BALLARDINI VIA E’ UN AZZARDO

9 Ott 2018 by Giovanni Porcella, 61 Commenti »

Il Genoa ha esonerato Davide Ballardini, al suo posto Ivan Juric. Il presidente Preziosi dunque non ha dato altro spazio al tecnico romagnolo, nessuna prova d’appello. Il terremoto era nell’aria malgrado i 12 punti conquistato in 7 partite che non sono pochi e bisognerebbe ragionare gia’ su questo aspetto, che non è un particolare. Subito dopo il Parma c’erano stati segnali chiarissimi del nervosismo del presidente. Un lungo faccia a faccia negli spogliatoi a cui erano seguite indiscrezioni che non lasciavano interpretazioni. La sosta ha fatto il resto. Ballardini via. Ma cosa è successo tra i due? Gia’ la conferma del Balla era stata sofferta, poi era arrivato il prolungamento di un solo anno del contratto.
E’ durata poco la prima avventura da luglio, cioè dal ritiro estivo, di questo allenatore che aveva salvato per 2 volte il Grifone. Ballardini aveva rilevato proprio Juric che da mercoledì fara’ il contrario. Ora il Genoa è nella parte sinistra della classifica e per questo il suo esonero pare un grande azzardo, malgrado indubbie problematiche difensive palesate fin qui con 13 gol subiti. Tanti tifosi si chiedono perchè il ritorno di Juric? Perchè era ancora a libro paga? Insomma, una mossa che non convince, poi il campo dirà, ma il calcio si misura con i risultati e forse questo non era il problema tra i due, anche se va detto che il calendario iniziale non era difficilissimo. Juric avrà invece subito un ciclo durissimo con Juventus, Udinese (unica in casa), Milan Inter e Napoli. Non c’è altro da aggiungere. La scossa c’è, vedremo gli effetti.

61 Commenti

  1. PREVIATI STEFANO says:

    Questo e’ fuori come un poggiolo ….. vuole ancora la tifoseria contro ? Praticamente vuol dire : ” Avete visto, ho tenuto il mister solo perche’ voi mi pressavate e questi sono i bei risultati …. ” ; per prendere poi Juric che aveva preso a calci pochi mesi fa ….. e quanti punti pensa che faccia ora con il ciclo di partite in arrivo ? Mamma mia ….. e poi magari avra’ la faccia di riprenderlo se le cose andranno ( probabilmente ) male …..

  2. alberto says:

    Solo una cosa. Grazie sig. Preziosi per renderci sempre i GIULLARI calcistici di questa città. GRAZIE !!

  3. Asa says:

    La vergogna non è aver cacciato Ballardini che non ci capuva più nulla. La vera vergogna è riprendere quello che ci ha rovinato per due anni ed è addirittura stato esonerato per ben due volte. Capisco che ci sono 3 squadre destinate alla B due anzi. Ma con Juric ce la rischiamo davvero tanto.

  4. Asa says:

    Qui la scossa la prendiamo noi poveri tifosi. Io personalmente mi sono un poco rotto di farmi sempre prendere in giro.

  5. stefano says:

    e c’è ancora chi ringrazia preziosi per gli anni di A…. meglio ripartire dai dilettanti con dignità che essere presi in giro a questo modo, deve esonerarsi da solo!! 71!!

  6. paolo says:

    Altro che scossa. Questa è la sedia elettrica per il Genoa.
    Ragazzi, questo è completamente pazzo, da camicia di forza.
    Ma come si fa a richiamare Juric dopo il disastro che ha combinato lo scorso anno.
    Ha la memoria corta o il principio dell’Alzheimer?
    Io fossi un abbonato mi rifiuterei di andare allo stadio e chiederei la restituzione dei soldi.
    Ci riflettano i 18.000 che hanno sottoscritto l’abbonamento.
    Ora prepariamoci a vedere una serie di sconfitte a ripetizione, anche dopo il ciclo di ferro, da far paura. Finiremo in fondo alla classifica e stavolta non ne usciremo più.
    Questo per la testardaggine di uno che si comporta da padre padrone, infischiandosene dei tifosi, i veri padroni della squadra, perché senza di loro non si va da nessuna parte.
    Forza Vecchio Balordo.
    PREZIOSI VATTENEEEEE!!!!

  7. Remo says:

    Non è possibile, giuro che non riesco a crederci. Quasi son contento di non aver potuto rinnovare l’abbonamento.

  8. elio says:

    Non è un grandissimo problema aver esonerato Ballardini, che pure non stava facendo male, perchè se sono volate parole tra loro, il capotreno ha il diritto di far scendere il passeggero non più gradito.
    Ciò che mi lascia invece letteralmente basito è il richiamo di Juric.
    Ma come, non era (parole di Preziosi) ancora troppo inesperto per la serie A?
    Ha fatto pratica da allenatore di Serie A nel frattempo?
    Non mi risulta e quindi il suo richiamo in panchina è una fenomenale cazzata
    ,

  9. robertogrifo says:

    L’esonero era nell’ aria, specialmente dopo la sconfitta con il Parma, sconfitta inattesa sopratutto per come maturata.
    Certo ad esonerare un allenatore che ha fatto dodici punti in sette gare ci vuole del coraggio come coraggioso è Juric a tornare, specialmente con le partite che lo aspettano alla ripresa del campionato.
    Comunque sempre forza Genoa

