TURATEVI IL NASO, MA AIUTATETELI

10 Apr 2017 by Giovanni Porcella, 80 Commenti »

E’ tornato Ivan Juric. Mandorlini via ed era scontato che finisse così. Non c’è allenatore che duri in questo Genoa perché la squadra è diventata modestissima e senza personalità. Juric mandato via dopo lo 0-5 di Pescara ci riprova e la speranza è che ritrovi presto l’interruttore per accendere la luce che nemmeno la vittoria di Empoli aveva permesso di uscire dalal crisi. Anzi dopo quei tre punti sono arrivate quattro sconfitte in cui il Grifone non ha neppure fatto un gol. E ora? La salvezza è tornata in discussione e quindi sabato con la Lazio serve uno stadio amico. parliamoci chiaro ora i tifosi diventano importantissimi per evitare il peggio. Una retrocessione avrebbe ripercussioni inimmaginabili. Ci sono 9 punti di vantaggio sul Crotone e 6 sull’Empoli, persino uno in piu’ se ci mettiamo che gli scontri favorevoli sono a favore dei rossoblu’. A sette giornate dalla fine non ci sarebbero dubbi sull’essere sereni, ma il fatto di aver totalizzato 6 punti nel girone di ritorno con due allenatori diversi fa pensare al peggio vedendo anche l’atteggiamento di Burdisso e compagni in campo. E’ una vergogna, ma detto e urlato questo le chiacchiere stanno a zero. da qui alla fine serve solo incitare la squadra perché la Nord è da serie A, tutto il resto si adegui. Ora il faro sul Genoa deve essere il suo pubblico ancora una volta. Il tempo per le analisi e i chiarimenti verranno, non si scappa, ma adesso turandosi il naso tutti andranno aiutati. La storia del Genoa ha attraversato tragedie piu’ spesse di questa e nolente o volente la gente non si è mai allontanata dalla sua bandiera. Ora come allora conta solo questa.

80 Commenti

  1. Francesco Oreginarossoblu says:

    Le tue parole sono dettate più dal cuore che dal cervello.Ormai hanno dimostrato che vogliono perdere tutte le partite a prescindere dal pubblico.Un esempio lo abbiamo nel derby.3/4 dello stadio era rossoblu e loro cosa hanno fatto?Ne avranno avuti di stimoli!!10 o 100000 mila non cambia nulla.

  2. PieroValleregia says:

    salve
    la Nord è da serie A al 90%, poi esiste un 10% ben descritto da Bagnoli ai suoi tempi, che non è degna neanche di stare nei tornei estivi dei bar/circoli delle bocce.
    Quelli dei fischi a Bortolazzi (giocatore odiato ancora prima che arrivasse in ritiro, con l’unica “colpa” di aver giocato per Atalanta e Verona) per il rigore sbagliato in Coppa contro la Roma, quelli dello striscione : Bagnoli liberaci dai tuoi problemi. Addio! e sempre quelli dello striscione appeso durante Genoa-Inter 3-2 (rivolto a Gasperini) con la scritta “taci e allena” .
    Di questi, equamente divisi tra Speloncia, via Armenia 5r e Figgi do Zena, ne faccio volentieri a meno … inutili e dannosi.
    sabato sarò allo stadio. FORZA GENOA !!!
    saluti
    Piero e famiglia

    • maurosampbolzano says:

      ciao Piero,cosa vuoi farci..signori si nasce, complimenti ai tuoi post,buona Pasqua da Bolzano

      • PieroValleregia says:

        salve
        contraccambio di cuore a auguro a te e famiglia una serena Pasqua .
        saluti
        Piero e famiglia

  3. Rinaldo says:

    Buongiorno John e tutti i Genoani, sottoscrivo in pieno, cerchiamo di contribuire alla permanenza in A per noi, per la nostra storia, per i nostri colori. A fine stagione però tutti gli autori di questa vergogna DEVONO lasciare Genova. Altre volte abbiamo attraversato momenti difficili, forse anche più di questo ma mai perdendo la dignità come adesso, quella dignità che………..qualcuno a suo tempo disse non sarebbe mai venuta meno.

  4. giulio says:

    Ma basta ogni anno la stessa storia.Gestione scellerata del presidente bandito,squadra senza ne capo e ne coda e alla fine quando sei nella bratta tutti uniti,riempiamo lo stadio,i conti li faremo alla fine. Ma basta per quanto mi riguarda la domenica vado al mare anche se piove.

  5. Tamagno Mauro says:

    egr. Sig. Porcella, a parte la simpatia per la Sua genoanità, Le assicuro che ho per Lei anche la stima come giornalista.
    Però mi lasci dire: Vi sento parlare di tante cose, ma nessuno evidenzia il fatto che l’unico errore ingiustificato e’ che non e’ stato comprato un portiere, anche se veramente uno e’ stato comprato, peccato che e’ peggio di quello che avevamo, e non diciamo che non fosse immaginabile.
    Non sono proponibili in serie A certi giocatori.
    il resto sono tutte storie trite e ritrite, perchè ritengo inutile parlare di Rincon e Pavoletti, con uno normale in porta non avremmo forse perso qualche partita; veda gli errori di ieri, perchè anche sul primo goal, c’e’ stato un grossolano errore.
    grazie e saluti

  6. Mirko says:

    Ciao Giovanni, sono d’accordo con te, questo tuo post sprizza di Genoanità. La realtà è che Juric torna in una polveriera e nessuno ancora ha chiarito cosa sia successo in Genoa-Palermo. Se ha accettato di tornare avrà (spero) ottenuto le necessarie garanzie che nello spogliatoio decide lui e chi non si adegua se ne sta a casa.
    Oltre a questo mi piace molto che hai ricordato che i tifosi debbono, soprattutto, fare i tifosi. Non i contabili, non i politici, ne tantomeno i teppisti e i provocatori.
    I tifosi che vanno allo stadio e cantano per la loro squadra. Non si canta per il presidente e non si canta per i giocatori, si canta per la maglia. Se i tifosi hanno un minimo di utilità è quella di colorare lo stadio e farlo diventare un luogo di festa. IL calcio non è una tragedia greca, non dimentichiamolo mai.

