EFFETTO MANDORLINI

5 Mar 2017 by Giovanni Porcella, 41 Commenti »

Forse è piu’ psicologo che tattico, ma il Genoa di Mandorlini pur giocando così così ha la testa giusta e l’umiltà di chi ha chiaro che scherzare col fuoco è pericoloso. Se l’allenatore è in vetrina è anche per merito di Ntcham che anche a Empoli, comecol Bologna sette giorni fa è risultato deviusivo. Il giocatore fin qui oggetto misterioso con due tiri della domenica ha portato 4 punti e la salvezza. Non male perché il Genoa era entrato in una spirale negativa davvero preoccupante e solo le sciagure del Palermo e delle altre là dietro non avevano trasformato questa crisi in pericoloso psicodramma. Mandorlini si è messo sotto palla, ha lasciato perdere il ritmo e gioca sugli avversari. In piu’ ha portato un po’ di autostima tra i giocatori ormai con lo sguardo nel vuoto. Siamo onesti: questo allenatore ha raccolto subito la diffidenza nei suoi confronti per le dichiarazioni sul Genoa del passato, ha trovato subito una dura contestazione, ha avuto poi il caso Izzo e gli è scoppiato il caso Pandev. Ne sta uscendo bene. Il Genoa i suoi problemi ce li ha ancora quasi tutti ma perlomeno non è piu’ l’armata Brancaleone. Che serva da lezione per il futuro. Ora sotto col derby che Giampaolo vuole assolutamente vincere essendo sicuro della forza dei suoi vedendoli giocare, ma ora la sfida appare meno pesante per i rossoblu’ che non rischiano piu’ niente e quindi chissà?

41 Commenti

  1. PieroValleregia says:

    salve
    onestamente una partita bruttissima, però il Genoa (pur giocando male) è stata l’unica squadra che ha tirato in porta durante i 90′, l’Empoli a parte una punizione nulla ha fatto.
    Adesso il derby; bisogna essere sinceri, il Doria non è certo l’Ajax degli anni 70 o il Liverpool di Keegan e Dalgliesh ma ha un gioco e una squadra quadrata, il Genoa però, con la vittoria di oggi ( e la sconfitta del Palermo) può almeno giocarsela con la mente serena …
    saluti
    Piero e famiglia

  2. Filippo says:

    Partita oggettivamente brutta con l’Empoli a fare gioco e noi a disfarlo per partire in contropiede, ma come si era detto anche la scorsa settimana il realismo di Mandorlini ha avuto successo. Squadra che non pressa più ma che dalla propria ¾ crea un bunker difficile da passare.
    Credo che anche per la prossima domenica giocheremo cosi e non mi aspetto una bella partita, poi si tireranno i primi bilanci e si inizierà ad impostare un gioco propositivo e non solo opportunistico. Perché abbiamo recuperato il filtro, ma ciò che manca è sempre la fase offensiva. Troppo isolate le due punte che comunque quando ricevono palla creano problemi alle difese.
    Speriamo in un po’ di buona sorte perché contro la corazzata dei cugini abbiamo non più del 10% di possibilità…giocano troppo bene e sono zeppi di talento!

  3. robertogrifo says:

    Premesso che non ho visto la partita, mi sembra che Mandorlini, ha capito al volo la situazione e quindi ha messo da parte la ricerca del bel gioco, consapevole che ora l’ importante era fare punti per muovere la classifica e far crescere l’ autostima.
    Ora testa al derby, con una Sampdoria lanciatissima, ricca di campioni, quest’estate Praet su tutti con 10 milioni, personalmente non ricordo un giocatore acquistato da preziosi per quella cifra,non sarà quindi facile, ma ora i ragazzi sembrano aver ben chiaro lo spartito e sicuramente questo successo gli permetterà di prepararsi serenamente.

