Ballardini super: ecco i suoi piani, il resto lo faccia Preziosi

10 Gen 2021 by Giovanni Porcella, 22 Commenti »

Rieccomi sul blog e scusate l’interruzione. Rientriamo nel vivo della stagione. A quasi metà del campionato eccoci qui ancora una volta sulle barricate. Maran ha fatto in 13 partite 7 punti con una media dello 0,5 a gara occupando piu’ volte il penultimo posto. Anche Ballardini ha conquistato 7 punti, ma in 4 partite con uno score dell’1,7 a match. Insomma Maran ha fatto dei danni speriamo alla fine non irreparabili, mentre lo zio Balla si sta attrezzando con un super avvio all’ennesimo miracolo in rossoblù. Ma “mister ryban” non puo’ essere lasciato solo, nel senso che la società gli deve dare dei rinforzi. Strootman è ormai in arrivo, aspettiamo solo le visite mediche, mentre Sokratis mentre scriviamo è piu’ vicino al Betis che al Grifone, e dunque non resta che attendere come finirà il caso sperando che non sia una tragedia greca. Eppoi la situazione di Scamacca non è certa con la Juve che lo vorrebbe subito in prestito. Il Genoa a sto punto cosa fara’? Ballardini si aspetta lo sfoltimento della rosa, ha promosso Perin, Zappacosta, Criscito, Masiello, Bani, Badely, Radovanovic, Shomurodov, Zajc e Destro. Attende il rientro totale di Pandev, quello di Sturaro, considera Behrami utile e osserva da vicino Goldaniga, ma si aspetta qualcosa ancora in mediana pur benedicendo l’olandese Strootman che porta tecnica e muscoli. Ballardini tiene tutti sulla corda e questo significa che vuole coinvolgere la piazza nel suoi complesso. Cosa vuol far passere il Balla? Semplicemente che la salvezza si conquista a 40 punti, forse a 41. Nessuna illusione, nessuna euforia anche se è contento per la risposta della squadra che ora si sacrifica e che pare meno depressa di quando l’ha vista la prima volta. Insomma il buongiorno è stato fin qui rassicurante ma serve tempo per migliorare e la classifica è corta con alcune “nobili” pericolosamente nei paraggi. Chiaro, no? Preziosi faccia il resto.

22 Commenti

  1. enrico ha detto:

    Caro Giovanni, finalmente.
    Bentornato su Grifhouse!!!
    Parto con una provocazione… mi sembra più fattibile la trasferta di Coppa a Torino , che la partita di Bergamo di campionato , nella quale comunque so che lo zio Balla farà di tutto per ben figurare contro Gasp e fargli uno scherzetto.
    Ci giochiamo una bella fetta di salvezza nelle due sfide col Cagliari a Marassi (rizollato così sarà contento Sinisa che comunque a Genova non ci torna più quest’anno..) e la trasferta allo Scida di Crotone ed è su quelle due partite che dobbiamo puntare tutta la ns attenzione , sperando poi di completare le operazioni di mercato già questa settimana per dare al mister il tempo di inserire per questi due match i nuovi innesti (Strootman se confermato e soprattutto un difensore che ci serve come il pane attualmente).

    Girassimo a 17 punti sarebbe quasi un miracolo per come eravamo combinati solo prima di Spezia , ma credo cmq che solo raddoppiando questa cifra , dovrebbe essere sufficiente per salvarsi (35-36 punti..)
    La trasferta di Crotone credo sia fondamentale anche perchè se ce la portassimo a casa almeno non avremmo rimpianti di aver perso punti contro la probabile Cenerentola del campionato che immagino da Marzo in avanti regalerà punti a tutti.

  2. Albion ha detto:

    Mi sembra che il ritorno alla penna del Sig. Porcella dopo qualche mese non cambi il contenuto dello scritto. Sofferenza allora (con salvezza) sofferenza adesso. In altre parole gli argomenti non cambiano, commenti su un Genoa sempre ampiamente in situazione di disagio nonostante i soliti ribaltoni tecnici e di interpreti. Ora facciamo affidamento a Ballardini come i fedeli si affidano alla Madonna della Guardia.
    Tuttavia nonostante il pessimo Maran, molte squadre sono concentrate in pochi punti nel fondo della classifica, anche squadre anche non abituate a simili posizioni. Pertanto sono confortato dal fatto che il Genoa, considerandosi l’Università della salvezza, possa avere maggiori possibilità rispetto agli altri team di rimanere nella massima serie.
    Preferisco fare un po’ di ironia in attesa dell’ennesimo mercato della svolta…..

