CRITICHE, NON PROCESSI

25 Nov 2006 by Giovanni Porcella, 49 Commenti »

E’ comprensibile essere perplessi di fronte alla prestazione di Bologna. Il Genoa sta scivolando via dalle posizioni che contano in classifica dopo essersele guadagnate con partite eccellenti. Forse abbiamo sopravalutato il gruppo, ma le bordate nei confronti di questo o quel giocatore che stanno arrivando adesso mi sembrano esagerate e soprattutto impietose. Mi pare che per i processi sia un po’ presto. Mi spiego meglio.

Questione portiere: Barasso fa errori grossolani, ma a questo punto l’alternativa è Rubinho. Forse è giusto dare spazio al brasiliano, ma prima del mercato di gennaio ci sono in mezzo altre partite importanti e i portieri del Genoa vanno difesi. Perchè quelli ci sono e basta. Scarpi è fuori gioco da mesi e non si puo’ ripescare uno così: questione di dignità. Barasso ha avuto, lo ripeto, il coraggio di provarci quando la societò mai gli aveva dato l’occasione nemmeno in C di farsi le ossa. Ha un peso addosso enorme ed è evidente che non ce l’ha fatta a superarlo.

La tattica: forse un po’ piu’ di pragmatismo, anche Gasperini puo’ adottarlo. Insomma ci sono partite in cui si puo’ modificare il 3-4-3, soprattutto quando sei in emergenza come è accaduto recentemente. Ma in generale se si crede in una filosofia di gioco occorre proseguire su questa strada. Il campionato è lungo. La crisi che ha colpito il Genoa puo’ toccare ad altri.

Attacco: Davanti c’è il vuoto di un centravanti di ruolo. Greco non lo è. Lo sapevano tutti. Arriverà un attaccante. Non resta che aspettare. Tocca alla società e basta e a nessun altro fare la scelta migliore. Così come servono anche un difensore e un esterno destro. Certo non sarà facile dare via elementi che fin qui hanno dimostrato che col Genoa non c’azzeccano proprio tipo Juric. Stop. Quindi testa bassa e camminare in silenzio. Arriva la Juve, speriamo in una partita da Genoa con meno fronzoli e colpi di tacco e con piu’ aggressività e rabbia. In B servono anche questi ingredienti.  

Š

49 Commenti

  1. serena says:

    Caro Giovanni purtroppo non ho potuto vedere la partita ma lo seguita grazie ai vostri commenti..Chi la vista non riconosce più in questa squadra il genoa grintoso e che scendeva in campo solo per vincere…dove è oggi tutto questo? ho preferito la sconfitta di lecce che quella di ieri sera…mortificante soprattutto per quei “poveri” tifosi che di venerdì pomeriggio si sono sobbarcati una trasferta così…sul portiere preferisco non parlare anche perchè sarei di parte visto che mi piace sicuramente avrà anche lui grandi colpe ma non si può dare la colpa di questo cambiamento solo alla mancanza in campo di certi giocatori…manca proprio la grinta e la giusta cattiveria che hanno avuto fino a poco tempo fa…spero sinceramente venerdì contro la juve di vedere una partita diversa anche se si perde ma con onore e testa alta non come ieri…i tifosi non hanno voluto i giocatori sotto il loro settore e questo vuol dire tutto…Allora forza ragazzi e venerdì proviamo a tornare come prima…Queste varie sofferenze sono tipiche solo del genoano…Quando pensi e speri che periodi neri facciano parte del passato e cominci ad avere un pò di ottimismo….Saluti a tutti…

  2. Luca91 says:

    HAI RAGIONE GIOVANNI A DIRE CHE BARASSO NN Và PRESO DI MIRA, MA FARSI FARE GOAL IN QUEL MODO DA TORRICELLI, KE CN TUTTO RISPETTO SEMBRA MIO PADRE, NN SI PUù CHE DIRGLI DI TUTTO.MANCA UNA PUNTA APPENA ARRIVIAMO AL LIMITE DELL’ARIA CI GUARDIAMO INTORNO COME DIRE E ORA A CHI LA PASSO??CI VUOLE UNO CHE GLIELA METTI SULLA TESTA E FACCIA GOAL…….IO JURIC NON L’HO VISTO CSì SCANDALOSO ANCHE PERKè IL PRIMO TEMPO FACEVA QUASI SEMPRE LUI IL REGISTA PERKè LONGO DORMIVA E NON LO FACEVA NONOSTANTE SIA IL SUO RUOLO,E NEL SECONDO TEMPO INSIEME AD ADILTON è STATO L’UNIKO A CREDERCI UN Pò………ISOMMA SE NON SI SOFFRE NON SI è GENOANI QUINDI è GIUSTO CSì ORA TUTTI ALLO STADIO CON LA JUVE AD AIUTARI GIOCATORI E ALLENATORE A USCIRE DALLA CRISI E TORNARE A VOLARE……..

  3. enrico says:

    Come la canzone, ci vuole calma e sangue freddo, scrivi tu Giovanni? :)

    Difficile però in questi momenti. Un raffreddore impietoso mi blocca in casa e sono qui a scrivere mentre butto un occhio a Spezia-Modena trasmessa in Tv. Che schifo, 2 squadre senza gioco, senza uno schema, su un campo impietoso per la pioggia. Eppure il Genoa le ha buscate da entrambe…. Ieri sera a Bologna inneggiavano Ulivieri, ingenui, dovrebbero pagare una cena a Barasso.

