LUCI E PURE OMBRE

6 Nov 2016 by Giovanni Porcella, 43 Commenti »

Spesso mi sono trovato d’accordo con Ivan Juric. Il tecnico del Genoa è sempre chiaro nelle sule analisi dopo le partite ma sentirlo dire che la squadra contro l’Udinese meritava la vittoria e che ha giocato un ottimo match non mi trova del tutto d’accordo. Sia chiaro, se Pavoletti nell’ultimo assalto avesse segnato non ci sarebbe stato nulla da dire, ma in generale la prestazione collettiva non mi ha appassionato. Buon primo tempo, in generale, ripresa un po’ così. Senza molto ritmo e con difficoltà dei rossoblu’ a trovare varchi. Mi pare che il Genoa contro le difese schierate fatichi molto anche perché manca un fantasista in grado di creare superiorità. Ocampos oltre al gol mi è parso più “cattivo”, Orban è in crescita e quindi segnali positivi ce ne sono, ma nell’insieme non ho visto il furore e l’entusiasmo di inizio stagione. Ora ci sono sfide difficili, ma contro formazioni che ti concedono spazi il gruppo di Juric si esprime meglio. Non resta che aspettare per capire se c’è un po’ d’involuzione oppure no anche se va detto che 4 punti tra Milan, Atalanta e Udinese alla fine sono un bottino sufficiente.

43 Commenti

  1. luca de r says:

    Ciao Giovanni,
    forse sarò ripetitivo, ma nella mediocrità e/o nel nulla del campionato italiano, la mediocrità e/o il nulla di Marassi, lascino praticamente indifferenti, una volta il secondo tempo sotto la Nord sarebbe stato una bolgia……
    Unica nota di consolazione e positiva è che, se il format del campionato rimane questa, per i prossimi 10 anni la A è assicurata……
    Aspettando la Juve, sperando di fargli perdere punti….. buona sosta a tutti

    • Ste says:

      Hai ragione..la Nord ormai è un pianto con i vari pezzi che vanno ognuno per i fatti propri (e cantano la metà delle persone).
      Inoltre segnalo dalla balaustre lato tribuna gruppetti che insultano chi guarda la partita o perchè non si canta o perchè gentilmente gli viene chiesto di non sventolare 90 minuti la bandiera davanti al proprio naso non permettendo di non vedere una cippa (io ieri per esempio non sono riuscito a vedere nè il gol dell’udinese nè il nostro).
      Qualcuno mi dirà vattene nei distinti, ma non è questo il senso, certo che ci vogliono le bandiere nella Nord ma non puoi provocare per 90 minuti facendolo apposta solo perchè la gente ti chiede di vedere un pò di partita.
      Ma la Nord che ruggiva è davvero un pallidissimo ricordo…tutti attaccati ai cellulari a guardare i risultati o Instagram e zero cantare.

  2. Francesco says:

    Buonasera a tutti. Grande possesso palla fine a se stesso. Oggi il nostro genoa ci ha fatto vedere tutti i suoi limiti (che sono tantissimi) dopo un certo bagliore delle prime prestazioni. Sinceramente?? Con un pavoletti, perin, rincon trattenuti dal mercato di agosto mi aspettavo altri risultati, sopratutto in casa, ma e’ un mio modestissimo parere. Che campionato farà questo grifone non si può neanche immaginare per quanto sono altalenanti le prestazioni… C’è chi sta peggio di noi, e questo è oro che cola… Ah dimenticavo. .. Oggi sentivo in gradinata ” ma Rincon deve rifiatare un po’. .. perde troppi palloni” Tutti d accordo… Ma chi può giocare al posto del General? ?? Ncham????!

