COLPO GOBBO

17 Mar 2019 by Giovanni Porcella, 86 Commenti »

Il Genoa si regala un record in una stagione grigia: battere la Juventus. Non c’è riuscito nessuno in Italia fin qui e ovviamente nessuno ha mai preso 4 punti alla vecchia signora. Tutti i tifosi rossoblu’, la società e la squadra si devono assaporare questa domenica dopo tante amarezze e qualche brutta figura. Tre punti da incorniciare con una prestazione eccellente. Sturaro e Pandev hanno rotto l’incantesimo del gol e, diciamolo pure, risistemato una classifica che, con le vittorie di tutte quelle dietro, si stava un po’ complicando. Allegri ha fatto i complimenti ai rossoblu’, unica squadra a vincere tre volte contro di loro negli ultimi 5 anni, mentre Prandelli anche lui molto sportivo ha detto che il Grifo è stato fortunato a trovare la Juve dopo gli sforzi con l’Atletico. Resta il fatto che Romero e Criscito sontuosi, Rolon generosissmo, Kouame una scheggia ovunque e poi l’ingresso dei due che hanno deciso la partita. Nessuno insufficiente, tutti da applausi. Finalmente. E’ giusto fermarsi qui e rimarcare gli elogi anche ai tifosi che sono stati straordinari. Io non lo scrivo mai, ma lo stadio era da brividi.

86 Commenti

  1. francesco says:

    anche quest’anno vi hanno salvato….

  2. salve
    … premessa: nonostante siamo in quaresima, son felice come una Pasqua … però
    Però son anche abbastanza incazzato perchè, se solo avessimo giocato con l’odierna intensità, con delle più che buone trame di gioco (palla via sempre di prima) e sempre in anticipo, per almeno un terzo delle partite, sicuramente adesso si parlerebbe di qualcos’altro in termini di campionato e obiettivi.
    Il colpevole è sempre uno, “il migliore del dopoguerra” che con i suoi (loschi) traffici ha ammorbato l’aria e la voglia.
    Oggi do a tutti un bel 7 mentre a Pandev e a Criscito, 8
    un saluto
    Piero e famiglia
    ps: da “brividi” anche la (dis)organizzazione ai cancelli e tornelli … un vero schifo

  3. Grifo1893 says:

    Felice per i 3 punti ma in questo calcio di dubbi sinceramente ho visto molto strano il fatto che “casualmente” perin abbia tolto le mani su un tiro innoquo di Sturaro (non un giocatore a caso..).
    Sembrerebbe un piccolo favore fatto a noi ma ben venga.
    Forza Genoa!

    • Giovanni Porcella says:

      Perchè Perin nel primo tempo ha fatto due miracoli su Sanabria e Romero? perché Dybala ha segnato e solo tre centimetri di fuori gioco hanno fatto sì che sia stato annullato?

      • Grifo1893 says:

        Certo ci mancherebbe ha fatto ottime parate ma ovvio che fa strano (proprio per un portiere forte come lui) che abbia fatto un errore su sturaro che gli ha fatto un passaggio.. Con Allegri che in conferenza dice”felice per sturaro”.. Ma ripeto :MAGARI FOSSE SEMPRE COSI:-)

      • paolo says:

        Scusa Giovanni.
        Quando in Google si richiama la pagina di Grifhouse, vengono visualizzate anche le immagini di riferimento.
        Puoi togliere, per favore, le 2 foto con la faccia di Preziosi?
        Infastidiscono.
        Grazie e buona giornata a tutti i Fratelli Genoani.

  4. Franco says:

    Sig. Porcella buona sera. Ho gia’ scritto che simpatizzo per la Samp ma il Grifone non mi e’ estraneo. Prima di tutto perche’ bisogna essere sportivi prima che tifosi. E allora faccio i complimenti al pubblico Genoano perche si merita questa bella soddisfazione. Sono contento. Bella vittoria che da’ autostima a tutti, come si dice adesso. Il calcio e’ una passione complessa, che da’ “valore” a sentimenti popolari genuini ed emozionanti. Che non si basano solo su questioni di soldi e potere. Per me, in questi tempi difficili , sono l’unica ancora di salvataggio che possa dare ancora qualche speranza positiva. Sono convinto che ce ne renderemo conto “strada facendo”. Buon seguito a tutti. Lei e’ un ottimo giornalista. Continui ad onorare il suo mestiere , che e’ uno dei piu’ belli che ci siano. Cordiali Saluti.

  5. bruno says:

    Grande Giovanni… Bellissima nonché giusta la tua battuta sugli ortodossi ucraini!!!…. Mah come si fa prima di un Genoa Juve permettere una cosa simile quando posticipandola di mezz’ora eviti un mare di problemi alla gente che va allo stadio. Per quanto riguarda il campionato ritengo nn ci si debba illudere…. Il Genoa è questo. Ci sono state delusioni e soddisfazioni…. Come oggi o con la Lazio… Ma la posizione in classifica che merita il Genoa è questa. Salvezza… Magari un pò in anticipo… Ma niente di più. Genova è una città piccola con bacino di utenza molto limitato… Città di vecchi, città in crisi senza lavoro né aziende importanti. Pertanto a parer mio è già un grosso miracolo aver almeno per il momento 2 squadre in serie A.

  6. luca 64 says:

    Ciao a tutti, dopo i risultati di ieri questi sono tre punti importantissimi e insperati per il proseguimento del nostro campionato. Questa volta il var (Mazzoleni) e DiBello ci hanno reso giustizia. Sento tanta gente dire che questa partita rientra nell’affare Sturaro, personalmente anche se fosse così non può fregarmene di meno, mi marco i tre punti e finalmente la bella prestazione della squadra. Sono proprio contento perché la juve è la squadra più insopportabile che ci sia in circolazione. Sono così contento che mi sono dimenticato persino che ci sia l’intenditore tra di noi.Forza Genoa sempre

  7. robertogrifo says:

    Purtroppo non ho visto la partita, ho ritenuto eccessivi trentacinque euro per un biglietto di sud, comunque son strafelice del risultato conseguito attraverso il gioco e la prestazione di tutti. Anche il cambio del modulo ha avuto la sua importanza, Kouame prima punta, Rolon a centrocampo e un Perreira ispirato son stati determinati.
    Non siamo ancora salvi, mi auguro però con qualche certezza in più.

  8. Asa says:

    Tutto molto molto strano.

  9. PREVIATI STEFANO says:

    Spero che il mio “presagio” di risultato positivo per le questioni che avevo descritto nella precedente discussione sia ricordato ( anche se mi ero tenuto “basso” sul pareggio …:0)) )
    C’ era grande pessimismo mi pare ….
    Onore a Prandelli.

  10. Giuse says:

    Come sempre il calcio è fatto di prestazioni e di episodi.
    Se il goal di Dybala fosse stato regolare avremmo rischiato forse una nuova partita di Parma cioè un tiro un goal.

