SENSO TATTICO + SACRIFICIO= 4 PUNTI

26 Nov 2017 by Giovanni Porcella, 35 Commenti »

Ripeto, il gol se il Genoa deve prenderlo, facciamoglielo fare daglio avversari senza regalare praterie e tremebonde uscite dall’area palla al piede. Ballardini ha portato subito questo. E vi pare poco? Con la Roma per un’ora il giochino ha reso: ordine, un po’ di grinta e qualche contropiede. Poi il gol di El Shaarawy ha fatto saltare il banco. Eppure il Genoa ha mantenuto la stessa identità. E’ rimasto lì e soprattutto non ci sono stati cambi delal serie: dove sono tutti gli attaccanti che li faccio entrare? E vi sembra poco. Certo, poi un po’ di buonasorte ha fatto il resto. La follia di De Rossi ha regalato il rigore ai rossoblu’ che Lapadula ha trasformato. Gia’ Lapaudula, certo ha sbagliato pure un gol, ma intanto ha fatto casino, buono d’intende. Ha infiammato lo stadio e tutta la squadra lo ha seguito. Ci vuole anche questo quando ti sbatti nella fanghiglia degli ultimi posti. Un limite il Genoa pero’ l’ha avuto e ha rischiato: non ha gestito la superiorità, è riemersa la paura e in tanti hanno avuto il braccino corto. Lì Balla deve lavorare ed infatti uscendo dallo stadio ci ha detto: calmi, calmi, la strada è lunga, ma intanto 4 punti sono qualcosa di reale dopo troppe settimane di calcio virtuale che ci siamo sorbiti.

35 Commenti

  1. salve
    ero allo stadio e, finalmente, ho visto il Genoa giocare a pallone; la Roma è una squadra molto forte ma rete e punizione a parte, non ha mai tirato in porta, mente il Genoa se pur in contropiede ha avuto palle goals nitide.
    Ho visto un Genoa sopratutto tranquillo, senza svolazzi con sani rinvii in tribuna quando occorreva, un Genoa che non ha mai “ballato” la rumba e che non è mai andato in confusione.
    Una squadra serena … certo è probabile che se De Rossi che non è un’esordiente, non combina quella belinata, forse si restava a bocca asciutta ma con la convinzione di uscire dal pantano.
    Poteva starci il rigore per il fallo di Laxalt ma poteva starci anche l’espulsione di Fazio …
    Mi sono piaciuti tutti ma citerei Bertolacci: mi pare tornato quello di un tempo
    Adesso la Coppa Italia e poi lunedì a Verona …
    un saluto
    Piero e famiglia

  2. francesco says:

    buongiorno Giovanni, condivido in pieno l’analisi.
    Meno belli ma più efficaci. Il momento lo impone. Adesso il turno di coppa italia senza dannarsi oltre il lecito, ma testa e cuore per il posticipo di verona. Li’ si che ci vorrà una grande prestazione! Partita che può significare molto. L’importante é continuare a muovere la classifica ed il Balla mi sembra che stia dando peso a questo aspetto.
    Avanti così e poi vedremo!

  3. paolo says:

    La settimana scorsa avevo scritto che contro la Roma sarebbe stato difficilissimo fare punti, ma che comunque la speranza c’era, visto il cambio di mentalità che Ballardini ha saputo portare nello spogliatoio. E un punto è arrivato, dovuto sicuramente ad una stupidaggine di De Rossi ( a proposito, il lupo perde il pelo, ma non il vizio. Ci ricordiamo cosa combinò al mondiale del 2006 contro gli USA? ). Però il Genoa stavolta non ha perso la testa dopo essere andato in svantaggio, soprattutto non l’ha persa il suo allenatore, che ancora una volta ha saputo fare i cambi giusti al momento giusto. La squadra è più corta e più quadrata. Non si perde in fronzoli e quando trova spazio in avanti è in grado di far male agli avversari. Certo, c’è ancora tantissima strada da fare, ma la direzione imboccata è quella giusta e Ballardini è l’uomo giusto al posto giusto.
    Ora ci sono 2 partite fondamentali per il prosieguo del campionato: la trasferta di Verona e la gara in casa con l’Atalanta. Sarà difficile ( e cosa non lo è per il vecchio Balordo? ), ma se le vinciamo entrambe inizierà un altro campionato e avremo la possibilità di girare la boa del girone d’andata a quota 20 punti. Ora si tratta di andare avanti con umiltà e con i piedi ben piantati per terra, partita per partita. Poi speriamo che a gennaio il mercato porti almeno un paio di buoni acquisti in difesa e a centrocampo, senza fare i consueti stravolgimenti cui Preziosi ci ha abituati.
    Intanto godiamoci un po’ di serenità e la fiducia ritrovata.
    Sempre forza caro, vecchio Genoa!!!