  10. bruno says:

    Buonasera a tutti, sono allibito, schioccato, senza parole. Io che sono sempre portato a cercare di capire la società, il presidente Preziosi, questa volta purtroppo non so proprio cosa dire. Cerco sempre di giustificare la dirigenza, non tanto perchè sono un Preziosiano con le fette di prosciutto sugli occhi, bensì perchè ritengo sia il male minore che ci possa accadere. Purtroppo il Genoa, e lo dico con convinzione, è nato sotto una cattiva stella. E’ sempre stato e sempre sarà così. A noi nella storia è sempre andato tutto storto. Abbiamo sempre avuto dirigenti poco seri e che non hanno mai pensato al bene di squadra e società, ma ai loro interessi. In più c’è da dire che a quelli dall’altra parte invece è sempre girato tutto bene ed hanno sempre avuto dirigenti più seri dei nostri. E questa è una cosa che io particolarmente ho sempre sofferto. Leggo che meglio di questa dirigenza sarebbe più giusto ricominciare dai dilettanti… a questo mi dissocio totalmente. Se qualcuno vuole vedere dilettanti ne trova quanti ne vuole. Io personalmente finchè si potrà il Genoa lo voglio in serie A. A qualunque costo, e con chiunque ce lo riesca a tenere. Il giorno dovesse arrivare una persona seria vera e che possa fare veramente il bene di questi colori, sorò il primo ad andare ad invitare questa dirigenza a, scusate il termine, levarsi dalle palle.

    • Alex says:

      Non che l’attuale dirigenza sia seria se è per questo…ricordiamoci che ci ha mandato in C per illecito sportivo…e noi che facciamno ancora gli schizzinosi sperando in un nuovo “aquirente serio”. Mi sembra poco coerente.

      • bruno says:

        Infatti…….è quello che ho detto…..ma visto come si è sempre mossa la città per il Genoa, l’alternativa quale sarebbe!?

        • Finnrico says:

          Per favore, lasciamo stare la vecchia storia di Genoa-Venezia, sulla quale si potrebbe scrivere un libro.

          Lì chi è uscito peggio è stata la cosiddetta “Giustizia sportiva”, con i suoi pizzini, la sentenza scritta già prima del dibattimento, un’inchiesta condotta a senso unico, la condanna assolutamente sproporzionata (insieme la perdita della promozione, la retrocessione a tavolino e la penalizzazione per la stagione seguente, fatto mai visto né prima né poi).

          Senza contare che il Venezia, fallito, non ebbe alcuna sanzione e i giudici rinunciarono ad approfondire la situazione del Torino (socio del quale era l’ex presidente del Venezia Gallo), il quale l’anno dopo se ne tornò tranquillamente in serie A, tesserando perfino, spudoratamente, lo svincolato Martin Lejsal (il portiere che avrebbe simulato l’infortunio in Genoa-Venezia)!

          Non è un caso che la Cassazione nel 2012 abbia assolto Matteo Preziosi, Capozucca e Dal Cin.

          Quella vicenda mi ha rovinato il viaggio di nozze. Non parliamone più, per favore!

  11. Marco Spsgnol says:

    Se il signor Preziosi ha deciso di liberarci della sua presenza lo faccia, ma smetta di prendere in giro i tifosi ed i simpatizzanti di questa squadra. Complimenti per la scelta via un allenatore che la scorsa stagione ti ha salvato che a oggi anche se con delle scoppole non da poco comunque sempre 12 punti in un modo o nell’altro li ha raggrannellati e lo

  12. Marco Spsgnol says:

    Se il signor Preziosi ha deciso di liberarci della sua presenza lo faccia, ma smetta di prendere in giro i tifosi ed i simpatizzanti di questa squadra. Complimenti per la scelta via un allenatore che la scorsa stagione ti ha salvato che a oggi anche se con delle scoppole non da poco comunque sempre 12 punti in un modo o nell’altro li ha raggrannellati e lo sostituisci con uno che in un anno solare ha vinto solo 3 partite….non o parole

  13. giovanni says:

    Probabile spera nel rilancio di LAPPADULLA cosi’ a gennaio si vende Piathek poi alla sperandio un punto in piu’ dell’Empoli lo fa’ comunque vada io genoano da 53 anni sono arrivato a sperare nella retrocessione magari vende.E’ un IMPIASTRO.

  14. francesco says:

    buona sera Giovanni, il presidente ha sempre ribadito che quello che fa, lo fa per il bene del Genoa. Gli domando che beneficio il Genoa possa avere dal ritorno di Juric, che personalmente definisco un incapace, e lo ha anche già dimostrato.
    Questa persona ci sta prendendo in giro da tempo, ci sta rendendo lo zimbello del pianeta calcio e personalmente da genoano, reputo questo avvicendamento l’ennesimo gesto di sfida verso una tifoseria che onestamente non lo merita.
    Poi i soliti luoghi comuni, 12 anni in A, bla bla bla, bla bla bla.
    Se non ne ha più voglia, vada!