  11. Fabrydt says:

    Ci sono domeniche che iniziano un po’ così, sai che il tempo sta cambiando non perché hai letto un bollettino meteo ma perché il tuo ginocchio ed il tuo polso fratturati in gioventù ti danno fastidio, e allora pensi che due ore passate su quei seggiolini trappola di certo non miglioreranno le cose, in più ti fanno andare in un orario che nulla ha a che vedere con il rituale del campo, fra un mugugno e uno sbuffo senza accorgetene stai già indossando la felpa Rossoblu, ti metti d’accordo con l’amico con cui in un altro tempo hai condiviso il banco di scuola da lunedì al sabato e i gradoni del Ferraris la domenica, per mangiare qualcosa al Pontetto prima di entrare, per provare a trasformare in una cosa positiva i dettami di quel calcio moderno in cui non ti riconosci. Prendi la sciarpa con scritto GRADINATA NORD, il tuo google maps personale, INDICAZIONI percorso 15 minuti traffico sostenuto, metterla intorno al collo equivale a cliccare su AVVIA.
    Sei al Pontetto e rivedi i vecchi compagni che non vengono più in gradinata, chi ha figli e va al piano di sopra chi è nei distinti, e sono pacche sulle spalle, abbracci, come va? di rito, le domande sceme ah ma allora sei vivo? Mangi un panino e bevi una birra sempre dicendo facezie magari un po’ ripetitive ma sorridi ugualmente perché ti senti parte di qualcosa, chiedi a qualcuno se è pronto per la goleada, ti risponde con una domanda dici che ce ne faranno così tanti? tu rimbrotti no, per la nostra goleada senza Ronaldo la Juve è una squadretta si ride ancora un po’ poi ci si saluta perché è ora di entrare perché sai che con i tornelli ci vorrà un po’, passeggi verso le cancellate e in un angolo non so dire se del cuore o del cervello si instilla il dubbio misto a speranza e se vincessimo davvero?
    Inizia la partita il piglio sembra quello giusto, si attacca sotto la Sud il Genoa è pericoloso si presenta più volte al cospetto di Mattia rapato e rasato non sembra più lui poi para su Sanabria, è lui. Ti danno un rigore con la Juve ma va? Davvero? No ah ok, non lo era davvero tu lo imparerai solo dopo perché dalla Nord non hai visto benissimo. Si va al riposo la Juve non ha fatto un tiro in porta e si prende fiducia. Pronti via non passa molto e Dybala la mette dentro, ah no, non sai neanche il perché ma tiri un sospiro di sollievo, entra Sturaro tocca palla e la insacca corre sotto la nord ed esulta come non ci fosse un domani, si scrolla di dosso i mesi di infortunio, le polemiche per il costo del suo cartellino che mentre godi non ti sembra più così esagerato, Mattia ancora sbigottito per avere sentito il boato della nord che di solito accompagnava i suoi salvataggi partire per un gol subito raccoglie il pallone nel sacco e lo scaraventa via stizzito penso più con se stesso, per avere scelto di andare a fare il secondo alla Juve, tutto ordinatino lui cuore ribelle che non avrà più la chance di essere titolare in nazionale per aver voluto girare le spalle a quella gradinata che ora farebbe correre sul prato di Marassi anche un paraplegico, c’è tempo per vedere un rigore sacrosanto negato a Mandzukic su intervento irresponsabile da mediano di mischia di un Romero che farà la fine di Perin, siamo tutti in una sorta di trance collettiva quando Kouame finalmente fa la cosa giusta scaricando su Goran che come un cecchino impallina di nuovo il povero Mattia, di lì in poi un tripudio di colori e cori di sottofondo che sottolineano l’impresa, ancora qualche puntuale chiusura di Zukanovic migliore in campo a testimonianza della particolarità della giornata e poi l’apoteosi la corsa dei ragazzi sotto la nord ci si ringrazia a vicenda perché ognuno ha fatto vivere una giornata particolare all’altro, allo scandalo plusvalenze ad una dirigenza sanguisuga ai tuoi problemi sul lavoro si penserà in un altro momento ora c’è solo spazio per una sana e meritata goduria, pensi che ti mancano solo tre punti per essere salvo e vorresti fare un patto scellerato con quei ragazzi che corrono mano nella mano verso di te, perdete pure tutte le altre ma fateci vivere una giornata così al derby, e saremo pari!!!! Torni a casa con l’adrenalina ancora in corpo e ti dai una pacca sulla spalla da solo…. CHI VA ALLO STADIO COMUNQUE VADA HA SEMPRE RAGIONE!!!!
    FORZA VECCHIO BALORDO

    • … ciao Fabry, tutto bene ?
      Ho letto il tuo bellissimo racconto, che condivi in toto ma, ti chiedo: dove lo hai visto il rigore su Manduzkic ?
      Io ero in sud (con la genoanissima famiglia :-) ) e abbiamo visto tutti (juventini presenti compresi) un bellissimo carpiato del croato che ci ha ricordato i tuffi di Vialli del passato e quelli odierni del “favoloso” Chiesa …
      un saluto
      Piero e famiglia

      • Fabrydt says:

        Ciao Piero,
        riviste le immagini anche a casa propendo sempre per un ingenuità di Romero che si fa trovare con le mani protese poi che abbia fatto un carpiato è sicuramente vero ma credimi ho visto dei Genoa Juve in cui hanno fischiato rigori meno netti di quello. Un abbaraccio a te e famiglia.
        FORZA VECCHIO BAOLROD

    • alberto says:

      che bello, vorrei averlo scritto io. Bravissimo !!

  12. albion says:

    Che dire……questo è il significato della nostra Genoanità; partita giusta, atmosfera giusta, tifo da grandissima squadra. Tutto questo esalta le doti di chiunque scenda in campo, perché i giocatori sono più o meno gli stessi visti nelle partite precedenti eppure ognuno di loro ha dato qualcosa in più. Tutto questo per dire che da un lato c’è la gioia immensa per un risultato importante mentre dall’altro cresce il rammarico per una stagione che davvero poteva essere diversa. Infatti purtroppo ci si deve ancora guardare le spalle, ma questa è una abitudine consolidata .Un ringraziamento a Perin e al suo buon secondo tempo…il nostro dodicesimo uomo in campo.

  13. Carlo says:

    tutto bellissimo…niente da dire…pero’ resta sempre un retrogusto amaro…l’idea di una realta’ che potrebbe ambire a di piu’ ed invece IMPONE alla sua tifoseria di godere solo per “partite esibizione” come quella di ieri…che non hanno un CONTINUUM nel campionato…che sono perle fini a se stesse e MAI ….(volutamente) incastonate in un campionato dove si ambisce a qualcosa che SE IERI ABBIAMO VISTO LA REALTA’…..allora è possibile ma non si vuole farlo.

    • Franco says:

      Scusatemi leggo i commenti. Come a tanti, a me piace il calcio come spettacolo prima di tutto. Dico la verita’. Alla fine credo molto nelle persone come singolarita’ portatrici di qualcosa che va’ oltre di essi. Mi piace molto Prandelli. E’ un grande allenatore. Se la dirigenza lo seguira’, si vedra’ un bellissimo Genoa. Ciao a tutti.

      • Carlo says:

        perche’ la dirigenza ha seguito Gasperini?

        • Franco says:

          Carlo hai ragione !. Ho messo il “se” come scaramanzia. Questa volta come sportivo voglio essere ottimista. Prandelli credo che abbia un buon contratto e puo’ fare un po’ di pressione. In fondo e’ stato allenatore della Nazionale e mi pare che sappia mediare. Poi, se non mi sbaglio, faranno il campionato a 18 squadre. E in quel caso, o rischi la B o devi fare una squadra forte. Oppure vendi la Societa’. Ciao.

          • Carlo says:

            ti capisco..ma l’ottimismo inteso come lo intende chi ama il calcio..e le cose fatte seriamente….con preziosi non lo avra’ mai…mi spiace ma finche’ non ce ne faremo una ragione non ne usciremo. Togliamoci dalla testa che preziosi rinsavisca…

  14. enrico says:

    ciao a tutti o letto con attenzione i commenti su questo sito la settimana scorsa e ho notato come i vari carlo , asa, e fabri oltre ad essere come al solito molto critici per usare un eufemismo nei riguardi della società ,con carlo si augura il fallimento della stessa, carlo se ti piace cosi tanto la serie D vai a vedere il ligorna, asa
    non è commentabile ,fabri a volte esagera un po’ se dai del ladro pubblicamente ad una persona dovresti avere delle prove e se hai delle prove perché non ti rivolgi con un avvocato alla procura della repubblica? per cortesia non tirare fuori le condanne del preziosi a 46 mesi in quanto sono per la maggior parte reati societari e per onesta intellettuale in nessuna condanna appare la parola furto, se tu sei a conoscenza di appropriazione indebita nei confronti del genoa da parte del presidente per cortesia denuncia diversamente evita di accusare senza prove
    qualcuno si lamentava poi dei daspo mai provvedimento legge è stata più giusto a tolto un Po di delinquenti dallo stadio non tutti purtroppo
    In quanto alle tabelle mandate in onda la settimana scorsa sui punti fatti dai vari allenatori in questa stagione io vorrei fare un semplice domanda girone di andata 9 partite 4 vittorie ,4 sconfitte 1 pareggio 16 gol subiti ,13 gol fatti, ritorno 9 partite 13 punti, 2 sconfitte 3 vittorie,4 pareggi 8 gol fatti ,8 gol subiti vi è una differenza in meglio o peggio ? media punti uguale
    ed infine siccome con vi è di meglio del’attuale proprietario W Preziosi

