SE QUESTA NON E’ UNA CRISI

5 Feb 2017 by Giovanni Porcella, 89 Commenti »

Non regge neppure piu’ la balla del mercato. E’ finito ma il Genoa perde di nuovo. Ormai non si sa dove finirà questa crisi di risultati e ora pure di gioco. Il Ferraris è terra di conquista e passa anche un Sassuolo che fin qui aveva dato pochi segnali di vita. Il pareggio di Firenze aveva segnato un sussulto che faceva ben sperare, ma è arrivata l’ennesima doccia fredda. Due punticini in una serie di confitte infinite interrotte solo dalla vittoria nel recupero con la Fiorentina. Scatta la prima vera contestazione dell’anno da parte della Nord contro società e squadra, segnale che rompe la pace della scorsa estate. Insomma tutti sotto processo. Dispiace ma Juric sta tenendo il passo solo del Pescara. Inevitabilmente finisce nel frullatore e pure lui pare a disagio. La partita col Sassuolo non mi è piaciuta. Poteva con un pizzico di fortuna in piu’ scapparci un pari ma dopo una riga di schiaffoni non c’è Santo che tenga, ti devi guardare dentro e dire che la squadra non va. Brutta l’assenza di Preziosi peraltro annunciata, perché in questa fase la dirigenza dovrebbe esserci, i giocatori si sa sono soldati di ventura soprattutto quando non un generale rompicoglioni a comandarli ma un sergente amico di animo gentile. in tribuna c’era Ballardini e questo fa parlare (forse per il prossimo anno ora non puo’ venire), ma credo che il tecnico abbia ancora qualche cartuccia da sparare a suo favore seppure la prossima partita dica Napoli. E poi Preziosi non puo’ mandarlo via sarebbe una sua sconfitta. Vedremo, ma la situazione è molto seria. Quando ci si abitua a perdere si finisce per non finire piu’ e questa spirale va interrotta con le buone o con le cattive. Non credo che il Genoa sia una squadra da parte sinistra della classifica ma neanche da retrocessione come appare da due mesi a questa parte con figuracce in serie.

89 Commenti

  1. Mauro says:

    il fatto che qui sia un porto di mare si ripercuote sulle annate..sui gironi di ritorno….e’ inutile dire che il mercato e’ una balla…..

  2. Tony76 says:

    No…non sono d’accordo con la tua disamina della partita. Son convinto che a portieri invertiti il risultato sarebbe stato diverso.La squadra si è mossa bene, tutti si muovevano,attaccavano gli spazi, pressavano !a certo che se l’estremo difensore non para i tiri di piatto sul suo palo….e sono anche convinto che il mercato ha rinforzato la squadra basta Palladino che vale 10 ocampos…

    • Asa says:

      Scusa rileggiti ma soprattutto riguardati la partita.
      Difesa marca a zona lasciando uomini liberi,
      Centrocampo inesistente senza un incontrastato., Simeone non ha fatto un solo tiro., sugli esterni Pandev e Palladino 75 anni in due con un campo così pesante, laxalt e edenilson totalmente fermi inutili mai in partita.
      Ieri non si salva nessuno tanto meno il tecnico che ha sbagliato formazione, modulo e cambi.

  3. Andrea says:

    Giovanni concordo con te ma la squadra none scarsa singolarmente sono buoni giocatori perché non iniziate a criticare juric che ha le sue colpe come si fa a giocare a uomo come si fa a inserire ncham o pinilla alla fine. Mi sembra che non abbia l’esperienza di un allenatore di serie a. Le colpe sono più sue che di preziosi i giocatori li ha deve solo farli rendere al meglio. Oggi non sapevano cosa fare della palla se a centrocampo giocano a uomo oltre ai buchi che lasci chi porta la palla agli attaccanti. Il Genoa gioca male e la colpa non è dei giocatori. Gasperini con questa rosa sarebbe a 40 punti. Ora speriamo che in caso di esonero non prendano altri allenatori senza esperienza. Purtroppo allenatori tipo guidolin al Genoa non verrebbero!!!!

    • Enneke'85 says:

      guidolin(scritto volutamente minuscolo)se ne può rimanere dov è…..non c’è lo vorrei neanche a morire dopo come si è comportato nel 2005….

  4. Rinaldo says:

    L’unica possibilità di uscire da questa spirale pericolosissima è il cambio dirigenziale. Il pericolo non e’ questo campionato ma il futuro del Genoa. Con una citta in declino anche demografico, due squadre e la bacheca blindata da prima della guerra, questa conduzione uccide definitivamente anche la speranza di perpetuare i valori Rossoblu’ attraverso lo spirito d’appartenenza e l’orgoglio. Tutti, dalle istituzioni ai giornalisti, ai tifosi, tutti siamo chiamati a dare il nostro contributo affinché questo scempio abbia presto fine.

    • alberto says:

      Il tuo post è splendido. Penso esattamente le stesse cose. La più triste cosa che può riuscire a fare Preziosi è spegnere la Genoanità. Tristissimo.

    • Mauro says:

      sottoscrivo…bisogna che anche la stampa che ha a cuore il Genoa , la smetta di tener la testa sotto la sabbia e inizi con una campagna seria, martellante, incisiva per fare andar via questo pessimo uomo prima ancora che presidente.