  7. emanuele says:

    Aiutarli?
    E’ da Genoa Palermo che questi infami soggetti, a partire dal loro ignobile capitano, perpetrano alle nostre spalle un tradimento dietro l’altro.
    E ora dovremo aiutarli altrimenti retrocedono?
    Abbiamo quindi tutto l’onere del risultato sportivo finale?
    Ringrazino che giocano a Genova e non a Roma o in altre città un po’ più calde…e pedalare!
    Poi a maggio, qualsiasi sia l’esito del campionato, tutti giù dalla rupe col loro presidente, figlio e collaboratore.

    • Paolo1893 says:

      Devono anche ringraziare che non c’è più la gente degli anni ’80 e ’90 che il sonno a questi diversamente calciatori glielo levava in un attimo.

    • LAURA1962 says:

      Scusi se mi permetto ma non retrocedono loro, retrocede il Genoa, loro probabilmente se ne andranno presto a giocare da un’altra parte ….. Qui non si tratta di aiutarli a non andare in B qui si tratta di evitare di andarci NOI. Il Genoa non e’ dei giocatori.
      Forza Genoa!

      • emanuele says:

        Ha perfettamente ragione.
        Se il Genoa retrocede, retrocediamo noi non loro e loro sparirebbero chissà dove in breve tempo.
        Per questo se avessero deciso, chissà per quale motivo, di farlo, lo farebbero anche se riempissimo il Maracanà con 100.000 tifosi urlanti da Nord anni 80.
        L’esperienza nemmeno troppo remota ci insegna che un Padova di gregari con 4000 tifosi al seguito prese a pallonate un Genoa miracolato una settimana prima, ma comunque rassegnato, con 30.000 tifosi al seguito in campo neutro.
        Se vogliamo farlo per noi stessi, facciamolo, ci farà onore, come in tante altre occasioni, tifiamo a squarcia gola, ma chiamiamo le cose con il loro nome.
        Il termine indegni le sembrerà anche pesante e posso condividere.
        A me vengono i vermi quando sento parlare di squadra “terrorizzata e nel panico”…ma da cosa, da chi?
        Mi dia retta, senza presunzione, non è di aiuto e sostegno che questi signori della pedata hanno bisogno.
        Forza Genoa SEMPRE!

        • LAURA1962 says:

          Concordo con lei, facciamolo per noi stessi, per il nostro onore.
          Tifiamo come sappiamo fare. Se non servira’ a dargli una sveglia, almeno servira’ a noi per ritrovare unita’ e entusiasmo. Perché la gioia di cantare per i nostri colori non ce la deve togliere nessuno.
          Forza Genoa sempre!

  8. francesco says:

    analisi ineccepibile. nella difficoltà attuale, va considerato che empoli e crotone, attualmente dietro di noi, sono le uniche squadre con le quali siamo in vantaggio negli scontri diretti, quindi dovrebbero fare 1 punto più di noi per condannarci.
    Cerchiamo di fare 5-6 punti di qui alla fine, non si può onestamente chiedere di più.
    Due partite casalinghe con chievo e torino che ormai non hanno più nulla da chiedere al campionato potrebbero fare al caso, ma non regaleranno nulla, dovranno portare punti e quindi la squadra dei “viziati” faccia almeno questo sforzo.
    Rispetto sempre, paura mai! Dagghe Zena!!

  9. LAURA1962 says:

    Ciao Giovanni, concordo su tutto quanto dici. Ora e’ il momento di sostenere e aiutare, altrimentisi va giu’ come piombi.
    Ieri sera a derby in terrazza titolavate “indegni”, sinceramente a me questo termine non piace, al di la’ delle responsabilita’ d Preziosi e compagnia, per quanto riguarda i giocatori credo sia piu’ un problema di personalita’ e di testa, di mancanza totale di fiducia nelle proprie capacita’ Per quale motivo dei buoni giocatori, perché cosi’ grammi non lo sono e lo abbiamo visto, si siano ridotti cosi’ non e’ dato sapere, non credo sia solo frutto delle cessioni di gennaio, sinceramente. Tra l’altro nessuno di loro avra’ vantaggi dall’aver disputato un campionato cosi’ insignificante, per non dire di peggio.
    E con questo non voglio giustificare certe prestazioni, ci mancherebbe.
    Una parola su Lamanna, che e’ stato abbastanza massacrato, come ho sempre pensato il portiere non era il maggior problema. Anche lui e’ stato preso dentro al vortice di negativita’ di tutta la squadra, ma e’ un buon portiere come ha dimostrato molte volte.
    Ora torna Juric. Speriamo che metta subito in chiaro chi comanda e speriamo che riesca a tirar fuori dalla squadra ancora qualcosa di buono. Le potenzialita’, per me, ci sono, devono saltare fuori o sara’ B sparata.
    Non dimentichiamo che quasi tutti questi giocatori fra due mesi saranno chissa’ dove e del Genoa si dimenticheranno presto, mentre noi saremo sempre qui a difendere i nostri colori e i nostri sogni.
    In questo momento (come sempre) tocca ai tifosi fare la differenza.
    Spero per sabato in un Ferraris tutto unito, solo tifo per 90 minuti, solo il nostro Grifone da far tornare a volare. Sarebbe una manifestazione di grande maturita’ e responsabilita’ che avrebbe, a mio parere, molto piu’ effetto di tanti cori ,fischi e mugugni.
    La categoria DEVE essere mantenuta.
    Forza Genoa!