    • Fabrydt says:

      Caro Enrico,
      Io do del LADRO a Preziosi perché le sentenze in giudicato ci dicono che è un LADRO!!! mi sembri l’unico che non se ne sia ancora reso conto.
      Ha una condanna per distrazione di fondi dal Como calco 23 mesi di reclusione indulto.
      Ha una condanna per frode sportiva Genoa Venezia 4 mesi di reclusione sospensione della pena.
      Ha una condanna in primo grado per evasione fiscale 1 anno e 6 mesi di reclusione in attesa dei gradi successivi di giudizio.
      Sto bene attento a non calunniare nessuno e quando chiamo Preziosi LADRO è perché è accertato che lo sia.
      FORZA VECCHIO BALORDO

      • Giovanni Porcella says:

        Bisogna pero’ prendersi le responsabilità di quanto si afferma.

        • Fabrydt says:

          Ciao Giovanni,
          me ne prendo sicuramente la responsabilità, la distrazione di fondi dalle casse del Como calcio riutilizzati a titolo personale è una appropriazione indebita che altro non è che un elegante sinonimo della parola furto, la sentenza ha passato i tre gradi di giudizio con condanna definitiva a 23 mesi di reclusione, condonati grazie al decreto Alfano, ergo l’attore di un furto si può chiamare tranquillamente ladro o se preferite indebito usufruttuario di fondi terzi, la sostanza non credo cambi di molto, ribadisco me ne assumo serenamente la totale responsabilità.
          FORZA VECCHIO BALORDO

    • Carlo says:

      ognuno resta delle sue idee…….P.S. “Ho letto” si scrive con la H davanti…è verbo avere.

  15. Alex says:

    Grande domenica, grande soddisfazione. Bellissimo rivedere lo stadio pieno, nemmeno al derby si riempe più così. Ora serve una svolta societaria per sognare un nuovo futuro.

  16. Maurice970 says:

    Dopo le tempeste gialloblù (Parma, Frosinone e Chievo Verona) finalmente la forte tramontana che spazza il dominio bianconero vincendo una partita che nessuno aveva immaginato o meglio io l’avevo prevista anche se le frecciate me le sono prese tipo quelle che ci sia una contro rivalsa da parte juventina sulla recompra di Sturaro sarà vero? Intanto godiamoci il momento e rimaniamo con i piedi per terra.. Udine ci dirà dove arrivare e chissà sognare non costa nulla e abbasso i gufi che ci volevano retrocessi ancora prima di iniziare..

  17. paolo says:

    Io alle metamorfosi improvvise non ci credo.
    Col Chievo e col Frosinone erano assolutamente inguardabili; un filino meglio, ma ancora ampiamente insufficienti, col Parma.
    Ieri con la Juve schiacciasassi sono improvvisamente diventati dei cuor di leone, ricordandosi come si gioca a pallone, mentre dall’altra parte c’era una squadra irriconoscibile. Mah!
    Tutto è possibile, ma alle coincidenze non credo.
    Ieri ho sentito le dichiarazioni rilasciate da Allegri e si capiva benissimo che di questa partita e della sconfitta non gliene fregava assolutamente una beata cippa.
    Poi ha messo Perin al posto di Schezny che, guarda caso, dopo 2 parate strepitose nel primo tempo, ha praticamente tolto le mani sul tiro di Sturaro ( anche lì un caso che appena entra tira e fa subito goal?).
    E poi gli arbitri in campo e al Var. Mai stati così precisi e puntuali.
    Sarò malpensante, maligno, dite tutto ciò che volete, ma, ripeto, alle coincidenze non credo affatto. Vedremo alla ripresa del campionato cosa succederà a Udine, contro una squadra che ci aspetterà col macete tra i denti.
    Una cosa è sicura: con le vittorie di Bologna Empoli e Spal la quota salvezza s’è alzata, perché i punti a disposizione sono 30 e la terzultima ne ha 24, per cui non sarebbe impossibile farne 16 su 30 per arrivare a 40.
    Quindi, tutti contentissimi per questo ottimo successo, io per primo, visto che i gobbi li odio quasi quanto i cugini, ma piedi ben piantati per terra, perché basta pochissimo per gettare al vento quanto di buono fatto finora, anche alla luce del calendario che ci attende, che è veramente tosto. Inter, Napoli, Roma, Atalanta, Torino e Fiorentina non saranno così remissive come la Juve di ieri, e Udinese, Spal e Cagliari venderanno carissima la pelle. Il derby, si sa, è una partita a se.
    Mi spiace, infine, leggere un W Preziosi. Ognuno è libero di pensarla come vuole, ma non basta una vittoria sulla Juve per rivalutarlo. E’ e sarà sempre un pessimo presidente, che fa gli interessi delle cosiddette grandi (Juve e Milan in testa), che ha senza dubbio un gran fiuto nello scovare nuovi talenti, ma che poi spreca tutto per la sua cupidigia, andandosi subito a vendere i giocatori buoni per cifre assai inferiori a quelle che si potrebbero realizzare solo per fare un favore ai soliti noti. E’ sempre sul filo del rasoio e ogni volta che appare all’orizzonte l’ombra di un’inchiesta che potrebbe comportare penalizzazioni o retrocessioni lui è regolarmente invischiato.
    I Tifosi Genoani, il vero dodicesimo uomo in campo, meritano decisamente di meglio e devono essere rispettati e non presi in giro ogni anno; meritano campionati senza patemi d’animo e magari con ambizioni europee. Sicuramente meritano di arrivare davanti ai cuginastri.
    Tutto questo, però, finché al timone ci sarà un personaggio che pensa soltanto a fare le nozze coi fichi secchi per ottenere più plusvalenze possibili (che poi non si sa dove finiscono), non si potrà nemmeno sperare.
    Quindi, sempre e comunque Forza Vecchio Balordo.
    Ma anche e sempre più:
    PREZIOSI VATTENEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  18. Finnrico says:

    Belin, Perin col nuovo look sembra Marco Guardavaccaro, però sul gol di Sturaro ho letto commenti troppo duri. Era coperto e la palla gli è saltata proprio 10 cm davanti ai guanti, di gol così ne ho visti un’infinità.

    Poi, che dire? Juve sgonfia, e dopo la serata con l’Atletico era prevedibile. Ma quando Criscito ha deviato alle spalle di Radu lo straccio bagnato di Dybala ho pensato “Ecco, abbiamo perso anche stavolta”. Fino al gol di Pandev non ci credevo, sinceramente.

    Ma ci voleva proprio, finalmente, una giornata così.!

    Perfino in Finlandia è giunta l’eco dell’impresa. Il quotidiano più importante del paese, “Helsingin Sanomat”, ha riservato all’evento uno dei rarissimi trafiletti che dedica al calcio italiano: “Juventus kärsi liigan avaustappionsa Genoan vieraana” (= “La Juventus incassa la prima sconfitta del campionato in trasferta in casa del Genoa”). Ah, che godimento!

