IL BALLARDINI SNATURATO

3 Set 2018 by Giovanni Porcella, 28 Commenti »

Le squadre di Ballardini, di sicuro cio’ che abbiamo visto qui, facevano del blocco difensivo il proprio mantra. Il Genoa dell’anno scorso ne è stato la sua sublimazione. Gli esteti potevano pure girarsi dall’altra parte ma quando contano i punti piu’ degli oohh di meraviglia va bene anche difendere in venti metri tutti quanti. Raggiunta la salvezza in anticipo e con in ballo la riconferma il Balla ha cominciato a pensare a fare gol piu’ che a non prenderne. Cosi sono arrivate sconfitte giustificate dal chissenefrega intanto non contavano piu’ nulla. In realtà Ballardini ha cercato di togliersi da dosso l’etichetta di catenacciaro che poi non è neppure onesto nei suoi confronti. In questa stagione sono arrivati in attacco giocatori interessanti e di prospettiva che sono una giusta mossa “politica” e soprattutto economica. Piatek è letteralmente esploso Kouame ha qualità e Favilli farà bene. In mezzo il vecchio Pandev e un po’ di sostanza. Dietro è cambiato poco. Gunter ha problemi, Lisandro Lopez è per ora in panca e Perin non c’è piu’. Con l’Empoli il secondo tempo è stato un campanello d’allarme con parecchi affanni ma la vittoria ha ovviamente fatto vedere il bicchiere mezzo pieno. Con il Sassuolo sebbene il match fosse iniziato benissimo è davvero successo qualcosa di incredibile per la cultura tattica di Ballardini: quattro sberle a difesa altissima e larga in un quarto d’ora è un trauma. Da Spolli a Marchetti un naufragio preoccupante. Occorre tornare all’antico meglio uno 0-0 sicuro che un 4-4 da merce in vetrina.

28 Commenti

  1. giovanni says:

    Centrocampo a due son dolori…..

  2. Enzo says:

    Ciao a tutti, non sono d’accordo, io preferisco un 4 a 4.
    A parte questo, a me il Genoa non è dispiaciuto tolto i 12 minuti fatali.
    Si è visto che quest’anno si può fare meglio devono solo imparare dai mega errori di ieri, ma le basi ci sono. Un’altra squadra dopo il 5 a 1 avrebbe sbragato o messo i remi in barca, invece hanno provato a raddrizzare la partita fino all’ ultimo secondo, mi sembra che De Zerbi gli ultimi non era poi così tranquillo.

  3. salve
    ho visto la partita in tv e, onestamente, non riesco a capire ( a tuttoggi) come si sia potuto perdere, subendo ben 5 reti, dal nulla che è il Sassuolo …
    Ho notato troppa “sufficienza” e anche un po di spocchia in alcuni giocatori: Spolli, Biraschi e Criscito, Romulo (non per colpa sua) pareva un pesce fuor d’acqua mentre l’attacco invece da garanzie piu che sufficienti.
    Molti sono irritati con Marchetti ma, se sulle sue respinte, i tre citati sopra imitano le statue di cera di Madame Toussot, non è certo colpa del portiere.
    Pandev monumentale, Piatek dimostra di essere un gran giocatore, Kouamè da rivedere mentre Favilli mi è piaciuto molto.
    Lo so che parlare da una tastiera o al bar, sia molto facile ma un bel periodo di riposo a Lazovic e Spolli lo darei volentieri.
    un saluto
    Piero e famiglia

  4. luca de rossi says:

    Ciao Giovanni e un saluto a tutti gli amici genoani.
    Tradizionalmente da diversi anni a questa parte intervengo su questo blog attorno alla 7/9 giornata dopo aver visto dal vivo (gradinata nord) o in tv (trasferte) la solita messe (non Messi….!!!!) di “fenomeni” veri /presunti che ci propina il Preziosi.
    Pertanto anche adesso non mi pronuncio sui risultati delle partite svolte, ma solo ed esclusivamente per riportare ciò detto agli amici di gradinata dopo Genoa-Empoli (partita vinta) che ridico e sostengo ancor di più oggi, “se Ballardini pensa di giocare con questo modulo non mangerà il panettone”.
    E lo dice uno che ritiene impossibile, salvo suicidarsi, retrocedere in serie B, con squadre della caratura di Chievo-Empoli-Frosinone-Parma-Bologna-Udinese (che scrivo in ordine di scarsezza).
    Per cui spero che Ballardini ritorni sulla retta via e non voglia dimostrare nulla a nessuno, di “fenomeno conoscitore di calcio” abbiamo già il presidente.
    Buon Campionato Forza Grifone
    PS il Genoa in queste due giornate è sceso in campo con una formazione in cui schierava dall’inizio ben 5 giocatori (4 di movimento) sopra i 31 anni di cui 3 sopra i 35…… che Empoli e Sassuolo corressero e fossero più lucidi anche per questo….?????????

  5. Finnrico says:

    Ora è facile dire “Bisogna giocare con tre in mezzo”, però la verità è che ci siamo squagliati per errori individuali, incomprensibili in giocatori dell’esperienza di Marchetti e Spolli.
    Perché sulla palla se sei vecchio e hai i riflessi lenti ci puoi arrivare in ritardo, ma se ci arrivi in tempo non puoi lasciare la palla lì o trascinartela dentro come il più comico dei Bovo. Quelli sono errori concettuali, di concentrazione.
    Perfino Criscito era in clamoroso ritardo sul 2-1 di Lirola.
    Detto questo: amen. Giriamo pagina. È chiaro che appena rientra Sandro o entra in forma ‘sto famoso Rolon si ritorna al 3-5-2. Mazzitelli lo vedo acerbo, Bessa un ottimo giocatore di calcio a 5. Allora meglio rispolverare Omeonga o riprovare Lazovic mezzala.

  6. Andrea says:

    Caro Giovanni, mi stupisco un pò dei tuoi commenti, una domenica affermi una cosa (il genoa c’è) e la domenica dopo come se nulla fosse la sconfessi (il genoa non c’è più)….ed io mi chiedo: ma ci limitiamo solo a fare della cronaca molto piccola oppure vogliamo cercare di giudicare ciò che vediamo allo stadio? Ci limitiamo a raccontare la favoletta della partita o vogliamo cercare di capirci di calcio ed esporsi un attimo e trarre delle riflessioni che abbiano un senso?

    Vorrei capire il tuo pensiero: secondo te il Genoa quest’anno è una buona squadra? Costruita con una strategia, con equilibrio fra i reparti, con giocatori di ruolo e di gamba per la serie A per non parlare delle doti tecniche e della qualità degli stessi?

    Io sinceramente a sentire parlare e commentare di calcio gente che non ne sa faccio fatica.

    Ma il mondo è bello perchè ognuno può dire la sua…e purtroppo bisogna anche ascoltare.

    Il Genoa quest’anno è anche peggio di quello dello scorso anno, come già detto ci vedremo a fine anno per riparlarne. Sarà una sofferenza e non so se ci salveremo.

    Qui te lo firmo col sangue.
    Saluti a tutti i genoani.

  7. giovanni says:

    Lo dicevo anche dopo l’Empoli ” guardare il post precedente” che ci ha preso a pallonate tutto il secondo tempo mi sembrava chiaro con il Sassuolo mettere un “Cofie” davanti alla difesa.

