PREZIOSI SUL BALLA, SULLO STADIO E SUL MERCATO

20 Apr 2018 by Giovanni Porcella, 23 Commenti »

Oggi Enrico Preziosi ha tenuto una conferenza sulla vicenda dei parcheggi contesi a Portofino. Vorrebbe fare un silos con 235 posteggi a rotazioni ma il comune si è fatto una società ad hoc e visto che la concessione ad Assobello, di Preziosi, è scaduta (la concessione era di 25 anni con il proprietario che ha investito sulla costruzione del silos auto di 135 posti pagando al comune un canone di 100 mila euro all’anno), il presidente del Genoa ha fatto il punto e ha dichiarato che ricorrerà al Tar. Il suo progetto prevede un investimento di 8 milioni e 8oo mila euro con canone di 400 mila euro annui. Ma è difficile che la trattativa si riapra col comune. Preziosi (se mi chiamavo Parodi questo non sucedeva ha detto plemicamente) era pronto a partecipare a un bando ma dal primo giugno la situazione appare delineata. Vedremo.
Ecco, il vedremo riguarda cio’ che ai genoani interessa da vicino, ovvero la riconferma di Ballardini. Preziosi ha parlato molto di questo e di altri aspetti rossoblu’. Sul sito di Primocanale in tempo reale abbiamo dato conto parola per parola. In pratica su Ballardini ha preso tempo, ha ripetuto che il tecnico ha fatto un ottimo lavoro ma che lui non puo’ fare calcoli sulle pressioni che possono arrivare dalla tifoseria o dagli stessi giocatori che si sono spesi per il Balla: “Sulle emozioni non ci si puo’ contare – ha detto – fischi e applausi cambiano a secondo del risultato nel calcio. Con Ballardini ci sentiamo quotidianamente c’è stima e in fondo l’ho scelto io e quindi sono stato bravo a prenderlo ma nessuno me lo riconosce. Juric mi ha deluso e se Ballardini ha fatto bene vuol dire che la rosa dei calciatori non era così disastrosa come sembrava nel settembre scorso, ma intanto le critiche arrivano solo a me. Comunque al mister saro’ sempre grato”. L’ultima frase sembra mettere la parola fine al rapporto, ma Preziosi non si sbottona. Lui ha in mente un’idea e se Ballardini non ci starà amici come prima. Di sicuro Preziosi vuole tornare al Ferraris: “Credo sia giusto che io possa venire a vedermi una partita della squadra. I giocatori lo vogliono e probabilmente con la Fiorentina ci saro’. I tifosi hanno sempre ragione, hanno il diritto di fischiare ma non di essere offensivi e volgari. In tanti anno ho dato stabilità al Genoa. Le ultime due stagioni sono state brutte e abbiamo sofferto troppo. La colpa è mia e lo dico chiaramente, ma ora che ci siamo salvati è giusto che io sia con i miei giocatori. Nessuno lo vede ma io sono un presidente molto presente. Parlo quotidianamente con tutti, sono state dette tante cose sbagliate. Con Perinetti c’è stima come con Ballardini. Hanno fatto un ottimo lavoro e Perinetti ha portato equilibrio. Lui ha un contratto di tre anni ma se non fosse d’accordo con me, amici come prima, parlo in generale vale per tutti”. Felice che Lapadula piano piano si stia riscattando, sullo stadio d’accordo con Ferrero ha detto che aspettano la perizia e se il comune chiede oltre a quanto pattuito amici come prima e su Perin ha fatto capire che se ci saranno offerte partirà. Dopo mesi di silenzio ecco il suo punto di vista

23 Commenti

  1. andrea says:

    Il presidente è sempre vulcanico ovvero cambierà allenatore come ha fatto con Gasperini pagando l’Atalanta!!!! vergognoso !!!
    con tutto il rispetto per Nicola con la poca esperienza in serie A rischia di fare la fine di Juric con l’ennesimo esonero a novembre 2018. il problema è la costruzione della squadra ballardini ha fatto miracoli con giocatori mediocri o fuori ruolo/forma e con un attacco da serie b che forse neanche in b segnerebbero.il centrocampo ha dei giocatori mediocri ma con qualche innesto di spessore tipo sturaro o rincon e un attacco con un bomber, la squadra sarebbe a posto.
    purtroppo il presidente fara la solita rivoluzione vendendo e comprando altri 30 giocatori per cui senza un balladini che metta ordine ci aspetterà un altro campionato da cardoipalma.

  2. Rinaldo says:

    Tutto come sempre quindi, con la certezza che continuando così anno dopo anno ci sia qualcosa in meno in termini di soddisfazione e coinvolgimento. In nessun aspetto della vita ed ancor meno nello sport può esistere un eterno presente, uguale a se stesso.