  5. Guai Se NON CAPISCONO DI DOVER LOTTARE PER SALVARSI DSLLA SERIE B ORA È LOTTA PER LA SALVEZZA.

  6. Ste says:

    La crisi sembrava risolta e invece eccoci punto a capo. Io continuo a pensare ci sia stato un grosso errore di preparazione..vedo tutti quelli che c erano a luglio bolliti..l’esempio lampante è Laxalt..la sua unica dote era la corsa..tolta quella diventa un mediocre qualunque..
    Oggi salvo Pandev x l’impegno e nessun altro.
    Lamanna al solito colpevole sul gol sul suo palo, Izzo non è piu quello di inizio anno..Edenilson fantasma, Cataldi e Hijlemark in due non fanno un Rincon.
    Davanti Simeone non la ha mai vista e Pinilla la deve finire con le rovesciate.
    Ora speriamo di non sbracare a Napoli xche poi ci aspettano tre partite fondamentali x il nostro futuro, Pescara fuori Bologna in casa e Empoli fuori..li definiremo il nostro futuro immediato.
    Ma Morosini, premiato miglior giovane della B e Beghetto proprio non possono sostituire Laxalt? Juric temo sia piu integralista del Gasp..
    Sento troppa tranquillità sulla salvezza..tra poco cominceranno i regali e non mi sento troppo tranquilla.
    P.S. la Nord fa bene a contestare a fine partita la squadra, ma ci si dovrebbe prima interrogare sul xche da tempo a questa parte non trasciniamo piu la squadra e canta la metá della metà dei presenti..

  7. mauro boero says:

    Ciao Giovanni,

    Porca miseria! Che brutta situazione! Penso, con ovvio rammarico, sia meglio se Juric sia sostituito con un allenatore piu’ esperto. La squadra e’ drammaticamente senz’anima, questa e’ purtroppo la verita’, e negarlo sarebbe futile. Oggi i migliori sono stati Palladino che e’ appena arrivato e Pandev…e’ tutto dire. Sperare che ora Veloso sia il salvatore della patria mi pare folle. Contestare penso serva a poco ma l’ambiente ha bisogno di una scossa….non riesco a vedere da dove possa arrivare al momento

    FORZA GENOA

    Un abbraccio

    Mauro

  8. Francesco Oreginarossoblu says:

    Basta basta basta.Domani invio con raccomandata il mio abbonamento a quell’essere con la scritta …venditi anche questo.Vorrei che lo facessero tutti.Siamo andati all’Anfield road,Oviedo,Praga,Valencia ecc.Ovunque abbiamo portato con passione i ns colori.Spesso siamo ritornati sconfitti ma orgogliosi.Questo personaggio ci ha rubato tutto.Prendere per il c… un popolo intero che vive di pane e Genoa non si potrà mai perdonare.Ora mi rivolgo a quei tifosi che hanno voce in capitolo sia nell’Acg che nei gruppi della Nord.Gradinata e distinti vuoti e coperti di striscioni di forte contestazione.Tappezzare ogni quartiere con volantini…P…… Vattene.Se non si fa qualcosa di eclatante allora sarà veramente la fine.

  9. Asa says:

    Sono abbonato, sono stufo e disgustato.
    Ieri non c ero come non c ero con il Crotone.
    Andrò allo stadio solo al derby con l Atalanta x Gasperini e nelle partite top.
    Poi basta non rinnovo la abbonamento sino a che ci sarà Preziosi.
    Basta farsi prendere in giro, pur se tifoso ho una dignità.
    Guarderò il mio Genoa su Sky e aspetterò di poter tornare allo stadio.

    • Mauro says:

      io da Giugno disdico anche sky…non voglio che nemmeno una briciola di denaro possa.. per mano mia.. finire a lui.

  10. PieroValleregia says:

    salve
    dico solo questo: se il Genoa riesce a perdere contro squadre men che mediocri come il Sassuolo, il quadro è a tinte foschissime; invece di un bellissimo e comprensibile Van Gogh è un allucinante e assurdo Picasso che, da qualsiasi angolazione lo guardi, non ci capisci nulla…
    Ieri in conferenza, Juric, sembrava un critico d’arte contemporanea (quelli che esaltano cagate pazzesche, come disse Fantozzi rag Ugo in merito alla famosa corazzata Potemkin ): ha affermato che la squadra gli piaciuta.
    Ultima nota: sarà contenta la signora ( o signorina) Cristina Morosini che giovedì scorso esaltava il Sassuolo e Preziosi…
    saluti e buona settimana a tutti
    Piero e famiglia

  11. Michele76 says:

    Non so cosa dire Giovanni…sono estremamente amareggiato e non vedo una via di uscita!
    Credo si dovrebbe seriamente pensare a qualche acquisto tra gli svincolati e cambiare subito allenatore.
    Secondo te in caso di sconfitta (molto probabile!!!) a Napoli chi potrebbe sedersi sulla nostra panchina?

  12. Mi dispiace dirlo ma il nostro allenatore è in totale confusione, ormai Rincon e Pavoletti sono via da due mesi e come dici tu Giovanni la balla del mercato non regge proprio più. Possibile che ogni domenica si debba cambiare formazione? che si decida ne scelga 14 e che siano sempre quelli, inoltre quando vedi che la squadra non va e capperi hai tre sostituzioni e falle porca zozza , ma all’inizio del secondo tempo no a 10 minuti dalla fine, hai un Tarabt che ogni volta che entra butta dentro qualità, hai Pinilla e caccialo dentro subito non a sei minuti dalla fine…………..e basta prendere gol su calci piazzati….non se ne può di più. Ballardini era in tribuna ……mah? A questi punti proverei con lui, qui c’è bisogno di gente con le idee chiare e un po’ di tranquillità , e proviamoci , con questo andamento fare una decina di punti mi sembre un’impresa.

  13. andrea says:

    Giovanni concordo con te in toto. Mi piacerebbe pero che evidenziaste anche le colpe di Juric, perche i giocatori che ha a disposzione non saranno dei campioni ma non da serie B. Sono buoni giocatori che con un buon allenatore farebbero bella figura. I giocatori hanno dato il massimo ma la squadra gioca male e non è colpa loro, giocano a uomo !!!!! nessuno si smarca e la palla non gira bene. E poi la lettura della partita juric non la sa fare che senso ha mettere ncham o pinilla alla fine !!!! Secondo me non ci sta capendo piu niente. Manca il manico come hai detto tu ieri. Ma il manico è l’allenatore. Con questa squadra Gasperini avrebbe 40 punti !!!!. Unico problema è che allenatori bravi ce ne sono pochi tipo guidolin ma al genoa non verrebbero per far brutte figure con una società allo sbando e allora finiremmo per prendere un altro praticante allenatore. Basta allenatori da serie B puntiamo su Ranieri che fra un po si libera magari preziosi fa il colpaccio AHHH

  14. massimo says:

    ho 45 anni e vado allo stadio da 40 anni, pero’ quest’anno sara’ l’ultimo perché sentirsi prendere in giro da un presidente come il nostro sono stanco. ogni volta dice che fa il bene del genoa e non ultimo aveva detto che non avrebbe venduto nessuno fino a giugno,invece via pavoletti e rincon..spero solo che non si diano tutte le colpe a juric,anche perché a inizio anno era sempre lui l’allenatore e il genoa giocava bene. ma se ogni sei mesi preziosi vende i migliori non tutti riescono a fare bene come il grande Gasperini..e a proposito di Gasperini, anche lui se né andato grazie alle svendite e ai saldi di preziosi.