    Juric e Zetulayev sono parenti di piede e confusione tattica con il vecchio “guascone” Iliev.

  4. Tony says:

    Premetto che sono sempre stato e lo sono tuttora un estimatore di Gasperini. Tuttavia, una critica vorrei fargliela. Ma non è stato un grossolano errore il volere a tutti i costi due giocatori come Juric e Zeitulajev, avendoli già conosciuti nella squadra da lui allenata prima? Non penso che, prima d’ora, giocassero…. diversamente. A meno che la famosa “maccaia” abbia colpito ancora. Mi auguro con tutto il cuore che il Mister mi possa smentire ed io sarei veramente lieto di ricredermi.

  5. Jacopo says:

    Ciao Giovanni!
    penso che Rubinho stia pagando colpe non sue….
    ha giocato uno spezzone a vicenza poi in casa col rimini e poi a modena facendo partite senza grosse parate ma senza nemmeno cappelle! Barasso fa molto papere e sembra che anche il collega paghi per lui…più lui sbaglia e più si dice ‘abbiamo 2 portieri nn all’altezza’….
    adesso la juve e so k li possiamo mettere in difficoltà ma nn facciamoci illusioni questo genoa nn può raggiungere la serie A perchè obbligato a giocare ogni partita perfettamente, nn avendo campioni in squadra. e come è normale k sia nn si può giocare sempre a livelli alti ogni gara….quindi speriamo nel mercato di gennaio!

  6. nicola giussani says:

    condivido in pieno tutti i giudizi espressi da giovanni.
    Vorrei osservare però che greco ha dimostrato di poter essere un vero centravanti, a meno che noi tutti non si sia presi un abbaglio agostano e settembrino. Juric non mi è sembrato così pessimo ieri, tavares ha dimostrato di poter godere di maggiore considerazione, adailton è stato il primo a combattere e l’ultimo a morire. Un grande elogio a lui.
    Venerdì sera molto italianamente mi interesserebbe solo vincere.

  7. Ruben says:

    Carissimo…un portiere che non sia Barasso o Rubinho…guarda…mi accontentavo di Berti…e un centravanti d’area,e anche qui mi sarei accontentato di Spinesi,Floro,Abbruscato,Tiribocchi e a quest’ora,anche con il calo fisiologico dovuto allo scarico seguito poi da un nuovo pesante carico di lavoro per arrivare fino a Giugno,e saremmo solissimi in testa.
    Mettila come vuoi io Barasso non lo difendo più.
    Fino ad ora mi sta costando la serie A.
    Inutile fare gli esempi e ricordarti dove non abbiamo fatto punti solo e soltanto per sue responsabilità.
    A Gennaio arriverà chi deve arrivare stanne certo.
    E se poi gli altri vincono 1 a 0 sempre su rigore inesistente,ce ne faremo una ragione.

  8. simple says:

    mancano ancora 40 giorni all’apertura del calciomercato, giusto?
    Nel frattempo il Grifo deve contare solo su sè stesso: calciatori, tecnico e società da una parte, tifosi e stampa dall’altra, devono fare in modo che la situazione non precipiti irrimediabilmente.
    Come sottolineava giustamente Giovanni, il momento di crisi del Genoa è arrivato presto, mentre le altre squadre (tranne Brescia e Lecce) dovranno attraversarlo in futuro. Nonostante il Novembre Nero gaspariniano (a proposito… colpa dei giornalisti, vero?) il Genoa ha 5 punti di distacco dal vertice ed è a ridosso della zona playoff, pertanto se anche il Grifo è in piena crisi di risultati tutto sommato i 3 punti conquistati nelle ultime cinque gare sono bastati per non naufragare.
    Se tifosi e stampa devono incoraggiare e/o non peggiorare la crisi rossoblù, lo staff tecnico e la società devono però rimboccarsi le maniche e non fare a loro volta danni ulteriori. Per questo motivo ritengo che snaturare ora l’impianto di gioco, abbandonando il 3-4-3 iniziale o il 4-3-3 che spesso attua Gasperini nei momenti di difficoltà sia un grave errore. La crisi del Genoa NON E’ UNA CRISI DI GIOCO, ma solo di risultati.
    E’ chiaro che comunque da tempo non si vedono più continue sovrapposizioni sulle fasce, scatti senza palla, tiri fenomenali e cross al bacio, ma ciò nonostante il Grifone riesce sempre a imporre il proprio gioco (tranne qualche rara occasione, per lo più nei secondi tempi), quindi sono solo i gravi errori sia della difesa che dell’attacco ad aver contribuito corposamente al momento di grande deficit nei risultati.
    Gasperini deve però comprendere un’altra cosa: Barasso ormai si è macchiato la carriera definitivamente (proprio come accadde a Gregori a Lecce dieci anni fa), Zeytulaev ha smarrito sè stesso e Coppola non è un jolly.
    Ma anche che Fabiano se fa il terzino sinistro toglie a Sculli e Greco l’80% delle possibilità di andare in rete, che Botta merita più spazi, che Juric bisgna sfruttarlo quando c’è da difendere e non quando c’è da attaccare, che Diogo Tavares da’ all’attacco un peso che è necessario quando si deve recuperare il risultato, che la difesa a 3 va bene se si gioca con due bravi inerditori a centrocampo (Milanetto e Longo non lo sono, Rossi e Fabiano sì, Botta e Coppola sì, Juric e Longo no).
    Insomma, occorre pertanto ora non perdere l’identità di gioco, ma solo apporre dei correttivi utili a tappare le falle. Guai quindi se a gennaio la società dovesse stravolgere la rosa e, di conseguenza, l’impianto di gioco. Vista la regola dei 22 giocatori in rosa, occorrerà liberarsi di Zeytulaev, Barasso e Biasi, giocatori che difficilmente riusciranno a rimediare al danno di immagine che le loro prestazioni imbarazzanti gli hanno procurato. Dentro allora un portiere, un difensore destro e un cursore laterale di centrocampo.
    Lo stop fisico di Figueroa e quello della giustizia sportiva di Sculli libereranno altri due posti in rosa, che dovranno essere colmati con l’arrivo di una centravanti di grande peso e una punta esterna guizzante.
    Infine darei in prestito Lopez per dare a Gasperini la possibilità di giocare la 4 difensiva con un vero terzino laterale, possibilmente destro per rimpolpare quel settore del campo che attualmente ha il maggior deficit.
    Al massimo, quindi, 6 cessioni e 6 acquisti. Non uno di più.