  3. PieroValleregia says:

    salve
    oggi ero allo stadio con mio figlio, venendo via, dopo il fischio finale, la prima cosa che abbiamo detto è stata questa: al Genoa attuale manca uno a scelta tra Suso, Iago Falque o anche un Cerci, in parole povere manca uno che abbia dei numeri atti a scardinare il catenaccio dell’Udinese del secondo tempo, quello dell’Empoli, del Pescara e anche del Sassuolo nelle partite precedenti.
    In parte, oggi, questo lavoro lo ha fatto Ninkovic ma non è stato sufficiente, questo non toglie che il Genoa oggi, pur giocando meno bene di altre volte, meritasse la vittoria.
    saluti
    Piero e famiglia

  4. Ste says:

    Quello che non ho capito è stata la mancanza del pressing asfissiante che abbiamo operato finora, bergamo a parte..è stata una scelta precisa di Juric o siamo già a corto di ossigeno? La sosta arriva al momento giusto, le ultime due partite non sono state granchè. Neanche io oggi concordo con la disamina di juric, squadra ferma ad aspettare il pallone e catenaccio puro di delneri (nel secondo tempo).
    Fatico oggi a trovare il migliore in campo, ho visto tanta confusione da parte di tutti.
    P.S. ma Izzo in nazionale proprio non ce lo vogliono eh……

  5. robertogrifo says:

    Credo che la partita di oggi abbia evidenziato ancor di più due grosse lacune del nostro Genoa, se Pavoletti non è è in giornata s’inceppa tutto l’ attacco e Veloso che sicuramente non manca d’impegno ma risulta più efficace in fase di non possesso, mentre quando deve proporre mi sembra che faccia il compitino e da lui con i suoi mezzi questo non è accettabile, per non parlare dei corner e dei calci piazzati che puntualmente batte ma che raramente son degni d’esser menzionati.
    Ora la sosta che ci permetterà di tirare il fiato, limare i difetti e affrontare le prossime partite con il piglio giusto

  6. LAURA1962 says:

    Buonasera, Giovanni.
    Sto seguendo Derby in terrazza e vorrei esprimere il mio pensiero. Visto che non utilizzo Facebook scrivo qui.
    Dopo i primi dieci minuti di santificazione (si scherza eh!) della Samp e del gioco dato alla squadra dal Mister Giampaolo (peraltro sulla graticola fino a non molto tempo fa) si è’ passati all’elencazione dei disastri genoani.
    Forse qualcuno credeva che quest’anno avremmo giocato per lo scudetto? Mister Juric ha dato un discreto gioco a una squadra che molti continuano a dire essere la stessa dello scorso anno, puntualizzando che Juric in fondo ha trovato la pappa già’ fatta. Ma cosa stiamo dicendo? Per fortuna tu hai ricordato che non abbiamo più’ Ansaldi, Suso, Perotti, Kuco. Abbiamo molti giocatori nuovi che a mio parere stanno entrando bene nel gioco del Mister e che stanno dando il loro contributo. Sinceramente oggi io ho
    visto anche del buon gioco, anche se non con grande continuità. Il possesso palla mi è’ sembrato a favore del Genoa e anche le occasioni, anche se evidentemente non sfruttate al meglio.
    Insomma, io sono abbastanza soddisfatta, forse perché’, senza rinunciare comunque ai sogni, attualmente credo che questa sia la nostra dimensione, con qualche alto (Milan) e qualche basso (Atalanta) è molte partite come oggi, senza infamia e senza lode.
    In questo momento state trasmettendo la classifica. Vi sembra così tremenda, con una partita in meno?
    Fiducia a Mister e ragazzi! Forza Genoa, sempre.

  7. massimo says:

    buon giocatore veloso, ma non dovrebbe essere lui ad illuminare il gioco ? invece pare che si nasconda e continui a fare passaggi corti anziché fare lanci per mettere il compagno davanti al portiere..

