ad esprimere un bel gioco, per poter essere protagonista in questo campionato. Non so se si può già parlare di Europa, il campionato è ancora lungo. Troppo lungo. Secondo voi ? Però la squadra anche quest'anno c'è, anche se il campo era particolarmente ostico e tenere testa al Torino non è mai facile. Poi la qualità non manca, a cominciare da Zapata che si è presentato che meglio non poteva, con un gol nell' angolino più difficile. Cosa manca a questa Samp? Un terzino destro, o forse c'e' già, basta provarlo : il polacco. Perché non dargli fiducia ? E domenica finalmente un big, il big del mai rimpianto Vincenzo Montella...

Avanti un altro

A sto giro non si è scansato nessuno, a sto giro si sono scansati i tifosi che quest’estate hanno deciso

Tre su tre…

Tre su tre, non succedeva dal ’54. E’ la Samp dei record. È la Samp di Marco Giampaolo, che colleziona

Testa fredda, cuore caldo

La Samp di Giampaolo raccoglie un altro record, meritato, strameritato: cinque vittorie in casa nelle prime cinque di campionato sorpassando

E ora testa alle prossime due …

Testa alle prossime due gare di campionato, cercando di imparare dagli errori commessi contro l’Inter. Da una parte si può