    In fondo oggi la classifica è cortissima e ben dieci squadre sono a ridosso del terzo posto, utile ad accedere ai playoff. Ma il campionato è ancora lungo, e i due terzi del torneo devono ancora essere giocati. Solo la Juve ha un posto già al sicuro in cassaforte, mentre il Napoli solo grazie a rigorini e rigoretti si trova ora nella possibilità di poter tentare la fuga solitaria.
    A fronte di quanto sopra mi pare ovvio che sussistano ad oggi grandissime possibilità per il Genoa di superare indenne l’inevitabile periodo di crisi che ogni stagione tutte le squadre hanno. Aspettando con ansia l’arrivo del periodo in cui anche le avversarie, e prima o poi accadrà, lo attraverseranno.

    Novembre è finito… andiamo in pace.
    Amen!
    :-)

  9. Danilo says:

    riflessioni

    Il Bologna ha fatto la classica partita dell’incazzato dopo la rapina subita a Napoli e chi ci capita? Il Genoa privo di tre giocatori fondamentali.
    Il Bologna gioca benino e pesca il jolly (Bellucci). Il Genoa gioca benino e non pesca il jolly (Longo)
    Il Bologna ha un signor portiere in campo (vedi ora il doria che ora non ce l’ha più). Il Genoa ha forse un portiere in panchina e sicuramente un signor portiere a casa. In campo quel ruolo non e’ occupato (non me la sento di insultarlo, in fondo e’ simpatico).
    Il Bologna ha due prime punte titolari che in B fanno la differenza. Il Genoa ha una seconda punta titolare che fa per due ma non basta, e basta.
    Il Bologna e’ una signora squadra di serie B. Il Genoa di stasera e’ una signora squadra di serie C (con Fabiano, Adailton, Criscito, Coppola, Longo e De Rosa che ben figurerebbero anche in B).
    Quindi fa 3 a 1.
    Preziosi ha soldi, voglia e capacità di risollevarci già da gennaio. Garrone ha solo i soldi. (Tanto per sfogarmi)
    Dormite sereni.

  10. Federico says:

    Io sono indignato che una locandina scriva: “Due papere di Barasso affondano il Genoa”. Questo è crudele, vergogna! Nel calcio si vince in 11 e si perde in 11 e lo spirito di squadra non bisogna mai dimenticarlo, noi tifosi in primis.
    Capisco che Barasso abbia dei limiti, ma non lo volevamo tutti come portiere titolare quando c’era Gazzoli? Poi è troppo facile dare la colpa sempre al portiere o alla punta, quando è tutta la squadra che in questo momento non sta girando come si deve. Probabilmente a Gennaio si cercherà di riparare alle principali carenze della squadra, ma fino ad allora cerchiamo di incoraggiare sia Greco che Barasso, invece di continuare a denigrarli. Io non voglio passare come quello che perdona tutto, ma ribadisco che se devono essere fatte delle critiche (a sangue freddo), allora si facciano a tutti, non ai singoli.

  11. Corrado says:

    Ciao a tutti amici del Grifone credo che noi abbiamo un problema ed é quello che anziché un portiere abbiamo uno che cerca i funghi.Sì perché vedendo la partita su SKY ho visto Barasso e la sua inerme goffa posizione,sulla punizione di tal “campione” Torrisi.La cosa più bella é che vuol dire che a fine campionato mal che vada ci faremo una bella scorpacciata di porcini.Poi a fine partita sono andato a sentire quello che dicevano a Primocanale e ho sentito Onofri dire di non sparare su Barasso,tutto giusto,però se il portiere non é (nel suo rispettivo ruolo) come Rossi o Adailton oppure Milanetto bisogna dirlo e dire anche che abbiamo un portiere che a mio avviso é poco valido ma sicuramente onesto lavoratore durante gli allenamenti peccato che ciò non basti.Inoltre Onofri diceva anche che in fondo Barasso aveva sbagliato solo una volta, nell’occasione de gol di Torrisi,peccato che si era sull’1 a 0 e magari,pur avendo molte difficoltà a entrare in area, un gol lo avremmo fatto,o perlomeno avremmo tenuto la gara in equilibrio per più minuti.Su Gasperini dico speriamo che abbia ragione lui col suo gioco che porta spettacolo,ma una domanda gliela voglio fare:”mai sentito parlare di pramagtismo?”.Un saluto a tutti e sempre FORZA GENOA.