  8. PieroValleregia says:

    salve
    un pensiero a Signorini, che quattordici anni fa ci ha lasciato e un’altro a Ventura che continua, imperterrito, a convocare paracarri (Astori) e a lasciare a casa giocatori di ottimo livello, Izzo…capisco che è doriano e che quando allenava il Torino ci ha dato pure dei bastardi, però…
    saluti
    Piero e famiglia

  9. massimo says:

    MA IL FANTASISTA NON DOVREBBE ESSERE VELOSO ? SE SI FACESSE VEDERE UN PO DI PIU’ E ANZICHE FARE I PASSAGGI CORTI CHE SONO BUONI TUTTI A FARE FACESSE UN LANCIO IN MODO E MANIERA DI METTERE IL COMPAGNO DAVANTI AL PORTIERE FORSE SAREBBE MEGLIO PER TUTTI.

  10. Paolo1893 says:

    Ciao Giovanni,
    il primo tempo è stato giocato meglio del secondo da entrambe le squadre, non a caso sono arrivati i due gol oltre all’occasionissima di Zapata.
    Nel secondo tempo noi a far girare palla e la compagine di Del Neri con tutti gli effettivi dietro la linea della stessa.
    In

    • Paolo1893 says:

      E’ PARTITO INAVVERTITAMENTE L’INVIO, CANCELLA PURE IL PRIMO COMMENTO E LASCIA IL SEGUENTE CHE è QUELLO COMPLETO.
      Scusa per l’inconveniente.

      Ciao Giovanni,
      il primo tempo è stato giocato meglio del secondo da entrambe le squadre, non a caso sono arrivati i due gol oltre all’occasionissima di Zapata.
      Nel secondo tempo noi a far girare palla e la compagine di Del Neri con tutti gli effettivi dietro la linea della stessa.
      In questi casi si sente la mancanza di un trequartista, come hai giustamente rimarcato nel tuo commento, in grado di dare superiorità numerica, ed aggiungo io che si procuri qualche punizione dai 20 – 25 mt; oltre a qualcuno che tiri da fuori area.
      La cosa che mi è piaciuta della ripresa è non avere praticamente mai rischiato di perderla lasciando il contropiede agli avversari.
      Laxalt e soprattutto Rincon giù di tono.
      Ora partono per i viaggio d’oltre Oceano per le nazionali, sicuramente meriterebbero un pò di roposo.
      Al posto di Laxalt se non Brivio ci sarebbe Orban che ha fatto per diversi campionati il terzino sx. , anche se con compiti più difensivi si Laxalt ma visto i prossimi avversari non sarebbe nemmeno un male.
      Al posto di Rincon si potrebbe arretrare Rigoni a far legna, mettendo o Ninkovic trequartista o Lazovic a dx. a comporre la catena con Edenilson.
      Un abbracico e buona giornata a tutto il forum.
      Paolo

  11. Marco says:

    Buongiorno a tutti.

    A me invece questo Genoa non piace. Si poteva anche vincere, ma questo non avrebbe spostato di una virgola il mio metro di giudizio.

    Discreto primo tempo (ma cmq graziati sia da Thereau che da Zapata dopo l’ennesima Burdissata), ma secondo tempo noioso, caratterizzato da uno stucchevole e lento giropalla sulla nostra linea mediana.

    Trovo che questa squadra manchi in qualità rispetto agli anni passati, per cui quando giochiamo con garra e intensità si sopperisce alle carenze dei singoli. Se invece facciamo accademia e puntiamo tutto su uno sterile possesso palla lontano dall’area avversaria non solo diventiamo prevedibili, ma annulliamo quello che potrebbe essere invece un punto di forza di questa squadra, ovvero le ripartenze / verticalizzazioni che con i livelli medi delle difese italiane si traducono quasi sempre in occasioni pericolose.

    Non è un caso che siamo la squadra che tira meno in porta e che ha un indice di pericolosità prossimo allo zero ogni qualvolta ci affidiamo a questo soporifero tiki-taka.

