IL GENOA SI DOVRA’ SALVARE, PER QUESTO BISOGNA MUOVERSI

19 Giu 2017 by Giovanni Porcella, 39 Commenti »

Banca Lazaard ha il mandato a vendere il Genoa ma per ora ha avuto solo alcune manifestazioni di interesse ma nessun approfondimento. Il club rossoblu, se non ci sarà una svolta con l’ingresso di qualche socio di minoranza, va dunque avanti con Enrico Preziosi che si è gia’ buttato sul mercato. Di questi tempi il Grifone faceva gia’ in giochi d’artificio, in uscita e pure in entrata. Invece ora, ma è in buona compagnia, appare tutto frenato. I tifosi aspettano l’accelerazione per capire che forma avrà la squadra di Ivan Juric che, è chiaro, si dovrà salvare: è questo l’obiettivo. Preziosi ha bisogno di plusvalenze e queste possono arrivare soprattutto da Perin e da Simeone. Quindici milioni a testa significano trenta complessivi. Una decina potrebbero essere investiti altri accantonati e messi a bilancio. E poi ci sono Izzo (pure lui interessa al Milan) e Laxalt (piace a Liverpool, Borussia Dortmund, Shalke e Fiorentina) che hanno estimatori: il primo pero’ deve ancora scontare qualche mese di squalifica e l’uruguayano ha una valutazione che potrebbe portare al netto di quanto era stato pagato circa 4 milioni di euro. In partenza sembrano esserci anche Munoz, il Torino offre piu’ di 2 milioni e Hiljiemark richiesto dal Betis Siviglia. Di certo restano Biraschi, Lazovic, Veloso e Rigoni. E così occorrono molti giocatori per rimpolpare la rosa. D’Alessandro dell’Atalanta, Paletta e Lapadula del Milan, Vicari della Spal, Coda della Salernitana, Criscito dello Zenit, per non parlare dei possibili sostituti di Perin per la porta come Mannone, Cordaz, Marchetti sono i nomi sulla lista. E poi c’è la bella storia di Zima protagonista nell’under 21 della Repubblica Ceca seppur sconfitta dalla Germania. Il Genoa deve cominciare a muoversi.

39 Commenti

  1. PieroValleregia says:

    salve
    Paletta ? piuttosto mi tengo Burdisso …
    Quindi va via anche Perin ? spero che giochi Zima e mi auguro ( e vi auguro) di non vedere allenarsi a Pegli il “portiere” psicolabile che di cognome fa Marchetti.
    Leggendo sopra si evince che partano in molti ma Juric, cosa dice ? avvalla o dovrà inghiottire fiele e allenare una squadra di comparse per poi essere esonerato a metà girone d’andata ?
    Come scrissi nella discussione precedente, i problemi veri sono altri ma il Genoa attuale è davvero preoccupante …
    saluti
    Piero e famiglia

    • Giovanni Porcella says:

      Burdisso è gia’ andato

      • PieroValleregia says:

        …lo so ma Paletta è inguardabile; ricordo ancora un Genoa-Parma 3-1 con questo “fenomeno” colpevole di tutte e tre le segnature del grifo: rigore causato, autorete e vaccatona … davvero un campione, strano non lo volgia il Real o il Chelsea …
        saluti
        Piero e famiglia

    • Alex says:

      Si ma è Burdisso che se ne va…non è che siamo noi a volerlo cedere…

  2. James says:

    Nei suoi primi anni Preziosi ci aveva fatto sperare in un futuro diverso. Non è
    più così. Ritorna il vecchio genoa delle salvezze sofferte (e delle gestioni scellerate). Cerchiamo un PRESIDENTE.

  3. LAURA1962 says:

    Buon pomeriggio Giovanni.
    Questa di Perin al Milan sara’ l’ultima di una bella serie di delusioni (se si concretizzera’).
    Capisco che Perin possa anche essere allettato dalla proposta del Milan e possa aver cambiato idea sul suo futuro e ora voglia andare, capisco che preziosi abbia bisogno di soldi e lo voglia cedere……. Ma ci facessero il santo piacere di tacere tutti e di metterci davanti al fatto compiuto se proprio deve essere. Che qui chi sta sempre sui carboni ardenti siamo noi tifosi. Vorrei Mattia per sempre al Genoa, figurati, ma tutte queste voci, prima vuole restare (detto da lui) poi pare voglia andare (detto da altri) …… Quello che penso e’ che nessuno possa essere costretto ad andarsene se vuole rimanere. Per me, se Mattia vorra’ davvero rimanere, Preziosi lo terra’.
    E poi anche il DS ci si mette, “si chiude in settimana con il Milan” …… E basta prenderci per i fondelli, chiudete quelle bocche, fate quello che dovete fare e dateci una squadra degna di questo nome. E basta proclami da parte di chiunque, io ormai non credo piu’ a nessuno.
    Forza Genoa sempre.