  15. gustav says:

    Analisi per punti

    Giocatori in grave involuzione: Laxalt, Edenilson e aggiungerei Lamanna (3 titolari)

    Giocatori nuovi: Hiljemark, Cataldi (ops l’attuale centrocampo titolare), Pinilla, Palladino (2/3 dell’attacco titolare) Morosini , Beghetto (giovani di belle speranze)

    Giocatori infortunati: Veloso (chi ha il coraggio di mugugnare ora?) Perin (quanti punti porta in un campionato?) (sono comunque 2 titolari)

    Giocatori venduti: Pavoletti, Rincon etc…

    A conti fatti l’analisi riguarda almeno 7-8 effettivi su 11 titolari, aggiungendo a tutto ciò la perdita del generale.

    Juric: merita fiducia, si ritrova con una squadra da rifare, qualcosa di buono in fondo ce l’ha fatta vedere. Persegue un’idea di gioco. Un cambio di allenatore, dato che potrebbe venire un traghettatore o uno nè carne nè pesce, porterebbe problemi peggiori.Non sacrificherei il fatto di cercare comunque un’identità di gioco.

    Società e tifosi: politica plusvalenze condivisibile solo a patto di una situazione economica sana e in regola con i parametri Uefa (vero presidente?). Questo è il punto cruciale e questo dovrebbe essere il patto tra le parti.
    Tutto il resto porta nervosismo, stress e un possibile pericolo nonostante la Serie A a 20 squadre.

    Noi tifosi dobbiamo essere realisti e la società leale.

    • Michele76 says:

      Come puoi dire che Juric merita fiducia?
      Non mi sembra che in panchina e nello spogliatoio serva un amico quasi coetaneo ma piuttosto una guida esperta che sappia gestire giocatori e rapporti con media e società!

  16. Andrea says:

    Caro Giovanni, sono mesi che lo dico e lo ribadisco, Juric non è un allenatore da serie A i suoi limiti sono palesi e adesso è pure in una situazione di confusione totale. Della società non parlo, solo una cosa Preziosi vattene via al più presto! Meglio fallire e ricominciare che continuare ad avere una persona falsa e disonesta come lui.

  17. Marco says:

    È crisi eccome. Iniziata contro il Palermo. La domanda è, quando finirà?

    Di sicuro la società ha delle colpe evidenti che sono sotto gli occhi di tutti (anche degli immarcescibili pasdaran preziosiani convinti che la squadra si sia rinforzata senza Rincon, Pavoletti e Ocampos sostituiti da un panchinaro del Palermo, la riserva di Petagna e un giovane del tridente del Crotone delle meraviglie), ma reputo Juric parimenti responsabile per scelte scellerate e ottusità tattica.

    A livello tecnico, la scelta di insistere con un centrocampo a due, pur senza avere gli elementi adatti ad un sistema del genere, è follia pura. Il voler lasciare Simeone abbandonato a sé stesso, idem. Per non parlare poi dell’insistenza con cui ci sta riproponendo un Laxalt impresentabile.
    Sono rimasto allibito quando ho letto le sue dichiarazioni post-Fiorentina, L’unico modo di fare punti è proprio rinnegando le sue intransigenti idee calcistiche e adattandosi ai calciatori a disposizione.

    Insomma, qui urge farsi un bagno di umiltà perché il Palermo è ancora lontano, ma continuando in questo modo di punti se ne faranno pochi e temo che a marzo ci troveremo invischiati nella lotta per non retrocedere, a meno che società (sempre più assente: Preziosi inqualificabile), tecnico e squadra decidano di fare quadrato e di cominciare a cambiare le cose.

    Saluti da Lugano.

  18. Francesco Oreginarossoblu says:

    Mi domando,ma juric è fuori di testa o prende per il c… come il suo presidente?Dichiarare che la squadra gli è piaciuta e ha visto miglioramenti non sta ne in cielo ne in terra.Per raccontare delle balle sarebbe meglio stia zitto.

  19. stefano says:

    Juric si è trovato suo malgrado a dover lavorare in una situazione societaria pessima però se non ha l’esperienza per tenere lo spogliatoio in momenti come questo meglio sostituirlo. Per me l’unico che può risollevarci è Ballardini, le proissime 5 partite abbiamo il Napoli, 3 scontri salvezza e il derby. Secondo me juric non è in grado di reggerli ora come ora…
    E comunque la reale preoccupazione non è per quest’anno ma per il prossimo perchè continuando con questa gestione la retrocessione è solo questione di tempo

  20. robertogrifo says:

    Juric continua a ripetere che beghetto e morosini non sono pronti ma da parecchio tempo ci tocca vedere giocatori fuori ruolo rimediare figuracce e laxalt che avrebbe bisogno di rifiatare e invece annaspa.
    Ieri abbiamo subito l’ ennesimo gol in fotocopia, irritante.
    Ho l’impressione che juric sia in totale confusione e personalmente sentirlo dichiarare dopo la partita che soddisfatto della prestazione, mi da parecchio fastidio
    Il presidente deve farsi avanti e prendere una posizione, il suo silenzio è deleterio.

