LA “REALPOLITIK” DI JURIC

21 Ago 2017 by Giovanni Porcella, 32 Commenti »

Io sto con Juric. Durante la trasmissione di domenica sera ho sentito e letto e i messaggi di molti tifosi rossoblu’ dopo le dichiarazioni della vigilia del match col Sassuolo e francamente mi sono stupito. Quel “se ci salviamo è tanta roba” non è stato accettato dalla gente, è stato interpretato come un segno di debolezza. Non lo era. Semplicemente il tecnico ha detto le cose come stanno: il Genoa ha una rosa per mettersi alle spalle una manciata di squadre ma è difficile pensare ad altri obiettivi. Non dimentichiamo che Centurion ha bisogno ancora di due settimane di allenamenti per essere presentabile e Lapadula pure se non qualcosa di piu’. Eppoi bisogna vedere se Laxalt partirà e sappiamo che il mercato puo’ riservare nel bene ma pure nel male, altre sorprese. la realpolitik del mister va rispettata e secondo me apprezzata. Dopo le facciate dell’anno scorso la prudenza e l’umiltà sono d’obbligo anche per le incertezze societarie. In questo mare di silenzi, l’unico che proferisce parole è l’allenatore. Non ci avete fatto caso? E quindi è meglio dare forza a lui e a nessun altro. Comunque la prima uscita è andata abbastanza bene. Col Sassuolo ho visto un Genoa concentrato e con una buona personalità. Ci stava la vittoria ma il punto è positivo anche perché adesso arriva la Juventus. Bene la difesa, piacevole sorpresa Galabinov, decente Taarabt e da sottolineare i ragazzi entrati nel finale con tanta voglia di fare. Il campionato sarà duro, ma il Genoa c’è e ora senza paura contro madama Juventus. Dopo Preziosi e Gallazzi si parleranno e si saprà di piu’.

32 Commenti

  1. albion says:

    Francamente aggiungerei qualche squadra in più alla manciata che il cronista indica tra le potenziali concorrenti per non retrocedere. Il Sassuolo ad esempio, squadra direi molto inferiore q quella vista negli anni scorsi, oltre a Bologna, Udinese ecc. Peccato perché quella di ieri poteva essere una vittoria corroborante per l’autostima, invece si è fatto il compitino ordinato senza valutare che di fronte non avevamo il Real Madrid. Comunque sono convinto che il Genoa farà benone. Si vede che manca uno stoccatore vero, confido in Lapadula. un saluto.

  2. mauro boero says:

    Ciao Giovanni,

    Come stai? Un saluto a te e a tutti i Genoani x l’inizio della nuova stagione. Ho visto il match dall Cornovaglia ieri sera, il Genoa mi e’ piaciuto come gioco ma purtroppo non ha uno/due giocatori che facciano goal. L’anno scorso tante di queste partite in trasferta, Sassuolo, Inter, Torino, abbiamo finito x perderle, quindi bene cosi’.

    FORZA GENOA

    MAuro

  3. PieroValleregia says:

    salve
    dopo aver assistito alla pessima prova contro il Cesena in Coppa Italia era sicuro che si
    tornasse da Reggio Emilia con il cestino pieno e, dopo i primi dieci minuti, ne ero convinto.
    Poi, solo Genoa; si contano almeno quattro parate decisive di Consigli, la traversa di Biraschi e altre potenziali occasioni … in vista della Juve sarebbe stato meglio vincere.
    Una domanda Giovanni: non è che mandano via Rigoni ? uno dei più buoni di tutti
    saluti
    Piero e famiglia

    • Giovanni Porcella says:

      Quello di Rigoni sperso sia un faòlso problema. Anche l’anno scorso inizio’ dalla panchina poi fu subito decisivo alla prima giornata con il Cagliari. Rigoni è un combattente e per lui ci sarà spazio ne sono convinto gia’ con la Juve

      • Ste says:

        Rigoni andrà via. Non si sopporta con Juric dallo scorso anno, in più non è considerato un titolare. Magari con la Juve potrebbe giocare per puro difensivismo, ma entro il 31 secondo me cambierà aria.