  12. elvis84 says:

    la squadra non onora la maglia,non ci mette il cuore,la difesa è un buco,bisogna andare al Signorini a tirargli un po le orecchie,altrimenti contro i gobbi ne prendiamo 10.
    Cep rossoblù

  13. Marco says:

    Cerco di fare, se ci riesco, una analisi lucida della squadra, che all’inizio sembrava fenomenale ed ora non lo è più:
    PORTIERE: Rubinho non lo conosco, Barasso per ora non credo possa fare il portiere di una squadra che punta alla serie A: troppo inesperto, ogni partita fa un errore e l’ultima volta lo abbiamo pagato caro. Resta un mistero la situazione di Scarpi, eccellente portiere.
    DIFESA: complessivamente un pò deboluccia, soprattutto senza riserve (Stellini si difende ancora con l’esperienza, Biasi non è all’altezza, per non parlare di Pedro Lopez). Ma in fase di campagna acquisti nessuno si è accorto che sono quasi tutti mancini?
    Lasciata spesso in balia degli attaccanti avversari (uno contro uno) per il poco filtro del centrocampo, tutto o quasi propenso al gioco offensivo dell’allenatore.
    CENTROCAMPO: Rossi e Milanetto insostituibili: il primo è giocatore di categoria superiore al quale non mancano nè qualità nè quantità, il secondo unico regista della squadra, quando non c’è si sente eccome. Coppola in fase di appannamento dopo una buona partenza, ma da lui non si possono attendere miracoli tecnici. Fabiano, se assistito da un “collega” di fascia sinistra, può essere l’arma in più: sa fare tutto, difendere ed impostare, deve migliorare un pò tatticamente. Servono adeguate riserve, quelle attuali sono improponibili (vedi Juric).
    ATTACCO: Adailton finora si è sobbarcato quasi tutto il peso del reparto, speriamo continui così, ma prima o poi anche lui calerà ed allora saranno dolori seri se non si prenderà qualche attaccante all’altezza. Sculli discreto ma non eccezionale, bisogna attendere comunque la sentenza. Greco sembrava un fenomeno, dopo l’infortunio sembra un altro giocatore: evidenzia limiti tecnici importanti, non solo fisici (Onofri dirà che è in “attesa di maturazione”, ma quanti ne abbiamo visti al Genoa di giocatori così?
    Su Zeytulayev preferirei lasciar perdere…..
    Auguri presidente, a gennaio c’è parecchio lavoro per lei!

  14. Federico says:

    Io non vedrei tutto così nero, anche perchè in alcune partite in cui abbiamo perso punti, ci sono stati degli episodi sfavorevoli, e non è sempre stata colpa dei singoli.
    Dire che Barasso, Zeytulaev e Juric non sono all’altezza ci sta sicuramente, ma da li a dedicare locandine criminalizzanti ce ne passa…! Ora la squadra deve lavorare duramente per ritornare in zona playoff, e poi magari finiremo in crescendo. Non aggrappiamoci troppo al mercato di Gennaio, perchè non è cambiando la squadra che si risolvono i problemi; penso che sia più importante recuperare la forma dei giocatori attuali, perchè ci hanno già fatto vedere cosa sono in grado di fare.

  15. Marco says:

    Ho appena sentito alla tv dire a Onofri che Barasso, a parte il secondo gol, non ha colpe particolari circa la sconfitta di venerdi a Bologna. Per favore, puoi dirgli che quel gol in particolare è stato determinante: sullo 0-2 non c’era più possibilità di raddrizzare la partita. E’ stato quello che ci ha tagliato le gambe, per quello la colpa del portiere è ancora maggiore!
    Forza Genoa

  16. fabrizio M. says:

    Caro Giovanni e cari amici rossoblù, solo per augurarvi un buon inizio settimana

  17. ale says:

    Scusa brigata alkolica ma non ha segnato torrisi? Torricelli sarà in pensione.. :)

  18. pietro says:

    Caro Giovanni,
    e va bene (anzi va male): avevate ragione voi (giornalisti): è il “novembre nero di Gasperini”, senza dubbio. Speriamo solo non sia seguito da un dicembre di simile colore.
    Però, caro Giovanni, e giuro che te lo dico con stima e simpatia, a volte le disgrazie basta anche solo profetizzarle o addirittura evocarle perché puntualmente si avverino.
    Con il Genoa, poi, succede quasi sempre.
    Eh sì, perché vedi di “novembre nero di Gasperini” ne avete iniziato a parlare (giuro che è vero) già dalla sera del post partita di Verona/Genoa 1-1 (ed era appena fine ottobre, ed il Genoa era primo in classifica reduce da gran gioco e risultati).
    Evidentemente bravi voi a cogliere le prime avvisaglie nascoste, niente da dire. Complimenti.
    Però, ecco: non potreste, per una volta, anziché evocare disgrazie che poi puntualmente si avverano (sì, lo so: con il Genoa purtroppo è storicamente non troppo difficile), provare invece, anche e soprattutto quando le cose vanno male, a profetizzare colpi di fortuna, vittorie insperate e cose del genere?
    Così, giusto per vedere se per caso funziona.
    Alla peggio, si può sempre tornare rapidamente alle familiari e rassicuranti solite fosche profezie.

