DAL FERRARIS AL MERCATO, PREZIOSI E’ TORNATO

24 Gen 2018 by Giovanni Porcella, 40 Commenti »

Il presidente Enrico Preziosi si è ripreso il Genoa, ma forse non lo aveva mai mollato. Chiuse, sembra ormai assodato, le trattative di cessione del club rossoblu’ al gruppo rappresentato da Giulio Gallazzi, si è buttato a capofitto sul mercato, sulla questione stadio ed è tornato a parlare come non faceva da tempo davanti a microfoni e telecamere. Il Genoa è sempre impelagato nella lotta per non retrocedere, ma Preziosi torna in scena. I tifosi temevano sul futuro del Ferraris, una linea defilata del Grifone quasi subalterna rispetto alla Sampdoria, ma ecco l’incontro col sindaco di Genova Marco Bucci che ha tolto ogni interrogativo. Preziosi c’è di nuovo e va a tutto campo perchè dopo aver delegato molto in comunicazione al direttore generale Perinetti, perfetto a gestire i vuoti, ha rotto gli indugi e con il mercato aperto parla di trattative come ai vecchi tempi spiegando per esempio chi è Bessa il trequartista del Verona che piace ai rossoblu’. La classifica migliorata ha riportato alcuni suoi calciatori con valutazioni interessanti e si sa che il Genoa deve auto alimentarsi così Perin piace un po’ a tutti, come Izzo mentre per Pellegri, il baby bomber cresciuto nelle giovanili, capace di aver gia’ segnato in serie A viene valutato 30 milioni piu’ bonus. E poi Laxalt. Insomma Preziosi sa di poter contare su un tesoretto di 70 milioni, euro piu’, euro meno. Un capitale che sarà strategico per ripartire.
Infine una battuta su Pepito Rossi infortunato, il fantasista offensivo resterà fuori 3 settimane per un problema muscolare e Preziosi ha raccontato il suo dispiacere ma che lo aspetterà per la fine della stagione. Un periodo che rivedrà Preziosi al comando, anche pubblicamente. Intanto domenica match importante con l’Udinese. Il rebus sarà in attacco, come sempre ma la partita con la Juve ha dimostrato che il Genoa è comunque squadra.

40 Commenti

  1. Andrea says:

    Io sono demoralizzato……se voi vedete del gioco del calcio nelle partite che facciamo allora io non capisco nulla……se Ballardini si dice soddisfatto non so cosa pensare. In 90 minuti di partita nemmeno un tiro nello specchio della porta, pensiamoci perchè è avvilente vedere giocare così. Eppure la speranza è sempre l’ultima a morire. Non commento i giocatori dico solo che a centrocampo il migliore è stato Omeonga.

    Saluti a tutti i genoani che fede che abbiamo. Preziosi deve andarsene altro che tornare.

  2. PREVIATI STEFANO says:

    30 milioni per un ragazzo che ha fatto 3/4 presenze ( ed un gol , va bene, ma uno ) in A e’ fuori da ogni logica, non vedo come ci si possa ancora far turlupinare dal tipo a capo della Societa’ …… soprattutto se si parla di Juve …. o c’ e’ altro sotto come spesso succede se di mezzo ci sono certi soggetti .

  3. Mirko says:

    Al tuo lungo e dettagliato post su Preziosi vorrei aggiungere solo una consderazione. sintetizzabile nella parola: “Purtroppo”. Dai toni che usi pare quasi che vi sia mancato.
    Sembra proprio che senza Preziosi che parla, straparla e imbonisce la piazza non sappiate cosa dire del Genoa. Francamente, penso che la maggior parte dei Genoani non legga questa notizia con altrettanto favore. La squadra in questo momento sa solo difendere, il centrocampo non funziona, l’attacco praticamente non c’è. Abbiamo un tesoretto, ma non è possibile spenderlo adesso, quindi ora occorre tappullare senza privarsi di quegli elementi che consento di poter alzare un minimo il livello. Tu scrivi: 70 milioni, Un capitale che sarà strategico per ripartire. Bisogna vedere per andare dove.
    La sensazione è che non si vada da nessuna parte, in questo modo.