  4. Ste says:

    Ieri bel Genoa, peccato perchè i 3 punti ci stavano tutti.
    Juric in quest’estate ha parlato un pò troppo a sproposito soprattutto in sede di mercato, richiedendo continuamente acquisti e non facendo grossi complimenti a chi aveva giocato (quando rientreranno quelli fuori siamo una buona squadra, dopo Cesena). Lo spogliatoio risente di queste dichiarazioni, i giocatori sono umani e non ovattati dalla stampa, per cui sarebbe il caso chei panni sporchi li lavasse in famiglia e non sui giornali o davanti alle TV.
    Per il resto bene gli acquisti di Rolon e Brlek, considerati ottimi da più parti, il ritorno di Ansaldi sarebbe ottimo anche se 30enne e solo in prestito, bisogna però cedere siamo in troppi.
    Via Laxalt, Ninkovic, Brivio, Gakpè e così via.

    Forza Grifone

  5. Mirko says:

    Ciao Giovanni e bentornato.
    La nuova stagione è cominciata e credo che Juric riuscirà a fare tesoro delle disavventure patite nello scorso finale di campionato. Dimostra ed ha dimostrato di essere uno dei pochi, se non l’unico, a tenerci sul serio al Genoa. Io credo che dovremmo ripartire da lui e che anche l’ambiente, tifoseria e la società (sia questa, sia quella che verrà, se mai verrà) dovrebbe affidarsi a questo piccolo patrimonio di genoanità, cercando di accontentarlo dal punto di vista tecnico (via Rigoni, Ninkovic, tenere Laxalt, e procurare un mediano come era lui (sono anni che attendiamo un vice Juric, giocava ancora lui che già lo chiedevamo).
    Sono contento della partita di ieri, risultato stretto, e teniamo conto che alcune pedine promettenti ed importanti non c’erano e non sono ancora pronte. Mi riferisco a Lapadula, Centurion, Izzo (lui per altri problemi). Se si lascerà lavorare tranquillo Juric e si faranno le cose per bene sul mercato io penso che questa sarà una squadra che si farà voler bene, da tutti. E centrerà il suo obbiettivo principale che non dobbiamo disdegnare in nessun modo: la salvezza. Tutto il resto è grasso che cola. Buon campionato a tutti e buon lavoro a Giovanni.

  6. Fabrydt says:

    Ciao Giovanni,
    nell’ultimo post che ho scritto da Neustift parlavo dei rumors che volevano Munoz Simeone e Laxalt diretti ad altri lidi, manca solo Laxalt e gli obiettivi di questa dirigenza, saranno centrati. Se devono essere il viatico per togliersi questi dalle scatole sono disposto a rinunciare a Laxalt. Poi per favore via da Genova.
    Temo purtroppo non sarà così.
    Per quanto attiene alla prova di Reggio, direi bene con una punta di rammarico si poteva fare bottino pieno ma tecnico e squadra sono parsi più lucidi rispetto alla coppa Italia.
    Penso che Lapadula si rivelerà un pacco, mi consola quindi aver visto questo Galabinov e sapere che Pellegri sia defilato in attesa di prendersi la scena.
    FORZA VECCHIO BALAORDO

  7. Francesco Oreginarossoblu says:

    Nessuno pensava di vedere un bel Genoa dopo Cesena.Però non riesco a capire come mai noi iniziamo il campionato senza punte titolari.Vende sempre giocatori in forma e prende degli infortunati.Non sono mai in condizione e ci vogliono mesi perché giochino.

  8. Francesco Oreginarossoblu says:

    Ormai manca poco per vedere se l’essere ci ha preso per i fondelli per l’ennesima volta o se esiste qualcosa di concreto.Penso che dietro alla nuova società ci sia un finanziatore altrimenti questi soldi non ne hanno per investire in una soc di calcio.

  9. giovanni says:

    Come Rigoni in squadra ne vorrei una decina.

  10. Marco says:

    Io invece spero che Laxalt parta per poter sostituire un podista con un calciatore che sappia crossare e tirare in porta.

    Con un esterno sinistro degno di questo nome, Lapadula, il rientro di Armando e Centurion versione Boca, penso che si possa fare un campionato tranquillo evitando patemi come l’anno scorso.

    Bene ha fatto Ivan ha tracciare la rotta per quest’anno: pensare alla salvezza senza voli pindarici in quanto il divario con le grandi si è fatto ancora più marcato e quindi garra, concentrazione massima e pedalare.