  10. alberto says:

    Chi entra in campo sono i giocatori e a loro spetta tirarsi fuori. Non devono avere scuse. Quindi basta contestazioni allo stadio.
    Però…
    Il futuro appare nerissimo. Plusvalenze 0. Debiti alle stelle. Società in mano ai tre dell’Ave Maria. Chi ha la possibilità di agire con qualsiasi potere possibile deve far cambiare questo andazzo. Non coninuiamo a raccontare c….e. Credo che eravamo in tanti a pensare che un anno, due, tre ma prima o poi i nodi arrivano.
    Non raccontiamoci quella dei 10 anni. Se non fossero 20 le squadre in campionato sarebbe la terza retrocessione. 3 anni su e poi giù. Più o meno come Fossati e anche lui mi ha fatto vedere Bruno Conti, Pruzzo, Damiani, Antonelli, Martina, Van De Reicken, Peters, ecc. E senza Gasperini è sempre finita male.
    Non faccio il conto esatto ma se sono 137 giocatori in 5 anni potrebbero essere 270 in 10 anni. Faccio fatica a ricordare 20 nomi. Chi ha più memoria di me può arrivare a 30, cioè il 25%. Il resto non ha lasciato nessun segno. Questo modo di agire ha prodotto un buco economico enorme.
    Non è un genio!Non è un genio!Non è un genio!Non è un genio!Non è un genio!Non è un genio!Non è un genio!Non è un genio!Non è un genio!Non è un genio!Non è un genio!Non è un genio!Non è un genio!Non è un genio!Non è un genio!Non è un genio!Non è un genio!Non è un genio!Non è un genio!
    Lo dobbiamo sopportare perchè non c’è altro ma non è un genio!

  11. Casarza Rossoblù says:

    Squadra terrorizzata e desolatamente priva di qualità, così purtroppo si va poco lontani. Le prossime due giornate saranno fondamentali per capire quanto si possa rischiare la pelle già a partire da questa stagione, perchè se il crotone riuscisse davvero a tirar fuori 3-4 punti dalla trasferta di torino e contro le rumente(memore inoltre di un samp-palermo di qualche anno fa..) dovremmo iniziare a preoccuparci seriamente.
    Giusto provare il tutto per tutto richiamando Juric. Non riesco però a capire come potrà approcciarsi allo spogliatoio dopo l’ammutinamento di pescara, per non parlare poi delle divergenze avute con la dirigenza dopo il mercato di gennaio.
    Fatto sta che molto probabilmente rimarremo ancora inchiodati a 29 punti per due giornate, nella speranza che le altre facciano altrettanto.
    Senza cadere in catastrofismi esagerati, diciamo che se fino a ieri le possibilità di retrocessione erano prossime all’1% ora siamo leggermente saliti intorno al 5%,anche perchè con queste non-prestazioni sarebbe un miracolo riuscire a raccogliere più di 3-4 punti da qui alla fine(e che probabilmente basterebbero per la salvezza).
    La contestazione verso la presidenza proseguirà sicuramente,per il resto concordo sul fatto che si debba cercare di spingere il più possibile questa squadra di sbandati,anche se per molti risulterà difficile dare il proprio sostegno a gente che meriterebbe solamente 90′ di fischi.

  12. Ste says:

    Io sono per sostenere il Genoa sempre e comunque, a dire la verità però come diceva un altro blogger poco sopra è da Genoa-Palermo che questi vergognosi giocatori (a parte un paio) ci prendono in giro giocando volontariamente “contro”.
    Il Sig. Burdisso farebbe più bella figura a togliersi la fascia di capitano piuttosto che disonorarla come sta facendo lui con partite assurde per non dire da attore.
    Le voci girano e a pensar male si fa peccato ma spesso ci azzecca, vero?
    Detto ciò spero in un buon tifo contro la Lazio sabato, ma la Nord ormai non è più quella trascinante di una volta e temo si inizi a contestare ancora prima che cominci la partita.

  13. Gigi says:

    Sono con te Giovanni bisogna mettercela tutta!!!! Forza vecchio balordo!!!!! Poi fuori dalle palle i mafiosi (preziosi). In questa situazione ci hanno portato loro, riuscendo anche a dividere la tifoseria (come voleva preziosi). Basta con i proclami adesso solo GENOA

    • Casarza Rossoblù says:

      Hai detto una cosa giustissima,è riuscito a spaccare un’intera tifoseria! Ma ti posso garantire che nel giro di qualche mese riuscirà a perdere anche il consenso di quei pochi che si ostinano ancora a difendere il suo operato.
      Quando tutti si renderanno conto dove ci sta portando questo personaggio forse la spaccatura potrà ricompattarsi e torneremo a remare tutti dalla stessa parte,spero fortemente prima dell’inizio del prossimo campionato.

  14. massimogenoa says:

    Tapparsi il naso ? E anche gli occhi …..inguardabili….volevo spaccare il televisore e buttarlo dalla finestra ….e pensavo agli amici che sono andati a Udine …per vedere sto schifo di giocatori indegni …..grazie preziosi ….sei riuscito a farci deridere e a farti mandare a fare in c….pure dagli ultras udinese in segno di solidarietà….Vattene …

  15. nicola says:

    Siamo oggi alla farsa “zampariniana” del richiamo di uno Iuric che aveva purtroppo dimostrato ampiamente – al netto degli Irrati di turno – tutti i suoi limiti tecnico tattici, il quale avrà il fardello di (ri)partire con tutti i fantasmi che affollavano uno spogliatoio al cui interno, ma non si è mai capito il motivo, le faide erano arrivate al capolinea che ha generarto lo scempio di Pescara.
    Io, che non sono un veggente, avevo previsto alla vigilia che quella avrebbe potuto essere l’unica vittoria sul campo (e che vittoria !) di una compagine già retrocessa, e che quello sfacelo ci avrebbe trascinati sicuramente nella lotta per non retrocedere.
    Capisco che un nuovo cambio tecnico possa essere giustificato nell’ottica di riuscire a ragranellare quei 4 o 5 punti che servirebbero ad evitare il tracollo, però in questo modo si continuano a fornire alibi ai giocatori, i veri responsabili della vergogna senza fine che siamo costretti a subire da mesi.
    Qulacuno afferma che Preziosi ha lucrato sulle plusvalenze: può essere, lo fanno tutti i presidenti, quello che conta però sono i rusultati e nessuno si chiede, quando un acquisto si rivela sbagliato e le plusvalenze finiscono per risultare negative, chi ha sempre dovuto mettere mano al portafoglio per ripianare.
    Il presidente avrà commesso errori e sicuramente, in cuor suo, maledirà il momento in cui ha dato retta a chi gli ha imposto di allontanare Gasperini per eliminare gli attriti che pare esistessero tra dirigenza, staff e guida tecnica, avrà certamente – come ha sempre fatto – esagerato il turn over di gennaio, avrà, è sotto gli occhi di tutti, sbagliato clamorosamente la scelta dei rimpiazzi (soprattuto per Rincon), ma è l’unico responsabile che ci mette i soldi e non trovo giustificato questo mare di odio che gli è stato scatenato contro e che, ancora una volta, ha contemporaneamente confuso la squadra ed ha dato alibi ai giocatori.
    Così come ho trovato allucinante ed ingiustificabile – io che “gasperiniano” non sono – l’attacco dello scorso anno a Gasperini, nei toni e nei modi.
    A questo punto – è evidente – non è più una questione di presidente, staff tecnico, allenatore perché la rosa sembra, da quella maledetta serata con il Palermo, imbrocchita totalmente e senza nessuna speranza che possano essere messe in atto azioni di qualunque tipo per poter tentare di porre rimedio.
    Confido solo che si riescano davvero a fare i pochi punti necessari , oggi non vedo come e contro chi, per mantenere la categoria.
    Sempre forza Grifo

  16. Rinaldo says:

    Scusami John il mio post, numero 3, risulta ” in moderazione”, qualche problema tecnico? Grazie!

  17. giovanni says:

    Non e’ che se ne fregano i giocatori hanno dei limiti non ce la fanno le colpe sono di chi ha’ fatto sta’ squadra……..

  18. ALBION says:

    Mi piace la misurata e controllata memoria di chi si firma PieroVelleregia. I suoi commenti sono sempre estremamente puntuali e precisi rispetto a quelle che sono domenicalmente le vicissitudini rossoblù.. Devo ammettere che si tratta davvero di un tifoso che ama in maniera sviscerata la sua squadra. Direi che ho poco altro da aggiungere rispetto all’ attuale situazione. Non so cosa augurare al rientrante allenatore, certo ora non vorrei essere nei suoi scomodi panni. L’unica cosa a questo punto credo che il sostegno della gente sia si importante, ma ancora più importante sarà raccogliere qualche punticino…

    • PieroValleregia says:

      salve
      mi impegno (non sempre ci riesco ;-) ) ad essere, non solo in questo campo, il più possibile pacato e riflessivo nonostante sia di natura istintivo.
      Tornando a noi, spero fortemente che Juric impugni il bastone e spedisca in tribuna almeno tre “giocatori” : Burdisso, Laxalt e Ntcham … e provi a rivitalizzare Lamanna.
      saluti e buona serata
      Piero e famiglia

  19. Daniele Genoa says:

    Purtroppo abbiamo avuto conferma, anche se non serviva, ce il manico fa la differenza. O almeno qui, in questa gestione il manico faceva eccome la differenza.
    Ora inutile piangersi addosso. Mandorlini non vo ha capito granché e non ha avuto grande personalità, anzi…
    speriamo che Juric riesca a salvarci e poi speriamo di ripartire con un allenatore vero. Il problema è che dì quello che servono a noi non ce n é molti disponibili…e costano…

    • Giovanni Porcella says:

      avevamo un allenatore………..

      • Roberta says:

        Lo sbaglio più grande del presidente e di certi tifosi.

      • PieroValleregia says:

        … si, che adesso beve acqua San Pellegrino ed è quinto in classifca
        saluti
        Piero e famiglia

      • Daniele Genoa says:

        Eh già…Ma sinceramente per lui meglio così. Qui si giudicava e si guardava solo se era simpatico gentile se buttava la carta nel cestino ecc e non se era bravo a fare il suo mestiere… eccoli tutto serviti…Ma purtroppo si sapeva già, ma al Genoa non si impara mai nulla dalla storia, ne la società ne tanto meno i tifosi… e siamo qui a cercare di salvarci e con le prospettive dì anni di sofferenze… come al solito i genoani sono geniali…Ora manca solo il meglio in serie c con dignità e poi siamo a posto….tristezza.

      • stefano says:

        Gasperini ha fatto bene ma ha anche fatto grosse ca****, penso soprattutto alle due coppe italia buttate al vento contro catania e addirittura alessandria… poi vorrei farvi notare le rose che ha avuto a disposizione: millito, iago falque, niang, bertolacci, pavoletti, per citarne solo alcuni….
        Quest’anno all’atalanta ha beccato un gomez in stato di grazia, un kessiè in stato di grazia e via dicendo,… e poi sapete bene che col suo gioco finchè va tutto bene tutti contenti poi arrivano le imbarcate. E comunque il male del Genoa resta il 71 e le sue scelleratezze societarie, non so quanto gasperini avrebbe potuto fare con rubinho in porta e ntcham e pandev in avanti….