    • Giovanni Porcella says:

      Il nostro lavoro è quello di scrivere non sensazioni, non congetture, non illazioni. Ecco distinguete, grazie. poi il blog è fatto per discutere, per lanciare temi, per dibattere di una notizia che va scritta solo al fine di informare senza se e senza ma. Se a te Preziosi non manca qui sei il benvenuto, quanto chi dice, invece, che finalmente è tornato. Il mio obiettivo è questo. Quindi quando risposti taglia le dieci righe sui fantasmi che aleggiano intorno a chissa cosa. E’ O NO UNA NOTIZIA CHE QUESTO SIA TORNATO A FARSI VEDE E A PARLARE? E allora parlatene senza farsi sempre delle torronate mentali che non esistono.

  4. Rinaldo says:

    Preziosi si è ripreso il Genoa, purtroppo.

  5. salve
    a proposito d mercato noto, con disappunto che arrivano solo esterni: Pereira, Medeiros e, adesso, pare pure Bessa … ma uno/due centrocampisti, un difensore e una punta (visto anche l’ennesimo infortunio a Rossi), no ?
    Sulla partita dico solo questo: la loro rete era viziata da un fallo di Mandzukic su Rosi, ignorato dal guardalinee, ci poteva stare un rigore per loro ma non i 18.000 cartellini gialli contro di noi.
    un paio di domande: Pellegri parte a giugno o adesso ? e Perin e Izzo se vanno perchè non all’estero ? sono stufo di elemosine dei vari De Laurentiis (non sopporto lui, Sarri e tutto il Napoli), Agnelli e Lotito
    un saluto
    Piero e famiglia

    • Finnrico says:

      D’accordo con Piero: se bisogna vendere, vediamo all’estero, soprattutto dove girano soldi veri e non quelli del monopoli (Germania, Spagna, Inghilterra). L’ho detto anche altre volte.

      E basta anche con le cosiddette contropartite tecniche! Basta con i Pruzzo in cambio dei Musiello e degli Odorizzi (con tutto il rispetto per quest’ultimo, che era un mio idolo)!

      Bessa l’ho visto nella partita di Verona e sinceramente mi è sembrato un giocatore di serie B, non so proprio cosa ce ne facciamo. Ma è anche vero che valutare un giocatore su una partita, o su qualche spicciolo di partita (vedi Ricci) è molto azzardato.
      E poi può darsi che sia solo un modo per liberarsi di Gentiletti…

      Finnrico

    • Claudio says:

      e’ evidente che all’estero non puoi vendere, non te lo fanno fare……..aspetto che qualche giornalista indaghi…ma campa cavallo che l’erba cresce….

  6. bruno says:

    Buonasera a tutti…leggo e stento a credere. Forse ci siamo dimenticati che poco più di un mese fa il Genoa era praticamente in serie B, senza più squadra, allenatore, ma sopratutto con giocatori demotivati, senza stimoli, e che chiunque, sia a marassi che in trasferta del Genoa se ne faceva un boccone. E’ arrivato Ballardini, e in poco più di un mese ha fatto una cosa che nessuno poteva sperare. Ha ricostruito la squadra, ha dato un ruolo, e rimotivato i giocatori, creando in pochissimo tempo una tra le difese più forti della serie A. Ed io cosa leggo? Che la gente si lamenta perche non c è gioco!!!! Ma cosa pensavate che Ballardini avesse la bacchetta magica e trasformasse Lazovic in Perotti o Gentiletti in Ansaldi!? Ma dobbiamo solo leccarci le dita di quello che sta facendo! Sono sicuro che quando ci sarà la salvezza quasi sicura migliorerà anche il gioco. Ma poi….. ci lamentiamo che manca il gioco….ma in Italia a parte forse il Napoli nella prima parte del campionato, chi ha un bel gioco? Inter Milan Fiorentina!!!!…per piacere le abbiamo viste. Altra cosa…Non va bene che Preziosi sia tornato a farsi sentire!?…si è ripreso il Genoa!?…ma da chi? visto che nessuno e ripeto nessuno di un certo spessore ne potenza economica si è fatto avanti!!!… Mi chiedo chi….di quelli che si erano proposti, ma che poi non sono venuti è motivo di rammarico per qualcuno!….per me no. Io non ho il palato fino, ma ho la memoria buona. brunob.

  7. Andrea says:

    Che tristezza ieri sera da genoano ho visto la Samp……e loro giocano al calcio….noi purtroppo no.

    E fra poco derby di ritorno e altre lacrime per noi……quando finirà questa umiliazione?