  19. enrico says:

    Caro Carlo perdonami la grammatica visto che sono nato in Austria da genitori genovesi e li sono rimasto per i primi 15 anni della mia vita

  20. bruno says:

    Buonasera a tutti….Sento parlare spesso di Guardia di Finanza, di interventi della FGCI…di punti di penalizzazione, di disastri e di fallimenti. Che per fortuna però non sono ancora avvenuti. Sembra che per alcuni la vittoria di ieri sia addirittura un fastidio…definita una partita STRANA. Ma mi domando, come si può pensare questo? Una società come la Juve con tutto quello che sta vincendo come può mettere a rischio per dare 3 punti a noi!?…Se io pensassi solo lontanamente ciò non metterei più piede allo stadio, non vorrei più vedere una partita di calcio ne allo stadio ne in televisione. Il calcio dei Marco Rossi dei Maldini dei Baresi e anche dei Totti è finito, ma se si arriva a pensare e a non avere un minimo di fiducia chiudiamo tutto ed andiamo a casa. Per me il calcio deve essere ancora spettacolo, non mi interessa se il presidente è americano cinese coreano o se come accadde tempo fà agli altri debba stare in esilio perchè se viene in Italia lo legano tanto si è vinto lo scudetto….Quando Preziosi per qualche motivo, mollerà, e prima o poi mollerà o perchè ne avrà i coglioni pieni o anche perchè no…per l’età, il Genoa anche se molti illusi pensano che inizierà un nuovo ciclo con un grande presidente, magari genovese, il Genoa se ne tornerà in serie B come è del resto sempre stato, e le nostre partite saranno con Cittadella Carpi Ascoli ecc con magari 2/3000 spettatori a domenica. Altro che Juve Roma Inter. Io per quanto sia avrò comunque un senso di gratitudine per chi mi ha tenuto in serie A tutti questi anni. E visto che non devo pagare io ne garantire il deficit ma andare allo stadio a tifare e vedere possibilmente la serie A, delle plusvalenze dei debiti e dei giri strani che del resto fanno TUTTE le società, non me ne fotte proprio un emerito c….o.

    • paolo says:

      E allora tientelo il Tuo caro Preziosi, insieme a tutti quelli che si foderano gli occhi di prosciutto, pur di non vedere la realtà.
      Quanto alla Juve, ricordo a tutti che qualche anno fa è finita in B per l’affare calciopoli ( ve lo ricordate il campionato di B in cui siamo venuti su insieme ai gobbi e al Napoli?). Per quello che hanno fatto avrebbero dovuto radiarli dal calcio italiano, ma siccome ci sono di mezzo gli Agnelli, allora hanno avuto un occhio di riguardo. A noi sarebbe successo ben diversamente.
      Caro Bruno, lascio a te e a tutti i preziosiani l’illusione che il calcio sia ancora pulito. Io, come molti altri che scrivono su questo blog e che la vedono come me, non provo alcuna gratitudine nei suoi confronti e continuerò a criticarlo e a dirgli di andarsene finché sarò libero di farlo.
      Io non dimentico tutte le porcate che ha fatto a danno del Genoa.
      Vedremo le prossime partite come andranno, se ci sarà stata una vera svolta.
      Io sono sempre molto scettico, perché non basta una partita andata bene per dire che è tutto cambiato (e la Juve vista domenica era irriconoscibile, così come si vedeva lontano mille miglia che ad Allegri non gliene fregava niente). A Udine sarà tutt’altra musica.
      Un’ultima cosa. Qui nessuno è dispiaciuto perché abbiamo vinto la partita. Siamo tutti Genoani e sono certo che tutti abbiamo goduto per aver battuto la Juve, io per primo. Siamo l’unica squadra di A ad averle portato via 4 punti su 6 in questo campionato e ad averla sconfitta. Soltanto che non mi faccio prendere dall’entusiasmo, perché so che la squadra era e resta mediocre ed ora la attende un calendario a dir poco di fuoco. Vedremo come se la caveranno.
      Quindi cerchiamo di mantenere la discussione in un ambito civile, anche ironico, ma sempre rispettosa delle opinioni altrui.
      Forza Vecchio Balordo.
      PREZIOSI VATTENEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

      • Carlo says:

        l’entusiasmo fan di tutto per strozzarlo…a 24 ore dalla vittoria con la Juve quell’elemento di per INETTI se n’e’ andato a Radio kiss kiss a ribadire che Kouame’ lo vogliono tizio , caio e sempronio……….è un piazzista al servizio del piazzista di riferimento….:-D

  21. albi says:

    25000 genoani che godevano come pazzi ALLO STADIO e qui qualcuno in pantofole davanti alla tastiera dice che si sono scansati..che Perin nn c è arrivato apposta..mi viene anguscia–è evidente che nn sappiamo fare la partita e facciamo una migliore figura con quelle che la fanno la partita..è evidente che se la iuve gioca da iuve la perdi come perderebbe chiunque.. ma se cmq non sei tosto e ben messo in campo la perdi comunque..x fortuna che leggo poco e scrivo ancora meno..e da ora neanche più quel poco…ho dato un occhiata proprio perchè immaginavo di leggere ste belinate..ste cose le sento dire da quelli là ed è comprensibile conoscendoli.. nn li leggo ma nn ho sentito nessuno di loro dire che hanno vinto contro una squadra in infradito..evidentemente da noi qualcuno nn riesce proprio a godere..io, allo stadio, con altri 25000 si!!!

  22. luca 64 says:

    Ciao a tutti, mi chiedo come sia possibile che a 24 ore di distanza dalla meravigliosa giornata di ieri, qualcuno della società possa subito riavvelenare l’ambiente con le dichiarazioni rilasciate oggi dal ds, al riguardo di Kouamè. Ma stare un attimo zitti su certi argomenti è proprio così difficile per questi personaggi? Pensano che non si sappia come andrà a finire? Forza Genoa Sempre

  23. federico says:

    Buongiorno
    a coloro che insinuano che la vittoria di domenica sia un “saldo” dell’affaire Sturaro; i brutti quanto hanno pagato per Audero? Risultato contro i gobbi sul campo? E il Cagliari? E il Bologna? Questi non perdevano dall’anno scorso in campionato!!! Con due goal di scarto non perdevano dal maggio del 2017!!! Ma ci rendiamo conto? Fino ad ora hanno concluso TRE partite senza segnare reti e DUE contro di noi!!Ma che cosa cercate? Ma sempre a dover guardare dietro qualsiasi cosa? Sono uno squadrone, hanno fatto una partita mostruosa in coppa campioni forse erano un po’ scarichi mentalmente ma rimangono uno squadrone e noi li abbiamo battuti giocando la partita perfetta!! E poi basta con questo Preziosi BASTA!!! Non vi piace? Legittimo, ma ripetete le stesse cose ogni maledetta domenica.. BASTA!

    • Carlo says:

      e le ripeteremo finchè non se ne sarà andato. Fatevene una ragione avrete un clima così finche’ non riusciremo a mandarlo via.

  24. Carlo says:

    Giovanni hai sentito l’intervista di Foschi ? Il Genoa era quasi venduto perchè preziosi sta meditando di trasferire i suoi loschi affari a Palermo…..Premesso che non vedrei l’ora…non trovi che sia un po’ la dimostrazione che se VUOI vendere il Genoa lo fai in breve tempo e non con tutte le difficolta’ che vogliono farci credere? e che di conseguenza i soggetti pronti a subentrare ESISTONO eccome ? La realta’ è che il signor preziosi ha bisogno di una piattaforma per fare i suoi affaracci…….tutto li’.

    • Giovanni Porcella says:

      Ho letto sul Secolo che ha smentito di nuovo il Palermo

      • paolo says:

        Ricordiamoci che ci sono sempre le smentite che confermano
        Giovanni, torno sulla mia precedente richiesta. Puoi far togliere le foto di Preziosi dalle immagini riferite al blog? Sono veramente fastidiose, per usare un eufemismo.
        Grazie e buona giornata a tutti.

      • Carlo says:

        si , si ..ma a parte le smentite…un Foschi non credo che si inventi che “praticamente il Genoa era venduto”….Quello su cui volevo porre l’accento è che se vuoi vendere una squadra di calcio la vendi…negli ultimi 10 anni son passate di proprieta’ almeno 6 o 7 squadre tra serie A e B……

  25. Stefano 1971 says:

    Vi faccio una domanda sapete qual è la squadra di serie a che ha avuto più rigori?????? Penserete la juve o il napoli o le milanesi vero??? Invece no….. Guardacaso è. La squadra che ha l unico giocatore italiano in lizza x la classifica cannonieri….. Strano vero??? Sarò italiano e penso sempre male ma il probema è che in italia ci si prende sempre!!!!!