    • Giovanni Porcella says:

      Perin è vicino al Milan

      • LAURA1962 says:

        A questo punto pazienza, chi vuole andare vada, per avere gente con il sedere qui e la testa altrove meglio cosi’. Comunque SOLO PER LA MAGLIA, tutto il resto e’ aria fritta.
        Forza Genoa sempre!

  4. Save12 says:

    Ciao Giovanni e ciao a tutti.
    Ormai non mi sorprendo più davanti al Genoa Lidl & Basko Club. Veder partire pure Perin mi mette molta tristezza, ma oramai il nostro modo di fare calcio è questo.
    Mette anche tristezza vedere la “società” ferma nello stallo più totale nell’attesa di acquirenti fantasma: mercato fermo, campagna abbonamenti (anche se passa la voglia a dire il vero…tanto diciamo sempre così, ma poi alla fine lo facciamo perchè amiamo la maglia, non la proprietà), che a mio modesto parere dovrebbero regalare o quasi e invece sarà a cifre folli per il livello di calcio e obbiettivi offerti.
    Ed è proprio amareggiante che il sentimento da associare al nostro Genoa sia la tristezza, perchè non ce lo meritiamo affatto.
    Un saluto a tutti e buona giornata!
    FORZA GENOA

  5. Francesco Oreginarossoblu says:

    Rimpolpare significa spendere e lui non lo farà mai.Vende vende e poi vende e acquistisempre e solo scommesse a basso costo.Cosa vi aspettate?Solita squadretta e a gennaio si ricomincia sperando in tre più scarse.

  6. Casarza Rossoblù says:

    Il mercato del genoa rimarrà bloccato fin quando non verrà ceduto almeno uno dei pezzi pregiati,evidentemente ora le squadre interessate ai vari simeone,laxalt ,perin ecc.. stanno facendo leva sul fatto che preziosi ha disperatamente bisogno di soldi liquidi e stanno quindi giocando al ribasso.
    In ogni caso si prospetta un mercato poverissimo all’insegna dei prestiti gratuiti,la partenza di perin rappresenterebbe invece una gravissima perdita sia per lo spogliatoio che per tutto l’ambiente essendo uno dei pochi giocatori carismatici rimasti in rosa,oltre ad aver dimostrato più volte di essere attaccato alla maglia,staremo a vedere.
    Suggerirei infine di non parlare più di cessioni societarie,partnership,soci di minoranza e compagnia cantante..la realtà dice che si andrà avanti con il supermarket di preziosi e probabilmente ci sarà da patire ancor più di quest’anno.

  7. Buongiorno a tutti,
    sono sempre stato un moderato estimatore della gestione societaria quando la ritenevo congrua ed un moderato critico (con qualche accelerazione) quando l’ho ritenuta incongrua e non giustificata/giustificabile.
    La cessazione del rapporto con Gasperini ha rappresentato il mio “Rubicone” vista la mia convinzione personale si trattasse di qualcosa che andava ben oltre un aspetto tecnico calcistico.
    Da allora diciamo che la mia propensione a “credere” alle versioni Societarie è molto prossima allo zero.
    Tuttavia sono anche pragmaticamente conscio del fatto che la nostra è una barca con delle falle e che, oltretutto, incomincia ad aver problemi a tenere sotto controllo l’allagamento interno.
    Pertanto è normale ipotizzare le cessioni che, guarda un po’ il caso, riguarderanno la “argenteria” (in costante diminuzione) e non la bigiotteria che ha composto largamente la nostra squadra lo scorso campionato.
    Le domande per cui non trovo alcuna risposta invece sono sostanzialmente due:
    - Perchè si continua costantemente a raccontare balle (e tra l’altro piuttosto “invarianti”) utilizzando sempre fonti “amiche” e di parte volte a dipingere il “povero” Presidente quale vittima di situazioni indipendenti dal suo operato
    - Perchè la “nostra argenteria” sembra valere sempre molto meno di quella altrui.