    Saluti a tutti i genoani

  8. Claudio says:

    continuo a non capire (e lo chiedo ogni settimana senza risposta) da dove arrivi l’imbeccata secondo la quale adesso bisogna far passare il concetto che preziosi torna in sella ed e’ un BENE……..Adesso si vende anche Pellegri per le solite cifre accomodanti. Ma perche’ non indagate un po’ (come dovrebbe fare un giornalista) sul perche’ le cifre per i nostri giocatori migliori son sempre piu’ basse di quelle con cui altri si vendono i loro ? Ma perche’ non indagate un po’ sul perche’ noi non vendiamo mai all’estero? Paura di disturbare il manovratore? Giornalismo please….se ci fregiamo di questo titolo…almeno facciamo vero giornalismo. Grazie.

  9. Casarza Rossoblù says:

    Sarà anche tornato in sella,ma sicuramente non ha ancora perso il vizio di regalare giocatori alle big nostrane.. 20 milioni per pellegri sarebbero davvero una vergogna. Un sedicenne che nonostante lo scarso minutaggio ha già segnato 3 goal in una decina(di scampoli) di partite non esiste nei 4/5 massimi campionati europei.
    Penso immediatamente al real che ha sborsato 45 milioni per Vinicius,un 2000 che al momento dell’acquisto militava ancora nella primavera del flamengo e che alla prima vera stagione fra i grandi ha comunque leggermente tradito le attese. Un’esagerazione sicuramente,ma ormai siamo abituati a vedere calciatori venduti a cifre paranormali. 85 milioni per un difensore,almeno 80 per qualsiasi attaccante appartenente alle10/15 big europee,non possiamo più stupirci di niente.
    Se i vari Perin,Izzo e Pellegri giocassero all’atalanta,al torino o (scusate la bestemmia) alla samp,avrebbero ben altre valutazioni sul mercato.
    Il buon Donnarumma(valutato i estate non meno di 50 milioni) può tranquillamente allacciare gli scarpini a Mattia,eppure siamo tutti convinti del fatto che quest’estate non verrà venduto a più di 10/12 milioni. Izzo si sta confermando uno dei migliori difensori del campionato( grande partita anche allo stadium, le sue uscite palla al piede sono uno dei pochi veri momenti di calco quando guardo questo scarso genoa) e sono straconvinto del fatto che se giocasse altrove la base d’asta partirebbe almeno da 25 milioni,invece pure lui sarà destinato a salutarci per meno della metà.
    Dall’altra parte del bisagno hanno capito come fare calcio,vendere bene per comprare comunque buoni prospetti( come un praet a 10 o un ferrari a 15) o giocatori dal valore sicuro( zapata a 20) per cifre importanti.
    Noi vendiamo male,investiamo poco o malissimo(13 milioni per lapadula e 5 di centurion),tirando sempre a campare sperando nella pochezza delle altre compagini.
    Il problema del Genoa non è il ritorno in sella di preziosi,è il suo non voler scendere dalla giostra.

  10. Andrea says:

    Bruno per giocare a calcio non ci vogliono i campioni….ti sei dimenticato di Gasperini che ha fatto diventare dei buoni giocatori tali Gasparetto e Lupo Greco….ad esempio, che tutto erano fuori che buoni?

    Ah…..quando sento certe cose mi vengono i brividi…..lasciamo stare che dopo mesi che una squadra si allena insieme e lavora sempre sugli stessi schemi un pò di gioco si dovrebbe vedere…..

    Se non ho ragione vedrai il prossimo derby come finirà……

    Saluti

  11. luca de rossi says:

    Ciao Giovanni,
    scusa se mi permetto, tu scrivi che Preziosi è tornato, mi puoi dire (perche forse io ero su marte…..!!!!!) quando se ne è mai andato…….?????
    Facciamocene una ragione Preziosi non venderà MAI fino a che il calcio italiano è questo.
    PS Preziosi e Ferrero prossimi proprietari dello stadio….. povero Luigi Ferraris si starà rivoltando nella tomba

    • Giovanni Porcella says:

      E’ tornato. Nel senso che si è ripreso la scena mi pare che dal 26 settembre scorso non si è piu’ sentito. Qualche dichiarazione sporadica e un’intervista a Repubblica nazionale. Poi dal sindaco non c’era mai andato. Mi pare che la svolta ci sia stata. Posityiova, negativa. se nessuno compra non resta che Preziosi, ma per 4 mesi il Genao come unico punto di riferimento perlomeno mediatico era Perinetti che è comunque un ottimo professionista e molto disponibile. Forse il fatto che Preziosi si è ripreso i riflettori significa qualcosa, o no?