  21. Romano Romani says:

    Ma perché un competente come lei non evidenzia i numerosi gol subiti ultimamente su calci da fermo, che al di là delle responsabilità individuali fanno emergere una sicura insufficienza del tecnico e della sua marcatura a zona? Lì sta il vero, primo problema della squadra e delle sue sconfitte (prima di Sassuolo, Torino, Palermo e così via).

  22. Andrea says:

    Ballardini non può essere messo sotto contratto perché è già stato allenatore del Palermo in questa stagione e quindi, da regole FIGC, non può sedersi su nessuna panchina di serie A.

    Juric è in difficoltà estrema ma se la società facesse il suo mestiere, ovvero essere più presente al Pio con lui e la squadra in questo momento, invece di offendersi in modo puerile per le parole dei tifosi, la fine del tunnel sarebbe più vicina. Basterebbe una strigliata ad personam e scommettiamo che alcuni giocatori che in questo momento stanno mettendo piede in campo in modo ignobile – Laxalt su tutti, poi Edenilson, Izzo e Cataldi a seguire – tornerebbero magicamente a regime?

    Questo presidente ormai è sempre più un servo mediatico: si scatena e parla di Genoa solo quando apre il calciomercato per piazzare a destra e a manca i suoi affari. Non appena tutto finisce torna nell’ombra e prende a pretesto una contestazione legittima – anche se maleducata – visto le cavolate fatte, per fare finta di offendersi e allontanarsi ancor più dalla squadra e dai problemi.

    Parlando della squadra, trovo ridicolo giocare con uno di 38 anni titolare inamovibile al centro della difesa: se Juric non fosse in balia delle meccaniche di spogliatoio, Burdisso avrebbe dovuto sedersi da un pezzo, visto che le sue amnesie mettono in ridicolo anche il resto della difesa. Stesso discorso per Laxalt, con la testa già in altri lidi.

    E poi basta con questa difesa a tre che poi diventa a cinque. Il Genoa deve giocare per contratto a tre centrali dietro? Ma quando mai? In Europa si contano sulle dita di una mano le squadre che giocano così. Voglio un allenatore che faccia la quattro, con due bei centrocampisti a fare gioco e filtro davanti alla difesa e davanti due bell’e mezze ali di gamba, un trequartista e una punta di movimento. Stop.

    E per ultimo una chiosa dedicata a Milanetto e al suo amico Fabrizio. Da quando questo dinamico duo si è riformato, oltre ad alcuni acquisti davvero ridicoli (Cabral, Gakpe, Cissokho, Fiammozzi, Orban, Ocampos, Centurion e compagnia bella) hanno fatto terra bruciata di DS e allenatori intorno a loro. L’allontanamento di Gasperini è stata la goccia di un vaso colmo è che avrebbe dovuto traboccare da un pezzo.

    Avrebbe dovuto traboccare se non avessi assistito alla comunella indecorosa che ultras e presidente hanno messo in piedi nella famosa riunione pubblica, dove tutto è stato nascosto sotto la sabbia. Cosa era? Solo questione di soldi allora?

    Per ultimo, mi auspico una stampa più critica e vogliosa di andare a scavare nelle cose strane e che non vanno attorno alla società Genoa, e sono tante. Io in questo momento mi sento ostaggio di questo presidente. E del Lumezzane o San Marino non mi frega proprio nulla.

  23. Ciccio says:

    Quando si diceva e si discuteva con amici che juric non era pronto x la serie A tutti a sostenere che era bravo, e che ne veniva dalla scuola di Gasperini, io sostenevo che con lui era molto difficile vedere il gioco del Gasp e i fatti mi stanno dando ragione, non si riesce a capire come giochiamo persino un giocatore come Laxalt Izzo che con Gasperini erano una meraviglia vederli giocare, si sono persi, poi questo mette dentro uomini e cambia formazioni tutte le domeniche, e prendi una decisione e fai giocare in modo semplice la squadra. Con Gasperini questa squadra avrebbe fatto non bene ma benissimo. Io sono arrabbiato per lo striscione uscito lo scorso anno con il nome di Gasperini, e sono convinto che il suo addio sia partito da quello striscione.in ogni caso avevo 8 anni quando ho messo piede allo stadio ora ne ho 65 e ne ho visto di tutti i colori, sono già pronto a tutto. Forza Genoa.

  24. Matteo says:

    Ciao

    finiamola con Ballardini…ha già allenato e quindi NON può venire (purtroppo).

    Piuttosto vediamo di cambiare allenatore perchè questo è una sciagura (già lo pensai l’anno scorso assistendo a Entella-Crotone).

    PREZIOSI VATTENE

  25. valter says:

    Caro Giovanni purtroppo con questo andazzo societario c è poco da fare l unica speranza è trovare sempre tre squadre più scarse ,almeno quando si vede un titolare si dovrebbe avere già in casa il sostituto eppoi siamo l unica squadra a non avere un direttore sportivo ed in questo caso servirebbe ..il giocattolaio si assenta ma l unico responsabile è lui dalla scelta dell allenatore ai giocatori che salvo qualche rara eccezione sono mediocri è non si può andare avanti così all infinito. Cordiali saluti Valter

  26. ROBERTO says:

    una volta guardavo il Genoa e palpitavo!!….adesso guardo il Genoa e sbadiglio……che tristezza!!