  19. SIMONE says:

    CIAO A TUTTI.
    COME TUTTI NON MI CAPACITO DELL’INVOLUZIONE DI GIOCO E RISULTATI DELLA SQUADRA. MI AUGURO CHE COME VIENE RIBADITO
    DA TECNICO E GIOCATORI SIANO FATTORI INDIPENDENTI DAL REALE VALORE DELLA SQUADRA,MA SOLO ED ESCLUSIVAMENTE DA SFORTUNA ED EPISODI AVVERSI(CHE SICURAMENTE CI SONO STATI).
    NON RIESCO A FARMENE UNA RAGIONE, NON SO COSA PENSARE.
    L’UNICO MODO PER RIMETTERE LE COSE A POSTO E’ QUELLO DI VINCERE CON LA JUVE.
    CIAO CIAO.

  20. VIO says:

    Io non drammatizzerei più di tanto. Manca ancora un mese prima della sospensione del campionato ed arriverà una punta vera. Finora, almeno in queste ultime cinque partite sono mancati all’appello alcuni gol che, precedentemente, venivano realizzati con più facilità (e le occasioni per realizzarne la squadra le crea in abbondanza in ogni partita), oltre, ovviamente, al netto calo di rendimento palesato da alcuni difensori “superstiti”. Anche in questo settore arriveranno rinforzi autorevoli. Passerà, per dirla alla De Filippo, la nuttata e poi ce la giocheremo con tutti. E’ vero: vogliamo andar via da questa categoria che ci umilia, ma al momento, guardando la classifica ed il numero delle partite ancora da giocare non dobbiamo deprimerci più di tanto.

  21. roberto says:

    Spero che quest’anno sia un Gennaio diverso,ovvero rispetto agli anni scorsi che si distruggeva una buona rosa si cerchi di rinforzarla per davvero.
    I giocatori buoni li avevamo gia’da quest’estate,vedi Nocerino,De Vezze,Stellone o Bielanovic .
    Una squadra forte negli undici titolari ma senza panchina sopratutto in attacco e senza portieri (Rubinho deve ancora dimostrarlo e a questo punto bisogna dargli fiducia).

  22. emanuele says:

    Ragazzi..non si puo’ tirare pattoni cosi’ su BARASSO..lo vedo che adesso e’ in balia delle onde,ma se e’ cosi’una tirata d’orecchie va fatta alla societa’,per me si e’buttato un portiere allo sbaraglio,anni e anni senza giocare..se davvero credevano cosi’ tanto in lui avrebbe giocato gia’ l’anno scorso..non l’ho capita questa sua promozione estiva,per di piu’ con un modulo che lo avrebbe esposto a rischi.Ricordiamoci che e’terribile fare il portiere a genova,lo dimostra il fatto che buoni elementi poi via da genova non sono andati malissimo..penso a giocatori come MICILLO,SOVIERO,BRIVIO…ecc..quindi critichiamolo ma non per partito preso.Sulla squadra ormai e’ chiaro che ci hanno peso le misure,ci fanno arrivare al limite dell’area per poi fermarci senza difficolta’e ripartire trovando sempre superiorita’numerica.Qui il GASPE deve trovare qualche variante sui movimenti offensivi ormai troppo prevedibili.Chiudo sperando di non vedere piu’ l’UZBECO,quella terra non ha mai prodotto giocatori..perche’dobbiamo averne uno noi?…ovviamente anche lui come molti altri “esplodera’”appena via da pegli..ma non lo REGGO piu’ ciao a tutto il blog!!!!

  23. patrizia says:

    Ragazzi…ho una bambina di undici anni. E’ nata il giorno prima (1995) che il Genoa precipitasse in serie b. Quindi essendo genoanissima come noi, i suoi genitori, non ha ancora visto il Genoa in serie A. Sembra pazzesco ma è così. E’ stata illusa e vi garantisco non poco, perdendo anche un pò di smalto “genoano” il giorno che – dopo avere esultato fino alle lacrime di gioia vera, intensa, che sgorga dal cuore..dopo che abbiamo appeso alla terrazza uno striscione di dieci metri rossoblù – siamo finiti giù nel profondo baratro.
    Credo che adesso, mia figlia, i nostri figli meritino qualcosa in più. Loro, ma anche tutti noi che soffriamo in modo indicibile per questi colori, che ci fanno tremare d’amore e di rabbia, di illusione e di sogno. Abbiamo bisogno di non ascoltare più tristi tanghi argentini, dolci,passionali, vibranti ma sempre troppo intrisi di malinconia.