    • Paolo1893 says:

      Sergio Floccari mi sembra fu acquistato a quella cifra più o meno.
      Comunque hai ragionissima sono troppo ricchi di talento per poter competere con loro.
      Un punto è grasso che cola.
      Un abbraccio,
      Paolo

      • CasarzaRossoblu says:

        E pure veloso l’anno dei vari toni,rafinha,eduardo…in pratica quando abbiamo rischiato di fare la botta

  4. neri massimo says:

    Giusto Giovanni: ora sotto col derby….che di deve vincere!

  5. Asa says:

    Mandorlini è sicuramente fortunato, molto fortunato.
    Genoa senza gioco in campo solo per rompere il gioco altrui e non giocare.
    Inguardabili, indecente assistere ad una partita del genere..
    Siamo alla frutta e i guai devono ancora arrivare purtroppo.
    Unica dortuna siamo salvi ma finiremo quartultimi questa stagione fallimentare, per poi il prossimo anno essere di nuovo nella stessa situazione o peggio sempre grazie a Preziosi
    Una vera tristezza, fosi ci si allontana dallo stadio.

  6. Claudio says:

    La vittoria di ieri ci mette nelle condizioni di esser praticamente salvi…adesso resta l’obiettivo derby..l’ultimo della stagione.
    Capitolo Tattico : Secondo me il Genoa gia’ con Juric si capiva che non sapeva fare gioco..un giropalla infinito e con pochi frutti. Il meglio infatti si e’ visto contro le big…che dovevano far gioco loro..e cosi’ il Genoa poteva ripartire con grinta..Mandorlini l’ha capito e complice la crisi , ha fatto un bel catenaccio..cosa che ci voleva : pochissimo possesso palla, primo non prenderle e vediamo cosa succede in contropiede : abbiamo vinto la partita pur contro un modestissimo Empoli..ma oggi siamo modestissimi anche noi..quindi , bene cosi’.
    Capitolo Societa’ : adesso siamo salvi…facciamo sto derby al meglio…poi non ci son piu’ scuse, a questa societa’ va fatto capire che non la gradiamo…va contestata ferocemente e si deve invitare INCESSANTEMENTE il proprietario (che non voglio piu’ nominare) a cedere. Niente vie di mezzo…niente ricuciture. Via da Genova.

  7. massimo says:

    mi auguro di sbagliare, pero’ mandorlini le sue fortune le ha fatte quando toni faceva 30 gol a campionato. e cmq continuo a dire a tutti quelli che criticavano Gasperini..guardate l’atalanta dove’ e come gioca. a preziosi dico solo che un altro allenatore come il gasp non lo trova piu’ che ogni sei mesi gli fa’ giocare bene la squadra e gli fa incassare milioni di euro.

    • Claudio says:

      meglio…peggio per lui..cosi’ magari esce dal calcio…..ora siamo salvi…quindi secondo me e’ meglio (derby a parte ..partita a cui teniamo particolarmente) che la societa’ non ne azzecchi piu’ una e che non riesca a cedere bene nessuno…cosi’ finalmente magari quell’uomo se ne va…..

  8. francesco says:

    Buongiorno Giovanni, condivido ciò che scrivi.
    Adesso è il tempo di evitare i fronzoli, meglio brutti ma concreti.
    Dall’altra parte son convinti di fare 3 punti. Facciamo fare a loro la partita. Poi vedremo…
    Ieri sera Mario Sconcerti a precisa domanda, rispondeva sorridendo: si vede la mano di Mandorlini, con netta allusione ad altra parte (c@@o!)
    Giochiamo coperti e badiamo al sodo.
    Potrebbe anche essere che magari il vento sia girato, perché fare 4 punti come li abbiamo fatti nelle ultime due giornate, ci vuole anche un po’ di buona sorte.
    A questo punto del nostro campionato, giocare bene non ci interessa. Meglio togliersi dalla palude quanto prima. FORZA GENOA, FORZA RAGAZZI

