LA RISCOSSA DEI PEONES

3 Dic 2006 by Giovanni Porcella, 19 Commenti »

Strano il calcio. Contro la Juventus, quindi sulla carta la partita piu’ difficile della stagione, si è visto un Genoa “cattivo”, concentrato e capace di giocare al clacio come poche formazioni in B fanno. Ma se l’ultima annotazione non è una novità, forse lo sono le prime due. Dunque il Genoa ha ritrovato, spero per sempre, la mentalità giusta per questa stagione ingarbugliata ed equilibratissima. Onestamente, l’avevo scritto settimane fa, sia con Crotone che con Spezia e Bologna certi “attributi” non li avevo visti. Così come il calore dello stadio è stato all’altezza di una squadra che deve sfruttare il fattore campo. Tutte frecce recuperate nell’arco rossoblu’. In piu’, ed è giusto sottolinearlo, proprio nel match piu’ delicato ecco che Juric e pure Barasso, ovvero gli elementi piu’ criticati, hanno risposto con una prestazione molto buona. Il croato addirittura infarcita con un gol pesantissimo. Ora il Genoa deve tentare di fare piu’ punti possibili di qui alla sosta natalizia a cui seguirà il mercato. Ma con Treviso, Frosinone ci vogliono punti per la classifica. Il morale con la Juve è stato ritrovato. E’ il momento di stringere i denti. 

19 Commenti

  1. Federico ha detto:

    Proprio così, sono daccordo con te! Se giochiamo con questa determinazione possiamo recuperare parecchi punti, anche senza Milanetto, Rossi e Sculli. Ho visto molto bene anche Botta, un elemento su cui possiamo contare. Adesso speriamo di fare bene, la sosta è alle porte e non ci aspettano partite impossibili! Forza Grifone!

    P.S. La Nord deve ripartire da venerdì sera…

  2. Cristian ha detto:

    Ero allo stadio ed un’esperienza così non la dimenticherò mai. E’ stato un grandissimo spettacolo. Tifosi e squadra sono stati perfetti, meritavamo la vittoria, ma va bene anche così. Se giocassimo in questo modo anche con le altre squadre, la promozione sarebbe cosa certa. Purtroppo però, le emozioni e gli stimoli che ti da un blasone come la Juventus, altre squadre non te li danno.
    Sono stati tutti bravi, ma in particolare mi hanno colpito Botta, Criscito e Greco che, se giocassero sempre così, la serie A ad altissimi livelli non gliela leva nessuno.
    Spero con tutto il cuore che il Genoa non attenda il ritorno a Torino per rifare una partita del genere, ma che la riproponga già con il Treviso.
    Avanti così vecchio cuore rossoblu!

  3. Luca91 ha detto:

    MAMMA MIA CHE SPETTACOLO QUESTO GENOA…..ABBIAMO MERITATO DI VINCERE SUL CAMPO E ABBIAMO INSEGNATO A TUTTA L’ITALIA COSA è IL TIFO…….ERA UNA BOLGIA IMPRESSIONANATE…….CERTO CHE SE BOTTA CRISCITO E COPPOLA GIOCANO COSì SEMPRE ALTRO CHE SERIE A ANDIAMO IN EUROPA………MA FACCIAMO UN PASSO PER VOLTA A PARTIRE DA TREVISO TESTA BASSA E RECUPERARAE PUNTI……LA NORD UN Pò MEGLIO MA NON ANCORA SPECIALE COME SEMPRE,COMUNQUE PER ME CHE LO STADIO ESAURITO L’AVEVO VISTO SOLO CON EMPOLI E VENEZIA L’ANNO SCORSO,DATO CHE HO SOLO 15 ANNI ,è STATA UN’EMOZIONE INCREDIBILE CHE SPERO SI RIPETA AL PIù PRESTO……..DAI GRIFONI PORTATECI SU