  3. Pino says:

    siamo alla follia…questo continua a dir le solite musse e gli date ancora risalto…ma che la smetta sto saltimbanco e che vada al circo…

  4. alberto says:

    HA PARLATO!
    La simpatia è assolutamente personale ma credo che LUI sia antipatico a quasi tutti.

    Direi che Ballardini non verrà riconfermato ed io sarei d’accordo se non si giocasse la solita scommessona da roulette russa. Abbiamo visto giocare un calcio proprio brutto e per la terza volta.

    Ha detto che sa come non ripetere lo schifo degli ultimi due anni. “Ghe pensi mi”
    Propongo un pellegrinaggio preventivo alla Guardia. Il modo più sicuro sarebbe Gasperini ma è impossibile perchè il Prez non ci pensa neppure e il Gasp è destinato, giustamente, ad andare sempre meglio.

    Comunque è chiaro, di mollare il Genoa non ci pensa neppure e dalla sue parole è evidente che LUI non ha sbagliato niente. Solo che Juric non era pronto. Delle notti insonni a visionare il Grande Bleck ed altre cento patacche prese ne vogliamo discutere?

  5. Finnrico says:

    Sinceramente spero che Ballardini venga confermato: è serio, realista, lavora bene e a quanto pare sa dare fiducia ai suoi giocatori. Forse in un ambiente come il nostro serve più un tecnico così, capace di conservare la calma, piuttosto che uno di temperamento e troppo umorale.

    Però attenzione: Nicola è bravo e ha già una buona esperienza. È un ex fin dai tempi del settore giovanile e il bacio alla poliziotta rimarrà memorabile. Perciò piano con i giudizi. Prima o poi mi piacerebbe vederlo sulla nostra panchina. Magari più avanti, per ora mi sembra giusto andare avanti con Ballardini.

    Evitiamo però di stuzzicare il presidente: tutti sappiamo quanto sia allergico alle pressioni e influenzabile… al contrario (come il proverbiale Bastiano). Meglio tenere un profilo basso.

    Saluti.

  6. giovanni says:

    Certo che se vuole fare”pace” con i tifosi mandare via Ballardini e prendere ad esempio un Oddo “mi viene da ridere” e’ la via migliore…roba da azzerare gli abbonamenti allora si che lo sbattono in B.

  7. Paolo says:

    Questo signore , è strafottente, arrogante presuntuoso e continua a prendere x il c….. I tifosi. Si dice bravo x aver preso BALLARDINI? E quando ha preso Liverani, Juric e Mandorlini e cacciato via a calci nel sedere Gasperini? Se confrontate le dichiarazioni fatte l anno scorso sono le stesse di quest’anno… Questo si diverte con i tifosi….e poi dice k quello k fa lo fa per il bene del Genoa. Quando lui pronuncia questa parola dovrebbe sciaquarsi la bocca. Ma possibile k nessun giornalista dico nessuno k tiene al Genoa non lo critichi apertamente? Ditemi perché..

    • Finnrico says:

      Senti, Paolo, io vorrei solo evitare che adesso qualcuno si metta a spalar m#3rda su Nicola, che davvero non se lo merita.

      Finnrico

  8. Paolo says:

    Mi rivolgo a Finrico, parli di tenere un profilo basso? Ma di cosa stai parlando… sono anni k i tifosi stanno zitti e accettano tutto quello k decide questo personaggio ha fatto il bello e il cattivo tempo sempre a discapito nostro, sono 11 anni che siamo in A forse 12, bene bravo bis ma a k prezzo? Visto che come presenze allo stadio siamo all’ottavo posto dopo le grandi malgrado tutto quello k ha combinato, possiamo sognare o sperare di avere una squadra che ci dia delle soddisfazioni e ci possa far sognare, o chiediamo troppo?

  9. Bruno says:

    Tutta l italia del calcio elogia il grandissimo lavoro di Ballardini. Eppure tra di noi c è qualcuno che ha il coraggio di criticarlo. Roba da non credere! Che dire…

    • Asa says:

      Grati a balla che ha fatto un miracolo. Nessuno lo nega ma gioca un calcio che non si può proprio vedere solo difesa a oltranza. Il modo in cui abbiamo giocato il derby per me è vergognoso.