        • Giovanni Porcella says:

          ecco sì facciamogli il mazzo….godiamo delle sconfitte sì ridiamo se non va in Europa, Contenti? Ci ha portatio in A col calcio migliore, ci ha portati due volte in Eurppa al minimo è arrivato 12esimo, ha fatto miliomi e milioni di plusvalenze, viveva la città, parla bene l’italiano, si presenta in un mondo televisivo in modo eccellente e a Primocanale gli è venuto il magone rivedebdo i suoi anni stravincenti qui e parliamo ancora….Poi certo i difetti ce li aveva ma tornasse lo farei direttore generale con compiti di panchina e sai perché? Perché è serio

          • Ste says:

            applausi Giovanni…… grande
            w il Gasp sempre

          • stefano says:

            ma nessuno gode delle sconfitte … e io riconosco le cose buone che ha fatto Gasperini, dico solo che è inutile guardare sempre al passato…
            Dire oggi che stiamo rischiando la B viva Gasperini se volete lo dico ma serve a qualcosa?
            In tutta la m*** in cui siamo scusa ma Gasperini non è la prima cosa che mi viene in mente di nominare… tutto qui

          • Asa says:

            Parole sante Giovanni. BRAVO!

        • Roberta says:

          scusa non voglio fare l’avvocato piccagetta di Gasperini, ma Niang prima di venire al genoa al milan non sapevano cosa farsene compreso Suso, bertolacc ora che è al milan è sempre rotto e comunque è in panchina compreso Pavoletti al Napoli, falque al torino fà bene ma non è più il cecchino che era con gasp. Diamo a Cesare quel che è di Cesare per favore senza metterci dietro a false idee e verità presunte.

        • Daniele Genoa says:

          1) non era Dio, ma era l allenatore giusto al posto giusto.
          2) quello che hai citato, tolti Milito e Motta, non erano nessuno prima o ex giocatori. E quelli di quest anno l anno scorso rendevano…chissà come mai.
          3) mica era infallibile, sbagliava anche lui e sbaglierà ancora…ma io di 3-0 5-0 6-1 con lui non ne ricordo…visto che citi imbarcate…ah gia una volta con l inter di ibra…già crocifiggiamolo…

          • stefano says:

            senza guardare all’inter del triplete, ti poso citare il 3-4 interno con il grammo bologna, il derby di andata dell’anno scorso completamente regalato, il 7-1 che si è preso qualche domenica fa a san siro con l’atalanta contro un inter che è andata a perdere a crotone… Per imbarcate intendo partite sprecate per eccesso di spavalderia e gioco offensivo, non per forza dei secchi 0-5… Poi ribadisco ha fatto anche vedere bel gioco ed è riuscito a far rendere la squadra anche coi supermercati del 71, io sono semplicemente obiettivo non esalto e non condanno…..cerco di vedere tutto a 360 gradi e ripeto in un momento pessimo come questo io penserei a prendere a calci in culo presidente e giocatori e non a vivere di amarcord su Gasperini, poi ognuno è libero di pensarla come vuole

  20. Fabrydt says:

    Buongiorno a tutti,
    Zima ha fatto tutta la trafila delle nazionali giovanili del repubblica Ceca, potrà mai essere peggio di Lamanna e Rubinho?
    Biraschi è il centrale della nazionale under 21 potrà mai essere peggio del Burdisso attuale?
    Morosini potrà essere mai peggio di un decerebrato tatticamente di Ntcham?
    Beghetto non ho presente come gioca (come potrei chi l’ha visto?) do per scontato che peggio di Cofie o Rigoni attuali faccia fatica ad esserlo.
    Se Pandev si è inc…..to con Mandorlini e non è voluto entrare al 91esimo visto chi c…o c’era in campo avrà mai potuto avere torto? Simeone ha la spocchia di Ibra e non la passa mai, vogliamo vedere quest’enfant prodige di Pellegri? tanto è già venduto si sa.
    Ecco una squadra così articolata la nord avrà il sacrosanto dovere di sostenerla e non si asterrà sicuramente dal farlo, ma i fantasmi che hanno giocato fino ad oggi farà fatica ad incitarli. 4-5-1 per presidiare le fasce dove Anderson Lulic Keita vanno a nozze.
    ZIMA
    IZZO – BIRASCHI – MUNOZ – LAXALT
    LAZOVIC – HILJEMARK – VELOSO – MOROSINI – BEGHETTO
    PELLEGRI
    FORZA VECCHIO BALORDO

  21. Roberta says:

    Le tue disamine sono sempre puntuali. Qui non si tratta di genoanità ma di conoscenza dell’ambente. Lo dicesti anche per la sampdoria, certo è che siamo fortunati ad averti dalla parte della squadra più antica d’Italia.

  22. alberto says:

    Si Porcella, questa è la vera, enorme colpa. Non aver capito, nonostante fosse già accaduto una volta, che non si poteva prescindere dal Gasp. Presuntuosi! Almeno che si tolgano dalla vista i due non indispensabili e assunzione di un manager con poteri veri e non licenziabile solo per un risveglio di onnipotenza presidenziale. Persino Viperetta ha preso Pradè. Questo è quello a cui dovremmo puntare da qui alla fine dell’era Preziosi. Proprietario per forza ma con l’ego ridimensionato. Se no, dalla prima di campionato dovrebbe succedere l’inverso di quanto visto con L’Atalanta, lui, la sua famiglia i suoi amici, seduti nel vuoto dello stadio.

  23. Mirko says:

    Un colpo di genio: Mandorlini nelle prime 2 ha fatto 4 punti. Poi zero. Segno che il cambio di allenatore da i suoi frutti subito. Allora facciamo così: teniamo Juric 2 partite poi lo esoneriamo e riprendiamo mandorlini per 2 partite, poi riprendiamo juric. Ogni 2 partite un nuovo inizio. E facciamo una dozzina di punti. E siamo salvi. Semplice no? Però Ntcham titolare, se no il giochino non funziona.