    • … lungi da me difenderli ma, forse, hanno più rigori perchè entrano più spesso nell’area avversaria ? …
      Siamo obiettivi su …
      un saluto
      Piero e famiglia
      PREZIOSI VATTENE e FORZA GENOA

      • PREVIATI STEFANO says:

        Per P. Vallergia :

        esatto, chi entra in area se si vende appena possibile il centravanti ? Chiedetelo al padrone …..
        Cerchiano di essere obiettivi senza paraocchi ….

  26. bruno says:

    Buonasera a tutti… Caro Paolo a me sembra di averti sempre rispettato ed in parte condiviso le cose che scrivi… Anche se per molte la pensiamo diversamente… Però nn leggi bene ciò che ho scritto io. Sono stato il primo a scrivere che la vittoria di domenica è stata solo un piacere ma nn cambia di una virgola il nostro campionato. Siamo da salvezza e basta. Magari con un pò di anticipo e basta. Per quanto riguarda il calcio è sicuramente cambiato… Ma se crediamo che sia tutto sporco nn dobbiamo più guardare nulla ne parlare di nulla. E nemmeno andare più allo stadio. Per ultima cosa a me nn interessa affatto cambiare le opinioni altrui, tantomeno cambierò le mie… ma posso capire i giovani che contestino a prescindere… Ma chi ha più di 55/60 anni ed ha vissuto 50 anni ed oltre di storia del Genoa sinceramente nn capisco come possa sperare di tornare a vivere certi tempi…quando vivevamo perennemente in B senza società con un amministratore al quale del Genoa nn gliene fregava un emerito cazzo. Io se un giorno dovesse presentarsi una persona in grado, sarò il primo ad attaccarmi alle griglie del Pio ed urlare Preziosi levati dalle palle… Ma credimi nn verrà mai nessuno, nemmeno se prez lo dovesse regalare. .. Ma finché si presenteranno dei Calabrò o dei Gallazzi nn ci penso nemmeno. Ho già dato….

    • Paolo says:

      Caro Bruno, la mia richiesta di rispetto non era diretta a te, ma ad altri che scrivono su questo blog e usano termini come ridicoli nei confronti di chi non la pensa come loro. Io sono e sarò sempre genoano e ho scritto che ho goduto per la vittoria sulla Juve, solo che non mi convince questa metamorfosi improvvisa. A Udine avremo la controprova. Se torneranno a giocare come contro Chievo e Frosinone, allora ci sarà veramente da porsi delle domande. La pausa farà bene a tutti, ma potrebbe nuocere alla continuità. Ora si legge già del prossimo mercato. E’ giusto che una società programmi per tempo, ma dovrebbero essere più abbottonati. Quello che fa incazzare e’ leggere certi titoli come quello di Tuttosport che esalta già le doti di Romero dando ormai per concluso l’acquisto da parte della Juve. Possibile che non si possa costruire qualcosa di concreto e, soprattutto, che duri nel tempo? Ma è inutile parlarne. Finché ci sarà il joker non vedremo mai una squadra costruita per vincere e lottare ogni anno per i posti che contano e, soprattutto, per la supremazia cittadina. Per questo continuerò a contestarlo e a chiedere che se ne vada una volta per tutte.
      Certo, e’ rischioso, perché abbiamo visto quali personaggi si aggirano nel mondo del calcio. Ma Preziosi e’ un campione assoluto e la mia paura è che alla fine combini un casino tale da farci sbattere direttamente in C, come, purtroppo, ha già fatto.
      Quindi sempre Forza Vecchio Balordo.
      Ma anche sempre più PREZIOSI VATTENEEEEEEEEEE!!!!!!!!!!!!!!!!!

  27. Francesco OreginaRossoblu says:

    Certo che alcuni tifosi sono proprio strani.Se si perde,la squadra non esiste,se si pareggia,un punto guadagnato,se si vince contro la juve,è tutto molto strano.Perin toglie la mano,sono stanchi,l’hanno presa sottogamba,ecc.La smettete di essere ridicoli?L’unica cosa di cui sono curioso è vedere se è stato un fuoco di paglia o se veramente hanno preso coscienza di quello che possono fare.Udine ce lo dirà.Naturalmente la cosa fondamentale è….P….. VATTENE!!!

  28. Enzo says:

    Salve a tutti, io scrivo poco nel blog ma lo leggo sempre, però mi sto un po stufando.
    Sta diventando un battibecco tra preziosiani e non, un argomento noioso che non porta a nulla, Preziosi è il proprietario e se avete dei pretendenti da proporre portateli, ma se io fossi un pretendente e per informarmi leggo questo blog, me neguraedrei proprio di acquistarlo.
    A me piace il calcio è parlare di calcio, ho giocato nel Genoa ai tempi di Fossati e già da quei tempi c’era chi contestava la presidenza e in 50 anni non si è ancora smesso, penso che un po di responsabilità ce l’ anno anche i tifosi.

    P.s. per quelli che pensano che la Juve ci ha fatto vincere, ho visto quasi tutte le partite della Juve e partite come quella di domenica ne ha fatte diverse, con la differenza del risultato finale che spesso è stato riagguantato nei minuti finali.
    Merito del Genoa che non ha mollato fino all’ultimo.

    FORZA GENOAAAAAAA

    • Carlo says:

      ripeteremo le litanie finchè non se ne sarà andato. Fatevene una ragione avrete un clima così finche’ non riusciremo a mandarlo via. Volete un clima buono? Aiutate a cacciarlo.

    • Giuse says:

      Concordo pienamente.
      Personalmente ho sempre creduto al detto “metà predica metà soldi” e in questo caso al posto della predica possiamo scrivere critica.
      Se una critica è finalizzata a qualcosa, bene. Altrimenti lascia il tempo che trova.
      Infatti all’epoca di Fossati avevo partecipato al azionato popolare per un cifra (modesta) pari a 2 abbonamenti dei distinti di allora.
      Sfortunatamente non siamo il Barcellona e l’azionato popolare non ha mai raggiunto cifre importanti. Quindi come in tutte le società SPA commerciali le azioni si contano e Fossati risultava l’azionista maggioritario ed era lui che decideva ( in America si dice “i soldi comandano” e nella Genova del 1500 quando eravamo uno dei centri finanziari più importanti del mondo si diceva “chi paga i musici decide anche della musica”
      Gli scontri tra Fossati e i piccoli azionisti in assemble dei soci si sono succeduti per un alcuni anni e la musica la decideva l’azionista di riferimento.
      Poi sempre il socio maggioritario decise (legittimamente) in assemblea di coprire le perdite di bilancio con il capitale a bilancio e ricostituire immediatamente il capitale con nuove azioni.
      In pratica vennero azzerate le vecchie azioni e vennero emesse nuove azioni a pagamento.
      Questo cancellò quasi completamente la componente dell’azionato popolare.
      Io come tanti non sottoscrissi nuove azioni anche perché erano veri soldi regalati in quanto la società era sempre in perdita e quindi in distribuiva mai dividendi ma ancor di più (giustamente) in assemblea non contavi nulla..

  29. Francesco OreginaRossoblu says:

    Dimenticavo..speriamo che Sturaro e Pandev non segnino molto altrimenti a fine campionato li venderebbe.

  30. albi says:

    Pienamente d accordo con chi si sta stufando…

  31. Carlo says:

    Giovanni, ti reitero questa domanda percè guardando adesso il sito di Primocanale ritorna attuale : Perche’ la redazione sportiva “spinge” con continue notizie sulla cessione della Sampdoria…mentre noi dobbiamo tenerci preziosi e non cercate anche li’ di tirar qualche volata ?