  4. Andrea says:

    Ciao tutti, come avevo detto abbiamo un allenatore con tanto buon senso e questo basta per ora. E’ cambiata principalmente una cosa nella squadra, la mentalità, lo spirito di sacrificio, squadra corta compatta e stretta fra i reparti, tanto sacrificio, corsa……il Balla sa che i limiti tecnici di questa squadra sono enormi, quindi predica bene umiltà e corsa spirito di sacrificio e aiutarsi uno con l’altro……poi se arriveranno i risultati allora con un pò più di tranquillità di potrà osare di più ma ora no, ora serve combattere su ogni pallone.

    Finalmente si vedono correre, meno male che gli allenamenti sono cambiati e si fa tanta corsa anche senza pallone, piano piano recuperiamo la forma che non c’era……Juric ancora una volta ha dimostrato limiti anche su questo…..

    Un elogio particolare a Spolli gran bel centrale concreto essenziale sempre nel posto giusto. Ottimo acquisto per il momento. Bene Izzo straordinario, bene anche Zukanovic che è sembrato più concentrato del solito. Un plauso e Rigoni e Bertolacci, un grazie a Lapadula perchè ha fatto scattare la scintilla alla squadra.

    Meno bene Taarbat ma era solo soletto……si rifarà a Verona ma se smette di tentare driling su dribling è meglio…..giocare per la squadra non per se da sempre più risultato per tutti anche per lui stesso.

    In ultimo grazie a Perin sta ritornando lui.

    Saluti a tutti i genoani!

  5. Save12 says:

    Parole sante, 4 punti e pedalare..siamo entrati tutti allo stadio con la vana speranza di strappare un punticino a questa Roma, e questo solo perchè su quella panchina siede una persona intelligente che ne capisce di calcio…altrimenti ci saremmo rassegnati a una sicura debacle. Invece bravi i ragazzi a strappare un punto e portarci fuori dai bassifondi..sul pareggio in superiorità numerica abbiamo tutti pregato per il colpo del ko, ma si è vista un pò di paura da parte dei nostri..ma va bene ci lavorarerà sopra il Balla, di questo possiamo starne certi..avere qualche certezza di questi tempi non mi sembra cosa di poco conto!
    Ora testa a lunedì contro il Verona, dove a mio modo di vedere sarà la solita partita tesa da bassi fondi, con l’Hellas a fare la partita e speriamo Taarabt a strappare la partita con i suoi scatti.
    P.s: ottenere un buon pareggio con la Roma grazie all’estro di De Rossi, che de rossi ne prende tanti, è una cosa da…LIBIIIIDINEEEE!

  6. robertogrifo says:

    Partita di grande sacrificio dove tutti hanno dato il loro contributo giocando da squadra compatta e consapevole della situazione. Credo che aver chiarito la situazione e indicato l’ unica strada percorribile per venirne fuori, sia il pregio di questo mister con le idee chiare, fin da subito.

  7. Bruno says:

    Se Ballardini fosse arrivato durante la prima sosta della Nazionale………
    Forza Genoa

  8. neri massimo says:

    Buongiorno a tutti…..
    ho letto: meno belli…..perchè prima eravamo belli ?
    per me belli si era quando c’era il Gasp

    • Giovanni Porcella says:

      questo è fuor di dubbio, ma questa è la realtà

      • nicola says:

        Premetto che non sarò breve, ma continuo a leggere di esteti che criticano il modulo redditizio di Ballardini a loro giudizio lontano dall’idea di “bel gioco” al quale erano abituati quando c’era lui …
        Devo ripetermi, ma ho assistito a tantissime partite del Grifo con il torinese in panca nelle quali non solo non si è visto alcun gioco, ma che mi hanno davvero fatto vergognare.
        Ne ricordo alcune a caso, ma ne ho tralasciate parecchie, giocate con ’allenatore al quale si fa riferimento quando si favoleggia il cosiddetto “bel gioco”:

        Empoli Genoa 2 a 0, prestazione davvero inguardabile con Marchese inspiegabilmente centrale di difesa ad inanellare brutte figure; in quella formazione giocavano Rincon, Perotti, Pavoletti oltre ad altri nemmeno paragonabili alle nostre attuali risorse: voto per il ns. Allenatore 5, voto per l’allenatore avversario (Giampaolo) 7.