  24. Roberto says:

    Sono un vecchio genoano , tradizione di famiglia da 100 anni . Ogni domenica seppure in remoto da lombardia o piemonte non posso non guardare tutte le partite del Genoa.
    Devo premettere che il genoano vero mastica amaro ma non abbandona mai la società , direi anche la squadra anche se in quest’ultimo periodo anche a me sono venuti molti dubbi sul ” remare contro” . Di fatto non è possibile una metamorfosi così netta ..inspiegabile . La politica del presidente è conosciuta …negli anni con maggior amore e disponibilità gli è sempre andata bene anche perché ha avuto un signor allenatore che è stato capace di motivare il gruppo . Ricordiamoci però quante contestazioni anche nei riguardi di Gasperini … A volte alcuni tifosi sono attenti a piccole cose e si fanno sfuggire cose ben più importanti.. Quest’anno come sempre la squadra è stata ribaltata non solo Pavoletti e Rincon ma anche tutti gli altri attaccanti di primo piano Gakpe e Ocampos ..oggi se ci fossero infortuni a Simeone dovremmo far giocare i primavera . Nella vita ci sono momenti positivi che vanno mantenuti quanto più possibile..ma spesso vi sono momenti no ..ricordatevi la disperazione ed umiliazione nel vedere che la propria società non poteva essere ammessa alle coppe perché non a posto …amministrativamente .non mi pare che anche le società del presidente vadano bene …il problema che di genovesi amanti del genoa e facoltosi negli ultimi 70 anni non ne ho visto nemmeno uno in grado di proporsi.ritornando al problema attuale penso che il ritorno di Juric almeno fino a fine campionato possa essere la soluzione più sensata almeno lui conosce l’ambiente , ma dovrebbe usare il pugno di ferro , per eliminare chi in effetti potrebbe remare contro.questi giocatori non sono allenati bene , o almeno non corrono , la velocità c’è la ha solo Laxalt e Simeone ma gli altri sono tartarughe prevedibili , fare una cernita tra chi gioca meglio o peggio è arduo …. Avete mai provato a toccarli sui soldi …non rendi non ti pago …ti fai espellere ti multo in maniera così forte che capirai ..insomma ci vorrebbe dietro una società seria che motivi,guidi e se il caso intervenga. Ora effettivamente il problema sta nellaugurarsi che le poche squadre che sono sotto vadano peggio di noi ma non si può sperare in eterno nelle disgrazie altrui. Il manico non c’è più ne nel presidente ne nella dirigenza ma su quello possiamo solo sperare …sono convinto che torneranno anni migliori , un club così glorioso non può finire così male …dunque Juric si rimbocchi le maniche e sia infessibile , chiediamo ai giocatori di tirare fuori un briciolo di orgoglio, e ai supporter genoani che vanno allo stadio non contestate ma se potete sosteneteli ancora fino a fine campionato ..poi senza garanzie piuttosto non rinnovate l’abbonamento anzi proponete a Preziosi di farlo solo fine a Dicembre così forse cambierà politica.un abbraccio al mio Zena . Roberto

  25. Marco says:

    Quel 10% che viene tanto criticato è quello che non salta mai una partita,quello che si fa ogni trasferta rovinandosi la settimana ,spendendo un sacco di soldi …peró fa comodo criticare chi non ha peli sulla lingua,chi affronta società e giocatori , fa molto comodo… quel 10% sostiene sempre il Genoa ,è ora che anche i distinti invece che fischiare la nord inizino a sostenere il Genoa sennò possono anche starsene a casa.

    • Mirko says:

      Praticamente dei martiri. Se spendono dei soldi per il Genoa (ed è tutto da dimostrare che li spendano davvero, sempre e comunque) lo fanno per loro stessi, in primis. Il Genoa non ci guadagna proprio nulla. Anzi, con questa condotta, surrettiziamente, tengono in scacco le società facendo leva sulla responsabilità oggettiva.

    • PieroValleregia says:

      … tantissima altra gente genoana non salta partite e tifa 90′, in casa ed in trasferta.
      E’ questo 10% che se ne deve stare a casa, magari a zappare un orto o a dedicarsi agli anziani o ai disabili; forse, e sottolineo forse, impara da che parte tira il vento.
      saluti e FORZA GENOA !
      Piero e famiglia

    • Casarza Rossoblù says:

      Criticare e fischiare la Nord dovrebbe essere motivo di vergogna per ogni genoano,soprattutto in un momento come questo dove la Gradinata sta semplicemente manifestando il suo malcontento verso una società che con questo andazzo rischia di portarci dove ci ha ripreso se non peggio.

  26. bruno says:

    Buonasera a tutti…2 considerazioni. La prima è che penso che continuare ad urlare Preziosi vattene Preziosi vendi non porti più a nulla. Penso che oramai questa contestazione non faccia più il bene del Genoa, bensì porti ad un periodo che purtroppo da molti è già stato vissuto in passato . Il bene del Genoa a parer mio non è tanto l’uscita di scena da parte di Preziosi, quanto l’entrata in di un acquirente serio e che abbia potenzialità per garantire come minimo la serie A. E di questi acquirenti ritengo che la domenica la tribuna d’onore ne ospiti più di uno. Persone con possibilità economiche notevoli, che tutte le domeniche da sempre hanno la loro poltroncina riservata in tribuna ma che di intervenire per dare una mano al Genoa se ne sono sempre guardati bene. Ecco io mi chiedo perchè la T:O: i tifosi tutti anzichè urlare con Preziosi non comincino ad invitare queste persone a fare qualcosa per fare uscire la nostra squadra da questa situazione. Seconda considerazione…quest’anno la sampdoria sta facendo un buon campionato di metà classifica togliendosi anche delle soddisfazione con qualche vittoria di prestigio. Ed i suoi tifosi se la stanno godendo alla grande oltre agli sfottò ed al menaggio nei nostri confronti. Tornando indietro di un anno la situazione si capovolge, noi buon campionato, metà classifica e anche per noi alcune vittorie di prestigio. Loro con un piede in B e l’altro su una buccia di banana. Ebbene anzichè godercela ci siamo scannati tutto il girone di ritorno sulla questione della causa Gasperini e su Perotti. Penso per concludere che come noi genoani bravi a farci del male da soli non ci batta nessuno. Buona serata a tutti.

    • Mirko says:

      Concordo su tutta la linea. Ma c’è, evidentemente, una sorta di parafilia in certi tifosi del Genoa. Diciamo che si cercano il male come i dottori, per essere “polite”..