  15. bruno m says:

    Non sono mai stato contro Preziosi ma stavolta ha passato i limiti.
    Nessun rispetto per la tifoseria, nessun rispetto per chi ci ha salvato
    3 volte e soprattutto nessuna spiegazione. Con tutto il bene che voglio a Juric non lo ritengo all’altezza al momento di allenare una squadra di Serie A. Che nuove esperienze ha fatto dopo l’ultimo esonero? Nessuna. Come si fa ad avere fiducia?

  16. Gianluca Bocchi says:

    Già il calcio moderno lascia a desiderare…rimane dunque un miraggio per la mia squadra del cuore avere un allenatore che duri nel tempo.

    • Massimiliano says:

      Buongiorno, secondo me il primo errore è stato riconfermare Ballardini visto che Preziosi non ne è mai stato convinto, l’esonero purtroppo ci sta anche se mi dispiace umanamente, il problema grosso potrebbe essere il sostituto….comunque “nella vita le cose le fai tu o le fai fare agli altri” il presidente è lui e le fa lui. Comunque un grazie al Balla e un in bocca al lupo a Juric nella speranza che Preziosi abbia avuto un’intuizione come quella di Piatek. Forza Genoa sempre e comunque

      • Giovanni Porcella says:

        Sono d’accordo è un rapporto nato malissimo. Ma pensavo che non fosse Juric a sostituirlo

        • Massimiliano says:

          Anch’io non avrei mai pensato a Juric e la cosa mi spaventa non poco. Speravo la scelta cadesse su Prandelli anche se penso sia sopravvalutato, avrebbe dato piu garanzie. La realta dei fatti è che la società deve fare cassa e Juric è già a libro paga e penso che sia anche abbastanza indirizzabile da Preziosi…..penso sia la persona giusta al momento sbagliato.

      • Alex says:

        Quindi a parte il dispiacere per l’esonero di Ballardini, per te il resto va bene? Nulla da dire verso la società?

  17. fedele says:

    la cosa più urgente che Preziosi dovrebbe fare se volesse veramente bene al Genoa sarebbe quella di dotare la squadra di un centro sportivo serio, degno di una squadra di serie A e degno del Genoa. In troppi dimenticano che il football è uno sport aerobico e non è possibile pensare di allenare efficacemente 25 giocatori su un unico campo (il campetto sotto il muraglione non lo voglio neanche considerare) schiacciato tra gli impianti petroliferi e l’autostrada. Altro che cambiare sempre allenatore…. questo è il problema più urgente. Che fine ha fatto il progetto di Cogoleto??

    • PREVIATI STEFANO says:

      Progetto di Cogoleto …… ma con che soldi se ‘sto signore si e’ fatto cacciare le giovanili dalla Sciorba perche’ non pagava l’ affitto ? Lo sapete o fate finta di non saperlo ? Che figura, una delle mille mila cui ha abituato tutti …. ed ora questa sciocchezza del cambio allenatore, senza alcuna vera motivazione se non quella che a lui Ballardini in fondo sta sulle …….. ci siamo capiti.

      • Alex says:

        Ma infatti, la gente deve capire che nel 2018 le società vanno valutate anche per “il dietro alla quinte” e non solo per i tabellini della partita. Con la scusa del tenerci in serieA siamo stati costretti ad accettare tutto, ma intanto nessuno ha investito in infrastrutture, in marketing, in qualcosa che facesse crescere comunque la società. Queste cose sono fondamentali nel calcio moderno, se la gente afferrasse questo concetto forse comincerebbe a capire che la società Genoa è praticamente senza futuro. Ma anche i media dovrebbero cambiare marcia, invece si parla solo di moviole e si sorride quando si parla di plusvalenze.

  18. Daniele says:

    Sono rimasto sconcertato e infuriato da una scelta del genere dopo 7 gare con 12 punti messi in saccoccia!!! è vero forse abbiamo subito troppi gol ed è anche vero che non c è mai stato un bel gioco con Ballardini però sta volta il signor Preziosi ha superato se stesso!!! chi mai avrebbe licenziato un allenatore dopo 7 gare con 12 punti? di certo non squadre come il Genoa con una rosa mediocre!!!! perché in campo siamo mediocri ragazzi!!!! Rimango molto perplesso e sinceramente questa volta pur a discapito del mio Genoa vorrei che arrivassimo alla fine del girone di ritorno con neanche 20 punti per rinfacciare tutto ciò al presidente che l ho sempre elogiato perché ci ha fatto rimanere in serie A per molti anni!!! però ora basta!!!! sta invecchiando!!! l esperienza non gli manca sicuramente ma sta perdendo smalto da non capire che questo Genoa non è da Europa ma è da metà classifica e Ballardini ti ci portava tranquillamente!!! JURIC? dice che è un grande allenatore più preparato ma quanti anni ha allenato in serie A?? e com è andata a finire? Preziosi lo sa benissimo credo!!! scusate lo sfogo!!!

  19. massimo says:

    preziosi vorrebbe allenatori che valorizzassero i giocatori per incassare il piu’ possibile e allenatori che li possa comandare a bacchetta…gasperini voleva vincere qualcosa ma con preziosi che ogni sei mesi rivoluziona la squadra e’ impossibile.