  8. alberto says:

    Oggi non è ancora tempo di giudizi trancianti, il Doria non andrà in champion il Genoa non retrocederà. Ma al 60esimo, secondo me, Preziosi aveva già formato il numero di qualche allenatore fenomeno.
    Quello che ritengo aver capito è che Ballardini, come tutti gli allenatori, sa fare solo un tipo di calcio (purtroppo brutto e noioso).
    La difesa di ieri era la stessa dell’anno scorso, lenta, molto lenta, che quando ha cercato di fare la partita (con Juric) le ha buscate da tutti. Quando ha parcheggiato il pulman ne ha forse presi 5 in tutto il ritorno.
    A luglio c’erano dei bravi allenatori liberi, ora spero che il presidente resista alle tentazioni, io non guarderò più la serie A. Ma l’avete vista Milan Roma? Che noia! E tutte e due saranno tra le prime cinque. Il Genoa di Ballardini è adeguato. Viva la Premier!
    Per quanto riguarda il numero del fenomeno già digitato da Preziosi temo quello di Oddo ma soprattutto S t r a m a c c i o n i.

  9. robertogrifo says:

    salve,
    Mi riesce difficile commentare la partita di ieri perché quello che e’ successo ha dell’ incredibile. Un buon inizio che mi ha piacevolmente sorpreso per personalità, intensità e pericolosità, dopo di che quindici minuti d’inspiegabile follia che ha permesso al Sassuolo, fin lì inesistente, di farci quattro pappine. Quinto gol altrettanto incomprensibile ed evitabilissimo che rende impossibile la rimonta anche se ci abbiamo provato fino all’ultimo.
    Anche a me un uomo in più a centrocampo piacerebbe vederlo, però è anche vero che nella prima mezz’ora abbiamo dominato con un centrocampo a due, Il Balla ora ha un paio di settimane per capire la prestazione di alcuni singoli davvero ieri imbarazzanti e trovate le giuste contromisure per affrontare un Bologna già all’ ultima spiaggia, zero gol fatti finora, Sarebbe un peccato mortale non approfittare di un Piontek ispiratissimo e infallibile sottoporta e di un Pandev monumentale, per cui il Balla ha il dovere di trovate l’ assetto e gli uomini migliori per sfruttare appieno un attacco finalmente importante.

  10. Fabrydt says:

    Buongiorno a tutti,
    Io ho visto un Genoa in completo controllo della gara per 30 minuti del primo tempo dove il vantaggio poteva essere molto più cospicuo, Poi ho visto un quarto d’ora di black out dove siamo riusciti a prendere 4 goal, imputabili soprattutto ad errori individuali più che di modulo, se colpisci la palla di testa lasciandola nelle disponibilità di Babacar spiazzi anche i compagni che per rimediare accorciano tutti nello stesso metro quadrato e se parte Boateng senza che nessuno dei centrocampisti pensi sia suo compito seguirlo prendere gol è l’unica conseguenza possibile. Marchetti poteva fare meglio sicuramente ma se le sue respinte sembrano non riguardare i nostri difensori le responsabilità si spalmano. se poi Spolli imbarazzante più per la prestazione in generale che nella sola occasione dell’autogol aggiunge il carico da 11. Non è poi così strano che il risultato del primo tempo sia un 4 a 1. Ora i black out in linea di massima sono infrequenti e si dovrà dimostrare che questo è stato solo un incidente di percorso.
    Per quanto concerne il secondo tempo ho visto una squadra che nonostante il pesante passivo ha spesso chiuso il Sassuolo in modo anche veemente guadagnando una serie infinita di calci d’angolo che non si è riusciti a sfruttare, mentre nella nostra area si è pensato di non prendere l’ultimo uomo vanificando di fatto quello che poteva essere un 4 a 3 a 10 minuti dalla fine che avrebbe fatto giocare loro con il vitello in pancia.
    So che è il mio punto di vista è criticabile ma riesco a vedere il bicchiere mezzo pieno anche nella prestazione di Reggio. Per quanto concerne Lazovic non so cosa pensare ogni anno a Neustift osservandolo in allenamento e nelle partitelle penso che sia il suo anno, ma credo che la sua permeabilità difensiva sulla fascia sia sotto gli occhi di tutti tranne che dell’allenatore, vorrei far notare che con un taglio al centro nei primi minuti ha avuto una nitida occasione da gol su cui Consigli ha messo una pezza. Penso che vada fatto giocare nel suo ruolo per non esporlo a brutte figure o al linciaggio della tifoseria dandogli la possibilità di far vedere il giocatore che è perché che ci crediate o meno ha classe e rapidità di esecuzione e piede in più in rosa è uno dei pochi che possa creare superiorità numerica saltando l’uomo. Mi sembra di vedere Van’t Ship ai tempi di Maifredi quando in preda ai fumi di cantina veniva schierato terzino destro.
    Ora la pausa spero serva a recuperare Sandro in modo da spostare Romulo in fascia dove sarà sicuramente meno spaesato, in modo da permettere a Pandev di rifinire solamente invece di svolgere i compiti di unica fonte di gioco.
    Sbaglierò ma quest’anno non siamo messi male come rosa abbiamo in attacco Pandev Kouame Favilli e Piatek che se esprimessero il potenziale che hanno potrebbero totalizzare dai 30 ai 40 gol, da anni non succedeva. Spero si veda già dalla partita con il Bologna…. che arriverà con un Inzaghi alla penultima spiaggia….. C’è chi sta peggio basta non essere noi a rivitalizzarlo