  27. Francesco Oreginarossoblu says:

    OK OK diamo ragione a chi vuole incitare quei brocchi da qui alla fine perché noi tifosi non vogliamo retocedere.Scommetto con chiunque che faranno ciò che hanno sempe fatto…cioè schifo.Un consiglio a chi va in trasferta.Ma non avete altro da fare di domenica?Spendere dei soldi,fare molti km,incazzarsi sempre per poi uscire prima della fine e rientrare nel più profondo silenzio.E’ divertente?

  28. Francesco Oreginarossoblu says:

    Come ho scritto altre volte,questi vogliono perdere tutte le partite.Un motivo ci sarà.Il Genoa retrocesso lo pagano moltissimo…pensateci un pò.

    • Mirko says:

      Vero. Stesso timore che ho io. E questa è la voce che girava dopo Genoa-Palermo. La società se vuole inveritre questa pericolosa tendenza, deve tirare fuori i soldi che aveva pensato di risparmiare dopo il girone di andata. Ma i giocatori, sempre più spesso, o gli dai motivazioni sportive (e qui non ce n’è) o gli dai del grano. In tutti gli altri casi (e Juric, secondo me si scontrò porprio per questo, dopo il mercato di gennaio) il rischio è che non giochino proprio. Speriamo che qualcuno abbia capito il giochino.

  29. robertogrifo says:

    Ora si deve remare tutti dalla stessa parte per far uscire il Genoa da questa spirale tragica.
    Mi auguro che Juric sia assecondato dai giocatori e che abbia le idee chiare, perché non c’è più tempo per gli esperimenti.
    Un pizzico di fortuna e’ ben accetta….

  30. Asa says:

    Senza Gaspeeini come sempre sismo a rischio B.
    Riprendere Juric è l ennesima dimostrazione di pressapochismo di questa società.
    Juric non è ancora pronto per la serie A e purtroppo per lui fsllira ancora.
    Se siamo fortunati faremo qualche punto col Chievo le altre le perdoamo tutte malamente

  31. Asa says:

    Senza Gasperini come sempre siamo a rischio B.
    Riprendere Juric è l ennesima dimostrazione di pressapochismo di questa società.
    Juric non è ancora pronto per la serie A e purtroppo per lui fallirà ancora.
    Se siamo fortunati faremo qualche punto col Chievo le altre le perderemo tutte malamente.
    Personalmente sono disgustato da questa società che ci prende solo in giro.
    Nonostante l abbonamento non mettero po5u piede allo stadio sino a che ci sarà preziosi

  32. maurigno says:

    Tutti gli anni si fa la rivoluzione. 137 giocatori in 5 anni sono record mondiale. Finché c’era Gasperini il giochetto riusciva. Con Del Neri Malesani Marino Liverani il giochetto non riesce più. Juric e Mandorlini si aggiungono alla lista. Gli allenatori passano e i tifosi restano. Cerchiamo di aiutare questa squadra di brocchi e questi allenatori scarsi a salvarsi/salvarci. Della società non parlo: gli errori sono sotto gli occhi tutti. Criscitiello e Pedullà non ci risparmiano niente.
    E quest ‘anno Preziosi ha fatto di tutto per dargli ragione.

  33. alberto says:

    Acquisire la salvezza matematica e poi stadio deserto fino alla fine. Almeno questo concedetecelo !

  34. Andrea says:

    Ribadisco che Preziosi è un disonesto, deve andarsene. Purtroppo non so se il Genoa si salverà perchè di quelle dietro psicologicamente è quella messa peggio e tecnicamente è la squadra più scarsa.

  35. Francesco Oreginarossoblu says:

    La salvezza la raggiungiamo solo se cro ed emp non fanno punti.Per favore il prox campionato zero tessere.Non facciamoci prendere ancora per il culo e poi faccia quel che cz vuole pero sarà responsabile della sua incolumità fisica anche perché quella mentale ormai non esiste più.

  36. Bruno says:

    Buongiorno….ma siamo proprio sicuri di parlare della stessa cosa? Siamo sicuri che qua si voglia tutti il bene del Genoa? Perche sento dire di non andare più allo stadio di non tifare di non seguire più la squadra!!! Ma stiamo scherzando!? Qua forse qualcuno nn lo ha capito….ma stiamo parlando del Genoa…e nel vocabolario del genoano….vero! Queste parole nn esistono! Se qualcuno vuole abbandonare nn seguire…lo faccia! Ma nn istighi altri a fare ciò che nn è contemplato nella nostra indole. Vicini alla squadra fino all ultimo! Finchè la matematica nn dará le sue sentenze. Dopo si potrà parlare….

    • nicola says:

      Siamo sicuri che qua si voglia tutti il bene del Genoa?
      Evidentemente no, ed è altrettanto evidente che alcuni che quì scrivono scaricando quintali di incitamenti carichi di livore nei confronti (soprattutto) della dirigenza sono o tifosi miopi che attendo al varco quando dovessimo ritrovarci in chissà quale categoria a rimpiangere l’attuale gestione o, molto più probabilmente, visto che alcuni non sanno neppure scrivere correttamente i nomi dei giocatori, infiltrati dell’altra sponda.
      A questi rivolgo l’invito a non sconfinare e, visto che io provo ribrezzo solo all’idea di leggere l’altro blog, a restarsene a casa loro, sul blog della Balsomini.
      Per chi si chiede se esistono onesti: si, sono tutti dall’altra parte.
      A cominciare da chi negli anni sessanta si è comperato salvezze a nastro, per proseguire con il mandante di Guberti e tutti quelli che hanno fatto finta di crederci, a quello del magistrato che ci ha perseguitato con la storia fasulla della valigetta, a quello che ha acquistato l’ultima promozione dalla serie B ai play off dai neroverdi che giocano al Mapei.
      Quindi,a anche in questo caso, rivolgersi dall’altra parte.