    Saluti da Lugano

  11. Michele76 says:

    Scusa Giovanni ma mi sembra che tu stia volontariamente travisando la realtà.
    “Se ci salviamo è tanta roba” è un messaggio di un allenatore debole che non sa infondere forza e fiducia in un squadra.
    Peggio ancora se detto ancora prima di iniziare il campionato.
    Forse anche quando lo scorso anno si è messo a piangere in conferenza stampa non ha dimostrato di essere un debole?

    Ti stimo molto Giovanni ma la realtà è che siamo nelle mani di un allenatore senza carattere e con ciò non voglio dire che debba illudere la tifoseria indicando obiettivi irraggiungibili, ma neppure iniziare un campionato facendo notare a tutti, in primis ai propri giocatori, quali siano i limiti di questa squadra.

    • Giovanni Porcella says:

      Penso che Juric sia legato al Genoa e voglia proteggere se stesso ma anche la squadra e la realtà che rappresenta, personalmente non penso che sia debole e secondo me le lacrime della stagione scorso non sono da criticare

    • Mirko says:

      Non sempre se uno piange dimostra debolezza. Se piangi per un amico o per un parente non sei certo debole, stai dimostrando quanto tieni a quella persona. Che è un tipo di forza, secondo me. Per quanto riguarda gli obbiettivi, francamente non capisco quali altri obbiettivi potrebbe mai avere una squadra come il Genoa attuale, senza uno stadio di proprietà, senza un bacino di utenza importante, senza una società ricca alle spalle. La nostra dimensione è quella di mantenere al categoria e chiarirlo, accettarlo ed ammetterlo è un bene per tutto l’ambiente.

      • Michele76 says:

        Provo a spiegarmi meglio: se domani mattina entrassi in ufficio e la tua società stesse per fallire saresti contento se il tuo capo, magari piangendo, dicesse che purtroppo se riusciate ad arrivare a fine anno sarebbe già tanta roba?
        Come ti farebbe sentire? Come sarebbe il tuo morale? E se fossi una società quotata in borsa come reagirebbero gli azionisti e il mercato?

        Forse preferiresti una persona che, come capo, manager e quindi persona di riferimento, dicesse a te e ai tuoi colleghi che bisogna rimboccarsi le maniche e lavorare per centrare un obiettivo diverso dalla sopravvivenza per qualche mese!?

        • Mirko says:

          Ho capito l’esempio. Anzi, professionalmente mi trovo proprio in una situazione di quel tipo, purtroppo. Ma parlando di calcio (che non è la stessa roba, nessuno perde il lavoro, nessuno rischia nulla se non sportivamente.) continuo a preferire l’approccio di Juric: schietto e onesto.
          Siamo questi.
          Se ci salviamo è un ottimo obbiettivo centrato. Poi bisognerebbe anche sentire cosa si dicono tra loro negli spogliatoi. Per i tifosi penso che questo sia un messaggio corretto, in relazione alla situazione oggettiva della squadra, che lo ricordo, l’hanno scorso si è salvata alla penultima.

          • DanieleGenoa says:

            E’ tanta roba se si salva la Spal il Benevento o il Crotone. Il Genoa se si salva è il minimo sindacale e non perchè c’è Juric, ma perchè la squadra è sulla carta superiore almeno alle tre citate. E l’allenatore deve far rendere i giocatori. Punto.

    • Asa says:

      Concordo in toto

  12. franco says:

    l’importante e’ che il campo non serva da “diluente” per la situazione preziosi. Bisogna che se ne vada e bisogna che il focus resti su quello….ha detto ultima intervista da presidente ? Bene allora adesso fuori dalle scatole ma per davvero.