    • Giovanni Porcella says:

      Perché la Sampdoria ha un possibile acquirente. Primocanale sul Genoa ha un atteggiamento piu’ critico ma senza togliere pure i meriti, non possiamo inventarci compratori che non ci sono. Continuiamo ad informare e appunto a sottolineare gli aspetti che non condividiamo sulla gestione del club, ma non ci risulta che ora ci sianmo delle trattative, intorno all’altra società sì

      • paolo says:

        Non ci sono trattative perché non c’è nessuno di importante e ben fornito di quattrini che voglia comprare il Genoa dal joker.
        Del resto con 173 milioni di debiti c’è poco da illudersi.
        A Genova poi figuriamoci se si fa avanti qualcuno. C’è da chiedersi se ci siano genoani veri tra i ricconi della città.
        Comunque anche i cugini non hanno acquirenti genovesi all’orizzonte. Si parla di un fondo americano, anche se in queste ultime ore pare stiano virando sulla Premier.
        E poi non dimentichiamo che Preziosi vuole vendere il Genoa solo a parole. Se lo venderà sarà solo perché si sarà reso conto di aver spremuto il limone fino all’ultima goccia.
        Che tristezza infinita! Del resto cosa possiamo aspettarci in un’Italia in cui spadroneggiano i filibustieri?
        Coraggio Fratelli Genoani. La strada sarà ancora lunga e dolorosa, ma noi, ormai, abbiamo la scorza dura e ci vuole ben altro per scoraggiarci.
        Forza Vecchio Balordo.
        PREZIOSI VATTENEEEEEEEEEEEEEEEEEEE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

        • PREVIATI STEFANO says:

          Per Paolo :
          Veramente e’ pieno di genoani ricchi , credimi ….. probabilmente preferivano dare i soldi al sig. Berneschi ( bel soggetto …. ) anziche’ dare una mano ….

      • Carlo says:

        si tratterebbe di andare giornalisticamente a dindagare per vedere se è vero (come risulta da ultime notizie) che si permette di disertare appuntamenti dove interlocutori potrebbero fare offerte per il club…Insomma meriti o non meriti….che fine ha fatto la valutazione di Deloitte ? il club è in vendita o viene tenuto come gallina dalle uova d’oro?

  32. bruno says:

    Buongiorno a tutti…. Ok Paolo… Equivoco chiarito… Ma infatti mi sembrava strano che ti rivolgersi a me. Allora ti dico una cosa…. Come esperienza da tifoso da decenni, ogniqualvolta il Genoa è chiamato o a fare il salto di qualità… Oppure a dare una conferma ha sempre e dico sempre fallito. Quindi x Udine io nn mi farei illusioni. Per quanto riguarda la Samp permettetemi di dire una cosa…. A parer mio il proprietario è e sarà sempre lo stesso…. Sostituisce solo questo elemento con una persona più seria…. Piú stile Samp….

  33. bruno says:

    Purtroppo per noi è per fortuna x loro la Samp ha queste 2 famiglie molto importanti… Anzi le più importanti… Che sono i Garrone e i Mantovani che le fanno da balia. In quanto entrambi tifosi blucerchiati…. Cosa che noi nn abbiamo mai avuto. E quando sei con queste potenze alle spalle puoi dormire sonni tranquilli….

  34. Paolo says:

    D’accordo con te Bruno. Ogni volta che si parla di salto di qualità regolarmente veniamo bastonati sonoramente. A Udine cerchiamo una conferma dopo la buona prova contro la Juve. Stavolta non si parla di salto di qualità e sarà bene che nessuno ne parli. L’Udinese avrà il macete tra i denti, ancor più adesso che ha cambiato allenatore. Prandelli dovrà essere molto bravo a scegliere i giocatori giusti e ad impostare bene la partita. Possiamo solo dire speriamo bene.
    Ho appena visto i grifoncini vincere e andare in semifinale al torneo di Viareggio. Che sofferenza. Ma se non soffriamo non siamo il Genoa. Comunque bravi questi ragazzi. Ci sono elementi molto interessanti. Ovviamente il joker si starà fregando le mani al pensiero di realizzare plusvalenze vendendo i più bravi.
    Ma ora godiamoci questi bravi grifoncini. Complimenti e speriamo di vedervi in finale.
    Forza Vecchio Balordo.
    PREZIOSI VATTENEEEEEEEEE!!!!!!!!!!!!!!!

  35. albi says:

    Io nn credo che con i friulani il Genoa debba dimostrare chissa cosa..ha gia dimostrato tutto nel bene e nel male..scommetto che in caso di sconfitta sentirò dire che era un fuoco di paglia con una Juve remissiva. La realtà è che che possiamo, se gira tutto bene, anche vincere con le piu forti, ma anche perdere con chiunque, anche quelle piu scarse se gira male.E questo soprattutto perche abbiamo un problema strutturale non risolvibile..nn manca il regista come sento dire, ma chi, dalla dalla 3/4 in su, sappia far la giocata che possa cambiare la partita..dovrebbero essere Bessa o Lazo..ma il primo mai determinante sin d’ora, il secondo troppo poco..senza peraltro attaccanti in grado di procurarsela da soli l’occasione. La classifica è in linea con quella che penso sia l’obiettivo: una salvezza tranquilla. Il minimo sindacale..e ritengo che pensino lo stesso piazze come cagliari e bologna. Me lo faccio andar bene, nella speranza che prima o poi l’asticella si possa un po alzare. E c entra nulla essere a favore o contro Preziosi..se ci fosse un alternativa migliore sarei in testa al corteo..ma cosi nn è. Rispetto le opinioni, ma nn capisco come si possa credere di mandarlo via con qualche vattene scritto su un blog. Ma chiusa parentesi Preziosi che ha stufato parecchi me x primo, tornando al campo.. felice x le ovazioni a Pandev..sempre il piu forte di tutti..e pensare che qualche anno fa qualcuno diceva che era bollito.la badante…Finchè sta in piedi spero di vederlo e continuare ad essere, lui si, determinante.

  36. bruno says:

    Buonasera a tutti… La speranza di alzare l asticella e di avere obbiettivi più ambiziosi penso sia di tutti noi… Ma ritengo che spesso dimentichiamo la realtà di questa città. Genova è una città con poco più di 500 mila abitanti… L età media è molto alta… Anzi è una città molto vecchia… In crisi economica da decenni la maggior parte di aziende se ne sono andate e purtroppo il crollo del ponte ha dato il colpo di grazia. Inoltre le persone importanti tifano per l altra squadra. Ma da sempre… Io ho visto dirigere la Samp presidenti come Lolli ghetti Colantuoni Mantovani Garrone… Tutte persone di alto livello. Da noi purtroppo è chissà perché tutte persone che nn erano nessuno o ben poco. Sono venute qua hanno sfruttato il Genoa per diventare potenti… Per poi andarsene lasciando solo macerie. Se nn si è presentato nessuno di livello serio potente negli ultimi 50 anni ne prima nn credo che ciò accadrà mai. Anche Liverpool è Manchester hanno gli abitanti di Genova, ma hanno una realtà ben diversa…. ricchezza e petrolieri che hanno investito nel calcio. Cosa che ahimè credo qua nn accadrà mai.

    • Fabrydt says:

      Caro Bruno,
      tutto vero quello che dici per carità, tuttavia per presenze allo stadio il Genoa è all’ottavo posto nonostante tutti i fattori che tua hai giustamente elencato che non fanno una grinza, il presidente poi non risente sicuramente di tutte le magagne locali men che mai del crollo del ponte che non lo ha sfiorato minimamente, Si potrebbe accettare di viaggiare all’ottavo posto anche in classifica con qualche puntata di quando in quando in Europa, se Preziosi facesse questo sarebbe il minimo sindacale e nessuno gli farebbe le pulci, la cosa che non si può più sentire perché ormai suona come un insulto è che, nonostante i diritti televisivi le importanti plusvalenze (almeno 3 all’anno) gli incassi al botteghino ed il merchandising che ti posso assicurare non sia affatto trascurabile in rapporto al bacino di utenza ed i risultati (basta seguire una volta la squadra a Neustift per capirlo), questo signore ci meni per il naso dicendo che ogni anno lui deve mettere soldi nel Genoa, perché aritmeticamente è impossibile e che nonostante questo il bilancio registri un passivo di 78 milioni nominali (173 milioni effettivi) lo è ancor meno , so che hai ripetuto spesso che noi siamo tifosi e non commercialisti, ma credimi non credo ci voglia chissà quali competenze per capire che qualcosa non torna. Vale naturalmente la litania dell’assenza di compratori quindi dovremo tenercelo fino a che gli aggraderà visto che di sicuro non ha alcun interesse ad agevolare la vendita chiedendo cifre improponibili.
      Se hai una Ferrari a cui ogni anno togli un pezzo originale per venderlo e lo sostituisci con un pezzo di una Panda, quando c’è rimasto solo il telaio originale non puoi chiedere il prezzo pieno del listino di quattroruote, quindi il fatto che voglia vendere è una bufala. Finirà che ci confischeranno le targhe e verremo abbandonati in un garage.