  27. Mirco says:

    Giovanni,
    il presidente – padrone fa della squadra quello che vuole, il calcio è per lui un business, e se non ci tira fuori qualcosa credo potrebbe mollare.
    Nessun attenzione al blasone del Genoa, alla sua meravigliosa storia, alla tifoseria, ai risultati. Solo sopravvivenza, mera sopravvivenza. L’intento, forse mai oggettivamente nascosto, credo sia quello di continuare a vivacchiare “scoprendo” talenti nei vivai; si sta destinando sempre maggiore attenzione ai nostri giovani italiani; poi li si rivende a peso d’oro non appena si mettono in mostra con qualche performance di carattere nella massima serie, e vestendo la nostra maglia.
    Ora, il tifoso medio non ha più voglia di vivere il rapporto conflittuale la propria squadra come unicamente contenitore di buoni talenti destinati ad altri lidi.
    Il business è business, ma il rispetto per tutto ciò che ho prima menzionato, non deve venir meno.
    Purtroppo questa politica di gestione nel Genoa é cosa già vissuta, già sentita, vista. C’è delusione, sopraffazione, scoramento.
    Non ci si aspetti numeri da capogiro alla prossima stagione, in termini di a abbonamenti. Non sarà così, nonostante i soliti nomi che appariranno fugacemente per sei mesi.
    Serve una pianificazione a più ampio respiro, con traguardi ambiziosi, sacrifici che pagherebbero in termini di risultati, di attaccamento alla squadra, di presenza allo stadio, di business, di immagine. Insomma, in parte, un buon lavoro di rivalorizzazione dell’immagine di questo povero Grifone spennacchiato, servirebbe perfino al Joker.
    Non so voi, ma io non riesco più a pensare al Genoa senza viverlo per delusioni calcistiche.
    È ora di basta.

  28. Claudio says:

    Concordo pienamente con te allenatore in totale confusione ogni partita una formazione diversa e poi c è il mistero Morosini e Beghetto…potrebbero fare peggio di laxalt..Pandev..e del talento del Manchester city???

  29. Rinaldo says:

    “Gabbiadini sognava la sfida al Real Madrid e invece è finito ad un Genoa inglese qualsiasi” cit Michele Criscitiello su Tmw. Al di la della medesima provenienze geografica del Prez, questa è la considerazione che abbiamo al di fuori di………Pegli.

  30. PieroValleregia says:

    salve
    l’unica nota divertente è questa: leggendo i commenti di samplace, si nota che parlano quasi più dell’attuale pessimo momento nostro che del bel periodo del Doria.
    A ennesima conferma del loro atavico complesso di inferiorità nei nostri confronti…è comunque una ben magra soddisfazione…
    sempre e solo Forza Genoa, prima squadra in Italia e UNICA di Genova
    saluti
    Piero e famiglia

  31. giovanni says:

    ballardiniiiiiiiiii

  32. matteo says:

    Non si va in europa, non si va in b. Come l’anno scorso, quello prima, come l’anno prossimo e quello dopo ancora.

  33. Enrico says:

    Ballardini? Ma per piacere… Cambiare tecnico in questo momento inizierebbe il solito film già visto mille volte, fin dai tempi di Puricelli e Gianni Bui. Io sono per Juric fino alla fine, poi si tireranno i bilanci.

    Peraltro Juric ha senz’altro le sue responsabilità. Per esempio, come ho scritto altre volte, ha spremuto all’inverosimile certi giocatori mentre avrebbe dovuto fare un po’ più di turn over. Oggi sento criticare i Laxalt e gli Izzo, gente che ha sempre dato tutto e che ora si trova un po’ sulle gambe. Ma insomma, la vogliamo capire che non si può fare pressing a tutto campo per più di 12-15 partite di fila? Se giocassimo sempre come con la Juve non ce ne sarebbe per nessuno, vinceremmo lo scudetto noi. Ma non funziona così, il fisico ha i suoi ritmi e i suoi dazi da pagare.
    Ieri Laxalt ha dovuto marcare Berardi, dico Berardi: come lo si può accusare di aver limitato gli sganciamenti e di avere la testa altrove?
    Adesso, e lo dico da un po’, sarebbe ora di fare rifiatare qualcuno: a sinistra abbiamo Beghetto, Brivio (che bene o male fa parte della rosa) e in quel ruolo potrebbero giocarci anche Edenilson e Orban. Al centro, chi è mai il vice Burdisso? Questo ha 35 anni e non ha saltato una partita, nemmeno di Coppa! E anche Morosini a destra merita un po’ di spazio: possibile che il miglior giovane della B dell’anno passato non abbia ancora giocato un minuto nella squadra quint’ultima in classifica della A?

    Quanto al mercato, tutto vero quello che si dice. Ma tra una settimana la squadra tipo sarà questa :

    1 Lamanna

    2 Izzo
    3 Burdisso
    4 Munoz

    5 Lazovic
    6 Veloso
    7 Cataldi (o Hiljemark) *
    8 Laxalt

    9 Rigoni
    10 Simeone
    11 Palladino (o Taarabt) *

    I nuovi gli ho marcati con un asterisco. Non venitemi a parlare di rivoluzione, per favore.

    Enrico

  34. Ste says:

    Se il Palermo fa qualche punto nelle prossime, vi invito a guardare le ultime 4 giornate di campionato nostre e loro:

    35° Chievo-Palermo // Genoa-Inter
    36° Palermo-Genoa
    37° Pescara-Palermo // Genoa-Torino
    38° Palermo-Empoli // Roma*Genoa

    in queste 4 partite se ha ancora bisogno il Palermo sicuro fa 9 punti sperando non ne faccia 10 o 12… noi quanti ne faremmo??

    Ad ogni modo Pescara Bologna ed Empoli decideranno le nostre sorti. E in questo momento non la vedo granchè bene.

  35. Massimo54 says:

    Giusto per la cronaca: il Sassuolo con un po’ di titolari ritrovati non è cosi “derelitto” o “men che mediocre” come ho letto. Se guardiamo al solo girone di ritorno (4 partite) sarebbe secondo con 9 punti insieme alla Juventus e dietro solo al Napoli. Noi invece saremmo terzultimi con 2 punti, seguiti dal Milan (!) con 1 e dal Pescara con zero.

    • Giovanni Porcella says:

      Il Sassuolo è una buona squadra se ha tutti gli elementi a disposizione e poi senza EL hanno piu’ scelte. Sono superiori al Genoa. Ma la squadar rossoblu’ poteva fare molto di piu’

      • Massimo54 says:

        Assolutamente. Comunque sostituire uno come Rincon è un problema enorme, più ancora di Pavoletti. E questa volta Lamanna sta facendo rimpiangere eccome Perin.