  3. bruno ha detto:

    Buongiorno a tutti…ho controllato per puro caso è mi sono ritrovato questa bella sorpresa della riapertura di Grif House….e di ciò non si può fare a meno di ringraziare Giovanni Porcella del regalo. Detto questo, ci tengo a dire che per quanto mi riguarda sono stato tra i più felici per il ritorno di Ballardini, e come giustamente ha ripetuto più volte Giovanni era da chiamare prima. Vorrei far presente però che spero vivamente che con mister Ballardini non accada ciò che accaduto nelle sue precedenti esperienze a Genova. In quanto, la Società ha sicuramente le sue colpe, però ricordo perfettamente che 2 anni fa quando era stato per la prima volta, grazie alle insistenze dei tifosi, riconfermato dall inizio, dopo poco tempo ..con la squadra a metà classifica, sono iniziate da parte di moltissimi, le contestazioni e le proteste. Lo si accusava di essere un difensivista, di fare giocare la squadra in modo non divertente, speculativo, che era più adatto a subentrare a metà campionato e che non era più un piacere guardare la partita. Ballardini si sa comè….e come gioca. E’ una persona realista, sa i limiti della rosa di cui dispone e di conseguenza non si permette di andare in giro a fare spavalderie. A lui “giocare bene” e perdere non interessa. Bisogna metterselo in testa. E così penso, visto che comunque il nostro obbiettivo è sempre la salvezza….possibilmente un pò più tranquilla, occorre lasciarlo lavorare come solo lui, conoscendo la situazione, sa fare.

  4. PieroValleregia ha detto:

    salve a tutti e bentornato Giovanni
    Ballardini fa le cose semplici, lineari e per questo infonde fiducia e ottimismo senza però abbassare la guardia.
    Vorrei solo far notare un fatto: qualsiasi allenatore, dei mille che il “migliore del dopoguerra” ha ingaggiato in questi ultimi anni, ha sempre schierato il, dai più vituperato (e pure dal sottoscritto, lo ammetto), Radovanovic … un motivo ci sarà
    Lo considero ormai, un valore sempre presente, se pur a volte non impeccabile
    un saluto
    Piero e famiglia

  5. Finnrico ha detto:

    Bentornato, Govanni! Ci sei mancato… (Dico così perché sono del tutto inattivo sui social, immagino che FB e Twitter abbiano ribollito in questi mesi).

    Finnrico

  6. Gufy ha detto:

    Bentornato (e bentornati!) in questo spazio, sono felice che si possa scrivere di nuovo/ancora.

    Dunque, arrivato Ballardini il Genoa ha iniziato almeno a essere un po’ più squadra: sapevo che il “Balla” è uno specializzato in incasinamenti, un onesto mestierante che effettivamente sta facendo quello che deve fare per il Genoa e lo ringrazio tanto per questo.
    Da buon gasperiniano però continuo a pensare che andrei a prendere a piedi l’Uomo di Grugliasco con la carriola, se potessi. Quindi ho sempre quell’amaro in bocca che da un quinquennio a questa parte mi rovina lo spettacolo. Ora, però, non era tanto tempo di badare ai successi e al bel gioco, ma alla sostanziale salvezza, che può arrivare. I successi, intendiamoci, sono le belle prestazioni e le posizioni decorose di classifica che abbiamo avuto in passato.
    Tiramo a campare, come sempre, perché finché non arriverà uno che abbia voglia di metterci passione, più che i soldi (vedi proprio gli Orobici…) qui sarà sempre magra.

  7. massimo ha detto:

    Ciao porcella! io sono preoccupato se non prende un difensore e non arriva Strootman siamo del gatto
    Bentornati

  8. Roberto ha detto:

    Condivido tutto ciò che ho letto nel tuo post
    Forza Genoa

  9. Filippo ha detto:

    Bentornato al Blog di Giovanni!

