NESSUNA ILLUSIONE, E’ ANCORA LUNGA LA PASSIONE

16 Feb 2020 by Giovanni Porcella, 31 Commenti »

Detto che Soumaoro se continuerà di questo passo è un colpo notevole di Preziosi, detto che Masiello ha aggiunto esperienza e classe alla difesa, detto soprattutto che Nicola ha trasformato l’armata Brancaleone in una squadra vera portandola in 7 partite a fare 11 punti con una media di 1,4, va sottolineato che il Genoa non h ancora fatto niente. Mi spiego: la strada certo che è questa cuore corsa e coraggio, ma la lotta è durissima anche se i rossoblu’ col Lecce sono quelli che stanno tenendo un ritmo alto riepetto a Udinese e Sampdoria. Penso che il testa a testa del Grifo sia sempre con i salentini che verranno al Ferraris, ma è anche vero che ora l’ombra lunga della lotta per non retrocedere si è allunga ad altre squadre che hanno molti problemi. Nicola questi problemi ne ha gia’ risolti qualcuno e lo specchio e’ Sanabria che da pecora nera e’ diventato un cigno bianco segnando tre gol e correndo come un pazzo da tutte le parti. La trasformazione è in atto, ma piedi per terra per favore. Il Genoa vada per la sua strada senza proclami, quota 40 è ancora distante, serve ancora qualcosa di piu’, anche se rispetto tre settimane fa pare gia’ un sogno giocarsi ancora la serie A.

31 Commenti

  1. PieroValleregia ha detto:

    salve
    ieri ero a Bologna insieme a mio figlio che era alla sua prima trasferta e che, al fischio finale, mi ha chiesto: andiamo a Milano vero ? …
    Se a qualcuno può interessare ero quello che stava molto in alto, con coppola scozzese, giaccone blu, sciarpa rossoblu dell’Amatori Rugby che camminava avanti e indietro tra i seggiolini …
    Dopo i primi cinque minuti ho notato che, il Genoa, era la squadra più serena e tranquilla in campo, sembrava il grifone quella che si giocasse la zona Uefa e il Bologna la salvezza; precisi, mai una palla buttata via e azioni che, piano piano, diventavano sempre più pericolose fino alle due reti.
    Nel secondo tempo, se si esclude il periodo tra il ventesimo ed il trentacinquesimo, dove ci siamo un po troppo rintanati nonostante l’uomo in più ma rischiando comunque zero, non mi sono mai preoccupato … anche io comunque, come chi mi ha preceduto,. mi sono rasserenato solo dopo il 0-3 ma neppure molto perchè, se pur inutile ai fini del risultato, non volevo subire reti.
    Non trovo insufficienti ieri e, anzi, distribuisco anche dei sette e un otto (Somouro) che sarebbe , con quel fisico, un notevole 8 in un quindici di rugby
    Forse il solo Criscito un 6——-
    un saluto
    Piero e famiglia
    ps: a completare l’ottimo fine settimana sportivo, la squadra di rugby di mio figlio ha vinto prima sfida, 23-15 contro il Cus Pavia, del girone finale per la promozione in serie B

    • Paolo ha detto:

      Stamattina ho letto il commento su un blog del Bologna (zerocinquantuno) di un certo Mario Sacchi. Dev’essere un omologo del nostro Giovanni, ma secondo me non è degno di legargli neanche i lacci delle scarpe. Ha scritto che ha vinto l’anticalcio, un Genoa bruttissimo, che il Bologna gli ha servito i goal su un piatto d’argento, che bastava un lieve tocco ed i nostri si gettavano agonizzanti a terra per starci 5 minuti, che Behrami è stato plateale in occasione del fallo subito, che il Genoa s’era presentato al Dall’Ara solo per fare le barricate e prendersi un punticino. Ovviamente non poteva mancare la critica all’arbitraggio. Sembra che abbia fatto tutto il Bologna e che il Genoa si sia semplicemente accomodato ad aspettare la pappa pronta.
      Tu che eri allo stadio hai visto tutto questo? Dagli hilights non m’è parso che il Genoa abbia giocato così male. Se questi sono i commentatori che hanno a Bologna allora, fossi un bolognese, mi preoccuperei parecchio, perché vuol dire che seguono uno che di calcio non capisce una mazza.
      Secondo me sono solo rabbia e invidia.