    • PieroValleregia says:

      salve
      rispetto il suo pensiero ma ribadisco il mio: Sassuolo men che mediocre, come gran parte delle squadre della attuale serie A.
      Non avremo mai la controprova ma se il Genoa passa in vantaggio con Pandev, finisce 3-0 per il Grifone, invece passano in vantaggio loro con l’ennesimo gollonzo che subiamo e allora i neroverdi possono “stupirci” con tanto catenaccio e contropiede…tutti qui
      saluti
      Piero e famiglia

      • alberto says:

        anche io rispetto il suo pensiero, però pochissimi punti nelle ultime 10 partite sono davanti agli occhi di tutti, e come lei saprà meglio di me, coi se e coi ma…

      • Massimo54 says:

        Come giustamente ha detto lei non c’è controprova ma è possibilissimo (magari), piuttosto resta il fatto dei gollonzi: ogni punizione dalla trequarti contro di noi diventa come un rigore per gli altri…

  36. LAURA1962 says:

    Secondo me non abbiamo dei giocatori mediocri, la squadra e’ buona. Di Juric non saprei dire, lo adoravo da calciatore e mi piace molto come persona, come allenatore al momento non sono in grado di giudicarlo. Ci ha fatto vedere anche cose belle, io gli darei ancora fiducia.
    Per quanto riguarda Laxalt, solo io vedo che non sta giocando come poteva fare l’anno scorso, quando spaziava per tutta la fascia e crossava in area dei buoni palloni? Ormai fa due metri e poi o si trovava Ocampos davanti o, come ieri, trova Palladino. Non so, io non sono esperta sono solo tifosissima, ma mi pare che “non abbia piu’ lo spazio davanti” per giocare come prima. Lui corre sempre.
    Edenilson e’ un altro giocatore cha a me non dispiace affatto e che vedo parecchio criticato.
    Lamanna per me buon portiere, risente come tutti del calo generale della squadra.
    Ieri primo tempo decisamente bruttino con diversi errori, secondo tempo a tratti anche buon gioco a mio parere. Ma ovviamente questo non e’ sufficiente, senza clamorose botte di fortuna, per portare a casa risultati positivi.
    Comunque sono parecchio preoccupata, anche se abbiamo visto sicuramente momenti peggiori ….Forza Genoa, sempre.

  37. Tony76 says:

    Però…bello leggere che se le cose vanno bene è merito dell’allenatore e se le cose vanno male è colpa del presidente….

    • Giovanni Porcella says:

      Per quanto mi riguarda sono piu’ severo con l’allenatore, sono d’accordo con te

      • Daniele Genoa says:

        L impressione é che abbia sfruttato molto bene a inizio stagione il fatto che 9/11 erano gli stessi, affiatati e arrembanti…e probabilmente anche una preparazione atletica particolare…però ha sbagliato a non inserire altri giocatori mentre le cose andavano bene. Perché i giocatori vannonimsriti quando lei osè vanno bene, per poter allarare la rosa di giocatori utili. Poi quando le cose vanno male mette male prendere un Gentiletti che non gioca da tre mesi e buttarlo dentro…finisce anche lui nel marasma. Inoltre non ha mai fatto rifiatare Laxalt, Burdisso ecc e ora sono cotti…

  38. bruno says:

    Buonasera a tutti, non mi sembra giusto continuare a paragonare un allenatore di 58 anni che allena da quasi 20, con uno di 41 alla sua prima esperienza in serie A. Juric sicuramente fa e farà delle cappelle, ma penso che anche Gasperini al suo primo anno di serie A non avesse l’esperienza che ha ora. Senza contare che lontano da Genova è la prima volta che fa veramente bene. Il Genoa visto nei primi mesi di campionato che spesso ci ha esaltato non solo in partite vinte come con la juve, Milan o Fiorentina, ma anche in quelle perse come con la Roma a causa di uno sciagurato autogol, era allenato da lui non da un altro! E se a breve tempo riuscirà ad avere di nuovo a disposizione la formazione menzionata da Enrico, che giustamente non è stata affatto rivoluzionata, penso e spero che riesca a venirne a capo. Sbaglierò sicuramente, ma farlo fuori ora non mi sembrerebbe una cosa corretta. Considerando che Pavoletti si è visto poco ed è stato sostituito più che egregiamente da Simeone, l’unico vero e grosso buco è stata la partenza di Rincon, certo non è poco, ma rifiuto di pensare che senza “il generale” tutti gli altri si siano rinco…….ti.
    Sempre e comunque forza Grifone.

    • Daniele Genoa says:

      Si perché sappiamo solo difenderci e ripartire, aggredendo forte e alto… tanto è vero che con Pescara, Udinese, Empoli, Zamp ecc non riusciavamo a farenun tiro in porta perché ti facevano fare la parita a te…ma ora non riisciamo neppure a difendersi e ripartire perché siamo scoppiati…come una solita neopromossa…e sono cazzi amari

  39. Francesco Oreginarossoblu says:

    Di contestazione non ne parla nessuno?Incazzarsi tra di noi non serve a niente.Dobbiamo far sentire il nostro odio (sportivo) a quel personaggio che ci sta portando nel baratro.

  40. maurigno says:

    Domenica di tristezza a Marassi. IL Sassuolo non ha proprio fatto niente di eccezionale per portare via 3 punti. Qualche contropiede (3) qualche bella azione (2) e un gol , un tiro sul primo palo che Lamanna non ha protetto. Pericoli pochi , ma ……..basta poco. Genoa senza grinta senza fasce laterali e ………..senza cambi !
    Ma per cambiare l’inerzia della partita BISOGNA fare i cambi. E farli al momento giusto , non con colpevole ritardo.
    Fiducia a Juric , che ha vinto con Milan Juventus e a Fiorentina . Però SVEGLIA.
    Ieri occasione perduta , perduta male. Vedo gente che non corre ( fasce laterali) e centrocampisti che fanno il compitino. IL compitino non basta col Sassuolo. E nemmeno col Napoli .