        Fiorentina Genoa 1 a 0, una gara all’americana, giocata nel fortino a non prenderle, anche se gli avversari, per espulsione di BadelJ, giocano per 45 minuti in inferiorità. Gol decisivo di Babacar e tutti a casa, avvilente.

        Roma Genoa 2 a 0, una rometta da parecchie giornate sotto tono, fischiata dal proprio pubblico, con Garcia che stava per essere esonerato e che ha giocato l’ultimo quarto d’ora in dieci per espulsione di Dzeko. Genoa mai in partita che subisce la seconda rete, dopo non essersi mai affacciato con pericolosità in area avversaria, su un classico contropiede. Voto al ns. Allenatore 4

        Inter Genoa 1 a 0, anche quì abbiamo visto il più vergognoso dei catenacci con Gakpè abbandonato da solo in avanti e tutti gli altri a difendere fino al goal avversario (Palacio segna il 2 a 0 ma la rete viene ingiustamente annullata).

        Milan Genoa 2 a 1, contro un avversario ai minimi termini, un’atra partita da voltastomaco con il goal di Cerci (per noi) segnato in maniera casuale. Squadra mai pervenutta, gioco inesistente.

        Anche in questa gare per noi spesso (non sempre) in campo fior di giocatori quali Rincon, Perotti, Pavoletti, Suso,Kucka, Ansaldi ect., non i modesti elementi – al confronto- che possiamo schierare oggi.
        Questo senza dimenticare la stupida sconfitta nel derby di andata e la perla della vergognosa eliminazione in coppa italia per opera della grande Alessandria piena di campioni internazionali.

        Assistendo a queste e ad altre gare simili non mi è “caduta la mandibola per la noia”, mi è proprio venuta la nausea per l’assenza totale di gioco, le scelte di fomazione sbagliate, i giocatori fuori ruolo a capocchia.
        Ho voluto citare queste situazioni non per denigrare l’allenatore del “bel gioco” che tanti meriti ha comunque avuto anche in termini di plusvalenze e che a mio giudizio è stato erroneamente allontanato dal presidente, quanto per ricordare agli esteti che il bel gioco lo abbiamo visto quando in formazione avevamo Thiago, Milito, Ferrari, Biava, Marco Rossi, Milanetto, Criscito, Sculli e lo vedremmo anche oggi se li avessimo in rosa, perchè sono i buoni giocatori, quelli di classe e temperamento che fanno la squadra.
        Non capisco quindi chi continua a rifugiarsi nei luoghi comuni e critica senza motivo questo allenatore serio che per l’ennesima volta prova – con pragmatismo – a tirarci fuori dalla bratta nella quale l’allievo ci ha lasciati; proviamo per una volta a partire ad inizio stagione con lui, prendiamo gli elementi che lui ritiene idonei alle proprie idee di gioco e solo allora, nel caso, sarà eventualmente possibile muovergli delle critiche di tipo estetico e tecnico.
        Basta con questa storia, perchè se fossi io al posto del Balla mandarei questi ingrati a fanc… e direi: non vi vado bene? Me ne vado e vediamo se con il bel gioco del mio sostituto vi divertirete.
        Mi viene un dubbio, chi scrive è gasp… ano o smpdrmrd.. ano?
        Sempre forza Genoa

        • Ste says:

          si ma quante ne hai vinte e hai goduto? direi molto di più delle partite che ha sbagliato. gasp a vita perdonami, balla ottimo ma se non comincia mai una stagione e prende solo squadre derelitte ci sarà un motivo no?