  24. Barbara says:

    Gasperini è un bravo allenatore ma secondo me nella partita col Bologna ha sbagliato a mettere Coppola a destra e Juric in campo, era meglio se metteva Botta a destra, Coppola al centro e Juric in panchina(visto che quando è in campo, il Genoa gioca in 10).
    Potrebbe provare a cambiare modulo, magari fare un 3-5-2 come ha fatto vedere ieri sera Pirito, anche perchè se Sculli viene squalificato il suo sostituto è Zeytulaev…..
    E’ inutile prendersela tanto con Barasso visto che non è solo colpa sua se il Genoa va male e ci sono ancora 5 partite prima del mercato.
    Ciao

  25. ENRICO says:

    MAH, VEDO TANTA GENTE DELUSA CHE FINO A UN MESE FA X ME GRIDAVA AI NUOVI FENOMENI..PIU’ REALISMO CI VUOLE, NON SIAM INFERIORI AD ALTRI ( eCC. JUVE ), ABBIAM BISOGNO SOLO DI ALTERNATIVE IN SQUADRA..UN PEGOLO, UN VICE BEGA, UN DALLABONA DAL NAPOLI, ED EVACUO E GRIECO DALL’AVELLINO( CHE è’ FINALMENTE MATURATO RISPETTO A QUANDO ERA DA NOI )E POI VEDREMO ..

  26. giovanni.porcella says:

    Solo per segnalarvi che oggi Gaucci oltre ad essere sereno anche nelle dichiarazioni ha detto che Scarpi essendo un giocatore del Genoa potrebbe tornare utile. E’ un aggiornamento.
    Grazie a tutti. Ciao

  27. simple says:

    Arghhhhhh
    Con Scarpi siamo noi a perdere la serenità!
    Con chi se la prenderà quest’anno negli spogliatoi dopo il suo ennesimo ritorno in campo?
    Con gli spazzini che non tolgono alcune scritte col gessetto sui muri che mettono in discussione la sua onesta professionalità?
    Oppure con Saddam Hussein, che si faceva condannare a morte proprio il giorno in cui l’ex-ex-ex portiere del Genoa indiva una conferenza stampa per spiegare la propria onestà dei tempi delle elementari, quando trovo’ la merendina della compagna di banco nel cassetto del bidello gliela ridiede?
    Mah… a questo punto mi tocca credere …ma soprattutto sperare …in Rubinho…

  28. marco says:

    QUESTA SENTENZA E’ UNA VERA PRESA PER IL C..O CHE COME AL SOLITO COLPISCE IL GENOA E MI DISPIACE ASSISTERE AL LUNEDI LA PAGLIACCIATA CHE SI SVOLGE A MILANO MA CON IL VOSTRO DISTINTIVO IN FONDO AL VIDEO. POI UNA VOLTE PER TUTTE LA STORIA CHE IL GENOA E’ STATO TROVATO CON LA MANO NELLA MARMELLATA VEDI PIRITO OGGI E’ MEGLIO SMETTERLA PERCHE’ SI DICE IL FALSO IN QUANTO NELLA BUSTA C’ERA ANCHE IL CONTRATTO DEL GIOCATORE E UN ASSEGNO POST DATATO A SALDO PER FAVORE DICIAMO IL VERO GRAZIE

  29. marco says:

    VOLEVO INOLTRE DIRE CHE VENERDI IL GENOA A GIOCATO CON 4 DIFENSORI PERCHE’ FABIANO DI ABASSAVA SULLA LINEA DELLA DIFESA POI 3 A CENTROCAMPO LONGO IN MEZZO COPPOLA CENTRO DESTRA JURIC CENTRO SINISTRA 2 MEZZE PUNTE ADAILTON E SCULLI 1 PUNTA GRECO QUINDI 4-3-2-1 ALLO STADIO SI VEDE SICURAMENTE AL MEGLIO CHE FARE I SOLONI DAVANTI AL TELEVISORE GRAZIE

  30. federica92 says:

    Ho 14 anni e oltre ad non aver mai visto il genoa in A,ho sempre visto squadre come pro patria,S. Marino,ecc…
    finalmente una partita degna di questo nome e allora FORZA RAGAZZI facciamo 3 gol(senza prenderne 4)….
    FORZA GENOA!!!

  31. Federico says:

    Sculli per noi è un giocaore importante, e fino a gennaio sarà dura… Tuttavia, credo che non sia un’impresa impossibile restare agganciati alle prime 6, perchè gli altri non mi sembrano affatto più buoni di noi. Senza fare calcoli di media inglese, goal fatti, goal subiti… Solo con la determinazione! Avanti Grifoni!