    …poi per carità se non si presenta nessuno serio, è ovvio che cercheremo di galleggiare alla meno peggio, ma se per lo meno ci evitasse tutte le volte le sue uscite a Radio CrC e/o altre fonti sarebbe un peso in meno da sopportare…

    Grazie a tutti

  8. Roberta says:

    Non voglio questionare su bilanci e quantaltro non me ne intendo, dico solo che in questa società se si è genoani o si viene licenziati, esonerati o venduti.

    • Rinaldo says:

      Tristemente vero Roberta, lo spirito d’appartenenza, elemento fondamentale di tutte le società sportive da noi è inviso perché non siamo più una….. società sportiva!!! La maglia si dice spesso ma a chi può interessare la maglia se si rimane qui sei mesi, al massimo un anno?

  9. bruno says:

    Buonasera, sento che un ragazzino di 18 anni che poco tempo fa non era nessuno sta rifiutando l’offerta peraltro molto alta di una squadra tra le più blasonate e che ha vinto di più al mondo, quale è il Milan. Sicuramente perchè il suo procuratore gli ha trovato una sistemazione più remunerativa. E noi ci meravigliamo e rammarichiamo perchè probabilmente Perin andrà via…Rincon e Pavoletti idem. Senza stare a citare tutti gli altri. Sarà meglio renderci conto che il calcio è un pò cambiato, che i Marco Rossi non esistono più, che questa gente che si batte sul cuore o bacia la maglia, della stessa e dei colori non gliene può fregare di meno! A questi interessano gli ingaggi. E tutto sommato fanno bene, beati loro. Chi non lo farebbe! Ho letto stamattina Genoa cantiere!…ma chi non lo è di questi tempi!? L’Atalanta ha praticamente venduto mezza squadra!… La Sampdoria l’anno scorso ha fatto una campagna acquisti ottima, scoprendo 5/6 giovani bravissimi. In pratica da quello che si sente se ne vanno via tutti, quello cos’è, non è un cantiere!? Giustamente mi è stato detto che loro hanno altre possibilità, ben altra situazione finanziaria. Giustissimo! Ma loro, chi hanno alle spalle!? Uno degli uomini più ricchi e potenti d’italia, un GENOVESE sampdoriano, che ci ha messo faccia e soprattutto quattrini, TANTI! per riportare la società in una situazione tranquilla. Avessimo anche noi una persona con quelle potenzialità, che prendesse a cuore le sorti del Genoa, non credo avrebbe grossi problemi a rilevare la società. Il fatto purtroppo è che a quanto pare i magnati sono solo dalla loro parte, e se per caso ce ne dovesse essere qualcuno dalla nostra se ne guarderebbe bene dal tirar fuori il portafoglio.

    • James says:

      La società è stata (è ancora?) mal gestita (ricordate l’esercito di giocatori di proprietà?). Non mi piacciono le reazioni isteriche ma la fiducia nel presidente è sottozero

  10. Asa says:

    Tutto vero vendera rutto e tutti.
    Perin giustamente vorra andare mi sembra giusto se lo merita.
    Purtroppo dei nomi che hai scritto non verrà inbece nessumo per questioni e conomiche e di classifica.
    Non abbonatevi è l inico modo di fargli capire che siamo stufi.

  11. Ste says:

    Che vomito preziosi.. ora anche perin regali..e vuoi pure fargli dichiarare che è lui a volersene andare.. scandaloso..

  12. Ste says:

    Se però Donatelli dichiara che in settimana si chiude scoprendosi cosi tanto potrebbe anche significare che o vogliono ricucire con Donnarumma o mettere fretta a Neto?

  13. Fabrydt says:

    Buongiorno a tutti,
    tutti hanno colpe, la nostra è quella di essere spettatori, scusate se non la nostra quanto meno la mia.
    FORZA VECCHIO BALORDO

  14. massimo says:

    ma cosa cambia se preziosi vende o non vende la società..il calciomercato suo e’ comunque di vendere sempre i migliori ogni sei mesi e di raccontare che gli errori fatti serviranno da lezione..ma in realta’ non e’ cosi.. vedrete i vari perin,izzo,laxalt e Simeone che maglia avranno il prossimo campionato.