  9. Fabrydt says:

    Buongiorno a tutti,
    Avrei firmato per un pareggio, ma 11 contro 10 speravo quasi si potesse vincere. Va benissimo per carità, ho letto gli elogi a Lapadula….. personalmente episodio del rigore a parte non mi sento di condividere ha avuto 2 palle a cui ad una punta vera penso sia lecito chiedere di prendere almeno la porta lui non l’ha fatto. Confesso che quando ho visto lui sul dischetto non ero proprio entusiasta. Ma se per Voi va bene così posso anche dire che va bene così.
    Finalmente ho visto Rigoni come dovrebbe essere e se mantiene questo livello è sicuramente di aiuto, fino a Crotone non ho mai condiviso elogi a mio avviso immeritati ieri invece ha fatto una ottima partita, Bertolacci ha sentito profumo di casa e si è riavvicinato ai suoi standard, Taraabt appena meno lucido del solito ma comunque è sempre una spina nel fianco degli avversari costretti comunque a raddoppiarlo perdendo qualcosa nelle altri parti del campo. Perin presentissimo ed impeccabile fra i pali, si preso poche responsabilità in uscita alta su palle che hanno attraversato l’area non senza patemi. Zukanovic in ripresa Spolli due piedacci ma in perfetto spirito pugnace che serve per la salvezza non ha fatto passare una bella giornata Dzeko,
    Izzo sul suo solito alto livello si è immolato una volta per tempo togliendo castagne dal fuoco. Laxalt involuto, Rosi evoluto ma non basta per la categoria. Pandev solita qualità
    Chi invece è in contro tendenza con la crescita generale che ha saputo dare Ballardini è il buon Veloso che vedo sempre più in difficoltà, corre molto c’è da riconoscerlo come forse non faceva prima ma evidentemente questo gli toglie troppa lucidità. Sia chiaro rispetto a prima il quadro è restaurato nelle tinte e nel soggetto. Ora Crotone in casa certo la coppa non è un obiettivo ma se si ha occasione di passare il turno perché no?
    Lunedì un Verona in ripresa non deve spaventare, almeno un punto spero possa uscire dal Bentegodi perché prima che vincerle queste impartite è più importante non perderle.
    FORZA VECCHIO BALORDO

  10. alberto says:

    In coppa dentro tutti i ragazzi, se si passa , bene, se non si passa, amen. A questo giro il vero e unico obiettivo è la salvezza, le energie e gli uomini devono essere dedicate tutte a quello.

  11. Andrea says:

    Lamanna Biraschi Rossettini Zukanovic Lazovic Omeonga Cofie Brlek Migliore Centurion Lapadula

    giocherei così col Crotone largo alle seconde linee solo Zukanovic dentro perchè non abbiamo un centrale di sinistra per sostituirlo e comunque gli fa bene giocare deve abituarsi alla concentrazione……..Lapadula un tempo dentro e poi Pellegri e perchè no Salcedo mezz’ora al posto di Centurion se non ingrana……e passiamo anche col Crotone…..

  12. Andrea says:

    anche se potrebbe giocare Gentiletti……al posto di Zukanovic….

  13. lorenzo says:

    aspettato troppo l’arrivo del Balla, poi se vogliamo vincere e dobbiamo vincere qualche partita c’e bisogno di uno veloce davanti (Pellegri) , abbiamo sprecato troppi contropiedi. tanto di cappello a Taarabt e Pandev ma tutti e due insieme no,

  14. giovanni says:

    Basta con ste’ grandi tv ruffiane completamente asservite ai grandi club non se ne puo’ piu’ fanno schifo.

  15. luca de rossi says:

    Buongiorno Giovanni e amici genoani,
    nelle varie TV ieri si notava nei saloni della lega, un Preziosi sorridente a braccetto con altri presidenti e che non si negava a intervistatori vari…..
    Un dubbio sorge, ma è lo stesso Preziosi che si dichiarava stanco e stufo del calcio, o si trattava di una controfigura….?????????
    PS il lupo perde il pelo ma non il vizio….., ormai manca un mese al calciomercato invernale ed eccolo di nuovo in forma

  16. neri massimo says:

    Purtroppo caro Luca, quanto hai ragione!!!

  17. luca de rossi says:

    Ipse dixit…… ecco il primo colpo Pepito Rossi……

  18. Andrea says:

    Volevo fare un piccolo e semplice commento alla vicenda di Bizzarri e ciò che ha detto a Pellegri durante la premiazione. Stigmatizzo in positivo il comportamento di Luca che neanche commenta le mille stupidaggini dette ieri da saccenti invitati in tv locali e a insigni professori del calcio che parlano parlano parlano e basta perchè non sanno fare altro.

    Mi chiedo che istituzionalità abbia un incarico privato di un ente privato che fa utili e che ha come solo ed unico obiettivo quello di fare business. Forse la gente comune ha un pò le idee confuse su ciò ma basta parlare va bene tutto.