      • PieroValleregia ha detto:

        salve
        si l’ho letto anche io e mi scappava da ridere; il fallo su Behrami era da rosso immediato, senza Var (che io detesto) non lo avrebbero espulso, il rigore era sacrosanto e lo stesso giocatore del Bologna si è scusato con Sturaro ed il pubblico (chapeau); Massa ha equamente distribuito cartellini a noi e a loro, il pubblico si lamentava di Radovanovic che era sempre in terra … infatti è uscito per una distorsione la ginocchio e pare che salti la Lazio … quindi …
        Il Genoa, escluso i 15 minuti citati nel secondo tempo, non ha mai calciato palla in tribuna, anzi, è sempre uscito dall’area nostra manovrando, difatti le occasioni e le reti le abbiamo segnate noi e non loro che non sono mai stati pericolosi (Perin inoperoso eslcuso qualche uscita alta di pugno)
        L’unica cosa che posso dire è che non so se Criscito sia stato davvero colpito pesantemente dal loro terzino giapponese e quindi se la sua caduta a terra come colpito da un pugno sia reale o finzione o alterazione al peggio di quanto accaduto in realtà
        vittoria strameritata
        saluti
        Piero e famiglia

  2. Paolo1893 ha detto:

    Secondo me, tra le pericolanti, bisogna tenere d’occhio al Torino ultimamente li vedo molto male soprattutto a livello psicologico.
    La Fiorentina dopo la vittoria di oggi per me si tira fuori definitivamente a breve.
    Per finire, hai detto bene Giovanni, giocarsi ancora la permanenza in serie A sembra quasi un sogno per come eravamo a Natale.
    Un abbraccio,
    Paolo

    • Max ha detto:

      Anche io vedo molto male il Toro, al momento. Non sono invece d’accordo sulla Fiorentina, visti gli highlitghs (non la partita quindi il giudizio è parziale), si è trovate tre gol sopra senza fare una vera azione e, secondo me, Iachini è molto sopravvalutato, ha spesso un inizio positivo ma poi si perde.

  3. paolo ha detto:

    Ottimo post Giovanni. Lo condivido parola per parola.
    La vittoria di ieri è stata molto importante, perché da fiducia e consapevolezza dei propri mezzi alla squadra, ma il cammino e’ solo all’inizio. Certo la manita beccata oggi dai cari cugini ci porta a un solo punto da loro, ma l’obiettivo è quello di tirare dentro più squadre possibile. Non so se la quota salvezza sarà a 40. Se il passo sarà questo temo che si alzerà, anche se la storia c’insegna che in primavera ci saranno alcuni avanti che rallenteranno e altri che ora sono in difficoltà che si riprenderanno.
    Adesso dobbiamo affrontare ancora partite molto difficili, a cominciare dalla lanciatissima Lazio. Poi Milan fuori, Parma in casa, Brescia e Udinese fuori e poi Juve in casa. Ci sono diversi infortunati da recuperare e prendiamo ancora troppi cartellini gialli.
    Nicola ha ancora tantissimo lavoro da fare, ma mi pare sulla strada giusta. Se la squadra manterrà il coltello tra i denti e giocherà ogni partita come fosse quella decisiva per la salvezza allora avremo buone probabilità di farcela.
    Adesso godiamoci questo momento e pensiamo a metterci dietro più squadre possibile, a cominciare dai ciclisti. Quanto ci godrei a ricacciargli in gola quei sorrisetti sarcastici che ho dovuto sopportare in questi ultimi anni.
    Ultima considerazione. Abbiamo scoperto un gran bel difensore in Soumaoro. Quanto scommettiamo che a giugno l’illuminato se lo vende per realizzare l’ennesima plusvalenza?
    Forza Vecchio Balordo.
    PREZIOSI VATTENEEEEEEEEEEEEEEEEE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  4. bruno ha detto:

    Buonasera a tutti….ho visto questa sera un po di Lazio Inter e un po il derby in terrazza. Ho ascoltato tra le altre cose il ragionamento di Giovanni circa la situazione di entrambe le squadre genovesi. Squadre che potrebbero salvarsi entrambe, come retrocederne una, o addirittura scendere in B sia l’una che l’altra. Ma che comunque per quella che si salva non sarebbe da esultare più di tanto perchè sarebbe comunque il minimo sindacale. Si,…in parte sono d’accordo… in parte meno. Come tifoso sicuramente d’accordissimo…però non dimentichiamo che Genova purtroppo non è Liverpool…tanto per fare un nome…. bensì una città, che magari fra qualche tempo come tutti ci auguriamo risorgerà e tornerà ad essere la Superba, ma attualmente al contrario della città inglese che è gigantesca a livello economico, ed in continua evoluzione, quindi appetibile per eventuali investitori, nonostante abbia il nostro stesso numero di abitanti, Genova dicevo, attualmente non è propriamente una città che a parer mio si possa permettere 2 squadre in serie A con obbiettivi troppo ambiziosi. In parole povere secondo me è già un miracolo che ci stiano entrambe. Questo per restare nella realtà…poi come tifoso è chiaro che vorrei ogni anno lottare per Europa e quant’altro. Tornando al calcio devo dire che oggi è stata anche se come classifica siamo ancora in pericolo una domenica fantastica!… dalle 15 alle 17 circa è stato un godere continuo per le notizie che arrivavano da Marassi. E poi stasera ho sentito lo “scienziato” l’allenatore con esperienza, quello che con qualche ritocco ha sistemato la loro squadra dire che con un tiro in porta la Fiorentina era sul 3 a 0…..che coraggio! Detto questo, io personalmente, in questo momento delicato e particolare, sospenderei immediatamente ogni tipo di contestazione. La squadra ha bisogno del sostegno incondizionato della tifoseria. Secondo me, le contestazioni attualmente fanno solo male alla squadra. Squadra che peraltro con questi nuovi ed esperti innesti vedi Sturaro e Bherami, sta diventando sempre più squadra. Robusta, grintosa, con una difesa schierata ottimamente, ma soprattutto stanno anche uscendo fuori giocatori che non sembravano all’altezza di disputare il campionato di serie A. Ed anche giocatori del livello di Mimmo, Schone e Sanabria sembrano trasformati, più sereni, tranquilli e consapevoli. Come ho letto precedentemente, Spinelli ha dichiarato che lui il Genoa non lo riprenderebbe mai…e meno male!…i suoi obbiettivi li ha raggiunti…soprattutto col la nostra squadra, ma che aiuterà Preziosi a trovare un solido acquirente. Benissimo….speriamo tutti lo faccia il più presto possibile…

    • riccardo ha detto:

      Continui a “suonare la tua canzone” del basso profilo obbligato..perchè la città è quello che è : Ma lo vuoi capire o no che nel calcio delle tv la permanenza in serie A a piazze come Genoa e Sampdoria la PAGANO i diritti tv ? Se tu ogni anno prendi cifre che ti collocano intorno all’ottavo/ decimo posto rispetto alle venti squadre di A….con altre 8/10 squadre che prendono meno soldi di te…in serie A ci devi stare e BASTA…Non che devi ringraziare ste due presidenze ridicole……Il livello economico della città tuttalpiù può incidere per ULTERIORI salti di qualità in avanti. Ma vivacchiare in A, coi soldi che ti danno, è un obbligo..un dovere…altrimenti vuol dire che se li mangiano….

    • Paolo ha detto:

      Bruno, te l’avevo detto che ti saresti tirato addosso gli strali dei molti anti Preziosi che scrivono su questo blog. Comunque hai trovato uno che la pensa come te e critica quelli come me che non si stancano di digli di andarsene.
      Almeno sei in compagnia.
      Prendiamola in ridere, perché queste sono amenità. Le cose serie sono ben altre e le sentiamo e vediamo tutti i giorni. Meno male che abbiamo almeno questa valvola di sfogo – mi riferisco al calcio e al blog – che ci permette di distrarci da una quotidianità che definire vomitevole è un eufemismo. E l’illuminato ne è parte integrante.
      Un caro saluto.