  41. Andrea says:

    PREZIOSI VATTENE!!! SOLO QUESTO VATTENE!!! CONTESTAZIONE FEROCE QUALCUNO AVANTI SI FARA’!

    BASTA PRESE IN GIRO!!!

  42. alberto says:

    Se qualcuno crede che Prez lasci l’unica società del suo gruppo che produce plusvalenze, crede alle favole. Se pensa che la lasci come l’ha trovata, cioè a costo quasi nullo, ha anche bevuto. Se qualcuno spera in Ballardini ora o l’anno prossimo, si dedichi ad altro sport. Se qualcuno spera che Simeone sia la base del futuro, smetta di drogarsi.
    Chi ha contestato Gasp l’anno scorso, si auto fustighi portando una croce verso la Guardia.
    La frase che mi è sembrata più adeguata è su una foto nel Secolo di oggi ” Almeno taci”.

    P.S. Nell’era Prez il Genoa non ha mai fatto un campionato decente senza Gasp alla guida, al massimo si è salvato dopo periodi tristissimi e giocando malissimo. Vorrà dire qualche cosa? Quest’anno è indicativo: il Viperetta fa molto meglio e non aveva un euro, Gasp fa benissimo e gli hanno venduto mezza squadra, se domenica finiva uno a tre non c’era niente da dire (Matri si è mangiato incredibilmente due gol, c’era un rigore, Ricci ha preso un palo), “La squadra mi è piaciuta” (Juric) ma va … Se la finissero di dare del genio al Prez forse la pianterebbe almeno con l’arroganza.

    • Daniele Genoa says:

      L impressione é che abbia sfruttato molto bene a inizio stagione il fatto che 9/11 erano gli stessi, affiatati e arrembanti…e probabilmente anche una preparazione atletica particolare…però ha sbagliato a non inserire altri giocatori mentre le cose andavano bene. Perché i giocatori vannonimsriti quando lei osè vanno bene, per poter allarare la rosa di giocatori utili. Poi quando le cose vanno male mette male prendere un Gentiletti che non gioca da tre mesi e buttarlo dentro…finisce anche lui nel marasma. Inoltre non ha mai fatto rifiatare Laxalt, Burdisso ecc e ora sono cotti…s

  43. Bruno says:

    Sono daccordo con te anche io penso che il Genoa sia l introito maggiore del suo gruppo, e che quindi ben difficilmente se ne priverebbe. Come sono convinto per contro che se si presentasse una persona seria con mezzi seri e nn come l ultimo che mi pare sia finito nei guai, e pubblicamente facesse un offerta altrettanto seria, nn potrebbe certo tirarsi indietro. Quando una persona è seria ed ha mezzi importanti riesce sempre a sviluppare i suoi progetti. Ma se nessuno si presentò quando appunto il Genoa costava quasi nulla e praticamente si stava avviando verso il fallimento nm credo possa accadere ora.

  44. Roby says:

    Se il Genoa fosse alla testa del campionato di serie B, laddove ha trascorso molti anni indecenti, senza gloria e con l’onta della C, tutti sarebbero felici e contenti e osannerebbero la società in toto. Purtroppo per i malcontenti, invece, siamo in serie A da dieci anni e ciò non accadeva da settanta anni.
    Il problema dunque non sta nel Genoa, come società e come squadra, ma nell’impostazione del calcio odierno e della serie A stessa. Per veleggiare in media alta classifica occorre oggi uno sproposito di denaro, cosa che Preziosi ha dichiaratamente sottolineato di non potersi accollare. La squadra attuale è l’immagine di una realtà provinciale quale è quella della città di Genova e dei tifosi che hanno come unico sfogo il mugugno.
    Sarebbe bello ipotizzare una cordata di imprenditori locali, ma quei pochi nicchiano o sono scappati da questa città. Oppure immaginare che qualche magnate del petrolio russo-arabo-cinese prenda a cuore il Vecchio Balordo…. oppure tenersi Preziosi che, nonostante le compravendite e le plusvalenze, regge da due lustri il maggior campionato italiano con la società più antica d’Italia, ben oltre le più rosee aspettative.
    Circa l’allenatore… lasciatelo lavorare in pace, perchè sembrate tutti i migliori allenatori (a parole) e sciorinate giudizi sul suo operato. Lasciatelo in pace.
    Ogni anno di questi dieci ultimi anni si sono letti insulti a Gasperini, e ora che ha fatto grande l’Atalanta tutti lo rimpiangono. Qualcuno rimpiange persino la buonanima di Bagnoli, che lasciò il Genoa nelle canne per andare a Milano all’Internazionale.
    Lasciate in pace Juric e la squadra.

    • alberto says:

      Bagnoli è vivo… :-)

      • PieroValleregia says:

        …e non “scappò” a Milano; Bagnoli era inviso all’allora Fossa che, con i suoi “misericordiosi” striscioni “Bagnoli liberaci dai tuoi problemi” , riferiti alle condizioni di salute della figlia non vedente, gli fece decidere di andarsene definitivamente, dopo che Spinelli aveva rifiutato la sua proposta di rinforzare la squadra per poter vincere lo scudetto (cosa fattibile in quel periodo, ora non più)
        saluti
        Piero e famiglia

  45. Ste says:

    Domanda stupida.. io sono il primo che vorrei che Preziosi passasse la mano, ma se si presentasse un Viperetta?? Occhio a volere il suo allontanamento ad ogni costo..

  46. paolo says:

    Caro Giovanni e inutile negare che il tecnico Juric ad inizio campionato ha beneficiato del lavoro di Gasperini
    Non si puo negare che un po di sfortuna infortuni non hanno aiutato ne la squadra ne Juric
    ma dal mio modesto punto di vista quando il tecnico ha dovuto apportare modifiche (farina del suo sacco) ecco che sono emersi tutti i limiti del mister
    inoltre credo che la duttilità e l intelligenza tecnica di Gasp abituato a lavorare con squadre sistematicamente rivoluzionate a luglio e a gennaio dal Presidente hanno ulteriormente amplificato i limiti di Jurc
    speriamo bene
    forza vecchio balordo

  47. massimo says:

    parole se ne fanno e se ne scrivono tante..pero’ una cosa e’ certa che con Gasperini ogni rivoluzione di squadra che faceva ogni sei mesi preziosi veniva mascherata dalla bravura del mister(vedi atalanta) e solo preziosi sa quanto gli ha fatto guadagnare il mister, e con tutto cio’ e’ riuscito a far perdere la pazienza a lui e soprattutto a noi genoani. la colpa e’ solo di preziosi, lasciamo lavorare juric che con il tempo e l’esperiaenza fara’ sicuramente bene.