  9. Davide Solimano says:

    Buon giorno Giovanni, condivido in pieno la tua analisi. Mandorlini, con un pò di fortuna, ha portato un pò di buon senso tattico e ha ridato autostima ad alcuni giocatori finiti nel dimenticatoio. Alla fine, si è capito che il problema del Genoa fosse Juric, un allenatore che ha fatto molto bene fino al recupero contro la Fiorentina di metà dicembre, ma che, a causa del calciomercato di gennaio, ha finito col perdere lucidità a livello tattico e, forse, anche una parte dello spogliatoio, che, magari, non lo seguiva più convintamente come prima. Adesso, speriamo in un derby da giocare più con la sciabola che col fioretto, ma, soprattutto, mi auguro che chi di dovere faccia parecchia autocritica per una gestione societaria non più sostenibile in questo modo.

  10. Ste says:

    Partita orrenda e soporifera, ma TRE punti vitali e soprattutto belli perchè inaspettati visto lo spettacolo.
    Però ha ragione Mandorlini, siamo in una situazione dove non possiamo permetterci di fare i fenomeni o gli integralisti (vero Juric?) servono punti per salvarsi, poi una volta tranquilli potremmo anche tentare qualche schema o trama di gioco in più.
    Il gruppo sembra esserci, mi è piaciuta molto la corsa di Mandorlini entrato in campo ad abbracciare tutti dopo il gol di Ntcham, questo mister è arrivato in punta di piedi sapendo della diffidenza nei suoi confronti (esagerata), e mi pare piano piano si stia meritando la fiducia di tutti, in silenzio senza clamori.. speriamo continui così.
    Ora finalmente si può preparare il derby con più calma e con entusiasmo in più che fino a due settimane fa sembrava impossibile, poi la partita vada come vada, speriamo di giocarcela a viso aperto, non abbiamo nulla da perdere adesso, anche se bisogna dire che la Samp è brava in contropiede, in impostazione ha dei difetti grossi.
    Un plauso a tutti i tifosi, me compreso, che erano ad Empoli a sostenere la squadra (peccato i cori contro Preziosi durante la partita che non servono a niente).
    FORZA GENOA ! ! !

  11. CasarzaRossoblu says:

    Vittoria che arriva in un momento cruciale, fondamentale per il morale e l’autostima dello spogliatoio. Vietato esaltarsi comunque,perche’ ieri per 75′ minuti abbiamo assistito ad una partita di livello indecoroso per la serie A.
    Per quel che riguarda sabato vedo filtrare troppo ottimismo dall’altra parte del bisagno,credono di essere dei fenomeni e quindi potrebbero correre il rischio di prenderla sotto gamba.
    Date un senso a questa stagione,DISTRUGGETELI!!!

  12. Andrea says:

    Sinceramente ieri è stata una partita da serie b lato destro della classifica, due squadre piccole e senza alcuna qualità tecnica e con molta confusione mentale in campo…..però anche sparando i palloni fuori se si fanno punti va bene.

    Sabato sarà una sofferenza, spero solo di vedere gente che corre e si impegna almeno quello (e ieri alcuni mi sembravano zombie) perchè purtroppo dalla Samp ne prenderemo un paio e dobbiamo ringraziare quello fantastico manager illuminato del nostro presidente.

    Forza Genoa sempre! PREZIOSI VATTENE!

  13. Paolo1893 says:

    Mandorlini ha fatto quello che chiunque con un minimo d’esperienza e buon senso avrebbe fatto. Ha giocato coperto, poi che sia stata una brutta partita può anche darsi, non l’ ho vista quindi non posso giudicare.
    L’unica cosa che posso dire è che Lamanna è stato quasi inoperoso quindi bene la difesa, nonostante abbia cambiato posizione ad Izzo e Munoz ma il motivo che l’ha fatto lo ha spiegato contro il Bologna.
    Segnare al’ultimo minuto e vincere significa anche non aver subito gol.
    In due partite abbiamo subito un gol su punizione.
    Per ora va bene cosi.
    Per gli esteti del calcio, che hanno visto a Genova calcio champagne da sempre, ci sarà tempo.
    Saluti,
    Paolo