    Al limite ad un incarico di quel genere si può riconoscere un ruolo di immagine e di comunicazione della cultura ma sempre di stampo commerciale/marketing. Non ha proprio nulla di istituzionale ne tanto meno di pubblico perchè tutto è tranne che una società pubblica. Se vogliamo dare una colpa simpatica a Luca è quella di aver calcato un pò la mano in modo pungente ma sempre e come al solito divertente.

    Ne sentiamo assai di battute pungenti di personaggi blucerchiati in giro per televisioni e se si dovessero prendere seriamente sarebbe una guerra provinciale dei poveri……quindi dico ai signori di sampierdarena di non arrabbiarsi e di non prendersela e di sorridere perchè cosi dimostrate davvero la provincialità e il quartierismo che vi contraddistingue, se una società ci soffre così tanto da fare un comunicato è evidente allora lo stato di inferiorità psicologica induttivamente ammesso.

    Grande Luca, continua così uno di noi.

    Forza vecchio balordo!

    • Giovanni Porcella says:

      Concordo sul fatto che di battute anche in tv di stato sul Genoa ne sentiamo parecchie e nessuno mai si è offeso, ma Luca, che fa cio’ che vuole, sia chiaro, secondo me rappresenta comunque l’ente culturale piu’ importante della città e doveva sapere che certe battute potevano diventare un boomerang. Nel suo interesse dico che ha sbagliato, ma in generale ricordo a tutti che stiamo parlando di calcio e di battute da bar sport. Piu’ grave quando un sindaco, figura istituzionale, prima di un derby riceve una sola squadra nel suo ufficio. Ed è successo, ma nessuno ha polemizzato a certi livelli. Credo che tutto vada riportato nei binari giusti, poi ognuno si assume con cariche piu’ o meno pubbliche le responsabilità di cio’ che dice

      • Cicciosestri says:

        A onor del vero occorrerebbe ricordare anche lo spostamento di un derby …
        Scusate l’intrusione …

        • Giovanni Porcella says:

          Si, ma non la finiamo piu’.

        • Ste says:

          ah poi siete quelli che non ci calcolate, non ci leggete..siete spettacolari perchè ci avete criticato per anni sul nostro patirci, ma state diventando peggio di noi, vi interessate più alle nostre faccende che alle vostre, manco ora che siete in zona europa (e ve lo meritate) riuscite a godere senza di noi. patetici.

      • LAURA1962 says:

        Ciao Giovanni.
        Questa cosa e’ diventata talmente enorme da rasentare il ridicolo a mio parere.
        La battuta e’ stata fatta nell’ambito della premiazione di un giocatore del Genoa, Bizzarri e’ tifosissimo, ha detto quello che ha detto.
        Non so se fosse successo al contrario come avrebbero reagito i genoani, spero non come i sampdoriani, personalmente mi avrebbe dato fastidio, punto e basta.
        Certo non avrei augurato ogni sorta di disgrazia sui social a Luca ne’ avrei chiesto o apprezzato comunicati della societa’ in risposta.
        Stiamo parlando di una BATTUTA di uno che di mestiere fa il comico. Se avessero risposto con una battuta ci saremmo fatti tutti delle belle risate, di qua e di la’.
        E penso che la Samp ne sarebbe uscita molto meglio, prendendo la cosa con la leggerezza che secondo me meritava.
        Sappiamo tutti, di qua e di la’, che il bello che contraddistingue le due tifoserie di Genova, almeno nella stragrande maggioranza dei componenti, e’ proprio il piacere di lanciare sfotto’ e frecciatine, di solito divertenti e spesso apprezzate da tutti.
        Se poi vogliamo andare a verificare quante battutacce sono state fatte nel tempo sul nostro amato Grifone, potremmo riempire un’enciclopedia.
        Stiamo parlando di calcio, e dai!
        Comunque, se lo scopo era quello di ottenere le scuse, eccoli accontentati, Bizzarri si e’ scusato. E a me scappa da ridere, sinceramente!
        Saluti rossoblù a tutti.

      • Ste says:

        e la sindaca aveva auspicato un bel pari per fare salvare i gabibbi… tiè ti è andata male.