  5. Fabrydt ha detto:

    Buongiorno a tutti,
    proprio così Giovanni, almeno possiamo giocarcela.
    Ci sarà da soffrire perché è impensabile che si tenga questo ritmo da qui alla fine ci saranno degli stop per noi come per gli altri, Gli scontri diretti al Ferraris spero potranno fare la differenza, ritengo positivo che il Lecce tiri la volata per inserire altre squadre nella lotta retrocessione e finché riusciremo a tenere il passo che vincano pure, squadre meno abituate a questo tipo di lotta potranno vivere la bagarre peggio di chi come noi è abituato da 4 anni a pesare ogni punticino. Lo scoglio di domenica prossima è imponente al Ferraris arriverà la squadra più in forma del campionato che ha una serie di risultati utili che fa impallidire….. solo la legge dei grandi numeri ci potrà venire incontro insieme ad un po’ di sufficienza che porti loro a sottostimare l’impegno. Il guerriero che siede in panca saprà motivare la squadra a dovere, il pubblico darà il suo supporto e poi vada come vada con la consapevolezza che tutto quello che arriva è in più. Oltre alla piacevole sorpresa Soumaoro che se oltre a prenderle tutte dietro la butta anche dentro è davvero troppa grazia, la cosa che più mi allieta e la ripresa di Sturaro su cui avevo smesso di sperare invece sta ritrovando se stesso e se lo farà fino in fondo è indubbio sia un valore aggiunto. Speriamo in una rapida ripresa di Schone e Pandev la loro classe ed intelligenza tattica è imprescindibile per la riuscita dell’impresa.
    Piedi per terra come dice Nicola non abbiamo fatto ancora nulla siamo ancora terzultimi ma quella che era una deriva è diventata una rotta da seguire a gonfie vele e questo è un fatto che riaccende speranze ed animi.
    FORZA VECCHIO BALORDO

  6. Seb Genoanissimo ha detto:

    Buon Lunedì a tutti,
    Dopo la trasferta di Verona non ci avrei scommesso neanche un cent che dopo 5 partite ci saremmo rtrovati in questa situazione… Sempre in B è vero, ma ad un solo punto dalla quart’ultima con Udinese coinvolta nel gruppo retrocessione!
    Guardando il calendario le prossime 3 partite non sono facili per il Genoa. Ma Samp, Udinese a Lecce onestamente hanno poco da ridere… quindi direi che siamo tutti sulla stessa barca (anche per il Lecce la pacchia è finita…). Alla lunga direi che la classifica non mente, la Samp e il Genoa più o meno si equivalgono (forse ora stiamo meglio noi) i salentini hanno sfruttato al massimo un calendario favorevole ma non sono niente di speciale. Anche l’Udinese secondo me non è molto diversa da noi. Se il Genoa di Thiago Motta non gli avesse regalato 3 punti a Marassi ora sarebbero nel fango forse più di noi… I friulani hanno solo un vantaggio, affrontare sia Genoa che Samp i casa loro… Ma se noi andiamo avanti di sto passo ci andiamo a riprendere i 3 punti…

    • Fabrydt ha detto:

      Car Seb,
      di solito condivido parecchio di quello che scrivi questa volta se mi permetti un amichevole appunto il Lecce ha pareggiato con Juve ed Inter e vinto fuori con il Napoli…. forse gli unici punti facili li ha fatti con la controfigura del Torino in casa per il resto tanto di cappello.
      Un caro saluti
      Fabry

      • Seb Genoanissimo ha detto:

        Ciao Frabry, ti ringrazio molto per l’apprezzamento e mi devo spiegare meglio effettivamente. Per calendario favorevole intendevo nelle ultime 3 – 4 giornate dove, come dici te hanno avuto la fortuna di trovare un torino moribondo, l’ultima in classifica in casa e onestamente parlando, dei 3 punti a Napoli c’era con un rigore nettol non dato ai partenopei e hanno trovato un gol su punizione da uno che se tira altre 10 volte va già bene se prende la porta figuriamoci l’incrocio… E comunque ribadisco l’Udinese non è ancora salva le sue prossime giornate sono:

        Bologna – Udinese
        Udinese – Fiorentina
        Torino – Udinese
        Udinese – Atalanta

        Tra 4 giornate li voglio vedere…

  7. Finnrico ha detto:

    Sottoscrivo. Bene, benissimo così, ma siamo sempre terzultimi. Il grande problema è che poi tutti gli anni le pericolanti nelle ultime giornate si mettono a correre come pazzi (in termini di risultati). Chissà perché e percome. Difficile, perciò, pronosticare ora una quota salvezza. Non resta che vivere alla giornata, dando tutto in ogni gara.

    Oltre a Soumaoro, mi ha colpito Behrami, che pensavo ormai alla frutta, e invece ha dimostrato di avere ancora grinta e polmoni da vendere.
    Però è innegabile che la differenza in questo momento la sta facendo Nicola, che sta tirando fuori dai giocatori quella determinazione che sembravano aver perso. Speriamo che non sia un fuoco di paglia e che la luce non si spenga dopo il primo risultato negativo.