    • Asa says:

      Senti a me tu non insegni a essere Genoano.
      Io sono decenni che seguo il Genoa sono stato in decine di trasferte persimo a Barletta.
      Io nom so quanti anni hai e nemmeno mi interessa ma nom ho l anello al naso e da questi presidente nom mi faccio piu prendere in giro.

      Io sono abbinamto e nom vado

      • bruno says:

        Senti TU a ME!….io non insegno niente a nessuno…dico solo il mio pensiero cercando di essere educato e rispettoso nei confronti di tutti. Nemmeno a me interessa la tua età, tantomeno da quanti anni vai allo stadio. E nemmeno a me prende in giro nessuno… spero! Almeno ci provo a non farmi prendere in giro. Questa dirigenza è quello che passa il convento….che piaccia o no.

  37. Francesco Oreginarossoblu says:

    Leggo ora che coffie è stato squalificato e non gioca sabato.Mio dio come faremo senza il perno del centrocampo.Siamo spacciati.

  38. Ste says:

    e ora con Izzo fuori Burdisso deve giocare per forza……

  39. PREVIATI STEFANO says:

    Izzo fuori fino alla fine del campionato, vista la sentenza di oggi. Praticamente non resta nessuno ( o quasi ) di affidabile ……

  40. ROBERTO says:

    ……QUESTO SPORT E’ VERAMENTE UN MALATO TERMINALE!!!!
    BASTAAAAA….esiste qualcuno onesto?

  41. Roberta says:

    E’ una sentenza ALLUCINANTE, Izzo condannato per omessa denuncia ma gli altri giocatori assolti.
    Porcella c’è un disegno delle alte sfere per portare il Genoa i serie B? Sono elucubrazioni mentali lo sò ma è l’unica spiegazione logica a una sentenza pretestuosa.

    • canta says:

      si c’è un disegno, abbiamo fatto 7 punti nelle ultime 20 perchè c’è un disegno del palazzo….ma per favore

    • Paolo1893 says:

      Ad un calciatore hanno dato 5 anni, mi sembra Milesi.
      Lo scandalo è anche la penalizzazione dell’Avellino, come se la società dovesse controllare h24 i propri tesserati.

  42. Francesco Oreginarossoblu says:

    Tranquilli ecco la formazione che farà fuori la Lazio:In porta Lamanna e Rubinho intanto di due non ne fanno uno.In attacco Flashpandev,l’agile Palladino e il fenomeno Simeone.(Peccato per Pinilla perchè le sue rovesciate ci farebbero comodo).A centrocampo il sanissimo Veloso detto ombroso,il soldatino Rigoni e il fornitore di pallegol Hillemark.La difesa è una garanzia.The Wall Burdisso,il mastino Munoz e il determinante Gentiletti oppure Attak Orban in quanto si incolla all’avversario e non si stacca più.La lunga panchina sarà composta da giovani che si adattano a più ruoli tipo raccattapalle,pulisci spogliatoi o gonfiapalloni.La salvezza è cosa fatta.

  43. Francesco Oreginarossoblu says:

    P:S:Potremmo mettere in porta un citofono perchè i due portinai non fanno il loro lavoro.

  44. Finnrico says:

    Caro Giovanni,

    mi sapresti risolvere una curiosità regolamentare che mi tormenta da tanto tempo?
    Un giocatore squalificato in un campionato potrebbe scendere in campo regolarmente in un altro campionato? Penso, in questo caso, a Izzo: squalificato per 18 mesi in Italia (ma per un reato come l’omessa denuncia mi sembra il massimo della pena e confido che in appello la squalifica sarà ridotta), se fosse ceduto in Spagna, Cina o Emirati Arabi risulterebbe lo stesso inabile?
    Che tipo di accordi ci saranno tra le varie Federazioni? E poi, un conto è la Uefa, un altro la Concacaf o la Fifa.

    Enrico

  45. Alberto says:

    La squadra è fatta da brocchi (che solo Gasperini riusciva a fare giocare), da giocatori di apparente fama che in realtà per una serie di motivi non hanno mai sfondato (non saranno brocchi ma neanche campioni… vuoi mettere il Principe con Pandev? O Signorini con Burdisso?), da giocatori con un rendimento atletico ridicolo per l’età che hanno, da giocatori tra i quali non c’è n’è uno con visione di gioco ( ti pare che sto rimpiangendo Milanetto, Milanetto non Rivera o Mazzola). A Società pare sbrindellata e con problemini da rotocalco di provincia. Non credo che riuscirebbero a raggiungere alcun risultato incluso quello di andare in B per portare soldi freschi in cassa. Spero in un drastico cambiamento di tutto. Poi, quando vado allo Stadio, il Genoa lo sostengo, a me basta vedere i colori rossoblu per sapere con chi stare, senza se e senza ma. Però spero in un bel maremoto e ripartire, possibilmente senza superstiti.

  46. Alberto says:

    …caro Giovanni… dimenticavo: più che turarsi il naso ultimamente per vedere il Genoa bisogna chiudere gli occhi! Forza Genoa… sperando non diventi un Fozza Genoa!

Lascia un commento

DIRIGENTI E TIFOSI SIANO PRESENTI, LA SQUADRA SI APRA ALLA GENTE

Il calendario è lì e la classifica pure. A cinque giornate dalla fine c’è un vantaggio sul Crotone che è

ALTRI MIETANO PURE IL GRANO, MA IL GENOA DI JURIC C’E’

Tutto fin tropo chiaro: se il Genoa gioca come con la Lazio le altre possono mietere il grano a tutta

TURATEVI IL NASO, MA AIUTATETELI

E’ tornato Ivan Juric. Mandorlini via ed era scontato che finisse così. Non c’è allenatore che duri in questo Genoa

MURO CONTRO MURO

Ormai è muro contro muro. Da una parte la Nord con la sua contestazione verbalmente molto dura, dall’altro con altrettante

Search

Archivio