    FORZA VECCHIO BALORDO

  11. Marcello says:

    Io ho visto diverse cose sbagliate. Il pareggio del Sassuolo.nadce da una stupidaggine di Lazovic, l’ennesima. E’ il problema del Genoa, da anni. La squadra gioca in dieci, non copre, non chiude e non ha grinta. Ci vuole un vero centrocampista insieme a Romulo ed allo svedese. Un interditore puro che copra centralmente la difesa, seno Spolli sembra un ex giocatore! Male anche Biraschi, molti falli e passaggi sbagliati. Sono loro due l’ anello fragile. Il povero Cofie, con tutti I suoi limiti stava in quella posizione!

  12. albion says:

    Mi diverto a leggere le varie considerazioni e i giudizi di tutti quelli che mi hanno preceduto nei commenti. Mi pare inopportuno esprimere giudizi dopo appena due giornate. Le eventuali certezze o sensazioni o chiamatele come volete sulla campagna acquisti fatta dal Genoa, si potevano fare da subito senza aspettare le prove ufficiali del campo. Che Marchetti fosse un portiere in difficoltà lo si sapeva, che il buon Sandro avesse problemi fisici lo si sapeva, cosi come si potevano considerare scommesse molti dei nuovi arrivi. Quindi fiducia nel tecnico, fiducia in qualche giovanotto interessante che ci auguriamo, per il bene della squadra e per il culo di Preziosi, possa esplodere. P.S. Secondo me il centravanti polacco è già stato venduto.

    • Giovanni Porcella says:

      Volevo informarvi che dalla prossima settimana ricominceremo con lo Sport dopo aver seguito, ma continueremo a farlo, la tragedia di ponte Morandi. Gradinata Nord resta al giovedi’ sera ore 21. Ci saranno a breve novità. Il Genao ha rinviato intanto le celebrazione dei 125 anni per sensibilità nei confronti del dramma che la città sta vivendo

      • Giovanni Porcella says:

        Giuro non sono mai stato severo con i colleghi e chi mi conosce soprattutto penso apprezzi la mia umiltà. Ma ora che Preziosi in un’intervista al Secolo ha praticamente detto che il modulo offensivo di Ballardini va cambiato, letto ora il titolo di questo post sul mio blog, vorrei sapere cosa dicono. Uno che fa opinione deve avere i coraggio di dire quello che pensa soprattutto se si ritiene di fare qualcosa di costruttivo. Preziosi che sa di calcio la pensa come me, felice. Esattamente come l’anno scorso, andatevi a rileggere quel pezzo sulle critiche coraggiose a Juric dopo il 2-4 con la Juve che in tantissimi avevano elogiato e che io invece pensai che era stata una sciagura tattica. Raramente ci azzecco, ma Preziosi mi ha confortato.