  8. francesco ha detto:

    buongiorno, ha detto bene Nicola: quattro risultati utili, 8 punti, e siamo ancora terzultimi! E’ verissimo, purtroppo. Adesso tre partite da prendere con le pinze.
    Piedi piantati a terra e lottare come grifoni fino al 95′ per poratre punti a casa e cercare di rimanere in scia a quelle davanti. E speriamo che i passi falsi li facciano gli altri, occorre anche quello.

  9. Luca ha detto:

    Buongiorno Giovanni
    Esatto! È già un sogno essere li a giocarcela visto come eravamo un mese e mezzo fa e con il calendario che ci aspettava….abbiamo ributtato in mezzo alla mischia squadre che si credevano già salve da un pezzo e questo è un bene.
    Soumarou sembra veramente un gran colpo è vero…. ma non sottovalutiamo anche l apporto di masiello.! pensavo fosse un giocatore finito mi ha fatto ricredere faccio ammenda!
    Forza Genoa

  10. luca 64 ha detto:

    Ciao a Tutti, benissimo questa vittoria che mancava fuori casa da troppo tempo sia a livello di classifica ma specialmente a livello morale. Come ha detto l’unica persona degna di stima in questa società (Nicola) comunque sia siamo ancora terz’ultimi e quindi bisogna andare avanti con ancora più ferocia e impegno fino alla fine. Domenica ci aspetta una partita durissima ma sperare di fare qualcosa di buono non costa niente, il Lecce in casa ha strappato due pareggi a Inter e Juve. Non parlo mai dei cugini ma questa volta mi tocca. La sconfitta di ieri se da una parte mi ha fatto innegabilmente piacere sia perché sono loro, sia per questioni di classifica, dall’altra mi ha fatto salire ancora di più la carogna verso la nostra dirigenza. Ritengo sia inconcepibile essere dietro a loro perdendo praticamente tutti i derby da quattro anni, con tutto quello che sta combinando il viperetta, eppure l’illuminato c’è riuscito. Peggio di lui solo i suoi paladini. Forza Genoa Sempre

  11. Pier Paolo Bottero ha detto:

    Buon pomeriggio a Tutti la scorsa volta avevo stimato quota 38 per la salvezza ma reputo che sia meglio mirare 40. Un bel passettino di avvicinamento è stato compiuto ma siamo solo all’inizio ed occorre lottare giornata dopo giornata
    Quindi cercare di far punti sempre e comunque.
    Non sono assolutamente d’accordo con chi pervicacemente ha come slogan “P……i v….e” pur essendo contrario al suo modo di gestire la Società ( nebulosità, autoritarismo, e scelte tecniche largamente negative ecc.) bisogna rilevare che nessuno dei pusillanimi magnati genovesi (i quali non voglioso rischiare neanche un cent) si fa avanti ed é altresì abbastanza improbabile che ne arrivi uno straniero…staremo comunque in trepida attesa sperando in meglio.
    Purtroppo per ora ci tocca mangiare questa minestra ed avere una squadra come sogniamo ed un capo illuminato potrebbe essere purtroppo un’utopia.
    Se si vuole contestare la gestione occorre una task force professionale che ci faccia capire come effettivamente stIano le cose ed ammesso che la società sia d’accordo
    Saluti cordiali a Tutti.

  12. Franco ha detto:

    Ha ragione Giovanni. Calma e gesso !. Ma obbiettivamente si vedono possibilità di miglioramento. A differenza della Samp !!. Bravi, tecnicamente, tutti. Acquisti indovinati, e non era facile !. Soumaoro, Behrami e Masiello sembravano presi tanto al kilo ! E invece…complimenti !. Ai giocatori in primis. E poi, lasciatemelo dire, GRANDE NICOLA. Nessuno si aspettava un Genoa così ben disposto e grintoso. Grande scatto in avanti !. Dal punto di vista sportivo, certi recuperi, soprattutto mentali, sono entusiasmanti !. Mi fa piacere. Non smetto di sperare che Preziosi voglia costruire, con Nicola, un grande Genoa. Per la Città, per il Pubblico Genoano, per gli Sportivi. Visto che, oltretutto, sull’altra sponda, c’è bonaccia senza speranza. Grazie, Cordiali Saluti

  13. Stefano ha detto:

    Buonasera Giovanni,

    Volevo chiederle una cortesia, se possibile, che solo giornalista può fare.