  20. Matteo says:

    Offendere Preziosi sarebbe fin troppo facile e credo che ormai non meriti nemmeno così tanta considerazione,tutto il mondo calcistico ha sotto gli occhi il suo continuo depauperamento di rose competitive,in nome delle plusvalenze.Nessuno gli ha ordinato di fare il presidente del Genoa. Lo è,allora che lo faccia con un minimo di dignità umana e sportiva,cose che ha perso e che sta facendo perdere( quella sportiva) anche a noi tifosi. Aveva bisogno di un capro espiatorio per i suoi scempi di mercato? Ecco servito Ballardini su di un piatto d’argento.Ballardini non sarà certo Mourinho,ma ci ha portato a due salvezze con dignità e con onestà,non è un aziendalista però ( come non lo era Gasperini) e questo al giocattolaio non piace.Lui ha bisogno di yes men che non fanno una piega se gli tolgono il portiere più forte d’Italia( e fin qui si può anche capire) e il sostituto con un bel avvenire,per due incognite che finora hanno fatto figure a dir poco imbarazzanti.Al giocattolaio non interessa se il portiere è quella persona carismatica che da sicurezza alla difesa innanzitutto.Non interessa se vendendo l’unico difensore e ala forte ( Izzo-Laxalt) ,non puoi rimpiazzarli con 5 illustri sconosciuti scarti di altre squadre o sempre in infermeria,pretendendo che l’allenatore trovi la quadra.Poi hai la botta di culo di trovarti un Piatek in organico che sta tirando avanti la baracca praticamente da solo e che se siamo fortunati,a Giugno lo saluteremo e te ti sari intascato tanto bel grano per rimpiazzarlo con un Lapadula qualsiasi.Caro giocattolaio,noi siamo il Genoa non il Castel di Sangro,se non ce la fai,molla.Molla perchè una squadra con un minimo di attributi la si costruisce prima di tutto con le motivazioni e con il senso di appartenenza,non con un porto di mare pieno di bancarelle per turisti.Ma a te,è chiaro ormai da parecchi anni che di tutto questo non frega nulla.Quindi ti auguro di sparire velocemente.

  21. alberto says:

    Ripeto, chi dice che Ballardini è il miglior allenatore dell’era Preziosi non ha il mio appoggio, il Balla fa giocare da schifo. Preferisco le dirette di freccette su DAZN alle partite del Genoa. Pensavo rimanesse per prendersi le batoste nelle prossime partite e poi via. Se Piatek avesse smesso di fare miracoli sarebbe stata notte fonda anche prima.
    Ma nel regolamento del gioco del calcio non c’è la possibilità di interdire un presidente per evidenti motivi?

  22. albion says:

    il teatro dell’assurdo di Ionesco è, in confronto a questa vicenda, come un cartone animato di Walt Disney. Mi auguro che il presidente abbia ragionato per bene riguardo questo cambio di conduzione. Solo un piccolo appunto alla tifoseria però va fatto. Mi ricordo che tutti quanti quasi all’unanimità si voleva la riconferma di Ballardini, quale salvatore della patria e della categoria alla fine dello scorso campionato. Il presidente secondo me non era dello stesso avviso ma confermò l’allenatore un po’ obtorto collo…la realtà ha dimostrato che in fondo alcuni limiti l’ex mister li ha messi in evidenza e probabilmente anche nelle ultime partire dello scorso torneo. La mia perplessità riguarda chi è stato scelto al suo posto, ma si sa il calcio è talmente strano che magari improvvisamente abbiamo il Guardiola dei poveri in casa (dubito). chi vivrà vedrà.

  23. Andrea says:

    Tutto senza logica e senza cervello, come sempre questa società è in mano ad un avventuriero, lo si vede da sempre che è una società senza capo ne coda, è una società senza manager, senza proprietà che vive galleggiando nessuna strategia nessuna pianificazione.

    Sono anni che è così e sono anni che lo dico e lo diciamo tutti. Solo uno scellerato mentale può fare una cosa simile senza rispetto senza alcun costrutto. Io se fossi un abbonato non andrei più alla partita perchè in giro non mi ci faccio prendere, il problema è che se lasciamo sola la squadra andiamo a fondo.

    E questo non si fa per amore dei nostri colori, ecco perchè questo signore se ne approfitta prendendo in giro il nostro amore.

    Saluti a tutti i genoani

  24. paolo says:

    Personalmente ho sempre sostenuto il Balla ed il suo esonero mi ha dato veramente fastidio, anzitutto per come è avvenuto, ma poi, soprattutto, per le motivazioni a sostegno che ho letto stamattina in un’intervista rilasciata dal Joker al Corriere della Sera.
    Ha detto che Ballardini è un incapace, che non sa mettere le squadre in campo e che non ha mai allenato fin dall’inizio una squadra, tranne una volta la Sambenedettese; per il resto ha solo collezionato esoneri e con lui non si poteva fare il salto di qualità.
    E poi ci ha messo il carico da 11: Juric è un allenatore propositivo e penso che sia l’allenatore giusto per il Genoa.
    Pare anche che abbia già deciso con Juric il modulo da adottare a partire dalla partita con la Juve: il 3-5-2. Lo scopo sarebbe quello di garantire maggiore copertura alla difesa e supportare meglio Sandro. E poi metterà nuovamente sotto contratto il genero quale vice Sandro o mezzala a supporto.
    Adesso abbiamo anche il presidente – direttore tecnico.
    Ragazzi, questo è completamente pazzo.
    Come ho sempre scritto, ha venduto gli ultimi gioielli rimasti facendo plusvalenze inferiori a quelle che avrebbe potuto ottenere ( specialmente Perin ), per rimpiazzarli con gli scarti di altre squadre, salvo qualche eccezione, vedi Kuamé e Piatek.
    Ha messo in mano a Ballardini una squadra mediocre, decisamente inferiore a quella che avevamo lo scorso anno, e l’allenatore ha fatto fin troppo col materiale scarso che aveva a disposizione.
    Qualche errore ci sta sempre; si può rimproverare al Balla di aver sbagliato l’impostazione della squadra in alcune partite, ma non si venga a dire che è un incapace e che non sa mettere le squadre in campo. Perché, Juric lo sa fare? Abbiamo visto negli ultimi 2 anni cos’ha saputo fare. Se non c’era il Balla a toglierci le castagne dal fuoco, a quest’ora saremmo tutti su Sky a “goderci” la serie B ( così non avremmo il problema di Dazn ).
    E’ un ingrato, una persona inqualificabile ( e non vado oltre per non beccarmi una querela ). Aveva in mano un signor allenatore, capace di far giocare bene qualsiasi squadra e l’ha fatto scappare via. Poteva veramente portare il Genoa ad altissimi livelli, ma ha sbagliato tutto, pensando solo a vendere i pezzi pregiati per incassare quattrini e facendo le fortune degli altri ( specialmente l’Inter e il Milan del suo grande amico Galliani ). Non s’è mai curato della tifoseria né gli è mai fregato qualcosa dei tifosi, del Genoa e di Genova.
    E’ solo uno speculatore che pensa esclusivamente a fare soldi il più velocemente possibile e se la squadra finisce nei bassifondi della classifica, chi se ne frega.
    La serie A gli interessa solo per i diritti TV. E’ solo per questo che fino ad oggi ha tenuto il Genoa in A.
    Come ho avuto modo di scrivere diverse volte, il Genoa ed i Genoani non si meritano tutto questo.
    Che venda, se ne vada via e non metta più piede in Liguria.
    Siamo stufi di lui e delle sue alzate d’ingegno.
    E che si faccia finalmente avanti qualche Genoano facoltoso per rilevare la squadra e portarla al livello che le compete. La smettano di fare le pigne secche.
    Non possiamo continuare a vederci sempre davanti gli odiati cugini, nonostante abbiano un presidente giullare, ma supportato da una dirigenza degna di questo nome, non come quella che abbiamo noi attualmente, totalmente asservita.
    Speriamo bene, anche se, a differenza di altri, non sono per niente fiducioso in questo cambio, che, ripeto, è stato assolutamente sciagurato.
    Forza Vecchio Balordo.
    PREZIOSI VATTENEEEEE!!!

  25. salve
    l’unico “pregio” di Preziosi è che, quando pensi di aver toccato il fondo, lui riesce a stupirti (negativamente) facendo di peggio.
    Da egocentrico, non sopporta chi possa rubargli la vetrina, Gasperini per un verso, Ballardini per un altro e quindi ingaggia mediocri al suo completo servizio.
    Sicuramente (spero fortemente di sbagliarmi) a gennaio avremo ancora 12 punti, saremo nelle ultime tre e, con un altissimo sprezzo del ridicolo, li “migliore del dopoguerra”, richiamerà Ballardini (ancora sotto contratto) per la salvezza; spero che il Balla rescinda e lo mandi a spigolare …
    un saluto
    Piero e famiglia

    • PREVIATI STEFANO says:

      Beh, dovesse succedere Ballardini dimostrerebbe di non avere le p..le per dire no e mandarlo davvero a spigolare dopo che ber ben 2 volte e’ stato sbattuto fuori e stavolta con l’ ‘aggiunta dei essere definito “incapace” di dare un gioco alla squadra che ha in mano … avete letto del messaggio whatsup con cui Criscito ha dato una spiegazione all’ esonero ? Andatevelo a leggere e avrete conferma di quel che si pensa di colui che sta a capo della Societa’ ……

    • alberto says:

      L’unico modo in cui potrei essere deluso da Ballardini, sarebbe che accettasse di ritornare in caso di richiamata. Ma non credo che avverrà, perché secondo me questa volta sono volate parole più grosse di quelle che sappiamo.

  26. Alex says:

    Ora contestazione ad oltranza. E che la stampa ci dia una mano. E che qualcuno faccia una telefonata a Gallazzi.

  27. Fabrydt says:

    Buongiorno a tutti
    Siamo al paradosso…. A demenza senile colpisce anche i ricchi.
    ORA CONTESTAZIONE DURA E PURA
    FORZA VECCHIO BALORDO

  28. Asa says:

    Sempre più felice di nin aver rinnivato l’abbonamento. E non lo farò sino a che c’è preziosi. Questo è vero amore per il genoa. Rinunciare a sostenerlo e vederlo dal vivo in attesa che vada via questo individuo.
    Lo stadio dovrebbe restare vuoto

  29. Enzo says:

    Io mi aggiungo a quelli che non capiscono il perché della richiamata di Juric.
    Invece capisco l’esonero di Ballardini, anche se gli avrei dato ancora un po’ di tempo, un paio di settimane fa avevo scritto che nonostante i punti avevo visto una squadra senza idee di gioco e una fase difensiva imbarazzante.