    Vedo poi giocatori in netta involuzione (su tutti Laxalt e Burdisso, ma anche Rincon non sembra quello degli anni scorsi) per cui mi chiedo se a volte non valga la pena provare a cambiare giocatori e modulo (perché non giocare con una punta / mezzapunta più vicino a Pavoletti invece di lasciare il nostro bomber perennemente da solo? Rigoni è imprescindibile, ma siamo sicuri che non renda di più come mezz’ala incursore invece che ‘falso trequartista’?) per provare a dare una scossa in positivo e non rischiare di rinunciare già da fine novembre a possibili ambizioni in un campionato ben più che mediocre.

    Saluti da Lugano.

  12. giorgio says:

    Ciao Giovanni, come al solito la tu analisi è precisa, quasi chirurgica. Ti faccio una domanda: non credi che (ri)spostare Rigoni a centrocampo con compiti (parziali) di incursore e mettere al fianco di Pavoletti due ali che volano possa dare maggiore ampiezza al gioco e qualche soluzione d’attacco meno scontata? Chiaro che a gennaio, soldi permettendo, “farei” un tornante un po’ più d’attacco, con qualche dribbling e qualche gol in bagaglio? Grazie. Giorgio

  13. bruno says:

    Buongiorno Giovanni, mi trovo d’accordo con te solo in parte. Teniamo presente che ieri non abbiamo giocato con l’ultima della classe, bensì con una squadra della nostra fascia se non qualcosina in più. Squadra messa in campo molto bene, molto chiusa contro la quale, secondo me, non era facile fare gioco. I nostri si son impegnati, hanno corso e non si sono affatto risparmiati. Questo è quello che conta. Per quanto riguarda il collettivo, effettivamente manca un fantasista, un Perotti o un Suzo, l’elemento che ti faccia fare il saltino di qualità. Io sinceramente mi aspettavo molto più da Veloso, giocatore che secondo me non trovo ancora adeguato per il campionato italiano. Troppo lento e troppo limitato il suo compitino. Però come prestazioni impegno e posizione di classifica, non possiamo certo lamentarci. Certo se a gennaio arrivasse un regalino dal presidente, come da un pò di anni siamo stati abituati, sarebbe una bella ciliegina da mettere sulla nostra torta. Saluti…

  14. Fabrydt says:

    Buongiorno Giovanni,
    sicuramente non è stata la miglior partita del Genoa, sicuramente alcuni giocatori cardine hanno qualche appannamento vedi Rincon e Laxalt, sicuramente abbiamo fatto uno sterile giro palla, nonostante tutto ciò non ritengo si possa parlare di pareggio giusto. Il pareggio al Genoa va stretto oltre al gol l’Udinese ha avuto 2 palle gol nella stessa azione Therau e Zapata, poi tiri senza pretesa alcuna, il Genoa ne primo tempo con Ocampos Pavoletti, nel secondo Lazovic Ricon Laxalt e nell’ultimo assalto mezza squadra ha provato a tirare producendo solo un batti e ribatti. Potevamo far meglio? Sicuramente sì facendo molto meno di noi ieri ad esempio Milan e Atalanta si sono assicurati l’intera posta. Adesso gli impegni si fanno più probanti capiremo il vero valore di questa squadra che comunque nonostante le lacune evidenziate se prendesse 3 punti nel recupero con la viola sarebbe al 7° posto in coabitazione con il Torino.
    Quindi giuste tutte le riflessioni del caso che possano stimolare tecnico e squadra a migliorare alcuni aspetti deficitari, in ogni caso teniamo ancora ben lontani i processi che ieri ho sentito iniziare a fare capolino in gradinata.
    FORZA VECCHIO BALORDO