  14. Daniele Genoa says:

    Contano i punti e basta. E il mister è stato preso per quello.
    La dimostrazione purtroppo che Juric era ancora inesperto, privo dell espeiemza necessaria e forse anche del carisma per farsi seguire dai giocatori…e l han bruciato…perché quando le cose vanno bene è facile, ma è quando le cose vanno male che il mister con le palle riesce a trascinare il gruppo!
    Dispiace solo che ora per un po calcio decente al Genoa se ne vedrà ben poco…

    • Paolo1893 says:

      Daccordo con te, il manico del mister si vede quando ci sono difficoltà.
      Mi spiace molto per Juric, avrei giurato che riuscise ad arrivare a fine stagione.
      Il mister è preso per fare punti vero e visto il come ha trovato la squadra pretendere anche il bel gioco è pura utopia.
      Quando rientrerà Veloso, finalmente lo vedremo in un centrocampo a 3 dovrebbe rendere di più, anche se c’è da dire che fino all’infortunio stava giocando bene.
      Se il prox anno conferma Mandorlini a me schifo non farebbe.
      Anzi sarebbe il primo anno senza Gasperini che abbiamo iniziato la stagione con un mister d’esperienza ed abbastanza navigato in serie A.
      Ciao,
      Paolo

  15. maurigno says:

    Empoli Genoa è stata la partita fra le squadre che hanno fatto le più alte plusvalenze al mercato di riparazione. I loro presidenti hanno pensato ” ormai siamo salvi ” e forse a Empoli si sono sbagliati. Pucciarelli brocco e Maccarone 38 anni non hanno impensierito i Nostri. IL derby non sarà, sul piano del gioco , tanto diverso. L’Empoli ha fatto girare la palla , ha fatto possesso , ha provato per vie centrali e con lanci lunghi. Ma davanti avevano 2 sciagure. Con il derby alle porte stesso canovaccio. La Samp farà possesso palla , densità a centrocampo , farà girare la palla . IL problema sono Quagliarella e Muriel. Un punto sarebbe tanta roba

    • Paolo1893 says:

      Diciamo che l’Empoli ha più o meno la stessa impronta di gioco della Samp, quindi ci siamo preparati ade derby :)
      Il problema, come dici tu, sono le qualità tecniche, ben diverse. Che poi sono quelle che spostano gli equilibri delle partite.

  16. giovanni says:

    E’ un allenatore da serie A, fa’ quello che puo’ ,quello di prima ha lasciato macerie!!

  17. enrico says:

    per tutti quelli che urlano preziosi vattene presentatevi a pegli con un assegno ho diversamente non rompete piu le scatole dieci anni di serie a non li avete mai visti
    solo 2 anni abbiamo rischiato la retrocessione o sbaglio ‘? DUBITO FORTEMENTE CHE
    che i personaggi amici di Leopizzi e soci siano in grado di fare di meglio, diversamente per contestare avete un solo modo liberate la gradinata nord
    buona giornata

    • leo64 says:

      2 anni e tutte e 2 le volte quando non c’era Gasperini. Deve andarsene via, lui, il figlio, lo scout e il contabile. E il portatelo voi l’assegno ha stufato, usate argomenti migliori.
      Quello che hanno fatto a gennaio fa semplicemente schifo, senza se e senza ma. Al porto antico la sua ultima presa per il culo. SE-NE-DE-VE-AN-DA-RE-VI-A.