        • salve
          conoscendo “il migliore” del dopoguerra, questa sua uscita è solo il preludio ad un futuro esonero di Ballardini; lui non lo sopporta (come non sopportava Gasperini e tutti quelli che gli rubano la scena), lo ha confermato, come fece con De Canio solo per far credere di ascoltare la vox populi …
          Alla prossima eventuale sconfitta, preparatevi a uno tra Stramaccioni, Oddo, Oronzo Canà e amenità simili
          un saluto
          Piero e famiglia

          • Finnrico says:

            Non credo affatto che Preziosi smanii dalla voglia di cacciare Ballardini per buttarsi in una nuova avventura con un altro Liverani.
            Fra l’altro mi pare che abbia usato parole tutt’altro che offensive ai riguardi del mister.

            Se poi era incaz%*to, beh, voglio vedere chi non lo era alla fine del primo tempo. In quanto presidente avrà anche diritto di fare le sue considerazioni, come le fanno tutti, da Ferrero a Lotito, no?

            Credo anche che certe cose le pensino in molti, a proposito della difficoltà della squadra di supportare 2 punte e mezzo. C’è chi lo ha detto e chi lo ha scritto più volte. Io sono più d’accordo con Ballardini, l’importante è l’atteggiamento, non il modulo. Il Real Madrid ha massacrato la Juventus a Torino con due soli difensori veri in campo, Ramos e Varane (averceli!). Marcelo e l’altro terzino facevano le ali aggiunte.
            Con il Sassuolo il problema per me è stato mentale, sono andati tutti in ferie per dieci minuti. Speriamo che non si ripeta più.

  13. bruno says:

    Buonasera a tutti, noto come al solito il gran ottimismo che regna attorno alla nostra squadra dopo appena 2 giornate di campionato. Come del resto tutti gli anni accade.Tutto è sbagliato tutto da rifare, campagna acquisti disastrosa Ballardini incompetente, e Preziosi leggo…Ha culo. Io mi chiedo se tenere una società come il Genoa in serie A per 13 anni di seguito si possa chiamare culo!!! Se nonostante tutti gli anni i soliti corvi continuino a dire che la società fallisce, che la retrocessione è certa ed invece siamo ancora tranquillamente nella massima serie……se il miracolo fatto l’anno scorso da Ballardini, e cioè salvare una squadra modestissima con abbondante anticipo sia da ritenere incompetente, o se invece non sarebbe il caso di fare come tutte le altre squadre, e cioè dare tempo e lasciare lavorare con un pò più di tranquillità squadra società ed allenatore, visto che hanno più volte dimostrato di essere tutte persone competenti. Se si arriva a contestare una persona come Balla con tutto quello che ha dato e fatto per il Genoa, allora siamo al colmo. Daltronde il calcio è bello perchè tutti possono dire la propria opinione…..mi scuso con qualcuno se ci sono errori, ma questo non è un compito di italiano, bensì un blog dove si parla di calcio.

  14. bruno says:

    Vorrei fare presente un’ultima cosa….i fenomeni dell’altra parte della città, negli ultimi 10/12 anni sono retrocessi 2 volte, e se non gli avessero regalato un rigore sarebbero a 3. Noi NO.

  15. salve
    un ricordo, commosso, a Tony Lonardi, portiere del Genoa degli anni 60/70 e poi preparatore, sempre al Genoa, dei portieri.
    Lo ricordo nitidamente con il suo maglione blu bordato di rosso vivo e il grifone cucito sul cuore …
    l’eterno riposo dona lui o Signore, splenda lui la Luce perpetua, riposi in pace, amen
    saluti
    Piero e famiglia

  16. Tony76 says:

    L’unica cosa che non capisco è perché il mister non giochi col suo modulo il buon vecchio 4-3-1-2 che penso abbia gli uomini giusti per questo modulo….cmq lunga vita al mister!!!