  15. Daniele Genoa says:

    A me non piace come giochiamo. Indipendentemente dal risultato (anche col Milan non mi sono piaciuti). Mi aveva colpito positivamente le prime gare ma ora siamo involuti, spenti…è già da un po secondo me. Giochiamo bassi, ad aspettare gli avvesari cercando il cobtropiede e se invece dobbiamo impostare facciamo mille passaggetti laterali o indietro. Boh é vero che rischiamo meno ma produciamo anche molto meno. E lo si vede anche ed inevitabilmente dal tifo. ..Non c è trasporto, la squdra non è mai arrembante…inoltre boh, si diceva che Juric aveva recuperato Lazovic (?) Pandev (?) Gakpe (?)…. ma a me sembra che siano pari a prima e il problema é che Laxalt, Rincon, Burdisso e Pavo facciano etica con questo gioco più bloccato e meno arrembante. Boh si sapeva che Juric era più difensivo….però se devo arrivare 12′ spererei di divertirmi almeno in alcune gare. Il.mister speriamo riesca a fare bene e dare vialita alla squadra. C è una cosa che però mi lascia perplesso: non c è mai un cambio di modulo, mai un inversione degli esterni, mai un tentativo di sparigliare le carte. Per carità a volte questo tentativi funzionano a volte no, ma per esempio ieri Lazovic ha fatto 15 minuti di inutilità sulla trequarti mentre ha fatto meglio riportato esterno a dx. O ninkovic ha giocato sempre e solo in 15 mq, senza mai provare a spostarsi dall altro lato, idem Ocampos. Cmq sosteniamo ragazzi e mister e cerchiamo di salvarci il prima possibile sperando di divertirci ogni tanto.

  16. Francesco says:

    Buonasera,
    siamo alle solite: l’altra squadra è diventata improvvisamente il Real Madrid, tutta l’informazione cittadina unanime, il Genoa è piombato in crisi, manca solo che si adombri la retrocessione. E tutto perchè emtrambe le squadre hanno pareggiato. Evidentemente per loro è stata una vittoria, per il Genoa il baratro. Ma un po’ di equilibrio no??
    Con simpatia,
    Francesco

    • Giovanni Porcella says:

      Il Genoa nelle ultime 4 partite ha fatto 4 punti. E va bene così. Nessuno parla di retrocessione, personalmente penso che le ukltime 4 in classifica sianmo quelle che dovranno salvarsi. Il Genoa ha comunque un organico da decimo posto. Va detto che abbiamo iniziato molto bene, mentre ora siamo un po’ stanchini. E il calendario che sta per arrivare non è facile. Ma è tutto sotto controllo, certo che il secondo tempo nel derby, 80′ su 90 a Bergamo e in generale con l’Udinese il Genoa secondo me poteva fare un po’ meglio. Si puo’ dire? Dall’altra parte dopo i 7 punti nelle ultime 4 con calendario non semplice celebrano oggettivamente il buon momento. E non stanno per niente giocando male.

  17. bruno says:

    Buongiorno a tutti…d’accordissimo con Laura 1962. Oramai nelle trasmissioni delle tv locali è tutto un decantare, inneggiare eccetera eccetera a quello che fanno i fenomeni dall’altra parte. Peraltro fino a 10 giorni fa in piena contestazione. Dopodiché si passa all’elenco di tutte e solo le cose negative della nostra squadra. E’ logico che guardando l’organico di coloro che conducono e commentano queste trasmissioni se ne deduce anche il perché. I conduttori e opinionisti dell’altra squadra sono in netta maggioranza, e forse anche un po’ più agguerriti. Questo a mio parere in entrambe le due maggiori tv locali della nostra città. L’unico modo che resta a noi per ovviare a questo poco simpatico inconveniente, è quello, almeno per quanto mi riguarda, di cambiare immediatamente canale. E a quanto ne so non sono l’unico a pensarla così. Buona giornata. E forza Grifone…

    • Giovanni Porcella says:

      Scisamo, ad inizio stagione giustamente in tutte le tv di decantava il Genoa, mi pare. Ripeto era giusto. Ora non si critica il Genoa si dice che c’è qualcosina da rivedere, tutto qui. Se dall’altra parte la Sampdoria ha fatto 7 punti in 4 partite giocando obiettivamente abbastanza bene, è logico che si stia facendo gli stessi discorsi che si sentivano su dio noi da ferragosto a metà ottobre. Non ci vedo nulla di strano. Io penso che qui si debba guardare al Genoa. 16 punti vanno bene e c’è ancora un’ora di partita i casa con la Fiorentina. Speriamo di recuperare bene Pavoletti e Ocampos e che a centrocampo si riesca a cambiare qualcosina. Poi il Genoa è in media rispetto alle attese. Ciao

  18. Paolo1893 says:

    Per me i punti che abbiamo sono quelli che rispecchiano l’andamento del campionato fino a questo momento, vero che col calendario che avevamo si poteva sperare in qualche punto in più, vedi Pescare ed Empoli ma purtroppo alcune decisioni arbitrali discutibili ci hanno penalizzato.
    Vero che al derby abbiamo preso due pali ed il primo tempo lo abbiamo giocato molto bene, è altrettanto vero che con Cagliari e Crotone siamo stati baciati dalla buona sorte, con la compagine sarda palo lo e contropiede che ha portato al pareggio, con la squadra allenata da Nicola primo tempo imbarazzante, sulla falsa riga di Bergamo e due legno colti dagli avversari.
    Per me i punti fatti fino a questo momento sono quelli che la squadra si merita, considerando anche la mancanza di Pavoletti ed Ocampos per varie partite. Abbiamo 16 punti con una partita da recuperare, l’anno scorso se la memoria non mi inganna abbiamo terminato il girone d’andata a 19 punti, quest’anno dovremmo a mio giudizio girare con qualche punto in più.
    Ultima considerazione, visto il campionato che si prospetta in coda, ovvero con 3 squadre che si giocano gli ultimi tre posti, quindi senza rischiare d’essere risucchiati, potrebbe essere un’ottima palestra per il nostro mister che è al primo anno di A, nel senso che la pochezza del campionato gli potrebbe consentire di commettere degli errori senza rischiare nulla.
    A presto, un abbraccio.
    Paolo

  19. bruno says:

    Buonasera Giovanni, si ok è vero quello che dici, stanno giocando bene niente da dire. Io li guardo spesso, chiaramente per gufare…e devo riconoscere che dal derby in poi hanno avuto una buona ripresa. Dovreste cercare voi cronisti ed opinionisti di essere un po’ più positivi nei confronti del Genoa. Di non cercare sempre il pelo nell’uovo o ciò che forse non va. Siamo nella parte sinistra della classifica, con ancora la fiorentina da affrontare, un ottimo risultato, finora. E ricordiamo che anche il nostro mister è un esordiente che a parere mio sta facendo molto bene. Penso ci si debba stare meno addosso, e lo si debba lasciare lavorare tranquillo. Non dimentichiamo che il loro fatidico momento di forma è dovuto ad una palla che è rimbalzata accidentalmente addosso ad Izzo…altrimenti nelle ultime 4 partite avrebbero fatto 5 punti come noi!

  20. Bruno says:

    Come volevasi dimostrare…ho visto 20 min di gradinata nord. Solo disastri, vende izzo vende pavoletti vende perin! Ma di costruttivo?! Di positivo!? Solo cose negative!?….basta con gradinata nord ho chiuso.

    • Giovanni Porcella says:

      Ma vergognati, intervista bellissima a Burdisso, il regista Marco Sciaccaluga che ha fatto un quadro molto positivo, Cesari che ha detto all’Europa non credo ma gia’ l’ottavo posto è perseguibile, io che la penso così e sul mercato non è che è stato detto vende tizio e vende sempronio. Abbiamo detto che potrebbe vendere perché resistere non è facile e ppin che portare 10 nazionali con 3 all’italia è un gran successo. Non hai capito un cazzo? O sei in malafede? Allora vatti a vedere dell’altro che mi fai un piacere.