    • Rinaldo says:

      Buongiorno Enrico, se c’è qualcosa che davvero non si può più sentire, insieme alla parola plusvalenza e’ il becero e stucchevole invito ai tifosi a presentare assegni, acquirenti e quant’altro. I tifosi hanno tutto ul DIRITTO di contestare civilmente il dissenso alla conduzione societaria, a te sta bene Preziosi? Ti rispetto e rispetto la tua opinione, a me non sta più bene, fai altrettanto. Pensa un po, contestano persino i tifosi del Milan, una delle società che sono la storia del calcio mondiale, con tutto ciò che hanno vinto fino a ieri, figurati se non possiamo farlo noi che le vittorie le vediamo solo in tv dagli altri! Chiediamo almeno DIGNITÀ non Champions e non sono i tifosi a doverla dare ma chi gestisce la società.

    • grifo71 says:

      PREZIOSI VATTENE E PORTA CON TE I TUOI “SCENDILETTO”!

  18. alberto says:

    Ad Enrico e a tutti i fan del Prez: se dopo il Viperetta anche Baccaglini facesse meglio del Genio allora inizio a sperare in Berneschi proprietario e Balbontin Presidente.
    Tanto a metà settimana del derby non la legge nessuno.

  19. alberto says:

    Aggiungo:
    tenendo conto che il calcio è cambiato con i tre punti e il campionato a 20.
    Fossati va rivalutato, ha operato a 16, difficilissimo, le squadre per salvarsi si chiudevano in catenacci orribili e un portiere fantastico come Martina poteva fare la differenza da solo.
    Spinelli è un uomo molto fortunato ma non sa sfruttare a pieno questo pregio, grazie a Bagnoli ha avuto due anni d’oro ma ha rovinato tutto immediatamente e per il resto, da male a molto male. Ha ceduto a Scerni sapendo …
    Scerni il peggiore!
    Nube si è ridotto in mutande per il Genoa, difficile giudicare, ha dato il massimo senza risultati. Ma le colpe più gravi sono alla fonte, di Spinelli.
    Preziosi deve ringraziare le 20 e Gasperini.
    Questi sono quelli che ho conosciuto meglio.

  20. Asa says:

    Preziosi vattene

    • Giovanni Porcella says:

      meglio trovare un compratore poi ne parliamo, non si puo’ rischiare un salto nel buio

      • marco says:

        sta storia del compratore e’ curiosa….quando hai uno che pian piano ti sta facendo affondare ..prendi la prima mano che ti tendono…non che ti metti a fare lo schizzinoso…Il compratore non dobbiamo trovarlo noi tifosi…Noi tifosi gli stiamo dicendo di levarsi di torno …e rapidamente…metta un advisor…metta veramente in vendita la societa’….non che lo dice e nel frattempo tratta la cessione di Simeone con la Lazio o l’acquisto di qualche futura plusvalenza…che dimostri nei fatti che sta per cedere……ora basta! DISIMPEGNO…non discorsi…

  21. Francesco Oreginarossoblu says:

    Scusa Enrico ma sei una delle poche voci fuori dal coro.Io non sono ne un’amico di Leopizzi nè un suo socio.Godi dei 10 anni in serie A ma fai presto a dimenticare la retrocessione in C a tavolino e non certo per aver comprato la partita Genoa-Venezia,le mancate licenze UEFA nonostante sul campo almeno una ce la siamo meritata,e questo è il motivo per cui Gasp è stato licenziato.Noi dobbiamo fare solo i tifosi e non gli investitori ne presidenti di calcio perciò abbiamo tutto il diritto di criticare tutte la malefatte subite dal tuo presidente.Se come dici chi contesta l’irpino dovrebbe abbandonare la Nord allora rimarresti solo tu e pochi altri.Forse ti sveglierai quando l’essere scapperà dopo il fallimento e solo allora salirai sul carro dei contestatori.Buona giornata

  22. Francesco Oreginarossoblu says:

    La mia preoccupazione è per il prossimo anno.Izzo prenderà come minimo 2 anni perciò non più vendibile.Perin spesso rotto potrebbe non aver mercato.Laxalt a Gennaio era già della Fiorentina e ci andrà in estate.Simeone è già stato venduto.Chi ci resta?Con il giocattolaio non esiste futuro.Naturalmente Enrico sarà felicissimo.