  15. Franco says:

    AIUTO!!! Il Genoa non c’è più….
    Come volevasi dimostrare, con il presidente attuale, quello dei dieci anni in A ma anche quello che ci ha portato in C, quello delle licenze UEFA negate, dei giocatori comprati e ceduti nel breve volgere di qualche mese… etc etc,, non vi è’ più alcun futuro!
    Ogni giorno si perde un pezzo, l’ultimo stamattina Stellini che andrà ad allenare il Pordenone al posto di Bruno Tedino. L’abbandono del bravo Christian segue la cessione di Mattia Perin, al quale e’ stato chiesto SPINTANEAMENTE di lasciare la causa rossoblu, di Simeone ormai già andato, di Burdisso del quale si è’ deciso di fare a meno e poi? Lasceranno anche Laxalt, per la Premier, Izzo, Hiljemark, Lamanna, tutti per raccattare soldi. Come pure i giovani Pellegri e Raul Asencio. Al loro posto? Il nulla se si considerano le voci su Criscito, Balbuena, Alisson (ma se la società non ha soldi da investire e lui il presidente non ne vuole più mettere, come si pagheranno?), i prestiti (?) di Mandragora ( aspettando ancora un po’ finirà che si accaserà da altre parti viste le richieste che ha) di Ganz (?), ma si può presentare in avanti il prossimo anno un giovane acerbo come lui?, Orsolini (?) del quale i dirigenti bianconeri hanno detto ” andrà a titolo gratuito in prestito in una società che gli pagherà 800 mula euro di ingaggio”…, Favilli (?) che può essere valido solo per la serie B, Ricci e Verde, per averli bisogna spendere quattrini…E poi ci sono le voci su Spolli (?), Paletta (?), già che siamo in estate e Preziosi è’ spesso al Forte, gli suggerirei anche Secchiello… Ma dai….
    Qui non se ne devono andare i giocatori, se ne deve andare solo una persona e possibilmente presto!

  16. anto says:

    ma che palle! tutti negativi e pessimisti!

  17. franco says:

    spero solo che questo sfacelo sia l’epilogo di preziosi al Genoa. Che gli abbiano detto : “venditi chi devi…monetizza e poi entriamo noi pagando solo i debiti e rifondiamo”….

  18. Franco says:

    Belin, oops scusate, caspiterina, oggi la società che non esiste più… o meglio che non ha un direttore generale, non ha un direttore tecnico, non ha un direttore sportivo ma ha un presidente che si crede il migliore di tutti, beh oggi la società è’ pronta ad una maxi operazione di mercato, no non stiamo prendendo buoni giocatori per un campionato, il prossimo difficilissimo, ma viene acquistato un giocatore del 1996, Stephane Omeonga (non fate troppi salti di gioia) lasciato andare definitivamente un anno fa dall’Anderlecht (non dal San Crispino …) e ceduto all’Avellino, dove peraltro il ragazzo rimarrà anche la prossima stagione, in più agli irpini cediamo, in prestito (?) il promettente Raul Asencio che era meglio tenere in rosa od eventualmente mandare in prestito vicino onde poterlo controllare, in più Samir Ujkani, portiere… (???) (ma con i problemi che abbiamo nell’estremo, si poteva aspettare a cederlo, Il bello è’ che viene definita una maxi operazione!

  19. Ste says:

    Preziosi la morte sportiva del Genoa. Neanche Spinelli cosi vergognoso e spudorato. Ti auguro il peggio.

  20. Finnrico says:

    Io sinceramente spero che se qualcuno se ne dovrà andare (e sicuramente molti se ne andranno) lo farà in cambio di zecchinetti sonanti e non delle cosiddette contropartite tecniche. Chi si ricorda delle cessioni di Pruzzo, Nela, Policano e compagnia? Lo schema è sempre quello: ti do tre brocchi in cambio di uno buono. Basta, non se ne può più. Se la società ha bisogno di soldi, venda a chi i soldi ce li ha, e preferibilmente all’estero. Ora sento che il Milan vorrebbe inserire nella trattativa per Perin Gabriel e Vangioni. Dio liberi! Ma chi è che si occupa del mercato? Donatelli?