  30. luca de rossi says:

    Ciao Giovanni,
    scusa se mi permetto ma esiste un giornalista che può porre una domanda a Preziosi o Zarbano o Perinetti (se esiste veramente????) o Donatelli (in scala gerarchica….!!!!)????????
    Il proprietario nel solito monologo all’Istituto Luce ha detto testuale “Ho investito 51 milioni di euro in questa squadra pretendo di veder giocare a pallone…..”
    La domanda sarebbe questa: Ci spiega qualcuno d questi signori per chi hanno speso questi 51 milioni?????
    PS Piatek 4,5, Kouame 2,5, Romulo 2, Sandro 2 e il resto…… ne mancano 40………

  31. Finnrico says:

    Ho sentito su Telenord le spiegazioni del presidente. Non è che gli si possa dare torto su tutto. Però è evidente che le ragioni dell’esonero di Ballardini sono legate a un rapporto personale difficile, è inutile girarci intorno. Amen.

    L’unica cosa che sinceramente non ho capito è quando ha detto che Juric ha vinto un campionato con la Cremonese. Ma quando? Forse a Football manager.
    Io mi ricordo che ha salvato per un pelo il Mantova in C e poi ha vinto il campionato di B col Crotone.

  32. bruno says:

    Buongiorno a tutti….questo non è assolutamente schierarsi dalla parte di qualcuno, ci mancherebbe. Ciò che fa Preziosi lo vediamo tutti ogni giornoi. Però questa è la cronaca da un pò di anni fa ad oggi. Berrino presidente vende a Fossati, Fossati vende a Spinelli, Spinelli a Scerni/ Massimo Mauro… Scerni vende a Dalla Costa. Risultato finale, libri del Genoa in tribunale a Trieste per il fallimento e la cancellazione della squadra e della società. All’epoca da Genova non si è mosso un cane per salvarci, se ne sono fregati tutti della più antica società d’italia, hanno messo tutti la testa sotto la sabbia. Eppure la società la si poteva prendere per un pezzo di pane. Poi è arrivato Preziosi e ciò che ha fatto e sta facendo è sotto gli occhi di tutti. Sia in positivo, poco, sia in negativo tanto. Però io chiedo, ma c’è ancora qualcuno che è illuso che il Genoa interessi a qualcuno!? C’è ancora chi ha l’illusione che arrivi a Genova il magnate della stella!? La risposta la do io. NO, il Genoa non interessa a nessuno, la possibilità di prenderlo, anche per 4 soldi c’è stata più volte in questi anni ma nessuno si è fatto avanti. Io sono daccordo sul fatto di essre incazzati ed insoddisfatti, ma chi può venire al suo posto!? chi lo può sostituire… chi può per una volta nella storia di questa squadra può intervenire e fare il suo bene!? la mia paura è che la risposta sia sempre la stessa….NESSUNO….

    • Asa says:

      Sino a che non mettiamo preziosi in condizione di dover per forza vendere non lo sapremo mai. Ci sono squadre con presidenti più modesti che fanno meglio molto meglio perche usano buon senso logica e hanno davvero un progetto. Pensare di tenere preziosi xchè non si sa chi possa vebire è assurdo e codardo a mio avviso. Sino a che il genoa non sarà veramente in vendita non ci saranno certamente comoratori.

      • Alex says:

        Il punto è che se nelle trasmissioni sportive si parla più di VAR che di cessione societaria, non si otterrà mai nulla. Per mettere all’angolo Preziosi occorre parlare costantemente di passaggio di consegne e mettere in secondo o terzo piano il risultato della partita, altrimenti si fa solo il suo gioco. La Fondazione potrebbe fare molte cose ed in modo elegante, ha un ruolo di prestigio, potrebbe chiedere a gran voce il rispetto della storia del Genoa, ma sorprendentemente non lo fa e non lo faceva neppure quando aveva il 25% delle azioni. Incredibile. Strategie ce ne sono molte, ma bisogna avre il coraggio e la freddezza di intrprenderle. La potenza dei media oggi fa miracoli, ma se si vive il tifo come negli anni 70 non si va da nessuna parte.

    • Alex says:

      Bruno non è assolutamente vero che nessuno vuole il Genoa, devo ricordarti Gallazzi? Vorrei anche farti notare che il Napoli anni fa è fallito e che da anni va in Champions. Qualcosa di simile è accaduto con Fiorentina e Torino. Pensi che ai tifosi napoletani freghi veramente del fallimento? Ci attacchiamo a paure che tutto fanno tranne che il bene del Genoa.

  33. neri massimo says:

    Quando ho letto la notizia della cacciata del Balla non volevo crederci e per un attimo ho pensato ad una bufala. Sono entrato nel Blog e ancora nessuno aveva scritto, nemmeno Giovanni…forse incredulo anche lui….
    ora, dopo avervi letto tutti, l’unico pensiero che mi rimbalza nella mente è: SOLO al GENOA CAPITANO QUESTE COSE !!!!