  10. paolo says:

    Buongiorno a tutti.
    Ho letto vari resoconti sulla conferenza stampa di Preziosi e nessuno degli inviati s’è sbottonato più di tanto su quanto ha detto, onde evitare di fare brutte figure.
    Il Joker ha parlato in maniera criptica, come al suo solito. Dice e non dice; ammette di avere delle colpe, ma, contemporaneamente, si prende dei meriti; dice di essersi stancato di fare campionati di retroguardia e sofferenza, ma poi non prende decisioni che fin d’ora riuscirebbero a rasserenare il clima consentendo alla società di operare con tranquillità sul mercato e gettare le basi per un futuro quantomeno privo di patemi d’animo.
    Una cosa, però, l’ha fatta capire chiaramente, cioè che lui è il padrone e che le decisioni le prenderà lui senza farsi influenzare dalla tifoseria o dai giocatori.
    Questo significa solo una cosa: ha già deciso chi sarà l’allenatore per la prossima stagione – certamente non Ballardini – e che Perin farà le valigie ( non si sa in cambio di quale cifra ).
    Quindi, cari Fratelli Genoani, rassegniamoci ad un’altra alzata d’ingegno del presidente che finirà per farci vivere un’altra stagione di sofferenze e di umiliazioni che finirà, se andrà bene, con un’altra salvezza all’ultimo momento.
    Ora pensiamo a stasera e speriamo che arrivi questa vittoria che vorrebbe dire certezza della salvezza, anche se non matematica, dato che la Spal sarebbe a 12 punti e con gli scontri diretti a proprio favore. A quel punto, però, basterà contare sui passi falsi di quelle che stanno dietro standocene comodamente seduti a guardare.
    Lui vorrebbe il bel gioco, ma non si rende conto che per farlo ed ottenere risultati, che alla fine sono quelli che contano, ci vogliono i giocatori giusti ed in giro non ce ne sono e se li si vuole bisogna tirare fuori tanti soldi, che il Genoa non ha.
    Io sono sicuro che Ballardini sarebbe in grado di far giocare bene la squadra se avesse i giocatori giusti al posto giusto, ma con quello che gli passa il convento fa ciò che può e quest’anno ha fatto un vero e proprio miracolo.
    Vediamo cosa succederà. Certo che se il mercato estivo sarà improntato alla solita realizzazione di plusvalenze, con rimpiazzo dei pezzi pregiati con parametri zero o emeriti sconosciuti che poi si riveleranno dei fiaschi, l’ipotesi di fare lo sciopero degli abbonamenti diventerà sempre più realtà, perché l’unico modo per costringere Preziosi ad andarsene è colpirlo nel portafoglio. Quando vedrà che anziché 18 – 20.000 abbonati se ne ritrova 2 – 3.000, allora capirà che è finita la pacchia anche per lui e mollerà la presa.
    Io l’avevo scritto su questo blog mesi fa, ma mi si era obiettato che sarebbe stato un suicidio. Ora vedo che sono sempre più quelli che suggeriscono di boicottare la campagna abbonamenti. Meglio tardi che mai.
    Buona settimana a tutti e sempre forza Vecchio Balordo.

  11. … un solo aggettivo: patetico …
    Parla, parla e ti fa capire che lui non se ne andrà (forse mai) e che Ballardini e Perinetti non resteranno.
    Perchè ? ma lo ha detto lui, papale papale, senza vergogna: se gli sta bene quello che dico io, resta, se no va via …
    ricorda Stalin e le foto ritoccate dei gerarchi sovietici … prima sorridevano con lui, poi finivano in Siberia e sparivano senza lasciare traccia …
    Potrebbe però lasciarci tra due anni, quando sembra che le retrocessioni saranno quattro e la serie A sarà a 18 squadre così pure dire: finchè c’ero eravamo in A …
    che schifo
    Un saluto
    Piero e famiglia

  12. Fabrydt says:

    Buongiorno,
    Preziosi fa i confronti con i tifosi ma solo se parla lui, e con i giornalisti è lo stesso!!!!
    Quando ha detto che lui ha messo più di 100 mil nel Genoa, NON UNO che abbia chiesto lei ha messo 100 mil ha venduto giocatori per una cifra di gran lunga superiore ed il genoa ha un buco di 120 milioni, non rispetta i parametri per la licenza Uefa, PERCHE’???.
    Complimenti davvero!!!!!!
    Tutti a dargli ragione, eh la rosa non era poi così male, Ballardini lo ha scelto lui, Perinetti lo ha scelto lui, come sceglierà di non confermare tecnico direttore e quanto di buono la rosa ha espresso, incasserà 34 milioni di diritti, i soldi di noi soliti quasi 20000 coglioni che faranno l’abbonamento merchandising che gli stessi 20000 coglioni che vestono i figli di rossoblù fin dai primi vagiti, non sia mai prendano il virus del ciclista.
    E dopo di ciò? IL BUCO SARA’ 130 MILIONI LA LICENZA NON L’AVREMO, e voi sarete ancora ad applaudire la sua capacità di scovare giocatori. E’ incredibile come possa agire in spregio di quello che Franco Scoglio chiamava il popolo rossoblù con il beneplacito del palazzo la quasi totalità dei media e anche qualche tifoso irriducibile che sventola il vessillo di ormai 13 anni di A. Se non fosse per la irrinunciabile passione che ci muove verso il tempio (altra cosa di cui a lui frega poco o nulla) sarebbe da disertare campagna abbonamenti e lasciarlo solo con il suo giocattolo che ha fatto capire è solo suo e di nessun altro, non esistono altre componenti il suo portafoglio ed il suo becero totalitarismo da gerarca.
    SOLO PER LA MAGLIA
    FORZA VECCHIO BALORDO