  12. Filippo says:

    Mi perdoni Claudio, non ci vuole un premio Pulitzer per capire che noi dobbiamo vendere al prezzo che fanno gli altri in quanto abbiamo le tasche vuote, mentre i cugini possono anche permettersi di tirare su il prezzo o di aspettare che il valore del giocatore sia più alto perché non hanno fretta.
    Il problema non è vendere Pellegri a quelle che lei chiama cifre accomodanti, vedendoci dietro complotti o movimenti mafiosi, ma vendere un giovane di 16 anni prima che diventi un giocatore.
    Delle due l’una: o non è un fenomeno e quindi i dirigenti sono convinti che i valori attuali sono il massimo che possa raggiungere (in qualche caso ci hanno indovinato in passato, vedi per esempio Pavoletti o Bertolacci), oppure siamo alla canna del gas e dobbiamo privarci di un potenziale fuoriclasse per ragioni economiche.
    Magari all’estero certi giocatori giovani non ci vogliono andare perché hanno più timore di incontrare difficoltà…noi italiani siamo mammoni, ricordiamocelo.

    • Claudio says:

      il mio e’ un commento piu’ a 360° : se avessimo una stampa locale veramente interessata a fare giornalismo vero…andrebbe ad indagare sui numerosi scheletri nell’armadio di questa societa’….sulle entrate , sulle uscite, sulle cifre a volte poco chiare , non congrue rispetto al mercato…sui 5 anni di contratto al figlio del procuratore Rodriguez…sui 4 milioni di Centurion entra-esci………su tante cose…questo e’ giornalismo….siamo seri….siamo SERI.

  13. PREVIATI STEFANO says:

    C’ e’ poco da fare, aleggia sempre una strana nebbia dalle parti dei piani alti della Societa’,
    alla fin fine i conti che erano stati chiesti dai presunti pretendenti non si sono visti concretamente quindi hanno cambiato aria ….. ora quello che continua a stare in plancia di comando ( anche costretto a comprare malvolentieri mezzo stadio se no se lo prendono altri …..) continuera’ a fare e disfare a suo modo, che ben si conosce ……
    Parlando di “gioco”, per ora guardare altre squadre …… forse a salvezza acquisita cambiera’ qualche cosa, ma la squadra resta quel che ‘ , modesta …..

    • Claudio says:

      la cosa che mi rende felice e’ l’avanzata di Ferrero per lo stadio…Cosi’ preziosi ha dovuto per forza intervenire….non vuoi spendere piu’ nemmeno 5 euro? ben ti sta! O te ne vai o ti tocca….:-D

  14. Finnrico says:

    Cacchio, no, di nuovo Pairetto!!! Pietà!

  15. Grifo71 says:

    Preziosi si vede solo quando si deve vendere … ma che presidente é questo? E invece di indignarci come si farebbe in ogni comunità civile, trova ancora giornalisti sempre proni….
    Vendiamo Pellegri per quattro lire alla Juve e compriamo giocatori scommesse e basta….speriamo che tutto giri a meraviglia perché la lotta salvezza é lunga e si sono rinforzati tutti… in estate toccherá a Perin e il Ferraris é sempre più deserto(inutile comprarlo tanto a breve sarà deserto) , si propongono partite inguardabili e la genoanitá sta sparendo grazie a Preziosi….facciamo tutti finta di non vedere! Bravi ….un giorno vi accorgerete e come al solito sarà troppo tardi !!!

  16. Grifo71 says:

    Ah scusate…pensate che compri il Ferraris perchè gli sta a cuore?? Per lui è solo un business e se lo fa è perché avrà un suo tornaconto….come a parer mio lo ha sempre avuto per ogni vendita di giocatori…e chiudiamo qui il discorso per non cadere in querele!!!
    Preziosi é tornato in sella ….. ma un po’ di dignità per favore!!!!