  34. paolo says:

    Ho letto il WhatsApp di Criscito. Se è vero quello che c’è scritto, capisco benissimo il perché dell’esonero. Se Ballardini ha realmente detto a Preziosi di dirgli lui come deve mettere la squadra in campo, s’è tagliato i gabbasisi da solo.
    Sai con chi hai a che fare; sai benissimo che non ti può vedere e che ti ha riconfermato solo a seguito della spinta veemente venuta dai tifosi; sai che non aspetta altro che tu gli dia il più piccolo appiglio per cacciarti via e tu gli vai a dire una cosa del genere?
    Se è così posso spiegarmelo in un modo soltanto: Ballardini non ne poteva più delle pressioni all’interno della società e ha deciso di farsi mandare via provocando apertamente il padre padrone della società.
    Quello che nessuno riesce a spiegarsi, se non esclusivamente per motivi economici, è la richiamata di Juric. Si sa benissimo che non è un allenatore da serie A e può ripetere fino alla nausea di aver imparato dagli errori del passato, tanto nessuno di noi gli crede.
    Per di più si ritrova con una squadra mediocre – tranne poche eccezioni – per cui noi tifosi non ci facciamo illusioni.
    Alla fine del ciclo di ferro che ci attende saremo in fondo alla classifica e con lo spogliatoio col morale a terra.
    Ma come può pensare il giocattolaio, conoscendo Juric, che possa mettere in campo la squadra curando specialmente la fase difensiva? Crede che avergli fatto il pistolotto per 3 ore sull’urgenza di trovare un assetto equilibrato sia sufficiente?
    Quello continuerà come prima. Applicherà i soli schemi che conosce e se si metterà male comincerà ad andare in confusione buttando nella mischia attaccanti o difensori a seconda di come volge la partita, gettando la squadra nello scompiglio tattico più totale.
    E allora, quando si renderà conto dell’ennesima cazzata, cosa farà il Joker?
    Spero tanto che Ballardini rescinda il contratto, così non potrà più richiamarlo e si troverà nella cacca fino agli occhi, perché non ci sarà nessun allenatore con un minimo di dignità e di sale in zucca che vorrà cacciarsi in un ginepraio del genere.
    Noto con piacere che non sono l’unico ad invocare lo sciopero del tifo. Fargli trovare gli spalti vuoti è l’unica cosa che lo colpirebbe dritto al cuore. Ve l’immaginate Marassi senza neanche un tifoso e senza alcuno striscione, con i soli tifosi avversari e Preziosi e i suoi sgherri soli in tribuna vip? Questo è l’unico linguaggio che capisce.
    Dice di aver speso 51 milioni quest’anno. Peccato che 11 siano stati spesi per il riscatto di quella pippa di Lapadula ( ultima fregatura rifilataci dal suo grande amico Galliani ) arrivato l’anno scorso. Quindi per i nuovi arrivi ne ha spesi 40 ( se è vero quello che ha detto ). Peccato che non ha detto che ha anche introitato 43 milioni solo dalle cessioni di Perin, Izzo e Laxalt ( 15 + 10 + 18 ) e pure a rate e con bonus.
    Infine, riguardo al fatto che non c’è nessuno di serio e facoltoso che s’è fatto avanti per rilevare il Genoa, bisogna vedere cosa veramente ha chiesto ai suoi interlocutori e di fronte a quale montagna di debiti si sono trovati questi ultimi.
    Che a Genova ci siano persone di fede rossoblù ricchissime, ma altrettanto pigne secche, è risaputo, ma chiediamoci anche se un imprenditore serio sarebbe realmente disposto a diventare presidente non solo del Genoa, ma di qualsiasi squadra di serie A, viste le cifre iperboliche che circolano in questo mondo a se stante.
    Qualcuno s’è presentato a rilevare la Fiorentina dai Della Valle? Nessuno. Eppure la Fiorentina finanziariamente è messa meglio del Genoa.
    Quindi, a meno di un miracolo, dovremo tenerci Preziosi con tutti i suoi capricci e le cazzate incorporate. Forse, se andremo di nuovo in B – e non me lo auguro di certo – vedendo che per lui non è più conveniente deciderà di disfarsene e magari, visto che dovrà calare le pretese, si farà avanti qualcuno che abbia veramente a cuore le sorti di questa povera squadra.
    Io spero sempre che finalmente si stufi del clima che lui stesso ha creato e di fronte alle contestazioni, che stavolta saranno ancora più feroci, si decida a vendere e a togliersi dai piedi non solo dal Genoa e da Genova, ma dalla Liguria intera.
    Però so bene che la realtà è diversa e che dovremo sciropparcelo chissà ancora per quanto tempo.
    Armiamoci di ulteriore santa pazienza, se ne è ancora rimasta, ma che la contestazione sia ferocissima, soprattutto disertando lo stadio.
    Solo se lo si colpisce nel portafoglio capisce che non c’è più un fondo del barile da raschiare.
    Sempre Forza Vecchio Balordo e …
    PREZIOSI VATTENEEEEE!!!