  13. paolo says:

    E allora fatelo!
    E’ inutile lamentarsi e dire che ci sono 20.000 coglioni che continuano ogni anno a fare l’abbonamento, nonostante tutte le porcate fatte da Preziosi.
    Ora che la salvezza è sicura attendiamo di vedere quali mosse farà.
    Se confermerà Ballardini ed allestirà una squadra all’altezza della situazione, allora si potrà concedere fiducia alla società ed al suo presidente, dato che ci sarebbe il “certificato di garanzia” dell’allenatore che noi tutti stimiamo ed appoggiamo.
    Se, invece, come molto probabilmente avverrà, il Joker darà il benservito al Balla per l’ennesima volta e prenderà un altro allenatore ( ora si parla di De Zerbi, appena retrocesso col Benevento, anche se gran parte delle colpe non sono sue ), con conseguente campagna acquisti estiva fatta al risparmio e finalizzata alla realizzazione di plusvalenze, non si dovranno più rinnovare gli abbonamenti o farne di nuovi.
    Capisco che per moltissimi il Genoa è come una droga, ma se non si comprende che l’unico modo per far male a Preziosi è colpirlo nel portafoglio, allora è del tutto inutile lamentarsi.
    Continuare ad andare allo stadio per assistere a partite mediocri e con la prospettiva di trovarsi di nuovo a novembre con la necessità di trovare un nuovo allenatore che ci tiri fuori dalle sabbie mobili del fondo classifica, non è tollerabile da parte di una tifoseria che per storia, attaccamento ai colori sociali e amore autentico per questa gloriosa squadra è da considerarsi un esempio per qualunque dirigente sportivo degno di questo nome. E Ballardini non sarebbe più disponibile.
    Ricordatevene quando inizierà la campagna abbonamenti.
    Buona giornata a tutti e sempre forza Vecchio Balordo.

  14. Paolo says:

    Mi rivolgo a Finenrico, in quello k ho detto non ho assolutamente fatto riferimento a Nicola. Il mio “sfogo” è indirizzato solo al proprietario.

  15. Enzo says:

    Buon giorno, io non commento il presidente, anche perché alla fine fa solo quello che vuole.
    Invece voglio dire perché insistete a dire che manca un punto per la salvezza matematica (scrivo dopo Genoa-Verona).
    Chievo e Crotone avendo lo scontro diretto, se pareggiano al massimo fanno dieci punti e ci raggiungerebbero, ma con entrambe siamo in vantaggio con gli scontri diretti. Se una delle due vince l’altra al massimo arriva a 40.
    PERCIO SIAMO GIÀ SALVI A 4 GIORNATE DALLA FINE
    GRAZIE BALLA

    • Pino says:

      perche’ alla societa’ fa comodo prendere tempo e quindi non ha sbandierato troppo il fatto di essere GIA’ SALVI…e come al solito abbiamo una stampa locale che invece di inchiodare questa dirigenza ai suoi doveri…invece di andare a “disturbare” con domande pertinenti…giace prona ai suoi piedi…che maniman s’arrabbia e non li fa entrare al Pio…..

  16. giovanni says:

    Esatto!!!!

  17. carlo says:

    preziosi? un grandissimo pagliaccio!

Lascia un commento

IL GENOA TRA GIOVANI ED ESPERIENZA

Preziosi all’inaugurazione del locale Zushi in piazza Rossetti mi è parso diverso da quello di un anno fa che stava

LA LICENZA UEFA RITROVATA E’ LA NOTIZIA

Il fatto che il Genoa abbia ritrovato la licenza Uefa è una notizia. Importante. Per ritrovare fiducia non bastava il

PREZIOSI E LA SCELTA DI CUORE, RESTA BALLARDINI

Due settimane fa a Santa Margherita Preziosi aveva salutato Ballardini pur ringraziandolo. La questione allenatore invece è rientrata con buona

SERVE CHIAREZZA

Il Genoa resta in A e non era cosi’ scontato nel novembre scorso. Ora la società deve dare seguito alle

Search

Archivio