  32. Dave says:

    Salve a tutti, seppur sia dell’altra sponda (nel senso che sono doriano, non fraintendetemi) volevo solo rassicurarvi…tranquilli, ragazzi, perchè alla fine i valori di questa squadra verranno fuori.
    Sono convinto che ci sono…ma a tutti capita di smarrire la via per qualche giornata…anche noi, l’ultimo anno di B, avevamo avuto un periodo nero (avevamo perso 4 partite consecutive, fra le quali una a Siena noi in 11 e loro in 9)…ma poi è filato tutto liscio.
    Credo che nella serie B odierna ben poche squadre, come organico, se la possano giocare con voi…ci metto la Juve (l’unica superiore, quando gioca con l’11 titolare), il Napoli e il Bologna.
    Le altre “sorprese” (Rimini, Cesena, Piacenza) prima o poi avranno un calo…credo che queste ultime potranno giocarsela tranquillamente per i play-off, ma i primi 4 posti li vedo occupati da voi e le altre 3 “grandi”…e questo purtroppo vuol dire che comunque i primi 2 posti (ergo promozione diretta) non sono assicurati…tutto sta nel rimboccarsi le maniche, perchè niente è impossibile…anche la Juve prima o poi avrà un calo, quelli lì non sono mica macchine!
    Infatti spero proprio che le diate una bella lezione sabato…visto che se ci foste stati voi al posto suo (o anche noi) a quest’ora stareste giocando con la Sanremese.
    Per quanto riguarda Sculli, questa è l’ennesima dimostrazione che se la prendono con i più “piccoli”.
    Non è cambiato nulla…anzi, mi sono stupito che dei 3 anni e mezzo chiesti dall’accusa alla fine gli abbiano dato “solo” 8 mesi…lo stesso discorso l’avevo fatto per Flachi: non è cambiato NIENTE, e le punizioni esemplari le danno solo a chi gli conviene…voglio vedere a Buffon cosa gli daranno, se mai gli daranno qualcosa.
    E’ facile squalificare Flachi e Sculli.
    Il problema portiere è così fatto: è inutile dare addosso a Barasso, perchè così lo si deprime ancora di più; dovete fare di necessità virtù fino a gennaio, e lì sono sicuro che Preziosi vi regalerà qualcosa…tranquilli!
    C’è qualcun altro che i problemi li ha, ma vederli risolti a gennaio è una pia illusione.
    Speriamo di fare un bel derby l’anno prossimo (se va avanti così sarà difficile, ma più che altro per colpa nostra)…perchè l’Italia deve sapere qual’è il derby migliore che ci sia!!!!

  33. silvio says:

    dico solo una cosa: Basta JURIC!!!! A bologna è stato scandaloso… non si può essere giocatori professionisti e toccare il pallone solo con un piede…

  34. serena says:

    ciao giovanni devo dire che il caso Sculli non ci voleva ma è da genoa solo a noi poteva capitare…mi dispiace molto soprattutto per la persona Sculli perchè moralmente una cosa del genere ti butta molto giù…è difficile dirlo ma sono d accordo in tutto con l amico dell’”altra sponda” che non è proprio cambiato niente..caso strano hanno punito flachi e sculli non certamente 2 giocatori della juve o del milan o dell inter…che schifo…Per quanto riguarda venerdì la vedo dura ma almeno speriamo se la giochino con dignità e a testa alta poi se dovess perdere ci sta ma sempre uscire dal campo tra gli applausi e non come a bologna…un saluto a tutti e venerdì dobbiamo tornare tutti a casa senza voce…

  35. Federico says:

    Non posso che essere daccordo con quanto scritto da Dave, ammirandone la sportività e simpatia!

  36. simple says:

    Sculli non è solo importante, ma è il giocatore della nostra rosa col rendimento più alto.
    ma le cattive notizie non arrivano mai da sole: forse Barasso recupererà per venerdì sera…

  37. Aaron says:

    Come al solito noi Genoani o siamo disfattisti e pessimisti in primis… Se prima non eravamo dei fenomeni a maggior ragione non siamo degli scarponi…
    In tutte le squadre ci sono momenti belli e momenti meno belli sia dal punto di vista del gioco sia di punti.
    Restiamo calmi per una volta e non facciamoci trasportare emotivamente dalla situazione in cui siamo ora. Gennaio e’ fra un mese, la societa’ sapra’ porre rimedio comprando quello che serve, in primis una punta centrale senza stravolgere la squadra…
    Invece che lamentarsi di come giochiamo (non parlo pi sull’essere “sfigati” perche’ con i se e con i ma non si va lontano) andiamo allo stadio e torniamo a TIFARE GENOA e a CANTARE dal primo al novantecinquesimo minuto sia in GradinataNord sia negli altri settori… spronando (amichevolmente :) ) la persona a noi vicina!
    Per il resto Genoa-rubentus (scusami Giovanni ma mi viene l’urticaria a scrivere bene il nome della gobba… ops) non sara’ necessariamente un corcevia, ci sono troppe partite da li’ alla fine, ovvio pero’ che un risultato positivo o anche una prestazione positiva possa dare quella carica, alla squadra e al tifo, per incanalarci nella direzione giusta…

    Ora una domandina a Giovanni… e possibile fare qualche nome non sugli acquisti, ma sulle cessioni? io non credo moltissimo che il Gaspe fara’ cedere Zeytulaev e Juric (anche se ci spero… :) ) e un’altra cosa…

    FORZA GENOA

  38. silvio says:

    Beh… Zeytulaev e juric li ha voluti lui.. Spero ritorni sui suoi passi e li faccia cedere perchè fino ad ora sono stati i peggiori…

    Domani metterei Diogo a sinistra. Greco in mezzo e Ada a destra.

    Per la difesa rientra Bega???

    In mezzo metterei BOTTA a uomo su Nedved e Fabiano a coprire su Camoranesi…

    P.S.: e speriamo che Buffon da tifoso genoano e testimonial della Giochi Preziosi ci faccia un regalino di Natale…

    DAI GENOA!!!