      FORZA VECCHIO BALORDO

  37. albi says:

    E’ innegabile, Bruno, che hanno sempre avuto presidenti migliori. Io iniziai a frequentare il Ferraris ai tempi di Fossati..e ho sempre avuto l impressione, da li in poi che x qualche decennio, che il Genoa dovesse rimanere ai genovesi..guai ad avvicinarsi..era roba loro..e nn per un progetto nobile a favore del club piu antico, ma x visibilità e interessi; legittimi x carità, ma senza alcun riguardo al risultato sportivo ed a una piazza che in quegli anni aveva potenzialità enormi..eravamo il loro carburante..bastava una locandina con eloi che palleggiava con i limoni che i giornali andavano a ruba. Genova il suo figlio legittimo lo ha spremuto..era roba sua..quello adottato no, nn c era convenienza. In tanti mi dissero, ed ero un ragazzino, che Mantovani prima di prendersi quelli là bussò alla ns porta; risposta negativa. Nn so se corrisponda al vero, ma son propenso a crederlo. Una volta spremuto x bene, arrivò il momento di gettare il figlio moribondo nel cesso..con i famosi fari spenti..si vociferava di fusione..e noi ostinati con la catena umana intorno al Ferraris..i soliti genoani ingestibili..un intralcio insomma. Può darsi che sia un film tutto mio..ma nn credo, Poi arrivò a sorpresa Preziosi..un foresto..un intruso..chissa dove saremmo ora senza il suo intervento..peggio di così dirà qualcuno..o meno male che c’é..ma nn è questo il punto..il mio rammarico che qualche decennio fa, con una Genova diversa da quella che ora descrivi, il figlio legittimo avrebbe potuto davvero accarezzare quel sogno. Ora mi accontento e mi va bene così..con la speranza di incontrare magari qualcuno lungo la via della seta. nn si sa mai..

  38. Paolo says:

    Ormai ognuno si tiene quel che ha l. E comunque, qualunque sia il presidente, anche se fosse il mostro di Milwakee, essere genoano sarà sempre meglio che essere uno di quelli la, i periferici di ponente.
    Onore, invece, ai nostri grifoncini, che hanno conquistato dopo 12 anni la finale del torneo di Viareggio. Sono ragazzi veramente bravi, che non si arrendono mai.
    Almeno da loro abbiamo delle soddisfazioni. I professionisti dovrebbero imparare.
    Speriamo che quell’essere immondo a giugno non se li venda per realizzare le solite plusvalenze. Adesso godiamoceli.
    Un abbraccio a tutti i Fratelli Genoani.
    PREZIOSI VATTENEEEEEEEE!!!!!!!!!!!!!!

    • Finnrico says:

      Che rabbia per la finale persa!

      Però avete visto che gol Bianchi? Spettacolo! Mi auguro che di qui alla fine del campionato lui e altri come lui possano fare le prime apparizioni in prima squadra.

      (Non voglio peraltro buttare acqua sul fuoco, ma due anni fa Bianchi era già venduto al Torino per 5 milioni di euro, poi i granata ci hanno ripensato e non l’hanno riscattato).

  39. Giuse says:

    Hai ragione.
    In passato Repetto (del gruppo Elah-Dufour se non sbaglio con un fatturato di circa 300M) aveva cercato di acquistare il Genoa ma ormai è anziano ( ha circa 90anni)
    In questi anni si parlava di un interessamento di Malacalza ma con i problemi che ha con la CARIGE non credo proprio che avrà tempo per il Genoa.
    In passato tra le voci di interessamento al Genoa (vere o presunte ) c’era Mondini (padre) senza alcun riscontro concreto e forse uno dei figli di un Ferrero (quella della Nutella) anche qui senza seguito.
    Sono curioso di vedere come finirà il Palermo sembra che ci sia l’interessamento di una società legata al turismo con un fatturato di circa 50M ( è quello che ho letto sui giornali) che sembrano ben poca cosa tenuto conto per fare un torneo di serie A in Italia in centro classifica ha dei costi di gestione di circa 100M e se vuoi cercare di arrivare ad un posto Uefa i costi aumentano.

    P.S:
    Credo che Genova abbia ancora circa 640000 abitanti.

    • Giuse says:

      Mi scuso parlo sempre di soldi ma la realtà dello sport è sempre legata alla disponibilità monetaria di un società.
      Quando il Genoa vinceva gli scudetti era perché all’epoca era tra le squadre più ricche.
      Battevamo regolarmente la Juventus proprio perché ci permettevamo i giocatori migliori.
      La musica poi è cambiata dal 1920 con la scesa in campo degli Agnelli ( per la Juventes) e i vari industriali del calibro dei Pirelli, Campari…
      (Leggetevi l’interessante libro “La Stella Negata Al Grande Genoa”)

    • Giuse says:

      Mi scuso se parlo sempre di soldi, ma la realtà dello sport è sempre legata alla disponibilità monetaria di un società.
      Quando il Genoa vinceva gli scudetti era perché all’epoca era tra le squadre più ricche.
      Battevamo regolarmente la Juventus proprio perché ci permettevamo i giocatori migliori.
      La musica poi è cambiata dal 1920 con la scesa in campo degli Agnelli ( per la Juventus) e i vari industriali del calibro dei Pirelli, Campari…
      (Leggetevi l’interessante libro “La Stella Negata Al Grande Genoa”)

      • Carlo says:

        l’Atalanta ci mangia in testa senza essere piu’ capiente di noi in nessuna voce…..semplicemente ha un progetto sportivo PER SE e per i TIFOSI…qui invece il Genoa è un mezzo per allevare calciatori da vendere a terzi e BASTA…PER NOI non viene tenuto nulla…..nessun progetto

    • paolo says:

      La popolazione residente in Genova città al 1° gennaio 2018 era di 580.097 abitanti.
      Il dato è ufficiale, perché fornito dall’ISTAT ed è disponibile in rete.
      Ormai lo spopolamento di Genova è un fenomeno che va avanti da parecchi anni e non credo che la rotta s’invertirà, almeno a breve.
      Non sono convinto, però, che questo influisca più di tanto sul seguito di cui godono le squadre genovesi. Ormai i tifosi arrivano dalle province con i pullman organizzati o con mezzi propri e sono veramente tanti. Se poi a Marassi si disputano partite di cartello come l’ultima contro la Juve, si arriva al sold out.
      Lo so che i ricchi a Genova ci sono, e ce ne sono dei belli, ma, a quanto pare, o sono tutti pigne secche o non si interessano di calcio oppure tifano Genoa, ma non hanno intenzione di imbarcarsi in un’avventura che rischia di costar loro parecchi milioni.
      Gli altri, purtroppo, hanno la fortuna di avere alle spalle 2 famiglie che hanno messo e continuano a mettere nel club un sacco di soldi (da sempre si sa che Ferrero è una testa di legno) e ora cercano di liberarsi di quel fantoccio facendo entrare un fondo estero.
      Per noi, purtroppo, la situazione è completamente diversa. Non c’è alcuna famiglia ricca e potente ( e, soprattutto, tifosa dei colori rossoblù ) disposta a rilevare il Genoa. Se poi aggiungiamo che chi compra deve rilevare il club da una lenza come Preziosi, abbiamo tutte le risposte.
      Credo che ormai nel mondo degli affari lo conoscano tutti e, se possibile, se ne tengono alla larga.
      Ci vorrebbe l’intervento di qualcuno che ha le spalle così larghe da non risentire minimamente di eventuali sorprese negative una volta acquistato il club, tipo un fondo sovrano quale Blackrock o un potente fondo arabo.
      Ma quelli, se decidono di entrare nel mondo del calcio, cercano gli squadroni, non le squadre di seconda o terza fascia.
      Se l’accordo con la Cina sulla nuova Via della Seta dovesse portare ad un rilancio in grande stile del porto di Genova, allora potrebbe accadere qualcosa di positivo, dato che la città avrebbe un maggior appeal sotto il profilo commerciale ed imprenditoriale e anche il calcio potrebbe avvantaggiarsene.
      Ma questa è una prospettiva futura tutta da verificare e ci vorranno anni prima che si muova qualcosa.
      Quindi, come ho già scritto, teniamoci ob torto collo il joker e speriamo che non combini qualche altro casino che possa costare caro alla società e, quindi, a noi tifosi.
      Ne abbiamo dovute ingoiare troppe.
      Forza Vecchio Balordo.
      PREZIOSI VATTENEEEEEEEEEEE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