    • Finnrico says:

      Bella roba, anche questa storia del whatsapp. Il solito scoop dello scribacchino di Repubblica, quello che la sa lunga, dall’occhietto furbo?

      La cosa più interessante è che, se provate un po’ a googlare la notizia, sembra il vecchio gioco del telefono senza fili. Il Sole24ore addirittura titola:

      Criscito: “Ballardini chiedeva la formazione a Preziosi”

      Il giornalista che non si è vergognato di virgolettare in modo così malizioso e becero dovrebbe essere radiato dall’albo. Per fortuna che si parla solo di calcio, e non di economia, politica o affari di Stato…

    • Alex says:

      Ricordo che Gallazzi il Genoa lo voleva, quindi la possibilità di cessione esiste. Resta il punto su quanto vale realmente il Genoa.

  35. Asa says:

    Contestazione dura sino a che non lascia il genoa. È l’unica soluzione attuabile.

  36. LAURA1962 says:

    Buonasera a tutti.
    Io penso che dovremmo invece sostenere la squadra e anche Juric perche’ al momento e’ il nostro allenatore.
    Non credo che la contestazione porterebbe a qualcosa di buono per il Genoa, lo abbiamo gia’ visto in passato.
    L’esonero di Ballardini mi ha molto stupito e amareggiato, le parole usate nei suoi confronti dal presidente sono state a dir poco fuori luogo per non dire di peggio.
    Io avrei voglia di un po’ di pace, di un campionato tranquillo come penso la

  37. LAURA1962 says:

    totalita’ dei tifosi.
    Rinnovo il mio grazie e la mia riconoscenza a Mister Ballardini e gli auguro ogni bene. Ora per il nostro amato Genoa, proviamo a guardare avanti, sperando che Ivan ci stupisca positivamente.
    Saluti rossoblu a tutti e sempre Forza Genoa

  38. Francesco OreginaRossoblu says:

    L’ho sempre detto anche quando la maggioranza lo osannava.Questo spreme il limone finchè c’è succo dopo di che lo getta nel differenziato.Sin dal primo anno ci ha preso per il culo avendo come progetto il risanamento delle sue aziende usando il Genoa come guadagno.Non per niente fa parte della Fingiochi.Non servirà a molto ma perchè non facciamo una bella raccolta firme esortandolo a portare via le balle?LA CONTESTAZIONE NON DEVE AVER MAI FINE.

  39. bruno says:

    Buongiorno a tutti….sono d’ accordo in parte su ciò che leggo, le speranze e le ambizioni le abbiamo tutti, ed è giusto averle…. la realtà purtroppo è ben diversa. Innanzitutto presidenti di squadre della nostra fascia che facciano meglio di noi io non ne vedo, e comunque i risultati sono gli stessi. Anzi, tolta la Juve che perlomeno in Italia vince, ci sono il napoli la roma e forse, ma forse le 2 milanesi,che si giocano qualche turno in europa e basta. Dal settimo posto al quartultimo di società che vincano qualcosa o si tolgano delle soddisfazioni non ne vedo. Ho letto degli esempi di Napoli e Fiorentina che sono anche fallite, ma entrambe le società hanno un bacino di utenza ed un importanza a livello nazionale, soprattutto il Napoli che non si possono nemmeno paragonare a noi. Nonostante ciò, la Fiorentina, pur essendo unica squadra di una città importante come Firenze ed una provincia enorme negli ultimi 10/15 anni di risultati e soddisfazioni ne ha ottenuto ben poche più di noi. Altra cosa, ho letto di Gallazzi… ma sinceramente, se si vuole fare pressione per far saltare Preziosi lo si deve fare se e quando, ma quando? Ci sarà un imprenditore serio importante, con dei capitali e poteri altrettanto importanti, e che voglia seriamente fare il bene del Genoa. Di avventurieri ne abbiamo visto e avuto di ogni tipo. Pertanto proprio per l’importanza che ha comunque nel calcio italiano il Genoa, ritengo non sia intelligente voler cambiare il presidente per capriccio o per dispetto alla persona di Preziosi. Il Genoa il giorno che cambierà proprietà spero lo faccia per essere consegnato in mani oneste, potenti, e di persone che abbiano a cuore le sorti della squadra. Magari anche genovesi. Ma ho la sensazione che questa mia speranza resterà sempre un’illusione.

  40. giovanni says:

    Finitela con gli abbonamenti le parole stanno a zero non si meritano niente fate dei fatti!

Lascia un commento

BALLARDINI VIA E’ UN AZZARDO

Il Genoa ha esonerato Davide Ballardini, al suo posto Ivan Juric. Il presidente Preziosi dunque non ha dato altro spazio

QUANTI PROBLEMI PER BALLARDINI

Altri dieci minuti di follia tattica e il Genoa torna punto a capo. La sconfitta col Parma lascia il segno

ORA BISOGNA GESTIRE IL BOOM DI PIATEK

Juventus, Bayern Monaco, Dortmund, forse il Milan e chissà chi. Piatek non si ferma piu’, diventa il personaggio copertina del

UMILTA’ E IDEE, IL GENOA CHE PIA…TEK

In pochi giorni il Genoa ha voltato pagina e ha mostrato, ancora una volta in casa, il volto che piace

Search

Archivio