    Enrico

  21. albion says:

    BASTA CON QUESTO STRISCIONE “PREZIOSI VATTENE”, ANZITUTTO E’ MONOTONO E PRIVO DI FANTASIA , POI SE NON CI SONO ACQUIRENTI E’ PERFETTAMENTE INUTILE RIBADIRLO……IERI CI SARANNO STATE CINQUANTA PERSONE A SEGUIRNE IL LAVORO DI ALLESTIMENTO…..NON HO PAROLE MA FORSE NON NE OCCORRONO, LA GENTE NON SA PROPRIO CHE CA…..O FARE LA SERA. OPPURE HA FANTASIA RIDOTTA E TESTA NEL PALLONE…… PENSARE CHE QUESTE SERATE FAVORISCONO APERITIVI SUL MARE E RELAX. .

    • franco says:

      se vi da fastidio ha gia’ raggiunto parte dell’obiettivo. Avanti cosi’ fino a sfinimento…se non si stufa e’ lo stesso…qui non lavorera’ piu’ sereno..cosi’ vediamo chi si stanca prima.

  22. Filippo says:

    Scusate ma questa discussione sulla campagna acquisti del Genoa non vi sembra prematura? Ma come fate a giudicare al 20 Giugno ogni notizia che leggete sui giornali o sui siti? Mi dispiace per voi, ma passerete un’estate tremenda!!! ;)

    I punti fondamentali sono:
    1) che Preziosi ha stancato una larga maggioranza della tifoseria ma che al momento non c’è un’alternativa valida che si prenda la società con tutti i debiti e che la rilanci. E allora è giusto che vada avanti lui, anche se non ne ha voglia e costruisca una squadra degna.
    La contestazione? per una volta sono d’accordo con chi mette gli striscioni in giro. Lui molte volte ha detto cose che il giorno dopo ha smentito, trovo giusto che qualcuno gli ricordi in modo sistematico che non è più gradito. E questo, come detto prima, non vuol dire che lui debba scappare dalle responsabilità che ancora detiene.

    2) sappiamo già che o Perin o Simeone o Izzo, se non tutti e 3 tra quest’estate e Gennaio lasceranno il Genoa. Alle loro dichiarazioni sui social o sui giornali neanche il mio nipotino di 3 anni crede, dobbiamo farlo noi che di anni ne abbiamo molti di più?
    Il giudizio su che squadra affronterà il prossimo campionato lo darò ben più in là. Le premesse non fanno sperare di avere una squadra da Champions, ma come dice Giovanni, come minimo deve garantire una salvezza serena.

  23. Benny says:

    Giovanni,
    il tuo collega(?) di un altra emittente, di solito sempre ben informato(inteso come informato direttamente da Preziosi, chissa come mai…), ha lasciato trapelare la notizia secondo la quale ci saranno delle novità tra non più di 15 giorni.
    E’ la solita pietosa manfrina o stavolta ci saranno davvero?

    • Giovanni Porcella says:

      Noi sul sito alle 15,20 avevamo la notizia prendendo spunto dal comunivcato contro La Repubblica che tra le righe parlava di novità in breve tempo. Se poi significa 12, 14 o 17 giorni non mi pare che sia stato agghiunto piu’ di quanto gia’ non si sapesse.

      Ciao

  24. massimo says:

    preziosi mi raccomando fai come EL SHAARAWY che lo hai svenduto rispetto al valore che poteva avere se lo si vendeva un anno dopo..adesso c’e PELLEGRI un genovese e genoano che tra qualche hanno varra’ il triplo di adesso..

  25. Francesco Oreginarossoblu says:

    Ma Giovanni è sparito?

  26. Francesco Oreginarossoblu says:

    Non sarà passato ad un’altra tv privata come altri?

  27. Francesco Oreginarossoblu says:

    Come non detto.L’ho visto ieri in trasmissione.

  28. Francesco Oreginarossoblu says:

    Ma non scrive più nessuno?

Lascia un commento

IL GENOA SECONDO ME VISTO DA VICINO

Se togliamo, ed è quasi impossibile, la vicenda societaria è stato persino un buon ritiro quello del Genoa a Neustift.

IL GENOA SI DOVRA’ SALVARE, PER QUESTO BISOGNA MUOVERSI

Banca Lazaard ha il mandato a vendere il Genoa ma per ora ha avuto solo alcune manifestazioni di interesse ma

TUTTO CAMBI PURCHE’ NULLA CAMBI

Andare avanti con Enrico Preziosi non mi pare che alla fine della fiera sia un dramma. Se guardiamo ai risultati

PREZIOSI, CELLINO E IL SILENZIO

Enrico Preziosi è pronto ad andare avanti. Come nel 2012. Anche allora aveva messo di fatto in vendita la società,

Search

Archivio