  4. Corrado ha detto:

    Verissimo é l’ora di stringere i denti,e presto arriverrano i rinforzi necessari per concludere degnamente la stagione e tornare dove ci spetta di diritto,già perché per chi come me Venerdì ero allo stadio ha potuto osservare quanto é bella la bolgia di Marassi,come é affascinante il nostro campo illuminato a festa di sera dalle luci e soprattutto dai colori delle nostre bandiere e striscioni e con degli ingredienti così mi domando e dico cosa ci facciamo noi nel girone dei dannati.La sera della partita é stata bellissima,come bellissimo é stato l’urlo liberatorio al goal di Juric é lì che si é capito che tutti insieme possiamo andare lontano.Ma per andare lontano bisogna farlo tutti insieme,quando si vince ma soprattutto quando si perde,é lì che i nostri ragazzi hanno bisogno di noi,di sentire il nostro affetto,loro sanno che siamo un popolo speciale,un popolo che ha fatto festa alla retrocessione in C prima del ripescaggio,un popolo in cui il CAPITANO era corso sotto la gradinata a dare la lieta novella,il popolo di Scoglio,e soprattutto quelli che il calcio per primi lo hanno inventato i figli di J R Spensley,e allora basta coi mugugni pensiamo a tutto ciò che siamo e andiamo avanti come sempre abbiamo fatto fieri di essere GENOANI e ricordando il motto che “genoani si nasce non si diventa” che é la cosa che ci contraddistingue da tutti gli altri normali tifosi.Infine un ringraziamento alla premiata ditta Greco-Juric per il bel goal confezionato,con un bravo speciale per il secondo che a mio parere ha fatto una bella gara con la giusta voglia,grinta e determinazione ciò che piace a noi GRIFONI,un saluto a tutti e FORZA GENOA

  5. Gildo ha detto:

    LA PARTITA CONTRO LA JUVENTUS HA DIMOSTRATO CHE IL GENOA DEVE SEMPRE GIOCARE CON INTENSITA’ MAGGIORE RISPETTO ALL’AVVERSARIO DI TURNO. NON E’ QUESTIONE DI PREPARAZIONE X ME E’ SOLO QUESTIONE DI TESTA. CONTRO LA JUVE AVEVA GLI STIMOLI GIUSTI E S’E’ VISTO IL RENDIMENTO. ORA VIENE LA PARTE PIU’ DIFFICILE XKE’ DOVRA’ DIMOSTRARE ANCHE CON SQUADRE DI LEVATURA INFERIORE DI POTER COMUNQUE ENTRARE IN CAMPO CON LA STESSA DETERMINAZIONE E GRINTA, I RISULTATI VERRANNO.. UN SALUTO A TUTTI I GENOANI ED UN AUGURIO SPECIALE AL TORO X I SUOI 100 ANNI. GILDO

  6. enrico ha detto:

    Vorrei scrivere migliaia di pensieri. Ma è stato tutto troppo bello, che soddisfazione.

    Una sola cosa: nessuno ha fatto vedere (soprattutto le emittenti a pagamento) la coreografia del Ferraris, con la sentenza di condanna popolare alla Juve. Spero possiate farlo voi, se in possesso delle immagini.

  7. marco63 ha detto:

    Quanto espresso nei commenti è giustissimo, venerdì sera ho visto la partita per televisione ed alla fine l’unico mio commento è stato “finalmente siamo tornati”; sono convinto di una cosa comunque che la crisi patita con le due sconfitte consecutive per me era da attribuire più che al gioco di per sè, cosa comunque che specialmente a Bologna era a dir poco conclamata, alla mancanza di concentrazione e/o dal sentirsi superiori, comunque spero che a Treviso possa esserci quella conferma che sicuramente contribuirà a portare i risultati che tutti speriamo. Un appunto và fatto da parte mia a chi ha compilato le pagelle di Genoa Juve sul “Giornale” dove a Barasso è stato dato 5,5; io non concordo con il giudizio anche perchè sul goal di Nedved il pallone è stato deviato da Juric che subito dopo insieme a Greco anno azzerato il gap con un’azione da manuale, senza deviazione secondo me la prendeva. Comunque bando alle ciance e FORZA GENOA.

  8. Bottery ha detto:

    Novembre nero è alle spalle, dicembre è iniziato bene, se i PEONES rimangono concentrati sull’obbiettivo e con un po di fortuna la primavera sarà ROSSOBLU?