  17. giovanni says:

    Raramente Preziosi ha avuto ragione e anche quest’anno ha sbagliato mercato…..

  18. Francesco OreginaRossoblu says:

    Quello che a lui interessa veramente è fare solamente cassa.Moduli,allenatori,giocatori e tutti gli altri non esistono.Deve solo cercare di acquistare dei giovani a 2 euro e rivenderli a 100.Questo è il suo unico programma.Quando non troverà più nessuna promessa allora…arrivederci e grazie!Lui non sbaglia mai mercato.Se giochiamo con un retrocesso del verona,un fallito del cesena e altri rigorosamente di b dove vogliamo andare?Come disse un gran genoano…dal letame non nascono i fiori.

    • Giovanni Porcella says:

      E’ anche obbligato. Ormai dappertutto o quasi è così.

    • … veramente disse che dai diamanti non nasce nulla e dal letame nascono i fior … e confermo, dato che, sia nel giardino che nell’orto uso letame bovino o equino e i risultati sono egregi …
      Su Preziosi stendiamo un, pietoso, velo
      un saluto
      Piero e famiglia

  19. giovanni says:

    Si ma spreca oltretutto si avventura in miraggi e svende i pilastri della formazione titolare bastavano solo 2 punte nuove.

  20. Andrea says:

    Ma giovanni non è vero, non è quasi obbligato, io capisco che si debbano cercare giocatori su cui scommettere e sperare che abbiano carattere per emergere e rivenderseli, ma a tutto c’è un limite, questo non è fare mercato con una strategia di società ben precisa e mirata questo è mercanteggiare che molto diverso. Il Genoa avrà 100 giocatori sotto contratto presi a destra e sinistra senza neanche sapere il perchè nella speranza che qualcuno esploda. Se questa è strategia allora io sono il papa.

    Per fare strategia e crescita aziendale gli investimenti devono essere mirati, pensati studiati, valutati in termini di rapporto costo beneficio, valutati attentamente per ruolo cercati in anticipo e portati a termine.

    Quest’anno il Genoa non è stato capace in tutto il mondo di trovare un regista e un mediano sano che con 3-4 milioni si portassero a casa. Ci sono centinaia di nazionali emergenti in giro per il mondo con giocatori molto bravi che non costano molto e che possono fare la nostra fortuna, ma noi no si punta Sandro, rotto e non si sa quanto giocherà senza un sostituto e si spendono anche circa 3 milioni……dimmi tu se ha un senso. Così non solo si mette a rischio la squadra (che infatti ha difficoltà a fare gioco) ma si mette tutto in mano alla fortuna che Pilati e Barbero lo rimettano in piedi…..ahhhhhh

    Saluti a tutti

  21. Francesco OreginaRossoblu says:

    Lo so Piero ma era solo una mia personale variazione al testo.

  22. Francesco OreginaRossoblu says:

    Come scritto altre volte non lo sopporto più.Calcisticamente parlando lo odio con tutto il cuore.

Lascia un commento

PRANDELLI CONVINCE, MA SERVONO INVESTIMENTI

In dieci minuti Prandelli ha capito dove è finito. L’arbitro Pasqua gli ha fatto il regalo di benvenuto mandando fuori

PERDENTI E CONTENTI

Di perdenti di successo l’Italia è piena. il Genoa purtroppo non fa eccezione. Juric sarà pure bravo, sarà pure sfigato

RAMMARICO ENORME

Dopo il pareggio nel derby al Genoa resta in mano solo una cosa: un enorme rammarico. Una vittoria accarezzata a

STAVOLTA NON RISCHIA SOLO JURIC

E’ un derby che pesa quello che dovrà affrontare il Genoa. Domenica sono tante le risposte che la squadra rossoblu’

Search

Archivio