    Ogni tanto mi andavo a rileggere l’ultimo post dello scorso campionato e mi veniva da piangere al pensiero di come anche in quest’inizio di stagione si fossero ripetuti a catena gli stessi errori delle precdenti. A questo punto, se ce ne fosse bisogno di ribadirlo, siamo alla perseveranza diabolica.
    Per riassumere le cose più salienti, abbiamo preso un direttore che nei modi mi ricordava Lo Monaco ed anche questoè naturalmente durato pochissimo. Modi spicci, forse troppo con la squadra, che lo hanno inviso ai più in società. Magari aveva ragione lui a voler cambiare, ma se hai un presidente così devi farlo coi piedi di piombo. Inoltre ha sicuramente pagato errori in sede di calciomercato: dalla rosa pletorica con elementi magari giovani ma che dovevano andare a farsi le ossa in B, al prestito secco di Scamacca. Anche in questo caso, se il tuo presidene è Preziosi e non gli garantisci plusvalenze puoi andare a raccogliere margherite.
    Poi abbiamo preso un allenatore a mio parere capace e lo abbiamo trasformato nell’ennesimo incompetente.Come mai? Juric insegna che per allenare a Genova devi essere tripallico e forse qualcosa di più. Non basta la competenza ma devi domare l’ambiente, conoscere bene la tifoseria cosa si aspetta e soprattutto avere grande lucidità. A parte Gasp, una spanna sopra tutti, il Balla che per fortuna è tornato e Nicola che ha grande empatia e carisma, tutti gli altri, dopo poche settimane hanno iniziato a perdere senno.
    Ottimo arrivo Strootman, speriamo di vedere almeno un buon centrale e di non vendere tutte le punte prima della fine di questo mercato!

  10. Finnrico ha detto:

    Ragazzi, stasera siamo in diretta, in chiaro, sulla TV finlandese (Yle 2).
    Non fatemi vergognare, dài!

    • Giovanni Porcella ha detto:

      Beh, dai abbiamo fatto una buona figura. Venti minuti di sbandamento totale poi tanto coraggio e finalmente di grinta. Peccato, la sconfitta pero’ non disturba.

      • Finnrico ha detto:

        Caro Giovanni, hai assolutamente ragione: dopo un avvio sconcertante mi sono perfino divertito. È vero che forse la Rubentus ha tirato i remi in barca un po’ troppo presto, però con questo spirito ce la potremmo giocare ovunque.

        Devo ricredermi su Rovella: lo avevo visto tante volte nella Primavera e mi sembrava un po’ sopravvalutato, invece negli ultimi sei mesi ha avuto una crescita esponenziale. Se continua così diventerà un giocatore importante.

        Grandissimo Czyborra, mi piace sempre di più.

        Non ho capito invece l’ingresso e la posizione di Males: credevo che fosse un attaccante. E peccato che Scamacca si sia già sgonfiato. Ma forse è anche una questione fisica: giocando ogni tre giorni ci si allena male, e forse non è un caso che anche un altro longilineo come Lerager sia un po’ in debito di ossigeno.

        Spero che avremo pazienza tutti con Pjaca: secondo me è una bomba che potrebbe esplodere in qualunque momento, ho l’impressione che non siamo ancora riusciti a trovare il modo di innescarlo bene. Per me è un giocatore enorme, ma un po’ triste. Forse non riesce a integrarsi, ma da certi movimenti si vede che è di un’altra categoria. Pazienza, pazienza.

    • Giovanni Porcella ha detto:

      Beh dai abbiamo fatto una bella figura. A parte i primi 23′ di sbandamento poi ci siamo ripresi alla grande. Finalmente un po’ di coraggio e di grinta. Domani presentano Strootman

  11. LAURA1962 ha detto:

    Buon pomeriggio Giovanni e un saluto a tutti.
    ieri sera abbiamo perso ma…..sono contenta lo stesso.
    Grazie a Ballardini, al gran lavoro che sta facendo soprattutto nella testa dei giocatori, la prestazione e’ stata ottima considerando anche l’avversario che era tutt’altro che in campo con le seconde linee ….
    Ho sentito anche qualche piccola critica al Mister che secondo qualcuno avrebbe dovuto inserire Eldor o Destro per provare a vincerla.
    Non sono d’accordo, abbiamo cercata di vincere comunque fino all’ultimo, sfiorando il colpaccio con i giocatori in campo e nessuno ha sfigurato a parte i primi venti minuti di difficolta’. Credo che questo sia servito come una grande iniezione di fiducia anche a chi gioca meno o non gioca affatto.
    Poi sappiamo che il calcio fa sempre parlare e non abbiamo la riprova che con giocatori titolari sarebbe andata diversamente.
    Nello sport perdere e’ normale ma perdere come abbiamo fatto ieri sera, lottando anche con qualita’, penso faccia crescere autostima nei giocatori e orgoglio nei tifosi.
    Fiducia totale in Ballardini, come sempre.
    Saluti rossoblu.

  12. Fabrydt ha detto:

    Bentornato Giovanni,
    Mi accorgo solo ora della fine del Lockdown di Grifhouse, e me ne rallegro.

    Felice per il ritorno di Ballardini ed addolorato per la permanenza del presidente.