  9. silvio ha detto:

    Faccio ammenda ai miei commenti di settimana scorsa su Juric…

    Con la juve ha giocato da paura…

    Assieme a Botta , Bega, Coppola, Criscito… e tutti gli altri

  10. Davide ha detto:

    Che gara bellissima, veramente un gran genoa.. io però volevo fare una piccola critica.. perchè bisognava aspettare la juve per fare una gara così? I giocatori devono dare il massimo sia con la juve che con qualsiasi altra squadra..La “colpa” non potrebbe essere dell allenatore che nelle gare precedenti non è riuscito a caricare nel modo giusto la squadra?Secondo me è un buon allenatore ma credo non sia adatto al genoa, serve un allenatore più grintoso alla cosmi, anche se credo che gasperini possa fare bene e spero possa rimanere fino alla fine del campionato.
    Per quanto riguarda le varie emittenti nazionali io sono veramente deluso dall’ ignoranza di certe persone, hanno detto che il genoa ha rubato la partita, che il gol della juve era regolare e che nedved ha fatto bene a fare il fallo dell espulsione!!!! Secondo me non è cambiato niente, la juve nonostante sia in B ha più visibilità ora che quando era in A e nonostante tutto continuano a difenderla.. Pensano che abbiamo rubato la partita forse perchè sono abituati troppo bene.. Scusate per lo sfogo ma non mi sembra giusto che certi comportamenti rovinino lo sport più bello del mondo..
    Forza Genoa

  11. Nicola ha detto:

    X Davide: su Cosmi e gli allenatori grintosi “alla genoa” lascerei un attimino perdere…..
    Nel calcio paga la sostanza e non il folclore o l’istrionismo, ti ricordo sempre che il migliore risultato da un miliardo di anni a questa parte lo abbiamo ottenuto con…..Bagnoli.
    Per il resto d’accordo sulla grande prestazione, la grande serata e il paraculismo innato delle Rube.
    A posteriori mi rode molto non avere vinto, soprattutto x la classifica e la botta morale che avremmo a tutte le aversarie (oltre che a madama, s’intende).

  12. Franz ha detto:

    Porcella, si “camomillizzi”!!!
    Con simpatia, F. un sampdoriano

  13. Augusto ha detto:

    Ciao a tutti. Anche io venerdì ho visto un grandissimo Genoa, ma questo non mi ha stupito più di tanto. Però è chiaro che la partita contro la Juve è stata affrontata dai nostri ragazzi come se fosse la partita della vita,perchè alla fine lo è veramente stata. Criscito e Botta hanno dimostrato di poter essere tranquillamente titolare nell’under 21, così come Coppola e Greco hanno dimostrato che forse a certi livelli potevano arrivare molto prima. Io mi auguro che la squadra, dopo questa partita, abbia acquisito la convinzione di poter giocarsela contro chiunque, perchè secondo me la causa della nostra crisi è stata la mancanza di convinzione. Sicuramente a gennaio ci sarà del lavoro da fare ma dobbiamo tener presente che abbiamo cambiato tantissimo e che non potevamo azzeccare tutte le scelte, ma soprattutto che in rosa abbiamo tantissimi giovani. Lasciamo perdere gli allenatori da Genoa. Cosmi sta bene dove sta. Io mi terrei ben stretto Gasperini, che sbaglia come sbagliano tutti, che non sarà un allenatore da Genoa, ma che comunque è un buon allenatore.

  14. Barbara ha detto:

    Venerdì è stata 1 bellissima partita, il Genoa si meritava di vincere. Peccato x il rigore sbagliato da Adailton(li ha segnati tutti, proprio questo doveva sbagliare!), sarebbe stata troppo 1 bella soddisfazione battere la Juve, comunque sono contenta perchè ho rivisto la squadra di inizio campionato.
    E’ scandaloso che gli juventini si siano lamentati x l’ arbitraggio.
    Ciao

  15. Federico ha detto:

    Io mi dichiaro uno zemaniano convinto, e sono contento che al Genoa ci sia un allenatore che cerchi il risultato attraverso il bel gioco, anche a costo di rischiare qualche cosa in più. D’altronde una squadra senza gioco non regge, e noi ne sappiamo qualcosa, perchè l’anno scorso si rischiava di rimanere in C.
    Sulla grinta che la squadra ha mostrato contro la Juve, dico solo che per una volta siamo stati noi a fare la partita della vita contro un avversario più forte e blasonato, quindi non c’è da meravigliarsi. L’importante è non far calare troppo l’attenzione nelle prossime partite!

  16. tommy ha detto:

    Ciao Giovanni.
    Grande partita venerdi sera, ho visto davvero lo spirito che ci vuole, quello che noi tifosi vogliamo vedere. Giocatori che si aiutano e corrono per altri, giocatori carichi al punto giusto.
    Una citazione in particolare la voglio fare per Botta(il migliore secondo me) perchè ogni volta che viene chiamato in causa risponde sempre PRESENTE!
    Maciniamo chilometri.. superiamo gli ostacoli.
    Forza magico Genoa.