      Quello che mi dispiace a parte la disonestà (è chiaro che è così e quindi il mio disprezzo è totale) è che produzioni come quelle di ieri sera che a livello locale non si vedono da nessuna parte (qualità della conduzione, servizi, esclusive, colori e interazione col pubblico) sono attaccati da chi dovrebbe ringraziare perché a zero costi. ti scappa la voglia proprio. perle ai porci. Mai mi sono sognato di esaltare qualcosa che faccio ma attaccare una trasmissione come quella di ieri sera è vergognoso

  21. Bruno says:

    Innanzi tutto mi sembra esagerata la tua reazione, nn si sta parlando di cose vitali ma di calcio. Una persona secondo me si deve vergognare di ben altre cose! E cmq nn hai letto bene quello che ho scritto. Io ho guardato mezzora di trasmissione ed in quella si è parlato solo delle potenziali vendite dei 3 gioielli del genoa. Dopodichè ho cambiato canale perche quegli argomenti mi davano fastidio. Nm posso sapere di casa avete parlato dopo un ora di cessioni. Chi come me ti segue da anni e ti ha visto passare dall urlo che hai fatto al gol di dante lopez ed anche prima, fino a ricoprire la carica che hai adesso fa parte secondo me di un potenziale che ogni persona che fa il tuo lavoro dovrebbe custodire gelosamente ed anzi ascoltarne i consigli. Essere aggressivo come sei stato tu nei miei confronti nn ti da automaticamente ragione. Tuttaltro! E ricorda che IO sono un tuo ascoltatore da decenni e come tale vado rispettato.

  22. Bruno says:

    Certo eccome….ma io nn ti ho offeso e se l ho fatto tu chiedo scusa…ma io nn ti ho detto che nn hai capito un c…..o. Ho semplicemente espresso il mio stato d animo.

  23. Bruno says:

    Se io mi siedo in poltrona a guardare una tua trasmissione e dopo mezzora nn sento parlare altro che di tesoretto di 50 mil…di izzo ad una squadra perin ad un altra pavoletti ad un altra ancora io mi rompo!….e di conseguenza nn sto a farmi del nervoso….quindi cambio canale. E mi sembra giusto dirtelo.

  24. Bruno says:

    Prego. E ricorda che se ti seguo da sempre un motivo ci sarà. È che magari non sempre si è daccordo su tutto. Buona serata.

  25. massimo says:

    IL TEMPO SARA’ GALANTUOMO..SPERIAMO PER NOI GENOANI. E SOLO A GENNAIO VEDREMO SE PREZIOSI CONFERMERA’ QUELLO CHE HA DETTO OPPURE VENDERA’ UNO,DUE O PIU’ GIOCATORI.NEL FRATTEMPO ALMENO NOI TIFOSI E GIORNALISTI LIGURI PARLIAMO SOLO DI CALCIO GIOCATO,PER IL BENE DI TUTTI..COSA NE PENSATE ?

  26. PieroValleregia says:

    salve
    @Bruno: io la trasmissione l’ho vista tutta, con moglie e figlio grande e devo dirti che hanno parlato di mille cose e, tra queste, anche delle possibili (ma NON certe) cessioni dei tre giocatori nazionali azzurri del Genoa.
    Trovo la reazione di Giovanni normale e per nulla “violenta”, anzi la ritengo giustissima in questo contesto e, ti confesso, mi è piaciuta molto; io avrei reagito allo stesso modo.
    Ho prestato servizio, in Marina MIlitare, per 40anni (tra effettivi, 37 e riscatti 3) e nonostante l’ambiente militare, in diverse occasioni nei confronti dei miei superiori (ero sottufficiale) ho reagito alla stessa maniera di Giovanni, sia per difendere i miei sottoposti che per difendere me stesso…
    Dobbiamo stare coesi e non litigare…
    saluti e buon fine settimana a tutti
    Piero e famiglia

  27. massimo says:

    ma se danno lo scudetto alla lazio…come vorrebbe la figc, allora dovranno anche dare quello rubato al genoa dal bologna in tempo di guerra ? o come al solito faranno due pesi edue misure ?