  17. Mirko says:

    Ciao, chiara la risposta, ma quoto Claudio. Quale sarebbe la vera notizia? Che Preziosi ha fatto una dichiarazione (senza alcuna importanza, peraltro)? Secondo me andrebbe sottolineato invece, e sempre di più che Ballardini sta facendo le nozze coi fichi secchi e serve assolutamente rinforzare la squadra per avere un minimo di dignità sportiva e giocarsi qualche partita in tranquillità. Dal pezzo in home sembra che, siccome la classfica è ritornata meno tragica e si è infilata una serie positiva di risultati (con moltissima fortuna, peraltro), finalmente possiamo riaprire il “supermercato”, e infatti guarda caso Preziosi piomba sulla scena come un’avvoltoio. Non solo andrebbe stigmatizzato questo fatto usando tutti i mezzi a disposizione di un giornale o di una TV, ma andrebbe alzato il tiro anche sulla situazione della società. Centurion? 4 milioni entra ed esci, qualcuno ce lo può spiegare? Come fa Perin a valere meno di Pellegri? Ma è possibile leggere che il Genoa si compra lo Stadio quando a stento arriviamo ad iscriverci al campionato? Sono attonito.

    • Giovanni Porcella says:

      E allora cosa commenti? tradotto: se fino a ieri qualcuno parlava ancora di Gallazzi nei dintorni se uno piomba pubblicamente a parlare di stadio e di altro significa che apertamente fa capire cosa? Non sarà una notizia caro collega, ma forse lo è.

    • Claudio says:

      ma se pensi che Adamoli si e’ permesso di sottolineare certe cose ed e’ stato cacciato da un altra tv privata….Pernat? L’avete piu’ visto? E’ indubbiamente passata una LINEA e la stan portando avanti tutti compatti ..tv e giornali locali…Non disturbare il manovratore…

  18. bruno says:

    Caro Andrea, quello che leggo mi pare un poco strano, mi dici che Gasperini ha fatto diventare dei buoni giocatori Gasparetto e Greco, ma da quello che mi risulta di serie A e proprio con Gasperini ne hanno fatto entrambi veramente poca. Vorrei ricordare che dal primo anno di serie A sempre con Gasperini, il Genoa ha avuto fior di centravanti. A cominciare da Borriello Milito Gilardino Floccari Matri Pavoletti ed altri. Io continuo ad esser convinto che con la rosa dell anno scorso nonchè quella attuale nemmeno Guardiola o Mourino avrebbero fatto bene. Vorreri ricordare la prima volta che Ballardini fu chiamato a Genova fu proprio per sostituire il Gasp, ed anche allora portò prima la squadra alla salvezza matematica, dopodichè si vide anche il gioco e ci togliemmo anche qualche soddisfazione. Ballardini non sono mesi che è qua. Ed è stato chiamato per cercare di rimettere insieme un mucchio di macerie. Cosa non facile. Per quanto riguarda gli altri sono daccordissimo sul fatto che stiano giocando bene, che hanno una bella squadra e che il derby di ritorno sarà una sofferenza. Con la differenza che sulla nostra panchina ora c’è un allenatore. Ma l’ho già detto, loro come potenza dirigenziale sono imparagonabili a noi. E non mi riferisco certo al “viperetta”. brunob.

  19. luca de rossi says:

    Ciao Giovanni,
    ti ringrazio per la risposta di ieri, che non meritavo, in quanto il mio era un post ironico e provocatorio su Preziosi….
    Ribadisco, “non si può comprare la Gioconda perche non è in vendita”, disse un gallerista americano a un suo facoltoso cliente miliardario, stessa cosa vale per il Genoa che non è e non è mai stato in vendita (basta rileggersi le parole di Cellino della tarda primavera scorsa, Gallazzi e C non esistevano se non per questioni Carige e infatti col “cavolo” che gli sono stati dati i conti da visionare…!!!!! ) e cosi sarà fino a che il “baraccone” calcio sarà quello a cui assistiamo.
    Sullo stadio son sicuro che ne vedremo delle “belle” visti i personaggi coinvolti….. il 4 marzo ci sono le elezioni e cominciano i posizionamenti…. Galliani andrà al senato con seggio sicuro…… Ferrero si è schierato pubblicamente….. Avanti c è posto il carro si sta riempendo

  20. Pino says:

    Ciao Giovanni, scusa, volevo farti una domanda : giacchè si parla di inchieste giornalistiche che “fanno rumore”, siccome risulta che Pellegri vada alla Juve invece che al Monaco che offriva di più, non ci sarebbero i margini per uno scoop giornalistico atto a scoperchiare gli intrallazzi di questa societa’? Perche’ non credo sia normale che un soggetto indebitato (perdipiù con l’Erario dello Stato) possa rifiutare l’offerta migliore per una vendita.
    Cosa ne pensi? Io qualche minuto per scrivere delle mail ad alcune testate giornalistiche nazionali, lo spenderò……