  39. Nicola says:

    x Silvio: semmai Greco a sinistra, Diogo al centro e Ada a destra.

  40. Federico says:

    Facciamoci la nostra partita all’attacco e poi vada come vada. Ve l’immaginate la Juve che gioca in difesa al Ferraris? Magari poi vince lo stesso, ma intanto la soddisfazione di metterli sotto… Speriamo prima di tutto di vedere una bella partita, perchè se il gioco c’è i risultati arrivano.

  41. silvio says:

    non necessariamente… a brescia Diogo ha giocato a destra con Ada in mezzo… e ha fatto un assist per il secondo gol di sculli…

    Possiamo giocare in tutti e due i modi…

  42. Corrado says:

    Ragazzi,ragazze leggendo il blog della casa del Grifone(che bel nome gli hai dato Giò!!)a circa 24 ore dalla partitona mi sono fatto l’idea che comunque vada sarà un successo.Per l’amico “diverso” Dave devo fargli i complimenti per le sue dichiarazioni veramente sportive,direi al limite della commozione,anche se il sospetto che tu caro Dave ti sia dopato é veramente forte,comunque a denti molto stretti ti auguro una bella…..salvezza.Ciao a tutti e FORZA GENOA

  43. emanuele says:

    ci siamo quasi…genoa juve si avvicina..purtroppo e’ la juve che ci e’ venuta a trovare in B..non viceversa..ma finalmente al di la’ di tutto domani vedemo NEDVED,BUFFON,CAMORANESI..tutti giocatori”nuovi”per noi,sono pronto a scommettere che faremo un partitone..sara’una serata da grifone come tante volte e’ successo..la prestazione la vedo al 100%..il risultato magari no,per stasera niente commenti o critiche..solo un po’ di “follia”..pronto a farmelo menare…ma dico…3-2 x noi….e senza pendolino!!!!CIAO A TUTTI

  44. patrizia says:

    CI SIAMO!!!!! a poche ore dalla partitissima mi sento in fibrillazione….in occasione di una “classicissima” del calcio come Genoa-Juventus vorrei ricordare convinta della loro presenza nel terzo anello: Gianluca il capitano, Franco Scoglio e l’indimenticato Fabri Gorin.
    Forza Genoa VINCI PER NOI!!!!

  45. nicola giussani says:

    visto che juric è da genoa? modestamente l’avevo detto in un commento precedente

  46. FRANCESCO says:

    CIAO GIOVANNI E UN SALUTO A TUTTI QUANTI.
    NON HO MAI CREDUTO IN UNA CRISI DI GIOCO DEL GENOA.
    PIUTTOSTO SONO CONVINTO CHE SI TRATTA SOLO DI UNA CRISI
    DI FORTUNA. CERTO UN PO’ DI APPANNAMENTO CI PUO’
    STARE, SENZA CONSIDERARE TUTTI GLI INFORTUNI CHE SONO
    CAPITATI. VEDRETE CHE IL GENOA SAPRA’ ESSERE AL POSTO
    GIUSTO AL MOMENTO GIUSTO.
    SALUTI A TUTTI E SEMPRE FORZA GRIFONE

  47. Gianni Mangini says:

    Scusate se ritorno su un argomento che è già stato discusso aulla Vostra emittente, ma proprio non capisco come un’emittente come la vostra che si distingue da tutte le altre, private e non, per il tono pacato e per la professionalità con cui vengono trattati tutti gli argomenti, politici,sportivi o di costume, abbia potuto stipulare questo scellerato gemellaggio con quella TV milanese che ci propina il peggio del peggio, scimiottando il processo di Biscardi, con personaggi (giornalisti ???) che sono stati estromessi anche da quella trasmissione. Scusate ma non ne possiamo proprio più di vedere questo tipo di trasmissioni e non ci rimane che usare il telecomando.

  48. nicola giussani says:

    do’ragione a gianni mangini. Anch’io non riesco a guardare la trasmissione del lunedi’sera, peggio del processo del lunedì, almeno quello era una farsa autentica.
    mi direte che posso cambiare canale, non lo faccio perchè non mi sintonizzo neanche, il solo pensiero di vedere la faccia di Moggi mi disgusta.

  49. Australian job

    Well… Nice blog!

Lascia un commento

LA RIVOLUZIONE DIFFICILE

Il mercato del Genoa è entrato nel vivo ma, sospendendo qualsiasi giudizio pur avvertendo vitalità, serve ancora molto per dare

ASPETTANDO GODOT, LE SCELTE DIFFICILI DI PREZIOSI

Al Genoa si respira un’aria di attesa e non solo per quanto riguarda il futuro della guida tecnica. A parte

IN SALVO TRA LE SOFFERENZE, PREZIOSI ORA COSA FARA’?

Per il Genoa una salvezza sul filo di lana tra indicibili sofferenze e con molta fortuna che si chiama Handanovic.

GENOA NEL BARATRO, A FIRENZE MATCH DRAMMATICO: MA FORSE BASTA UN PUNTO

Ora serve un miracolo al Genoa o quasi per restare in A. Ma se con la Fiorentina è un match

Search

Archivio