    • PieroValleregia says:

      salve
      quello di Genoa-Bologna non era in tempo di guerra, era nel 1925…quindici anni prima.
      saluti
      Piero e famiglia

  28. Bruno says:

    Buonasera Piero e Massimo…ok, concordo con voi, ma nn esageriamo, sono semplici discussioni di calcio. Magari un po animate, ma le liti sono ben altra cosa. Ma soprattutto non ritengo il calcio un motivo da portare a litigare. Perlomeno non a 60 anni. Purtroppo scrivendo e non parlando non si riescono ad avere dei chiarimenti concreti come si potrebbe fare di persona. Buona serata a tutti e forza grifone su tutto comunque…

  29. carlo says:

    a proposito di luci e ombre, io noncondivido quello che hai detto poche serate or sono per quanto riguarda i tifsi del genoa che “devono abituarsi a veder partire uno o più dei pezzi pregiati in ogni cacioercato” e ti spiego la mia ragione. Secondo me ha ragione quanto aveva detto Calabrò quando siera avvicinato prendere il genoa: aveva detto ce non tutti possono permettersi di acquistare una squadra di calcio perchè non si può cedere sempre e solo i pezzi pegiati e quindi se nn si ha più solidità ecoomice bisogna assolutamente passare la mano

    • Giovanni Porcella says:

      Capisco cosa vuoi dire, ma ora la situazione è così e il Genoa è in compagnia con l’80 per cento selle squadre di serie A. Se poi cala dal cielo uno che compra e non vende allora hai ragione. Ciao

  30. PieroValleregia says:

    ..domanda: che senso ha convocare, per la nazionale, dei giocatori che giocano stabilmente nella squadra di appartenenza e NON farli giocare neanche nelle amichevoli per giocare al loro posto gente che fa panca nelle rispettive squadre di club, gente che avevi nel tuo club precedente alla nazionale e giocatori imposti dai media ?
    saluti
    Piero e famiglia
    ps: e non mi si venga più a dire che Ventura è una “brava persona”

  31. Ste says:

    Forza ragazzi, a Roma non bisogna perdere, un punto sarebbe tanta manna…

  32. LAURA1962 says:

    A parte non far giocare nemmeno un minuto Pavo e Izzo mettendo dentro chiunque altro, trovo che sia stato veramente poco rispettoso il comportamento tenuto nei confronti di Perin.
    E’ in splendida forma, giocare gli spettava di diritto secondo me. Niente contro il Gigio nazionale, per carita’, senz’altro ottimo portiere, ma doveva giocare Mattia. Questa per me e’ proprio grossa. Cosa pensi Giovanni?
    Saluti rossoblù.

  33. Ste says:

    Convocare 28 giocatori e farne giocare solo 14..spiegatemi il senso..poi perin superato da donnarumma (che sky valuta 60 milioni) è una bestemmia

Lascia un commento

PUO’ ESSERE LA SVOLTA

Il Genoa rinasce a Cagliari. Juric è piu’ saldo sulla panchina e finalmente arriva un po’ di serenità attorno ai

PREZIOSI CONTINUA CON JURIC

Oddo o Ballardini? Il dopo Juric sembrava scritto ma l’ultima parola ovviamente spetta al presidente del Genoa Enrico Preziosi che

PREZIOSI AL COMANDO, VA RISPETTATO

Ognuno puo’ pensarla come vuole. Gallazzi dove comprare? Preziosi doveva cedere? Sri Group senza soldi? La proprietà rossoblu’ ha sbagliato?

IL GENOA E’ VIVO, COL BOLOGNA CON RABBIA

La sconfitta con l’Inter fa incavolare. Non meritava di perdere il Genoa a Milano. Juric ha scelton il 3-5-1-1 e

Search

Archivio