  13. DanieleGenoa says:

    Bentornato.
    Sinceramente sono un po deluso da Juric: ha già bocciato in un anno scarso una valanga di giocatori. Ora sembra che ci si privi di Cofie e Rigoni per far spazio a Rolon e quello che è arrivato dal Wisla.
    Premesso che non parliamo di due fenomeni (i nostri) e che magari quelli che arrivano sono dei fenomeni, ma magari hanno giustamente bisogno di tempo x imparare il nostro calcio, per ambientarsi, mi sembra che si stravolga tutto il gruppo “storico”. Mi sembra che ormai lo spogliatoio come gruppo non esista più, è stato demolito. Si dovrà ricostruirlo. Speriamo che le cose vadano bene, perchè se vanno bene non c’è problema , pian piano il gruppo si crea, ma se le cose andassero male e si facesse fatica senza un gruppo solido e coeso si va giù sparati.
    Rigoni va via sicuro, se lo umili facendolo scaldare per poi far entrare due pivelli di 19 e 15 anni…ecco il porblema non è che ora non giochi, magari non è in forma, ma poi se avessi bisogno di salvarti a chi ti affidi ? Ai ragazzini? Mi sembra che si stia un po giocando col fuoco. Anche Ninkovic: che fosse indolente lo si sapeva già, che fosse inconstante e poco propenso al sacrificio pure. Possibile che lo fai giocare tutta l’estate e poi te ne accorgi al 20 agosto?? Mal gestita, al solito.
    Juric ha già mandato vie e bocciato: Beghetto,Morosini, Munoz, Brivio, Fiammozzi, Hiljemark, Rodriguez, Renzetti, Orban…ora Rigoni e Ninkovic…insomma ok avere delle preferenze ma un allenatore di serie A deve anche valorizzare i giocatori che ti mette a disposizione la società. Si, ok eravamo abituati a chi faceva rendere al 110% gli sconosciuti e i bolliti, ma mi sembra che ora si stia un po esagendo.
    Con tutto il bene che voglio a Juric, che sicuramente ci tiene molto al Genoa, spero tanto che l’azzecchi, altrimenti siamo del gatto.
    E poi un altra cosa: Non ha detto che l’obiettivo del genoa è la salvezza, cosa sacrosanta. Ha detto che se ci salviamo è tanta roba, che è ben diverso. E non va bene, perchè ha detto praticamente che la squadra è scarsa…cosi come dopo il cesena ha detto che si aspetta rinforzi e quelli fuori, di fatto bocciando chi ha giocato dopo una sola gara…insomma, certi commenti li può fare un tifoso, ma non l’allenatore, o magari può farli ma in privato, con i giocatori e la società. Diamine ci sono degli equilibri nello spogliatoio…mi sembra che non sia molto in grado di gestirlo…vedremo.
    Saluti

    • Mirko says:

      Ha detto la verità, secondo me. Preferisco sentirmi dire che siamo grammi sapendo di esserlo piuttosto di farci credere che siamo forti e poi non lo siamo. Rigoni, giusto che vada. Bravo ragazzo, ma pensa di essere più molto forte di quello che è; tutti devono giocare quando e quanto decide il Mister. E’ fare il contrario che spacca gli spogliatoi. Ninkovic, ne carne ne pesce, giocatore da amichevoli estive. Fiducia a Juric che ha la schiena dritta. Mia opinione. Spero ovviamente di non sbagliarmi.

      • DanieleGenoa says:

        Scusa eh, ripeto che tanta roba è se si salva il crotone il benevento o la spal, non il genoa che ha rosa blasone e tifoseria superiore almeno alle tre citate.
        Se invece riesce a retrocedere si che ha fatto un miracolo…

    • PieroValleregia says:

      … quoto anche le virgole;
      Sono un po basito da tanta superificialità o, ancor peggio, che esegua fedelmente ordini di smebramento della squadra.
      Felicissimo se sarò smentito e pronto a fare ammenda.
      saluti
      Piero e famiglia

    • Finnrico says:

      DanieleGenoa: perfetto! Se avessi potuto leggere il tuo post prima non avrei scritto il mio, d’accordo su tutto.

      Enrico

  14. Finnrico says:

    Molto perplesso per certe scelte di mercato e anche certe (fanta?)notizie.

    1) Esempi della prima tipologia:
    - rischi di perdere Laxalt e di trovarti a fine mercato senza un sostituto all’altezza
    - rompi con Rigoni – forse l’unico vero giocatore ‘da Genoa’ in rosa – e Ninkovic (che poteva essere il crack di quest’anno)
    - compri certo Thomas Rodriguez e poi lo fai scomparire nel nulla
    - compri certo Anonic e poi lo rispedisci a casa
    - annunci gli acquisti di Cecchini e Rolon e fai due volte la figura del cioccolataio.
    ecc. ecc.