    • Giovanni Porcella says:

      Scusa, ma non è facile dimostrare certe cose. Basta che nela tratattiva un giocatore di 17 anni che poi esplode che scoop fai. Ti fa un culo così

      • Pino says:

        e il caso Infront? lasciato poi perdere da ogni giornale? Il famoso ricorso per la uefa, poi ritirato? i 5 anni di contratto al figlio di Leo Rodriguez guardacaso procuratore di Simeone ? E il fatto che Maximovic valga il triplo di Izzo? Schick il doppio di Simeone? Correa , ex samp venduto al doppio di Perotti? Insomma Giovanni carne al fuoco per chi volesse sfrugugliare il modus Preziosi, ce ne sarebbe. Perche’ nessuno di voi lo fa mai seriamente? A parte un pochino il buon Gessy Adamoli?

  21. giovanni says:

    Classico del Genoa parlare parlare e non saper niente intanto e’ del Monaco….e con questo parlare parlare parlare si continua a distruggere giocatori “buoni”tipo Laxalt che si vorrebbe facesse il Ronaldo non accorgendosi che senza un Perotti vicino rende meno natutalmente quello che disturba e’ l’ignoranza calcistica e i bla bla bla ricordatevi Immobile DiVaio Birsa ecc ecc sono scappati!

  22. Enzo says:

    Hai ragione Preziosi è tornato, via subito Pellegri, come El Sharaawj e Sturaro.
    Complimenti!!!

  23. bruno says:

    Il Monaco ha offerto di più…..ed infatti si è preso Pellegri. Tutto il resto sono chiacchere…brunob.

  24. Andrea says:

    Ciao Bruno, visto ieri la partita? che gioco……..era un piacere vederli giocare al calcio…..sarà che non capisco niente ma quest’anno salvarsi sarà durissima……io cerco di essere obiettivo e anche Ballardini è un mediocre ha solo dato un pò di compattezza alla squadra dietro e niente più!

    Compattezza = accorciare gli spazi fra i reparti = squadra più bassa = niente altro perchè quando si supera il centrocampo è solo confusione e palle lunghe se questo è un allenatore di calcio…….

    Saluti a tutti

  25. Paolo says:

    Buongiorno Giovanni, dopo la partita di ieri che ci ha fatto piombare nuovamente nella paura di retrocedere, visto il materiale umano è anche comprensibile, il proprietario tira fuori dal cilindro l acquisto di un centrale marocchino, oltretutto nel giro della nazionale….La mia perplessità è questa: Ballardini dopo Medeiros aveva pubblicamente detto k era un buon acquisto ma k le priorità erano altre, appunto un difensore e il solito centrocampista, cosa fa il signor preziosi compra un giocatore k ha sempre giocato in patria nn conosce il calcio europeo e le sue abitudini saranno sconvolte anche e sopratutto calcisticamente parlando. Quindi non è pronto subito e x evitargli brutte figure dovrà essere inserito gradualmente, quando come squadra avevi bisogno di un titolare o quasi. Quando la smetterà di prendersi gioco dei tifosi del Genoa ?

  26. paolo says:

    Ho cercato il commento post Genoa Udinese su Pianeta Genoa, ma non l’ho trovato (probabilmente è in uscita). Poco male. Molto male, invece, gli ultimi sviluppi. Ieri ennesima beffa casalinga col solito goal dell’ex. E’ inutile che Ballardini dica che la squadra gli è piaciuta. Deve piacere ai tifosi e per piacere deve segnare e vincere. Invece, questo Genoa ha smarrito completamente la via del goal. Pandev non è più il fromboliere che conoscevamo, ma è quello che si danna l’anima per tutta la partita, finendo per predicare nel deserto. Taarabt ha gran classe e gioca bene, ma anche lui è come un gioiello molto prezioso in mezzo alla bigiotteria. Lapadula è inguardabile. Galabinov è un cavallone statico. Rossi è sempre in infermeria. Rigoni ha fatto una cosa che nemmeno un ragazzino degli allievi avrebbe fatto. Ma come fa un professionista a sbagliare un goal già fatto a 2 cm dalla porta? L’unico buono che avevamo, cioè Pellegri, è stato venduto per fare cassa e ridurre i debiti col fisco. Quanto scommettiamo che il Monaco lo schiererà subito in campo e diventerà il goleador del Principato? All’estero, quando hanno un giocatore giovane bravo lo mettono in prima squadra e lo fanno crescere. In Italia, invece, siamo sempre troppo prudenti. Magari li mandano in B a farsi le ossa o li fanno giocare per alcuni spezzoni di partita, perché “non bisogna bruciarli”. Così parlano i Soloni del nostro calcio. E intanto fanno giocare quelli più esperti che fanno schifo e dovrebbero essere cacciati a calci nel sedere. Così arrivano i grossi club e se li portano via per 4 soldi, perché quelli pagati per Pellegri sono veramente 4 soldi. Se una squadra italiana avesse chiesto ad un club estero un proprio gioiellino si sarebbe sentita sparare una cifra da capogiro e Pellegri vale molto di più di quello che ha pagato il Monaco. E poi ci chiediamo perché il Genoa non segna più? All’Udinese è bastato poco per portarsi via i 3 punti. Vi immaginate cosa succederà lunedì prossimo a Roma contro l’attacco atomico della Lazio? E la settimana dopo il Chievo giocherà la partita della vita per tirarsi fuori dalle secche del fondo classifica. Per non parlare di quelli che abbiamo dietro, che non stanno certo a guardare, ma macinano punti anche con le grandi ( vedi Spal e Verona ). Noi, invece, ci affidiamo al bunker difensivo, sperando che là davanti qualcuno si ricordi come si fa goal. Ragazzi, diamoci una mossa! Se non vi mettete a fare sul serio e a buttarla dentro, avere una difesa solida non servirà a nulla e gli altri ci scavalcheranno. Vogliamo fare come il Pisa di Gattuso, che se n’è andato in C pur avendo la difesa più forte della B? Vedete voi. Io so soltanto che noi tifosi siamo stufi di vedere una squadra che continua ad annaspare nei bassifondi ed essere costretti a subire la vergogna di essere distaccati di ben 16 punti dalla Samp, che veleggia nei piani alti della classifica. SVEGLIAAAA!!!!

  27. bruno says:

    Ciao Andrea….che dire, sulla partita di ieri ti devo dare ragione, sembrava il Genoa di Juric. A Ballardini hanno consegnato una 500 col motore fuso…certo non può ottenere le prestazioni di un Porsche! Come ti ho già detto con questa rosa credo nemmeno Gasperini potrebbe fare di più. Certo il primo anno che è venuto a genova davanti aveva un certo Palacio e Floro flores e gente come Marco Rossi e Mimmo Criscito…non Lapadula e Galabinov. Che io cmq considero il bulgaro un buon attaccante. I punti fatti dal mister in questo mese e mezzo hanno del miracoloso, certo ieri è stato fatto un grosso passo indietro. Non ci voleva. La realtà purtroppo che ci piaccia o no è comunque questa…sia a livello giocatori che a livello dirigenziale. Il Genoa di meglio nn ha. Ed è inutile continuare a dire che Preziosi non vuole vendere….la realtà è che a nessuno interessa comperare questa società. Ne ora ne quando la prese lui nel 2003 per 4 soldi. Nessuno si è mai fatto avanti. Sono ripetitivo, lo so, nel dire che purtroppo i nomi importanti dalla città non sono da questa parte. Ma dalla parte opposta. brunob

Lascia un commento

BALLARDINI VIA E’ UN AZZARDO

Il Genoa ha esonerato Davide Ballardini, al suo posto Ivan Juric. Il presidente Preziosi dunque non ha dato altro spazio

QUANTI PROBLEMI PER BALLARDINI

Altri dieci minuti di follia tattica e il Genoa torna punto a capo. La sconfitta col Parma lascia il segno

ORA BISOGNA GESTIRE IL BOOM DI PIATEK

Juventus, Bayern Monaco, Dortmund, forse il Milan e chissà chi. Piatek non si ferma piu’, diventa il personaggio copertina del

UMILTA’ E IDEE, IL GENOA CHE PIA…TEK

In pochi giorni il Genoa ha voltato pagina e ha mostrato, ancora una volta in casa, il volto che piace

Search

Archivio