  48. DanieleGenoa says:

    Ho letto l’intervista di stamattina sulla rosea di Percassi:
    A parte come parla del nostro ex mister, sigh, mi manca eccome.
    Questi hanno un centro sportivo eccellente con 8 campi, dove ci si allenano tutti, con albergo per i ritiri, alloggi per i ragazzi delle giovanili, un rettorato mi sembra di aver capito dove i ragazzi viviono e studiano…mentre noi abbiamo un campo in affitto da risistemare 2 volte l’anno per la prima squadra…mentre le giovanili sono dislocate in vari punti…tristezza…anche se c’è da dire che almeno le giovanili un po si sono sistemate con la sciorba, ma più per merito della Barabino & P. che del Genoa…
    Questi hanno investito in uno stadio fatiscente, se riescono tra poco lo comprano e lo ammodernano… Ora i risultati sportivi sono la prima cosa, ma comunque si potrebbe anche soffrire ma sapere che c’ è se non un progetto almeno un idea di come far funzionare le cose….mah

  49. Francesco Oreginarossoblu says:

    Se non vuole vendere può anche presentarsi lo sceicco del Brunhei e lui dirà che non ha ricevuto nessuna offerta.Solo una cosa può fare per renderci il sorriso…SPARIRE!

  50. DanieleGenoa says:

    Ho sempre pensato che un allenatore faccia le scelte che reputa migliori.
    Però in questo momento cercherei di tornare al 3-4-3 mascherato, che è un 3-5-2, 3-4-1-2, con Rigoni falsa ala-trequartista, una prima punta (Simeone o Pinilla) e Palladino o Pandev vicino che faccia più seconda punta.
    In mezzo Veloso e Cofie , uno fa girare la palla e uno le recupera.
    E soprattutto lasciamo giocare gli altri e atteniamoci a coprirci e contropiede.
    Serve far punti.

  51. Andrea says:

    PREZIOSI VATTENE!

  52. alberto says:

    Dopo ieri sera ribadisco:

    ALMENO TACI

  53. giuseppe87 says:

    Volevo dire la mia, intanto quando abbiamo vinto 3 a 0 con la Juventus tutti a dire che Preziosi aveva visto bene e che Juric era meglio di Gasperini, ora tutti preziosi vattene e juric non è un allenatore da serie A. A onor del vero Giovanni aveva già dei dubbi sul modulo e su come il Genoa si stava “sgonfiando”. Il mio allenatore è Juric e finche allena il mio Genoa io lo sosterrò perche sono un tifoso e non addetto ai lavori ma devo anche dire, sempre per come la penso io, che preziosi sta piano piano togliendo tutti i genoani dalla società, ha iniziato con Gasperini e tutti coloro che sono tifosi li allontana. Giovanni Marco Rossi c’è sempre come dipendente? Non lo vedo più, tutti coloro che hanno a cuore il Genoa lui in qualche modo li allontana, questo mi fà paura.

  54. Francesco Oreginarossoblu says:

    Per i punti prova a rivolgerti al San Martino o al Galliera.Piuttosto speriamo che non ne facciano gli altri.PS:Con la difesa che abbiamo se facciamo giocare gli altri ogni partita inizia con almeno 0-1.

  55. Bruno says:

    Daccordissimo su tutto su ciò che ha scritto Roby. Aggiungo inoltre ciò che ho sentito dire ieri sera…ciò che per DECENNI E DECENNI è stato il sogno di noi genoani, adesso è diventato un problema. E cioè la permanenza anonima in serie A.

  56. Francesco Oreginarossoblu says:

    Napoli 1-0 juric dirà bel genoa colpito da eposodi ecc intanto altri 0 punti.

  57. Francesco Oreginarossoblu says:

    Stiamo giocando pensando al bigmatch di champion con il pescara.

  58. Francesco Oreginarossoblu says:

    Palladino il migliore?Bene lo faccio uscire.

  59. Francesco Oreginarossoblu says:

    Astuto veloso.Ha capito che è una squadra di scappati di casa,un filo d’erba gli fa un brutto fallo e un altro mese in pantofole.

  60. Francesco Oreginarossoblu says:

    Che bel Genoa.Altri due gol.

  61. Marco says:

    Domanda dalla partita dopo con il Chievo eravamo la seconda difesa del campionato solo15 gol in 14 giornate hai venduto Rincon e pavoletti E abbiamo preso 20 gol in 10 partite che è successo? Beghetto un investimento e morosini 38 presenze 8 gol E quest’anno quattro gol in serie B il nostro centrocampo non c’è più perché non farlo giocare è infortunato forse

Lascia un commento

IL GENOA SECONDO ME VISTO DA VICINO

Se togliamo, ed è quasi impossibile, la vicenda societaria è stato persino un buon ritiro quello del Genoa a Neustift.

IL GENOA SI DOVRA’ SALVARE, PER QUESTO BISOGNA MUOVERSI

Banca Lazaard ha il mandato a vendere il Genoa ma per ora ha avuto solo alcune manifestazioni di interesse ma

TUTTO CAMBI PURCHE’ NULLA CAMBI

Andare avanti con Enrico Preziosi non mi pare che alla fine della fiera sia un dramma. Se guardiamo ai risultati

PREZIOSI, CELLINO E IL SILENZIO

Enrico Preziosi è pronto ad andare avanti. Come nel 2012. Anche allora aveva messo di fatto in vendita la società,

Search

Archivio