      • Mirko says:

        Per quanto mi paia che sia una opinione largamente minoritaria tra i genoani, mi sento di condividere la tua valutazione, Giovanni. Secondo me il fatto più grave è che penso Bizzarri sapesse benissimo che dicendo quelle cose avrebbe sollevato un vespaio.
        Non è stata una leggerezza o una gaffe.
        Penso che abbia voluto fare una provocazione, nella quale, peraltro la Samp ed i suoi tifosi sono caduti
        Ma resta un gesto fuori luogo e non in linea con il ruolo che ricopre.
        Poi, che io come “tifoso genoano” sorrida allo sfottò e in fondo in fondo sia anche d’accordo, non significa che come “genovese” non stigmatizzi come caduta di stile tutta la vicenda (anche la risposta della Samp, fa un po’ ridere). Un conto è il tifo, un conto è la forma istituzionale. Sono due cose diverse, non vanno confuse o, peggio, assimilate tra loro.
        Saluti.

  19. Bruno says:

    Buongiorno a tutti…visto che siamo più di uno a firmarci bruno io metterò da oggi brunob. Riguardo a Preziosi, vorrei dire che purtroppo il discorso è sempre lo stesso. Il Genoa nn vuole nessuno…ma nemmeno se lo regalasse. Quindi sempre a parere mio va già giá bene che tutto sommato ci sia lui. Oltretutto se gli acquirenti sono quelli che abbiamo visto finora, c è da mettersi le mani ai capelli. Ritengo cmq che ora l unico e prioritario obbiettivo nn sia tanto Preziosi, quanto sperare di uscire al più presto da questa situazione di classifica. Personalmente nutro grande fiducia in Ballardini. E sono convinto che a gennaio qualche rinforzo arriverà.

  20. Andrea says:

    Ancora una volta Luca con le comunicazioni fatte ieri ha dimostrato grande intelligenza e signorilità qualità che ci contraddistinguono da oltre 110 anni di storia, sono orgoglioso di avere una persona come lui dalla nostra parte, non faccio nomi per non cadere nel banale e nello scontato ma se qualche altra figura dello spettacolo dell’altra tifoso della squadra del quartiere di sampierdarena si mettesse a disposizione GRATUITAMENTE della città come sta facendo lui sarebbe gradito…..invece pensano solo ai fatti loro e ai contratti milionari per fare delle figuracce in TV……no comment!!!

    Grande Luca e grande anche Paolo…..ci sentiamo vicini a voi e per come ci rappresentate in Italia e non solo!

    Forza Genoa

  21. Ste says:

    P E P I T O R O S S I………………………

    Un saluto a tutti i doriani che sentono già il fastidio del purgamento e lo ribattezzano Pepito Rotti…

    Vi brucia eh ciclisti….. Spiace ma ha scelto noi. E al derby di ritorno occhio…….

  22. salve
    nonstante il gelo, ieri sera mi son mezzo divertito: si nota come Ballardini abbia portato serenità e quel pizzico di entusiasmo che era finito in soffitta.
    Non sto certo dicendo che siamo dei fenomeni e che chi ha giocato ieri sera sia da coppa campioni, però ho visto alcuni personaggi che mi danno garanzie e buone speranza per la stagione.
    Mi sono piaciuti: Migliore un pendolo per tutta la partita, Omeonga direi uomo partita, Biraschi preciso e affidabile, Lamanna pare tornato quello di due anni fa (tre parate decisive) , Ricci bene nel primo tempo, meno nella ripresa e Centurion l’opposto (meglio nel secondo tempo) non mi è dispiaciuto neppure Brlek e, nonostante sia stato imbarazzante, Ballardini ha fatto bene a far entrare Rodriguez; facendo così ha lanciato ai giocatori un messaggio chiaro: qui tutti siete considerati, sta a voi meritare attenzione maggiore.
    a Cofie, son affezionato, anche alle sue gambe a X :-)
    bene
    un saluto
    Piero e famiglia

  23. Claudio says:

    si, tutto bene…tutto ok…ma la due diligence? La cessione societaria a che punto siamo?

Lascia un commento

EFFETTO BALLARDINI

Perin ha ricordato Juric, ma onestamente il Genoa con Ballardini è un’altra cosa. Sta meglio in campo, non cerca avventure,

SENSO TATTICO + SACRIFICIO= 4 PUNTI

Ripeto, il gol se il Genoa deve prenderlo, facciamoglielo fare daglio avversari senza regalare praterie e tremebonde uscite dall’area palla

CON IL BALLA E’ UN ALTRO GENOA

Visto a Crotone il Genoa mi è parso irriconoscibile rispetto agli ultimi mesi. Un altro Genoa quello del Balla. E’

MAI COSI’ GIU’

La sconfitta con la Sampdoria segna uno dei punti piu’ bassi degli ultimi anni del Genoa. Premetto che se la

Search

Archivio