    • CasarzaRossoblu says:

      Oh qualcun’altro che nutre SERIE preoccupazioni per l’anno prossimo c’e'! No perche’ sembra che molti non si siano resi conto del fatto che il valore della rosa e’ diminuito drasticamente e che rimangano da vendere solo 2/3 pezzi decenti…e poi? E’ inevitabile che in mancanza di investimenti si vada verso un peggioramento progressivo dei risultati sportivi e non solo,per questo si chiede a preziosi di passare la mano non appena si presenti qualcuno in grado di dare garanzie e soprattutto un futuro alla nostra societa’. Se non si e’ in grado di mantenere una societa’ di serie a con le proprie forze e’ deleterio e dannoso continuare a farlo!!! E l’anno prossimo ci faremo del sangue marcio a vedere quei 4 mezzi giocatori che ci rimangono fare del catenaccio e sperare di vincere partite come quella di empoli!
      Spero di sbagliarmi e di aver esagerato con le mie considerazioni,ma sono sinceramente preoccupato.

    • marco says:

      ma magari……cosi’ se non c’e’ piu’ nessuno di vendibile magari preziosi se ne va…che non ne possiamo piu’ della sua sgradita presenza….sua e dei suoi sodali..

  23. Ste says:

    FORZA GRIFONE CONQUISTA LA VITTORIA ! ! ! ! DISTRUGGI LA SAMPDORIA ! ! ! !

  24. bruno says:

    Buongiorno. scusate io non la penso proprio come Enrico, tantomeno sono un estimatore di Preziosi, ma ritengo che ci siano 2 tipi di contestazione. La prima, è per spronare il presidente a fare meglio e a non vendere in maniera assurda come sta facendo. E su quella sono daccordo, la seconda è quella per spingerlo ad andarsene e ad abbandonare. E su quella assolutamente mi dissocio, Finchè non ci sarà un vero compratore, con soldi veri, e ottime intenzioni, spingere Preziosi ad abbandonare è fare solo il male del Genoa. Dare la squadra in mano ad un professionista, un tecnico, o gestore che sia, sarebbe la rovina totale per la nostra società. Evidentemente chi vuole ciò significa che non l ha provato. Quindi fossimo allo sfascio ed in serie B potrei capire, ma fino a prova contraria siamo in serie A, e se tutto va bene l anno prossimo si farà l undicesimo. Ritengo pertanto che se si vuole spingere Preziosi ad andarsene, sarà meglio prima fare dei bei sondaggi con le persone ricche potenti che sono nelle condizioni di fare il grande passo, vedi i vari Malacalza, Messina ecc. ecc. tanto per fare 2 nomi, dopodichè quando questi avranno dato l’ok…..e qui mi viene da ridere…allora tutti insieme andremo da Prez a dirgli di togliere il disturbo. Ma che arrivino quegli OK la vedo molto ma molto dura.

  25. Asa says:

    Svegliatevi vedete che schifo scende in campo?
    Dara sempre peggio con il mercante.
    Meglio la B con dignità.
    Il ns. Campionato è finito la penultima di andata…
    Meditate su questo preziosani.

Lascia un commento

EFFETTO BALLARDINI

Perin ha ricordato Juric, ma onestamente il Genoa con Ballardini è un’altra cosa. Sta meglio in campo, non cerca avventure,

SENSO TATTICO + SACRIFICIO= 4 PUNTI

Ripeto, il gol se il Genoa deve prenderlo, facciamoglielo fare daglio avversari senza regalare praterie e tremebonde uscite dall’area palla

CON IL BALLA E’ UN ALTRO GENOA

Visto a Crotone il Genoa mi è parso irriconoscibile rispetto agli ultimi mesi. Un altro Genoa quello del Balla. E’

MAI COSI’ GIU’

La sconfitta con la Sampdoria segna uno dei punti piu’ bassi degli ultimi anni del Genoa. Premetto che se la

Search

Archivio