  17. EMANUELE74 ha detto:

    ciao a tutti!!devo dire che venerdi’dallo stadio sono andato via incazzato..riconosco la forza della juve..ma non capitera’mai piu’ di beccarla cosi’ zeppa di campioni futuri..ma non ancora fatti..quindi contento per la prestazione,per la ritrovata”cattiveria agonistica”..ma assolutamente non contento per il risultato finale!!!Se non fosse stata la JUVE..ma faccio un esempio il BOLOGNA credo che tutti la penserebbero come me,ho la netta sensazione di aver perso 2 punti,andare a riposo sullo 0-0 mi pesava gia’…figuratevi quando siamo andati sotto!!concludo con un applauso alla squadra..ma il rammarico(di cui nessuno a colpa)e’ doveroso..o no???

  18. Cinzia ha detto:

    E’ semplicemente scandaloso lo spazio che le televisioni private non genovesi hanno dato alle “lamentele” della Juve. Giudizi trancianti su Farina senza accompagnare con le immagini gli episodi lamentati, salvo quello del calcio di rigore concesso che, peraltro, come si vede dalla foto sul “loro” Tuttosport ci poteva anche stare. Ora ci dicono che stanno preparando anche un dossier sui presunti torti arbitrali subiti. E’ proprio vero: non erano abituati ad avere un arbitraggio “normale”. Hanno detto che ci voleva un altro arbitro. Sì, forse De Santis?

  19. simple ha detto:

    Io ho salutato l’avvio della stagione con una felicità che mai avevo provato.
    Mi ero drogato?
    No. Il fatto che mi riempiva il cuore di gioia era che finalmente quest’anno si partiva con una squadra fatta prevalentemente da giovani di ottime speranze e, Adailton a parte, senza nomi famosi da regalare alle masse. Insomma, dopo averla usata tante volte a sproposito, tale scelta ha un nome preciso, e stavolta pure un senso: Progettazione.
    Io da anni, chi mi conosce lo sa, non gradisco i modi e le politiche societarie di Preziosi, ma la “fresca …rosa…” di questa stagione mi ha dato finalmente un motivo per non dargli sempre contro.
    Bene.

    Gli alti e bassi di questo primo terzo del campionato sono l’inevitabile conseguenza della scelta estiva, ovvero quella di puntare sui giovani: solo i giovani corrono a 100 all’ora per 90 minuti (che, come ricorda sempre Mastro Onofri, è la condizione necessaria per vincere le partite con i moduli gaspariniani), ma il rovescio della medaglia è che i giovani non hanno la necessaria maturità per mantenere sempre costante la concentrazione (a prescindere dall’avversario) e/o la cattiveria agonistica… insomma …ogni tanto si rilassano.
    Esempi nitidi che confermano la mia tesi sono Coppola e Greco.

    Ed allora godiamoci nuovamente lo spettacolare Gaspagenoa, consci però che di sicuro ci saranno altre partite giocate meno bene, con mìnor continuità agonistica, con meno concentrazione e con più errori.
    Ma, spero non solo a me, mi va bene così. Perchè un vero Progetto difficilmente si realizza subito “al primo colpo” e (spero di essere condiviso in questo …anche se ho molti dubbi) come dicevo inizialmente questo è il primo anno in cui il Genoa ha davvero un Progetto nel cassetto.
    Un abbraccio rossoblu.

Lascia un commento

Genoa sfortunato, senza Kouame perde gol e milioni

Il Genoa perde il suo capocannoniere e quello che è il giocatore con il piu’ alto valore di mercato che [&hellip

PUNTO DI FORZA

Quello di Napoli è stato un punto conquistato con la forza. Se si voleva infatti una risposta dalla squadra e [&hellip

Fare qualche punto e poi intervenire sul mercato

Serve equilibrio a questo Genoa senza troppe pretese se non quella di raggiungere al salvezza che invece ora pare un’impresa. [&hellip

A TESTA ALTISSIMA CONTRO L’INGIUSTIZIA

Thiago Motta si è preso il Genoa. Rispetto alla gestione Andreazzoli, quantomeno nell’ultimo mese e mezzo, non c’è paragone. Il [&hellip

Follow Me!

Follow Me! Follow Me! Follow Me! Follow Me!

Search

Archivio