      • Giuse says:

        Concordo pienamente con alcune divergenze.
        Se sei tifoso hai salute, energie e sei legato ad un certo territorio puoi essere disposto a perdere soldi per la tua squadra di calcio. Se sei un fondo acquisti una squadra per ragioni economiche (la squadra diventa un semplice investimento finanziario che deve rendere) o politiche (importanza della città) o di altro genere.
        Genova nei prossimi anni avrà un calo importante di abitanti semplicemente perché la fascia di età tra i 10/20 anni sono la metà della fascia di età tra i 40/50anni.
        Per quanto riguardo la via della seta, i cinesi come tutti non regalano niente , sono solo affari e se Genova non sarà presto collegata adeguatamente con l’Europa. non investiranno nulla.
        Qualche settimana fa i Colsulich hanno presentato un documento dove si afferma che il porto di Genova fino alla banchina è competitivo in Europa rispetto Rotterdam perde competitività quando si parla di spedire la merce dalla banchina alla sua destinazione finale.
        Quindi sarà importante per Genova adeguare il porto alle esigenze dei nuove grandi navi moderne ma il problema principale è l’isolamento di Genova.
        Molte aziende sono scappate da Genova perché le aree industriali sono poche costose e in più sei in uno stato di perenne intasamento (la Boero che è leader mondiale dei colori navali è andata via da Genova perché non sapeva quando arrivavano le materie prime in magazzino e non riusciva a far partire la merce rapidamente)
        Basta fare l’esperienza di andare da Genova a Nizza via treno o andare da Genova via Torino e Frejus a Parigi per capire che viaggi su tratte ferroviarie superate e non più adeguate ai tempi.

  40. Carlo says:

    Giovanni , per un cambio di proprieta’ della Samp si sta muovendo la città e la stampa TUTTA soffia nelle vele di un fondo che nemmeno sappiamo se c’e’ e i contorni sono indefiniti…Semplicemente accade cio’ che chiedo da tempo per il Genoa. La citta’ si muove per far cambiare proprieta’…le componenti si saldano per mandar via Ferrero. Perche’ invece con preziosi son tutti “narcotizzati”? Chi sta pagando per far tacere la contestazione o comunque per non farla salir di tono?

  41. paolo says:

    Scusate, continuiamo a parlare di Preziosi, dei cugini, di chi potrebbe subentrare alla guida del club e ne diciamo di tutti i colori.
    Facciamo un attimo una pausa e rendiamo un doveroso omaggio ai ragazzi della Primavera che ieri pomeriggio sono usciti sconfitti con molto onore dalla finale della Viareggio Cup. Hanno veramente sfiorato la vittoria e solo un goal casuale al 90°, non voluto dall’attaccante e frutto di un grave errore di valutazione del portiere, ha impedito ai grifoncini di trionfare.
    Comunque sia si sono visti in campo dei giovani veramente molto interessanti e che, secondo me, vedremo presto in prima squadra. Speriamo solo che Preziosi non se li venda prima per fare le solite plusvalenze (pare che il Milan- ma guarda un po’! – stia seguendo con molto interesse Cleonise).
    Ragazzi, anche se avete perso – ma solo ai rigori – avete il plauso di tutto il Popolo Rossoblù. Siete stati veramente bravi e avete portato in alto il nome del Genoa. E per questo noi tifosi vi siamo e vi saremo sempre grati.
    La prossima finale andrà sicuramente meglio.
    Sempre e comunque FORZA VECCHIO BALORDO!!!!!

  42. bruno says:

    Buongiorno a tutti… Che vi devo dire… Paolo Fabrydt albi… Avete ragione… Lo so anch io… Però è così… Ma da sempre… Nn da ora. Come nn ricordare che il Genoa anche negli anni 60/70 ed oltre faceva una media di 20 o 25 mila spettatori a domenica…. E sempre in B con delle rare e brevi comparsate in serie A. Eppure loro con i loro 15/18 mila a domenica erano perennemente in serie A! Ma nonostante ciò a noi una persona di livello nn ci ha mai e poi mai rilevato. Ed io mi sono sempre chiesto il perchè! Se il Genoa fosse questa gallina dalle uova d oro che tutti crediamo, come mai come un Doufur… Un Malacalza un Contini un Messina nn si sono mai presentati? Perché la città importante ha sempre prediletto quelli là… Ci sarà pure un motivo magari a noi persone normali sconosciuto. Avevo saputo anch io della storia di Mantovani che avrebbe cercato prima di prendere il Genoa… Ma chissà se sono cose vere. Per finire, Carlo io sarò fissato ma la Samp nn la compra nessuno… La città o la stampa nn serve che si muovono… Loro sono ben saldi nelle mani dei Garrone, cambieranno solo la facciata. Da Ferrero a Vialli. Vada come vada loro cadranno sempre in piedi.

  43. luca 64 says:

    Niente da fare i nostri dirigenti, in particolare ultimamente il nostro ds sembra vogliano fare in modo che intorno al Nostro Genoa ci sia sempre un clima non sereno anche quando tale potrebbe essere. Il giorno dopo la vittoria sulla juve le dichiarazioni su Kouamè, su Romero lasciamo perdere, infine l’intervista nell’intervallo della finale del torneo di Viareggio dove ha dichiarato che si vincere sarebbe stato importante però è meglio tirare fuori qualche talento (che per noi è importantissimo sia chiaro) perché comunque sia ,una coppa così finisce nel dimenticatoio su qualche “bacheca impolverata”. Quando sento certe cose veramente non so cosa pensare. Complimenti ai Ragazzi arrivati in fondo avendo dato tutto quello che potevano. Forza Genoa Sempre!!!!!

    • paolo says:

      Come incoraggiare un ambiente.
      Non c’è che dire. Abbiamo dei dirigenti che sono veri e propri geni della comunicazione.
      I nostri ragazzi avrebbero meritato quella coppa che, comunque la si pensi, è considerata il più importante trofeo del calcio giovanile a livello internazionale.
      Cari grifoncini, non prendetevela ed andate avanti a testa alta. Avete dimostrato di essere in gamba ed il futuro è vostro. Per noi tifosi spero che sia ancora con la maglia rossoblù. Ma con quel mercante e la sua corte dei miracoli non c’è mai da stare tranquilli.
      FORZA SEMPRE E COMUNQUE VECCHIO BALORDO!
      ABBASSO PREZIOSI E I SUOI SGHERRI!

Lascia un commento

LA COLPA NON E’ DEI TIFOSI, ANZI SERVONO COME IL PANE

Lo stadio vuoto fa male, il Genoa che è poca roba senza la sua gente è anche peggio. La squadra

TROPPI ERRORI SENZA MEA CULPA E LA PAURA DELLA SQUADRA

Un altro derby perso. Un altro anno in apnea a caccia di punticini salvezza. Perche’ il Genoa è arrivato a

ORA IL DERBY SENZA PAURA

Il pareggio col Napoli ha mostrato un altro Genoa, ha fatto vedere una squadra. Finalmente grinta, finalmente un gruppo unito.

PATATRAC

La sconfitta con l’Inter ma soprattutto la vittoria dell’Empoli sul Napoli hanno cambiato le prospettive di salvezza. Ora il Genoa

Search

Archivio