    2) Esempi della seconda:
    - bufala Maxi Lopez (con Lapadula e Galabinov, più Pandev, Pellegri e Salcedo?)
    - bufala Ranocchia (ma come, dopo aver preso Zukanovic, Spolli e Rossettini serve ancora un Ranocchia?)
    - bufala Kean (ma se tagli Ninkovic con la giustificazione che devi fare spazio a Pellegri e Salcedo, poi vai a prendere Kean?)
    - bufala Sturaro (ma se arriva Sturaro, chi sta in panca, Bertolacci o Veloso?).

    E mi auguro che la dirigenza ricordi la regola dei 25 giocatori e dei 4 formati nel vivaio…

    Enrico

  15. Attilio Alimonda says:

    L’anno scorso la Juve l’abbiamo fata NERA a Marassi e sono sicuro che quest’anno sara’ lo stesso…la “sIgnora” si e’ indebolita e dal Ferraris non uscira viva..ne sono certo!3-1 anche quest’anno!

  16. Sergio quezzi says:

    Un allenatore senza carattere che batte la Juve 3-1?sconfitta piu’ pesante mai subita a parte Cardif??Non credo..hai sbagliato disaimina….

  17. giovanni says:

    stiamo diventando una squadra Croata

  18. PieroValleregia says:

    salve
    lasciare andare via, anzi fare di tutto perchè vada via (anche a costo zero ho letto) un giocatore che, non sarà un fenomeno, però ti garantisce: corsa, grinta, media qualità, qualche rete e diversi assist ed esce sempre dal campo con la maglia fradicia anche in pieno inverno, significa non avere qualche rotella a posto o essere accecato da ira e/o invidia.
    Poi, magari, i tizi presi saranno fenomeni e fior di campioni, però lasciare andar Rigoni, non ha senso alcuno.
    saluti
    Piero e famiglia

  19. Bruno says:

    Buonasera Giovanni e a tutti… 2 cose…ho letto i post di Danielegenoa e Finrico. Devo dire che nn sono molto daccordo su quanto scritto in relazione alle bocciature di Juric. Se torniamo indietro di 10 anni e forse più, anche Gasperini ha fatto una serie di bocciature….a volte anche di giocatori finiti poi stabilmente a giocare in champions. Eppure è diventato l allenatore che è. Penso che ogni allenatore abbia le sue simpatie ed antipatie fra i calciatori. Sentimenti spesso nn capiti ne condivisi dai tifosi. Io credo che Juric vada lasciato lavorare tranquillo almeno per un certo periodo senza stargli addosso o a fare dei casi per ogni sua decisione. È un allenatore giovane e come fece Gasperini appena arrivato a Genova deve fare le sue esperienze. Seconda cosa…sono daccordissimo su quanto affermato giovedi sera da un tifoso che ha chiamato durante la puntata di gradinata nord. Capisco che la sampdoria sia intoccabile, però qua si continua a parlare di cantiere aperto del Genoa quando loro come tutti sappiamo si sono venduti anche le scrivanie. Hanno demolito in un mese una squadra che l anno scorso ha fatto un buon campionato. Eppure polemiche niente plusvalenze niente. E le loro cessioni tutte giuste inteventi chirurgici fatti per migliorare la società e la squadra. Noi per adesso l unica cessione importante è stata quella di Simeone. Perchè secondo me quella che riguarda Muňoz nn la ritengo una grossa perdita. Poi sicuramente da oggi alla fine del mercato cambierà qualcosa. Ma ne più ne meno di quanto hanno fatto loro.

Lascia un commento

GENOA SENZA VITTORIE, SOLO JURIC NON E’ PREOCCUPATO

Il Genoa scivola sempre piu’ giu’. Col Chievo solo un pareggio che lascia perplessi e sui rossoblu’ sono piovuti i

MA PELLEGRI NON PUO’ ESSERE IL SALVATORE DELLA PATRIA

La favola di Pietro Pellegri continua ma è stata rovinata dall’errore imperdonabile di Gentiletti. Il Genoa perde ancora e la

SFORTUNE E PROBLEMI, IL GENOA NON GIRA

Nessun allarmismo, ma il Genoa così non va. Intanto la jella nera con l’infortunio di Lapadula che è meno grave

UN OCCHIO AL CAMPO L’ALTRO AL FUTURO

Un Ricci e un Rigoni in più se rientrera’ presto in gruppo. Solo per questo il mercato del Genoa ne

Search

Archivio