    Scrivo dopo la prestazione gagliarda a Torino, anch’io in un primo momento ho pensato che con qualche cambio di spessore si potesse provare a passare il turno, Pirlo in fin dei conti a richiamato i titolarissimi nel finale, poi ho capito che Ballardini doveva provare a vincere senza dare troppo nell’occhio, avesse fatto i cambi inserendo i titolari e avesse passato il turno alla prima sconfitta sarebbe stato esonerato. Chi vuol capire capisca.

    Sinceramente ad inizio campionato avevo ritenuto la rosa messa a disposizione idonea per l’obiettivo che da cinque anni è quello di Preziosi ossia salvarsi all’ultima giornata.
    Francamente addirittura migliorata dalla rinascita di Destro su cui ad essere sincero non avevo scommesso più di tanto, per contro mi duole registrare un Perin un po’ involuto ma il ragazzo ha carattere per riprendersi e contro il Bologna ha già dato in segnale, se così non fosse anche Paleari ieri sera ne ha dato uno, quindi il ruolo è comunque coperto, Se Strootman fosse anche solo il 70% di quello visto a Roma per noi sarebbe una manna dal cielo.
    Concordo con il fatto che Ballardini abbia fatto ricorso all’esperienza nelle prime uscite ma il buon Masiello ha fatto vedere che gli impegni ravvinicinati non li sopporta a dovere, qualche presenza in più Goldaniga credo la meriti per quanto fatto vedere nella passata stagione ed in questa quando è stato impiegato.
    Radovanovic che è poco più di una sedia se impiegato a centrocampo si è rivelato un frangiflutti nella posizione di centrale con qualche limite dato dalla poca abitudine ma assolutamente a braccetto con Destro fra le liete sorprese. Eldor è un talento puro e quando capirà la lingua farà vedere anche di più di quello che ha mostrato fino ad ora…. certo se a gennnaio non sarà venduto perchè il presidente quello è.
    Credo che l’aver puntato su Maran a discapito della riconferma di Didi sia stato un errore , sempre lo stesso ma perchè non rifarlo per poi richiamare lo “scarso” e possiamo solo ringraziare il lungo periodo che ha dovuto patire fermo ai box e l’affetto che ha per i Genoani se questa volta non abbia sfanculato il joker come avrebbe meritato e sempre meriterà.
    Speriamo che le voci su un acquirente che ho sentito che non arrivano nemmeno a raggiungere il rango di ufficiose non siano infondate, e che finalmente il presidente si decida a mollare, in caso contrario sarà perenne agonia.
    FORZA VECCHIO BALORDO

  13. Albetxea ha detto:

    Ballardini va benissimo. Meno male
    che e’ tornato. Ha scelto un modulo
    e prosegue con quello, almeno c’e’
    una identita’ tattica. Ieri con la juve avrei
    osato di piu facendo giocare i supplementari
    a Shomurodov. era un’occasione da sfruttare
    la juve con 4 primavera. Ai quarti avresti
    incontrato la spal !!!!!!!!!!

  14. Albygol ha detto:

    Ballardini ha dato un’identita’ alla squadra,ha scelto il modulo e prosegue con quello trasmettendo piu’ convinzione ai giocatori. Contro la juve pero’ avrei osato di piu e sfruttare il fatto che ha giocato con 4 primavera. Mezz’ora a Shomurodov l’ avrei data . Ha 25 anni , avra’ avuto il tempo di recuperare?!!!!! Ai quarti avresti incontrato la Spal !!!!!! Il mister avrebbe avuto una occasione storica!!!

  15. Marco ha detto:

    È possibile sapere esattamente cosa è successo con Schoene? La storia ha dell’incredibile.

Lascia un commento a Marco

GENOA VIRTUALE, ORA IL DERBY

Tutto da copione. Il Genoa va a Milano con la super Inter lanciata verso lo scudetto e perde 3-0. Poteva [&hellip

Genoa mai domo, ma stanco. Ora il Balla deve pescare in panchina

Avanti cosi. Il Genoa non molla mai e col Verona l’ha dimostrato ancora una volta. Sette partite di fila senza [&hellip

OCCHIO AL VERONA, MA QUESTO GENOA ISPIRA FIDUCIA

Stavolta il Verona non sarà in infradito. Tutta un’altra musica con la squadra di Juric rispetto al finale della stagione [&hellip

Euroballa, ma ci sara’ da soffrire e se va via Scamacca serve un attaccante

Ballardini mi hanno detto che prima della partita col Cagliari ha ripetuto un concetto: se non facciamo risultato vanifichiamo tutta [&hellip

Follow Me!

Follow Me! Follow Me! Follow Me! Follow Me!

Search

Archivio