    Ho inoltrato, al numero di Primocanale per le trasmissioni sportive, un articolo di un vostro collega di Bologna a dir poco inaccettabile per Genova e per tutti i tifosi Genoani. Volevo sapere se ci fosse un modo di sentirla per capire se è possibile, da parte vostra, replicare a questa persona che forse si è dimenticata che prima di essere un tifoso è un giornalista, e da giornalista non può esprimersi in questo modo nei confronti di una squadra che, seppur debole come la nostra, ha fatto 3 gol in casa del Bologna, con anche un super gol di Sanabria partendo dalla difesa e scartando tutti.

    Essere giornalisti significa essere dei professionisti e Le chiedo gentilmente un riscontro in merito a tale possibilità.

    La ringrazio anticipatamente.

    Saluti
    Stefano

  14. Stefano ha detto:

    Buonasera Giovanni,

    Riscrivo il messaggio in forma più sintetica perché probabilmente non si è salvato.

    Le chiedo gentilmente la possibilità di replicare, da parte sua, ad un suo collega di Bologna per un articolo, che ho provveduto ad inviare al vostro numero di telefono per le trasmissioni sportive, a dir poco inaccettabile che farebbe vergognare tutti quei giornalisti seri e professioni che fanno questo lavoro con obiettività e non come un qualsiasi tifoso. È inaccettabile che questa persona possa scrivere determinate parole senza ricevere alcun riscontro da parte di un collega di Genova.

    Le chiedo gentilmente un riscontro, se possibile.

    Saluti e grazie in anticipo.

    Stefano

    • Giovanni Porcella ha detto:

      Ma si figuri se io vado a rispondere a quel collega di Bologna. Ma lasci perdere, ci sono rimasti male cosa vuole di piu’?

  15. robertogrifo ha detto:

    Buonasera,
    Il Genoa piano piano si sta costruendo una sua credibilità con delle prestazioni sempre più consistenti.
    Le assenze di Ghiglione e Schone potevano avere un gran peso, invece chi è sceso in campo, riserve comprese, si preoccupato di fornire una prestazione all’altezza delle aspettative.
    Ora la Lazio versione rullo compressore, Noi nuovamente con delle assenze pesanti, sostituire Sturaro, sempre decisivo ultimamente, sarà il cruccio maggiore d Nicola che ha però la consapevolezza che i ragazzi lo seguono con ritrovati stimoli ed entusiasmo.Raggiungere la salvezza è sempre il nostro obiettivo, non sarà semplice ma ora la squadra è consapevole dei propri mezzi.

  16. Albion ha detto:

    Tre punti per continua a sperare. Il resto vale solo per la statistica, il morale e la classifica. Fare meglio dei due allenatori che hanno preceduto San Nicola era facile onestamente.
    A questo punto bisogna solamente non perdere la testa, le squadre che ci precedono si devono sentire braccate, noi non abbiamo nulla da perdere, allo stato siamo in b e quindi creare paura negli altri ci può aiutare.
    Un suggerimento a Giovanni Porcella riguardo la sua trasmissione Gradinata Nord: se possibile cambi un po’ i suoi ospiti “opinionisti”, dicono sempre le stesse cose, non un concetto o motivo di discussione interessante. Ti assicuro poca fluidità e idee da bar sport.

  17. Paolo ha detto:

    Le prossime 3 partite mettono i brividi, perché avremo contro 3 squadre indubbiamente più forti ed in crescita. Riuscire a portare a casa 3 punti sarà un’impresa. Speriamo che domenica rientri almeno Schone e che le ammonizioni diminuiscano. Non è possibile avere ogni settimana uno o due diffidati.
    Noi dobbiamo solo sperare che la squadra si sia finalmente svegliata e che continui a lottare col coltello fra i denti come sta facendo adesso. Non aver preso goal in 3 delle ultime 4 partite ha dato i suoi frutti e dimostra che il famoso detto “primo non prenderle” è sacrosanto. Speriamo che la serie positiva continui il più a lungo possibile e che davanti qualcuno crolli definitivamente, così lasceremo finalmente il terzultimo posto. Se poi saranno i cari cuginetti sarà una soddisfazione ancora maggiore.
    Ma una cosa alla volta. ora conta rimanere agganciati al treno salvezza per poi fare lo scatto decisivo quando arriveranno avversarie più abbordabili.
    Ottima la contestazione all’illuminato e soci con contemporaneo sostegno sfegatato alla squadra.
    Anche se ha indovinato gli acquisti di gennaio, non cambia nulla nei suoi confronti. Il merito di averli fatti entrare subito nel meccanismo della squadra è di Nicola, non suo.
    Quindi continuo a sostenere il PREZIOSI VATTENEEEEEEEEEEEEEE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  18. bruno ha detto:

    Buonasera a tutti….volevo rispondere a Riccardo….Caro mio io non continuo a suonare nessuna canzone…dico il mio pensiero, che se tu vuoi sei liberissimo di non accettarlo…purtroppo non credo che nel calcio attuale sia sufficiente ciò che dici tu per garantire la serie A. Altrimenti come si spiega che squadre come Bologna, Cagliari, ed altre che fino a qualche anno fa facevano l’ascensore tra serie A e serie B….. la Fiorentina stessa ha passato momenti forse peggiori dei nostri…il Palermo li sta tutt’ora passando. Non parlo di preistoria!!!… Non penserai mica che come bacino di utenza siano inferiori a Genova divisa in 2 !!!….Oltretutto per la samp forse questa è una situazione anomala!….loro non sono abituati a situazioni simili….personaggi come questo loro non ne hanno mai avuto. Per noi è abbastanza normale….la nostra storia è piena di personaggi di questo genere. Poi per carità siamo tutti liberi di pensare che Abramovic non veda l’ora di prendere il Genoa….

  19. PREVIATI STEFANO ha detto:

    Bella l’ iniziativa “porte aperte ai laziali” ………… cos’ e’, una marchetta a Lotito ? Ma si puo’ seriamente pensare di sparpagliare tifosi ospiti oltre che nei Distinti anche nella Sud dove ci sono oltre 2000 abbonati Genoa ? Roba da matti ….. roba da Preziosi.

  20. bruno ha detto:

    Buonasera a tutti…carissimo Paolo come sempre parli benissimo e giustissimo…le cose importanti e serie della vita sono giustamente altre. Questo è un bellissimo momento che ci permette di dialogare e scambiarci opinioni. Grazie a Giovanni Porcella. Però pensa che palle se la pensassimo tutti allo stesso modo!….Saremmo qua da anni a dire sempre le stesse cose. Però credimi, i Blog sono una cosa, i bar le società i circoli sportivi sono un’altra. In “strada e nelle piazze” siamo in molti a pensarla come me. Che non mi stancherò MAI di ripeterlo….non siamo estimatori di Preziosi!!!!….siamo solamente realisti e coerenti che le alternative sono se non peggio….quasi. Certo quando si presenterà una persona seria e RICCA che abbia voglia di Genoa io sarò tra i primi ad invitare l’attuale proprietario a togliere il disturbo.

    • Asa ha detto:

      Se continuiamo con il tuo ragionamento per paura del futuro NON ne avremo mai uno. Se uno nin vuole vendere difficile che arrivi un compratore inoltre se uno chiede la luna x una squadra con 200milioni di debiti mai troverà un fesso. Dobbiamo contestare e costringere a vendere.

  21. bruno ha detto:

    Asa… Credi che nn sappia che hai ragione!? Credi che tutto sommato io nn pensi la stessa cosa!? Ma ci sono diventato quasi vecchio a sperare e a credere che prima o poi arrivasse qualcuno!?… Ma nn da 20 anni…. Cioè da quando c è preziosi…. Ma da sempre!!!… Purtroppo nn è mai venuto nessuno… E Nell attesa sono arrivato a 60 anni. Spero con tutto il cuore che prima o poi qualcuno mi dica…. Hai visto!? È arrivato… Sarò il primo ad essere felice…

Lascia un commento

Ora al Genoa riflettano per questo altro orrore

Il Genoa ha visto le streghe, come l’anno scorso. Due stagioni soffertissime, paradossalmente piu’ brutta questa anche se la salvezza [&hellip

Il Genoa che non t’aspetti: vinto il derby che conta

Diciamoci la verità’, la Sampdoria voleva vendicare Boselli il retrocessori nell’immaginario collettivo, almeno per quello rossoblu. Sul patibolo stavolta è [&hellip

All’ultimo affanno

All’ultimo affanno il Genoa trova un punto a Udine che vale piu’ per il morale che per la classifica. Il [&hellip

La ripartenza piu’ triste, senza emozioni

Un caro saluto a tutti. Eravamo rimasti alla vittoria sul Milan, poi si è spenta la luce e non solo [&hellip

Follow Me!

Follow Me! Follow Me! Follow Me! Follow Me!

Search

Archivio